PDA

Visualizza versione completa : Codice stradale, stop alla guida per chi beve



Namuris
17-12-2008, 12.08.42
Codice stradale, stop alla guida per chi beve

Un forte inasprimento delle regole per chi beve alcol, che punta a bloccare completamente l'automobilista che ha assunto bevande alcoliche. In sostanza, non si potra' piu' bere alcol se si vorra' guidare un'automobile perche' sara' sufficiente un tasso alcolemico anche dello 0,2% per vedersi ritirare la patente.

E' quanto prevede una proposta di legge all'esame della Camera e che dovrebbe essere varata entro la fine di gennaio. Lo ha detto il presidente della commissione Trasporti della Camera, Mario Valducci.

Il presidente della Commissione Trasporti ha spiegato che si tratta di una proposta 'bipartisan', presentata in origine dal Pd ma che vede come relatore Silvano Moffa, del Pdl. Il provvedimento dovrebbe essere approvato nelle prossime settimane: "speriamo di farlo con il consenso del Senato, in modo da accelerare l'iter di approvazione" ha detto Valducci.

Nel provvedimento allo studio - ha spiegato - si prevede un inasprimento della sanzione con la sospensione della patente inizialmente di 6 mesi, che viene aumentata in caso di recidiva e che puo' arrivare fino al ritiro.

Il sostanziale divieto di guida a chi assume alcolici potrebbe inoltre essere valutato solo per alcune fasce d'eta': "io non sono d'accordo ma si studia anche questa possibilita"' ha aggiunto Valducci annunciando anche l'intenzione di fare pressione sugli enti locali affinche' utilizzino le risorse che arrivano dalle multe per la sicurezza. "Sappiano che la regola secondo quale occorre utilizzare il 50% delle multe per interventi sulla sicurezza stradale non viene seguita; ma dobbiamo trovare il modo per utilizzare a questo fine una percentuale, magari minore, ma sicura" ha concluso il presidente della Commissione Trasporti.

Mah.. il limite fissato allo 0.2% è fuori dal mondo: in pratica dopo una pizza + :birra: media (o piccola se non si è troppo "grossi") ti ritirano la patente -_-'

Pixel [AR]
17-12-2008, 12.11.17
Batsava mantenere i limiti attuali ma aumentare i controlli, ma in Italia la demagogia vince sempre

ding
17-12-2008, 12.34.54
eh, ditelo a thargan :asd:

ROLF
17-12-2008, 12.35.30
siamo alla follia...

Squizzo
17-12-2008, 12.37.26
Ma evitare di bere se dovete guidare vi fa tanto schifo?

HanSolo
17-12-2008, 12.39.40
Ma evitare di bere se dovete guidare vi fa tanto schifo?

se bevo una coca cola e mangio una pizza non devo guidare?ma perpiacere.come dicevano alcuni sopra siamo alla follia e basta!

ROLF
17-12-2008, 12.41.34
Ma evitare di bere se dovete guidare vi fa tanto schifo?

Sì, ho anche già spiegato perchè

Squizzo
17-12-2008, 12.44.49
se bevo una coca cola e mangio una pizza non devo guidare?ma perpiacere.come dicevano alcuni sopra siamo alla follia e basta!
se bevi una cocacola PUOI guidare :sisi:
Bah, se vuoi bere fai guidare un altro, personalmente preferisco la tolleranza zero su questo aspetto, invece che rischiare di ritrovarmi qualcuno che crede di essere superman al volante e che magari va a zigzag perchè "ha bevuto solo un bicchierino" (che poi, se uno va solo in pizzeria magari si ferma a una birretta, ma se va da altre parti col cavolo che si limita a quella)

_Fred_
17-12-2008, 12.45.24
E' il solito provvedimento all'italiana, si abbassano i limiti (o si inaspriscono le pene) senza effettuare più controlli.
Sinceramente non so se i politici se ne rendano conto (o probabilmente lo fanno per farsi pubblicità e sembrare paladini della giustizia), che senza controlli il limite potrebbere essere anche fissato a -1, ma tanto le cose non cambiano.

HanSolo
17-12-2008, 12.47.32
se bevi una cocacola PUOI guidare :sisi:
Bah, se vuoi bere fai guidare un altro, personalmente preferisco la tolleranza zero su questo aspetto, invece che rischiare di ritrovarmi qualcuno che crede di essere superman al volante e che magari va a zigzag perchè "ha bevuto solo un bicchierino" (che poi, se uno va solo in pizzeria magari si ferma a una birretta, ma se va da altre parti col cavolo che si limita a quella)

la percentuale 0.2 lo sai che significa?anche una misera cocacola o aranciata ti fa arrivare a quel livello non ci vuole molto.quindi questa legge e' ridicola stop.

DIAZE
17-12-2008, 12.47.56
Se guidi non bevi.
E' molto semplice e facile da capire, non vedo dove sia il problema.


la percentuale 0.2 lo sai che significa?anche una misera cocacola o aranciata ti fa arrivare a quel livello non ci vuole molto.quindi questa legge e' ridicola stop.

Mi sa che non hai le idee molto chiare.

_Fred_
17-12-2008, 12.53.22
Se guidi non bevi.
E' molto semplice e facile da capire, non vedo dove sia il problema.

Il problema come sottolineavo è la mancanza cronica di controlli, mi andrebbe pure bene mettere il limite a zero, ma come minimo vorrei vedere una pattuglia fuori da ogni discoteca...



la percentuale 0.2 lo sai che significa?anche una misera cocacola o aranciata ti fa arrivare a quel livello non ci vuole molto.quindi questa legge e' ridicola stop.

Umm non è che lo 0,2 si riferisca al livello dei liquidi nell'organismo eh :asd:, si tratta della parcetuale di alcool nel sangue e a quanto mi pare aranciata e coca-cola (se non corrette con rum e affini) sono bibite analcoliche...

Maharet
17-12-2008, 12.55.03
Il "se guidi non bevi" mi vede in totale disaccordo.
O meglio: sono d'accordo in maniera assoluta e totale se si parla di BERE, abbastanza da alterare i sensi.
Ma che con una birra piccola io non possa guidare e' quantomeno ridicolo. Ed essere anche solo appena brilli con lo 0.2 di alcool mi pare francamente improbabile.
Soprattutto in considerazione del fatto che si tratti come al solito di un provvedimento/boccaloni, tanto per zittire chi chiedeva giustizia per gli ultimi investimenti/scandalo, a cominciare da quello di milano.
Senza pensare al fatto che li' non si parlava di tasso alcolico da 0.2, ma ben di piu'. e che la maggior parte di questi fatti coinvolgono tassi alcolici e uso di stupefacenti certo non paragonabili al mio bicchiere di birra piccola.
Cambiera' qualcosa?
Si, che per dare risalto alla bonta' della norma i media "dimenticheranno" di riportare incidenti analoghi.
Working as intended.
E chi beveva/sidrogava alla guida prima, continuera' a farlo allegramente anche dopo.

destino
17-12-2008, 12.56.35
Il "se guidi non bevi" mi vede in totale disaccordo.
O meglio: sono d'accordo in maniera assoluta e totale se si parla di BERE, abbastanza da alterare i sensi.
Ma che con una birra piccola io non possa guidare e' quantomeno ridicolo.
Soprattutto in considerazione del fatto che si tratti come al solito di un provvedimento/boccaloni, tanto per zittire chi chiedeva giustizia per gli ultimi investimenti/scandalo, a cominciare da quello di milano.
Senza pensare al fatto che li' non si parlava di tasso alcolico da 0.2, ma ben di piu'. e che la maggior parte di questi fatti coinvolgono tassi alcolici e uso di stupefacenti certo non paragonabili al mio bicchiere di birra piccola.
Cambiera' qualcosa?
Si, che per dare risalto alla bonta' della norma i media "dimenticheranno" di riportare incidenti analoghi.
Working as intended.
E chi beveva/sidrogava alla guida prima, continuera' a farlo allegramente anche dopo.

sono daccordo in toto con ludovica, mi sembra una proposta di legge atta solo a fare da propaganda, nei fatti senza controlli accurati e un'educazione seria dei giovani non si risolve niente.

bejita
17-12-2008, 12.57.54
la coca cola non è alcolica :teach:
chi è che sapeva il calcolo dello smaltimento dell'alcol? Dopo quante ore dopo aver bevuto una birra arrivi sotto a 0,2?

ding
17-12-2008, 12.59.10
Ma evitare di bere se dovete guidare vi fa tanto schifo?
squi, ti chiami thargan? :asd: io se sto in un pub una birra, anche se piccola, ho piacere di prenderla. se m'abbassano il limite al pub non ci vado più (con conseguente crisi). oppure torno a piedi. così da ubriaco incapace di tener dritto un volante (:rotfl:) sbando in mezzo di strada e mi faccio investire :sisi:

DIAZE
17-12-2008, 12.59.25
Il 50 % degli incidenti è causato da gente che già oggi è fuori dai limiti di legge.
Se domandi a loro dicono di aver bevuto SOLO una birretta.
La "gente" non è in grado di "gestirsi" sul bere.
E' un dato di fatto.
Il resto dei fatti sono solo morti/invalidità e disperazione che ,se anche non ci tocca nei sentimenti (per me è davvero difficile) ,ci toccano nel portafoglio con costi altissimi.

Maharet
17-12-2008, 13.01.31
Il 50 % degli incidenti è causato da gente che già oggi è fuori dai limiti di legge.
Se domandi a loro dicono di aver bevuto SOLO una birretta.
La "gente" non è in grado di "gestirsi" sul bere.
E' un dato di fatto.
Il resto dei fatti sono solo morti/invalidità e disperazione che ,se anche non ci tocca nei sentimenti (per me è davvero difficile) ,ci toccano nel portafoglio con costi altissimi.

Chi dice di aver bevuto SOLO una birretta o e' in malafede o e' un coglione, scusa. La gente che non e' in grado di gestirsi sul bere continuera' a non farlo. E dira' di aver solo mangiato un mon cheri, porcafiffola, quando ha investito quel cretino di ding che stava attraversando ubriaco sulle strisce.

FiLoX
17-12-2008, 13.06.58
Non ho mai toccato un bicchiere quando ero io a guidare ma adesso trovo che si stia davvero esagerando. Tolleranza zero? Okay, ma allora che si insegni a guidare VERAMENTE, senza la mafia delle scuole guida. Controlli a tappeto mirati? Forza, fateli. Mi sembra in ogni caso eccessivo che per una birra leggera da 3.5 io finisca a 0.21 e che perciò rischi la patente, così come vorrei capire se bevi a pranzo o a cena come fai a prendere dopo la macchina (a stomaco pieno io sarei fuorilegge con una birra da 5 gradi, ridicolo). Spiegatemelo, e non ditemi che non c'è un clima da inquisizione. Ecco una tabella che potrebbe chiarire qualcuno "confuso" come Nelson, la metto sotto spoiler perchè è enorme.
http://images.alice.it/sg/notizie1024/upload/tab/tabella_alcool_340.jpg

ding
17-12-2008, 13.07.33
grazie di volermi morto :asd: ti voglio bene anche io :asd:

io ribadisco il concetto espresso altrove: invece che abbassare i limiti, aumentare i controlli. personalmente mai stato fermato nè mai visto gente fermare per controlli a riguardo (a dire il vero in 3 anni mi han fermato solo una volta, e giusto perchè stavo coi fari spenti, in 4 in macchina, e mentre si girava l'incrocio gli altri in macchina con me, non si sa perchè, si son messi a fissare ed indicare la volante :asd: ).

MaGiKLauDe
17-12-2008, 13.08.12
sono daccordo in toto con ludovica, mi sembra una proposta di legge atta solo a fare da propaganda, nei fatti senza controlli accurati e un'educazione seria dei giovani non si risolve niente.

Se poi si garantisse che la patenete possa essere ottenuta solo dimostrando la propria validità e non semplicemente pagando la scuola guida buona parte del problema sarebbe risolto.
Invece, casualmente, la legge prevede corsi a pagamento per recuperare i punti decurtati.
Ma il criminale sono io che bevo birra e guido.

Namuris
17-12-2008, 13.13.01
Ma che con una birra piccola io non possa guidare e' quantomeno ridicolo. Ed essere anche solo appena brilli con lo 0.2 di alcool mi pare francamente improbabile.

Il punto per me è questo. Il limite a 0.2 va a colpire un tipo di consumo occasionale che non mi sembra certo una causa significativa di incidenti.

Mischa
17-12-2008, 13.13.09
Mboh, apparentemente potrebbe avere il suo senso. Spiego: un conto è dire "a 1.2 sei ubriaco, a 0.7 sei alticcio, a 0.2 puoi ancora starci", ma poi ovviamente entra in gioco la soggettività di reazione (uno a 0.7 che beve regolarmente, potrebbe essere ben più lucido di uno a 0.4 che non beve mai, esempio). Quindi il dire "fisso un limite arbitrariamente", che oltretutto è raggiungibile bevendo ben poco (se ti fai un aperitivo un po' carico per esempio, e ti misurassero in quell'istante, saresti fuori già solo per limiti attuali), è più o meno equivalente a dire "se sali in macchina non bevi e stop". Ora, da una parte ciò sembra avere un senso, come detto inizialmente, quindi tanto varrebbe: perché non devi più stare a pensare "mezz'ora sì, mezz'ora no, però io peso 140 kg/48 kg/65 kg, dunque uhm, ho preso quello di aperitivo con percentuale tal dei tali, adesso l'avrò smaltito o meno, spe che applico il fattore di compensazione etc."; dall'altra, è però vero che - esattamente come nel caso precedente - il controllo resta necessario comunque, perché che tu abbia bevuto niente, o una birra o un superalcolico o una damigiana o una cisterna, non cambia niente se nessuno lo verifica. Dunque ci vuole comunque la pattuglia che ti ferma e controlla che tu non abbia bevuto niente (prima avrebbe dovuto verificare se eri sotto un certo limite, ora sotto un talaltro, non cambia assolutamente nulla). E allora, a questo punto, tutta la apparente sensatezza va a farsi benedire: tanto varrebbe quindi, al contrario, dire "io non ti controllo, risparmio pattuglie per altro, fai quel che ti pare: se però hai un incidente in cui sono coinvolte altre persone o altrui proprietà a quel punto la pattuglia arriva eccome, e se hai anche solo una goccia d'alcol/droga/farmaci nel sangue a questo punto saluta la patente e la macchina (sequestro, finirà all'asta), per sempre, e avrai anche conseguenze penali di varia natura".

.nageki.
17-12-2008, 13.18.35
Wow quindi Sabato sera non posso bere il saké :.: peccato, volevo trasformarmi in bestia feroce :.:

ding
17-12-2008, 13.23.05
basta che non guidi, ila :asd:

Maharet
17-12-2008, 13.24.20
grazie di volermi morto :asd: ti voglio bene anche io :asd:

:birra: :birra: :birra:


:asd:

Shagrath_Infernus
17-12-2008, 13.27.08
sono daccordo in toto con ludovica, mi sembra una proposta di legge atta solo a fare da propaganda, nei fatti senza controlli accurati e un'educazione seria dei giovani non si risolve niente.

Infatti non è importante la gravità della pena ma la certezza della pena.

ding
17-12-2008, 13.29.04
ma la certezza della pena c'è! c'è, se non ammazzi nessuno. altrimenti ti lasciano andare, in italia.

:birra: :birra: :birra:


:asd:

me ne basta una, che poi mi arrestano :asd:

DIAZE
17-12-2008, 13.31.13
Evidente non la penso come voi.

:birra:

Ops!

:asd:

ding
17-12-2008, 13.34.39
vabe, tu la vedi dal lato brutto, e sei sicuramente più informato di noi, almeno per la tua zona, soprattutto sui tassi reali di tutti gli incidenti.
il discorso che contesto io, sia qua che su ngi, non è tanto la riduzione del tasso limite - che comunque è imho ridicola - ma il fatto che tale cosa viene vista come UNICA soluzione possibile per ridurre gli incidenti causa alcol, quando l'unica vera soluzione è aumentare i controlli che sono inesistenti o quasi, almeno per la mia esperienza (ripeto: mai fermato per alcol test nè mai visto fare. non so manco come sia fatto un etilometro, cazzo).
potrebbero pure mettere i limiti a -5gr\lt, ma se non fai fare i controlli la gente s'ammazza comunque.

Shagrath_Infernus
17-12-2008, 13.38.52
vabe, tu la vedi dal lato brutto, e sei sicuramente più informato di noi, almeno per la tua zona, soprattutto sui tassi reali di tutti gli incidenti.
il discorso che contesto io, sia qua che su ngi, non è tanto la riduzione del tasso limite - che comunque è imho ridicola - ma il fatto che tale cosa viene vista come UNICA soluzione possibile per ridurre gli incidenti causa alcol, quando l'unica vera soluzione è aumentare i controlli che sono inesistenti o quasi, almeno per la mia esperienza (ripeto: mai fermato per alcol test nè mai visto fare. non so manco come sia fatto un etilometro, cazzo).
potrebbero pure mettere i limiti a -5gr\lt, ma se non fai fare i controlli la gente s'ammazza comunque.

quoto tutto :sisi:

karuga
17-12-2008, 13.44.37
Ma evitare di bere se dovete guidare vi fa tanto schifo?

Giustissimo,è quello che faccio ogni volta se faccio serata,ma porca miseria,se esco per una pizza e mi faccio una media sono più sano di quello che si è fatto 8 ore in fabbrica.
Mi spiace ma bere non significa alterarsi.
Oltretutto,come sempre in Italia,non risolverà il problema,perchè chi ammazza per strada ubriaco è ben lontano dal limite attuale e se finora non rispettano tale limite non vedo perchè debbano cominciare a farlo ora.
Qui si va solo a colpire i poveri stronzi come me che la birra se la fanno una volta alla settimana con la pizza.

aplo
17-12-2008, 13.47.55
Io limiterei anche le Birre Smiles nei post a massimo 2, pena la sospensione dell'account ed il sequestro del pc :asd:


Cya

destino
17-12-2008, 14.05.42
la gente che dice di aver bevuto solo una birretta come minimo è andata di coca e si è fatta 4-5 aperitivi prima della birra stessa.
Se la gente non è capace di automoderarsi serve che venga educata con opportune politiche, in primis tra i giovani.

zappeo
17-12-2008, 14.08.11
0.2 è il limite che c'è anche in svezia, e se ti pizzicano credo che ti fai pure una notte al gabbio.
e la svezia è nota come paese in cui il problema dell'alcolismo è un problema serio e tocca davvero ragazzini, adulti, vecchi e senzatetto senza distinzione alcuna.
il "problema" è che la svezia, dalla sua, ha un sistema di trasporti efficente, per non dire perfetto, che ti porta più o meno dove cazzo ti pare giorno e notte, ma roba che certi autobus si fanno tratte di 40-60 km e nei weekend ne passa almeno uno ogni ora per ogni linea. e sono autobus normalissimi, su cui puoi salire tranquillamente con l'abbonamento classico, nessuna spesa in più. io da stoccolma arrivavo un po' dove cazzo mi pareva anche alle 3 di notte del giovedì.
in una città come milano sei fottuto anche solo se passa mezzanotte, tocca prenderti un taxi pagando mezzo stipendio o cercarne uno abusivo rischiando la vita (ma magari divertendoti un po' di più).
poi oh, io ora come ora vivo in un buco di città e mi muovo a piedi senza problemi, la macchina se ne resta ferma a meno che non ci sia una personcina a caso che mi scarrozza, per cui di per sè la cosa non mi tocca. il fatto è che mettere 0.2 in italia nelle condizioni in cui siamo non farà cambiare proprio un cazzo, se non a togliere più patenti anche a chi fondamentalmente non avrebbe fatto nulla "di male". qui in trentino hanno appena fatto una sessione di controlli a tappeto e la notizia clamorosa è stata che NESSUNO era fuori dai limiti imposti dalla legge. il suicida che beve da ubriaco c'è ancora, c'era prima e ci sarà anche dopo, un limite del genere è puro fumo negli occhi.

Di0
17-12-2008, 15.10.38
Puttanata, ma non per il limite. Per la forma.
Fanno credere di dare "il giro di vite" abbassando il limite, in realtà continuerà tutto assolutamente come prima, mettessero pure un limite negativo.
Perché di fatto, in Italia, vale la pena di rischiare.
In Italia vengono fatti un milione di alcool-test l'anno, in Francia quaranta milioni. E credo che il flusso di persone che guida sia grosso modo lo stesso.
In italia, hai una probabilità su 74 di essere beccato dai controlli.
Di fatto, statisticamente vale la pena rischiare.
Quando capiranno questo e anziché cercare di dire: "Mettiamo in croce quel coglione che becchiamo una volta ogni tanto" con tanto di plotone d'esecuzione al bordo della strada, ma invece faranno più controlli, allora accetterò questo tipo di azioni.
Fosse per me, il limite potrebbe pure essere 0.0, cioè guidi? Ok, non bevi né birra piccola, né grande, né ti mangi i moncherì se contengono alcool. E' giusto, è sbagliato? Non me ne frega un cazzo, te lo sto imponendo per legge.
Ma lo accetto nel momento in cui poi controllano, finché restano scelte pubblicitarie per "le stragi del sabato sera", li reputo solo un mucchio di falsi ipocriti coglioni.

Ghostkonrad
17-12-2008, 15.15.38
0.2 è il limite che c'è anche in svezia, e se ti pizzicano credo che ti fai pure una notte al gabbio.
e la svezia è nota come paese in cui il problema dell'alcolismo è un problema serio e tocca davvero ragazzini, adulti, vecchi e senzatetto senza distinzione alcuna.
il "problema" è che la svezia, dalla sua, ha un sistema di trasporti efficente, per non dire perfetto, che ti porta più o meno dove cazzo ti pare giorno e notte, ma roba che certi autobus si fanno tratte di 40-60 km e nei weekend ne passa almeno uno ogni ora per ogni linea. e sono autobus normalissimi, su cui puoi salire tranquillamente con l'abbonamento classico, nessuna spesa in più. io da stoccolma arrivavo un po' dove cazzo mi pareva anche alle 3 di notte del giovedì.


Su questo condivido in pieno.

Forse la mia posizione di totale-astemio-che-tollera-solo-il-liquore-nei-Mon Cheri influenza il mio giudizio, ma se uno deve guidare tanto vale che non beva affatto. Ho un collega di uni che quando deve stare al volante non beve nemmeno mezza birra, non mi sembra così terribile.

capitanotylor
17-12-2008, 15.16.10
da operatore di polizia stradale dico :mah

ma mettere + fondi x i controlli e avere le palle come quel giudice che ha condannato a roma uno x omicidio VOLONTARIO un ubriaco che ha ucciso 2 persone? d'altro canto vedremo i giudici di pace oberati ancor di + di procedimenti di quel che ora sono
poi l'astinenza vedrete che viene da se', non è legge dover bere una birra con la pizza o fuori a far 2 chicchere,

cmq in slovenia il limite è 0, se vi scandalizzate per uno 0,2 mi date da pensare, e male, ma state tranqulli che non passerà sta proposta

capitanotylor
17-12-2008, 15.19.21
la gente che dice di aver bevuto solo una birretta come minimo è andata di coca e si è fatta 4-5 aperitivi prima della birra stessa.
Se la gente non è capace di automoderarsi serve che venga educata con opportune politiche, in primis tra i giovani.


parole sante, ho sempre trovato gene che dicendomi di aver bevuto 1 o forse 2 birre 3 ore fa, poi mi dava valori da urlo all'etilometro

Di0
17-12-2008, 15.27.04
se bevo una coca cola e mangio una pizza non devo guidare?ma perpiacere.come dicevano alcuni sopra siamo alla follia e basta!


la percentuale 0.2 lo sai che significa?anche una misera cocacola o aranciata ti fa arrivare a quel livello non ci vuole molto.quindi questa legge e' ridicola stop.

Scusa? Guarda che non ti fanno l'esame glicemico per il diabete. :asd:

capitanotylor
17-12-2008, 15.29.13
semi ot. piccolo consiglio. la nicotina innalza la percentuale di alcol percepito nel sangue dall'etilometro, seppur di pochissimo, on so perchè ma da alcuni studi sembra sia cosi', mentre las coca se è cola non da problemi^^

ROLF
17-12-2008, 15.32.27
Io però rimango perplesso da chi dice "chi beve non guida, stop".
O viviamo in due mondi diversi, oppure avte sempre chi vi scarrozza, nel qual caso dico BEATI VOI.
Io, che devo SEMPRE prendere la macchina non potrei più:
bermi nemmeno un bicchiere di spumante al matrimonio di mia sorella.
bermi nemmeno un bicchiere di spumante per festeggiare il mio compleanno o quello di un amico
bermi nemmeno 1 quartino di vino in 2, o un bicchier a testa, se esco a cena con una bella figa
mai festeggiare in ufficio una persona che va in pensione, una nascita, un addio.. perchè "eh no, dopo esco dall'ufficio e devo guidare"

etc.. etc..

Quindi ripeto, boh. Vi pare un'esagerazione normale? Io se esco la sera mi so controllare. Bevo 1 cosa e stop. Bevo e non rischio. Guido tranquillamente e non sono ubriaco, sono tranquillamente sotto i 0.5.
A 0.2 o 0 sarebbe veramente una cosa assurda..

Ghostkonrad
17-12-2008, 15.34.13
Almeno nel mio caso, non mi scarrozza nessuno; semmai sono io che scarrozzo gli altri. :asd:

FaBiOm1987
17-12-2008, 15.36.20
basta che comincino a esserci meno incidentti e meno gente che muore perchè investita dà un ubriaco così almeno verrà abolita questa legge...io del tutto a favore


non bevo da 3 anni:asd: :asd:

destino
17-12-2008, 15.36.44
Scusa? Guarda che non ti fanno l'esame glicemico per il diabete. :asd:

lui si ubriaca solo respirando, come un mio amico :asd:

Faustroll
17-12-2008, 15.51.19
Vorrei conoscere un po' di dati, e precisamente il numero di incidenti per autoveicolo :
- prima della patente a punti
- prima del ritiro della patente con limite fissato a 0.5
- tra sei mesi dall'introduzione del limite fissato a 0.2

Personalmente conosco molti amici che, per paura di perdere la patente, hanno smesso di bere quando guidano. Non importa se il numero di controlli sia alto o basso, basta che non sia davvero remota e la possibilità di una sanzione così grave potrebbe avere un effetto positivo sul numero di incidenti e quindi essere giustificata.

Chi poi strepita "nel mio caso è ingiusta perché io so controllarmi e capire quando posso guidare" dimostra di non essere nemmeno capace di capire come funzionano le leggi (che ovviamente non possono tener conto dei singoli casi) e quindi mi fa pure dubitare della sua capacità ad autoregolarsi (per cui sono contento che la legge si applichi anche a loro).


P.S. Visto che l'altra causa degli incidenti stradali è l'alta velocità, mi sapete dire se, in caso di incidente causato dal superamento del limite consentito di molto, vengono applicate le stesse gravi sanzioni gravi (ritiro immediato della patente e sua confisca per mesi, confisca del veicolo, super multe, magari un giudice che ti condanna ad omicidio volontario, etc. etc. )?

ROLF
17-12-2008, 15.56.16
Chi poi strepita "nel mio caso è ingiusta perché io so controllarmi e capire quando posso guidare" dimostra di non essere nemmeno capace di capire come funzionano le leggi (che ovviamente non possono tener conto dei singoli casi) e quindi mi fa pure dubitare della sua capacità ad autoregolarsi (per cui sono contento che la legge si applichi anche a loro).


Ma che c'entra.. quello che dico io è che con 0,5, limite comunque basso, lasci all'individuo la libertà di gestirsi ed evntualmente di bere moderatamente / no bere.
Con 0.2 no, gli lasci solo la scelta di non bere.
Per tua info comunque io son stato fermato, quando avevo bevuto, e ho tranquillamente passato il controllo.

Di0
17-12-2008, 15.57.01
Vorrei conoscere un po' di dati, e precisamente il numero di incidenti per autoveicolo :
- prima della patente a punti
- prima del ritiro della patente con limite fissato a 0.5
- tra sei mesi dall'introduzione del limite fissato a 0.2

Personalmente conosco molti amici che, per paura di perdere la patente, hanno smesso di bere quando guidano. Non importa se il numero di controlli sia alto o basso, basta che non sia davvero remota e la possibilità di una sanzione così grave potrebbe avere un effetto positivo sul numero di incidenti e quindi essere giustificata.

Chi poi strepita "nel mio caso è ingiusta perché io so controllarmi e capire quando posso guidare" dimostra di non essere nemmeno capace di capire come funzionano le leggi (che ovviamente non possono tener conto dei singoli casi) e quindi mi fa pure dubitare della sua capacità ad autoregolarsi (per cui sono contento che la legge si applichi anche a loro).

Infatti.
Io NON mi so regolare e ne sono consapevole.
Per cui a me 0.2 o 0.5 non fa alcuna differenza, perché so che se bevo supererei sia l'uno che l'altro nel giro di un quarto d'ora. Quindi non bevo. Quindi che sia 0.2, 0.5 o 0 non mi fa alcuna differenza. Tanto so che se per caso bevo perché proprio non riesco a trattenermi, passo sia l'uno che l'altro limite e se non bevo non ho niente di cui preoccuparmi, almeno dall'etilometro.

Sennò potrebbero fare come in USA, dove puoi rifiutarti di essere sottoposto all'etilometro, ma devi dimostrare di essere in grado di guidare, con quei test tipo cammina sopra la linea bianca, dì l'alfabeto al contrario (in tal caso, dovrei fare pratica a dire l'alfabeto americano al contrario da ubriaco, con tanto allenamento ce la si dovrebbe fare, ora come ora non ci riuscirei da sobrio :asd:).
Sono solo leggende metropolitane e scene da flim o è davvero così? Mi pareva di sì.
:birra:

_Fred_
17-12-2008, 16.04.12
Infatti.
Io NON mi so regolare e ne sono consapevole.
Per cui a me 0.2 o 0.5 non fa alcuna differenza, perché so che se bevo supererei sia l'uno che l'altro nel giro di un quarto d'ora. Quindi non bevo. Quindi che sia 0.2, 0.5 o 0 non mi fa alcuna differenza. Tanto so che se per caso bevo perché proprio non riesco a trattenermi, passo sia l'uno che l'altro limite e se non bevo non ho niente di cui preoccuparmi, almeno dall'etilometro.

Sennò potrebbero fare come in USA, dove puoi rifiutarti di essere sottoposto all'etilometro, ma devi dimostrare di essere in grado di guidare, con quei test tipo cammina sopra la linea bianca, dì l'alfabeto al contrario (in tal caso, dovrei fare pratica a dire l'alfabeto americano al contrario da ubriaco, con tanto allenamento ce la si dovrebbe fare, ora come ora non ci riuscirei da sobrio :asd:).
Sono solo leggende metropolitane e scene da flim o è davvero così? Mi pareva di sì.
:birra:

C'è c'è, un test psico fisico per determinare (in maniera un pò empirica se vogliamo) se l'utente ha le capacità per guidare l'auto. Almeno quel tipo di test slega totalmente la quantita di alcool presente dalla capacità di sopportarlo, cosa che ovviamente è diversa per ogni persona.

Faustroll
17-12-2008, 16.10.17
Ma che c'entra.. quello che dico io è che con 0,5, limite comunque basso, lasci all'individuo la libertà di gestirsi ed evntualmente di bere moderatamente / no bere.
Con 0.2 no, gli lasci solo la scelta di non bere.
Per tua info comunque io son stato fermato, quando avevo bevuto, e ho tranquillamente passato il controllo.


Ma è chiaro che il messaggio che hanno voluto dare sia "chi beve non guida". Il problema è che non si può criticare una legge considerando solo il proprio caso (cosa vuoi che me ne importi se e con che esito tu sia stato fermato; in che modo ciò dovrebbe influenzare il giudizio complessivo sulla legge?) E non mi fido della maturità delle persone che non sono capaci di considerare qualcosa se non in rapporto a se stessi.


@Di0,

cercavo le statistiche sugli incidenti (ci sono dati sia sul sito istat che su quello dell'ACI) e poi sono caduto su questo che mi ha tolto ogni voglia di perderci altri tempo.
Incidenti stradali 2006 Che caos nelle statistiche - Motori - Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2007/12/motori/motori-dicembre-2007/motori-incindenti-stradali/motori-incindenti-stradali.html)

Mischa
17-12-2008, 16.15.24
Personalmente conosco molti amici che, per paura di perdere la patente, hanno smesso di bere quando guidano. Non importa se il numero di controlli sia alto o basso, basta che non sia davvero remota e la possibilità di una sanzione così grave potrebbe avere un effetto positivo sul numero di incidenti e quindi essere giustificata.Personalmente ho risolto in senso opposto vendendo la macchina, trasferendomi in zona in cui non servisse e amen, così posso continuare a bere quanto mi pare. Il giorno in cui mai dovessi rimettermi alla guida dovrebbe esser capitato qualcosa di veramente grave e/o assurdo, quindi l'essere ubriaco o meno e l'eventuale ritiro della patente sarebbero l'ultimo dei miei problemi :asd:

Di0
17-12-2008, 16.27.07
P.S. Visto che l'altra causa degli incidenti stradali è l'alta velocità, mi sapete dire se, in caso di incidente causato dal superamento del limite consentito di molto, vengono applicate le stesse gravi sanzioni gravi (ritiro immediato della patente e sua confisca per mesi, confisca del veicolo, super multe, magari un giudice che ti condanna ad omicidio volontario, etc. etc. )?

A parte la condanna per omicidio volontario, il resto più o meno sì, per superamento dei limite oltre i 60 km/h.
Condanna per omicidio volontario che, comunque, non è la norma nemmeno in caso di alcool nel sangue e, sinceramente, non mi vede minimamente d'accordo. Non che non sia una cosa grave, ma le parole hanno un loro significato. Se da ubriaco stendo la veccchietta, non sto commettendo un omicidio volontario, si inventassero un altro reato che abbia le stesse pene, ma con una denominazione diversa e calzante alla situazione, ma non condannino per cose che, di fatto, non sono state commesse. Perché, per quanto grave e spregevole, dal punto di vista logico non è un omicidio volontario.
Una condanna simile, da parte di quel famoso giudice di Roma, è stata probabilmente la fortuna dell'imputato, visto che c'avrà messo... uhm... 30 secondi a farsela togliere in secondo grado e fare una pernacchia ai presenti. I giudici pensassero a fare il loro lavoro e non a fare i superpaladini giustizialisti.

sara_bleeckerst
17-12-2008, 16.28.41
io sono d'accordo con faustroll, su tutto

molta gente pensa di sapersi regolare ma in realtà non è così

sono stata due volte in macchina con persone che avevano bevuto, uno aveva bevuto due birre medie, un altro aveva bevuto due bicchieri di vino, una mezzora prima di mettersi alla guida

ho fatto incidente con entrambi :asd:

ora probabilmente sono molto sfigata io, sticazzi, non mi interessa, ma quelle persone mi dicevano "nono, guarda che sono lucido, non ho problemi, stai tranquilla ;) "

:asd:

è vero che dovrebbero aumentare i controlli, ma dovrebbero SOPRATTUTTO inasprire le pene

guidi ubriaco? ti ritiro la macchina a vita e l'unica cosa che potrai guidare sarà un triciclo o una bicicletta

francamente se ho intenzione di bere (da un bicchiere a 15) non guido e lascio ad altri la mia macchina, basta che mi riportino a casa :asd:

pacchi
17-12-2008, 16.32.38
se bevi una cocacola PUOI guidare :sisi:
Bah, se vuoi bere fai guidare un altro, personalmente preferisco la tolleranza zero su questo aspetto, invece che rischiare di ritrovarmi qualcuno che crede di essere superman al volante e che magari va a zigzag perchè "ha bevuto solo un bicchierino" (che poi, se uno va solo in pizzeria magari si ferma a una birretta, ma se va da altre parti col cavolo che si limita a quella)

beh mettiamo il proibizionismo...

Facciamo come in inghilteraa che dopo l’ora X c’è solo della gente lorda all’inverosimile perché ha ingurgitato troppo alcool troppo in fretta prima dell’ora X… :tsk:

Una birra cos’ha mai fatto a chi???

0.2 vorrei vederli dopo pranzo a fare le leggi se superano o no lo 0.2:tsk:

destino
17-12-2008, 16.35.18
una birra se non la reggi ti ammazza

Faustroll
17-12-2008, 16.45.06
A parte la condanna per omicidio volontario, il resto più o meno sì, per superamento dei limite oltre i 60 km/h.
Condanna per omicidio volontario che, comunque, non è la norma nemmeno in caso di alcool nel sangue e, sinceramente, non mi vede minimamente d'accordo. Non che non sia una cosa grave, ma le parole hanno un loro significato. Se da ubriaco stendo la veccchietta, non sto commettendo un omicidio volontario, si inventassero un altro reato che abbia le stesse pene, ma con una denominazione diversa e calzante alla situazione, ma non condannino per cose che, di fatto, non sono state commesse. Perché, per quanto grave e spregevole, dal punto di vista logico non è un omicidio volontario.
Una condanna simile, da parte di quel famoso giudice di Roma, è stata probabilmente la fortuna dell'imputato, visto che c'avrà messo... uhm... 30 secondi a farsela togliere in secondo grado e fare una pernacchia ai presenti. I giudici pensassero a fare il loro lavoro e non a fare i superpaladini giustizialisti.

Credo che nel codice penale sia previsto una categoria di omicidio che si avvicina di più ai casi in questione, quello preterintenzionale (per esempio quando una persona muore in seguito alle percosse ricevute). Ancora non ci siamo ma già si avvicina.



beh mettiamo il proibizionismo...

Facciamo come in inghilteraa che dopo l’ora X c’è solo della gente lorda all’inverosimile perché ha ingurgitato troppo alcool troppo in fretta prima dell’ora X… :tsk:

Una birra cos’ha mai fatto a chi???

0.2 vorrei vederli dopo pranzo a fare le leggi se superano o no lo 0.2:tsk:

Pacchi, ma non ti riesce di organizzarti e bere senza bisogno di guidare?
Una soluzione alla Mischa? Cambiare abitudini quando si decide di bere?

Di0
17-12-2008, 16.49.54
Credo che nel codice penale sia previsto una categoria di omicidio che si avvicina di più ai casi in questione, quello preterintenzionale (per esempio quando una persona muore in seguito alle percosse ricevute). Ancora non ci siamo ma già si avvicina.


Infatti. :birra:

Mischa
17-12-2008, 17.15.40
... si chiama omicidio colposo, ed oltre che previsto, è appunto distinto da volontario (o doloso) e preterintenzionale ;)

Di0
17-12-2008, 17.19.44
Sì, esatto, Mischa: sarebbe colposo a logica, ma forse, vista l'interpretazione generalmente percepita di colposo, dei distinguo non guastarebbero.
Ma non intenzionale perché, per cortesia, non è "intenzionale". Intenzionale vuol dire: TU, TU mi stai sul cazzo e ti sparo.
Fate omicidio colposo con aggravanti, dategli la stessa pena di un omicidio intenzionale, anche di più se rappresenta un pericolo sociale maggiore, ma la condanna per omicidio intenzionale non ha alcun senso e, ammesso che sia davvero così (che non sia la solita storiella da giornalista) dubito del livello di alfabettizazione del giudice stesso.

Faustroll
17-12-2008, 17.40.30
... si chiama omicidio colposo, ed oltre che previsto, è appunto distinto da volontario (o doloso) e preterintenzionale ;)

Non sono d'accordo sul fatto che si tratti di semplice omicidio doloso poiché in questo caso è presente anche un reato (commesso intenzionalmente) che è concausa stessa (e magari anche causa principale) della morte della persona.

A mio parere manca appunto un livello intermedio tra l'omicidio colposo (causato per esempio da una negligenza) e l'omicidio che avviene senza intenzione di ferire la vittima (quindi non intenzionale) ma causato da un comportamento voluto da chi commette l'omicidio.

Da questo punto di vista più che un omicidio colposo con aggravante ha più senso parlare di omicidio doloso con un'attenuante (poiché il dolo c'è stato).

Comunque non mi è chiara la distinzione che immagino dipenda molto dall'interpretazione.

Pensavo:
Un cacciatore che uccide accidentalmente un uomo in un'area di caccia è condannato per omicidio colposo (anche se l'incidente è dovuta ad una sua negligenza). Un cacciatore che uccide un passante fuori dall'ara di caccia causando sempre una morte involontaria ma commettendo anche un reato che causa stessa della morte cosa rischia? Di certo ha commesso un dolo e la morte della persona è conseguenza di questo dolo.
(Beninteso, se ti chiami Vittorio Emanuele di Savoia non rischi nulla).

Cocitu. Tu studi legge e sei anche cacciatore, che ci dici? :D

Mischa
17-12-2008, 17.46.52
Sì, esatto, Mischa: sarebbe colposo a logica, ma forse, vista l'interpretazione generalmente percepita di colposo, dei distinguo non guastarebbero.
Ma non intenzionale perché, per cortesia, non è "intenzionale". Intenzionale vuol dire: TU, TU mi stai sul cazzo e ti sparo.
Fate omicidio colposo con aggravanti, dategli la stessa pena di un omicidio intenzionale, anche di più se rappresenta un pericolo sociale maggiore, ma la condanna per omicidio intenzionale non ha alcun senso e, ammesso che sia davvero così (che non sia la solita storiella da giornalista) dubito del livello di alfabettizazione del giudice stesso.Per carità, siamo d'accordissimo. Quel che vorrei far notare, è altro. Allora faccio un giro, poi si arriva al punto, avviso :D

Esempio: non è che se tu uccidi volontariamente qualcuno, hai un'aggravante o attenuante se ti sei strafatto prima. La capacità di intendere e volere, non viene giudicata in base al fatto che tu "fossi fuori in quell'istante", perché altrimenti il 90% degli omicidi dovrebbe restare impunito, basterebbe appunto strafarsi (in realtà, lo resta al 55-60%, in Italia, già solo perché non li beccano), ma in base al fatto che tu sia una persona che sa normalmente ragionare, che poi in quell'istante si fosse posta in condizioni per andare fuori di testa non cambia, non costituisce né un'aggravante, né un'attenuante.

L'unico caso in cui verrebbe considerata attenuante, è se tu per esempio non avessi mai bevuto, mai fumato, mai assunto tal farmaco, e qualcuno te l'avesse somministrato o a tua insaputa, o comunque ingannandoti, o comunque erroneamente convincendoti. Ecco, in quel caso, provato che fosse involontaria l'assunzione/alterazione, avresti una temporanea incapacità.

Ma se invece l'assunzione è volontaria, non hai alcuna influenza sulla capacità di intendere e di volere in questione, quindi ti becchi quel che ti devi prendere, non di più, non di meno. Per dire, non c'è una condanna per "omicidio, aggravato dall'assunzione di alcolici". Così come non c'è una condanna per "lesioni, aggravate dall'assunzione di droghe", né una per "vandalismo, aggravato dall'assunzione di farmaci".

Ecco, il giro sta per finire: se non esistono cose simili in altre condizioni, perfino più gravi, perché non applicare semplicemente la legge? In fin dei conti, io non devo verificare se una persona è ubriaca, drogata o meno: io devo verificare che non faccia danni. Finché non li fa, non devo dirgli un cazzo. Se li fa, però, allora devo intervenire, e quella persona deve sapere che se si altera in qualsiasi modo e fa minchiate, non è una scusa, tutto lì. Altrimenti viene quasi da pensare che uno sobrio che fa un incidente a torto, dovrebbe essere punito più di uno storto, qualsiasi sia la causa, perché era ancora più in grado di ragionare :D

Quindi imho, tu non sei un guidatore peggiore perché sei ubriaco, sei ubriaco alla guida perché magari sei una persona del cazzo con zero senso di responsabilità, ma a parte il fatto che questi finché non rompi i coglioni ad altri sono cazzi tuoi, ciò non fa di te un guidatore peggiore di altri in assoluto, vista la varietà circolante :D Ergo la soluzione non è dire "ti punisco in quanto ubriaco nelle tali circostanze", ma dire "faccio una campagna che ti spiega che se guidi ubriaco, hai molte più possibilità di schiantarti, certo, ma più che altro aumento i controlli, e soprattutto inasprisco le pene per chiunque (pure fosse sano) avesse incidenti a torto, ubriaco o meno. E una volta che li becco, li sfascio di brutto".

Altrimenti, vedi sopra, voglio a questo punto che ogni microforma di alterazione dovuta a qualsivoglia sostanza, venga considerata come una aggravante in qualsiasi caso una persona compia un reato/violazione, volontaria o meno, anche se non era alla guida di un qualsiasi mezzo, visto che il principio è lo stesso. Rissa? 3 mesi. Rissa, ed eri pieno di sciroppo? 6. Lesioni? 8 mesi. Avevi fumato una canna? 16. Incidente con morto? Sobrio, 2 anni. Bevuto, 4. Omicidio da sobrio? 6 anni, se hai tirato 12. Divieto di sosta? 40 euro, con cala 400. Ti sembra? :D

funazza
17-12-2008, 18.04.54
A mio parere manca appunto un livello intermedio tra l'omicidio advanced e l'omicidio expert.




fixed. c'hai il chiodo fisso eh :asd:


edit: mischa ben detto :sisi:

gtoonizuka
17-12-2008, 18.12.07
solo profitto, solo profitto...

Eowyn.
17-12-2008, 18.23.54
;6260617']Batsava mantenere i limiti attuali ma aumentare i controlli, ma in Italia la demagogia vince sempreQuotone.


Lo dico da barista astemia: quelli che sanno regolarsi sono davvero pochi, soprattutto se stanno in compagnia (Massì, dai... ancora uno! Cosa vuoi che ti faccia?). Si lasciano condizionare e via, altro giro, altra corsa. Questo è il motivo percui mi rifiuto di versare da ber e a chi non vuole, nonostante le insistenze degli "amici" e vaffanculo a loro che mi insultano perchè non lo faccio. Non rompetemi le palle, grazie, che io morti sulla coscienza non ne voglio. :)
Poi ci sono quelli che ahhhh, ma a me l'alcool non fa niente! e se ne fregano.
Per non parlare di quelli che neppure ci pensano: bevono e basta.

Di bevitori più o meno accaniti ne vedo tutti i giorni e sono moooooolto pochi quelli che hanno smesso di bere // bevono meno dopo il precedente inasprimento delle pene. La ragione? Ma tanto chi vuoi che ti controlli?
Lo dico contro i miei stessi interessi (ma anche no: guadagno di più vendendo analcolici :D): per me potrebbero mettere il limite a 0 come in Romania. Una sola cosa: che controllino di più o non cambierà nulla. :succodifruttaallapesca:

Faustroll
17-12-2008, 18.25.12
Per carità, siamo d'accordissimo. Quel che vorrei far notare, è altro. Allora faccio un giro, poi si arriva al punto, avviso :D

CUT

Dire che siccome si applica un metodo in una situazione allora facciamolo anche in un'altra non ha senso quando queste sono in realtà tra loro ben diverse. E' proprio la differenza tra l'omicidio volontario e l'omicidio doloso che ci obbliga a considerare come aggravante o meno il fatto che ciò sia avvenuto in seguito ad una nostra scelta. Nel secondo caso la morte non è una diretta conseguenza della nostra azione come invece può esserlo nel primo caso.

Non riesco proprio a mettere sullo stesso piano la morte causata da un incidente dovuto al caso (per esempio una mia disattenzione al volante) con quella dovuta al fatto che ho scelto di ubriacarmi e mettermi alla guida o di provare a fare un po' di rally in una strada pubblica.

p.s. Ho fatto un post nella pagina precedente mentre stavi scrivendo.

Mischa
17-12-2008, 18.48.55
Dire che siccome si applica un metodo in una situazione allora facciamolo anche in un'altra non ha senso quando queste sono in realtà tra loro ben diverse. E' proprio la differenza tra l'omicidio volontario e l'omicidio doloso che ci obbliga a considerare come aggravante o meno il fatto che ciò sia avvenuto in seguito ad una nostra scelta. Nel secondo caso la morte non è una diretta conseguenza della nostra azione come invece può esserlo nel primo caso.

Non riesco proprio a mettere sullo stesso piano la morte causata da un incidente dovuto al caso (per esempio una mia disattenzione al volante) con quella dovuta al fatto che ho scelto di ubriacarmi e mettermi alla guida o di provare a fare un po' di rally in una strada pubblica.

p.s. Ho fatto un post nella pagina precedente mentre stavi scrivendo.Io ho l'impressione che tu continui ad attribuire valore diverso da quello che hanno a termini ben specifici, e da qui magari nasca qualche incomprensione: omicidio volontario e omicidio doloso, per esempio, sono la stessa identica cosa. Omicidio preterintenzionale e omicidio colposo, sono due cose diverse tra loro, e diverse dall'omicidio volontario/doloso. Poi oh, non voglio convincerti di niente, verifica.

Quaro.
17-12-2008, 18.57.55
Quotone.


Lo dico da barista astemia: quelli che sanno regolarsi sono davvero pochi, soprattutto se stanno in compagnia (Massì, dai... ancora uno! Cosa vuoi che ti faccia?). Si lasciano condizionare e via, altro giro, altra corsa. Questo è il motivo percui mi rifiuto di versare da ber e a chi non vuole, nonostante le insistenze degli "amici" e vaffanculo a loro che mi insultano perchè non lo faccio. Non rompetemi le palle, grazie, che io morti sulla coscienza non ne voglio. :)
Poi ci sono quelli che ahhhh, ma a me l'alcool non fa niente! e se ne fregano.
Per non parlare di quelli che neppure ci pensano: bevono e basta.

Di bevitori più o meno accaniti ne vedo tutti i giorni e sono moooooolto pochi quelli che hanno smesso di bere // bevono meno dopo il precedente inasprimento delle pene. La ragione? Ma tanto chi vuoi che ti controlli?
Lo dico contro i miei stessi interessi (ma anche no: guadagno di più vendendo analcolici :D): per me potrebbero mettere il limite a 0 come in Romania. Una sola cosa: che controllino di più o non cambierà nulla. :succodifruttaallapesca:

Certo, per te che sei astemia possono aumentare il limite, ma a me piace la birra cazzo :| è una legge veramente assurda. Quoto sulla parte in cui vanno aumentati i controlli, ma fissare il limite così è veramente ridicolo. Per il resto quoto in toto zappeo. Quello è il problema, facessero un sistema di trasporti decente la lascerei anche io a casa la macchina, o se i taxi costassero una miseria come in spagna, molte cose cambierebbero. Io da baldo giovane sono stato a barça tre anni fa, non avevamo la macchina, e neanche ne sentivamo il bisogno. E ci siamo detti: perchè nel nostro paese di merda non è così? Cioè con 10 € abbiamo attraversato la città ed eravamo in tre quindi 3 € a testa. :|

Di0
17-12-2008, 19.06.13
Certo, per te che sei astemia possono aumentare il limite, ma a me piace la birra cazzo :|
E te la bevi a casa tua o quando non guidi, cazzo. :D

è una legge veramente assurda. Quoto sulla parte in cui vanno aumentati i controlli, ma fissare il limite così è veramente ridicolo. Per il resto quoto in toto zappeo. Quello è il problema, facessero un sistema di trasporti decente la lascerei anche io a casa la macchina, o se i taxi costassero una miseria come in spagna, molte cose cambierebbero. Io da baldo giovane sono stato a barça tre anni fa, non avevamo la macchina, e neanche ne sentivamo il bisogno. E ci siamo detti: perchè nel nostro paese di merda non è così? Cioè con 10 € abbiamo attraversato la città ed eravamo in tre quindi 3 € a testa. :|
Eh, su questo sono perfettamente d'accordo e non ho niente da aggiungere. Ci sarebbe solo da guadagnarci, con sistemi simili. :birra:

Bertith
17-12-2008, 19.11.01
totalmente contrario a questa cagata. cioè 0,2? mi mangio un cioccolatino al liquore e mi ritirano la patente? ma stiamo scherzando? e questa la chiamano prevenzione? ma perfavore... ci manca solo che si mettano fuori dai ristoranti dopo i cenoni di natale per alzare un pò il bilancio dei comuni. visto che comunque chi fa i macelli in macchina, di sicuro non ha 0.7, ma viaggia abbondantemente sopra l'1.5. quindi se voglio bermi una caffè corretto mi fottono la patente? io lo chiamo terrorismo non prevenzione

Quaro.
17-12-2008, 19.12.57
E te la bevi a casa tua o quando non guidi, cazzo. :D

Si, ma vuoi mettere una rossa alla spina con la gocciolina che scende dal bicchiere :sbav:

:asd:

giogothico
17-12-2008, 19.25.39
Dico la mia...
Conosco uno che lavora a 100m da casa, però ci va in auto perchè poi esce, va in giro per lavoro. La sera della cena aziendale, con la macchina nel parcheggio dell'azienda, si fa accompagnare da un altro perchè, in attesa degli ultimi dipendenti, aveva preso un paio di antipasti accompagnati da uno spumantino, niente di che ma non si sa mai. Fa le cose per bene, si fa portare al ristorante e beve un po'. A fine serata il tasso alcolico è circa 0.6, ma a parte il fatto che regge l'alcol bene (è anche piuttosto corpulento) si è fatto accompagnare apposta. Torna in ufficio a prendere l'auto, sempre con 0.6 di alcol, e si avvia verso casa, 100m. Esce dal parcheggio, polizia, controllo, ritiro patente da 3 a 6 mesi. Ricordo che usa l'auto per lavoro, mica per fare Carmageddon (GTA liberty city).

Giustizia?

DIAZE
17-12-2008, 19.43.32
Boh, ma dove sta scritto che è un diritto bere alcolici e poi mettersi alla guida?
Per me il punto è tutto qui.

;)

Quaro.
17-12-2008, 20.16.56
Boh, ma dove sta scritto che è un diritto bere alcolici e poi mettersi alla guida?
Per me il punto è tutto qui.

;)

Ma non è neanche diritto vietarlo finchè non diventa pericoloso. E un tasso alcolemico di 0.2 non porterà mai pericolo, ma manco dopo morto. :birra: (anche più di una, maledetti perbenisti :asd: )

DIAZE
17-12-2008, 20.19.39
IMHO

Stabilito che c'è una causa ed un effetto tra l'assunzione di alcool e l'aumento del rischi di causare incidenti direi che è doveroso limitarne o vietarne l'uso del tutto.
Facile?
Mai detto, però abbiamo il dovere di provare a cambiare abitudini.

capitanotylor
17-12-2008, 20.19.43
totalmente contrario a questa cagata. cioè 0,2? mi mangio un cioccolatino al liquore e mi ritirano la patente? ma stiamo scherzando? e questa la chiamano prevenzione? ma perfavore... ci manca solo che si mettano fuori dai ristoranti dopo i cenoni di natale per alzare un pò il bilancio dei comuni. visto che comunque chi fa i macelli in macchina, di sicuro non ha 0.7, ma viaggia abbondantemente sopra l'1.5. quindi se voglio bermi una caffè corretto mi fottono la patente? io lo chiamo terrorismo non prevenzione

quello che a milano ha ucciso 2 persone era poco sopra il limite minimo

Quaro.
17-12-2008, 20.26.19
quello che a milano ha ucciso 2 persone era poco sopra il limite minimo

Infatti io il limite non lo alzerei al di sopra dei 0.5, è giusto secondo me, e se hai 0.7 già non sei lucido come lo saresti da sobrio e i riflessi si allentano. Ma 0.2 :|

sendoh
17-12-2008, 21.20.29
c'è chi con 0.7 guida meglio di quando è sobrio e c'è chi con 0.3 investe sei bambini sul marciapiede... un tasso UNIVERSALE non si troverà mai, quindi più lo abbassano meglio... l'importante è che ci siano i controlli (e avere un pò di culo nel fermare chi ha 1.8 invece di chi ha 0.21)...
poi non ci vuole tanto ad organizzarsi: "stasera prendo io la macchina e mi bevo dieci birre analcoliche"... è così grave? vale la pena rischiare la vita per rimandare di una sera una birra? se mi rispondete sì, avete gravi problemi... se mi rispondete che con una birra si guida come da sobri, vi do ragione... ma quanti di voi quando escono per bere e se ne fanno solamente una?

Fate
17-12-2008, 21.40.43
Dico la mia...
Conosco uno che lavora a 100m da casa, però ci va in auto perchè poi esce, va in giro per lavoro. La sera della cena aziendale, con la macchina nel parcheggio dell'azienda, si fa accompagnare da un altro perchè, in attesa degli ultimi dipendenti, aveva preso un paio di antipasti accompagnati da uno spumantino, niente di che ma non si sa mai. Fa le cose per bene, si fa portare al ristorante e beve un po'. A fine serata il tasso alcolico è circa 0.6, ma a parte il fatto che regge l'alcol bene (è anche piuttosto corpulento) si è fatto accompagnare apposta. Torna in ufficio a prendere l'auto, sempre con 0.6 di alcol, e si avvia verso casa, 100m. Esce dal parcheggio, polizia, controllo, ritiro patente da 3 a 6 mesi. Ricordo che usa l'auto per lavoro, mica per fare Carmageddon (GTA liberty city).

Giustizia?

Qui ti manca un paramentro, l'essere corpulento si applica _prima_ di avere quello 0.6 : su una persona d 60kg probabilmente era uno 0.9
E sei nei 100metri tra il lavoro e casa uccideva qualcuno ? Lui regge bene anche uno 0,6 ? E chi no ? Vogliamo fare un'alcolemia separata per ogni italiano ? E poi chi lo dice che regge bene ? Gli hai provato i riflessi e la capacità di attenzione ?
Usa l'auto per lavoro ? A maggior ragione dovrebbe tenere alla patente.
E per inciso, se l'abbastanza corpulento sono più di 90kg, uno 0,6 è bere un bel po' di birre considerando anche "a fine serata" eh =)

bejita
17-12-2008, 22.21.46
cicciolina

billygoat
17-12-2008, 22.40.02
ok, sono 90 kg circa. quanto dovrei ingrassare per potermi bere un paio di birre senza che nessuno mi rompa i coglioni?

bounty
17-12-2008, 22.40.46
io credo di approvare un limite dello 0,02 perchè quando arriveranno i dati, ovvero che non è SOLO l'alcol a creare pericolo allora i provvedimenti saranno altri.
In questo mondo non si può fare altro che essere accondiscendenti in modo da poter dimostrare a posteriore il torto dell'altro.
E poi vaffanbubbu io quando bevo mica guido eccheccazzo! il bob esiste da che mondo e mondo in tutti gli stati perchè noi dobbiamo fare i beoni al volante?

Ci vorrebbe la coscienza ma non l'abbiamo punto

giogothico
17-12-2008, 22.58.47
Qui ti manca un paramentro, l'essere corpulento si applica _prima_ di avere quello 0.6 : su una persona d 60kg probabilmente era uno 0.9
E sei nei 100metri tra il lavoro e casa uccideva qualcuno ? Lui regge bene anche uno 0,6 ? E chi no ? Vogliamo fare un'alcolemia separata per ogni italiano ? E poi chi lo dice che regge bene ? Gli hai provato i riflessi e la capacità di attenzione ?
Usa l'auto per lavoro ? A maggior ragione dovrebbe tenere alla patente.
E per inciso, se l'abbastanza corpulento sono più di 90kg, uno 0,6 è bere un bel po' di birre considerando anche "a fine serata" eh =)


ok, sono 90 kg circa. quanto dovrei ingrassare per potermi bere un paio di birre senza che nessuno mi rompa i coglioni?

Emblematico. Si narrava prima del metodo americano, ovvero provare davvero che uno non sia in grado di guidare, e giudicare di conseguenza. Avendo provato l'esperienza in prima persona mi sembra davvero uan stronzata colossale questa legge, è semplicemente non oggettiva perchè colpisce a random, specialmente gli innocenti, quando molti ubriachi fradici la scampano.
E comunque il fatto che abbia fatto le cose come si deve, come a scuola insegnano (farsi portare da un altro) è segno di maturità ed intelligenza, solo che lui ora è senza patente e l'ubriaco marcio di turno deambula barcollando, e speriamo non si metta al volante. Ti pare giustizia?
Non mi incazzerei tanto se fosse giusto, pari per tutti, perchè in effetti la legge c'è; ma dal momento in cui è solo fittizia, prendere capri espiatori è davvero una bastardata, ma tanto come sempre noi lo pigliamo in culo.
Ma poi mettiti nei suoi panni: come ti sentiresti, sapendo che hai fatto tutto come dovevi e COMUNQUE ti han fottuto?

karuga
17-12-2008, 23.51.47
IMHO

Stabilito che c'è una causa ed un effetto tra l'assunzione di alcool e l'aumento del rischi di causare incidenti direi che è doveroso limitarne o vietarne l'uso del tutto.
Facile?
Mai detto, però abbiamo il dovere di provare a cambiare abitudini.

Io non bevo mai quando guido,sono quello che riporta a casa tutti e sono quello che abita più lontano oltretutto.
Ma non è possibile pensare che a capodanno non potrò neanche bermi un cazzo di bicchiere di spumante.
Che poi sia chiaro,non contesto tanto lo 0.2 ma i motivi di tale abbassamento di limite,mi sono rotto le palle di questo fare all'italiana,un pò di fumo negli occhi come sempre,controlli 0 e chi si ubriaca e si mette al volante ci sarà sempre.
Gli unici stronzi che ci rimetteranno saranno quelli che con calma tornano a casa e si accorgono del carabiniere che lo indica con la paletta.

Faustroll
17-12-2008, 23.51.57
Io ho l'impressione che tu continui ad attribuire valore diverso da quello che hanno a termini ben specifici, e da qui magari nasca qualche incomprensione: omicidio volontario e omicidio doloso, per esempio, sono la stessa identica cosa. Omicidio preterintenzionale e omicidio colposo, sono due cose diverse tra loro, e diverse dall'omicidio volontario/doloso. Poi oh, non voglio convincerti di niente, verifica.

Lo so, avevo letto wikipedia prima di scrivere.

Ma non capisco cosa ciò cambi rispetto alle mie affermazioni precedenti. Io affermavo la necessità di distinguere tra l'omicidio colposo tout court e l'omicidio colposo dove questo è conseguenza di un reato compiuto volontariamente.
Se non ho capito male la tua opinione è che invece questi due casi dovessero essere considerati entrambi alla pari senza considerare aggravanti o attenuanti. O sbaglio?

Quaro.
18-12-2008, 00.26.47
io credo di approvare un limite dello 0,02 perchè quando arriveranno i dati, ovvero che non è SOLO l'alcol a creare pericolo allora i provvedimenti saranno altri.
In questo mondo non si può fare altro che essere accondiscendenti in modo da poter dimostrare a posteriore il torto dell'altro.
E poi vaffanbubbu io quando bevo mica guido eccheccazzo! il bob esiste da che mondo e mondo in tutti gli stati perchè noi dobbiamo fare i beoni al volante?

Ci vorrebbe la coscienza ma non l'abbiamo punto

Ma guarda che qui nessuno dice di fare il beone al volante. Il limite di 0.2 non è da beone, è un tasso alcolemico veramente troppo basso. E lo si supera con niente. Qui a venezia c'è l'abitudine di bere lo spritz (bevanda abbastanza pesantina soprattutto se col bitter) dopo il lavoro, quando generalmente si è a stomaco vuoto. E lo fanno centinaia di persone. Mai sentito di morti causa spritz :| Durante le cene di natale, le cene aziendali, le cene di sta cippa il o i bicchieri di vino ci scappano sempre. Si sa che non bisogna superare un certo limite, ma così è assurdo. Lo so che molta gente non ha coscienza, ma così ci rimettono coloro che la coscienza ce l'hanno e bevono poco perchè sono responsabili. Sicuramente non gli si può vietare di farsi una cazzo di birra dopo una settimana di lavoro :| Tanto quello con tasso di 1.5 verrà comunque infiocinato a dovere ( se mai lo si beccherà).

@ sendoh: il tuo discorso del culo di beccare quello con 1.8 rispetto a quello con 0.2 non ha senso :|. Non è questo il sistema. Punto. Come ho scritto (e ha scritto ancora prima di me zappeo) ci fossero delle alternative all'automobile potrei anche tollerarlo, ma in un paese così mal organizzato è veramente da decerebrati. Puro fumo negli occhi. E chi ci rimetterà? No, l'ha già detto karuga non ripeto.

Billy :hail:

E poi con i vini che abbiamo in italia è un fottuto delitto °o°

Di0
18-12-2008, 01.10.18
quello che a milano ha ucciso 2 persone era poco sopra il limite minimo

Vabbe' e ce ne sarà uno a XYZ che ha ucciso N persone ed era pure completamente sobrio. ;)

Starman860
18-12-2008, 03.37.54
Ma imporre da oggi PER LEGGE un dispositivo nelle auto che permette l'accensione solo dopo aver soffiato in un etilometrino attaccato al cruscotto è troppo difficile?
Esiste già eh, non c'è da inventare niente.

pacchi
18-12-2008, 09.16.43
Pacchi, ma non ti riesce di organizzarti e bere senza bisogno di guidare?
Una soluzione alla Mischa? Cambiare abitudini quando si decide di bere?

Non è quello il punto.. il punto è che 0.2 è ridicolo… una birra piccola ed hai fatto 0.2… siamo tutti ubriachi con una bionda piccola vero??? Ma andate tutti a cag… eddai io non so dove vivete voi ma qui uccide il turismo enogastronomico punto molto importante delle nostre zone (Alba CN) tutti i nostri ristorantini fuori Alba come andranno avanti? Abbiamo vini pregiatissimi da gustare cenando.. perché dovrei privarmene??? Quando quelli che ci vietano sono i primi a bere e drogarsi.. dai per piacere io devo organizzarmi per non bere e loro no? ma dai…

destino
18-12-2008, 10.05.43
Non è quello il punto.. il punto è che 0.2 è ridicolo… una birra piccola ed hai fatto 0.2… siamo tutti ubriachi con una bionda piccola vero??? Ma andate tutti a cag… eddai io non so dove vivete voi ma qui uccide il turismo enogastronomico punto molto importante delle nostre zone (Alba CN) tutti i nostri ristorantini fuori Alba come andranno avanti? Abbiamo vini pregiatissimi da gustare cenando.. perché dovrei privarmene??? Quando quelli che ci vietano sono i primi a bere e drogarsi.. dai per piacere io devo organizzarmi per non bere e loro no? ma dai…

devi solo organizzarti per bere e non guidare cmq, e come si vede dal tuo esempio siamo già passati dalla birra piccola al vino pregiatissimo (che non è esattamente la stessa cosa a livello di tasso alcolico :asd: )

Bertith
18-12-2008, 10.17.37
devi solo organizzarti per bere e non guidare cmq, e come si vede dal tuo esempio siamo già passati dalla birra piccola al vino pregiatissimo (che non è esattamente la stessa cosa a livello di tasso alcolico :asd: )

si , quindi non si può più bere un bicchiere di vino con una bella bistecca al sangue perchè esco dal limite. l'assurdità è questa, non il fatto di non bere, che tra l'altro come detto da molti se voglio ammazzarmi di alcool mi ammazzo uguale tanto i controlli non ci stanno. cioè l'assurdità italiana, per risolvere un problema non faccio più controlli, ma abbasso i tassi....
altra cosa, forse a qualcuno sfugge il fatto che non si va a bere solo nei bar, pub, discoteche. come ho detto prima e se vi fermano dopo il cenone di natale e vi fottono la patente come la prendete? mangiate un mon chèri, soffiate, e poi fatevi una risata perchè siete da ritiro della patente

pacchi
18-12-2008, 10.21.10
devi solo organizzarti per bere e non guidare cmq, e come si vede dal tuo esempio siamo già passati dalla birra piccola al vino pregiatissimo (che non è esattamente la stessa cosa a livello di tasso alcolico :asd: )

Perché tu ti ubriachi con un bicchiere di nebbiolo?

Cocitu
18-12-2008, 10.33.16
ormai io ho preso l'abitudine di non bere alcoolici quando esco.

ero un fan della pizza+birra+rutolibero e adesso sono diventato fan della pizza+coca+rutolibero.

dalle mie parti, essere pizzicati positivi all'etilometro, e nel caso del mio lavoro, potrebbe comportare la sospensionoltre che della patente anche dal lavoro con relativa perdita dello stesso.

In una provincia adiacente, quella di Nuoro, il prefetto ha stabilito che a quanti risultassero positivi all'etilometro e fossero titolari di porto d'armi, oltre alla patente deve essergli ritirato anche quest'ultimo.

adesso, hanno cambiato il prefetto, ma non so se la disposizione sia o meno ancora in vigore.

io comunque, le sbronze ormai me le piglio solo a casa o quando alla guida c'è qualcun altro.

per il resto sono d'accordo al mantenimento dello stato attuale di cose, ma con un incrementeo dei controlli

destino
18-12-2008, 10.37.54
Perché tu ti ubriachi con un bicchiere di nebbiolo?

personalmente si, visto che il vino non lo reggo, mentre alcol secchi posso berne tranquillamente senza perdere lucidità.

il nebbiolo cmq è già 13,5°, la birretta piccola del tuo ragionamento è 2°, forse forse un tantinello diverso lo è.

Bertith
18-12-2008, 10.49.23
personalmente si, visto che il vino non lo reggo, mentre alcol secchi posso berne tranquillamente senza perdere lucidità.

il nebbiolo cmq è già 13,5°, la birretta piccola del tuo ragionamento è 2°, forse forse un tantinello diverso lo è.

dipende dalla birra, mediamente sono dai 3.5 ° circa di una pils classica (puoi arrivare anche verso i 5.5 ° dipende dalla fermentazione ecc) agli oltre 10 ° di una doppio malto alta fermentazione. il discorso non è tanto su cosa bevi, ma sul fatto che se per caso a cena mi bevo un bicchiere di vino, e magari oso la correzzione mi ritirano la patente da 3 a 6 mesi e sono considerato un alcolista. qua rasentiamo il ridicolo. questa è la prevenzione italiana

pacchi
18-12-2008, 10.53.53
dipende dalla birra, mediamente sono dai 3.5 ° circa di una pils classica (puoi arrivare anche verso i 5.5 ° dipende dalla fermentazione ecc) agli oltre 10 ° di una doppio malto alta fermentazione. il discorso non è tanto su cosa bevi, ma sul fatto che se per caso a cena mi bevo un bicchiere di vino, e magari oso la correzzione mi ritirano la patente da 3 a 6 mesi e sono considerato un alcolista. qua rasentiamo il ridicolo. questa è la prevenzione italiana

:clap: :clap: :clap:

Faustroll
18-12-2008, 10.59.09
Non è quello il punto.. il punto è che 0.2 è ridicolo… una birra piccola ed hai fatto 0.2… siamo tutti ubriachi con una bionda piccola vero??? Ma andate tutti a cag… eddai io non so dove vivete voi ma qui uccide il turismo enogastronomico punto molto importante delle nostre zone (Alba CN) tutti i nostri ristorantini fuori Alba come andranno avanti? Abbiamo vini pregiatissimi da gustare cenando.. perché dovrei privarmene??? Quando quelli che ci vietano sono i primi a bere e drogarsi.. dai per piacere io devo organizzarmi per non bere e loro no? ma dai…

Eccome se è quello il punto. Ti lamenti e ti agiti come se ti impedissero di bere sempre quando magari basta cambiare un po' le tue abitudini.

La scelta che è stata fatta è radicale, su questo sono d'accordo, ma va valutata obiettivamente considerando i possibili benefici che essa possa avere (e questi vanno visti tra qualche mese sui dati) e che impatto ciò abbia sul comportamento della gente, se cioè esso sia questo grande impedimento al bere che tu dici o se ci si debba semplicemente organizzare diversamente.

Quando hanno introdotto il limite a 0.5 nella mia città hanno anche messo in servizio autobus notturni verso le zone con vita notturna (discoteche fuori città, principalmente). Io che sono più un uomo da osterie di fuori porta prendo più spesso gli autobus o a turno chi beve non guida (). Per il turismo enogastronomico (che in realtà da noi vuol dire vai a mangiare carnazza in Croazia e Slovenia e bevi senza moderazione) semplicemente abbiamo preso l'abitudine a dormire fuori.



si , quindi non si può più bere un bicchiere di vino con una bella bistecca al sangue perchè esco dal limite. l'assurdità è questa, non il fatto di non bere, che tra l'altro come detto da molti se voglio ammazzarmi di alcool mi ammazzo uguale tanto i controlli non ci stanno. cioè l'assurdità italiana, per risolvere un problema non faccio più controlli, ma abbasso i tassi....
altra cosa, forse a qualcuno sfugge il fatto che non si va a bere solo nei bar, pub, discoteche. come ho detto prima e se vi fermano dopo il cenone di natale e vi fottono la patente come la prendete? mangiate un mon chèri, soffiate, e poi fatevi una risata perchè siete da ritiro della patente

Humm. Bertith, ma tu quando vai al ristorante mangi la bistecca e il vino a fine pasto? Perché comunque un bicchiere di vino durante il pasto si smaltisce abbastanza velocemente (almeno stando all'etilometro di un amico che provo ogni tanto per divertimento).

Sulla mancanza dei controlli concordo ma a volte basta l'inasprimento della sanzione a fare da deterrente: basta dire "ci sono poche probabilità ma se ti becco sono guai molto seri" perché molti prendano in considerazione il divieto. E il fatto che ciò funzioni è dimostrato che te e altri state qua a incazzarvi invece di dire "fottenasega non è cambiato nulla".

ROLF
18-12-2008, 11.00.29
E' quello che dicevo io. facile dire organizzati, ma non sempre se ne ha la possibilità.
Io ad esempio, a meno che i miei amici non siano disposti ogni volta a farsi 30 km per venirmi a prendere + 30 per tornare a Milano e altri 60 a fine nottata per riportarmi a casa e tornare a casa loro, dovrò sempre e comunque guidare. Sempre.
E a mno che uno non abbia uno straccio di vita sociale prima o poi si troverà pure in qualche cazzo di occasione in cui si festeggia qualcosa e c'è il classico bicchierino di spumante da bere.. o cose così..

Faustroll
18-12-2008, 11.08.04
E' quello che dicevo io. facile dire organizzati, ma non sempre se ne ha la possibilità.
Io ad esempio, a meno che i miei amici non siano disposti ogni volta a farsi 30 km per venirmi a prendere + 30 per tornare a Milano e altri 60 a fine nottata per riportarmi a casa e tornare a casa loro, dovrò sempre e comunque guidare. Sempre.
E a mno che uno non abbia uno straccio di vita sociale prima o poi si troverà pure in qualche cazzo di occasione in cui si festeggia qualcosa e c'è il classico bicchierino di spumante da bere.. o cose così..

E si ritorna al discorso del giudicare le leggi sul proprio caso personale senza considerare tutto il resto (condizione generale, scopo della legge, motivazioni sul sistema di attuazione). Sei un esempio di chi (per come lo descrivi) in seguito a questa legge non potrà più bere nemmeno un bicchiere uscendo fuori casa e ne subirà di sicuro un'ingiustizia. Ora mi chiedo quante siano queste persone e le metto sul piatto della bilancia delle ragioni per cui essa è negativa, mi resta da valutare i vantaggi che essa porterebbe.

pacchi
18-12-2008, 11.10.46
Eccome se è quello il punto. Ti lamenti e ti agiti come se ti impedissero di bere sempre quando magari basta cambiare un po' le tue abitudini.

La scelta che è stata fatta è radicale, su questo sono d'accordo, ma va valutata obiettivamente considerando i possibili benefici che essa possa avere (e questi vanno visti tra qualche mese sui dati) e che impatto ciò abbia sul comportamento della gente, se cioè esso sia questo grande impedimento al bere che tu dici o se ci si debba semplicemente organizzare diversamente.

Quando hanno introdotto il limite a 0.5 nella mia città hanno anche messo in servizio autobus notturni verso le zone con vita notturna (discoteche fuori città, principalmente). Io che sono più un uomo da osterie di fuori porta prendo più spesso gli autobus o a turno chi beve non guida (). Per il turismo enogastronomico (che in realtà da noi vuol dire vai a mangiare carnazza in Croazia e Slovenia e bevi senza moderazione) semplicemente abbiamo preso l'abitudine a dormire fuori.




Humm. Bertith, ma tu quando vai al ristorante mangi la bistecca e il vino a fine pasto? Perché comunque un bicchiere di vino durante il pasto si smaltisce abbastanza velocemente (almeno stando all'etilometro di un amico che provo ogni tanto per divertimento).

Sulla mancanza dei controlli concordo ma a volte basta l'inasprimento della sanzione a fare da deterrente: basta dire "ci sono poche probabilità ma se ti becco sono guai molto seri" perché molti prendano in considerazione il divieto. E il fatto che ciò funzioni è dimostrato che te e altri state qua a incazzarvi invece di dire "fottenasega non è cambiato nulla".

a parte il fatto che se ti sciacqui la bocca con il colluttorio vai fuori dai tassi alcolemici...

poi basta esattamente una fetta di torta al rum o un mon cheri per farti ritirare la patente..

io non dico non voglio organizzarmi ma se mi capita di avere la macchina e mi si dice dai bevi un bicchiere per compagnia (che viene smaltito dopo 1h e mezza se si mangia e dopo 2 ore e qualcosa se non si sta mangiando quindi non ci va poco tempo) e poi mi ferma la pattuglia io li mando a quel paese e ci metto pure degli avvocati se è necessario perché non possono impedirmi di bermi un bicchiere di vino o altro o mangiare un dolcetto al rum.. ma chi sono questi per limitare la mia libertà?

destino
18-12-2008, 11.15.49
dipende dalla birra, mediamente sono dai 3.5 ° circa di una pils classica (puoi arrivare anche verso i 5.5 ° dipende dalla fermentazione ecc) agli oltre 10 ° di una doppio malto alta fermentazione. il discorso non è tanto su cosa bevi, ma sul fatto che se per caso a cena mi bevo un bicchiere di vino, e magari oso la correzzione mi ritirano la patente da 3 a 6 mesi e sono considerato un alcolista. qua rasentiamo il ridicolo. questa è la prevenzione italiana

no quella non è la parte ridicola, visto che in altri paesi il limite è proprio zero. ZERO. ZERO

questo vuol dire che qualsiasi cosa bevi non puoi metterti al volante, cosi si evitano le scuse di chi beve e crede poi di poter guidare lo stesso.

La parte ridicola di tutto questo è che i controlli sono infimi, addensati solo in alcuni posti e in alcuni periodi dell'anno esclusivamente per fare multe e far fare cassa ai comuni quando ne hanno bisogno.

funker
18-12-2008, 11.20.32
in una città come milano sei fottuto anche solo se passa mezzanotte, tocca prenderti un taxi pagando mezzo stipendio o cercarne uno abusivo rischiando la vita (ma magari divertendoti un po' di più)
Esempio puramente casuale, no? :sisi:

Comunque, concordo su tutta la linea. Soprattutto sulla Svezia, dove è risaputo che il primo che vomita è il più figo. Dove giocano a impregnare i tampax di vodka e infilarseli su per il culo. A 13 anni. Adoro quel posto.

Faustroll
18-12-2008, 11.23.54
a parte il fatto che se ti sciacqui la bocca con il colluttorio vai fuori dai tassi alcolemici...

poi basta esattamente una fetta di torta al rum o un mon cheri per farti ritirare la patente..

pacchi, se hai mai giocato con un etilometro devi introdurre il fattore tempo in quello che fai.

Se bevi una birra piccola e subito dopo soffi il valore andrà alle stelle. Basta che respiri a pieni polmoni un paio di volte e vedrai come crolla.

O altrimenti non si spiega come faccio ad andare alle sagre, bere non poco, mangiare, ballare e poi al controllo al parcheggio ritrovarmi con valori bassissimi.



io non dico non voglio organizzarmi ma se mi capita di avere la macchina e mi si dice dai bevi un bicchiere per compagnia (che viene smaltito dopo 1h e mezza se si mangia e dopo 2 ore e qualcosa se non si sta mangiando quindi non ci va poco tempo) e poi mi ferma la pattuglia io li mando a quel paese e ci metto pure degli avvocati se è necessario perché non possono impedirmi di bermi un bicchiere di vino o altro o mangiare un dolcetto al rum.. ma chi sono questi per limitare la mia libertà?

Vero, con questa legge non puoi farlo.
Bevi un bicchiere se vai a cena o di più se ti fermi in un posto per un po' di tempo o quanto vuoi se tu non sei a guidare o se torni con i mezzi pubblici. Per il resto hanno deciso di restringere la libertà di tutti per cercare di limitare il più possibile gli incidenti causati dall'alcool.

Se questi tipi di provvedimenti si riveleranno utili davvero, cosa che non è detto, allora ci sarà una sua giustificazione, per ora ha senso sospendere il giudizio.

p.s. Se ne fai una questione di principio, comunque, sono tanti limiti alla tua libertà che ti vengono imposti.



La parte ridicola di tutto questo è che i controlli sono infimi, addensati solo in alcuni posti e in alcuni periodi dell'anno esclusivamente per fare multe e far fare cassa ai comuni quando ne hanno bisogno.

Vero. Ed è la ragione principale per cui questi provvedimenti mi lasciano sospettoso. Ma il principio di fondo resta valido.

pacchi
18-12-2008, 11.25.06
no quella non è la parte ridicola, visto che in altri paesi il limite è proprio zero. ZERO. ZERO

questo vuol dire che qualsiasi cosa bevi non puoi metterti al volante, cosi si evitano le scuse di chi beve e crede poi di poter guidare lo stesso.

La parte ridicola di tutto questo è che i controlli sono infimi, addensati solo in alcuni posti e in alcuni periodi dell'anno esclusivamente per fare multe e far fare cassa ai comuni quando ne hanno bisogno.

Guarda, ti giuro se ti dovesse mai capitare di brindare per il capodanno o per il natale o per qualsiasi evento e bere solo un bicchierino di vino leggero leggero e dopo poco ti tolgono la patente.. te lo giuro rido una settimana di fila.

e per restare in tema::birra: :birra: :birra:

destino
18-12-2008, 11.40.31
Guarda, ti giuro se ti dovesse mai capitare di brindare per il capodanno o per il natale o per qualsiasi evento e bere solo un bicchierino di vino leggero leggero e dopo poco ti tolgono la patente.. te lo giuro rido una settimana di fila.

e per restare in tema::birra: :birra: :birra:

ma invece di personalizzare ogni aspetto della situazione riesci a vedere il problema generalizzando a analizzandolo con un minimo di obiettività?

Hai letto il post di zappeo che parla della svezia? Hai letto che li se bevi qualsiasi cosa non puoi guidare? Hai presente che in svezia la gente beve molto + che in italia?

Se invece di guardare dentro le tue tasche da solito italiano che oltre il proprio giardinetto non riesce ad andare riuscissi a riflettere un attimo su quello che stiamo dicendo forse la discussione ne avrebbe un aumento di qualità generale

ROLF
18-12-2008, 11.44.42
Comunque una cosa è sacorsanta.
Come diceva Zappeo, se anche qui ci fossero mezzi pubblici decenti e taxi a prezzi umani, sarei il primo a non prendere la macchina la sera.
certo che se per andare in un locale devo spendere 60 euro di taxi all'andata e 60 al ritorno... faccio prima a entrare in monastero...
Quando ero stato a Oslo l'intera città la sera si muoveva in taxi... tutti. escono, bevono e si fanno scarrozzare. Con 5 mila lire (era il '99) facevamo in taxi dalla periferia al centro della città. Quando i locali chiudevano c'erano code chilometriche di persone ferme agli angoli della strada ad aspettare il taxi. In Italia è un miraggio...

Zonta 85
18-12-2008, 12.15.39
A me questo limite abbassato non mi tocca per nulla, tanto come hanno gia detto altri, i controlli non ci sono, vivo in una città di 55.000 abitanti dove il fine settimana dopo cene esco di casa, la macchina in centro, vado in discoteca con la macchina di altri e al ritorno alle sette di mattina c'è in giro solo una pattuglia fra polizia e carabinieri che controlla peraltro sempre negli stessi 4-5 posti strategici che oramai so come evitare, senza contare che anche tornando dalla discoteca il mio limite sarebbe comunque sopra allo 0.5...

Anche se devo dire che una volta me l'han fatto l'etilometro, dopo due birre 0.20 portavo 0,21 di tasso alcolemico e i caramba mi dissero "Puoi fartene altre due prima di tornare a casa".

capitanotylor
18-12-2008, 13.04.24
Se bevi una birra piccola e subito dopo soffi il valore andrà alle stelle. Basta che respiri a pieni polmoni un paio di volte e vedrai come crolla.



falso: il picco di alcol rilevato si ha almeno mezz'ora dopo, quando è completamente assorbito nella circolazione

funazza
18-12-2008, 13.11.54
Quando i locali chiudevano c'erano code chilometriche di persone ferme agli angoli della strada ad aspettare il taxi. In Italia è un miraggio...

e i taxisti ce l'avranno pure il diritto di pigliarsi una gran stecca ogni tanto o no? sempre in giro a raccattare i peggio derelitti, che minimo minimo ti lasciano una spruzzata color Montenegro sui sedili di dietro, poveri taxisti, se vogliono bere loro tocca chiamare un bus! e l'autista del bus? tocca chiamare un cinese col pedalò, tanto quello beve saké e il saké, si sa, non viene rilevato dall'alcooltest (poiché deriva dal riso :sisi: )

qualcuno pensi ai taxisti! e anche a tutti gli altri! il giardino del vicino è sempre più verde! Sean Connery più invecchia più diventa affascinante!

Namuris
18-12-2008, 13.25.04
ma invece di personalizzare ogni aspetto della situazione riesci a vedere il problema generalizzando a analizzandolo con un minimo di obiettività?

Hai letto il post di zappeo che parla della svezia? Hai letto che li se bevi qualsiasi cosa non puoi guidare? Hai presente che in svezia la gente beve molto + che in italia?

Se invece di guardare dentro le tue tasche da solito italiano che oltre il proprio giardinetto non riesce ad andare riuscissi a riflettere un attimo su quello che stiamo dicendo forse la discussione ne avrebbe un aumento di qualità generale

Come già detto da ROLF la situazione in Italia non è confrontabile vista la (non) disponibilità dei trasporti pubblici nelle ore notturne.

Il fulcro della questione sono queste domande:

- Esistono studi che provano che quel 0.3 in più di alcol aumenta in modo significativo il numero di incidenti?
- L'abbassamento è un deterrente per chi già ora guida con tasso >0.5?
- Aumentare di molto il numero di controlli non sortirebbe effetti molto maggiori senza imporre una limitazione ulteriore?

Faustroll
18-12-2008, 14.13.00
Il fulcro della questione sono queste domande:

- Esistono studi che provano che quel 0.3 in più di alcol aumenta in modo significativo il numero di incidenti?
- L'abbassamento è un deterrente per chi già ora guida con tasso >0.5?
- Aumentare di molto il numero di controlli non sortirebbe effetti molto maggiori senza imporre una limitazione ulteriore?

Per le prime due domande la risposta la si può avere solo dalle statistiche tra qualche mese (anche se in Italia anche i numeri cambiano, vedi l'articolo di repubblica che ho linkato qualche post fa) oppure andare a vedere quelle degli altri paesi che hanno adottato provvedimenti simili.

Per la terza il problema è che più controlli vuol dire più soldi e con l'aria che tira si opta per le soluzioni (o i tentativi di soluzioni) che costano meno. Perché a giocare con "cheat=1;finanze=infinite" sono bravi tutti. Oppure aumentiamo i controlli e poi anche le tasse, magari sugli alcolici (io sarei d'accordo ma non so quanti altri).

Sul confronto con altri paesi la logica mi dice che bisognerebbe allora protestare per avere più servizi notturni e extraurbani (nella mia città sono stati messi soprattutto dopo le proteste degli stessi locali notturni al momento dell'introduzione del limite a 0.5) piuttosto che spendere energie per combattere un provvedimento prima di sapere se globalmente avrà un effetto positivo o meno.

Quello che mi fa specie è vedere persone che dicono "a me questo provvedimento porta solo noie, tanto io di incidenti non ne farei comunque e non ho altro modo di bere o comunque mi toglie tanto" senza considerare l'eventuale effetto su altri e le sue motivazioni.

Mischa
18-12-2008, 15.07.39
Ma il più controlli più soldi, sarebbe bilanciato da un più controlli = più soldi incassati tramite multe etc.: quindi in realtà investire un po' all'inizio per aumentare i controlli adesso, e senza cambiare alcuna legge, produrrebbe due effetti potenzialmente positivi: a. bastonare chi effettivamente già ora se ne frega della legge esistente, il che sul lungo periodo funzionerebbe effettivamente come deterrente e contribuirebbe forse a creare una maggiore consapevolezza e senso di responsabilità, b. consentirebbe appunto di fare cassa (se piazzassi alcune pattuglie su alcune strade ogni sabato, stai certo che una macchina su due, se non due su tre, o tre su quattro, etc. :D), finirebbero per dover sborsare. In entrambi i casi, non sarebbe quindi necessario un aumento tasse o costi, né per il cittadino, né per lo stato o le amministrazioni comunali (che anzi ci guadagnerebbero). Poi ninzò, eh: imho renderebbe superflua la nuova legge. Nuova legge/stessi controlli, non comporterebbe migliori risultati nei confronti di chi attualmente trasgredisce, ma solo penalità per chi ora non lo fa, e un domani sarebbe fuori norma. E' un po' come il discorso disoccupazione, via: sono certo che nei primi mesi di attuazione qualcuno direbbe "abbiamo risolto l'emergenza ubriachi al volante", visto che nei primi mesi appunto i controlli si farebbero, ma la maggior parte dei fermati sarebbe gente tranquillissima che non ha bevuto come una spugna, ha semplicemente bevuto due birre invece di una, esattamente come per il discorso disoccupazione è bastato introdurre i cococo e poi i contratti a progetto per "magicamente" rendere occupati un bordello di poveri cristi, che non risultano più in mobilità e dunque contribuiscono a far immediatamente sembrare che il problema disoccupazione sia risolto: però in realtà difficilmente li definirei "occupati" :)

Bertith
18-12-2008, 15.19.07
Ma il più controlli più soldi, sarebbe bilanciato da un più controlli = più soldi incassati tramite multe etc.: quindi in realtà investire un po' all'inizio per aumentare i controlli adesso, e senza cambiare alcuna legge, produrrebbe due effetti potenzialmente positivi: a. bastonare chi effettivamente già ora se ne frega della legge esistente, il che sul lungo periodo funzionerebbe effettivamente come deterrente, b. consentirebbe appunto di fare cassa (se piazzassi alcune pattuglie su alcune strade ogni sabato, stai certo che una macchina su due, se non due su tre, o tre su quattro, etc. :D), finirebbero per dover sborsare. In entrambi i casi, non sarebbe quindi necessario un aumento tasse o costi, né per il cittadino, né per lo stato o le amministrazioni comunali (che anzi ci guadagnerebbero).

finalmente uno che scrive cose sensate, io adoro quest'uomo.
la cosa che mi fa incazzare non è il fatto che abbassano i tassi, ma che non fanno controlli, e che quindi chi viaggia con il 2.5 per strada continua a farlo e magari io che mi bevo una biretta mangiando una pizza vengo messo alla gogna in piazza come un criminale alcolizzato. che smettano di sperperare soldi a destra e manca e che permettano di far fare più controlli alle forze dell'ordine.


Poi ninzò, eh: imho renderebbe superflua la nuova legge. Nuova legge/stessi controlli, non comporterebbe migliori risultati nei confronti di chi attualmente trasgredisce, ma solo penalità per chi ora non lo fa, e un domani sarebbe fuori norma. E' un po' come il discorso disoccupazione, via: sono certo che nei primi mesi di attuazione qualcuno direbbe "abbiamo risolto l'emergenza ubriachi al volante", visto che nei primi mesi appunto i controlli si farebbero, ma la maggior parte dei fermati sarebbe gente tranquillissima che non ha bevuto come una spugna, ha semplicemente bevuto due birre invece di una, esattamente come per il discorso disoccupazione è bastato introdurre i cococo e poi i contratti a progetto per "magicamente" rendere occupati un bordello di poveri cristi, che non risultano più in mobilità e dunque contribuiscono a far immediatamente sembrare che il problema disoccupazione sia risolto: però in realtà difficilmente li definirei "occupati" :)

completamente daccordo

Namuris
18-12-2008, 15.19.20
Per le prime due domande la risposta la si può avere solo dalle statistiche tra qualche mese (anche se in Italia anche i numeri cambiano, vedi l'articolo di repubblica che ho linkato qualche post fa) oppure andare a vedere quelle degli altri paesi che hanno adottato provvedimenti simili.

Per la terza il problema è che più controlli vuol dire più soldi e con l'aria che tira si opta per le soluzioni (o i tentativi di soluzioni) che costano meno. Perché a giocare con "cheat=1;finanze=infinite" sono bravi tutti. Oppure aumentiamo i controlli e poi anche le tasse, magari sugli alcolici (io sarei d'accordo ma non so quanti altri).

Sul confronto con altri paesi la logica mi dice che bisognerebbe allora protestare per avere più servizi notturni e extraurbani (nella mia città sono stati messi soprattutto dopo le proteste degli stessi locali notturni al momento dell'introduzione del limite a 0.5) piuttosto che spendere energie per combattere un provvedimento prima di sapere se globalmente avrà un effetto positivo o meno.

Quello che mi fa specie è vedere persone che dicono "a me questo provvedimento porta solo noie, tanto io di incidenti non ne farei comunque e non ho altro modo di bere o comunque mi toglie tanto" senza considerare l'eventuale effetto su altri e le sue motivazioni.

A livello finanziario penso che le multe in più sarebbero un buon supporto a breve termine, mentre su un periodo di tempo più lungo il provvedimento si ripagherebbe da solo con un calo delle spese ospedaliere.

E anche col limite a 0.2 il problema dei controlli rimane: se sei ragionevolmente sicuro che non ti fermino, alla fine non c'è comunque nessun deterrente. Il limite da solo sembra molto una mossa pubblicitaria.

Faustroll
18-12-2008, 15.24.12
Ma il più controlli più soldi, sarebbe bilanciato da un più controlli = più soldi incassati tramite multe etc.: quindi in realtà investire un po' all'inizio per aumentare i controlli adesso, e senza cambiare alcuna legge, produrrebbe due effetti potenzialmente positivi: a. bastonare chi effettivamente già ora se ne frega della legge esistente, il che sul lungo periodo funzionerebbe effettivamente come deterrente, b. consentirebbe appunto di fare cassa (se piazzassi alcune pattuglie su alcune strade ogni sabato, stai certo che una macchina su due, se non due su tre, o tre su quattro, etc. :D), finirebbero per dover sborsare. In entrambi i casi, non sarebbe quindi necessario un aumento tasse o costi, né per il cittadino, né per lo stato o le amministrazioni comunali (che anzi ci guadagnerebbero).

Nella mia città la mancanza di controlli sufficienti è giustificata dal comune con la mancanza del personale operativo. Dicono che per aumentare i controlli devono fare nuove assunzioni (i cui stipendi non possono ovviamente basarsi sulle multe). L'ultimo tentativo è stato quello di proporre l'impiego dei vigili urbani, i quali però si sono opposti in grandissima maggioranza (più del 90%). Del resto non tutti quelli che ci amministrano sono scemi o ladri.

EDIT:
Nota bene. Il mio discorso è che ci sia un rapporto inverso tra la gravità della sanzione e il numero di controlli. A volte per operare meno controlli si tende appunto ad innalzare la sensazione ottenendo lo stesso effetto. Di certo non è una novità (non ha fatto crollare le ferrovie per esempio, o aumentato gli incidenti in Slovenia). Tecnicamente può funzionare uno come l'altro. Per quale motivo dovrebbero preferire l'aumento dei controlli che gli crea solo più problemi?


@Namuris, vedi quanto ho scritto sopra. Non so da altre parti, ma qui da me è un problema di personale.

3Deimos
19-12-2008, 02.37.07
Avevo un amico che è morto per colpa di un suo coetaneo che era ubriaco, ovviamente il tipo non si è fatto neanche un graffio e la rabbia è anche maggiore in questi casi. Il limite alcolico di 0,2 è già in vigore in alcuni paesi europei. Sinceramente quando mi metto alla guida non bevo mai e da buon sardo mi piace farlo ma la gente deve capire che guidare quando si ha bevuto è sbagliato e tutti gli incidenti e le morti dell'ultimo periodo lo dimostrano. Sono completamente d'accordo con questa manovra anzi, per me potrebbe essere anche più dura con il ritiro a vita della patente.

ROLF
19-12-2008, 08.40.14
Avevo un amico che è morto per colpa di un suo coetaneo che era ubriaco, ovviamente il tipo non si è fatto neanche un graffio e la rabbia è anche maggiore in questi casi. Il limite alcolico di 0,2 è già in vigore in alcuni paesi europei. Sinceramente quando mi metto alla guida non bevo mai e da buon sardo mi piace farlo ma la gente deve capire che guidare quando si ha bevuto è sbagliato e tutti gli incidenti e le morti dell'ultimo periodo lo dimostrano. Sono completamente d'accordo con questa manovra anzi, per me potrebbe essere anche più dura con il ritiro a vita della patente.

Quali?
Quelli che riportano i TG.. perchè adesso va di moda parlare di questo.
Pensi che qualche anno fa nessuno facesse incidenti in stato di ebbrezza? :asd:
Come sempre la percezione della realtà è ampiamente manipolata dalla stampa..

Leggevo proprio ieri che a fronte di un 45% di incidenti imputabili all'eccesso di velocità, quelli imputabili all'alcool sono solo il 3.5%. Per darti un'idea..

DIAZE
19-12-2008, 09.29.06
Leggevo proprio ieri che a fronte di un 45% di incidenti imputabili all'eccesso di velocità, quelli imputabili all'alcool sono solo il 3.5%. Per darti un'idea..

Si, anche Haider è morto per eccesso di velocità peccato che fosse ubriaco fradicio.
io ho letto statistiche diametralmente opposte dove il 50% degli incidenti sono causati da persone con oltre lo 0,5 mg/dl di alcool nel sangue.

Cocitu
19-12-2008, 09.38.58
secondo dati medici (la fonte non la ricordo) basterebbe uno 0,3 di alcool nel sangue per avere un deficit nei tempi di reazione, anche se non significativo.
lo 0,5 è il limite oltre il quale questo ritardo nei tempi di reazione diventerebbe significativo.

la presenza nel sangue di alcol nelle seguenti quantità provoca:

- 0,5 g/l gli ostacoli vengono scorti più difficilmente e con ritardo, la facoltà visiva laterale è ridotta, i movimenti rallentano;
- 0,8 g/l deterioramento delle reazioni motorie e perdita delle capacità di precisione;
- 1,0 g/l stato di ebbrezza chiaramente visibile, livello di capacità visiva, di attenzione e dei tempi di reazione disastrosi.

Alcool Test by Weigel Italia (http://www.alcooltest.it/guidare.htm)
i test empirici all'americana, sono completamente inaffidabili e sono frutto di una giurisprudenza e un sistema giudiziario completamente diverso dal nostro, e di conseguenza, sono inapplicabili (per fortuna) dalle nostre parti

ROLF
19-12-2008, 09.59.36
Si, anche Haider è morto per eccesso di velocità peccato che fosse ubriaco fradicio.
io ho letto statistiche diametralmente opposte dove il 50% degli incidenti sono causati da persone con oltre lo 0,5 mg/dl di alcool nel sangue.

Dati Istat 2007, tabella 44, dal sito.

Total incidenti: 292746
Incidenti dovuti a comportamenti scorretti al volante: 282596 (96.5%)
Incidenti dovuti a stato alterato del conducente: 9008 (3.1%)

DIAZE
19-12-2008, 10.17.24
I miei dati sono dell' Asaps e sono di quest'anno.

ROLF
19-12-2008, 10.22.26
Scusa ma mi sembra poco credibile che il 50% de totale degli incidenti sia causato da persone con più di 0.5% di alcool. Spcie se pensi a tutti gli incidenti comuni, i tamponamenti, le vecchiette imbranate, queli che si toccano la mattina andando al lavoro, la gente che non sa posteggiare etc.. etc...
Se parliamo di incidenti mortali magari è più verosimile, ma mi sembra alto comunque.
Tra l'altro, se come dici tu quelle persone avevano più dello 0.5%, abbassare a 0,2% non vedo che risultati possa dare. capirei se gli incidenti fossero fatti da gente con lo 0,3%, ma così..

Cocitu
19-12-2008, 10.26.41
forse Diaze parla di incidenti con feriti o deceduti

DIAZE
19-12-2008, 10.31.40
Mi riferisco agli incidenti con feriti dove oramai fanno il test a tappeto.

Bertith
19-12-2008, 10.35.52
il problema imho è come li conteggiano gli incidenti. nel senso (toccata di maroni), io mi schianto ai 100 km/h su limite dei 50 e sono sopra i limiti alcolici. danno la colpa all'alcool o alla velocità? (doppia toccata di maroni)

sara_bleeckerst
19-12-2008, 10.35.58
rolf, non capisco perché ti sembra così alto il numero di incidenti provocati dal tasso alcoolico elevato

a me sembra tristemente verosimile :mumble:

ROLF
19-12-2008, 10.45.23
rolf, non capisco perché ti sembra così alto il numero di incidenti provocati dal tasso alcoolico elevato

a me sembra tristemente verosimile :mumble:

Se sono solo quelli con feriti ci può anche stare.
Se si parlava di tutti, come pensavo era assolutamente inverosimile, contando che la giornata ha 24 ore e che le punte di traffico e, presumo, di incidenti, sia negli orari di punta, dove dubito che la gente sia ubriaca al volate.
Per fare un esempio scemo, qua sulla Milano Varese la mattina capita spessissimo che ci siano incidenti. A volte mi è capitato qualcosa come 4 giorni su 5, a volte anche due incidenti a distanza di qualche km uno dal'altro. Dubito che fosse tutta gente ubriaca al volante alle 8,00 del mattino...

Bertith
19-12-2008, 10.46.57
rolf, non capisco perché ti sembra così alto il numero di incidenti provocati dal tasso alcoolico elevato

a me sembra tristemente verosimile :mumble:

oddio se pensi a tutti gli che succedono in autostrada, quelli non sono provocati dall'alcool

Namuris
19-12-2008, 11.21.44
Nella mia città la mancanza di controlli sufficienti è giustificata dal comune con la mancanza del personale operativo. Dicono che per aumentare i controlli devono fare nuove assunzioni (i cui stipendi non possono ovviamente basarsi sulle multe). L'ultimo tentativo è stato quello di proporre l'impiego dei vigili urbani, i quali però si sono opposti in grandissima maggioranza (più del 90%). Del resto non tutti quelli che ci amministrano sono scemi o ladri.

Io sarei comunque favorevole ad un aumento delle tasse, anche se resto convinto del "cala il numero di incidenti/ti ripaghi tutto in diminuite spese mediche".



EDIT: Nota bene. Il mio discorso è che ci sia un rapporto inverso tra la gravità della sanzione e il numero di controlli. A volte per operare meno controlli si tende appunto ad innalzare la sensazione ottenendo lo stesso effetto. Di certo non è una novità (non ha fatto crollare le ferrovie per esempio, o aumentato gli incidenti in Slovenia). Tecnicamente può funzionare uno come l'altro. Per quale motivo dovrebbero preferire l'aumento dei controlli che gli crea solo più problemi?

@Namuris, vedi quanto ho scritto sopra. Non so da altre parti, ma qui da me è un problema di personale.

Imho un aumento dei controlli è necessario perché questa proporzionalità funziona solo fino ad un certo punto (e ho l'idea* che i guidatori più pericolosi tendano a fregarsene finché non bastonati personalmente).

* non suffragata da dati.

ginkobilobav2
19-12-2008, 11.36.09
se bevi una cocacola PUOI guidare :sisi:
Bah, se vuoi bere fai guidare un altro, personalmente preferisco la tolleranza zero su questo aspetto, invece che rischiare di ritrovarmi qualcuno che crede di essere superman al volante e che magari va a zigzag perchè "ha bevuto solo un bicchierino" (che poi, se uno va solo in pizzeria magari si ferma a una birretta, ma se va da altre parti col cavolo che si limita a quella)


ah se lo dici tu, per me la tolleranza zero è altrettanto sciocca


pensa alle patenti regalate e a delle robe da una tonnellata che vanno a 200 all'ora o alla gente che guida senza dormire o guida girata

applicaci un pò la "tolleranza zero" anche se magari in questi casi è più difficile

meh?

Faustroll
19-12-2008, 12.03.05
Io sarei comunque favorevole ad un aumento delle tasse, anche se resto convinto del "cala il numero di incidenti/ti ripaghi tutto in diminuite spese mediche".

Può darsi (anche se andrebbe visto in che bilancio finirebbe tale guadagno e se poi può tornare ad essere usato per le nuove assunzioni, per capirsi al comune non gliene frega niente di far guadagnare la regione). Sottolineavo solo il fatto che non siamo amministrati solo da coglioni e che noi da qui, al di fuori di tutto, senza dati e senza sapere nulla troviamo le soluzioni "uovo di colombo" a cui gli altri non possono arrivare perché manifestamente inferiori.



Imho un aumento dei controlli è necessario perché questa proporzionalità funziona solo fino ad un certo punto (e ho l'idea* che i guidatori più pericolosi tendano a fregarsene finché non bastonati personalmente).

* non suffragata da dati.

Potresti avere ragione, andrebbero viste le precedenti esperienze e capito se un simile metodo è applicabile. Tra parentesi la Slovenia e la Croazia hanno applicato il tasso a 0 per mesi e ora la Croazia se non sbaglio è tornata a 0,5 dopo le proteste massicce da parte dei ristoratori della costa (hanno paura di un crollo del turismo tedesco :asd: ).

Squizzo
19-12-2008, 12.38.03
Imho un aumento dei controlli è necessario perché questa proporzionalità funziona solo fino ad un certo punto (e ho l'idea* che i guidatori più pericolosi tendano a fregarsene finché non bastonati personalmente).

scusate ma dove vivete che secondo voi non esistono controlli? :| qua in friuli (e a quanto mi risulta anche in veneto) ne fanno un mucchio, e ritirano caterve di patenti... :asd:

Maharet
19-12-2008, 13.20.34
Avevo un amico che è morto per colpa di un suo coetaneo che era ubriaco, ovviamente il tipo non si è fatto neanche un graffio e la rabbia è anche maggiore in questi casi. Il limite alcolico di 0,2 è già in vigore in alcuni paesi europei. Sinceramente quando mi metto alla guida non bevo mai e da buon sardo mi piace farlo ma la gente deve capire che guidare quando si ha bevuto è sbagliato e tutti gli incidenti e le morti dell'ultimo periodo lo dimostrano. Sono completamente d'accordo con questa manovra anzi, per me potrebbe essere anche più dura con il ritiro a vita della patente.

La gente dovrebbe anche imparare che non ci si mette in macchina con uno ubriaco alla guida pero', eh... il discorso vale a doppio senso, non a senso unico.

Detto questo: mi fa venire veramente da ridere leggere questo topic e pensare a quello mio sulle ferrovie.
Ragazzi, io sono davvero contenta per chi abita in posti serviti da eccellenti servizi pubblici e mezzi di trasporto alternativi, ma dove vivo io a casa non ci torno, senza macchina, e stop.
Che significa che se puta caso vojo anna' a bere una cazzo di birra una sera, un pomeriggio, un pranzo, accettare un cioccolatino al rum offerto da un'amica mentre stiamo al supermercato... non lo posso fare.
ASSAGGIARE il nocino o il limoncello fatto in casa a cena da mia suocera NON lo posso fare.
NON posso fare un cazzo. A meno di non POTER tornare a casa. O, ovviamente, rischiando la patente.
Anzi, sapete che faccio?
Mi mangio un mon cheri e poi telefono alla polizia. Che mi vengano a prendere e mi portino a casa loro, perche' io non posso guidare. E facciano loro il servizio pubblico che qui non ho, perche' in caso contrario sono OBBLIGATA a violare la legge.
Ah ma potevo scegliere di non mangiare il cioccolatino.
Eh, lo so, scusate, non era un mon cheri. Era un "cioccolatinopanciutotantoinvitanteoffertodaun'amic a" che non sapevo fosse al liquore. Ormai l'ho smasticato, sto fuori 0.2.
Ehhhhhhh e mo' che faccio? cazzo, mi dovete portare a casa voi.

ROLF
19-12-2008, 13.24.44
La gente dovrebbe anche imparare che non ci si mette in macchina con uno ubriaco alla guida pero', eh... il discorso vale a doppio senso, non a senso unico.

Detto questo: mi fa venire veramente da ridere leggere questo topic e pensare a quello mio sulle ferrovie.
Ragazzi, io sono davvero contenta per chi abita in posti serviti da eccellenti servizi pubblici e mezzi di trasporto alternativi, ma dove vivo io a casa non ci torno, senza macchina, e stop.
Che significa che se puta caso vojo anna' a bere una cazzo di birra una sera, un pomeriggio, un pranzo, accettare un cioccolatino al rum offerto da un'amica mentre stiamo al supermercato... non lo posso fare.
ASSAGGIARE il nocino o il limoncello fatto in casa a cena da mia suocera NON lo posso fare.
NON posso fare un cazzo. A meno di non POTER tornare a casa. O, ovviamente, rischiando la patente.
Anzi, sapete che faccio?
Mi mangio un mon cheri e poi telefono alla polizia. Che mi vengano a prendere e mi portino a casa loro, perche' io non posso guidare. E facciano loro il servizio pubblico che qui non ho, perche' in caso contrario sono OBBLIGATA a violare la legge.
Ah ma potevo scegliere di non mangiare il cioccolatino.
Eh, lo so, scusate, non era un mon cheri. Era un "cioccolatinopanciutotantoinvitanteoffertodaun'amic a" che non sapevo fosse al liquore. Ormai l'ho smasticato, sto fuori 0.2.
Ehhhhhhh e mo' che faccio? cazzo, mi dovete portare a casa voi.

Quoto tutto. Applausi

Mister X
19-12-2008, 13.33.01
cut

È assolutamente vero. Il problema è che, come al solito, le risorse vengono investite MALE.
Io vi invito a guardare quel servizio che fecero Le Iene tempo fa, che nonostante sia estremamente demagogico, rivela un dato interessante: per la costruzione della infrastruttura ferroviaria ad alta velocità sono stati spesi 66 miliardi di Euro. Facendo le dovute comparazioni, un km di linea AV in Italia è costata il triplo rispetto alla Spagna o alla Francia.

Poi ci si chiede se ha ancora senso fare gli appalti pubblici per la costruzione di infrastrutture o se conviene invece riportare l'ANAS alla sua concezione d'origine e lasciar fallire in miseria le imprese private di costruzione e progettazione che lucrano al di fuori del ragionevole su opere che interessano la collettività.

Namuris
19-12-2008, 13.44.17
...

Direi che più o meno i punti sui cui discutiamo sempre quelli. Senza dati precisi possiamo continuare a farlo all'infinito senza arrivare ad un conclusione :D


scusate ma dove vivete che secondo voi non esistono controlli? :| qua in friuli (e a quanto mi risulta anche in veneto) ne fanno un mucchio, e ritirano caterve di patenti... :asd:

Nelle pagine precedenti si era parlato di numeri decisamente inferiori a quelli di altri stati europei.

Parlando di esperienze personali negli ultimi 2 anni sono stato fermato 5 o 6 volte di giorno per controlli "standard" (documenti miei e della macchina), alla sera solo una volta (mi hanno perquisito per controllare che non avessi droga :D), ma mai etilometro.

Bertith
19-12-2008, 13.58.31
La gente dovrebbe anche imparare che non ci si mette in macchina con uno ubriaco alla guida pero', eh... il discorso vale a doppio senso, non a senso unico.

Detto questo: mi fa venire veramente da ridere leggere questo topic e pensare a quello mio sulle ferrovie.
Ragazzi, io sono davvero contenta per chi abita in posti serviti da eccellenti servizi pubblici e mezzi di trasporto alternativi, ma dove vivo io a casa non ci torno, senza macchina, e stop.
Che significa che se puta caso vojo anna' a bere una cazzo di birra una sera, un pomeriggio, un pranzo, accettare un cioccolatino al rum offerto da un'amica mentre stiamo al supermercato... non lo posso fare.
ASSAGGIARE il nocino o il limoncello fatto in casa a cena da mia suocera NON lo posso fare.
NON posso fare un cazzo. A meno di non POTER tornare a casa. O, ovviamente, rischiando la patente.
Anzi, sapete che faccio?
Mi mangio un mon cheri e poi telefono alla polizia. Che mi vengano a prendere e mi portino a casa loro, perche' io non posso guidare. E facciano loro il servizio pubblico che qui non ho, perche' in caso contrario sono OBBLIGATA a violare la legge.
Ah ma potevo scegliere di non mangiare il cioccolatino.
Eh, lo so, scusate, non era un mon cheri. Era un "cioccolatinopanciutotantoinvitanteoffertodaun'amic a" che non sapevo fosse al liquore. Ormai l'ho smasticato, sto fuori 0.2.
Ehhhhhhh e mo' che faccio? cazzo, mi dovete portare a casa voi.

riquoto e ti offro pure una :birra:

Akubo
19-12-2008, 14.32.43
Io farei dei test riflessometrici, a prescindere dal tasso di alcool nel sangue.

Fate
19-12-2008, 17.31.34
Io farei dei test riflessometrici, a prescindere dal tasso di alcool nel sangue.
Poi magari anche dei test sulla capacità di attenzione, visto che anche quella conta parecchio...poi già che ci siamo mettiamo una sessione scritta con la votazione in trentesimi e relativo esame orale a seguire? :|