PDA

Visualizza versione completa : Bossi Jr. Asino



Cocitu
29-11-2008, 13.22.39
Come da titolo

Maturità, Bossi junior bocciato - politica -Tgcom - pagina 1 (http://www.tgcom.mediaset.it/politica/articoli/articolo434581.shtml)

è la prima volta che godo su un articolo del Tgcom

bejita
29-11-2008, 13.24.21
è l terza volta che lo segano

ma non si potrebbe accontentare della licenza media che è nel massimo delle sue capacità? :asd:

aplo
29-11-2008, 13.25.36
Sti Prof Terroni :look:



Cya

DIAZE
29-11-2008, 13.27.55
Scuola di merda!!
E' una congiura dei professori terroni comunisti checche e pompinari (cit)!

:asd:

aplo
29-11-2008, 13.34.15
E non dimentichiamoci... Abbronzati ! :teach:


:D


Cya

MaGiKLauDe
29-11-2008, 14.26.03
Se adesso vi mdico che è già nei quadri del partito e tempo 10 anni ci/vi governa ridete ancora?

Quaro.
29-11-2008, 14.35.02
Se adesso vi mdico che è già nei quadri del partito e tempo 10 anni ci/vi governa ridete ancora?

Direi che c'è ben poco da ridere. Che schifo.

Faustroll
29-11-2008, 14.44.30
Se adesso vi mdico che è già nei quadri del partito e tempo 10 anni ci/vi governa ridete ancora?

Invece c'è una coerenza in tutto ciò.

Normalmente si dice che la classe politica di un paese dovrebbe rappresentare il meglio del paese, la sua crema.
Essendo i bocciati della matura intorno al 4-5% degli studenti, e essendo stato bocciato tre volte mi sento di poter dire che più elite di così non si può.

Comunque se ascoltate ogni tanto radio radicale o qualche tribuna che riporta le discussioni nelle aule parlamentari vi rendere conto quanti sono i nostri deputati che non sono in grado di esprimersi in un italiano decente.

Ape_Africanizzata
29-11-2008, 14.56.52
Se adesso vi mdico che è già nei quadri del partito e tempo 10 anni ci/vi governa ridete ancora?


Beh ma farà come il padre, verrà usato da "ariete" per lanciare un determinato messaggio politico...nulla di nuovo insomma

Man.Erg
29-11-2008, 14.59.03
Comunque se ascoltate ogni tanto radio radicale o qualche tribuna che riporta le discussioni nelle aule parlamentari vi rendere conto quanti sono i nostri deputati che non sono in grado di esprimersi in un italiano decente.

sinceramente preferisco che uno non parli un italiano perfetto, ma che abbia buone idee e sia onesto, piuttosto di uno che magari è un ottimo oratore (prendiamone uno a caso :rolleyes: ), ma che magari è un mafioso

gefri
29-11-2008, 15.38.40
magari è la volta buona che per ripicca tagliano i fondi alla chiesa.
nel caso, alle prossime elezioni voto lega come segno di gratitudine al cervello pieno di melma della famiglia bossi.

Di0
29-11-2008, 15.45.52
sinceramente preferisco che uno non parli un italiano perfetto, ma che abbia buone idee e sia onesto, piuttosto di uno che magari è un ottimo oratore (prendiamone uno a caso :rolleyes: ), ma che magari è un mafioso

No. Ed è un no categorico.
La politica dovrebbe essere arte del dialogo, discussione e cultura. Quella che i latini chiamano ars retorica è nata grazie alle discussioni politiche e non accetto di essere rappresentato da persone che non usino correttamente il congiuntivo.
Indipendentemente dalle loro idee, anche perché, credimi, non ho mai trovato una persona per la quale le due cose prescindessero.

Detto ciò, per quanto riguarda Bossi Jr. non c'è molto da commentare, è un figlio d'arte. Evidentemente il genio ha di nuovo saltato una generazione, come il diabete.
Va detto che Bossi è l'unico politico di cui ho sentito una dichiarazione intelligente negli ultimi due, tre anni (quella sulla necessità di togliere valore legale alla laurea, non so chi gliela ha messa in testa, ma è la sola soluzione adeguata a dei problemi attuali).

Stiamo solo avendo quello che ci meritiamo, come ha detto Faustroll molto correttamente.

-Henry-
29-11-2008, 17.57.04
No. Ed è un no categorico.
La politica dovrebbe essere arte del dialogo, discussione e cultura. Quella che i latini chiamano ars retorica è nata grazie alle discussioni politiche e non accetto di essere rappresentato da persone che non usino correttamente il congiuntivo.
Indipendentemente dalle loro idee, anche perché, credimi, non ho mai trovato una persona per la quale le due cose prescindessero.

Di Pietro? :look:

Eurypotter
29-11-2008, 18.33.34
Se adesso vi mdico che è già nei quadri del partito e tempo 10 anni ci/vi governa ridete ancora?

Io la definirei una successione atta a mantenere lo stesso livello del predecessore.

karuga
29-11-2008, 18.44.32
Se adesso vi mdico che è già nei quadri del partito e tempo 10 anni ci/vi governa ridete ancora?


Di Pietro? :look:

:asd:



Preoccupiamoci di chi in politica cè già:asd:

Mischa
29-11-2008, 18.59.03
Di Pietro? :look:Ma guarda, hai tirato fuori proprio un esempio adatto. Vedi, il prob è quello: anche senza andare a metterla sull'artistico/estetico/retorico, il discorso è che non si vede perché una persona che non è manco in grado di gestire quel che dice e come lo dice, dovrebbe invece magicamente essere in grado di gestire un programma, il lavoro di altre persone, o anche solo sue idee, che influenzerebbero direttamente uno stato. Se parla male, pensa male (citazione), potenzialmente. Il numero di fraintendimenti aumenta, così come la possibilità che, visto che magari non capisce qualcosa, commetta errori. Questi errori possono certo essere solo di interpretazione di una frase altrui, ma possono anche essere ben più pesanti. Un Di Pietro sarà pure persona onesta e quel che vuoi, ex sbirro e magistrato etc., uomo fedele alle istituzioni e tutto di un pezzo, ma il fatto che non sappia parlare rende anche possibile capire come abbia preso in partito gente che era ben diversa, e aveva ben altre idee. Così come rende possibile ipotizzare che magari all'epoca di tangentopoli, alcuni tra quelli che ha inquisito e interrogato, siano rimasti dentro anche solo un'ora o un giorno in più (o ci siano erroneamente finiti), giusto perché lui non ha capito una mazza durante un interrogatorio, o durante un rapporto da parte di chi investigava. E questo non è un bel pensiero. Ora, sicuramente il fatto che qualcuno "parli bene" non è una garanzia di onestà, anzi: è però garanzia del fatto che - come minimo - ha una capacità maggiore di altri di esprimersi, e dunque, potenzialmente, anche di organizzare i suoi pensieri, e di riflesso, le sue azioni. Poi potrebbe trattarsi di un delinquente, certo: però tra un potenziale delinquente che parla bene e un onesto buzzurro potenzialmente imbecille diventa difficile scegliere, anche perché se il delinquente è intelligente a parte delinquere farà pure qualcosa di valido, mentre l'onesto se è imbecille, pur con le migliori intenzioni, può produrre danni devastanti. Non mi pare quindi assurdo chiedere (proprio per evitare di trovarsi a scegliere tra un potenziale delinquente dall'ottimo eloquio, e un onesto buzzurro potenzialmente imbecille) che una persona che si candida al parlamento di una nazione, sappia per lo meno esprimersi correttamente nella lingua di quella nazione stessa.

DonAldrigo
29-11-2008, 19.08.14
Se adesso vi mdico che è già nei quadri del partito e tempo 10 anni ci/vi governa ridete ancora?

Questo non va da nessuna parte.
Non basta essere il figlio di Bossi per prendere il suo posto, una volta che non ci sarà più papà questo non se lo fila nessuno (anzi non se lo fila nessuno persino adesso).

gefri
29-11-2008, 21.00.08
quando non ci sarà pià bossi, ci saranno borghezio e calderoli. Difficile essere meglio di loro.

DonAldrigo
29-11-2008, 22.12.14
quando non ci sarà pià bossi, ci saranno borghezio e calderoli. Difficile essere meglio di loro.

Penso che la leadership della lega se la giochino Maroni e Calderoli.
I figli di Bossi non hanno né l'età Nè le capacità per combinare qualcosa (per fortuna).

Faustroll
29-11-2008, 22.16.11
sinceramente preferisco che uno non parli un italiano perfetto, ma che abbia buone idee e sia onesto, piuttosto di uno che magari è un ottimo oratore (prendiamone uno a caso :rolleyes: ), ma che magari è un mafioso

Ma saper parlare come si deve è una condizione minima per poter avere ed esprimere buone idee. E, torno a dire, si sta parlando di ciò che dovrebbe essere il meglio di un paese.

Sentir parlare alcuni dei senatori e deputati della nostra repubblica mi mette una tristezza immensa. Parole usate senza cognizione di causa, costruzioni delle frasi errate, vocabolario di una pochezza disarmante.

So che tutto ciò è "specchio del paese" (un amico mi ha mostrato proprio l'altro giorno delle tesi universitarie: una marea di errori di sintassi e d'ortografia; ed erano di laureandi in lettere e filosofia), ma i politici dovrebbero rappresentare le idee della gente, non il loro livello.

Eurypotter
29-11-2008, 22.44.48
Penso che la leadership della lega se la giochino Maroni e Calderoli.
I figli di Bossi non hanno né l'età Nè le capacità per combinare qualcosa (per fortuna).

Non so se Calderoli sia un prospettiva migliore del pluribocciato.

DonAldrigo
29-11-2008, 23.08.59
Non so se Calderoli sia un prospettiva migliore del pluribocciato.

Bè, piuttosto che Calderoli e Borghezio + i figli di Bossi (uno più cretino dell'altro), preferisco tenermi solo Calderoli e Borghezio.
Poi se leader della lega diventa Maroni ancora meglio.

FiLoX
30-11-2008, 01.41.13
Uno così spero sia impresentabile nonostante il padre, non mi interessa se a prendere il comando della Lega sarà qualcun altro ma spero sia proprio lui: potrebbe decretarne la fine. O la nostra fine, a scelta.

karuga
30-11-2008, 17.05.07
Bè, piuttosto che Calderoli e Borghezio + i figli di Bossi (uno più cretino dell'altro), preferisco tenermi solo Calderoli e Borghezio.
Poi se leader della lega diventa Maroni ancora meglio.

L'unica possibilità di sopravvivenza per la lega è maroni,fuori bossi dentro calderoli e/o borghezio sarebbe come affidare una tanica di benzina a un piromane.

tomkk
30-11-2008, 18.36.24
ma dai povero bossi jr..... ha anche un aria cosi sveglia :asd: