PDA

Visualizza versione completa : Social Card



Pixel [AR]
27-11-2008, 16.41.33
A volte rimango basito, ma mi chiedo, chi cavolo le pensa ste cose?
Al di là del dare questo obolo a chi ne ha bisogno questi cosa si sono inventati? Una tessera magnetica anonima da usare come un bancomat e da richiedere alle Poste attraverso la compilazione di un modulo...
1) Stiamo parlando per lo più di anziani che non verranno a conoscenza di sta roba neppure se gli spediscono a casa una raccomandata perchè non riusciranno a capirlo.
2) Sono gli stessi anziani che non si fanno domiciliare la pensione perchè non sono in grado di usare un Bancomat -di cui la tessera riproduce il funzionamento-
3) La tessera è anonima e da diritto ad un 5% di sconto in alcuni supermercati -che i vecchietti non vorranno o potranno raggiungere- siamo in Italia... Devo aggiungere altro? Vieni va che facciamo la spesa con la tessera della nonna...
4) Non c'era un altro modo per far arrivare 40 euro al mese nelle tasche di ste persone?
5) Chi stampa ste tessere? perchè dobbiamo pagare un sistema del genere?
6) Funzionerà un sistema così complesso? Siamo pur sempre in Italia...

Insomma Topo Gigio ha colpito ancora, e senza sindacare su limiti diritti e qualità della prestazione...

DIAZE
27-11-2008, 16.49.48
Insomma è un'altra genialata tipo la "scatola rosa"

Namuris
27-11-2008, 16.53.32
http://www.ansa.it/webimages/medium/3182/in126y0uX_20081126.jpg

+

http://scatolarosa.smaniadisicurezza.it/img/testata.jpg

=

http://insultants.files.wordpress.com/2008/04/epic-fail2.jpg

destino
27-11-2008, 17.17.50
veramente sta tessera è stata apprezzata in modo bipartisan sia a destra che a sinistra perchè fa qualcosa di concreto per quelle fasce realmente deboli che hanno problemi ad arrivare a fine mese, poi se vogliamo farne cmq una polemica pure su un non caso facciamo pure.

funazza
27-11-2008, 17.41.56
;6212023']Vieni va che facciamo la spesa con la tessera della nonna...



;)

http://www2.regione.veneto.it/videoinf/rurale/precedenti/anno%202005/22/img/carrello_spesa.jpg

http://xoomer.alice.it/pallino44/Nonna%20Natalina.jpg

:asd:

tomkk
27-11-2008, 17.43.43
è pur vero che 120 euri son meglio che nulla..... però mi sembra veramente che si cerchi di tamponare una falla gigantesca in una diga con un fazzoletto di carta .....

sarebbe meglio creare posti di lavoro ....

destino
27-11-2008, 17.50.15
ma infatti la social card non è una toppa per tappare la crisi, se ne parlava già a fine agosto di sta cosa...

MaGiKLauDe
27-11-2008, 17.54.16
veramente sta tessera è stata apprezzata in modo bipartisan sia a destra che a sinistra perchè fa qualcosa di concreto per quelle fasce realmente deboli che hanno problemi ad arrivare a fine mese, poi se vogliamo farne cmq una polemica pure su un non caso facciamo pure.

Io sono ragionevolmente d'accordo con l'iniziativa, si tratta pur sempre di un tentativo di far finire dei soldi in tasca a chi ne ha bisogno.
Va però ammesso che presenta dei grandi limiti:
-come si valuta chi ne ha bisogno? Col reddito? Dunque finiamo per finanziare anche gli evasori totali? (Sì, perchè la politica di ferrea lotta all'evasione portata avanti dal precedente governo è stata accantonata.)
-l'obolo è di 120 per dicembre, e di 40 euro al mese da gennaio in poi. 40 euro cambiano davvero la vita? E poi per quanto?
-i fondi di questo tipo non potevano essere investiti in qualcosa di più concreto e meno populista?

Pixel [AR]
27-11-2008, 18.18.45
veramente sta tessera è stata apprezzata in modo bipartisan sia a destra che a sinistra perchè fa qualcosa di concreto per quelle fasce realmente deboli che hanno problemi ad arrivare a fine mese, poi se vogliamo farne cmq una polemica pure su un non caso facciamo pure.


Se leggi bene noterai che non ho criticato il "cosa" ma il "come" e con punti molto chiari...

Namuris
27-11-2008, 18.23.32
veramente sta tessera è stata apprezzata in modo bipartisan sia a destra che a sinistra perchè fa qualcosa di concreto per quelle fasce realmente deboli che hanno problemi ad arrivare a fine mese, poi se vogliamo farne cmq una polemica pure su un non caso facciamo pure.

Io contesto i modi, mi sembra un sistema inutilmente complesso per distribuire questa somma..

Squizzo
27-11-2008, 18.30.29
Io contesto i modi, mi sembra un sistema inutilmente complesso per distribuire questa somma..
del tipo glieli metti direttamente nella pensione, in quanto sappiamo tutti che i più anziani ancora ragionano con la mentalità vecchia, e i soldi preferiscono se possono tenerli sotto il materasso e quando vanno a ritirare la pensione vogliono vedere i contanti...

eomund
27-11-2008, 18.45.04
la social card è di fatto un'obolo che può essere necessario ma non serve a molto. Viene fatta perché costa meno della soluzione del problema, ovvero rifare una no tax area, una delle poche cose pensate bene dal berlusconi precedente e inspiegabilmente non pubblicizzata dallo stesso che invece battè un monte la grancassa sui tagli alle tasse che costarono 6 miliardi di euri e ne diedero 400.000 all'anno a totti a cui di certo non servivano.

Ora, visto che la propensione al consumo di chi vive sotto e al limite della sussistenza è altissima, vuoi perché per mangiare si spende, vuoi perché chi guadagna davvero poco ha la tendenza a spendere quello che si trova in più "per sentirsi ricco" (pare assurdo ma è vero), di fatto fare una no tax area alta e calante al salire del reddito, più consistente di quella fatta prima (almeno per un paio di anni), in larga parte permetterebbe di recuperare subito il 20% di quanto dato in iva, e poi farebbe ripartire i consumi con tutte le ovvie benefiche conseguenze per il mercato del lavoro e per le casse dello stato.
Il problema è che gli effetti moltiplicativi non sono immediati, costa cara e non è perfettamente quantificabile la spesa, cioè quando lo Stato comincerà a "guadagnarci". Con l'obolo, invece...

Doc Zeius
27-11-2008, 18.48.08
;6212023']A volte rimango basito, ma mi chiedo, chi cavolo le pensa ste cose?
Al di là del dare questo obolo a chi ne ha bisogno questi cosa si sono inventati? Una tessera magnetica anonima da usare come un bancomat e da richiedere alle Poste attraverso la compilazione di un modulo...
1) Stiamo parlando per lo più di anziani che non verranno a conoscenza di sta roba neppure se gli spediscono a casa una raccomandata perchè non riusciranno a capirlo.
2) Sono gli stessi anziani che non si fanno domiciliare la pensione perchè non sono in grado di usare un Bancomat -di cui la tessera riproduce il funzionamento-
3) La tessera è anonima e da diritto ad un 5% di sconto in alcuni supermercati -che i vecchietti non vorranno o potranno raggiungere- siamo in Italia... Devo aggiungere altro? Vieni va che facciamo la spesa con la tessera della nonna...
4) Non c'era un altro modo per far arrivare 40 euro al mese nelle tasche di ste persone?
5) Chi stampa ste tessere? perchè dobbiamo pagare un sistema del genere?
6) Funzionerà un sistema così complesso? Siamo pur sempre in Italia...

Insomma Topo Gigio ha colpito ancora, e senza sindacare su limiti diritti e qualità della prestazione...



Visto che parli di topo gigio, tu come l'avresti fatto?

Mandando un assegno? Inviando dei contanti per posta prioritaria? O magari rispolverando i cari vecchi traveller's cheques?

La scelta di inviare una sorta di bancomat mi sembra assolutamente adeguata, infatti ha riscosso successo da entrambi gli schieramenti, qualcuno farà fatica ad utilizzarla? Probabile, la vita non è facile, ma se queste persone hanno realmente necessità di quest'integrazione faranno di tutto per imparare.

hellspawn85
27-11-2008, 18.52.20
qualcuno farà fatica ad utilizzarla? Probabile, la vita non è facile, ma se queste persone hanno realmente necessità di quest'integrazione faranno di tutto per imparare.

quoto ;) apprenderne l'utilizzo è il giusto prezzo da pagare per avere quei soldi

BenderSnake
27-11-2008, 18.54.23
;6212023']A volte rimango basito, ma mi chiedo, chi cavolo le pensa ste cose?
Al di là del dare questo obolo a chi ne ha bisogno questi cosa si sono inventati? Una tessera magnetica anonima da usare come un bancomat e da richiedere alle Poste attraverso la compilazione di un modulo...
1) Stiamo parlando per lo più di anziani che non verranno a conoscenza di sta roba neppure se gli spediscono a casa una raccomandata perchè non riusciranno a capirlo.
2) Sono gli stessi anziani che non si fanno domiciliare la pensione perchè non sono in grado di usare un Bancomat -di cui la tessera riproduce il funzionamento-
3) La tessera è anonima e da diritto ad un 5% di sconto in alcuni supermercati -che i vecchietti non vorranno o potranno raggiungere- siamo in Italia... Devo aggiungere altro? Vieni va che facciamo la spesa con la tessera della nonna...
4) Non c'era un altro modo per far arrivare 40 euro al mese nelle tasche di ste persone?
5) Chi stampa ste tessere? perchè dobbiamo pagare un sistema del genere?
6) Funzionerà un sistema così complesso? Siamo pur sempre in Italia...

Insomma Topo Gigio ha colpito ancora, e senza sindacare su limiti diritti e qualità della prestazione...


credo che tu parli degli ottantenni o novantenni, perché non sono così deficienti ;)

Pixel [AR]
27-11-2008, 19.00.01
Visto che parli di topo gigio, tu come l'avresti fatto?

Mandando un assegno? Inviando dei contanti per posta prioritaria? O magari rispolverando i cari vecchi traveller's cheques?

La scelta di inviare una sorta di bancomat mi sembra assolutamente adeguata, infatti ha riscosso successo da entrambi gli schieramenti, qualcuno farà fatica ad utilizzarla? Probabile, la vita non è facile, ma se queste persone hanno realmente necessità di quest'integrazione faranno di tutto per imparare.


La soluzione più facile era mettere 40 euro al mese in più in pensione e offrire lo sconto semplicemente mostrando la tessera sanitaria -che quella si i vecchietti conoscono- o un documento -eliminando così di fatto i furbi- Con quello che costerà sto sistema gli euro in pensione sarebberos stati già di più. Per tutti quelli che pensionati non sono -e credo che siano una bella minoranza- basterebbe attivare i comuni e i servizi sociali... Fidati che ci sono fior fior di vecchietti che preferiscono farsi scippare fuori dalle poste piuttosto che mettere una firma su un modulo per domiciliare la pensione... altro che imparare ad usare la social card -_-'

ARDDDT23
27-11-2008, 19.01.35
quoto ;) apprenderne l'utilizzo è il giusto prezzo da pagare per avere quei soldi

Esattamente

In questo modo chi farà uso della tessera sarà molto probabilmente(non sicuramente) colui per cui la tessere avrà un valore più elevato e quindi i benefici attribuiti alla tessera saranno superiori ai costi associati allo sbattersi per averla.
Certamente è vero che ci saranno coloro che non risuciranno ad informarsi pur avendone bisogno ma è il pezzo che ogni azione economica su larga scala deve fronteggiare per cercare di limitare il numero di furboni che cercheranno di usare il sussidio pur non avendone bisogno.

Io personalmente la considero un'ottima iniziativa.

Mister X
27-11-2008, 19.15.08
Ma tipo:
- Alzare il margine della no-tax area;
- Alzare la pensione minima;
- Sgravi fiscali ai lavoratori meno abbienti;

No eh?

tomkk
27-11-2008, 19.15.27
io sono d'accordo con pixel .... oltretutto con sta storia che la spediscono in maniera anonima siamo sicuri che come al solito non ci saranno orde di furbi che se ne avvantaggeranno al posto di chi ha realmente bisogno .....

ARDDDT23
27-11-2008, 19.33.44
A me viene in mente una persona anziana che conosco (un gran furbone :asd: ) che oltre alla pensione percepisce anche un grosso affitto non dichiarato, sicuramente se li facesserò arrivare la tessera a casa la utilizzerebbe dato che pur non essendo una grande cifra è pur sempre qualcosa che li mettono sotto il naso, al contrario se la cosa dovesse occuparli qualche ora sono sicuro che non farebbe nulla per averla.

:teach: Comunque azioni del genere sono valutate positivamente dalla quasi totalità degli economisti perchè pur non essendo particolarmente costose hanno un efficacia notevole sull'incremento del potere d'acquisto dei più bisognosi (almeno cosi dice il mio testo di "principi di economia").

DIAZE
27-11-2008, 19.43.03
E no!
Se metti 40 € in più in pensione non è detto che muovi l'economia, ci sarebbe sempre qualcuno che li nasconde sotto il materasso. :teach:
Invece con il bancomat sei "costretto" a consumare, il trucco è tutto lì.

destino
27-11-2008, 19.43.26
Io sono ragionevolmente d'accordo con l'iniziativa, si tratta pur sempre di un tentativo di far finire dei soldi in tasca a chi ne ha bisogno.
Va però ammesso che presenta dei grandi limiti:
-come si valuta chi ne ha bisogno? Col reddito? Dunque finiamo per finanziare anche gli evasori totali? (Sì, perchè la politica di ferrea lotta all'evasione portata avanti dal precedente governo è stata accantonata.)
-l'obolo è di 120 per dicembre, e di 40 euro al mese da gennaio in poi. 40 euro cambiano davvero la vita? E poi per quanto?
-i fondi di questo tipo non potevano essere investiti in qualcosa di più concreto e meno populista?

non conosco bene i criteri per valutare la cosa, penso che il reddito sia una dei requisiti necessari, concordo con te che cmq bisogna stare attenti al discorso degli evasori.
Stranamente il discorso evasione è scomparso dal dibattito parlamentare, se non mi sorprende la cosa per quanto riguarda il pdl, tutt'altra impressione mi fa il non sentire manco una parola dal partito democratico...
40 euro sono sicuramente pochi e non cambiano la vita, però se si pensa che dovrebbero andare a quella fetta della popolazione che vive con 500-600 euro al mese, non mi pare sia in % proprio un bruscolino, almeno dovrebbe garantire un minimo di sussistenza in +.
Non sono daccordo sul fatto che invece sia una decisione populista, anzi mi pare una decisione di sinistra, a difesa delle fasce + deboli, una decisione che a essere sincero mi sarei aspettato da un governo di colore diverso e non da questo attuale, guardalo per un momento in ottica distaccata e dimmi se l'avesse fatto un governo socialista con che occhio avresti visto questa decisione, se ti sarebbe continuata a sembrare una scelta populista oppure no...
Cmq il discorso della tessera è legato al fatto che non ci sono solo i pensionati a vivere sotto la soglia di povertà, altrimenti si sarebbero dovute adottare + soluzioni per categorie sociali diverse, invece con la card hai una soluzione unica (che non sono soldi che metti nel materasso, come suggerisce lo stesso diaze)

Di0
27-11-2008, 19.48.34
Social Card? Agevolazioni? Compensi?
Ma vaffanculo. Un bel pezzo di Puck e una soluzione alla Inuit. :hello:

Alborosso
27-11-2008, 19.53.40
Il fatto che la social card e' apprezzata da tutt'e due gli schieramenti e' la prova che e' una minchiata :asd: , che sia una genialata e' pura fantasia e' solo un altro modo per far guadagnare qualcuno con la scusa di aiutare gli anziani.
C'erano milioni di modi per far avere questa elemosina nelle tasche di chi ne aveva bisogno, 40 euro di spesa da utilizzare in un mese...mah siamo proprio alla frutta. :tsk:

graul
27-11-2008, 19.56.36
La scelta di inviare una sorta di bancomat mi sembra assolutamente adeguata, infatti ha riscosso successo da entrambi gli schieramenti, [...]
Non capisco il ragionamento. Da quando in qua il fatto che un'iniziativa sia appoggiata da entrambi gli schieramenti la rende automaticamente un'iniziativa adeguata?

EDIT:

Il fatto che la social card e' apprezzata da tutt'e due gli schieramenti e' la prova che e' una minchiata :asd:
Ecco, mentre scrivevo la mia perplessità, hai scritto tu molto meglio.

che sia una genialata e' pura fantasia e' solo un altro modo per far guadagnare qualcuno con la scusa di aiutare gli anziani.
C'erano milioni di modi per far avere questa elemosina nelle tasche di chi ne aveva bisogno, 40 euro di spesa da utilizzare in un mese...mah siamo proprio alla frutta. :tsk:
Quoto.

Mister X
27-11-2008, 20.24.05
con il bancomat sei "costretto" a consumare

Ah. Non ci ero arrivato, anzi... non ci avevo pensato.
Sono troppo ingenuo. Devo smetterla di presumere la buona fede.

:|

DIAZE
27-11-2008, 20.32.53
Pensato ma non scritto, scusa le mie perle di ovvietà

HanSolo
27-11-2008, 20.37.08
nessuno regala niente.....questa tessera e' l'ennesima cavolata all'italiana.

ARDDDT23
27-11-2008, 21.12.08
nessuno regala niente.....questa tessera e' l'ennesima cavolata all'italiana.

:) speriamo di no, ogni tanto bisogna essere ottimisti, poi magari sarò ingenuo anch'io...

Quaro.
27-11-2008, 22.24.19
Si, ma io mi chiedo quanto sia costata la realizzazione di tutte quelle tessere :mumble:

Faustroll
27-11-2008, 23.46.41
Visto che parli di topo gigio, tu come l'avresti fatto?

Aumentare la pensione dei richiedenti (nel caso fossero nella fascia dei 65 o più anni ) aumentare l'assegno familiare (nel caso delle famiglie con prole con meno di tre anni).

Mi sembrerebbe più pratico che emettere delle nuove carte di credito e pagare nuove transazioni bancarie con gli istituti di credito convenzionati. Ma non so i costi di queste operazioni (che sicuramente esistono non passando per circuiti gestiti da circuiti di beneficenza), tu hai idea a quanto ammontano?

Per il resto ben vangano 40 euro in più (in fondo sono quasi il 10% in più al mese visto le condizioni di chi può farne richiesta) però che non mi si venga a dire menate del tipo che questo è un governo che "pensa al sociale" per queste iniziative socialmente ininfluenti.

funker
27-11-2008, 23.57.12
apprenderne l'utilizzo è il giusto prezzo da pagare per avere quei soldi
Un po' come faresti col tuo cane per ammaestrarlo insomma.

Pixel [AR]
28-11-2008, 09.21.37
Ci sono decine di modi per far arrivare quelle cifre nelle tasche degli intressati. Già dei semplici buoni nominali di valore da 40 euro spediti per posta sarebbero costati meno e sarebbero stati più a portata di niubbio. Cavoli qui nessuno è un ministro dell'economia eppure abbiamo già trovato almeno cinque metodi altrettanto validi e privi di costo per il contribuente... Certo che se avessimo voluto dare l'ennesimo aiuto alle banche, alla grande distribuzione e fare un po' di demagogia saremmo stati dei geni, ma non voglio pensare a ciò :doubt:
I vecchietti sono tremendi, mia moglie ci lavora assieme otto ore al giorno ed arrivano delle storie allucinanti. Avete presente la detrazione del ticket? Pubblicizzata,sbandierata, spedite lettere... Nessuno ci ha capito nulla! Sono più quelli che pagano pur potendo non pagare che gli altri... Per non parlare di sto benedetto ISEE che è un gran pasticcio da calcolare e che quasi non ci riuscivo io. Se si parla di anziani bisogna rapportarsi con la loro epoca in cui i soldi erano di carta o di metallo e non di plastica.
TRa l'altro a gente che è abituata a vivere con 500 euro al mese se gliene danno 540 altro che metterli sotto il materasso, finiscono in carne e pane...

PeppeBlackKravitz
28-11-2008, 10.01.46
per come la vedo io è una decisione di sinistra, ma una decisione che serve a poco.
Un minimo.
La maxi manovra da 80 mld di euro che fine ha fatto?

destino
28-11-2008, 10.19.59
;6213288']Ci sono decine di modi per far arrivare quelle cifre nelle tasche degli intressati. Già dei semplici buoni nominali di valore da 40 euro spediti per posta sarebbero costati meno e sarebbero stati più a portata di niubbio.



effettivamente tra il mandare ogni mese 1,5 milioni di buoni per posta ( con l'efficienza della posta italiana) e l'avere invece un database elettronico delle social card che automaticamente ogni mese carica le stesse di 40 euro, la prima scelta è sicuramente la + semplice, efficiente e economica :|
Eh si, molto + utile intasare le poste con milioni di buoni da consegnare :asd:

Benvenuti nel mondo digiltale eh.

Ghiaccio
28-11-2008, 11.12.53
Qaundo ho sentito la notizia, mi è tornato in mente "fascisti su marte". Ma si, sono stronzate. Mettili in busta e amen. Ste cose, sono specchietti per le allodole...

Pixel [AR]
28-11-2008, 11.30.34
effettivamente tra il mandare ogni mese 1,5 milioni di buoni per posta ( con l'efficienza della posta italiana) e l'avere invece un database elettronico delle social card che automaticamente ogni mese carica le stesse di 40 euro, la prima scelta è sicuramente la + semplice, efficiente e economica :|
Eh si, molto + utile intasare le poste con milioni di buoni da consegnare :asd:

Benvenuti nel mondo digiltale eh.



Spero che tu stia scherzando... Non bastano di certo 1.5 milioni di buoni da recapitare al mese per intasare il servizio postale... Hai presente la quantità di posta che passa?

Comunque era solo uno dei possibili sistemi.

Elendil_1
28-11-2008, 11.34.24
Visto che parli di topo gigio, tu come l'avresti fatto?


Sgravi fiscali, innalzamento della no tax area, integrazione in tredicesima, bonus in busta paga, innalzamento delle pensioni minime. Metodi ce ne sono a decine utilizzati da tutti i governi quando vogliono "alleggerire", da decenni. E sono tutti molto più semplici di questo, automatici e meno dispendiosi.
Qui ci sarà qualcuno che avrà preso soldi per stampare queste tessere, complicazioni perché la tessera va ritirata alle poste con conseguenti file chilometriche e sotto natale, quando già le poste sono intasate di loro, perché la tessera, anonima, può essere perduta, rubata, falsificata... insomma, mi pare una complicazione inutile e non vedo i vantaggi di usare questo metodo "astruso" anziché quelli tradizionali, che si son sempre usati e hanno sempre funzionato. Questo metodo rende solo le cose più complicate per chi vuole la tessera, più dispendiose per lo stato (stampa delle tessere, commissioni agli istituti di credito) e per le poste, e non porta, per quanto io possa vedere, alcun beneficio rispetto ad altri metodi usati in passato.
Inoltre, com'è ovvio, una parte degli aventi diritto non la useranno. C'è gente molto ignorante e con molta poca dimestichezza con cose come la carta di credito.
A meno che l'obiettivo non sia fare molto rumore e fare però usufruirne meno gente possibile, sapendo che le poste si intaseranno del tutto e che non tutti possono far la fila dalle 5 del mattino per ottenere la card.

edit: tra l'altro, sottovalutate il fatto che utilizzare questa tessera significa dire al proprio negoziante "sono povero", e questo in molte situazioni può essere umiliante, o addirittura considerato inaccettabile dal beneficiario.

destino
28-11-2008, 11.41.55
;6213542']Spero che tu stia scherzando... Non bastano di certo 1.5 milioni di buoni da recapitare al mese per intasare il servizio postale... Hai presente la quantità di posta che passa?

Comunque era solo uno dei possibili sistemi.

resta il fatto che quel metodo da te proposto è tutt'altro che + economico e + immediato rispetto a quello della carta di credito (dopo sta frase ci va uno smile sorridente normale e non quello di default simil presa per il culo)
Che poi ci fossero altri modi di fare lo stesso sono daccordo, io personalmente li avrei fatti entrare direttamente in conto corrente, visto che la quasi totalità delle persone ne possiede uno.
Da quello che ho capito però (e qui non c'è nulla di certo) quella card dovrebbe servire anche per ottenere sconti, mi sembra un 5%, in tutti gli esercizi convenzionati, quindi in questo caso avrebbe una reale utilità invece che il semplice bonifico su CC.

La cosa che critico, e una volta tanto sono daccordo con Dipietro, è che questa card diventa a mio avviso un discriminatore sociale, cioè la gente che fa la fila al supermercato vede chi la usa e chi no, e potrebbe anche capitare che ci sia gente che non la usi per vergogna di farsi etichettare come povero.

Pixel [AR]
28-11-2008, 11.52.49
Tra l'altro è vero, pensa sta gente con la carta in mano che si vergogna... Altro aspetto negativo. bastava far vedere un certificato, passare la tessera sanitaria, mostrare un documento. Ci sono mille modi, così è proprio un'italianata. E Destino, fidati un mucchio di persone non hanno un conto corrente perchè costa, non si fidano, non hanno abbastanza soldi, non lo utilizzerebbero... Vivere con una Oss ti apre gli occhi sulla verità di una certa fascia di persone.

FALLEN_ANGEL_664
28-11-2008, 12.03.29
Non concordo. La trovo un iniziativa assolutamente inefficiente. Sono però più interessato al pacchetto di contromisure alla crisi. E' già uscito?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

DIAZE
28-11-2008, 12.08.28
[semi OT]

Ieri ad annozero un imprenditore (Della Valle) ha detto che bisogna agire sui salari per superare la crisi...°o°

Ragazzi, se i "padroni" incominciano a preoccuparsi del potere d'acquisto dei salari dei propri operai è un brutto segno.
Vuol dire che siamo con la merda fino al collo.


E scusatemi per il francesismo.

PeppeBlackKravitz
28-11-2008, 12.15.58
completamente d'accordo!!!!
SECONDO ME siamo al digestivo altro che alla frutta.

Ora la carta o non carta non credo sia una "soluzione", perchè chi nebeneficerà lo farà per 140 euro (periodo Ott_Nov_Dic) e poi 40 euro al mese da gennaio, e si, Gianni, DOVE E' FINITO L'OTTIMISMO?

destino
28-11-2008, 12.33.23
;6213625']Tra l'altro è vero, pensa sta gente con la carta in mano che si vergogna... Altro aspetto negativo. bastava far vedere un certificato, passare la tessera sanitaria, mostrare un documento. Ci sono mille modi, così è proprio un'italianata. E Destino, fidati un mucchio di persone non hanno un conto corrente perchè costa, non si fidano, non hanno abbastanza soldi, non lo utilizzerebbero... Vivere con una Oss ti apre gli occhi sulla verità di una certa fascia di persone.

Ora però non dobbiamo scadere nel ridicolo.
Se la gente non ha un posto dove tenere quei pochi soldi che riesce a risparmiare la colpa è solo ed esclusivamente loro, qualunque sia il motivo se reputano che tenere i soldi sotto la mattonella o dentro il materasso sia + sicuro che tenerli dentro una banca, beh vivono assolutamente in un mondo a se stante.
Mia nonna prende una pensione sociale leggermente superiore a questi 500 euro fatidici che rappresentano la soglia di povertà, ma la pensione gli viene accreditata automaticamente sul suo CC e questo le permette di risparmiarsi la fatica di andare alla posta a fare la fila per ritirare la pensione.
Quando vuole prelevare i soldi perde 5 minuti e va al bancomat vicino casa mia e ha risolto, non è tanto una questione di costi ma di comodità per una persona anziana.

HanSolo
28-11-2008, 14.07.38
[semi OT]

Ieri ad annozero un imprenditore (Della Valle) ha detto che bisogna agire sui salari per superare la crisi...°o°

Ragazzi, se i "padroni" incominciano a preoccuparsi del potere d'acquisto dei salari dei propri operai è un brutto segno.
Vuol dire che siamo con la merda fino al collo.


E scusatemi per il francesismo.

infatti ha ragione della valle,e' da diversi anni che fa questa riflessione e quindi se un imprenditore "tocca"questo tasto,significa che siamo nella merda come hai detto tu......
ripeto questa tessera e' la solita cavolata all'italiana,vi danno 40 euro e ve ne spolpano altrettanti in tasse o altre cavolate.in sostanza non si hanno benefici di nulla,mettete 100 euro in piu' in ogni busta paga o pensione e allora si puo' cambiare,non dico risolvi i problemi ma almeno paghi 1 bolletta.purtroppo i cittadini poveri o quelli che non arrivano alla fine del mese,come anziani ecc.. lo prenderanno sempre nel posto.....

funker
11-12-2008, 10.46.19
Riporto in auge il topic solo per segnalare questo articolo:


Misure anticrisi? Ma lo stato ci guadagna (http://www.lavoce.info/articoli/pagina1000802.html)

Grazie all’ottimo lavoro del servizio bilancio della Camera, abbiamo finalmente un quadro completo del decreto anticrisi varato quasi due settimane fa dal nostro Consiglio dei ministri. Il risultato è però sorprendente. Dopo che a Washington il 16 novembre scorso era stato annunciato dal ministro Tremonti un piano da 80 miliardi, ridotto solo tre giorni dopo a 12,7 miliardi, poi sceso a 7 miliardi, a 6,5 e, infine, il 29 novembre a 3,7 miliardi, ci ritroviamo ad avere un intervento a saldo zero. Più precisamente, il decreto anticrisi ha un saldo netto in positivo, tra variazioni nette nelle entrate e nelle uscite, di 390 milioni. Non solo non c’è una riduzione della pressione fiscale, ma vi è un incremento netto delle entrate, in gran parte tributarie, di 3 miliardi e mezzo che serve più che a compensare l’aumento netto delle spese.