PDA

Visualizza versione completa : 19enne si suicida sul web



3Deimos
21-11-2008, 18.31.36
Notizia che ha del folle: un ragazzo di soli 19 anni, si suicida davanti alla sua telecamera mentre tantissime persone non solo lo guardano mentre compie questo folle gesto ma ne aumentano il patos minacciandolo e sbeffeggiandolo: da notizia, dopo diverso tempo che il ragazzo non si muoveva, gli utenti del sito hanno chiamato la polizia preoccupati per la sua situazione. Dopo diverso tempo e dopo che lo hanno incitato nel gesto. Però nessuno ha fatto nulla fino alla fine, fino alla sua effettiva morte. E queste persone magari hanno o credono di avere la coscienza pulita. Personalmente sono letteralmente indignato da questo comportamento, per me tutti gli utenti che guardavano questo folle gesto, sarebbero da incriminare. Possibile che anche al gridare al lupo al lupo, una persona coscienziosa non preferisca avvertire le autorità che non vedere un proprio coetaneo mentre tenta il suicidio, vero o fasullo che sia? Voi che ne pensate?

MaGiKLauDe
21-11-2008, 18.40.12
Credo che non sia più vero di chi metteva i mini-gatti nelle bottiglie :asd:

Man.Erg
21-11-2008, 18.42.51
ma la fonte?
manuale delle giovani marmotte? famiglia cristiana?

sharkone
21-11-2008, 18.48.35
ma la fonte?
manuale delle giovani marmotte? famiglia cristiana?

"19enne si suicida sul web" - Cerca con Google (http://www.google.it/search?sourceid=navclient&hl=it&ie=UTF-8&rlz=1T4GFRC_itIT209IT209&q=%2219enne+si+suicida+sul+web%22)

Boy kills himself after being encouraged by people on bodybuilding.com - Lipstick Alley (http://www.lipstickalley.com/showthread.php?t=162252)

Poi che sia vera non so, tutto ormai è possibile.

3Deimos
21-11-2008, 18.52.16
Credo che non sia più vero di chi metteva i mini-gatti nelle bottiglie :asd:


ma la fonte?
manuale delle giovani marmotte? famiglia cristiana?

Con tutto il rispetto, prima di pensare e scivere, fatevi una ricerca in internet o guardatevi un telegiornale internazionale.
La notizia è vera, non sono cosi scemo da inventarmela.

Utenti del genere sono al pari di chi vedeva il ragazzo suicidarsi e pensava che fosse finzione, vergogna.

Man.Erg
21-11-2008, 19.01.19
vabè, comunque siamo alle solite: dov'erano i suoi genitori?
visto che era iscritto su bodybuilding.com, magari gli steroidi l'hanno reso un po' nervosetto. se fumava un po' di erba era meglio

MaGiKLauDe
21-11-2008, 19.06.53
Con tutto il rispetto, prima di pensare e scivere, fatevi una ricerca in internet o guardatevi un telegiornale internazionale.
La notizia è vera, non sono cosi scemo da inventarmela.

Utenti del genere sono al pari di chi vedeva il ragazzo suicidarsi e pensava che fosse finzione, vergogna.

Pardòn, ma anche i media prendono grandi cantonate, spesso su argomenti di questo tipo, dove di certo non sono molto allenati a distiguere troll che fakano dalla verità.
Il video in questione l'ho visto, e l'arrivo di un "poliziotto" che ha nella fondina della cintura delle forbici di plastica rosa mi fa fortemente dubitare sulla credibilità della notizia. :asd:

karuga
21-11-2008, 19.27.21
Con tutto il rispetto, prima di pensare e scivere, fatevi una ricerca in internet o guardatevi un telegiornale internazionale.
La notizia è vera, non sono cosi scemo da inventarmela.

Utenti del genere sono al pari di chi vedeva il ragazzo suicidarsi e pensava che fosse finzione, vergogna.

Con tutto rispetto,quando si riporta una notizia si da almeno un link...

Cmq,può essere vera,ma i media possono raccontare quello che vogliono,come l'xbox assassina dell'altra settimana.
Per sapere cosa è successo o sei li o sei tu.

Matt
21-11-2008, 19.42.42
Citazione necessaria. (http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Discussione_tipica_tra_due_utenti_di_Wikipedia)

MaGiKLauDe
21-11-2008, 20.02.39
Ma più che altro, non c'è una fonte autorevole che ne parli.
Qual è il nome del ragazzo?
Possibile che ci sia solo un "ho letto sul forum che"?

3Deimos
21-11-2008, 20.18.32
Mah, su internet non c'è portale che non ne parli, da yahoo a repubblica, dal corriere.it al tg on-line...vista l'entità della notizia scioccante. Ho visto anche lo speciale sulla CNN. Quello di cui mi stupisco, vera o fasulla che sia una notizia (e in questo caso è vera) è che nessuno posta un suo pensiero sull'accaduto.
E trovo scioccante e altamente seccante se non largamente ignorante verso i miei confronti che il moderatore mi scriva
Per sapere cosa è successo o sei li o sei tu....ma stiamo scherzando? Allora questo vale per tutte le notizie che danno in un qualsiasi telegiornale o che si leggono nei giornali. Io mi informo, evidentemente ad altri piace leggere la pappa pronta e non vedono quello che succede intorno a loro.

(AGI) - Roma, 21 nov. - Ha acceso la webcam, si e' collegato a un sito di condivisione video e si e' suicidato in diretta davanti a 1.500 persone incredule. E' successo in Florida, nella contea Broward. Abraham K. Biggs, 19 anni, mercoledi' aveva annunciato che si sarebbe suicidato, inserendo un post su un forum statunitense (bodybuilding.com). Nessuno gli aveva creduto, anzi molti internauti lo avevano esortato a farlo. Lui, purtroppo, era serio. Ieri si e' collegato a Justin.tv, un rete di webcam in streaming, e ha preso delle pillole e si e' sdraiato sul letto, con la schiena rivolta verso la webcam. Sono passate alcune ore, prima che gli altri utenti del sito si accorgessero che non respirava piu'. Qualcuno e' riuscito a identificare dove si trovava e ha avvertito il commissariato locale. Quando gli agenti sono arrivati sul posto, il giovane era gia' morto. La webcam, ancora accesa, ha mostrato le immagini dei quattro poliziotti che entravano nella stanza e gli sentivano il polso. Poi, tutto buio. Il medico legale della contea ha confermato il decesso, e la polizia ha aperto un'inchiesta sulle cause della morte. Abraham, iscritto a Justin.tv con lo pseudonimo 'Feel like Ecstasy' ('Mi sento come l'ecstasy', ndr.), aveva spiegato come si sarebbe suicidato su bodybuilding.com, fornendo i dettagli delle droghe che avrebbe preso. "Sono uno str...", aveva scritto, "ho deluso e mi sento che non posso migliorare. Amo una ragazza e so che non sono alla sua altezza". Molti avevano risposto al suo 'post' con insulti e lo avevano invitato a mettere in pratica quello che annunciava. Dopo la tragedia, molti internauti hanno cancellato i loro messaggi offensivi dal web. "Ci dispiace che questo sia avvenuto e rispettiamo la privacy di chi ha inviato il video e della sua famiglia", ha commentato l'amministratore delegato di Justin.tv, Michael Seibel, annunciando la rimozione del video dal sito. Episodi di questo tipo non sono nuovi al mondo del web. In Giappone si sono registrati diversi casi negli ultimi anni, mentre in Gran Bretagna, l'anno scorso un 42enne di Telford, Kevin Whitrick, si impicco' durante una chat dopo essere stato insultato da diversi internauti. .

Mach 1
21-11-2008, 20.30.46
Han fatto bene. incitandolo non hanno fatto nulla di diverso di quanto facciamo noi tutti i giorni, anzi almeno hanno avuto le palle di guardare negli occhi la persona che mandavano al macello. Noi coi nostri comportamenti determiniamo la morte o le pessime condizioni di vita di milioni di persone sul pianeta e ce ne sbattiamo altamente i coglioni. E adesso dovrei perdere il sonno per uno che si suicida?

Di0
21-11-2008, 20.34.39
E trovo scioccante e altamente seccante se non largamente ignorante verso i miei confronti che il moderatore mi scriva ...ma stiamo scherzando? Allora questo vale per tutte le notizie che danno in un qualsiasi telegiornale o che si leggono nei giornali. Io mi informo, evidentemente ad altri piace leggere la pappa pronta e non vedono quello che succede intorno a loro.


Credimi, nessuno si riferisce a te quando si dimostra scettico o cinico, solo che dopo tantissimi casi di notizie inventate, gonfiate o comunque manipolate (che hanno avuto più o meno lo stesso risalto di questa) o al contrario dopo che i TG nazionali e i canali di informazione scelgono di non riportare notizie ben più importanti per i loro spettatori (vedi tipo il sospetto che una bella bevuta d'acqua di rubinetto in tre quarti del territorio napoletano potrebbe ammazzare un marines :asd:), si tende a snobbare tutto quello che sembra "la solita solfa".
Non ce la si prende con te, ci mancherebbe anche!, ma con questo approccio giornalistico che ha fatto storia nel forum col nome di alla TGCom e comunque ha infettato più o meno tutte le fonti di informazione.

Sull'accaduto, cosa vuoi che ti dica?
Selezione naturale?
Probabile.
Di certo, che sia vera la notizia o falsa, per me non fa alcuna differenza perché comunque non l'avrei mai conosciuto e quindi, per me, resta un tizio di internet. Detto più o meno con lo stesso coinvolgimento che avrei per uno zombie di Half-Life.
Il tizio in questione, per me, non esisteva prima di morire, non esiste ora. Semplice.
Che sia vero o falso non fa differenza: è internet.

Detto ciò, c'è anche un problema tecnico. Metti che beccassi uno che si sta suicidando in diretta via webcam, mi chiedo come farei ma metti per assurdo che mi capitasse.
Poniamo anche che, in un attacco di civilite acuta, mi venga da chiamare la polizia. Il dialogo sarebbe più o meno:
"Pronto intervento 112, buongiorno, dichiari la natura dell'emergenza"
"Ehm... salve... c'è uno che si sta suicidando!"
"Capisco, dove?"
"uhm... boh... su internet!"
"Su internet?!?"
"Sì, su internet!"
"Scusi, ma può essere più specifico, dove di preciso?"
"Non lo so, a dire il vero non so nemmeno in che continente, però pare che abbia una libreria rossa sullo sfondo e un poster di Kurt Kobain"
"Senta, se ci sta prendendo per il culo qui c'è gente che lavora e..."
"lasci stare, ho capito, faccio che lasciargli un feedback su youtube".

Sharden
21-11-2008, 20.39.53
Utenti del genere sono al pari di chi vedeva il ragazzo suicidarsi e pensava che fosse finzione, vergogna.

:roll3: :roll3: :roll3: ma vattene


tra l'altro sbeffeggiandolo non gli han fatto che un favore, dato che l'ultima cosa che vorrebbe un suicida è essere salvato o convinto a desistere :)

MaGiKLauDe
21-11-2008, 20.55.43
Come puoi notare, lo scetticismo sul web è sempre la reazione primaria.
Vicenda squallida, ma non mi sento di condannare chi lo ha perculato sul forum.
E, in fondo, non sono ancora convitno della verità di una vicenda nata da un passaparola sui forum: ricordo ancora i servizi shockati sul bonsai-kit, o le interrogazioni parlamentari sulle scie chimiche :asd:

Squizzo
21-11-2008, 21.36.22
"19enne si suicida sul web" - Cerca con Google (http://www.google.it/search?sourceid=navclient&hl=it&ie=UTF-8&rlz=1T4GFRC_itIT209IT209&q=%2219enne+si+suicida+sul+web%22)

spettacolare questo link, che porta unicamente a questa pagina del multi :asd:

3Deimos
21-11-2008, 21.55.44
spettacolare questo link, che porta unicamente a questa pagina del multi :asd:

Forse se si tolgono le virgolette, ci sono link che riportano la notizia...mah, qui non sappiamo neanche l'uso delle virgolette su google!!!

Lo scetticismo sul web può essere definito tale quando la notizia è una bufala ma non mi sembra il caso di questa notizia, visto che ne hanno parlato anche i telegiornali e domani si troverà nella cronaca, visto che la notizia è di oggi. La verità, e mi stupisco nel vederlo ancora con i miei occhi è che nessuno in particolare sembra ferrato nella conoscenza di notizie internazionali ne nella loro ricerca benchè si abbia internet (il più potente mezzo di informazione) sottomano. La verità è che la gente è talmente assuefatta da mille notizie drammatiche e di cronaca nera che non vede il vero dramma della faccenda, non il ragazzo che si è suicidato ma quelli che lo stavano a guardare e che non hanno fatto una mazza.

Sia ben chiaro, questo ragazzo e tantissime altre vittime di oggi di ieri o di domani magari non avranno neanche un nome e la vita va comunque avanti ma quello che vedo nelle chat o nei forum, sembra un menefreghismo costante a queste situazioni e poi tutti in piazza ad alzare la bandiera della pace o a esporla sul terrazzino, tutti a urlare verità e giustizia ma come si fa a pensare simili cose se poi si vedono scene del genere, anche davanti ad una web cam e a rimanere indifferenti?

Dio, bella la tua caratterizzazione della chiamata alla polizia ma forse non sai che i distretti che gestiscono le crisi sul web dalla pedofilia nei siti ad altri crimini on-line, forse hanno attrezzature ben diverse e possono rintracciare un utente del genere anche la polizia postale che identifica utenti anonimi che commettono atti criminali sul web è più all'avanguardia di come dipingi la situazione e mi stupisco che all'alba del 2009 ci siano ancora persone che credono non sia possibile rintracciare qualcuno sul web, dove si trova praticamente tutto.

Sharden, quello che dici potrebbe anche essere giusto ma tu, personalmente, vedresti una persona che si sta suicidando senza battere ciglio? Io non lo farei anzi, dal momento che capisco la situazione, mi attacco al telefono e chiamo chi di dovere per salvare, a costo di fare la figura dell'idiota, quella persona. Se poi vi fate un esame di coscienza e ci godete a vedere queste cose e anzi magari avreste agito come quegli utenti pronti a deriderlo o a incitarlo, non so proprio in che mondo stiamo andando ma io non sono come voi.

Di0
21-11-2008, 22.09.12
Sarà, ma sul sito del corriere non ho trovato nessun riferimento, né in prima pagina, né sotto cronaca. A meno che non sia sotto spettacoli, vista la maccanica particolare del gesto è possibile, non ho trovato nulla.
E comunque non hai capito: è da mezz'ora che ti si dice che anche su siti come corriere.it o i TG nazionali, sono spesso e volentieri state presentate per vere delle notizie-bufala.
Ricordo quando studio aperto presentò un video choc sul fenomeno del bullismo e i pestaggi ad un handicappato, che si rivelò organizzato per scherzo dalla classe (e si vedeva pure), ma i giornalisti, selezionati probabilmente per la loro capacità di discernimento, ci pucciarono il biscotto per 3 giorni prima che qualcuno gli facesse notare la cazzata.



Dio, bella la tua caratterizzazione della chiamata alla polizia ma forse non sai che i distretti che gestiscono le crisi sul web dalla pedofilia nei siti ad altri crimini on-line, forse hanno attrezzature ben diverse e possono rintracciare un utente del genere anche la polizia postale che identifica utenti anonimi che commettono atti criminali sul web è più all'avanguardia di come dipingi la situazione e mi stupisco che all'alba del 2009 ci siano ancora persone che credono non sia possibile rintracciare qualcuno sul web, dove si trova praticamente tutto.


Non così in fretta, non se non sai nemmeno in che nazione è il tipo, non senza almeno un mandato del giudice per farsi dare i listati dei provider.
Poi ok, in CSI avrebbero risolto tutto meglio e diversamente, questo è chiaro.

mVm
21-11-2008, 22.12.46
La notizia è vera. Ho visto il filmato prima che lo levassero da yt e gli articoli su testate giornalistiche online. Di quel ragazzo si sa tutto, anche il motivo del gesto visto che lui stesso lo ha pubblicato.

Sul come si è "svolta" la faccenda, sui commenti nel forum, non credo ci sia da fare chissà che analisi. E' l'Internet: il mezzo migliore per avvicinarsi a fatti e persone dai quali, nella vita reale, staremmo a chilometri di distanza.

Edit: Gli articoli di cui parlavo...
Miami News, Fort Lauderdale News, Florida News & Weather Channel 7 Fox Miami WSVN-TV - Florida teen commits suicide in front of webcam (http://www.wsvn.com/news/articles/local/MI104465/)
Horror as teenager commits suicide live online - Times Online (http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/us_and_americas/article5203176.ece)
19-year-old Abraham K Biggs commits suicide live on webcam | NEWS.com.au (http://www.news.com.au/technology/story/0,25642,24684860-5014239,00.html)
19-year-old Commits Suicide on Justin.tv (http://money.cnn.com/news/newsfeeds/gigaom/media/2008_11_20_19_year_old_commits_suicide_on_justintv .html)

MaGiKLauDe
21-11-2008, 22.22.01
Il filmato l'ho visto anche io, e continuo a nutrire dubbi: le forbici rosa non rientrano nella dotazione di nessuna polizia al mondo.
Poi mi sorprende che nessuno pensi al fantomatico tizio: anche se fosse vero, questo mica era un gattino incapace di scendere dall'albero e bisognoso d'aiuto. E' uno che per ammazzarsi ha deciso di farlo in diretta via webcam. Tutti gli insulti sono per quelli che non ci hanno creduto e l'hanno perculato, ma anche lui non mi pare che brilli particolarmente in tutta la vicenda.

3Deimos
21-11-2008, 22.31.50
Poi ok, in CSI avrebbero risolto tutto meglio e diversamente, questo è chiaro.

Non so se devo ridere o mettermi a piangere - per cortesia, non siate cosi stupidi da scrivere simili cose.
Evidentemente io seguo molto più sul web di quanto un utente medio non faccia.

Usa, teenager suicida via webcam - LASTAMPA.it (http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200811articoli/38408girata.asp)
19-year-old Commits Suicide on Justin.tv « NewTeeVee (http://newteevee.com/2008/11/20/19-year-old-commits-suicide-on-justintv/)
Horror as teenager commits suicide live online - Times Online (http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/us_and_americas/article5203176.ece)
19-year-old Commits Suicide on Justin.tv (http://money.cnn.com/news/newsfeeds/gigaom/media/2008_11_20_19_year_old_commits_suicide_on_justintv .html)
FOXNews.com - Florida Teen Commits Suicide Live on Web Cam - Local News | News Articles | National News | US News (http://www.foxnews.com/story/0,2933,455784,00.html)
Abraham K. Biggs - Image - Digital Journal: Your News Network (http://www.digitaljournal.com/image/44749)

E questo è il suo blog
MySpace.com - Mr. Biggsâ„¢ - 19 - Uomo - Living it up in, Florida - www.myspace.com/forgettingthepastagain (http://www.myspace.com/forgettingthepastagain)

E questi i commenti nel suo forum:
Abraham K Biggs - Bodybuilding.com Forums (http://forum.bodybuilding.com/showthread.php?referrerid=112033&t=112103951)

MaGiKLauDe
21-11-2008, 22.40.35
Io continuo a non capire perchè ti tocchi così tanto la cosa.
Mi dà molto più fastidio chi non si lascia il posto alla vecchina in metro, per dire, di chi dubita che uno possa arrivare a suicidarsi in diretta web, in tutta onestà.

3Deimos
21-11-2008, 22.51.52
Io continuo a non capire perchè ti tocchi così tanto la cosa.
Mi dà molto più fastidio chi non si lascia il posto alla vecchina in metro, per dire, di chi dubita che uno possa arrivare a suicidarsi in diretta web, in tutta onestà.

Proprio per questo continuo a non capire come faccia, questa notizia, a non toccare gli altri. Non è che mi fisso con questa faccenda ma solamente non capisco come si possa stare a guardare un ragazzo morire senza fare nulla. A me da fastidio, sia questa notizia che molte altre, come la tua vecchina nella metro ma quello che mi da ancora più fastidio è che la gente ormai è talmente tanto assuefatta dalla morte che fintanto che non ci tocca, pensiamo che non è affar nostro. E comunque, ho aperto una discussione seria ma nessuno mi ha risposto in maniera seria (che la notizia fosse vera o meno) e questo mi dispiace.

olliop
21-11-2008, 23.01.10
Proprio per questo continuo a non capire come faccia, questa notizia, a non toccare gli altri. Non è che mi fisso con questa faccenda ma solamente non capisco come si possa stare a guardare un ragazzo morire senza fare nulla. A me da fastidio, sia questa notizia che molte altre, come la tua vecchina nella metro ma quello che mi da ancora più fastidio è che la gente ormai è talmente tanto assuefatta dalla morte che fintanto che non ci tocca, pensiamo che non è affar nostro. E comunque, ho aperto una discussione seria ma nessuno mi ha risposto in maniera seria (che la notizia fosse vera o meno) e questo mi dispiace.

Ma tanto assuefatta da cosa?
Se vedo un video di non si sa chi, da non si sa bene dove che fa non si sa bene cosa (ancora ci sono dubbi se è fake oppure no)
Pretendi veramente che chiami la polizia? Ma per favore, se il video è uno scherzo tanto meglio, ma se non lo è, frega meno di zero, è solo una persona sconosciuta che dall'altra parte del mondo fa un folle gesto, ma saran fatti suoi...
E come me credo il 90 % delle persone. (percentuale presa a caso eh)

3Deimos
21-11-2008, 23.06.06
Tanti anni fa ho difeso mia madre da una aggressione a Roma, questa estate in alta montagna ho visto un incendio e ho chiamato la forestale che è giunta per tempo ad arginare l'incendio...se vedessi un video di uno che si sta suicidando, almeno provo a chiamare la polizia.

Evidentemente, con persone che pensano "saran fatti suoi..." mi rendo conto al 100% che siamo assuefatti non solo dalla morte ma anche dal totale menefreghismo. Bell'ottica.

Mischa
21-11-2008, 23.07.10
Sorry, non vedo nulla di più serio in qualcuno che si fa fuori sul web, rispetto a migliaia di altri che lo fanno diversamente, ma siccome non fa notizia, non vengono pubblicati. Lo trovo solo squallido, al massimo. Che la news sia vera o meno, la semplice verità è che non provo alcun interesse o stupore per la questione. L'unico motivo per cui ti rispondo, seriamente, è cercare di spiegarti per quale motivo non risponderei neanche a una notizia simile.

3Deimos
21-11-2008, 23.26.39
Quindi che sia il ragazzo morto davanti ad una web cam o il ragazzo che si suicida sotto un treno, per te non fa alcuna differenza, solo apatia per simili situazioni?
Mah, trovo queste affermazioni sempre più assurde e menefreghiste, considerato anche i tempi che viviamo e tutta la cronaca nera che leggiamo e vediamo ai telegiornali.
Pensare di essere menefreghisti o al "tanto sono cazzi suoi se voleva morire" lo trovo disumano e altamente vigliacco.

Mischa
21-11-2008, 23.49.28
Prova a ribaltare la prospettiva per un istante, e a chiederti: quindi per te quello che si fa fuori davanti alla web cam, vale di più rispetto a quello che si lancia sotto il treno, visto che tu per primo parli di lui e non dell'altro? Per quale motivo dovrebbe rivestire maggiore importanza, perché è online? Chi è l'assuefatto alla morte, o alla morte in stile reality, secondo questa prospettiva? Non lo chiedo ironicamente né sarcasticamente eh, mi incuriosisce capire il tuo punto di vista.

olliop
21-11-2008, 23.53.33
Tanti anni fa ho difeso mia madre da una aggressione a Roma, questa estate in alta montagna ho visto un incendio e ho chiamato la forestale che è giunta per tempo ad arginare l'incendio...se vedessi un video di uno che si sta suicidando, almeno provo a chiamare la polizia.

Ma forse è "leggermente" diverso, salvare la propria madre rispetto che salvare un perfetto sconosciuto :|
E anche sul fatto dell'incendio, qui torna il discorso fatto precedentemente da non ricordo chi, segnalare un incendio alle autorità è un conto, segnalare un tentativo di suicidio visto su internet è un altro eh...
Facciamo così, domani faccio un video mentre inghiottisco due aspririne fingendo siano cianuro,vediamo cosa ti inventi alla polizia :sisi: e come faresti a segnalare dove mi trovo




Evidentemente, con persone che pensano "saran fatti suoi..." mi rendo conto al 100% che siamo assuefatti non solo dalla morte ma anche dal totale menefreghismo. Bell'ottica.

Oddio, quella era una frase estremizzata per far capire il concetto...
Il fatto è che vedere un video di un suicidio su internet non mi provoca alcun senso di disagio, che vada oltre al: è un pirla a suicidarsi, qualsiasi cosa sia successa. Per il resto ribadisco, fosse stato visto dal vivo mi avrebbe provocato altre emozioni, ma stando seduto davanti ad uno schermo noterai che è diverso...

3Deimos
22-11-2008, 01.09.57
Ma forse è "leggermente" diverso, salvare la propria madre rispetto che salvare un perfetto sconosciuto

Potrei risponderti che tre anni fa, in Spagna, ho assistito personalmente ad uno scippo e io e altri due ragazzi abbiamo cercato di fermare invano il ladro...anche li non conoscevo la ragazza ma come vedi non me ne sono fregato come altri vicino a noi, e ti dico che la strada era piena di gente che guardava e rideva della situazione e faceva finta di nulla.


Facciamo così, domani faccio un video mentre inghiottisco due aspririne fingendo siano cianuro, vediamo cosa ti inventi alla polizia :sisi: e come faresti a segnalare dove mi trovo

Contento tu di fare lo spiritoso.
Intanto un ragazzo di 19 anni oggi è morto.
Che la colpa sia della sua scemenza o della società non cambia il fatto che sia deceduto: voi dite buffonate sul chiamare la polizia ma i fatti affermano che sono stati proprio gli utenti del sito ad avvertire le autorità dopo tempo che il ragazzo non si muoveva più, stupido scherzo o meno, il fatto era che quello è morto davanti a gente che non pensava fosse vero. Postiamo la morte di questa o quella persona, la famiglia massacrata oggi nel veronese, le nuove stragi di bambini nel Congo di cui sono emersi i filmati in questi giorni e altri fatti di cronaca per discutere della società in cui viviamo ma in verità frega molto poco alle persone, le stesse che poi, ribadisco, sono le prime a scendere in piazza a urlare pace e amore nel mondo. Ero, sono e sarò sempre indignato per questi episodi e resto bellamente incazzato davanti a tanto menefreghismo e leggerezza...ora continuate pure a fare battute sceme, io le cose che dovevo dire le ho scritte, contenti voi del vostro comportamento, sicuramente non vi biasimo e non vi capisco ma mi fate molta pena.

angelheart
22-11-2008, 08.59.43
Boh personalmente se vedo Destino o Enza in cam che stanno con una pistola alla tempia una telefonatina nel dubbio gliela faccio, pur essendo convinta che non compirebbero mai un gesto del genere, ma hai visto mai.....

MaGiKLauDe
22-11-2008, 10.59.14
Non capisco cosa centri la pace nel mondo con uno che si suicida.
Credo che ciascuno possa disporre della propria vita come meglio crede; ovvio che nel caso la scelta del suicidio venga presa da una persona a me cara, e lo sapessi, cercherei di convincerlo a ripensarci. Ma bada bene, lo farei egoisticamente, perchè in fondo lo farei per evitare la sofferenza del lutto a me, non tanto a lui. Chi sceglie di suicidarsi lo vede come il sottrarsi a una situazione a cui non ha più nulla da dare, e il rimorso di aver potuto fare di più per lui è solo di chi resta.
Ma ripeto, è una scelta altamente personale. Egli non decide di far male a nessuno, se non a se stesso. E su quello non mi sento di sindacare e intervenire, se non nel caso della vicinanza come detto prima, ma senza ipocrisia è lecito ammettere che lo si farebbe non per filantropia.
Se comparisse uno su forum ora, annunciando il suicidio in diretta lo bollerei come la tipa attentio whore da rete, e di certo non perderei attimi della mia esistenza a guardare uno che mi dà la schiena sdraiato a letto; quel minimo di empatia che posso provare per uno che compie una scvelta drastica come il suicidio se ne va a donnine nel momento in cui sceglie di compierla come celebrità mediatica, di fatto estirpando il suo desiderio di farla finita dalla sfera delle scelte più personali per sventolarla nella prima piazza virtuale incontrata.

Alborosso
22-11-2008, 11.14.13
3Deimos sei una persona sensibile e questo ti fa onore pero' ci sono cose piu' gravi che succedono nel mondo ma non per questo trovano notizia, il menefreghismo generale diffuso verso quel gesto e' il fatto che fa notizia solo perche' e' avvenuto via web, non ho niente contro il ragazzo e il suo gesto ma se vogliamo fare un po' di retorica ci sono migliaia di persone che muoiono in Africa ogni giorno e pochi ne danno notizia.

ARDDDT23
22-11-2008, 11.53.07
Non so te 3Deimos ma se casulamente capitassi di fronte ad uno che dichiara di star per suicidarsi in webcam (cosa molto difficile ) la prima cosa che farei sarebbe insultarlo come hanno fatto tutti su quel forum, chiamare la polizia è fuori dal mondo e le possibilità che sia una bufala sono del 99%.
Oviamente dopo mi sarei sentito un pò in colpa e avrei cancellato il video e mi sarei fatto prendere dal terrore, non per la morte del ragazzo ma per il fatto di venir perseguitato per non aver fatto nulla.
Comunque casi del genere sono all'ordine del giorno,questo ha fatto notizia solo perchè il ragazzo alla fine si è suicidato veramente.

Secondo te quanti di questi (vedi link sotto) si sono tolti la vita veramente? ti sembrerebbe normale disturbare le forze dell'ordine per ognuno di loro?
Yahoo! Answers - Search (http://it.answers.yahoo.com/search/search_result;_ylt=AsgnOJHXDahJg87JlfSkl_AZDgx.;_y lv=3?p=mi+suicidio)

3Deimos
22-11-2008, 13.34.39
Non capisco cosa centri la pace nel mondo con uno che si suicida

Il mio era un esempio per far capire l'ipocrisia delle persone: guarda faccio volontariato da diversi anni, sia per il telefono azzurro che per quello rosa, che si occupa in generale di molti casi, dai ragazzi che si vogliono suicidare agli anziani e ti dico da esperienza che il 99% dei casi di ragazzi che si schierano socialmente per questa o quella guerra, per gli aborti e per altre mille questioni, sono quelli a cui meno gli frega della vita del prossimo. Le persone che vanno in chiesa ogni domenica a professare amore e che poi se ne lavano le mani dei poveri...non dico di dover dare ogni soldi a tutti i mendicanti, non lo faccio nemmeno io anzi me ne vedo bene o dovrei dare i soldi a tutti ma faccio qualcosa di pratico per quelle persone - non me ne frego. Cosi il mio esempio è più chiaro, tantissimo ragazzi e persone mature voglio pace e amore ma nel loro piccolo sanno che è solo una facciata perchè come state dicendo voi, non frega un cazzo di nulla.


Non so te 3Deimos ma se casulamente capitassi di fronte ad uno che dichiara di star per suicidarsi in webcam (cosa molto difficile ) la prima cosa che farei sarebbe insultarlo come hanno fatto tutti sul quel forum, chiamare la polizia è fuori dal mondo e le possibilità che sia una bufala sono del 99%. Oviamente dopo mi sarei sentito un pò in colpa e avrei cancellato il video e mi sarei fatto prendere dal terrore, non per la morte del ragazzo ma per il fatto di venir perseguitato per non aver fatto nulla. Comunque casi del genere sono all'ordine del giorno,questo ha fatto notizia solo perchè il ragazzo alla fine si è suicidato veramente.

Secondo te quanti di questi (vedi link sotto) si sono tolti la vita veramente? ti sembrerebbe normale disturbare le forze dell'ordine per ognuno di loro?
Yahoo! Answers - Search (http://it.answers.yahoo.com/search/search_result;_ylt=AsgnOJHXDahJg87JlfSkl_AZDgx.;_y lv=3?p=mi+suicidio)

Non è proprio cosi.
Da esperienza personale ti posso dire che se qualcuno mi chiama e sento che è convinto a fare quel gesto ho il dovere di avvertire le autorità, rintracciarlo tramite il numero di telefono (che ci compare a video per precauzioni di questo genere). Stessa cosa avrei fatto se ne vedessi uno sul web...fosse una persona italiana basta chiamare la polizia, dare il link dove sta accadendo questo fatto e vedere se sia possibile rintracciarlo. Nessuno vi ride in faccia, come qualcuno ha postato l'esempio, se la fate seriamente un controllo può salvare una vita...non riesco a credere che ci sia gente che ancora queste cose non le capisce. Spero che non vi troviate mai in situazioni del genere.

E' non è per sensibilità che faccio queste cose ma solo per dovere, personale e verso gli altri, non giro lo sguardo in direzioni opposte, non mi sento ne un eroe ne un benefattore ma solo uno che il prossimo cerca di aiutarlo nel suo piccolo.


il menefreghismo generale diffuso verso quel gesto e' il fatto che fa notizia solo perche' e' avvenuto via web, non ho niente contro il ragazzo e il suo gesto ma se vogliamo fare un po' di retorica ci sono migliaia di persone che muoiono in Africa ogni giorno e pochi ne danno notizia.

E infatti non se ne parla, se non recentemente per la guerra nel Congo, d'altra parte però non nascondo un certo imbarazzo nel leggere questi commenti perchè abbiamo sottomano il mezzo di informazione più potente e potrei darti mille link in cui della guerra in Africa se ne parla eccome quindi come vedi le informazioni ci sono ma se noi non le cerchiamo difficilmente ci saltano in testa. Certo che se poi uno da retta ai nostri telegiornali che mischiano drammi sociali e cronaca rosa, stiamo proprio messi bene.

ginkobilobav2
22-11-2008, 13.38.07
Con tutto il rispetto, prima di pensare e scivere, fatevi una ricerca in internet o guardatevi un telegiornale internazionale.
La notizia è vera, non sono cosi scemo da inventarmela.

Utenti del genere sono al pari di chi vedeva il ragazzo suicidarsi e pensava che fosse finzione, vergogna.

ma come ti permetti di imporre la tua morale o di usare una roba del genere per elevarti sulla massa o su chi ti risponde nel pieno diritto di considerare la notizia per lo meno irrilevante

ma tu

stai facendo qualcosa mentre muoiono 1 milioni di esseri umani al giorno? o perdi tempo davanti al pc a leggere gossip aberranti?
ti accorgi sempre di quando c'e' uno che sta male per strada? sapresti indicare su 10 persone a caso quella che non avrebbe difese di fronte a una cosa come il suicidio?
hai la minima idea di cosa voglia dire riportare una notizia con rispetto, senza morale stupida, senza arroganza e con un minimo di fonti che sono la BASE della discussione civile?

scambiare la morale per rispetto è l'atto più maleducato e emotivamente violento che si possa fare, te lo scrivo nel modo più chiaro possibile ma avrei voglia di insultarti per quello che questo modo di fare combina al pianeta ogni giorno legittimando dei pezzi di merda per avere qualche "cattivo" da giudicare


sii più onesto, vai a insultare gli arabi, tanto ti sembrerà differente ma è la stessa identica cosa

3Deimos
22-11-2008, 13.42.04
Ho appena risposto a queste domande, si IO FACCIO QUALCOSA e tu?

karuga
22-11-2008, 13.42.57
ma stiamo scherzando? Allora questo vale per tutte le notizie che danno in un qualsiasi telegiornale o che si leggono nei giornali. Io mi informo, evidentemente ad altri piace leggere la pappa pronta e non vedono quello che succede intorno a loro.


Era l'estremizzazione per dire che spesso la verità la conosci solo se la vedi.
La pappa pronta la do ai miei cagnolini e seguire molto di più il web dell'utente medio non ci rende necessariamente più sensibili e informati ma se vogliamo fa re a gara a chi legge di più...

3Deimos
22-11-2008, 13.51.26
Era l'estremizzazione per dire che spesso la verità la conosci solo se la vedi. La pappa pronta la do ai miei cagnolini e seguire molto di più il web dell'utente medio non ci rende necessariamente più sensibili e informati ma se vogliamo fa re a gara a chi legge di più...

Continuo a non capire questa affermazione, scusami.
Ma delle notizie che vedo e leggo di cronaca etc allora tutto può essere fasullo, cosa che per alcune notizie metto in dubbio. Verità di questo genere non POSSONO e non DEVONO essere estremizzate. Quello che capisco da molti anni è che in giro c'è una enorme perdita di sensibilità ma sempre più persone si vogliono elevare a paladini del bene comune ma hanno solo maschere da ipocrisia costante.

ARDDDT23
22-11-2008, 13.58.26
Non è proprio cosi.
Da esperienza personale ti posso dire che se qualcuno mi chiama e sento che è convinto a fare quel gesto ho il dovere di avvertire le autorità, rintracciarlo tramite il numero di telefono (che ci compare a video per precauzioni di questo genere). Stessa cosa avrei fatto se ne vedessi uno sul web...fosse una persona italiana basta chiamare la polizia, dare il link dove sta accadendo questo fatto e vedere se sia possibile rintracciarlo. Nessuno vi ride in faccia, come qualcuno ha postato l'esempio, se la fate seriamente un controllo può salvare una vita...non riesco a credere che ci sia gente che ancora queste cose non le capisce. Spero che non vi troviate mai in situazioni del genere.



Spiegami una cosa perchè perdi tempo con noi cinici e insensibili e non passi le giornate a cercare informazioni su persone che vogliono suicidarsi probabilmente riusciresti a salvarne moltissime (sbaglio o ti basterebbe una chiamate con le sempre disponibilissime forze dell'ordine).
Da quel che ho capito sei molto pratico con le ricerche via web ti consiglio subito di iniziare con un bel ''voglio suicidarmi'' troverai un sacco di gente da salvare :teach: .
Sicuramente troverai pane per i tuoi denti su siti come girlpower e yahoo answers :asd: .
Mi raccomando tienimi aggiornato sui tuoi risultati non si sa mai potrei iniziare anch'io con quest'attività costruttiva.

3Deimos
22-11-2008, 14.00.51
Spiegami una cosa perchè perdi tempo con noi cinici e insensibili e non passi le giornate a cercare informazioni su persone che vogliono suicidarsi probabilmente riusciresti a salvarne moltisissime (sbaglio o ti basterebbe una chiamate con le sempre disponibilissime forze dell'ordine). Da quel che ho capito sei molto pratico cone le ricerche via web ti consiglio subito di iniziare con un bel ''voglio suicidarmi'' troverai un sacco di gente da salvare :teach: .
Sicuramente troverai pane per i tuoi denti su siti come girlpower e yahoo answer :asd: .
Miraccomando tienimi aggiornato sui tuoi risultati non si sa mai potrei iniziare anch'io con quest'attività costruttiva.

Scherzare è un bene comune. Anzi ti dirò è bello che fai dell'ironia in situazioni come queste.
Se inizi anche tu a fare sociale nel modo giusto, dovrai cambiare modo di pensare anche a queste situazioni.
Comunque per me sono cose serie e non scherzo con la vita di altri sfortunati.

Alex_treesessanta
22-11-2008, 14.08.01
pensa che gli emo lo dicono tutti i giorni... ma quanti alla fine lo fanno sul serio?

MaGiKLauDe
22-11-2008, 14.12.44
3D, il tutto si basa su valori diversi.
C'è chi ritiene che il volersi suicidare sia una scelta, pura e semplice, ma soprattutto legittima. C'è chi crede che della propria vita si possa disporre come si crede, nei limiti del rispetto altrui, e la vita, di per sè, non vada difesa a prescindere.
Il fulcro del ragionamento è questo, è quello che ti diceva ginko, e quello che ti ho già espresso nel mio post precedente, di cui tu hai quaotato solo la prima frase tralasciando il resto. ;)

3Deimos
22-11-2008, 14.13.24
Per fortuna molto pochi, in Italia credo che sia pari al 0,5% però quelli più affetti sono i ragazzi fra i 25 e i 29 anni, seguiti da quelli 10 anni più giovani e che molto spesso vogliono solamente attirare attenzione su di loro.

hellspawn85
22-11-2008, 15.16.13
ma che topic stupido...

vecchine nei metrò :metal:

notizie false :metal:

SPAM :metal: :metal:

Namuris
22-11-2008, 20.29.51
Stessa cosa avrei fatto se ne vedessi uno sul web...fosse una persona italiana basta chiamare la polizia, dare il link dove sta accadendo questo fatto e vedere se sia possibile rintracciarlo. Nessuno vi ride in faccia, come qualcuno ha postato l'esempio, se la fate seriamente un controllo può salvare una vita...non riesco a credere che ci sia gente che ancora queste cose non le capisce. Spero che non vi troviate mai in situazioni del genere.

Considerando che:

- Il sito web ha molto probabilmente sede fuori dall'Italia.
- Il sito web deve essere contattato qualcuno dalle credenziali giuste per rilasciare dati sugli utenti.
- Se non ci sono dati di registrazione (nome, indirizzo, ecc.) devi contattare il provider per associare l'IP a una persona vera.

imho i tempi in gioco sono dell'ordine di (molte) ore..

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/6/68/Leonard-Kleinrock-and-IMP1.png

E' lui il colpevole :teach:

sbazzone
23-11-2008, 12.52.12
edit

ginkobilobav2
23-11-2008, 13.26.22
Ho appena risposto a queste domande, si IO FACCIO QUALCOSA e tu?

no tu per aiutare gli esseri umani a tirare fuori le palle e smettere di essere un pubblico non fai un cazzo, anzi leggi per terzi e ti scandalizzi senza nemmeno saper distinguere tra suicidio e aggressione. Tu imponi la tua morale e fomenti la discussione sterile che di utile non ha una fava ne un pezzo di pecorino. Lo sai quanti anni fa c'e' stato il primo suicidio in diretta? Hai mai letto un minimo paragrafo, non dico un libro, a riguardo? Hai un-idea appena articolata a proposito della legittimita' o meno del suicidio?
Parli della cosa come fosse un commento usciti dal cinema, tu per primo. Fati un'idea appena decente e non una roba illuministica morale che non ha la forza per sostenersi e poi torna. Almeno se vuoi davvero avere rispetto prima umano e non moralotto su uno che e' morto.

ginkobilobav2
23-11-2008, 13.35.10
anche tu a fare sociale nel modo giusto

quale sarebbe, quello degli psicologi della caritas che ammazzano le persone ancora vive con i colloqui motivazionali?
quello del prete che convince una coppia a far nascere un figlio anche se la coppia mette angoscia a Mino Reitano?
quello dei gesuiti che convincono la gente a non suicidarsi perche' la vita e' sacra?

magari nessuno di questi tre sopra

ma scommetto che il sociale nel modo giusto e' quello che fai tu

ma scusa che ci fai qua? apri una fondazione e controlla internet 24 ore al giorno per poter chiamare la polizia e l-assistenza sociale ogni volta che capita un avvenimento del genere

oppure volevi discutere del menefreghismo codardo dell'uomo e sei partito da una prospettiva assolutamente inadeguata, dozzinale, becera e non sai come uscirne?
e' facile sai, basta pensare con il cervello e non con il neurovegetativo, col neurovegetativo ci pensano gia' tutte quelle persone che hai giudicato in 10 minuti da una notizia che definire povera di informazioni e- il padre di tutti gli eufemismi

3Deimos
23-11-2008, 20.12.10
Vi state parlando addosso: comunque ringrazio quelli che mi hanno scritto in privato e che hanno perfettamente capito il mio punto di vista.

danleroi
23-11-2008, 21.39.12
In questo topic c'è il riassunto del perchè non amo frequentare la sezione open space.
Non vi sembra di aver esagerato un pochino con 3deimos? In fin dei conti aveva solo riportato una notizia dandogli una sua morale..

MaGiKLauDe
24-11-2008, 09.16.24
E io gli ho risposto con ciò che pensavo.
Mica volevo convincerlo, convertirlo o che. A me è sembrato un normale scambio di opinioni. Non condividere un punto di vista mi sembra una cosa abbastanza banale e scontata. Se ce la si prende perchè qualcuno non condivide le proprio idee frequentare un forum d'opinione non è il passatampe più rilassante che ci si possa concedere.
Non capisco poi la solidarietà anonima in privato. :asd: Postare quì la propria opinione è troppo compromettente?

funazza
24-11-2008, 09.34.22
quello del prete che convince una coppia a far nascere un figlio anche se la coppia mette angoscia a Mino Reitano?


:asd:

grazie

3Deimos
24-11-2008, 14.19.36
In questo topic c'è il riassunto del perchè non amo frequentare la sezione open space. Non vi sembra di aver esagerato un pochino con 3deimos? In fin dei conti aveva solo riportato una notizia dandogli una sua morale..


E io gli ho risposto con ciò che pensavo.
Mica volevo convincerlo, convertirlo o che. A me è sembrato un normale scambio di opinioni. Non condividere un punto di vista mi sembra una cosa abbastanza banale e scontata. Se ce la si prende perchè qualcuno non condivide le proprio idee frequentare un forum d'opinione non è il passatampe più rilassante che ci si possa concedere.
Non capisco poi la solidarietà anonima in privato. :asd: Postare quì la propria opinione è troppo compromettente?

Infatti io non me la sono presa e spero che non se la siano presa neanche gli altri, altrimenti saremo peggio dei bambini: io ho scritto le cose che pensavo e gli altri hanno fatto di conseguenza, anche se personalmente certe risposte sembrano assurde la libertà di parola esiste per questo...poi, magari è risultato cosi ma non volevo convertire nessuno, quello che fate sono cazzi vostri non miei. Riguardo quelli che mi hanno scritto in privato, ci sono stati quelli cordiali e quelli che mi hanno preso a INSULTI, personalmente non ho risposto a quasi nessuno, anzi di mio ho cancellato i messaggi perchè un conto è dedicare dei momenti in un forum, un conto è passarci la vita e prendersela per queste due cazzate.

"Postare quì la propria opinione è troppo compromettente?" Evidentemente a loro andava bene cosi e comunque potrebbero essere anche persone che hanno postato, chi lo sa.

ginkobilobav2
24-11-2008, 14.50.11
Vi state parlando addosso: comunque ringrazio quelli che mi hanno scritto in privato e che hanno perfettamente capito il mio punto di vista.

bravo fate un club e non confrontatevi con nessuno

si chiama setta

ps
devo dire che è proprio un comportamento educato e rispettoso parlare in privato e darne voce generica nella discussione senza riportare alcunchè, magari anche con commenti personali su chi partecipa alla discussione, quel tipo di commenti codardi del genere "parlano per parlare non perderci tempo", roba leggera e da persone mature in somma

ginkobilobav2
24-11-2008, 15.03.36
In questo topic c'è il riassunto del perchè non amo frequentare la sezione open space.
Non vi sembra di aver esagerato un pochino con 3deimos? In fin dei conti aveva solo riportato una notizia dandogli una sua morale..

adesso ti elenco i motivi per cui non penso che abbiamo esagerato, anzi io credo di essermi contenuto e gli altri per fortuna sono meno testa calda di me, perchè a differenza di qualcuno sono argomenti a cui ho (abbiamo) pensato molto prima di trovarmeli confezionati su internet, con ben altra cultura, ben altro rispetto e sono disposto ancora a confrontarmici, in qualsiasi momento






Utenti del genere sono al pari di chi vedeva il ragazzo suicidarsi e pensava che fosse finzione, vergogna.


dovrai cambiare modo di pensare


la vita di altri sfortunati


la sai la storia del babbo che mena il figlio ma non mangia da mècdonal?
sterile morale che sulla lunga fa persino dei morti, eppure quell'uomo sarà convinto di andare in paradiso, di essere una persona ottima e di impedire al figlio di fare cazzate, tipo questa.
Ecco, nemmeno quell'uomo si sognerebbe di andare su un forum, riportare una notizia e usarla per imporre una morale spicciola, perchè un minimo di rispetto ce l'hanno anche i testimoni di Geova.

°o°

adoro i colpi di sce"m"a

Maharet
24-11-2008, 15.18.15
Continuo a non capire questa affermazione, scusami.
Ma delle notizie che vedo e leggo di cronaca etc allora tutto può essere fasullo, cosa che per alcune notizie metto in dubbio. Verità di questo genere non POSSONO e non DEVONO essere estremizzate. Quello che capisco da molti anni è che in giro c'è una enorme perdita di sensibilità ma sempre più persone si vogliono elevare a paladini del bene comune ma hanno solo maschere da ipocrisia costante.

Ma che verita' e'? Che uno s'e' ammazzato? Hmbeh?
L'unica verita' e' che uno s'e' ammazzato, come chissa' quanti ogni giorno.
Hmbeh?
Lo conoscevo? no, quindi non vedo perche' debba fottermene, francamente. L'avessi conosciuto sarebbe rientrato nella mia sfera di responsabilita', a seconda del grado di rapporto che avessi avuto con lui.
Sono la madre? Ho un bel senso di colpa con cui confrontarmi.
Sono l'edicolante che gli ha venduto le figurine quando aveva otto anni? Posso dire "io l'ho conosciuto, era un ragazzino qualunque".
Sono quella che sono? Me ne frego.
Il suo suicidio non ha alcun impatto con la societa', con la fame nel mondo, con le guerre nel mondo, con i crimini contro le persone, con qualsivoglia argomento che implichi un'azione di forza di uno o piu' individui nei confronti di uno o piu' individui, tema sul quale si puo' esecitare un discorso di "giustizia", con tutte le sue implicazioni. Qui abbiamo un individuo libero che ha fatto una libera scelta. Si puo' argomentare sulla sua "liberta'" in termini di "consapevolezza", o meglio di "capacita' di intendere e di volere all'atto del suicidio", ma non sono comunque cose che a) ci riguardino e b) abbiano un qualsivoglia impatto sul mondo, la societa', la vita di chicchessia non abbia alcun legame diretto con la persona in questione.

Per quanto riguarda la gente in chat: IO personalmente lo avrei preso probabilmente per un qualsivoglia millantatore/esibizionista/binbominkia. Non mi sento assolutamente nella posizione di condannare chicchessia per aver fatto altrettanto.
Se e sottolineo SE avessi creduto alla veridicita dell'azione avrei chiamato boh... non so nemmeno chi, francamente. La polizia, suppongo, per non saper che altro fare. Di certo non avrei insultato, non fa parte del mio normale modo di comportarmi, ma sono abbastanza certa del fatto che a) non ci avrei creduto e b) se ci avessi creduto avrei cercato di intervenire, per senso di responsabilita', ma non e' che ci avrei perso il sonno. Avrei fatto il mio "dovere civico" segnalando a chi (boh) di competenza, ma salvo un momento di "poveraccio", non mi sarei scomposta piu' di quanto mi sto scomponendo adesso.

Sono un mostro?
Boh, lascio a te il (facile) giudizio.



Se inizi anche tu a fare sociale nel modo giusto

Qual e' il modo giusto? Necessariamente il tuo (qualunque esso sia)?

Edit: a proposito di suicidi noti, hai mai sentito parlare di tal Mishima? Pensa, si suicido' in diretta TV gia' nel lontano 1970. Secondo te gli avresti fatto un favore se fossi intervenuto?
Magari sto ragazzo era un suo emulatore, che ne sai?
Riedit: con l'ipotesi di cui sopra mi rendo conto di aver mancato di rispetto a Mishima. Me ne dolgo.

destino
24-11-2008, 15.59.42
quando bazziccavo chat di indubbio gusto come c6, nella chat pubblica c'erano quotidianamente gente che dichiarava che voleva ammazzarsi, se avessi dato importanza all'1% di queste attention whore avrei dovuto chiamare la polizia centinaia di volte.

Maharet
24-11-2008, 16.01.00
Magari pure beccandoti un procurato allarme :asd:

destino
24-11-2008, 16.05.29
Magari pure beccandoti un procurato allarme :asd:

guarda, c'era uno che ogni settimana o due gli veniva voglia di tagliarsi le vene, annunciava la cosa, faceva la sua tragicommedia per un venti minuti e poi scompariva per 3-4 giorni.

Inutile dire che puntualmente tornava e veniva preso per il culo fino a fargliela venire davvero la voglia di suicidarsi :asd:


Meno male che ora sto squallidume et similia come facebook li ho messi per sempre nel dimenticatoio, anche se ogni giorno c'è gente che mi chiede di iscrivermi :asd:

3Deimos
24-11-2008, 17.26.23
ginkobilobav2: Non ho capito se ti da fastidio che ci sia gente che la pensava come me o che parla in privato (d'altra parte esistono i messaggi privati per questo, sveglia). Poi mi parli di setta? Non sai neanche cosa voglia dire, vai ad informarti. Ma ci sei o ci fai? Dai, non allungare il brodo solo per postare qualche messaggio stupido in più.

Maharet (moderatore): sicuramente non capisco il tuo discorso dei suicidi...metti il caso che sospetti che un tuo amico intimo voglia togliersi la vita, te non faresti nulla? Anzi, gli diresti ammazzati cosi ti levi dalle palle? Che poi sia un estraneo o meno, se io posso fare qualcosa anche per un perfetto sconosciuto lo faccio, se voi la pensate diversamente, ripeto, sono cazzi vostri non miei. Allora tutto il mondo lo mandiamo al diavolo perchè, a parte quelli che conosciamo, gli altri sono perfetti sconosciuti? Mah, a me questo modo di ragionare mi sa di persona vigliacca che non vuole prendersi la propria responsabilità sul prossimo.

Maharet
24-11-2008, 17.33.57
Non ho scritto manco MEZZA parola che avalli i concetti da te espressi.
Che c'entra poi quel (moderatore) me lo devi spiega'.
Per cortesia, percio': in futuro evita di mettermi in bocca (nella tastiera) parole che non ho MAI scritto. Mi urta oltremodo veder manipolato e strumentalizzato quello che dico/scrivo.

3Deimos
24-11-2008, 17.45.30
Infatti non mi sembra di aver scritto che stai recependo il mio messaggio...??? Ma hai letto quello che ho scritto o scrivete tanto per farlo, mi viene il dubbio in questo forum???

Faustroll
24-11-2008, 17.57.53
La discussione è interessante se si considera che è vero che le morti (e le sciagure in particolari o le notizie drammatiche in generale) ci interessano di più quanto più sono vicine a noi (nel tempo e nello spazio). E' un fatto che i giornalisti conoscono molto bene.

Dicevo che è interessante perché non ho mai pensato se internet possa "accorciare" queste distanze, almeno per qualcuno.

Il discorso di 3Deimos sarebbe in questo senso coerente. Se per lui il vedere o sentire qualcuno che dichiara di suicidarsi per internet e non fare nulla equivale a vedere un incendio vicino a se e non intervenire o non fare nulla quando si suppone che un nostro amico voglia togliersi la vita (esempi mi pare fatti da lui) allora vuol dire che è dotato di una sensibilità particolare e ben maggiore della nostra (e non riesco ad immaginare come possa conviverci).

3Deimos
24-11-2008, 18.07.16
Il discorso di 3Deimos sarebbe in questo senso coerente. Se per lui il vedere o sentire qualcuno che dichiara di suicidarsi per internet e non fare nulla equivale a vedere un incendio vicino a se e non intervenire o non fare nulla quando si suppone che un nostro amico voglia togliersi la vita (esempi mi pare fatti da lui) allora vuol dire che è dotato di una sensibilità particolare e ben maggiore della nostra (e non riesco ad immaginare come possa conviverci).

Ecco uno che ha capito il mio punto di vista.
Però aggiungo che non ci vuole nessuna sensibilità particolare, non sono un prete per questo, se uno per la strada mi puntasse un coltello mica gli porgerei l'altra guancia anzi. Solamente per me le persone che dicono, se quello si ammazza che me ne frega, tanto neanche lo conosco, saranno le stesse che se poi in starda o da qualche altra parte gli succede qualcosa e nessuno le caga, le prime a lamentarsi del menefreghismo quotidiano. Io non la vedo cosi, se posso aiutare qualcuno che sia in una chat, al telefono (come faccio) nei servizi sociali...(cazzo ma sapete quante persone, ragazzini, chiamano perchè la vita è una merda e basta anche un gesto o una parola cortese per fargli cambiare idea?)...magari quel ragazzo americano se qualcuno invece di incitarlo ad uccidersi avesse avuto una buona parola per lui, non avrebbe fatto quel gesto. Cioè cazzo siamo umani o macchine senza personalità e emozioni?

Maharet
24-11-2008, 18.11.56
Infatti non mi sembra di aver scritto che stai recependo il mio messaggio...??? Ma hai letto quello che ho scritto o scrivete tanto per farlo, mi viene il dubbio in questo forum???

Ma leggi TU quello che ho scritto IO, perfavore.
E rispondi alle mie domande, magari. Se ti garba, senno' non fa nulla. Ma NON attribuirmi atteggiamenti o concetti che NON ho espresso. Magari scendendo da quello scranno di tribunale generalista e qualunquista su cui continui a ergerti e da cui continui a scagliare fulmini sulla massa sulla base di quello che hai scelto di leggere nelle parole di persone che hanno espresso concetti ben differenti da quelli da te malamente interpretati.

destino
24-11-2008, 18.13.00
Ecco uno che ha capito il mio punto di vista.
Però aggiungo che non ci vuole nessuna sensibilità particolare, non sono un prete per questo, se uno per la strada mi puntasse un coltello mica gli porgerei l'altra guancia anzi. Solamente per me le persone che dicono, se quello si ammazza che me ne frega, tanto neanche lo conosco, saranno le stesse che se poi in starda o da qualche altra parte gli succede qualcosa e nessuno le caga, le prime a lamentarsi del menefreghismo quotidiano. Io non la vedo cosi, se posso aiutare qualcuno che sia in una chat, al telefono (come faccio) nei servizi sociali...(cazzo ma sapete quante persone, ragazzini, chiamano perchè la vita è una merda e basta anche un gesto o una parola cortese per fargli cambiare idea?)...magari quel ragazzo americano se qualcuno invece di incitarlo ad uccidersi avesse avuto una buona parola per lui, non avrebbe fatto quel gesto. Cioè cazzo siamo umani o macchine senza personalità e emozioni?

dentro la rete esistono persone chiamate volgarmente "attention whore", gente che cerca solo di suscitare attenzione nei loro confronti.
Solitamente chi dichiara in rete di volersi ammazzare fa parte di questa categoria.

Su uno che si ammazza ce ne stanno 1000 che non lo fanno, se dovessi mettermi a dare un briciolo del mio tempo a sta gentaglia non mi basterebbe una giornata di 48 ore.

3Deimos
24-11-2008, 18.18.45
Ma leggi TU quello che ho scritto IO, perfavore.
E rispondi alle mie domande, magari. Se ti garba, senno' non fa nulla. Ma NON attribuirmi atteggiamenti o concetti che NON ho espresso. Magari scendendo da quello scranno di tribunale generalista e qualunquista su cui continui a ergerti e da cui continui a scagliare fulmini sulla massa sulla base di quello che hai scelto di leggere nelle parole di persone che hanno espresso concetti ben differenti da quelli da te malamente interpretati.

Ma stai scherzando o stai dicendo seriamente?
MI PUOI RIEDITARE QUANDO TI HO MESSO IN BOCCA COSE CHE NON HAI SCRITTO...boh magari il mio gemello dell'altra stanza sta scivendo cose che io non vedo in questo monitor.


dentro la rete esistono persone chiamate volgarmente "attention whore", gente che cerca solo di suscitare attenzione nei loro confronti.
Solitamente chi dichiara in rete di volersi ammazzare fa parte di questa categoria.

Su uno che si ammazza ce ne stanno 1000 che non lo fanno, se dovessi mettermi a dare un briciolo del mio tempo a sta gentaglia non mi basterebbe una giornata di 48 ore.

E qui ti do pienamente ragione ma non solo dentro la rete.
Ma, esempio, quando 10 persone al giorno ti chiamano e dicono che si vogliono suicidare, tu che sei in un ente sociale, alla prima no seconda no terza no, alla decima gli dici ciao bello??? Qui il discorso vale meno perchè questo si è suicidato davanti ad una web cam? Se in web vedo una persona che si vuole suicidare, anche se mi spara cazzate...io non mi sogni di incitarlo a fare quel gesto: cercherei di capire perchè lo sta facendo e a costo di passare per scemo, cercherei di chiamare chi di dovere. TUTTO QUI

funazza
24-11-2008, 18.21.28
Su uno che si ammazza ce ne stanno 1000 che non lo fanno, se dovessi mettermi a dare un briciolo del mio tempo a sta gentaglia non mi basterebbe una giornata di 48 ore.

ma non eri tu che dicevi tanto bla bla il rispetto per la vita nel topic su Andreotti? :rolleyes:

destino
24-11-2008, 18.24.02
ma non eri tu che dicevi tanto bla bla il rispetto per la vita nel topic su Andreotti? :rolleyes:

mi stai vedendo che esulto per una persona che sta male come fai tu? Non mi pare.

Sto dicendo che se uno viene in una chat a dire che si ammazza non gli credo e non gli dedico un istante della mia vita :rolleyes:

Maharet
24-11-2008, 18.25.35
Ma stai scherzando o stai dicendo seriamente?
MI PUOI RIEDITARE QUANDO TI HO MESSO IN BOCCA COSE CHE NON HAI SCRITTO...boh magari il mio gemello dell'altra stanza sta scivendo cose che io non vedo in questo monitor.



metti il caso che sospetti che un tuo amico intimo voglia togliersi la vita, te non faresti nulla? Anzi, gli diresti ammazzati cosi ti levi dalle palle?



se ci avessi creduto avrei cercato di intervenire

E' piu' chiaro adesso che ho evidenziato i passaggi in grassetto?
Posso sapere se hai intenzione di rispondere alle mie domande invece di farne a me su cose alle quali avevo gia' risposto prima ancora che le formulassi? Cosi', giusto per informazione.

MaGiKLauDe
24-11-2008, 18.27.02
3D, il fulcro della questione dal mio punto di vista è questo, te lo riposto:


3D, il tutto si basa su valori diversi.
C'è chi ritiene che il volersi suicidare sia una scelta, pura e semplice, ma soprattutto legittima. C'è chi crede che della propria vita si possa disporre come si crede, nei limiti del rispetto altrui, e la vita, di per sè, non vada difesa a prescindere.
Il fulcro del ragionamento è questo, è quello che ti diceva ginko, e quello che ti ho già espresso nel mio post precedente, di cui tu hai quaotato solo la prima frase tralasciando il resto. ;)

E se non pecco di presunzione, credo che riguardi anche altri che hanno postato quì dentro.
Se ti va rispondi a questo, per cortesia perchè dire:


per me le persone che dicono, se quello si ammazza che me ne frega, tanto neanche lo conosco, saranno le stesse che se poi in starda o da qualche altra parte gli succede qualcosa e nessuno le caga, le prime a lamentarsi del menefreghismo quotidiano.

è solo sparare sentenza su chi ha una sensibilità diversa dalla tua. E visto che tu stai cercando di affermare la leicità della tua sensibilità, screditare le altre non mi sembra un buon punto di partenza.
D'altra parte, se io ora affermassi che chi sbandiera su internet il proprio impegno sociale secondo me è il primo a buttare le carte per terra e scippare le vecchiette alle poste, tu come la prenderesti?

Inoltre il paragona del "se un tuo amico intimo" non regge, e ti riporto anche questo:


ovvio che nel caso la scelta del suicidio venga presa da una persona a me cara, e lo sapessi, cercherei di convincerlo a ripensarci. Ma bada bene, lo farei egoisticamente, perchè in fondo lo farei per evitare la sofferenza del lutto a me, non tanto a lui. Chi sceglie di suicidarsi lo vede come il sottrarsi a una situazione a cui non ha più nulla da dare, e il rimorso di aver potuto fare di più per lui è solo di chi resta.
Ma ripeto, è una scelta altamente personale. Egli non decide di far male a nessuno, se non a se stesso. E su quello non mi sento di sindacare e intervenire, se non nel caso della vicinanza come detto prima, ma senza ipocrisia è lecito ammettere che lo si farebbe non per filantropia.


E se rileggi i post di Maharet ti accorgerei che anche lei ha già toccato l'argomento "se toccasse a un mio amico".

Di0
24-11-2008, 18.37.10
metti il caso che sospetti che un tuo amico intimo voglia togliersi la vita, te non faresti nulla? Anzi, gli diresti ammazzati cosi ti levi dalle palle? Che poi sia un estraneo o meno, se io posso fare qualcosa anche per un perfetto sconosciuto lo faccio, se voi la pensate diversamente, ripeto, sono cazzi vostri non miei. Allora tutto il mondo lo mandiamo al diavolo perchè, a parte quelli che conosciamo, gli altri sono perfetti sconosciuti? Mah, a me questo modo di ragionare mi sa di persona vigliacca che non vuole prendersi la propria responsabilità sul prossimo.

Ma niente affatto. C'è una bella differenza tra un mio caro amico (come potrebbe essere anche molta gente che frequenta questo forum) e il primo cretino che inizia a fare il teatrino in IRC.
Nel primo caso, cercherei di fare qualcosa, anche chiamando la polizia: non ultimo per il fatto che, in caso, potrei fornire almeno nome, cognome e città della persona in questione. Poi, se riuscissi a fermarlo, credo che andrei da lui e lo prenderei a pugni fino a fargli davvero, ma davvero male, e gli chiederei di non provare mai più a tirarmi dentro ad una questione simile. Perché se vuoi suicidarti, fallo pure, ma non coinvolgermi sapendo che poi mi obblighi (moralmente e legalmente) ad intervenire, per favore, è questione di senso civico.
Se invece trovassi l'estraneo che vuole suicidarsi, in chat come a spasso, non dico che lo incoraggerei o lo insulterei (non sono poi così una merda), ma che se fossi in chat farei logout e se fossi a spasso cambierei percorso facendo finta di nulla, quello sì.
Sono cose talmente personali che gli altri non hanno diritto di entrarci, nemmeno per sbaglio.

destino
24-11-2008, 18.39.05
E qui ti do pienamente ragione ma non solo dentro la rete.
Ma, esempio, quando 10 persone al giorno ti chiamano e dicono che si vogliono suicidare, tu che sei in un ente sociale, alla prima no seconda no terza no, alla decima gli dici ciao bello??? Qui il discorso vale meno perchè questo si è suicidato davanti ad una web cam? Se in web vedo una persona che si vuole suicidare, anche se mi spara cazzate...io non mi sogni di incitarlo a fare quel gesto: cercherei di capire perchè lo sta facendo e a costo di passare per scemo, cercherei di chiamare chi di dovere. TUTTO QUI

si ma se sei dentro una chat sei una persona loggata li perchè ti annoi tendenzialmente, quindi non sei un ente sociale, probabilmente sei pure tu annoiato dalla vita e cerchi distrazioni.
Detto questo, se dovessi vedere una persona in webcam che vuole ammazzarsi, se lo dice solo a parole e di questa persona ho informazioni infinitesime (che sono solitamente quello che uno conosce da una persona appena vista e sentita in chat) io personalmente non crederei alle sue parole, viceversa se è una persona con cui parlo da tempo e che conosco un filo meglio e questa privatamente mi comunicasse l'intenzione di suicidarsi, penso che tenterei di fare qualcosa, avviserei la polizia cercando di dar loro qualche informazione che permetta di arrivare a salvare la stessa, ben conscio che difficilmente riusciranno a fare qualcosa.
Il bello e il brutto di una chat è che tra te e il tuo interlocutore c'è uno schermo davanti, questo da una parte ti protegge, dall'altro ti rende impotente nel caso volessi agire per evitare qualche azione (a tuo avviso) sconsiderata

3Deimos
24-11-2008, 18.39.16
Ma che verita' e'? Che uno s'e' ammazzato? Hmbeh?
L'unica verita' e' che uno s'e' ammazzato, come chissa' quanti ogni giorno.
Hmbeh? Lo conoscevo? no, quindi non vedo perche' debba fottermene, francamente. L'avessi conosciuto sarebbe rientrato nella mia sfera di responsabilita', a seconda del grado di rapporto che avessi avuto con lui.
Sono la madre? Ho un bel senso di colpa con cui confrontarmi.
Sono l'edicolante che gli ha venduto le figurine quando aveva otto anni? Posso dire "io l'ho conosciuto, era un ragazzino qualunque".
Sono quella che sono? Me ne frego.
Il suo suicidio non ha alcun impatto con la societa', con la fame nel mondo, con le guerre nel mondo, con i crimini contro le persone, con qualsivoglia argomento che implichi un'azione di forza di uno o piu' individui nei confronti di uno o piu' individui, tema sul quale si puo' esecitare un discorso di "giustizia", con tutte le sue implicazioni. Qui abbiamo un individuo libero che ha fatto una libera scelta. Si puo' argomentare sulla sua "liberta'" in termini di "consapevolezza", o meglio di "capacita' di intendere e di volere all'atto del suicidio", ma non sono comunque cose che a) ci riguardino e b) abbiano un qualsivoglia impatto sul mondo, la societa', la vita di chicchessia non abbia alcun legame diretto con la persona in questione.

Per quanto riguarda la gente in chat: IO personalmente lo avrei preso probabilmente per un qualsivoglia millantatore/esibizionista/binbominkia. Non mi sento assolutamente nella posizione di condannare chicchessia per aver fatto altrettanto.
Se e sottolineo SE avessi creduto alla veridicita dell'azione avrei chiamato boh... non so nemmeno chi, francamente. La polizia, suppongo, per non saper che altro fare. Di certo non avrei insultato, non fa parte del mio normale modo di comportarmi, ma sono abbastanza certa del fatto che a) non ci avrei creduto e b) se ci avessi creduto avrei cercato di intervenire, per senso di responsabilita', ma non e' che ci avrei perso il sonno. Avrei fatto il mio "dovere civico" segnalando a chi (boh) di competenza, ma salvo un momento di "poveraccio", non mi sarei scomposta piu' di quanto mi sto scomponendo adesso.

Sono un mostro?
Boh, lascio a te il (facile) giudizio.

Qual e' il modo giusto? Necessariamente il tuo (qualunque esso sia)?

Edit: a proposito di suicidi noti, hai mai sentito parlare di tal Mishima? Pensa, si suicido' in diretta TV gia' nel lontano 1970. Secondo te gli avresti fatto un favore se fossi intervenuto?
Magari sto ragazzo era un suo emulatore, che ne sai?
Riedit: con l'ipotesi di cui sopra mi rendo conto di aver mancato di rispetto a Mishima. Me ne dolgo.

Allora:
La gente si ammazza a me non dispiace? Evidentemente si altrimenti avrei detto che non me ne frega nulla.

Non lo conoscevo, devo fottermene? Mi sembra che la risposta sia chiara, anche se non lo conoscevo me ne fotto.

Il suo suicidio non ha alcun impatto con la società? Dipende da come la vedi, per me l'impatto lo ha eccome.

Avresti fatto il tuo dovere civico? Le persone pensano che aiutare gli altri è un dovere civico...vabbè aiuto quello oggi e sono ok per il resto della vita. Forse però già che pensi una cosa del genere, hai dei sentimenti verso il tuo prossimo...quindi non sei una macchina senza cuore.

Adesso, dopo aver letto quello che ho scritto io ti ho fatto una domanda che riedito in modo diverso: uno ti si sta ammazzando davanti, tu non fai nulla per aiutarlo? Anzi, lo sfotti in questo? Se la tua risposta è positiva allore per me (in generale) sei un essere senza anima. Però nella società ci sono persone come te (in generale se hai risposto si) che si lamentano, che dicono poi che il mondo è una merda, che non aiutano, che hanno mille maschere menefreghiste etc...cazzo so benissimo che il mondo è cosi ma faccio forse un errore a cercare di aiutare il prossimo?

Qual'è il modo giusto? Io ho scritto cosa faccio per gli altri, voi che intendete per modo giusto? Pensare ogni tanto ai poveretti che si suicidano, ai bambini malati, dare una monetina ai vagabondi ogni tanto? Non lo so ditemelo?

Sei un mostro? Non lo so, lo saprai tu da tua coscienza se una cosa la vedi sbagliata o meno.

Nell'altra discussione della famiglia morta, tutti a dire o poverini o ti siamo vicini...mah, allora anche li chi se ne frega, conoscevate quella famiglia? Il discorso dovrebbe essere uguale. Pe la famiglia morta, poverini e poverino il ragazzo che ne ha preso la chiamata (si voleva sfogare e ha postato la discussione), qui chi cazzo se ne frega del ragazzo che si è suicidato, tanto sono cazzi suoi non nostri. A me importava discuterne ma vedo che la gente la pensa diversamente, bona allora, il mondo è bello perchè vario. Stop.

Di0
24-11-2008, 18.44.55
Nell'altra discussione della famiglia morta, tutti a dire o poverini o ti siamo vicini...mah, allora anche li chi se ne frega, conoscevate quella famiglia? Il discorso dovrebbe essere uguale.

Infatti.
Nell'altra discussione si stava dicendo che si era vicini a diazepan in quanto sconvolto dalla faccenda che, per lavoro, si era trovato a gestire.
E, almeno io, l'ho detto perché lo conosco di persona, mi ci trovo bene e mi dispiace vederlo in quello stato, anche sapendo il lavoro e il mazzo che si fa.
Vedi? Amico in difficoltà, parola di conforto.
Della famiglia morta, è brutto dirlo, ma in senso stretto non me ne fotte davvero un cazzo. Sembra cinico, ma è così per tutti. E chi non ammette che di queste notizie, finché non ci sbatte il muso in prima persona, ci si pulisce più o meno il culo, è più o meno un ipocrita.
Oppure una persona davvero troppo emotiva per i miei gusti, il che dal mio personalissimo e discutibilissimo punto di vista, è circa la stessa cosa.

MaGiKLauDe
24-11-2008, 18.45.08
3D, io non credo che ci sia un modo universalemente giusto di farlo. Cerco di vivere ogni giorno sentendomi bene con me stesso, e già questo non mi riesce sempre. Non mi sognerei mai di dire a qualcuno quale sia questo modo giusto di vivere, perchè ancora non l'ho capito io, figurati se posso permettermi di proporlo a un altro.

DIAZE
24-11-2008, 18.50.55
Io non ho letto tutti i post ma mi sembra di non essere il solo.

:|

Invece di urlarsi in faccia accuse e contro accuse rileggiamoci tutto il topo che è meglio.
Uso il plurale per non infierire su nessuno chi vuole capire capisca...

3Deimos
24-11-2008, 18.51.16
si ma se sei dentro una chat sei una persona loggata li perchè ti annoi tendenzialmente, quindi non sei un ente sociale, probabilmente sei pure tu annoiato dalla vita e cerchi distrazioni.
Detto questo, se dovessi vedere una persona in webcam che vuole ammazzarsi, se lo dice solo a parole e di questa persona ho informazioni infinitesime (che sono solitamente quello che uno conosce da una persona appena vista e sentita in chat) io personalmente non crederei alle sue parole, viceversa se è una persona con cui parlo da tempo e che conosco un filo meglio e questa privatamente mi comunicasse l'intenzione di suicidarsi, penso che tenterei di fare qualcosa, avviserei la polizia cercando di dar loro qualche informazione che permetta di arrivare a salvare la stessa, ben conscio che difficilmente riusciranno a fare qualcosa.
Il bello e il brutto di una chat è che tra te e il tuo interlocutore c'è uno schermo davanti, questo da una parte ti protegge, dall'altro ti rende impotente nel caso volessi agire per evitare qualche azione (a tuo avviso) sconsiderata

Ok, persona conosciuta cerco di salvarla. Persona mai vista, chi cazzo se ne frega.
Per come la penso io, per fortuna esistono persone che non fanno la distinzione e io sono fra quelli, punto. Però, da questo discorso, che nel suo piccolo è verità è anche vero che ci sono molte persone menefreghiste, magari fra voi (in generale, chiarisco) che poi si lamentano del menefreghismo del prossimo quando gli capita qualcosa.

Maharet
24-11-2008, 18.51.53
Allora:
La gente si ammazza a me non dispiace? Evidentemente si altrimenti avrei detto che non me ne frega nulla.

Non lo conoscevo, devo fottermene? Mi sembra che la risposta sia chiara, anche se non lo conoscevo me ne fotto.

Questa e' una domanda che non ti avevo fatto. Mi pare ovvio che abbiamo posizioni diverse su questo punto.



Il suo suicidio non ha alcun impatto con la società? Dipende da come la vedi, per me l'impatto lo ha eccome.

Quale?



Adesso, dopo aver letto quello che ho scritto io ti ho fatto una domanda che riedito in modo diverso: uno ti si sta ammazzando davanti, tu non fai nulla per aiutarlo? Anzi, lo sfotti in questo?

A questa domanda ti ho gia' risposto.


Qual'è il modo giusto? Io ho scritto cosa faccio per gli altri, voi che intendete per modo giusto? Pensare ogni tanto ai poveretti che si suicidano, ai bambini malati, dare una monetina ai vagabondi ogni tanto? Non lo so ditemelo?

Pensa: per me il modo giusto potrebbe essere quello di perorare la causa per la quale uno che si vuole suicidare possa farlo senza che nessuno gli rompa le palle. O senza che qualcuno si erga a giudice e legislatore di una fetta (larga) di persone che la pensino in maniera diversa dalla tua. O senza per questo che nessuno debba dire a TE come ti devi sentire, mentre non capisco perche' tu debba continuare a giudicare ME per come mi sento io.


Nell'altra discussione della famiglia morta, tutti a dire o poverini o ti siamo vicini...mah, allora anche li chi se ne frega, conoscevate quella famiglia? Il discorso dovrebbe essere uguale.

La differenza e' semplice, ma provo a (ri)spiegartela: la famiglia e' morta AMMAZZATA. Il tipo e' morto SUICIDA. Uno ha fatto una libera scelta, gli altri non avevano nessuna intenzione di morire. Ti e' chiaro ora?
E comunque no, non me ne frega nulla. Se non per riflettere sulla sicurezza delle persone, cosa che coinvolge anche me oltre che la societa' tutta. A differenza del suicidio, che e' una scelta individuale e coinvolge solamente i relativi. Quando ce ne siano, chiaramente, che non e' nemmeno un assoluto.

DIAZE
24-11-2008, 18.58.26
Forse i commenti sul caso della famiglia erano dovuti, almeno in parte, al mio "coinvolgimento" emotivo. Chi mi conosce qui nel forum ha voluto partecipare al mio turbamento.
Altre famiglie sono state sterminate in questi anni ma gli episodi sono passati inosservati qui nel forum.
D'altra parte non ci si può far carico di tutte le pene/nefandezze che avvengono nel mondo, non sarebbe umanamente possibile...

3Deimos
24-11-2008, 18.58.54
Guarda che io ho capito, ma continuate a farmi ripetere le stesse cose.

Ah comunque:

Spiegami una cosa perchè perdi tempo con noi cinici e insensibili e non passi le giornate a cercare informazioni su persone che vogliono suicidarsi probabilmente riusciresti a salvarne moltisissime (sbaglio o ti basterebbe una chiamate con le sempre disponibilissime forze dell'ordine). Da quel che ho capito sei molto pratico cone le ricerche via web ti consiglio subito di iniziare con un bel ''voglio suicidarmi'' troverai un sacco di gente da salvare :teach: .
Sicuramente troverai pane per i tuoi denti su siti come girlpower e yahoo answer :asd: .
Miraccomando tienimi aggiornato sui tuoi risultati non si sa mai potrei iniziare anch'io con quest'attività costruttiva.

Scherzare è un bene comune. Anzi ti dirò è bello che fai dell'ironia in situazioni come queste.
Se inizi anche tu a fare sociale nel modo giusto, dovrai cambiare modo di pensare anche a queste situazioni.
Comunque per me sono cose serie e non scherzo con la vita di altri sfortunati.

Non mi sembra di aver imposto un servizio sociale (giusto) in nessun modo. Solo ho risposto in maniera cortese ad un utente che mi sfotteva...leggete bene.

3Deimos
24-11-2008, 19.02.54
Forse i commenti sul caso della famiglia erano dovuti, almeno in parte, al mio "coinvolgimento" emotivo. Chi mi conosce qui nel forum ha voluto partecipare al mio turbamento.
Altre famiglie sono state sterminate in questi anni ma gli episodi sono passati inosservati qui nel forum.
D'altra parte non ci si può far carico di tutte le pene/nefandezze che avvengono nel mondo, non sarebbe umanamente possibile...

E infatti anche io non lo faccio ma ti posso dire che in tre anni di servizio sociale (non solo al telefono...anzi questo per me è anche un modo ingiusto ma non ho altro tempo purtroppo e cerco di fare qualcosa anche nel piccole delle parole) ho visto, anche dal vivo purtroppo, persone che sono finite molto male che non conoscevo neanche e che magari non me ne fregava un cazzo...proprio per questo ho cambiato opinione su tante cose. Adesso, il mio esempio con te non voleva portare ad alcun male, l'ho fatto perchè mi sembrava giusto farlo tutto qui. A me fa rabbia solo il menefreghismo costante: i miei esempi erano tutti basati su questo.

Maharet
24-11-2008, 19.05.24
Non mi sembra di aver imposto un servizio sociale (giusto) in nessun modo.

Allora te lo dico io che cosa NON E' giusto: che un "servizio sociale" si avvalga, per casi peraltro delicati, di regazzetti senza alcuna preparazione psicologica ed esperienza alle spalle.
Ecco cosa NON E' giusto.
Diamine, se avessi il dubbio se suicidarmi o no e al telefono beccassi te probabilmente (leggasi: forse, c'e' la possibilita', non e' una certezza, non e' sicuro, ipotetico, magari no) m'ammazzerei davvero.

3Deimos
24-11-2008, 19.07.49
Allora te lo dico io che cosa NON E' giusto: che un "servizio sociale" si avvalga, per casi peraltro delicati, di regazzetti senza alcuna preparazione psicologica ed esperienza alle spalle.
Ecco cosa NON E' giusto.
Diamine, se avessi il dubbio se suicidarmi o no e al telefono beccassi te probabilmente (leggasi: forse, c'e' la possibilita', non e' una certezza, non e' sicuro, ipotetico, magari no) m'ammazzerei davvero.

Vedi che poi parli a sproposito e che ti devo dire: informati prima di parlare. Ho fatto un corso di un anno per arrivare a parlare al telefono. Forse tu sei abituata ancora alle suorine che porgono l'altra guancia. Poi, casi delicati, non sai neanche di che parli. D'altra parte può anche sembrarti strano ma le persone che mi chiamano con me si trovano bene...bisogna avere un carattere anche da figlio di puttana per fare sociale, non ti credere. ps: non sono un ragazzetto e non ci sono persone del genere nei telefoni amici.

Maharet
24-11-2008, 19.17.50
Non dire a me cosa serve. Potresti sorprenderti scoprendo cosa ne so io.
E resto della mia tesi.
Un corso di un anno... ma dai.
E' da un intero topic che mi tacci di cose diametralmente opposte a quelle che ho scritto. E mi fai domande a cui ho gia' risposto. Se questa e' la tua capacita' di comprensione, mi auguro che sia un problema relativo solo allo scritto.

Partendo dal tuo presupposto, in ogni caso, ti faccio una domanda non semplicissima, ma alla quale gradirei una risposta:
Mettiamo che ti telefoni, come operatore.
Ti dica di avere una diagnosi di tumore al fegato incurabile e che ho massimo un mese di vita, prospettato fra sofferenze atroci.
Non ho famiglia, sono sola ed ho deciso di suicidarmi, per abbreviare l'inevitabile ordalìa. Ho preso un tot numero di pillole in dose letale ed ho chiamato solo perche' mi fa paura scivolare nella morte senza nemmeno ascoltare una voce, una persona, e vorrei che tu mi facessi compagnia parlandomi fino a quel momento.

Che fai?

funazza
24-11-2008, 19.19.09
esticazzi maha così è troppo difficile :asd:

Maharet
24-11-2008, 19.20.59
esticazzi maha così è troppo difficile :asd:

Puo' darsi. Ma fa parte del campionario di possibilita' non troppo remote a cui dovrebbe far fronte un operatore preparato. Quindi la mia domanda e' contingente.

3Deimos
24-11-2008, 19.22.21
Ti parlo.
Le persone che chiamano con queste premesse nel caso migliore sono scherzi ma comunque vanno presi seriamente, nel caso peggiore è una situazione vera allora per capirlo faccio delle domande mediche specifiche (tipo che pasticche hai preso e cose del genere)...al 99% dei casi, se non è vero, sei tu la prima a chiudere il telefono perchè sei una mitomane, altrimenti si parla e cercherei di far defluire la conversazione verso argomenti tipo la letteratura o il cinema...comunque lontano da dove hai la testa. Se non hai famiglia e chiami un telefono amico è perchè stai cercando qualcuno che ti ascolti, tutto qui.

E comunque sappi che a meno chè non chiami da una cabina o da un cell nascosto, il tuo numero noi del telefono amico lo vediamo.
Potrei anche dirtelo per sicurezza, se attacchi vuol dire che è uno scherzo...certo la percentuale rimane ma si capisce anche dalla voce, uno che finge si sente.
Quando abitavo a Milano mi è capitato solo una volta una situazione del genere, dopo 10 minuti che non sentivo la voce della donna ma il telefono era attaccato abbiamo mandato con un supervisore una pattuglia...la tipa era una mitomane (e se lo sei non fai denuncia, anzi) ma poteva anche essere vero.

Maharet
24-11-2008, 19.24.06
Ti parlo.
Le persone che chiamano con queste premesse nel caso migliore sono scherzi ma comunque vanno presi seriamente, nel caso peggiore è una situazione vera allora per capirlo faccio delle domande mediche specifiche...al 99% dei casi, se non è vero, sei tu la prima a chiudere il telefono perchè sei una mitomane, altrimenti si parla e cercherei di far defluire la conversazione verso argomenti tipo la letteratura o il cinema...comunque lontano da dove hai la testa.

Quindi? Mi aiuti a morire in pace o mi mandi la polizia a casa per impedirmi di farlo?
Bada bene, che io non ho espresso alcun dubbio sulle mie intenzioni, non e' un appello per dissuadermi. Voglio morire, ho solo paura di farlo da sola. Qual e' la tua scelta?

destino
24-11-2008, 19.26.02
Ok, persona conosciuta cerco di salvarla. Persona mai vista, chi cazzo se ne frega.
Per come la penso io, per fortuna esistono persone che non fanno la distinzione e io sono fra quelli, punto. Però, da questo discorso, che nel suo piccolo è verità è anche vero che ci sono molte persone menefreghiste, magari fra voi (in generale, chiarisco) che poi si lamentano del menefreghismo del prossimo quando gli capita qualcosa.

non esattamente.
Persona mai vista ---> non ho i mezzi per giudicare se quello che sta dicendo è la verità oppure se sta fingendo per attirare l'attenzione, magari con dietro gli amici che se la ridono e vedono se qualche pollo ci casca.
Se conoscessi un po il mondo delle chat capiresti al volo il mio ragionamento.

Di0
24-11-2008, 19.30.57
Quindi? Mi aiuti a morire in pace o mi mandi la polizia a casa per impedirmi di farlo?
Bada bene, che io non ho espresso alcun dubbio sulle mie intenzioni, non e' un appello per dissuadermi. Voglio morire, ho solo paura di farlo da sola. Qual e' la tua scelta?

Be', ha appena finito di dire che ti parlerebbe di letteratura e di cinema, la risposta mi sembra abbastanza ovvia (questo conferma la sua tesi, che non leggi i post).
Certo sarebbe fighissimo se mi fossi appena tirato giù una tanichetta di barbiturici, morire con qualcuno che al telefono mi recita Verlaine oppure mi fa il monologo di Blade Runner.
E, in buona fede, mi sembrerebbe l'unica cosa sensata da fare.
Obiettivamente, dovrebbe essere un servizio istituito per legge, altroché!

DIAZE
24-11-2008, 19.31.15
Ma so che il tuo è solo un esempio ma per la mia esperienza personale è altamente improbabile.
Chi chiama vuole sempre essere aiutato, magari il suo è un barlume, ma lo vuole sempre.
E' sempre così, d'altra parte, la casistica è talmente varia ed imprevedibile...

P.S. noi, non solo vediamo TUTTI i numeri ma se fissi riusciamo anche a stabilire l'indirizzo dell'abbonato/cabina.
A breve avremo la localizzazione dei cell.

:D

3Deimos
24-11-2008, 19.32.03
non esattamente.
Persona mai vista ---> non ho i mezzi per giudicare se quello che sta dicendo è la verità oppure se sta fingendo per attirare l'attenzione, magari con dietro gli amici che se la ridono e vedono se qualche pollo ci casca.
Se conoscessi un po il mondo delle chat capiresti al volo il mio ragionamento.

Fidati, al telefono me ne capitano decine...e le risate si sentono, di mio però non gli dico che è uno scherzo e non cerco di farglielo capire anzi...se gli ridessi in faccia me ne verrebbe a meno della mia professionalità...in questi casi di solito sono persone che chiamano dopo tanto tempo e li qualche commento ironico si può anche fare. In chat non so, non mi è capitato ma non frequento chat.

3Deimos
24-11-2008, 19.33.19
Ma so che il tuo è solo un esempio ma per la mia esperienza personale è altamente improbabile.
Chi chiama vuole sempre essere aiutato, magari il suo è un barlume, ma lo vuole sempre.
E' sempre così, ma d'altra parte, la casistica è talmente varia ed imprevedibile...

P.S. noi, non solo vediamo TUTTI i numeri ma se fissi riusciamo anche l'indirizzo dell'abbonato/cabina.
A breve avremo la localizzazione dei cell.

:D

Come vedete non mi sto inventando nulla e non vedo perchè dovrei.
Noi solo il numero di telefono...ma dal terminale ci vuole poco a risalire alla via.
Siamo pure colleghi dunque. =D

destino
24-11-2008, 19.33.43
Ma so che il tuo è solo un esempio ma per la mia esperienza personale è altamente improbabile.
Chi chiama vuole sempre essere aiutato, magari il suo è un barlume.
Ma è sempre così, ma d'altra parte, la casistica è talmente varia ed imprevedibile...

P.S. noi, non solo vediamo TUTTI i numeri ma se fissi riusciamo anche l'indirizzo dell'abbonato/cabina.
A breve avremo la localizzazione dei cell.

:D

Noi dell'ambasciata russa siamo interessati a questo genere di informazioni, caro Diazepam

Maharet
24-11-2008, 19.36.44
Be', ha appena finito di dire che ti parlerebbe di letteratura e di cinema, la risposta mi sembra abbastanza ovvia (questo conferma la sua tesi, che non leggi i post).
Certo sarebbe fighissimo se mi fossi appena tirato giù una tanichetta di barbiturici, morire con qualcuno che al telefono mi recita Verlaine oppure mi fa il monologo di Blade Runner.
E, in buona fede, mi sembrerebbe l'unica cosa sensata da fare.
Obiettivamente, dovrebbe essere un servizio istituito per legge, altroché!

:asd:


Ma so che il tuo è solo un esempio ma per la mia esperienza personale è altamente improbabile.
Chi chiama vuole sempre essere aiutato, magari il suo è un barlume, ma lo vuole sempre.
E' sempre così, d'altra parte, la casistica è talmente varia ed imprevedibile...

P.S. noi, non solo vediamo TUTTI i numeri ma se fissi riusciamo anche l'indirizzo dell'abbonato/cabina.
A breve avremo la localizzazione dei cell.

:D

In questo caso chi chiama VUOLE essere aiutato, infatti ;)
Ma non a vivere, bensi' semplicemente a morire meglio.
D'altra parte c'e' bene chi vuole davvero morire. Pensa a Welby.
Il caso che presento io non si discosta da quello (sommariamente), se non per un aspetto: la solitudine.
In ogni caso fammi avere una risposta dall'interessato, dai, davvero ho interesse a sentirla. Sono serissima.

3Deimos
24-11-2008, 19.37.51
Be', ha appena finito di dire che ti parlerebbe di letteratura e di cinema, la risposta mi sembra abbastanza ovvia (questo conferma la sua tesi, che non leggi i post).
Certo sarebbe fighissimo se mi fossi appena tirato giù una tanichetta di barbiturici, morire con qualcuno che al telefono mi recita Verlaine oppure mi fa il monologo di Blade Runner.
E, in buona fede, mi sembrerebbe l'unica cosa sensata da fare.
Obiettivamente, dovrebbe essere un servizio istituito per legge, altroché!

Vedi che non sapete nulla.
E secondo te perchè punterei la mia conversazione su argomenti cosi impegnativi??? Perchè ci vuole memoria per certi argomenti e quindi anche lucidità, cosi che io possa sapere se la situazione è vera oppure no. La risposta mi sembra logica ma non per tutti evidentemente.

DIAZE
24-11-2008, 19.38.05
Ok, scusa non volevo dargli una scappatoia, volevo solo portare la mia esperienza.

:red:

Di0
24-11-2008, 19.40.16
Ma so che il tuo è solo un esempio ma per la mia esperienza personale è altamente improbabile.
Chi chiama vuole sempre essere aiutato, magari il suo è un barlume, ma lo vuole sempre.
E' sempre così, d'altra parte, la casistica è talmente varia ed imprevedibile...

P.S. noi, non solo vediamo TUTTI i numeri ma se fissi riusciamo anche a stabilire l'indirizzo dell'abbonato/cabina.
A breve avremo la localizzazione dei cell.

:D

Ma quello è chiaro, se mi voglio suicidare, mi suicido e basta. Non chiamo il telefono amico, a meno che non abbia una crisi creativa sul come suicidarmi.

Ora, spostando un po' il punto della discussione, secondo voi il tizio della webcam, era l'equivalente di quello che telefona a telefono amico e voleva solo essere dissuaso, ascoltato, cagato? E in tal caso, è finita come è finita, perché si è trovato un coro di "vaffanculo" anziché qualcuno più comprensivo? Oppure era semplicemente uno che si voleva suicidare, ma ha avuto l'accortezza di farlo con la webcam aperta, ma non aveva alcuna intenzione di lanciare un grido d'aiuto? Così, per curiosità.

P.S. Vabbe', a voi leggere i numeri e gli indirizzi delle persone è una questione di pura utilità (scommetto che c'è gente così fusa, quando chiama, giustamente, da non ricordarsi nemmeno il proprio indirizzo di casa).
Anche quella della localizzazione dei cellulari, mi farebbe assai piacere se dovessi chiamare di notte dopo essermi preso una coltellata in pancia e non avessi molta voglia di ricostruire l'incrocio o il vicolo in quale mi trovavo. :asd:

Maharet
24-11-2008, 19.40.24
Ok, scusa non volevo dargli una scappatoia, volevo solo portare la mia esperienza.

:red:

Ma no, tesoro, sai bene che ti stimo profondamente per il lavoro che fai e per come lo vivi, dal punto di vista umano. Nonche' per le tue opinioni, dalla tua esperienza poi ho tutto da imparare :)

3Deimos
24-11-2008, 19.43.00
:asd:
In questo caso chi chiama VUOLE essere aiutato, infatti ;)
Ma non a vivere, bensi' semplicemente a morire meglio.
D'altra parte c'e' bene chi vuole davvero morire. Pensa a Welby.
Il caso che presento io non si discosta da quello (sommariamente), se non per un aspetto: la solitudine.
In ogni caso fammi avere una risposta dall'interessato, dai, davvero ho interesse a sentirla. Sono serissima.

Sono completamente a favore.
Quella per me è una sofferenza inutile e crudele.
Però tu mi hai postato una domanda idiota se posso permettermi, perchè? Perchè se ti stai ammazzando e lo fai DAVVERO e con convinzione, non MI CHIAMI, non devi attirare attenzione se sei solo al mondo sai di esserlo anche nella morte. Chi chiama è perchè vuole essere aiutato, come anche Diaze ha scritto.

Maharet
24-11-2008, 19.45.23
Sono completamente a favore.
Quella per me è una sofferenza inutile e crudele.

Quindi non mi manderesti la polizia, giusto? Non cercheresti di intervenire per salvarmi?


Però tu mi hai postato una domanda idiota se posso permettermi, perchè? Perchè se ti stai ammazzando e lo fai DAVVERO e con convinzione, non MI CHIAMI, non devi attirare attenzione se sei solo al mondo sai di esserlo anche nella morte. Chi chiama è perchè vuole essere aiutato, come anche Diaze ha scritto.

Uggesu', rettifico quello che ho scritto prima. Mi faresti passare i desideri suicidi per trasformarli in omicidi -.-

3Deimos
24-11-2008, 19.46.18
E comunque, in maniera minima sono riuscito a farvi parlare di questo argomento...

destino
24-11-2008, 19.46.32
Fidati, al telefono me ne capitano decine...e le risate si sentono, di mio però non gli dico che è uno scherzo e non cerco di farglielo capire anzi...se gli ridessi in faccio me ne verrebbe a meno.

In chat non so, non mi è capitato ma non frequento chat.

in chat la gente si sbellica dalle risate dietro lo schermo e nel frattempo finge le peggio cose.
Quando ti va di culo becchi un camionista simpatico che si finge una moglie arrapata in cerca di distrazione, a voglia a fingere un suicidio.
Quelli bravi bravi si costruiscono un personaggio, lo recitano per settimane, lo rendono credibile agli occhi di molti e poi danno vita "alla scena madre"

DIAZE
24-11-2008, 19.49.32
E comunque, in maniera minima sono riuscito a farvi parlare di questo argomento...


tutto sto casino per poi venir fuori con sta cosa:
ma va a guardar il mulo!
Va va

:asd:

Di0
24-11-2008, 19.50.15
Vedi che non sapete nulla.
E secondo te perchè punterei la mia conversazione su argomenti cosi impegnativi??? Perchè ci vuole memoria per certi argomenti e quindi anche lucidità, cosi che io possa sapere se la situazione è vera oppure no. La risposta mi sembra logica ma non per tutti evidentemente.

Mi sono espresso male.
Nel servizio che ho in mente, io non devo parlare: io sono quello che muore. Tu sei quello che parla e mi recita i poeti maledetti e le composizioni più macabre di Baudelarie. E' questione di ruoli, io muoio e tu parli, altrimenti che gusto ci sarebbe? Perché la cosa funzioni, è importante che nessuno dei due invada il campo dell'altro.
Già sarei abbastanza impegnato a schiattare, dovrei anche fare lo sforzo di ricordarmi le battute ad effetto dei film? Per una volta almeno, vorrei la pappa pronta nella vita.
Sarebbe una specie di servizio per tutti quelli che hanno sempre sognato di morire con la frase ad effetto giusta nelle orecchie, ma non hanno abbastanza fantasia per trovarla nell'istante clou.



Quelli bravi bravi si costruiscono un personaggio, lo recitano per settimane, lo rendono credibile agli occhi di molti e poi danno vita "alla scena madre"
Fatto. :asd:
Scherzo epocale ad un compagno di corso, sono entrato nella storia dell'università con la messinscena che avevo messo in piedi e portato avanti per due-tre settimane. Ancora mi sento descrivere come "quello dello scherzo a tizio". :roll3:

3Deimos
24-11-2008, 19.51.28
Quindi non mi manderesti la polizia, giusto? Non cercheresti di intervenire per salvarmi?

Uggesu', rettifico quello che ho scritto prima. Mi faresti passare i desideri suicidi per trasformarli in omicidi -.-

Senti, te lo dico nel modo più chiaro possibile - cosi come ho visto che hai risposto al tuo amico sopra. Se la discussione la vuoi prendere seriamente lo fai ma non per sfottermi. Che tu ci creda o meno, per me è un impegno sociale e morale aiutare gli altri, anche per telefono e lo faccio seriamente...il suicida che mi chiama e il caso Welby sono sicuro che sei abbastanza matura da capirne le differenze, cosi come lo sono io...avrò anche 29 anni ma non sono ne un ragazzino ne un salvatore del mondo...ho i miei principi e le mie debolezze come tutti. Poi, che questa discussione sia arrivata a questo punto, un perchè ci sarà ma ha aiutato a far riflettere credo.

Dio: la situazione non è cosi semplice, ci sono molte dinamiche da tenere in conto, comunque ho già risposto a quello che mi chiedi. Nei telefoni amici chiamano molte persone, alle volte molte richiamano spesso e si conoscono, se ho un sospetto su un nuovo che chiama e mi dice le cose proposte da Maharet, io devo anche farmi una mia idea sui fatti, poi avvertire le autorità è una scelta dell'operatore ma è presa al 100% in considerazione. Ma dipende davvero da mille variabili, il tono della voce, la lucidità in cui mi chiama, lo stato emotivo...rumori che sento in contemporanea etc. Spero di essere chiaro.

destino
24-11-2008, 19.55.15
Fatto. :asd:
Scherzo epocale ad un compagno di corso, sono entrato nella storia dell'università con la messinscena che avevo messo in piedi e portato avanti per due-tre settimane. Ancora mi sento descrivere come "quello dello scherzo a tizio". :roll3:

e non sei il solo :asd:

questo a dimostrazione che dietro una chat può esserci di tutto, e io dovrei credere ad uno che non conosco che mi dice che si vuole ammazzare? Ma neanche se mi si ammazza davanti

3Deimos
24-11-2008, 19.56.15
tutto sto casino per poi venir fuori con sta cosa:
ma va a guardar il mulo!
Va va

:asd:

Ma va che scherzo!!!
Mulo, che mulo? Non so di che parli...

zombie_chicken
24-11-2008, 19.56.18
Ma so che il tuo è solo un esempio ma per la mia esperienza personale è altamente improbabile.


in effetti, capisco che qualcuno potrebbe cercare una morte dolorosa, ma passare gli ultimi minuti della propria vita parlando di letteratura con 3deimos per telefono mi sembra eccessivo

3Deimos
24-11-2008, 19.59.15
in effetti, capisco che qualcuno potrebbe cercare una morte dolorosa, ma passare gli ultimi minuti della propria vita parlando di letteratura con 3deimos per telefono mi sembra eccessivo

Ma te non sai allora che discorsi assurdi ne vengono fuori alle volte.
Ah si, discorsi assurdi, con persone che stanno morendo da 10 minuti e che poi durano un ora e che mi dicono, "ci risentiamo domani"...voi non immaginate neanche.

DIAZE
24-11-2008, 19.59.31
Ma va che scherzo!!!

Anch'io e molti altri qui dentro...

;)

Comunque a Ma non hai ancora risposto chiaramente, e per quel che la conosco, non è sodisfatta delle tue risposte.
Ti conviene rispondergli CHIARAMENTE

:asd:

Di0
24-11-2008, 20.00.54
Ma te non sai allora che discorsi assurdi ne vengono fuori alle volte.
Ah si, discorsi assurdi, con persone che stanno morendo da 10 minuti e che poi durano un ora e che mi dicono, "ci risentiamo domani"...voi non immaginate neanche.

Giuro che io, ad uno così, quando il giorno dopo riconosco il numero e sta richiamando, risponderei strillando: 47 MORTO CHE PARLA!
:asd:

3Deimos
24-11-2008, 20.03.54
Anch'io e molti altri qui dentro...

;)

Comunque a Ma non hai ancora risposto chiaramente, e per quel che la conosco, non è sodisfatta delle tue risposte.
Ti conviene rispondergli CHIARAMENTE

:asd:

Cioè? Ho risposto chiaramente eccome (anche al suo esempio un po cosi poco maturo, senza offesa eh).
Poi dipende dalle situazioni, come ho detto a Dio (Oddio che gioco di parole). Se non è soddisfatta non ci posso fare nulla.

Dio: purtroppo non si può...ma alla lunga quando ti chiamano dopo parecchio tempo, ci si scherza sopra ma con tatto.

Maharet
24-11-2008, 20.08.29
Se la discussione la vuoi prendere seriamente lo fai

Poi, che questa discussione sia arrivata a questo punto, un perchè ci sarà ma ha aiutato a far riflettere credo.

Io questa discussione l'ho presa fin troppo seriamente. Forse perche' tendo a trattare in maniera SERIA certi argomenti, che comprende anche il tentativo di comprendere cio' che leggo.
E non ti sia di merito: le mie riflessioni le faccio anche senza la tua istigazione.
Fra il suicida che ti chiama e il caso Welby potrebbero NON esserci differenze. E questo mi fa augurare che tu sia abbastanza lucido, se non maturo, da poterlo prendere in considerazione.
Per il resto si, una riflessione l'ho fatta: i call center dei suicidi andrebbero aboliti. E sono seria anche mentre scrivo questo.

Edit:

Cioè? Ho risposto chiaramente eccome (anche al suo esempio un po cosi poco maturo, senza offesa eh).

Spero non ti capiti mai un suicida cosi' immaturo.

3Deimos
24-11-2008, 20.19.16
I call center dei suicidi??? Ma stiamo scherzando?

Fra un ipotetico suicida (perchè è ipotetico) e Welby ci sono moltissime differenze...perchè se mi scrivi che potrebbero non esserci differenze, vuol dire che non distingui l'uno dall'altro (e andiamo a parlare anche di eutanasia e della richiesta di rifiutare il trattamento medico) e anzi, hai una visione sommaria di queste questioni e ti chiederei cortesemente di non insisterci su o se devi di parlarne seriamente e in maniera matura non con approssimazione come mi sembra stai facendo, a parere mio solo per voler a tutti i costi dare un tuo punto di vista alle mie parole - cosa che non mi sembra corretta.
Vorrei sapere come lo tratteresti tu una persona che si sta suicidando all'altro capo del telefono...gli diresti buon viaggio e tanti saluti? Sai che per legge cosi facendo saresti penalmente perseguibile?

Mischa
24-11-2008, 20.27.08
Anch'io e molti altri qui dentro...

;)Yup. Però la differenza è che se scherzo con te, è una cosa, se scherzo con un esimio sconosciuto, un'altra.

Per dire: io capisco che 3D si senta toccato da qualcosa, come tu ti senti toccato da altre: il piccolo punto che non capisco, è come lui possa pensare che a me possa fregare qualcosa di come lui si sente, solo perché mi interessa come ti senti tu.

Avrà perfettamente ragione sul dire "egoismo, blahblah", ma oh, si chiama vita. Se poi lui si sente migliore di altri, buon per lui: basta però che non pretenda per questo che altri siano peggiori di lui. Ognuno fa quel che fa, a volte pure cose valide e utili, ma tirarsela per questo non rende migliori (al limite dimostra che il motivo per cui lo si fa non è poi così altruistico, ma solo un altra forma di narcisismo), e soprattutto non rende legittimo considerare inferiore chi non la pensa allo stesso modo. E il suo parere resta legittimo giusto fino a quando accetta le eventuali critiche, ed evita paragoni: perché alla fine potrebbe pure essere madre teresa di calcutta, ma ciò non gli conferisce alcun diritto di sputare sentenze su altri.

Se poi è uno che ha studiato un anno per parlare al telefono con altri pensando di aiutarli, bon, amen, posso pensare sicuramente che c'è gente che con la sua vita fa molti più danni e parzialmente condividere la sua scelta: d'altra parte ne conosco altra che ha studiato tutta la vita per fare un lavoro sottopagato in cui gli altri li aiuta a tempo pieno, però non se ne vanta, né lo fa quando poco prima alcune persone hanno dimostrato solidarietà a qualcuno che conoscono: sai com'è, a pensar male, sembrerebbe quasi un dire "anch'io, anch'io!". Ma non voglio pensar male, quindi mi limito a dire che la mia ammirazione può a volte andare anche a sconosciuti, purché però non vogliano a tutti costi farmi passare per giusto quel che dal mio punto di vista resta una forma di egoismo, per quanto perverso: in tal caso dalla potenziale ammirazione passo istantaneamente alla semplice indifferenza.

Maharet
24-11-2008, 20.35.33
I call center dei suicidi??? Ma stiamo scherzando?

Fra un ipotetico suicida (perchè è ipotetico) e Welby ci sono moltissime differenze...perchè se mi scrivi che potrebbero non esserci differenze, vuol dire che non distingui l'uno dall'altro (e andiamo a parlare anche di eutanasia e della richiesta di rifiutare il trattamento medico) e anzi, hai una visione sommaria di queste questioni e ti chiederei cortesemente di non insisterci su o se devi di parlarne seriamente e in maniera matura non con approssimazione come mi sembra stai facendo, a parere mio solo per voler a tutti i costi dare un tuo punto di vista alle mie parole - cosa che non mi sembra corretta.
Vorrei sapere come lo tratteresti tu una persona che si sta suicidando all'altro capo del telefono...gli diresti buon viaggio e tanti saluti? Sai che per legge cosi facendo saresti penalmente perseguibile?

Richiesta cortese accolta.
Ma solo perche' so' stufa de parla' coi muri.
Quando parlo di Welby SO di cosa parlo. Ed insisto ancora una volta sulla mia tesi. Con cognizione di cio' che scrivo e piena responsabilita' in tal senso.

Ah e no, non saresti penalmente perseguibile. Rileggiti il codice, se mai lo hai fatto.
Ti do un indizio: e' il 581.

ARDDDT23
24-11-2008, 21.16.41
E il suo parere resta legittimo giusto fino a quando accetta le eventuali critiche, ed evita paragoni: perché alla fine potrebbe pure essere madre teresa di calcutta, ma ciò non gli conferisce alcun diritto di sputare sentenze su altri




:) Hai riassunto il discorso in maniera magistrale: non è il fatto che 3Deimos dichiari di essere sensibile (o meglio ultrasensibile) alle vicende di perfetti sconosciuti ad irritare, anzi per alcuni versi può essere ammirevole ma è il fatto che pretenda di giudicare in maniera ingiustificata le azioni di altre persone.
Mi riferisco al fatto di indiginarsi verso le persone che hanno insultato il suicida in chat, per quelle persone li poteva essere benissimo un esibizionista qualunque e nessuno può biasimarli per il loro comportamento.
Infatti deve essere chiara una cosa: non avevano in alcun modo il DOVERE di segnalare alle forze dell'ordine ciò che stava avvenendo in chat.
Il dovere di segnalazione scatta non appena ci si rende conto che non si tratta della bufala a cui tutti erano pronti, e da questo punto di vista questo avvenimento può essere giudicata una fatalità prevedibile solo con fondi che era impossibile mettere a disposizione (staff di psicologi preparatissimi e team di poliziotti pronti a scattare in qualsiasi momento).

Per 3Deimos :
;) con il mio post non volevo sfottere ma illustrarti(forse in maniera un pò troppo giocosa) alcuni concetti che sono stati argomentati in seguito da altri utenti.

Maharet
24-11-2008, 21.27.58
Il dovere di segnalazione scatta non appena ci si rende conto che non si tratta della bufala a cui tutti erano pronti

In realta' no.
Assistere ad un suicidio non e' reato.
La legge non obbliga ad intervenire. Anche perche' il suicidio, in se stesso, non e' a sua volta reato.
E' reato istigare o aiutare a compierlo.

Art. 580 Istigazione o aiuto al suicidio

Chiunque determina altri al suicidio o rafforza l'altrui proposito di suicidio, ovvero ne agevola in qualsiasi modo l'esecuzione, e' punito, se il suicidio avviene, con la reclusione da cinque a dodici anni. Se il suicidio non avviene, e' punito con la reclusione da uno a cinque anni, sempre che dal tentativo di suicidio derivi una lesione personale grave o gravissima. Le pene sono aumentate se la persona istigata o eccitata si trova in una delle condizioni indicate nei numeri 1 e 2 dell'articolo precedente. Nondimeno, se la persona suddetta e' minore degli anni quattordici o comunque e' priva della capacita' d'intendere o di volere, si applicano le disposizioni relative all'omicidio.

3Deimos
24-11-2008, 21.34.15
Maharet: Scusami, mi sono espresso male, alla mia domanda intendevo cosa gli diresti tu se sei in un telefono amico. E' come se Diaze rispondesse non me ne frega nulla a uno che chiama e che denuncia un suicidio in corso...la pattuglia si manda.
Fra suicidi e persone che scelgono l'eutanasia c'è una bella differenza ma non starò qui a fartela capire se non nel dirti che nel primo caso si può (o si deve vedi di interpretarla come meglio credi) fare qualcosa a riguardo, tipico in condizioni di grave disagio psichico e emotivo e la morte scelta è sempre terribile. L'eutanasia è la pratica che consiste nel procurare la morte nel modo più indolore, rapido e incruento possibile. Welby era lucido e cosciente delle sue scelte, tant'è che in punto di morte non ha chiesto aiuto ma anzi ha salutato parenti e amici in maniera cortese e serena. Per me ci sono delle belle differenze ma vedi tu.

Misha: scusami, forse da mia "passione" ne è venuta fuori un vanto ma questo capita quando si è nel mezzo di una discussione accesa come questa ma non volevo dare questa impressione. Non mi vanto di aver aiutato o di essere entrato in contatto con delle disgrazie, se le ho messe in discussione era per far capire meglio il mio punto di vista.

DIAZE
24-11-2008, 21.37.39
Si però, in quanto "incaricato di pubblico servizio" o "pubblico ufficiale", non posso ignorare la cosa.
Io non sono un giurista ma credo che ignorare e non segnalare una richiesta di questo tipo posa comportare una serie di "guai", almeno nel mio lavoro (dove TUTTO è registrato).

MaGiKLauDe
24-11-2008, 21.40.51
3D, è il fulcro che cerco di spiegarti da pagine: per qualcuno il desiderio di morire per evitarsi il dolore di una cura medica e il desiderio di morire per evitarsi il dolore di una vita che non dà nessuna soddisfazione meritano entrambi rispetto. Della propria vita ciascuno disponga come meglio crede. Non sarò certo io a giudicarti perchè vuoi privartene, se nel farlo non danneggi nessun'altro. Lo ritengo un diritto di ciascun uomo decidere se vivere o morire.

Maharet
24-11-2008, 21.41.58
Si però, in quanto "incaricato di pubblico servizio" o "pubblico ufficiale", non posso ignorare la cosa.
Io non sono un giurista ma credo che ignorare e non segnalare una richiesta di questo tipo posa comportare una serie di "guai", almeno nel mio lavoro (dove TUTTO è registrato).

C'e' il problema della condotta omissiva, imputabile in due modi: i reati passivi propri (tassativi) come l'omissione di soccorso o referto. Li' il legislatore dice che se sei un soggetto blo o indicato vieni punito. Cioe': si punisce il "non fare". Poi ci sono i reati omissivi impropri, ossia quelli scaturiti in presenza di un obbligo giuridico che dice "caro pinco, sei in una posizione di garanzia, devi fare tal cosa" (vedi il medico), che si fondano sul concetto che non tutti sono tenuti alla condotta, ma solamente coloro che hanno l'obbligo giuridico di posizione di garanzia.
Insomma, nel caso vostro e' un po' diverso, la posizione di garanzia puo' avere molte fonti e diventa complicatello il tutto... francamente non so cosa succeda, ne' se si sia mai posta...

3Deimos
24-11-2008, 21.42.05
Si però, in quanto "incaricato di pubblico servizio" o "pubblico ufficiale", non posso ignorare la cosa.
Io non sono un giurista ma credo che ignorare e non segnalare una richiesta di questo tipo posa comportare una serie di "guai", almeno nel mio lavoro (dove TUTTO è registrato).

Anche nel telefono amico funziona cosi: noi siamo responsabili di quello che diciamo e siamo registrati anche noi, almeno, dove vado io si anche quando stavo a Milano. Il mio esempio (ripeto, mi sono espresso male) doveva essere inteso in tal senso.

3Deimos
24-11-2008, 21.49.32
3D, è il fulcro che cerco di spiegarti da pagine: per qualcuno il desiderio di morire per evitarsi il dolore di una cura medica e il desiderio di morire per evitarsi il dolore di una vita che non dà nessuna soddisfazione meritano entrambi rispetto. Della propria vita ciascuno disponga come meglio crede. Non sarò certo io a giudicarti perchè vuoi privartene, se nel farlo non danneggi nessun'altro. Lo ritengo un diritto di ciascun uomo decidere se vivere o morire.

E' questo guarda che lo rispetto anche io, anzi non mi sembra di aver detto nulla contro senso ma esistono diverse situazioni in merito...i suicidi non sono tutti uguali. Dai ragazzi, se un amico venisse da me e mi dicesse che vuole morire ma che lo fa nella maniera più calma possibile, anche li io non capirei la scelta ma la rispetterei come tale. Ma se uno mi chiama, piange, urla, dice che il mondo è una merda io personalmente mi sento in dovere di cercare di aiutarlo. Il punto è che i suicidi cercano aiuto ma non lo dico io, è cosi. Welby mica cercava aiuto.

Qui state andando oltre quello che ho detto io sul 19enne.
1) per me è assurdo che delle persone l'abbiano sfottuto in chat o istigato e si non capisco e mi fanno schifo le persone che l'hanno fatto, lo trovo immorale e ingiusto.
2) per me è coscienzioso cercare anche solo di aiutare una persona che si vuole suicidare (che si ricollega al fatto che invece l'abbiano sfottuto).
3) non farei differenza fra un perfetto sconosciuto come per un amico e trovo menefreghista pensarla diversamente e credo che sia un discorso vigliacco.

Crash: sembrava uno sfottio e ho scritto di conseguenza.

MaGiKLauDe
24-11-2008, 22.01.52
Ok, capisco, ma se per un amico sentire la necessità (egoistica, perchè lo farei per alleviare dolore a me più che a lui)di cercare di fare qualcosa, per un estraneo non sentirei di averne il diritto. Potrei augurargli buon viaggio, ma non credo che riterrei di dovere (nel senso di aver l'autorità in materia di) fare altro.
E' la differenza che intercorre tra "me ne frego", e "amico, hai tutto il diritto di farlo". Tutto quì.

Faustroll
24-11-2008, 22.45.40
Qui state andando oltre quello che ho detto io sul 19enne.
1) per me è assurdo che delle persone l'abbiano sfottuto in chat o istigato e si non capisco e mi fanno schifo le persone che l'hanno fatto, lo trovo immorale e ingiusto.

E questo penso che lo condividano una buona parte di quelli che ti hanno risposto.

Se si è nel dubbio se sia vera o falsa la situazione penso gran parte, nel dubbio, si starebbero semplicemente zitti o se ne andrebbero.


2) per me è coscienzioso cercare anche solo di aiutare una persona che si vuole suicidare (che si ricollega al fatto che invece l'abbiano sfottuto).

Perché si ricollega? Sembra quasi che il comportamento che si possano avere in tale situazioni siano solo o si sfotte e incita al suicidio o si resta ad aiutarlo. Uno potrebbe semplicemente andarsene.

Personalmente sarei rimasto zitto e avrei cominciato a cercare di aiutarlo solo se fossi convinto davvero della verità e della gravità della sua disperazione. E anche in questo caso lo farei perché il mio carattere è tale che sentirei un rimorso per non averlo fatto (comunque un mio egoismo che capisco altri possano non avere).


3) non farei differenza fra un perfetto sconosciuto come per un amico e trovo menefreghista pensarla diversamente e credo che sia un discorso vigliacco.

Voglio più bene e tengo di più ai miei familiari e ai miei amici rispetto ad uno sconosciuto. Non perché li considero più meritevoli in assoluto ma perché per me e per la mia vita sono più importanti di altri. Di sicuro sarei molto più coinvolto se fosse un amico e lo aiuterei molto di più (a vivere o a morire).

Una domanda (scusa se sposto un po' la discussione): rischieresti il carcere aiutando a morire un perfetto sconosciuto se questo si trovasse in uno stato terminale? E per un amico lo faresti?

3Deimos
24-11-2008, 23.19.11
Una domanda (scusa se sposto un po' la discussione): rischieresti il carcere aiutando a morire un perfetto sconosciuto se questo si trovasse in uno stato terminale? E per un amico lo faresti?

Sono a favore dell'eutanasia allo stato terminale se la scelta è fatta con lucidità.

ginkobilobav2
25-11-2008, 10.24.25
Maharet: Scusami, mi sono espresso male, alla mia domanda intendevo cosa gli diresti tu se sei in un telefono amico. E' come se Diaze rispondesse non me ne frega nulla a uno che chiama e che denuncia un suicidio in corso...la pattuglia si manda.
Fra suicidi e persone che scelgono l'eutanasia c'è una bella differenza ma non starò qui a fartela capire se non nel dirti che nel primo caso si può (o si deve vedi di interpretarla come meglio credi) fare qualcosa a riguardo, tipico in condizioni di grave disagio psichico e emotivo e la morte scelta è sempre terribile. L'eutanasia è la pratica che consiste nel procurare la morte nel modo più indolore, rapido e incruento possibile. Welby era lucido e cosciente delle sue scelte, tant'è che in punto di morte non ha chiesto aiuto ma anzi ha salutato parenti e amici in maniera cortese e serena. Per me ci sono delle belle differenze ma vedi tu.

Misha: scusami, forse da mia "passione" ne è venuta fuori un vanto ma questo capita quando si è nel mezzo di una discussione accesa come questa ma non volevo dare questa impressione. Non mi vanto di aver aiutato o di essere entrato in contatto con delle disgrazie, se le ho messe in discussione era per far capire meglio il mio punto di vista.

una minima differenza esiste, ma non determina la correttezza del tuo giudizio ne la strombazzata morale, tolto che mandare una pattuglia o mettergli uno psicologo impreparato vicino, e oggi sono quasi tutti impreparati, è una cosa dannosa, non utile

se fai la morale e poi metti la penicillina su una scottatura, chi si occupa di questi problemi da una vita sente il bisogno fisiologico e giusto di mandarti a fare un giro

lo sai che gente che non si ammazza subito spesso ammazza la famiglia, bambini inclusi e poi si ammazza comunque? non c'e' bisogno ne di internet ne di fantomatici tg "internazionali",
lo sai che la psicologia pretende che ci sia sempre una soluzione? pensa te che invece esisono suicidi lucidissimi, anche lenti

io ti consiglio di leggere Lettera al Direttore di Piazzi, lui prima di scrivere, e di arrivare alla conclusione che la comunicazione a cazzo di cane non è propriamente utile, ha riformulato per intero la concezione di welfare, oltre ad aver rianalizzato le masse a partire da psicologia e sociologia, e dopodichè ha passato TUTTA la vita in comunità, tra un lavoro e l'altro, per poi tentare invano di insegnare qualcosa all'università

parla di un suicidio lento, con alterazione mentale indotta, da parte di una persona che ancora nessuno è riuscito a contestare, il tutto in un confronto con colui che, almeno all'epoca, era forse la massima autorità in termini di comunicazione e inchiesta


non pretendo che tu capisca che l'uomo nasce e davanti a se ha la morte, che l'uomo E' un malato terminale per definizione e che può darlo solo lui, come singolo, un senso alla vita, perchè la vita non ha un suo senso e la vita di un altro non avrà mai e poi mai il senso che le dai tu

ma pretendo che tu sia INFORMATO prima di venirmi a rinfacciare qualsiasi cosa per una questione minima di rispetto autentico, quello che si deve ai vivi

destino
25-11-2008, 10.41.47
Qui state andando oltre quello che ho detto io sul 19enne.
1) per me è assurdo che delle persone l'abbiano sfottuto in chat o istigato e si non capisco e mi fanno schifo le persone che l'hanno fatto, lo trovo immorale e ingiusto.
2) per me è coscienzioso cercare anche solo di aiutare una persona che si vuole suicidare (che si ricollega al fatto che invece l'abbiano sfottuto).
3) non farei differenza fra un perfetto sconosciuto come per un amico e trovo menefreghista pensarla diversamente e credo che sia un discorso vigliacco.




non voglio essere noioso e ripetitivo, ma tu non conosci per niente le dinamiche di una chat, il fulcro del discorso è tutto li.
Se in una chat un tizio qualsiasi apre la sua cam a chiunque e dice che si vuole ammazzare, stai certo che quasi sicuramente accadrebbe esattamente quello che è successo in questo caso, con la gente che scrive senza problemi "e ammazzati allora" e altra gente che lo guarda prendendolo in giro guardandolo mentre dichiara di volersi togliere la vita.
Questo non perchè la gente è di merda, ma perchè la chat ti da la possibilità di fingere quel cavolo che vuoi tu senza immediati riscontri nel mondo reale, puoi fare le peggio porcate di questo mondo con la quasi certezza di passarla franca, tranne rari casi.
Questo fa si che in una chat la gente si inventa appunto le peggio vaccate di questa terra, appunto per cercare attenzione, inoltre questo porta chi sta in una chat a essere incredulo rispetto quello che accade 99 volte su 100, a maggior ragione appunto quando questa persona che vuole fare un atto estremo è qualcuno completamente sconosciuto.
Quindi l'atteggiamento tenuto in questo caso particolare da parecchia gente che ha seguito la cosa non mi sorprende affatto.

Bertith
25-11-2008, 11.07.09
ho letto tutto e dev dire che di primo istinto dal titolo ho pensato :" 1 coglione in meno al mondo" e la penso sinceramente così, resta il mio parere e non lo impongo come verità assoluta a tutti, dicendo o la pensi come me o sei una testa di .... , si perchè sinceramente leggere i tuoi commenti sugli interventi degli altri utenti devo dire che mi ha urtato non poco, chi sei tu per sputare sentenze sulla gente, tra l'altro ribadito da mille persone che se fosse stato un conoscente la reazione sarebbe stata diversa, allora mi devi spiegare perchè tu ti permetti di criticare me o gli altri su un fatto accaduto a 10000 km di distanza da qua, ad una persona che nessuno conosceva prima e che sinceramente parlando a nessuno qua fregava nulla di lui.


E il suo parere resta legittimo giusto fino a quando accetta le eventuali critiche, ed evita paragoni: perché alla fine potrebbe pure essere madre teresa di calcutta, ma ciò non gli conferisce alcun diritto di sputare sentenze su altri.


questa riassume tutto il mio pensiero

3Deimos
25-11-2008, 13.39.11
1) Se accettassi senza dire nulla le critiche ed evitassi paragoni, non credo che la discussione sarebbe andata avanti...d'altra parte non mi sembra di aver censurato il libero pensiero. Ho letto e risposto come meglio credevo per me non ho scritto tu (chiunque sia) dici scemenze non ti rispondo neanche.

2) E basta con ste dinamiche della chat, abbiamo capito che sei ferrato in chat...di mio per fortuna non passo la vita nelle chat ma con le persone.

3) Non ho fatto la morale a nessuno, ho solo espresso il mio dissenso verso alcune persone, come si fa in ogni conversazione - siccome questo è un forum e io non so ancora leggere nel pensiero e credo neanche voi (ma può essere che mi sbagli), le cose le scrivo. Poi, nei telefoni amici ribadisco che non ci sono persone impreparate (si fa un corso di un anno e vari aggiornamenti nel tempo), c'è sempre un "tutor" più esperto e uno o due psicologi a portata di mano...non ci sono ragazzini con la smania di salvare qualcuno offrendogli un bacetto. Non parlate se non avete cognizione di causa. E se lo fate almeno informatevi prima, se non sapete come funziona un servizio al cittadino (gestito dal comunale non privato)

destino
25-11-2008, 14.05.22
2) E basta con ste dinamiche della chat, abbiamo capito che sei ferrato in chat...di mio per fortuna non passo la vita nelle chat ma con le persone.




e allora non esprimere un giudizio su un fatto quando non conosci l'ambiente in cui si è svolto ;)

3Deimos
25-11-2008, 14.08.46
e allora non esprimere un giudizio su un fatto quando non conosci l'ambiente in cui si è svolto ;)

E infatti la chat da me non è mai stata accennata, siete voi che l'avete portata nel discorso...io parlavo delle reazioni della gente -_-'
Allora non dovremo parlare di nessun fatto in generale se la mettiamo nei tuoi termini, che sia il suicida in chat o la famiglia massacrata, o i bambini che muoiono in Congo tutto l'anno: visto che non conosciamo gli "ambienti" dove si svolgono i fatti. Ma per favore.

Declino
25-11-2008, 14.14.22
Si ma la reazione è proporzionata al contesto. Se il contesto è una chat, devi spettarti certi tipi di reazione.

Di0
25-11-2008, 14.18.24
E infatti la chat da me non è mai stata accennata, siete voi che l'avete portata nel discorso...io parlavo delle reazioni della gente -_-'
Allora non dovremo parlare di nessun fatto in generale se la mettiamo nei tuoi termini, che sia il suicida in chat o la famiglia massacrata, o i bambini che muoiono in Congo tutto l'anno: visto che non conosciamo gli "ambienti" dove si svolgono i fatti. Ma per favore.

Sì, ma visto che il tizio si è suicidato in chat, noi l'abbiamo contestualizzato cercando di farti capire le ragioni di chi, in chat, potrebbe essere portato a snobbare tali uscite, bollandole come il solito esibizionista.
Poi tu ci hai parlato della tua esperienza di operatore telefonico che, per quanto interessante, è una cosa diversa.
Forse il problema è questo.
Abbiamo parlato di due cose molto diverse ed inevitabilmente da gestirsi in maniera diversa, ma cercando di applicare i nostri diversi punti di vista.

Resto dell'idea che è normale, anzi doveroso, snobbare uno che dice di volersi suicidare in chat, mentre è molto diverso l'approccio che tu DEVI professionalmente avere quando sei alla cornetta di telefono amico.

Pensa un attimo, perché ad esempio non potrebbe esistere un servizio simile, tipo Chat Amica, con gli operatori che stanno lì e aiutano le persone, quello che fai tu, ma in una chat?
Perché le persone in chat danno sfogo ai peggiori istinti di perculaggio che riescono ad applicare. Forti del fatto che non c'è alcun tipo di contatto umano, che puoi davvero essere qualunque cosa, con un po' di fantasia e abilità nel recitare il personaggio, un servizio simile verrebbe invaso da centinaia di persone che si fingerebbero qualsiasi cosa.
Mentre già al telefono, per il fatto che devi comunque relazionarti con la tua voce (è un legame in un certo senso più forte e impegnativo), gli idioti che fanno gli scherzi ci sono, ma restano nel fisiologico.
In chat sarebbero il 99.9999% dell'utenza e finirebbero per rendere un servizio simile non solo inutile, ma pure dannoso.

Per questo, se uno dice di suicidarsi in chat, la reazione più umana che puoi avere è una sonora pernacchia+logout. ;)

destino
25-11-2008, 14.19.26
E infatti la chat da me non è mai stata accennata, siete voi che l'avete portata nel discorso...io parlavo delle reazioni della gente -_-'
Allora non dovremo parlare di nessun fatto in generale se la mettiamo nei tuoi termini, che sia il suicida in chat o la famiglia massacrata, o i bambini che muoiono in Congo tutto l'anno: visto che non conosciamo gli "ambienti" dove si svolgono i fatti. Ma per favore.

scusa il fatto di cosa parla?


Notizia che ha del folle: un ragazzo di soli 19 anni, si suicida davanti alla sua telecamera mentre tantissime persone non solo lo guardano mentre compie questo folle gesto ma ne aumentano il patos minacciandolo e sbeffeggiandolo


parla di uno che in una chat ha aperto una webcam e si è ammazzato.
Se non conosci almeno il contesto come puoi parlare con cognizione di causa?

Se vogliamo parlare in modalita "pettegolezzo da parrucchiera" va bene tutto, ma se ti presenti come esperto e poi si vede che non conosci manco cosa è successo e come è successo non è che ci fai una gran bella figura

3Deimos
25-11-2008, 14.38.29
Time-out...se ben rileggo da pagina 4 io ho solo detto che nel mio piccolo e nel tempo libero faccio volontariato presso un servizio telefonico, NON MI SONO CANDIDATO A ESPERTO dei problemi del mondo, non l'ho mai scritto e credo che nessuno possa visto che la follia dilagante colpisce anche le persone che si conoscono da una vita, magari domani impazzisci e vai ad ammazzare qualcuno. Ho scritto cose che reputavo corrette per QUELLO CHE HO VISSUTO PERSONALMENTE.
Non intendetevi le cose che fanno comodo alla vostra conversazione.

Il tizio si è suicidato in chat, e allora? Per questo non si deve parlare di moralità o di reazioni a questo gesto solo perchè è avvenuta in chat? Allora non parliamo neanche dei sequestri dei terroristi e delle uccisioni in diretta, perchè hanno una loro dinamica diversa dal quotidiano, non parliamo delle stragi e degli omicidi, perchè altrimenti si rischia di andare verso il pettegolezzo.

Io ho voluto analizzare un fatto che secondo me era assurdo (che sia su web per me aggiunge ancora più senso, proprio perchè questo ragazzo ha voluto far vedere il suo gesto alla massa e ha chiesto "aiuto" al mondo - forse è morto in dimostrazione stupida degli idioti che l'anno incitato al gesto ma se trovava qualcuno con cui parlare le cose sarebbero state diverse e noi non saremo qui a scrivere)...da qui a stravolgere tutto il discorso poi ci sono passate sette pagine - di quel discorso io ho detto e RIPETO i punti che ho scritto sopra.

Che la ragione di uno che si suicida in chat, sia diversa o meno di uno che si suicida telefonando ad un telefono amico o ad un PARENTE o a un perfetto sconosciuto, per me non cambia il fatto che è un individuo che ha problemi e che chiede aiuto a qualcuno (che poi lo affligge ancora di più). Il resto l'avete tutto aggiunto voi, non io.

destino
25-11-2008, 14.42.47
la differenza è che in chat il tizio che si suicida DAVVERO è uno su mille, mentre quelli che fingono di suicidarsi sono la stragrande maggioranza.
Da qui deriva il comportamento di quelle persone da te tanto criticato

olliop
25-11-2008, 18.13.31
Oh ma siete ancora qui a discutere?:D