PDA

Visualizza versione completa : La tortura non l'ha ordinata nessuno



MaGiKLauDe
14-11-2008, 11.06.06
Nessuna condanna per i dirigenti che firmarono il verbale di perquisizione
Gratteri, Luperi e Calderozzi. Riconosciuti colpevoli i componenti del Settimo nucleo mobile
Sentenza Diaz, assolti i vertici della polizia
Tredici condanne. L'aula grida: "Vergogna"


GENOVA - Sono stati assolti i vertici della polizia per le violenze del 21 luglio 2001, durante il G8 di Genova, all'interno della scuola Diaz. Nessuna condanna, dunque, per Giovanni Luperi, attuale capo del Dipartimento di analisi dell'Aisi (ex Sisde), nel 2001 vice direttore dell'Ucigos, e per Francesco Gratteri, attuale capo dell'Anticrimine, all'epoca dei fatti direttore dello Sco, e Gilberto Calderozzi, oggi capo dello Sco. Dei 29 imputati, 13 sono stati condannati e 16 assolti. Il tribunale di Genova ha inflitto pene per complessivi 35 anni e sette mesi, di cui 32 anni e sei mesi condonati. L'accusa aveva chiesto condanne per un totale di oltre 108 anni.

La difesa. "E' sconfitto il teorema della procura", ha commentato a caldo l'avvocato Alfredo Biondi, difensore del vicequestore Pietro Troiani e del funzionario di polizia Alfredo Fabbrocini. Il pm non ha voluto quando gli è stato chiesto se presenterà ricorso contro la sentenza.

Gli assolti. Il collegio presieduto da Gabrio Barone ha deciso di emettere 13 condanne, esclusivamente nei confronti dei responsabili delle violenze all'interno della scuola. Assolti, dunque, i funzionari di polizia che firmarono il verbale di perquisizione e cioè Gratteri, Luperi e Calderozzi. E insieme a loro Filippo Ferri, Massimiliano Di Bernardini, Fabio Ciccimarra, Nando Dominici, Spartaco Mortola e Carlo Di Sarro. Per ognuno di loro la pubblica accusa aveva chiesto quattro anni e mezzo ritenendoli colpevoli di calunnia, falso ideologico e arresto illegale.

Il tribunale ha assolto inoltre per non aver commesso il reato o perché il fatto non sussiste Massimo Mazzoni, Renzo Cerchi e Davide Di Novi. Per loro la pubblica accusa aveva chiesto quattro anni ritenendoli colpevoli di calunnia, falso ideologico e arresto illegale. Assolti da ogni responsabilità anche Massimo Nocera, Maurizio Panzieri e Salvatore Gava. Nocera era accusato di aver simulato un finto accoltellamento e il pm aveva chiesto per lui quattro anni di carcere.

I condannati. La totalità delle condanne riguarda i componenti del Settimo nucleo mobile di Roma. Quattro anni (di cui tre condonati) al suo capo dell'epoca Vincenzo Canterini, accusato di calunnia, falso ideologico e lesioni. Tre anni ai suoi sottoposti Fabrizio Basili, Ciro Tucci, Carlo Lucaroni, Emiliano Zaccaria, Angelo Cenni, Fabrizio Ledoti e Pietro Stranieri, accusati di lesioni aggravate in concorso. Il vice di Canterini, Angelo Forniè, è invece stato condannato a due anni di reclusione.

Per la vicenda delle molotov introdotte all'interno della scuola (LE IMMAGINI), invece, Pietro Troiani è stato condannato a tre anni e Michele Burgio a due anni e 6 mesi. Ambedue erano imputati di calunnia, falso ideologico e violazione della legge sulle armi. Infine Luigi Fazio è stato condannato a un mese di reclusione.

Pene accessorie. Il tribunale ha anche comminato la pena accessoria di sospensione nei pubblici uffici a tutti gli imputati condannati per l'ammontare della stessa pena e a un anno per Fazio. Al ministero dell'Interno è stata poi comminata una provvisionale a favore delle oltre 70 parti civili per le lesioni riportate dai ricorrenti da un minimo di 5.000 a un massimo di 50.000 euro.

"Vergogna". Alla lettura della sentenza, dopo 11 ore di camera di consiglio, si è levato il grido "Vergogna, vergogna!" dai settori del pubblico che affollava l'aula. Presenti anche gli altri magistrati della procura di Genova: tra loro i pm del processo per i fatti di Bolzaneto, Petruzziello e Ranieri Miniati, oltre ad altri quattro che si sono occupati della Diaz. In aula c'era solo un imputato: il capo della squadra mobile di Parma Alberto Fabbrocini per il quale i pm hanno chiesto l'assoluzione.

Tra il pubblico erano presenti anche Mark Covell, giornalista inglese di 40 anni presente nella scuola durante l'irruzione della polizia, e il sindaco di Genova Marta Vincenzi. "Spero che con questa sera si chiuda una ferita che è rimasta aperta per sette anni", aveva detto il primo cittadino del capoluogo ligure prima della lettura della sentenza.

Gli altri processi. Ora restano da discutere alcuni processi-satellite. Il primo è quello a carico di Canterini, imputato di lesioni personali aggravate e di violenza privata per aver spruzzato gas urticante contro alcune persone radunate in corso Buenos Aires.

Il secondo riguarda la carica avvenuta in quei tragici giorni in piazza Manin: in questo processo sono imputati quattro poliziotti del reparto mobile di Bologna. Un terzo processo riguarda l'ex capo della polizia Gianni De Gennaro, accusato di aver istigato l'ex questore di Genova a rendere false testimonianze nel corso della deposizione al processo sull'irruzione alla Diaz. Con lui sono indagati l'ex capo della Digos di Genova Spartaco Mortola e l'ex questore Francesco Colucci. In questo caso l'udienza preliminare è fissata per il 25 novembre.

I processi già celebrati. Il primo processo ad essere celebrato per i fatti del luglio 2001 è stato quello per le violenze di strada che si è concluso il 14 dicembre 2007 con la condanna a pene tra i cinque mesi e gli 11 anni per 24 no global. Il secondo è stato invece quello per le violenze e i soprusi avvenuti nella caserma di Bolzaneto. In questo caso, il 14 luglio 2008 il tribunale ha condannato 15 persone (tra poliziotti e civili) a pene variabili tra cinque mesi e cinque anni.

Repubblica.it



Boh, sacrificati 16 sfigati, e assolti tutti quelli che hanno firmato e autorizzato la tortura. Buono.

Maharet
14-11-2008, 11.10.02
c'erano dubbi?
Lo dico da secoli.

Ah, poi, non parlare di tortura: in Italia non e' perseguibile :)
E' un po' come il cucchiaino: la tortura non esiste.

Pratti
14-11-2008, 11.19.20
I giudici hanno accolto la tesi della tragica fatalità....-_-'

Scherzi a parte...Ci sarebbe da interrogarsi sul come mai i capi di grandi organizzazioni siano costantemente ignari di ogni cosa facciano i loro sottoposti; Bush non sapeva niente di Abu Graib, Berlusconi delle tangenti pagate dalle sue società e così via...
Come dice il detto?
Le vittorie hanno molti padri, le sconfitte nessuno.

MaGiKLauDe
14-11-2008, 11.19.50
In fondo ci speravo, c'erano gli occhi del mondo addosso, uno speciale della BBC per l'occasione; credevo, illuso, che avere l'attenzione addosso potesse dissuadere dal farla sporca.

Squizzo
14-11-2008, 11.25.03
In fondo ci speravo, c'erano gli occhi del mondo addosso, uno speciale della BBC per l'occasione; credevo, illuso, che avere l'attenzione addosso potesse dissuadere dal farla sporca.
beh, credo che la BBc non ne parlerà benissimo di sta sentenza... :sisi:
sta decisione potrebbe rivelarsi un boomerang, quindi :) o almeno si spera..

Ape_Africanizzata
14-11-2008, 11.28.21
Mah, a mente fredda è una sentenza che ci si poteva aspettare. Il reato di tortura non esiste nel nostro ordinamento, ma esiste in numerose convenzioni internazionali e potrebbe essere recepito dal giudice con una sentenza coraggiosa... purtroppo il coraggio manca come la volontà politica.

Maharet
14-11-2008, 11.29.32
Mah, a mente fredda è una sentenza che ci si poteva aspettare. Il reato di tortura non esiste nel nostro ordinamento, ma esiste in numerose convenzioni internazionali e potrebbe essere recepito dal giudice con una sentenza coraggiosa... purtroppo il coraggio manca come la volontà politica.

Sono decenni che si cerca di inserirlo anche nel nostro ordinamento. Secondo te perche' non ci si riesce?

Pratti
14-11-2008, 11.38.16
Mah, a mente fredda è una sentenza che ci si poteva aspettare. Il reato di tortura non esiste nel nostro ordinamento, ma esiste in numerose convenzioni internazionali e potrebbe essere recepito dal giudice con una sentenza coraggiosa... purtroppo il coraggio manca come la volontà politica.
E comunque io non punterei il dito tanto sui magistrati quanto sui testimoni reticenti. E i "furbi" che si accollano le condanne pur di non parlare.
Si chiama omertà.
Come quella di chi non ha indicato il nome del collega picchiatore per sette anni.
Riassumendo, abbiamo due condanne per Bolzaneto e Diaz.
Se saranno confermate in appello e cassazione avremo la prova provata che abbiamo le forze del disordine.

Di0
14-11-2008, 12.08.38
Sono decenni che si cerca di inserirlo anche nel nostro ordinamento. Secondo te perche' non ci si riesce?

Ma scusa, 'sta cosa mi stupisce.
Esiste il reato di maltrattamento contro gli animali, cioè se picchio un cane rischio il carcere (almeno credo) e se torturo il mio coinquilino con la fiamma ossidrica va tutto bene?
Dai, non ci credo.
In tal caso, gli avvocati delle persone dentro la Diaz potevano appellarsi al WWF e chiedere che venissero giudicati come primati, anziché come uomini. Oltre ad aver fatto parlare di sé per i mesi a venire, avrebbero avuto pure più speranze in una condanna. :asd:

Ape_Africanizzata
14-11-2008, 12.10.38
Sono decenni che si cerca di inserirlo anche nel nostro ordinamento. Secondo te perche' non ci si riesce?

Probabilmente per il solito campanilismo e per incapacità,non per altro. Per come è fatta l'Italia possono essere predisposte tutte le migliori norme del mondo che tanto verrebbero continuamente bypassate

Maharet
14-11-2008, 12.13.13
Ma scusa, 'sta cosa mi stupisce.
Esiste il reato di maltrattamento contro gli animali, cioè se picchio un cane rischio il carcere (almeno credo) e se torturo il mio coinquilino con la fiamma ossidrica va tutto bene?
Dai, non ci credo.
In tal caso, gli avvocati delle persone dentro la Diaz potevano appellarsi al WWF e chiedere che venissero giudicati come primati, anziché come uomini. Oltre ad aver fatto parlare di sé per i mesi a venire, avrebbero avuto pure più speranze in una condanna. :asd:

E' esattamente cosi'. Se torturi il tuo inquilino con la fiamma ossidrica non puoi essere processato per tortura.
Per lesioni aggravate, per sequestro di persona, magari. Ma per tortura no.

@Ape: non si tratta ne' di campanilismo (che c'entra?) ne' di incapacita'. Si tratta di resistenza. Si CERCA di farla fare davvero da decenni. Ma non passa, manco sicche'.
Poi sul perche' ognuno si faccia la sua idea. Io mi tengo la mia.

funker
14-11-2008, 12.14.44
Più che una sentenza, un pugno nello stomaco.

Di0
14-11-2008, 12.26.53
E' esattamente cosi'. Se torturi il tuo inquilino con la fiamma ossidrica non puoi essere processato per tortura.
Per lesioni aggravate, per sequestro di persona, magari. Ma per tortura no.


Minchia.
Sai che proprio non lo sapevo? :)
Non si finisce mai di sentirne.

FALLEN_ANGEL_664
14-11-2008, 12.28.21
Più che una sentenza, un pugno nello stomaco.

Visto questo passaggio:


Dei 29 imputati, 13 sono stati condannati e 16 assolti. Il tribunale di Genova ha inflitto pene per complessivi 35 anni e sette mesi, di cui 32 anni e sei mesi condonati. L'accusa aveva chiesto condanne per un totale di oltre 108 anni.

direi più un calcio nelle palle.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

funker
14-11-2008, 12.28.25
Non si finisce mai di sentirne.
Disse accendendo la fiamma ossidrica.

stan
14-11-2008, 12.33.06
Se l'avvicinò ai pantaloni,

Ape_Africanizzata
14-11-2008, 13.00.15
E' esattamente cosi'. Se torturi il tuo inquilino con la fiamma ossidrica non puoi essere processato per tortura.
Per lesioni aggravate, per sequestro di persona, magari. Ma per tortura no.

@Ape: non si tratta ne' di campanilismo (che c'entra?) ne' di incapacita'. Si tratta di resistenza. Si CERCA di farla fare davvero da decenni. Ma non passa, manco sicche'.
Poi sul perche' ognuno si faccia la sua idea. Io mi tengo la mia.

Dico campanilismo perchè ovviamente dietro il dibattito sulla tortura ci sarà ovviamente il solito fronte del sì e del no, a loro volta diviso in molti altri piccoli gruppetti, ognuno più impegnato a contrattare che vantaggio potrebbe ottenere dall' introduzione della nuova fattispecie penale piuttosto che impegnato a dimostrare perchè sarebbe giusto introdurre una nuova fattispecie penale chiamata "tortura".
Poi magari mi sbaglio e sto parlando di cose che non so, ma non mi stupirei minimamente se le cose stesserò così

Di0
14-11-2008, 13.51.41
Ok, ho controllato, era effettivamente come dicevate voi.
Grazie, ora apro un attimo le finestre, che quest'odore di bruciato mi sta facendo venire da vomitare.

Elendil_1
14-11-2008, 15.01.35
Dei 29 imputati, 13 sono stati condannati e 16 assolti. Il tribunale di Genova ha inflitto pene per complessivi 35 anni e sette mesi, di cui 32 anni e sei mesi condonati. L'accusa aveva chiesto condanne per un totale di oltre 108 anni.

Quindi in pratica per aver:

- fabbricato prove false
- arrestato illegalmente 93 persone
- aver aggredito e picchiato procurando lesioni a 82 persone, delle quali 63 in maniera sufficientemente grave da dover essere ricoverati in ospedale, 20 con fratture ossee e 3 in prognosi riservata

(tutti fatti dimostrati in aula, eh)

Tredici persone hanno avuto un totale di 3 anni ed un mese, ovvero meno di tre mesi di carcere a persona.
La pena per aver condiviso due o tre file musicali su Emule, in pratica.
Inoltre, sempre secondo tale sentenza, quest'atrocità, inclusa la fabbricazione di prove false è stata commessa spontaneamente dai poliziotti, senza che i loro superiori ne sapessero nulla.
Ammesso che sia così (rotfl), pretenderei almeno le dimissioni immediate di questi superiori per manifesta incapacità di fare il loro lavoro.

Però va tutto bene, e chi si preoccupa per queste violenze è un complottista.

Mischa
14-11-2008, 15.09.49
Il tribunale ha anche comminato la pena accessoria di sospensione nei pubblici uffici a tutti gli imputati condannati per l'ammontare della stessa pena... Cioè, in pratica anche se uno di loro andasse mai a scontare effettivamente un giorno, appena esce torna in ufficio come niente fosse, è adatto al suo lavoro, con la divisa delle nostre forze dell'ordine, che ha rappresentato tanto bene da meritarsi una condanna per ciò che ha fatto portando quella divisa, e facendo quel lavoro? Fantastico: mo' esco, vado a massacrare qualcuno, poi mi arruolo in polizia :asd:

ilPas
14-11-2008, 15.13.28
quando questa mattina ho letto la sentenza definitiva diciamo che un po me l'aspettavo sapendo come funzionano le cose qui in Italia...ma lo stesso son rimasto un po perplesso...soprattutto pensato anche a quanto ha scritto Elendil poche righe sopra :(

zombie_chicken
14-11-2008, 17.12.21
Fantastico: mo' esco, vado a massacrare qualcuno, poi mi arruolo in polizia :asd:

ti assicuro che il passare dal menar manganellate per strada e negli stadia al continuare a farlo indossando una divisa non è un'idea, alla fine dei conti, così originale.

UAranger
14-11-2008, 17.15.10
Produrre prove false ovviamente e' inaccettabile e giustamente punibile; per quanto riguarda l'irruzione con Genova devastata era impensabile immaginare che la polizia intervenisse con "i guanti di velluto".

DonAldrigo
14-11-2008, 17.30.17
Quindi in pratica per aver:

- fabbricato prove false
- arrestato illegalmente 93 persone
- aver aggredito e picchiato procurando lesioni a 82 persone, delle quali 63 in maniera sufficientemente grave da dover essere ricoverati in ospedale, 20 con fratture ossee e 3 in prognosi riservata

(tutti fatti dimostrati in aula, eh)

Tredici persone hanno avuto un totale di 3 anni ed un mese, ovvero meno di tre mesi di carcere a persona.
La pena per aver condiviso due o tre file musicali su Emule, in pratica.
Inoltre, sempre secondo tale sentenza, quest'atrocità, inclusa la fabbricazione di prove false è stata commessa spontaneamente dai poliziotti, senza che i loro superiori ne sapessero nulla.
Ammesso che sia così (rotfl), pretenderei almeno le dimissioni immediate di questi superiori per manifesta incapacità di fare il loro lavoro.

Però va tutto bene, e chi si preoccupa per queste violenze è un complottista.

Era inevitabile che finisse così.
Qualsiasi pena i giudici avessero emesso sarebbe stata annichilita ai minimi termini da quella grandissima porcata dell'indulto.
Un provvedimento vergogna votato da destra e sinistra e che fa schifo da qualsiasi lato lo si guardi.

Ape_Africanizzata
14-11-2008, 17.33.10
Produrre prove false ovviamente e' inaccettabile e giustamente punibile; per quanto riguarda l'irruzione con Genova devastata era impensabile immaginare che la polizia intervenisse con "i guanti di velluto".

Ahahahahahah:D
Ma chi sono,i difensori della città che stanano i cattivi?

Mischa
14-11-2008, 17.38.50
ti assicuro che il passare dal menar manganellate per strada e negli stadia al continuare a farlo indossando una divisa non è un'idea, alla fine dei conti, così originale.In effetti... :asd:

http://img379.imageshack.us/img379/9458/exdroogsum8.jpg

zappeo
14-11-2008, 17.44.09
per quanto riguarda l'irruzione con Genova devastata era impensabile immaginare che la polizia intervenisse con "i guanti di velluto".

te non hai un briciolo di amor proprio, eh.

MaGiKLauDe
14-11-2008, 17.59.17
Produrre prove false ovviamente e' inaccettabile e giustamente punibile; per quanto riguarda l'irruzione con Genova devastata era impensabile immaginare che la polizia intervenisse con "i guanti di velluto".


Era inevitabile che finisse così.
Qualsiasi pena i giudici avessero emesso sarebbe stata annichilita ai minimi termini da quella grandissima porcata dell'indulto.
Un provvedimento vergogna votato da destra e sinistra e che fa schifo da qualsiasi lato lo si guardi.

In pratica: non è colpa mia, lo giuro. :sisi:

tomkk
14-11-2008, 18.19.19
Produrre prove false ovviamente e' inaccettabile e giustamente punibile; per quanto riguarda l'irruzione con Genova devastata era impensabile immaginare che la polizia intervenisse con "i guanti di velluto".

ma che discorso è ??? le forze dell'ordine si chiamano cosi proprio perchè devono mantenere l'ordine ....non possono entrare in una scuola dove c'era della gente che non aveva fatto nulla e massacrarla di botte ....

tecnicamente non potrebbero tenere un comportamento simile neanche con i vandali della peggior specie se questi non oppongono resistenza e non sono colti sul fatto ....

UAranger
14-11-2008, 18.30.47
ma che discorso è ??? le forze dell'ordine si chiamano cosi proprio perchè devono mantenere l'ordine ....non possono entrare in una scuola dove c'era della gente che non aveva fatto nulla e massacrarla di botte ....

tecnicamente non potrebbero tenere un comportamento simile neanche con i vandali della peggior specie se questi non oppongono resistenza e non sono colti sul fatto ....

Appunto, e' per mantenere l'ordine che sono stati creati i reparti antisommossa; ovvio che facendo irruzione in un edificio dove si pensava fossero presenti gli autori dei disordini abbiano avuto la mano pesante.
Inoltre le "forze dell'ordine" non sono composte da automi ma da persone che in quei giorni hanno subito ogni tipo di attacco, naturale la presenza di un sentimento di "rivalsa".

DIAZE
14-11-2008, 18.33.53
Hanno mantenuto l'ordine pubblico fabbricando prove e menado a destra e a manca (soprattutto a manca :D)

Schifo.

tomkk
14-11-2008, 18.39.56
Appunto, e' per mantenere l'ordine che sono stati creati i reparti antisommossa; ovvio che facendo irruzione in un edificio dove si pensava fossero presenti gli autori dei disordini abbiano avuto la mano pesante.
Inoltre le "forze dell'ordine" non sono composte da automi ma da persone che in quei giorni hanno subito ogni tipo di attacco, naturale la presenza di un sentimento di "rivalsa".


no mi spiace , non sono per nulla d'accordo .... ma dai , pensi davvero che la polizia non sapesse che chi era dentro la scuola era della gente inerme ....

e anche la storia del sentimento di rivalsa è inaccettabile.... cavoli sono poliziotti non una banda di psicopatici mandata a fare giustizia sommaria .... se si comportano cosi valgono tanto quanto i gruppi di pazzi che hanno devastato genova

Squizzo
14-11-2008, 18.44.25
Appunto, e' per mantenere l'ordine che sono stati creati i reparti antisommossa; ovvio che facendo irruzione in un edificio dove si pensava fossero presenti gli autori dei disordini abbiano avuto la mano pesante..
Stavano dormendo. Li avrebbero immobilizzati tranquillamente senza che nemmeno capissero cosa stava succedendo...e poi avrebbero perquisito tranquillamente la scuola in cerca di conferme.

Entrare e pestare senza ritegno, senza sapere se fossero responsabili di qualcosa, e poi inventarsi prove per giustificare un comportamento assurdo, NON HA GIUSTIFICAZIONE. Se si vuole fare un blitz le nostre forze dell'ordine non hanno nulla da invidiare a nessuno in quanto a professionalità. Lì si è trattato di un deliberato assalto degno della peggior mentalità squadrista che non ha nulla a che vedere con un operazione fatta come dio comanda.

Pratti
14-11-2008, 19.11.45
Appunto, e' per mantenere l'ordine che sono stati creati i reparti antisommossa; ovvio che facendo irruzione in un edificio dove si pensava fossero presenti gli autori dei disordini abbiano avuto la mano pesante.
Inoltre le "forze dell'ordine" non sono composte da automi ma da persone che in quei giorni hanno subito ogni tipo di attacco, naturale la presenza di un sentimento di "rivalsa".

Dici che è per spirito di rivalsa che sono state introdotte due bottiglie di molotov nella Diaz?
O forse è per spirito di rivalsa che dopo avergliene dato di santa ragione alla Diaz, le violenze sono proseguite nella caserma di Bolzanetto?

E comunque, accertato che i subordinati commettevano reati senza che i superiori se ne avvedessero- è assurdo quei superiori non subiscano conseguenze disciplinari o comunque incidenti sulla carriera, alla luce del fatto che non avevano "il controllo della truppa".

insomma, delle due l'una

- o i superiori sapevano, ed allora andavano condannati
- o non sapevano, ed allora erano incapaci, per non dire peggio.

Ah già ma siamo in Italia:uiui:

zappeo
14-11-2008, 22.43.38
Appunto, e' per mantenere l'ordine che sono stati creati i reparti antisommossa; ovvio che facendo irruzione in un edificio dove si pensava fossero presenti gli autori dei disordini abbiano avuto la mano pesante.

ovvio il cazzo. sei uno sbirro, non uno sceriffo nè un giustiziere, non hai nessun diritto di "decidere di avere la mano pesante" se non sai dove sei, cosa ci fai lì, e chi c'è lì dento.


dai, non puoi coprirgli il culo in modo così vergognoso e non sentirti neanche per un nanosecondo un ebete.



Inoltre le "forze dell'ordine" non sono composte da automi ma da persone che in quei giorni hanno subito ogni tipo di attacco, naturale la presenza di un sentimento di "rivalsa".

ah, tu lo chiami sentimento di rivalsa. in effetti, mantenere l'ordine è uno sport, e probabilmente hanno scambiato la diaz per il loro stadio.

sei talmente vigliacco che mi vien da ridere.


edit.
toh, così a caso: quanti punti hanno fatto quei simpaticoni dei tuoi compari per questi gesti in caserma?

"Per la giornata di venerdì, in particolare: il malore di Angelo Rossomando e quello di Karl Schreiter. Il taglio di capelli di Taline Ender e Saida Teresa Magana. Il capo spinto verso la tazza del water a Ester Percivati. Lo strappo della mano di Giuseppe Azzolina, le ustioni con sigaretta sul dorso del piede a Carlos manuel Otero Balado, percosso tra l'altro sui genitali con un grosso salame. Le percosse con lo stesso grosso salame sul collo di Pedro Chicarro Sanchez".

"Per la giornata di sabato, in particolare: il malore di Katia Leone per lo spruzzo in cella di spray urticante. Il malore di Panagiotis Sideriatis, cui verrà riscontrata la rottura della milza. Il pestaggio di Mohammed Tabbach, persona con arto artificiale. Gli insulti a Massimiliano Amodio, per la sua bassa statura. Gli insulti razzisti a Francisco Alberto Anerdi per il colore della sua pelle. Le modalità vessatorie della traduzione di David Morozzi e Carlo Cuccomarino, che vengono legati insieme e le cui teste vengono fatte sbattere l'una contro l'altra".

"Per la domenica, in particolare: il malore di Stefan Brauer in seguito allo spruzzo di spray urticanti, lasciato con un camice verde da sala operatoria al freddo. Il malore di Fabian Haldimann, che sviene in cella ove è costretto nella posizione vessatoria. L'etichettatura sulla guancia, a mo' di marchio, per i ragazzi arrestati alla Diaz nel piazzale al momento dell'arrivo a Bolzaneto. La sofferenza di Anna Julia Kutschkau che a causa della rottura dei denti e della frattura della mascella non è neppure in grado di deglutire. Il disagio di Jens Herrrmann, che nella scuola Diaz per il terrore non è riuscito a trattenere le sue deiezioni e al quale non è consentito di lavarsi. La particolare foggia del cappellino imposto a Thorsten Meyer Hinrrichs: un cappellino rosso con la falce ed un pene al posto del martello, con cui è costretto a girare nel piazzale senza poterlo togliere".

sharkone
14-11-2008, 22.54.27
La tipica roba all'italiana classificabile nel banalissimo "deboli con i forti, forti con i deboli".
Come al solito hanno fatto i loro comodi, menando poveracci, caricando cortei di quattro sciancati e presentando bottiglie di vino in tv come molotov. Immobili hanno lasciato stare questi fantomatici Black bloc spaccare tutto(un po' come guardare i fasci picchiare l'altro ieri a Roma, squadra che vince non si cambia) e in conclusione le sentenze tanto attese hanno colpito 4 fessi sacrificabili lasciando intatta la splendente facciata dell'istituzione.
Un po' come in quei giochi stile Hidden and Dangerous dove nelle azioni pericolose mandi avanti 4 pirla che se muoiono non ne fai un dramma e tieni ben nascosti quelli dalla faccia più simpatica:asd:

Poi sulla rivalsa no comment, non è che se ieri un troll mi ha rotto la minchia oggi banno a destra e sinistra 4 cristiani inventando flame e pm:asd:

Shagrath_Infernus
15-11-2008, 02.22.22
... era impensabile immaginare che la polizia intervenisse con "i guanti di velluto".

ah, l'irresistibile fascino della guerra preventiva-_-'

UAranger
15-11-2008, 02.53.40
no mi spiace , non sono per nulla d'accordo .... ma dai , pensi davvero che la polizia non sapesse che chi era dentro la scuola era della gente inerme ....

e anche la storia del sentimento di rivalsa è inaccettabile.... cavoli sono poliziotti non una banda di psicopatici mandata a fare giustizia sommaria .... se si comportano cosi valgono tanto quanto i gruppi di pazzi che hanno devastato genova


Prova a fronteggiare per un giorno intero bande di criminali che ti tirano addosso di tutto e poi ne riparliamo sullo stato d'animo.

zappeo
15-11-2008, 03.05.26
poveri, piccoli e indifesi.
ciccio, si presuppone che se uno si arruola per svolgere compiti del genere, questo sia anche in grado di sopportare la tensione che queste situazioni generano, se non hai i nervi per fare quel "lavoro" stai a casa o cambia mestiere. o vai a dare multe per divieto di sosta invece di imbracciare casco e manganello "tanto sei solo un essere umano".
ma ti leggi? per te la giustificazione a tutte quelle porcherie è che non si può capire lo stato d'animo di un celerino?

ma chi te li scrive i testi, stalin?

UAranger
15-11-2008, 03.18.44
poveri, piccoli e indifesi.
ciccio, si presuppone che se uno si arruola per svolgere compiti del genere, questo sia anche in grado di sopportare la tensione che queste situazioni generano, se non hai i nervi per fare quel "lavoro" stai a casa o cambia mestiere. o vai a dare multe per divieto di sosta invece di imbracciare casco e manganello "tanto sei solo un essere umano".
ma ti leggi? per te la giustificazione a tutte quelle porcherie è che non si può capire lo stato d'animo di un celerino?

ma chi te li scrive i testi, stalin?

Questa e' la tipica cazzata scritta da chi non ha mai provato situazioni simili.
Certo l'addestramento e la professionalità ti forniscono la capacita' di affrontare situazioni difficili e di risolverle ma anche il miglior poliziotto/soldato ecc... e' un essere umano.

zappeo
15-11-2008, 04.00.03
situazioni simili non esistono in un senso solo, walker.

oltretutto non stiamo parlando di un momento concitato in mezzo ad un rissone da stadio, ma di una cosa che è partita come perquisizione ed è diventata un massacro, per poi finire in tortura.

comunque sì, in fondo una cosa giusta l'hai fatta capire: è stata una vendetta.
bellamerda.

destino
15-11-2008, 07.41.14
non c'è poi molto da discutere.
Questi sono entrati, hanno picchiato a destra e a manca con il fine ultimo di fare male e umiliare le persone, dopo si sono accorti che li dentro non ci stava nessun black block e hanno inventato le prove per pararsi il culo.
La cosa ancora + aberrante è che dopo il pestaggio della Diaz siano pure seguite le torture della Bolzaneto, del tutto gratuite e ancora + ingiustificabili.

Come al solito ha pagato la solita carne da cannone, quei pochi che sono stati considerati dalle alte sfere sacrificabili e che non contavano un cazzo, mentre i capoccioni se ne sono usciti con la fedina immacolata.
Quello che mi fa ancora + schifo di tutta la vicenda è che in casi come queste le forze dell'ordine dovrebbero invitare tutti a parlare e a raccontare la verità, in modo da chiarire una volta per tutte cosa è successo, invece abbiamo visto la solita catena omertosa, il solito muro di gomma che di certo non mi aspetterei di vedere in persone che dovrebbero far rispettare la legge.

La motivazione "erano scossi per i fatti avvenuti in giornata" non vuol dire niente, chi è nelle FdO deve avere le capacità psicoattitudinali per poter scegliere sempre cosa fare e quando farla, altrimenti non capisco perchè invece di poliziotti non assumiamo direttamente le squadracce naziste paramilitari come le SS o le SA, tanto che cambia?

milo74_ver.1.1
15-11-2008, 08.57.40
Inoltre le "forze dell'ordine" non sono composte da automi ma da persone che in quei giorni hanno subito ogni tipo di attacco, naturale la presenza di un sentimento di "rivalsa".

Questa giustificazione è da neurodeliri.
Allora metti che un chirurgo ha appena litigato con un poliziotto, va in sala operatoria dove deve operare un altro poliziotto e "per sentimento di rivalsa" (coro del pubblico: ooohhhhh...) gli attacca il pirillo sulla fronte.

Ma siamo fuori?

milo74_ver.1.1
15-11-2008, 09.01.40
Prova a fronteggiare per un giorno intero bande di criminali che ti tirano addosso di tutto e poi ne riparliamo sullo stato d'animo.

Ma che cazzo stai dicendo?
E' il loro lavoro!

E allora uno psicologo/psichiatra che passa un giorno intero in un reparto di psichiatria (dove i poveri malati possono fartene di ogni, quando hanno le crisi), quando esce dovrebbe spellare vivo il primo che passa?

Molla il barattolo del testosterone, ranger. Che ti fa male.

DIAZE
15-11-2008, 10.00.51
Questa giustificazione è da neurodeliri.
Allora metti che un chirurgo ha appena litigato con un poliziotto, va in sala operatoria dove deve operare un altro poliziotto e "per sentimento di rivalsa" (coro del pubblico: ooohhhhh...) gli attacca il pirillo sulla fronte.

Ma siamo fuori?


Ma che cazzo stai dicendo?
E' il loro lavoro!

E allora uno psicologo/psichiatra che passa un giorno intero in un reparto di psichiatria (dove i poveri malati possono fartene di ogni, quando hanno le crisi), quando esce dovrebbe spellare vivo il primo che passa?

Molla il barattolo del testosterone, ranger. Che ti fa male.

:heart:

Luca il mio è VERO amore nei tuoi confronti...
Ti prego, frequenta di più questo covo di nerds!!

Elendil_1
15-11-2008, 10.11.26
non c'è poi molto da discutere.


In realtà sì. C'è da discutere sul perché hanno rapito e torturato per 3 giorni 93 persone. Sul perché avendo fatto una porcata così enorme hanno il culo così coperto che solo quelli che contano meno sono stati condannati, e a scontare meno di tre mesi a testa malgrado l'atrocità dei reati commessi. C'è da discutere sul perché in mezzo alla gente che grida "vergogna" questa notizia sui TG nazionali passi solo di sfuggita e raccontata in tutt'altra maniera, e sul perché rappresentanti di questo governo siano orgogliosi e contenti di questa sentenza e non abbiano nulla da ridire contro vertici della polizia che hanno fatto sì che una cosa del genere accadesse.
Se fossimo in un paese civile, condanna o no chi comanda sarebbe oggi stato sbattuto fuori a calci in culo. Se è lì, col culo coperto, qualcosa significherà.

destino
15-11-2008, 11.03.16
In realtà sì. C'è da discutere sul perché hanno rapito e torturato per 3 giorni 93 persone. Sul perché avendo fatto una porcata così enorme hanno il culo così coperto che solo quelli che contano meno sono stati condannati, e a scontare meno di tre mesi a testa malgrado l'atrocità dei reati commessi. C'è da discutere sul perché in mezzo alla gente che grida "vergogna" questa notizia sui TG nazionali passi solo di sfuggita e raccontata in tutt'altra maniera, e sul perché rappresentanti di questo governo siano orgogliosi e contenti di questa sentenza e non abbiano nulla da ridire contro vertici della polizia che hanno fatto sì che una cosa del genere accadesse.
Se fossimo in un paese civile, condanna o no chi comanda sarebbe oggi stato sbattuto fuori a calci in culo. Se è lì, col culo coperto, qualcosa significherà.

Non meriti neanche risposta.

sara_bleeckerst
15-11-2008, 11.39.01
la risposta la merita eccome, è che tu non sai dargliene una forse.

ad ogni modo provo profondo ribrezzo per tutta sta faccenda

UAranger incommentabile...

MaGiKLauDe
15-11-2008, 11.47.14
Non meriti neanche risposta.

Certo, il ministro Gasparri ha già detto tutto:

Roma, 14 nov. (Apcom) - "Si leggono commenti scomposti dopo la sentenza sulla vicenda della Diaz. Qualcuno a sinistra voleva un processo stalinista ai vertici della Polizia?". Se lo chiede polemicamente il presidente dei senatori Pdl, Maurizio Gasparri, che, ricordando che "siamo in un paese libero", fa osservare che "ci sono state delle condanne perché evidentemente alcuni episodi andavano sanzionati. Ma è caduta - sottolinea - la teoria di un complotto dei vertici della Polizia di Stato, che esce a testa alta da questa vicenda giudiziaria".

Anche se "a qualcuno questo dà fastidio", Gasparri ritiene che a questo punto non siano necessarie "ulteriori commissioni di inchiesta. "Siamo lieti - prosegue - per una sentenza che conferma la trasparenza e la credibilità dei vertici della Polizia di Stato. Siamo confortati dal fatto che la giustizia abbia potuto procedere attraverso accertamenti che non hanno eluso nessun aspetto di quelle vicende. E ricordiamo, oggi come allora, che a Genova si vissero momenti drammatici a causa della violenza di piazza inaudita, la cui responsabilità ricade non solo sugli autori materiali delle incredibili devastazioni, ma anche sui promotori di quelle iniziative che fecero vivere all'Italia giornate inquietanti di terrore. Inutile alzare polveroni. Si rispettino le sentenze e si prenda atto - conclude - della credibilità di chi gestisce la sicurezza in Italia".
Virgilio notizie

Il tutto mentre la sentenza è stranamente uscita in nottorna, passata sottobanco nei TG di mezzogiorno, e arrivata al 25° minuti dei Tg serali.

Daniel_san
15-11-2008, 12.05.12
Ora ci sarà qualcuno che si mangerà le mani per tutti i milioni di euro spesi a fare fiction propaganda su poliziotti e carabinieri, o più genericamente guardie. :asd:
Dopo fatti del genere senti i politici perplessi sulla mancata fiducia della popolazione nelle forze dell'ordine... :asd:

destino
15-11-2008, 12.24.48
la risposta la merita eccome, è che tu non sai dargliene una forse.

ad ogni modo provo profondo ribrezzo per tutta sta faccenda

UAranger incommentabile...

no, io la mia l'ho detta ed ho scritto chiaramente quello che penso, ovviamente il signor elendil ha dovuto travisare quello che ho scritto capendo quello che voleva lui.

Da me si fa imparare la comprensione del testo alla quinta elementare

Elendil_1
15-11-2008, 12.27.06
Non meriti neanche risposta.

Hai ragione, ho scritto una cazzata: è giusto che dopo quanto successo i vertici della polizia restino sulle loro poltrone per la brillante gestione dell'operazione. E' normale che il governo in carica li sostenga. Cosa c'entra la polizia? Cretino io che mi lamento a pensarla diversamente :)

DIAZE
15-11-2008, 12.38.01
no, io la mia l'ho detta ed ho scritto chiaramente quello che penso, ovviamente il signor elendil ha dovuto travisare quello che ho scritto capendo quello che voleva lui.

Da me si fa imparare la comprensione del testo alla quinta elementare

Guarda che non ha travisato nulla ha solo espanso il ragionamento allargandolo rispetto a quello che già avevi detto tu.
non capisco invece il motivo di questa tua risposta:

Non meriti neanche risposta.
Francamente potevi evitartela.

;)

Elendil_1
15-11-2008, 12.48.54
grazie per la traduzione, diaze. Evidentemente a te hanno insegnato la comprensione del testo, in quinta elementare. Forse destino in quei giorni aveva l'influenza :)

UAranger
15-11-2008, 12.49.59
Ma che cazzo stai dicendo?
E' il loro lavoro!

E allora uno psicologo/psichiatra che passa un giorno intero in un reparto di psichiatria (dove i poveri malati possono fartene di ogni, quando hanno le crisi), quando esce dovrebbe spellare vivo il primo che passa?

Molla il barattolo del testosterone, ranger. Che ti fa male.


Allora non ho mai giustificato l'eventuale violenza gratuita giustamente sanzionabile; ho solo detto che la polizia dovendo compiere un'irruzione in un edificio dove "presumibilmente" erano presenti i responsabili dei disordini ha utilizzato da manuale un comportamento intimidatorio come di regola si esegue in questi casi per "sorprendere" gli uccupanti e possibilmente renderli inoffensivi.

Durante l'addestramento alle irruzioni la frase che ti devi stampare nella testa e' "you be aggressive, you be aggressive".

stan
15-11-2008, 12.53.41
Si ma oltre a "be aggressive" devono anche aver sentito una vocina che diceva "be a dumbass", perchè penso che il loro lavoro consista anche nel saper riconoscere chi è potenzialmente pericoloso e chi no, e non mazzuolare la gente che capita a tiro.

Ma che discorsi sono???

MaGiKLauDe
15-11-2008, 12.58.12
Allora non ho mai giustificato l'eventuale violenza gratuita giustamente sanzionabile; ho solo detto che la polizia dovendo compiere un'irruzione in un edificio dove "presumibilmente" erano presenti i responsabili dei disordini ha utilizzato da manuale un comportamento intimidatorio come di regola si esegue in questi casi per "sorprendere" gli uccupanti e possibilmente renderli inoffensivi.

Durante l'addestramento alle irruzioni la frase che ti devi stampare nella testa e' "you be aggressive, you be aggressive".

Scusa eh, ma se si portano da casa prove false per giustificare l'irruzione, a me viene ragionevolmente da pensare che sapessero che all'interno avrebbero trovato solo un mucchio di gente intenta a dormire, farsi du canne o praticare sesso anale.

destino
15-11-2008, 13.06.58
Guarda che non ha travisato nulla ha solo espanso il ragionamento allargandolo rispetto a quello che già avevi detto tu.
non capisco invece il motivo di questa tua risposta:

Francamente potevi evitartela.

;)

no, il mio pensiero è quello che ho scritto nel primo post, il signor elendil se deve espandere il ragionamento è pregato di non usare i miei post per il suo uso politico.

funazza
15-11-2008, 13.10.58
il signor elendil se deve espandere il ragionamento è pregato di non usare i miei post per il suo uso politico.

addirittura!!!
ma che sta succedendo , roba da non credere

elendil, smettila di fare propaganda!

Elendil_1
15-11-2008, 13.11.33
no, il mio pensiero è quello che ho scritto nel primo post, il signor elendil se deve espandere il ragionamento è pregato di non usare i miei post per il suo uso politico.

Il signor destino deve sapere che siamo in un forum pubblico. Se non gli va bene che gli altri lo quotino, scriva quel che cazzo vuole su word nella sua casina e non venga a postarlo qui.

zappeo
15-11-2008, 13.12.00
Allora non ho mai giustificato l'eventuale violenza gratuita giustamente sanzionabile; ho solo detto che la polizia dovendo compiere un'irruzione in un edificio dove "presumibilmente" erano presenti i responsabili dei disordini ha utilizzato da manuale un comportamento intimidatorio come di regola si esegue in questi casi per "sorprendere" gli uccupanti e possibilmente renderli inoffensivi.

Durante l'addestramento alle irruzioni la frase che ti devi stampare nella testa e' "you be aggressive, you be aggressive".

guarda che la colata di ridicolo che ti stai gettando addosso non ha paragoni eh, ti conviene fermarti finchè sei in tempo.
in pratica stai dicendo che tutti gli sbirri sono automi che non sanno riconoscere un terrorista da un pappagallo (quelli per pisciare eh). io in confronto li tratto da gran signore.

fammi capire, aveva ragione il rettore della facoltà di anarcoinsurrezionalismo quando mi diceva che lo sbirro medio è uno che se gli dici "VAI, TIGRE!" parte e mena accazzo senza guardare in faccia nessuno gridando "PER ODINO!"?

ma poi, anche reggessero le tue teorie, puoi rispondere almeno una volta a chi ti dice "sì, ok, ma le prove false? le torture?". frutto della foga anche quelle? "occhio, hai menato un vecchio, mettigli in mano un fucile e fagli una foto".

sii uomo e amputati un mignolo.

FiLoX
15-11-2008, 13.23.37
Non ho parole per le repliche di UAranger che hanno del delirante; chi ha idee del genere mi preoccupa e spaventa. Per dovere di cronaca ho aggiunto un link nel quale un'altra persona, da me assimilabile alle idee dell'utente sopraccitato, si copre "curiosamente" di ridicolo.
Per il resto avete già detto praticamente tutto, lo scandalo per la sentenza, lo scandalo per l'indulto, lo scandalo perchè questi poi ce li RITROVEREMO sulle strade... come al solito Gasparri dice le prime cose che gli passano per la mente senza ragionare, ma sono talmente disilluso che ciò non mi stupisce neanche più.
Canterini: "Io e i miei uomini martiri paghiamo per tutti ma non ci arrendiamo" - cronaca - Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/cronaca/g8-genova-5/parla-canterini/parla-canterini.html)

MaGiKLauDe
15-11-2008, 13.35.04
Tra l'altro, il sig. Canterini, non ci sta ora che lui e la sua allegra brigata sono finiti alla gogna come picchiatori, e tutti gli altri sono a spasso con la fedina limpida. La cosa più curiosa però, e come quelle centinaia di poliziotti a spasso per la Diaz non gli siano venuti in mente in aula, e come omertosamente e altrettanto curiosamente, non sappia indicare nemmeno un nome dei cento e più colleghi visti quella sera.

UAranger
15-11-2008, 13.45.49
guarda che la colata di ridicolo che ti stai gettando addosso non ha paragoni eh, ti conviene fermarti finchè sei in tempo.
in pratica stai dicendo che tutti gli sbirri sono automi che non sanno riconoscere un terrorista da un pappagallo (quelli per pisciare eh). io in confronto li tratto da gran signore.

fammi capire, aveva ragione il rettore della facoltà di anarcoinsurrezionalismo quando mi diceva che lo sbirro medio è uno che se gli dici "VAI, TIGRE!" parte e mena accazzo senza guardare in faccia nessuno gridando "PER ODINO!"?

ma poi, anche reggessero le tue teorie, puoi rispondere almeno una volta a chi ti dice "sì, ok, ma le prove false? le torture?". frutto della foga anche quelle? "occhio, hai menato un vecchio, mettigli in mano un fucile e fagli una foto".

sii uomo e amputati un mignolo.

Ti informo che esistono le procedure operative per ogni tipo di azione; il personale si addestra su quelle e quando viene deciso come intervenire gli uomini non si muovono come piu' gli piace ma agiscono secondo quanto stabilito e pianificato.

In quella situazione dovevano fare un'irruzione e hanno agito in quel senso....fine.

Ho gia' detto due volte che le responsabilita' accertate vanno sanzionate.

Poi non siete voi i paladini della magistratura.....bene attenetevi alla sentenza allora.

Shagrath_Infernus
15-11-2008, 13.51.53
Poi non siete voi i paladini della magistratura.....bene attenetevi alla sentenza allora.

Potremo non essere quello che ti pare ma abbiamo anche il sacrosanto diritto non essere d'accordo e manifestare il nostro dissenso, non credi?

MaGiKLauDe
15-11-2008, 14.07.47
Ti informo che esistono le procedure operative per ogni tipo di azione; il personale si addestra su quelle e quando viene deciso come intervenire gli uomini non si muovono come piu' gli piace ma agiscono secondo quanto stabilito e pianificato.

In quella situazione dovevano fare un'irruzione e hanno agito in quel senso....fine.

Ho gia' detto due volte che le responsabilita' accertate vanno sanzionate.

Poi non siete voi i paladini della magistratura.....bene attenetevi alla sentenza allora.

Ti ripeto: ma se è stato provato che hanno portato dentro prove false, è legittimo pensare che sapessero benissimo chi avrebbero trovato lì dentro, e che abbiano agito con feroce violenza benchè sapessero di trovarsi davanti civili inermi?

tomkk
15-11-2008, 14.11.08
a me sinceramente di tutta sta vicenda hanno colpito due cose.... (oltre naturalmente allo schifo causato da una sentenza ridicola )

1) il centrodestra che difende il lavoro dei magistrati

2)la riconferma della demagogia di di pietro , che chiede una commisione di inchiesta parlamentare , quando proprio lui fu quello che si oppose strenuamente alla medesima richiesta da parte del prc durante il governo prodi

UAranger
15-11-2008, 18.28.23
Ti ripeto: ma se è stato provato che hanno portato dentro prove false, è legittimo pensare che sapessero benissimo chi avrebbero trovato lì dentro, e che abbiano agito con feroce violenza benchè sapessero di trovarsi davanti civili inermi?


e' legittimo pensare anche che abbiano deciso di portarle ad irruzione avvenuta una volta verificato che non erano presenti black block.

UAranger
15-11-2008, 18.30.51
Potremo non essere quello che ti pare ma abbiamo anche il sacrosanto diritto non essere d'accordo e manifestare il nostro dissenso, non credi?


certamente ma in altri casi mi sembra che il dissenso e' stato aspramente criticato.

sara_bleeckerst
15-11-2008, 19.06.00
e' legittimo pensare anche che abbiano deciso di portarle ad irruzione avvenuta una volta verificato che non erano presenti black block.

diosanto...

io spero che tu ti renda conto che questa è una cosa assolutamente deplorevole

e comunque continuo a non spiegarmi questo tuo tentativo stiracchiato di difendere quel comportamento da primati, non c'è giustificazione in quello che hanno fatto e mi perdonerai se non riesco a comprenderli

Di0
15-11-2008, 19.19.50
Ti informo che esistono le procedure operative per ogni tipo di azione; il personale si addestra su quelle e quando viene deciso come intervenire gli uomini non si muovono come piu' gli piace ma agiscono secondo quanto stabilito e pianificato.

In quella situazione dovevano fare un'irruzione e hanno agito in quel senso....fine.


Sì, ci può stare l'irruzione, ci stanno anche le mazzate durante l'irruzione, fanno parte del gioco.
Però... cazzo, non è mica fort Alamo e gli indiani.
Gli ordini erano per uno sgombero al fine di vedere chi c'era o per un'irruzione punitiva stile polizia politica argentina?
Nel primo caso, ragionevole, prima avverti e vedi che magari la gente non sia più pacifica di quello che è e accetti il controllo spontaneamente, dopo semmai entri e spacchi tutto, almeno sei leggittimato dalla resistenza degli occupanti.
Ma così perdi l'iniziativa?
Sì, ma che cazzo, neanche stessimo parlando di entrare nel quartier generale di Alqaida.
Nel secondo caso, invece, fai irruzione sorprendendo la gente durante il sonno e menando a testa bassa. Però non aspettarti che la gente apprezzi anche il tuo operato.
Ci può stare, lo puoi fare, fa parte del lavoro, ma almeno riconosci che è un lavoro sporco e l'hanno fatta particolarmente puzzolente.
Oltretutto, va bene l'adrenalina, va bene il manuale e rendere inoffensivi 'sti quattro cristi, ma poi come spieghi quello che si dice sia successo in caserma? Quegli atti, fatti a freddo, sono inqualificabili. Di nuovo, nemmeno stessimo parlando dei terroristi del PKK catturati dalla polizia turca.
Poi sulle sentenze ridicole non mi pronuncio, probabilmente è meglio così. Tanto le persone davvero responsabili non erano nemmeno in aula e punire un capro espiatorio tanto per punirlo, lascia il tempo che trova.

UAranger
15-11-2008, 21.14.34
Sì, ci può stare l'irruzione, ci stanno anche le mazzate durante l'irruzione, fanno parte del gioco.
Però... cazzo, non è mica fort Alamo e gli indiani.
Gli ordini erano per uno sgombero al fine di vedere chi c'era o per un'irruzione punitiva stile polizia politica argentina?
Nel primo caso, ragionevole, prima avverti e vedi che magari la gente non sia più pacifica di quello che è e accetti il controllo spontaneamente, dopo semmai entri e spacchi tutto, almeno sei leggittimato dalla resistenza degli occupanti.
Ma così perdi l'iniziativa?
Sì, ma che cazzo, neanche stessimo parlando di entrare nel quartier generale di Alqaida.
Nel secondo caso, invece, fai irruzione sorprendendo la gente durante il sonno e menando a testa bassa. Però non aspettarti che la gente apprezzi anche il tuo operato.
Ci può stare, lo puoi fare, fa parte del lavoro, ma almeno riconosci che è un lavoro sporco e l'hanno fatta particolarmente puzzolente.
Oltretutto, va bene l'adrenalina, va bene il manuale e rendere inoffensivi 'sti quattro cristi, ma poi come spieghi quello che si dice sia successo in caserma? Quegli atti, fatti a freddo, sono inqualificabili. Di nuovo, nemmeno stessimo parlando dei terroristi del PKK catturati dalla polizia turca.
Poi sulle sentenze ridicole non mi pronuncio, probabilmente è meglio così. Tanto le persone davvero responsabili non erano nemmeno in aula e punire un capro espiatorio tanto per punirlo, lascia il tempo che trova.

Ma infatti non ho giustificato minimamente quanto successo nella caserma ci mancherebbe, ho solo detto che gli ordini erano di fare un'irruzione con tutto quello che comporta, certo puo' essere anche che stessero dormendo ma questo non implica che l'azione dovesse essere meno incisiva.
Anzi e' prassi da manuale sfiancare qualunque barricato in un edificio tramite i negoziatori tenerlo sotto pressione per molte ore fino a quando la stanchezza prende il sopravvento, a quel punto si fa l'irruzione con tutta la durezza necessaria a creare il massimo di confusione possibile nei soggetti da catturare.
In questo caso le persone stavano dormendo quindi l'azione sorpresa era richiesta.

Poi ripeto fu assolutamente sbagliata la violenza una volta entrati e successiva.

milo74_ver.1.1
16-11-2008, 07.12.04
Anzi e' prassi da manuale sfiancare qualunque barricato in un edificio tramite i negoziatori tenerlo sotto pressione per molte ore fino a quando la stanchezza prende il sopravvento, a quel punto si fa l'irruzione con tutta la durezza necessaria a creare il massimo di confusione possibile nei soggetti da catturare.
In questo caso le persone stavano dormendo quindi l'azione sorpresa era richiesta.

Poi ripeto fu assolutamente sbagliata la violenza una volta entrati e successiva.

Sono allibito.
Riesci a mettere sullo stesso piano etica e realizzazione tecnica dell'intervento.

Come se un commento sui campi di sterminio possa essere: "si, beh, è sbagliato. Però tecnicamente i nazi hanno fatto un lavoro eccellente, era quello che si doveva fare".

Questo paese non ha speranza.

DIAZE
16-11-2008, 07.27.40
Questo paese non ha speranza.

-_-'

No, non dire così...

Faustroll
16-11-2008, 12.57.05
no, il mio pensiero è quello che ho scritto nel primo post, il signor elendil se deve espandere il ragionamento è pregato di non usare i miei post per il suo uso politico.

"you be aggressive, you be aggressive"

Di0
16-11-2008, 13.35.06
Poi ripeto fu assolutamente sbagliata la violenza una volta entrati e successiva.

Ma infatti è proprio questo il punto.
Non si sta contestando l'irruzione in sé (comprensible, viste anche le tensioni di quei giorni), quanto le modalità con cui è stata fatta.
Ci sono stati episodi di violenza gratuita, che sono andati oltre la normale prassi delle operazioni.
Questo è sbagliato, però i giudici l'hanno riconosciuto in misura minima, il che, se effettivamente fosse come si sospetta, sarebbe piuttosto grave, almeno dal mio punto di vista.

UAranger
16-11-2008, 13.45.34
Sono allibito.
Riesci a mettere sullo stesso piano etica e realizzazione tecnica dell'intervento.

Come se un commento sui campi di sterminio possa essere: "si, beh, è sbagliato. Però tecnicamente i nazi hanno fatto un lavoro eccellente, era quello che si doveva fare".

Questo paese non ha speranza.


Non metto niente sullo stesso piano ma definire un'azione della polizia sbagliata solo perche' gli agenti dovevano rifiutarsi di fare l'irruzione e' una cazzata.
Loro hanno agito secondo quanto pianificato e disposto, non sono dei volontari ma degli operatori di sicurezza e si attengono a quanto stabilito, fine del discorso.

UAranger
16-11-2008, 13.48.48
Ma infatti è proprio questo il punto.
Non si sta contestando l'irruzione in sé (comprensible, viste anche le tensioni di quei giorni), quanto le modalità con cui è stata fatta.
Ci sono stati episodi di violenza gratuita, che sono andati oltre la normale prassi delle operazioni.
Questo è sbagliato, però i giudici l'hanno riconosciuto in misura minima, il che, se effettivamente fosse come si sospetta, sarebbe piuttosto grave, almeno dal mio punto di vista.

Infatti tutta questa polemica e' nata quando ho affermato che la polizia ha eseguito un'irruzione con le caratteristiche tipiche di questo tipo di azioni, senza fare riferimento a quanto avvenuto dopo.

Fate
16-11-2008, 15.04.01
Non metto niente sullo stesso piano ma definire un'azione della polizia sbagliata solo perche' gli agenti dovevano rifiutarsi di fare l'irruzione e' una cazzata.
Loro hanno agito secondo quanto pianificato e disposto, non sono dei volontari ma degli operatori di sicurezza e si attengono a quanto stabilito, fine del discorso.

Operatori della sicurezza di chi, in quell' irruzione ?
Non dovevano rifiutarsi di fare irruzione, ma non dovevano massacrare la gente a caso.
Dacci un taglio per piacere. Chi deve difendere la legalità l'ha spezzata, poche chiacchiere. E ancora peggio, prove fasulle per coprire l'abuso.

FALLEN_ANGEL_664
17-11-2008, 10.03.18
Faccio notare che UAranger ha fin dal primo post tolto dal suo discorso la fabbricazione delle prove e delle torture. Mi sembra inutile quindi criticarlo inserendo quei fatti.

Per il resto mi accodo anche io: non capisco le tue affermazioni UA e a parte gli ultimi post le trovo piuttosto agghiaccianti. Se è prassi entrare e menare duro a priori (che mi suona comunque molto strano), allora la prassi è sbagliata. Se è parte della procedura allora siamo in Cile. Se erano stressati allora in ogni caso non sono giustificabili o consigliabili comunque simili azioni. Sono sì persone, ma sono chiamate a svolgere il ruolo di forze dell'ordine, non possono permettersi quei "lussi".

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

karuga
17-11-2008, 15.05.40
Allora non ho mai giustificato l'eventuale violenza gratuita giustamente sanzionabile; ho solo detto che la polizia dovendo compiere un'irruzione in un edificio dove "presumibilmente" erano presenti i responsabili dei disordini ha utilizzato da manuale un comportamento intimidatorio come di regola si esegue in questi casi per "sorprendere" gli uccupanti e possibilmente renderli inoffensivi.

Durante l'addestramento alle irruzioni la frase che ti devi stampare nella testa e' "you be aggressive, you be aggressive".

Ma che è?
Breach,bang and clear?

Irrompi con violenza quando ci sono persone confermate armate,dove la dotazione non è un manganello in mano al pulotto da strada[senza offesa per tali poliziotti:D ] ma un MP5 in mano ai NOCS.Non fai il brillante con persone disarmate.
Entri,urli,gli immobilizzi e stop.Questo dovevano fare.
Hanno cagato fuori dal vaso,punto.

Asterix_75
17-11-2008, 15.09.05
vi invito a vedere questo commento "TECNICO" di Travaglio su cosa è una sentenza di un giudice. Nello specifico la sentenza del G8.

Diretta video di Marco Travaglio ore 14.00 - Passaparola - Voglio Scendere (http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=2093610)

UAranger
17-11-2008, 15.39.56
Ma che è?
Breach,bang and clear?

Irrompi con violenza quando ci sono persone confermate armate,dove la dotazione non è un manganello in mano al pulotto da strada[senza offesa per tali poliziotti:D ] ma un MP5 in mano ai NOCS.Non fai il brillante con persone disarmate.
Entri,urli,gli immobilizzi e stop.Questo dovevano fare.
Hanno cagato fuori dal vaso,punto.


1) e' sbagliato il concetto irrompere con "violenza"; non si irrompe con l'intento di fare violenza ma per produrre un effetto deterrente creando panico nei soggetti da rendere inoffensivi: questo avviene in qualunque bliz sia che riguardi forze speciali che operatori di sicurezza normali, poi nel caso delle forze speciali la procedura e' piu' complessa ma non riguarda questa situazione;
2) rispondo alla tua obiezione sulle persone armate ma non centra nulla in questo caso:
gli operatori che irrompono non possono mai sapere al 100% se all'interno di un edificio ci sono degli armati quindi per prudenza si agisce sempre nella situazione peggiore, se poi sono tutti disarmati meglio;
3) ribadisco spero per l'ultima volta che il mio intervento si e' limitato a giustificare l'azione dell'ingresso, quello che e' successo dentro e le relative violenze sono altro.

così ho risposto anche all'obiezione di FALLEN

Maharet
17-11-2008, 16.07.24
Non e' colpa loro. E' che li disegnano cosi'.

funker
17-11-2008, 16.31.01
quello che e' successo dentro e le relative violenze sono altro
Definisci "altro", grazie.

UAranger
17-11-2008, 18.13.52
Definisci "altro", grazie.

Altro sono ovviamente le violenze gratuite come almeno risulta dal processo dato che dentro nessuno di noi c'e' stato quindi bisogna attenersi alla sentenza.

La violenza su gente disarmata e' sempre da condannare.

Altro discorso per quanto avvenuto sulle strade dove la polizia giustamente e' intervenuta con durezza.

DIAZE
17-11-2008, 18.18.54
Francamente questo UArenger Vs resto del mondo ha stufato...

MarcoLaBestia
17-11-2008, 20.36.22
o poliziotti, o criminali.
in ogni caso anti-comunisti.



uaranger, il processo all'intenzione ke stai facendo non è una motivazione sufficiente per abbassare la pena di tali individui. Ad esempio un serial-killer è di sicuro uno con problemi mentali, ma non per questo la pena gli viene abbassata. Una domanda: ke ne pensi di cossiga?

Ape_Africanizzata
17-11-2008, 20.56.38
Ma io ho capito perfettamente cosa dice UAranger, mi sembra che vi stiate scagliando addosso a lui con un po' troppa foga e troppa poca lucidità