PDA

Visualizza versione completa : America in crisi: e i videogiochi?



Barki1831
26-09-2008, 18.12.07
Leggendo nel forum ho notato che nessuno ha ancora aperto una discussione sulla crisi economica che l'America sta passando e che in questi giorni sembrerebbe essere una cosa tutt'altro che superficiale. Ora io nn è ke voglia mettermi a parlare di politica ed economia, ma piuttosto degli effetti che potrebbe avere, se questa crisi nn si risolva, sul mondo dei videogiochi. Gli Stati Uniti, uno dei paesi dove i videogiochi sono molto diffusi e dove ci sono parecchie aziende del settore e anche dell'informatica (Microsoft, Apple, Ea, etc..). Mi piacerebbe sentire le opinioni delle persone di questo forum, di cosa pensano e cosa prevedono nel mondo dei videogiochi ma anche su argomenti ben più importanti del divertimento.

DonAldrigo
26-09-2008, 18.25.03
Leggendo nel forum ho notato che nessuno ha ancora aperto una discussione sulla crisi economica che l'America sta passando e che in questi giorni sembrerebbe essere una cosa tutt'altro che superficiale. Ora io nn è ke voglia mettermi a parlare di politica ed economia, ma piuttosto degli effetti che potrebbe avere, se questa crisi nn si risolva, sul mondo dei videogiochi. Gli Stati Uniti, uno dei paesi dove i videogiochi sono molto diffusi e dove ci sono parecchie aziende del settore e anche dell'informatica (Microsoft, Apple, Ea, etc..). Mi piacerebbe sentire le opinioni delle persone di questo forum, di cosa pensano e cosa prevedono nel mondo dei videogiochi ma anche su argomenti ben più importanti del divertimento.

Per quanto riguarda i videogiochi per ora non penso ci siano ricadute, poi si deve vedere come questa crisi si svilupperà.

Ape_Africanizzata
26-09-2008, 18.27.39
Cura la sintassi :sisi:

Pixel [AR]
26-09-2008, 18.39.11
Se conti che qui da noi, che siamo ben più poveri ed in crisi che negli Usa, il mercato dei videogiochi è cresciuto un 16% all'anno direi che di probelmi non dovrebbero essercene... La gente senza soldi non esce di meno e sta in casa a guardare la tv e a giocare... un videogioco costa più o meno come una cena per due/tre in un ristorante ma dura molto di più, inutile dire a cosa prima rinuncia una persona, soprattutto giovane.

hellspawn85
26-09-2008, 20.51.57
;6052018']un videogioco costa più o meno come una cena per due/tre in un ristorante ma dura molto di più, inutile dire a cosa prima rinuncia una persona, soprattutto giovane.

non l'avevo mai vista in quest'ottica... io lo faccio (rinunciare alle cene per i VG ) ma credo, inconsciamente...

io, personalmente non ho molti soldi ma compro tantissimi titoli, basta vendere quelli che hai finito e strafinito o che non (@ Barki : NON !! non NN :asd: ) !! ti interessano più

Barki1831
26-09-2008, 20.58.44
non pensavo che su questo forum foste così pignoli, mi scuso per le abbreviature

shottolo
26-09-2008, 21.01.38
a me sembra che, in un periodo di crisi economica (macro) come questo, i videogiochi siano tipo... vediamo... all'ultimissimo posto?
ma forse mi sbaglio e vengono ancora dopo

DIAZE
26-09-2008, 21.01.55
non ti curar di loro ma guarda e passa (cit)

Eowyn.
26-09-2008, 21.09.32
a me sembra che, in un periodo di crisi economica (macro) come questo, i videogiochi siano tipo... vediamo... all'ultimissimo posto?
ma forse mi sbaglio e vengono ancora dopo
E' la stessa cosa che ho pensato io: tra tutte le possibili ricadute possibili della crisi credo che quella dai V sia tra le meno importanti.

Di contro, posso dirti che più c'è crisi più la gente cerca di evadere dal reale: oltre a quello che ha detto Pixel è anche vero che in questi anni in Italia è aumentato del 200% la spesa relativa ai Lotterie e affini ...

shottolo
26-09-2008, 21.15.52
e non mi si venga a dire che se crolla quel mercato chi sa quanti poveri cristi si trovano in mezzo alla strada perché evidentemente si ignora quanta gente ben più essenziale si sta trovando col culo per terra perché le ditte falliscono.

il mio pensiero personale è che comunque ormai stiamo toccando il fondo e si tenderà a salire... non domani sicuramente, ma la tempesta sta passando (parlo sempre di macro-economia)
le varie bolle economiche (subprime, cina ed energetici fossili ad esempio) sono scoppiate e il mercato tenderà a stabilizzarsi per poi risalire
in fondo i consumi è da sempre che sono tendenzialmente in aumento (non parlo del breve periodo ovviamente)

che vecchio bigotto bacchettone che sono :D

uizz
26-09-2008, 21.44.23
@shottolo: magari fosse così :) lo spero anch'io

Comunque, gente, il tizio qui non mi pare abbia moltissimi post e magari li ha fatti tutti in CW (senza togliere nulla alla CW :asd: ho citato una sezione a caso, potevo dire dai sims :D) comunque sarà partito dicendo "cosa vado a parlare di economia in un forum di videogiochi"...per questo penso li abbia buttati in ballo, insomma un modo più che garbato per introdurre un argomento di così grande spessore :) e penso che la cosa valga anche per le abbreviazioni...insomma diciamo che ha sottovalutato gli utenti di questo forum :asd: scusiamolo...

Barki1831
26-09-2008, 22.35.30
vabe cmq il tizio qui non è favorevole alla console war, anzi odio quelli idioti che vanno nel forum a criticare la console opposta e difendere solo ed esclusivamente la sua. Io la discussione l'ho aperta perchè mi interessava vedere se qualcuno ha pensato a cosa potrebbe accadere. Siamo tutti appassionati di videogiochi qui, quindi mi riferivo a quello ma è ovvio che l'argomento è molto molto più serio. Infatti alla fine ho aggiunto "ma anche su argomenti ben più importanti del divertimento". Cmq io non vi ho affatto sottovalutati. Non è che un'appassionato di videogame=scemo ignorante. Anche perchè mi offenderei da solo. Sui forum ci passo poco tempo da come tu hai evidenziato. Ma vi rispetto molto, anche perchè molte decisioni le prendo leggendo le vostre risposte a domande di altri utenti con i miei stessi quesiti. Quindi mi siete di gran aiuto e vi stimo :)

uizz
26-09-2008, 22.44.05
Massì certo, io scherzando ho esagerato un po', comunque fa sempre piacere beccarsi dei complimenti ;) soprattutto per gli altri perché anch'io non posto quasi mai^^"

FALLEN_ANGEL_664
27-09-2008, 05.41.39
Ma vi rispetto molto, anche perchè molte decisioni le prendo leggendo le vostre risposte a domande di altri utenti con i miei stessi quesiti. Quindi mi siete di gran aiuto e vi stimo :)

°o°

Dimmi che leggi solo "vai a fiche", dimmi che leggi solo "vai a fiche", dimmi che leggi solo "vai a fiche". :metal:

:asd:

Ad ogni modo, abbiamo parlato anche della crisi dei mutui (http://http://www.multiplayer.it/forum/open-space/359694-crisi-nera-come-pece.html). Il settore dei videogiochi comunque non penso corra rischi particolari. Di certo se il videogiocatore smetterà di consumare a seguito di questa crisi sarà perchè ha perso la casa, non altro.

Videogiocare senza casa :metal:

Usare la faccina metal :metal:

Abusare della faccina metal :metal:


non pensavo che su questo forum foste così pignoli, mi scuso per le abbreviature

Take it easy :birra: :D

:look:

...

:metal:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

DonAldrigo
29-09-2008, 10.41.56
I videogiochi pobrabilmente non saranno toccati dalla crisi ma per altre categorie la situazione è diversa:


EFFETTI collaterali dello «tsunami finanziario»
New York, è crisi: sul lastrico anche lap dancer, spogliarelliste ed escort
Il «Washington Post» suggerisce un’alternativa alle signorine: trasferirsi nella capitale. «Il potere è qui»

WASHINGTON – Lo «tsunami finanziario» abbattutosi su Wall Street – così lo definisce il Washington Post – non ha fatto vittime solo tra i banchieri e i loro giovani leoni. Sta mettendo sul lastrico anche spogliarelliste, ballerine, ed «escort», le ragazze-compagnia con cui, sposati o non, i big e i meno big spartivano le ricchezze. Lo svela un avvocato di Manhattan, Edward Hayes, noto viveur. Hayes ha creato due indici finanziari – e come non poteva? – per misurare l’impatto della crisi, l’Hegi e l’Hesi. L’Hegi, acronimo di «High end girlfriend index» (Indice delle accompagnatrici d’alto bordo), e l’Hesi, acronimo di «High end stripper index» (Indice delle spogliarelliste di alto bordo) danno l’allarme quando i banchieri e i loro giovani leoni spendono meno di 500 dollari a testa per le ragazze.

«È da un mese che le ragazze vedono sempre meno clienti, e che i clienti spendono sempre meno» ha riferito l’avvocato, che ne rappresenta una decina. «Se continua così, le ragazze faranno la fame». A quanto riferito dal Washington Post, la piaga delle «girls» non ha commosso la maggioranza dei newyorchesi, che pur rammaricandosi per loro sembra godere della difficoltà dei big e meno big di Wall Street. Rachelle Patchman, una consulente di relazioni pubbliche, ha dichiarato al giornale di «sentirsi vendicata» della loro ingordigia e disonestà: «Anziché alle ragazze daranno soldi agli psichiatri» ha detto con perversa soddisfazione. «Per loro, la caduta del tenore di vita sarà un trauma».

Il Washington Post ha sorvolato sui danni alla prostituzione, sempre più fiorente, che rischiava di conferire alla Grande mela l’immagine di una moderna Sodoma e Gomorra. Ma non ci sarà settore delle attività newyorchesi che si salverà dalla crisi: Wall Street è la fonte di finanziamento della città e il sindaco Michael Bloomberg ha già ordinato un taglio di un miliardo e mezzo di dollari nelle spese nei prossimi due anni. Senza volerlo, il Washington Post suggerisce un’alternativa alle spogliarelliste, ballerine, escort, ecc: trasferirsi nella capitale. «Il potere è qui» afferma, riferendosi al salvataggio delle banche da parte dello Stato, «adesso sono i politici a decidere». Resta da vedere se i politici siano tanto disinibiti e spendaccioni quanto lo sono stati i banchieri.

Deep61
29-09-2008, 13.14.55
Don, non ho capito l'ennesimo pensiero, espresso attraverso l'ennesimo copia\incolla, crisi tra le zoccole a New York ? ....la depressa che si fa intervistare dal giornale per esprimere tutto il suo disprezzo per le colleghe che la davano via facile e gli fottevano la carriera da sotto gli occhi ?
New York vista come la vecchia Babilonia ? concetto vecchiotto ...non ti sembra ?
Dai aspettiamo gli angeli che la distruggano , ma poi rimane il problema della moglie che si gira per osservarne la distruzione ..
Che in soldoni si traduce ,in un rimpianto nostalgico per quanto stava evaporando , ed infatti la stessa rimane pietrificata...
Ma poi ci pensa Washington a suggerire come uscirne fuori dalle secche ...insomma zoccole new yorkesi trasferitevi nella capitale ,tanto grazie agli aiutini di stato (alla faccia della economia libertaria ) un fiume di dollaroni si abbattera' sulle rive del potomac, e la vostra abilita' verra' fuori e quindi premiata ,magari qualcuna piu' in gamba delle altre riuscira' a sistemarsi,forse riesumando ,il vecchio pendulo di un politico ormai alla frutta..
Don capisco lo choc ma sinceramente della crisi delle zoccole new yorkesi fotte una cippa ...:sisi:



Deep

hellspawn85
29-09-2008, 13.47.47
dì la verità, barki, scrivi questo perchè sei un sonaro e sei abituato a dei costi spropositati di giochi, periferiche ecc.... :asd:

in america hanno tutti la 360 e il problema non si pone :sisi:


CW!! :metal:

Bertith
29-09-2008, 15.58.11
mah sinceramente penso che il mercato dei videogiochi non ne soffra minimamente di questa crisi

DonAldrigo
29-09-2008, 17.04.40
Don, non ho capito l'ennesimo pensiero, espresso attraverso l'ennesimo copia\incolla, crisi tra le zoccole a New York ? ....la depressa che si fa intervistare dal giornale per esprimere tutto il suo disprezzo per le colleghe che la davano via facile e gli fottevano la carriera da sotto gli occhi ?
New York vista come la vecchia Babilonia ? concetto vecchiotto ...non ti sembra ?
Dai aspettiamo gli angeli che la distruggano , ma poi rimane il problema della moglie che si gira per osservarne la distruzione ..
Che in soldoni si traduce ,in un rimpianto nostalgico per quanto stava evaporando , ed infatti la stessa rimane pietrificata...
Ma poi ci pensa Washington a suggerire come uscirne fuori dalle secche ...insomma zoccole new yorkesi trasferitevi nella capitale ,tanto grazie agli aiutini di stato (alla faccia della economia libertaria ) un fiume di dollaroni si abbattera' sulle rive del potomac, e la vostra abilita' verra' fuori e quindi premiata ,magari qualcuna piu' in gamba delle altre riuscira' a sistemarsi,forse riesumando ,il vecchio pendulo di un politico ormai alla frutta..
Don capisco lo choc ma sinceramente della crisi delle zoccole new yorkesi fotte una cippa ..

Il mio intento era di fare ironia su una notizia buona per l'angolo delle cazzate ma che si atteneva al tema della discussione.

Deep61
29-09-2008, 19.00.22
Il mio intento era di fare ironia su una notizia buona per l'angolo delle cazzate ma che si atteneva al tema della discussione.


Non ti offendere, nulla di personale, ma la notizia era da semplice " Angolo delle Cazzate" anzi adesso che ci penso forse era l'unico angolo azzeccato...


Deep