PDA

Visualizza versione completa : Cultura e conoscenza



Daniel_san
22-09-2008, 17.18.54
Cultura e conoscenza sono due parole che esprimono concetti molto simili, la parola cultura poi è estremamente abusata. E' possibile per voi ridefinire i due concetti dando alla prima un accezione passiva e alla seconda un'attiva? :book:

FALLEN_ANGEL_664
22-09-2008, 17.35.39
La cultura è la conoscenza limitata ad un popolo, un gruppo etnico. La conoscenza è l'insieme delle informazioni acquisite, che possono provenire da ambiti differenti. O no?

Burp! :birra:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Daniel_san
22-09-2008, 17.40.43
In effetti sono stato poco chiaro. Mi stavo riferendo a qualcosa di personale, di come una persona si relazione con la cultura e la conoscenza.

.Furla.
22-09-2008, 19.06.35
beh la cultura comprende un insieme di meccanismi inconsci e subconsci, direi che è un concetto molto più ampio. il modo di rapportarsi con la conoscenza e l'informazione fa parte della cultura, quindi secondo me ci sono culture passive e culture attive.

Daniel_san
22-09-2008, 19.15.39
A volte vedo nella cultura un insieme di nozioni che non hanno campo applicativo e nella conoscenza la capacità cognitiva del fare le cose.

Dupin
22-09-2008, 19.32.45
La conoscenza è il sapere, il far propria, la Verità indiscutibile, l'unica, la sola. La Verità.

La cultura è quello che sai indipendentemente dal fatto che siano cose vere, non vere, utili, non utili, intelligenti o stupide o che altro ancora.

Nemolo.O
22-09-2008, 19.49.01
Una definizione di cultura precisa in tutti gli ambiti che tocca, è attualmente inesistente. Varie scienze sociali contemporanee propongono varie definizioni che a loro volta vengono scelte, prese in causa, modificate, da vari scienziati.

La conoscenza io la intendo come una predisposizione personale a fare propri, vari saperi.

Mischa
22-09-2008, 20.09.28
Imho, semplice terminologia. Andare a definire la differenza tra istruito, colto, educato, esperto, etc., mi sembra a. difficile, b. inutile, anche perché alla fine nulla ti dice sulle effettive capacità del soggetto (che potrebbe essere altamente istruito ma restare un idiota a tutti gli effetti, avere ottime conoscenze teoriche ma non saperle minimamente collegare/applicare alla realtà, essere coltissimo ma anche un maleducato stronzo di primissima categoria, e così via).

JGun83
22-09-2008, 21.33.42
ancor meglio è chiedersi.. cultura o nozionismo?

:)

Shagrath_Infernus
22-09-2008, 22.52.33
A volte vedo nella cultura un insieme di nozioni che non hanno campo applicativo e nella conoscenza la capacità cognitiva del fare le cose.

Secondo me la cultura non è la semplice e pura nozione ma piuttosto come tale nozione viene riflessa dal tuo io, l'impatto che ha sulla personalità. Una persona acculturata è in parole semplici una persona che si confronta con ogni cosa che impara mettendosi costantemente in gioco.

Di0
22-09-2008, 23.21.55
Cultura significa solo che ti sei fatto il culo a tarallo (da cui l'etimologia del termine) e quindi ne sai a pacchi in un determinato settore. :asd:

Shagrath_Infernus
22-09-2008, 23.36.04
sei ti fai solo il tarallo senza riflettere nel tuo spirito ciò che impari la tua mente è un sacchettino non una fiamma ( powered by Plutarco):)

Deep61
22-09-2008, 23.59.07
sei ti fai solo il tarallo senza riflettere nel tuo spirito ciò che impari la tua mente è un sacchettino non una fiamma ( powered by Plutarco):)

Giusto, ma c'è da aggiungere che spesso le cose che impari , le metabolizzi con il tempo , non sempre la riflessione su cio' che fai, ti dà una immediata risposta, infatti Mischa parlava giustamente di connessioni , appunto come metro di giudizio tra lo stolto, pieno di nozionismo fine a sè stesso, e la persona che ha fatto proprie le cose che ha studiato...

Ma ripeto, non sempre il click mentale scatta immediatamente...


Deep

Shagrath_Infernus
23-09-2008, 00.08.39
Giusto, ma c'è da aggiungere che spesso le cose che impari , le metabolizzi con il tempo , non sempre la riflessione su cio' che fai, ti dà una immediata risposta, infatti Mischa parlava giustamente di connessioni , appunto come metro di giudizio tra lo stolto, pieno di nozionismo fine a sè stesso, e la persona che ha fatto proprie le cose che ha studiato...

Ma ripeto, non sempre il click mentale scatta immediatamente...


Deep

ovvio, non sempre ogni tassello prende subito il suo posto.

Daniel_san
23-09-2008, 00.30.24
Imho, semplice terminologia. Andare a definire la differenza tra istruito, colto, educato, esperto, etc., mi sembra a. difficile, b. inutile, anche perché alla fine nulla ti dice sulle effettive capacità del soggetto (che potrebbe essere altamente istruito ma restare un idiota a tutti gli effetti, avere ottime conoscenze teoriche ma non saperle minimamente collegare/applicare alla realtà, essere coltissimo ma anche un maleducato stronzo di primissima categoria, e così via).

Ecco perché dobbiamo sforzarci di dargli un significato. Muoversi verso la cultura e muoversi verso la conoscenza possiedono il medesimo valore?



ancor meglio è chiedersi.. cultura o nozionismo?

:)

Per te che differenze hanno?

Ghostkonrad
23-09-2008, 00.31.03
Mi schiero con Fallen Angel e Deep.

sara_bleeckerst
23-09-2008, 08.25.34
la cultura la vedo più come una cosa concreta, un bagaglio che ti porti dietro, la parola "conoscenza" per me ha un'accezione un po' più astratta e romantica, ma alla fine le due cose si misurano sullo stesso crinale

Daniel_san
23-09-2008, 11.13.39
Cultura
http://www.etimo.it/gifpic/03/24682c.png

Conoscere
http://www.etimo.it/gifpic/03/2683ac.png

Avevo il sentore che queste due parole avevano un plasticità diversa fra loro. :sisi:

Di0
23-09-2008, 12.16.48
sei ti fai solo il tarallo senza riflettere nel tuo spirito ciò che impari la tua mente è un sacchettino non una fiamma ( powered by Plutarco):)

Tanto nessuno se ne accorgerebbe. :D

Shagrath_Infernus
23-09-2008, 22.57.43
Tanto nessuno se ne accorgerebbe. :D

inutile dire che ciò che realmente sei è più forte di qualsiasi menzogna apparente. ( quando parlo così sembro un'altra, lo so:asd: )

Daniel_san
23-09-2008, 23.48.26
Mi sa che questo non è il forum giusto per discutere di queste cose. :asd:












:azz: