PDA

Visualizza versione completa : Mai fatto il cameriere?



Mr.Doctor
10-07-2008, 12.53.23
stamattina sono andato a parlare con la proprietaria di un ristorante per un lavoro estivo (un mese e mezzo) da cameriere. è una cosa che avrei già voluto fare da un paio d'anni ma per diversi motivi non sono riuscito, ora avendo appena terminato un altro lavoro (magazziniere) vorrei cogliere l'occasione.
la signora in questione mi prenderebbe volentieri, il problema è che da una settimana ha sempre pieno di gente soprattutto nel weekend è affollato e non avendo esperienze lavorative precedenti potrei trovarmi in difficoltà, rallentare, fare danni, causare cataclismi, epidemie di peste, invasioni aliene.
per questo motivo, domenica vado per vedere la situazione com'è e come non è, come si svolge, come sono i ritmi come funziona eccetera, poi deciderò se me la sento.

a questo punto la domanda è semplice? senza esperienza, buttato nel mezzo di un lavoro che parte subito alla massima potenza, ho qualche possibilità di non morire? ci siete passati, avete provato cose simili? consigli di base in anticipo?
giusto per non rimanere completamente spaesato.
perchè è una cosa che farei veramente volentieri, anche perchè mi leverei un mese e mezzo da casa, andando in un posto splendido con gente nuova.
l'unico neo è che mi è ripartita l'inscimmiatura di diablo 2, il mio necro caro viene su che è un amore e mi mancherà :asd: sarà una dura astinenza

Lufia
10-07-2008, 14.41.24
Io ho cominciato esattamente cosi'.
La media era di 180-200 clienti ogni fine-settimana ed eravamo in 6 camerieri. Se ci penso ora, mi chiedo come abbia fatto a sopravvivere; e di certo non rifarei quel lavoro, o almeno, non in un ristorante cosi' capiente.
Il lato positivo e' che le ore passano in un baleno, pian piano ti rendi conto che sei in grado di tenere a memoria due o tre ordinazioni diverse, fino ad arrivare ai 15 caffe' uno diverso dall'altro (perche' quando i clienti si mettono con i caffe' d'orzo lungo macchiato corretto grappa Nonino, caffe' doppio con spruzzatina di cacao e grappa a parte eccetera eccetera, ti rendi conto della sadica fantasia dell'essere umano :D ).
Comunque, e' ovvio che la cosa migliore che tu possa fare e' provare.
Dove lavoravo io, il ristorante era una sorta di seconda famiglia, una citta'-stato autonoma in cui si intrecciavano pettegolezzi e rancori sopiti, sia tra colleghi che tra clienti. E quindi dopo 6 anni ho preso la decisione di allontanarmi da quel luogo. Ma se il lavoro che indendi fare tu e' solo per quest'estate allora puoi andare tranquillo: nessuna lacrimosa telenovela sbarrera' la tua strada=D .

bejita
10-07-2008, 14.45.19
piscia nella zuppa mi raccomando :metal:

ma chi cazzo prende la zuppa d'estate?:mumble:

RoodRedBear
10-07-2008, 14.47.18
tranne quest'estate, faccio il cameriere quasi tutti gli anni e no, non morirai. dipende da te, dallo stile del ristorante, dalla quantità di turismo, ma a portare piatti non è mai morto nessuno :roll3:
nei ristoranti poi la cosa risulta essere più semplice più si alza il suo livello: è destinato al fallimento il titolare che ti mette il primo giorno a prendere comande e a stappare le bottiglie di vino :D, ma sicuramente partirai da commis, sbarazzando i tavoli quando i clienti hanno terminato la portata o devono, andare, cambierai cestini del pane, e scemenze simili. un ristorante top avrà una sala molto organizzata, molto semplice da capire: sarà divisa in ranghi, e ogni rango ha il suo capo che controlla i camerieri semplici. una pacchia nel senso di fatica, ma devastante a livello stilistico, dove una macchia nella camicia può costare caro. invece i ristoranti caserecci, bhe.. lavoro alla cazzo, ruoli inesistenti, tutto fatto tutto e tutti fanno casino.. molto più faticoso, perchè tutti devono fare il lavoro di tutti (e al 90% nessuno fa il tuo) ma io un anno ho lavorato con un fiore di girasole che mi usciva dalla maglietta dietro la schiena, quindi è un lavoro molto più.. alla mano.



ma chi cazzo prende la zuppa d'estate?:mumble:

quando vedi parenti tuoi andare a Bari e ordinare "Spaghetti al burro" perchè "Non so se mi piace la roBBa di qui" hai visto tutto. -_-'

Eowyn.
10-07-2008, 15.03.54
ma chi cazzo prende la zuppa d'estate?:mumble:
A me hanno ordinato un pounch caldo a Luglio, con 38°C all'ombra. T_T

E la storia dei caffè di Lufia è tragicamente vera. :D

Come ordinano il caffè nel mondo: http://italianeowyn.interfree.it/cazzate/caffemondo.jpg
Come ordiniamo i caffè in Italia: http://italianeowyn.interfree.it/cazzate/caffeitalia.jpg

(Sebbene, dopo aver letto i listini di Caffè Nero a Londra non ne sia poi così convinta :\)

zombie_chicken
10-07-2008, 15.10.11
(Sebbene, dopo aver letto i listini di Caffè Nero a Londra non ne sia poi così convinta :\)

non so cosa sia "caffè nero", ma in ogni caso: tutta colpa di starbucks

aplo
10-07-2008, 15.19.44
Buttatici a pesce, ogni esperienza lavorativa arricchisce.

Ps. Con "Ogni" ovviamente sono esclusi lavori su impalcature e vicino a qualsiasi stoccaggio di materie chimiche"

Cya

funker
10-07-2008, 15.26.37
Affronta la clientela col coltello stretto in un sorriso ben serrato e cerca di far scivolare via la tensione. Metti da parte l'orgoglio e fai ciò che ti viene chiesto senza replicare, cerca di guardare l'ora il meno possibile e soprattutto non lasciarti intimorire dallo spropositato quantitativo di ordini e clienti che sicuramente ti troverai a fronteggiare.

Ho avuto un'esperienza di un mese e mezzo al Caffé Nero di Liverpool Street, headquarter di tutti i CN di Londra. Tornassi indietro non lo rifarei, non sono adatto a stare al pubblico. Non ho pazienza e soprattutto odio la gente che rompe le palle gratuitamente (quindi il 70% dei clienti).


Caffè Nero
:brr:

Faustroll
10-07-2008, 15.41.02
La mia esperienza si è limitata come cameriere in una pizzeria dove tutto in fondo è più semplice rispetto ad un ristorante vero e proprio, tieni conto però che più che una vacanza/lavoro (parlavi di posto splendido) rischia di essere un solo lavoro se fai pranzo e cena (e magari devi anche pulire la sala alla fine del turno).

Che accordi di lavoro avresti? Quanto ti pagherebbero?

Mr.Doctor
10-07-2008, 15.42.45
ma chi cazzo prende la zuppa d'estate?:mumble:

il tizio che berrà il mio piscio :metal:



grazie per i consigli generali, in effetti è tutto da vedere quando sarò li..... però leggere esperienze varie può aiutare, meglio che niente.
domanda niubba: per comande che si intende? prendere le ordinazioni dei clienti?



La mia esperienza si è limitata come cameriere in una pizzeria dove tutto in fondo è più semplice rispetto ad un ristorante vero e proprio, tieni conto però che più che una vacanza/lavoro (parlavi di posto splendido) rischia di essere un solo lavoro se fai pranzo e cena (e magari devi anche pulire la sala alla fine del turno).

Che accordi di lavoro avresti? Quanto ti pagherebbero?

è ancora tutto da vedere, oggi abbiamo parlato 10 minuti, domenica se tutto va come spero si entra nei dettagli:)

Eowyn.
10-07-2008, 16.23.35
per comande che si intende? prendere le ordinazioni dei clienti?
Sì, la comanda è l'ordinazione. :)

Sottoscrivo in toto quanto detto da Funk, sebbene io lavori in un bar e non in un ristorante... ma tanto i clienti sempre quelli sono. Non essre permaloso, sorridi anche se vorresti ucciderli o li ritieni idioti (ho sentito cose che voi umani ... :D) e segui i consigli di chi ha più esperienza anche se più che consigliare "ordina": se lo fa è perchè "sa" e ci sono situazioni in cui non si può perdere tempo a spiegare (fermo restando che la buona educazione non è un optional ;))

Per darti un'idea dei clienti (non del lavoro) leggi un po' qua: Santa Zita* aiutami tu!!!!!!!!!!!!!!!!! (http://camerieraincrisi.splinder.com/) e Scusa,cameriera?!!! (http://scusacameriera.splinder.com/)



@Funk: Mario, dopo 3 giorni, ha deciso di provare un espresso con latte freddo. Tutto sommato non era male, ma la faccia di chi mi ha ascoltata ordinare una cosa così banale.. non ha prezzo. :D
Io, in compenso, inorridivo davanti ai mezzilitri di caffè con panne e caramelli vari che vedevo bere ovunque :brr:

RoodRedBear
11-07-2008, 04.18.38
(ho sentito cose che voi umani ... :D)

in questa categoria non dimenticherò mai:

Cliente (C): Scusa..
Cameriere (I di Io): Mi dica..
C: E' possibile avere il conto?
I: Certo, glielo porto subito!
C: In fretta eh, che mi deve fare un servizietto!, e nel mentre indica con la testa la ragazza e ammicca verso di me. Pagherei oro per rivedere lo sguardo che gli ha mandato la tipa.

:roll3:

Gioru_
11-07-2008, 09.21.07
Io ho fatto il cameriere per alcuni anni, soprattutto nei fine settimana, in una ditta di catering.
Facevamo proprio il servizio quello classico, con sporzionatura ai tavoli e tutto un sacco si salamelecchi a seconda di cosa volevano i vari clienti, perché non era un ristorante vero e proprio, ma fondamentalmente un'azienda che organizzava ricevimenti.

Il primo impatto è stato devastante, sia fisicamente che psicologicamente. Poi, col tempo, impari anche a starci bene, anche se la fatica permane.

Bisogna anche dire che il catering ha il problema di essere facchinaggio+servizio ai clienti, quindi lo sforzo fisico è ben diverso di quello che si prova lavorando in un normale ristorante, dove normalmente non ti trovi ad imbastire un cortile di un castelletto disabitato in una sala da pranzo per 700 persone.

Francamente, sono contento di non lavorarci più, ma tutto sommato alla fine non si stava poi così male. Il problema principale erano i padroni dell'azienda, veri str***i nella maggior parte dei casi, e il fatto che l'80% dei colleghi erano persone un po' anziane, per cui non c'era proprio l'ambiente di lavoro dinamico e giovanile che può esserci in altri posti.

Il consiglio che ti posso dare è cercare di memorizzare il più possibile la maggior parte di informazioni già dalle prime volte - dove si trovano le cose, come raggiungerle, addirittura come si chiamano (che caspio è una "guantiera"? Un "tire bouchon"? Una "vinaigrette"?) - e cercare di non sembrare mai troppo incazzato o troppo perso per i cavoli tuoi, questo sia nei confronti dei capi che dei clienti. Non è facile, in effetti.


Cliente (C): Scusa..
Cameriere (I di Io): Mi dica..
C: E' possibile avere il conto?
I: Certo, glielo porto subito!
C: In fretta eh, che mi deve fare un servizietto!, e nel mentre indica con la testa la ragazza e ammicca verso di me. Pagherei oro per rivedere lo sguardo che gli ha mandato la tipa.


:roll3:

AlexandervonHumboldt
11-07-2008, 10.57.23
non so cosa sia "caffè nero", ma in ogni caso: tutta colpa di starbucks
Già, sono loro che rovinano l'America.

vespino
11-07-2008, 13.27.13
Importante è fare sempre tutto apparecchiare e sparecchiare chiedere sempre ai clienti se hanno bisogno o meno e essereveloce senza esgaerare,,,secondo me ce la fai senza difficoltà piano piano prendi il via

qalexander3
11-07-2008, 14.19.55
Fatto il cameriere e t'assicuro che non uccide, di solito!

Ho lavorato sia nelle pizzerie che nei ristoranti che in un pub, e posso dirti che il ristorante, nonostante sia più difficile a livello "stilistico", è molto più semplice perchè solitamente meglio organizzato. C'è chi prende le ordinazioni e si occupa delle bevande, chi porta i piatti e sparecchia, chi sta in cucina.

Il cameriere è un mestiere che possono fare quasi tutti, sicuramente non con la classe e la precisione di chi lo fa da professionista, ma è una cosa che si può fare.

Stai tranquillo, in particolare se sanno che è la tua prima esperienza!
Io per farmi prendere la prima volta dalla pizzeria vicino casa ho dovuto fingere di aver già lavorato altrove e quindi mi trattavano come uno del mestiere :asd:, ma sono sopravvissuto.

Quindi vai tranquillo ^^

RoodRedBear
11-07-2008, 15.38.53
Fatto il cameriere e t'assicuro che non uccide, di solito!

non uccide una stagione, nemmeno due, ma fare 10anni il commis uccide eccome, soprattutto quando si tratta di catering o grosse catene.. :(

NewBusterSword
11-07-2008, 15.59.09
A me hanno ordinato un pounch caldo a Luglio, con 38°C all'ombra. T_T

E la storia dei caffè di Lufia è tragicamente vera. :D

Come ordinano il caffè nel mondo: http://italianeowyn.interfree.it/cazzate/caffemondo.jpg
Come ordiniamo i caffè in Italia: http://italianeowyn.interfree.it/cazzate/caffeitalia.jpg

(Sebbene, dopo aver letto i listini di Caffè Nero a Londra non ne sia poi così convinta :\)
:roll3:

sono appena tornato da stoccolma - citta e gente fantastica per carita - ma il caffe del primo giorno mi è bastato per tutta la vacanza ... non esagero se dico che sapeva di olio per macchinari T_T pieno fino all'orlo con quello strato di cremina solida e le bollicine che pareva un groviera ... madonna non me lo scordero mai ...

la storia della vignetta è verissima ma noi italiani non siamo cagaminchia, è che abbiamo piu gusto degli altri :D

Blasor
13-07-2008, 02.31.09
Io l'ho fatto giusto alle fraschette. L'unico che usava carta e penna mentre gli altri andavano con la loro prodigiosa memoria :D . Dalla mia seppur minima esperienza:
1) Guardati intorno spesso, c'è sempre qualcuno che ha bisogno del cameriere.
2) Se ogni tanto cogli sguardi che si distolgono e magari borbottano pure, andare a controllare non costa niente, anzi...

kaiser77
13-07-2008, 13.15.53
15 caffe' uno diverso dall'altro (perche' quando i clienti si mettono con i caffe' d'orzo lungo macchiato corretto grappa Nonino, caffe' doppio con spruzzatina di cacao e grappa a parte eccetera eccetera, ti rendi conto della sadica fantasia dell'essere umano :D ).


scusate non resisto :D

3Cg3wzTsArg

Blasor
13-07-2008, 14.26.50
scusate non resisto :D

3Cg3wzTsArg

:roll3: :roll3: