PDA

Visualizza versione completa : Satira e Berlusconi....si lo sò è un suicidio però io ci provo lo stesso.



DIAZE
10-07-2008, 11.10.33
Alla luce dei recenti avvenimenti (mi riferisco ovviamente alla quantomeno "discutibile" sparata della Guzzanti) che poi è solo l'utimo attacco all'entourage del presidente, ma in Italia non è proprio possibile contrastare il dilagante e trabordante berlusconismo in modi e termini più ortodossi senza cadere in questi eccessi?
Direi di no visto che anche qui non si perde occasione per cadere nello stesso errore.

So di fare un autogol ma voglio provare, voglio vedere se riusciamo a far meglio dei nostri politici e non cadere nel piattino.

Avanti coraggio però ocio perché io vigilo.

Elendil_1
10-07-2008, 11.32.04
Comincerei a chiedere a te e a quanti interverranno: avete visto l'intervento della Guzzanti o solo la notizia riportata sui giornali?

destino
10-07-2008, 11.35.57
Comincerei a chiedere a te e a quanti interverranno: avete visto l'intervento della Guzzanti o solo la notizia riportata sui giornali?

visto in diretta e mi ha schifato il modo in cui ha trattato non tanto Berlusconi, ma la Carfagna.

Se nel 2008 devo sentire trattata una donna in quel modo su argomenti da pettegolezzo di cui non si sa nulla di certo, beh preferisco tornare al 1100 almeno li l'inquisizione funzionava bene

DIAZE
10-07-2008, 11.36.07
Io personalmente no però le parole "riportate" dai media sono pesanti.
Tu sei stato testimone diretto?
Puoi smentire quanto riportato dai giornalisti presenti?
Comunque il mio era solo un esempio per dare corpo al post starter..

Faustroll
10-07-2008, 11.37.14
L'eccesso delle parole è a mio parere anche una inevitabile risposta all'eccesso di eventi e azioni portati avanti dallo stesso Berlusconi, solo che la maggior parte delle persone ha lo stomaco ben foderato di pelo per i secondi e gli resta solo l'indignazione per la forma dei primi.
Se una macchina mi passasse su un piede lancerei sicuramente un bestemmione (per quanto non sia mia abitudine) e tutti si scandalizzerebbero di ciò che ho urlato. Del mio piede e di chiedersi come possa succedere una cosa simile importerebbe a veramente pochi.

billygoat
10-07-2008, 11.42.25
l'errore secondo me è del partito democratico, non della guzzanti.
se si lascia fare l'opposizione unicamente a chi di mestiere fa satira è ovvio che i toni si alzino e non poco. è proprio della satira l'alzare i toni.

il pd dovrebbe guardarsi allo specchio e pensare che forse dovrebbe cominciare lui stesso a fare un'opposizione vera, ad alzare questioni reali, senza lasciarlo fare ad altri. allora sì potrebbe farlo con dei toni più appropriati...

DonAldrigo
10-07-2008, 11.43.13
Comincerei a chiedere a te e a quanti interverranno: avete visto l'intervento della Guzzanti o solo la notizia riportata sui giornali?

Io ho letto qualcosa, ma non so fino a che punto è vero.
C'è qualcuno che può postare l'intervento della Guzzanti? Sarebbe un bene per la discussione.
In ogni caso se quello che ho sentito è vero..........

destino
10-07-2008, 11.43.35
Se a me ministro mi arrivassero carriolate di merda solo perchè sono donna e prima di andare in politica ho fatto un calendario sexy che hanno comprato in milioni facendosi sopra le pippe, beh un minimo incazzata lo sarei contro quelle persone che si professano a parole "civili" e "tolleranti" e nei fatti cadono nelle peggiori battute da taverna.

DIAZE
10-07-2008, 11.44.41
Dato per scontato (cosa da appurare per quanto mi riguarda) che la satira della Guzzanti sia stata diffamatoria, cosa ha "giustificato" un attacco cosi pesante nei confronti della Carafagna e soprattutto a chi porta vantaggio alla sinistra o piuttosto allo stesso Berlusconi..

andre101
10-07-2008, 11.44.53
L'eccesso delle parole è a mio parere anche una inevitabile risposta all'eccesso di eventi e azioni portati avanti dallo stesso Berlusconi, solo che la maggior parte delle persone ha lo stomaco ben foderato di pelo per i secondi e gli resta solo l'indignazione per la forma dei primi.
Se una macchina mi passasse su un piede lancerei sicuramente un bestemmione (per quanto non sia mia abitudine) e tutti si scandalizzerebbero di ciò che ho urlato. Del mio piede e di chiedersi come possa succedere una cosa simile importerebbe a veramente pochi.


Si però la macchina, bestemmione o no, ti è già passata sul piede.
Bestemmiando il piede guarisce ?

DonAldrigo
10-07-2008, 11.45.30
il pd dovrebbe guardarsi allo specchio e pensare che forse dovrebbe cominciare lui stesso a fare un'opposizione vera, ad alzare questioni reali, senza lasciarlo fare ad altri. allora sì potrebbe farlo con dei toni più appropriati...

Oggi come oggi il pd è un insieme di ex tizio ed ex caio riuniti in correnti divese ed opposte e facenti capo a questo od a quel barone.
Finchè il pd non saprà organizzarsi veramente non riuscirà a fare nulla.

ROLF
10-07-2008, 11.46.11
A me al di la di tutto ha fatto tristezza anche per un'altro motivo.
Si parla tanto di pari oppurtunità sul lavoro, di pari diritti, e poi proprio una donna si lancia in questo tipo di attacchi tesi a dimostrare che le ministre che ci sono in parlamento son lì solo perchè han fatto pompini a destra e a manca.
Come se invece gli uomini fossero tutti lì per chissà quali meriti, e non perchè magari a loro volta hanno fatto favori/leccato culi/fatto atti di sottomission etc. etc..
Tristezza inside, davvero.

DIAZE
10-07-2008, 11.47.24
E siamo alle solite in Italia non siamo in grado di avere una vera opposizione compatta, una alternativa a Berlusconi, piaccia o non piaccia ce lo dobbiamo tenere..

ROLF
10-07-2008, 11.49.52
Dato per scontato (cosa da appurare per quanto mi riguarda) che la satira della Guzzanti sia stata diffamatoria, cosa ha "giustificato" un attacco cosi pesante nei confronti della Carafagna e soprattutto a chi porta vantaggio alla sinistra o piuttosto allo stesso Berlusconi..

Imho, ci sta anch un po' di invidia femminile. Il "cesso" che urla alla strafiga che sta lì dove sta solo perchè fa pompini. Si vedono situazioni simili quotidianamente in tutte le aziende italiane.
E' proprio la metalità maschilista della nostra società, a cui ahimè anche le donne si allineano, che non lascia scampo.

Sul beneficiario ultimo di azioni di questo tipo io non ho dubbi: Berlusconi. Ha guadagnato ancora più sostegno popolare da tutta questa vicenda.

destino
10-07-2008, 11.56.06
E siamo alle solite in Italia non siamo in grado di avere una vera opposizione compatta, una alternativa a Berlusconi, piaccia o non piaccia ce lo dobbiamo tenere..

l'opposizione c'è.
Solo che sia veltroni che casini hanno deciso di fare un'opposizione propositiva e costruttiva, che incalza il governo sui fatti e non sulle stronzate come i pompini dei ministri.
La domanda è: questo piace agli italiani?
A mio avviso no, perchè per molti Berlusconi non è avversario ma nemico che vogliono vedere morto o quantomeno distrutto, questo non va bene in un paese non in guerra civile, Veltroni se ne è accorto e sta cercando di cambiare il modo di fare opposizione per questo motivo, perchè vuole costruirsi un'immagine di leader che propone e non si oppone per principio, un leader pronto a governare e non solo a fare opposizione.

Faustroll
10-07-2008, 11.57.18
Si però la macchina, bestemmione o no, ti è già passata sul piede.
Bestemmiando il piede guarisce ?

Non hai capito il senso dell'intervento. Ovvio che non serve a nulla, ma si tratta di una reazione ad un'azione ben più grave e invece diventa essa l'unico argomento di discussione.


Per il resto quoto billygoat: chi fa satira non dovrebbe finire in piazza a fare comizi.

billygoat
10-07-2008, 11.57.24
comunque, per sapere di cosa stiamo parlando...

H1zCSGjimzc
TfZ2fa19gVQ

diaze, potresti metterli nel tuo primo post così si vedono subito...

DIAZE
10-07-2008, 12.01.16
Faustroll il problema tuo e di moti altri è che considerate Berlusconi come un pestone sul piede o meglio come un dito nel C... (rende meglio l'idea :D).
Fino a ché non gli si riconoscerà la dignità che gli spetta in quanto eletto regolarmente da gran parte degli italiani (ahimè) non ne verremo a capo, lui sarà sempre la vittima.

Gioru_
10-07-2008, 12.01.42
Imho, ci sta anch un po' di invidia femminile. Il "cesso" che urla alla strafiga che sta lì dove sta solo perchè fa pompini. Si vedono situazioni simili quotidianamente in tutte le aziende italiane.


Su questo ci credo poco. A parte che la Guzzanti non è di certo una brutta donna, ma poi gode di una visibilità anche al di fuori d'Italia che penso non abbia troppo da invidiare alla Carfagna (anche se ultimamente un po' in declino per via di censure e diktat vari che le hanno tolto molte possibilità di espressione).

Poi, mi pare che qui non si prenda in considerazione il fatto che la frase della Guzzanti era una reinterpretazione satirica di un fatto oscuro venuto a galla da intercettazioni e simili. Non è un'offesa inventata, ma un commento satirico (offensivo e eccessivo, come volete, ma d'altra parte come piace a noi italiani evidentemente) su un fatto di politica-costume.

AddePa
10-07-2008, 12.10.46
la sinistra è stata sempre il popolo degli eccessi, e si sono dimostrati come tali anche questa volta.
per me si devono solo vergognare, offendendo chi sta al potere, offendono tutti quelli che l'hanno votato in quanto rappresentante del popolo.

Vergogna Sinistra (questa sinistra).


ps: poi parla della Carfagna e dei calendari...si ricorda chi c'era prima? un certo\a Vladimir....mah...


EDIT: sto guardando il video fino in fondo...una cafona di quelle mai viste...pensa che tutte siano puttane xkè stanno al potere....anche lei sta li a fare cazzate....(a questo punto...)

Vegeta1485
10-07-2008, 12.14.04
YouTube - No Cav Day. Sabina Guzzanti #1parte (http://it.youtube.com/watch?v=zhbxQMcf-CY)
YouTube - No Cav Day. Sabina Guzzanti #2parte (http://it.youtube.com/watch?v=M2t9fYPJ7ho)
Se l'intervento di cui si sta parlando è questo, penso che la Guzzanti abbia fatto satira come avrebbe dovuto fare, se ci si lamenta per l'irriverenza di un intervento satirico penso che ci sia davvero qualche problema compresa la mancata conoscenza di molti del significato di satira.

DIAZE
10-07-2008, 12.15.54
Cerchiamo di non alzare i toni della discussione, cerchiamo di portare solo contributi costruttivi oppure evitimo di postare.

EDIT
Noto con rammarico che come capita sovente i "berlusconiani" prima insultano a pioggia e poi si lamentano di regimi o dispotismi all'interno del forum, avranno imparato da lui?
Cerchiamo di non cadere in questi giochetti

ROLF
10-07-2008, 12.16.12
Su questo ci credo poco. A parte che la Guzzanti non è di certo una brutta donna, ma poi gode di una visibilità anche al di fuori d'Italia che penso non abbia troppo da invidiare alla Carfagna (anche se ultimamente un po' in declino per via di censure e diktat vari che le hanno tolto molte possibilità di espressione).

Poi, mi pare che qui non si prenda in considerazione il fatto che la frase della Guzzanti era una reinterpretazione satirica di un fatto oscuro venuto a galla da intercettazioni e simili. Non è un'offesa inventata, ma un commento satirico (offensivo e eccessivo, come volete, ma d'altra parte come piace a noi italiani evidentemente) su un fatto di politica-costume.

Ma sì, ovviamente la mia è un po' un'esagerazione. Però fa strano notare come alla fine le accuse alle donne di aver fatto carriera in certi modi arrivano quasi sempre da altre donne.
Sarà solo un caso il fatto che Grillo non ha nominato alcun pompino ne nulla di simile?

Gioru_
10-07-2008, 12.19.06
Ma sì, ovviamente la mia è un po' un'esagerazione. Però fa strano notare come alla fine le accuse alle donne di aver fatto carriera in certi modi arrivano quasi sempre da altre donne.
Sarà solo un caso il fatto che Grillo non ha nominato alcun pompino ne nulla di simile?

Mi pare la regola numero uno nel fair play anche della satira. Un uomo che fa battute del genere sarebbe subito (giustamente, anche) tacciato di maschilismo e misoginia, una donna invece se lo può permettere.

DonAldrigo
10-07-2008, 12.20.15
Ho visti i video della guzzanti.
Non dice una parola sul tema della manifestazione e spara a destra e a sinistra smitragliate gratuite ed offensive. Perchè un conto è fare satira (ironia perculistica che serva a fare ridere) un conto è offendere.
Che c'entra il papa? Come si fa a dire tante volgarità su gente che nemmeno conosce?
In ogni caso con questi toni non si può che far aumentare i consensi sl governo.........bene bene.

Faustroll
10-07-2008, 12.22.18
Faustroll il problema tuo e di moti altri è che considerate Berlusconi come un pestone sul piede o meglio come un dito nel C... (rende meglio l'idea :D).
Fino a ché non gli si riconoscerà la dignità che gli spetta in quanto eletto regolarmente da gran parte degli italiani (ahimè) non ne verremo a capo, lui sarà sempre la vittima.

Visto che tu dici agli altri i loro problemi mi permetto anche io di dire che il tuo è quello di guardare solo alla superficie della realtà tralasciando di prendere posizione (e magari anche di approfondire) i problemi ben più gravi che vi sono sotto. Superficialità e perbenismo mescolati in giuste dosi.

Purtroppo per me la dignità di una persona non è qualche cosa che "spetta" automaticamente in seguito ad un voto ma qualche cosa che valuto sulla base delle azioni che compie e che ha compiuto in passato.

Gioru_
10-07-2008, 12.23.38
Ho visti i video della guzzanti.
Non dice una parola sul tema della manifestazione e spara a destra e a sinistra smitragliate gratuite ed offensive. Perchè un conto è fare satira (ironia perculistica che serva a fare ridere) un conto è offendere.
Che c'entra il papa? Come si fa a dire tante volgarità su gente che nemmeno conosce?
In ogni caso con questi toni non si può che far aumentare i consensi sl governo.........bene bene.

:roll3: Scusa ma ora non si può più fare satira su personaggi pubblici? Bisogna essere amici personali del papa o simili per poterne parlare?

Mi pare d'essere di fronte ad uno stravolgimento assurdo: la satira è diventata "offese volgari a persone che non si conoscono", riportare fatti giudiziari è "gettare fango in assenza di un contraddittorio"

Ma voi avete davvero bisogno del cancelliere sul capo per poter vivere tranquilli, mi sa...

DIAZE
10-07-2008, 12.28.49
il tuo è quello di guardare solo alla superficie della realtà tralasciando di prendere posizione (e magari anche di approfondire) i problemi ben più gravi che vi sono sotto. Superficialità e perbenismo mescolati in giuste dosi.


E allora avanti così..come ho già avuto modo di dire ci meritiamo Berlusconi e tutta la classe politica che abbiamo sarà qualunquismo o perbenismo come dici tu ma io la penso così
-_-'

Faustroll
10-07-2008, 12.29.07
:roll3: Scusa ma ora non si può più fare satira su personaggi pubblici? Bisogna essere amici personali del papa o simili per poterne parlare?

Mi pare d'essere di fronte ad uno stravolgimento assurdo: la satira è diventata "offese volgari a persone che non si conoscono", riportare fatti giudiziari è "gettare fango in assenza di un contraddittorio"

Ma voi avete davvero bisogno del cancelliere sul capo per poter vivere tranquilli, mi sa...


Il problema Gioru. è che satira e attività politica sono troppo mescolati nell'Italia di oggi. Io adoro la satira, soprattutto quando è feroce, ma quando questa viene fatta in un ambiente "politico", per esempio durante un comizio di una manifestazione politica non si può pretendere che resti tale solo perché chi parla è un autore satirico.

Credi che Luttazzi accetterebbe mai di fare qualche cosa di simile?

destino
10-07-2008, 12.30.51
Vorrei sottolineare per chi ancora non l'ha ben capito, che stiamo parlando di "gossip" e non di fatti, non c'è nessuna intercettazione pubblicata dove la carfagna parla di fare pompini a berlusconi.

Quindi, per adesso, quella della guzzanti si chiama non satira ma calunnia

DIAZE
10-07-2008, 12.31.15
Parlare delle abitudini/attitudini sessuali dei politici non è fare satira..

Gioru_
10-07-2008, 12.39.23
Il problema Gioru. è che satira e attività politica sono troppo mescolati nell'Italia di oggi. Io adoro la satira, soprattutto quando è feroce, ma quando questa viene fatta in un ambiente "politico", per esempio durante un comizio di una manifestazione politica non si può pretendere che resti tale solo perché chi parla è un autore satirico.

Credi che Luttazzi accetterebbe mai di fare qualche cosa di simile?

Hai perfettamente ragione, e reputo quello di Di Pietro e della Guzzanti un errore tattico madornale, che fa il gioco del governo.
Ma è innegabile che si stia generalizzando e demonizzando tutto quello che contraddice lo status quo in maniera preoccupante.

gefri
10-07-2008, 12.39.55
Faustroll il problema tuo e di moti altri è che considerate Berlusconi come un pestone sul piede o meglio come un dito nel C... (rende meglio l'idea :D).
Fino a ché non gli si riconoscerà la dignità che gli spetta in quanto eletto regolarmente da gran parte degli italiani (ahimè) non ne verremo a capo, lui sarà sempre la vittima.

mi pare di sognare, berlusconi è un piduista che si è tenuto per anni un mafioso in casa per poi definirlo "eroe" e "mai condannato", dirige un partito fondato da un mafioso e il suo avvocato è (era?) un corruttore di giudice. non è un dito nel culo, è semplicemente una persona che deve solo morire

samgamgee
10-07-2008, 12.43.12
Gefri, modera il tuo linguaggio please

DIAZE
10-07-2008, 12.43.36
Sarà ma è stato votato REGOLARMENTE dalla maggioranza degli italiani..è meglio farsene una ragione.

:sisi:


è semplicemente una persona che deve solo morire

Condizione comune a tutti i mortali..come già detto moderati

DonAldrigo
10-07-2008, 12.44.04
Scusa ma ora non si può più fare satira su personaggi pubblici? Bisogna essere amici personali del papa o simili per poterne parlare?

Si può tranquillamente fare satira, ma quella non è satira.
La Guzzanti non scherzava, lanciava accuse ben precise e la satira non può essere la scusa che permette di dire qualsiasi cosa, dalla più offensiva alla più infamante.

Gioru_
10-07-2008, 12.45.26
Parlare delle abitudini/attitudini sessuali dei politici non è fare satira..

Ma come no, ma che stiamo scherzando? Ma gli Stati Uniti, di cui si può dire peste e corna ma ci cagano in testa quando vogliono in termini di qualità di giornalismo e gestione dell'informazione (compresa la satira) ha scherzato per anni su Clinton e su tutti i vari politici finiti al centro degli scandali sessuali.

Ma anche Benigni prima di rincoglionirsi faceva di continuo monologhi interi su queste cose, anche a Fantastico con Pippo Baudo a presentare, e nessuno diceva niente, ma che siamo tornati indietro?

Forse la terminologia era diversa, non si diceva pompino ma si parlava di pisello e simili, ma era vent'anni fa, cazzarola.

DonAldrigo
10-07-2008, 12.49.38
Forse la terminologia era diversa, non si diceva pompino ma si parlava di pisello e simili, ma era vent'anni fa, cazzarola.

Non è una cosa da poco, ed in ogni caso è indubbio che stiamo diventando sempre più moralisti e buonisti (e la cosa non mi piace per niente).
In ogni caso penso una cosa fin dal 94.
C'è una parte della sinistra che ogni berlusconi in modo viscerale fin da quando è apparso.
Penso perchè lo si vede come un "padrone" un ricco imprenditore che si è messo a far politica pur non facendo parte del sistema (almeno nel 94 ora ne fa pienamente parte ed infatti una parte della sinistra lo accetta senza problemi).

Gioru_
10-07-2008, 12.56.18
Si può tranquillamente fare satira, ma quella non è satira.
La Guzzanti non scherzava, lanciava accuse ben precise e la satira non può essere la scusa che permette di dire qualsiasi cosa, dalla più offensiva alla più infamante.

No, era satira. Erano battute (pesanti) dette da una persona che non ricopre cariche politiche e non è collegata ad un partito.

Le accuse ben precise le lanciano i vostri amici Bossi e Borghezio dai loro palchi deliranti, istigando alla guerra civile e alla demolizione di tutto ciò che non rientra nella loro visione delle cose, ma di loro però non ci si scandalizza, strano.

funker
10-07-2008, 13.01.59
Pessimo intervento quello della Guzzanti.

Anche solo tecnicamente, sembra non riesca a collegare due parole senza balbettare o sputacchiare sul microfono, sembra non regga la tensione del momento, sembra abbia perso smalto e stia dando tutta sé stessa al qualunquismo. La satira che fa di Berlusconi è di bassissimo livello, e per assurdo lavora contro tutto ciò in cui lei crede per prima. Come già detto da molti ormai, il discorso dei pompini è sempre a livello di gossip, e come tale non utilizzabile in quella che dovrebbe (e doveva) essere una satira graffiante e un tantino distaccata dai classici toni da comizio pre-rivoluzionista.

Parlare delle abitudini/attitudini sessuali dei politici non è fare satira
Sì che lo è, basta che i fatti siano accertati.

:birra:

DonAldrigo
10-07-2008, 13.04.38
No, era satira. Erano battute (pesanti) dette da una persona che non ricopre cariche politiche e non è collegata ad un partito.


E che però era su un palco di una maifestazione a parlare ai manifestanti, non sul palco di un teatro a parlare agli spettatori.


Le accuse ben precise le lanciano i vostri amici Bossi e Borghezio dai loro palchi deliranti, istigando alla guerra civile e alla demolizione di tutto ciò che non rientra nella loro visione delle cose, ma di loro però non ci si scandalizza, strano.

Bossi e Borghezio hanno fatto scandalo un'infinità di volte, ed i media hanno sempre criticato e condannato le sparate bossiane.

Gioru_
10-07-2008, 13.05.47
Pessimo intervento quello della Guzzanti.

Anche solo tecnicamente, sembra non riesca a collegare due parole senza balbettare o sputacchiare sul microfono, sembra non regga la tensione del momento, sembra abbia perso smalto e stia dando tutta sé stessa al qualunquismo. La satira che fa di Berlusconi è di bassissimo livello, e per assurdo lavora contro tutto ciò in cui lei crede per prima. Come già detto da molti ormai, il discorso dei pompini è sempre a livello di gossip, e come tale non utilizzabile in quella che dovrebbe (e doveva) essere una satira graffiante e un tantino distaccata dai classici toni da comizio pre-rivoluzionista.

Sì che lo è, basta che i fatti siano accertati.

:birra:

Mah, a dire il vero è da un po' che è calata, qualitativamente. Anche Viva Zapatero sembra più una ripicca per tutta la questione della censura che non un progetto ben definito. A me pare un po' esaurita, o incavolata nera, non so, mi preoccupa.

gefri
10-07-2008, 13.09.40
Gefri, modera il tuo linguaggio please

quale parte per regolarmi? il deve morire?

DIAZE
10-07-2008, 13.14.20
Ancora!
Insisti?

Gioru_
10-07-2008, 13.14.36
Bossi e Borghezio hanno fatto scandalo un'infinità di volte, ed i media hanno sempre criticato e condannato le sparate bossiane.

Vorrei anche vedere, e si sarebbe dovuto agire anche con altri mezzi, ma lasciamo perdere.

E' già assurdo mettere le due cose sullo stesso piano, ma è strano che ora a fare scalpore siano delle frasi dette da dei comici. O no?

hiroshi
10-07-2008, 13.15.39
difronte allo strapotere della casta non ci sono rimaste che le parole, a volte anche forti.Voi vi indignate delle parolacce e non dello schifo che sta combinando il nano pelato?
Ah questi conformisti!L'italia va a rotoli e noi ci preoccupiamo del modo e non della sotanza.Silvio usa la volgarita ben piu inquitante delle sue tv e dei suoi avvocati deputati.La carfagna o come diavolo si chiama:le intercettazioni non ancora pubblicate sono lampanti, favori sessuali in cambio di una poltrona di ministra.
Ah questi conformisti!
E non tentate di fare il discorso di tutta un'erba un fascio.

DIAZE
10-07-2008, 13.18.37
Ok, basta mi arrendo qui non si può parlare di Berlusconi in termini civili senza che saltino fuori i vari "nano" "deve morire" ecc.

Lascio l'onere della moderazione/chiusura agli altri sventurati..
Saluti

zombie_chicken
10-07-2008, 13.27.26
la colpa non è l'aver parlato di pompini, ma averlo fatto basandosi su fonti non attendibili e soprattutto all'interno di un monologo piuttosto scialbo.

ora, in un paese in cui il controllo mediatico riesce a far passare le uscite di cattivo gusto di berlusconi per simpatiche goliardate mentre se provi a fare satira qualsiasi cosa tu dica viene cassata per difetto di forma (ma anche se fai semplice informazione: "il contraddittorio, sta parlando senza contraddittorio!!!!"), puoi anche essere esasperata e arrabbiata ma non puoi intervenire in una manifestazione pubblica parlando con la pancia e non con la testa, rischi solo di fare il gioco dell'avversario.

gli interventi degli ospiti alla manifestazione sono stati veramente pessimi: agitati, poco brillanti, spesso gratuiti, politicamente controproducenti; soprattutto perchè fatti da persone il cui intento non è rovesciare la maggioranza ma cavalcare il malessere dell'opposizione.

sti inutili saltimbanchi del cazzo hanno rotto le palle: grotteschi, rumorosi. non fanno ridere. non fanno pensare. le loro posizioni politiche hanno lo spessore di quelle di bob geldof. alimentano l'idiozia di massa. spargono disinformazione. allontanano la gente dalla politica vera. ridicolizzano, appiattiscono l'opposizione. stanno uccidendo definitivamente la sinistra. RIDATE LE PIAZZE AI CITTADINI.

mVm
10-07-2008, 13.41.06
Ok, basta mi arrendo qui non si può parlare di Berlusconi in termini civili senza che saltino fuori i vari "nano" "deve morire" ecc.

Lascio l'onere della moderazione/chiusura agli altri sventurati..
Saluti

Non ti arrabbiare Diaze. E non arrenderti. La faccenda di Piazza Navona è solo un altro dei tanti aspetti che descrivono il 'fare politica' oggi. E non mi riferisco solo a chi la politica la fa di mestiere, no. Qua ci siamo dentro tutti fino al collo, perchè l'incapacità di andare oltre le persone, oltre le solite frasi fatte, oltre gli slogan è così evidente da levare il fiato.
Le domande sulla faccenda in Piazza Navona, ce le dobbiammo porre non sulla Guzzanti o chi c'era sul palco, ma su quelli che in piazza l'ascoltavano. Perchè se alla battuta di un comico fa seguito un boato di applausi e non un coro di risate, c'è qualcosa che non torna. :birra:

Asterix_75
10-07-2008, 13.58.32
sul discorso gossip:

---> Berlusconi hard. Dove finisce il gossip e incomincia la pornopolitica (http://www.difesadellinformazione.com/ultime_notizie/78/berlusconi-hard-dove-finisce-il-gossip-e-incomincia-la-pornopolitica/)

sul discorso satira della guzzanti:

---> La satira di sabina guzzanti e la dimensione pubblica di mara carfagna (http://www.difesadellinformazione.com/ultime_notizie/79/la-satira-di-sabina-guzzanti-e-la-dimensione-pubblica-di-mara-carfagna/)


Perché la satira, non soddisfando esigenze informative, può prescindere dal requisito della verità. Quello che rileva nella satira è esclusivamente la dimensione pubblica del personaggio preso di mira, che va vista come un enorme contenitore di vetro nel quale confluiscono tutte le informazioni che lo riguardano. L’autore satirico pesca in questo contenitore e utilizza quelle informazioni per costruire il messaggio satirico. Ma senza curarsi se quelle informazioni siano vere o false. Gestire informazioni vere, ossia notizie, è compito del giornalista, non dell’autore satirico. Di conseguenza, la satira può basarsi su fatti ufficialmente non veri, purché di dominio pubblico.

sulla satira in generale:

---> Il diritto di satira (http://www.difesadellinformazione.com/57/il%20diritto%20di%20satira/)

fonte Difesa dell'informazione (http://www.difesadellinformazione.com/). Ho bisogno dell'aiuto di qualuno espreto di diritto, le interpretazioni e, soprattutto, le definizioni date dall'avv. Antonello Tomanelli, autore del sito che ho lincato, cossispondono a quelle utilizzate nel diritto corrente?

invito a leggere anche le altre "definizioni giuridiche" che ci sono sul sito, che secondo me sono chiarificatrici e forniscono le basi per la discussione corrente, e non solo. Il tutto indipendentemente dal chiaro indirizzo di pensiero, che l'avvocato non nasconde nei suoi commeni sui fatti di cronaca.

MaGiKLauDe
10-07-2008, 14.16.09
Non capisco, dopo i milioni di fucili fumanti, dopo i magistrati minorati mentali, dopo le lettere pubbliche in cui si giustificano le leggi con la necessità di sottrarsi alla giustizia del capo del governo, sono le sparate della Guzzanti il tema politico.
Dovrei indignarmi dopo che mi sono sentito dare del coglione?! Dopo che ho sentito difendere un condannato per omicidio e associazione mafiosa?!
Non arrivo a augurargli la morte. Ma solo perchè il suo vice è Calderoli. (E quà leggeteci la bestemmia che non posso scrivere).

destino
10-07-2008, 14.23.48
le intercettazioni non ancora pubblicate sono lampanti, favori sessuali in cambio di una poltrona di ministra.


ecco come si diffama una persona, intercettazioni non ce ne stanno e se ci sono non sono pubbliche, ma gia il parlarne le fa diventare reali per il popolo bue che non aspetta altro che occuparsi dei pruriti della gente.

Mi fa sempre + schifo questo paese.

MaGiKLauDe
10-07-2008, 14.38.00
Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. Il nutrire il popolo bue per soddisfarne i pruriti è stata la base della strategia di marketing che ha portato da Fininvest a Mediaset a Forza Italia al PdL. La cultura gossippara del voyeurismo è stata, se non piantata, nutrita e sfruttata negli ultimi decenni dalle sue pubblicazioni e dalle sue tv. La massa di babbuini teleonnivori è stata poi abilmente trasformata in massa votante. Il giornale politico "Il Giornale" ha lanciato per anni campagne diffamatorie fondate sul nulla, su informatori inestistenti dei servizi segreti o su documenti mai esistiti, salvo poi dovere ammettere di essersi inventati tutto (giuro, sembra follia, ma è così). Ora un po' della merda lanciata per aria sta riatterrando, tutto quì.

bejita
10-07-2008, 14.51.50
Avanti coraggio però ocio perché io vigilo.

ma non ti eri autosospeso? :mumble:

aplo
10-07-2008, 14.53.38
Premesso che di chi fa i servizietti a chi non me ne frega nulla, personalmente la Carfagna e Berlusconi potrebbero fare sesso ogni notte e sarebbero solo cazzi loro per come la vedo io.
Va purtroppo ricordato che la Ministra fino a 2 anni fa non militava in nessun comparto della politica a nessun livello, e qui già spiegare come una che fa politica attiva dal 2006 a inizio 2008 diventa un Ministro della Repubblica Italiana, si faticherebbe parecchio a spiegarlo in qualsiasi altro stato.
Va altresì ricordato che il secondo lavoro del nostro caro "ma non stimato" Presidente del Consiglio consiste nel parlare al telefono "non ho detto chiamare volutamente perchè in effetti come dice lui, lui non chiama, viene chiamato" con dirigenti RAI per sistemare le amichette di un paio di senatori dell'opposizione, operazione che sempre a detta dell'Unto dal signore sarebbe servita a far cadere il governo.
A sto punto in ultima analisi, non è tanto chi ha fatto i servizietti a chi che va appurato ma CHE COSA determinati presunti servizietti siano serviti, e si perchè mettiamo che dalle intercettazzioni venga fuori "visto che pare ci sia una querela " che i servizietti ci siano stati e che dopo la suddetta sia stata eletta ministro e beh allora mi dispiace per l'Unto dal signore, che ripeto chi si tromba sono solo affari suoi, ma i suddetti se li pagasse CON I SUOI SOLDI non con i SOLDI DEI CONTRIBUENTI "vedi uno stipendio da ministro tanto per dirne una"


Cya

JGun83
10-07-2008, 15.03.44
Alla luce dei recenti avvenimenti (mi riferisco ovviamente alla quantomeno "discutibile" sparata della Guzzanti) che poi è solo l'utimo attacco all'entourage del presidente, ma in Italia non è proprio possibile contrastare il dilagante e trabordante berlusconismo in modi e termini più ortodossi senza cadere in questi eccessi?
Direi di no visto che anche qui non si perde occasione per cadere nello stesso errore.

So di fare un autogol ma voglio provare, voglio vedere se riusciamo a far meglio dei nostri politici e non cadere nel piattino.

Avanti coraggio però ocio perché io vigilo.

mi hanno dato del coglione quando ci ho provato io.


speriamo che l'apertura di un mod lo tenga in vita.



Bravo Diaze.

JGun83
10-07-2008, 15.04.38
Ok, basta mi arrendo qui non si può parlare di Berlusconi in termini civili senza che saltino fuori i vari "nano" "deve morire" ecc.

Lascio l'onere della moderazione/chiusura agli altri sventurati..
Saluti

ecco...avevo letto solo il post di apertura :(

tomkk
10-07-2008, 15.53.11
cut....

Sì che lo è, basta che i fatti siano accertati.

:birra:

questa è la cosa più giusta letta in tre pagine ..... se sputtano gli altri senza avere uno straccio di prove non è piu satira ma diffamazione ....

certo ...sempre che non si voglia far passare come satira tutto quello che viene da comici schierati da una determinata parte

Ape_Africanizzata
10-07-2008, 16.10.45
Non capisco, dopo i milioni di fucili fumanti, dopo i magistrati minorati mentali, dopo le lettere pubbliche in cui si giustificano le leggi con la necessità di sottrarsi alla giustizia del capo del governo, sono le sparate della Guzzanti il tema politico.

Certo, ed è anche ovvio che sia così. Bisogna capire quali sono i margini di manovra dai quali può partire una opposizione consapevole: di sicuro abbiamo almeno metà degli Italiani ridotti a esseri semi senzienti ( se ne salvano alcuni, intelligenti ma in palese malafede, come Destino ad esempio ) pronti a giusitificare il Cavaliere qualunque cosa faccia e farsi rigirare dall' antica tecnica del Bispensiero - di cui Shilvio è maestro.
Di sicuro c'è un regime mediatico non indipendente, non pluralistico, pronto a strumentalizzare alcuni comportamenti affinchè non passino determinati messaggi scomodi.
Ora, io mi chiedo: date queste incontestabili premesse, sono opportune e politicamente utili allo scopo che si prefiggono le dichiarazioni della Guzzanti e di Girllo?
Dipende dallo scopo: se lo scopo era quello di urlare l'insostenibilità di vivere in una democrazia sempre più alla deriva, ci può anche stare, perchè accende i toni e rende più compatto il fronte degli esasperati.
Se lo scopo era quello di allargare il fronte e di cercare anche consensi più moderati, io dico cheper ora è stata una manifestazione che non ha raggiunto il suo obbiettivo.
Molte cose si valuteranno in autunno, quando ci sarà la manifestazione della (pseudo) sinistra moderata. Lì si aprirano due scenari: la manifestazione andrà bene e riuscirà a creare una opposizione che al dialogo moderato unisce i grandi numeri della piazza oppure (complice il leggendario talento di Veltroni di mandare tutto a puttane) sarà un fiasco, dando modo all'elettorato deluso di avvicinarsi al fronte più radicale cappaggiato da Di Pietro.

Sharden
10-07-2008, 16.15.18
La Guzzanti è stata sgarbata, gratuitamente visto che oltre le parole colorite non c'era proprio sostanza.
Quella non è satira, è stupidità, sebbene io capisca che ad un certo punto non ce la fai più ed epslodi...

edit: fermorestando che indignarsi per le parole di una comica e non per l'operato politico di altri è davvero incredibile :|

destino
10-07-2008, 16.21.04
Certo, ed è anche ovvio che sia così. Bisogna capire quali sono i margini di manovra dai quali può partire una opposizione consapevole: di sicuro abbiamo almeno metà degli Italiani ridotti a esseri semi senzienti ( se ne salvano alcuni, intelligenti ma in palese malafede, come Destino ad esempio )

ma perchè se la penso in maniera diversa da voi sono in malafede?

io non dico che tu sei un coglione e depreco berlusconi o chiunque altro dica lo stesso dell'avversario politico ( e in questo sono molto in sintonia con veltroni ) ma non capisco perchè semplicemente non si può discutere senza scadere nel personale o senza considerare l'altra persona una decerebrata.
Sinceramente, è una cosa che mi lascia costantemente stupito, forse è il mezzo che usiamo per discutere che invoglia a dare del pirla a tutti, questo scudo che ci fa sentire al sicuro...

tomkk
10-07-2008, 16.22.16
Certo, ed è anche ovvio che sia così. Bisogna capire quali sono i margini di manovra dai quali può partire una opposizione consapevole: di sicuro abbiamo almeno metà degli Italiani ridotti a esseri semi senzienti ( se ne salvano alcuni, intelligenti ma in palese malafede, come Destino ad esempio ) pronti a giusitificare il Cavaliere qualunque cosa faccia e farsi rigirare dall' antica tecnica del Bispensiero - di cui Shilvio è maestro.
Di sicuro c'è un regime mediatico non indipendente, non pluralistico, pronto a strumentalizzare alcuni comportamenti affinchè non passino determinati messaggi scomodi.
Ora, io mi chiedo: date queste incontestabili premesse, sono opportune e politicamente utili allo scopo che si prefiggono le dichiarazioni della Guzzanti e di Girllo?
Dipende dallo scopo: se lo scopo era quello di urlare l'insostenibilità di vivere in una democrazia sempre più alla deriva, ci può anche stare, perchè accende i toni e rende più compatto il fronte degli esasperati.
Se lo scopo era quello di allargare il fronte e di cercare anche consensi più moderati, io dico cheper ora è stata una manifestazione che non ha raggiunto il suo obbiettivo.
Molte cose si valuteranno in autunno, quando ci sarà la manifestazione della (pseudo) sinistra moderata. Lì si aprirano due scenari: la manifestazione andrà bene e riuscirà a creare una opposizione che al dialogo moderato unisce i grandi numeri della piazza oppure (complice il leggendario talento di Veltroni di mandare tutto a puttane) sarà un fiasco, dando modo all'elettorato deluso di avvicinarsi al fronte più radicale cappaggiato da Di Pietro.

ape generalmente apprezzo i tuoi interventi .....ma sinceramente ...senza alcun intento polemico ...da dove viene questa superiorità che ti permette di definire la metà degli italiani che non la pensano come te " esseri semisenzienti " ....li conosci tutti personalmente ? sai quello che fanno di buono o di sbagliato nella vita ? boh ....non so se mi collochi nella parte degli uomini scimmia o nella ristretta cerchia degli intelligenti ma in malafede ...fattosta che la cosa mi infastidisce in entrambe i casi :|


anzi mi colloco io negli uomini scimmia dato che invece che studiare sto qua a cazzeggiare:asd:

ROLF
10-07-2008, 16.27.22
ma perchè se la penso in maniera diversa da voi sono in malafede?

io non dico che tu sei un coglione e depreco berlusconi o chiunque altro dica lo stesso dell'avversario politico ( e in questo sono molto in sintonia con veltroni ) ma non capisco perchè semplicemente non si può discutere senza scadere nel personale o senza considerare l'altra persona una decerebrata.
Sinceramente, è una cosa che mi lascia costantemente stupito, forse è il mezzo che usiamo per discutere che invoglia a dare del pirla a tutti, questo scudo che ci fa sentire al sicuro...

E' così, rassegnati.

Credo che l'unica cosa che è stata dimostrata in modo lampante e incontestabile in questi ultimi mesi di forum è che se hai votato destra sei o un mafioso, o un essere non senziente, lotomizzato da Mediaset, o in malafede.
A te la scelta.

destino
10-07-2008, 16.32.24
E' così, rassegnati.

Credo che l'unica cosa che è stata dimostrata in modo lampante e incontestabile in questi ultimi mesi di forum è che se hai votato destra sei o un mafioso, o un essere non senziente, lotomizzato da Mediaset, o in malafede.
A te la scelta.

mafioso presente :asd:

se dovete sciogliere qualcuno nell'acido contattatemi :asd:

MaGiKLauDe
10-07-2008, 16.37.09
ape generalmente apprezzo i tuoi interventi .....ma sinceramente ...senza alcun intento polemico ...da dove viene questa superiorità che ti permette di definire la metà degli italiani che non la pensano come te " esseri semisenzienti " ....li conosci tutti personalmente ? sai quello che fanno di buono o di sbagliato nella vita ? boh ....non so se mi collochi nella parte degli uomini scimmia o nella ristretta cerchia degli intelligenti ma in malafede ...fattosta che la cosa mi infastidisce in entrambe i casi :|


anzi mi colloco io negli uomini scimmia dato che invece che studiare sto qua a cazzeggiare:asd:

Viene dalla visione degli indici d'ascolto, delle classifiche dei libri, della vendita di riviste, dal botteghino del cinema, dalla vendita dei dischi, dalla fila per fare le veline, i grandi fratelli, le isole, e via scavando.
Solo che finchè ci si mantiene su questo livello tutto il forum si sente di diritto nella schiera dei superiorie deride gli uomini scimmia. Quando poi si passa al livello superiore, associando le abitudini al voto (cosa che per altro fanno le indagini statostiche e sociologiche che si studiano all'università, mica lo diciamo io e ape) scatta l'indignazione.

ROLF
10-07-2008, 16.39.29
Il problema di fondo è che qui si pensa che se io ho votato destra devo per forza essere d'accordo con tutto quello che fa il governo. Dove sta scritto?

Può essere che pur avendo votato destra mi facciano schifo le leggi ad personam, il lodo Alfano, la legge sulle intercettazioni etc? E' ammesso?

Può essere che pur aspettandomi tutta una serie di cose simili io abbia comunque votato destra perchè sono convinto che solo la politica economica che attuerà questo governo riuscirà nel lungo periodo a risollevare l'economia italiana? Potrei aver accettato dentro di me di sopportare una marea di schifezze che sarebbero venute perchè ritengo il risanamento della nostra economia più importante dei processi a Berlusconi o del suo conto in banca?

E non venitemi a postare i soliti dati secondo cui con Prodi il deficit era diminuito, perchè ragionando sul breve periodo si fa presto a farlo diminuire: basta alzare le tasse e azzerare tutti gli investimenti in infrastrutture. Se l'industria italiana è ai minimi storici (notizia di oggi) non è certo a causa di Berlusconi, che è al governo da soli 3 mesi.

Ma probabilmente avete ragione voi: sono un essere semi senziente lobotomizzato da Mediaset, non dev'esserci proprio nessun'altra possibile spiegazione.

Daniel_san
10-07-2008, 16.44.42
Premesso che di chi fa i servizietti a chi non me ne frega nulla, personalmente la Carfagna e Berlusconi potrebbero fare sesso ogni notte e sarebbero solo cazzi loro per come la vedo io.
Va purtroppo ricordato che la Ministra fino a 2 anni fa non militava in nessun comparto della politica a nessun livello, e qui già spiegare come una che fa politica attiva dal 2006 a inizio 2008 diventa un Ministro della Repubblica Italiana, si faticherebbe parecchio a spiegarlo in qualsiasi altro stato.
Va altresì ricordato che il secondo lavoro del nostro caro "ma non stimato" Presidente del Consiglio consiste nel parlare al telefono "non ho detto chiamare volutamente perchè in effetti come dice lui, lui non chiama, viene chiamato" con dirigenti RAI per sistemare le amichette di un paio di senatori dell'opposizione, operazione che sempre a detta dell'Unto dal signore sarebbe servita a far cadere il governo.
A sto punto in ultima analisi, non è tanto chi ha fatto i servizietti a chi che va appurato ma CHE COSA determinati presunti servizietti siano serviti, e si perchè mettiamo che dalle intercettazzioni venga fuori "visto che pare ci sia una querela " che i servizietti ci siano stati e che dopo la suddetta sia stata eletta ministro e beh allora mi dispiace per l'Unto dal signore, che ripeto chi si tromba sono solo affari suoi, ma i suddetti se li pagasse CON I SUOI SOLDI non con i SOLDI DEI CONTRIBUENTI "vedi uno stipendio da ministro tanto per dirne una"


Cya

:birra:


Io penso che finché c'è questo gap politico a colmarlo saranno sempre e solo comici e giornalisti, schierati da una parte e dall'altra. Questo è il problema. Cafoni o non cafoni, corretti o non corretti fa più specie la voce di un personaggio esterno alla politica che di un politico.
La politica dovrebbe basarsi sulla serietà dell'operato dei parlamentari che dovrebbe dare risposte tangibili ai problemi, ma quando vedi i politici preuccupati per via di comici e giornalisti hai la misura di come questi arranchino nel loro percorso, più preuccupati dell'opinione pubblica che del loro lavoro.
Se i politici lavorassero seriamente che siano essi di destra e di sinistra i comici farebbero i loro lavoro scherzando magari su altre cose, ma quando non c'è serietà nella politica gli effetti collaterali si manifestano anche con questo tipo di satira.

MaGiKLauDe
10-07-2008, 16.46.33
Il problema di fondo è che qui si pensa che se io ho votato destra devo per forza essere d'accordo con tutto quello che fa il governo. Dove sta scritto?

Può essere che pur avendo votato destra mi facciano schifo le leggi ad personam, il lodo Alfano, la legge sulle intercettazioni etc? E' ammesso?

Può essere che pur aspettandomi tutta una serie di cose simili io abbia comunque votato destra perchè sono convinto che solo la politica economica che attuerà questo governo riuscirà nel lungo periodo a risollevare l'economia italiana? Potrei aver accettato dentro di me di sopportare una marea di schifezze che sarebbero venute perchè ritengo il risanamento della nostra economia più importante dei processi a Berlusconi o del suo conto in banca?

E non venitemi a postare i soliti dati secondo cui con Prodi il deficit era diminuito, perchè ragionando sul breve periodo si fa presto a farlo diminuire: basta alzare le tasse e azzerare tutti gli investimenti in infrastrutture. Se l'industria italiana è ai minimi storici (notizia di oggi) non è certo a causa di Berlusconi, che è al governo da soli 3 mesi.

Ma probabilmente avete ragione voi: sono un essere semi senziente lobotomizzato da Mediaset, non dev'esserci proprio nessun'altra possibile spiegazione.


Intanto si potrebbe iniziare a vedere dove sta scritto che si è contrari al lodo Alfano e a tutte le varie porcate. A memoria, ricordo difese a spada tratta per ogni porcata, arrampicate sugli specchi e difese cavillari anche di fronte a intercettazioni provate.
Poi, dal mio punto di vista, se sei disposto a passare sopra al passato (?) massonico, pidueista, mafioso, corrotto e colluso di colui che, con il tuo voto, finirà per governare il paese, bèh, per me sei in malafede, e moralemnte suo complice, visto che la tua approvazione lo autorizza a siglare leggi ad personam per sfuggire alla giustizia in nome della volontà popolare. Se non invece non sai nulla del suo passato o sei ignorante o sei un lobotomizzato che si è fatto convincere dalla propaganda tra una televendita e un reality.

destino
10-07-2008, 16.51.39
entro in peter pan mode, cazzi vostri :sisi:



Viene dalla visione degli indici d'ascolto...


non guardo la tv da 2 anni, eccezzion fatta per gli ultimi europei, solo le partite dell'italia



delle classifiche dei libri...


non compro libri di cucina, bestseller alla maria defilippi ne tantomeno l'autobiografia di Corona, quanto libri di storia, romanzi di fantascienza o thriller anche vecchi di anni o decenni



della vendita di riviste


quotidiani che compro a cedenza settimanale ( quindi 2-3 volte a settimana almeno ): Corriere, Repubblica, Il Foglio, Il Riformista.
A volte se mi stuzzica l'argomento compro MicroMega, guarda un po



dal botteghino del cinema...


mai andato a vedere qualche cinepanettone di natale da 8/10 anni a questa parte.
Film italiani li vado a vedere se mi piacciono, non se vengono ossannati dalla critica, lo stesso dicasi per quelli americani, siano essi film dei cohen ( che stilisticamente adoro ), sia esso un film d'azione solo effetti speciali stile Trasformers o Iron Man



dalla vendita dei dischi...


Non compro dischi



dalla fila per fare le veline, i grandi fratelli, le isole, e via scavando.


Non vado in giro per gli studios italiani a fare provini


Quindi non faccio parte del target del decerebrato che vota Pdl, quindi conseguentemente devo far parte di quella fetta di italiani che lo vota perchè ha interessi propri a votarlo giusto, non esistono alternative? :asd:

A me pare solo qualunquismo, devo linkare il topic sulla notte rosa a Riccione dove chi si professa intelligente, acculturato e quindi ovviamente di sinistra passa le notte a cercare figa vestito con una maglietta rosa e con un chilo di gel sulla capoccia?

Invece di etichettare le persone con cui vi confrontate come cerebrolesi, mafiosi o ladri quando non la pensano come voi, scadendo nel + becero qualunquismo che tutto è tranne sintomo di intelligenza, provate a fare lo sforzo intellettivo (voi che avete il cervello) di capire il punto di vista degli altri.
Poi ognuno può rimanere delle proprie idee, ma io rispetto le vostre opinioni, non capisco perchè non mi si può concedere lo stesso.

Attaccare Berlusconi quando invece di rispondere alle domande attacca il personaggio di turno sul personale e poi fare lo stesso con chi si trova qui a scrivere cose che non condividete invece che riempirvi di applausi dovrebbe farvi riflettere almeno un tantinello su quanto siate simili alla stessa persona che maggiormente odiate

Ape_Africanizzata
10-07-2008, 16.59.50
@Rolf: No, può essere che fai parte della seconda categoria, ovvero sei una persona che è dotata di spirito critico ma 1) è in malafede oppure 2) è ingenua o non crede a determinate cose che si dicono su Berlusconi ( e questo mi sono dimenticato di precisarlo nel mio post che avete quotato)

Io a questo ne farei più un problema morale, e vi faccio una domanda: perchè un elettore di centrodestra , pur sapendo che la sinistra è rappresentata da politici incapaci di tenere un indirizzo coeso, preferisce votare una coalizione con a capo un personaggio che è probabile abbia legami o sia ancora legato ad un sistema di potere assolutamente criminale, come testimoniato dalle indagini che lo perseguitano da 25 anni, e che vanno dalla corruzione di giudice fino al concorso in associazone mafiosa, passando per il traffico di droga ( questa è incredibile, non la sapevo fino a un paio di settimane fa)?

A questo punto i punti sono due: o si preferisce votare un personaggio del genere malgrado i suoi trascorsi, basta che garantisca una certà governabilità: a questo punto avete una visione della democrazia completamente diversa dalla mia ed è difficile trovare un punto d'incontro, anche se si può sempre discuterne.

Oppure si ritiene che i legami di Berlusconi con mafie e massonerie varie non siano credibili.
Io vorrei solamente sapere da quale parte state e perchè, almeno posso farmene una ragione ;)

MaGiKLauDe
10-07-2008, 17.07.50
Intanto si potrebbe iniziare a vedere dove sta scritto che si è contrari al lodo Alfano e a tutte le varie porcate. A memoria, ricordo difese a spada tratta per ogni porcata, arrampicate sugli specchi e difese cavillari anche di fronte a intercettazioni provate.
Poi, dal mio punto di vista, se sei disposto a passare sopra al passato (?) massonico, pidueista, mafioso, corrotto e colluso di colui che, con il tuo voto, finirà per governare il paese, bèh, per me sei in malafede, e moralemnte suo complice, visto che la tua approvazione lo autorizza a siglare leggi ad personam per sfuggire alla giustizia in nome della volontà popolare.

Questa parte l'hai abilmente snobbata.
Ma poi, al di là del votarlo, è il difenderlo a spada tratta che fa pensare insistentemente alla malafede, e parlo di chi posta quaà sul forum. Il preoccuparsi di come le intercettazioni finiscano ai giornali (sarà che sono pubbliche dopo la fase di indagini?!) piuttosto che al loro contenuto. Il cavillare su come dove o quando Taormina sia finito in affari con mafiosi piuttosto che indignarsi, nonostante non ci si faccia mancare mai l'occasione per piangere sulla grande piaga della Sicilia, il traffico. Gli attacchi a Luttazzi, Travaglio, Guzzanti, e mai un accenno alle campagne caluniose sulla prima pagina del Giornale, i dossier Mitrokin inventati.

ROLF
10-07-2008, 17.10.30
Intanto si potrebbe iniziare a vedere dove sta scritto che si è contrari al lodo Alfano e a tutte le varie porcate. A memoria, ricordo difese a spada tratta per ogni porcata, arrampicate sugli specchi e difese cavillari anche di fronte a intercettazioni provate.


Mie? se le trovi ti offro un gelato al Fior di Panna :D

Per il resto, cosa non ti è chiaro del mio discorso? Posso sapre tutte le porcherie che ha fatto ed essere disposto a passare sopra a quelle che farà solo perchè fra le due alternative che c'erano da votare a mio avviso la sua era l'unica che non avrebbe portato l'Italia al baratro economico definitivo?
Lo chiami essere in malafede? ne prendo atto. Sono in malafde.

Ape_Africanizzata
10-07-2008, 17.15.02
ma perchè se la penso in maniera diversa da voi sono in malafede?

io non dico che tu sei un coglione e depreco berlusconi o chiunque altro dica lo stesso dell'avversario politico ( e in questo sono molto in sintonia con veltroni ) ma non capisco perchè semplicemente non si può discutere senza scadere nel personale o senza considerare l'altra persona una decerebrata.
Sinceramente, è una cosa che mi lascia costantemente stupito, forse è il mezzo che usiamo per discutere che invoglia a dare del pirla a tutti, questo scudo che ci fa sentire al sicuro...

Non travisiamo i termini, non ti ho dato del coglione, tantomeno del pirla; ho detto che sei in malaefede e qualche post più sopra ho pure spiegato cosa intendo.
Per quanto riguarda l'essere lobotomizzato, la vedo come una caratteristica indelebile dell'Italiano medio, questa sì, secolarizzata nel suo modo di vedere le cose e di (non) pensare. Votare Berlusconi è semplicemente un effetto dell' essere una persona senza troppo spirito critico ( politically correct per "lobotomizzato", così evitate di strumentalizzare il termine:D).

ROLF
10-07-2008, 17.15.17
A questo punto i punti sono due: o si preferisce votare un personaggio del genere malgrado i suoi trascorsi, basta che garantisca una certà governabilità: a questo punto avete una visione della democrazia completamente diversa dalla mia ed è difficile trovare un punto d'incontro, anche se si può sempre discuterne.


Perchè si ritiene che le manovre economiche che metterà in piedi insieme alle porcate che farà risolleveranno le sorti dell'economia dello stato in cui tutti viviamo. Contando che sono convinto che l'altra schieramento, ammesso che fosse riuscito a governare, avrebbe affossato ancora di più l'economia nazionale, io lo ritengo un motivo più che valido per votarlo, magari sbaglio.

MaGiKLauDe
10-07-2008, 17.17.52
Sì, dal mio punto di vista sì. Se si rinuncia coscientemente al senso di legalità in nome di altri principi si è scelto la malfede. Io ho dei valori nella mia vita quotidiana con cui non vengo a patti, e credo che questi valori siano quelli che mi guidano nella vita politica.


Ah, con le difese forumistiche non mi riferivo a te ;) Ma un'occhiata la do, magari ci scappa un gelato al Fior di Panna. :D

DonAldrigo
10-07-2008, 17.49.35
Personalmente voto Berlusconi da sempre, fin da quando ho la possibilità di farlo.
Non nego che esistano dei nei sul suo passato (sebbene penso che siano più piccoli di quanto si creda) ma ritengo il centrodestra un'alternativa migliore al centrosinistra.
Penso che tutti i partiti italiani abbiano dei nei, dunque dovendo scegliere scelgo quello di cui condivido il programma politico.
Questo non vuol dire che sia d'accordo con tutto quello che fa il centrodestra ( ho detto in proposito di essere contro la legge sulle intercettazioni e quella salva processi, sebbene in alcuni casi l'abbia difesa con delle precisazioni), nè che sia contro qualsiasi cosa che faccia il centrosinistra, ma generalmente sono favorevole alla politica del centrodestra.
Non vedo perchè debba essere considerato stupido per questo.
Come Destino non guardo la tv generalista da un sacco di tempo, non leggo le riviste (eccetto quelle specialistiche) e non mi piacciono i cinepanettoni.
Ma questo non vuol dire niente, perchè c'è gente che guarda amici, legge novella 2000 e poi vota a sinistra.

Il fatto è che uno degli errori soliti del'intelighenzia di sinistra è di credere di sapere quello che è giusto per gli altri.

tomkk
10-07-2008, 18.10.23
Viene dalla visione degli indici d'ascolto, delle classifiche dei libri, della vendita di riviste, dal botteghino del cinema, dalla vendita dei dischi, dalla fila per fare le veline, i grandi fratelli, le isole, e via scavando.
Solo che finchè ci si mantiene su questo livello tutto il forum si sente di diritto nella schiera dei superiorie deride gli uomini scimmia. Quando poi si passa al livello superiore, associando le abitudini al voto (cosa che per altro fanno le indagini statostiche e sociologiche che si studiano all'università, mica lo diciamo io e ape) scatta l'indignazione.

interessante la tua ricostruzione dei fatti magika....solo una cosa che ti sei lasciato sfuggire mi lascia a pensare ...... dato che riesci a discutere con noi sei sulla nostra stessa metrica .....quindi se tanto mi da tanto ...dato che esseri di intelligenze tanto diverse non riescono a comunicare tra loro , ...benvenuto tra gli uomini scimmia .... d'altronde l'autoglorificazione è una caratteristica cosi babbuinica ....:birra:

ROLF
10-07-2008, 18.26.09
Ah, con le difese forumistiche non mi riferivo a te ;) Ma un'occhiata la do, magari ci scappa un gelato al Fior di Panna. :D

te lo potrei offrire comunque in cambio di un aiuto nell'abbordaggio della commessa dell'esselunga :D [fine OT]

gefri
10-07-2008, 18.38.27
ma non ti eri autosospeso? :mumble:

è stato frainteso

Gioru_
10-07-2008, 18.47.47
Perchè si ritiene che le manovre economiche che metterà in piedi insieme alle porcate che farà risolleveranno le sorti dell'economia dello stato in cui tutti viviamo. Contando che sono convinto che l'altra schieramento, ammesso che fosse riuscito a governare, avrebbe affossato ancora di più l'economia nazionale, io lo ritengo un motivo più che valido per votarlo, magari sbaglio.

Mah, io sono per lo stato assistenzialista, in ogni caso. Francamente trovo demenziale il concetto di fare le manovre senza togliere i "soldi di tasca agli italiani" e tagliando poi sulle infrastrutture pubbliche, come se poi il siluro non me lo ritrovassi comunque su per il sedere. Ed è questa l'idea principale di Tremonti e compagnia. Non capisco da dove derivi tutta questa tua fiducia visto che sì, Berlusconi è al governo da 3 mesi, ma negli ultimi 7 anni c'è stato per 5.
E tutto questo sorbendosi pure tutte le cavalierate?

DIAZE
10-07-2008, 18.50.50
è stato frainteso

Ma veramente pensi di esser spiritoso?

:|

ROLF
10-07-2008, 18.55.19
Mah, io sono per lo stato assistenzialista, in ogni caso. Francamente trovo demenziale il concetto di fare le manovre senza togliere i "soldi di tasca agli italiani" e tagliando poi sulle infrastrutture pubbliche, come se poi il siluro non me lo ritrovassi comunque su per il sedere. Ed è questa l'idea principale di Tremonti e compagnia. Non capisco da dove derivi tutta questa tua fiducia visto che sì, Berlusconi è al governo da 3 mesi, ma negli ultimi 7 anni c'è stato per 5.
E tutto questo sorbendosi pure tutte le cavalierate?

Quali tagli alle infrastrutture?
A me sembra che i vari cantieri autostradali, l'alta velocità, il ponte sullo stretto etc.. siano stati iniziati tutti dal governo di centrodestra. prodi ha solo bloccato i cantieri, fermato il ponte, ci ha quasi fatto perdere per sempre il progetto della TAV (fortunatamente pare che non sia irrimediabilmente naufragato). Io lavoro nel settore dell'energia: hai idea della stagnazione MOSTRUOSA che ha avuto il mercato energetico in due anni di governo Prodi?
Imho tutte queste cose alla lunga avrebbero prodotto per il paese un danno economico ben superiore a qualsiasi porcata legata alle leggi ad personam fatte da Berlusconi, compresa la famosa multa su Rete4 (su cui peraltro i governi di sinistra non hanno mai fatto nulla).

gefri
10-07-2008, 18.57.52
Perchè si ritiene che le manovre economiche che metterà in piedi insieme alle porcate che farà risolleveranno le sorti dell'economia dello stato in cui tutti viviamo. Contando che sono convinto che l'altra schieramento, ammesso che fosse riuscito a governare, avrebbe affossato ancora di più l'economia nazionale, io lo ritengo un motivo più che valido per votarlo, magari sbaglio.



l corriere 08/01/2008
Almunia: bene i conti pubblici dell'Italia

«Positivi i dati del 2007, migliori delle attese. Deficit: il miglioramento è assolutamente benvenuto»


Joaquin Almunia (Epa) LA VALLETTA (Malta) - Il miglioramento del deficit italiano nel 2007 è un dato positivo «per l'economia italiana e per i cittadini italiani». Lo ha detto il commissario europeo alle politiche monetarie, Joaquin Almunia. «Ho visto i dati positivi del 2007, migliori delle attese. Sono notizie molto positive e il miglioramento del deficit è assolutamente benvenuto». Giovedì il governo italiano ha fatto sapere che il rapporto deficit/Pil 2007 è sceso sotto il 2%. Venerdì anche l'agenzia di rating Standard & Poor's aveva definito i dati italiani «impressionanti».



Conti pubblici, Almunia (Ue): «Avanti con la linea di Padoa-Schioppa»


«L'Italia ha rispettato ampiamente l'obiettivo di riduzione del deficit sotto il 3% nel 2007 e con quasi certezza vedrà abrogata la procedura per deficit eccessivo aperta nel 2005»

Il commissario europeo per gliAffari economici Joaquin Almunia ha dichiarato di «auspicare la
continuazione della politica molto buona portata avanti da Padoa-Schioppa e Prodi» sui conti pubblici italiani, aggiungendo: «Ritengo la linea di Padoa-Schioppa di estremo successo».

«L'Italia ha rispettato ampiamente l'obiettivo di riduzione del deficit sotto il 3% nel 2007, ma deve proseguire il consolidamento del bilancio per ridurre in modo duraturo il debito pubblico e utilizzare le risorse attualmente assorbite dalla spesa per interessi per finanziare misure che migliorino la crescita». È questo il giudizio di Almunia sul programma di stabilità 2007-2011 del nostro Paese. «L'Italia, una volta che saranno notificati ad aprile i dati sul deficit del 2007 e una volta che avremo le previsioni del 2008 a maggio, con altissima probabilità vedrà abrogata la procedura per deficit eccessivo», aperta nei suoi confronti nel 2005.




poi questo link del sole non aprirlo o fai un infarto. ma poi tanto non ne vale la pena

Conti pubblici, Tremonti: «Attueremo il piano di Prodi e Padoa-Schioppa» - Il Sole 24 ORE (http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia%20e%20Lavoro/2008/06/tremonti-bce-conti-pubblici.shtml?uuid=5b9f53a8-30c2-11dd-8bf2-00000e251029&DocRulesView=Libero&fromSearch)

Gioru_
10-07-2008, 18.58.36
Quali tagli alle infrastrutture?
A me sembra che i vari cantieri autostradali, l'alta velocità, il ponte sullo stretto etc.. siano stati iniziati tutti dal governo di centrodestra. prodi ha solo bloccato i cantieri, fermato il ponte, ci ha quasi fatto perdere per sempre il progetto della TAV (fortunatamente pare che non sia irrimediabilmente naufragato). Io lavoro nel settore dell'energia: hai idea della stagnazione MOSTRUOSA che ha avuto il mercato energetico in due anni di governo Prodi?
Imho tutte queste cose alla lunga avrebbero prodotto per il paese un danno economico ben superiore a qualsiasi porcata legata alle leggi ad personam fatte da Berlusconi, compresa la famosa multa su Rete4 (su cui peraltro i governi di sinistra non hanno mai fatto nulla).

No, io parlavo delle infrastrutture sociali: sanità pubblica, istruzione, enti pubblici etc.

La TAV non è mai stata messa in discussione da Prodi, il ponte sullo stretto lasciamolo fare, che è meglio...

MaGiKLauDe
10-07-2008, 19.19.05
interessante la tua ricostruzione dei fatti magika....solo una cosa che ti sei lasciato sfuggire mi lascia a pensare ...... dato che riesci a discutere con noi sei sulla nostra stessa metrica .....quindi se tanto mi da tanto ...dato che esseri di intelligenze tanto diverse non riescono a comunicare tra loro , ...benvenuto tra gli uomini scimmia .... d'altronde l'autoglorificazione è una caratteristica cosi babbuinica ....:birra:

Prima di tutto:
1. magika un cazzo, limitati al mio nick, non mi pare di aver avuto mai uno scambio di battute con te che giustifichi una qualche confidenza.
2. lascia a pensare è un'espressione scorretta.
3. ho discusso con altri, di certo non con te, e di certo non puoi sapere se io ce la faccia a discutere, o semplicemente mi sforzi di abbassarmi al livello dell'interlocutore per relazionarmi.
4. la metrica è riferibile alla poesia, la sintonia intellettiva si definisce "lunghezza d'onda".

Chiarito questo, per pura autoglorificazione personale...:asd:


A te è semplicemente sfuggito il fatto che stavo parlando dell'elettorato berlusconiano come definito dalle indagini socio/statistiche, e non mi riferivo a coloro che votano Berlusconi quà sul forum. Tanto più che la popolazione che frequenta e uso i forum si presta poco o nulla a inferenza statistiche per tutta una serie di caratteristche (livello di cultura e livello tecnologico in primis, ma anche età e redditido) profondamente diversi dal resto della popolazione.


OT: ROLF, esselunga di Rho? Bazzico poco da quelle parti, però se serve potresti presentarti con una vaschetta di gelato del Fior di Panna come ragalo per lei. :D

.Furla.
10-07-2008, 19.21.14
Quali tagli alle infrastrutture?
Io lavoro nel settore dell'energia: hai idea della stagnazione MOSTRUOSA che ha avuto il mercato energetico in due anni di governo Prodi?
in che cosa consiste questa stagnazione? ha qualcosa a che fare con la liberalizzazione del mercato energetico? o dipende da fattori indipendenti dal governo, come la speculazione sulle materie prime?

tomkk
10-07-2008, 20.23.35
Prima di tutto:
1. magika un cazzo, limitati al mio nick, non mi pare di aver avuto mai uno scambio di battute con te che giustifichi una qualche confidenza.
2. lascia a pensare è un'espressione scorretta.
3. ho discusso con altri, di certo non con te, e di certo non puoi sapere se io ce la faccia a discutere, o semplicemente mi sforzi di abbassarmi al livello dell'interlocutore per relazionarmi.
4. la metrica è riferibile alla poesia, la sintonia intellettiva si definisce "lunghezza d'onda".

Chiarito questo, per pura autoglorificazione personale...:asd:


A te è semplicemente sfuggito il fatto che stavo parlando dell'elettorato berlusconiano come definito dalle indagini socio/statistiche, e non mi riferivo a coloro che votano Berlusconi quà sul forum. Tanto più che la popolazione che frequenta e uso i forum si presta poco o nulla a inferenza statistiche per tutta una serie di caratteristche (livello di cultura e livello tecnologico in primis, ma anche età e redditido) profondamente diversi dal resto della popolazione.


OT: ROLF, esselunga di Rho? Bazzico poco da quelle parti, però se serve potresti presentarti con una vaschetta di gelato del Fior di Panna come ragalo per lei. :D

1) come vuoi MaGiKLauDe.....( apprezza lo sforzo delle maiuscole :roll3: )
2) & 4) ma davvero muy interessante ...ma sai noi uomini scimmia certe sottigliezze linguistiche non riusciamo a comprenderle ....:asd:
3) veramente mi hai quotato ...mi pare che questo indichi che quindi ti riferissi nello specifico a qualcosa scritto da me ....

eppoi guarda che l'autoglorificazione fa male ...dicono che faccia diventare ciechi ...quindi mi preoccupavo semplicemente per la tua salute ...non c'è bisogno di impermalirsi tanto :asd:

infine mi piacerebbe sapere a quali indagini statistiche ti riferisci ....sono le stesse che dicono che il 98 % degli italiani mangia pizza ha i baffi e suona il mandolino? ...no perchè suona ( riferibile alla musica ) alquanto banale questa affermazione

:birra:

MaGiKLauDe
10-07-2008, 20.37.59
Studi e lezioni dei professori Segatti e Maraffi.

tomkk
10-07-2008, 20.44.07
Studi e lezioni dei professori Segatti e Maraffi.

ok ma ti ripeto ... mi sembra di una banalità allucinante affermare che chi non vota a sinistra è da considerare come una massa decerebrata e semi lobotomizzata .... non troverai mai una rilevazione statistica che ti dice una cosa simile ( o almeno non una seria ....)

Alborosso
10-07-2008, 21.08.32
Non voglio innsecare flame quindi per rispetto a Diazepan chiedo solo se qualcuno ha notizie su un eventuale denuncia della Carfagna all'indirizzo della Guzzanti.

;)

hiroshi
10-07-2008, 21.12.58
entro in peter pan mode, cazzi vostri :sisi:



non guardo la tv da 2 anni, eccezzion fatta per gli ultimi europei, solo le partite dell'italia



non compro libri di cucina, bestseller alla maria defilippi ne tantomeno l'autobiografia di Corona, quanto libri di storia, romanzi di fantascienza o thriller anche vecchi di anni o decenni



quotidiani che compro a cedenza settimanale ( quindi 2-3 volte a settimana almeno ): Corriere, Repubblica, Il Foglio, Il Riformista.
A volte se mi stuzzica l'argomento compro MicroMega, guarda un po



mai andato a vedere qualche cinepanettone di natale da 8/10 anni a questa parte.
Film italiani li vado a vedere se mi piacciono, non se vengono ossannati dalla critica, lo stesso dicasi per quelli americani, siano essi film dei cohen ( che stilisticamente adoro ), sia esso un film d'azione solo effetti speciali stile Trasformers o Iron Man



Non compro dischi



Non vado in giro per gli studios italiani a fare provini


Quindi non faccio parte del target del decerebrato che vota Pdl, quindi conseguentemente devo far parte di quella fetta di italiani che lo vota perchè ha interessi propri a votarlo giusto, non esistono alternative? :asd:

A me pare solo qualunquismo, devo linkare il topic sulla notte rosa a Riccione dove chi si professa intelligente, acculturato e quindi ovviamente di sinistra passa le notte a cercare figa vestito con una maglietta rosa e con un chilo di gel sulla capoccia?

Invece di etichettare le persone con cui vi confrontate come cerebrolesi, mafiosi o ladri quando non la pensano come voi, scadendo nel + becero qualunquismo che tutto è tranne sintomo di intelligenza, provate a fare lo sforzo intellettivo (voi che avete il cervello) di capire il punto di vista degli altri.
Poi ognuno può rimanere delle proprie idee, ma io rispetto le vostre opinioni, non capisco perchè non mi si può concedere lo stesso.

Attaccare Berlusconi quando invece di rispondere alle domande attacca il personaggio di turno sul personale e poi fare lo stesso con chi si trova qui a scrivere cose che non condividete invece che riempirvi di applausi dovrebbe farvi riflettere almeno un tantinello su quanto siate simili alla stessa persona che maggiormente odiate

E' arrivato lo scudiero della democrazia!Inchinatevi e prendete appunti sudditi.Ma fammi il piacere!L'unica cosa che sai fare è dire tutto e il contrario di tutto.Credo che far passare come fatti le proprie opinioni sia quantomeno pericoloso ai fini di una discussione democratica.
Io non ho capito il tuo punto di vista, come credo molti qui:una volta denigri il nano, poi in un altro post difendi la ministra perche dici "le intercettazioni non sono pubbliche"(oltre a "il giornale" leggi l'espresso comunista qualche volta);tutto e poi il suo contrario.
Lo sforzo intellettivo lo chiedo non a te ma a chi ancora ti legge:il suo è avanspettacolo.I fatti sono agl'atti.

DonAldrigo
10-07-2008, 21.16.38
Non voglio innsecare flame quindi per rispetto a Diazepan chiedo solo se qualcuno ha notizie su un eventuale denuncia della Carfagna all'indirizzo della Guzzanti.


Avevo sentito parlare di querela ma non sono sicuro.

MaGiKLauDe
10-07-2008, 21.24.14
ok ma ti ripeto ... mi sembra di una banalità allucinante affermare che chi non vota a sinistra è da considerare come una massa decerebrata e semi lobotomizzata .... non troverai mai una rilevazione statistica che ti dice una cosa simile ( o almeno non una seria ....)

Le rilevazioni statistiche dicono che è più votato tra chi ha un titolo di studio inferiore al diploma, ad esempio.
Le mie percezioni su chi vota destra (ma principalmente PdL, su Lega e AN ci sarebbe da fare un discorso un po' differente) sono solo mie considerazioni, maturate sia attraverso le rilevazioni statistiche (di voto e di consumo televisivo, ad esempio), sia attraverso l'esperienza personale. E non ho mai detto che siano tutti pecoroni.




Poi, dal mio punto di vista, se sei disposto a passare sopra al passato (?) massonico, pidueista, mafioso, corrotto e colluso di colui che, con il tuo voto, finirà per governare il paese, bèh, per me sei in malafede, e moralmente suo complice, visto che la tua approvazione lo autorizza a siglare leggi ad personam per sfuggire alla giustizia in nome della volontà popolare. Se non invece non sai nulla del suo passato o sei ignorante o sei un lobotomizzato che si è fatto convincere dalla propaganda tra una televendita e un reality.

DIAZE
10-07-2008, 21.28.57
La ministra ha dato mandato ai suoi avvocati perché querelino chiunque abbia diffuso la calunniosa notizia oltre che gli autori della stessa.
Giornali tv e internet quindi ocio che siete passibili di querela, altro che cartellino giallo..

@Bejita e gefri se avessi veramente moderato questo topic forse sarebbe già chiuso, il fatto è che con tutti i miei buoni propositi non posso fare a meno a dei cazzoni come voi :D..
che volete fare sono malato.

tomkk
10-07-2008, 21.43.24
Le rilevazioni statistiche dicono che è più votato tra chi ha un titolo di studio inferiore al diploma, ad esempio.
Le mie percezioni su chi vota destra (ma principalmente PdL, su Lega e AN ci sarebbe da fare un discorso un po' differente) sono solo mie considerazioni, maturate sia attraverso le rilevazioni statistiche (di voto e di consumo televisivo, ad esempio), sia attraverso l'esperienza personale. E non ho mai detto che siano tutti pecoroni.

guarda secondo me una rilevazione statistica su un argomento simile tenderebbe ad avere una distribuzione normale ( anche dato l'elevato numero di campioni) .... sono quindi convinto che la tipologia di elettorato sia su per giù uguale sia a destra che a sinistra ....sempre se ci riferiamo a stime su livello macro ... anche a livello di singoli , ritengo che la visione politica sia un indicatore poco veritiero sull'effettivo livello di intelligenza di una persona ..... d'altronde io e te potremmo pensarla su per giù allo stesso modo su tutto e poi avere una visione politica differente ....sarebbe un bel paradosso no ...

DonAldrigo
10-07-2008, 22.10.52
Poco prima del voto una sondaggio indicava che la maggior parte degli operai votava/avrebbe votato per pdl e lega, mentre la sinistra arcobaleno aveva il grosso dei suoi sostenitori tra i giovani neolaureati. Poi chiaramente ci sono operai che votano a sinistra e laureati che votano a destra.
Più che sul livello di intelligenza io cercherei la risposta a questo fenomeno da un'altra parte.
Penso (ma è una mia idea) che gli operai abbiano abbandonato la sinistra perchè delusi troppe volte, mentre i giovani sono appunto troppo giovani per essere stati delusi a lungo.

mVm
10-07-2008, 22.31.50
Va purtroppo ricordato che la Ministra fino a 2 anni fa non militava in nessun comparto della politica a nessun livello, e qui già spiegare come una che fa politica attiva dal 2006 a inizio 2008 diventa un Ministro della Repubblica Italiana, si faticherebbe parecchio a spiegarlo in qualsiasi altro stato.


E certo, come no. :roll3: :roll3:

Gianni Rivera (http://www.europarl.europa.eu/members/public/geoSearch/view.do?language=IT&id=33611), fino al giorno prima calciatore.
Iona Staller (http://it.wikipedia.org/wiki/Ilona_Staller), fino al giorno prima pornodiva.
Wladimiro "Vladimir" Luxuria (http://it.wikipedia.org/wiki/Vladimir_Luxuria), fino al giorno prima attore.

Magari loro non sono diventati ministri, è vero, come invece è capitato negli scorsi governi a certi altri guitti non professionisti. :asd:

All'estero, uno su tutti.
Arnold Schwarzenegger - Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Arnold_Schwarzenegger), fino al giorno prima attore.

E chi ha più memoria di me continui. :asd:

Gioru_
10-07-2008, 22.46.06
E certo, come no. :roll3: :roll3:

Gianni Rivera (http://www.europarl.europa.eu/members/public/geoSearch/view.do?language=IT&id=33611), fino al giorno prima calciatore.
Iona Staller (http://it.wikipedia.org/wiki/Ilona_Staller), fino al giorno prima pornodiva.
Wladimiro "Vladimir" Luxuria (http://it.wikipedia.org/wiki/Vladimir_Luxuria), fino al giorno prima attore.

Magari loro non sono diventati ministri, è vero, come invece è capitato negli scorsi governi a certi altri guitti non professionisti. :asd:

All'estero, uno su tutti.
Arnold Schwarzenegger - Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Arnold_Schwarzenegger), fino al giorno prima attore.

E chi ha più memoria di me continui. :asd:

Sì ma c'è una grossa differenza tra deputato (o al limite senatore) e Ministro. Il Ministro effettivamente ha un incarico diverso, che necessiterebbe di una certa esperienza nel settore politico. Poi boh, ci sta anche che la Carfagna sia un falco delle Pari Opportunità, anche se dalle dichiarazioni riportate dal suo insediamento ad ora dai giornali, non si direbbe proprio... :asd:

destino
10-07-2008, 22.47.38
Lo sforzo intellettivo lo chiedo non a te ma a chi ancora ti legge:il suo è avanspettacolo.I fatti sono agl'atti.

vediamo sti fatti :)

altrimenti il clown sei tu :)

aplo
10-07-2008, 22.50.12
Sì ma c'è una grossa differenza tra deputato (o al limite senatore) e Ministro. Il Ministro effettivamente ha un incarico diverso, che necessiterebbe di una certa esperienza nel settore politico. Poi boh, ci sta anche che la Carfagna sia un falco delle Pari Opportunità, anche se dalle dichiarazioni riportate dal suo insediamento ad ora dai giornali, non si direbbe proprio... :asd:

Gli serviva un aiutino da solo non ci arrivava a trovare le differenze :asd:


Cya

Daniel_san
10-07-2008, 22.53.23
E' mortificante la difesa oltranza di qualsiasi politico italiano che sia Berlusconi, Veltroni, Di Pietro, la Carfagna, Rosibindi, la Santanche e chi ti pare. Se il paese crolla verso il disastro ma secondo voi di chi è la responsabilità? Del millenium bug? Dell'11 settembre? Del terrorismo? Dell'aumento del petrolio? Dello scandolo dei mutui americani?
Tra l'altro questi pagliacci si sono avvicendati più di una volta con risultati super deludenti, santo iddio dovremmo scendere per strada a prenderli tutti quanti a calci in culo e voi ancora che ne prentede le parti difendo talvolta gli uni talvolta gli altri.
Ma che cascasse un meteorite sul parlamento mentre votano una legge che gli adatta lo stipendio sul tasso d'inflazione!

Alborosso
10-07-2008, 23.10.37
E' mortificante la difesa oltranza di qualsiasi politico italiano che sia Berlusconi, Veltroni, Di Pietro, la Carfagna, Rosibindi, la Santanche e chi ti pare. Se il paese crolla verso il disastro ma secondo voi di chi è la responsabilità? Del millenium bug? Dell'11 settembre? Del terrorismo? Dell'aumento del petrolio? Dello scandolo dei mutui americani?
Tra l'altro questi pagliacci si sono avvicendati più di una volta con risultati super deludenti, santo iddio dovremmo scendere per strada a prenderli tutti quanti a calci in culo e voi ancora che ne prentede le parti difendo talvolta gli uni talvolta gli altri.
Ma che cascasse un meteorite sul parlamento mentre votano una legge che gli adatta lo stipendio sul tasso d'inflazione!

Ecco perchè ci vorrebbero in piazza gente piu incazzata e non l'opposizione alla Veltroni volemosebene......ci vuole un Argentina fuoco & fiamme e si riparte da zero.....ma si ma poi chissenefrega tanto noi continuiamo a discutere di fatti & misfatti e loro si continuano a fare i cazzi loro....
altro che la guzzanti scostumata beppe grillo blasfemo ma che andassero affanculo mia moglie per colpa degli inciuci di destra e certa sinistra lavora 2 ore oggi altre 3 domani 1 ora domenica altre 4 sabato , una volta alla cassa un altra in magazzino ....pace all'anima di chi è morto ed ha creato sto mostro di lavoro flessibile.... vorrei avere 20 anni non aver famiglia e sopratutto niente da perdere poi altro che meteorite ci andrei io davanti alla camera a fare piazza pulita...

DonAldrigo
10-07-2008, 23.13.09
E' mortificante la difesa oltranza di qualsiasi politico italiano che sia Berlusconi, Veltroni, Di Pietro, la Carfagna, Rosibindi, la Santanche e chi ti pare. Se il paese crolla verso il disastro ma secondo voi di chi è la responsabilità? Del millenium bug? Dell'11 settembre? Del terrorismo? Dell'aumento del petrolio? Dello scandolo dei mutui americani?
Tra l'altro questi pagliacci si sono avvicendati più di una volta con risultati super deludenti, santo iddio dovremmo scendere per strada a prenderli tutti quanti a calci in culo e voi ancora che ne prentede le parti difendo talvolta gli uni talvolta gli altri.
Ma che cascasse un meteorite sul parlamento mentre votano una legge che gli adatta lo stipendio sul tasso d'inflazione!

Non voglio difendere quella gente, ma se pensi di fare meglio invece di lamentarti perchè non ti canditi?

mVm
10-07-2008, 23.17.28
Gli serviva un aiutino da solo non ci arrivava a trovare le differenze :asd:
Cya

Tu che per rappresentarti usi la configurazione di un personal computer :asd: , mi stai forse dando dell'imbecille?

DIAZE
10-07-2008, 23.20.22
Non voglio difendere quella gente, ma se pensi di fare meglio invece di lamentarti perchè non ti canditi?

fosse possibile..ma con le liste imposte e blindate dai partiti e lo sbarramento è impossibile per chiunque non faccia parte della casta arrivare in parlamento.

Ape_Africanizzata
10-07-2008, 23.21.46
Non voglio difendere quella gente, ma se pensi di fare meglio invece di lamentarti perchè non ti canditi?

Ti faccio una domanda a bruciapelo ( può sembrare che non centri con la frase quotata, ma abbi fede:D). Tu credi , sinceramente, che il politico una volta eletto faccia l'interesse del cittadino comune?

hiroshi
10-07-2008, 23.35.07
fosse possibile..ma con le liste imposte e blindate dai partiti e lo sbarramento è impossibile per chiunque non faccia parte della casta arrivare in parlamento.

per colpa di chi le liste sono bloccate?

@destino

primo fatto incontrovertibile

DonAldrigo
10-07-2008, 23.40.47
faccio una domanda a bruciapelo ( può sembrare che non centri con la frase quotata, ma abbi fede). Tu credi , sinceramente, che il politico una volta eletto faccia l'interesse del cittadino comune?

No, è difficile.
Però devo dire una cosa.
Ho sentito tanta gente in vita mia criticare i politici perchè rubano, sono incapaci ecc.., io stesso li critico.
La persona più onesta di queste ha ammesso che se fosse un politico ruberebbe anche lui.
Il fatto è che come detto da Diezepan questi sono i politici che meritiamo, sono ladri ed incapaci perchè noi (inteso come popolo) a nostra volta siamo ladri ed incapaci.
E penso che se la casta esiste è perchè nel profondo gli italiani ci si rispecchiano.
Se mai arrivasse un politico efficente ed onesto al 100% sarebbe il più odiato della storia italiana.

DIAZE
10-07-2008, 23.44.18
Sono "bloccate" dalla casta in maniera bipartisan..ovvero se non fai parte dell'entourage dei partiti o non puoi entrare in lista oppure entri ma in fondo tanto per riempire la pagina rendendo di fatto impossibile la tua elezione, a meno che tu non ti chiami Carafagna o Lussuria (la scorsa legislatura) allora il discorso cambia.

hiroshi
10-07-2008, 23.45.41
No, è difficile.
Però devo dire una cosa.
Ho sentito tanta gente in vita mia criticare i politici perchè rubano, sono incapaci ecc.., io stesso li critico.
La persona più onesta di queste ha ammesso che se fosse un politico ruberebbe anche lui.
Il fatto è che come detto da Diezepan questi sono i politici che meritiamo, sono ladri ed incapaci perchè noi (inteso come popolo) a nostra volta siamo ladri ed incapaci.
E penso che se la casta esiste è perchè nel profondo gli italiani ci si rispecchiano.
Se mai arrivasse un politico efficente ed onesto al 100% sarebbe il più odiato della storia italiana.

ce li meritiamo perche li votiamo.perche non abbiamo una coscienza civile.perche in sostanza non siamo un popolo, ma un misculgio di culture schekerate con potetiche partite di calcio.

hiroshi
10-07-2008, 23.50.09
Sono "bloccate" dalla casta in maniera bipartisan..ovvero se non fai parte dell'entourage dei partiti o non puoi entrare in lista oppure entri ma in fondo tanto per riempire la pagina rendendo di fatto impossibile la tua elezione, a meno che tu non ti chiami Carafagna o Lussuria (la scorsa legislatura) allora il discorso cambia.

La legge "porcata" è stata fatta dalla destra.Testuali parole di Calderoli.Che c'entra la sinistra?Perche bipartisan?

DIAZE
10-07-2008, 23.57.57
hiroschi un esempio: mia moglie un mese fa ha subito un incidente, una tipa è passata distrattamente con il rosso e gli è venuta addosso.
Pochi danni meno di 1000€ però la furberia italica è venuta subito in soccorso della sventurata la quale si è guardata bene nel ammettere le proprie responsabilità non ha voluto nemmeno scambiare i dati ha delegato tutto al suo avvocato..
Ora mi tocca pagare i miei danni..siamo un popolo di ladri governato da ladri (IMHO si intende ovviamene)


EDIT bipartisan perché la sinistra comunque ha utilizzato lo stesso metodo nel creare le liste elettorali e comunque aveva il dovere di modificarla mentre era al governo invece di litigare.

Elendil_1
11-07-2008, 00.10.51
a meno che tu non ti chiami Carafagna o Lussuria (la scorsa legislatura) allora il discorso cambia.

mah, io questa necessità della critica "bipartisan" non la capisco. Mi spieghi perché accomuni queste due persone? Hanno una storia politica comune?
Una delle due fino a due anni fa ha fatto solo la velina e la valletta in TV, poi improvvisamente è entrata in politica dalla porta principale.
L'altra fa attività politica e civile da quindici anni.
Però le accomuni, perché?

DIAZE
11-07-2008, 00.20.06
Le ho accomunate forse sbagliando, onestamente non conosco la vita "politica" di Vladimiro, se è così chiedo scusa ma il senso non cambia.
Sarà qualunquismo (come Faustotroll mi ha già fatto notare) ma io la penso così..
La metodologia lobbista della classe politica italiana è bibartisan, non è prerogativa esclusiva della destra.

hiroshi
11-07-2008, 00.22.32
daipeman cerchero di spiegarmi:le primarie le hai dimenticate(vittoria di Prodi 2006).Poi il fatto che in un mese si è andati alle elezioni(2008), con le elezioni del nano, ha impedito logisticamente le primarie.Ripeto:perche bipartisan?

DIAZE
11-07-2008, 00.31.11
Ma scusa tu puoi partecipare alle primarie?
No è ovvio ma nemmeno puoi ambire di avere qualche possibilità di essere eletto nelle liste del tuo comune ameno che tu non faccia parte delle sistema partitistico.
questo è quello che intendevo e scritto per rispondere a Dondiego.
Ma ho l'impressione che quello che intendevo tu lo sapessi già..

aplo
11-07-2008, 00.35.16
Tu che per rappresentarti usi la configurazione di un personal computer :asd: , mi stai forse dando dell'imbecille?

Quello che uso o non uso io e quale significato e peso do a una sign non è affar tuo.
Detto questo non ti sto dando dell'imbecille, ma è chiaro che gli esempi che hai fatto non calzato per vari motivi, non sono dei signor nessuno quelli che hai elencato, tra l'altro parli di Swarzi , guarda che li è stato eletto dagli elettori non usando una legge elettorale vergognosa messa a punto caso strano sempre dai soliti noti, che della vergogna ultimamente stanno facendo il loro cavallo di battaglia.

Cya

hiroshi
11-07-2008, 00.46.37
Ma scusa tu puoi partecipare alle primarie?
No è ovvio ma nemmeno puoi ambire di avere qualche possibilità di essere eletto nelle liste del tuo comune ameno che tu non faccia parte delle sistema partitistico.
questo è quello che intendevo e scritto per rispondere a Dondiego.
Ma ho l'impressione che quello che intendevo tu lo sapessi già..

Certo e nel 2006 ho votato per Prodi(intendo per le primarie).Non ero iscritto all'ulivo.

Daniel_san
11-07-2008, 00.50.57
Non voglio difendere quella gente, ma se pensi di fare meglio invece di lamentarti perchè non ti canditi?

Perché sono costretto a sopravvivere e non ho i soldi per finanziare un partito e ne tanto meno una campagna politica, poi in un paese dove il clientelismo è all'ordine del giorno le uniche merci che avrei da scambiare sono idee per migliorare, ma vuoi mettere con chi ti trova il postodi lavoro o ti agevola la pratica? :sagace:

RoodRedBear
11-07-2008, 03.58.42
io son sempre molto cauto quando devo rispondere in topic simili. sarà che non sono ferrato in politica, che malamente forse riesco a prendermi il diploma, che forse son scemo, ma ci vado con i piedi di piombo. parecchio pure, tanto da leggermi tutte le 6 pagine invece di replyare a muzzo come al solito :D

l'intervento della Guzzanti non mi è piaciuto, ma ammetto anche che lei stessa non mi è mai piaciuta tantissimo. ho sempre preferito il padre, Luttazzi, Grillo.
però mi chiedo: se non è possibile fare satira (piedi di piombo!) con cose non.. provate..
non posso farla nemmeno sulla collaborazione mafiosa, corruzione, etctectect di Berlusconi, visto che non è ancora stata provata?
ed è possibile che al Governo ci sia un uomo che ha sul groppone tali accuse? non parlo di verità, ma solo ACCUSE. quanti di voi che hanno votato Berlusconi prenderebbe come governante in casa una persona che è accusata di furto? diamine, nessuna! e non parlo di un galeotto che la sua pena l'ha scontata, ma di una persona che grazie a qualche assurdo motivo per decenni riesce a scampare alla legge. folle, folle.
ma saranno i miei 23 anni ancora sognanti, eppure ho dei valori che non riesco a dimenticare, neppure con un resoconto davanti.
aneddoto: alle mie prime elezioni, 18 anni appena compiuti, si tenevano le comunali. io non avevo ancora la patente, e un mio zio, amico di uno dei candidati, mi ha fatto una proposta. la patente, GRATIS e "senza alcun problema all'esame pratico" (testuali parole) in cambio di un voto. praticamente, mettendo un nome non dovevo neppure preoccuparmi della guida, ci avrebbero pensato loro all'esaminatore. scemo, non accettai. e cazzo, non lo farei neppure adesso.
non ha senso, ma quello che voglio dire è che non è possibile avere un uomo con a carico tante di quelle accuse da sbattere dentro ME per una ventina d'anni come capo del Governo. ne un Ministro delle pari opportunità che parla dei gay come "costituzionalmente sterili".

Pari opportunità: Oggi, parlando di Pari Opportunità è lecito riferirsi anche a quegli strumenti di legge e a quelle azioni positive atte a evitare qualsiasi forma di discriminazione sostanziale nei confronti di un soggetto o di una pluralità di soggetti. Gli ostacoli che di fatto impediscono la realizzazione delle pari opportunità possono essere di vario tipo e non sempre la legge riesce ad identificarli in modo puntuale.

no, non approvo il discorso della Guzzanti, ma devo dire una cosa: fottesega. non mi importa se viene querelata, se la Carfagna ci rimane male, non so neppure da dove sia spuntata. ma il mio cervello mi impedisce di pensare male, di pensare che questa donna sia arrivata dov'è solo grazie a pompini. non voglio pensarci, perchè IO do pari opportunità a tutti, nel mio mondo fatto ancora di orsacchiotti comunisti e fiorellini rossi.
e continuano a prendermi per il culo.

ROLF
11-07-2008, 09.08.32
CUTTONE

Avevo scritto di non postarmi le solite notizie sul risanamento dei conti fatto da Prodi. Ho già detto come la penso più volte e non ho voglia di ripetermi.


La TAV non è mai stata messa in discussione da Prodi, il ponte sullo stretto lasciamolo fare, che è meglio...

No infatti, la TAV non l'ha mai bloccata in modo esplicito. Il governo italiano si era solo "dimenticato" di fare alcune azioni che avevano una data ultima e per le quali la Francia aveva dichiarato che si era rotta le palle di aspettare l'Italia e che sarebb passata dalla svizzera.
erano usciti anche diversi articoli un po' su tutti i giornali passati molto in sordina. Se non fossi una capra nelle ricerche in internet mi piacerebbe ritrovarli. Fortuna che pare che qualcosa sulla TAV sia stato rcuperato.


in che cosa consiste questa stagnazione? ha qualcosa a che fare con la liberalizzazione del mercato energetico? o dipende da fattori indipendenti dal governo, come la speculazione sulle materie prime?

Semplicemente il nostro rimpianto ministro aveva revocato una marea di autorizzazioni sospendendo di fatto molte gare ch erano già a buon punto e ritardando di molto diversi cantieri già aperti.
Tra queste, aveva affossato la gara per quella che dovrebbe essere la seconda centrale più grossa d'Italia. Non solo, ricordo una riunione in un impianto a cui partecipava un tizio dei massimi vertici ENEL che parlando preoccupatissimo con il nostro direttore dell'ingegneria diceva che Pecoraro voleva bloccare i lavori di una grossa centrale (non faccio nomi) ormai all'80% del completamento dopo 6 anni di lavori e quasi 900 milioni di euro investiti da parte di ENEL e di altre società. :roll3: ti rendi conto?
Anche qui, le proteste degli operai erano finite in un articolo su un giornale. Ricordo vari striscioni giganti con su scritto "Pecoraro ci mette in mutande"

Gioru_
11-07-2008, 09.41.41
Avevo scritto di non postarmi le solite notizie sul risanamento dei conti fatto da Prodi. Ho già detto come la penso più volte e non ho voglia di ripetermi.



No infatti, la TAV non l'ha mai bloccata in modo esplicito. Il governo italiano si era solo "dimenticato" di fare alcune azioni che avevano una data ultima e per le quali la Francia aveva dichiarato che si era rotta le palle di aspettare l'Italia e che sarebb passata dalla svizzera.
erano usciti anche diversi articoli un po' su tutti i giornali passati molto in sordina. Se non fossi una capra nelle ricerche in internet mi piacerebbe ritrovarli. Fortuna che pare che qualcosa sulla TAV sia stato rcuperato.



Semplicemente il nostro rimpianto ministro aveva revocato una marea di autorizzazioni sospendendo di fatto molte gare ch erano già a buon punto e ritardando di molto diversi cantieri già aperti.
Tra queste, aveva affossato la gara per quella che dovrebbe essere la seconda centrale più grossa d'Italia. Non solo, ricordo una riunione in un impianto a cui partecipava un tizio dei massimi vertici ENEL che parlando preoccupatissimo con il nostro direttore dell'ingegneria diceva che Pecoraro voleva bloccare i lavori di una grossa centrale (non faccio nomi) ormai all'80% del completamento dopo 6 anni di lavori e quasi 900 milioni di euro investiti da parte di ENEL e di altre società. :roll3: ti rendi conto?
Anche qui, le proteste degli operai erano finite in un articolo su un giornale. Ricordo vari striscioni giganti con su scritto "Pecoraro ci mette in mutande"

MAh, Rolf, io ti capisco anche. Però se vai a vedere le varie situazioni personali di ognuno di noi, mi pare che non ci sia mai da essere soddisfatti dei vari governi. Vorresti dire che nei 5 anni di governo berlusconi le cose andavano alla grande nel tuo settore, o nel tuo specifico lavoro?

Per fare un altro esempio pratico, rimanendo in tema energia ma cambiando settore, mio "suocero" lavora su pannelli solari ed energie alternative. Ha avuto una buona spinta con il governo Prodi, ma ora le prospettive non sono molto incoraggianti. Oppure, cambiando completamente ambito: la mia ragazza sta facendo ora la scuola di specializzazione per l'insegnamento (SSIS o come si chiama). Fino all'anno scorso parevano esserci buone prospettive di impiego nella scuola, ora si parla di tagli e addirittura eliminazione totale della SSIS.
(Per me poi è cambiato ben poco, semi-occupato precario ero e semi-occupato precario rimango :asd: )

Il problema sulle applicazioni della politica in singoli settori c'è sempre, bisogna vedere se l'inidirizzo generale può essere condivisibile e, soprattutto, se il governo è disponibile alla concertazione. E Forza Italia mi pare proprio che con la concertazione abbia sempre avuto poco a che fare, più che un partito politico è praticamente un club, questo io aborro, più ancora di berlusconi e dei suoi comportamenti da macchietta.

destino
11-07-2008, 09.49.46
la concertazione è la cosa + lobbistica che esiste in italia, perchè sono 2 lobby che si siedono ad un tavolo e discutono degli interessi dei propri appartenenti.

Un esempio: la riforma delle pensioni, dove per cambiare la Maroni hanno tagliato le gambe ai contributi dei giovani, facendo cosi che la pensione mia e di chiunque altro scrive qua sia significativamente + bassa a parità di retribuzione.
Ovviamente essendo i giovani sottorappresentati rispetto a pensionati o lavoratori che non vogliono fare un anno di lavoro in + e poi mandano al suicidio i figli, questa proposta è stata accettata in un attimo da tutte le sigle sindacali.

Un governo deve dialogare con le parti sociali, ma deve anche sapere che ci sono fasce che non sono rappresentate dagli stessi e quindi, visto che è stato eletto da tutti i cittadini e non solo da quelli iscritti a queste rappresentanze, deve agire cercando il bene di tutti, non solo il bene di chi ha potere.

Gioru_
11-07-2008, 10.25.14
la concertazione è la cosa + lobbistica che esiste in italia, perchè sono 2 lobby che si siedono ad un tavolo e discutono degli interessi dei propri appartenenti.

Un esempio: la riforma delle pensioni, dove per cambiare la Maroni hanno tagliato le gambe ai contributi dei giovani, facendo cosi che la pensione mia e di chiunque altro scrive qua sia significativamente + bassa a parità di retribuzione.
Ovviamente essendo i giovani sottorappresentati rispetto a pensionati o lavoratori che non vogliono fare un anno di lavoro in + e poi mandano al suicidio i figli, questa proposta è stata accettata in un attimo da tutte le sigle sindacali.

Un governo deve dialogare con le parti sociali, ma deve anche sapere che ci sono fasce che non sono rappresentate dagli stessi e quindi, visto che è stato eletto da tutti i cittadini e non solo da quelli iscritti a queste rappresentanze, deve agire cercando il bene di tutti, non solo il bene di chi ha potere.


Perfetto, ma tutto questo purtroppo non si trova dentro a Forza Italia, dove la manovra di avvicinamento massimo sono stati i gazzebini anti-comunisti...

E' anche vero che siamo sottorappresentati perché ci muoviamo effettivamente poco, per farci rappresentare. Se si cominciasse ad attivarci maggiormente anche sul piano sindacale qualcosa forse si muoverebbe.

Ma il problema è che le priorità si sono spostate, e ora il problema maggiore è trovare un lavoro, non migliorare le condizioni di questo, quindi ci troviamo di fronte ad uno scompenso generazionale. Mentre i "vecchi" hanno tempo e modo di pensare alle pensioni etc., noi non abbiamo nemmeno modo di accedere a certi meccanismi. Su questo sono d'accordo con te.

destino
11-07-2008, 10.42.11
Perfetto, ma tutto questo purtroppo non si trova dentro a Forza Italia, dove la manovra di avvicinamento massimo sono stati i gazzebini anti-comunisti...

E' anche vero che siamo sottorappresentati perché ci muoviamo effettivamente poco, per farci rappresentare. Se si cominciasse ad attivarci maggiormente anche sul piano sindacale qualcosa forse si muoverebbe.

Ma il problema è che le priorità si sono spostate, e ora il problema maggiore è trovare un lavoro, non migliorare le condizioni di questo, quindi ci troviamo di fronte ad uno scompenso generazionale. Mentre i "vecchi" hanno tempo e modo di pensare alle pensioni etc., noi non abbiamo nemmeno modo di accedere a certi meccanismi. Su questo sono d'accordo con te.

ma infatti paradossalmente tu che non sei rappresentato ( o sei rappresentato in modo marginale ) dai sindacati nazionali ( o da qualsiasi altra associazione ) dovresti essere difeso dal governo che ha a cuore l'interesse di tutti e non solo di quelli che hanno una tessera in tasca.
Per questo motivo dico che quello che bisogna sempre stare con gli occhi ben aperti quando si guarda quello che succede in ambito politico, perchè spesso i tuoi interessi vengono difesi magari da parte di una componente di potere che detesti.
Relativamente al discorso pensioni poi, è facile prenderla in culo per noi giovani in un paese come l'italia, un paese dove se hai 50 anni vieni considerato all'inizio della tua carriera, mentre nel resto del mondo trovi menager di 30 anni a capo di colossi mondiali, è normale quindi che quando si deve discutere di diritti e interessi economici, la nostra venga bistrattata (tanto poi ce ne accorgeremo fra 40 anni e loro saranno belli che morti, dove sta il problema)

Elendil_1
11-07-2008, 10.48.51
La metodologia lobbista della classe politica italiana è bibartisan, non è prerogativa esclusiva della destra.

Oh, ma su questo punto sono d'accordo.


Detto ciò, volevo fare un'osservazione: ma chi se ne frega della Guzzanti?
E' una caratterista, bravissima nel suo lavoro, con le palle girate per l'andazzo del paese (e questo comprensibilmente), che avendo ste palle girate ha deciso di andare a fare ciò che non è capace di fare: discorsi in piazza.
Non capisco, come ha detto qualcuno, chi va in piazza a sommergerla di applausi (anche se nelle cose che la fanno incazzare ci sono cose che fanno incazzare anche me), ma parimenti non capisco chi spende 7 pagine di thread ad indignarsi per quello che ha detto.
Mi stupisce che tutto ciò di cui si parli sia la reazione "di panza" della Guzzanti e non delle azioni che hanno portato tale reazione. Tutti indignati e vergognati, eppure in questi giorni ed in thread passati questi stessi non si indignano di fronte alle mostruosità che stanno accadendo, al massimo "sono critici", ma sempre in manira bipartisan (ovvero: 60 righe sulla magistratura cattiva che complotta per mettere i comunisti al governo, 1 rigo per dire "sì, beh, anche il lodo alfano è criticabile").
A chi ha scritto che la Guzzanti "infanga la figura del Presidente del Consiglio": può darsi. Ma a mio parere la infanga mille e mille volte di più Silvio Berlusconi, che si è appropriato della carica per farsi leggi a proprio uso e consumo. Scandalizzarsi per la prima e non per il secondo significa, a parer mio, o avere una scala di valori parecchio alterata, o essere in cattiva fede. Se c'è un terzo motivo, illuminatemi.
Infine, a chi ha scritto "beh, ma malgrado ciò, il premier ha un consenso altissimo!". E vi pare una buona notizia? A me pare pessima sullo stato dell'Italia e dei valori delle persone che vi vivono. E no, il consenso non giustifica nè legittima gli atti di Berlusconi. Anzi, il 20° secolo ci ha insegnato che il potere personale e populista più pericoloso è proprio quello che ha il consenso. Non voglio fare paragoni impropri, ma solo dire che il consenso non dà automaticamente ragione.

AlexandervonHumboldt
11-07-2008, 11.36.46
Mah, stilisticamente non è il massimo... si potevano dire le stesse cose in modo migliore e certe si potevano evitare: sulla Carfagna è legittimo il dubbio, ma trovo errato darla per una cosa asodata.


l'intervento della Guzzanti non mi è piaciuto, ma ammetto anche che lei stessa non mi è mai piaciuta tantissimo. ho sempre preferito il padre, Luttazzi, Grillo.
Il fratello vorrai dire...

Grillo secondo me è pessimo, è un qualunquista (al contrario di Luttazzi, che quando critica lo fa in modo coerente).
Corrado Guzzanti è mitico.
Anche a me Sabina ha sempre lasciato un po' perplesso.


Poco prima del voto una sondaggio indicava che la maggior parte degli operai votava/avrebbe votato per pdl e lega, mentre la sinistra arcobaleno aveva il grosso dei suoi sostenitori tra i giovani neolaureati. Poi chiaramente ci sono operai che votano a sinistra e laureati che votano a destra.
Più che sul livello di intelligenza io cercherei la risposta a questo fenomeno da un'altra parte.
Penso (ma è una mia idea) che gli operai abbiano abbandonato la sinistra perchè delusi troppe volte, mentre i giovani sono appunto troppo giovani per essere stati delusi a lungo.
Io invece credo che il motivo sia che i partiti di sinistra facciano schifo, ma anche del fatto che gli operai credono ad ogni sparata demagogica della lega.

Per quanto riguarda gli elettori, su Forza Italia ci sono delle statistiche di qualche anno fa che confermano che Forza Italia ha il suo bacino di elettori principalmente nella popolazione scarsamente o non istruita.
Senza titolo/licenza elementari...............32,3% / 52,9 % +63%
Licenza media inferiore………….....….....…..34,5% / 25,4 % -26%
Diploma media superi………….……......……...27% / 18,5 % -31,5%
Laurea ……….…….………………….......……...…..6,2% / 3,2 % -48%
TOT ……..……….…….……….…….............……….100 %

Parimenti siccome è giusto che anche loro possano votare, ci si dovrebbe preoccupare di cercare il loro consenso, il voto degli elettori non istruiti vale come quello degli altri. Anche perché aggiungerei che un titolo di studio piú alto non significa necessariamente maggior cultura (oddio, per le elementari e le medie forse sí).

gefri
11-07-2008, 12.25.49
Avevo scritto di non postarmi le solite notizie sul risanamento dei conti fatto da Prodi. Ho già detto come la penso più volte e non ho voglia di ripetermi.



a beh allora :asd:

DonAldrigo
11-07-2008, 12.34.33
Io invece credo che il motivo sia che i partiti di sinistra facciano schifo

Le due cose non sono in contraddizione.
In un sistema dove la vittoria se la contendono due schieramenti la vittoria di uno è data inevitabilmente da un mix di meriti del vincitore e demeriti dello sconfitto.
Nel nostro caso penso che i demeriti della sinistra siano talmente tanti che vanno ben oltre ogni possibile vantaggio dato a Berlusconi dalle tv.

mVm
11-07-2008, 12.54.09
... ma è chiaro che gli esempi che hai fatto non calzato per vari motivi, non sono dei signor nessuno quelli che hai elencato, tra l'altro parli di Swarzi , guarda che li è stato eletto dagli elettori non usando una legge elettorale vergognosa messa a punto caso strano sempre dai soliti noti, che della vergogna ultimamente stanno facendo il loro cavallo di battaglia.

Cya

Quelli citati sono entrati in politica da signori nessuno, se, come si vuole fare per la Carfagna, si considerano solo gli ambiti di provenienza.
La legge elettorale poteva portarci ad avere come ministri Yoghi e Bubu, ne abbiamo invece una che potrebbe dimostrare capacità e competenze. Ma si preferisce, per faziosità, menarla attorno a calendari, tette e culo. Di nuovo, alla faccia dei bei discorsi sull'emancipazione e le quote rosa e cazzi e mazzi, siamo ancora a giudicare una donna per l'aspetto. Ne ha di strada ancora da fare il Ministero per le Pari Opportunità, lol.
Poi vabe', basterebbe essere onesti ed ammettere che tutte le menate attorno alla Carfagna sono solo un pretesto.

aplo
11-07-2008, 13.11.37
Quelli citati sono entrati in politica da signori nessuno, se, come si vuole fare per la Carfagna, si considerano solo gli ambiti di provenienza.
La legge elettorale poteva portarci ad avere come ministri Yoghi e Bubu, ne abbiamo invece una che potrebbe dimostrare capacità e competenze. Ma si preferisce, per faziosità, menarla attorno a calendari, tette e culo. Di nuovo, alla faccia dei bei discorsi sull'emancipazione e le quote rosa e cazzi e mazzi, siamo ancora a giudicare una donna per l'aspetto. Ne ha di strada ancora da fare il Ministero per le Pari Opportunità, lol.
Poi vabe', basterebbe essere onesti ed ammettere che tutte le menate attorno alla Carfagna sono solo un pretesto.

No dico ma lo hai letto il mio post ?
Io ho detto che ci sarebbe da discutere sul fatto che fa politica dal 2006 e nel 2008 diventa ministro, come minimo un po anomala come situazione non ho parlato di tette culi e calendari se li ha fatti a 20 anni posso anche capirla, 20 anni li hai una volta sola nella vita, non sono un bacchettone del cazzo frega nulla di cosa faceva prima, potrebbe anche aver girato un film porno sarebbero solo cazzi suoi.
Il problema però è un altro ed è inutile far finta di non vederlo, ci sono delle intercettazioni che ora proprio perchè la Carfagna pare abbia querelato la Guzzanti verranno ascoltate , qualcuno non in questo tread diceva che erano già state pubblicate sul'espresso mi pare ma non sono sicurissimo, se disgraziatamente da queste intercettazioni viene fuori che la poltrona da Ministro se l'è presa in cambio di un rapporto sessuale con l'attuale presidente del consiglio "e solo in quel caso per il resto lei e il Berlusca possono fare quello che vogliono RIPETO sarebbero solo cazzi loro" allora come minimo, ma proprio come MINIMO dovrà dimettersi , i contribuenti non possono permettersi di pagare stipendi da Ministri alle amichette del presidente del consiglio, da quanto ho capito naviga in buone acque, se le pagasse con i suoi di soldi.
Sempre ovviamente che venga provato quanto affermato dalla Guzzanti, se invece così non fosse spero gli appioppino una bella multa alla Guzzanti, visto che si è permessa di diffamare un Ministro della Repubblica senza prima informarsi a dovere.

Cya

RoodRedBear
11-07-2008, 13.18.29
Il fratello vorrai dire...

sì, ci persi 10€ in una scommessa e ancora non l'ho capito. :tsk:

vespino
11-07-2008, 13.24.46
visto in diretta e mi ha schifato il modo in cui ha trattato non tanto Berlusconi, ma la Carfagna.

Se nel 2008 devo sentire trattata una donna in quel modo su argomenti da pettegolezzo di cui non si sa nulla di certo, beh preferisco tornare al 1100 almeno li l'inquisizione funzionava bene

Ma quale carfagna e carfagna..ci sono donne in parlametno da 20 anni che non sono mi state fatte mninistro anche se si sono fatte il culo quadro, mentre sta cretina che non capisce nulla( e na ha gia dato prova) dopo nemmeno due anni di politica subito MINISTRO..e' solo una vergogna!!

Anche se non c'è nessuna certezza sul suo presunto rapporto con berlusconi (anche se ripeto : da lui non è certo una novità e poi ci sono intercettazioni molto ambigue..) è vergognoso che una così sia gia ministro, no ciò che dice la guzzanti (che cmq ha un pò esagerato..)

mVm
11-07-2008, 13.50.07
La Carfagna è in politica dal 2004. Nel 2006 è stata eletta, nel 2008 rieletta. Cosa c'è da discutere? Che c'erano altre più meritevoli o adatte? Fuori i nomi e i perchè...

destino
11-07-2008, 14.07.36
Ma quale carfagna e carfagna..ci sono donne in parlametno da 20 anni che non sono mi state fatte mninistro anche se si sono fatte il culo quadro, mentre sta cretina che non capisce nulla( e na ha gia dato prova) dopo nemmeno due anni di politica subito MINISTRO..e' solo una vergogna!!

Anche se non c'è nessuna certezza sul suo presunto rapporto con berlusconi (anche se ripeto : da lui non è certo una novità e poi ci sono intercettazioni molto ambigue..) è vergognoso che una così sia gia ministro, no ciò che dice la guzzanti (che cmq ha un pò esagerato..)

evviva la coerenza sempre tu eh.
Quando nelle poltrone ci stanno seduti sempre gli stessi, tutti a gridare relativamente alle mummie che stanno in parlamento diversamente da quello che succede in europa, dove a 40 anni sei capo di governo, se invece si prova a proporre nuove leve dando loro una posizione di prestigio ma che in fin dei conti non vale un cazzo ( perchè il ministro delle pari opportunità conta alla fine come il 2 di briscola ), in modo da permettere ad una persona di farsi pure un po le ossa, allora via di critiche perchè sta tipa non è nessuno e ci sono persone che stanno 20 anni in parlamento e non sono mai state ministro.

Decidetevi, quando Veltroni prende una per strada e la fa diventare deputato solo perchè era la ex fidanzata del figlio di Napolitano, tutti ad applaudire perchè "veltroni pensa ai giovani", se poi viene fatto ministro una persona giovane allora tutti a rinvangare il suo culo le sue tette e il fatto che ha poca esperienza.

Le bandieruole al vento si girano di 180 gradi meno frequentemente

aplo
11-07-2008, 14.24.32
La Carfagna è in politica dal 2004. Nel 2006 è stata eletta, nel 2008 rieletta. Cosa c'è da discutere? Che c'erano altre più meritevoli o adatte? Fuori i nomi e i perchè...

E a che Pro ? Con la legge "Porcata definita così dallo stesso Calderoli " non ne vedo il motivo, tanto decidono tutto i partiti, non siete piu contenti ? Non avete dato voi il mandato a questi signori ? E lo stanno sfruttando, non vi preoccupate tra poco vedremo i risultati della guida del lungimirante centro destra dove ci porterà :asd:

Cya

mVm
11-07-2008, 14.42.55
E a che Pro ?

Per capire se è possibile contrastare il dilagante e trabordante berlusconismo in modi e termini più ortodossi senza cadere nei soliti eccessi? :dentone:

aplo
11-07-2008, 15.03.52
Per capire se è possibile contrastare il dilagante e trabordante berlusconismo in modi e termini più ortodossi senza cadere nei soliti eccessi? :dentone:

Guarda caschi male, io non sono caduto in nessun eccesso a me interessa sapere come si sono svolti i fatti e se questo vuol dire "cadere nei soliti eccessi " secondo te, allora è meglio che resetti e ripardi da zero, perchè SAPERE come sono andate le cose per farsi un idea piu precisa delle persone che ci governano, per me dovrebbe essere un sacrosanto diritto dei cittadini di un qualsiasi stato.
Poi parli di contrastare il dilagante e trabordante berlusconismo, anche qui sbagli Target, io non contrasto il Berlusconismo io contrasto proprio la ATTUALE CLASSE POLITICA in toto, li considero degli incompetenti senza idee che stanno trascinando il paese alla rovina, e questi primi mesi del terzo mandato messo in mano a Berlusconi me ne stanno dando ogni giorno di piu la conferma, la mondezza di Napoli che doveva sparire in un mese è stata fatta sparire dalla televisione e solo da quella , l'Alitalia non la vuole nessuno e già sta battendo di nuovo cassa i 300 milioni presi dal fondo Teleton se li so già fumati , Telecom si prepara a mandare a spasso migliaia di dipendenti e le grosse aziende piuttosto che scegliere noi paese al centro del Mediterraneo per aprire nuve fabbriche = nuovi posti di lavoro preferiscono Israele "parlo dell'Intel" dove ogni 2 per tre casca un razzo, li capisco li è meno pericoloso che da noi.


Cya

Mister X
11-07-2008, 15.19.24
E' arrivato lo scudiero della democrazia!Inchinatevi e prendete appunti sudditi.Ma fammi il piacere!L'unica cosa che sai fare è dire tutto e il contrario di tutto.Credo che far passare come fatti le proprie opinioni sia quantomeno pericoloso ai fini di una discussione democratica.
Io non ho capito il tuo punto di vista, come credo molti qui:una volta denigri il nano, poi in un altro post difendi la ministra perche dici "le intercettazioni non sono pubbliche"(oltre a "il giornale" leggi l'espresso comunista qualche volta);tutto e poi il suo contrario.
Lo sforzo intellettivo lo chiedo non a te ma a chi ancora ti legge:il suo è avanspettacolo.I fatti sono agl'atti.

Ho come l'impressione che tu abbia volutamente frainteso la totalità dell'intervento di destino. :asd:


Non voglio difendere quella gente, ma se pensi di fare meglio invece di lamentarti perchè non ti canditi?
In Italia se non sei paraculato non compri neanche il latte. :)

mVm
11-07-2008, 15.32.04
Guarda caschi male, io non sono caduto in nessun eccesso a me interessa sapere come si sono svolti i fatti e se questo vuol dire "cadere nei soliti eccessi " secondo te, allora è meglio che resetti e ripardi da zero, perchè SAPERE come sono andate le cose per farsi un idea piu precisa delle persone che ci governano, per me dovrebbe essere un sacrosanto diritto dei cittadini di un qualsiasi stato.
Poi parli di contrastare il dilagante e trabordante berlusconismo, anche qui sbagli Target, io non contrasto il Berlusconismo io contrasto proprio la ATTUALE CLASSE POLITICA in toto, li considero degli incompetenti senza idee che stanno trascinando il paese alla rovina, e questi primi mesi del terzo mandato messo in mano a Berlusconi me ne stanno dando ogni giorno di piu la conferma, la mondezza di Napoli che doveva sparire in un mese è stata fatta sparire dalla televisione e solo da quella , l'Alitalia non la vuole nessuno e già sta battendo di nuovo cassa i 300 milioni presi dal fondo Teleton se li so già fumati , Telecom si prepara a mandare a spasso migliaia di dipendenti e le grosse aziende piuttosto che scegliere noi paese al centro del Mediterraneo per aprire nuve fabbriche = nuovi posti di lavoro preferiscono Israele "parlo dell'Intel" dove ogni 2 per tre casca un razzo, li capisco li è meno pericoloso che da noi.


Cya

Puo darsi che mi sia sbagliato. Ma quando dici "non vi preoccupate tra poco vedremo i risultati della guida del lungimirante centro destra" a me non è parso che nel mirino tu avessi tutta la classe politica.
Forse di "monnezza" non se ne parla in tv perchè l'argomento tira meno? Qui, in provincia di Bg, in una delle più grosse strutture europee di trattamento e riciclaggio di rifiuti in pet, è stata in visita (http://www.ecodibergamo.it/EcoOnLine/CRONACA/2008/07/04_rifiuti.shtml) qualche giorno fa la Jervolino. Per dire: magari le cose vanno avanti anche senza riflettori televisivi e qualcuno è riuscito finalmente a schiodare dalla poltrona il sindaco partonopeo.
Per Alitalia e Telecom, non sarà invece il libero mercato con pregi e difetti?! Le grosse aziende investono dove hanno convenienza e in Italia le pastoie burocratiche e il costo del lavoro minimizzano i vantaggi della posizione geografica. Sempre che ciò sia un vantaggio.

aplo
11-07-2008, 16.07.05
Puo darsi che mi sia sbagliato. Ma quando dici "non vi preoccupate tra poco vedremo i risultati della guida del lungimirante centro destra" a me non è parso che nel mirino tu avessi tutta la classe politica.


Ovvio anni fa non ho visto il centro destra lavorare bene, dopo 5 anni l'Italia stava nella merda e infatti le hanno perse le elezioni e non di 20.000 voti ma di diversi milioni di voti che non hanno piu votato per il centro destra, lo scarto è li a dimostrarlo rispetto a 5 anni prima .
Poi è arrivato Prodi col carrozzone e le cose sono andate anche peggio , oggi ci sono di nuovo i soliti noti Bossi , Fini e Berlusconi erano già andati su 2 volte con risultati disastrosi a mio avviso questa volta si supereranno "in peggio" e i segnali ci sono tutti.
Su Alitalia e la Mondezza fino a poco prima delle elezioni ci doveva pensare lui a tempo di record, con le chiacchiere ovviamente ora che ha visto come stanno realmente le cose "ma già lo sapeva gli ispettori del suo governo per 5 anni gli avevano presentato rapporti senza risolvere nulla " come per magia i servizi sulla campania sono scomparsi , ao meglio di lui poteva fare solo Harry Potter :)

Cya

Mister X
11-07-2008, 16.16.58
per magia i servizi sulla campania sono scomparsi , ao meglio di lui poteva fare solo Harry Potter :)
Onestamente non credo sia per colpa di Berlusconi, però un comportamento scorretto da parte dei giornalisti c'è stato.

Hanno tartassato il pubblico con le notizie riguardanti le tonnellate di rsu non smaltite durante la campagna elettorale ed ora semplicemente questi fatti vengono ignorati ed hanno perso rilevanza. Un atteggiamento di questo tipo dovrebbe essere sottoposto ad accertamenti da parte della magistratura o dell'ordine professionale.
Certo è che l'opinione pubblica italiana tende a dimenticare gli eventi in maniera piuttosto repentina.

aplo
11-07-2008, 16.25.31
Onestamente non credo sia per colpa di Berlusconi, però un comportamento scorretto da parte dei giornalisti c'è stato.

Hanno tartassato il pubblico con le notizie riguardanti le tonnellate di rsu non smaltite durante la campagna elettorale ed ora semplicemente la notizia non esiste. Un atteggiamento di questo tipo dovrebbe essere sottoposto ad accertamenti da parte dalla magistratura.

Io non dico che la colpa sia di Berlusconi, ma mi da fastidio questo modo di fare, durante la campagna elettorare sembrava che il responsabile di tutta la questione Mondezza fosse Bassolino , grazie a dei servizi montati ad arte .
Oggi che i stessi che gridavano allo scandalo sono andati a cercare di mettere mano alla situazione si sono accorti di quanto in realtà sia complessa una situazione che si porta avanti da piu di 15 anni e che ha visto avvicendarsi diversi governi di centro dex e centro sin, senza che siano mai riusciti a risolvere nulla.
A sto punto vorrei proprio sapere cosa avrebbe potuto fare un sindaco con i poteri di cui dispone in una situazione dove tra breve verrà impiegato l'esercito, visto che nemmeno le forze dell'ordine sono riuscite a venirne a capo.
E a quanto pare nemmeno l'ennesimo Commissario.
Poi che Bassolino dovrebbe dimettersi quella è un altra storia, ma alla luce degli ultimi fatti le responsabilità di quest'ultimo mi sembra davvero che vadano ridimensionate.

Cya

Ghostkonrad
11-07-2008, 17.34.32
Anche io penso che le uscite della Guzzanti siano state decisamente eccessive, e decisamente tornano utili a Berlusconi, che probabilmente si comporta in modo così oltranzista con il preciso intendo di scatenare la frange antiberlusconiane nel PD.
Il problema della sinistra è che non riesce mai a darsi un minimo di autodisciplina politica. Obama e Hillary Clinton, dopo essersi scannati a vicendaper mesi, adesso si mostrano d'amore e d'accordo su tutto, perchè sanno bene che se dovessero mostrare divisioni il partito Democratico perderebbe le le elezioni; in Italia, invece, dopo aver perso sonoramente le elezioni, cominci a pestare i piedi al tuo alleato e a fargli la guerra praticamente su tutto, come Di Pietro; inutile dire che se la blocca processi sarà stralciata o quantomeno attenuata, bisognerà ringraziare Veltroni e Casini, non certo le uscite di Di Pietro o la manifestazione di Grillo, Travaglio & Co.
La sinistra è di nuovo apparsa (in buona parte lo è) come un mucchio di protestatari privi di obbiettivi reali, capaci solo di convocare manifestazioni e urlare contumelie da un palco; si faccia un confronto con la Lega (che pure è il partito che è) che invece si è votata alla presenza sul territorio raggiungendo ampiamente l'obbiettivo, piazzando i suoi sindaci nei comuni del nord , sindaci che combattono le loro battaglie con leggi e ordinanze, invece che con manifestazioni e proclami; ovvio che si tratta spesso di battaglie xenofobe e al limite del razzismo, ma bisogna rendergli atto di saperle concretizzare ben più di quanto lo faccia la sinistra.

Travaglio dice che Berlusconi è un criminale e ha una rete abusiva; probabile la prima, certa la seconda.
La Guzzanti dice che la Carfagna è Ministro grazie a favori sessuali al presidente del consiglio: probabilmente è vero.
La Guzzanti dice che il Vaticano ha troppa ingerenza nella politica Italiana: è sacrosantemente vero.

Ma che Berlusconi è un criminale si è detto per anni, è servito a vincere? No.
Lui è riuscito sempre a svicolare e ad evitare le condanne con i metodi che sappiamo, e ogni volta ha vinto, e di misura sempre più larga; mentre la sinistra ha vinto di misura sempre più stretta (quando ha vinto), e non è mai riuscita a mettere in piedi governi che durassero.
La Carfagna, dopo di ciò, perderà il posto da Ministro (ammesso pure che sia una cattiva ministra, cosa che andrebbe provata col tempo), e Berlusconi dovrà dimettersi per aver messo una sua concubina al governo? No.
Gli attacchi al papa serviranno a finalmente a impedire che continui a comandare a distanza la politica italiana? No.
Anzi, serviranno a far si che i pochi moderati che pure non condividono le posizioni vaticane identifichino la laicità con la sinistra estrema e oltanzista.

Ma cambiare tattica?
Pensare che Berlusconi, per quanto deplorevole sia, è un avversario che va sconfitto sul piano politico, magari con un programma liberale di ampio respiro?
Veltroni , sia pure con tutti gli sbagli che ha commesso, cerca di seguire questa strada; e infatti, con ogni probabilità, D'Alema, Parisi e altri stanno già cercando un nuovo segretario; così, quando perderanno di nuovo le elezioni, daranno la colpa a Veltroni, esattamente come Veltroni ha fatto con Prodi. :asd:

Tra parentesi, la Guzzanti ha inviato questa lettera (http://www.corriere.it/politica/08_luglio_11/critico_chi_voglio_la_gente_applaude_2c148936-4efa-11dd-932f-00144f02aabc.shtml) al Corriere, consiglio di leggerla; credo che mi prenderò lo sfizio di mandare un E-Mail di risposta al suo blog; almeno mi sarò espresso. :asd:


Certo però, in sua difesa potremmo dire che tutti stigmatizzano quello che ha detto lei, ma quando Bossi fa i suoi proclami eversivi (e lui è un ministro della Repubblica), tutti dicono: "Ma calmi, dice per dire....."

mVm
11-07-2008, 23.07.06
...Tra parentesi, la Guzzanti ha inviato questa lettera (http://www.corriere.it/politica/08_luglio_11/critico_chi_voglio_la_gente_applaude_2c148936-4efa-11dd-932f-00144f02aabc.shtml) al Corriere, ..."

C'è un passaggio che mi fa sospettare che lei li legga l'OS. :asd:

Ghostkonrad
11-07-2008, 23.53.55
C'è un passaggio che mi fa sospettare che lei li legga l'OS. :asd:

Quale? Che poi non è nemmeno così improbabile. :D

hiroshi
11-07-2008, 23.55.17
Anche io penso che le uscite della Guzzanti siano state decisamente eccessive, e decisamente tornano utili a Berlusconi, che probabilmente si comporta in modo così oltranzista con il preciso intendo di scatenare la frange antiberlusconiane nel PD.
Il problema della sinistra è che non riesce mai a darsi un minimo di autodisciplina politica. Obama e Hillary Clinton, dopo essersi scannati a vicendaper mesi, adesso si mostrano d'amore e d'accordo su tutto, perchè sanno bene che se dovessero mostrare divisioni il partito Democratico perderebbe le le elezioni; in Italia, invece, dopo aver perso sonoramente le elezioni, cominci a pestare i piedi al tuo alleato e a fargli la guerra praticamente su tutto, come Di Pietro; inutile dire che se la blocca processi sarà stralciata o quantomeno attenuata, bisognerà ringraziare Veltroni e Casini, non certo le uscite di Di Pietro o la manifestazione di Grillo, Travaglio & Co.
La sinistra è di nuovo apparsa (in buona parte lo è) come un mucchio di protestatari privi di obbiettivi reali, capaci solo di convocare manifestazioni e urlare contumelie da un palco; si faccia un confronto con la Lega (che pure è il partito che è) che invece si è votata alla presenza sul territorio raggiungendo ampiamente l'obbiettivo, piazzando i suoi sindaci nei comuni del nord , sindaci che combattono le loro battaglie con leggi e ordinanze, invece che con manifestazioni e proclami; ovvio che si tratta spesso di battaglie xenofobe e al limite del razzismo, ma bisogna rendergli atto di saperle concretizzare ben più di quanto lo faccia la sinistra.

Travaglio dice che Berlusconi è un criminale e ha una rete abusiva; probabile la prima, certa la seconda.
La Guzzanti dice che la Carfagna è Ministro grazie a favori sessuali al presidente del consiglio: probabilmente è vero.
La Guzzanti dice che il Vaticano ha troppa ingerenza nella politica Italiana: è sacrosantemente vero.

Ma che Berlusconi è un criminale si è detto per anni, è servito a vincere? No.
Lui è riuscito sempre a svicolare e ad evitare le condanne con i metodi che sappiamo, e ogni volta ha vinto, e di misura sempre più larga; mentre la sinistra ha vinto di misura sempre più stretta (quando ha vinto), e non è mai riuscita a mettere in piedi governi che durassero.
La Carfagna, dopo di ciò, perderà il posto da Ministro (ammesso pure che sia una cattiva ministra, cosa che andrebbe provata col tempo), e Berlusconi dovrà dimettersi per aver messo una sua concubina al governo? No.
Gli attacchi al papa serviranno a finalmente a impedire che continui a comandare a distanza la politica italiana? No.
Anzi, serviranno a far si che i pochi moderati che pure non condividono le posizioni vaticane identifichino la laicità con la sinistra estrema e oltanzista.

Ma cambiare tattica?
Pensare che Berlusconi, per quanto deplorevole sia, è un avversario che va sconfitto sul piano politico, magari con un programma liberale di ampio respiro?
Veltroni , sia pure con tutti gli sbagli che ha commesso, cerca di seguire questa strada; e infatti, con ogni probabilità, D'Alema, Parisi e altri stanno già cercando un nuovo segretario; così, quando perderanno di nuovo le elezioni, daranno la colpa a Veltroni, esattamente come Veltroni ha fatto con Prodi. :asd:

Tra parentesi, la Guzzanti ha inviato questa lettera (http://www.corriere.it/politica/08_luglio_11/critico_chi_voglio_la_gente_applaude_2c148936-4efa-11dd-932f-00144f02aabc.shtml) al Corriere, consiglio di leggerla; credo che mi prenderò lo sfizio di mandare un E-Mail di risposta al suo blog; almeno mi sarò espresso. :asd:


Certo però, in sua difesa potremmo dire che tutti stigmatizzano quello che ha detto lei, ma quando Bossi fa i suoi proclami eversivi (e lui è un ministro della Repubblica), tutti dicono: "Ma calmi, dice per dire....."
cosa significa è servito per vincere?Perche la realta dei fatti deve essere strumentalizzata?Si puo parlare senza dire che sia di destrao sinistra, dei "problemi" giudiziari del premier, che adesso sono diventati anche quelli di quasi 60 milioni d'italiani?Si deve per forza associare i procedimenti penali del premier ad un argomento elettorale di sinistra?E' o non e' un problema della nostra repubblica?E' o non e' il problema, un uomo che ha corrotto guardia di finanza, giudici per tutelare le proprie aziende e adesso lo stesso dopo milioni di voti, si trova di nuovo a sfuggire dai suo processi con il lodo alfano?Cosa c'entra la sinistra?Puo una legittimazione popolare esautorare la giustizia?Puo un uomo di 70 anni tenere in scacco, facendo leva sulla minaccia di bloccare 100000 processi, farsi approvare una legge in fretta e furia che garantisce l'immunita'?Dov'e' l'urgenza democratica?La magistratura comunista, mi si risponderebbe?E gia , il caso mills partito dalla cara vecchia comunista inghilterra, è la prova provata che tutti i giudici non solo in italia, ma in europa sono dei bolscevichi.E' o non e' un serio pericolo che un uomo che fa le leggi , è al di sopra di esse?

DonAldrigo
12-07-2008, 00.07.29
Queste sono parole di nanni moretti:

«Sono molto avvilito per quello che è successo in piazza Navona. Gli organizzatori sono stati degli irresponsabili». Così Nanni Moretti ha commentato la manifestazione di martedì a Roma, il «No Cav Day». Il regista è a Fiesole per ritirare il Premio 'Maestri del Cinema'. «Mi dispiace - ha continuato Moretti - che in questo disastro siano state coinvolte persone come Rita Borsellino, che ha fatto un bel discorso. Ma quando si organizzano queste cose bisogna distinguere. Mi dispiace che tutto sia stato sporcato, mi dispiace che con gli interventi di Grillo e della Guzzanti siano stati oscurati gli obiettivi della manifestazione e, forse, anche la stagione dei movimenti del 2002 che, se mi permettete, era un'altra cosa rispetto alla manifestazione di martedì».

CARICATURA - «Sui girotondi e i movimenti - ha detto ancora Moretti - al di fuori dei partiti, nati nel 2002, spesso è stata fatta una caricatura, non raccontando la verità. Purtroppo, ora quella caricatura è diventata realtà. Non bisogna trovare scuse o pretesti nella non tempestività con la quale in queste settimane si è mosso o non il Pd. È stato irresponsabile chiamare chiunque, uno come Grillo che ha insultato tutto e tutti nello stesso modo. Sono avvilito, frastornato».

SINISTRA AUTODISTRUTTIVA - «Al di là dei progetti politici che mancano, mi sembra che manchino anche le persone e mi sembra che manchi generosità» ha aggiunto Moretti. «Devo dire che è un periodo piuttosto intenso per l'autodistruttività della sinistra e del centrosinistra. Persone che escono da sinistra, dal Pd, e poi stanno nel Partito socialista. Anche alla sinistra del Pd c'è uno spazio, ma quello spazio non viene riempito da niente e da nessuno». Riferendosi poi al suo storico intervento in piazza Navona nel 2002, Moretti ha aggiunto: «Io, nel migliore dei casi, non avevo nulla da guadagnare. Se io ho avuto ragione sono il più dispiaciuto. Allora il germe dell'autodistruttività non c'era». «Io - ha proseguito - non ho mai avuto il mito dell'elettorato buono contrapposto ai partiti cattivi, però bisogna ricordare che nel 2002 sono stati quei movimenti che hanno ridato fiato, ossigeno e fiducia ai partiti di centrosinistra e sinistra. Dicemmo che non ci volevamo sostituire ai partiti, quindi era politica e non antipolitica».

Ghostkonrad
12-07-2008, 00.29.04
cosa significa è servito per vincere?Perche la realta dei fatti deve essere strumentalizzata?Si puo parlare senza dire che sia di destrao sinistra, dei "problemi" giudiziari del premier, che adesso sono diventati anche quelli di quasi 60 milioni d'italiani?Si deve per forza associare i procedimenti penali del premier ad un argomento elettorale di sinistra?E' o non e' un problema della nostra repubblica?E' o non e' il problema, un uomo che ha corrotto guardia di finanza, giudici per tutelare le proprie aziende e adesso lo stesso dopo milioni di voti, si trova di nuovo a sfuggire dai suo processi con il lodo alfano?Cosa c'entra la sinistra?Puo una legittimazione popolare esautorare la giustizia?Puo un uomo di 70 anni tenere in scacco, facendo leva sulla minaccia di bloccare 100000 processi, farsi approvare una legge in fretta e furia che garantisce l'immunita'?Dov'e' l'urgenza democratica?La magistratura comunista, mi si risponderebbe?E gia , il caso mills partito dalla cara vecchia comunista inghilterra, è la prova provata che tutti i giudici non solo in italia, ma in europa sono dei bolscevichi.E' o non e' un serio pericolo che un uomo che fa le leggi , è al di sopra di esse?

Senz'altro lo è. :)
Domanda: con la manifestazione di Piazza Navona la situazione è migliorata?

Hai ragione a dire che è un problema; Berlusconi fa leggi per se, è un populista becero, che ha teorizzato il bene comune come invezione dei comunisti, ha portato la politica italiana ad un livello infimo e si accompagna a personaggi di assai dubbia reputazione. E tutto vero, tutto assolutamente vero.
Ma Berlusconi continuerà a stare lì', a farsi le sue leggi ad personam, a spadroneggiare e a fare i suoi comodi, finche non sarà sconfitto sul piano elettorale. Se poi sarà condannato per qualche reato da lui commesso, ben ne venga, ma questo è compito della magistratura e non può quindi essere adottata come strategia politica a lungo termine, come invece Di Pietro fa.
Se la sinistra, specialmente in questi ultimi anni, avesse cercato di offrire un immagine di rigore e serietà politica, invece di lacerarsi anche sulle questioni più ovvie, forse Prodi sarebbe durato di più, avrebbe portato a termine qualche obiettivo, e Berlusconi non avrebbe vinto nel 2001, o quest'anno; forse non starebbe nemmeno in Camera a far approvare la blocca-processi o il Lodo Alfano.

Il lodo Alfano non mi piace, la blocca processi meglio non parlarne, è scandaloso che la gente di questo paese non alzi un dito nemmeno di fronte a malcostumi del genere; ma è un dato di fatto che Berlusconi poteva far approvare benissimo la norma blocca processi senza trattativa alcuna, dato che ha una maggioranza ampia. Invece, dopo l'approvazione del lodo Alfano, la norma blocca processi è stata modificata, e forse verrà del tutto stralciata; abbiamo dato l'immunità a Berlusconi, ma almeno la gente non vedrà i propri procedimenti andare in fumo; è comunque un risultato.

Sono io il primo a provare un profondo senso di disgusto per la classe dirigente di questo paese, per la cultura furbetta e menefreghista di buona parte dei suoi abitanti, e per il berlusconismo in generale; vorrei tanto andarmene, in sincerità.
Ma abbiamo ampiamente visto che la tattica dell'antiberlusconismo non paga; vogliamo realizzare qualcosa di operativo o limitarci a urlare il nostro sdegno alla luna?

destino
12-07-2008, 07.37.53
Tratto da Liberazione del 10/07/08



Chiedete scusa a Mara Carfagna

Piero Sansonetti


Il titolo che avete appena letto, e la prima parte di questo articolo, faranno inorridire alcuni dei nostri lettori. I quali, naturalmente, protesteranno. Ma non c'è niente di male nel dissenso tra un giornale e una parte dei lettori, direi anzi che è esattamente la caratteristica originale di «Liberazione», l'originalità che fa essere questo giornale diverso dagli altri, proprio perché è scritto e letto da persone che pensano con la propria testa, che sono libere, che non hanno pregiudizi e che amano confrontarsi e discutere anche animatamente, e avere pareri diversi. Domani pubblicheremo nella pagina delle Lettere i giudizi dei lettori che dissentono.
Tutta questa premessa per dirvi che sento di dovere esprimere solidarietà all'onorevole Mara Carfagna. Ho giudicato volgari, gratuiti e del tutto inaccettabili gli insulti che le sono stati rivolti dal palco di piazza Navona l'altra sera, e ho giudicato molto grave il fatto che gli organizzatori della manifestazione girotondina - molti dei quali: molti, certo non tutti - stimo e considero amici, i quali si sono scusati con Giorgio Napolitano per gli insulti di Beppe Grillo, non si siano sentiti in dovere di scusarsi in modo formale e pubblico con l'onorevole Carfagna.
Sabina Guzzanti - una attrice che altre volte a me è sembrata molto brava - ha pronunciato mercoledì sera a piazza Navona, testualmente, questa frase riferita a Mara Carfagna: «Ma tu non puoi mettere alle Pari Opportunità una che ti ha succhiato l'uccello». Non la trovo affatto divertente. Trovo che sia un modo un po' fascistoide di fare polemica. Un po' barbaro. Si prende per buona una intercettazione - che se c'è stata è illegale - anzi, non una intercettazione ma le voci su una intercettazione, quasi certamente false, e si usa questa roba per gettare fango e disprezzo su una persona della quale si sa pochissimo, e lo si fa usando i più triviali argomenti sessuali. Non riesco a trovare qualcosa di bello o almeno di accettabile in questo. Credo che Mara Carfagna possa essere criticata in modo severissimo per come sta facendo il ministro (e io la critico). E che si possa fare questo senza rotolarsi nelle pozzanghere e perdere la propria dignità.
Mercoledì sera sono andato a Piazza Navona. Mi ha colpito il contrasto che c'era tra la piazza e il palco. La piazza era composta quasi esclusivamente da persone di sinistra, più o meno tra i cinquanta e i sessant'anni, moltissimi ex Pci, o ex «manifesto», o ex Ds. Moltissimi sessantottini. Sul palco sentivo discorsi, alcuni anche belli - o comunque accettabili - altri fortemente reazionari (penso a quello di Di Pietro) ma comunque dignitosi


Sansonetti è un altro di quelle persone a sinistra di cui magari non si possono condividere le idee, ma che è sempre interessante sentire o leggere, quello che scrive non è mai banale.
In questo caso mi trovo completamente daccordo con lui

DonAldrigo
12-07-2008, 11.02.14
ANM: «NETTO MIGLIORAMENTO» - Soddisfatta invece per l'emendamento al decreto sicurezza che ha profondamente modificato l'originaria versione della blocca-processi l'Associazione nazionale magistrati, che parla di «netto miglioramento rispetto alle previsioni». La nuova formulazione «prevede una responsabilizzazione dei capi degli uffici giudiziari - osserva il presidente dell'Anm Luca Palamara - oltre a tener conto delle specificità dei casi concreti. Inoltre, a differenza della blocca-processi, la sospensione non è obbligatoria, ma facoltativa e con un limite di pena edittale nettamente inferiore».

La blocca processi è stata pesantemente modificata e forse (ripeto forse) ne uscirà una buona legge.
A me sembra che questo governo stia facendo cose buonine se non buone, aspetto la fine dei primi 100 giorni per tirare un primo provvisorio bilancio.

hiroshi
12-07-2008, 11.35.58
La blocca processi è stata pesantemente modificata e forse (ripeto forse) ne uscirà una buona legge.
A me sembra che questo governo stia facendo cose buonine se non buone, aspetto la fine dei primi 100 giorni per tirare un primo provvisorio bilancio.

da repubblica (comunista) di oggi...

"...Ticket sanitari anche a carico delle categorie ora esenti: anziani con patologie invalidanti, malati oncologici, a prescindere dal reddito. Riduzione dei posti letto ospedalieri, oggi il rapporto ottimale è di 4,5 per mille residenti. Taglio del personale sanitario, medici, infermieri e tecnici, per raggiungere il pareggio del bilancio. La voce sanità, nel maxiemendamento al decreto della manovra economica presentato dal governo, ha mandato su tutte le furie i governatori delle Regioni. Anche il lombardo Roberto Formigoni ha lanciato un messaggio di fuoco a Berlusconi e Tremonti: "I tagli, in particolare sulla sanità, sono insostenibili, abbiamo chiesto un incontro urgente al governo, perché ci hanno assicurato che non procederanno a decisioni unilaterali. Vedremo cosa succederà"...:birra:

DIAZE
12-07-2008, 12.27.22
Piccolo OT su un bel luogo comune ovvero quando si fa di tutta un'erba un fascio.

Lavoro come sapete nella sanità, a il mio lavoro è carico di responsabilità (e aggiungo pericolo) che neppure immaginate..
Sono obbligato a fare una montagna di straordinari perché siamo sotto-organico da sempre e il servizio è di pubblica utilità e non può avere interruzioni, a Giugno sono andato al mare con le ferie dell'anno scorso che non avevo potuto ancora usufruire e a tutt'oggi ne ho ancora un paio da consumare.

Tutto ciò è frutto della politica indiscriminata dei "tagli" a pioggia decisi a tavolino a Roma dove sistematicamente e in maniera ciclica, in nome del più squallido e becero populismo che fa tanto effetto a livello mediatico, vengono falcidiate realtà lavorative modello per efficienza e qualità.

Io, in alcuni momenti, non posso nemmeno andare al bagno e spesso vengo accumunato a soggetti che utilizzano il tempo lavorativo per andare in giro a fare i cazzi propri..che schifo.

Diaze di professione "fanullone"

Chiuso sfogo e OT

EDIT
Chiaramente i miei straordinari non solo sono sottopagati ma non vengono nemmeno "detassati" con il nuovo provvedimento perché, in quanto "statale" e quindi "fanullone", non rientro nella categoria lavorativa che gode di questo diritto.

mVm
12-07-2008, 12.53.12
Quale? Che poi non è nemmeno così improbabile. :D




Io, il 10/07


... Le domande sulla faccenda in Piazza Navona, ce le dobbiammo porre non sulla Guzzanti o chi c'era sul palco, ma su quelli che in piazza l'ascoltavano. Perchè se alla battuta di un comico fa seguito un boato di applausi e non un coro di risate, c'è qualcosa che non torna. :birra:

Lei, l'11/07


Ma la vera domanda che si pone è: può un comico ottenere molto più consenso politico di un politico? Può il discorso di un comico essere molto più politico di quello di un politico? I fatti dicono di sì e tocca abbozzare



Edit: dimenticavo un commento al proposito. Se lei è convinta di aver fatto un discorso politico, allora è messa pure peggio dei politici che crede di criticare. :asd:

JGun83
12-07-2008, 15.57.03
Piccolo OT su un bel luogo comune ovvero quando si fa di tutta un'erba un fascio.

Lavoro come sapete nella sanità, a il mio lavoro è carico di responsabilità (e aggiungo pericolo) che neppure immaginate..
Sono obbligato a fare una montagna di straordinari perché siamo sotto-organico da sempre e il servizio è di pubblica utilità e non può avere interruzioni, a Giugno sono andato al mare con le ferie dell'anno scorso che non avevo potuto ancora usufruire e a tutt'oggi ne ho ancora un paio da consumare.

Tutto ciò è frutto della politica indiscriminata dei "tagli" a pioggia decisi a tavolino a Roma dove sistematicamente e in maniera ciclica, in nome del più squallido e becero populismo che fa tanto effetto a livello mediatico, vengono falcidiate realtà lavorative modello per efficienza e qualità.

Io, in alcuni momenti, non posso nemmeno andare al bagno e spesso vengo accumunato a soggetti che utilizzano il tempo lavorativo per andare in giro a fare i cazzi propri..che schifo.

Diaze di professione "fanullone"

Chiuso sfogo e OT

EDIT
Chiaramente i miei straordinari non solo sono sottopagati ma non vengono nemmeno "detassati" con il nuovo provvedimento perché, in quanto "statale" e quindi "fanullone", non rientro nella categoria lavorativa che gode di questo diritto.

Vero e spesso sono proprio quelli che non fanno nulla ad essere i primi a far notare che sei andato in bagno.



MA qualcuno davvero riesce a difendere la Guzzanti?


Non avrei mai creduto possibile, ma sono d'accordo con quanto ha detto AL Bano :asd:

Daniel_san
12-07-2008, 18.05.06
A leggere l'articolo di Sansonetti mi è venuto il volta stomaco.
Se c'è una cosa che proprio m'inorridisce è il perbenismo e il moralismo, e ritengo che più questo atteggiamento sia invadente, ridodante, stomachevole e stuccoso più la società sia in declino. Più il marcio si diffonde nella società e più si cerca di mantenere almeno la facciata delle apparenze linde e pulite. D'altronde questo comportamento è un classico, vi ricordate il deputato americano flaggellatore delle puttane a sua volta pizzicato con una di loro?

Allora a me di Grillo e della Guzzanti che parlano male di chi ti pare me ne può veramente fregare di meno, del capo dello stato e dei deputati me ne può fregar di meno se qualcuno li offende, anzi si meritano sempre e comunque di peggio. Si monta un caso su queste stronzate e francamente mi scoccia pure, dato che a parte quella pletora di politicanti intoccabili che avidamente ci succhiano il sangue, tutti gli altri navigano nella merda costantemente in declino. Come lo stesso Diaze ci ha appena illustrato.

Ma tutti quegli stronzi che ogni giorno muoiono sul posto di lavoro per colpa di un sistema che non li tutela ma chi cazzo chiede scusa? Perché i giornali non rompono i coglioni a chiedere le scuse di qualcuno? Perché Napolitano non ha pubblicato i conti del Quirinale visto che è così comunista?

Ancora una volta a pecoroni a difendere sti disgraziati, stiamo con città invase dall'immondizia e c'è ancora qualcuno che con la mano in bocca si stupisce per qualche volgarità?
Ma vi ripijate n'attimo?

Veramente che sparissero tutti dal presidente della reppublica all'ultimo dei porta borse! :azz:

JGun83
13-07-2008, 11.41.35
A leggere l'articolo di Sansonetti mi è venuto il volta stomaco.
Se c'è una cosa che proprio m'inorridisce è il perbenismo e il moralismo, e ritengo che più questo atteggiamento sia invadente, ridodante, stomachevole e stuccoso più la società sia in declino. Più il marcio si diffonde nella società e più si cerca di mantenere almeno la facciata delle apparenze linde e pulite. D'altronde questo comportamento è un classico, vi ricordate il deputato americano flaggellatore delle puttane a sua volta pizzicato con una di loro?

Allora a me di Grillo e della Guzzanti che parlano male di chi ti pare me ne può veramente fregare di meno, del capo dello stato e dei deputati me ne può fregar di meno se qualcuno li offende, anzi si meritano sempre e comunque di peggio. Si monta un caso su queste stronzate e francamente mi scoccia pure, dato che a parte quella pletora di politicanti intoccabili che avidamente ci succhiano il sangue, tutti gli altri navigano nella merda costantemente in declino. Come lo stesso Diaze ci ha appena illustrato.

Ma tutti quegli stronzi che ogni giorno muoiono sul posto di lavoro per colpa di un sistema che non li tutela ma chi cazzo chiede scusa? Perché i giornali non rompono i coglioni a chiedere le scuse di qualcuno? Perché Napolitano non ha pubblicato i conti del Quirinale visto che è così comunista?Ancora una volta a pecoroni a difendere sti disgraziati, stiamo con città invase dall'immondizia e c'è ancora qualcuno che con la mano in bocca si stupisce per qualche volgarità?
Ma vi ripijate n'attimo?

Veramente che sparissero tutti dal presidente della reppublica all'ultimo dei porta borse! :azz:

il tuo è un delirio qualunquista ed inconcludente.

Napolitano li ha pubblicati eccome i conti del Quirinale.

E' il primo presidente ad aver ridotto i costi, seppur di pochissimo, del 2-3% se non sbaglio, ci è riuscito.

Sul resto non commento neppure, è come sentirsi dire, quando lasci la mancia al cameriere: ma non pensi ai bambini dell'africa? dalli a loro i 5 euro.


Ma dai.

Quello che ha detto la Guzzanti è frutto di un evidente disturbo e disagio mentale ed ha rovinato la manifestazione, Sansonetti ha ragione.

Non è questione di salvare le apparenze, è questione di non mettersi a insultare a caso per avere i 5 minuti di gloria.

Questo svilisce profondamente tutte le motivazioni, spesso stupide o spesso valide ognuno la pensi come vuole, che spingono alcuni esponenti politici ed il seguito popolare (questa volta, dati alla mano, oggettivamente molto esiguo) a manifestare contro berlusconi.


Se fai una manifestazione con l'intenzione di smuovere le coscienze contro un provvedimento relativo alla giustizia che ritieni ad personam e poi ti trovi una comica che ha come forte argomentazione "la carfagna è lì perchè fa i pompini a berlusconi", viva i sansonetti che si sentono indignati.

Se siamo al bar, possiamo dire tutte le scemenze che vogliamo, se saliamo su un palco, almeno rispettiamo i principi della manifestazione.

Converrai con me che salire su un palco e dire certe cose non è satira, è una sfilza di volgarità deliranti dette da... avremmo potuto dirle tutti, senza pretendere, come la guzzanti, di insegnare ai politici ed agli italiani come si vive.

Solo che noi ci saremmo presi qualche risata dall'ubriaco o dal solito stupidotto che ride sulle battute patetiche e triviali sul sesso, lei invece scrive ai giornali rivendicando la sua libertà morale.


Voto 0.

Vegeta1485
13-07-2008, 11.47.12
Io vorrei capire questa disperata ricerca del dialogo moderato, che sembra essere diventata più importante della sostanza in un discorso politico, che sia pronunciato da una persona qualunque, da un autore satirico, da un personaggio di una qualche rilevanza o da un politico.

Gli si da importanza ritenendolo funzionale alla "vittoria elettorale" poiché si ritiene che un dialogo moderato faccia prendere voti dagli "elettori moderati".

Ma se è così, questi cosiddetti "moderati" sono persone che preferiscono dar ragione anche a chi è palesemente in torto pur che si esprima in maniera cauta, piuttosto che alla sua controparte che può avere ragione ma che si è espressa con veemenza e in modo diretto.

Se è così, molto probabilmente queste persone avrebbero bisogno di riflettere di più su cosa stiano facendo e su come stiano utilizzando le proprie teste;
è come se uno andasse a sporgere denuncia per essere stato investito bestemmiando e il carabiniere gli dicesse: "lei ha perfettamente ragione, però visti i suoi modi passa dalla parte del torto".

Si è arrivati a considerare dappoco che ci sia una persona in una democrazia quale dovrebbe essere l'Italia, possa utilizzare i poteri che gli sono stati dati in quanto rappresentante del popolo a proprio piacimento e a proprio interesse e addirittura si taccia di eccesso il criticare aspramente e denigrare una figura figura politica, appellandosi a una presunta dovuta stima e ad un dovuto rispetto, che in una democrazia non dovrebbero essere conseguenza di un incarico politico ma al più qualcosa che il politico è riuscito a guadagnarsi con il tempo e che può perdere anche per un singolo errore.

Il fatto che alcune accuse a certi politici abbiano annoiato il popolo, per come vengono esposte o perché vengono riproposte continuamente, nonostante queste accuse non vengano smentite e siano fondate su basi più o meno solide è un sintomo di apatia politica da parte del popolo una cosa che si addice di più ad un sistema totalitario che ad una democrazia.

Quindi penso che per quanto la Guzzanti possa raccogliere dissensi da parte di chi preferisce non inasprire il dibattito politico, in quanto autrice satirica sia perfettamente in linea con il suo ruolo come lo sono del resto Di Pietro e Travaglio nell'accusare apertamente altri politici, se pur questi ultimi usino una dialettica diversa poiché ricoprono rispettivamente il ruolo di politico e di giornalista.

JGun83
13-07-2008, 12.18.25
Io vorrei capire questa disperata ricerca del dialogo moderato, che sembra essere diventata più importante della sostanza in un discorso politico, che sia pronunciato da una persona qualunque, da un autore satirico, da un personaggio di una qualche rilevanza o da un politico.

Gli si da importanza ritenendolo funzionale alla "vittoria elettorale" poiché si ritiene che un dialogo moderato faccia prendere voti dagli "elettori moderati".

Ma se è così, questi cosiddetti "moderati" sono persone che preferiscono dar ragione anche a chi è palesemente in torto pur che si esprima in maniera cauta, piuttosto che alla sua controparte che può avere ragione ma che si è espressa con veemenza e in modo diretto.

Se è così, molto probabilmente queste persone avrebbero bisogno di riflettere di più su cosa stiano facendo e su come stiano utilizzando le proprie teste;
è come se uno andasse a sporgere denuncia per essere stato investito bestemmiando e il carabiniere gli dicesse: "lei ha perfettamente ragione, però visti i suoi modi passa dalla parte del torto".

Si è arrivati a considerare dappoco che ci sia una persona in una democrazia quale dovrebbe essere l'Italia, possa utilizzare i poteri che gli sono stati dati in quanto rappresentante del popolo a proprio piacimento e a proprio interesse e addirittura si taccia di eccesso il criticare aspramente e denigrare una figura figura politica, appellandosi a una presunta dovuta stima e ad un dovuto rispetto, che in una democrazia non dovrebbero essere conseguenza di un incarico politico ma al più qualcosa che il politico è riuscito a guadagnarsi con il tempo e che può perdere anche per un singolo errore.

Il fatto che alcune accuse a certi politici abbiano annoiato il popolo, per come vengono esposte o perché vengono riproposte continuamente, nonostante queste accuse non vengano smentite e siano fondate su basi più o meno solide è un sintomo di apatia politica da parte del popolo una cosa che si addice di più ad un sistema totalitario che ad una democrazia.

Quindi penso che per quanto la Guzzanti possa raccogliere dissensi da parte di chi preferisce non inasprire il dibattito politico, in quanto autrice satirica sia perfettamente in linea con il suo ruolo come lo sono del resto Di Pietro e Travaglio nell'accusare apertamente altri politici, se pur questi ultimi usino una dialettica diversa poiché ricoprono rispettivamente il ruolo di politico e di giornalista.

Secondo me dire "La carfagna è ministro perchè ha succhiato l'uccello a Berlusconi" (testuale, diaze, non esaspero i toni, riporto quanto ha detto) non è satira. Non è niente. In pubblico, ripeto, ad una manifestazione che aveva presupposti e basi serie di critica su un provvedimento relativo alla giustizia, è puro delirio.

E' insulto libero ed insensato.

Tra la alte cose...la Guzzanti ha un padre giornalista e senatore ed un fratello che è un comico affermato ed apprezzato.

Dai, sentir parlare di raccomandazioni da lei non ha senso.

DonAldrigo
13-07-2008, 12.35.52
La carfagna è ministro perchè ha succhiato l'uccello a Berlusconi

Questa è un accusa bella e buona, non satira, e se è priva di fondamento (come sembrerebbe essere) è una calunnia.
In ogni caso è sicuro che Sabina Guzzanti abbia rovinato la manifestazione di Di Pietro.

DIAZE
13-07-2008, 12.57.02
Io vorrei capire questa disperata ricerca del dialogo moderato, che sembra essere diventata più importante della sostanza in un discorso politico, che sia pronunciato da una persona qualunque, da un autore satirico, da un personaggio di una qualche rilevanza o da un politico.
cut..

Infatti si e visto con "l'estremismo" come è andata a finire nella scorsa legislatura....
Piaccia o non piaccia l'alternativa a Berlusconi passa per forza dai moderati e prima apriremo gli occhi prima la politica italiana si libererà di lui..

Daniel_san
13-07-2008, 12.59.11
il tuo è un delirio qualunquista ed inconcludente.


Assolutamente no.
L'atteggiamento contro questa stupida manifestazione, e come per tanti altri episodi simili, è come quello dello stolto che guarda il dito che indica la luna piuttosto che la luna stessa.

La questione non è quella di cosa ha detto la Guzzanti, perché mi sembra proprio una questione di forma perché se invece di pompino avesse detto soffocotto magari anche Sansonetti si sarebbe indignato di meno, sai soffocotto è più carino.

Ecco quali sono i problemi della politica italiana le parolacce dei comici di sinistra e gli attacchi dei magistrati fantasmi di sinistra. Ecco le leve su cui poggia la politica di destra che è esattamente speculare a quella di sinistra. Ed ecco tutti voi indignati sulle stesse cose.

La Guzzanti per questa invettiva gratuita che si assuma le proprie responsabilità. Ma tutto sommato non mi sembra così distante dagli attacchi che spesso e volentieri Berlusconi ha fatto ai suoi avversari con toni piuttosto pesanti. Quindi sotto il sole non c'è nulla di nuovo, ma rimane ancora questo finto moralismo che è di una ipocrisia unica.

La questione è che alla fine si discute solo di come si appellano fra loro destra e sinistra e mai dei fatti concreti, e questo è francamente seccante, tirare la mira verso i problemi marginali della politica ed esaltarli come il sale della questione è quanto meno il sintomo che dai politici ai giornalisti esista la convinzione che siamo un popolo di cretini altamente strumentalizzabile.
Io non ci sto ed anche per questo m'incazzo.

Starman860
13-07-2008, 13.09.47
Ma il fatto più divertente è che il nostro amatissimo premier non meno di due settimana fa ha parlato di magistrati come "metastasi" e non è stato fatto neanche un decimo del casino che è scoppiato per le parole della Guzzanti.

Un premier che parla di giudici come malattia tumorale e una comica che parla di ministre pompinare, qual è la notizia più rilevante? Dove sta lo scandalo?
Questa è l'ennesima dimostrazione del giornalismo prono ai voleri politici, particolarmente sensibile quando al governo arriva un certo omino...

Poi si può essere d'accordo o contro le parole della Guzzanti (secondo me poteva anche evitare per non permettere tutte queste strumentalizzazioni), ma non far caso al recintino in cui cercano di chiudere l'opinione pubblica è imbarazzante.
L'unico modo per gettare fumo negli occhi era innescare la polemica sulla forma, perchè entrare nel merito sarebbe stato un suicidio per la macchina mediatica berlusconiana: e così è stato.

gaz_berserk.
13-07-2008, 14.32.48
A leggere l'articolo di Sansonetti mi è venuto il volta stomaco.
Se c'è una cosa che proprio m'inorridisce è il perbenismo e il moralismo, e ritengo che più questo atteggiamento sia invadente, ridodante, stomachevole e stuccoso più la società sia in declino. Più il marcio si diffonde nella società e più si cerca di mantenere almeno la facciata delle apparenze linde e pulite. D'altronde questo comportamento è un classico, vi ricordate il deputato americano flaggellatore delle puttane a sua volta pizzicato con una di loro?

Allora a me di Grillo e della Guzzanti che parlano male di chi ti pare me ne può veramente fregare di meno, del capo dello stato e dei deputati me ne può fregar di meno se qualcuno li offende, anzi si meritano sempre e comunque di peggio. Si monta un caso su queste stronzate e francamente mi scoccia pure, dato che a parte quella pletora di politicanti intoccabili che avidamente ci succhiano il sangue, tutti gli altri navigano nella merda costantemente in declino. Come lo stesso Diaze ci ha appena illustrato.

Ma tutti quegli stronzi che ogni giorno muoiono sul posto di lavoro per colpa di un sistema che non li tutela ma chi cazzo chiede scusa? Perché i giornali non rompono i coglioni a chiedere le scuse di qualcuno? Perché Napolitano non ha pubblicato i conti del Quirinale visto che è così comunista?

Ancora una volta a pecoroni a difendere sti disgraziati, stiamo con città invase dall'immondizia e c'è ancora qualcuno che con la mano in bocca si stupisce per qualche volgarità?
Ma vi ripijate n'attimo?

Veramente che sparissero tutti dal presidente della reppublica all'ultimo dei porta borse! :azz:

PAROLE SANTE :birra:


Questa è un accusa bella e buona, non satira, e se è priva di fondamento (come sembrerebbe essere) è una calunnia.
In ogni caso è sicuro che Sabina Guzzanti abbia rovinato la manifestazione di Di Pietro.

Ok allora le cose sono due: o la guzzanti è impazzita o sa qualcosa...

non credo che una persona normale dica queste cose se non sono vere esponendosi alle querele e a un eventuale procedimento penale.

Si probabilmente i toni erano esasperati ma sono il frutto dello schifo che c'e in italia, un sacco di persone che hanno sentito quella frase non si sono indignati i giornali perbenisti si...perchè non andiamo a chiedere alla gente se si indignano per ste cavolate perpiacere :tsk:

i politici quando insultano e caluniano nessuno si lamenta, perchè poi loro si smentiscono da soli :asd:



E' il primo presidente ad aver ridotto i costi, seppur di pochissimo, del 2-3% se non sbaglio, ci è riuscito.



non basta... troppo misero come taglio di spese rispetto ai tagli che faranno ai magistrati e agli altri settori che vanno avanti con le proverbiali pezze sulle chiappe...

JGun83
13-07-2008, 17.07.08
Ma il fatto più divertente è che il nostro amatissimo premier non meno di due settimana fa ha parlato di magistrati come "metastasi" e non è stato fatto neanche un decimo del casino che è scoppiato per le parole della Guzzanti.

Un premier che parla di giudici come malattia tumorale e una comica che parla di ministre pompinare, qual è la notizia più rilevante? Dove sta lo scandalo?
Questa è l'ennesima dimostrazione del giornalismo prono ai voleri politici, particolarmente sensibile quando al governo arriva un certo omino...

Poi si può essere d'accordo o contro le parole della Guzzanti (secondo me poteva anche evitare per non permettere tutte queste strumentalizzazioni), ma non far caso al recintino in cui cercano di chiudere l'opinione pubblica è imbarazzante.
L'unico modo per gettare fumo negli occhi era innescare la polemica sulla forma, perchè entrare nel merito sarebbe stato un suicidio per la macchina mediatica berlusconiana: e così è stato.


ma no guarda..cancello il mio intervento perchè tanto è come parlare ai muri.



onimo, psiconano, mafioso ecc...


Continuate da soli, la solfa è sempre quella, inutile negarlo.

Starman860
13-07-2008, 17.38.06
ma no guarda..cancello il mio intervento perchè tanto è come parlare ai muri.



onimo, psiconano, mafioso ecc...


Continuate da soli, la solfa è sempre quella, inutile negarlo.

Mamma mia, ho detto omino, sai che offesa...
Roba da stracciarsi le vesti.

DIAZE
13-07-2008, 17.43.36
Bambini passiamo avanti va

Vegeta1485
13-07-2008, 19.58.49
Secondo me dire "La carfagna è ministro perchè ha succhiato l'uccello a Berlusconi" (testuale, diaze, non esaspero i toni, riporto quanto ha detto) non è satira. Non è niente. In pubblico, ripeto, ad una manifestazione che aveva presupposti e basi serie di critica su un provvedimento relativo alla giustizia, è puro delirio.

E' insulto libero ed insensato.

Tra la alte cose...la Guzzanti ha un padre giornalista e senatore ed un fratello che è un comico affermato ed apprezzato.

Dai, sentir parlare di raccomandazioni da lei non ha senso.


Questa è un accusa bella e buona, non satira, e se è priva di fondamento (come sembrerebbe essere) è una calunnia.
In ogni caso è sicuro che Sabina Guzzanti abbia rovinato la manifestazione di Di Pietro.

Per quanto riguarda il fatto che quella non sia satira vi invito a rileggere una definizione di satira data Asterix_75 a pagina 3 ovvero:

Perché la satira, non soddisfando esigenze informative, può prescindere dal requisito della verità. Quello che rileva nella satira è esclusivamente la dimensione pubblica del personaggio preso di mira, che va vista come un enorme contenitore di vetro nel quale confluiscono tutte le informazioni che lo riguardano. L’autore satirico pesca in questo contenitore e utilizza quelle informazioni per costruire il messaggio satirico. Ma senza curarsi se quelle informazioni siano vere o false. Gestire informazioni vere, ossia notizie, è compito del giornalista, non dell’autore satirico. Di conseguenza, la satira può basarsi su fatti ufficialmente non veri, purché di dominio pubblico.
Per quanto riguarda invece l'adeguatezza o meno dell'intervento della Guzzanti alla manifestazione, penso che l'intervento satirico inteso come tale e non pompato fino ad elevarlo a chissa quale fonte di informazione per chi lo ascoltasse era più che sensato, il problema e che sembra che molti non riescono a capire come interpretare un intervento satirico.


Infatti si e visto con "l'estremismo" come è andata a finire nella scorsa legislatura....
Piaccia o non piaccia l'alternativa a Berlusconi passa per forza dai moderati e prima apriremo gli occhi prima la politica italiana si libererà di lui..
Non mi sembra che la scorsa legislatura "l'estrema sinistra" abbia avuto più colpe del centro "sinistra" se intendevi questo.

Se invece ti riferisci unicamente al dialogo, penso che un dialogo con toni moderati, sia più utile solo se si cerca di nascondere alcuni fatti o di sminuire le responsabilità di alcuni, che poi un dialogo più duro sia meno popolare e magari porti meno benefici in termini di voti alla parte che lo adotta sono pienamente d'accordo, il fatto è che in una democrazia in quanto tale ogni individuo deve fare la sua parte e se il proprio modo di ragionare predilige una linea di pensiero che sminuisce le responsabilità politiche e ne "insabbia" alcune, forse è il caso di cambiarlo un po', e di certo non è criticando da ogni parte il modo in cui vengono espressi i concetti più che i concetti stessi che si portano le persone a pensare con la propria testa.

tomkk
13-07-2008, 20.21.56
dai ...alla fine della fiera.... w il soffocotto della Carfagna (se c'è stato) ... effettivamente soffocotto è più carino (anche se ciuciaespuda è ancora il migliore ):asd:

la Guzzanti è stata una volpona... sapeva che attaccando berlusconi non avrebbe fatto tutto sto scalpore e quindi oplà , ha piazzato il colpo a sorpresa ....risultato : in prima pagina da tre giorni :P

gefri
13-07-2008, 20.54.49
ciuciaespuda

ferrara?

tomkk
13-07-2008, 20.57.57
piacenza :D

Starman860
14-07-2008, 14.48.13
Altro esempio di anomalia italiana.
Arrestato oggi Ottaviano del Turco, governatore dell'Abruzzo ex PSI, ora nel PD, per una presunta storia di tangenti da addirittura 6 milioni di euro, il primo commento politico arriva dal prode Bobo Craxi che, per non far rimpiangere quel grande statista e onest'uomo di suo padre, appena sentita la notizia, senza neanche sapere di cosa si tratta, parla così:

Corriere della Sera - CorriereTV (http://video.corriere.it/?vxSiteId=404a0ad6-6216-4e10-abfe-f4f6959487fd&vxChannel=Dall%20Italia&vxClipId=2524_858b5f4c-518b-11dd-a6b4-00144f02aabc&vxBitrate=300)
Bobo Craxi: "E' l'effetto della guerra toghe-politica"

E questo è un paese serio?
Questa è la gente che ci rappresenta?
Stanno veramente scavando il fondo del barile, non so più giù di lì cosa ci possa essere.

DonAldrigo
14-07-2008, 15.16.40
Secondo voi Sabina Guzzanti stava dicendo cosa realmente pensa o stava recitando una parte?
Il suo era un intervento serio od uno spettacolo per intrattenere il pubblico?
Il fatto che Sabina Guzzanti sia di professione una comica non vuol dire che qualsiasi cosa lei dica sia satira o una battuta.
E se parla seriamente di cose serie è criticabilissima, soprattutto se è volgare.
Quando Travaglio fu ospitato da Luttazzi per parlare del suo libro si sollevò un vespaio di polemiche e si tirò in ballo la libertà di satira.
Peccato che travaglio parlava seriamente di cose serie e nessuno in quel momento stava facendo satira.

Starman860
14-07-2008, 15.41.00
Secondo voi Sabina Guzzanti stava dicendo cosa realmente pensa o stava recitando una parte?
Il suo era un intervento serio od uno spettacolo per intrattenere il pubblico?
Il fatto che Sabina Guzzanti sia di professione una comica non vuol dire che qualsiasi cosa lei dica sia satira o una battuta.
E se parla seriamente di cose serie è criticabilissima, soprattutto se è volgare.
Quando Travaglio fu ospitato da Luttazzi per parlare del suo libro si sollevò un vespaio di polemiche e si tirò in ballo la libertà di satira.
Peccato che travaglio parlava seriamente di cose serie e nessuno in quel momento stava facendo satira.

Peccato che chiusero il programma dicendo che era stato fatto un uso criminoso della tv mentre invece di criminoso non c'era stato proprio nulla, dato che i processi per querela di Berlusconi e Mediasert verso Travaglio e Luttazzi si sono chiusi con l'assoluzione piena dei due e con l'obbligo di pagare le spese processuali per il premier...
Travaglio andò da Luttazzi, programma satirico, a dire cose vere e giornalistiche: questa è libertà di espressione, non libertà di satira.
Libertà di espressione stuprata dal potere di un premier illiberale e censore.

Per la storia della Guzzanti: io non so se stava recitando, se era seria, non ne so nulla, ma soprattutto non me ne può fregare di meno, è un vespaio senza nessun senso montato ad arte per distogliere l'attenzione (a cui magari la Guzzanti ha contribuito). Se avrà combinato qualcosa contro la legge, la magistratura farà il suo corso. Tutte queste domande e la dietrologia è davvero inutile, non ha nessuna rilevanza.

Starman860
14-07-2008, 16.52.11
E olè.

Berlusconi: «Del Turco? Teoremi accusatori spesso non confermati» - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/politica/08_luglio_14/berlusconi_delturco_teoremi_594c00a2-51a5-11dd-a6b4-00144f02aabc.shtml)

MarcoLaBestia
15-07-2008, 12.29.30
Veltroni se ne è accorto e sta cercando di cambiare il modo di fare opposizione per questo motivo, perchè vuole costruirsi un'immagine di leader che propone e non si oppone per principio, un leader pronto a governare e non solo a fare opposizione.
già, è proprio per questo ke ai tempi di craxi ordinò al partito comunista di lasciar passare la cagata salva-televisioni, sarebbe bastato il loro no a far crollare berlusconi, craxi e compagnia bella.

Alborosso
15-07-2008, 19.43.53
E olè.

Berlusconi: «Del Turco? Teoremi accusatori spesso non confermati» - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/politica/08_luglio_14/berlusconi_delturco_teoremi_594c00a2-51a5-11dd-a6b4-00144f02aabc.shtml)

E' veramente un omino quest'uomo parla di cose senza nemmeno sapere un cacchio, 2 anni di registrazioni !! non intercettazioni, ma proprio registrazioni, fatte dal corruttore stesso che ha registrato per ben 2 anni tutte le richieste di tangenti e sto "omino" viene fuori con la sparata "teoremi non confermati" ma come si fa ad andare ancora dietro a sto tipo...:(

ps. questi sono i moderati della sinistra...puah !! moderati vuol dire non scorniamoci con la destra ma cerchiamo di "mangiare" tutti quanti allegramente...

gaz_berserk.
15-07-2008, 21.28.43
E' veramente un omino quest'uomo parla di cose senza nemmeno sapere un cacchio, 2 anni di registrazioni !! non intercettazioni, ma proprio registrazioni, fatte dal corruttore stesso che ha registrato per ben 2 anni tutte le richieste di tangenti e sto "omino" viene fuori con la sparata "teoremi non confermati" ma come si fa ad andare ancora dietro a sto tipo...:(

ps. questi sono i moderati della sinistra...puah !! moderati vuol dire non scorniamoci con la destra ma cerchiamo di "mangiare" tutti quanti allegramente...

l'omino crede di avere la verità nel taschino della sua giacchetta...

Starman860
15-07-2008, 23.03.36
Oh non esagerate con le offese eh!
Ma stiamo scherzando a dire così tante volte omino? :D

Mister X
16-07-2008, 09.56.47
E se parla seriamente di cose serie è criticabilissima, soprattutto se è volgare.
Quando Travaglio fu ospitato da Luttazzi per parlare del suo libro si sollevò un vespaio di polemiche e si tirò in ballo la libertà di satira.
Peccato che travaglio parlava seriamente di cose serie e nessuno in quel momento stava facendo satira.

Ma parli per partito preso oppure hai realmente visto l'intervista integrale?
Io l'ho guardata e sinceramente gli eventi che sono seguiti mi sono sembrati un vero e proprio attentato alla libertà di espressione. Non ci sono stati illeciti. Tutte le cose dette erano atti di processi in corso, documentati, reperibili, certificati. Se non è possibile nemmeno comunicare al pubblico questo tipo di informazioni allora tanto vale sotterrarsi.

destino
16-07-2008, 11.13.14
già, è proprio per questo ke ai tempi di craxi ordinò al partito comunista di lasciar passare la cagata salva-televisioni, sarebbe bastato il loro no a far crollare berlusconi, craxi e compagnia bella.

veltroni ai tempi di craxi militava ancora nel movimento giovanile se non erro...

O ho capito male io o gradirei se mi portassi delle fonti relativamente a cosa ti riferisci :birra:

DIAZE
16-07-2008, 12.02.58
Oh non esagerate con le offese eh!
Ma stiamo scherzando a dire così tante volte omino? :D

Ti brucia ancora?

mVm
16-07-2008, 15.03.06
già, è proprio per questo ke ai tempi di craxi ordinò al partito comunista di lasciar passare la cagata salva-televisioni, sarebbe bastato il loro no a far crollare berlusconi, craxi e compagnia bella.

Boh. Da quel che ne so io a quei tempi qualsiasi ordine impartito da parte socialista a quella comunista avrebbe sortito l'effetto contrario. Tanto si volevano bene. :asd:


E olè.

Berlusconi: «Del Turco? Teoremi accusatori spesso non confermati» - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/politica/08_luglio_14/berlusconi_delturco_teoremi_594c00a2-51a5-11dd-a6b4-00144f02aabc.shtml)

Il Berlusca fa politica, si esprime con i toni del fare politica oggi, e voi abboccate come sempre.
L'omino, l'omino!! :brr: :brr:

:asd:

Ghostkonrad
16-07-2008, 15.32.43
A leggere l'articolo di Sansonetti mi è venuto il volta stomaco.
Se c'è una cosa che proprio m'inorridisce è il perbenismo e il moralismo, e ritengo che più questo atteggiamento sia invadente, ridodante, stomachevole e stuccoso più la società sia in declino. Più il marcio si diffonde nella società e più si cerca di mantenere almeno la facciata delle apparenze linde e pulite. D'altronde questo comportamento è un classico, vi ricordate il deputato americano flaggellatore delle puttane a sua volta pizzicato con una di loro?

Ancora una volta a pecoroni a difendere sti disgraziati, stiamo con città invase dall'immondizia e c'è ancora qualcuno che con la mano in bocca si stupisce per qualche volgarità?
Ma vi ripijate n'attimo?

Io non faccio un discorso moralista, nè tantomeno perbenista.
Io faccio di discorso utilitarista.

Il che vuol dire

1) Identificare il problema: C'è un imprenditore, con un palese e vergognoso conflitto di interessi (che probabilmente non sarà mai risolto), che usa le istituzioni di questo paese per fini personali, che manca completamente di coerenza e che si accompagna a personaggi di dubbia reputazione o xenofobi.
2) Pensare a una soluzione: Impedire che questo imprenditore vinca di nuovo le elezioni, stavolta con il 70% dei voti.
3) Pensare a una strategia per perseguire questa soluzione, vagliando quelle messe in atto negli anni passati: Negli anni passati si è fatto appello ai problemi giudiziari del premier, la magistratura ha cercato in ogni modo di metterlo fuori gioco (quasi sempre a ragione, ma a volte con metodi dubbi), e la sinistra, vista la situazione, ha pensato che non fosse necessario elaborare un programma di governo pragmatico ed efficace, in quanto l'eliminazione dell'avversario è stata silenziosamente affidata solo alle sue pendenze giudiziarie.
Ci tengo a precisare che io non penso che ci sia un complotto in atto per destituire Berlusconi, e penso anche in molte delle cause in cui è implicato la sua posizione sia effettivamente quella di colpevole; ma anche se così è, il compito di un partito (o di partiti) di opposizione è quello di elaborare strategie politiche, non di contare alla cieca sui lavori dei giudici; senza contare che così si contraggono dei debiti decisamente pericolosi.
4) Risultato di questa strategia: un disastro. Berlusconi vince in modo sempre più plebiscitario e continua senza ritegno a occuparsi dei suoi problemi e non dei nostri.
E allora, visto che le cose stanno così, e visto che in politica bisogna cercare di perseguire obiettivi realistici con mezzi realistici, mettiamo (almeno di facciata) da parte la questione morale del premier (è evidente che agli italiani non interessa), e cerchiamo di vincere le elezioni con un vero programma politico, in modo da mettere fuori gioco Berlusconi nel modo più semplice e duro; una volta fuori, anche la sua posizione darà indebolita, e forse si riuscira anche a processarlo e a condannarlo.

Tutto qui.


Allora a me di Grillo e della Guzzanti che parlano male di chi ti pare me ne può veramente fregare di meno, del capo dello stato e dei deputati me ne può fregar di meno se qualcuno li offende, anzi si meritano sempre e comunque di peggio. Si monta un caso su queste stronzate e francamente mi scoccia pure, dato che a parte quella pletora di politicanti intoccabili che avidamente ci succhiano il sangue, tutti gli altri navigano nella merda costantemente in declino. Come lo stesso Diaze ci ha appena illustrato.

Ma tutti quegli stronzi che ogni giorno muoiono sul posto di lavoro per colpa di un sistema che non li tutela ma chi cazzo chiede scusa? Perché i giornali non rompono i coglioni a chiedere le scuse di qualcuno? Perché Napolitano non ha pubblicato i conti del Quirinale visto che è così comunista?

Hai ragione, la nostra classe dirigente è a un livello infimo e pensa in gran parte solo al proprio tornaconto. Ma una domanda:
Secondo te, alla maggior parte degli abitanti di questo paese, la cosa da realmente fastidio?

La risposta, secondo me, è no.
Ci sono persone che non arrivano alla quarta settimana, vero. Ci sono delle morti vergognose sul lavoro, vero; e c'è della gente che soffre per colpa delle mancanze dei nostri governanti, vero.
Ma è una minoranza, in questo paese sono poche le persona che effettivamente si indignano; la maggior parte degli italiani, invece, è ben a conoscenza, si, della malafede dei nostri politici, ma pensa che sia un prezzo tutto sommato ragionevole da pagare per avere uno stato che ti fa passare in prigione pochi mesi per un omicidio, che non incentiva l'uso dei mezzi pubblici o del car sharing, che non impedisca ai gestori di locali di trasformare intere città in parchi divertimento notturni, che permetta di parcheggiare sulle strisce senza che ti sia fatta una multa, o di compiere atti di bullismo senza nemmeno una punizione esemplare, o che permetta di mantenere il proprio posto di lavoro (a spese dei precari) con leggi ultragarantiste.
Del resto, il prezzo dei carburanti è alle stelle, eppure il traffico di Roma (specialmente dove una volta c'erano le strisce blu), è triplicato, e si vede sempre e rigorosamente una sola persona per auto; durante il ponte di maggio si sono formate code di decine di chilometri; e c'è molta gente, in effetti, che ha difficoltà economiche, ma anche gente che ha altre fonti di reddito (esempio, ripetizioni a studenti), che non vengono mai dichiarate e non figurano nelle statistiche; evasione fiscale, in una parola.

R.A.X., io sono d'accordo con te nell'odiare questa situazione e questo paese marcio, ma la verità è che pensare che gli italiani siano un popolo di poveri sfruttati è fuorviante: questa classe dirigente va bene alla maggior parte delle persone, è un fatto. Che spesso vivono alle spalle di chi invece giustamente pensa di meritarsi di meglio.



Veramente che sparissero tutti dal presidente della reppublica all'ultimo dei porta borse! :azz:

E poi?

Starman860
16-07-2008, 15.50.19
Ti brucia ancora?

Oh non sai quanto...

DIAZE
16-07-2008, 16.06.10
Se ti consola altrove hanno cazziato pure me.
Fa parte delle regole del gioco

;)

Starman860
16-07-2008, 20.47.30
Comunque oramai siamo arrivati al delirio più totale.
Immunità parlamentare, PM sotto l'esecutivo, Berlusconi è totalmente partito per la tangente, ha vinto queste elezioni si crede Dio sceso in terra.
Qua siamo in presenza di un'emergenza democratica seria, io il piano della P2 attuato non ce lo voglio, spero che la stragrande maggioranza del paese non segua le follie di questo esaltato.

destino
16-07-2008, 21.09.07
Comunque oramai siamo arrivati al delirio più totale.
Immunità parlamentare, PM sotto l'esecutivo, Berlusconi è totalmente partito per la tangente, ha vinto queste elezioni si crede Dio sceso in terra.
Qua siamo in presenza di un'emergenza democratica seria, io il piano della P2 attuato non ce lo voglio, spero che la stragrande maggioranza del paese non segua le follie di questo esaltato.

guarda non solo berlusconi, pure il corriere della sera ora

Giudici, la svolta che serve ai democratici - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/editoriali/08_luglio_15/panebianco_giudici_pd_8d1fd9c2-5230-11dd-b48c-00144f02aabc.shtml)




Giudici, la svolta che serve ai democratici


di Angelo Panebianco


L’arresto del presidente della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco e di altri dirigenti politici e amministrativi e l'incriminazione di molte altre persone nell’ambito di una inchiesta su presunte tangenti nella sanità ha scompaginato le file del Partito democratico di quella regione ricordando a tutti che i problemi dei rapporti fra giustizia e politica non riguardano solo Berlusconi. Come sempre accade in questi casi vengono poste pubblicamente domande destinate a restare senza risposta. Una per tutte: a parte l’esigenza di ottenere il massimo impatto mediatico, c’è stata anche qualche altra ragione dietro la decisione (ovviamente molto grave per le sue conseguenze) di procedere all’arresto della massima autorità politico- amministrativa della Regione? Ancorché indubbiamente meno spettacolare, una semplice incriminazione a piede libero non sarebbe ugualmente servita agli scopi dell’inchiesta? Una cosa è certa. Se mai Del Turco, alla fine, dovesse uscire pulito da questo affare giudiziario non ci sarà comunque mai alcuna sede disciplinare nella quale le suddette domande potranno essere poste a quei magistrati.

L’imbarazzo del Partito democratico è evidente. Il silenzio dei suoi vertici sulla vicenda abruzzese, durato per buona parte della giornata di ieri, è stato rotto solo a metà pomeriggio da una dichiarazione di Walter Veltroni che, mentre manifestava stupore e amarezza per l’arresto di Del Turco, riconfermava, un po’ ritualmente, la sua fiducia nella magistratura.

Ma forse, oggi, dal Partito democratico è lecito attendersi anche qualcosa d’altro. Forse anche per il Pd è arrivato il momento, dopo anni di silenzi, acrobazie e furbizie da parte dei partiti predecessori (Ds e Margherita), di smetterla di fare il pesce in barile sulle questioni della giustizia e dei rapporti fra magistratura e politica.

È lecito chiedere al Partito democratico: come pensate di tornare a essere forza di governo se non avete una vostra posizione sulla giustizia, una posizione che non si limiti a essere, come è sempre stato fin qui, una fotocopia di quella dell’Associazione nazionale magistrati?

Almeno da Mani pulite in poi la sinistra ha nel complesso finto (e comunque questo è il racconto che, per lo più, ha «venduto » all’elettorato e ai militanti o ha permesso che venisse venduto dai propri giornali di riferimento) che non ci fossero veri problemi nel rapporto fra giustizia e politica. Ha negato l’esistenza di un potere discrezionale eccessivo dei pubblici ministeri, ha finto di non vedere le continue invasioni di campo. Ha accreditato in sostanza l’idea che i problemi derivassero tutti, e soltanto, dalla natura corrotta del nemico del momento (Craxi, Berlusconi).

In mezzo a tanti convegni inutili, l’unico convegno davvero prezioso che purtroppo manca ancora all’appello è quello in cui il Partito democratico, pubblicamente e solennemente, sceglie la strada della discontinuità, di una svolta decisa nella sua politica della giustizia.

Solo dopo l’incresciosa manifestazione di Piazza Navona, il Pd ha preso le distanze dal partito di Di Pietro. Ma perché quella decisione non si riduca solo a furbizia tattica occorrono ora cambiamenti nelle concezioni e nelle scelte in materia di giustizia.

Non esistono dubbi che, senza una collaborazione fra maggioranza e opposizione una riforma dell'ordinamento della giustizia (separazione delle carriere, responsabilizzazione dei pubblici ministeri, eccetera) che lo renda coerente con lo spirito e i principi di una democrazia liberale e che riequilibri i rapporti (squilibrati ormai da quasi un ventennio) fra magistratura e politica, non potrà mai passare. È lecito dunque attendersi dalla massima forza di opposizione non solo qualche battuta utile per ottenere un titolo sui giornali ma un ripensamento serio delle proprie posizioni.

Luciano Violante, un esponente politico la cui influenza passata sulla politica della giustizia della sinistra sarebbe impossibile sottovalutare, sembra oggi uno dei pochi consapevoli della necessità di cambiamenti. In un intervento ieri sulla Stampa Violante ha criticato in termini che a me paiono ineccepibili la nuova versione della cosiddetta norma blocca-processi decisa dal governo. L'argomento che ha usato dovrebbe fare storcere il naso ai giustizialisti. Ha sostenuto che, se pure la nuova versione è meglio della precedente, produce anch'essa danni, lasciando in questo caso troppa discrezionalità ai magistrati. Violante, mi pare di capire, dichiara il suo favore per un sistema nel quale, come avviene in tanti Paesi occidentali (in passato si è tentato di farlo anche in Italia ma senza grandi risultati), Guardasigilli e Parlamento dettino annualmente alla magistratura le priorità. A me pare, però, che senza una riforma che, tra le altre cose, separi le carriere e tolga di mezzo l'obbligatorietà dell'azione penale, non sarà mai possibile ricondurre nell'alveo delle istituzioni democratico-rappresentative le grandi scelte di politica delle giustizia. Forse proprio Violante, con la sua autorevolezza, potrebbe oggi essere, insieme ad altri (come i radicali, oggi accasati nel Partito democratico, con il loro patrimonio di battaglie e proposte garantiste) uno degli uomini in grado di fare da battistrada a un nuovo corso, aiutare il Partito democratico a cambiare registro.


tutti pazzi

Starman860
16-07-2008, 21.29.39
E' spazzatura, ma della peggior specie.
Ma Panebianco, te lo chiedo gentilmente: ma non ti può neanche passare per la testa che Del Turco sia un ladro che si è intascato 6 milioni di euro grazie a una tangente?
Tra l'altro è un ex socialista e loro, si sa, sono esperti in questo genere di cose, il loro santino Craxi è stato il più grande ladro al governo della storia d'Italia, anzi probabilmente uno dei più grandi al mondo.
Questo discorso di scontro magistratura-politica è disgustoso: quando si arresta un cittadino comune va tutto bene, appena si tocca un politico è un attacco alla classe dirigente.
Sono schifato davvero, non ce la faccio più, sarò fuori di testa io, mi sento di vivere in un paese senza nessun senso.

Lasciate fare alla giustizia il suo corso: se sarà colpevole sarà condannato, se sarà innocente sarà prosciolto.
Non vedo dove stia il problema.
Parlare di riforma della giustizia solo perchè si è arrestato un politico è una bestemmia, non saprei come altro definirla.

E anche tu destino, mi stupisci: ma hai letto i capi di accusa?
Hai letto cosa dice il "pentito"?
Hai letto le prove che ci sono?
Ma dai su... Che schifo ragazzi.

DonAldrigo
16-07-2008, 22.15.13
Del Turco sia un ladro che si è intascato 6 milioni di euro grazie a una tangente?

Del Turco non è un ladro, è molto peggio.
Da quanto ho capito faceva il CRAVATTARO perchè di fatto obbligava quel tizio ha dargli le tangenti al punto che quello ha deciso di incastrarlo.

Starman860
16-07-2008, 22.25.36
Del Turco non è un ladro, è molto peggio.
Da quanto ho capito faceva il CRAVATTARO perchè di fatto obbligava quel tizio ha dargli le tangenti al punto che quello ha deciso di incastrarlo.

Ecco appunto.
E c'è chi dice che il PD dovrebbe iniziare anche lui ad attaccare i magistrati, perchè han colpito uno dei suoi.
Ma è un discorso da far accapponare la pelle, l'articolo di Panebianco fa rabbrividire.

Daniel_san
16-07-2008, 23.04.57
CUT

Hai un po' stravolto il senso delle mie parole.
Quando nella vita quotidiana si è più attenti alla forma che non alla sostanza è il primo sintomo di un malessere culturale.
La trasversalità delle patologie della politica italiana inevitabilmente si collegherà col proprio elettorato, ma di conseguenza gli italiani o sono un popolo di collusi o di coglioni. Entrambe le alternative mi deprimono.
Ad ogni modo l'incapacità oggettiva di tutta la classe politica italiana dovrebbe portare un senso d'intolleranza comune nei loro confronti, il paradosso è che i cittadini comuni, i veri flaggellati, non si lamentano ma invece lo fanno associazioni di banche e categorie d'mprenditori i quali non risparmiano mai critiche. L'incapacità della classe politica è dunque realmente concreta.
Non potendo e non volendo discutere delle loro negligenze e della loro imperizia i politici cercando insistentemente di spostare il tiro politico su questioni marginali o formali, questa è strumentalizzazione che m'induce a pensare che effettivamente siamo una nazione di coglioni.
Ecco se intanto gli attuali politici italiani sparissero (io intendo fisicamente) dal nostro sistema solare potremmo sperare che ne sopravanzino nuovi più capaci e oneste.

DonAldrigo
16-07-2008, 23.10.06
Ecco appunto.
E c'è chi dice che il PD dovrebbe iniziare anche lui ad attaccare i magistrati, perchè han colpito uno dei suoi.
Ma è un discorso da far accapponare la pelle, l'articolo di Panebianco fa rabbrividire.

Noto che non hai compreso il senso dell'articolo.
Esiste effettivamente il bisogno di riforme nel campo della giustizia, ed è ora che queste riforme si facciano e si facciano bipartisan.
Non si chiede di fare il tiro incrociato sui magistrati.

Starman860
16-07-2008, 23.18.17
Noto che non hai compreso il senso dell'articolo.
Esiste effettivamente il bisogno di riforme nel campo della giustizia, ed è ora che queste riforme si facciano e si facciano bipartisan.
Non si chiede di fare il tiro incrociato sui magistrati.

No no, purtroppo l'ho compreso benissimo.
Prende come pretesto l'arresto di Del Turco per proporre una riforma della giustizia.
Praticamente il discorso è: hanno arrestato un politico, non va bene, c'è qualche problema nell'assetto della giustizia, è da riformare.
In un paese serio sarebbe al manicomio, altro che editorialista del maggior giornale nazionale.

aplo
16-07-2008, 23.23.05
La cosa che veramente lascia piu perplessi della situazione politica del nostro paese è che anche paragonandola a che ne so gli USA ad esempio "noto paese comunista" le anomalie che si registrano nel nostro parlamento sono agghiaccianti.
Basta pensare ai mandati, li dopo 10 anni o lavori bene o lavori male ti mandano a fare in culo, qui dopo 10 anni questi hanno appena iniziato il riscaldamento, ma la cosa piu sconcertante di tutte è che lavorano anche di merda e i dati sono li a dimostralo l'Italia palleggiata tra questi incapaci dal 94 non si è mai ripresa il tread è sempre stato negativo, e questi che sono riusciti a fare ?
Una legge elettorale che in pratica serve a riconfermali ad oltranza fino a che non schiattano praticamente o fino a che non schiatta il paese "manca poco"

Cya

Daniel_san
16-07-2008, 23.27.37
Eh ma loro c'hanno il plebiscito unanime che è una sorta di nulla osta a fare quel che gli pare. :azz:

aplo
16-07-2008, 23.33.51
Eh ma loro c'hanno il plebiscito unanime che è una sorta di nulla osta a fare quel che gli pare. :azz:

Solo fino al collasso solo fino al collasso... in Argentina sono dovuti scappare con i furgoni blindati circondati dalla polizia...


Cya

Elendil_1
16-07-2008, 23.45.10
guarda non solo berlusconi, pure il corriere della sera ora

Giudici, la svolta che serve ai democratici - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/editoriali/08_luglio_15/panebianco_giudici_pd_8d1fd9c2-5230-11dd-b48c-00144f02aabc.shtml)



tutti pazzi

Quindi fammi capire, secondo te l'arresto di Del Turco è strumentale, non esistono quelle tangenti, ed è un'altra mossa dei magistrati politicizzati?

E spiegami, che gliene verrebbe?

Daniel_san
16-07-2008, 23.51.32
Perché ogni volta che un giornalista (vedo spesso Omnibus su la 7) chiede a Bocchino o a Capezzone di fare i nomi di questi fantomatici Magistrati cattivissimi loro farfugliano risposte arrabbattate?
Chi sono questi magistrati?
Facessero sti benedetti nomi!!!

gtoonizuka
17-07-2008, 00.00.48
Hai un po' stravolto il senso delle mie parole.
Quando nella vita quotidiana si è più attenti alla forma che non alla sostanza è il primo sintomo di un malessere culturale.
La trasversalità delle patologie della politica italiana inevitabilmente si collegherà col proprio elettorato, ma di conseguenza gli italiani o sono un popolo di collusi o di coglioni. Entrambe le alternative mi deprimono.
Ad ogni modo l'incapacità oggettiva di tutta la classe politica italiana dovrebbe portare un senso d'intolleranza comune nei loro confronti, il paradosso è che i cittadini comuni, i veri flaggellati, non si lamentano ma invece lo fanno associazioni di banche e categorie d'mprenditori i quali non risparmiano mai critiche. L'incapacità della classe politica è dunque realmente concreta.
Non potendo e non volendo discutere delle loro negligenze e della loro imperizia i politici cercando insistentemente di spostare il tiro politico su questioni marginali o formali, questa è strumentalizzazione che m'induce a pensare che effettivamente siamo una nazione di coglioni.
Ecco se intanto gli attuali politici italiani sparissero (io intendo fisicamente) dal nostro sistema solare potremmo sperare che ne sopravanzino nuovi più capaci e oneste.

io ti assicuro che per migliorare l'italia basterebbe che i politici stessero zitti 6 mesi e l'italia inizzierebbe a migliorare sono loro che fanno i problemi, e una volta fatti cercano di risolverli ma nn ci riescono cioè hai capito qui è cosi nn si puo andare avanti così!!!!:tsk:

Daniel_san
17-07-2008, 00.05.54
A parlare male dei politici italiani ci si azzecca sempre, è piuttosto facile, però non vorrei che venisse scambiato per qualunquismo questi sono veramente un problema.

gtoonizuka
17-07-2008, 00.09.34
A parlare male dei politici italiani ci si azzecca sempre, è piuttosto facile, però non vorrei che venisse scambiato per qualunquismo questi sono veramente un problema.

assolutamente, io da cittadino mi sono rotto le palle tanto loro fanno solo i loro interessi e basta nn quelli degli italiani

Sharden
17-07-2008, 00.14.15
Quindi fammi capire, secondo te l'arresto di Del Turco è strumentale, non esistono quelle tangenti, ed è un'altra mossa dei magistrati politicizzati?

E spiegami, che gliene verrebbe?

Ma soprattutto che ne viene ad un cittadino di delegittimare l'operato della giustizia che, ricordiamolo, si basa su fatti e non pugnette, in particolar modo nei confronti di un politico...?

Non capisco, qui si va a rotoli perchè si eleggono completi incapaci balordi e piuttosto che indignarsi che siano anche solo indagati (nemmeno condannati in via definitiva!) e privi di trasparenza ci si indigna che la magistratura faccia il proprio lavoro.

Come a dire insomma che un politico è intoccabile in quanto tale e che una qualunque indagine è necessariamente viziata alla nascita.
Poi allora non ci si stupisca che 'sti deficienti si sentano in diritto di proporsi "più uguali" degli altri favanti alla legge...



Gira proprio tutto al contrario boh

Starman860
17-07-2008, 00.23.14
Ma soprattutto che ne viene ad un cittadino di delegittimare l'operato della giustizia che, ricordiamolo, si basa su fatti e non pugnette, in particolar modo nei confronti di un politico...?

Non capisco, qui si va a rotoli perchè si eleggono completi incapaci balordi e piuttosto che indignarsi che siano anche solo indagati (nemmeno condannati in via definitiva!) e privi di trasparenza ci si indigna che la magistratura faccia il proprio lavoro.

Come a dire insomma che un politico è intoccabile in quanto tale e che una qualunque indagine è necessariamente viziata alla nascita.
Poi allora non ci si stupisca che 'sti deficienti si sentano in diritto di proporsi "più uguali" degli altri favanti alla legge...



Gira proprio tutto al contrario boh

E' quello che mi preoccupa ancora di più.
Cioè finchè si difendono tra di loro vabbè, fanno pena ma sono comprensibili.
Ma un elettore come fa a prenderne le difese? A che pro? Su che basi?

gtoonizuka
17-07-2008, 00.37.35
io sinceramente nn mi sento rappresentato da nessuno nelle politica di oggi e come si fa è impossibile, nn ce destra ne sinistra siamo finiti...

Sharden
17-07-2008, 00.46.28
E' quello che mi preoccupa ancora di più.
Cioè finchè si difendono tra di loro vabbè, fanno pena ma sono comprensibili.
Ma un elettore come fa a prenderne le difese? A che pro? Su che basi?

Fa paura perchè le persone cambieranno al potere, ma i politici rimarranno gli stessi per ancora molti anni, se questo è l'elettorato.


si, fa tanta paura. così tanta che finita la specialistica me ne vado :D

Starman860
17-07-2008, 00.53.09
Fa paura perchè le persone cambieranno al potere, ma i politici rimarranno gli stessi per ancora molti anni, se questo è l'elettorato.


si, fa tanta paura. così tanta che finita la specialistica me ne vado :D

Prendi due biglietti.

gtoonizuka
17-07-2008, 00.54.48
Prendi due biglietti.

fai tre va

Sharden
17-07-2008, 00.56.43
Prendi due biglietti.

dove si va?
io con una laurea in finanza pensavo Londra...

ma tanto lo so che mando affanculo tutto appena finito e vo a fare il cuoco in culo al mondo... canada magari, dicono si stia bene lì :D

gtoonizuka
17-07-2008, 00.59.23
dove si va?
io con una laurea in finanza pensavo Londra...

ma tanto lo so che mando affanculo tutto appena finito e vo a fare il cuoco in culo al mondo... canada magari, dicono si stia bene lì :D

si va bene canada tanto votano anche gli italiani all'esteroT_T

aplo
17-07-2008, 01.03.24
si va bene canada tanto votano anche gli italiani all'esteroT_T

E che senso avrebbe ? Tanto si candidano sempre gli stessi :asd:

Cya

Ps. Dimenticavo: un biglietto anche per me ^^

gtoonizuka
17-07-2008, 01.04.56
E che senso avrebbe ? Tanto si candidano sempre gli stessi :asd:

Cya

chiaro sempre gli stessi obsoleti;)
e mi dispiace sono finiti

aplo
17-07-2008, 01.08.17
chiaro sempre gli stessi obsoleti;)
e mi dispiace sono finiti

E che cazz!! Va bhè alle brutte mi spintonerò con gli altri disperati per salire sull'elicottero del buon Diaze, che ovviamente calcerà tutti di sotto nel miglior Saigon fuggi fuggi Style :roll3:


Cya

Starman860
17-07-2008, 01.08.28
dove si va?
io con una laurea in finanza pensavo Londra...

ma tanto lo so che mando affanculo tutto appena finito e vo a fare il cuoco in culo al mondo... canada magari, dicono si stia bene lì :D

Io inizio la specialistica l'anno prossimo in finanza...
Ma dove la fai?

Sharden
17-07-2008, 01.09.14
Bicocca di milano, tu?

Starman860
17-07-2008, 01.11.03
Bicocca di milano, tu?

Io bocconiano pentito...
Oddio come università non sarebbe male e la specialistica dovrebbe avere le palle, ma la gente che ci trovi...
Tanto non frequento, ma forse dall'anno prossimo mi tocca :D

gtoonizuka
17-07-2008, 01.11.50
E che cazz!! Va bhè alle brutte mi spintonerò con gli altri disperati per salire sull'elicottero del buon Diaze, che ovviamente calcerà tutti di sotto nel miglior Saigon fuggi fuggi Style :roll3:


Cya

=D =D :roll3:

Sharden
17-07-2008, 01.12.52
Io bocconiano pentito...
Oddio come università non sarebbe male e la specialistica dovrebbe avere le palle, ma la gente che ci trovi...
Tanto non frequento, ma forse dall'anno prossimo mi tocca :D

Sì la specialistica in finanza in bocconi è valida...
qualcosa di buono è rimasto ancora lì dentro :D

Starman860
17-07-2008, 01.16.11
Sì la specialistica in finanza in bocconi è valida...
qualcosa di buono è rimasto ancora lì dentro :D

Beh lo spero cazzarola, per entrare ci vuole una bella media...
Vabbè dai fine OT, non sviamo il discorso, teniamo gli occhi aperti che ce lo vogliono mettere in quel posto ogni minuto :D

gtoonizuka
17-07-2008, 01.18.37
Beh lo spero cazzarola, per entrare ci vuole una bella media...
Vabbè dai fine OT, non sviamo il discorso, teniamo gli occhi aperti che ce lo vogliono mettere in quel posto ogni minuto :D

:sisi: :sisi:

Mia moto
17-07-2008, 03.22.07
Luciano Violante, un esponente politico la cui influenza passata sulla politica della giustizia della sinistra sarebbe impossibile sottovalutare, sembra oggi uno dei pochi consapevoli della necessità di cambiamenti. In un intervento ieri sulla Stampa Violante ha criticato in termini che a me paiono ineccepibili la nuova versione della cosiddetta norma blocca-processi decisa dal governo. L'argomento che ha usato dovrebbe fare storcere il naso ai giustizialisti. Ha sostenuto che, se pure la nuova versione è meglio della precedente, produce anch'essa danni, lasciando in questo caso troppa discrezionalità ai magistrati. Violante, mi pare di capire, dichiara il suo favore per un sistema nel quale, come avviene in tanti Paesi occidentali (in passato si è tentato di farlo anche in Italia ma senza grandi risultati), Guardasigilli e Parlamento dettino annualmente alla magistratura le priorità. A me pare, però, che senza una riforma che, tra le altre cose, separi le carriere e tolga di mezzo l'obbligatorietà dell'azione penale, non sarà mai possibile ricondurre nell'alveo delle istituzioni democratico-rappresentative le grandi scelte di politica delle giustizia. Forse proprio Violante, con la sua autorevolezza, potrebbe oggi essere, insieme ad altri (come i radicali, oggi accasati nel Partito democratico, con il loro patrimonio di battaglie e proposte garantiste) uno degli uomini in grado di fare da battistrada a un nuovo corso, aiutare il Partito democratico a cambiare registro.



Rendere la magistratura dipendente dalla politica secondo me è un errore. Nella Costituzione si è fatta una scelta netta e consapevole: indipendenza della magistratura dalla politica, obbligo di esercitare l'azione penale, soggezione dei giudici alla sola legge. Già con l'ultima legge sull'ordinamento giudiziario (legge Mastella), le due coalizioni hanno sostanzialmente dimostrato di essere d'accordo su un accentramento e gerarchizzazione degli uffici dei pubblici ministeri (i quali sarebbero sottoposti ad un controllo del procuratore generale presso la Cassazione), che secondo me non va nella giusta direzione.
Sulla separazione delle carriere invece il discorso è diverso: per garantire proprio quella indipendenza che si richiede ad un giudice potrebbe essere senz'altro una strada percorribile. Possono sbagliare i pubblici ministeri, possono sbagliare i giudici. E' elemento di garanzia che lo sbaglio non sia frutto di una commistione nei ruoli ma della sola attività di ciascuno (il pm, nell'accertare la verità nella prospettiva di una parte; il giudice, nel farlo in posizione di terzietà).

bejita
18-07-2008, 20.08.54
veltroni ai tempi di craxi militava ancora nel movimento giovanile se non erro...

O ho capito male io o gradirei se mi portassi delle fonti relativamente a cosa ti riferisci :birra:

credo si riferisca a questo

VhCIz0oG_hU

destino
18-07-2008, 21.15.59
lol, questa non la sapevo :asd:

sbazzone
19-07-2008, 00.18.21
entro ed esco subito http://gaming.ngi.it/images/ngismiles/smiley10.gif

Lavoce.info - ARTICOLI (http://www.lavoce.info/articoli/pagina1000482.html)

ANSA.it - Italia - Rifiuti: premier, emergenza finita (http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/news_collection/awnplus_italia/2008-07-17_117228228.html)
ANSA.it - TopNews - Rogo cassonetti Napoli e provincia (http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/topnews/news/2008-07-18_118247732.html)

Morfeo81
19-07-2008, 18.07.15
Ecco appunto.
E c'è chi dice che il PD dovrebbe iniziare anche lui ad attaccare i magistrati, perchè han colpito uno dei suoi.
Ma è un discorso da far accapponare la pelle, l'articolo di Panebianco fa rabbrividire.

Se proprio lo vuoi sapere le accuse a Del Turco mi sanno tanto di avviso a Veltroni. Mia personalissima opinione eh...

"Niente patti".

Morfeo81
19-07-2008, 18.16.28
Quindi fammi capire, secondo te l'arresto di Del Turco è strumentale, non esistono quelle tangenti, ed è un'altra mossa dei magistrati politicizzati?

E spiegami, che gliene verrebbe?

Sinceramente...
Voi dovreste soltanto capire che i giudici, i politici, la stessa stampa, possono TRANQUILLAMENTE manomettere a piacimento tutto ciò che gli pare ai vostri-nostri occhi, e che noi non potremo MAI sapere come stanno realmente le cose, a meno che non indaghiamo in prima persona.

E' la storia della politica, voi siete troppo convinti che nei regimi democratici ciò non accada, è quello che vi frega.

Non penso ci voglia un genio per capire che questo post non ha un grande intento politico, è una semplice constatazione.

Ti domandano la fonte? Tu la citi. Ma renditi conto che dipendi da informazioni altrui, e non hai alcun mezzo per scoprire la verità a meno che non ti metti in gioco, in prima persona.

E' la storia della politica, è sempre accaduto. Io ci sto a considerare le fonti "ufficiali", purchè si riconosca il beneficio del dubbio, ossia che politica e trasparenza sono antitetiche anche nel regime più democratico del mondo. Tocca solo sperare che nella "tua" democrazia, nel tuo paese, omettano, modifichino o presentino diversamente meno che in altri paesi. Ma gli interessi sommersi son troppi perchè tutto ciò possa verificarsi senza attriti.

Quanti eventi vengono ridiscussi dopo decenni, anche nell'era democratica? E quanti finiscono nel dimenticatoio?

Non credo alla trasparenza, ma ad una versione possibile della medesima.

Mister X
19-07-2008, 18.16.53
lol, questa non la sapevo :asd:

Neanche io, ed è sconcertante come cosa.

Morfeo81
19-07-2008, 18.46.56
E' sconcertante, ma pure tremendamente logico...cmq Funari, nonostante la follia degli ultimi tempi, ha messo in luce più di un argomento interessante :)

Sharden
19-07-2008, 18.50.37
Sinceramente...
Voi dovreste soltanto capire che i giudici, i politici, la stessa stampa, possono TRANQUILLAMENTE manomettere a piacimento tutto ciò che gli pare ai vostri-nostri occhi, e che noi non potremo MAI sapere come stanno realmente le cose, a meno che non indaghiamo in prima persona.

E' la storia della politica, voi siete troppo convinti che nei regimi democratici ciò non accada, è quello che vi frega.

Non penso ci voglia un genio per capire che questo post non ha un grande intento politico, è una semplice constatazione.

Ti domandano la fonte? Tu la citi. Ma renditi conto che dipendi da informazioni altrui, e non hai alcun mezzo per scoprire la verità a meno che non ti metti in gioco, in prima persona.

E' la storia della politica, è sempre accaduto. Io ci sto a considerare le fonti "ufficiali", purchè si riconosca il beneficio del dubbio, ossia che politica e trasparenza sono antitetiche anche nel regime più democratico del mondo. Tocca solo sperare che nella "tua" democrazia, nel tuo paese, omettano, modifichino o presentino diversamente meno che in altri paesi. Ma gli interessi sommersi son troppi perchè tutto ciò possa verificarsi senza attriti.

Quanti eventi vengono ridiscussi dopo decenni, anche nell'era democratica? E quanti finiscono nel dimenticatoio?

Non credo alla trasparenza, ma ad una versione possibile della medesima.questa è una posizione di comodo per non mettere in moto il cervello.

come dire che calcolare l'integrale di f(x) è inutile perchè infondo quella potrebbe anche non essere una curva.



oppure come dire che tanto i politici sono tutti uguali e non vale la pena di dare un voto consapevole =D rubano tutt e non lo puoi sapere! è la politica!

Morfeo81
19-07-2008, 18.56.45
questa è una posizione di comodo per non mettere in moto il cervello.

come dire che calcolare l'integrale di f(x) è inutile perchè infondo quella potrebbe anche non essere una curva.



oppure come dire che tanto i politici sono tutti uguali e non vale la pena di dare un voto consapevole =D rubano tutt e non lo puoi sapere! è la politica!

Ma che discorsi del cavolo. E' ovvio che il cervello va messo in moto, solo che io non lo uso solo nella constatazione di ciò che mi presentano le vicende "ufficiali", ma anche per dedurre mie considerazioni personali, che se permetti mi pare l'opposto dello spegnimento.
E lo faccio a ragion veduta, perchè conosco la politica, me ne interesso e la studio. E lo "studio" è l'opposto della considerazione della fonte ufficiale.

Quale astruso ed incredibile ragionamento puoi trarre dal fatto che Berlusconi si faccia una legge ad personam? Nulla di nulla, semplicemente che si è fatto una legge ad personam e che sicuramente non è cosa buona e giusta.

Essere illusi che la realtà ci sia presentata nella sua interezza e darlo per scontato è un altro modo di spegnere il cervello, non è solo posizione di comodo tutto ciò a cui inerisci te eh :)

Approfondire la questione, considerando alcune (a mio giudizio strane, per altri perfettamente normali) coincidenze, è l'opposto della superficialità.

DonAldrigo
19-07-2008, 18.59.50
Qualcuno sa quando scadono i primi 100 giorni del governo?

gefri
19-07-2008, 19.09.01
questa è una posizione di comodo per non mettere in moto il cervello.

sono proprio la parola che stavo cercando.

Next91
19-07-2008, 19.32.48
Non penso che la Guzzanti abbia detto quelle cose senza una motivazione. Dopotutto era da giorni che si sentiva girare quella voce e la Guzzanti potrebbe benissimo aver accesso a persone e informazioni più affidabili di quelle della rete. Sarà poi il giudice ha decidere chi aveva ragione e chi torto.
Curioso che il decreto delle intercettazioni sia sparito dall'agenda di governo. ;)
E' più vergognoso che un presidente del consiglio occupi il Parlamento a votare leggi che proteggono lui e i suoi amici o che una poco conosciuta attrice / comica faccia pesante satira in una manifestazione? Ma anche fossero stati insulti, ma chissenefrega! Berlusconi NON può fare una legge che lo riguarda e ne aveva ben 3 per se in lavorazione: decreto intercettazioni, Lodo Alfano, blocca processi. E' superiore al limite delle vergogna che un capo dello Stato agisca come ha agito lui in qualsiasi periodo ma ancora di più quando il paese è in evidente difficoltà economica e necessità di tutto il tempo e il lavoro del governo per evitare che la crisi mondiale che è alle porte si abbatta tremendamente sul paese e sulle fascie più deboli. Berlusconi inizi a mettere le mani nel portafoglio degli evasori, inizi a considerare i reati economici come VERI reati. Chi evade, chi dichiara falso in bilanci deve essere sbattuto in galera per anni. Tipi come Tanzi, Fiorani e company non dovrebbero fare bella vita nelle loro lussuose ville. Geronzi non dovrebbe essere presidente di Mediobanca... :tsk:

Daniel_san
19-07-2008, 19.40.21
Sinceramente...
Voi dovreste soltanto capire che i giudici, i politici, la stessa stampa, possono TRANQUILLAMENTE manomettere a piacimento tutto ciò che gli pare ai vostri-nostri occhi, e che noi non potremo MAI sapere come stanno realmente le cose, a meno che non indaghiamo in prima persona.

Tanto rimanda alla stessa domanda che ti ha posto.
E spiegami, che gliene verrebbe?

Starman860
19-07-2008, 19.41.06
Sinceramente...
Voi dovreste soltanto capire che i giudici, i politici, la stessa stampa, possono TRANQUILLAMENTE manomettere a piacimento tutto ciò che gli pare ai vostri-nostri occhi, e che noi non potremo MAI sapere come stanno realmente le cose, a meno che non indaghiamo in prima persona.

E' la storia della politica, voi siete troppo convinti che nei regimi democratici ciò non accada, è quello che vi frega.

Non penso ci voglia un genio per capire che questo post non ha un grande intento politico, è una semplice constatazione.

Ti domandano la fonte? Tu la citi. Ma renditi conto che dipendi da informazioni altrui, e non hai alcun mezzo per scoprire la verità a meno che non ti metti in gioco, in prima persona.

E' la storia della politica, è sempre accaduto. Io ci sto a considerare le fonti "ufficiali", purchè si riconosca il beneficio del dubbio, ossia che politica e trasparenza sono antitetiche anche nel regime più democratico del mondo. Tocca solo sperare che nella "tua" democrazia, nel tuo paese, omettano, modifichino o presentino diversamente meno che in altri paesi. Ma gli interessi sommersi son troppi perchè tutto ciò possa verificarsi senza attriti.

Quanti eventi vengono ridiscussi dopo decenni, anche nell'era democratica? E quanti finiscono nel dimenticatoio?

Non credo alla trasparenza, ma ad una versione possibile della medesima.

Può essere che Gesù Cristo sia ancora vivo, anzi che si sia reincarnato in Silvio Berlusconi, se seguiamo il tuo discorso.

A me dei complotti mi interessa poco sinceramente, so soltanto che un signore ha dichiarato che era obbligato a pagare delle super tangenti a Del Turco e ci sono fior fior di prove a favore dell'accusa.
Tutto il resto sono tue ipotesi, lecitissime per carità, ma che in questa discussione hanno valore nullo.

Daniel_san
19-07-2008, 19.41.42
E' superiore al limite delle vergogna che un capo dello Stato agisca come ha agito lui.

Veramente la tesi è che essendo stato votato può far quel che gli pare e così la pensano anche gli amici del forum suoi elettori. :birra:

Morfeo81
19-07-2008, 19.53.43
Tanto rimanda alla stessa domanda che ti ha posto.
E spiegami, che gliene verrebbe?


Beh, che magari una parte politica supportata possa svolgere una maggiore opposizione rispetto a quella condotta fino ad oggi perchè considerata "troppo lieve", ad esempio.

Di quello parlavo quando parafrasavo "l'avviso a Veltroni".

Ma ce ne sono tante di ipotesi...

E' chiaro che se fate come me "al contrario" (per citare Starman, "Gesù Cristo è ancora vivo" così come "la magistratura è indipendente", più o meno) non c'è margine per ipotizzare neanche.

Starman860
19-07-2008, 20.00.37
Ma Morfeo, come si fa a fare un discorso se mi tiri fuori pure la commissione Telekom Serbia?
Se ragioniamo così allora può valere davvero tutto, qualsiasi tipo di verità può andare bene se non poniamo qualche punto fermo.

Morfeo81
19-07-2008, 20.02.06
Può essere che Gesù Cristo sia ancora vivo, anzi che si sia reincarnato in Silvio Berlusconi, se seguiamo il tuo discorso.

E se seguiamo il vostro Lady Diana è morta davvero in un incidente automobilistico o quantomeno non c'è neanche dibattito sull'argomento.

Basta accendere il cervello, ma non solo come dice Sharden. Il complottista Morfeo aveva allora 16 anni, si parlava tra amici e fu preso pure per coglione perchè ritenne che ci fosse qualcosa sotto.

Dopo 10 anni chi lo prendeva per il culo tace. Aveva ragione? Può darsi di no, ma in ogni caso la questione sarà SEMPRE in discussione.

Così come tra 30 anni, magari, a qualcuno risulterà strano che tre accuse consecutive a Prodi si risolvono sempre nelle miracolose prove di non colpevolezza e di complotto mentre altrettante tre a Berlusconi si trasformano in procedimenti avvisati con bella garanzia ad iper velocità.

Speedy. Come la macchina di Lady D. schiantatasi manco fosse al GP di Montecarlo.

Morfeo81
19-07-2008, 20.02.53
Ma Morfeo, come si fa a fare un discorso se mi tiri fuori pure la commissione Telekom Serbia?
Se ragioniamo così allora può valere davvero tutto, qualsiasi tipo di verità può andare bene se non poniamo qualche punto fermo.


Leggi sopra. Non discuto il fatto specifico, come leggerai.

Starman860
19-07-2008, 20.13.42
Sì ma, come ti han fatto notare, alla magistratura cosa vuoi che gliene venga?
Questi arrestano persone solo per far capire a Veltroni di non "dialogare"?
Le nuove BR praticamente, invece di rapire Moro arrestano Del Turco con prove tutte inventate.
A me sembra un discorso che non sta nè in cielo nè in terra, anche perchè la magistratura non è un monolite, è composto da decine di migliaia di persone.

Sharden
19-07-2008, 20.26.04
Ma che discorsi del cavolo. E' ovvio che il cervello va messo in moto, solo che io non lo uso solo nella constatazione di ciò che mi presentano le vicende "ufficiali", ma anche per dedurre mie considerazioni personali, che se permetti mi pare l'opposto dello spegnimento.
E lo faccio a ragion veduta, perchè conosco la politica, me ne interesso e la studio. E lo "studio" è l'opposto della considerazione della fonte ufficiale.

Quale astruso ed incredibile ragionamento puoi trarre dal fatto che Berlusconi si faccia una legge ad personam? Nulla di nulla, semplicemente che si è fatto una legge ad personam e che sicuramente non è cosa buona e giusta.

Essere illusi che la realtà ci sia presentata nella sua interezza e darlo per scontato è un altro modo di spegnere il cervello, non è solo posizione di comodo tutto ciò a cui inerisci te eh :)

Approfondire la questione, considerando alcune (a mio giudizio strane, per altri perfettamente normali) coincidenze, è l'opposto della superficialità.


Estremizzare lo scetticismo, quello che fai (o meglio quello che prima ti ho contestato), invece porta proprio allo spegnimento.
Secondo il tuo ragionamento si dovrebbe mettere in discussione anche il contenuto dei testi di medicina, di finanza, di matematica, perchè "filtrati" e scritti ufficialmente da altre persone (e non hai nemmeno le conoscenze in partenza per giudicare cosa ti è presentato giusto e cosa sbagliato).

E' come dire che la realtà non è multicolore perchè noi sugli occhi non si sa se c'abbiamo qualche filtro che da bianco e nero la trasforma in colorata.
Tutte le informazioni sono filtrate da qualcosa, che sia una persona o il nostro cervello, si deve fare una interpolazione e ricavarne l'andamento -il senso- generale, perchè non tutti i punti di vista provengono dallo stesso individuo e dalla stessa fonte ed è stupido pensare ad un complotto monolitico, come giustamente ti fa notare starman


a me pare comunque che dovresti schiarirti le idee, perchè o fai lo scettico (quello che ti ho contestato) o il critico (quello che hai fatto in risposta a me), decidi non puoi fare entrambi

Pratti
19-07-2008, 22.56.22
mah in questo thread si parla un po' di tutto....
Aggiungo qualcosa sulla separazione delle carriere per i magistrati.....
Non sono pregiudizialmente contrario né ad immunità per le alte cariche dello Stato, né a sottoposizione dell’organo inquirente al controllo del Ministro.
Sono solo favorevole ad un corretto rapporto tra le istituzioni dello Stato, che consenta a ciascun organo di svolgere il proprio compito fino in fondo: questo è in linea astratta per me l’unico principio, in questo ambito, assolutamente non negoziabile.
Ciò che intendo dire è che il vero nodo è costituito dai pesi e contrappesi nei rapporti.
Per restare allo stracitato esempio francese in Francia ma non solo un’alta carica dello Stato può ritrovarsi implicata in un procedimento penale, e nessuno grida al complotto comunista.
Negli Stati Uniti l’uomo (ancora) più potente del mondo può ritrovarsi chiamato a rendere conto
alla nazione dei rapporti particolari avuti sotto il tavolo da lavoro.
In entrambi gli Stati citati, e non solo in quelli, qualsiasi massimo esponente delle istituizoni o di un partito si dimette o segue l’invito del suo stesso partito a farlo – sapendo che la propria carriera politica è ormai giunta al termine – se coinvolto in uno scandalo giudiziario.
Sa già che, non solo non sarà rieletto, ma non sarà neppure candidato nuovamente né dal proprio né da altri partiti.
Pesi e contrappesi: non sempre il compito di eliminare le sacche di impurità da istituzioni e politica è di stretta competenza della magistratura.
Non sempre: ma nel nostro sistema è impensabile che non sia la magistratura a svolgere questo ruolo. Ecco perché sarebbe troppo ingenuo per essere credibile chi pensasse di importare nel nostro sistema pezzi di disciplina di altri ordinamenti istituzionali prima di aver fatto i conti con il reale nostro sistema sociale.

DIAZE
19-07-2008, 23.02.07
In effetti oramai questo topic ha perso il filo..mi sa che è meglio chiuderlo.

Elendil_1
19-07-2008, 23.39.42
Leggi sopra. Non discuto il fatto specifico, come leggerai.

E' un ottimo metodo, evitare di entrare nel merito delle cose ed alludere.
Ma se lo scetticismo è un merito, usarlo per alluderle ad incredibili teorie del complotto senza il supporto di mezzo fatto (perché saranno pur filtrati, ma è tutto quel che abbiamo, e vale in ogni campo e situazione. E in Italia non mi pare che la magistratura abbia tutto questo potere di manipolare i fatti, visto che è un'entità tutt'altro che monolitica e che per le proprie investigazioni dipende da tante altre entità, come polizia e carabinieri), è semplicemente una cosa senza senso.
Almeno i complottisti del 9/11 qualche fatto provano a tirarlo fuori, anche se malamente. Tu nemmeno quello.

DIAZE
19-07-2008, 23.43.33
Di satira e pompini non si parla più da tempo, chiudo qui per non incancrenire oltre la discussione.

Comunque abbiamo dimostrato che se vogliamo possiamo discutere di politica in modo civile, e non è poco qui dentro.

Grazie a tutti.