PDA

Visualizza versione completa : Restituirsi una vita



AlEiNl0vE
01-03-2008, 18.11.31
Credo sia difficile, nella vita, puntare tutto su qualcosa. Men che meno sulle canne.
Per carità, chi non si è mai fatto un tiro di canna, a me capita... ma non mi sembra chiaro come una persona possa puntare tutta la sua vita (almeno fin'ora) sull'apparare alla base di turno, rollare, fumare e ricominciare in un circolo vizioso che non sembra avere fine. A 20 anni.

Progetti, idee, ma anche semplicemente un contatto non da drogato con qualcuno.. tutti letteralmente in fumo. Come si può fare questa vita? Questo è più uno sfogo che una domanda,,, ma davvero non mi capacito, non lo comprendo.

Ciborio_cgg
01-03-2008, 18.19.02
Per carità, chi non si è mai fatto un tiro di canna, a me capita...

Io. E senza aver fatto grossi sforzi.

Khorne
01-03-2008, 18.22.49
Ho un amico che per circa quattro anni non ha fatto altro che fumare. Lavorava senza interesse, nessuna relazione stabile, al massimo intercalava le canne con le birre, con l'unica vera attività relativa a spaccio e coltivazione d'erba.
Sorvolando sullo spasso di quei quattro anni :asd:, la ritenevo una vita un tantinello povera: ad un certo punto, crescendo, è cambiato e ha cominciato a mirare ad altro. Una donna fissa, un lavoro in Germania, ed ora la sua vita va a gonfie vele. Fuma ancora ma con moderazione, e ha mille interessi diversi.

È semplice: quando si ha una passione/ossessione, non si vede né si vuol vedere null'altro. Dopo un po' c'è chi ne esce e chi no.

Eowyn.
01-03-2008, 18.29.03
Io. E senza aver fatto grossi sforzi.
Idem.

Però non toglietemi i libri.

Quaro.
01-03-2008, 18.39.52
Quando avevo 18 anni stavo entrando in quello che hai descritto. Ma ho avuto le palle (o la lucidità) di darci un taglio. Non fumo più da 3 anni e non mi interessa, ho altre cose. :birra:

.nageki.
01-03-2008, 18.45.36
Io. E senza aver fatto grossi sforzi.

idem :D

ma non toglietemi la Red Bull :asd:

Man.Erg
01-03-2008, 18.50.15
idem.

ma non toglietemi le canne. ah no, ho sbagliato topic :look:

_Fred_
01-03-2008, 19.01.22
Idem e dirò di più: conosco anch'io persone come quelle descritte da AlEiNl0vE che si comportavano alla stessa identica maniera, inizialmente si poteva anche tergiversare (c'era la scusa dedelle cazzate che si fanno quando si è giovani ecc...) ma col passare del tempo le scuse si sono sempre più affievolite fino a pensare che era tristissimo vivere per fumare a sentire i loro discorsi c'era solo quello.
Alla fine non ci sono più uscito non tanto perchè li considerassi drogati, gente poco di buono o altro ma proprio perchè il dialogo s'era estinto. Non c'era più niente.

Ubar
01-03-2008, 19.06.31
anche io! e nemeno una sigaretta mi sono mai fumato :asd: il mio problema sono le pippe :asd:

Ok deficenza a parte io ho fatto un periodo dopo che avevo appena lasciato l'esercito che sono andato un po allo sbando, ok mai fatto uso di droghe o alcool ma tipo stavo su fino alle 4 a giocare al pc e non facevo un cazzo per tutto il giorno... poi ho iniziato a lavorare in ospedale e la mia vita è cambiata. Secondo me la componente fondamentale per un vita sana è la regolarità e l'autodisciplina. Sballarsi va bene quando si è giovani, poi basta (ok con qualche eccezzione). Quando arrivo a casa dopo una dura giornata di lavoro e so di essermi guadagnato la pagnotta onestamente, sento le mie membra stanche e il sonno incalzante sono pienamente soddisfatto, è questo il mio "sballo" e non lo cambierei mai per nessuna canna o nessuna bevuta del sabato sera.

Man.Erg
01-03-2008, 19.11.16
Alla fine non ci sono più uscito non tanto perchè li considerassi drogati, gente poco di buono o altro ma proprio perchè il dialogo s'era estinto. Non c'era più niente.

"chi discute dimostra di non avere chiarezza di idee" :teach:

Quaro.
01-03-2008, 19.14.32
Idem e dirò di più: conosco anch'io persone come quelle descritte da AlEiNl0vE che si comportavano alla stessa identica maniera, inizialmente si poteva anche tergiversare (c'era la scusa dedelle cazzate che si fanno quando si è giovani ecc...) ma col passare del tempo le scuse si sono sempre più affievolite fino a pensare che era tristissimo vivere per fumare a sentire i loro discorsi c'era solo quello.
Alla fine non ci sono più uscito non tanto perchè li considerassi drogati, gente poco di buono o altro ma proprio perchè il dialogo s'era estinto. Non c'era più niente.

Ed è ciò che sto passando con i miei amici. Anche loro sono così ma ca**o li conosco da quando ero piccolo, come faccio a mandarli a quel paese? Ok siamo giovani e queste cose ci possono anche stare, ma non nego che mi da fastidio vedere che non pensano ad altro, erano diversi un tempo. E non provo neanche a dirglielo, sarebbe una discussione inutile visto che non sentono ragioni.

Man.Erg
01-03-2008, 19.16.03
Ed è ciò che sto passando con i miei amici. Anche loro sono così ma ca**o li conosco da quando ero piccolo, come faccio a mandarli a quel paese? Ok siamo giovani e queste cose ci possono anche stare, ma non nego che mi da fastidio vedere che non pensano ad altro, erano diversi un tempo. E non provo neanche a dirglielo, sarebbe una discussione inutile visto che non sentono ragioni.

meglio non parlare che dire cazzate, tante volte è quello il problema :asd:

Quaro.
01-03-2008, 19.23.30
meglio non parlare che dire cazzate, tante volte è quello il problema :asd:

Non capisco, secondo te è una cazzata ricordargli che impuntare la loro vita sui cannoni non è il massimo? :mumble:

ding
01-03-2008, 19.23.52
Io. E senza aver fatto grossi sforzi.idem. e toglietemi pure libri e red bull :asd: e se mi toglieste le pippe sareste dei gran gentili e delle brave ragazze, dico io :asd:

samgamgee
01-03-2008, 19.34.29
Mah, io conosco gente che queste cose le fa per fini tutt'altro che sballoni...insomma dipende un po' da persona a persona probabilmente. Non conosco il caso di cui parli quindi non posso esprimermi...

edit: poi c'erano esempi anche qua sul forum, ma non li porterei come esempi totalmente positivi :asd:

Man.Erg
01-03-2008, 19.36.01
Non capisco, secondo te è una cazzata ricordargli che impuntare la loro vita sui cannoni non è il massimo? :mumble:

non volevo dire quello. mi riferivo al fatto che spesso il dialogo, con amici di cui ormai si sa tutto e con cui ci si conosce da secoli, è lo stesso piatto ed inutile (che comunque se vogliamo, in questo contesto, è un discorso fuori luogo o ot, come piace tanto dire :asd: )... non avevo certo intenzione di giustificare l'apatia dei tuoi amici causa cannoncini :)

AlEiNl0vE
01-03-2008, 19.38.09
Il caso di cui parlo, sam, ogni tanto fa dei proclami di progetti, altre nazioni, lavori.. ma alla fine restano tali. Tanto ci sono le canne:tsk:

BubbleSix
01-03-2008, 19.42.07
Non si tratta delle canne..
Sarebbe alcohol, sarebbero videogiochi (no, le pippe no...finché non prende la forma di manopola di manubrio NON si può parlare di dipendenza :asd:) sarebbe la televisione.
Non è che un po' di THC ti da sensazioni totalmente diverse. E' quanto svuotamento ci sia già, a priori, nella vita della persona che comincia (o continua..) con le dipendenze..

AlEiNl0vE
01-03-2008, 19.42.29
[...] Non c'era più niente.

Mi riconosco parzialmente nella mancanza di dialogo... diciamo che se non c'è canna non si esce-_-'

Man.Erg
01-03-2008, 19.44.57
Il caso di cui parlo, sam, ogni tanto fa dei proclami di progetti, altre nazioni, lavori.. ma alla fine restano tali. Tanto ci sono le canne:tsk:

vabè, ma anch'io faccio proclami su proclami e poi non concludo mai un cazzo :asd:
ma è una costante della mia vita, quindi non me ne preoccupo più di tanto, senonché un giorno mi sederò sulla tazza del cesso pensando a quante cazzate ho sparato e a quanto fa(rà) schifo la mia vita in quel momento :asd:

funazza
01-03-2008, 19.52.39
io se fumo sono:

più creativo
più divertente e divertito
più sensibile alle sollecitazioni visivo/uditive
più tranquillo
più bello

adoro fumare e non smetterò mai per nessun motivo, tranne la morte ovvio :)

peace & love dudes

samgamgee
01-03-2008, 19.56.25
Il caso di cui parlo, sam, ogni tanto fa dei proclami di progetti, altre nazioni, lavori.. ma alla fine restano tali. Tanto ci sono le canne:tsk:

Beh, bisognerebbe capire quanto questo è dovuto alle canne. Ci sono un sacco di persone che voglio fare questo e questaltro e poi però non hanno le palle di sbattersi o di mettersi in gioco. Non dipende dalle canne, ovvio (ma magari nel caso del tuo amico sì).

Che dire...si dice che la vita sia la droga più forte... :birra:

Man.Erg
01-03-2008, 19.59.15
Ci sono un sacco di persone che voglio fare questo e questaltro e poi però non hanno le palle di sbattersi o di mettersi in gioco.

:hello:

presente! :asd:

(a volte mi faccio veramente schifo :asd: )

.nageki.
01-03-2008, 19.59.33
più bello


wow, dovrei fumare tutti i santi giorni allora :D

AlEiNl0vE
01-03-2008, 20.09.12
io se fumo sono:

1più creativo
2più divertente e divertito
3più sensibile alle sollecitazioni visivo/uditive
4più tranquillo
5più bello

adoro fumare e non smetterò mai per nessun motivo, tranne la morte ovvio :)

peace & love dudes

1 non c'è dubbio
2 può essere in molti casi
3 d'accordo, ma non per forza èuna cosa positiva
4 yeahhhhh
5 su questa ho i miei dubbi :asd:

in ogni caso, è brutto essere dipendenti SEMPRE da qualcosa per ottenere determinati "vantaggi"

Khorne
01-03-2008, 20.15.51
5 su questa ho i miei dubbi :asd:


Funazza quando fuma è bellissimo :sisi:

...o forse così mi risulta perché quando lui fuma io bevo :asd:

AlEiNl0vE
01-03-2008, 20.21.04
Funazza quando fuma è bellissimo :sisi:

...o forse così mi risulta perché quando lui fuma io bevo :asd:
http://www.eadon.com/images/art/adamGirlBeer2large.jpg

.nageki.
01-03-2008, 20.27.46
sembra pee wee :asd:

Fabio
01-03-2008, 20.51.03
più creativo
più divertente e divertito
più sensibile alle sollecitazioni visivo/uditive
più tranquillo
più bello

Pensa che io lo sono senza fumare. E credevo di essere io ad avere dei problemi. :asd:

Man.Erg
01-03-2008, 20.54.11
Pensa che io lo sono senza fumare. E credevo di essere io ad avere dei problemi. :asd:

infatti non sei tu a fumare, è la pipa che ti fuma e tu sei il "tabacco" (fra virgolette, in grassetto e in corsivo, tanto per capirsi :asd: )

chi coglie la citazione vince una cacca finta :sisi:

Ubar
01-03-2008, 22.27.31
sinceramente vedo la canna come una forma di selezione naturale... non riesci a sopportare questa vita grigia e piena di sacrifici? non preoccuparti, fuma e tutto passa... fino a quando i tuoi neuroni avranno distrutto tutte le conessioni tra di loro e nel migliore dei casi vagherai con il pannolino sopra i pantaloni del pigiama per una qualche corsia d'ospedale facendo morire dal ridere tutti quelli che ti vedono. Nel peggiore dei casi starai come un vegetale con un costante filo di bava che ti esce dalla bocca con lo sguardo perso nel vuoto, svuotato di tutto quello che ti rende uomo.

.nageki.
01-03-2008, 22.38.08
sinceramente vedo la canna come una forma di selezione naturale... non riesci a sopportare questa vita grigia e piena di sacrifici? non preoccuparti, fuma e tutto passa... fino a quando i tuoi neuroni avranno distrutto tutte le conessioni tra di loro e nel migliore dei casi vagherai con il pannolino sopra i pantaloni del pigiama per una qualche corsia d'ospedale facendo morire dal ridere tutti quelli che ti vedono. Nel peggiore dei casi starai come un vegetale con un costante filo di bava che ti esce dalla bocca con lo sguardo perso nel vuoto, svuotato di tutto quello che ti rende uomo.

Mi sa che ti attirerai qualche insulto :asd:

Bho alla fine ognuno è libero di fare come crede, io personalmente non ho mai provato nessuna droga ma non ne sento nemmeno la necessità: uno perchè non la vedo come forma di divertimento, due perchè sono già abbastanza creativa senza bisogno di sostanze che possano stimolarmi ulteriormente (almeno che qualcuno non mi allunghi le giornate di altre 24 ore in modo da potermi sfogare ben bene :asd: ). Però humm, mi è bastato avere a che fare con un mio ex per vederne gli effetti e credo sia stato sufficiente. Oddio, devo dire che una volta sotto l'effetto del fumo risultava si più allegro e divertente, ma era anche di una stupidità unica ed io ritengo di esserlo già abbastanza senza peggiorare la situazione :asd: se però quella roba mi aiutasse facendomi davvero diventare bella potrei farci un pensierino :roll3:

gefri
01-03-2008, 22.44.07
idem, ma non toglietemi le seghe.




no dai, ogni tanto un tiro lo faccio.

Ubar
01-03-2008, 23.02.33
Bho alla fine ognuno è libero di fare come crede,

Certo, dico soltanto che ci sono modi molto piu veloci e meno agonizzanti per suicidarsi :asd: per il resto... beh la vita è vostra, fatene quello che volete ;)

Deep61
01-03-2008, 23.09.15
Certo, dico soltanto che ci sono modi molto piu veloci e meno agonizzanti per suicidarsi :asd: per il resto... beh la vita è vostra, fatene quello che volete ;)

Non ci sono piu' le mezze stagioni :sisi:
E' tutto un magna-magna :sisi:
Piove governo ladro :sisi:


Ubar e l'eccesso di seghe fa male ? :birra:

scherzo er-puzza ;)



Deep

Faustroll
01-03-2008, 23.14.04
Immagino che chi dica di non aver provato alcune "droga" intenda solo sostanze illegali. Presumo che molte di queste persone bevano comunque alcolici (e magari a volte si prendono pure una ubriacatura), o bevano sostanze ricche di caffeina o teina. Immagino anche che molte di queste persone prendano in caso di bisogno farmaci (che in altri paesi comprerebbero in un "drug store") più o meno forti, o che comunque non siano contrari a chi fa uso di sonniferi, tranquillanti o simili.

Un inciso. Mi pare che molte delle persone che (a buon diritto) criticano l'uso da parte di alcuni di sostanze stupefacenti hanno però una visione limitata e in un certo senso estrema del suo uso. Se volessimo fare un parallelo con l'alcool è come se io aprissi una discussione per dire quanto mi disgustano i bevitori di bevande alcoliche portando ad esempio solo gli alcolizzati, tralasciando che ci sono moltissime altre persone (la maggioranza in realtà) che fa uso della stessa sostanza senza però abusarne.
Non penso che ciò sia fatto in cattiva fede, penso sia solo una cattiva conoscenza della sostanza e dell'uso che la maggior parte delle persone ne fa.

Deep61
01-03-2008, 23.20.59
Qui la domanda del creatore del thread non era rivolta solo all'uso delle canne ,ma bensì partiva da questo assunto per giungere ad altre finalità..
Il fattore canna era già di per sè scontato, non dobbiamo fare una conta , si trattava di fare una riflessione sulle possibili alternative ..
Poi ovviamente si devia e si giunge a: canna si o canna no ....

Credo che in merito abbiamo già speso numerosi topic....


Deep

zappeo
01-03-2008, 23.40.58
Credo che in merito abbiamo già speso numerosi topic....


sì, ma non si finisce mai di disimparare :asd:

condivido completamente quanto dice faustroll, e vorrei timbrare con una mia personalissima sghignazzata questo post di ubar:


sinceramente vedo la canna come una forma di selezione naturale... non riesci a sopportare questa vita grigia e piena di sacrifici? non preoccuparti, fuma e tutto passa... fino a quando i tuoi neuroni avranno distrutto tutte le conessioni tra di loro e nel migliore dei casi vagherai con il pannolino sopra i pantaloni del pigiama per una qualche corsia d'ospedale facendo morire dal ridere tutti quelli che ti vedono. Nel peggiore dei casi starai come un vegetale con un costante filo di bava che ti esce dalla bocca con lo sguardo perso nel vuoto, svuotato di tutto quello che ti rende uomo.

che è appunto la riprova di quanto detto da faustroll qui sopra.
renditi conto che quanto hai detto è applicabile a ottocento milioni di cose di cui si può abusare, tra le quali la televisione, i videogiochi, l'assunzione di farmaci, la red bull (la cui frequente assunzione manda in pappa il cervello molto più velocemente di qualsiasi varietà di fumo o erba), internet, il jogging (o la mania della palestra)...
hai amici che annullano la loro vita fumando e non pensano ad altro? la colpa è dei tuoi amici, non delle canne.

.nageki.
01-03-2008, 23.52.21
la red bull (la cui frequente assunzione manda in pappa il cervello molto più velocemente di qualsiasi varietà di fumo o erba)

vuoi dire che io non finissi ancora una volta nerl mirino :asd:

comunque, sono tre anni che me ne faccio una al giorno ma ancora non ne avverto gli effetti collaterali, senza contare che dovrebbe aiutarmi con lo studio ma riesco ad addormentarmi ugualmente :asd:

A parte tutto, gli effetti collaterali dovuti all'abuso di Red Bull sono aumento del battito, aumento della pressione e della glicemia.

Voglio provare la Wired x505 :D

Deep61
01-03-2008, 23.56.35
sì, ma non si finisce mai di disimparare :asd:

condivido completamente quanto dice faustroll, e vorrei timbrare con una mia personalissima sghignazzata questo post di ubar:


che è appunto la riprova di quanto detto da faustroll qui sopra.
renditi conto che quanto hai detto è applicabile a ottocento milioni di cose di cui si può abusare, tra le quali la televisione, i videogiochi, l'assunzione di farmaci, la red bull (la cui frequente assunzione manda in pappa il cervello molto più velocemente di qualsiasi varietà di fumo o erba), internet, il jogging (o la mania della palestra)...
hai amici che annullano la loro vita fumando e non pensano ad altro? la colpa è dei tuoi amici, non delle canne.



Pero' sfruttando le tue innate conoscenze, non mi hai detto se l'abuso di lettura faccia male o meno :mecry: ecco

OT finito il Lansdale ?



Deep

zappeo
02-03-2008, 00.36.13
vuoi dire che io non finissi ancora una volta nerl mirino :asd:

non mi sembra di averti accusata di nulla, avrei scritto quelle cose anche senza che tu avessi detto niente :)


comunque, sono tre anni che me ne faccio una al giorno ma ancora non ne avverto gli effetti collaterali, senza contare che dovrebbe aiutarmi con lo studio ma riesco ad addormentarmi ugualmente :asd:

oh, anch'io bevo e fumo da quando ho 15 anni e non sento ancora le conseguenze. e il fatto che non ti faccia effetto può essere irrilevante se non ti faceva molto effetto neanche prima (vorrebbe dire che sei semplicemente poco reattiva alla caffeina), ma può avere risvolti preoccupanti se "prima funzionava e adesso no".
chiariamoci, non sto dicendo che la red bull è il male, ho letto dozzine di bufale e altrettante smentite. sto dicendo che, così come qualsiasi altra cosa, abusarne è pericolosissimo. ho un'amica che a vent'anni si beveva almeno 5 caffè al giorno, che a livello di caffeina sono circa 3 red bull, e credimi che sentirsi degli ubriaconi che le dicevano "stai attenta che fa male" l'ha fatta allarmare non poco :asd:


A parte tutto, gli effetti collaterali dovuti all'abuso di Red Bull sono aumento del battito, aumento della pressione e della glicemia.

... roba da nulla :asd:

la wired x505 se fossi in te la lascerei stare. forse qui dentro può essere utile solo a elfebo :asd:


Pero' sfruttando le tue innate conoscenze, non mi hai detto se l'abuso di lettura faccia male o meno :mecry: ecco

OT finito il Lansdale ?

"innate conoscenze" è un binomio che non si addice alla mia persona :asd: sono semplici ragionamenti. ragionamenti che mi suggeriscono che a meno che a meno che non continui a leggere anche se hai male agli occhi o non dormi più neanche mezz'ora a notte per leggere il più possibile, no, leggere molto non credo faccia male :asd:

lansdale sono riuscito a "metterlo in pausa" (ancora un libro e avrei finito per leggere solo lui, il che andava bene finchè c'era qualcosa da leggere, ma se poi finivo la bibliografia ero nella merda) in favore di Q (:hail:), grazie al funkoH.

.nageki.
02-03-2008, 00.45.41
ma può avere risvolti preoccupanti se "prima funzionava e adesso no"

Humm bhe a dirla tutta, quando ho iniziato a berla mi rendeva iperattiva e mi veniva l'ansia esattamente come viene riportato su Wikipedia, mentre ora a distanza di tempo fatico a snetirne l'effetto. Sono una drogata !! :roll3: no dai comunque esagero, di solito la prendo quando si avvicinano gli esami e devo cercare di darmi una mossa perchè prima ho cazzeggiato :D



la wired x505 se fossi in te la lascerei stare. forse qui dentro può essere utile solo a elfebo :asd:

ho una media di tre libri per esame, se funzionasse potrebbe risultare utile anche alla sottoscritta :D

destino
02-03-2008, 00.59.14
siete tutti dei tossici, ammetterlo è la prima strada per smettere :teach:

torno su WoW, ho bisogno di un'altra dose prima di andare a dormire :sisi:

.nageki.
02-03-2008, 01.01.16
siete tutti dei tossici, ammetterlo è la prima strada per smettere :teach:

torno su WoW, ho bisogno di un'altra dose prima di andare a dormire :sisi:

dal 18 ricomincio anche io con WoW per l'ennesima volta, pensa te :asd: oh, con me nessuna droga ha effetto a quanto pare .... a parte i battleground :asd:

destino
02-03-2008, 01.15.08
dal 18 ricomincio anche io con WoW per l'ennesima volta, pensa te :asd: oh, con me nessuna droga ha effetto a quanto pare .... a parte i battleground :asd:

uh che bello, quindi anche tu hai deciso di raidare per 5 ore a sera, ogni sera, per sempre? :asd:

pvp cacca, lo faccio solo se mi servono armi o se c'è la daily con 12 gold in 5 min :asd:

AlexandervonHumboldt
02-03-2008, 01.41.17
comunque, sono tre anni che me ne faccio una al giorno ma ancora non ne avverto gli effetti collaterali, senza contare che dovrebbe aiutarmi con lo studio ma riesco ad addormentarmi ugualmente :asd:
La caffeina crea danni alla memoria (non permanenti, ma per un certo periodo dopo l'assunzione).
Quindi ti sconsiglio il suo utilizzo per studiare... ti sembrerà di lavorare di piú, ma di fatto farai piú fatica a memorizzare le cose.
E comunque usarla "per studiare" è a mio parere un atteggiamento poco positivo (come il cercare di utilizzare una qualsiasi sostanza per migliorare le proprie "prestazioni). Poi per carità, un po' di caffeina non ha mai ucciso nessuno...

Comunque io credo che un certo uso di sostanze psicoattive sia legato all'assenza di altri stimoli, c'è chi lo fa con internet, chi con l'alcol, chi coi libri...
Certo, ognuna di questi modi per occupare il tempo ha pro e contra, ma il fatto di doversi costantemente alienare dai propri problemi è in sé indice di una cattiva situazione, cui andrebbe posto effettivo rimedio, non alienandosi dall'alienazione, ma agendo sulle cause.

Ovviamente parlo di uso sistematico... non di uso sporadico: est modus in rebus.

BubbleSix
02-03-2008, 02.30.37
Humm bhe a dirla tutta, quando ho iniziato a berla mi rendeva iperattiva e mi veniva l'ansia esattamente come viene riportato su Wikipedia, mentre ora a distanza di tempo fatico a snetirne l'effetto. Sono una drogata !! :roll3: no dai comunque esagero, di solito la prendo quando si avvicinano gli esami e devo cercare di darmi una mossa perchè prima ho cazzeggiato :D


Iperattivo si, è capitato anche a me.. più che altro mi è sempre servito a mo di defibrillatore, per resuscitare i morti: finisci il progetto fino alle 4 di mattina, dormi tre ore, stereo che ti sveglia per le vibrazioni (il rumore manco lo senti)-> red bull a colazione -> in uni a dare l'esame.

Anche a usarlo qualche volta, dopo un po' non funzia più..nemmeno un po' di tachicardia.. :japu:

Maephis
02-03-2008, 02.59.30
Non mi son mai fatto una canna, anche perché ritengo che ciò che una canna possa dare sia comunque già una parte di noi, che magari fatica ad uscire. Se ci si fa una canna per apparire migliori semplicemente non si hanno le palle, imho.

zappeo
02-03-2008, 03.19.16
sì ma qui si parla di se se se se se e se. allora forse sono io che non capisco il punto.
perchè lo so anch'io che se uno beve o fuma per sentirsi figo con le pupe è un coglione.

e se ci fosse gente che non fuma per sentirsi migliore?
e se ci fosse gente che non fuma per scappare dai problemi?

ma voi fate davvero tutto per una ragione specifica? ogni gesto è una conseguenza di qualcosa? niente che fate per il puro gusto di farlo, per voi stessi, per un vostro egoistico piacere personale?

perchè se è così, bimbi, la vita triste è la vostra.

sheena
02-03-2008, 06.18.04
sì ma qui si parla di se se se se se e se. allora forse sono io che non capisco il punto.
perchè lo so anch'io che se uno beve o fuma per sentirsi figo con le pupe è un coglione.

e se ci fosse gente che non fuma per sentirsi migliore?
e se ci fosse gente che non fuma per scappare dai problemi?

ma voi fate davvero tutto per una ragione specifica? ogni gesto è una conseguenza di qualcosa? niente che fate per il puro gusto di farlo, per voi stessi, per un vostro egoistico piacere personale?

perchè se è così, bimbi, la vita triste è la vostra.

ti quoto per rispondere a tutti gli off topic :asd:

riguardo al "restituirsi una vita": hixon, se il tuo amico smettesse di fumare troverebbe certamente un'altra "scusa" per rimandare o non fare quel che dice che vuol fare. ti ha gia' risposto qualcun altro prima: il problema non e' da "cosa" si dipende, ma la dipendenza in se'. il comportamento che sta sotto. il modo in cui si decide di (non) vivere o meglio in cui ci si lascia vivere (basta che il tempo passi. piu' lento o piu' veloce non fa differenza. basta che non lo vedi passare). l'abuso di sostanze e' secondario. se hai una vita, degli impegni, degli interessi (una Vita), non arrivi a dipendere da qualcosa o da qualcuno (non si dipende mica solo dalle sostanze, eh. nn ce lo scordiamo.... :P)

restituirsi una vita, in questo senso, significa agire sulla propria vita (in generale). ma soprattutto significa voler cambiare la propria vita ed impegnarsi per farlo (primo passo e' sempre prendere coscienza di avere un problema), non che gli altri lo vogliano al posto nostro. :)

poi mi viene in mente, a proposito di chi parla degli altri e dei problemi che hanno, che spesso chi viene identificato come "portatore di un male" non e' il "vero" malato, ma il capro espiatorio dei problemi che altri hanno e "scaricano" su quell'altro. e' piu' comodo e piu' facile. e spesso e' un processo che comincia (e si impara ad utilizzare) in famiglia o comunque sin da piccoli (siamo ammaestrati a non riconoscere i nostri problemi ed avere un radar speciale per cogliere quelli altrui) .... di esempi da fare ne e' pieno il mondo, basta guardarsi un po' in giro ^^

Deep61
02-03-2008, 07.35.47
Ho sempre guardato con sospetto agli "equidistanti" a coloro che usano il lettino di Freud arbitrariamente per sezionare "gli altri " fa parte di una intima soddisfazione, un guardarsi allo specchio riflesso per sentirsi migliori ...."io non sono così" .
Naturalmente a volte ci azzeccano, ma il loro occhio è limitato, passano la vita ad osservare il moscerino nell'occhio della gente ,dimenticandosi della trave che gli affligge, in fondo anche questo è un sintomo di malessere ma generalizzato o equidistante come gli stessi osservatori acuti.
Ed ecco che il giudizio viene santificato, vengono metabolizzate tutte le proprie paure interiori , i demoni che ognuno porta con se', spariscono o quantomeno le loro voci attenuate..
Gli eccessi fanno male , stupendo pensiero , profondo ...qualunquismo gratutito
Hoellebecq le definierebbe seghe fatte allo specchio, o volonta' di potenza
Il vero politico di professione ha queste caratteristiche.
Senza dimenticare che esiste il piacere per il piacere , che non necessariamente è un sintomo di malessere
ma bensi' risposte a spinte interiori, o se volete inclinazioni , siamo tutti d'accordo nel definire il talento come un'inclinazione particolare, se si dovesse ragionare come gli "Equidistanti" anche quello sarebbe un sintomo di una possibile negatività ...
Penso al riso che deforma il viso nel "Nome della Rosa", dimenticando che Aristotele in quel presunto racconto o testo filosofico, insegnava a saper ridere anche di se' stessi .
Evitiamo risposte conosciute ..."ma così si giustifica tutto " perchè poi si ricade negli equidistanti, sappiamo perfettamente che fumare e bere in eccesso fa male..........



Deep

Khorne
02-03-2008, 10.44.22
Piccola nota sulla caffeina: l'assunzione regolare di caffeina porta all'annullamento del suo effetto energetico, perché il corpo si abitua. Se uno non beve mai caffé e se ne beve uno, resterà con gli occhi spalancati per ore: se uno beve sempre tre caffé al giorno, questi non gli faranno alcun effetto.

Questo porta al fatto che bersi una red bull ogni tanto porta ad una bella sferzata d'energia, mentre bersene in quantità la rende totalmente inutile.

funazza
02-03-2008, 10.52.44
nageki si sgasa ettolitri di taurina e poi dite che sono io il tossico :asd:

Ciborio_cgg
02-03-2008, 11.36.15
Tranquillo, la taurina la assumi quotidianamente anche tu, da parecchie fonti alimentari ;)

Ciborio_cgg
02-03-2008, 11.42.11
sì ma qui si parla di se se se se se e se.
ma voi fate davvero tutto per una ragione specifica? ogni gesto è una conseguenza di qualcosa? niente che fate per il puro gusto di farlo, per voi stessi, per un vostro egoistico piacere personale?


In origine veramente si parlava di vita disfata dalle canne, dove il fine ultimo sono le canne stesse.
Non è il piacere di farsi una fumata ogni tanto. Poi chiaro che come al solito ci ritroviamo a parlare di taurina, ma vabbè :roll3:
Per restare OT quindi, volevo far notare che difficilmente (per non dire impossibile) la caffeina porta ad uno stato di dipendenza esagerata paragonabile ad altre droghe.

JGun83
02-03-2008, 12.01.36
Io. E senza aver fatto grossi sforzi.


Idem.

Però non toglietemi i libri.

Io.

Ma non toglietemi il cioccolato fondente.

AlEiNl0vE
02-03-2008, 12.27.16
riguardo al "restituirsi una vita": hixon, se il tuo amico smettesse di fumare troverebbe certamente un'altra "scusa" per rimandare o non fare quel che dice che vuol fare. ti ha gia' risposto qualcun altro prima: il problema non e' da "cosa" si dipende, ma la dipendenza in se'. il comportamento che sta sotto. il modo in cui si decide di (non) vivere o meglio in cui ci si lascia vivere (basta che il tempo passi. piu' lento o piu' veloce non fa differenza. basta che non lo vedi passare). l'abuso di sostanze e' secondario. se hai una vita, degli impegni, degli interessi (una Vita), non arrivi a dipendere da qualcosa o da qualcuno (non si dipende mica solo dalle sostanze, eh. nn ce lo scordiamo.... :P)

il problema è che all'inizio non era così... prima aveva obbiettivi o aspirazioni, seppur fosse più piccolo. ora invece sembra che tutto ciò che fa non possa essere realizzato senza fumare. penso che il piacere di una canna [ma è un discorso che si potrebbe ampliare ad altre cose] non sia l'uso costante ma al contrario dovrebbe essere una cosa saltuaria.

il tuo discorso è giusto quando dici che qualcuno decide di non vivere diventando dipendente da qualcosa. il problema è che magari il non vivere deriva proprio da quella dipendenza e non da una scelta fatta a priori.

.nageki.
02-03-2008, 12.40.29
nageki si sgasa ettolitri di taurina e poi dite che sono io il tossico :asd:


http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/8/88/Taurine_molecule.png/200px-Taurine_molecule.png

:yumm:
:asd:

con i biscotti a colazione nei giorni che precedono gli esami :teach: ed attualmente sono entrata in riabilitazione a causa della cioccolata .... anche se mi istigano con trallallà le uova Kinder.

Poi per me hanno epiteti più coloriti e fantasiosi di un semplice "tossica" :asd:


PS: eventuali errori di battitura/grammatica/sintassi sono dovuti al fatto che mi sia appena alzata e che non abbia ancora bevuto la mia Red Bull quotidiana :sisi:

JGun83
02-03-2008, 12.47.33
che è la taurina?

:asd:


°o°

sheena
02-03-2008, 12.49.47
[...]

il tuo discorso è giusto quando dici che qualcuno decide di non vivere diventando dipendente da qualcosa. il problema è che magari il non vivere deriva proprio da quella dipendenza e non da una scelta fatta a priori.

la scelta a priori di cui parli l'ha fatta nel momento in cui e' passato dal "piacere" di una canna con gli amici alla "necessità" (senza non faccio un passo, al diavolo gli amici). per questo ti ripeto: o si rende conto che adesso dipende da quella cosa e decide di cambiare rotta oppure vivendo come fa, senza prendere coscienza di quel che gli sta accadendo, ha due alternative ancora: o gli capita una botta di "fortuna" per cui qualcuno/a o qualcosa lo scuote talmente tanto da fargli pensare che la canna non e' tutto (e si puo' benissimo usarne poca o anche niente) o rimane li' com'e' cosi' com'e' (se gli va bene). e ne' tu ne nessun altro al mondo potra' mai fagli vedere quel che vedi tu: che ha smesso di partecipare alla vita. non e' neanche detto che per lui sia un male (e non dico nemmeno che per me e' un bene, attenzione). di fatto pero' non si puo' costringere un dipendente ad ammettere la sua dipendenza. lo puoi trattare come vuoi, ma vai tranquillo che trovera' sempre il modo per "giustificare" il suo comportamento e continuare come ha sempre fatto. (esistono anche delle terapie che si dicono efficaci con determinate tipologie di dipendenze, ma non me la sento di spiegare in cosa consistono e come funzionano. alla base comunque sta la competenza e l'esperienza dell'operatore ed, anche se non prevedono certo la collaborazione di chi porta il problema, chiedono quanto meno la sua "presenza"... e non sto certo parlando dei sert o di psicoanalisi o psicoterapie analitiche in generale.... io ho dei limiti personali "enormi" nell'affrontare il problema "dipendenze", motivo per cui evito di occuparmene o anche solo di "ofrrire soluzioni", che per me non esistono in maniera generalizzata e generalizzabile, per evitarmi fallimenti e peggiorare situazioni spesso gia' incredibilmente ingarbugliate. chissa' forse un giorno... crescero' anch'io :P).

per il tuo amico, evita di crearti tu il problema: non aiuti lui e non aiuta te star li a cercare soluzioni che lui non sa di volere e nemmeno chiede. il giorno in cui ti chiedera' aiuto, allora si, potrai in qualche modo intervenire, ma non ti aspettare miracoli (se e' come dici). sono dei grandi manipolatori, i dipendenti ;)

AlEiNl0vE
02-03-2008, 12.58.40
rendersene conto la vedo dura... chisà, la vita offre sempre sorprese.
speriamo bene :)

Ubar
02-03-2008, 14.08.03
Non ci sono piu' le mezze stagioni :sisi:
E' tutto un magna-magna :sisi:
Piove governo ladro :sisi:


se pensi che i miei siano luoghi comuni ti consiglio di fare una capatina in un qualunque ospedale




Ubar e l'eccesso di seghe fa male ? :birra:

scherzo er-puzza ;)



Deep

beh oddio, a volte se ci do troppo dentro il pisello un po fa male :asd: però come si fa dire di no a una foto o un video delle modelle di Twistys??? :asd:

Deep61
02-03-2008, 17.39.12
se pensi che i miei siano luoghi comuni ti consiglio di fare una capatina in un qualunque ospedale



beh oddio, a volte se ci do troppo dentro il pisello un po fa male :asd: però come si fa dire di no a una foto o un video delle modelle di Twistys??? :asd:



Fatto sono appena tornato da una capatina come dici tu ...54 anni, doppio tumore pancras e fegato , fumava, mi si sono strizzate le palle, eppure continuo a pensare che le tue (senza offesa) siano luoghi comuni ...


Deep

Ubar
02-03-2008, 19.26.51
mi dispiace veramente per la tua conoscenza, io vedo casi del genere ogni giorno, li vedo ogni giorno un po piu vicini al "trasferimento ai piani superiori" come diciamo noi (perchè morte è una brutta parola anche per chi la vede ogni giorno nel suo aspetto piu terribile, quello del lento ma implacabile procedere di un tumore.)
credimi, hai tutta la mia comprensione.