PDA

Visualizza versione completa : PD - ''IMille'' Cambiamento?



Ominobianco
19-06-2007, 00.16.31
La classe politica italiana fa schifo.

Però penso che forse ancora tutto non è perduto.

Forse c'è ancora una grande possibilità per gli elettori di centrosinistra.

Questo Partito Democratico può essere 2 cose: o una fusione a freddo tra Ds e Margherita con nulla di nuovo oppure può essere l'occasione che si aspettava.

Non sò se ricorderete Ivan Scalfarotto.
Ivan Scalfarotto (http://nopropagandapolitica/)
Era quell'indipendente che si presentò alle Primarie dell'Unione in cui prese 27.000 voti.
Le sue prole chiave erano giovani,meritocrazia,ricerca,diritti civili,laicità,democrazia.

Ecco poco tempo fa ha deciso di iscriversi ai Ds per partecipare alla formazione del Partito Demcoratico.

Ha avuto modo di riflettere se fosse il caso di fare un movimento nuovo o approfittare della nascita del Partio Democratico e poi ha spiegato la sua scelte:
''invece di cedere alla facile tentazione di fondare il duecentesimo partito o movimento del centro-sinistra italiano ho deciso più modestamente di iscrivermi ai DS dichiarando che lo faccio 1. in vista della costruzione del Partito Democratico e 2. condizionando apertamente la mia adesione al fatto che il nuovo partito nasca da un processo limpido e cristallino.''

Al momento della sua iscrizione ha anche posta una condizione:
''Esiste dunque una condizione alla mia richiesta, scusa la franchezza: che il processo non sia truccato, che si fondi su regole trasparenti, come le magnifiche primarie di due anni fa.''

Oggi il comitato dei 45 ha deciso le regole del gioco per eleggere l'assemblea Costituente e Prodi ha spiegato:
"Prima di tutto, con una larga possibilità di partecipazione di liste, basteranno 100 firme per presentare la lista in ognuno dei 475 collegi in Italia. Le liste - spiega Prodi - si collegheranno a un candidato alla segreteria nazionale, e il 14 ottobre si andrà a votare per l'elezione del segretario generale del Pd".
Pd, Prodi: "Avrà un segretario forte" Lo eleggerà l'assemblea costituente - Politica - Repubblica.it (http://idemcomesopra)

Ecco quindi che la possibilità di presentarsi come candidati sarà libera e aperta.

Scalfarotto quindi si è domandato:
''Ma non avrebbe più senso prenderselo, questo Partito Democratico, invece di limitarsi a non votarlo? Ma dobbiamo per forza rassegnarci a lasciare questo partito nuovo nelle mani di una classe politica che certamente nuova non è?''

Così ha avviato la sua iniziativa de ''iMille'':
''c’è una speranza in questo paese, che si chiama Partito Democratico. Il partito nuovo. Il partito bambino che sta nascendo. Il partito che “o è il partito delle donne e dei giovani o non è”, come ha detto Anna Finocchiaro all’ultimo congresso dei DS a Firenze, solo qualche settimane fa. Ci siamo detti che le cose finora non sono andate troppo bene, ma che noi vogliamo esserci e vogliamo creare soprattutto uno spazio per chi vorrà esserci. Ci chiameremo iMille, scritto così, con la i piccola e la M grande.
Per creare una lista che partecipi alle primarie per la costituente del PD, che accolga tutti quelli che oggi non ci sono, che non trovano spazio, per coinvolgere nel progetto del Partito Democratico tutti quelli che ritengono che il PD debba essere semplicemente un partito moderno, democratico, laico e di sinistra. Sembrerebbe banale ma, ahimé, non è così.
Avremo un portavoce, Marco Simoni, e una struttura la più aperta possibile. Ci saremo in tutta Italia e faremo in modo che chiunque voglia partecipare e candidarsi possa farlo. Proveremo a costruire un programma fatto dal basso, aperto ai contributi di tutti.
C’è bisogno di tutti, dell’impegno di ciascuno. Rientrando a Mosca quest’oggi leggevo i giornali e la sensazione era tremenda: Prodi stesso diceva che l’aria nel paese è irrespirabile. E’ tempo di aprire, tutti insieme, una finestra''.

Ora secondo me ci viene data un importante opportunità.

Il 14 Ottobre potremo stare a lamentarci che le facce dei politici sono sempre le stesse e fanno sempre schifo standocene seduti sulle nostre poltrone e lasciando la politica alle solite mummie.

Oppure potremo partecipare a queste elezioni e sostenere le nuove facce i giovani quelli che hanno voglia di vero cambiamento come Scalfarotto votandoli nel nuovo Partito Democratico avendo la possibilità di portare una ventata di aria fresca,amndare un segnale.
Pensate cosa succederebbe se alle votazioni andassero milioni di elettori e votassero tutti per giovani volentorosi di cambiamento e facce nuove alla direzione del nuovo partito.

A me sembra un peccato sprecare questa occasione.

Mischa
19-06-2007, 01.32.54
Seh, e poi passiamo a Votantoniovotantoniovotan...? A me questo non sembra l'inizio di una discussione, ma propaganda politica gratuita, esattamente la stessa cosa di cui si sono resi responsabili altri utenti di convinzioni forse diverse, ma per le stesse ragioni. Ergo lock e segnalazione.