PDA

Visualizza versione completa : Bisogno di solitudine conflittuale



Nemolo.O
26-03-2007, 00.11.59
Ultimamente "va tutto bene".
E' un problema. PErchè quando una persona che ti conosce, ti incontra e ti chiede : -ciao come stai?
In genere si risponde spesso : -tutto bene, e tu?
PErò non è vero, poi ci si racconta che c'è questo , questo e quell'altro , che sono tutti i diti in culo che uno ha.
In questo momento invece il "tutto bene" è reale. Molto reale. Perchè non ci sono storie sfigate che mi hanno colpito.
Adesso che i problemi mi hanno lasciato solo e libero...Non so cosa farmene, di questa libertà, di questo tempo libero, di questa finta pace che oltretutto avevo tanto desiderato.
E' un controsenso? O è la dipendeza della stress causato da questa società?
Non ho molti amici, ma quelli che ho sono buoni e me li tengo stretti, passare il tempo con loro è un piacere reciproco ma non basta a riempire.

Allora ho deciso di complicarmi la vita, non perchè avessi bisogno di soldi ma ho trovato un lavoro che mi distruggera psicologicamente, fisicamente e metterà alla prova la mia rapidità a passare da un polo della città all'altro.
RInunciando quasi a tutto meno che alle lezioni (università), fortunatamente non posso dire che studiare mi dispiaccia. QUindi mi sono preso questa pausa dal mondo -Lavoro - Studio - Lezione .
Probabilmente i problemi che se ne sono andati mi hanno lasciato una specie di guerra interiore, non penso che in questo modo possa concluderla ma certamente la posticiperò. PEr me questa, è una specie di allontanamento dal mondo , oltre agli amici non tendo a socializzare con le prime menti isteriche che incontro.
Voi in che modo vi isolate? se ne sentite la necessità.

Kiara
26-03-2007, 00.17.01
Voi in che modo vi isolate? se ne sentite la necessità.

io mi dovrei socializzare. mi "isolo" da una vita. comunque, in linea di massima mi impegno intellettualmente e fisicamente, lavoro e studio e poco altro.

Setzuko
26-03-2007, 00.20.50
Voi in che modo vi isolate? se ne sentite la necessità.

Ho la necessità fisica e mentale di isolarmi, mi viene quasi naturale anche quando gli altri dimostrano un minimo di interesse nei miei confronti.
Non so perchè ...probabilmente credo che sia dovuto alla delusione generale che ho nei confronti della vita e che negli ultimi anni sto scoprendo.

In genere per isolarmi mi chiudo in camera a dipingere, disegnare, inventarmi qualcosa....oppure vado a casa di Giant così possiamo deprimerci assieme :asd:

Quando vivevo dai miei a Lecce avevo uno scantinato adibito a laboratorio..mi rinchiudevo li con i colori e la musica, adesso purtroppo non ho più uno spazio simile.

Setzuko

stan
26-03-2007, 00.28.06
Mi e` capitato a volte di dover "rifocillarmi" e passare qualche giorno da solo e ricaricare le batterie, non so neanche io bene perche` mi succede. Mi isolo solo quando suono anche se a volte riesco magicamente a sdraiarmi per cinque minuti sul divano, fissando inebetito un punto nel vuoto e lasciando che il cervello faccia il resto. Poi secondo me il "va tutto bene" non esiste, almeno per quanto mi riguarda, riesco sempre a trovare qualcosa per cui posso non essere soddisfatto, dipende tutto dal voler vedere cio` che non va.

funazza
26-03-2007, 00.52.35
Voi in che modo vi isolate? se ne sentite la necessità.

necessità? ogni momento.

in che modo? musica, sempre con le cuffie, in ogni-momento-della-giornata. anche la notte.

non saprei dire se funziona però

TrustNoOne
26-03-2007, 00.58.30
io mi dovrei socializzare. mi "isolo" da una vita. comunque, in linea di massima mi impegno intellettualmente e fisicamente, lavoro e studio e poco altro.

se ti vuoi socializzare smetti di fare la S T R O N Z A e fatti trovare, che c'e' una fila di gente sul forum che vorrebbe "socializzarti" :asd:

edit: censura

funazza
26-03-2007, 00.59.18
se ti vuoi socializzare smetti di fare la §§§§§§a e fatti trovare, che c'e' una fila di gente sul forum che vorrebbe "socializzarti" :asd:

come non quotare :sisi:



:asd:

Mach 1
26-03-2007, 01.02.37
se c'è una cosa che non sopporto sono le domande del tipo "come va? tutto bene?" classica domanda di circostanza la cui risposta generalmente non interessa per nulla a chi te l'abbia proposta, e alla quale è usanza rispondere con "tutto bene, e tu?"

solitamente mi sono abituato a rispondere "come al solito" e a non contraccambiare la domanda. Se c'ho voglia di fare lo §§§§§§o invece rispondo "uno schifo, non ti puoi immaginare" giusto per il sadico piacere di far sentire l'incauto interlocutore obbligato a proseguire nel suo finto interesse nei miei confronti.

ve lo dico giusto per non farvi ovvendere nel caso dovesse mai capitarvi di incontrarmi. :sisi:

Kiara
26-03-2007, 06.55.39
se ti vuoi socializzare smetti di fare la S T R O N Z A e fatti trovare, che c'e' una fila di gente sul forum che vorrebbe "socializzarti" :asd:

edit: censura

:brr: esseri umani.

Deep61
26-03-2007, 08.55.35
:brr: esseri umani.


Perchè ami gli alieni ?




Deep

Kiara
26-03-2007, 12.16.45
Perchè ami gli alieni ?




Deep
ci sono i minerali, i vegetali e gli animali antropocentrico che non sei altro. eppoi ci sono strani esseri immaginari che popolano Sgobbonia dove abitano Zigi zago, Sandrino e tanti altri...:Palka:

aries
26-03-2007, 12.24.31
Ahahaahah Trust :asd:

Kiara probabilmente cerca conoscenze meno tendenti al nerd, e nemmeno c'ha tutti i torti. In effetti il motivo che la porta a postare sul forum mi sfugge, mentre per molti altri mi è chiarissimo.

Chrean
26-03-2007, 12.29.39
In alcuni periodi mi isolo dal mondo, per quanto mi sia consentito da lavoro + attivita' sportiva. In quei momenti mi nutro la mente con attivita' creative e culturali (lettura/scrittura/disegno/studio).

Normalmente dopo un periodo di questo tipo arriva sempre il momento in cui sento il bisogno di buttarmi a capofitto nelle esperienze di vita, ed inizio quindi ad uscire frequentemente e studiare il genere umano da vicino, stringendo legami ed approfondendo conoscenze anche con persone estranee. Poi, con questo bagaglio di nuove esperienze, torno nel mio isolamento per riflettere e farle sedimentare, in un nuovo periodo culturale/creativo.

Brian O'Blivion
26-03-2007, 12.35.57
mentre per molti altri mi è chiarissimo.


Eh,hai scoperto l'acqua calda:asd:

Io conduco una vita estremamente solitaria,praticamente mi vedete più voi che qualche vicino di casa,il motivo?Sono tanti i motivi ma così è,ho molti amichetti immaginari però,con loro parlo di Musica tutto il giorno...e poi,come da thread starter,che chiunque mi chieda "come stai?" mi da ai nervi,dovrei impiegare troppe energie nel fingere,io odio fingere,è snervante e inutile anche se l'esperienza mi ha fatto ben capire che la gente pare voler la franchezza ma in realtà desidera una comoda finzione.

:birra:

aries
26-03-2007, 12.39.03
Mai detto che sia una esclusiva o un frutto di chissà quale meditazione elitaria, brian :D

F355
26-03-2007, 12.40.11
Ho una cantina che ho adibito a piccolo studiolo, è insonorizzata, non sento nulla salvo i miei piccoli movimenti. è ideale per isolarsi e per studiare. Non sono un tipo molto socievole e generalmente posso li dentro la maggior parte della giornata, tra libri e musica

funazza
26-03-2007, 12.41.19
smettetela di punzecchiarvi voi due :(

se non potete essere amici io non mi chiamo più Nathan Arizona! (cit)

Brian O'Blivion
26-03-2007, 12.45.50
smettetela di punzecchiarvi voi due :(

se non potete essere amici io non mi chiamo più Nathan Arizona! (cit)

Funà,ma una volta che non ci punzecchiamo affatto te declami la suddetta!?:mumble:

Nemolo.O
26-03-2007, 13.03.06
l'esperienza mi ha fatto ben capire che la gente pare voler la franchezza ma in realtà desidera una comoda finzione.

:birra:

Ed è questo che mi mette tristezza. Il fatto che le persone, come hai detto te, preferiscono una comoda finizione. Io penso che essere attori della proprio persona , fingendo sempre a fini personali sia una qualità estrema, estetica sino ad un livello artistico. Ma per essere ciò, ovvero per fare ciò bisogna essere molto intelligenti, avere una ottima empatia e capacità di persuasione alle stelle.
Purtroppo la finzione che c'è non è questo, ma una comodità che sembra permettere un quieto vivere, ma che in realtà annulla il vivere.

PurestHell
26-03-2007, 13.24.29
Ho la necessità fisica e mentale di isolarmi, mi viene quasi naturale anche quando gli altri dimostrano un minimo di interesse nei miei confronti.
Non so perchè ...probabilmente credo che sia dovuto alla delusione generale che ho nei confronti della vita e che negli ultimi anni sto scoprendo.

In genere per isolarmi mi chiudo in camera a dipingere, disegnare, inventarmi qualcosa....oppure vado a casa di Giant così possiamo deprimerci assieme :asd:

Quando vivevo dai miei a Lecce avevo uno scantinato adibito a laboratorio..mi rinchiudevo li con i colori e la musica, adesso purtroppo non ho più uno spazio simile.

Setzuko

ti amo :D :Palka:

FALLEN_ANGEL_664
26-03-2007, 13.31.32
Isolarmi? Come la maggior parte delle gente qui, penso che l'isolamento sia una cosa continua. Anzi, l'essere soli è la caratteristica di noi tutti esseri umani. Solo che alcuni la sentono più di altri.

Io mi isolo al pc. Una vera sfiga visto che il mio pc si è rotto e vada avanti da settembre con quello di mio fratello che non ha il suono e nemmeno buone capacità (gioco a Warcraft 3). Quando vado in overdose da pc è un problema. Faccio una passeggiata o aspetto che mi passi.

Per il resto sono un tipo silenzioso. Il ragazzo simpatico che fà da sfondo a svariate vite/realtà. Seguo la monotonia di ogni giorno. Non faccio un gran chè per migliorare la mia situazione sociale (ma anche per il resto). Se mi voglio isolare ma non stando al pc, mi basta stare zitto del tutto. Isolarsi fisicamente in casa mia è un pò difficile.

Quando mi chiedono "come và?" la mia risposta è sempre sincera: "come sempre", il più delle volte. Non mi dò fastidio che me lo chiedano, mi dà fastidio che a volte mi capita di chiederlo involontariamente 2 volte nel giro di 3 minuti alla stessa persona quasi non avessi altro da dire.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

shottolo
26-03-2007, 13.35.04
Voi in che modo vi isolate? se ne sentite la necessità.
io sono fortunato, le mie passioni le vivo spesso in solitudine. Andar per monti, spesso, lo si fa più volentieri da soli che in compagnia.
Quindi quando voglio tagliare i ponti con la società, prendo e me ne vado un paio di giorni da solo da qualche parte in montagna, magari in rifugio.
Adoro disintossicarmi così ;)

Setzuko
26-03-2007, 13.37.38
ti amo :D :Palka:

Wow sei la prima donna che me lo dice ghghg :asd:

Brian è per questo che sono poche le persone che mi circondano dato che non mi sopporta nessuno...sono troppo ...sincera.
Non risco a fingere, non voglio fingere...me lo si legge in faccia, per questo passo per la polemica, pignola, antipatica, §§§§§§a...
E' vero la gente preferisce vivere nella finzione per il "quieto vivere" io invece ragione al contrario, se non dico quello che penso veramente sto male.

:Palka:
Setzuko

Deep61
26-03-2007, 15.01.19
ci sono i minerali, i vegetali e gli animali antropocentrico che non sei altro. eppoi ci sono strani esseri immaginari che popolano Sgobbonia dove abitano Zigi zago, Sandrino e tanti altri...:Palka:


Si certo Kiara ...l'uomo viene prima, poi il sogno ......:birra:
@Aries: adoro il tuo Avatar Spermatozoo in Stanby ?
a differenza della Muffetta incazzosa di Funes ....:birra: ad entrambi


Deep

aries
26-03-2007, 15.06.24
Tenero, vero? :red:

:kiss:

Khorne
26-03-2007, 19.24.28
Se mi gira di star da solo me ne sto a casa a godermi il mio ambiente.
Se voglio compagnia chiamo gente, vado al cinema, schiavizzo persone.
La vita è facile :asd:

Setzuko
26-03-2007, 19.31.27
Se mi gira di star da solo me ne sto a casa a godermi il mio ambiente.
Se voglio compagnia chiamo gente, vado al cinema, schiavizzo persone.
La vita è facile :asd:

Beato te :sisi:

Setzuko

Khorne
26-03-2007, 19.35.03
Beh, basta eliminare tutti i fronzoli psicologici inutili e menzogneri che la mente crea, e arrivare dritti al punto.
La vita risulterà più crudele, meschina, diretta e traumatizzante.
Ma semplice :asd:

Voglio compagnia? Elimino ogni altra questione che la mia stupida mente mette in mezzo e chiamo qualcuno.
Voglio stare solo? Elimino qualsiasi freno che il mio cerebro potrebbe pormi, mando affanculo tutti e me ne vo a star da solo.
Fino a quando c'è gente che sopporta questi cambiamenti d'atteggiamento, sono a posto :p

Setzuko
26-03-2007, 19.37.29
Fino a quando c'è gente che sopporta questi cambiamenti d'atteggiamento, sono a posto :p

Infatti per quanto mi riguarda il problema è proprio quello..

Setzuko

Khorne
26-03-2007, 19.41.25
Boh in mezzo a tutta la gente conosciuta c'è chi odia ciò, chi mi apprezza quando son compagnone, chi mi apprezza quando son in vena di viaggi, chi mi apprezza quando son in vena di farmi i cazzi miei etc etc
O almeno ciò è quel che mi han fatto credere finora :asd:

Basta pigliar con sé la gente giusta al momento giusto. Ovvio che se piglio la mia compagnia di pazzi maniaci ululanti etilici e propongo loro una serata a giocare a Pictionary, mi sparano alle gambe - hanno imparato che se voglio uscire chiamo io, e se no si devono fottere.
Ripago il loro sforzo pagando il primo giro, usualmente :notooth:

F355
26-03-2007, 19.53.41
Infatti per quanto mi riguarda il problema è proprio quello..

Setzuko

Be Yourself

Essere attrice di non un ruolo che non ti piace ti farà stare peggio:hello:

Setzuko
26-03-2007, 19.57.33
Be Yourself

Essere attrice di non un ruolo che non ti piace ti farà stare peggio:hello:

No,non sono attrice..assolutamente,anzi!

Intendevo dire che in determinate circostanze, in particolar modo quando vorrei essere lasciata in pace, c'è sempre qualcuno che rompe le balle impedendomi di isolarmi COMPLETAMENTE...per questo rimpiango quello scantinato :mecry:

Setzuko

F355
26-03-2007, 20.00.59
No,non sono attrice..assolutamente,anzi!

Intendevo dire che in determinate circostanze, in particolar modo quando vorrei essere lasciata in pace, c'è sempre qualcuno che rompe le balle impedendomi di isolarmi COMPLETAMENTE...per questo rimpiango quello scantinato :mecry:

Setzuko

Non conosco la tua situazione. In ogni caso quando non voglio essere proprio rintracciato mi imbosco in biblioteca in un angolino, tra i libri , il silenzio e il cellulare spento, mi sento perfettamente a mio agio

Setzuko
26-03-2007, 20.04.15
Non conosco la tua situazione. In ogni caso quando non voglio essere proprio rintracciato mi imbosco in biblioteca in un angolino, tra i libri , il silenzio e il cellulare spento, mi sento perfettamente a mio agio

Come ho già detto, se voglio stare da sola mi rinchiudo in camera a dipingere...il problema è che ora non vivo più dai miei al sud, ma a Milano e la mia compagna di stanza proprio non la sopporto, a volte è difficile anche seguire solo la tv.

Non ho altro posto dove dipingere, disegnare e farmi i fattacci miei..

Setzuko

F355
26-03-2007, 20.11.59
Come ho già detto, se voglio stare da sola mi rinchiudo in camera a dipingere...il problema è che ora non vivo più dai miei al sud, ma a Milano e la mia compagna di stanza proprio non la sopporto, a volte è difficile anche seguire solo la tv.

Non ho altro posto dove dipingere, disegnare e farmi i fattacci miei..

Setzuko

Ho letto i tuoi post, ma non conoscevo la tua situazione nello specifico. In effetti è una situazione che mi irriterebbe molto. Adesso non è periodo, ma tra un po farà un pò più caldo e penso che potresti dipingere anche all'aperto.

Setzuko
26-03-2007, 20.26.43
Ho letto i tuoi post, ma non conoscevo la tua situazione nello specifico. In effetti è una situazione che mi irriterebbe molto. Adesso non è periodo, ma tra un po farà un pò più caldo e penso che potresti dipingere anche all'aperto.

Ghghg è proprio un caso disperato il mio, vivo al piano terra non ho dei balconi o una terrazza...le finestre si affacciano direttamente sulla strada.

Aspetto solo che una delle due ragazze che ha la singola vada via, prenderò io la sua stanza così finalmente potrò stare da sola, intossicarmi fino a svenire con i miei colori, guardare la tv in santa pace, studiare anche fino alle 3 di notte..ecc,ecc.

Setzuko

BESTIA_kPk
26-03-2007, 22.22.09
Ultimamente "va tutto bene".
E' un problema.
Allora ho deciso di complicarmi la vita...

Voi in che modo vi isolate? se ne sentite la necessità.

Humm finalmente leggo qualcuno che conferma la necessità di "complicarsi la vita" invece di negarlo spudoratamente :)
Il movimento invece della stasi ^^

Per le complicanze non mi mancano quindi amen.
Per l'isolamento, dipende dal livello di "saturazione".
Mi capita ogni tanto, a vari livelli.
A volte basta una passeggiata in un boschetto.
A volte finisco lontano centinaia di km da casa e mi inoltro per posti disabitati.
Ricordo la ValGrande ad esempio... magnifiche sensazioni.

Nemolo.O
27-03-2007, 01.26.28
in tutto quest bisogno di solitudine, è conortante confrantarsi con altri imprenditori della solitudine..quasi paradossale :asd:

pioss
27-03-2007, 18.37.21
L'isolamento non è mai completamente necessario, ma può essere terapeutico. Forme di isolamento sono l'abbandono di stadi emozionali circoscritti al proprio quotidiano, o più semplicemente l'allontanamento dai nostri simili, in particolare gli amici. L'isolamento conflittuale è qualcosa di più, una marcia in avanti verso noi stessi che non da soddisfazione istantanea ma costringe al pensiero più tormentato, quindi destabilizzante. Anche però una marcia indietro da tutto il resto; a volte ci chiudiamo in noi stessi senza sapere bene il perchè e rischiando di perdere il contatto con le nostre conquiste. Ci viene naturale destabilizzarci altrove, perchè forse le emozioni da tempo normalizzate e vissute a lungo non ci stupiscono più. Diventa quasi necessario evadere da tutto e senza nessuno, tenendo in sospeso il risolvibile, posticipandolo, prendersi quindi una vacanza che vacanza non è. Non penso ci siano reali motivazioni che possano spingere una persona a chiudersi in se stessa completamente. Credo avvenga tutto quasi per caso, o per semplice disadattamento, o come atto di fuga dalle questioni che non si riescono a gestire, e che poi diventano casomai gestibili senza che il tempo dedicato alla solitudine infondesse la giusta meditata risoluzione, piuttosto per un insieme di coincidenze favorevoli dettate dal caso.

F355
27-03-2007, 19.30.40
Credo avvenga tutto quasi per caso, o per semplice disadattamento, o come atto di fuga dalle questioni che non si riescono a gestire.

Non è detto che il desiderio di isolarsi sia necessariamente causa delle questioni che tu adduci. Non sempre la volontà di non relazionarsi è sintomo di fuga

funker
27-03-2007, 19.45.36
Forse alla base di ogni mia fuga (fisica e mentale) c'è proprio questo, voglia di isolarsi in posti nuovi e in mezzo a nuova gente. Mi piace stare nella mia lounge di un metro quadro a coltivare i miei interessi, senza disdegnare feste e uscite tra amici, perché non ho problemi a divertirmi o a socializzare, è che solitamente gli altri tendono a volere troppo da me. Adoro la sommaria solitudine perché innanzitutto sto bene con me stesso, e poi perché significa ascoltare, vedere, leggere, mangiare le cose che preferisco, significa vivere in modo personale. Senza limite di orari, senza intrusioni. :asd: Odio le persone invadenti, quelle che ti telefonano in continuazione, quelle che ti piombano in casa senza preavviso, quelle che se la prendono se non richiami e che hanno sempre tanti buoni consigli non richiesti da darti. La maggior parte della gente è così, zavorra. Le giustificazioni sono un peso che ho sempre voluto evitare. Mi trovo bene con poca selezionatissima gente, il resto sono conoscenze temporanee, che fondamentalmente rispetto ma a cui do un valore pressoché nullo.


...e poi,come da thread starter,che chiunque mi chieda "come stai?" mi da ai nervi,dovrei impiegare troppe energie nel fingere,io odio fingere,è snervante e inutile anche se l'esperienza mi ha fatto ben capire che la gente pare voler la franchezza ma in realtà desidera una comoda finzione.
Però vedi, quando chiedo "come stai" non lo dico per circostanza. Voglio proprio sapere come ti senti, ti pongo una domanda poiché interessato alla risposta che potresti darmi. Così quando gli altri lo chiedono a me, se sono preso bene do la risposta canonica, se invece la mia situazione non mi permette di dire "benone" replico in altro modo, tanto a farti capire che quella che ti do è una risposta sincera. Dipende da persona a persona, non fartene un cruccio.

:D

Brian O'Blivion
27-03-2007, 19.48.22
Dipende da persona a persona, non fartene un cruccio.

:D

Eh,facile carissimo,mi conosci:sò peggio di un sismografo fuori fase:birra:

funazza
27-03-2007, 19.48.31
La maggior parte della gente è così, zavorra.
:D


non sono d'accordo.
per come la vedo io chiunque in qualche modo può soddisfare il mio egoismo, vah :uiui:

funker
27-03-2007, 19.52.35
Prima di diventare zavorra dici? :asd: