PDA

Visualizza versione completa : [I comunisti mangiano i bambini?] Censurato sito del PdCI Calabrese



Chrean
15-11-2006, 14.40.00
Il sito in questione, www.comunisticalabria.org, è stato arbitrariamente censurato dalla procura della repubblica:

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1760132


Non tutto il sito è stato bloccato dalla Procura ma solo le pagine dedicate alla pubblicazione della Relazione Conclusiva della Commissione di Accesso relativa agli accertamenti effettuati presso l'ASL 9 di Locri (RC), una relazione talmente bollente da aver provocato nei mesi scorsi perquisizioni e sequestri presso il quotidiano Calabria Ora, che la stava pubblicando a puntate. Un tema caldo, che riguarda le infiltrazioni mafiose nelle strutture pubbliche regionali.

Alceo
15-11-2006, 14.54.11
Non ho trovato le motivazioni ufficiali date dal sostituto procuratore per la censura delle pagine del sito né per i sequestri compiuti presso il giornale.

Al di là di considerazioni di ordine morale circa la libertà di stampa, non capisco se si tratta o meno di un documento pubblico (come sembrerebbe) e quindi liberamente pubblicabile.

Del resto nemmeno gli articoli letti spiegano quale sono le informazioni scomode contenute dal documento? Citava nomi e descriveva ambienti collusi con la mafia?

Chrean
15-11-2006, 15.01.23
A questo link si può leggere qualcosa in più:

http://www.lavocedifiore.org/SPIP/article.php3?id_article=624


7 maggio 2006 - Agenti della polizia di Stato hanno compiuto in serata una serie di perquisizioni nelle redazioni del quotidiano Calabria Ora che, da stamane, ha iniziato a pubblicare la relazione della commissione d’accesso che ha portato allo scioglimento dell’Azienda Sanitaria di Locri per infiltrazioni mafiose.

E ancora:


Il giornale si e’, infatti, limitato a pubblicare atti ormai acquisiti e definitivi che hanno gia’ portato allo scioglimento dell’Asl di Locri

TheMax
15-11-2006, 15.15.01
Mah...che schifo.

MaGiKLauDe
15-11-2006, 15.37.54
La terra dei cachi...:tsk:

Mister X
15-11-2006, 19.10.29
Ma ultimamente sta tornando di moda la censura?

chrno
15-11-2006, 20.10.02
Ma ultimamente sta tornando di moda la censura?

:sisi:

Johnny_Watson
15-11-2006, 20.34.30
Ma ultimamente sta tornando di moda la censura?

La censura è bella che morta amico,la mafia sta rimontando in modo pazzesco.

sharkone
15-11-2006, 21.18.24
Quando tocchi gli intoccabili vieni immediatamente fermato.
Problemi come la mafia e la corruzione non verranno mai risolti proprio per questo.

Maharet
15-11-2006, 21.32.10
Quando tocchi gli intoccabili vieni immediatamente fermato.
Problemi come la mafia e la corruzione non verranno mai risolti proprio per questo.

Discordo.
Mafia (o chi per lei) e corruzione non sono site negli "intoccabili", sono di fatto una cultura, una mentalita', un modo di vivere. Si trovano in millemila piccole cose, piccoli sistemi, piccole espressioni quotidiane di un popolo intero e non necessariamente nelle zone dove le sue espressioni "organizzate" e criminali risiedono. Loro ne sono solo la massima espressione, una conseguenza, se vuoi. Ma non la radice del problema.
Ed e' per questo che questi problemi non vengono risolti.

sharkone
15-11-2006, 21.39.47
Discordo.
Mafia (o chi per lei) e corruzione non sono site negli "intoccabili", sono di fatto una cultura, una mentalita', un modo di vivere. Si trovano in millemila piccole cose, piccoli sistemi, piccole espressioni quotidiane di un popolo intero e non necessariamente nelle zone dove le sue espressioni "organizzate" e criminali risiedono. Loro ne sono solo la massima espressione, una conseguenza, se vuoi. Ma non la radice del problema.
Ed e' per questo che questi problemi non vengono risolti.
Ma infatti io non ho detto che sono la radice. Semplicemente la mafia è arrivata anche lì e allora è impossibile vincerla.

billygoat
15-11-2006, 22.59.32
quante storie...
con la mafia bisogna conviverci...(cit.)

:rolleyes:

Chrean
15-11-2006, 23.19.28
Ma infatti io non ho detto che sono la radice. Semplicemente la mafia è arrivata anche lì e allora è impossibile vincerla.

Non voglio crederlo.
Finchè ci sarà qualcuno che avrà voglia di lottare, sarà possibile combatterla, se non vincerla.
A partire dagli scrittori minacciati dalla stessa camorra perché hanno fatto nomi e cognomi, fino all'ultimo uomo della strada.
Ci sono tanti passi da fare in questa lotta: togliere i ragazzi dalla strada dando loro una cultura e una possibilità occupazionale sarebbe già un progresso.
Ad ogni modo qui si sta parlando di libertà di opinione, non di lotta alla mafia. ;)

sharkone
15-11-2006, 23.27.25
Il problema è che in questo contesto la mafia(diciamo la mafia di palazzo) è proprio il fulcro del discorso. Quelli non possono parlare perchè hanno toccato degli intoccabili, o almeno io volevo semplicemente dire questo.
Se tu tocchi tizio o caio non ti dice niente nessuno, lo puoi s§§§§§§§re (giustamente o meno) quanto vuoi;)

Su quello che dici io concordo, io vivo di micro lotta. Ma nella mafia serve una lotta di tutti, cosa attualmente impensabile.

Johnny_Watson
16-11-2006, 10.19.51
Ad ogni modo qui si sta parlando di libertà di opinione, non di lotta alla mafia. ;)

Oggi come oggi la distanza si è accorciata,l'opinione è gestita dai media in larga parte e ciò rappresenta uno strumento di vitale importanza e si sa che i mafiosi amano investire in strutture di controllo del potere,sono più forti di prima,questo è sicuro,hanno le mani in politica più di prima e le stragi di Falcone e Borsellino hanno sortito effetti nella società del luogo che vanno ben oltre l'uccisione di due magistrati integerrimi,hanno normalizzato non solo la mafia,persino l'antimafia.

alcoolwarriors
16-11-2006, 12.19.29
quante storie...
con la mafia bisogna conviverci...(cit.)

ma perchè solo conviverci quando ci si possono fare degli ottimi affari? (cit.) :|