PDA

Visualizza versione completa : Saddam condannato a morte



Giant Lizard
05-11-2006, 10.24.41
l'hanno appena detto in un'edizione straordinaria (mi hanno tolto Braccio di Ferro, bastardi :mad: )...bè, magari a qualcuno può interessare, quindi lo posto :D

ecco un link alla notizia:
http://www.repubblica.it/2006/11/dirette/sezioni/esteri/iraq/sentenzasaddam/index.html


saluti

[edit] oh che fissa, per una volta ho dato io una notizia in anteprima e assolutamente non old :D

Angelo75
05-11-2006, 11.20.14
Condannato a morte?? Quel sant'uomo?? E chi se lo aspettava??!! E' tutto un complotto degli americani :sisi: .... :asd:

MaGiKLauDe
05-11-2006, 11.30.21
Direi che i segni della democratizzazione del paese si fanno tangibili.

Quaro.
05-11-2006, 11.47.22
Ne caldo ne freddo. Questo mica risolve la situazione irachena

Kiara
05-11-2006, 11.53.06
vèCia come notizia, Toscani ci ha già fatto sopra una pubblicità o campagna no-profit o qualcosa di simiile.

StrangeVibration
05-11-2006, 11.59.32
Quando lo vedro penzolante ci credero. Ma c'e qualche americano, russo e altri personaggi in giro per il mondo che dovrebbero fare la stessa, identica, fine.

TheMax
05-11-2006, 12.05.04
Quando lo vedro penzolante ci credero. Ma c'e qualche americano, russo e altri personaggi in giro per il mondo che dovrebbero fare la stessa, identica, fine.

Qualche? Solo qualche?

.Orfeo.
05-11-2006, 12.18.45
Qualche? Solo qualche?
Tutti per caso?:)

Comunque Saddam era già condannato a morte molto prima che quel processo avesse inizio.
L'esportazione della democrazia made in U.S.A ha dato i suoi frutti, non c'è che dire.:rolleyes:

sharkone
05-11-2006, 12.24.12
Mmm...a quanto pare la democrazia importata sta funzionando. Un po' come in Afghanistan:sisi:

MarcoLaBestia
05-11-2006, 12.54.07
Cossiga: sarebbe sbagliato eseguire la condanna
"La condanna a morte per impiccagione di Saddam Hussein è legalmente giusta e giusto è che essa sia stata pronunciata. Sarebbe, però, un gravissimo errore politico eseguirla": lo afferma il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga. "Uccidere Saddam - spiega il senatore a vita - ne farebbe forse un eroe tra gli arabi ma soprattutto per i sunniti di tutto il mondo, e aggraverebbe la guerra civile in atto tra gli sciiti che egli ha perseguitato e i sunniti che sotto la sua guida governavano l'Iraq".per una volta ci ha visto giusto.

Matt
05-11-2006, 13.13.03
Questa sentenza mi mette addosso una tristezza enorme, nonostante i suo crimini, non riesco a vedere come una pena "giusta" la morte, a qualsiasi persona viene inflitta.

.Orfeo.
05-11-2006, 13.32.17
Più che altro già mi disgusto in anticipo per lo sciacallaggio mediatico che l' "evento" probabilmente riceverà.Tutti pronti a vedere se prima di morire tira fuori la lingua insomma.:|

Brian O'Blivion
05-11-2006, 14.50.01
Questa sentenza mi mette addosso una tristezza enorme, nonostante i suo crimini, non riesco a vedere come una pena "giusta" la morte, a qualsiasi persona viene inflitta.

*

E' sempre una sconfitta per l'intera civiltà.

N0VA
05-11-2006, 14.52.32
che pagliacciata.

Raziel7
05-11-2006, 15.30.23
Notizia ininfluente ai fini del paese, anche se dei passi avanti ENORMI si stanno facendo.

Di0
05-11-2006, 17.39.12
Ci sta, in fondo pretendere un comportamento civile da un popolo che civile, di fatto, non lo è ancora, mi sembra alquanto aleatorio.
Tuttavia, sarebbe stato magari giusto concedergli la fucilazione e non l'impiccagione, come da lui stesso espressamente richiesto prima del processo. :birra:

blamecanada
05-11-2006, 17.48.25
Contrario alla pena di morte, anche per Saddam, l'ergastolo è una pena sufficiente.

funker
05-11-2006, 18.32.25
Benzina sul fuoco, niente più.

papo
05-11-2006, 19.25.16
l'hanno appena detto in un'edizione straordinaria (mi hanno tolto Braccio di Ferro, bastardi :mad: )...bè, magari a qualcuno può interessare, quindi lo posto :D

ecco un link alla notizia:
http://www.repubblica.it/2006/11/dirette/sezioni/esteri/iraq/sentenzasaddam/index.html


saluti

[edit] oh che fissa, per una volta ho dato io una notizia in anteprima e assolutamente non old :D


come lo ammazzeranno?
facendogli vedere la serie completa di Beverly Hills?

nageki
05-11-2006, 20.42.37
Frega cioppa.

funker
05-11-2006, 20.55.05
Frega cioppa.
Fondamentalmente è stata la prima cosa che ho pensato: "Chi se ne frega".
Ma ho come il presentimento che questa esecuzione non porterà niente di buono nei già precari equilibri internazionali.

nageki
05-11-2006, 21.04.13
Fondamentalmente è stata la prima cosa che ho pensato: "Chi se ne frega".
Ma ho come il presentimento che questa esecuzione non porterà niente di buono nei già precari equilibri internazionali.

Vero, ma se non era la notizia della condanna di Saddam erano le parole del papa a gettare benzina sul fuoco. Se non il papa sono la Jolie e Pitt che girano un film che ad Al Quaeda fa storcere il naso. Se non è la Jolie è Coen con "Borat" perchè ormai nemmeno si può più scherzare. Ogni singolo evento è un pretesto per fare scoppiare il finemondo.

funker
05-11-2006, 21.16.06
Vero, ma se non era la notizia della condanna di Saddam erano le parole del papa a gettare benzina sul fuoco. Se non il papa sono la Jolie e Pitt che girano un film che ad Al Quaeda fa storcere il naso. Se non è la Jolie è Coen con "Borat" perchè ormai nemmeno si può più scherzare. Ogni singolo evento è un pretesto per fare scoppiare il finemondo.
La situazione è tesa, a cose normali ci sarebbe da aspettarselo veramente il finimondo. In realtà, l'unica cosa che provo in questo momento è indifferenza. Non me ne frega più un cazzo, qualsiasi cosa stia per accadere non mi lascio spaventare. So che è un countdown, so che non posso farci niente. Posso solo ridere vedendo Borat, invece che sudare freddo ogni volta che noto un bagaglio incustodito in metropolitana. Che uccidano Saddam, che stuzzichino il vespaio quanto vogliono, è così, e non posso far altro che mandarli a fanculo e toccarmi i coglioni.

:Palka:

BVZM
05-11-2006, 21.29.55
...perchè ormai nemmeno si può più scherzare. Ogni singolo evento è un pretesto per fare scoppiare il finemondo.
Vero. C'è troppo "Dio" in giro per il mondo.
Ma quando arriverà finalmente una formula matematica che ne dimostra la non esistenza, così tutti 'sti dementi la smettono di "cercare il paradiso" una volta appurato che non c'è?
Secondo me i sapienti del mondo dovrebbero mettersi tutti d'accordo per una formula finta, un po' di numeri confusi, un po' di cifre e lettere, tipo... ecco, vi ricordate la creatività di Tremonti? Ecco una cosa così.
Una bel formulone che inficia Dio, e tutti giù a ridere e inseguirsi "ah se ti prendo, maramaldo!".
Tanto ormai, le chiese gotiche non le fan più dal '300, l'arte sacra non c'è quasi più, vabbe' a Padova davanti al Santo magari venderanno magliette di Che Guevara, o di Goldrake, ma pazienza. Vorrà dire che a Buttiglione la regaliamo, così si consola.
Al Papa diamo una bella pensione (provvede o IOR spero), i preti a lavorare nelle comunità, al posto dei santini la figurina di Burgnich (io però voglio Zico), e il maiale si mangia o non si mangia a seconda dei problemi vascolari che si hanno.

Saddam? Se lo appendono salterà fuori un casino.
Scalmanati ovunque in giro per il mondo a rivendicarne la santità.
Tuttavia ciò farà sicuramente tornare in vita i morti fatti da lui, quindi forse ne vale la pena.
Ma dopo tutto questo tempo di inattività, quei cadaveri ce la faranno a lavorare o andranno a pesare sullo stato sociale della giovane e ridente democrazia irachena?
Salvo che nel frattempo non arrivi quella famosa formula di cui sopra.
Allora siamo a cavallo.

Nageki, si va a cena?

orton
05-11-2006, 21.55.53
gli americani dovevano farlo fori prima sto coionazzo,alla guerra del golfo,poracci quei curdi che sò stati sterminati,ma tanto alla gente gli frega di + salvare saddam dalla pena di morte invece di quei curdi poveretti ammazzati con i gas:tsk:

Panamon Creel
05-11-2006, 23.52.24
Diciamo che ricorderò con dolore le sue epurazioni mentre la sua morte con una profonda indifferenza.

bejita
05-11-2006, 23.55.43
gli americani dovevano farlo fori prima sto coionazzo,alla guerra del golfo,poracci quei curdi che sò stati sterminati,ma tanto alla gente gli frega di + salvare saddam dalla pena di morte invece di quei curdi poveretti ammazzati con i gas:tsk:

ma ai tempi di ocalan, non erano terroristi i curdi? :mumble:

obscure
06-11-2006, 09.20.24
meno male va, ci hanno messo pure troppo a condannarlo a morte :asd:

Brian O'Blivion
06-11-2006, 09.38.42
ma tanto alla gente gli frega di + salvare saddam dalla pena di morte invece di quei curdi poveretti ammazzati con i gas:tsk:

E se la gente invece,nel tentativo di trovare una via equa all'emancipazione,ritenesse la vita un bene da difendere e salvaguardare in modo paritario e senza distinzioni di sorta?

E tu perchè non rifletti invece di cercare una via comoda al flame?

FALLEN_ANGEL_664
06-11-2006, 10.02.39
Secondo i "principi europei", la pena di morte non è applicabile. Infatti difficilmente risolve qualcosa o ripara ai crimini fatti. Oltretutto, in caso di errore non c'è modo di tornare indietro.

Sono contrario all'esecuzione di Saddam. Naturalmente non lo conosco, non ho mai avuto niente a che fare con lui, non mi ha ucciso un parente, non ho particolare voce in capitolo.

Se lo giustizieranno comunque penso che non mi cambierà la vita. In fondo molte altre persone muoiono ogni giorno senza aver commesso crimini contro l'umanità ed io non batto ciglio.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

lady_winc
06-11-2006, 11.23.09
Contrario alla pena di morte, anche per Saddam, l'ergastolo è una pena sufficiente.

perfettamente d'accordo.
in questo caso la pena di morte è anche controproducente, perchè già si sa che ci sarà chi riuscirà a farne un martire

Fanto64
06-11-2006, 11.42.19
E se la gente invece,nel tentativo di trovare una via equa all'emancipazione,ritenesse la vita un bene da difendere e salvaguardare in modo paritario e senza distinzioni di sorta?



giusto, ma tutta l gente pero' non solo una parte, che deve accettare le angerie i soprusi i genocidi in silenzio, perche crede nel valore della vita.
proprio perchè tale valore è sopra ad ogni cosa va salvaguardato in ogni modo (IMHO)

Eowyn.
06-11-2006, 11.47.49
gli americani dovevano farlo fori prima sto coionazzo,alla guerra del golfo,poracci quei curdi che sò stati sterminati,ma tanto alla gente gli frega di + salvare saddam dalla pena di morte invece di quei curdi poveretti ammazzati con i gas:tsk:
Ma tu ancora giri?

Cerchiamo di tenere la discussione in toni civili. :birra:

Brian O'Blivion
06-11-2006, 12.20.45
giusto, ma tutta l gente pero' non solo una parte, che deve accettare le angerie i soprusi i genocidi in silenzio, perche crede nel valore della vita.
proprio perchè tale valore è sopra ad ogni cosa va salvaguardato in ogni modo (IMHO)

Tutta la gente,il mio era un discorso volto al collettivo inteso come omogeneo nei diritti e nei doveri umani e sociali,ahimè,utopia al momento:birra:

Alceo
06-11-2006, 12.54.16
Uccidere (o esiliare se ciò fosse sufficiente) un dittatore o capo di stato è un modo per scongiurare un eventuale ritorno al potere. L'esilio è fuori questione e l'imprigionamento non potrebbe mai avvenire nelle carceri americane o occidentali (questo si che lo renderebbe davvero un simbolo), il tutto deve essere quindi formalmente gestito dal governo irakeno il quale vista l'attuale situazione in Irak ha tutto l'interesse a farlo fuori definitivamente.

Non sono così sicuro che un Saddam vivo imprigionato in carcere sia un simbolo meno pericoloso di uno morto ad opera di un governo sciita, né che potrebbe mai diventare un simbolo anti occidentale visto il suo passato (che forse noi dimentichiamo troppo facilmente).


Tistemente ironico vedere come tra i principali capi d'accusa quello della strage dei curdi sia imputabile anche all'occidente con la sua passiva indifferenza e la sua attiva vendita d'armi.

Di0
06-11-2006, 13.32.59
Uccidere (o esiliare se ciò fosse sufficiente) un dittatore o capo di stato è un modo per scongiurare un eventuale ritorno al potere.
CUT CUT CUT...

Totalmente d'accordo con te, senza contare il fatto che in questi casi non si sta parlando tanto di una persona condannata a morte (l'aspetto tragico e personale della faccenda è il meno importante, nonché il meno interessante), quanto di un vero e proprio gesto inteso come manifestazione di intenti.

Saddam, nel corso della sua vita, è stato un uomo abile e molto fortunato. In 20 anni ha perso nettamente 3 guerre, che è molto più di quanto non venga normalmente concesso dalla Storia ad un dittatore. Purtroppo la pena di morte è un epilogo crudele, ma necessario e richiesto dalla Storia stessa. Come ho detto, "ci sta", è in un certo senso destino e, se fosse un libro, sarebbe il finale più logico e prevedibile.
Parlare, in tal ottica, di "canoni europei" o altri metri di paragoni simili è del tutto fuoriluogo, giacché potrà anche sembrare un dettaglio, ma questo processo non riguarda l'europa, se non indirettamente.

Raziel7
06-11-2006, 13.38.06
In quale maniera dovrebbe destabilizzare gli equilibri europei? Intendete dire che la morte di Saddam faccia da effetto domino sul terrorismo e sulla instabilità del nuovo governo iracheno portando di conseguenza una involuzione nella "lotta" americana?

ERRYNOS
06-11-2006, 15.43.29
sono contrario alla pena di morte, ma in questo caso, non mi lamento se giustizia verrà fatta.

Brian O'Blivion
06-11-2006, 16.00.40
sono contrario alla pena di morte, ma in questo caso, non mi lamento se giustizia verrà fatta.

Occhio per occhio giusto?

Rendere il pericolo inoffensivo non basta,capito,la vendetta è ultimativa...beh,non dovremmo scandalizzarci tanto per la mentalità di certi estremisti che applicano parti del Corano alla lettera,no!?Voglio dire,in fondo,senza i nostri vestiti occidentali,parliamoci chiaro,noi e loro siamo simili.

Angelo75
06-11-2006, 16.05.32
In tutta onestà preferirei vederlo invecchiare lentamente nelle patrie galere...se lo ammazzano lo fanno martire per quelle teste lì...

UAranger
06-11-2006, 16.13.30
Per quanto mi riguarda giustiziare Saddam in questo momento e' controproducente per due motivi:
- rischio di rinforzare la guerriglia offrendogli un "martire" da vendicare;
- Saddam e' una fonte importantissima di informazioni militari, collegamenti con organizzazioni terroristiche ecc.....sarebbe veramente un errore rinunciare a tutti questi dati.

SnorriSturluson
06-11-2006, 17.15.39
collegamenti con organizzazioni terroristiche

Immagino quante organizzazioni... :sisi:

mVm
06-11-2006, 17.26.03
Per quanto 'tecnicamente' possa anche meritare di essere appeso, cosa che in passato è capitata a altri suoi colleghi, metterlo a morte non è o non dovrebbe essere, imho, nelle disponibilità del genere umano.

TheMax
06-11-2006, 17.27.21
- Saddam e' una fonte importantissima di informazioni militari, collegamenti con organizzazioni terroristiche ecc.....sarebbe veramente un errore rinunciare a tutti questi dati.

Come no, come era quella storia delle armi di distruzione di massa?

.Orfeo.
06-11-2006, 17.29.38
Come no, come era quella storia delle armi di distruzione di massa?
Peraltro se sapesse davvero qualcosa in quelle condizioni si sarebbe già venduto agli americani in cambio della pellaccia da un pezzo.

UAranger
06-11-2006, 17.36.32
Peraltro se sapesse davvero qualcosa in quelle condizioni si sarebbe già venduto agli americani in cambio della pellaccia da un pezzo.

fino ad ora Saddam non aveva nessun interesse a collaborare con gli USA in quanto contava sul suo processo immagine per portare il paese alla guerra civile cosa che avrebbe sicuramente influito anche sulla sua sorte;

TheMax
06-11-2006, 17.50.20
fino ad ora Saddam non aveva nessun interesse a collaborare con gli USA in quanto contava sul suo processo immagine per portare il paese alla guerra civile cosa che avrebbe sicuramente influito anche sulla sua sorte;

Le tue affermazioni mi preoccupano, sembrano fatte da un membro dei servizi segreti o a qualcuno più che vicino agli americani. O peggio.

UAranger
06-11-2006, 17.53.44
Le tue affermazioni mi preoccupano,


:eek2:

Il_Re_dei_Fake
06-11-2006, 18.00.14
A me, più che la pena di morte in se', dà fastidio che gli americani parlino di lui e della sua pena in quel modo. Se gli iracheni si fossero disfati di Saddam da soli e avessero ucciso Saddam, nulla da dire, decisione loro, dopotutto noi abbiamo fatto lo stesso con Mussolini. Ma il fatto che uno stato straniero lo faccia uccidere e dica che è una tappa fondamentale per la democrazia irachena, mi lascia alquanto perplesso. Senza contare l'ipocrisia intrinseca del gesto, punire un uomo per reati che sono stati commessi, in più larga misura, dai giudizi e dai giustizieri. Questo, ovviamente, tralasciando il discorso dell'eticità della pena di morte, giusto due parole :asd:

EDIT: Ah dimenticavo l'inutilità e la dannosità del gesto nella situazione attuale. Chi può volere la sua morte? I fanatici pro-usa, un pugno di sciiti. Poi? Invece c'è un sacco di gente che con la sua morte si incazzerebbe, e altri che non aspettano altro che strumentalizzarlo.

TheMax
06-11-2006, 18.00.37
Mi sembri un capoccia del Pentagono.

UAranger
06-11-2006, 18.03.47
Ma il fatto che uno stato straniero lo faccia uccidere

guarda che e' stato condannato da un tribunale iracheno formato da giudici iracheni.

Il_Re_dei_Fake
06-11-2006, 18.05.05
guarda che e' stato condannato da un tribunale iracheno formato da giudici iracheni.

Si, e secondo te chi li ha scelti i giudici? :asd:

UAranger
06-11-2006, 18.08.36
Si, e secondo te chi li ha scelti i giudici? :asd:

Bush ovviamente....vero? :)

Guarda caso tra i difensori di Saddam abbiamo l'ex ministro della Giustizia americano Ramsey Clark.

Il_Re_dei_Fake
06-11-2006, 18.18.45
Che se vogliamo come parzialità è pure peggio di un avvocato difensore curdo o sciita :asd:

.Orfeo.
06-11-2006, 18.19.16
Bush ovviamente....vero? :)

Guarda caso tra i difensori di Saddam abbiamo l'ex ministro della Giustizia americano Ramsey Clark.
Sì, quindi, vuoi dirci che gli americani si sono pure impegnati per salvargli la vita?:roll3:
Povero Bush ha fatto tanto per salvare il culo a Saddam.:Palka:
:roll3:

UAranger
06-11-2006, 18.20.56
Sì, quindi, vuoi dirci che gli americani si sono pure impegnati per salvargli la vita?:roll3:

non mi sembra di averlo detto ;)

TheMax
06-11-2006, 18.25.51
non mi sembra di averlo detto ;)

Hai praticamente detto che è stato un processo imparziale ,il che fa più ridere :roll3:

.Orfeo.
06-11-2006, 18.26.47
Seh vabbe, ma come si può dare credito a un processo del genere?

Solo secondo i criteri di Berlusconi e di Dell'Utri potrebbe essere considerato minimamente imparziale.:roll3:

BVZM
06-11-2006, 18.27.58
Per quanto mi riguarda giustiziare Saddam in questo momento e' controproducente per due motivi...
Incredibile, il senno si è impossessato di lui.
Vabbe', i motivi per lui son solo strategici e non "di civiltà", ma insomma, non possiamo chiedergli troppo.
Un po' alla volta magari...

UAranger
06-11-2006, 18.28.38
Hai praticamente detto che è stato un processo imparziale ,il che fa più ridere :roll3:

No, ho solo detto che e' stato condannato da un tribunale iracheno.......se poi tu non lo ritieni adeguato....... :)

UAranger
06-11-2006, 18.31.10
Incredibile, il senno si è impossessato di lui.
Vabbe' i motivi per lui son solo strategici, e non "di civiltà", ma insomma, non possiamo chiedergli troppo.
Un po' alla volta magari...

Saddam e civilta'.......mah

TheMax
06-11-2006, 18.32.54
No, ho solo detto che e' stato condannato da un tribunale iracheno.......se poi tu non lo ritieni adeguato....... :)

Maddai era un sentenza già scritta...secondo te agli americani avrebbero gradito 15,20 anni o addirittura l'assoluzione?

.Orfeo.
06-11-2006, 18.34.01
Saddam e civilta'.......mah
Bush e la democrazia......mah

BVZM
06-11-2006, 18.37.23
Saddam e civilta'.......mah
Sapevo che bluffavi.
Non poteva essere che fossi diventato illuminato d'un tratto.
Tu dunque dal mio intervento hai edotto che Saddam è sinonimo di civiltà?
Un militare abbastanza vicino alla religione islamica (almeno ultimamente)?
E sì che dovresti sapere che sono all'opposto di tutte e due queste cose.

Saddam NON è civiltà, ma la condanna a morte è INCIVILTA' e barbarie inutile.

Eowyn.
06-11-2006, 18.39.05
Maddai era un sentenza già scritta...secondo te agli americani avrebbero gradito 15,20 anni o addirittura l'assoluzione?Posso intromettermi?

Secondo te gli iracheni avrebbero gradito ecc? Ed è una domanda seria, la mia, non una provocazione.



E già che ci sono... attenti a non cadere in un flame.

UAranger
06-11-2006, 18.46.42
Maddai era un sentenza già scritta...secondo te agli americani avrebbero gradito 15,20 anni o addirittura l'assoluzione?

viste le accuse comprovate difficile pensare ad una assoluzione, americani o meno.....non credi?

UAranger
06-11-2006, 18.50.56
Sapevo che bluffavi.
Non poteva essere che fossi diventato illuminato d'un tratto.
Tu dunque dal mio intervento hai edotto che Saddam è sinonimo di civiltà?
Un militare abbastanza vicino alla religione islamica (almeno ultimamente)?
E sì che dovresti sapere che sono all'opposto di tutte e due queste cose.

Saddam NON è civiltà, ma la condanna a morte è INCIVILTA' e barbarie inutile.

ho inteso bene cosa volevi dire, ho solo fatto notare come parlando di Saddam sia difficile pensare al termine civilta' dato che evidenziavi come la mia affermazione ne fosse priva.

FALLEN_ANGEL_664
06-11-2006, 18.53.24
Maddai era un sentenza già scritta...secondo te agli americani avrebbero gradito 15,20 anni o addirittura l'assoluzione?

Indulto... :asd:


Purtroppo la pena di morte è un epilogo crudele, ma necessario e richiesto dalla Storia stessa. Come ho detto, "ci sta", è in un certo senso destino e, se fosse un libro, sarebbe il finale più logico e prevedibile.
Parlare, in tal ottica, di "canoni europei" o altri metri di paragoni simili è del tutto fuoriluogo, giacché potrà anche sembrare un dettaglio, ma questo processo non riguarda l'europa, se non indirettamente.

Di0 lo vuole!

Non riguarda l'Europa così come non riguardava l'Europa il dominio di Saddam allora... non per niente lo stiamo processando per quelli che noi chiamiamo crimini, mica si processa da solo.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Di0
06-11-2006, 19.53.40
Non riguarda l'Europa così come non riguardava l'Europa il dominio di Saddam allora... non per niente lo stiamo processando per quelli che noi chiamiamo crimini, mica si processa da solo.


Non ho capito che vuoi dire, sinceramente.
Noi non stiamo processando proprio nessuno, non è un tribunale europeo quindi non adotta metodi europei. Punto. L'aja o Bruxelles o chi per essi non l'avrebbe condannato a morte, questo è certo, persino Napoleone è stato esiliato non una volta ma due.
Vero, noi abbiamo un'altra cultura (noi una ce l'abbiamo), un altro retaggio e un altro senso dell'umanità: noi siamo europei, gli altri barbari, americani, islamici, ecc ecc.
Per questo noi possiamo guardare tutti gli altri dall'alto in basso, a ragione e che si fottano.

Comunque è da vedere, è stato condannato a morte, non ancora giustiziato e questa è differenza non da poco, visto che si parlava in origine di pena di morte "simbolica" e alla fine manca ancora il nulla-osta della commissione d'indagine per la legalità del proccesso etc etc. Quindi alla fine non sarei così sorpreso se, dopo la "giusta" condanna a morte, si deciderà per protrarre i tempi e allungare le procedure sino a farlo morire di vecchiaia o "malattia" in carcere come già è avvenuto per Milosevic, ma comunque con una condanna a morte decretata. :birra:
Se invece così non dovesse essere, spero che almeno sia spettacolare come si dice delle impiccagioni.

orton
06-11-2006, 19.57.58
Ma tu ancora giri?

Cerchiamo di tenere la discussione in toni civili. :birra:


ha scusa hai ragione,saddam non ha ammazzato nessuno,facciamolo santo...ma per favore.....

Alceo
06-11-2006, 20.04.34
ha scusa hai ragione,saddam non ha ammazzato nessuno,facciamolo santo...ma per favore.....

Cosa c'entra questo con la richiesta di parlare in modo civile?


P.S. Si scrive "ah" non "ha".

blamecanada
06-11-2006, 20.55.04
A me, più che la pena di morte in se', dà fastidio che gli americani parlino di lui e della sua pena in quel modo. Se gli iracheni si fossero disfati di Saddam da soli e avessero ucciso Saddam, nulla da dire, decisione loro, dopotutto noi abbiamo fatto lo stesso con Mussolini.
Mussolini è stato probabilmente fatto fuori dai servizi segreti inglesi. Se avesse avuto un processo sarebbe sicuramente stato condannato, ma l'immagine dell'Inghilterra non ne sarebbe uscita molto candidamente (Churchill che da una parte diceva agli inglesi di "lottare per la libertà" e dall'altra cercava l'accordo con Mussolini, e chissà quali cose non sappiamo e mai sapremo). L'Italia dalla morte di Mussolini non ci ha guadagnato nulla, fosse morto quando, durante la "marcia su Roma" una pallottola d'uno squadrista partita fortuitamente gli ha sfiorato il volto, allora sì (sapendo cos'è successo dopo) ci avremmo guadagnato, ma nel 1945 la morte di Mussolini non è stata di alcuna utilità. Ah, e ovviamente il giorno 27 aprile 1945 erano tutti fascisti, il giorno dopo tutti antifascisti ed a sputare sul cadavere di Mussolini appeso a testa in giù. Sono tutt'altro che fascista, ma mi sembra un comportamento quantomeno poco onorevole (per usare un eufemismo).
Io ho il sospetto che gli USA vogliano eliminare Saddam perché questi può essere pericoloso dal punto di vista dell'immagine (non ne sono certo però), ma sicuramente se morisse potrebbe essere pericoloso da altri punti di vista (martirio di cui sopra).

Eowyn.
06-11-2006, 20.55.58
ha scusa hai ragione,saddam non ha ammazzato nessuno,facciamolo santo...ma per favore.....
Lo spazio tra le frasi era *voluto*:

1. Ma tu ancora giri?
Rivolto a te che credevo bannato da un pezzo.

2. Cerchiamo di tenere la discussione in toni civili. :birra:
Rivolta a tutti, dato che sono Mod.


E non posso che quotare Alceo: anche ammesso che pensassi che il richiamo fosse rivolto solo a te non vedo come la tua risposta abbia a che fare con quel che ho scritto.

Il_Re_dei_Fake
06-11-2006, 21.18.38
Mussolini è stato probabilmente fatto fuori dai servizi segreti inglesi. Se avesse avuto un processo sarebbe sicuramente stato condannato, ma l'immagine dell'Inghilterra non ne sarebbe uscita molto candidamente (Churchill che da una parte diceva agli inglesi di "lottare per la libertà" e dall'altra cercava l'accordo con Mussolini, e chissà quali cose non sappiamo e mai sapremo). L'Italia dalla morte di Mussolini non ci ha guadagnato nulla, fosse morto quando, durante la "marcia su Roma" una pallottola d'uno squadrista partita fortuitamente gli ha sfiorato il volto, allora sì (sapendo cos'è successo dopo) ci avremmo guadagnato, ma nel 1945 la morte di Mussolini non è stata di alcuna utilità. Ah, e ovviamente il giorno 27 aprile 1945 erano tutti fascisti, il giorno dopo tutti antifascisti ed a sputare sul cadavere di Mussolini appeso a testa in giù. Sono tutt'altro che fascista, ma mi sembra un comportamento quantomeno poco onorevole (per usare un eufemismo).
Io ho il sospetto che gli USA vogliano eliminare Saddam perché questi può essere pericoloso dal punto di vista dell'immagine (non ne sono certo però), ma sicuramente se morisse potrebbe essere pericoloso da altri punti di vista (martirio di cui sopra).

Mi piacerebbe sapere di più sull'argomento "morte di Mussolini". Io avevo sempre saputo che era stato ucciso dal CNL e gli Alleati avrebbero preferito prenderlo in custodia loro. Proprio per questo motivo il CNL ne affrettò la fine.

Di0
06-11-2006, 21.21.37
Mi piacerebbe sapere di più sull'argomento "morte di Mussolini". Io avevo sempre saputo che era stato ucciso dal CNL e gli Alleati avrebbero preferito prenderlo in custodia loro. Proprio per questo motivo il CNL ne affrettò la fine.

Sì, però poi c'è quella famosa storia della valigetta piena di sterline e documenti che confermerebbero degli accordi con Churchill già in corso da tempo e ormai ad un punto conclusivo, un sacco di voci e "misteri della storia" (ottimi per quei documentari su Rai-Tre e ReteQuattro, tipo Enigma ecc. ecc.) su cui è stato detto di tutto e di più. Ad ogni modo, ecco: ci sono dei punti non chiari, parecchi e non secondari, di più non saprei dire. :birra:

TheMax
06-11-2006, 22.45.28
Posso intromettermi?

Secondo te gli iracheni avrebbero gradito ecc? Ed è una domanda seria, la mia, non una provocazione.



No che non avrebbero gradito, è una sentenza che accontenta quasi tutti, popolazione ( tranne i sunniti, corregetemi se sbaglio) e invasori ( usa).

blamecanada
07-11-2006, 04.46.51
Mi piacerebbe sapere di più sull'argomento "morte di Mussolini". Io avevo sempre saputo che era stato ucciso dal CNL e gli Alleati avrebbero preferito prenderlo in custodia loro. Proprio per questo motivo il CNL ne affrettò la fine.
Quella è la versione ufficiale, che è piena di lacune, ma viene confermata.

Guarda riesci a trovare questa puntata di voyager (http://www.voyager.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,121%5E5606,00.html) in qualche modo.
In ogni caso sono stati scritti fior di libri al proposito, se fai una ricerca non dovresti aver problemi a trovarne.

UAranger
07-11-2006, 08.55.53
No che non avrebbero gradito, è una sentenza che accontenta quasi tutti, popolazione ( tranne i sunniti, corregetemi se sbaglio) .

Non si tratta di accontentare, gli orrori compiuti da Saddam nei riguardi del suo "ex" popolo sono noti da decenni, il processo non ha fatto altro che riportarli e applicare l'ovvia sentenza per quanto commesso.



e invasori ( usa)


:rolleyes:

FALLEN_ANGEL_664
07-11-2006, 09.14.27
Non ho capito che vuoi dire, sinceramente.
Noi non stiamo processando proprio nessuno, non è un tribunale europeo quindi non adotta metodi europei. Punto. L'aja o Bruxelles o chi per essi non l'avrebbe condannato a morte, questo è certo, persino Napoleone è stato esiliato non una volta ma due.
Vero, noi abbiamo un'altra cultura (noi una ce l'abbiamo), un altro retaggio e un altro senso dell'umanità: noi siamo europei, gli altri barbari, americani, islamici, ecc ecc.
Per questo noi possiamo guardare tutti gli altri dall'alto in basso, a ragione e che si fottano.

:|...

Di0, che vuoi dire con questo intervento? Se è ironico, non capisco cosa ci sia da ironizzare; se è serio, allora mi preoccupa. Probabilmente hai interpretato "male" il mio intervento ed mi rispondi "prendendomi in giro".

I crimini non li ha commessi su di noi, certo. Ma non per questo non possiamo disapprovare se la pena risulta non idonea. Se avessero decretato la sua esecuzione tramite tortura, avresti detto comunque "non ci riguarda"? E quando Saddam ha commesso i suoi crimini, se tu fossi stato informato di ciò avresti detto "non ci riguarda: è Saddam a comandare nel suo paese, quindi noi non abbiamo voce in capitolo"?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Di0
07-11-2006, 14.33.02
Di0, che vuoi dire con questo intervento? Se è ironico, non capisco cosa ci sia da ironizzare; se è serio, allora mi preoccupa. Probabilmente hai interpretato "male" il mio intervento ed mi rispondi "prendendomi in giro".


No no, assolutamente: non voleva prendere in giro nè te, nè nessuno. Noi, di fatto, abbiamo una civiltà migliore e un senso dei diritti umani più evoluto del resto del mondo, tutto qui. E' vero, quando guardiamo quello che rimane del mondo, civilizzato e non, tendiamo ad assumere un aria da paternale, cara vecchia europa: noi siamo il modello, e non è una presa in giro o una critica: a ragione, abbiamo il diritto di farlo perché per noi alcuni diritti universali sono cosa assodata e praticamente scontata, altrove invece lottano per questioni qui risolte in tardo medioevo o giù di lì. E non mi sto riferendo al mondo arabo in particolare, ma al problema della pena di morte in generale.
Quindi non volevo sfottere in alcun modo, ci mancherebbe. :birra:
Del tuo intervento, ripeto, avevo capito poco, questo sì, ma non volevo certo prenderti in giro. :D



I crimini non li ha commessi su di noi, certo. Ma non per questo non possiamo disapprovare se la pena risulta non idonea. Se avessero decretato la sua esecuzione tramite tortura, avresti detto comunque "non ci riguarda"? E quando Saddam ha commesso i suoi crimini, se tu fossi stato informato di ciò avresti detto "non ci riguarda: è Saddam a comandare nel suo paese, quindi noi non abbiamo voce in capitolo"?

Sì, è vero. Indignamoci tutti. (Ora sì, sono un po' ironico, ma questo vittimismo snob, sempre tipicamente europeo, mi suscita talvolta qualche risata. :asd: Ovviamente non ce l'ho con te, ma con la maggior parte delle dichiarazioni che si leggono sui giornali. :asd:).

A parte gli scherzi, come ho detto: non ci riguarda, è un dittatore condannato dal "suo" paese, purtroppo la condanna a morte è in questi casi una prassi consolidata. Per un motivo o per un altro, non stanno uccidendo un uomo ma un simbolo quindi l'aspetto umano passa in secondo piano. Quando c'è una rivoluzione, vera o presunta che sia, le teste reali cadono. E con buona pace per le ditte produttrici di aspirina.
Parimenti, ci terrei a ripeterlo: per i motivi già espressi, nutro seri dubbi sul fatto che questa condanna verrà realmente eseguita, sebbene di fatto non verrà mai rimossa. ;) ;)

Angelo75
07-11-2006, 20.01.52
"Chiedo a tutti gli iracheni, agli arabi e ai curdi di perdonare, riconciliarsi e stringersi la mano", ha affermato Saddam, che domenica è stato condannato a morte per le sue responsabilità nella strage di Dujail (che nel 1982 costò la vita a 182 sciiti).

Chi ha avuto, ha avuto; chi ha dato, ha dato...Scurdammoce 'o passato simm'e Napoli paisà!...quest'uomo è un mito...gli farei un monumento in una grossa piazza...ops l'hanno buttato giù gli amerikani! :asd:

DIAZE
07-11-2006, 20.22.19
L' omicidio di Saddam non restituirà la vita alle vittime ne ripagherà i familiari delle stesse...
..piuttosto sembra aver dato qualche punto in più ai repubblicani nelle elezioni in U.S.A.
:D

Giant Lizard
07-11-2006, 22.10.55
la madonna...è arrivato a 5 pagine senza lucchetti? Record per il sottoscritto... :asd:

comunque a me ha fatto ridere il fatto dell'impiccagione. Cioè dai, sembra di essere ancora nel medioevo...perchè non lo mettiamo direttamente sulla pira? :asd:

Eowyn.
07-11-2006, 22.16.40
la madonna...è arrivato a 5 pagine senza lucchetti? Record per il sottoscritto... :asd:Con la frase dopo hai cercato di rientrare nella norma?

L'impiccagione è tutt'ora usata in molti paesi arabi. Impiccano e lasciano il cadavere esposto: lo scopo è quello di essere di monito per altri.


@Angelo: lo so che puoi essere serio, se lo vuoi.

FALLEN_ANGEL_664
08-11-2006, 00.03.16
No no, assolutamente: non voleva prendere in giro nè te, nè nessuno.

Mi sa che mi sono espresso male: non intendevo veramente "prendermi in giro" come "sfottermi" ma come "ironizzando e ridacchiando dell'idea che ti eri fatto del mio post" (questo per dirti che non mi ero offeso). Ad ogni modo credo di aver capito abbastanza il tuo parere.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

stan
08-11-2006, 00.08.31
Comunque a me fa "ridere" il fatto che questo simpatico Mario Bros vivente sia stato piazzato su e smantellato più o meno dalle stesse persone...

Chiariamoci, Saddam Hussein non è un povero agnellino indifeso, è stato un dittatore sanguinario, ma all'intervento dei generosi U.S.A. avrei preferito una bella rivolta con il popolo che lo cacciava a calci nel culo. Anche se lì ci sarebbero stati comunque casini grossi e una guerra civile, perchè mi pare che ci sia una parte della popolazione che lo sosteneva, o sbaglio?

kyjorkx
09-11-2006, 10.22.43
... ma all'intervento dei generosi U.S.A. avrei preferito una bella rivolta con il popolo che lo cacciava a calci nel culo. Anche se lì ci sarebbero stati comunque casini grossi e una guerra civile, perchè mi pare che ci sia una parte della popolazione che lo sosteneva, o sbaglio?

Che sarebbe anche stato l'unico vero primo passo verso la Democrazia in Iraq.
Portare la Democrazia con un colpo di mano dall'esterno è una minchiata colossale. E' stato fatto in passato eh, portare modelli pre-confezionati di liberal-democrazia in altri paesi, è stato fatto. Andate a vedere in Africa e in America Latina che paradisi che ci sono stati e che ci sono.
Italia, Inghilterra, gli Usa stessi han conosciuto la Democrazia da soli. Dopo rivoluzioni più o meno sanguinose (sulla Francia è meglio sorvolare :asd: )
La Democrazia nasce grazie a pluralismo sociale, istruzione, comunicazione e assenza di disuguaglianze estreme, non perché qualcun altro una mattina si sveglia e dice: "Ora porto la democrazia lì".

Per quanto riguarda Saddam non mi importa una sega, lo ributtino pure in quella buca da dove l'han preso.

UAranger
09-11-2006, 10.52.31
ma all'intervento dei generosi U.S.A. avrei preferito una bella rivolta con il popolo che lo cacciava a calci nel culo. Anche se lì ci sarebbero stati comunque casini grossi e una guerra civile, perchè mi pare che ci sia una parte della popolazione che lo sosteneva, o sbaglio?

Difficile che una rivolta di popolo potesse portare ad un risultato positivo.......si sarebbe tutto risolto in un massacro come del resto e' avvenuto nella prima guerra del golfo quando gli sciiti iniziarono appunto una rivolta convinti dell'appoggio americano imminente; sappiamo tutti come finì.......gli Usa su pressione della comunità internazionale decisero di sospendere l'avanzata verso Bagdad e Saddam pose fine al tutto con rappresaglie e massacri.

Alceo
09-11-2006, 11.01.05
.......gli Usa su pressione della comunità internazionale decisero di sospendere l'avanzata verso Bagdad e Saddam pose fine al tutto con rappresaglie e massacri.

La mia memoria comincia a perdere colpi ed ho un buco circa questo evento.
Quali furono gli stati che composero questa comunità internazionale così forte da arrivare a far sospendere agli USA la loro avanzata?

UAranger
09-11-2006, 11.26.46
La mia memoria comincia a perdere colpi ed ho un buco circa questo evento.
Quali furono gli stati che composero questa comunità internazionale così forte da arrivare a far sospendere agli USA la loro avanzata?

L'intera comunita' internazionale in accordo ovviamente con Bush padre per non destabilizzare l´area mediorientale, al termine della Guerra del Golfo fermò il generale Schwarzkopf dal colpire Saddam Hussein, decisione che il generale ovviamente non condivise.
Consideriamo poi che gli elicotteri utilizzati da Saddam per le rappresaglie gli furono consegnati proprio a seguito di questa decisione durante una riunione nel deserto tra i generali della coalizione (Schwarzkopf in testa) e quelli del regime.

Alceo
09-11-2006, 11.37.20
L'intera comunita' internazionale in accordo ovviamente con Bush padre per non destabilizzare l´area mediorientale, al termine della Guerra del Golfo fermò il generale Schwarzkopf dal colpire Saddam Hussein, decisione che il generale ovviamente non condivise.
Consideriamo poi che gli elicotteri utilizzati da Saddam per le rappresaglie gli furono consegnati proprio a seguito di questa decisione durante una riunione nel deserto tra i generali della coalizione (Schwarzkopf in testa) e quelli del regime.

Grazie, a riguardo leggiucchiavo in giro ed ho trovato delle dichiarazioni di Cheney che parla anche della volontà di non spendere vite americane nella presa della capitale irakena e nella gestione del dopo Saddam (e l'attualità gli dà sicuramente ragione).

La questione degli elicotteri è illuminante, non solo gli americano non appoggiarono l'insurrezione sciita nemmeno logisticamente ma anzi contribuirono alla sua soppressione. Non c'è da meravigliarsi se ora la stessa comunità guarda con sospetto e ostilità le stesse forze.

UAranger
09-11-2006, 12.02.19
La questione degli elicotteri è illuminante, non solo gli americano non appoggiarono l'insurrezione sciita nemmeno logisticamente ma anzi contribuirono alla sua soppressione. Non c'è da meravigliarsi se ora la stessa comunità guarda con sospetto e ostilità le stesse forze.

Purtroppo questa e' la politica; i militari ovviamente non condivisero quella decisione considerando il fatto che la rivolta sciita faceva parte del piano concordato per rovesciare Saddam.

Giant Lizard
09-11-2006, 12.38.16
Con la frase dopo hai cercato di rientrare nella norma?

Ahahah...no no, giuro che la cosa principale era la frase dopo, questa era un'aggiunta :D


L'impiccagione è tutt'ora usata in molti paesi arabi. Impiccano e lasciano il cadavere esposto: lo scopo è quello di essere di monito per altri.


Appunto, come nel far west :asd:

Il_Re_dei_Fake
09-11-2006, 18.09.43
Aggiungo anche che, finchè si trattava di sciiti, poveri cazzoni del deserto, a pochi importava del loro destino. Quando invece si trattava dei curdi, etnicamente più simili agli europei, gli americani imposero una zona a nord in cui gli aerei e gli elicotteri non poterono volare. Così Saddam nel dopo-guerra potè sterminare gli sciiti in pace ma non i curdi. Solo io ci vedo una vena razzista in queste decisioni?

Brian O'Blivion
09-11-2006, 18.36.49
Solo io ci vedo una vena razzista in queste decisioni?

No,ma tanto sembra diventare sempre più spesso la norma,del resto razzismo è ignoranza e chi ci sta al potere nei posti chiave?
Dei perfetti ignoranti,qualunque dei miei gatti ha molta più saggezza di tutti loro riuniti.