PDA

Visualizza versione completa : L'autoinvasione



StrangeVibration
23-10-2006, 15.28.07
Penso di aver capito perchè fino ad ora non abbiamo visto l'ombra di un Alieno sulla faccia della terra. Perchè in miliardi di anni di vita dell'universo ed in miliardi di vita della terra nessuno ci ha ancora cagato di striscio.
A noi non va più bene il nostro pianeta, lo rigettiamo tutti i giorni. Non ci va bene niente delle cose che il nostro pianeta ci offre.
Non ci vanno bene i frutti, che l'uomo vuole purificare, e che ogni altro uomo vuole sempre più puri. Vuole le mele sempre più tonde, cocomeri sempre più piccoli, aranci sempre più grandi. Non ci va bene più la carne che la nostra casa ci offre, vogliamo sempre più carne sintetica, di mucche sintetiche, che mangiano cibi sintetici. Non ci va bene più l'acqua, la vogliamo sempre più dietetica, sempre meno naturale.
Non ci vanno più bene i microbi che ci proteggono, dobbiamo distruggere, noi, i microbi, i primi abitanti del nostro pianeta, che ci hanno dato la vita. Noi, vogliamo distruggere loro.
Non ci vanno più bene le malattie. Non ci va bene più il raffreddore, non vogliamo più il muco che si forma per proteggersi, dobbiamo essere, totalmente, stasati.
Non vogliamo più il dolore, che ci avverte che qualcosa, dentro di noi, non sta funzionando alla perfezione.
Gli Alieni gia hanno posato il loro sguardo sulla terra ma hanno visto che cazzo, era già stata invasa. E col cazzo che vogliono mettersi in lotta con la nuova razza che la ha colonizzata.
Ormai siamo in tutto e per tutto Cyborg. Ma altro che t1000, quello è una sega rispetto a noi. Noi siamo un tutt'uno tra carne a macchina con implementata la tecnologia WiFi da decenni.
In questo stesso istante io che scrivo sono un cyborg, un essere che era solo di carne, diventato un connubio wireless con plastica e silicio. La nostra tecnologia è gia secoli avanti rispetto a quello che noi stessi possiamo riuscire ad immaginare.
Noi utilizziamo macchinari pensando che non facciano parte di noi solo perchè non sono dentro di noi. Pensiamo questo perchè in realtà siamo noi ad essere dentro di loro, noi siamo dentro le macchine. Io non sono un essere umano, ma sono un insieme di bit che viene risucchiato dentro un cavetto e spiattellato su un monitor. Io sono un essere vivente sigillato dentro una macchina.
Non ci va bene quello che il nostro pianeta ci dona, questo perchè non siamo più suoi abitanti, non siamo più terrestri ma siamo alieni e non abbiamo più la concezione di cosa sia un terrestre.
Io plasmo ciò che mi sta intorno, e mi faccio plasmare a mia volta da altri alieni.
Do il mio assenso a cose assurde, assendo dato per mancanza di conoscienza. In questa era di informazione diretta non siamo mai stati così ignoranti. Proprio adesso che abbiamo qualunque informazione a portata di mano, ora che possiamo, ognuno di noi, decidere cosa dire, non riusciamo a farlo. Una informazione è importante quando è una, singola. Ma una informazione non è più preziosa quando è immersa in altre milioni di informazioni.
Non abbiamo libero arbitrio in niente, siamo totalmente in balia di un sistema che ci ha plagiato, e non abbiamo più la possibilità neanche di dire che non è così, perchè noi abbiamo dato il nostro assenso.
L'economia governa tutto il mondo, economia che è perfettamente chiara e alla luce del sole. Noi possiamo benissimo inormarci su cosa fa un farmaco e su cosa non faccia. Noi abbiamo la possibilità di sapere che la maggior parte dei medicinali sono totalmente inutili, che un raffreddore si forma per proteggerci, e che deve esserci. Che non è una malattia da curare, ma è gia il corpo che ha creato una cura per ristabilirsi.
Viviamo nell'epoca di internet, una risorsa anarchica, dove ognuno può dire la sua, ma lo ignoriamo e non lo utilizziamo. La stragrande maggioranza dei bit che solcano la rete sono di carattere pornografico.
Noi possiamo venire a sapere che le banconote per cui sudiamo bib valgono niente, se non la carta sulla quale sono stampate. Ci facciamo dare soldi, sudandoli, banconote da 100 euro che valgono solo una frazione di centesimo. Ci siamo autoinvasi e non ce ne rendiamo conto. Che futuro abbiamo? Cosa è rimasto dei terrestri che la natura ha creato?
Niente.

shottolo
23-10-2006, 15.49.54
io tifo per l'estinzione a breve
mi farebbe piacere

Mischa
23-10-2006, 15.50.10
... Noi possiamo venire a sapere che le banconote per cui sudiamo bib...... Bab. Blob.

Brian O'Blivion
23-10-2006, 15.57.50
http://www.uncommon-sense.net/interests/art/tansey/innocent_eye_3.jpg
The Innocent Eye Test (http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/When%20Loves%20Come%20Around.mp3)

*Lorenzo*
23-10-2006, 16.16.29
Il titolo del topic presenta un vistoso errore :sisi:




:ihih:

FALLEN_ANGEL_664
23-10-2006, 18.34.10
Ok, pillola blu: vieni con noi a vedere quant'è grande la buca del Granconiglio. Megasuppostabiancadiduechili: rimani come sei. Non vogliamo sottoporti ad alcuna pressione: sentiti libero di restare o di uscire da Matrix :asd:

La discussione su cosa verte di preciso? Il posto dell'uomo nell'universo? Il "diritto" di togliere una vita anche a livello microscopico? L'inquinamento da tecnologia ed il suo impatto sulla nostra vita e sul suo significato? Dubbio simil-cartesiano su ciò che è cio che è (non mi sto ripetendo per errore)? Lamento generale ispirato dalla presa di coscenza che v'è la possibilità che la nostra vita potrebbe non avere senso (od in generale inerente al senso della vita)? L'etica? Le leggi assolute che ci regolano? Il valore dei soldi? La disinformazione? Il valore del singolo (sia come opinione che come persona che come insieme di informazioni)? Il nostro destino? Una figa venuta da Marte ti ha detto "no" e ora ti senti perduto e senza speranze?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

nageki
23-10-2006, 18.36.35
Il titolo del topic presenta un vistoso errore :sisi:




:ihih:

è niubbo, non può sapere :asd:

obscure
23-10-2006, 18.50.59
gg :asd:

StrangeVibration
23-10-2006, 19.06.12
Sapevo che non ci sarebbero state risposte.
Si sta perdendo la capacità di parlare senza che ci sia una domanda. Ma chi gestisce le fila dell'economica dei paesi, case farmaceutiche, produttori di armi e così via, non fa domande. Non parla. E noi diamo il nostro silensio/assenso alle peggiori porcate della storia dell'umanità perchè non siamo più in grado di d parlare di propria iniziativa.
Su questo, verte la questione.

..Omega.Rav..
23-10-2006, 19.16.33
Sapevo che non ci sarebbero state risposte.
Si sta perdendo la capacità di parlare senza che ci sia una domanda. Ma chi gestisce le fila dell'economica dei paesi, case farmaceutiche, produttori di armi e così via, non fa domande. Non parla. E noi diamo il nostro silensio/assenso alle peggiori porcate della storia dell'umanità perchè non siamo più in grado di d parlare di propria iniziativa.
Su questo, verte la questione.

No in realtà non ottieni risposte perchè hai sparato una serie invidiabile di luoghi comuni riguardo i quali le persone si sono relativamente rotte le palle di discutere. E, per Dio, se hai intenzione di creare una sottoforma di coscienza sociale partendo da questo topic, non fare come tutti gli altri che scrivono e basta, fonda una squadra di distruzione alla Fight Club, solo così l'inaviosne avrà un vero senso.

Non cedere al Potente!

http://www.theage.com.au/ffxImage/urlpicture_id_1069027112975_2003/11/18/school_of_rock.jpg

Sarete tutti assimilati!

StrangeVibration
23-10-2006, 19.24.04
No in realtà non ottieni risposte perchè hai sparato una serie invidiabile di luoghi comuni riguardo i quali le persone si sono relativamente rotte le palle di discutere. E, per Dio, se hai intenzione di creare una sottoforma di coscienza sociale partendo da questo topic, non fare come tutti gli altri che scrivono e basta, fonda una squadra di distruzione alla Fight Club, solo così l'inaviosne avrà un vero senso.

Non cedere al Potente!

Ma che cazz di risposta è?
La gente si è rotta le palle di discutere di problemi di scala mondiale che ci stanno uccidendo uno a uno? Che uccidono milioni di persone all'anno?
Ma siamo fuori di testa, fuori, di, testa.

Si sono luoghi comuni, mi son rotto le palle di discutere... adesso accendo il tv mi guardo pupi e secchione, oppure mi metto a scaricare i cavalieri dello zodiaco con mulo...:eek2:
Ma che discorsi sono?

Brian O'Blivion
23-10-2006, 19.38.15
Ma che discorsi sono?

Beh,può darsi che sia semplicemente troppo tardi...ai posteri di un'ipotetica,futura civiltà,le ardue sentenze.

StrangeVibration
23-10-2006, 19.43.20
Beh,può darsi che sia semplicemente troppo tardi...ai posteri di un'ipotetica,futura civiltà,le ardue sentenze.

Non è che sia troppo tardi.
La futura civiltà siamo gia noi. Cioè, noi non siamo gia più esseri umani terrestri, è evidente.

Bravaccio
23-10-2006, 19.51.49
No in realtà non ottieni risposte perchè hai sparato una serie invidiabile di luoghi comuni riguardo i quali le persone si sono relativamente rotte le palle di discutere. E, per Dio, se hai intenzione di creare una sottoforma di coscienza sociale partendo da questo topic, non fare come tutti gli altri che scrivono e basta, fonda una squadra di distruzione alla Fight Club, solo così l'inaviosne avrà un vero senso.

Non cedere al Potente!

http://www.theage.com.au/ffxImage/urlpicture_id_1069027112975_2003/11/18/school_of_rock.jpg

Sarete tutti assimilati!

quando ho visto il tuo post, ho sentito subito nella mia testa malata la frase "questa risposta è da straquoto"...

ed eccolo il mio straquoto :metal:

*Lorenzo*
23-10-2006, 19.53.21
Non è che sia troppo tardi.
La futura civiltà siamo gia noi. Cioè, noi non siamo gia più esseri umani terrestri, è evidente.

Ok, TU cosa proponi di concreto?

FALLEN_ANGEL_664
23-10-2006, 19.56.23
Sapevo che non ci sarebbero state risposte.

http://www.movievillains.com/images/richelieu.jpg

Cit: Se conoscessi la domanda...


Si sta perdendo la capacità di parlare senza che ci sia una domanda.

Ah, ho capito. Quindi...

Cit: Questo è un test, signore?


Su questo, verte la questione.

Quindi tu denunci l'incapacità crescente del singolo nel prendere parte alle decisioni importanti. Ma come perdita in tutti i sensi o ti interessa una sola "tipologia" di tale tendenza?

Ma perdita rispetto a quando? Davvero prima eravamo più partecipi in queste decisioni?

In che percentuale ritieni di avere sotto controllo il tutto?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

..Omega.Rav..
23-10-2006, 19.59.45
Ma che cazz di risposta è?
La gente si è rotta le palle di discutere di problemi di scala mondiale che ci stanno uccidendo uno a uno? Che uccidono milioni di persone all'anno?
Ma siamo fuori di testa, fuori, di, testa.

Si sono luoghi comuni, mi son rotto le palle di discutere... adesso accendo il tv mi guardo pupi e secchione, oppure mi metto a scaricare i cavalieri dello zodiaco con mulo...:eek2:
Ma che discorsi sono?

Ma tu sei veramente convinto che ci sia così tanta gente non in grado di distunguere la merda che ci viene propinata quotidianamente? Ci sono gli idioti che non capiscono la differenza tra volontà e sottomissione, ma quelli ci sono sempre stati, ci sono e ci saranno sempre, e meritano di essere trattati come bestie da soma solo perchè sono così pigri da non voler accendere il cervello quanto basta per rendersi conto dei liquami in cui sguazzano.

La mia opinione sulle dissertazioni riguardo la coscienza di essere chi siamo o che vorremmo che non lo siamo perchè a-e-i-o-u è che sono degne di un libro di Alberoni.
Se ti senti un cyborg perchè ti opprime l'acqua dietetica sullo scaffale del supermarket ti faccio presente che la panacea per il tuo male sta semplicemente nel non comprarla, nessuno ti obbliga a vaccinarti contro l'influenza se credi che i vaccini siano una manovra economica, nessuno ti vieta di accendere il pc e navigare su internet per guardare altro oltre i siti porno e nessuno ti vieta (squillino le trombe), se le banconote ti danno fastidio, di ritirarti a vivere in campagna, coltivando peperoni e melanzane e allevando mucche, guadagnadno quel tanto che ti basta per vivere bucolicamente felice dei frutti della terra.

Ne conosco a decine che amano le conversazioni "da aperitivo" su quanto ci sia di sbagliato, su come si dovrebbe sistemare, su blah blah blah e altrettanti che si rimboccano le maniche quel tanto che basti per tentare di cambiare, nel piccolo, qualcosa. E in questo frangente, più che in mille altri, le chiacchere stanno a zero... in questo senso molte persone, per fortuna, si sono stancate di parlare dei problemi che tutti conoscono e si danno da fare nel loro piccolo. Ciò non significa necessariamente infilarsi una calzamaglia aderente e combattere il crimine, basta, chessò, supportare medici senza frontiere... o iscriversi a un campo di legambiente. Non cambierai il mondo, questo è sicuro, ma almeno ci avrai provato... e sarà senz'altro tempo speso meglio rispetto a quello usato per parafrasare una società di manzi al macello.

StrangeVibration
23-10-2006, 20.26.36
Non sono io che mi sento un cyborg, siamo noi tutti dei cyborg, totalmente schiavizzati da macchine. Tu non sei meno robot di meno. Non puoi fare niente senza un computer, un telefonino ed una macchina. Questi 3 oggetti sono a tutti gli effetti del tuo corpo umano. Tu non sei più un essere umano con due gambe e due braccia ma sei un ibrido con per ora ancora due braccia e con gambe che già stanno andando a puttane, 4 ruote, un monitor ed un antenna. Ecco quello che sei. Ora, dobbiamo discutere sul fatto che questo è un processo ormai inevitabile. Ma allora ammettiamolo, non parliamo da essere umani, parliamo da macchine! Cioè non prendiamo decisioni proprie ma facciamo ciò che dice il gestore del sistema. E così di fatti è. Noi semplicemente seguiamo una corrente nella quale siamo canalizzati dalle corporazioni.
L'uomo non è mai stato libero, il singolo uomo intendo. Ma ora crede di essere più libero di quanto lo era prima, questo è il mondo fittizio in cui viviamo, un mondo costruito artificalmente, costruito su omissioni.
E quindi ci sono due strade, o quella di continuare in questra maniera, facendoci inglobare senza dolore dal sistema, distruggendo il nostro piano di esistenza e finendo in un limbo. Oppure possiamo ribellarci. Noi ora abbiamo questa possibilità. L'uomo del medioevo era un povero ignorante, che non sapeva una sega e se si azzardava a parlare lo accoppavano. Non aveva un canale di comunicazione con gli altri cristi come lui. Noi ce lo abbiamo, noi abbiamo internet, che ci permette senza impedimenti, per ora, e sottolineo per ora di parlare tra di noi senza che nessuno rompa i coglioni, per ora. Adesso, la rete oltre che essere utilizzata per scaricare e vedere porno, comunque nobile attività, per mettere d'accordo noi cittadini, che sia d'Italia o del mondo non fa differenza, su cosa non ci va bene.
Ma non per dire a qualcuno, con una petizione di qualche firmarella che verrà bruciata, di cambiare, questo è un sistema vecchio. Ma per metterci d'accordo, in migliaia o milioni di persone, su cosa fare. Su quali azioni prendere.

L'ultimo miglio telecom è la più grande inculata della telecomunicazione mondiale? E' quella fregatura che ci fa costare un casino l'adsl dandoci servizi merdosi e impedendo un serio sviluppo? Quel ladrocinio dell'ultimo miglio?
Bene, si passa la parola, ad un certo punto, d'accordo sui tempi, migliaia di persone che hanno accesso alla rete, persone alle quali non va bene questo cazz di ultimo miglio, disdice in massa qualsiasi canone telecom. Telecom tempo una settimana se ne va affanculo come è giusto che sia.
Questo è un esempio per dire che la rete va utilizzata come vero forum nazional popolare. E' l'unico posto dove gente di qualunqe parte si può riunire, abbattendo le distanze e gli impedimenti.
E' la nostra unica possibilità, sfruttiamola prima che sia totalmente censurata anche questa.

Brian O'Blivion
23-10-2006, 20.27.33
Non è che sia troppo tardi.
La futura civiltà siamo gia noi. Cioè, noi non siamo gia più esseri umani terrestri, è evidente.

Noi?

Siamo così passati che il brodo si ritrasforma in dado e il pane raffermo in pandoro...

StrangeVibration
23-10-2006, 20.44.55
Riguardo a Telecom, e mi domando come un cittadino italiano posa ancora accettare di pagare un suo canone, o anche solo di vederla ancora esistere.
A fine 2004 aveva un passivo di 76.609 milioni di euro.Settantaseimilaseicentonove milioni di euro. Può una azienda con questo deficit, che cazzo non è neanche un decifit, non si sa cosa sia, essere quotata in borsa e poter continuare a proporre offerte, promozioni e chiederci dei soldi? E pagare il fino a poco tempo fa dirigente Trochetti Provera 6 milioni di euro l'anno? E' possibile questo?
Come fa una azienda del genere ad accampare diritti su l'ultimo miglio delle linee?
Potremmo cominciare da qua a far vedere che gli Italiani si sono rotti il cazzo di essere presi per il culo e derubati.

TrustNoOne
23-10-2006, 20.49.12
cut

mi e' capitato un discorso simile qualche tempo fa' con degli amici a cena.
Pero' non c'ho mai un omega al tavolo, finisce sempre che passo per "cinico" e/o "menefreghista" e/o altri tipi di aggettivi che mi appioppano ogni volta. Allora finisce che li mando a fanculo e li zittisco con frasi tipo "io ho ragione, voi no, non rompete il cazzo, andate a cagare", almeno cosi' stanno zitti e non tentano di spiegarmi delle baggianate e pensano che sono un coglione :sisi:

Voglio un omega sul comodino :mecry: