PDA

Visualizza versione completa : Torino Film Festival 2007



bartleby81
20-10-2006, 19.39.43
Sono andato sul sito a vedere un po' di notizie sul programma. Mi metto a snocciolare un po' di titoli:

Flags of Our Fathers
Maria Antonietta
Directed By John Ford
Masters of horror seconda stagione
Bug (William Friedkin)
Il nuovo di Walter Hill

Notevolissimo.

jkl.
20-10-2006, 20.34.42
sticazz.

eh, ma noi abbiamo avuto borat :metal:.

bartleby81
22-10-2006, 23.27.25
Grande Borat, visto anche io. Comunque il topic è riferito al festival 2006, se l'amministratore lo può cambiare mi farebbe piacere.

vogliounaxl
23-10-2006, 09.28.09
Fantastica selezione, ma ho visto che c'e' anche il nuovo di Pedro Costa che non faceva un film da sei anni (o almeno non l'ho visti io quelli in mezzo) e poi c'e' la retrospettiva su Aldrich, davvero favolosa.

bartleby81
25-10-2006, 19.13.29
Fantastica selezione, ma ho visto che c'e' anche il nuovo di Pedro Costa che non faceva un film da sei anni (o almeno non l'ho visti io quelli in mezzo) e poi c'e' la retrospettiva su Aldrich, davvero favolosa.

Io avevo visto delle sue cose a Fuori Orario. O Sangue e Ossos sono due capolavori, O Quarto da Vanda è un'opera straordinaria ma documentaristicamente compiaciuta. Certo si tratta di un grande autore. Comunque in mezzo ha fatto solo un paio di documentari, tra cui uno sulla coppia Straub - Huillet. Anzi, approfitto per ricordare Danielle Huillet che se n'è andata... :-(

jkl.
25-10-2006, 19.42.05
ossos l'hanno dato qualche mese fa. grande film.
ma nella selezione di torino quale film c'è? quello che era già a cannes quest'anno?

Eowyn.
25-10-2006, 19.44.53
Io vorrei andarci per vedere "The Notorious Bettie Page (http://www.thenotoriousbettiepage.com/)", ma non ce la farò. :(

bartleby81
30-10-2006, 10.17.36
A quanto pare ci sarà anche Super Nacho. Grande JAck Black!

vogliounaxl
30-10-2006, 17.06.33
A quanto pare ci sarà anche Super Nacho. Grande JAck Black!

Quoto Jack Black. Altre notizie parlano anche del nuovo Ruiz, il biopic su Klimt.

bartleby81
03-11-2006, 17.32.43
Hanno presentato il programma.
http://www.cinematografo.it/Cinemedia/00005966.html

vogliounaxl
08-11-2006, 14.10.03
Davvero grandioso, ci sarebbe da rinchiudersi in sala per otto giorni. Ci sono due film giapponesi molto interessanti, The Pavilon Salamandre e Noroi, tra le cose un po' piu' sconosciute. Per il resto programma sontuoso.
Hanno anche attivato un forum ufficiale per scambiare opinioni sui film in selezione. Ancora non ho capito quali saranno gli ospiti, ma sul forum qualche risposta la danno.

bartleby81
13-11-2006, 11.32.00
Fino a questo momento grande festival, vedo solo belle cose, poi tra due ore mi infilo in sala per un grande Aldrich dimenticato.
Sto postando sul forum del Festival, quindi per chi volesse dei commenti immediati li trova lì.
http://forum.torinofilmfest.org

bartleby81
17-11-2006, 19.25.23
Un po' di notizie dal Festival che è in via di chiusura.
Ho visto molte cose belle, la cosa che mi è piaciuta meno è stata senz'altro MAria Antonietta. Nacho è fichissimo, stasera vedo Il labirinto del Fauno di Del Toro.
Dei Masters of horror molto bello John Landis, in concorso ho apprezzato molto The Guatemalan Handshake, film americano che difficilmente vedremo in Italia e che sono contento d'avere scoperto qui.
A Ruiz mi sono fatto un ricco sonno, mentre ho perso il conto dei film di Aldrich che ho visto.

Insomma, gran festival.

jkl.
17-11-2006, 19.29.35
la cosa che mi è piaciuta meno è stata senz'altro MAria Antonietta. - A Ruiz mi sono fatto un ricco sonno,:grev:

bartleby81
18-11-2006, 11.14.17
:grev:

Guarda, su Maria Antonietta ne possiamo parlare, Klimt è molto bello, ma Ruiz ha dei ritmi isostenibili dopo le 22:00...

vogliounaxl
22-11-2006, 13.58.51
Guarda, su Maria Antonietta ne possiamo parlare, Klimt è molto bello, ma Ruiz ha dei ritmi isostenibili dopo le 22:00...

Sul forum del Festival comunque e' nata una polemica contro le istituzioni.

http://forum.torinofilmfest.org/forum/index.php?topic=86.0

bartleby81
27-12-2006, 10.43.55
Altro che polemica, siamo proprio alla spaccatura. Una situazione che non ho mai visto neanche nei peggiori momenti del festival di Venezia.

http://forum.torinofilmfest.org

jkl.
27-12-2006, 16.29.13
ma ora c'è nanni no?
(chissà come rosica veltroni...)

bartleby81
28-12-2006, 19.01.34
Già, c'è Nanni, e l'impressione è che gli sia stato chiesto questo favore per evitare che le polemiche fossero ancora più furiose. Adesso metteranno una consulente, Emanuela Martini, che farà il vero direttore col suo staff, mentre Nanni starà a Roma pensare ai suoi film e alle sue produzioni, per cui avrà sicuramente grande aiuto da parte del ministero e magari anche della Piemonte Film Commission.

La cosa scandalosa sta nel fatto che si sia deciso di togliere all'associazione che ha creato e organizzato il TFF per 24 edizioni il festival stesso, negandogli i fondi per continuare.

Rondolino che dice di voler fare il Torino Film Festival l'anno prossimo anche con pochi soldi viene già visto come una patetica figura che non ha voglia di togliersi di mezzo, ma magari ce ne fossero di persone così.

Mi sembra giusto che non l'accetti, è come se ti avessero rapito un figlio, e se troverà dei soldi spero lo faccia e io ci sarò, spettatore pagante come ho fatto negli ultimi otto anni.

Sul forum del Festival il dibattito è acceso e stanno arrivando anche i morettiani. Tutto si mantiene civile e corretto e devo dire che stanno venendo fuori belle cose.

Se vi capita fateci un salto, era da tanto che non si dibatteva di cinema e di politica culturale in Italia in questo modo.

bartleby81
08-01-2007, 11.21.58
Questo messaggio l'ho trovato su Sentieri Selvaggi nel weekend. Da parte dei direttori del Festival.

Messaggio da Giulia D'Agnolo Vallan e Roberto Turigliatto
Con il 2006 si è concluso il nostro mandato di quattro anni come Direttori del Torino Film Festival. Lasciando la direzione desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno collaborato con noi o ci hanno dato il loro sostegno. E’ grazie al loro contributo che abbiamo potuto realizzare il nostro progetto di Festival, sul piano organizzativo e su quello artistico. Ed è anche grazie al loro contributo che il TFF è diventato in questi quattro anni più forte, più ricco nella sua offerta, più frequentato e più noto - in Italia come all’estero.
Nel corso dei suoi 24 anni di storia, il Festival è arrivato a essere riconosciuto come un’esperienza prestigiosa, preziosa e insostituibile, apprezzata proprio per la sua unicità. Questo anche grazie una situazione di indipendenza e stabilità, rarissime in Italia, ed essenziali al suo esistere.
Nelle ultime settimane, questa stabilità e indipendenza sono state messe in discussione da una serie di gravi crisi istituzionali. Con il pretesto di una maggiore competitività tra Festival italiani, scatenata dalla nascita della Festa del Cinema di Roma, l’Associazione Cinema Giovani, che da 24 anni promuove il festival, e che è garanzia della sua libertà artistica e della sua identità culturale, è stata sottoposta a un forte attacco da parte del potere politico cittadino che di fatto ha chiesto la fine del Festival come istituzione autonoma e l’approvazione dei programmi. La controproposta dell’Associazione – nominare una commissione, presieduta da un giurista e non da un politico, per la revisione della struttura del Festival, richiesta dagli assessori – è stata seguita dall’annuncio del taglio completo dei fondi all’Associazione. Poco dopo è stata annunciata la nascita di una nuova manifestazione cinematografica torinese, promossa dal solo Museo Nazionale del Cinema (dato che l’Associazione detiene il nome e il marchio del TFF).
Come membri dell’Associazione Cinema Giovani siamo molto preoccupati per il destino del Torino Film Festival e ci auguriamo che possa essere trovata una soluzione accettabile. Sostenendo l’azione del presidente Gianni Rondolino e del Consiglio Direttivo, riteniamo che qualsiasi soluzione ai problemi istituzionali esistenti debba riconoscere anzitutto l’indipendenza del TFF, il rispetto del pluralismo culturale all’interno della città di Torino, oltreché l’autonomia culturale del Direttore, come sancito dallo Statuto stesso.
Lasciando in questi giorni gli uffici del Festival invitiamo tutti i nostri interlocutori a restare in contatto con la Presidenza attraverso gli indirizzi ufficiali e a frequentare il Forum (http://forum.torinofilmfest.org/forum/ )
Con i nostri migliori saluti e gli auguri di buon anno.

vogliounaxl
09-01-2007, 15.29.15
Oggi a quanto pare le parti si sono riavvicinate, anche se ancora non si capisce bene quello che dovrebbe succedere.

bartleby81
14-01-2007, 15.52.36
Secondo articoli vari riportati sul forum, dove ha postato Alberto Barbera in persona, a quanto pare la situazione è ancora intricata, ma questa settimana dovrebbe risolversi tutto, in un modo o nell'altro. A quanto pare le tensioni nascono proprio da quanto scritto da Barbera sul forum in risposta a una sottoscrizione popolare nei confronti del TFF.

vogliounaxl
05-02-2007, 10.39.39
Il forum di Torino e' stato chiuso, un gesto davvero poco lungimirante da parte di una direzione che doveva essere illuminata a dir poco.

Se il buongiorno si vede dal mattino, allora stiamo messi davvero male. E oltretutto D'agnolo e Turigliatto hanno anche rifiutato di collaborare, giustamente, visto che sono stati trattati molto male, anche se adesso cercando tutti di dire che hanno capito male, che non ce l'avevano con loro, che hanno sempre fatto un buon lavoro.

Allora potevano evitare di fare tutto questo casino...

bartleby81
08-02-2007, 11.08.14
Il forum di Torino e' stato chiuso, un gesto davvero poco lungimirante da parte di una direzione che doveva essere illuminata a dir poco.

Se il buongiorno si vede dal mattino, allora stiamo messi davvero male. E oltretutto D'agnolo e Turigliatto hanno anche rifiutato di collaborare, giustamente, visto che sono stati trattati molto male, anche se adesso cercando tutti di dire che hanno capito male, che non ce l'avevano con loro, che hanno sempre fatto un buon lavoro.

Allora potevano evitare di fare tutto questo casino...

Notizia di ieri sera

18:35 - Festival di Torino senza Turigliatto e Vallan

Inizia a prendere forma il programma della 25/a edizione del Torino Film Festival, che il neodirettore Nanni Moretti presenterà il 13 febbraio al Festival di Berlino, con una notizia che influenza anche i contenuti della kermesse: gli ex-direttori Roberto Turigliatto e Giulia D'Agnolo Vallan non collaboreranno. Questo può significare l'eliminazione della sezione "Americana", che era curata dalla Vallan: "Magari ci sarà qualcosa del genere, ma che non si chiamerà più Americana - ha detto il direttore del Museo del Cinema di Torino Alberto Barbera all'Ansa - comunque ci saranno sempre grandi film americani e delle retrospettive anche se queste passeranno da quattro a due e dovranno essere dedicate al cinema italiano e internazionale dagli anni Sessanta in poi". Sicure le tre sezioni competitive - lungometraggi, cortometraggi e documentari, questi ultimi reintegrati dopo due anni - e la sezione fuori concorso. La presenza del cinema italiano contemporaneo promette di essere più "ingombrante": "Comunque Nanni vuole mantenere il più possibile il carattere storico di questo festival che è sempre andato cercando nel mondo le chicche, le cinematografie più interessanti e meno conosciute", conclude Barbera.

jkl.
08-02-2007, 11.22.50
hanno fatto bene a ridurre lo spazio all'americana (inutile tutte quelle proposte per masters of horror, che pur essendo gradevole non è fondamentale), speriamo che moretti porti in italia la retrospettiva kiarostami restaurato al moma :metal:.

bartleby81
15-02-2007, 10.42.15
hanno fatto bene a ridurre lo spazio all'americana (inutile tutte quelle proposte per masters of horror, che pur essendo gradevole non è fondamentale), speriamo che moretti porti in italia la retrospettiva kiarostami restaurato al moma :metal:.

Speriamo? :mumble:

Francamente ci sono cose ben più interessanti da portare in Italia, e comunque non sarà Moretti a portare le cose. Ormai è chiarissimo che il vero direttore del Festival sarà Emanuela Martini, è stata annunciato ufficialmente il fatto che sarà lei a occuparsi di concorso, fuori concorso e organizzazione generale. Ovvero quello che deve fare un direttore. Moretti mi sembra sempre più una facciata e ci fa una figura sempre peggiore.