PDA

Visualizza versione completa : La morte di Youtube, Myspace e google video (et al.)?



Chrean
19-10-2006, 14.48.45
L'UE ha proposto di adeguare i siti Web contenenti filmati di qualsiasi provenienza alle leggi europee sul broadcasting web. In poche parole, un servizio come YouTube avrebbe bisogno di una licenza apposita per poter proporre i filmati realizzati dagli utenti, esattamente come un qualsiasi sito di emittenti TV che trasmettono via internet.
Agghiacciante come i legislatori non conoscano nulla delle materie su cui devono legiferare.

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1706595&r=PI

samgamgee
19-10-2006, 15.01.49
ma comunque non era nell'aria una roba simile? C'è un sacco di roba con copyright là in mezzo...molti analisti mi pare avesser ad esempio definito "rischioso" l'acquisto di youtube da parte di google proprio per motivi analoghi...

.Orfeo.
19-10-2006, 15.16.05
NOOOOOOOO!:mad:
Ora non potrò più vedermi le puntate di Sensualità a Corte!:(


Madrinaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!:tsk:

zappeo
19-10-2006, 15.21.36
è bello constatare come ciò che dovrebbe rappresentare la libertà d'espressione sia ogni giorno più controllato dagli sciacalli.

navighiamo sì liberi, ma in un mare di merda.

Chrean
19-10-2006, 15.31.27
ma comunque non era nell'aria una roba simile? C'è un sacco di roba con copyright là in mezzo...molti analisti mi pare avesser ad esempio definito "rischioso" l'acquisto di youtube da parte di google proprio per motivi analoghi...

Non è questo il punto. Il punto è che la proposta di legge è talmente mal formulata da equiparare il filmato girato col cellulare dal ragazzino all'angolo della strada all'ultima puntata del telefilm del momento.

Eowyn.
19-10-2006, 15.35.52
Non è questo il punto. Il punto è che la proposta di legge è talmente mal formulata da equiparare il filmato girato col cellulare dal ragazzino all'angolo della strada all'ultima puntata del telefilm del momento.
Il che è una cavolata immane. :|
Capisco i diritti di copyright su film/video musicali/pubblicità ecc., ma impedire la pubblicazione di materiale privato è liberticida.

Chrean
19-10-2006, 15.38.53
Il che è una cavolata immane. :|
Capisco i diritti di copyright su film/video musicali/pubblicità ecc., ma impedire la pubblicazione di materiale privato è liberticida.

Esattamente... Eppure basta che la legge sia formulata col chiul e non col cervello, da gente che di Internet sa meno di zero, ed ecco fatto il patatrac.
Un po' come coi brevetti software, assurdità retrograda ed antievoluzionistica.

zappeo
19-10-2006, 15.40.27
Il che è una cavolata immane. :|
Capisco i diritti di copyright su film/video musicali/pubblicità ecc., ma impedire la pubblicazione di materiale privato è liberticida.

già, ed è quello che ormai succede ovunque. per questo leggere la notizia mi ha reso così allegro :|
fra poco la siae verrà a chiedermi soldi ogni volta che prenderò in mano il basso, perchè se attacco l'ampli magari in strada possono sentirmi.

queste cose me le fanno girare a motore.

..Omega.Rav..
19-10-2006, 16.14.44
http://www.youtube.com/watch?v=nanZzerVpu8

sharkone
19-10-2006, 16.42.42
Era la rivoluzione di internet. Cercavi qualcosa e la trovavi. La trovi. Ma secondo prima o poi fa una brutta fine.


YouTube Rulez.

N0VA
19-10-2006, 17.31.16
NOOOOOOOO!:mad:
Ora non potrò più vedermi le puntate di Sensualità a Corte!:(


Madrinaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!:tsk:

http://www.mentelocale.it/img_contenuti/francesca.baroncelli/grandi/batmangrande.JPG
Nuuuuuuuuoooooooooooo!

:asd:

Dero88
19-10-2006, 17.31.25
http://www.youtube.com/watch?v=nanZzerVpu8

Bellissimo!

chrno
19-10-2006, 17.43.08
è bello constatare come ciò che dovrebbe rappresentare la libertà d'espressione sia ogni giorno più controllato dagli sciacalli.

navighiamo sì liberi, ma in un mare di merda.


:sisi:

Angelo75
19-10-2006, 17.56.40
NOOOOOOO!!! Io mi vedo i cartoni giappo gratissss...tragediaaa :cry2:

TrustNoOne
19-10-2006, 19.12.45
Un po' come coi brevetti software, assurdità retrograda ed antievoluzionistica.

il problema di questi argomenti e' che per parlare senza sproloquiare sloganeggiando ci vuole un misto di conoscenze giuridiche, economiche e tecniche che in pochi hanno.
Sono tornato giusto ora da un seminario sulla proprietà intellettuale, su alcune cose mi trovavo d'accordo, su altre meno, ma l'unica cosa di cui mi rendo conto e' che mi suona quasi assurdo sentir parlare di questi argomenti con un certo grado di competenza, piuttosto che come fate qui sui forum sloganeggiando a caso (vedi: windows merda, brevetti merda, governo merda (qualsiasi), xxxx merda, fps merda, etc.).

Mister X
19-10-2006, 21.51.01
Continuo a pensare che la classe politica serva solamente per fornire il letame necessario all'agricoltura.

CHE SENSO HA PORRE DEI VINCOLI A DEI VIDEO AUTOPRODOTTI?

Una cosa saggia che potrebbero fare è chidere agli utenti di ESPLICITARE il tipo di licenza di ogni video (ce ne sono tante disponibili: creative commons, gnu, public domain, e copyright) e buttare fuori i video in violazione di copyright, ad esempio le ultime puntate in tvrip della serie tv del momento, questo sì.

EDIT: Certo che non riuscire a classificare propriamente i flussi streaming è davvero deprimente... :tsk:

Giant Lizard
19-10-2006, 23.15.48
e te pareva, pure questo mò ci tolgono. Bah. Cos'altro manca all'appello da togliere? :sisi:

salvoaga
20-10-2006, 01.06.08
e te pareva, pure questo mò ci tolgono. Bah. Cos'altro manca all'appello da togliere? :sisi:

I siti porno. :angel2:

StrangeVibration
20-10-2006, 01.14.07
Ma io non capisco... ma siamo noi a permettere ai politici di fare leggi del cazzo. Siamo noi cittadini a dover dire ai politici che leggi fare. Legge contro il peer to peer? Se tutti gli italiani se ne fottessero, vista l'impossibilità di mettere al gabbio 30 milioni di utilizzatore di p2p, vedremmo che lo legalizzerebbero.
Ci fanno 30 milioni di multe? 30 milioni di multe non pagate. Chi se ne frega delle leggi del cazzo, se la stragrande parte dei cittadini si fotte di una legge quella legge non esiste più.

sharkone
20-10-2006, 01.25.34
I siti porno. :angel2:
Dici? Sono stati i primi siti a pagamento della storia:asd: