PDA

Visualizza versione completa : Ritiro dei ghiacciai



shottolo
17-10-2006, 11.49.57
probabilmente non frega niente a nessuno (oltre a me intendo), ma riporto la 'notizia' nota ormai da decenni
se va avanti così posso pure buttare via picca e ramponi, nel giro di qualche anno non serviranno ad una sega
http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/scienzaetecnologia/foto-ghiacciai/1.html

bejita
17-10-2006, 12.03.48
possiamo pure buttare via il sapone, visto che non avremo manco più acqua con cui lavarci :\

ding
17-10-2006, 13.06.32
l'acqua rimane, è quello "il problema".. il discorso è che se non è là in alto è qua in basso, e a mettercela tutta.. waterworld™! :uiui:
non è tanto l'acqua per lavarsi che diventerà il problema, quanto quella per bere, in certi posti

bejita
17-10-2006, 13.12.04
l'acqua rimane, è quello "il problema".. il discorso è che se non è là in alto è qua in basso, e a mettercela tutta.. waterworld™! :uiui:
non è tanto l'acqua per lavarsi che diventerà il problema, quanto quella per bere, in certi posti

beh ma se mancano le riserve idriche dei laghi alimentati dai ghiacciai la vedo dura nei nostri di posti :\

gefri
17-10-2006, 13.15.51
ho sentito anch'io chesiamo ai minii storici in ceri posti (senales), ma penso sia dovuto anche all'estata prolungata di quest'anno, fa ancora troppo caldo per essere ottobre

Di0
17-10-2006, 13.20.21
Fate come in Germania. Smettete di consumare l'acqua per bere e usate la birra!:birra:
Tenete presente che in Germania un litro di birra costa 6 euro e 75cl d'acqua frizzante vengono 5.60 euro, fate i vostri conti: risparmiate l'acqua! E' un bene prezioso! :birra:

billygoat
17-10-2006, 13.21.04
è colpa di bill e dei suoi amici termofili che vogliono caldo e afa tutto l'anno...
fanculo! :|

+ freddo ---> + neve ---> più snowboard
+ freddo ---> + assuefazione al freddo ---> - abitudine al caldo ---> + donne che si denudano ad inizio marzo perchè sentono caldo
:teach:


Fate come in Germania. Smettete di consumare l'acqua per bere e usate la birra!:birra:
Tenete presente che in Germania un litro di birra costa 6 euro e 75cl d'acqua frizzante vengono 5.60 euro, fate i vostri conti: risparmiate l'acqua! E' un bene prezioso! :birra:

http://www.youtube.com/watch?v=Ra2GPdXdpVE
:asd:

Di0
17-10-2006, 13.24.36
Basta, fondo in questo momento il Partito Nazionaldemocratico della Birra, col fine di promuovere un consumo di birra più inconsapevole e sconsiderato, con l'intento di salvare gli orsi bianchi. :birra:

ding
17-10-2006, 13.38.51
è colpa di bill e dei suoi amici termofili che vogliono caldo e afa tutto l'anno...
fanculo! :|

+ freddo ---> + neve ---> più snowboard
+ freddo ---> + assuefazione al freddo ---> - abitudine al caldo ---> + donne che si denudano ad inizio marzo perchè sentono caldo
:teach:giusto.. non ci avevo pensato.. al rogo! e viva la proposta di di0! :metal:

l'intento di denudare gentil pulzelle in mezzo di stradine buie perché ubriache e consenzienti 20 ore al giorno [le altre 4 dormono. asd.] non ti è passato per la mente vero? :look:

bejita
17-10-2006, 13.46.48
ghiacciai di birra? forte :D

Mach 1
17-10-2006, 13.55.00
Shottolo, visto che sembri saperne di queste cose, potrei farti una domanda piuttosto banale che mi venne in mente una volta leggendo del ritiro dei ghiacciai? Mi ricordo, se non vado errato, che si parlava in diverse occasioni del fatto che, ritirandosi, alcuni ghiacciai facevano riemergere resti di costruzioni risalenti al periodo della prima guerra mondiale o precedenti, o qualcosa del genere. Se così fosse, non ci sarebbe da assumere che quasi 100 e più anni fa i ghiacciai fossero ancora più "minuti" di quanto non lo siano ora?

Cioè, i casi sono tre:
- ricordo molto male la notizia in questione o me la sono addirittura inventata
- ho completamente scazzato a interpretare la notizia
- è possibile che i ghiacciai subiscano un fenomeno ciclico di ritiro e espansione?

attendo notizie.

p.s.
ovviamente non faccio riferimento alla foto dell'articolo che mostra esattamente il contrario.

Di0
17-10-2006, 13.57.17
- è possibile che i ghiacciai subiscano un fenomeno ciclico di ritiro e espansione?


Questo è sicuro, il ciclo dei ghiacciai però non ha un periodo di 40-50 anni, ma di qualche migliaio di anni, credo che questo sia il problema. Avevo addirittura letto di una ricerca in cui si dimostrava che l'uomo aveva iniziato a sfalsare ed alterare il normale ciclo di glaciazioni e sglaciazioni non soltato con la II Rivoluzione Industriale, bensì già con il primo passaggio da nomadismo a campi coltivati. Per il resto, nun so rispondere, attendo anche io. :birra: sempre e comunque:birra:

Fabio
17-10-2006, 13.59.13
è colpa di bill e dei suoi amici termofili che vogliono caldo e afa tutto l'anno...

Vai a vivere in Siberia e non rompere i coglioni, che qui appena la temperatura è scesa sotto i 25 mi sono ammalato subito. :asd:

shottolo
17-10-2006, 14.08.44
allora
la Terra da sempre vive un'alternanza di periodi caldi e freddi (glaciazioni)
Questi lunghi periodi si suddividono in altrettanti 'brevi periodi' di tendenza climatica opposta (periodi di riscaldamento e raffreddamento globale più moderato)
in questo momento sembra (non si è sicuri) che siamo alla fine di un periodo di riscaldamento (alcuni addirittura ritengono imminente una nuova glaciazione... per immimente non parlo di anni o secoli, sia chiaro eheheh).
Se fosse vero nel giro di qualche centinaio di anni (ipotizzo da ignorante) la tendenza dei ghiacciai potrebbe invertirsi.
Discorso resti di guerra: durante la prima guerra mondiali i ghiacciai erano decisamente più ampi (vedere foto sopra), i vari accampamenti, prime linee e trincee erano spesso su ghiacciaio quindi. Durante un inverno è normale avere valanghe che, teoricamente, potrebbero aver travolto qualcosa spingendo (sempre per ipotesi) i resti nei crepacci (se qualcuno non sa cosa sono me lo dica che tento di spiegarlo in modo capibile). Il ghiacciaio è 'vivo' e si sposta, crepacci compresi, ed il ritiro sicuramente porta alla luce questi resti.
la teoria che 100 anni fa il ghiacciaio era in espansione tanto da inghiottire accampamenti e ora in ritiro non mi convince.
c'è da dire che per un breve periodo, se ricordo bene, sono stati in espansione (penso che si sia interrotta intorno al 1940 o qualcosa di simile)
FORSE il ghiacciaio dei Forni stava per inghiottire un paese a metà secolo, ma potrei ricordare molto male
vedo un pò di spulciare su google se trovo informazioni più dettagliate
per ora prendete il mio discorso con le pinze


edit.

per ora beccatevi questo link:
http://www.nimbus.it/ghiacciai/glacio.htm
ci sono alcuni rilievi molto interessanti

qui qualche dato interessante:
http://www.disat.unimib.it/ghiacciai/graficozanon.htm

tutto l'articolo:
http://www.disat.unimib.it/comiglacio/comitatoglaciologico.htm

Eowyn.
17-10-2006, 14.32.48
Se così fosse, non ci sarebbe da assumere che quasi 100 e più anni fa i ghiacciai fossero ancora più "minuti" di quanto non lo siano ora?

Se ci fai caso le teorie allarmistiche spesso si contraddicono. Si va dai Poli scolti (addio Venezia) a chi professa un raffreddamento del globo (come gli scienziati/consulenti del film "The Day After Tomorrow").
E mi fanno un po' sorridere, a volte. Ricordi le Glaciazioni studiate alle elementari? Non mi vorranno mica far credere che si sono formate a causa dell'inquinamento e del mancato rispetto dei Protocolli di Kyoto piuttosto che, come dici, ad un normale ciclo?
Fate come in Germania. Smettete di consumare l'acqua per bere e usate la birra!:birra:
Tenete presente che in Germania un litro di birra costa 6 euro e 75cl d'acqua frizzante vengono 5.60 euro, fate i vostri conti: risparmiate l'acqua! E' un bene prezioso! :birra:Il fatto che la birra sia principalmente formata da acqua lo vogliamo ignorare, quindi? :asd:
+ freddo ---> + assuefazione al freddo ---> - abitudine al caldo ---> + donne che si denudano ad inizio marzo perchè sentono caldo
:teach:Cavolo, non trovo la gif con le mutande da donna che dimostrano l'aumento della temperatura. :azz: :dentone:


@Shottolo: :uiui:

Di0
17-10-2006, 14.56.55
. Il fatto che la birra sia principalmente formata da acqua lo vogliamo ignorare, quindi? :asd:

Ah! Non farti abbindolare dalle fandonie delle ditte produttrici di acqua, donna!
L'acqua può venir benissimo distillata dalla birra, come già fanno in germania, per salvare l'ambiente!

P.S. Io, come fondatore del partito, ci tengo a precisare che in una settimana in germania, l'unica acqua che ha toccato le mie labbra è stata quella per lavare i denti. :asd:

Alceo
17-10-2006, 15.22.37
P.S. Io, come fondatore del partito, ci tengo a precisare che in una settimana in germania, l'unica acqua che ha toccato le mie labbra è stata quella per lavare i denti. :asd:

E questo lo dici solo perché Hob è moderatore del forum.

ding
17-10-2006, 15.32.40
ma pure i denti con la birra, diamine!

Fate
17-10-2006, 15.49.07
E mi fanno un po' sorridere, a volte. Ricordi le Glaciazioni studiate alle elementari? Non mi vorranno mica far credere che si sono formate a causa dell'inquinamento e del mancato rispetto dei Protocolli di Kyoto piuttosto che, come dici, ad un normale ciclo?


Discorso un po' lungo quello sulle cause di una glaciazione.
Quello del raffreddamento climatico in conseguenza delle condizioni attuali è un modello abbastanza accettato e spiegabile in quatro parole.
Il clima Europeo è influenzato dalla corrente oceanica detta Corrente del Golfo.
E' una corrente di acqua calda , relativamente "superficiale" che porta acqua calda in direzione all'incirca della scandinavia ( con relativo ritorno "profondo" di acqua fredda).
Negli ultimi anni c'è stato un aumento dell'immissione di acqua dolce nell'oceano atlantico ( lo scioglimento dei ghiacciai parrebbe avere una parte importante ) con la conseguenza , sembra , che l'acqua più salata della corrente del golfo viene in parte fermata .
Si teme che il sistema della corrente del golfo non sia un sistema diretto causa - effetto ma un sistema a break point : nessuna differenza tra 1 e 99 , ma sorpassata la soglia del 100 si ha una rottura del sistema.
Secondo modelli matematici una formazione di ghiaccio nell'emisfero settentrionale farebbe sì che i raggi del sole vengano riflessi e non assorbiti , autoalimentando un'eventuale glaciazione oltre la soglia di partenza.

Cocitu
18-10-2006, 06.42.07
se non ricordo male, tempo fa lessi da qualche parte che al momento siamo in una piccola era glaciale, iniziata nel 1300 circa e ancora non terminata.

La terra, sempre secondo molti scienziati non catastrofisti, attraversa dei cicli di caldo e freddo non necessariamente drastici come le glaciazioni.
L'italia stessa, ha avuto dei periodi in cui il clima era decisamente tropicale, e il fatto che adesso non si viva in una foresta pluviale dimostra che siamo in un clima più freddo e logicamente potrebbe fare più caldo.

Elrond.
18-10-2006, 10.22.01
Le foto sono certamente tarocche, tipo quelle di inlaj ior pinis prima e dopo la cura :asd:

Noi, comunque, noi cosa possiamo fare per evitare il surriscaldamento del pianeta? Votare Verdi? Dare il cinque per mille a Greenpeace? Seriamente?

shottolo
18-10-2006, 10.35.32
cominciare, nel nostro piccolo, ad utilizzare meglio l'energia che consumiamo?

Elrond.
18-10-2006, 10.45.58
Tipo non usando il computer per scrivere stronzate sul multiplayer? *
Se io faccio questo, eviterò di trovarmi il mare in casa? Non è che poi altri cinquanta milioni di stronzi me lo portano dentro col secchiello?

* (Non mi riferisco a te, shot, nè ad alcuno in particolare!)

shottolo
18-10-2006, 10.57.23
eheheh :D
guarda, ti dirò che un utilizzo più razionale dell'energia elettrica non è sia questo gran sbattimento
quanti di noi tengono accesa la luce in una stanza quando non ci sono? Tipo vado al cesso e lascio tutto acceso nell'altra stanza perché tanto 'torno subito'
dove lavoro c'è perennemente accesa la luce al cesso, sempre, giorno e notte... perché? Io la spengo quando esco ma penso di essere l'unico a farlo eheheh
comunque sia non sono un tipo che filosofeggia su queste cazzate, so benissimo che se in 10 spengono la luce al cesso non cambia una fava nel mondo
tanto prima o poi la Terra entrerà in un altro periodo glaciale, con la luce accesa o spenta ;)

funker
18-10-2006, 17.00.34
Di sfuggita ho letto "Ritiro dei ghiaccioli".
Dal mercato, ho pensato.

:asd:

Eowyn.
03-11-2006, 18.21.20
Riporto a galla il topic per una segnalazione.

In edicola potete trovare un numero speciale di "Le Scienze" interamente dedicato all'energia. E' una rivista seria, di diffusione scientifica, non d'intrattenimento (non è "Focus"*, per capirci), e i vari articoli sono scritti da ricercatori autorevoli (ogni articolo riporta i dati dell'autore, dati che potete verificare nei siti dei centri di ricerca/università dove lavorano).

Vi ho fatto una scansione del sommario (http://italianeowyn.interfree.it/LeScienze.jpg) per darvi un'idea di quali argomenti tratta. Sarebbero 3,90€ spesi bene. :birra:



*PS: non è mia intenzione insultare "Focus", che leggo. Il mio è solo un chiarimento: le riviste hanno diversi obiettivi e anche diverso modo di esporre.

Boe.
03-11-2006, 18.55.33
Io ho visto un film documentario con lui:

http://www.tu-darmstadt.de/surface/news/scrat.jpg

Veramente drammatico.. Si parlava dello scioglimento dei ghiacciai...:sisi:

vespino
03-11-2006, 19.11.28
Fate come in Germania. Smettete di consumare l'acqua per bere e usate la birra!:birra:
Tenete presente che in Germania un litro di birra costa 6 euro e 75cl d'acqua frizzante vengono 5.60 euro, fate i vostri conti: risparmiate l'acqua! E' un bene prezioso! :birra:


basterebbe non usare litri e litri per lo sciaquone e regolarsi..basterebbe fare la doccia al posto del bagno..e la doccia massimo 5 minuti con un pò di sapone...etc etc...

Angelo75
03-11-2006, 19.36.30
Vi consiglio la lettura del romanzo di Crichton "Stato di Paura"...una ciofeca come romanzo in sè (anche peggio di Timeline che non era malaccio) ma molto interessante perchè mette in dubbio tutto l'allarmismo che si fa riguardo ai cambiamenti climatici. In pratica secondo Crichton non è possibile riuscire a prevedere come evolverà il clima nei prossimi decenni perchè sono troppe le variabili che entrano in gioco e troppo complessi i calcoli per poter dare un risultato almeno attendibile.

blamecanada
03-11-2006, 19.49.15
se non ricordo male, tempo fa lessi da qualche parte che al momento siamo in una piccola era glaciale, iniziata nel 1300 circa e ancora non terminata.

La terra, sempre secondo molti scienziati non catastrofisti, attraversa dei cicli di caldo e freddo non necessariamente drastici come le glaciazioni.
L'italia stessa, ha avuto dei periodi in cui il clima era decisamente tropicale, e il fatto che adesso non si viva in una foresta pluviale dimostra che siamo in un clima più freddo e logicamente potrebbe fare più caldo.
Concordo.

Basta con gli allarmismi.

Preoccuparsi dell'ambiente è sacrosanto, ma non siate così egocentrici da pensare che il clima cambia per causa vostra :asd:.