PDA

Visualizza versione completa : "Sodium Laureth o Lauryl Sulfate"



Vatar86
07-10-2006, 14.41.34
Vi riporto a seguito un importante dokumento su kui si dibatte la mia ragazza, in kuesti ultimi giorni :tsk:... vi prego leggetelo e fatemi sapere le vostre opinioni o notizie al riguardo.. vorrei aprire un bel dibattito al riguardo..o avere delle smentite serie e razionali..se non kredete a kuello ke leggete..mi fido di voi.. a seguito vi apporterò anke la smentita da parte della kolgate e la risposta a suo seguito si un esperto...forza ditemi kosa ne pensate..



QUESTO MESSAGGIO E' ARRIVATO DA UNA PERSONA CHE LAVORA


ALL'ISTITUTO DI ONCOLOGIA DI MILANO

Controlla gli ingredienti sulle bottiglie di shampoo e controlla se contengono una sostanza chiamata "SODIUM LAURETH" o "LAURYL SULFATE" o semplicemente "SLS".
Questa sostanza si trova nella maggior parte degli shampoo, i produttori la usano perché fa molta schiuma ed è economica. Ma il fatto è che l'SLS si usa per strofinare i pavimenti dei garage ed è molto forte. E' anche provato che può provocare il cancro a lungo andare, e questo non è uno scherzo. Il livello di cancerosità è a livello del benzene. Il "VO5", PAlmolive, Raul Mitchel, il nuovo shampoo della Hemp contengono questa sostanza, allora ho chimato una ditta e gli ho detto che il loro prodotto contiene una sostanza che può far venire il cancro. Hanno risposto: "si, lo sappiamo, ma non possiamo farci niente perché abbiamo bisogno di quella sostanza per produrre la schiuma." Anche il dentifricio Colgate contiene quella sostanza per produrre bolle. Dicono che mi manderanno delle informazioni. La ricerca ha dimostrato che negli anni '80 la probabilità di prendere il cancro era di 1 su 800 e ora, negli anni 2000 è di 1 a 3, e ciò è ovviamente molto preoccupante. Così spero che prendiate questa lettera sul serio e la passiate a tutti quelli che conoscete, nella speranza di impedire di provocarci il cancro. Contengono questa sostanza:

- Shampoo dell'Antica Erboristeria
- Bagnoschiuma Bionsen
- Bagnoschiuma Nivea
- Collutorio l'Angelica
- Gli shampoo CLEAR, GARNIER, OREAL, OSMOSE e BIOPOINT
- Dentrifircio McLeens, ORal-B Sensitive Fluoride, AZ verde protezione carie

Non so quelli dell'Erboristeria perché ho scoperto che non hanno gli ingredienti scritti sulla confezione.
Se hai ancora dubbi leggi "SALUTE" il settimanale di Repubblica del 9 novembre 2000 alla pagina 40 e 41 (riquadro verde in alto al centro), troverai un articolo che parla di questa sostanza.

CONCLUSIONE: NESSUNA DITTA NEGA LA PRESENZA DI TALE SOSTANZA, MA LA GIUSTIFICANO; ANZI PER MOTIVI PURAMENTE ECONOMICI, DICONO CHE LE BASSE DOSI SAREBBERO ININFLUENTI. MA UNA BASSA DOSE CON LA DOCCIA, UNA PER LAVARE I DENTI, UNA PER LAVARE I CAPELLI... A LUNGO ANDARE QUANTO FA?

N0VA
07-10-2006, 14.45.12
ok, smettiamola di laverci cosi niente cancro!


:asd:

Asuterisuku
07-10-2006, 14.48.09
Puoi riportarci delle fonti, della documentazione attendibile?

Eowyn.
07-10-2006, 14.49.21
Dopo aver studiato biochimica e lavorato per un anno in un Centro di Ricerca Oncologico ti assicuro che è una bufala. ;)



Maggiori info qui. (http://paoloattivissimo.info/antibufala/sls/dentifrici_cancerogeni.htm)


edit: rileggendo meglio vedo che vuoi postare la risposta della Colgate: fallo pure.

Di0
07-10-2006, 14.51.40
Don't panic: è una bufala-catena di s.antonio. ;)


DICONO CHE LE BASSE DOSI SAREBBERO ININFLUENTI. MA UNA BASSA DOSE CON LA DOCCIA, UNA PER LAVARE I DENTI, UNA PER LAVARE I CAPELLI... A LUNGO ANDARE QUANTO FA?
Uhm.. sì, ma loro dicono che sono ininfluenti non per quanto riguarda l'effetto cancerogeno, ma per l'effetto irritante-urticante che, in alte dosi, lo SLES sicuramente ha e l'autore ha sfruttato questo punto per costruire sopra la "balla". ;)

Vatar86
07-10-2006, 14.53.36
Dopo aver studiato biochimica e lavorato per un anno in un Centro di Ricerca Oncologico ti assicuro che è una bufala. ;)

Chiudo qui. ;)


Allora puoi per favore kon gentilezza darmi una spiegazione a kuest'altro dokumento..? (parole di un kimiko..fonti attendibili kredimi)

Per i nomi chimici di Sodio lauril Solfato rimando ad una risposta di vialattea.
Per quel che riguarda la presunta cancerogenicità della molecola occorre fare una precisazione: le informazioni sono circolate in Internet anni fa a causa di una azienda americana che produceva detergenti e surfattanti privi di questa molecola e quindi cercava di fare concorrenza sleale diffondendo informazioni tendenziose, dando origine alla cosiddetta "bufala del lauril solfato" sparsa in internet in buona fede da utenti ignari di fare il gioco di una spregiudicata ditta commerciale (vedi il link http://digilander.iol.it/mamoFAQ/hoax-sodium_r.txt).
A titolo di esempio riporto i dati di tossicologia riportati sul SAX-LEWIS "Dangerous properties of Industrial materials" 7th edition (1984), per alcuni composti simili a base di acido laurico (acido dodecanoico):
Lauryl alcohol C12H26O, CH3-(CH2)10-CH2-OH, (con 4 molecole di ossido di etilene)
orale-ratto LD50: 8600mg/kg
orale topo LD50: 4940mg/kg
Mediamente tossico per ingestione, Se scaldato si decompone emettendo fumi acrilici ed irritanti.

Lauryl alcohol C12H26O, CH3-(CH2)10-CH2-OH, (con 7 molecole di ossido di etilene)
sottocutanea conigli 100mg/kg
occhi conigli 100 mg
orale ratti LD50: 4150 mg/kg
orale topo LD50: 1170 mg/kg
intravenosa-ratto LD50: 390mg/kg
Velenoso per via intravenosa. Moderatamente tossico per ingestione. Irritante per la pelle e per gli occhi. Se scaldato si decompone emettendo fumi acrilici ed irritanti.
Ricordo che la sigla LD50 significa che la dose riportata è risultata fatale per il 50% dei soggetti trattati entro un'ora di tempo. per cui "orale-topiLD50 1170mg/kg "significa che la metà dei topi trattati con la dose di 1170mg per kg di topo sono morti entro un'ora. dato che per ottenere questi valori i soggetti sottoposti sono morti non sempre sono disponibili dati di letteratura per l'uomo, ma si fa un confronto con animali come topo e ratto che mostrano a volte metabolismo simile a quello umano.

Ovviamente le proprietà delle sostanze ed in particolare la loro tossicità possono cambiare drasticamente anche per la differenza in un solo gruppo funzionale quindi i valori saranno dfferenti per il Lauril solfato di sodio.
Tuttavia nel caso dell'alcool laurico (con 4 molecole di etilene ossido) un uomo di 70 kg dovrebbe ingerirne almeno 300 grammi (rifacendosi ai valori del ratto).

Quello che volevo sottolineare è che tutte le sostanze sono tossiche se prese in quantità esagerate: "il troppo stroppia" diceva un adagio popolare o per usare le parole di Lavoasier "non esistono veleni in natura, sono solo sbagliati i dosaggi".

Anche l'acqua è tossica se presa in dosaggi sbagliati:
orale-uomo LD50: 42.86g/kg
orale-infanti LD50: 333g/kg
rettale-donne LD50Lo:180g/kg (Lo = dose più bassa riportata in letteratura)
Quindi come si vede un'esagerata assunzione d'acqua può portare al decesso.

Occorre fare attenzione a quello che si trova in internet e non prestare attenzioni a voci allarmistiche e verificare sempre la provenienza!
Il lauril solfato è comunque una sostanza chimica denaturante e quindi non deve essere ingerito in grosse quantità. Come tutti i composti chimici deve essere trattato con cautela ed occorre saperli maneggiare. Nei laboratori di biochimica e biologia viene utilizzato per denaturare il DNA ed a ciò si deve la sua "pericolosità". Nelle quantità utilizzate nei saponi come agente schiumogeno è difficile che venga assorbito per via cutanea in dosi tali da renderlo pericoloso, anche perché passando per il tratto digerente subisce alterazioni e decomposizioni che ne limitano gli effetti. E' bene comunque non ingerire i saponi non solo per la presenza di lauril solfato, ma anche di tutti gli altri additivi.
__________________________________________________ _
Altre pagine di vialattea ed altri link sull'argomento:
http://digilander.iol.it/mamoFAQ/hoax-sodium_r.txt (cancerogenicità)
http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=7896 (policarbossilati nei detergenti)
http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=7828 (saponi)
corrispettivo italiano IUPAC del sodium laureth sulfate

Vatar86
07-10-2006, 14.57.03
Don't panic: è una bufala-catena di s.antonio. ;)

Ho anke pensato a kuesto kredimi..ma sikkome pratiko il forum da anni e sò ke non tutti ma molti di voi dell'open space siete persone molto akkulturate, volevo semplicemente un kiarimento da voi...

Di0
07-10-2006, 15.02.00
Beh, che quelle sostanze siano tossiche per ingestione, in maniera moderata,è assolutamente vero, difatti è sconsigliabile bersi lo shampoo. Tutto qua.
Ma tossico è diverso da cancerogeno: non esiste prova che siano cancerogene per contatto con la pelle, questo è il punto. Anche l'anidride carbonica è tossica, tanto per dire. Sono estratti irritanti, se te li bevi fanno male, ma non sono classificati come cancerogeni al contatto. Poi, ovvio, allo stato attuale questa è ciò che si sa, ovviamente molti rischi in queste cose sono sempre sottovalutati fino a che qualcuno non ci rimette la pelle (basti pensare alle sigarette che NON provocavano il cancro, prima che la Marlboro perdesse la causa in america...) :D

Eowyn.
07-10-2006, 15.15.44
(parole di un kimiko..fonti attendibili kredimi) Non è polemica, solo un avviso. Ho letto articoli pubblicati su Nature di uno dei più eminenti ricercatori nel campo dell'oncologia. Presentava prove rivoluzionarie, ma false. Inizialmente è stata una superficialità del gruppo di ricerca (??), poi, davanti le smentite arrivate da tutto il mondo hanno glissato e in piccolo piccolo piccolo, in un articolo successivo, hanno cambiato le carte in tavola dei due articoli precedenti. L'auterevolezza non sempre è sinomimo di perfezione. ;)
E, in questo caso... chi è il chimico? Dove lavora? Su quali riviste ha pubblicato (se lo ha fatto?) ecc.
Questo per dirti che "fonte sicura" può non essere garanzia di qualità. :)

Tornando all'articolo.
Non trovo che dica nulla di strano. :)
Qui si parla di LD50 e non di cancerogenicità (come scrivevano sopra). Prove di tossicità e cancerogenicità vengono condotte su un sacco di prodotti chimici e biochimici. (edit: come precisato da Di0, tossicità e cancerogenicità sono due cose ben distine./edit)
E' normale che una sostanza abbia un LD50 pari a "qualcosa" (lo dice anche l'articolo che anche l'acqua è letale in dosi elevate).
L'articolo precisa che la mortalità si verifica per ingestione... ma l'SLS viene usato come schiumogeno per l'igene, non viene inserito nel mascarpone o nell'impasto dei biscotti (esempio).
Verso la fine dice che viene usato per denaturare (=aprire la molecola) il DNA. Vero, nelle soluzioni denaturanti si può usare anche SLS. Questo può indurre a pensare che possa causare problemi a livello di epidermide... falso. La parte superiore dell'epidermide è formata da cellule già morte, prive di DNA. Suppongo ( e sottolineo che lo suppongo io) che potrebbero esserci conseguenze nel caso di ferite, ma le cellule hanno un ottimo apparato riparatore del DNA e anche se ci fosse qualche mutazione verrebbe riparata. Per non creare allarmismi: si è calcolato che, spontaneamente, ogni giorno, nel corpo umano avvengano circa 10.000 mutazioni. Non sarà certo l'SLS ad ammazzarci tutti.

In sintesi, laviamoci che ci fa solo bene. :D

:birra:

Mischa
07-10-2006, 17.49.50
Considerato che una comune bottiglia di shampoo contiene in genere 250-300 ml di prodotto, e considerato che solo il 20% è riconducibile all’argomento del topic, stando ai dati che tu stesso hai fornito dovresti berti (non versarti addosso e sciacquare: ingoiare) 5-6 flaconi di quelli comunemente in commercio, prima di schiattare. Onestamente, se qualcuno si bevesse un litro e mezzo di shampoo, credo che consiglierei di trangugiarne un altro per la seconda passata.

Alceo
07-10-2006, 18.39.55
credo che consiglierei di trangugiarne un altro per la seconda passata.


e non dimentichiamoci il balsamo :teach:

SuperGrem
07-10-2006, 19.02.49
Poi tappare da sopra e da sotto ed agitare bene.

Brian O'Blivion
07-10-2006, 20.01.36
Vodka Martini agitato, non mescolato.
http://content.answers.com/main/content/wp/en/thumb/6/6f/230px-007Brosnan.jpg

:sisi:

Mischa
07-10-2006, 20.16.43
... ricapitolando, se non ti ammazzano i tensioattivi, puoi sempre contare sui rimbalzi su soffitto e pareti, stile bottiglia di coca + mentos. Il vantaggio, è per chi dovrà pulire: ha già almeno sei metri cubi di schiuma gratis.

DIAZE
07-10-2006, 20.29.48
Don't panic: è una bufala-catena di s.antonio. ;)


E non solo, come notizia è vecchia e ammuffita.
La prima volta l'ho sentita qualche anno fa!

SnorriSturluson
07-10-2006, 22.29.48
Ah, certe fragranze che si sentono in giro sono collegate alla lotta contro i tumori. :asd:

nageki
08-10-2006, 01.28.09
dovrei buttare circa il 95% dei prodotti che solitamente utilizzo, il che automaticamente porterebbe mia madre a sopprimermi .... ergo, morirei prima per mano di mia madre che a causa del cancro

Khorne
08-10-2006, 01.44.29
moriremo tutti per le K




solo il dox può salvarci

4ss0.n3
08-10-2006, 23.21.17
AHAHAHHAHAHA ma è una bufala del 1999 credo, mi ricordo quando girava!

ma ci casca ancora qualcuno?! :roll3: :roll3:

obscure
09-10-2006, 07.32.55
ma quanti prodotti ci dovrebbero uccidere oggi? mi arrivano delle mail a volte da paura :asd:

invece di non lavarci potremmo non leggere più niente :asd:

Leetah
09-10-2006, 13.33.11
Non mi preoccuperei di quelle sostanze, dal momento che quasi tutti i cibi confezionati che ingeriamo contengono Monossido di Diidrogeno, una sostanza che:

è il componente principale delle piogge acide,

può essere letale se inalato, anche in piccole quantità,

nella sua forma gassosa può provocare gravi ustioni,

può corrodere e ossidare diversi metalli,

è usato nella produzione di pesticidi e come solvente in numerosissime preparazioni.


































:asd: