PDA

Visualizza versione completa : Pc economici per il terzo mondo



Giant Lizard
23-09-2006, 13.03.02
Pc per il Terzo Mondo in vendita su eBay
ma agli occidentali costerà il triplo

Per ogni acquisto online, si incasseranno i soldi
per regalarne un altro ai paesi in via di sviluppo


ROMA - Ha resistito agli attacchi di Bill Gates, alla clonazione da parte del cinese Municator e ora potrà anche separarsi in due pezzi riducendosi ad una sola tavoletta con tanto di schermo per "volare fuori dall'inferno veloce come un pipistrello". Parole del suo creatore Nicholas Negroponte che da anni porta avanti il progetto del One Laptop per Child, il computer da un centinaio di dollari destinato ai paesi in via di sviluppo.

Anni in cui il computer si è trasformato, imbellito, ha acquisito una manovella per potersi ricaricare anche nei villaggi dove l'energia elettrica non esiste, col progetto di aggiungere l'optional delle batterie a energia solare entro la fine dell'anno. Un gioiellino che ha scatenato invidie e imitazioni ma anche il gusto per il feticismo degli occidentali. Da indiscrezioni trapelate dal convegno organizzato dall'Amd - la società che ha realizzato i processori del computer low cost - sembra che Negroponte abbia deciso di metterlo in vendita anche su eBay. Al prezzo di 450 dollari. Uno stratagemma per solleticare un Occidente annoiato che ha già tutto, e che potrebbe drizzare le orecchie e aprire i portafogli davanti al look vintage di questo pc post moderno. Tolte le tasse, ha spiegato Negroponte, rimarrebbe la cifra necessaria per pagare le spese di un altro esemplare da spedire ai bambini poveri. Compri uno, ma ne acquisti due, facendo anche una buona azione.

Che servirà ai piccoli di Nigeria, Brasile, Thailandia, Argentina, India, Egitto e di Cina e Russia che cominciano a mostrare interesse al progetto. E più Laptop per Child verranno comprati, più scenderà il prezzo per le nazioni in difficoltà. Le speranze di Negroponte sono di riuscire a vendere dai 5 ai 10 milioni di computer entro l'anno prossimo, raggiungendo i 50-100 nel 2008. Se così fosse, il prezzo del computerino portatile tornerebbe ai 100 dollari iniziali che hanno subito un lieve rincaro - la tecnologia costa - e sono aumentati fino a 140.


Fonte: Repubblica.it


Che storia, un pc a manovella :D

Kracklite
23-09-2006, 13.17.39
Grazie della buona notizia,ne ero a conoscenza...come del fatto che Gates,pochi mesi dopo aver proferito il suo patetico discorso alla platea del Live8,si era prodigato nel cercare di ostacolare la cosa...a proposito:va a manovella per poter funzionare anche in zone impervie e prive di corrente elettrica.

:birra:

Giant Lizard
23-09-2006, 14.16.45
a proposito:va a manovella per poter funzionare anche in zone impervie e prive di corrente elettrica.


bè si, ovvio :D anzi, nel mondo mi pare ci siano ancora molti paesi privi di corrente elettrica, no?

Kracklite
23-09-2006, 14.19.18
bè si, ovvio :D anzi, nel mondo mi pare ci siano ancora molti paesi privi di corrente elettrica, no?

Abbastanza...ma l'impellenza,imho,è sempre la stessa:cibo e assistenza sanitaria,trovavo solo ridicolo che Gates parlasse di solidarietà qualche mese prima di boicottare il progetto,questa gente è tutta uguale.

lord_of_chaos
23-09-2006, 17.57.03
Abbastanza...ma l'impellenza,imho,è sempre la stessa:cibo e assistenza sanitaria,trovavo solo ridicolo che Gates parlasse di solidarietà qualche mese prima di boicottare il progetto,questa gente è tutta uguale.
:sisi:
Quando ho letto l'articolo mi è venuto in mente un filmato umoristico in cui Billy regala i modem da mangiare ad un uomo del terzo mondo invece di panini.

Se proprio volesse fare una buona azione invece di regalare un portatile potrebbe devolvere l'equivalente in denaro ad una associazione onlus che si preoccuperebbe di soddisfare le necessità primarie delle popolazioni sottosviluppate..

Eowyn.
23-09-2006, 18.28.14
Se proprio volesse fare una buona azione invece di regalare un portatile potrebbe devolvere l'equivalente in denaro ad una associazione onlus che si preoccuperebbe di soddisfare le necessità primarie delle popolazioni sottosviluppate..Non so niente del boicottaggio al PC a manovella, ma Gates e la moglie sono stati premiati per il lavoro svolto dalla loro Fondazione (http://www.gatesfoundation.org/default.htm).

Kracklite
23-09-2006, 18.46.23
Non so niente del boicottaggio al PC a manovella, ma Gates e la moglie sono stati premiati per il lavoro svolto dalla loro Fondazione (http://www.gatesfoundation.org/default.htm).

Certo,chiunque di un certo calibro,negli States,ha una fondazione e non vi nascondo che all'interno di esse le conversazioni vanno ben oltre delle dichiarazioni o qualche amena home page.

E' un fatto,che mesi or sono Mr. Gates si oppose al progetto come del resto,è solito fare sulla maggior parte di concordati possibili su eventuali omologazioni dei formati...e non stiamo parlando dei pur importantissimi trasporti,petroli e via dicendo:opporsi e manipolare lo strumento informatico e la sua libera diffusione equivale a castrare,dominare e privare popoli interi dell'opportunità di emanciparsi,robaccia perpetrata nei tempi da gente come i faraoni et similia.

N0VA
24-09-2006, 01.41.33
cosi per info: ma se quelli non hanno nemmmeno l'acqua x lavarsi i denti a che cazzo gli seve uno stramaledetto pc?


Tutti soldi buttati nel cesso! Bisogna mettere i soldi nelle cose utili realmente, e vedrete che con 1/3 dei soldi spesi fino ad ora si fa 3 volte tanto!


:tsk:

Alceo
24-09-2006, 02.44.03
Non è che il terzo mondo sia tutto composto da persone senza cibo o acqua.

Inoltre chi sarebbero le "popolazioni sottosviluppate"? Semmai è l'economia che si può chiamare sottosviluppata.

Di0
24-09-2006, 13.36.45
Secondo me, starebbero meglio senza. Esportare democrazia&PC è solo un modo per rincoglionirli come siamo riconglioniti noi, oltre che espandare il mercato per WOW e le serie EA-Sports.
Certo, beh, sperando per loro che esportino solo i PC e non E-Mule. :asd: