PDA

Visualizza versione completa : Immagini dal passato



Fabio
22-09-2006, 23.31.38
Faccio una piccola premessa prima di arrivare al sodo. Da qualche giorno a questa parte, complice l'acquisto di un DVD/HD Recorder un paio di mesi fa, sono andato a ritirare fuori uno scatolone contenente svariate videocassette registrate fino al 2000/2001, per digitalizzare su DVD quello che mi interessava tenere.

Nel mucchio, ne ho trovate alcune contenenti dei filmati, realizzati da mio padre tra il 1991 ed il 1993, di cui non mi ricordavo praticamente più. Filmati dell'ultima mia vacanza, fatta quando avevo 11 anni, proprio qui a Cervia (a quei tempi stavamo in Piemonte) del 1992; riprese fatte nella casa in Piemonte durante le feste natalizie e non; un mio incontro di judo; io che nuotavo in piscina, ecc. ecc. Ovviamente, tutti questi filmati sono stati digitalizzati e messi immediatamente su DVD.

Questo mi ha spinto anche ad andare a dare un'occhiata alle vecchie foto (tra cui molta roba dei miei genitori durante le loro vacanze e viaggi precedenti alla mia nascita) e, anche in questo caso, si può praticamente dire che arrivano al massimo fino al periodo 1993/1994, non oltre. Degli anni successivi non ci sono praticamente nè filmati nè foto, una situazione decisamente in controtendenza con quello che è successo con l'avvento di videocamere e fotocamere digitali, in cui foto e filmati si sono generalmente moltiplicati a dismisura (noi abbiamo cominciato ad usare dal 1995, in negozio, la videocamera hi-8 come telecamera a circuito chiuso).

Questa lunga premessa per fare una domanda: qual è il vostro rapporto con le "immagini dal passato"? Ci tenete? Le conservate? Le avete messe da qualche parte e ve ne siete volontariamente dimenticati? Le riguardate con nostalgia? Le riguardate con dolore? Qual è il periodo della vostra vita in cui ne sono state riprese/scattate di più?

Se avete voglia e tempo di rispondere, fatelo. :)

Pratti
22-09-2006, 23.59.00
Odio essere fotografato, ripreso. Tant'è che le mie foto più recenti risalgono a 12-15 anni fa ( escluse patente e carta di identità ahimé). Detto questo amo le foto del passato, ma non quelle non mie. Quelle della mia famiglia ( insieme ai ritagli dei giornali del passato di cui ho una vera e propria passione) le conservo con cura.

MarcoLaBestia
23-09-2006, 00.08.39
Fate tante foto, ogni qual volta potete, poi portatele dal fotografo a farle stampare ed infine dimenticatele in un cassetto.


Come saggiamente disse Super Quarke, da quando ci sta il digitale foto e filmati restano su hd e non potremo mai scovarle in un cassetto dimenticato, per un bellissimo quanto inatteso viaggio tra i ricordi.

_Fred_
23-09-2006, 00.11.40
Eccome se ci tengo, ci tengo molto, mia madre è sempre stata una maniaca per le foto e quando ero piccolo ogni occasione era buona per tirar fuori la macchina e sparaflesshiare qua e là, compleanni ma anche vita normale, se io e mia sorella gli capitavamo a tiro e c'era la luce giusta, sta sicuro che la foto era assicurata... in casa abbiamo un mobiletto intero pieno di raccoglitori (per intenderci quelli di plastica morbida della dimensione di una normale foto) probabilmente ce ne sono un centinaio... da quando sono nato ('82) e tutte le foto sono datate sul retro.
Negli ultimi anni le foto sono diminuite, complice la dipartita della macchinetta di mia madre; recentemente però ho acquistato una fotocamera, chissà che ora non si apra un nuovo ciclo.

Alcune volte, quando ho tempo mi siedo e do un occhiata, mi sembra di fare un tuffo nel passato, un viaggio nel tempo; vedere come tutto è cambiato fa una strana sensazione, vedere persone care che non ci sono più mi fa stringere il cuore; di alcune foto, scattate almeno 15 anni fa, ho ancora un ricordo chiarissimo, ad esempio ricordo che tipo di cosa stavo parlando al momento della foto e nel momento in cui ora la osservo riprendo il discorso, magari dando la risposta che allora non avevo dato.
Ricordo la foto con me seduto sulla Thema di mio nonno e lui che mi diceva che quando avessi preso la patente il primo giro l'avrei fatto con lui; adesso sorrido e mi vengono gli occhi lucidi a pensarci, ormai di anni ne ho 24 e da un pezzo ho preso la patente, però quando guardo quella foto mi rammarico di non aver potuto fare quel giro insieme a lui.

Khorne
23-09-2006, 01.00.51
Ci sono milioni di foto mie fino ai 5 anni. Mia madre faceva foto ogniqualvolta aveva i soldi per svilupparle.
Da quando ho compiuto i sei anni, le foto sono sparite. Ho cominciato ad odiare le mie fotografie, nella maniera più assoluta. Chiunque me ne facesse una, foss'anche solo di gruppo, doveva vedersela con la mia furia assassina.
Non esistono praticamente mie foto dai 6-7 anni fino ai 20 e passa: credo non esista una mia sola foto di tutto il periodo di scuole medie, nemmeno alle cene di classe o quant'altro. Mi eclissavo sempre quando si doveva dire "cheese", nascondendomi e sparendo alla vista dell'obbiettivo.

Il tutto è vagamente cambiato da quando io stesso ho acquistato una macchina fotografica. Intendiamoci: detesto sempre ancora esser fotografato, e odio ancor di più vederne i risultati. Però ritengo giusto che, se io mi arrogo il diritto di fotografare qualcuno, quel qualcuno abbia il diritto di fotografare me. Semplice correttezza.

Ciò detto, qualsiasi cosa catturi e mostri la mia immagine (siano essi fotografie, specchi, telecamere di servizio o quant'altro) sarà sempre da me detestato ed evitato il più possibile.


Rileggendo, temo di esser andato vagamente OT, e dunque aggiungerò: con le mie immagini del passato non ho un gran rapporto. Dato che, come spiegato, ne esistono poche, mi è raro vederle. Quando mi è capitato, l'anno scorso, di prendere in mano un cartone con dentro ottocentomila miliardi di foto comprendenti me, mia madre e mia sorella, mi son passato un paio d'ore a guardarle con curiosità. Essendo tuttavia di un passato così lontano, non mi dicevano nulla: semplice curiosità nel guardarle, e a seguito di ciò sono ritornate nel loro cartone, dovre rimarranno probabilmente per altri venti anni.

sharkone
23-09-2006, 01.04.18
Pensa Bill che tempo fa mi era venuto in mente di aprire un topic simile se non quasi uguale. Riflettevo sul fatto di quanto fosse curioso il ritrovarsi la casa piena di foto di quando c'erano solo delle semplici macchine e di quanto fosse curioso il ritrovarsi poco materiale degli anni recenti. Okay avrò il computer pieno di scatti scazzosi o curiosi ma di foto con i miei? Con i miei fratelli/amici? Scatti di vita piu' che di cavolate?
Proprio per questo avevo pensato di comprare una buona stampante per stampar qualcosa, iniziare a fotografare di piu' e a catalogare...ma alla fine penso sia piu' utile rispolverare la Minolta, senza rullino da secoli.
Il topic mi era venuto in mente in quest'ultimo anno dove la scomparsa di mio nonno ha portato la mia famiglia a rispolverare un bel po' di album. Mia nonna continua a farlo ancora oggi, ma in quel periodo per due settimane vennero tirate fuori centinaia di foto anche per un altro motivo: trovare una foto adatta alla lapide. In quel momento mi sono accorto di quanta vita vissuta c'era in quelle decine di album, di foto sparse. A casa mia(intendendo quella dei miei genitori) invece ci sono le foto ma come nel tuo caso arrivano solo fino ad un certo periodo. Le altre sono molto poche continuate solo da mia sorella che fa ancora uso di macchina a rullino. Forse è il tempo che cambia...forse un tempo ci si teneva di piu' a queste cose. Boh.

Tornando alle tue domande a me piacciono molto le immagini del passato. Ho passato anni per collezionare foto di avi sparse per i parenti, mi piacciono particolarmente le foto "antiche" e ovviamente quelle che ritraggono il mio passato. Ci tengo perchè comunque mi fanno ricordare cose belle. Nostalgia? Alcune volte sì, ricordo tempi spensierati, e periodi dove si era più uniti(liti tra sorelle-fratelli, io per fortuna ho un rapporto speciale con i miei).
Le conservo, alcune le ho "rubate" dagli album di famiglia e le tengo per me.
Il periodo piu' frenquente è sicuramente quello che va dai 6 agli 11.

RoodRedBear
23-09-2006, 01.13.34
le foto sfortunatamente esistono, eppure o son ben nascoste, o dimenticate da tutti, oppure entrambi, visto che adoro essere sicuro.
non tollero foto&video poichè mi urta vedere com'ero, e per lo stesso motivo evito di leggere le vecchie poesie o racconti. proprio non reggo il passato, odio vedere quanto fossi scemo o altro.

Per quanto riguarda invece le "immagini dal passato" altrui idem, non provo particolare attrazione o curiosità, mi limito a guardarle e commentarle con "ah, però, uhm, bello".

TrustNoOne
23-09-2006, 01.19.29
.

quindi schifi anche l'anal execution? :asd:

Khorne
23-09-2006, 09.51.02
quindi schifi anche l'anal execution? :asd:

Parlavo di foto , non di Arte :asd:

Fabio
23-09-2006, 17.00.22
Oggi, preso da un attacco di follia (perchè solo quella può essere quando faccio ste cose :asd: ), mentre giravo in bici, ho tirato fuori il telefonino, corredato di videocamera, e mi sono messo ad usarlo come "bicycle cam". :D

Ho praticamente filmato quasi tutta la mia pedalata quotidiana, a risoluzione infima purtroppo, in prima persona. Credo che conserverò il video, sia perchè le espressioni di alcuni passanti erano impagabili (probabilmente si chiedevano: "Ma che fa sto deficiente?" :asd: ), sia perchè sarà bello vedere come la mia città era in un certo anno o in un certo periodo. Anche questo sarà un ricordo. :)

Kracklite
23-09-2006, 18.29.51
In Architettura la fotografia è molto complessa,le linee cadenziali degli edifici impongono l'utilizzo di gruppi ottici basculanti,come le aberrazioni cromatiche non concedono pietà nella necessità di utilizzare costosissimi obbiettivi con lenti che concedano il margine minimo di riflesso interno.

Per quanto riguarda la memoria ne faccio scarso uso,vuoi per apatia e per l'insana voglia di sfrecciare verso l'orizzonte degli eventi evitando il più possibile fugaci (http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Fuge.mp3) occhiate al tesseratto appena transitato.

Mio padre era un grande appassionato invece,sia di foto ricordo che di metri e metri di infima pellicola Ferrania Super8.

uizz
23-09-2006, 20.17.30
infima pellicola Ferrania Super8.

Ohu, vacci piano, generazioni e generazioni di miei parenti hanno lavorato in Ferrania :asd:

Fabio
24-09-2006, 13.11.15
Visto che questo thread, che mi pareva un minimo interessante, stagna in un modo impressionante, aggiungo un elemento alle mie domande iniziali.

E con i vecchi libri o quaderni di scuola? In fondo, in senso molto lato, sono anch'esse immagini dal passato. Li conservate? Li avete buttati via quando avevate bisogno di spazio?

Personalmente, ne ho tenuti solo una parte (ho idea che svariata roba sia andata persa nel trasloco dal Piemonte alla Romagna), e mi rammarico profondamente di questo, se non altro perchè mi accorgo di aver mandato al macero cose molto importanti, ed averne tenute altre assolutamente di poco peso, almeno per me.

_Fred_
24-09-2006, 13.20.25
Cerco di tenere tutto, ma ovviamente se mi capitano in mano rileggo con più curiosità i quanderni della mia infanzia, come ad esempio il quaderno di italiano delle elementari, quando la maestra faceva scrivere il tema sul papà o sul tuo migliore amico... e un pò come per le foto, commento, integro il discorso... e mi dico quante cazzate scrivevo... :asd:

pietrusque1
24-09-2006, 13.23.55
Fate tante foto, ogni qual volta potete, poi portatele dal fotografo a farle stampare ed infine dimenticatele in un cassetto.


Come saggiamente disse Super Quarke, da quando ci sta il digitale foto e filmati restano su hd e non potremo mai scovarle in un cassetto dimenticato, per un bellissimo quanto inatteso viaggio tra i ricordi.

:approved:

Fabio
25-09-2006, 20.48.20
Sono davvero deluso dal fatto che un topic simile sia naufragato in seconda pagina così...

krolizard
25-09-2006, 23.04.15
Sono davvero deluso dal fatto che un topic simile sia naufragato in seconda pagina così...
capita... :asd:

non mi piacciono le foto ricordo mie e non mi piacciono i libri e quaderni di scuola, non tengo niente di quel genere :dentone:

Fabio
25-09-2006, 23.15.31
capita... :asd:

Ma resto deluso comunque. :)

Boe.
26-09-2006, 09.17.07
Bill eri vecchio già allora? :asd:


Tutto quello che è passato mi affascina da sempre. Qualche anno fa misi tutti i vinile su cd, mi ci volle un eternità (quasi un anno) ma ora sono soddisfatto di avere protetto per sempre una storia di dischi che parte dai miei nonni ed arriva a mio padre.

Dovrei fare lo stesso con le vhs ma non ho sinceramente tempo, visto che prima vorrei farlo con i filmini super 8 per i quali non ho purtroppo l'attrezzatura adatta..

In ogni caso è bello rimanere legati al proprio passato, non sono vecchio ma quando vedo quanto ero bello e attivo a 15 anni mi viene da piangere :azz:

krolizard
26-09-2006, 09.39.52
Qualche anno fa misi tutti i vinile su cd, mi ci volle un eternità (quasi un anno) ma ora sono soddisfatto di avere protetto per sempre una storia di dischi che parte dai miei nonni ed arriva a mio padre.
questo mi ha sempre posto dei dubbi... un vinile per quanto rovinato lo ascolti sempre... un cd se si danneggia non lo leggi per niente :look:
anche se é vero che lo puoi duplicare all'infinito...

Brian O'Blivion
26-09-2006, 10.11.39
questo mi ha sempre posto dei dubbi... un vinile per quanto rovinato lo ascolti sempre... un cd se si danneggia non lo leggi per niente :look:
anche se é vero che lo puoi duplicare all'infinito...

Non è vero:in genere in un cd si rovina il policarbonato,escludendo alcune copie economiche di prima generazione che vedevano,dopo qualche anno,rovinate le ultime tracce a causa del deterioraremento chimico della lega di alluminio catalizzato dal calore del laser,ma parliamo di copie di edicola...ci sono ditte e macchine,nel primo caso,che ricostruiscono lo stato esterno di policarbonato,smerigliandolo e riportandolo alla limpidezza che permette la lettura coerente del supporto,alcuni danni sono semplici strisciate che purtroppo,rendono opaco quel punto del disco facendo sballare la penna ottica.

Ma il vinile come lo riprendi?Personalmente,in passato,mi sono avvalso di macchine specifiche per la pulitura ma una volta innescata la catena elettrosttatica sulla traccia del vinile,dopo pochissimo tempo ritornava,inesorabile.

:teach:

Scrockman
26-09-2006, 10.20.57
E con i vecchi libri o quaderni di scuola? In fondo, in senso molto lato, sono anch'esse immagini dal passato. Li conservate? Li avete buttati via quando avevate bisogno di spazio?



Giusto ieri ho ritrovato l'antologia dell'Odissea di seconda media, e mi sono messo a rivedere le modifiche sanguinolente/splatter fatte con la penna rossa sulle raffigurazioni del libro...:asd:
Avevo molta fantasia, colpa di Dylan Dog.:sisi:
Per quanto riguarda le foto, le adoro. Non ho filmini, credo, di me piccolo. Ma qualcuno ce l'ha qualche zio, ed è emozionante quando mi capita di rivederle. Sono terribilmente sentimentalnostalgico.




Contento, adesso?:asd:

krolizard
26-09-2006, 13.55.28
Non è vero:...:teach:
Se si rigano sotto si, li puoi lucidare... io l'ho fatto anche col dentifricio e olio di gomito e rifunzionano ma se si rigano sopra sebbene sia più difficile puoi dire addio a tutto!
cmq intendevo prendere in considerazione i cd masterizzati... mi é capitato anche con cd di marca che dopo un paio d'anni non andassero più! non ne conosco l'oscuro motivo, pare abbiano la data di scadenza... :asd: