PDA

Visualizza versione completa : Il giusto compenso.



Hob Gadling
22-09-2006, 00.38.15
Viviamo un'era di paradossi e controsensi.
Oggi soddisfare bisogni primari (cas, lavoro) è diventato molto difficile, mentre il lusso e il superfluo (telefonini, viaggi, cazzate varie) sono quasi alla portata di tutti.
Allo stesso modo, risalta oggi il paradosso del lavoro, dove chi realmente produce qualcosa, o ricopre posti di responsabilità, o si smazza per mettere su una piccola impresa, raramente vede soddisfatte le proprie aspirazioni economiche, mentre vallette, grandifratellini e opinionisti di reality fanno serate a minime di 2-3000 euro a botta.

Ipotizziamo per un momento, però, di vivere in una società migliore, o semplicemente diversa.

Se foste voi, e solo voi, i responsabili di rapportare i redditi delle varie categorie lavorative, riuscireste a decidere il giusto compenso per ognuna?
Vorrei fare una statistica: io ve ne elenco qualcuna, e voi provate, se volete, a stabilire quanto i vari lavoratori dovrebbero guadagnare secondo il vostro senso di equità e i vostri parametri.

Il metro di paragone è questo: Operaio metalmeccanico. Lavoro piuttosto pesante, di poca o nulla responsabilità, di facile accesso anche senza titoli di studio, non molto gratificante. L'ipotetico guadagno è 1000 euro, cifra che nella nostra società ideale basta a garantire una esistenza non più che dignitosa a un nucleo familiare di 3 persone (casa non grande, una macchina, qualche svago senza esagerare).
In base a questa unità di misura, quanto dovrebbe guadagnare secondo voi:

-Un impiegato.
-Un avvocato.
-Un notaio.
-Un commesso.
-Un edicolante (proprietario di edicola).
-Un barista.
-Una velina.
-Un presentatore tv di prima serata.
-Un parlamentare.
-Un medico/odontoiatra.
-Un veterinario.
-Un addetto al call-center.
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici).
-Un poliziotto.
-Un "ospite" vip in discoteca.
-Un protagonista di reality.
-Un calciatore.
-Un grafico.
-Un programmatore.
-Un attore.
-Un bancario.

Se avete altre categorie da inserire, fate pure. :D

aries
22-09-2006, 00.51.34
-Un grafico.

di più :|

Peter Pan
22-09-2006, 00.52.41
Un impiegato. 850€
Un avvocato. 1500€
Un notaio. 1350€
Un commesso. 600€
Un edicolante (proprietario di edicola). 850 €
Un barista. 850€
Una velina. 100€
Un presentatore tv di prima serata. 850€
Un parlamentare. 0€ solo il rimborso spese: è lì perché ha scelto di rappresentare il popolo, non per lucrarci alle sue spalle.
Un medico/odontoiatra. 1700€
Un veterinario. 1700€
Un addetto al call-center. 600€
Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 900€
Un poliziotto. 1500€
Un "ospite" vip in discoteca. 100€ + rimborso spese
Un protagonista di reality. 100 € + rimborso spese
Un calciatore. 350 €
Un grafico diplomato. 900€
Un grafico laureato nel settore. 1400€
Un programmatore diplomato. 900€
Un programmatore laureato nel settore. 1400€
Un attore per le masse. 100€
Un attore bravo. 1100€
Un bancario. 850€
Un insegnante. 1300€

..Omega.Rav..
22-09-2006, 01.02.47
-Un impiegato. 2000-3000 al mese
-Un avvocato. dai 3000-4000 al mese fino a 6000-8000 al mese per retribuire il presunto impegno costante nell'aggiornamento della professione
-Un notaio. dai 3000-4000 al mese fino a 6000-8000 al mese per retribuire il presunto impegno costante nell'aggiornamento della professione (dove nella mia società utopica i notai diventano notai per bravura e non per raccomandazione)
-Un commesso. 1600-2000 al mese
-Un edicolante (proprietario di edicola).
-Un barista. 1600-2000
-Una velina. intesa come ochetta "rizzaminchie" o come ballerina professionista? nel secondo caso gli stessi introiti di un atleta professionista (danza), alle prime non serve lo stipendio, il fighetto di turno che le mantiene lo trovano comunque
-Un presentatore tv di prima serata. probabilmente come un attore di medio-basso livello... diciamo sui 2000-3000 al mese?
-Un parlamentare. se si mettessero a lavorare seriamente per organizzare/garantire direi che gli i potrebbe pagare lo stesso stipendio di un qualsiasi altro impiegato statale... o no?
-Un medico/odontoiatra. variabile dipendentemente dall'impegno e dalla professionalità dell'individuo, partirei da un 3000-4000 fino a 6000-8000 al mese.
-Un veterinario. idem come sopra
-Un addetto al call-center. un lavoro part-time merita uno stipendio part-time. 800-1000 al mese?
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 1600-2000
-Un poliziotto. non saprei proprio, è una categoria troppo varia
-Un "ospite" vip in discoteca. due cocktail e una sigaretta al giorno passati dalla mutua.
-Un protagonista di reality. che vadano a vivere di banane e radici sulle isole
-Un calciatore. facciamoli vivere con gli introiti di tutte le altre categorie di atleti professionisti per cortesia.
-Un grafico. 2000-3000 al mese
-Un programmatore. 3000-4000 al mese
-Un attore. intendo come "attore" chi l'attore lo fa con cognizione di causa: 5-6000 euro al mese (premiamo il talento)
-Un bancario. ai bancari intesi come dirigenti basterebbe togliere quanto rubano oggi come oggi per veder sltare fuori le cifre umane. per quanto riguarda gli impiegati di banca direi anche loro sui 2000-3000 al mese

Gli stipendi della mia società utopica sono tutti netti e, in ogni caso, indicativi, poichè nella mia società utopica chi lavora con impegno e con passione ha maggiore diritto a un compenso maggiorato per potersi svagare.

Considerate anche che, vivendo io con 800euro al mese, cifre come 8000euro al mese sono astronomiche dal mio punto di vista. Con diecimila euro al mese non saprei nemmeno che farci... oddio... probabilmente qualcosa mi verrebbe in mente prima o poi.

edit: Osservazione che faccio confrontando le mie risposte con quelle di peter: probabilmente ognuno darà risposte viziate dalla zona in cui vive. Nella cittadina in cui vivevo prima con 800euro al mese vivi, nella città dove risiedo ora con 800 euro al mese sopravvivi.

Peter Pan
22-09-2006, 01.07.37
-Gli stipendi della mia società utopica sono tutti netti

Scusami, ma il riferimento a 1000€ dell'operaio l'hai tenuto in considerazione?
Perché dare 2000€ a un barista quando un operaio ne guadagna 1000 sinceramente... mi sembra una cosa strana.
Non è che il barista rischia che gli cada una marra di acciaio addosso mentre fa il caffè...

A me quei costi che hai dato sembrano più idonei alla nostra società, non a quella ideale di Hoblandia. :sisi:

EDIT:


probabilmente ognuno darà risposte viziate dalla zona in cui vive. Nella cittadina in cui vivevo prima con 800euro al mese vivi, nella città dove risiedo ora con 800 euro al mese sopravvivi.

Appunto: ma non si parlava della società reale, ma di una società utopica in cui con 1000€ un operaio campa bene una vita dignitosa e rispettabile? :mumble:

..Omega.Rav..
22-09-2006, 01.10.41
Scusami, ma il riferimento a 1000€ dell'operaio l'hai tenuto in considerazione?
Perché dare 2000€ a un barista quando un operaio ne guadagna 1000 sinceramente... mi sembra una cosa strana.
Non è che il barista rischia che gli cada una marra di acciaio addosso mentre fa il caffè...

A me quei costi che hai dato sembrano più idonei alla nostra società, non a quella ideale di Hoblandia. :sisi:

io l'avevo inteso come "nella società reale" l'operaio prende 1000 al mese, non a hobbolandia, visto che ne conosco di metalmeccanici che prendono dai 900 in su... d'altro canto conosco ben pochi impiegati che prendono 3000euro, spazzini che ne guadagnano 2000 o notai che riesono a rubarne solo 4000 :asd:

Il mio modestissimo parere è "più soldi a chi si sbatte e meno a chi ci fa sbattere le balle"

che dite, mi presento alle prossime politiche? :asd:

Peter Pan
22-09-2006, 01.13.56
Il mio modestissimo parere è "più soldi a chi si sbatte e meno a chi ci fa sbattere le balle"

Bé, anche io ho tenuto in considerazione coloro che hanno sputato sangue all'Università rispetto a chi invece ha imparato il mestiere sul campo.

Perché comunque a Hoblandia l'Università funziona ed è la meritocrazia l'unica cosa per riuscire nella vita.


Sta di fatto che i politici no devono guadagnare un cazzo in modo che solo coloro seriamente intenzionati a sacrificarsi per il bene comune vada a governare: per questo prevedo il rimborso spese per tutto quello di cui necessitano, ma non una lira di più: sono lì per loro, non per scaldare una sedia o per interessi o per una meschina ambizione personale.

..Omega.Rav..
22-09-2006, 01.15.41
Appunto: ma non si parlava della società reale, ma di una società utopica in cui con 1000€ un operaio campa bene una vita dignitosa e rispettabile? :mumble:

Ma a hobbolandia dove vive hob il metalmeccanico con 1000euro e famiglia a carico vive dignitosamente, a puntopuntoomegapuntoravpuntopuntolandia dove vive puntopuntoomegapuntorvpuntoputno l'iNpiegato con 2000euro e famiglia a carico vive dignitosamente

Peter Pan
22-09-2006, 01.16.49
Ma a hobbolandia dove vive hob il metalmeccanico con 1000euro e famiglia a carico vive dignitosamente, a puntopuntoomegapuntoravpuntopuntolandia dove vive puntopuntoomegapuntorvpuntoputno l'iNpiegato con 2000euro e famiglia a carico vive dignitosamente

A Peterlandia non lavora nessuno: il lavoro è considerato contro la natura dell'uomo. Ce ne andiamo tutti nudi in giro per il giardino e lasciamo che la natura faccia il suo corso. :asd:


(Ma non era così anche nel Mitchigan? :mumble: )

..Omega.Rav..
22-09-2006, 01.18.30
Sta di fatto che i politici no devono guadagnare un cazzo in modo che solo coloro seriamente intenzionati a sacrificarsi per il bene comune vada a governare: per questo prevedo il rimborso spese per tutto quello di cui necessitano, ma non una lira di più: sono lì per loro, non per scaldare una sedia o per interessi o per una meschina ambizione personale.

Mah, ti dirò... qui a puntopuntoomegapuntoravpuntopuntolandia abbiamo deciso di inserire i politici nella categoria "dipendenti statali", fornendo così uno stipendio base che gli possa garantire di dedicarsi a tempo pieno al bene del paese senza doversi preoccupare di togliere tempo agli impegni politici per dedicarsi ad un secondo lavoro (comincio a pensare che la mia nazione funzioni un po' troppo sulla fiducia... ma che ci vuoi fare, qui siamo tutti un po' romantici)


(Ma non era così anche nel Mitchigan? :mumble: )

Nel Mitchigan si campava di musica e cioccolatini di Willy Wonka :teach:

Raphael_Ravil
22-09-2006, 01.19.31
Si intendano le cifre con uno scarto di circa +/- 200 €, perchè stabilendo cifre perfette non si può tenere conto delle logiche varianti del caso. Inoltre si tiene conto della definizione di 1000 € come "cifra che nella nostra società ideale basta a garantire una esistenza non più che dignitosa a un nucleo familiare di 3 persone", e ideale stipendio di un operaio.

-Un impiegato. 1000
-Un avvocato. 1300
-Un notaio. 1200
-Un commesso. 900
-Un edicolante (proprietario di edicola). 1000
-Un barista. 1000
-Una velina. A seconda di quanto ascolto crea. Indefinibile.
-Un presentatore tv di prima serata. A seconda di quanto ascolto crea. Indefinibile.
-Un parlamentare. 500 + Rimborso Spese.*
-Un medico/odontoiatra. 1700
-Un veterinario. 1200
-Un addetto al call-center. 800
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 1000
-Un poliziotto. 1200
-Un "ospite" vip in discoteca. A seconda di quanto ascolto crea. Indefinibile.
-Un protagonista di reality. A seconda di quanto ascolto crea. Indefinibile.
-Un calciatore. A seconda di quanto ascolto crea. Indefinibile.
-Un grafico. 1100
-Un programmatore. 1100
-Un attore. A seconda di quanto ascolto crea. Indefinibile.
-Un bancario. 1200

Come avete visto quelle dell'intrattenimento le ho glissate tutte, questo perchè più ascolto significa più lavoro e più soldi in circolazione. Quindi si tratta di lavori che non possono in nessun caso essere soggetti a categorizzazione fissa delle retribuzioni.
Lo stesso può valere, in casi più ristretti, anche per l'avvocato, l'impiegato il notaio e il bancario. Nel caso il contratto lavorativo si evolva dalla sfera di dipendenza a quella di dirigenza. O se particolari meriti personali creino una insolita questione di fama.

*Ma un ulteriore stipendio dovrebbe venire dal suo partito, a seconda dei suoi meriti. Quindi i 500 sono un "riconoscimento" dello stato, non sottointendono che i parlamentari debano fare la fame.

Pratti
22-09-2006, 01.22.53
Rispondo tra il serio ed il faceto anche se la domanda è molto interessante:
-Un impiegato. - se non qualificato lo stesso di un operaio, altrimenti di più
-Un avvocato. - dipende da quanto è bravo (nella società ideale è possibile saperlo con un basso margine di errore)
-Un notaio. - dipende da quanto è difficile diventarlo e da quanto è esposto a responsabilità economica
-Un magistrato. - se lo divento almeno 10.000 euro netti al mese
-Un commesso. - dipende da quanto è bravo e cortese
-Un edicolante (proprietario di edicola). - dipende da cosa la gente vuole comprare
-Un barista. - se spilla bene la birra tantissimo
-Una velina. - dipende da quanto è arrapato l'operaio
-Un presentatore tv di prima serata. - dipende da quanto è insoddisfatta la moglie dell'operaio
-Un parlamentare. - dipende dal valore delle leggi che fa
-Un medico/odontoiatra. - molto di più di quello che guadagna oggi
-Un veterinario. - non ne ho la minima idea
-Un addetto al call-center. - chiamando due volte, a distanza di cinque minuti, ad un call-center vi hanno mai detto la stessa cosa? Direi nulla perchè i call-center non dovrebbero esistere
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). - dipende da quanto sporca l'operaio
-Un poliziotto. - meno dell'avvocato che farà assolvere chi ha arrestato e più di quello che non lo farà assolvere
-Un "ospite" vip in discoteca. - dipende da quante volte va in discoteca l'operaio
-Un protagonista di reality. - dipende da quanti reality vede l'operaio
-Un calciatore. - dipende da quanto merchandise acquista l'operaio
-Un grafico. - dipende da quanto piacciono all'operaio le cose che fa
-Un programmatore. - dipende da quanti problemi, con i suoi programmi, risolve all'operaio
-Un attore. - dipende da quante emozioni da all'operaio con la sua recitazione
-Un bancario. - dipende da quanto è stupido l'operaio a dargli i suoi soldi
-Un insegnante - se non vuole educare ma solo insegnare anche tanto

aries
22-09-2006, 01.38.34
Scusa, o illuminato raphael, perchè se un calciatore è indefinibile (dipende da quanto ascolto crea) metti sullo stesso piano il grafico che impagina il bollettino parrocchiale di Caronno Pertusella e il grafico che fa le campagne per Armando Testa?

sharkone
22-09-2006, 01.46.09
In euro, considerando l'avanzare di ruolo:
-Un impiegato. 1000-2000-3000
-Un avvocato. 1000-2000-3000
-Un notaio. 1000-2000-3000
-Un commesso. 800-1000-1500
-Un edicolante (proprietario di edicola). 1500-2000
-Un barista. 600-800-1000
-Una velina. 50-1000
-Un presentatore tv di prima serata. 1000-2000
-Un parlamentare. 2000
-Un medico/odontoiatra. 1000-2000-3000
-Un veterinario. 2000
-Un addetto al call-center. 600
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 800-1000
-Un poliziotto. 1000-2000-3000
-Un "ospite" vip in discoteca. non servono
-Un protagonista di reality. non servono
-Un calciatore. 500-1000-2000
-Un grafico. non conosco bene il campo
-Un programmatore. non conosco bene il campo
-Un attore. difficile definirlo, tutto dipende da quanto film fanno: in proporzione come gli altri
-Un bancario. 1000 o ban!:asd:

aries
22-09-2006, 01.51.59
-Un presentatore tv di prima serata. 1000-2000
-Un veterinario. 2000

dai ma state scherzando... :D
di veterinari ce ne sono centinaia di migliaia, di presentatori VALIDI per prima serata... mah... una decina? non è facile, non è facile.

Raphael_Ravil
22-09-2006, 01.52.51
Scusa, o illuminato raphael, perchè se un calciatore è indefinibile (dipende da quanto ascolto crea) metti sullo stesso piano il grafico che impagina il bollettino parrocchiale di Caronno Pertusella e il grafico che fa le campagne per Armando Testa?
Buffo che tu abbia nominato proprio Armando Testa:asd:

Comunque perchè in tutti i casi che ho dato per indefiniti non è questione di manovalanza ma di immagine (che, come ho detto, vale anche per esempio per certi avvocati).
Il grafico è comunque un dipendente che fa un lavoro specializzato ma si limita sempre e comunque a creare qualcosa. Un attore, o un calciatore, non fanno un cazzo in realtà, ma sono loro stessi un marchio. Non è questione di ciò che fanno, è questione di chi sono, e quanto famosi sono stati capaci di diventare.
Questo si spinge fino al suo estremo più improbabile: la velina. Se basta mettere il culo della velina in televisione, per mandare gli ascolti alle stelle, creando di conseguenza una quantità assurda di denaro che, presumibilmente, viene speso per espandere l'attività e creare nuovo denaro e nuovi posti di lavoro, allora anche la velina è potenzialmente migliore del grafico che fa la pubblicità per Armando Testa, anche se non sa fare un cazzo.

Poi certo, c'è sempre la questione dell'abilità personale, della fama e del passaggio alla dirigenza. Ma mentre per certe categorie (quelle che ho citato) questi cambiamenti sono abbastanza ricorrenti, per altre sono casi eccezionali: un grafico che diventi dirigente di un'azienda che fa pubblicità, un medico che diventi primario o un programmatore che fondi la Microsoft. Sono casi isolati.

aries
22-09-2006, 01.58.41
Non ho detto che un grafico fa girare più soldi di una velina. Leggi meglio.
E non è un caso che abbia citato proprio Armando Testa: non è tra quelle che preferisco, ma è una di quelle più "prestigiose" in italia.
Ho detto che mentre fai una distinzione nel caso dei personaggi potenzialmente famosi (il calciatore comunque diventa famoso solo se è bravo), per il grafico e altre categorie non la fai. Bene. Se io sono l'art director di Armando Testa faccio girare molti più soldi di quello che fa i listini prezzi del macellaio sotto casa, non vedo perchè dovrei prendere la sua stessa cifra.

Raphael_Ravil
22-09-2006, 02.14.15
Non ho detto che un grafico fa girare più soldi di una velina. Leggi meglio.
E non è un caso che abbia citato proprio Armando Testa: non è tra quelle che preferisco, ma è una di quelle più "prestigiose" in italia.
Ho detto che mentre fai una distinzione nel caso dei personaggi potenzialmente famosi (il calciatore comunque diventa famoso solo se è bravo), per il grafico e altre categorie non la fai. Bene. Se io sono l'art director di Armando Testa faccio girare molti più soldi di quello che fa i listini prezzi del macellaio sotto casa, non vedo perchè dovrei prendere la sua stessa cifra.
Se tu sei l'art director di Armando Testa sei passato nella sfera dirigenziale, che già nel mio primo intervento ho distinto come cosa a parte.

Ma normalmente se io compro un prodotto della marca X non è perchè tale prodotto lo pubblicizza tale "Mario Rossi, grafico", ma semmai perchè "Mario rossi, grafico" è stato bravo a pubblicizzarlo, ma lo stesso vale per "Giulio Verdi, Operaio" che è stato bravo a far uscire quel prodotto fatto bene dalla fabbrica di X.

Ma non è questione di Nome.
Un grafico lavora perchè la sua è un attività necessaria. Un Calciatore lavora perchè è un marchio, e tale marchio non è necessariamente collegato alla bravura, proprio come non sono collegate alla bravura tutte le altre categorie che ho lasciato indefinite per l'intrattenimento. Questo anche perchè a volte la massa nemmeno la percepisce la bravura, agisce per istinto, ma è la massa che crea l'ascolto, non io coglione che mi vedo a vedere al teatro Sogno di un Uomo Ridicolo, intepretato da attori bravissimi, magari geniali, ma che per qualche motivo non fanno successo.

Il "grafico" da solo, non in posizione di dirigente, nè in caso di una fama particolare (che è comunque un caso eccezionale) in un conto ideale, ed astratto dalla componente di "tempo" (aumenti ecc ecc), mi pare giusto prenda semplicemente un poco di più di un operaio.

Il calciatore invece o sa essere famoso, sa creare consenso e quindi denaro (è in questo caso viene strapagato), oppure si trova un altro lavoro...
Ma ripeto: è solo questione di nome, di marca.

Hob Gadling
22-09-2006, 09.30.16
Dissertazioni a parte, è chiaro che per ogni categoria si intenda più o meno un valore medio... Oppure, come qualcuno già ha fatto, considerare un minimo e un massimo a seconda di anzianità, esperienza, bravura, professionalità, ecc.

Cosmica
22-09-2006, 10.00.08
-Un impiegato: 900
-Un avvocato: 1300
-Un notaio: 1300
-Un commesso: 800
-Un edicolante (proprietario di edicola): 1200
-Un barista: 800
-Una velina: 500 + bonus in base allo stacco di coscia
-Un presentatore tv di prima serata: 1000 + bonus in base agli ascolti
-Un parlamentare: nulla... dovrebbe essere una missione volontaria
-Un medico/odontoiatra: 1300
-Un veterinario: 1300
-Un addetto al call-center: 800
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici): 900
-Un poliziotto: 1100
-Un "ospite" vip in discoteca: tutte le monetine che riesce ad afferrare al volo tra quelle che gli tirano
-Un protagonista di reality: niente soldi... pagamento in natura al primo classificato (una forma di parmigiano, un prosciutto, un sacco di riso, ecc...)
-Un calciatore: 1000 +/- bonus/malus in base al rendimento
-Un grafico: 1100
-Un programmatore: 1100
-Un attore: variabile
-Un bancario: niente... vede soldi tutto il santo giorno, non vorrà pure essere pagato.

billygoat
22-09-2006, 10.09.38
-Un impiegato. 1100€
-Un avvocato. 1400€
-Un notaio. 1500€
-Un commesso. 800€
-Un edicolante (proprietario di edicola). 1000€
-Un barista. 1100€
-Una velina. 200€
-Un presentatore tv di prima serata. 1200€
-Un parlamentare. 1100€ + rimborso spese
-Un medico/odontoiatra. 2000€
-Un veterinario. 1800€
-Un addetto al call-center. 800€
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 1000€
-Un poliziotto. 2000€
-Un "ospite" vip in discoteca. rimborso spese + consumazioni gratuite
-Un protagonista di reality. rimborso spese
-Un calciatore. 1000€ + eventuali premi per vittorie
-Un grafico. 1300€
-Un programmatore. 1300€
-Un attore. 900€
-Un bancario. 1100€

Ramsete_II_
22-09-2006, 10.14.16
Il problema di questo thread è che si trascura, per alcune professioni, una caratteristica fondamentale: il talento.
Non si può dire che un attore deve guadagnare 1000 euro al mese... ma 500 se non è capace, e molto di più se è bravo ;)

Hob Gadling
22-09-2006, 10.19.16
Il problema di questo thread è che si trascura, per alcune professioni, una caratteristica fondamentale: il talento.
Non si può dire che un attore deve guadagnare 1000 euro al mese... ma 500 se non è capace, e molto di più se è bravo ;)

Dissertazioni a parte, è chiaro che per ogni categoria si intenda più o meno un valore medio... Oppure, come qualcuno già ha fatto, considerare un minimo e un massimo a seconda di anzianità, esperienza, bravura, professionalità, ecc......

perladiluna
22-09-2006, 10.48.04
Secondo me alcune professioni elencate non rientrano secondo i miei parametri di categorie lavorative ,tipo la velina o il calciatore (potrebbero benissimo essere degli hobby) ecco il mio elenco:

-Un impiegato.1000/1800
-Un avvocato.1500/3000
-Un notaio.1400/2000
-Un commesso.1200/1900
-Un edicolante (proprietario di edicola).non puoi fissare uno stipendio ad un proprietario di attività!
-Un barista. 1000/2500
-Una velina. vedi cappello introduttivo
-Un presentatore tv di prima serata. vedi cappello introduttivo
-Un parlamentare.1200/3000
-Un medico/odontoiatra.1500/4000
-Un veterinario.1500/3000
-Un addetto al call-center.800/1200
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 1100/2000
-Un poliziotto.1000/2000
-Un "ospite" vip in discoteca.vedi cappello introduttivo
-Un protagonista di reality.vedi cappello introduttivo
-Un calciatore.vedi cappello introduttivo
-Un grafico.1000/2000
-Un programmatore.1000/2000
-Un attore.(dipende da livello)1000/2000
-Un bancario.1000/2000


..e poi ci sono iooo...:asd:millemilaeuro:sisi:

mVm
22-09-2006, 11.04.28
-Un impiegato. 1000
-Un avvocato. 2500
-Un notaio. 2000
-Un commesso. 1000 + % su vendite
-Un edicolante (proprietario di edicola). 1000 + % su vendite
-Un barista. 1000
-Una velina. da 2000 in su, proporzionale allo share
-Un presentatore tv di prima serata. da 3000 in su, proporzionale allo share
-Un parlamentare. Solo rimborso spese
-Un medico/odontoiatra. 2500
-Un veterinario. 2500
-Un addetto al call-center. 800
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 1100
-Un poliziotto. 1600
-Un "ospite" vip in discoteca. 1000 (mensili) + % su consumazioni
-Un protagonista di reality. nessun compenso
-Un calciatore. da 2000 in su, proporzionale ai risultati (chiedete a Vieri :asd: )
-Un grafico. 1000
-Un programmatore. 1000
-Un attore. 5000
-Un bancario. 1000

bejita
22-09-2006, 11.13.12
-Un impiegato.1000
-Un avvocato.30 euro lordi l'ora se la sentenza va male / 75 se va bene
-Un notaio.50 euro lordi l'ora
-Un commesso.1000+indennità di "sportello"
-Un edicolante (proprietario di edicola).a seconda di quanto vende
-Un barista. 1000+indennità di "sportello"
-Una velina. 30 euro lordi l'ora
-Un presentatore tv di prima serata. 50 euro lordi l'ora
-Un parlamentare.50 euro lordi l'ora
-Un medico/odontoiatra.a seconda dell'intervento
-Un veterinario.a seconda dell'intervento
-Un addetto al call-center.30 euro lordi l'ora
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 1500
-Un poliziotto.2000
-Un "ospite" vip in discoteca.ma secondo me deve pagare anche lui ecchecazzo asd
-Un protagonista di reality.è già mantenuto all'interno del reality, non ha bisgno di soldi
-Un calciatore.100 euro lordi a partita persa / 500 lordi a partita vinta
-Un grafico.i creativi in genere dovrebbero esser pagati a seconda del rilievo delle loro creazioni
-Un programmatore.idem del grafico
-Un attore.(dipende da livello)una % degli incassi variabile a seconda della parte interpretata
-Un bancario.1000

sharkone
22-09-2006, 11.27.45
dai ma state scherzando... :D
di veterinari ce ne sono centinaia di migliaia, di presentatori VALIDI per prima serata... mah... una decina? non è facile, non è facile.
Per i veterinari mi ero dimenticato l'avanzare di ruolo...

Presentatori...boh avevo qualche dubbio pure io:asd:
E' una società socialista la mia...seee piu' o meno:asd:

tekkaman
22-09-2006, 12.23.07
-Un avvocato.30 euro lordi l'ora se la sentenza va male / 75 se va bene



sono un sacco di soldi :eek2:

Di0
22-09-2006, 12.30.38
-gli ingegneri! Qualcuno pensi agli Ingegneri!
Per i quali, direi che 30, 40 mila euro al mese più rimborso spese possono bastare.

:asd:
Scherzi a parte, tra gli stipendi che ho visto, l'unica cosa su cui non sono d'accordo è che il parlamentare (in una società ideale) non debba essere pagato: storicamente, sarebbe come tornare al medioevo dove solo i nobili con rendita potevano permettersi di occuparsi di politica, mentre gli altri dovevano lavorare per mangiare. Lo stipendio, anche alto, è stato messo proprio per rendere l'impegno politico accessibile (e perché no, allettante) a tutte le categorie di persone.
Lasciamo perdere il fatto che abbia degenerato in maniera scandalosa, ma comunque uno stipendio molto alto ci sta.
Meno di quello degli ingegneri, però. :asd:

Dalmo
22-09-2006, 12.34.11
:azz:

aries
22-09-2006, 12.37.03
a vedere i prezzi che fate sono quasi contento che i prezzi li faccia il mercato...

bejita
22-09-2006, 12.47.28
sono un sacco di soldi :eek2:

ma va là, l'FSE paga 100 euro lordi l'ora per dei corsi di orientamento in cui bisogna solo spiegare come si compila un curriculum :asd:

perladiluna
22-09-2006, 12.53.28
Avete mai letto Lettere dalla Kirghisia?

"Cari amici, non sono venuto in Kirghisia per mia volontà o per trascorrere le ferie, ma per caso. Improvvisamente ho assistito al miracolo di una società nascente, a misura d'uomo, dove ognuno sembra poter gestire il proprio destino e la serenità permanente non è un'utopia, ma un bene reale e comune. Qui sembra essere accaduto tutto ciò che negli altri Paesi del mondo, da secoli, non riesce ad accadere. Arrivando in Kirghisia, ho avuto la sensazione di 'tornare' in un Paese nel quale in realtà non ero mai stato. Forse perché da sempre sognavo che esistesse. Il mio strano 'ritorno' in questo meraviglioso Paese, è accaduto dunque casualmente. Per ragioni tecniche, l'aereo sul quale viaggiavo ha dovuto fare scalo due giorni nella capitale. In ogni settore, pubblico e privato, non si lavora più di tre ore al giorno, a pieno stipendio, con la riserva di un'eventuale ora di straordinario. Le rimanenti 20 o 21 ore della giornata vengono dedicate al sonno, al cibo, alla creatività, all'amore, alla vita, a se stessi, ai propri figli e ai propri simili..." (prima lettera dalla Kirghisia).

Alceo
22-09-2006, 13.04.35
I soldi che darei come stipendi varierebbero di poco se non addirittura per niente tra i mestieri da te citati (esclusi i non mestieri come nel caso della velina).

Invece secondo il principio del "a ciascuno secondo le proprie necessità, da ciascuno secondo le proprie capacità" (dove i propri bisogni non sono ovviamente autodeterminati dai capricci) darei di più a chi si trova in condizioni di bisogno particolari.
Sei un impiegato single? 1000 euro di stipendio. Hai una famiglia con tre persone a carico, allora esso sale a 3000 euro per il loro mantenimento.
Hai una persona handicappata o malata da curare, il tuo stipendio deve essere sufficiente per venire incontro alle loro necessità.
O in modo ancora più "radicale" sei single e non possiedi un'abitazione? Il tuo stipendio viene aumentato in modo da permetterti d'avere una casa propria.

Bisogni e necessità dipenderebbero dalle capacità della produzione e del sostenibiltà dell'ambiente.

Daniel_san
22-09-2006, 13.25.23
Non ho la risposta adatta per tutti per cui alcuni ne salto...

-Un avvocato. 150 bastonate a settimana
-Un notaio. 250 bastonate a settimana
-Una velina. Embargo totale di vasella a vita
-Un presentatore tv di prima serata. 5 calci sui coglioni per ogni punta trasmessa, se è donna 20 calci in culo di punta
-Un parlamentare. 500 frustate al giorno
-Un medico/odontoiatra. Badilate finchè non ti fà lo sconto e la fattura
-Un poliziotto. XXXXXXXXXXXXXXXX :mad:
-Un "ospite" vip in discoteca. un imbuto di diarrea per ogni serata che fa
-Un protagonista di reality. Una vagonata di schiaffi (immaginatevi un vagone pieno di guanti da sci e provate a contarli)
-Un grafico. Stipendio sindacale minimo a partire da 2000 euri al netto :cool:
- Indossatrice/Modella/Stilista Due sassaiole a settimana

E sono stato fin troppo permissivo! :mad:

billygoat
22-09-2006, 13.25.54
CUT

sei proprio un bolscevico... :asd:

Alceo
22-09-2006, 13.27.17
sei proprio un bolscevico... :asd:



:chicavolomitrovalosmileconilpugnochiuso?:

Ramsete_II_
22-09-2006, 13.42.36
I soldi che darei come stipendi varierebbero di poco se non addirittura per niente tra i mestieri da te citati (esclusi i non mestieri come nel caso della velina).

Invece secondo il principio del "a ciascuno secondo le proprie necessità, da ciascuno secondo le proprie capacità" (dove i propri bisogni non sono ovviamente autodeterminati dai capricci) darei di più a chi si trova in condizioni di bisogno particolari.
Sei un impiegato single? 1000 euro di stipendio. Hai una famiglia con tre persone a carico, allora esso sale a 3000 euro per il loro mantenimento.
Hai una persona handicappata o malata da curare, il tuo stipendio deve essere sufficiente per venire incontro alle loro necessità.
O in modo ancora più "radicale" sei single e non possiedi un'abitazione? Il tuo stipendio viene aumentato in modo da permetterti d'avere una casa propria.

Bisogni e necessità dipenderebbero dalle capacità della produzione e del sostenibiltà dell'ambiente.

L'idea in sè non parte da basi sbagliate, ma se una società fosse così organizzata, imploderebbe subito. Se gli stipendi fossero fissi e garantiti, nessuno si sentirebbe più in dovere di dare il proprio contributo o anche solo d'impegnarsi in ciò che fa. La remunerazione è una componente fondamentale per lo sprono al lavoro, non se ne può prescindere.
E poi, se così fosse, potremmo dire addio allo sviluppo, al mgilioramento, al progredire tecnologico: nessuno più cercherebbe qualifiche, nè andrebbe in cerca di nuovo sapere, dato che ciò non gli porterebbe alcun vantaggio.

FALLEN_ANGEL_664
22-09-2006, 14.18.59
[...] Se foste voi, e solo voi, i responsabili di rapportare i redditi delle varie categorie lavorative, riuscireste a decidere il giusto compenso per ognuna?
Vorrei fare una statistica: io ve ne elenco qualcuna, e voi provate, se volete, a stabilire quanto i vari lavoratori dovrebbero guadagnare secondo il vostro senso di equità e i vostri parametri. [...]

Comunista: a tutti lo stesso! :ihih:

Scherzi a parte: non so darti delle cifre per ogni professione.

Lo stipendio deve essere proporzionato:
-ai rischi che corre il lavoratore (nel senso: quanto è grande il danno che provoca se sbaglia?)
-agli oneri del lavoratore
-allo stato del lavoratore (ad esempio se si tratta di donna in cinta, lo stipendio deve esserci anche durante i mesi in cui non si lavora)
-alla qualità del lavoro da lui svolto (e quindi in modo indiretto alla sua preparazione in materia e al numero di persone che come lui sono in grado di svolgere a quel livello quella professione)
-al costo della vita

Oltretutto, secondo me, ci dovrebbe essere un tetto massimo che stabilisce che un uomo non può guadagnare oltre ad un tot per singola professione.

Ti commento però un paio di professioni:

Il calciatore e l'attore (come poi molte altre professioni "non primarie") dovrebbero beccare soldi in modo più equo; mi spiego: spesso in queste professioni per il metodo capitalista vengono pagati pochi troppo e tanti un niente. Abbiamo il divo di Hollywood che è trattato alla stregua di un dio, e l'attore (anche bravo, ma probabilmente non sarà mai un top100) che riesce appena a vivere. O i 4 palloni d'oro che prendono una barca di soldi e gli stipendi di una squadra di serie più bassa che sommati tutti non arrivano nemmeno a metà.

Direi che il barista e il commesso (dipendenti) dovrebbero beccare non molto, e se si parla di commessi di articoli che non richiedono particolari responsabilità, direi che il barista potrebbe beccare anche un pochino pochino di più del commesso in quanto egli tratta bibite. Lo classifico più come lavoro giovanile o per chi vuole mettere da parte un pò di soldi per le "spese piccole".

Non sono esperto del mondo dello spettacolo al livello organizzativo per quanto riguarda le veline, ma non penso che come mestiere debba essere eccessivamente pagato. Certo, si può praticare solo se si è al top come aspetto fisico (quindi generalmente si ha breve vita lavorativa), non è facile nascere belli (alias: c'è poca offerta), è costoso mantenersi belli, eccetera. Però mi è difficile porlo tra i lavori che dovrebbero essere stipendiati bene (non troppo). Oltre a ciò, probabilmente varrà lo stesso discorso dei calciatori...

Un parlamentare (o il politico di uno stato democratico in generale) dovrebbe guadagnare tanto quanto guadagna un cittadino medio, o comunque non dovrebbe prendere molti più soldi di lui. Il discorso del parlamentare infatti è un discorso un pò a parte. Sì, ha grandi responsabilità; sì, richiede una certa preparazione; sì, se commette errori può provocare molti danni; ma il parlamentare fà parte della classe dirigente di uno stato democratico, addirittura a volte è intoccabile o decide lui stesso se alzarsi o no lo stipendio o lo pagano anche solo se stà seduto e non fà niente. Secondo me è troppo distaccato dal contesto sociale che è tenuto a gestire. Legando il suo stipendio allo stipendio medio del lavoratore lo si spinge a migliorare le condizioni del lavoratore in generale (almeno così mi sembra, poi potrei anche sbagliarmi).

Un medico dovrebbe essere pagato un bordello! :asd: Scherzi a parte, il medico (ed in generale tutto lo staff che si occupa di curare i pazienti) è una di quelle professioni dove gli stipendi devono essere piuttosto alti perchè:
-ha grandi responsabilità
-se sbaglia spesso sono guai
-richiede una perizia ed una preparazione costosa, durante la quale a volte non si è pagati (es: le ostetriche non ricevono stipendi durante il tirocinio, gli infermieri si)
-mio padre è medico e mia sorella è ostetricia, motivo validissimo per riempirli di soldi :asd:
Ovviamente ogni tipo di "dottore" è diverso, quindi stipendi diversi.

Il veterinario dovrebbe essere pagato abbastanza. Non tanto quanto il medico, ma abbastanza.

Un operatore ecologico è un caso "strano". Svolge un lavoro molto importante, ma che non richiede generalmente grande perizia e non corre eccessivi rischi. Quindi di certo non può essere un lavoro pagato benissimo, però è un lavoro importantissimo.

Un poliziotto deve avere una paga buona. Un pò come il politico. Poco più della media ma meno del politico. Poi dipende dal tipo di poliziotto.

L'ospite VIP in discoteca non deve essere pagato se non dopo che è entrato nella discoteca, proprio dopo che la bomba al propano :evil: ha fatto esplodere l'intero edificio riducendolo a macerie e mandando all'inferno tutti i truzzi al suo interno (VIP compreso), tranne le gnocche che sono state prontamente messe in salvo prima in quanto uniche persone su cui è tentabile un recupero :sisi: :asd:.

Il protagonista di reality non necessita pagamento in quanto non dovrebbero esserci proprio i reality show.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Pratti
22-09-2006, 14.21.57
Comunque praticamente tutti vi siete dimenticati della professione secondo me più importante: l'Insegnante porcozio:bash:


Il che la dice lunga su molte cose, e della nostra e della società ideale:angel2:

Fanto64
22-09-2006, 14.49.26
-Un impiegato. 1400€
-Un avvocato. 2400€
-Un notaio. 2500€
-Un commesso. 1800€
-Un edicolante (proprietario di edicola). 2000€
-Un barista. 2000€
-Una velina. 2000€ 4000€ 100.000,00€
-Un presentatore tv di prima serata. 5200€
-Un medico/odontoiatra. 200€
-Un veterinario.2000€
-Un addetto al call-center. 400€
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 2000 € 3000€ se adetto a zone particolarmente degradate
-Un poliziotto. 5000€
-Un "ospite" vip in discoteca. percentale in base ai biglietti + consumazioni gratuite
-Un protagonista di reality. rimborso spese
-Un calciatore. come adesso !!!
-Un grafico. 200 € (duecento):asd:
-Un programmatore. 1200€
-Un attore. di teatro nulla
-Un bancario. molto.. moltizzzzzimo

mVm
22-09-2006, 14.55.46
- insegnante elementare 2100
- insegnate media 2200
- insegnate superiori 2400
- professore universitario 2800 + benefit se impegnato nella ricerca

:)

..Omega.Rav..
22-09-2006, 14.59.06
Comunque praticamente tutti vi siete dimenticati della professione secondo me più importante: Insegnante porcozio:bash:


mah io ho sempre avuto insegnanti che mi dicevano di leggere da pagina n. a pagina n. cosa che avrei potuto fare benissimo da solo, idem in università... più che leggere il proprio libro davanti all'aula il professore non faceva molto... fosse per me... :asd:

FALLEN_ANGEL_664
22-09-2006, 15.00.30
Comunque praticamente tutti vi siete dimenticati della professione secondo me più importante: l'Insegnante porcozio:bash:


Il che la dice lunga su molte cose, e della nostra e della società ideale:angel2:


Ah, come vuoi:
l'insegnante deve essere pagato bene, ma deve svolgere bene il suo lavoro. Per farmi capire: molti insegnanti oggi non sanno insegnare, spesso perchè nessuno gli ha mai insegnato ad insegnare. Oltretutto, qui partirebbe il discorso inerente alla scuola italiana, che sarebbe OT.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

bejita
22-09-2006, 15.02.34
lo stipendio degli insegnanti dev'esser legato al successo nella propria materia delle classi che seguono :teach:

_Fred_
22-09-2006, 15.07.48
-gli ingegneri! Qualcuno pensi agli Ingegneri!
Per i quali, direi che 30, 40 mila euro al mese più rimborso spese possono bastare.

Potremmo inventarci una sorta di replicatore; così diciamo di guadagnare poco mentre produciamo euro a valanga... e senza che siano falsi :asd:


:asd:
Scherzi a parte, tra gli stipendi che ho visto, l'unica cosa su cui non sono d'accordo è che il parlamentare (in una società ideale) non debba essere pagato: storicamente, sarebbe come tornare al medioevo dove solo i nobili con rendita potevano permettersi di occuparsi di politica, mentre gli altri dovevano lavorare per mangiare. Lo stipendio, anche alto, è stato messo proprio per rendere l'impegno politico accessibile (e perché no, allettante) a tutte le categorie di persone.
Lasciamo perdere il fatto che abbia degenerato in maniera scandalosa, ma comunque uno stipendio molto alto ci sta.
Meno di quello degli ingegneri, però. :asd:

Sono d'accordo anch'io, i politici non dovrebbero avere problemi sul come arrivare alla fine del mese, altrimenti già fanno poco ora, figuriamoci dopo. Non si dovrebbe esagerare come si fa ora, ma neanche lasciarli a secco.

Atra cosa, lo stipendio dovrebbe essere proporzionato al lavoro, sia esso mentale che fisico, quindi che guadagni bene, l'avvocato o il medico, ma altrettanto l'operaio che si fa il mazzo, ma anche lo spazino che pulisce in giro tutto il giorno. Troppo spesso li si considerano impieghi di serie b.

Sugli insegnanti, il discorso secondo me è complesso, penso ad esempio alle vacanze che hanno gli studenti e che per forza di cose hanno anche gli insegnanti, per questo non credo possa essere assimilato ad altri tipi di lavoro.

sharkone
22-09-2006, 15.14.07
L'idea in sè non parte da basi sbagliate, ma se una società fosse così organizzata, imploderebbe subito. Se gli stipendi fossero fissi e garantiti, nessuno si sentirebbe più in dovere di dare il proprio contributo o anche solo d'impegnarsi in ciò che fa. La remunerazione è una componente fondamentale per lo sprono al lavoro, non se ne può prescindere.
E poi, se così fosse, potremmo dire addio allo sviluppo, al mgilioramento, al progredire tecnologico: nessuno più cercherebbe qualifiche, nè andrebbe in cerca di nuovo sapere, dato che ciò non gli porterebbe alcun vantaggio.
Ma infatti in una società con stipendi fissi e garantiti si dovrebbe far buon uso di premi per chi fa qualcosa in piu'. Senza contare l'avanzare di grado.
Inoltre sarebbe buona norma utilizzare qualche meccanismo di controllo del lavoro.

Tra l'altro "chi si fa i cazzi suoi tanto lo stipendio gli arriva comunque" è presente anche nella nostra società. Quante volte un impiegato, una maestra, e così via, mi ha dato questa impressione;)

Per questo servirebbe un buon controllo.

Per quanto riguarda il parlamentare secondo me dovrebbe avere uno stipendio simile a quello degli altri, fa comunque qualcosa(in una società ideale). O almeno io lo vedo alla vecchia maniera, il politico tratta di politica, non fa altro. La politica come hobby fa troppi danni.

Alceo
22-09-2006, 15.15.00
L'idea in sè non parte da basi sbagliate, ma se una società fosse così organizzata, imploderebbe subito. Se gli stipendi fossero fissi e garantiti, nessuno si sentirebbe più in dovere di dare il proprio contributo o anche solo d'impegnarsi in ciò che fa. La remunerazione è una componente fondamentale per lo sprono al lavoro, non se ne può prescindere.
E poi, se così fosse, potremmo dire addio allo sviluppo, al mgilioramento, al progredire tecnologico: nessuno più cercherebbe qualifiche, nè andrebbe in cerca di nuovo sapere, dato che ciò non gli porterebbe alcun vantaggio.

Semplicemente nono sono d'accordo sul fatto che la ricompensa pecunaria sia la sola ed unica molla che ci spinge nelle scelte della nostra vita. Meno che meno poi per le persone che maggiormente contrinuiscono allo sviluppo tecnologico e scientifico.

Ma capisco e comprendo che oggi e per molte persone ciò sia l'unico stimolo e valore.

Pratti
22-09-2006, 15.43.57
I soldi che darei come stipendi varierebbero di poco se non addirittura per niente tra i mestieri da te citati (esclusi i non mestieri come nel caso della velina).

Invece secondo il principio del "a ciascuno secondo le proprie necessità, da ciascuno secondo le proprie capacità" (dove i propri bisogni non sono ovviamente autodeterminati dai capricci) darei di più a chi si trova in condizioni di bisogno particolari.
Sei un impiegato single? 1000 euro di stipendio. Hai una famiglia con tre persone a carico, allora esso sale a 3000 euro per il loro mantenimento.
Hai una persona handicappata o malata da curare, il tuo stipendio deve essere sufficiente per venire incontro alle loro necessità.
O in modo ancora più "radicale" sei single e non possiedi un'abitazione? Il tuo stipendio viene aumentato in modo da permetterti d'avere una casa propria.

Bisogni e necessità dipenderebbero dalle capacità della produzione e del sostenibiltà dell'ambiente.

Lo Stato assistenzialista può essere giusto, ma sapendo come funziona la previdenza in Italia, nel giro di pochi mesi tutti dichiarerebbero di avere in famiglia 27 invalidi, o 85 figli...:asd:

MarcoLaBestia
22-09-2006, 16.08.45
:chicavolomitrovalosmileconilpugnochiuso?:
http://teknolover.altervista.org/_altervista_ht/natalieportman_comunista.jpg

cit :asd:

*Lorenzo*
22-09-2006, 16.34.16
-Un impiegato. 1000
-Un avvocato. 1800
-Un notaio. 1700
-Un commesso. 1100
-Un edicolante (proprietario di edicola). 1200
-Un barista. 1400
-Una velina.500
-Un presentatore tv di prima serata. 1600
-Un parlamentare. 1400
-Un medico/odontoiatra. 1600
-Un veterinario. 1600
-Un addetto al call-center. 1000
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). 100.000 (:asd: ) seriamente, 1000
-Un poliziotto. 2000 (+ sostanziosi "indenizzi" per ogni intervento pericoloso, anche se ci sarebbe da precisare parecchio, ma insomma l'idea è quella)
-Un "ospite" vip in discoteca. dipende da "quanto" vip è, ma facciamo 150-200 max
-Un protagonista di reality. 100
-Un calciatore. di seria A 1000
-Un grafico.1200
-Un programmatore. 1200
-Un attore. 1600
-Un bancario. 2000


Edit: Ortografia + ritocchi per ripensamenti...

Alceo
22-09-2006, 16.43.50
http://teknolover.altervista.org/_altervista_ht/natalieportman_comunista.jpg

cit :asd:


Si sa che Natalie è una compagna, ma io intendevo lo smile giallo con il pugno chiuso.

Zeus, dove sei? :mecry:

sharkone
22-09-2006, 17.04.40
Si sa che Natalie è una compagna, ma io intendevo lo smile giallo con il pugno chiuso.

Zeus, dove sei? :mecry:
Lui: http://spaccasharko.altervista.org/_altervista_ht/immagini/pugnochiuso.gif ?



Best Smile Evah:sisi:

Elrond.
22-09-2006, 17.30.30
A Granburrone siamo da gran tempo organizzati nel migliore dei modi. Abbiamo convinto i nani amici di Gandalf a lavorare nella nostra impresa metallurgica che produce le spade da rivendere a Isengard; considerando che le nane hanno la barba e che, pertanto, i nani preferisco guardarsi i porno elfici piuttosto che far famiglia, 1000 euro bastano ad assicurare loro un'esistenza dignitosa con qualche svago occasionale (magari non potranno permettersi un Nazgul, ma da noi siamo molto avanti con le energie alternative: facciamo i cavalli con l'acqua). Uno di loro, un certo Balin, era un bravo programmatore e guadagnava sui 1700 euro al mese. Peccato che poi sia morto durante una rissa in discoteca.

Mia figlia, Arwen, non è mai stata molto portata per lo studio, ma infine ho saputo trovarle un posto come barista nella Locanda del Puledro Impennato; questo la costringe a viaggiare e le spese sono tante: se la cava coi 1000 euro anche lei, ma poi arrotonda coi porno.
Anche se i vostri film non ne parlano, ho poi due figli, che mi pare si chiamino Elladan e Elrohir. Il maggiore è entrato nella polizia che, ovviamente, non funziona granchè; dalle nostre parti, infatti, c'è un noto gruppo di esaltati, noto col nome di Compagnia dell'Anello, che passa il tempo a pestare quei poveri goblin, senza che la polizia se ne curi. Ultimamente, tuttavia, siamo stati molto impegnati col terrorismo Uruk-hai (soprattutto per ragioni di coscienza, visto che le armi a Isengard le viendiamo noi). Per questo lavoro mio figlio porta a casa 1500 euro.
Il minore, invece, è sempre stato un ragazzo di studio, così ho deciso di avviarlo verso la professione forense e metterlo al servizio della nostra famiglia. Adesso è un brillante avvocato, che risolve i problemi miei e dei suoi fratelli: io non lo pago, sua sorella gli passa ogni tanto qualche porno e suo fratello evita di pestarlo; a parte questo, porta a casa 1700 euro mensili. Credo che, considerando la sua bravura e i tanti problemi che risolve, meriterebbe molto di più, ma noi abbiamo cercato di costituire un società giusta e non se ne parla nemmeno.

Se non altro, la Compagnia dell'Anello ha incrementato i nostri rapporti economici con gli Hobbit della contea: gli Hobbit saranno anche piccoli ma bevono come i nani (in verità anche noi elfi amiamo bere, come tutti nella Terra di Mezzo); infatti ho sempre cercato di convincere mia figlia ad aprire una taverna da queste parti, con tutto il traffico di Baggins e di Sottocolle che c'è ultimamente, ma di mettersi in proprio non ha punto voglia. D'altra parte, da quando un mio caro e vecchio amico, Bilbo Baggins, ha aperto qui a Rivendell un giornalaio, se la cava con la vendita dei soliti porno. Da Bilbo potete anche trovare la serie in 11'000 fascicoli delle Storie della Terra di Mezzo, commentate da Christopher Tolkien e illustrate con le foto di Arwen Mezzatr... Mezzelfa. Bilbo fattura ogni mese 1500 euro. Purtroppo Rivendell è soltanto un piccolo rione di Elfi bevitori e un po' checche: certe cose le acquistano solo i nani e non saprei dire se lo stipendio di Bilbo sia commisurato alle sue esigenze.
Comunque, se volete acqistare qualche porno, troverete l'edicola proprio sulla destra della cascata, di fronte agli studi televisivi.

Qui a Rivendell, tuttavia, non registriamo molti programmi: abbiamo una piccola rete locale che trasmette, di giorno, qualche servizio sulle fiaccolate che talvolta organizziamo fino ai Porti Grigi e, di notte... beh, a questo punto avrete senz'altro capito cosa trasmette di notte. Purtroppo, nella topografia originaria della Terra di Mezzo, a Rivendell non sono state previste Torri di Trasmissione; così, ogni sera, ci sintonizziamo col nostro palantir e guardiamo quel che passano le quattro reti nazionali.

Barad-Dûr, ultimamente, trasmette un interessante reality show che sicuramente conoscerete anche voi: si chiama Il Grande Fratello e ha per logo un grande occhio (http://images.google.com/images?q=tbn:vcb_sTNqKVpbRM:http://img-nex.theonering.net/images/scrapbook/orig/9263_orig.jpg); il protagonista è Sauron: in caso di vittoria, guadagnerà 100 euro per tutta la durata dello spettacolo, altrimenti dovrà accontentarsi della notorietà.
Minas Tirith, invece, è la nostra rete sportiva. Il giro della Terra di Mezzo è uno degli eventi più seguiti, grazie soprattutto ll'impegno di Gollum, il loro bravissimo operatore; tuttavia il nostro sport nazionale è senz'altro il calcio. Prima ogni domenica, ora anche i mercoledì, assistiamo alla storica partita fra Gondor e Mordor; il capitano di Gondor è un centravanti fantastico, di come in Italia non ne vedete dai tempi di Van Basten. Guadagna sui 3000 euro mensili. Alcuni lamentano che il suo stipendio sia troppo alto: tuttavia, considerando che fa un mestiere altamente specializzato e che il prodotto del suo lavoro lo acqcuista chiunque, credo che possa starci. Certo, non dovrà accontentarsi dei porno come i nostri nani metalmeccanici, ma in fondo Gondor non ha un società giusta come Granburrone.
Se amate il varietà, sintonezzate il vostro palantir su Orthanc. Oltre ad acquistare le armi prodotte a Granburrone, infatti, Isengard può vantare le migliori trasmissioni d'intrattenimento per le masse: con un presentatore quale Saruman, vorrei vedere altrimenti. La sua veste bianca, il suo bastone, e quel volto che ricorda tanto i B-movie degli anni '70, Saruman riesce a incantare milioni di telespettatori in tutto il mondo. Alcuni dicono che ciò faccia parte di un piano per la conquista della terra di Mezzo, ma io non voglio crederci. Comunque, per i suoi servizi, Saruman guadagna 2000 euro al mese, e sono senz'altro pochi, perchè Saruman ha un talento che pochi altri possiedono.

:sisi:

Eowyn.
22-09-2006, 17.36.16
A Granburrone ...

:hail: :roll3: :hail: :roll3: :hail:

Asuterisuku
22-09-2006, 17.39.27
A Granburrone[...]

Ma LOLLERRIMO

:hail: :hail: :hail:

Fabio
22-09-2006, 17.49.25
A Granburrone[CUT]

Non c'hai proprio un cazz' da fa', eh? :asd:

MarcoLaBestia
22-09-2006, 19.39.40
I soldi vanno aboliti.




EDIT prima ke lo dica qualcuno e mi faccia incazzare: no, niente baratto.

_Fred_
22-09-2006, 19.42.20
I soldi vanno aboliti.

EDIT prima ke lo dica qualcuno e mi faccia incazzare: no, niente baratto.

Pagamento in natura? :asd: :asd: :asd:

billygoat
23-09-2006, 02.05.50
:chicavolomitrovalosmileconilpugnochiuso?:

io ho questa http://badrasta.altervista.org/pugno2.gif...
può andar bene comunque?


tra l'altro per ritrovarla mi son riletto questo (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?t=202876)... mamma, quante risate! :roll3:

RoodRedBear
23-09-2006, 02.43.27
-Un impiegato. seduto, soggetto agli scazzi dei capi, orario ben definito. 1000€.
-Un avvocato. +50€ per causa vinta.
-Un commesso. (prendo un negozio di abiti) ambiente rilassato, quasi nulli problemi con i clienti, possibilità di sconti. 800€.
-Un edicolante (proprietario di edicola).
-Un barista. vacanze inesistenti, sempre in piedi, decine di clienti nello stesso momento, vuoto di memoria per quanto riguarda la luce del sole. 2000€. 1500 se lavorando dimagrisci.
-Una velina. 40% dello stipendio che percepisce il calciatore con cui scopa.
-Un presentatore tv di prima serata. 1200€, perchè nonostante le boiate che si sentono riescono a non imprecare a ruota.
-Un operatore ecologico (spazzino per gli amici). sveglia presto, costante contatto con l'altrui merda, lavoro un po' spaccacoglioni. 1700€.
-Un poliziotto. +100€ per arresto (naturalmente del criminale fatto rilasciare dall'avvocato), +5€ per multa. -20€ per infrazione commessa.
-Un "ospite" vip in discoteca. consumazione gratis.
-Un protagonista di reality. 15 minuti di gloria e 4 apparizioni in TV per 200€ cadauna.
-Un calciatore. secondi totali di possesso di palla x 5€. +50€ per gol. (elaborare nuova strategia per i portieri)
-Un programmatore. 1500€. -50 per ogni bug nella versione in commercio.