PDA

Visualizza versione completa : Il mercante di...



FALLEN_ANGEL_664
13-09-2006, 00.48.38
Stavo guardando la tv stà sera: trasmettevano il famoso film-documentario sul governo Bush junior. Un buon documentario, un pò caotico per i miei gusti presentato con toni non proprio da "giuria di tribunale" (nel senso che il tono è chiaramente "di parte"), ma tutto sommato un interessante documento. Finito il programma faccio un pò di zapping per vedere se c'è qualcosa in giro. E tra una pubblicità e l'altra mi imbatto in un breve trailer del film "Il mercante di pietre". Avevo già visto un paio di volte il trailer "completo", ma mai questo. Era un trailer corto, probabilmente da 15 massimo 20 secondi, sapete: quelli in versione ridotta. Ma la cosa che mi ha stupito di quel trailer era il breve messaggio che la voce fuori campo diceva mentre scorrevano le immagini. Il messaggio era breve e conciso: "è un cristiano che si è convertito all'islam". Ora, non mi ricordo se si trattava di un "è" o di un "era", ma la cosa raccapricciante era che le immagini proposte mostravano una sequenza piuttosto "macabra", qualcosa come gente che ammazza, altra che muore, altra che si dispera.

Finita la sequenza mi sono chiesto: cosa dice questo trailer? Una breve sequenza di immagini cruente ed una sola singola frase: è un cristiano che si è convertito all'islam. Cristiano che si converte all'Islam ---> Immagini cruente. Cristiano che si converte all'Islam ---> Male. Scindendo quindi il concetto viene da pensare che o la sua natura di cristiano che si converte o il fatto che passa all'Islam siano la causa del male. Mi sono quindi chiesto: su chi per prima si punta il dito quando si sente una cosa simile? Sul punto di partenza o sul risultato di questa conversione? Mi sono subito risposto "sul risultato", perchè consideriamo il male come causa di un comportamento sbagliato, di un'azione negativa, e quindi il male che scaturisce da quelle immagini deve per foza essere nato dal fatto che il protagonista o comunque il soggetto inteso nella frase compie un'azione sbagliata. Quindi il messaggio qual'è? Un cristiano che si converte all'Islam provoca male. Un cristiano che si converte all'Islam passa dal bene al male. Cristiano ---> Bene. Islam ---> Male.

Non è tanto importante l'attribuzione di buono al concetto di cristiano: in linea di principio un cristiano è una persona che si dona al prossimo secondo la dottrina di Cristo appunto. Quindi tecnicamente il connubio tra cristiano e bene è ipoteticamente giusto ed invece è sbagliato attribuire la definizione di cristiano a chi non si dona agli altri, insomma a chi non segue la dottrina cristiana. E' piuttosto importante invece, l'attribuzione di male al cocetto di Islam.

Certo: magari il protagonista del film è un cristiano che si converte all'Islam e poi causa del male. Non metto in dubbio che persone che si convertono (o preferirei dire "che dichiarano di convertirsi") all'Islam possano ipoteticamente e potenzialmente fare del male. E a pensarci bene "a mente attiva", il trailer in se non dice esplicitamente che convertirsi all'Islam è male. Il punto è: cosa pensa lo spettatore medio che presta tanta attenzione al televisore quanto un alluno svogliato innanzi ad un professore noioso? Quali parole, quali concetti rimangono in testa? Da parte mi ritengo che i due concetti fondamentali siano questi: "convertito all'islam" e "male". O meglio: "islam" e "male".

Insomma, per riassumere: secondo me quel trailer suggerisce allo spettatore che l'islam è sinonimo di male.

Io non sono esperto della religione fondata da Maometto, ma non penso proprio che sia definibile come una religione cattiva o maligna. Si basa su è professata accanto ad odio e sofferenza, testi antichi, ma pure il Cristianesimo e basato su vecchi manoscritti; ed anche il cristianesimo è stato usato in simil modo (e forse ancora lo è). Ho trovato quindi inacettabile un simile trailer e lo ritengo offensivo per la comunità islamica. Voi che ne pensate?

P.S.: dato che questo è un mio thread e visto la situazione recente, specifico che l'argomento del topic è inerente il trailer da me citato. Ribadisco che il regolamento è molto chiaro in proposito: non andate OT se non per brevi interruzioni opportunamente segnalate (o nel caso scrivete in piccolo se si tratta di OT "piuttosto lunghi"). Non voglio che il topic tocchi gli argomenti che seguo ad elencarvi se non sono giustificatemente e chiaramente collegati con l'argomento da me trattato:
-guerra in Iraq
-governo Bush
-governo italiano (attuale o precedente)
-relazione tra il governo italiano e Stato Pontificio
-teorie secondo il quale l'Islam è il male se non vengono IMMEDIATAMENTE E CHIARAMENTE dimostrate seguendo PROCEDIMENTI LOGICI
-varie ed eventuali che opportunatamente seguiterò a segnalare
Vi invito a non rispondere ad eventuali trasgressori del regolamento del forum. Limitatevi a segnalarli al mod.

Volevo oltremodo ringraziare mod ed admin per il loro costante lavoro e augurargli ogni bene... :D

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

AbcdefgReVolution
13-09-2006, 01.22.11
Anche seo fosse vero questo messaggio (ed è così, voluto o no) chi già la pensa così non ha bisogno del messaggio subliminale perchè gia lo pensa. Chi invece non è idiota e così non la pensa se ne frega. Ma siccome al mondo si trovano per la maggior parte stupidi in ogni dove...e questo non è certo a causa dei messaggi subliminali. E' una questione fisica.

FALLEN_ANGEL_664
13-09-2006, 01.37.27
Anche seguendo il tuo ragionamento: e chi invece è idiota e non lo pensa?

In ogni caso è offensivo.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

lord_of_chaos
13-09-2006, 02.31.37
Credo che l'Islamismo sia considerato "il male" perchè si tende a considerare solamente la parte estremista di questa religione.

Come sappiamo la religione cattolica predica la filosofia del "porgere l'altra guancia",essere amici del proprio nemico e cose del genere.

Mentre LA PARTE ESTREMISTA dell'Islamismo invece predica la filosofia delLA Jihad (http://it.wikipedia.org/wiki/Jihad)

Quindi agli occhi di un cattolico (che considera solamente la parte estremista)
l'islam è considerato maligno in quanto predica esattamente l'opposto di ciò che gli ha insegnato la sua chiesa.




Personalmente rispetto tutte le religioni di questo mondo (fatta eccezione per i culti satanici e le pseudo religioni (http://it.wikipedia.org/wiki/Flying_Spaghetti_Monsterism)) e non credo che esista una religione migliore rispetto alle altre.
Io vedo nella religione un modo di comunicare con Dio,quindi in sostanza una religione vale l'altra.

Helevorn
13-09-2006, 02.48.00
Io non sono esperto della religione fondata da Maometto, ma non penso proprio che sia definibile come una religione cattiva o maligna. Si basa su è professata accanto ad odio e sofferenza, testi antichi, ma pure il Cristianesimo e basato su vecchi manoscritti; ed anche il cristianesimo è stato usato in simil modo (e forse ancora lo è). Ho trovato quindi inacettabile un simile trailer e lo ritengo offensivo per la comunità islamica. Voi che ne pensate?


Il tuo ragionamento si basa sull'associazione di idee, il problema è che tu estrapoli le parole e le immagini dal contesto e le manipoli a tuo piacimento. Magari il film parla proprio di un cristiano che si converte per predere parte a chissà quale attentato, chissà... tu il film l'hai visto o pensi che il trailer sia sufficiente per giudicare? Tu dal solo trailer sei in grado di dire che questo è un film anti-islamico? Non credo proprio.

Quanto a quello che dà fastidio alla comunità islamica, prima di preoccuparmi dei loro pensieri ti inviterei a rievocare il casino (persino morti e feriti in Iran, roba da età della pietra) suscitato dalle innocue vignette satiriche mesi or sono, o meglio ancora della vicenda di Théo Van Gogh, brutalmente ucciso da un islamico illuminato per il suo documentario sull'infibulazione e le violenze alla donne nelle società islamiche.
Ragion per cui, se hanno qualcosa da dire su questo film, sono certo che faranno sentire la loro voce.

Ho letto di musulmani che affermavano testualmente che "ci sono musulmani moderati, ma l'Islam in sè non si presta necessariamente a letture moderate". Questo è vero anche per la Bibbia, come giustamente sottilinei, ma il Cristianesimo è stato riformato, l'Islamismo no. La differenza è quella che oggi qui da noi abbiamo col medioevo, la triste attualità in oltre il 50% degli stati arabi (solitamente quelli più poveri e/o più ricchi ma coi peggiori leader del pianeta).

FALLEN_ANGEL_664
13-09-2006, 02.52.47
Il tuo ragionamento si basa sull'associazione di idee, il problema è che tu estrapoli le parole e le immagini dal contesto e le manipoli a tuo piacimento. Magari il film parla proprio di un cristiano che si converte per predere parte a chissà quale attentato, chissà... tu il film l'hai visto o pensi che il trailer sia sufficiente per giudicare? Tu dal solo trailer sei in grado di dire che questo è un film anti-islamico? Non credo proprio.

Non ho giudicato il film. Ho giudicato il trailer.

Io ritengo che la combinazione di immagini "cruente" con quella particolare frase affermi in modo "indiretto" che l'Islam è male. Perchè? Perchè è la prima cosa che quel trailer secondo me suscita.


Ragion per cui, se hanno qualcosa da dire su questo film, sono certo che faranno sentire la loro voce.

Sono certo che se la comunità islamica troverà di cattivo gusto quel trailer non tarderà a segnalarlo. Ma visto che io stesso lo trovo di cattivo gusto allora ne sono venuto a discutere qui. Poi, se la comunità islamica se ne frega a me non importa. Volevo esprimere la mia opinione e sentire i vostri pareri. :D


Ho letto di musulmani che affermavano testualmente che "ci sono musulmani moderati, ma l'Islam in sè non si presta necessariamente a letture moderate". Questo è vero anche per la Bibbia, come giustamente sottilinei, ma il Cristianesimo è stato riformato, l'Islamismo no. La differenza è quella che oggi qui da noi abbiamo col medioevo, la triste attualità in oltre il 50% degli stati arabi (solitamente quelli più poveri e/o più ricchi ma coi peggiori leader del pianeta).

E quindi qual'è il problema? L'islam o chi lo interpreta? :)

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Helevorn
13-09-2006, 03.02.10
Okok, ma non ti viene in mente che magari potresti essere smentito dal film stesso? Non credo che nessun islamico sano di mente si metterebbe a criticare il trailer in quanto tale col rischio di essere smerdato dal film...
Tutto questo discorso ha poco senso, il trailer è funzionale proprio ad uno scopo, vedere il film. :asd:
Quelo che fai tu è come offendersi per la copertina di un libro senza sapere un fico del contenuto del testo :)

Helevorn
13-09-2006, 03.03.37
E quindi qual'è il problema? L'islam o chi lo interpreta? :)

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664


è questo il problema, lo interpreta chi cazzo vuole proprio perchè non vi sono limiti specifici.

lord_of_chaos
13-09-2006, 03.05.44
Il tuo ragionamento si basa sull'associazione di idee, il problema è che tu estrapoli le parole e le immagini dal contesto e le manipoli a tuo piacimento.
CUT

Cercando delle fonti attendibili per risponderti ho cercato su Google(Immagini) la parola chiave "islam".
LA PRIMA immagine che compare è quella di un kalashnikov.
Fortunatamente tutti gli altri risultati trovati dal buon Google erano decisamente più pertinenti.

è pur vero che uno può scrivere "cattolicesimo" all'immagine di una esplosione nucleare e poi uploadarla sul web,però è anche vero che l'immagine del fucile mi ha fatto riflettere che per molti L'Islmamismo è effettivamente sinonimo di violenza.

Involontariamente lo spettatore del trailer potrebbe associare le due idee.

Helevorn
13-09-2006, 03.09.01
Involontariamente lo spettatore del trailer potrebbe associare le due idee.

sì, certo che può farlo, però per evitare figure di merda prima gli conviene vedere se il film conferma le sue impressioni. Come già detto prima, non si giudica un libro dalla copertina. E giudicare la copertina (il trailer) in sè è ridicolo.

lord_of_chaos
13-09-2006, 03.12.36
sì, certo che può farlo, però per evitare figure di merda prima gli conviene vedere se il film conferma le sue impressioni. Come già detto prima, non si giudica un libro dalla copertina. E giudicare la copertina (il trailer) in sè è ridicolo.
Beh,allora aspetterò con ansia l'inizio della proiezione del film..
E poi lo scaricherò da internet per poterne riparlare nel bene o nel male :asd:

samgamgee
13-09-2006, 08.36.48
Non ho visto nè il trailer nè il film, quindi non so dire, potrebbe essere una genialata sarcastica che neanche mi immagino come un filmetto sulla bontà dell'america e la cattiveria degli arabi, non so.

Tuttavia mi spaventano le possibili reazioni alla frase che ho letto sui cartelloni pubblicitari..."veste come noi, parla come noi. ma ci odia"

.Orfeo.
13-09-2006, 09.05.16
La questione è che tutte le religioni potenzialmente possono causare del male, nel momento in cui sfociano in atteggiamenti intolleranti ed estremisti.Io non amo personalmente le religioni in quanto dal mio punto di vista snaturano l'uomo, lo spersonalizzano, lo mettono in conflitto con se stesso senza ragione alcuna, lo sminuiscono in dignità, genuflettendolo, e pretendono che la sua volontà sia subordinata alla volontà di un Dio (in genere contesto l'intero sistema oscurantista posto in essere dalle religioni), comunque rispetto sempre chi ha le sue convinzioni.Venendo alla questione Islam=male/Cristianesimo=Bene, penso che si tratti di un'associazione che non abbia molto senso. Il Corano e la Bibbia potenzialmente sono entrambi pericolosi, dipende dall'interpretazione che si fa dei due testi.
Inoltre se obiettivamente a noi occidentali l'Islam appaia una religione più "repressiva" del Cristianesimo la motivazione risiede non, come alcuni vorrebbero farci credere in una maggiore bontà del cristianesimo, ma nei due differenti iter storici-culturali che l'occidente e il medioriente hanno avuto.Noi abbiamo avuto l'illuminismo, la nascita di una concezione laica (di cui in Italia c'è tanto ancora bisogno), la separazione tra Stato e Chiesa.Cose che buona parte dei paesi di religione islamica non hanno mai conosciuto.Se noi abbiamo determinate libertà non è perchè c'e stata fatta una gentile concessione dal Vaticano, ma perchè ce le siamo conquistate noi, popolo oppresso da inquisizione e roghi.

Peter Pan
13-09-2006, 10.58.00
Come sappiamo la religione cattolica predica la filosofia del "porgere l'altra guancia",essere amici del proprio nemico e cose del genere.


Si ma un conto è predicare, un conto è razzolare.


Mentre LA PARTE ESTREMISTA dell'Islamismo invece predica la filosofia delLA Jihad (http://it.wikipedia.org/wiki/Jihad)


E tutta la comunità Islamica che non è estremista si dissocia dall'estremismo Islamico. L'Islam è una religione d'amore e di pace.
Ho letto e sentito prediche da parte di diversi imam cariche d'amore che mai ho sentito da un prete cattolico.


Il tuo ragionamento si basa sull'associazione di idee, il problema è che tu estrapoli le parole e le immagini dal contesto e le manipoli a tuo piacimento.

Io non credo: ho visto anche io quel trailer (http://www.medusa.it/ilmercantedipietre/) e dice proprio così, non l'ha estrapolata Fallen, sinceramente anche io ho avuto la sua stessa impressione sentendola, impressione che risulta sbagliata solo dopo che hai letto la trama del film e capisci che si rivolge al protagonista, non in generale. Magari avrebbero potuto evitare di usare l'indicativo presente o specificare l'appartenenza del protagonista a una cellula terrorista, non sottolineare la sua conversione all'Islam.


Magari il film parla proprio di un cristiano che si converte per predere parte a chissà quale attentato, chissà... .

E infatti è così, ma lo capisci solo se leggi la trama. Dal sito:

In realtà il "Mercante di Pietre" è un cristiano convertito all'Islam, membro "dormiente" di una cellula di Al Qaeda che opera tra Milano e Torino.

La sua specialità è di fare "il mutante", di entrare cioé nella vita di una donna, di corroderla e infine distruggerla. Individua così quella che in gergo si chiama la "colomba", la seduce, e la usa come strumento inconsapevole di distruzione.

Il trailer anche io l'ho trovato fraintendibile.


Per quello che riguarda il film mi ha ricordato molto "Telefon", un film del 1977 che parla di un progetto del KGB: diverse persone conducono una vita normalissima e rispettabilissima negli Stati Uniti, ma in realtà sono agenti del KGB dormienti. Hanno subito un condizionamento del cervello e non sono consapevoli di essere agenti segreti. La loro particolarità è che ognuno ha una missione precisa, un compito assegnatogli in origine, ma non ne sono consapevoli. Basta però che sentano un comando preciso perché scatti il condizionamento ipnotico e loro tornino in attività, per svolgere il loro compito. Questo comando vocale per attivarli può anche essere impartito per telefono, e ne approfitta un agente del KGB che, acquisito l'elenco dei dormienti, decide arbitrariamente di andare negli Stati Uniti per attivarli.

Alla fine, cambia la guerra, cambia il nemico, ma i film hanno sempre lo stesso scopo. Qualunque esso sia.



E giudicare la copertina (il trailer) in sè è ridicolo.

Scusami ma perché ridicolo? Fallen non sta giudicando il film, sta solo facendo una critica costruttiva su quello che viene detto nel trailer. E credo sia una cosa abbastanza lecita, non vedo dove sia il ridicolo.


Anzi: nel trailer potevano benissimo specificare "se un cristiano entra in Al Qaeda" o meglio "se un cristiano si converte al fondamentalismo" senza sottilizzare sulla sua conversione all'Islam. Perché in quel modo si dice che se uno diventa islamico allora è automaticamente fondamentalista. E questo non corrispondente alla realtà.


Tuttavia mi spaventano le possibili reazioni alla frase che ho letto sui cartelloni pubblicitari..."veste come noi, parla come noi. ma ci odia"

Appunto: secondo me può anche suscitare odio e avversione nei confronti dell'Islam, quando il soggetto non è l'Islam ma le cellule terroristiche.

debbbole
13-09-2006, 11.45.31
secondo me quel trailer suggerisce allo spettatore che l'islam è sinonimo di male
incredibile: anche io ho visto quel trailer... e anche io mi sono detto: "ma tu guarda che cazzo di film che vanno a fare... e poi si lamentano dell'11 settembre". Ovviamente, spero di sbagliare, e spero che quel trailer sia solo stato fatto così per motivi commerciali, spero che il film sia bellissimo etc (io a vederlo, per sicurezza, non ci vado)... però sinceramente ho avuto l'impressione di un film dedicato a quelle persone che dell'Islam sanno solo quello che hanno visto poco più di 5 anni fa in TV, che così possono crogiolarsi nel loro odio che nulla ha a che fare con la razionalità. In definitiva, anche secondo me vale quello che ho quotato, e vale anche che quindi è un trailer di merda, e se il film ha la trama suggerita dal trailer, allora anche il film è un film di merda. :)


sì, certo che può farlo, però per evitare figure di merda prima gli conviene vedere se il film conferma le sue impressioni. Come già detto prima, non si giudica un libro dalla copertina. E giudicare la copertina (il trailer) in sè è ridicolo.La copertina di un libro non è come il trailer di un film: io della copertina guardo il riassunto dell'inizio del libro, che di solito si può leggere nelle costine interne, e se mi intriga lo compro. Di un film (la cui copertina è un manifesto) guardo i trailer, e se mi fa schifo non lo guardo. Questo è il caso di questo film: lo giudico un cesso di film, e se non lo è, allora è cesso chi ha fatto trailer e manifesti. :)

Alceo
13-09-2006, 11.58.29
E' probabile che nel film l'associazione islam=male sia molto meno marcata (basta mettere un mussulmano moderato a fare da contrappeso), ma il messaggio del trailer mi sembra volutamente quello.

A mio parere però lo scopo del trailer non è quella di far passare chissà quale messaggio subliminale, ma invece quello di attrarre in sala le molte persone che già hanno fatto tale associazione.
Si sa infatti che ci piace leggere e vedere soprattutto opere che confermano e rafforzano le convinzioni che già abbiamo.

Peter Pan
13-09-2006, 12.14.05
basta mettere un mussulmano moderato a fare da contrappeso


Ma anche un mussulmano pacifista come ce ne sono tanti nella realtà.

lord_of_chaos
13-09-2006, 12.58.48
Si ma un conto è predicare, un conto è razzolare.

Ovvio,infatti non ho voluto spendere nemmeno una parola sugli atteggiamenti assunti dalla chiesa per non andare troppo OT.




E tutta la comunità Islamica che non è estremista si dissocia dall'estremismo Islamico.

E fanno bene a dissociarsi,purtroppo,questa parte (anche se pur piccola) influisce negativamente su tutta la comunità Islamica.
Mai sentito la frase "Fare di tutta l'erba un fascio"? è quello che molte persone stupidamente fanno..




L'Islam è una religione d'amore e di pace.
Ho letto e sentito prediche da parte di diversi imam cariche d'amore che mai ho sentito da un prete cattolico.

L'Islam e il Cattolicesimo hanno due volti:quello buono e quello cattivo (Il vecchio testamento descrive Dio come un entità vendicativa) il problema come sempre NON è la religione "cattiva,il vero pericolo è chi interpreta liberamente le scritture capendo solo quello che gli conviene e mettendolo in pratica.

Angelo75
13-09-2006, 13.05.37
Quando si diventa fondamentalisti, dei fanatici, si finisce inevitabilmente per trascendere i dettami della stessa religione in cui si crede...è successo con i cristiani e succede con i musulmani...noi cristiani ci siamo calmati da tempo ormai, mentre purtroppo per i musulmani non è stato così...

.Orfeo.
13-09-2006, 13.17.48
Quando si diventa fondamentalisti, dei fanatici, si finisce inevitabilmente per trascendere i dettami della stessa religione in cui si crede...è successo con i cristiani e succede con i musulmani...noi cristiani ci siamo calmati da tempo ormai, mentre purtroppo per i musulmani non è stato così...
Su questo ho i miei forti dubbi.:rolleyes:
Hai mai sentito parlare della destra teocon statunitense?Ma basta restare anche in Italia, gli estremismi esistono ovunque.

Poi, scusami che senso ha parlare di musulmani e cristiani in senso generico?Sono due definizioni che possono voler dire tutto e il contrario di tutto.

Braveheart1984
13-09-2006, 13.25.53
Il Corano e la Bibbia potenzialmente sono entrambi pericolosi, dipende dall'interpretazione che si fa dei due testi.



Direi che quelli potenzialmente pericolosi sono sempre e comunque gli individui che sfruttano i testi sacri per avvalorare tesi abberranti. Il Vangelo di potenzialmente pericoloso non mi sembra che abbia un bel niente (sul Corano non mi pronuncio perché non lo conosco)

Peter Pan
13-09-2006, 13.26.08
Quando si diventa fondamentalisti, dei fanatici, si finisce inevitabilmente per trascendere i dettami della stessa religione in cui si crede...


Ecco perché il trailer forse avrebbe fatto meglio a specificare, e a non fare leva sulla conversione all'Islam come qualcosa di negativo.


noi cristiani ci siamo calmati da tempo ormai, mentre purtroppo per i musulmani non è stato così...

Ma non è affatto vero.

I cristiani non andranno in giro a mettere bombe come alcuni mussulmani, ma il fanatismo è pericoloso anche attraverso il plagio e la dottrina.

Peter Pan
13-09-2006, 13.29.54
Direi che quelli potenzialmente pericolosi sono sempre e comunque gli individui che sfruttano i testi sacri per avvalorare tesi abberranti.

E non solo i testi sacri.

Qualsiasi scusa è buona per istigare alla violenza, che sia una dottrina politica o una squadra di pallone, tutte le scuse sono buone, e il risultato è sempre quello.

.Orfeo.
13-09-2006, 14.03.38
Direi che quelli potenzialmente pericolosi sono sempre e comunque gli individui che sfruttano i testi sacri per avvalorare tesi abberranti. Il Vangelo di potenzialmente pericoloso non mi sembra che abbia un bel niente (sul Corano non mi pronuncio perché non lo conosco)



Quando do fuoco ad un toro sull'altare sacrificale, so dalle scritture che induce un piacevole profumo per il Signore. (Lev. 1.9). Il problema e' con i miei vicini. I blasfemi sostengono che l'odore non e' piacevole per loro. Devo forse percuoterli?

Un mio vicino insiste per lavorare di Sabato. Esodo 35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a morte. Sono moralmente obbligato ad ucciderlo personalmente?

Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare crostacei e' un abominio (Lev. 11:10) , lo e' meno dell'omosessualita'. Non sono d'accordo. Puo' illuminarci sulla questione?

Lev. 21:20 afferma che non posso avvicinarmi all'altare di Dio se ho difetti di vista. Devo effettivamente ammettere che uso occhiali per leggere.... La mia vista deve per forza essere 10 decimi o c'e' qualche scappatoia alla questione?

Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i capelli, compresi quelli vicino alle tempie, anche se questo e' espressamente vietato dalla Bibbia (Lev 19:27). In che modo devono esser messi a morte?

Mio zio possiede una fattoria. E' andato contro Lev. 19:19, poiche' ha piantato due diversi tipi di ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha violato lo stesso passo, perche' usa indossare vesti di due tipi diversi di tessuto (cotone/acrilico). Non solo: mio zio bestemmia a tutto andare. E' proprio necessario che mi prenda la briga di radunare tutti gli abitanti della citta' per lapidarli come prescrivono le scritture? Non potrei, piu' semplicemente, dargli fuoco mentre dormono, come simpaticamente consiglia Lev 20:14 per le persone che giacciono con consanguinei?

:D

Beh, è chiaro, i pretesti per giustificare attentati, violenza, e quant'altro se sei suffficientemente disturbato ci sono ovunque.Molto spesso i testi sacri ( e non solo) sono solo una giustificazione a posteriori di una violenza.

Steamcock
13-09-2006, 14.41.06
incredibile: anche io ho visto quel trailer... e anche io mi sono detto: "ma tu guarda che cazzo di film che vanno a fare... e poi si lamentano dell'11 settembre".

Sulla religione cristiana è stato fatto molto peggio, di tutto e si continua a farlo. Il Papa preso per i fondelli, film sui preti che nascondono segreti atroci, Jesù Cristo che fa a botte su un ring (cartoni animati), cristiani che uccidono per la loro fede, milioni di vignette blasfeme......eppure nessuno si sognerebbe di andare a fare un attentato contro chi produce simili prodotti.
E' una differenza notevole in quanto sulla religione cristiana noi stessi cristiani siamo i primi a parlar male ed ironizzare. Questa cosa è impossibile nell' islam: la religione è vista sempre e comunque come una cosa serissima per un musulmano qualsiasi (non estremista) e guai anche solo a scherzarci sopra per quanlche secondo.

Alceo
13-09-2006, 14.51.04
Sulla religione cristiana è stato fatto molto peggio, di tutto e si continua a farlo. Il Papa preso per i fondelli, film sui preti che nascondono segreti atroci, Jesù Cristo che fa a botte su un ring (cartoni animati), cristiani che uccidono per la loro fede, milioni di vignette blasfeme......eppure nessuno si sognerebbe di andare a fare un attentato contro chi produce simili prodotti.
E' una differenza notevole in quanto sulla religione cristiana noi stessi cristiani siamo i primi a parlar male ed ironizzare. Questa cosa è impossibile nell' islam: la religione è vista sempre e comunque come una cosa serissima per un musulmano qualsiasi (non estremista) e guai anche solo a scherzarci sopra per quanlche secondo.

Non sono mica sicuro che a creare tutti quei prodotti "dissacranti" sul cristianesimo appartengono alla categoria dei "noi stessi cristiani".

Semplicemente noi abbiamo una società molto più laica della loro.

.Orfeo.
13-09-2006, 14.58.59
noi abbiamo una società molto più laica della loro.
Lì da te in Francia sicuramente, qua in Italia dobbiamo ancora lavorarci un po'.:asd:

Di0
13-09-2006, 14.59.18
Semplicemente noi abbiamo una società molto più laica della loro.

http://digilander.libero.it/hendrix4ever/jesus.gif

Loro non hanno un'iconogafia divertente come la nostra.

Peter Pan
13-09-2006, 15.02.38
Sulla religione cristiana è stato fatto molto peggio, di tutto e si continua a farlo.


No scusami, non capisco dove sia il nesso.

In che modo quelle cose da te elencate possono aumentare l'intolleranza nei confronti dei Cristiani? :mumble:

Non stiamo parlando di vilipendio ad una fede o delle magliette coi fumetti di Maometto.


Sei sicuro che non ti sia un po' sfuggito il senso del topic?

.Orfeo.
13-09-2006, 15.03.17
Loro non hanno un'iconogafia divertente come la nostra.
E come non dimenticarci di un classico:
http://www.supadump.com/videos/001-jesus-musical.php


Oppure ancora "Crocifiggi questo.Chi è senza peccato, scagli il primo calcio in culo".:roll3:

Di0
13-09-2006, 15.07.40
CUT

Vero. :roll3: Ma io sono sempre per questo (http://video.google.com/videoplay?docid=338461226457819883&q=passion+reloaded).

Raphael_Ravil
13-09-2006, 15.10.09
http://digilander.libero.it/hendrix4ever/jesus.gif
MUHAHAHAHAHA!!!!
Un orgasmo!!!:roll3:

Peter Pan
13-09-2006, 15.12.09
Attenzione a non esagerare con gli OT che stiamo preparando il terreno all'intromissione di qualche catechesi forzata. :look:

FALLEN_ANGEL_664
13-09-2006, 15.49.50
Vi ringrazio per il vostro contributo alla discussione, ma quei video umoristici sono OT. Vanno bene per una battuta veloce, ma non aggiungetene altri. :birra: Prego, torniamo in tema.


Ecco: il trailer era proprio quello da 15 secondi disponibile sul sito. Unico punto: non mi ricordavo della seconda battuta, che secondo me rafforza il significato negativo (o di certo non lo diminuisce).

Come ho detto, non stò commentando il film e non dico che una persona (cristiana o non) che si converte all'Islam non resti in grado di fare del male. Ma secondo me è troppo mal interpretabile. Non dice in modo diretto che l'Islam è il male, ma le parole scelte secondo me spingono il telespettatore a pensare ciò. Sarebbe stato corretto se avessero detto ad esempio "è un cristiano divenuto terrorista". A questo punto comunque sarebbe stato ancora più superfluo di prima specificare che fosse un cristiano e di certo avrebbe fatto meno pubblicità.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Braveheart1984
13-09-2006, 16.48.50
[I]


Beh, è chiaro, i pretesti per giustificare attentati, violenza, e quant'altro se sei suffficientemente disturbato ci sono ovunque.Molto spesso i testi sacri ( e non solo) sono solo una giustificazione a posteriori di una violenza.


Vero, ma non si può dare la colpa ai testi sacri, quanto a chi li interpreta in maniera non corretta. I versi che tu hai preso in esame sono leggi mosaiche, ed oggi non hanno alcun valore; ma certo che qualcuno potrebbe sempre ingannare qualche sprovveduto...:angel2:

Peter Pan
13-09-2006, 16.54.20
I versi che tu hai preso in esame sono leggi mosaiche, ed oggi non hanno alcun valore; ma certo che qualcuno potrebbe sempre ingannare qualche sprovveduto...


Appunto. Non hanno alcun valore in senso assoluto, ma per qualcuno la Bibbiaa è ancora il massimo punto di riferimento che regola ogni momento della giornata.

Di0
13-09-2006, 16.58.17
Giudicare il messaggio film da 15 secondi di trailer mi sembra difficile.
Anche fosse quello, è pur sempre un film e si può caricarlo col messaggio che si vuole, starà poi a noi decidere di ignorarlo. Non ultimo, per il motivo che mi sembra una produzione abbastanza infelice, coll'intento di puntare proprio sullo scandalo del messaggio "anti-islamico" per avere qualche speranza di successo, grazie al solito teatrino tra araldi dell'integrazione e alfieri dell'è tutto vero.

Ho letto la trama e mi pare una cagata immensa (però c'è uno che si chiama Alceo :asd:), uno di quei prodotti acchittati per creare una storia (dovere di cronaca, mi hanno fregato l'idea che avevo avuto il mese scorso per un libro, ma vedo che sono arrivati prima loro. :asd:) e serviva un "evil-character", un villain facilmente identificabile. La scelta, da questo punto di vista, è particolarmente azzeccata. Uno di noi che diventa uno di loro, wow. Traditore della fede, spero bruci a breve all'inferno.

Braveheart1984
13-09-2006, 17.03.19
Appunto. Non hanno alcun valore in senso assoluto, ma per qualcuno la Bibbiaa è ancora il massimo punto di riferimento che regola ogni momento della giornata.


Si, ma per i cristiani il Vecchio Testamento non è vincolante, lo è solo il Nuovo

Peter Pan
13-09-2006, 17.49.02
Giudicare il messaggio film da 15 secondi di trailer mi sembra difficile.


Ancora... non è del film che stiamo parlando, ma del trailer :azz:


Eppure l'italiano è una lingua così bella, non mi sembra che stiamo parlando in swahili...


l'intento di puntare proprio sullo scandalo del messaggio "anti-islamico" per avere qualche speranza di successo, grazie al solito teatrino tra araldi dell'integrazione e alfieri dell'è tutto vero.


Bé, negli anni il cinema è stato sempre un ottimo sistema di propaganda.
Durante la Guerra Fredda eravamo tempestati di film sui bravi ed efficaci soldait americani, sui loro geniali servizi segreti, sui russi tutti brutti e cattivi... l'apice del kitsch lo raggiunse Rocky IV con la macchietta di Ivan Draga.

Ma come hanno detto gli ex agenti della CIA, quando è caduto il Muro di Berlino il Comunismo non è più stato una minaccia, quindi occorreva subito trovare un nuovo nemico da combattere.

Normale che adesso ci dovremo aspettare molti di questi film.

Magari questo ancora si salva, non posso giudicarlo finché non avrò l'occasione di vederlo.
Ma per adesso ho visto il trailer e su quello stiamo parlando ora.


Si, ma per i cristiani il Vecchio Testamento non è vincolante, lo è solo il Nuovo

Per i cattolici e per qualche altra confessione cristiana forse.
Ma per molte confessioni non solo il Vecchio Testamento, ma anche tutto il resto della Bibbia fa ancora fede.

Fabio
13-09-2006, 17.59.25
Magari questo ancora si salva


E' di Renzo Martinelli, l'uomo che è riuscito ad infilare il bullet time ( :tsk: ) in un film sull'omicidio Moro e a ridicolizzare la vicenda del Vajont, quindi non ne sarei così' sicuro. :asd:

Peter Pan
13-09-2006, 18.00.27
Ah... :look:












:asd:

Di0
13-09-2006, 18.08.16
Ancora... non è del film che stiamo parlando, ma del trailer :azz:


Eppure l'italiano è una lingua così bella, non mi sembra che stiamo parlando in swahili...


E trailer deve quindi essere un termine di origine bergamasca.

No, comunque, come ho detto: il trailer per me è funzionale a scatenare quella diatriba, tutto qui. Per il resto, il film mi pare una cazzata e non suscita in me alcun interesse. Non ho mica bisogno di un prodotto cinematografico per odiare tutti gli islamici, io. :asd:

Peter Pan
13-09-2006, 18.35.13
E trailer deve quindi essere un termine di origine bergamasca.

No, comunque, come ho detto: il trailer per me è funzionale a scatenare quella diatriba, tutto qui.

Ma non scatena alcuna diatriba. Che poi è una cosa che ho già sottolineato io e un conto, ma appurato che ormai stai fuso e vai per inerzia non mi meraviglia: fatti una vacanza che stai male! :asd:



Non ho mica bisogno di un prodotto cinematografico per odiare tutti gli islamici, io.


Appunto: tu.

Braveheart1984
13-09-2006, 18.45.37
Per i cattolici e per qualche altra confessione cristiana forse.
Ma per molte confessioni non solo il Vecchio Testamento, ma anche tutto il resto della Bibbia fa ancora fede.


Il resto della Bibbia è il Nuovo Testamento;)

Peter Pan
13-09-2006, 18.51.38
Il resto della Bibbia è il Nuovo Testamento;)

Occorre vedere cosa si intende per NT. Del Nuovo Testamento, come lo intendiamo noi, manca un po' di roba.

Come i Vangeli apocrifi ad esempio: il concetto di completezza di Bibbia cambia a seconda delle confessioni.