PDA

Visualizza versione completa : Stupri in aumento: ma come stanno veramente le cose?



Mauricio_Shogun
12-09-2006, 11.18.21
Spessissimo ormai, è diventata quasi consuetudine di cronaca, troviamo situazioni di stupri e violenze ai danni delle donne.

Non vorrei soffermarmi più di tanto sulla violenza ai bambini perchè la pedofilia per ora la vorrei lasciare da parte.

A volte però in questi stupri mi sorge una domanda: ma siamo sicuri che i malviventi non siano istigati o favoriti da certe situazioni?

L'ultimo esempio che mi viene in mente è quelle turiste francesi che escono dalla stazione arrivate a milano mi pare e si fanno dare un passaggio da due sconosciuti che parlavano francese... :eek2:

Non so se secondo voi questo è un comportamento normale...

Ovviamente condanno in generale gli stupratori ci mancherebbe, ma è solo un modo di capire se non sono a volte avvantaggiati da certe situazioni... tutto qui.

shottolo
12-09-2006, 11.23.13
potere dei mass media
passano le notizie che vogliono
oggi va di moda lo stupro e propongono tutte notizie del genere, poi va di moda l'influenza dei polli e ti dicono, come se fosse una notizia importantissima, che nel burundi orientale un tizio che vive nel fango si è leggermente ammalato, ma poi è guarito, di influenza
sono convinto, ma non ho voglia di sbattermi a cercar dati, che la curva delle violenze sessuali è costante anche se i media vogliono far credere un pauroso aumento
amen

Raphael_Ravil
12-09-2006, 11.25.10
Spessissimo ormai, è diventata quasi consuetudine di cronaca, troviamo situazioni di stupri e violenze ai danni delle donne.
http://espresso.repubblica.it/dettaglio-archivio/1114440


Umberto "Babbo Natale" Eco.:metal:

.Orfeo.
12-09-2006, 11.28.17
Un giorno un pitbull azzanna uno, ed ecco che scatta la moda mediatica delle aggressioni da parte dei pitbull.Anche i barboncini si trasformano misteriosamenti in pitbull assetati di sangue pronti a staccarti le falangi.Niente di nuovo sotto al sole.


A volte però in questi stupri mi sorge una domanda: ma siamo sicuri che i malviventi non siano istigati o favoriti da certe situazioni?
E' ininfluente.
Puoi andartene in giro anche nuda, nel momento in cui vieni violentata, il bastardo resta un bastardo comunque, non ha attenunati che tengano imho.

Peter Pan
12-09-2006, 11.29.45
Credo che il fenomeno è sempre costante, e che siano invece i media a darne risalto particolare in certi periodi, perché fa notizia.
Tra poco si parlerà di altro, ma il fenomeno continuerà ad esserci, in background.

Magari si può ipotizzare che raggiunga leggere impennate a causa dell'emulazione, ma senza dati oggettivi è difficile dirlo, seppure anche così mi sembra una cazzata.

Comunque non dimentichiamo che lo stupro in mezzo alla strada ad opera di un extracomunitario è una notizia di questi giorni. Ma ogni giorno da anni le violenze sulle donne si consumano soprattutto dentro le pareti domestiche, lontano da occhi indiscreti di gente e media, per mano del partner, di parenti o di famigliari.



Per il discorso della violenza sulle donne più in generale se ne sta occupando anche Amnesty (http://www.amnesty.it/campagne/donne/documenti/index.html) si sta occupando del fenomeno.

debbbole
12-09-2006, 11.32.18
potere dei mass media
passano le notizie che vogliono
oggi va di moda lo stupro e propongono tutte notizie del genere, poi va di moda l'influenza dei polli e ti dicono, come se fosse una notizia importantissima, che nel burundi orientale un tizio che vive nel fango si è leggermente ammalato, ma poi è guarito, di influenza
sono convinto, ma non ho voglia di sbattermi a cercar dati, che la curva delle violenze sessuali è costante anche se i media vogliono far credere un pauroso aumento
amen
quoto, e amen pure per me

Asuterisuku
12-09-2006, 11.33.51
A volte però in questi stupri mi sorge una domanda: ma siamo sicuri che i malviventi non siano istigati o favoriti da certe situazioni?

Come se ce ne fosse bisogno.
Quei fatti li' salgono sotto i riflettori della cronaca, ma la violenza e le molestie sessuali nei confronti delle donne sono piu' diffuse del morbillo.
Poi favorire o non favorire... a violenta' una donna ci vuole mica molto, eh... c'e' mica bisogno di essere "favoriti".

Cosmica
12-09-2006, 11.36.55
A volte però in questi stupri mi sorge una domanda: ma siamo sicuri che i malviventi non siano istigati o favoriti da certe situazioni?

L'ultimo esempio che mi viene in mente è quelle turiste francesi che escono dalla stazione arrivate a milano mi pare e si fanno dare un passaggio da due sconosciuti che parlavano francese... :eek2:

Non so se secondo voi questo è un comportamento normale...

Ovviamente condanno in generale gli stupratori ci mancherebbe, ma è solo un modo di capire se non sono a volte avvantaggiati da certe situazioni... tutto qui.

Se per "avvantaggiati da certe situazioni" intendi dire che, in certe situazioni, il/i malintenzionato/i si possono ritrovare la preda sul piatto d'argento allora ti rispondo sì.

Se per "avvantaggiati da certe situazioni" intendi dire è la preda che in un certo qual modo istiga il/i malintenzionato/i allora la risposta è no. Perché qualunque sia la situazione, un essere umano ha sempre, e dico sempre, il sacrosanto diritto di dire stop.

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 11.43.17
Ma ogni giorno da anni le violenze sulle donne si consumano soprattutto dentro le pareti domestiche, lontano da occhi indiscreti di gente

Eh già...:tsk:

Peter Pan
12-09-2006, 11.47.40
Comunque qualche mese fa una organizzazione (non ricordo se l'UE o l'ONU) pubblicò i risultati di una ricerca che trattava proprio il tema della violenza sulle donne.

Credo che la risposta alla domanda "come stanno veramente le cose", sia tutta lì.

A trovarla e soprattutto a capire di cosa sto parlando :azz:

destino
12-09-2006, 11.51.05
stupri in aumento che è il titolo di apertura di Studio aperto di ieri?

"rapina in villa in provincia di brescia: si sospetta che sia una banda di albanesi" sara quella di oggi

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 11.53.00
Poi favorire o non favorire... a violenta' una donna ci vuole mica molto, eh... c'e' mica bisogno di essere "favoriti".



Se per "avvantaggiati da certe situazioni" intendi dire che, in certe situazioni, il/i malintenzionato/i si possono ritrovare la preda sul piatto d'argento allora ti rispondo sì.

Se per "avvantaggiati da certe situazioni" intendi dire è la preda che in un certo qual modo istiga il/i malintenzionato/i allora la risposta è no. Perché qualunque sia la situazione, un essere umano ha sempre, e dico sempre, il sacrosanto diritto di dire stop.

Non sto dicendo che se la donna lo provoca e lui la violenta, egli ha un attenuante, ci mancherebbe!

Però dico che certi comportamenti da "istigare" o "favorire" potrebbero evitarli tutto qui.

Riprendo l'esempio fatto inizialmente: se due turiste francesi arrivano in stazione a Milano e all'uscita beccano due francesi (o persone che parlavano francese) e dicono "vi accompagniamo noi" è un comportamento normale secondo voi?

Provate a commentare il solo comportamento di questa situazione e poi siappiatemi dire.

E' un po' come quando te ne vai ai mercati di Napoli e te ne vai girando con il portafogli in mano anzichè tenerlo in tasca ben al sicuro e stare attento ad ogni urto o contatto con gente.

Li è così, non si giustifica il comportamento di chi ruba, ma si deve bacchettare anche chi non usa un comportamento guardingo in certe situazioni quello si:sisi:

Asuterisuku
12-09-2006, 11.55.54
si deve bacchettare anche chi non usa un comportamento guardingo in certe situazioni quello si:sisi:

:|

5char

destino
12-09-2006, 11.56.03
Riprendo l'esempio fatto inizialmente: se due turiste francesi arrivano in stazione a Milano e all'uscita beccano due francesi (o persone che parlavano francese) e dicono "vi accompagniamo noi" è un comportamento normale secondo voi?



beh allora quante volte la gente apre la porta al proprio figlio e 30 secondi dopo si trova 1 pallottola dentro il cranio?

non puoi commentare una notizia nn sapendo esattamente cosa è successo e il motivo che ha spinto le 2 ragazze ad accettare il passaggio in auto

Peter Pan
12-09-2006, 11.58.55
si deve bacchettare anche chi non usa un comportamento guardingo in certe situazioni quello si


"Fidarsi è bene non fidarsi è meglio" è una massima che vale per tutti e per tutto di questi tempi, non solo per le donne.

SuperGrem
12-09-2006, 12.00.48
L'ultimo esempio che mi viene in mente è quelle turiste francesi che escono dalla stazione arrivate a milano mi pare e si fanno dare un passaggio da due sconosciuti che parlavano francese... :eek2:

Non so se secondo voi questo è un comportamento normale...

E minchia se ci hai ragione!!
Ste due zoccole si permettono di socializzare con due tizi solo perchè parlavano la stessa lingua e poi si permettono pure di protestare quando sti due vengono - giustamente - a reclamare il dovuto!

Io non so che opinione hai della razza umana e del sesso maschile in particolare, ma voglio farti una rivelazione, una di quelle sconvolgenti: pensa te, l'uomo ha smesso di essere una bestia svariate decine di millenni fa, evolutivamente parlando.
Adesso siediti e fai un respiro, lo so che sei sconvolto, ma sto per dirti di più.
Oggidì, l'uomo riesce persino a ragionare! Pensa, è capace di usare l'intelligenza per frenare gli istinti.
Ora, fatta questa premessa che è decisamente scioccante, ti faccio notare che se un uomo si trova di fronte alla più bona e arrapante delle rappresentanti del sesso opposto, lui potrà provarci, potrà rompere i coglioni, ma quando lei gli dirà NO!, lui - in quanto ex-bestia, evolutivamente parlando - dovrà fare retromarcia e levarsi dalle balle.

Il concetto di "provocazione" o di istigazione, come l'hai chiamato tu, non sta nè in cielo nè in terra. Forse un babbuino, quando trova una femmina, ci si accoppia con la forza, ma un'essere raziocinante no.

E così, tornando al discorso delle francesi, puoi dire che sono state avventate, stupide, incoscienti, ma non puoi giustificare la violenza che hanno subito solo perchè hanno accettato un passaggio.
Vuoi sapere cos'è che non trovo normale?
Non trovo normale il voler per forza colpevolizzare le donne, solo perchè portano una gonna un po' più corta o una maglietta un po' più scollata.
Ecco, questo - a parer mio - è da medioevo.
O, evolutivamente parlando, da paleolitico.

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 12.01.01
beh allora quante volte la gente apre la porta al proprio figlio e 30 secondi dopo si trova 1 pallottola dentro il cranio?

non puoi commentare una notizia nn sapendo esattamente cosa è successo e il motivo che ha spinto le 2 ragazze ad accettare il passaggio in auto


E così, tornando al discorso delle francesi, puoi dire che sono state avventate, stupide, incoscienti, ma non puoi giustificare la violenza che hanno subito solo perchè hanno accettato un passaggio.
Vuoi sapere cos'è che non trovo normale?
Non trovo normale il voler per forza colpevolizzare le donne, solo perchè portano una gonna un po' più corta o una maglietta un po' più scollata.
Ecco, questo - a parer mio - è da medioevo.
O, evolutivamente parlando, da paleolitico


Non credo siano state minacciate di morte in mezzo alla stazione! Quindi io bacchetto il loro comportamento troppo superficiale e ingenuo. Per dirla in breve due polle!:angel2:

E comunque qui NON SI DISCUTE LA COLPEVOLEZZA DI CHI STUPRA, si critica il comportamento delle vittime che a volte sia troppo da fessi (fesse:asd: )

SuperGrem
12-09-2006, 12.03.55
E comunque qui non si discute la colpevolezza di chi stupra, si critica il comportamento delle vittime che a volte sia troppo da fessi (fesse:asd: )

Vabbè, riabilito la tua posizione, ma cmq il tuo resta un commento un po' superficiale, eh. :asd:

Asuterisuku
12-09-2006, 12.04.55
Non credo siano state minacciate di morte in mezzo alla stazione! Quindi io bacchetto il loro comportamento troppo superficiale e ingenuo. Per dirla in breve due polle!:angel2:

E comunque qui non si discute la colpevolezza di chi stupra, si critica il comportamento delle vittime che a volte sia troppo da fessi (fesse:asd: )

Io credo che la risposta di Grem sarebbe dovuta essere sufficiente a tapparti la bocca.
Forse non l'avevi ancora letta, prima di rispondere con 'sta cazzata.
Davvero non riesco ancora a credere che tu possa elevare delle critiche alle vittime di uno stupro.

Vergogna.

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 12.08.21
ma non puoi giustificare la violenza che hanno subito solo perchè hanno accettato un passaggio.

e' DALL'INIZIO DEL POST CHE LO STO SCRIVENDO:

NESSUNO GIUSTIFICA LA COLPEVOLEZZA DI CHI COMPIE IL CRIMINE!:shooter:

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 12.12.54
Io credo che la risposta di Grem sarebbe dovuta essere sufficiente a tapparti la bocca.
Forse non l'avevi ancora letta, prima di rispondere con 'sta cazzata.
Davvero non riesco ancora a credere che tu possa elevare delle critiche alle vittime di uno stupro.

Vergogna.

Vergogna a chi?:mad:

Se le persone a volte hanno comportamenti avventati per non dire IDIOTI dovrebbero starsene più attenti invece di lamentarsi quando ormai il vaso è rotto.

Se E' DALL'INIZIO CHE SCRIVO CHE NON BISOGNA GIUSTIFICARE I CRIMINALI ma di bacchettare ste persone che si azzardano in comportamenti del genere, dimmi cosa significa secondo te?

Asuterisuku
12-09-2006, 12.15.32
Vergogna a chi?:mad:

Se le persone a volte hanno comportamenti avventati per non dire IDIOTI dovrebbero starsene più attenti invece di lamentarsi quando ormai il vaso è rotto.

Se E' DALL'INIZIO CHE SCRIVO CHE NON BISOGNA GIUSTIFICARE I CRIMINALI ma di bacchettare ste persone che si azzardano in comportamenti del genere, dimmi cosa significa secondo te?

Vergogna a te.
Ho capito perfettamente che non giustifichi i criminali.
Ma dare dell'idiota alla vittima di uno stupro e' VERGOGNOSO.
Continuare dicendo che non si debbono lamentare e' VERGOGNOSO.
E non ho capito come fai a continuare a dire che non giustifichi i violentatori dopo queste affermazioni, ma tant'e', basterebbe gia' questo per VERGOGNARSI.

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 12.22.02
Vergogna a te.
Ho capito perfettamente che non giustifichi i criminali.
Ma dare dell'idiota alla vittima di uno stupro e' VERGOGNOSO.
Continuare dicendo che non si debbono lamentare e' VERGOGNOSO.
E non ho capito come fai a continuare a dire che non giustifichi i violentatori dopo queste affermazioni, ma tant'e', basterebbe gia' questo per VERGOGNARSI.

Ti conviene darti una rilassata (penso che tu sia una ragazza)...

Io parlo delle donne che hanno avuto questo tipo di atteggiamenti che non dovrebbero lamentarsi perchè se la sono cercata!

E non puoi dire di no! Quindi io non mi devo vergognare PROPRIO DI NIENTE se non la penso come te e perchè giustifichi la categoria delle vittime senza prima aver letto quello che dico!

Se tu mi parli dello stupro in generale allora grazie al cazzo, lo so perfettamente che le poverette non hanno colpe!

Ma atteggiamenti come HO SOPRA DESCRITTO, QUELLI NON LI GIUSTIFICO.

funker
12-09-2006, 12.24.44
Maharet?

Asuterisuku
12-09-2006, 12.29.22
Ti conviene darti una rilassata (penso che tu sia una ragazza)...

Rilassata?
Mai stata tanto rilassata.
Solo disgustata.


Io parlo delle donne che hanno avuto questo tipo di atteggiamenti che non dovrebbero lamentarsi perchè se la sono cercata!

Appunto. VERGOGNA.
Ma sul serio, eh.
VERGOGNA.
Ah, te la sei cercata.



E non puoi dire di no! Quindi io non mi devo vergognare PROPRIO DI NIENTE se non la penso come te e perchè giustifichi la categoria delle vittime senza prima aver letto quello che dico!

Sbagliato.
Non solo POSSO dire di no. Ne ho maggior diritto di te.


Se tu mi parli dello stupro in generale allora grazie al cazzo, lo so perfettamente che le poverette non hanno colpe!

Ma atteggiamenti come HO SOPRA DESCRITTO, QUELLI NON LI GIUSTIFICO.

Sta cosa mi ricorda un altro topic storico, vi ricordate questo? (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?t=263300)
Sensazione di triste deja-vu.

SuperGrem
12-09-2006, 12.29.25
Io parlo delle donne che hanno avuto questo tipo di atteggiamenti che non dovrebbero lamentarsi perchè se la sono cercata!

No, aspè... una cosa è riconoscere che certe persone restano vittime anche della propria avventatezza o incoscienza, un'altra è dire che la vittima di uno stupro deve pure stare zitta.
Non solo ti violentano ma devi pure tacere? Mi pare una presa per il culo, onestamente.
Solo perchè hai preso il vicolo sbagliato sovrappensiero o perchè credevi che quei due simpatici connazionali fossero persone per bene?
Va da sè che se uno gira per i vicoli di Napoli con il rolex in bella mostra prima o poi glielo scippano, ma questo non vuol dire che sia lecito scippare i rolex solo perchè in bella mostra.
Capisco il discorso "ma chi te l'ha fatto fare di entrare in macchina di uno sconosciuto", non capisco però il dire "stai zitta, non ti lamentare".
Questo mi pare molto presuntuoso ed arrogante.

EDIT:

Maharet?
ora ho capito!:azz:
oggi sono un bradipo. :dentone:

Asuterisuku
12-09-2006, 12.29.55
Maharet?

Si?

5charuff

funker
12-09-2006, 12.30.20
Ciao.

:)

Peter Pan
12-09-2006, 12.30.38
non dovrebbero lamentarsi perchè se la sono cercata!


:|


Maharet?

:asd:

Asuterisuku
12-09-2006, 12.32.56
Ciao.

:)

:kiss:

destino
12-09-2006, 12.33.33
Io parlo delle donne che hanno avuto questo tipo di atteggiamenti che non dovrebbero lamentarsi perchè se la sono cercata!



vergogna.

nn scrivo nient'altro perche a sto punto credo che nn capiresti, visto che sia che grem che ludovica hanno gia detto tutto

Peter Pan
12-09-2006, 12.34.53
Vabbé ragazzi, non accanitevi troppo e ricordatevi di chi è il fake.

Un po' di pazienza ci vuole.

.HellSpawn
12-09-2006, 12.37.56
certa gente campa proprio in un mondo tutto suo...

SuperGrem
12-09-2006, 12.38.23
Un po' di pazienza ci vuole.

Pazienza? Ma scherzi?
Il tiro al piccione è bellissimo!! :asd:

Peter Pan
12-09-2006, 12.41.52
Apprezzerei il fatto che sta cercando di fare un discorso serio dopo una lunga valanga di spam.

Almeno ha buona volontà... che poi...



Anche se a dire "non dovrebbero lamentarsi perchè se la sono cercata!" ci vuole o tanto coraggio o alcuna consapevolezza di ciò che si sta dicendo.

SuperGrem
12-09-2006, 12.45.34
Beh, Peter, i concetti oramai sono stati sviscerati e rivoltati in tutte le maniere, se mo uno li vuole capire li capisce altrimenti resta solo lo spam. :)

N0VA
12-09-2006, 12.45.37
tutta colpa dei rumeni :sisi:


e' tutta propaganda anti espansionismo, cosi da non far entrare la Romania e sti altri paesi nell' UE ....



:looK:

mVm
12-09-2006, 12.47.29
Quindi se ti capitasse una in abiti succinti che ti chiede un passaggio, non ci troveresti niente di male a darle una botta, anche se lei cerca, contraddendo i chiari segnali di disponibilità prima descritti, di impedirtelo?!


Maharet?

Credo di si.

SuperGrem
12-09-2006, 12.52.49
http://www.igshistoryonline.co.uk/Images/duck%20shoot%20copy.jpg

:asd:

diox
12-09-2006, 12.56.55
E' ininfluente.
Puoi andartene in giro anche nuda, nel momento in cui vieni violentata, il bastardo resta un bastardo comunque, non ha attenunati che tengano imho.

Indubbiamente ma se il bastardo resta un bastardo la donna che se ne va in giro "nuda" tanto furba non è.


Se io me ne vado di notte in un quartiere malfamato , ricoperto di bracciali d'oro e m'accoltellano chi mi accoltella resta un delinquente ma io rimango un imbecille.

:Palka:

diox
12-09-2006, 13.00.23
Non sto dicendo che se la donna lo provoca e lui la violenta, egli ha un attenuante, ci mancherebbe!

Però dico che certi comportamenti da "istigare" o "favorire" potrebbero evitarli tutto qui.

Riprendo l'esempio fatto inizialmente: se due turiste francesi arrivano in stazione a Milano e all'uscita beccano due francesi (o persone che parlavano francese) e dicono "vi accompagniamo noi" è un comportamento normale secondo voi?

Provate a commentare il solo comportamento di questa situazione e poi siappiatemi dire.

E' un po' come quando te ne vai ai mercati di Napoli e te ne vai girando con il portafogli in mano anzichè tenerlo in tasca ben al sicuro e stare attento ad ogni urto o contatto con gente.

Li è così, non si giustifica il comportamento di chi ruba, ma si deve bacchettare anche chi non usa un comportamento guardingo in certe situazioni quello si:sisi:

Qualche hanno fa in Francia , di sera , eravamo in auto e non trovavamo la giusta direzione , una ragazza è salita in auto (noi manco una parola di francese sapevamo :asd: ) ci ha accompagnati sul posto e si è poi fatta riportare dove l'avevamo incontrata.

Evidentemente ci sono paesi in cui si ha una cultura diversa e questa non è poi una cosa così anormale. ;)

_Fred_
12-09-2006, 13.06.28
...CUT...

E così, tornando al discorso delle francesi, puoi dire che sono state avventate, stupide, incoscienti, ma non puoi giustificare la violenza che hanno subito solo perchè hanno accettato un passaggio.
Vuoi sapere cos'è che non trovo normale?
Non trovo normale il voler per forza colpevolizzare le donne, solo perchè portano una gonna un po' più corta o una maglietta un po' più scollata.
Ecco, questo - a parer mio - è da medioevo.
O, evolutivamente parlando, da paleolitico.

La reazione che ha Mauricio_Shogun, viene chiamata dagli psicologi "teoria del mondo giusto", lo so perchè mia sorella ha sostenuto un esame e mi sono fatto una cultura su questo particolare comportamento; in soldoni, quando succedo fatti di questo tipo, che presuppongono un indice di violenza piuttosto alto noi cerchiamo istintivamente una spiegazione a quello che è successo perchè non riusciamo a "metabolizzare" il fatto che certe cose possano accadere senza un motivi e con orrenda facilità; l'esempio delle turiste francesi è abbastanza chiaro, uno si domanda come sia mai possibile che due ragazze possano essere state violentate così e quindi istintivamente cerchiamo di dare una spiegazione anche colpevolizzando la vittima, in questo caso il fatto che abbiano seguito degli sconosciuti e che quindi in un certo modo se la siano andata a cercare.
Ma gli esempi possono essere svariati, ad esempio un accoltellamento dopo una serata in discoteca, dove tendiamo a trovare una spiegazione colpevolizzado la vittima facendo leva sul fatto che ad esempio in certi locali notturni siano luoghi loschi e pericolosi e quando ci si becca la coltellata la si è meritata in quanto si è stati attaccabrighe e non si è stati al propio posto.

Peter Pan
12-09-2006, 13.17.40
Indubbiamente ma se il bastardo resta un bastardo la donna che se ne va in giro "nuda" tanto furba non è.


Se io me ne vado di notte in un quartiere malfamato , ricoperto di bracciali d'oro e m'accoltellano chi mi accoltella resta un delinquente ma io rimango un imbecille.



La donna violentata non se ne andava nuda per strada. E sanche se fosse saranno pure cazzi suoi e questo non autorizza alcuno a violentarla.
Così come andarsene in giro per quartieri malfamati non autorizza di certo a farsi rapinare: ma la libertà degli individui protetta dalle Leggi dove la vogliamo mettere?

Ma che ragionamenti fate?
Uno commette un reato ed è colpa della vittima?



Se io adesso ti sputo in un occhio? Eppure con i tuoi discorsi te la sei cercata. La accetti una cosa così?

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 14.00.34
La donna violentata non se ne andava nuda per strada. E sanche se fosse saranno pure cazzi suoi e questo non autorizza alcuno a violentarla.
Così come andarsene in giro per quartieri malfamati non autorizza di certo a farsi rapinare: ma la libertà degli individui protetta dalle Leggi dove la vogliamo mettere?

Ma che ragionamenti fate?
Uno commette un reato ed è colpa della vittima?



Se io adesso ti sputo in un occhio? Eppure con i tuoi discorsi te la sei cercata. La accetti una cosa così?

Ecco uno che non ha capito UN CAZZO di quello che fin'ora sto cercando di dire...


Uno commette un reato ed è colpa della vittima?

E' dall'inizio che sto dicendo che NON E' COLPA DELLA VITTIMA, ma se una si infila in una macchina con 2 tizi sconosciuti non si meravigli se le capita qualcosa...

Insomma per quel che mi riguarda io penso che "andandosela a cercare" PALESEMENTE come l'esempio sopra descritto io trovo che lei sia una povera fessa e ingenua.

La colpa ovviamente non è che sia sua o che il criminale ha un alibi. Ma non vedo come possa meravigliarsi se le capita qualcosa:eek2:

Contuate a dire che devo vergognarmi, ma non credo proprio. Io ho idee differenti dalle vostre ed esigo il rispetto.

Non ho mai detto a nessuno di vergognarsi perchè aveva delle idee diverse dalle mie eppure la maleducazione in questo forum ABBONDA.

Peter Pan che sembra il saputello e il perbenista di turno vuole impartire lezioni, ma dovrebbe pensare che la prima cosa è avere rispetto delle idee diverse della gente.

Poi è lui che mi viene a parlare che io manco di rispetto quando è proprio lui ad accusare e a battagliare...

Ho cercato di fare un discorso normale senza alzare polemiche e senza offendere nessuno eppure continuo ad essere bersaglio di insulti, polemiche contro il mio credere, e presunto un tale che non so neppure chi sia.

:tsk:

Asuterisuku
12-09-2006, 14.09.21
E' dall'inizio che sto dicendo che NON E' COLPA DELLA VITTIMA, ma se una si infila in una macchina con 2 tizi sconosciuti non si meravigli se le capita qualcosa...

Insomma per quel che mi riguarda io penso che "andandosela a cercare" PALESEMENTE come l'esempio sopra descritto io trovo che lei sia una povera fessa e ingenua.

La colpa ovviamente non è che sia sua o che il criminale ha un alibi. Ma non vedo come possa meravigliarsi se le capita qualcosa:eek2:

Tu non sei in grado di intendere e di volere.
Perche' solo cosi' si spiega come possa pretendere di continuare a fare due affermazioni in cosi' palese contrasto.
"non e' colpa della vittima", ma "se l'e' andata a cercare".
E non solo, va pure punita. E si deve stare zitta.
Poi dici che non bisogna dirti di vergognarti, perche' sono tue idee e le tue idee vanno rispettate.
Sono idee VERGOGNOSE, e tu non hai ALCUN diritto di esprimere tali giudizi nei confronti della vittima di uno stupro.
Continuero' a scriverlo, dirlo ed urlarlo fino a quando avro' fiato in gola e dita per scrivere sulla tastiera.

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 14.12.39
Tu non sei in grado di intendere e di volere.
Perche' solo cosi' si spiega come possa pretendere di continuare a fare due affermazioni in cosi' palese contrasto.
"non e' colpa della vittima", ma "se l'e' andata a cercare".
E non solo, va pure punita. E si deve stare zitta.
Poi dici che non bisogna dirti di vergognarti, perche' sono tue idee e le tue idee vanno rispettate.
Sono idee VERGOGNOSE, e tu non hai ALCUN diritto di esprimere tali giudizi nei confronti della vittima di uno stupro.
Continuero' a scriverlo, dirlo ed urlarlo fino a quando avro' fiato in gola e dita per scrivere sulla tastiera.

Allora ti rispondo con le rime...

Tu non hai diritto di dire che sono idee vergognose perchè sono pur sempre idee e tu non potrai fermarmi perchè alzando la voce (si fa dire) vuoi a tutti i costi che tutti ragionino come te.

Perciò io NON MI VERGOGNO

e tu sei una maleducata/o :shooter:

diox
12-09-2006, 14.29.33
La donna violentata non se ne andava nuda per strada. E sanche se fosse saranno pure cazzi suoi e questo non autorizza alcuno a violentarla.
Così come andarsene in giro per quartieri malfamati non autorizza di certo a farsi rapinare: ma la libertà degli individui protetta dalle Leggi dove la vogliamo mettere?

Ma che ragionamenti fate?
Uno commette un reato ed è colpa della vittima?



Se io adesso ti sputo in un occhio? Eppure con i tuoi discorsi te la sei cercata. La accetti una cosa così?


Ma che cazzo di discorsi sono?

Hai letto quello che ho scritto ho hai dimenticato di accendere il cervello?


Esistono semplici regole di buon senso se le ignori e finisci nella merda potrai essere considerato una vittima , ma non sarai certo una vittima "astuta".


In questo trova dove avrei detto che è "colpa della vittima" , perchè io poprio non ce lo leggo.

Se vai in un quartiere malfamato (sapendo dove vai) , da solo , di notte , con il rolex in bella vista e te lo fottono , saranno sempre dei delinquenti ma tu resti una vittima idiota.

Semplice lineare e cristallino. :uiui:

Peter Pan
12-09-2006, 14.29.52
Ecco uno che non ha capito UN CAZZO di quello che fin'ora sto cercando di dire...


Stai calmo con le parole.


E' dall'inizio che sto dicendo che NON E' COLPA DELLA VITTIMA, ma se una si infila in una macchina con 2 tizi sconosciuti non si meravigli se le capita qualcosa...


E questo l'abbiamo capito in molti: sei tu che non hai capito che come concetto è socialmente deplorato.


Insomma per quel che mi riguarda io penso che "andandosela a cercare" PALESEMENTE come l'esempio sopra descritto io trovo che lei sia una povera fessa e ingenua.


E anche questo è chiaro, ed è proprio questa tua opinione che è vergognosa.


Contuate a dire che devo vergognarmi, ma non credo proprio. Io ho idee differenti dalle vostre ed esigo il rispetto.



La libertà di opin ione non è una autorizzazione a dire tutto ciò che cazzo si vuole: sei in una società che ha certe regole morali ed etiche, e questa tua opinione contrasta con esse che ti piaccia o no: ecco perché devi vergognarti, non perché hai una opinione ma perché la sbandieri ai quattro venti e vuoi anche averne ragione.


Peter Pan che sembra il saputello e il perbenista di turno vuole impartire lezioni, ma dovrebbe pensare che la prima cosa è avere rispetto delle idee diverse della gente.

Quello che sembro non sono cazzi che ti riguardano e sei nessuno per poterti permettere di giudicarmi.
Stiamo parlando di opinioni, il fatto che tu non sia capace di argomentare non ti da il diritto di cominciare a giudicare e a fare attacchi personali.

Innanzitutto tu stai manifestando di avere alcun rispetto per le persone che ti stanno leggendo e per le persone che stai giudicando, quindi il rispetto non ti è dovuto.


Poi è lui che mi viene a parlare che io manco di rispetto quando è proprio lui ad accusare e a battagliare...

Adesso hai rotto il cazzo: a prescindere che tutti ti stanno dando addosso ma guarda caso devi fare il bulletto proprio con me.
Dimmi esattamente dove ti ho accusato e quale accusa ti avrei fatto.

Per la questione del battagliare sto dialogando in modo civile e tu non hai saputo avere la stessa decenza.
Hai aperto un topic chiedendoci la nostra opinione, hai detto la tua e ti abbiamo risposto. Ma a te non va bene perché devi difendertela.
La tua opinione è amorale.
Se non ti sta bene il concetto di contraddittorio non sei obbligato a sytare su un Forum pubblico.


Ho cercato di fare un discorso normale senza alzare polemiche e senza offendere nessuno


E non ci sei riuscito, prendine solo atto e abbi la decenza di non fare la vittima.

Se hai qualche problema con me hai sempre i PM o i REPORT.


Tu non hai diritto di dire che sono idee vergognose perchè sono pur sempre idee


Esiste un'etica e una morale di cui tu devi aver rispetto.
Perché se non ne hai allora devi solamente tacere se ti viene deplorato.
Le tue idee puoi anche tenertele per te, non siamo costretti a dovercele sorbire: la tua libvertà finisce dove inizia la nostra, e la società ha un codice morale che marchia le tue idee come vergognose.
Se ti sta bene è così altrimenti vattene a vivere su un'isola deserta.



Perciò io NON MI VERGOGNO

e tu sei una maleducata/o


:tsk:

funker
12-09-2006, 14.34.11
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.
Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo. Cazzo.

Cazzo! Ma vi volete calmare!? :azz:

Peter Pan
12-09-2006, 14.36.09
Ma che cazzo di discorsi sono?

Hai letto quello che ho scritto ho hai dimenticato di accendere il cervello?
:


Ecco un altro che non sa argomentare senza offendere gli altri.


Esistono semplici regole di buon senso se le ignori e finisci nella merda potrai essere considerato una vittima , ma non sarai certo una vittima "astuta".

Sarà anche una tua considerazione, ma non ti da il diritto di giudicare chi è vittima di una aggressione.


Se vai in un quartiere malfamato , da solo , di notte , con il rolex in bella vista e te lo fottono , saranno sempre dei delinquenti ma tu resti una vittima idiota.


Idiota? Chi sei tu per offendere e giudicare così, per poter alzarti su un piedistallo di saccenza e giudicare in questo modo il comportamento di una persona nel pieno dell'esercizio della sua libertà personale?

Asuterisuku
12-09-2006, 14.37.32
Allora ti rispondo con le rime...

Tu non hai diritto di dire che sono idee vergognose perchè sono pur sempre idee e tu non potrai fermarmi perchè alzando la voce (si fa dire) vuoi a tutti i costi che tutti ragionino come te.

Perciò io NON MI VERGOGNO

e tu sei una maleducata/o :shooter:

Non ti vergogni e fai male. Perche' le tue non sono idee sane, ma superficiali, arroganti e profondamente carenti di rispetto nei confronti delle donne in primis e di tutte le vittime di violenza in secundis.
Ergo: VERGOGNA.
Nun te posso ferma', forse, ma non smettero' di puntare il dito.
Perche' nulla e' piu' intollerabile di chi affermi che la vittima di uno stupro se la sia andata a cercare. E che addirittura sia un idiota da colpevolizzare e "bacchettare".
Sai che c'e' di nuovo?
IO ho diritto di parlare.
Perche' appartengo alla categoria delle vittime.
TU no.
Non tollero il tuo dito puntato.
Non tollero il tuo giudizio.
Non tollero la tua ignoranza.
Non tollero la tua condanna.
Non tollero la tua classificazione.

Ed aggiungo, ancora e finche' avro' fiato:
IO PARLO:
HO IL DIRITTO DI PARLARE.
E non ti permettere MAI PIU' di scrivere che la vittima di uno stupro deve stare zitta.
VERGOGNA.

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 14.40.55
Ma che cazzo di discorsi sono?

Hai letto quello che ho scritto ho hai dimenticato di accendere il cervello?


Esistono semplici regole di buon senso se le ignori e finisci nella merda potrai essere considerato una vittima , ma non sarai certo una vittima "astuta".


In questo trova dove avrei detto che è "colpa della vittima" , perchè io poprio non ce lo leggo.

Se vai in un quartiere malfamato (sapendo dove vai) , da solo , di notte , con il rolex in bella vista e te lo fottono , saranno sempre dei delinquenti ma tu resti una vittima idiota.

Semplice lineare e cristallino. :uiui:

In pratica è lo stesso discorso che volevo fare. Ma non te la prendere Peter Pan deve sempre avere ragione :tsk:


E anche questo è chiaro, ed è proprio questa tua opinione che è vergognosa.

La mia idea non è vergognosa dato che rappresenta la realtà dei fatti nuda e cruda. E come ha già detto l'amico diox se una donna azzarda a fare una cosa dove il rischio è elevatissimo che cazzo si lamenta poi? Con questo non significa che dò la colpa alla vittima ma qui sembra proprio non aver capito...


ecco perché devi vergognarti, non perché hai una opinione ma perché la sbandieri ai quattro venti e vuoi anche averne ragione.

Infatti io non voglio avere ragione, ma PRETENDO IL RISPETTO DI ESPORRE LE MIE IDEE


Innanzitutto tu stai manifestando di avere alcun rispetto per le persone che ti stanno leggendo e per le persone che stai giudicando, quindi il rispetto non ti è dovuto.

Questa tua solita frase ha ROTTO I COGLIONI! Sei sempre dietro a scrivere questa frase che io non rispetto la gente quando si nota dall'inizio che non ho mai mancato di rispetto a nessuno come invece mi è stato detto... Perciò Peter smettila una volta per tutte:mad:

In definitiva la società sai cosa dice a una ragazza che è salita a bordo di due ceffi che non conosceva e che poi le hanno messo le mani addosso?

Ma ci sei o ci fai? COGLIONA!:azz:

diox
12-09-2006, 14.41.34
Ecco un altro che non sa argomentare senza offendere gli altri.



Sarà anche una tua considerazione, ma non ti da il diritto di giudicare chi è vittima di una aggressione.




Idiota? Chi sei tu per offendere e giudicare così, per poter alzarti su un piedistallo di saccenza e giudicare in questo modo il comportamento di una persona nel pieno dell'esercizio della sua libertà personale?

Offendere?
Ancora mi imputi cose che non dico?
Non mi pare di averti offeso ti ho solo detto che il tuo è un discorso del piffero , se la cosa ti offende beh , ci sono delle cure.

Io giudico qualsiasi cosa vedo e sento (come fanno tutti gli esseri senzienti) ed uno che ha un comportamento che reputo idiota , lo ritengo un idiota , ancora una volta , semplicissimo da spiegarsi.

Per il resto tu vivi nel tuo mondo delle favole dove puoi andartene ignudo :asd: , ricoperto d'oro , in qualsiasi parte del mondo , io preferisco restare nel mondo reale dove so che sa faccio qc. di stupido ne pago le conseguenze. :hello:

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 14.46.25
Non ti vergogni e fai male. Perche' le tue non sono idee sane, ma superficiali, arroganti e profondamente carenti di rispetto nei confronti delle donne in primis e di tutte le vittime di violenza in secundis.
Ergo: VERGOGNA.
Nun te posso ferma', forse, ma non smettero' di puntare il dito.
Perche' nulla e' piu' intollerabile di chi affermi che la vittima di uno stupro se la sia andata a cercare. E che addirittura sia un idiota da colpevolizzare e "bacchettare".
Sai che c'e' di nuovo?
IO ho diritto di parlare.
Perche' appartengo alla categoria delle vittime.
TU no.
Non tollero il tuo dito puntato.
Non tollero il tuo giudizio.
Non tollero la tua ignoranza.
Non tollero la tua condanna.
Non tollero la tua classificazione.

Ed aggiungo, ancora e finche' avro' fiato:
IO PARLO:
HO IL DIRITTO DI PARLARE.
E non ti permettere MAI PIU' di scrivere che la vittima di uno stupro deve stare zitta.
VERGOGNA.

Che tu sia una vittima mi dispiace veramente.

Però se ne hai voglia, anzichè URLARE sul forum e continuare a dirmi di vergognarmi, perchè non ci dici come sono andate le cose?

Hai avuto l'ingenuità che sto tanto CRITICANDO dall'inizio forse? Oppure è stato uno stupro "classico" dove eri impossibilitata a fare qulunque cosa e pertanto non c'erano i presupposti affinchè tu avessi qualche errore di superficialità?

Parlane ti prego, magari ti aiuterà anche a scaricarti scrivenodo qui sul forum:sisi:

diox
12-09-2006, 14.46.31
In pratica è lo stesso discorso che volevo fare. Ma non te la prendere Peter Pan deve sempre avere ragione :tsk:



La mia idea non è vergognosa dato che rappresenta la realtà dei fatti nuda e cruda. E come ha già detto l'amico diox se una donna azzarda a fare una cosa dove il rischio è elevatissimo che cazzo si lamenta poi? Con questo non significa che dò la colpa alla vittima ma qui sembra proprio non aver capito...



Infatti io non voglio avere ragione, ma PRETENDO IL RISPETTO DI ESPORRE LE MIE IDEE



Questa tua solita frase ha ROTTO I COGLIONI! Sei sempre dietro a scrivere questa frase che io non rispetto la gente quando si nota dall'inizio che non ho mai mancato di rispetto a nessuno come invece mi è stato detto... Perciò Peter smettila una volta per tutte:mad:

In definitiva la società sai cosa dice a una ragazza che è salita a bordo di due ceffi che non conosceva e che poi le hanno messo le mani addosso?

Ma ci sei o ci fai? COGLIONA!:azz:


Mument , io non dico affatto che la vittima non debba lamentarsi , dico solo che alle volte un comportamento più sensato può evitare molti guai.

Anche perchè non c'è nulla che reputi più vile della violenza su donne e bambini e non c'è giustificazione a tali atti , anzie io sarei per pene come la castrazione o cmq. pene pesantissime per chi commette violenze.

Asuterisuku
12-09-2006, 14.50.19
Che tu sia una vittima mi dispiace veramente.

Però se ne hai voglia, anzichè URLARE sul forum e continuare a dirmi di vergognarmi, perchè non ci dici come sono andate le cose?

Hai avuto l'ingenuità che sto tanto CRITICANDO dall'inizio forse? Oppure è stato uno stupro "classico" dove eri impossibilitata a fare qulunque cosa e pertanto non c'erano i presupposti affinchè tu avessi qualche errore di superficialità?

Parlane ti prego, magari ti aiuterà anche a scaricarti scrivenodo qui sul forum:sisi:

NON TI PERMETTERE nemmeno per un istante di usare 'sto tono paternalistico da buon samaritano con me.
Non ti azzardare nemmeno a scrivere una sola lettera in piu' ed a riempirti la bocca di stupri "classici" o cos'altro. E non ti permettere di dire a me cosa puo' aiutarmi e cosa no.
FAI SCHIFO.
Ed il fatto che tu possa solo pensare di poter ancora argomentare con me e' davvero disgustoso.
VERGOGNA.

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 14.50.47
Mument , io non dico affatto che la vittima non debba lamentarsi , dico solo che alle volte un comportamento più sensato può evitare molti guai.

Anche perchè non c'è nulla che reputi più vile della violenza su donne e bambini e non c'è giustificazione a tali atti , anzie io sarei per pene come la castrazione o cmq. pene pesantissime per chi commette violenze.

Il fatto che deve stare zitta non è corretta. Lho espressa male e qui me ne scuso. Ciò non toglie è che una persona che si lamenta dopo aver subito un sopruso del genere deve fare il MEA CULPA o no?

Non è giusto che stia zitta, ci mancherebbe, ma farsi dare della cogliona questo si:sisi:

Alceo
12-09-2006, 14.53.36
Esistono semplici regole di buon senso se le ignori e finisci nella merda potrai essere considerato una vittima , ma non sarai certo una vittima "astuta".


Vedi diox (e pure Mauricio_Shogun) il problema non è il concetto che esprimete ma come lo esprimete.

E' indubbio e quasi banale dire che la vittima possono spesso e volentieri fare qualche cosa per evitare di trovarsi in una situazione potenzialmente pericolosa, ma se espresso male questo concetto sembra voler dare parte della colpa alla vittima e in questo modo giustificare gli aggressori.

Quel classico "in fondo se l'è andata a cercare" che si sente dire troppo spesso e che è deplorevole in quanto fornisce immediatamente un piccolo alibi ai criminali.

Frasi come "poverina la ragazza che è stata violentata, però poteva anche evitare di vestirsi in quelo modo provocante" che collegano il crimine a un comportamento della vittima puzzano tremendamente come un modo per attenuare le colpe del violentatore (e infatti vengono usate dagli avvocati nella difesa).

Meglio quindi staccare le due cose e esprimere i concetti separatamente. Una cosa è il comportamento ingenuo, stupido o l'errore involontario commesso dalla vittima, un'altra è la violenza in sè commessa da una persona.

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 14.55.04
NON TI PERMETTERE nemmeno per un istante di usare 'sto tono paternalistico da buon samaritano con me.
Non ti azzardare nemmeno a scrivere una sola lettera in piu' ed a riempirti la bocca di stupri "classici" o cos'altro. E non ti permettere di dire a me cosa puo' aiutarmi e cosa no.
FAI SCHIFO.
Ed il fatto che tu possa solo pensare di poter ancora argomentare con me e' davvero disgustoso.
VERGOGNA.

Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.

Ciò non toglie che io volevo solo cercare di vedere il perchè di questo accanimento nei miei confronti.

Forse perchè ti rispecchi pienamente in quest'esempio?:|

diox
12-09-2006, 14.55.51
Il fatto che deve stare zitta non è corretta. Lho espressa male e qui me ne scuso. Ciò non toglie è che una persona che si lamenta dopo aver subito un sopruso del genere deve fare il MEA CULPA o no?

Non è giusto che stia zitta, ci mancherebbe, ma farsi dare della cogliona questo si:sisi:

Beh , puoi dare dell idiota ad uno che va a farsi derubare come un pirla in un quartiere malfamato , ma dare dell idiota o dire che se l'è cercata ad una donna che subisce uno stupro direi che è assurdo ed è un tantino diverso.

Asuterisuku
12-09-2006, 14.56.02
Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.

Ciò non toglie che io volevo solo cercare di vedere il perchè di questo accanimento nei miei confronti.

Forse perchè ti rispecchi pienamente in quest'esempio?:|

Se non vieni bannato per questo giuro che tiro giu' il multi.

Tagan
12-09-2006, 14.56.51
http://espresso.repubblica.it/dettaglio-archivio/1114440


Umberto "Babbo Natale" Eco.:metal:


però tutto questo accade purtroppo......


forse stiamo sopprimendo quesi famosi valori universali?

io penso di si........



Eppure chi vede un nostro telegiornale ha l'impressione che viviamo in un girone infernale dove non solo le mamme ammazzano un bambino al giorno, ma i quattordicenni sparano, gli extracomunitari rapinano, i pastori tagliano le orecchie, i padri stendono a fucilate tutta la famiglia, i sadici iniettano varechina nelle bottiglie di minerale, i nipoti affettuosi affettano gli zii.

Tagan

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 14.58.24
Vedi diox (e pure Mauricio_Shogun) il problema non è il concetto che esprimete ma come lo esprimete.

E' indubbio e quasi banale dire che la vittima possono spesso e volentieri fare qualche cosa per evitare di trovarsi in una situazione potenzialmente pericolosa, ma se espresso male questo concetto sembra voler dare parte della colpa alla vittima e in questo modo giustificare gli aggressori.

Quel classico "in fondo se l'è andata a cercare" che si sente dire troppo spesso e che è deplorevole in quanto fornisce immediatamente un piccolo alibi ai criminali.

Frasi come "poverina la ragazza che è stata violentata, però poteva anche evitare di vestirsi in quelo modo provocante" che collegano il crimine a un comportamento della vittima puzzano tremendamente come un modo per attenuare le colpe del violentatore (e infatti vengono usate dagli avvocati nella difesa).

Meglio quindi staccare le due cose e esprimere i concetti separatamente. Una cosa è il comportamento ingenuo, stupido o l'errore involontario commesso dalla vittima, un'altra è la violenza in sè commessa da una persona.


Ogni tanto l'arbitro della situazione ha fatto bene ad intervenire:sisi:

shottolo
12-09-2006, 14.59.46
Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.|
ucciditi

.HellSpawn
12-09-2006, 15.01.19
Qualche moderatore faccia qualcosa, qui si sta decisamente passando i limiti della decenza e del buonsenso.

Alceo
12-09-2006, 15.01.23
Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.|


Vedi Mauricio_Shogun, la parola "castigo" implica una colpa e questo tuo riferimento ad un evento terribile come una violenza carnale è la cosa più violenta e brutta che abbia mai sentito su questo forum.

Spero solo che tu non abbia avuto la sensibilità e l'intelligenza per capire che cosa tu abbia scritto e che tu la trovi ora per scusarti.

NB non sono arrabbiato ma intristito

Mauricio_Shogun
12-09-2006, 15.01.47
Se non vieni bannato per questo giuro che tiro giu' il multi.

Mi spiace che tu sia così.

Non era certo mia intenzione offenderti.

Ma scrivere tutto quello che hai scritto poc'anzi su di me non ti giustifica.

Perciò siccome qui siamo tutti uguali modera i termini, capito?:shooter:

dexx.
12-09-2006, 15.01.51
Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.


:|

direi di finirla no?

diox
12-09-2006, 15.04.04
Vedi diox (e pure Mauricio_Shogun) il problema non è il concetto che esprimete ma come lo esprimete.

E' indubbio e quasi banale dire che la vittima possono spesso e volentieri fare qualche cosa per evitare di trovarsi in una situazione potenzialmente pericolosa, ma se espresso male questo concetto sembra voler dare parte della colpa alla vittima e in questo modo giustificare gli aggressori.

Quel classico "in fondo se l'è andata a cercare" che si sente dire troppo spesso e che è deplorevole in quanto fornisce immediatamente un piccolo alibi ai criminali.

Frasi come "poverina la ragazza che è stata violentata, però poteva anche evitare di vestirsi in quelo modo provocante" che collegano il crimine a un comportamento della vittima puzzano tremendamente come un modo per attenuare le colpe del violentatore (e infatti vengono usate dagli avvocati nella difesa).

Meglio quindi staccare le due cose e esprimere i concetti separatamente. Una cosa è il comportamento ingenuo, stupido o l'errore involontario commesso dalla vittima, un'altra è la violenza in sè commessa da una persona.


Guarda , avresti pure ragione se non fosse che subito dopo ho postato questo

Qualche hanno fa in Francia , di sera , eravamo in auto e non trovavamo la giusta direzione , una ragazza è salita in auto (noi manco una parola di francese sapevamo ) ci ha accompagnati sul posto e si è poi fatta riportare dove l'avevamo incontrata.

Evidentemente ci sono paesi in cui si ha una cultura diversa e questa non è poi una cosa così anormale. (se solo il paladino delle favole Peter Pan si fosse preso la pena di leggere) da cui si evince che il discorso è una questione di cultura e che la normalità dovrebbe essere questa.


Purtroppo non è sempre così e , per come la si giri e la si volti , andarsi a mettere in certe situazioni NON è cosa propriamente prudente ma anzi un comportamento avventato.

Questo non giustifica in alcun modo (e proprio se ti rileggi il mio intervento non ce n'è traccia) il delinquente ma sottolinea come se una persona non sta attenta si prende dei rischi.

Sarà un idea cinica ma sfortunatamente è così che gira il mondo.

Alceo
12-09-2006, 15.04.27
Aspettando che tanzen e Almor o altri mod chiudano per piacere smettiamo di scrivere.

Mauricio_Shogun, ne riparliamo via PM ma per piacere non aggiungere altro.

destino
12-09-2006, 15.04.43
Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.

Ciò non toglie che io volevo solo cercare di vedere il perchè di questo accanimento nei miei confronti.

Forse perchè ti rispecchi pienamente in quest'esempio?:|

castigata?

dimmi adesso dove abiti che ti uccido ORA seduta stante.

E nn sto scherzando, dopo aver detto questa cosa tu devi MORIRE

Asuterisuku
12-09-2006, 15.05.40
Mi spiace che tu sia così.

Non era certo mia intenzione offenderti.

Ma scrivere tutto quello che hai scritto poc'anzi su di me non ti giustifica.

Perciò siccome qui siamo tutti uguali modera i termini, capito?:shooter:

Sei la persona piu' abietta che abbia mai avuto occasione di leggere.
Tranquillo, non vedrai mai piu' un mio reply a te.
Solo leggere il tuo nick mi ispira disgusto.
Aggiungo: evita di minacciare.
Non fai paura, se non al senso dell'umanita'.

.HellSpawn
12-09-2006, 15.09.26
Mi spiace che tu sia così.

Non era certo mia intenzione offenderti.

Ma scrivere tutto quello che hai scritto poc'anzi su di me non ti giustifica.

Perciò siccome qui siamo tutti uguali modera i termini, capito?:shooter:

Dovresti vergognarti.

diox
12-09-2006, 15.09.37
Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.

Ciò non toglie che io volevo solo cercare di vedere il perchè di questo accanimento nei miei confronti.

Forse perchè ti rispecchi pienamente in quest'esempio?:|


Scusa ma , non offenderti , sei fuori come un balcone.

Davvero , non è normale fare una simile affermazione.

SuperGrem
12-09-2006, 15.10.38
Parlane ti prego, magari ti aiuterà anche a scaricarti scrivenodo qui sul forum:sisi:

Ma quand'anche fosse, ma si può sapere a te che cazzo te ne fotte?


Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.

Ma come madonna parli?

TanZeN
12-09-2006, 15.10.57
Non ti rispondo per le rime solo perchè sei stata castigata e probabilmente sei ancora sconvolta.

Ciò non toglie che io volevo solo cercare di vedere il perchè di questo accanimento nei miei confronti.

Forse perchè ti rispecchi pienamente in quest'esempio?:|

Questi termini e modi stupidi e offensivi li usi da un'altra parte, verso qualche tuo conoscente e sicuramente non nel NOSTRO forum e verso i NOSTRI utenti.

Intanto ti allontano dal forum per almeno una settimana, poi si deciderà il dafarsi.