PDA

Visualizza versione completa : L'omosessualità è una malattia



Pagine : 1 2 [3]

Tagan
08-09-2006, 11.23.13
Oh, vedo che finalmente hai smesso di giocare ad un livello piu' alto del tuo...
Bello quando le cose si aggiustano.

:asd:


D' altronde non potevo fare altro che mettermi ai vostri livelli......

ho dovuto abbassarmi di non poco, si parla di piani sotto terra.

In quei luoghi l' intelletto è rarefatto, quasi inesistente.




Tagan

Asuterisuku
08-09-2006, 11.27.58
Ho tirato fuori certe perle di saggezza pulp in questo 3d... Solo che è improbabile che vengano mai lette tutte.:asd:

Purtroppo mi e' mancato il tempo per leggere TUTTO, ma mi aggiornero' strada facendo :)


Piuttosto dimmi: tu non sei un utente nuovo, ma un ritorno non è vero? Perchè se non sei un ritorno la questione della "stella che danzava" mi sta cominciando a dare sui nervi...

No, sono la vecchia stella danzante.
Come dissi tempo fa, Maharet non c'e' piu'.
Si cambia forma, si muta, ma alla fine si ritorna sempre a casa.
In Atlantis.
Ma dimmi... cosa ti avrebbe dato sui nervi?

destino
08-09-2006, 11.36.01
In quei luoghi l' intelletto è rarefatto, quasi inesistente.


Tagan

vedo che li conosci bene quei luoghi cmq, cosa c'e ai piani alti vi sentite soli voi del NARC? :asd:

Tagan
08-09-2006, 11.38.58
vedo che li conosci bene quei luoghi cmq, cosa c'e ai piani alti vi sentite soli voi del NARC? :asd:



Ti assicuro che prima d' ora non c' ero mai stato.......
però c' è puzza di gas uranio, un gas altamente tossico e potenzialmente bellico, mi hanno detto che lo usano per farci le bombe, quelle atomiche
s' intende.............:eek2:




Tagan

Raphael_Ravil
08-09-2006, 11.42.55
Ma dimmi... cosa ti avrebbe dato sui nervi?
No, niente che abbia a che fare con te. E' solo che ho una lunga, vecchia, triste, storia di delirio e follia con la stella danzante di Nietzsche... E ogni volta, ripensarci, è come fosse la prima volta, e mi sembra di avere ancora mille spade infilate nel cuore.
Ma come ho detto: non c'entra niente con te.

Piuttosto, visto che della morte e della resurrezione gli scaltri ne sanno sempre approfittare, c'è un dubbio che mi porto dietro da tanto tempo: tanto tempo fa, ai fini di una conversazione, ti mandai una cosa che si intitolava "Passata la Mezzanotte". Ma non ricevetti responsi, ne fu più possibile affrontare altre discussioni qui sul forum.
Devo dedurre che il mio lavoro fu sgradito?

destino
08-09-2006, 11.43.09
Ti assicuro che prima d' ora non c' ero mai stato.......
però c' è puzza di gas uranio, un gas altamente tossico e potenzialmente bellico, mi hanno detto che lo usano per farci le bombe, quelle atomiche
s' intende.............:eek2:




Tagan

guarda in questi giorni le uniche bombe che stanno facendo male sul serio ( mai ho riso cosi tanto da star male :roll3: ) sono i tuoi post :asd:

ora telefono a bush e gli chiedo di inserirti tra i nemici mortali degli USA e del mondo :asd:

Raphael_Ravil
08-09-2006, 11.45.27
ora telefono a bush e gli chiedo di inserirti tra i nemici mortali degli USA e del mondo :asd:
Così oltre alla paura dei comunisti, degli omosessuali e dei terroristi gli prende anche quella per gli USA...
Che vita di merda...:roll3:

Asuterisuku
08-09-2006, 11.47.24
No, niente che abbia a che fare con te. E' solo che ho una lunga, vecchia, triste, storia di delirio e follia con la stella danzante di Nietzsche... E ogni volta, ripensarci, è come fosse la prima volta, e mi sembra di avere ancora mille spade infilate nel cuore.
Ma come ho detto: non c'entra niente con te.

Ed in effetti e' proprio da li' che nasce la stella danzante.


Piuttosto, visto che della morte e della resurrezione gli scaltri ne sanno sempre approfittare, c'è un dubbio che mi porto dietro da tanto tempo: tanto tempo fa, ai fini di una conversazione, ti mandai una cosa che si intitolava "Passata la Mezzanotte". Ma non ricevetti responsi, ne fu più possibile affrontare altre discussioni qui sul forum.
Devo dedurre che il mio lavoro fu sgradito?

No, ne devi dedurre che sono un'imperitura testa di minchia distratta e smemorata.
Che si e' persa il PM ed ha ogni volta scordato di richiedertene copia.
/me si vergogna da morire.
Me la rimanderesti? :red:

Alceo
08-09-2006, 12.03.53
Tagan, ho dato un'occhiata veloce alle pagine indietro per vedere se avevi risposto alle domande che ti avevamo fatto e mi pare di non aver trovato niente.
Errore mio o ancora non hai trovato il tempo e la voglia di farlo?

Non capisco perché eviti e rimandi sempre dicendo che farai e farai per poi dribblare sempre. Nessuno ti obbliga a rispondere ma tanto vale dillo che mi evito di fare ricerche inutili. :)

In fondo anche la non risposta è una risposta e pure delle più eloquenti.

Tagan
08-09-2006, 12.14.23
Così oltre alla paura dei comunisti, degli omosessuali e dei terroristi gli prende anche quella per gli USA...
Che vita di merda...:roll3:


Su questo non ho dubbi, sono da sempre pro-USA........

non è che mi piccia tutto degli USA......... questo no.


Ma li prefersico alla massa di comunisti che non hanno mai fatto un mea culpa( tranne Achille Ochetto) dei loro misfatti, iniziando dalle origini sovietiche dove 200 milioni di morti gridano vendetta........

Per esempio mi fanno ancora più schifo i veltroni, che recentemente ha negato di essere stato un comunista........

più camaleonti di quelli di sinistra non c' è proprio nessuno, il DNA è rimasto immutato ( quello comunista), ma lo nascondono sotto la bandiera del progressismo.........



Tagan

Raphael_Ravil
08-09-2006, 12.30.45
/me si vergogna da morire.
Me la rimanderesti? :red:
Niente di cui vergognarsi.
Detto/Fatto.

FALLEN_ANGEL_664
08-09-2006, 16.29.49
Tagan? Puoi rispondere alla domanda?

Potresti per favore citare i tuoi "valori universali"? Almeno questo...

Almeno, se non vuoi continuare la discussione con me dillo da subito così non ti disturberò oltremodo.

Solo che mi dispiacerebbe...

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

TrustNoOne
08-09-2006, 16.40.02
ma nutro forti dubbi di che cosa sia più acido tra te e la soda caustica............


penso che probabilmente sia lui, visto che la soda caustica e' una base (caustica appunto). Forse te l'avevano gia' detto, non ho preso parte a questa pagliacciata fin'ora.

stan
08-09-2006, 17.42.02
Pensate che dopo il post di offesa che ho scritto qualche pagina indietro, gli ho inviato un pm di scuse nel tentativo, a quanto pare vano, di farlo rispondere. :roll3:

Siccome non ho voglia di flammare e ieri (era ieri?) invece l'avevo, Tagan fai finta per favore che io ti abbia insultato in modo molto pesante, e rispondimi pure eh, sennò non trovo gusto a rivenire qui dentro...me lo fai questo piacere? :Palka:

Ieri ti volevo offendere la mamma e mi sono frenato, oggi mi sono accorto di aver fatto bene, d'altronde non sarà stata del tutto colpa sua se ha partorito un figlio cretino.

Oh cacchio! :azz:

Brian O'Blivion
08-09-2006, 17.45.55
The Capponi correspondence goes back to
the 13th Century. Dr. Fell might hold in
his hand, in his non-Italian hand, a note
from Dante Alighieri himself, but would
he recognize it? I think not.................

You have examined him in medieval
Italian, and I'll not deny his language
is admirable. For a straniero. But what
if he came upon a note in the Capponi
library, say, from Guido de'Cavalcanti to
Dante? Would he recognize it? I think
not............................................... ..

Fratelli in concomitanza del misterioso oscuramento pomeridiano del canale,gli spiriti mi hanno onorato di una loro visita portandomi a riconsiderare gli importanti dettami pirandelliani espressi nel famoso lavoro La Patente,dunque è mia premura mettervi in guardia dal pericoloso Tagan sotto le cui spoglie si celano i semi del Male e della Discordia......................................... ......................
Forse non conoscete tutti il mio blando e delicato modo di pormi e non avete avuto modo di constatare come una giornata di latenza in prossimità di codesto spirito malvagio lo abbiano traviato fino al punto del furore cieco e della rabbia più incosciente?
Io credo di si................................................ .................
Che forse un thread normalissimo,solito e ameno oggetto di scambio di vedute,seppur trite e ritrite,espresse all'insegna di un'ipotetica ricerca della verità assoluta non si è forse trasformato, con l'avvento del male incarnato in un anonimo postatore, in un'arena schiamazzante e sanguinolenta?
Io credo di si................................................ ....................
Dunque,dimenticate le frustrazioni arrecate dall'ignore o dalle segnalazioni e unitevi devoti in una preghiera che possa scongiurare il male,il quale suo primo intento è la disgregazione dell'unità e la riconduzione verso epoche funeste di pochi che dettano legge ai molti,pregate questo amuleto suggeritomi dagli spiriti in persona e ascoltatene il canto di Luce..............il male, per natura costituita, sente urticare la propria indole ai primi raggi di un mattino pulito,poichè è con la sua oscurità che cerca di offuscare il nostro candore,ma è un saggio monito,è l'allarme che risuona nelle nostre anime per richiamare i guardiani della Luce a sorvegliare il ponte dell'arcobaleno che porta alla città dorata.
Copiate,incollate e fate suonare più volte il feticcio:
può uno spirito come Tagan resistere a lungo a tutto ciò?
Io credo di no................................................ ..................



http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Joke/Bad_News.jpg (http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Joke/The%20Soul%20Is%20A%20Bird.mp3)

Asuterisuku
08-09-2006, 17.55.53
The Capponi correspondence goes back to
the 13th Century. Dr. Fell [........]

Ma pensa, lo stavo leggendo un'ora fa :uiui:

Fabio
08-09-2006, 18.11.51
The Capponi correspondence [CUT]

Sentire Anthony Hopkins recitare in italiano e non capire un cazzo (il bello è che quelli che stanno attorno a lui applaudono) non ha prezzo. :asd:

Brian O'Blivion
08-09-2006, 18.15.34
Ma pensa, lo stavo leggendo un'ora fa :uiui:

Cara Consorella,non è forse questa rintocco di campana,segno angelico ,che ho affermato lo vero?
Io dico di si................................................ ....................
Ed ennesima testimonianza,almeno per me,si è configurata pochi minuti fa nell'ennesimo crash della connessione con la nostra Casa Madre,rendendomi momentaneamente indisponibile la possibilità di risponderti e dare testimonianza alla comunità tutta.
Combattete il male,non lasciate che con la mera parola e con l'inganno ottico del punto, sovverta le vostre emozioni,guardate sempre la luce e ad essa tenetevi stretti.

vespino
08-09-2006, 20.01.36
Mi permetti una domanda: perché l'hai postato?




Si, appunto quello che sto dicendo da ore: l'omosessualità è espressione di un qualcosa di più grande e complesso.

Talmente complesso che sono mpolte le cose che possono rappresentarla, ma mai in modo esaustivo.
Ogni storia sarà sempre un aspetto, una sfaccettatura, ma mai uno standard.


lo volevo anche ricollegare a post precedenti dove si affermava che è contronatura etc e quindi non è normale etc e quindi va curata..e anche che ci si può permettere di giudicare o fare qualcosa...davvero se ti ha dato disturbo me ne dispiace :birra:

ma non lho messa così tanto per fare..

p.s oltrettuto mica mi occupo di omosessualità e basta...sono volontario del centro disabili e quando ho tempo fuori studio vado allo spizio a fare compagnia agli anziani...quello che mi itneressa e mi pare giusto , lo faccio..tutto qua :_)

Tagan
09-09-2006, 00.17.13
penso che probabilmente sia lui, visto che la soda caustica e' una base (caustica appunto). Forse te l'avevano gia' detto, non ho preso parte a questa pagliacciata fin'ora.

e l' uselin de la comare proprio li volea volare........

so cos'è il NaOH o meglio conosciuto come idrossido di sodio.






Tagan

TrustNoOne
09-09-2006, 00.47.07
e l' uselin de la comare proprio li volea volare........

so cos'è il NaOH o meglio conosciuto come idrossido di sodio.

Tagan

buon per te, visto che alla fine qualcosa di buono lo conosci? :asd:

Peter Pan
09-09-2006, 02.27.02
davvero se ti ha dato disturbo me ne dispiace


Nessun disturbo: volevo davvero sapere quali motivi ti avevano portato a spotare quelle cose.
Per quello che riguarda le considerazioni su tutto il resto credo che possiamo stare tranquilli: le persone dotate di buon senso che sono qui perché davvero spinte da un desiderio di conoscenza e di rapportarsi agli altri, sanno di cosa si parla e hanno ben preciso come stanno le cose, nonostante i farfugliamenti e le patetiche invenzioni scenografiche.

vespino
09-09-2006, 03.27.59
Nessun disturbo: volevo davvero sapere quali motivi ti avevano portato a spotare quelle cose.
Per quello che riguarda le considerazioni su tutto il resto credo che possiamo stare tranquilli: le persone dotate di buon senso che sono qui perché davvero spinte da un desiderio di conoscenza e di rapportarsi agli altri, sanno di cosa si parla e hanno ben preciso come stanno le cose, nonostante i farfugliamenti e le patetiche invenzioni scenografiche.

Tranqui... :birra: ciao mitico!

Peter Pan
09-09-2006, 06.09.30
uno psicologo/psichiatra che metta in trattamento un paziente per guarirlo dall'omosessualita' rischia di essere portato davanti all'ordine, se scoperto.


Secondo la Legge italiana, l'omocidio è un reato.
C'è molta gente, in Italia, che dichiara che in determinate occasioni uccidere sarebbe secondo loro una cosa giusta.
Certo, è una loro opinione, ma sempre che uccidere rimane un reato.
Certo, potrebbero anche giustificare la loro posizione con logica e ragionamenti.
Ma sempre che che secondo la Legge, uccidere è un reato.

Secondo la Legge italiana, il furto è un reato.
C'è molta gente, in Italia, che dichiara che in determinate occasioni rubare sarebbe secondo loro una cosa giusta.
Certo, è una loro opinione, ma sempre che rubare rimane un reato.
Certo, potrebbero anche giustificare la loro posizione con logica e ragionamenti.
Ma sempre che che secondo la Legge, rubare è un reato.

Ora, nel campo della Psicologia e della Psichiatria la legge è il DSM: il Manuale di Diagnostica e Statistica dei disturbi mentali (http://it.wikipedia.org/wiki/DSM).
Tutto quello che è riportato non è frutto dell'opinione di qualcuno, ma il risultato di ricerche eseguite con il massimo rigore scientifico da professionisti, ricercatori e studiosi di tutto il mondo. Il DSM infatti è il riferimento dell'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Salute (http://it.wikipedia.org/wiki/Organizzazione_Mondiale_della_Sanit%C3%A0), l'agenzia dell'O.N.U. che si occupa della salute in ambito mondiale.
Nel DSM sono riportate tutte quelle voci che corrispondono a in disturbo mentale: sulla base dei sintomi, il dottore può eseguire una corretta diagnosi al fine di studiare la cura più adeguata al caso.
Se nel DSM non è riportata una voce, una determinata cosa non può essere diagnosticata, non essendo considerata appunto una malattia, quindi non può neppure essere curata.
Se una voce non è riportata nel DSM, è perché sulla base di ricerche e analisi statistiche, quindi del tutto scevre da ogni interpretazione arbitraria o da semplici opinioni umane, non p stato rilevato alcunché di sufficientemente rilevante per giudicare quella tal cosa una malattia.

Siccome nel DSM l'omosessualità non è considerata un disturbo mentale, allora non lo è. Se non è nel DSM, è perché esso raccoglie i risultati di una ricerca e in questa ricerca non è stato trovato alcunché che potesse dire che l'omosessualità è un disturbo mentale.

C'è qualcuno che dice che lo è, e che anche molti altri lo dicono, perché secondo loro lo è.
Certo, è una loro opinione, ma sempre che l'omosessualità non è un disturbo mentale, perché dagli studi risulta che non lo è.
Certo, potrebbero anche giustificare la loro posizione con logica e ragionamenti.
Ma sempre che la comunità scientifica mondiale ha rilevato che, sulla base della ricerca, l'omosessualità non è un disturbo della personalità.

Quindi, uno psicologo o uno psichiatra che volesse curare l'omosessualità perché a sua opinione è una malattia, non avrebbe alcuno strumento per farlo, in quanto non essendo l'omosessualità diagnosticabile, non esiste neppure un criterio per trovarne la cura.
E se non è diagnosticabile, è perché sulla base della ricerca scientifica e delll'analisi statica, non è stato trovato alcunché che possa dimostrare che l'omosessualità è un disturbo della personalità.

Se nelle edizioni precedenti del DSM l'omosessualità era indicata come disturbo della personaità, è perché le ricerche non avevano dato ancora risultati completi: infatti ad ogni edizione le ricerche avevano portato sempre più a rivalutare l'omosessualità, declassandola come malattia, fino a considerarla non più tale.
Del resto anche nel Medioevo la comunità scientifica era convinta che la terra fosse piatta e tutto l'Universo girasse intorno ad essa, ma poi con lo sviluppo della ricerca si è giunti a sapere che la terra è tonda ed è inserita in un sistema di pianeti ben diverso da concepito in precedenza.

Se qualcuno non è d'accordo con il risultato della ricerca dell'OMS, non ha che da fornire una una sufficiente ed adeguata documentazione scientificamente abbastanza credibile da essere presa in considerazione.
Ma fino ad ora, come dimostra il DSM, coloro che si sono impegnati in questa ricerca sono partiti da un concetto e sono arrivati a quello finale: l'omosessualità non è un disturbo dell'omosessualità. E il risultato di questa loro ricerca è proprio nel DSM.

Semplicemente: gli omosessuali non sono persone dalla personalità disturbata.
Lo dimostra la massima fonte in materia: il DSM.
E se a un omosessuale viene detto che ha la personalità disturbata, equivale a metter in dubbio la sua sanità mentale, quindi a offenderlo.

Poi uno può anche essere convinto di questo e voler tenersi stretto alla sua opinione, ma sempre che non avrà mai ragione.


la cancellazione dell'omosessualità ego-distonica dalla lista dell'OMS,


E se ci pensate è anche logico e naturale.
Perché come ho già detto in precedenza, e a questo punto vedo confermate le mie opinioni che ho esposto in una mia risposta (http://forums.multiplayer.it/showpost.php?p=4366812&postcount=469) a Omega, il termine "omosessualità ego-distonica" poteva essere facilmente frainteso nel senso che l'omosessualità fosse il problema, quando invece è la ego-distenia ad esserlo: effetto di un'altra causa che non è l'omosessualità.

Esempio stupido: siete ad una festa di gala, sono tutti vestiti elegantissimi e voi solo siete vestiti con un jeans e una maglietta.
Vi sentite ovviamente a disagio perché tutti intorno sono ben vestiti e voi no.
L'omosessualità è come quell'abbigliamento che portate: non ha alcunché che non va, quel jeans e quella maglietta vanno benissimo, solo che qualcuno ha deciso che in una festa di gala si va con l'abito da sera o con la giacca e la cravatta. Pura convenzione sociale.
Questa convenzione sociale non fa del jeans e della maglietta una malattia, ma solo una cosa che non è idonea.


Ma per fortuna la vita non è una festa di gala, ma un party libero a cui ognuno partecipa come vuole, con gli abiti con cui più si sente a suo agio e più di suo gradimento. Spesso questo abito non siamo noi a sceglierlo.
Ma tanto c'è sempre qualcosa che non va in noi, ai nostri stessi occhi: essendo uomini, siamo insicuri, e l'insicurezza porta anche a questo, ma sta a noi superare l'insicurezza e imparare ad accettarci come siamo.
E se qualcuno prova a giudicarci, è lui in errore, perché nessuno ha il diritto di giudicare qualcun altro solo perché l'abito che indossa non è idoneo, secondo la sua opinione. L'opinione di questo qualcuno non vale un cazzo!
Perché teniamo presente che l'uomo di natura ha in sé una sostanziale insicurezza che lo spinge a cercare fuori di lui ogni minimo appiglio che possa permettergli una parvenza di sicurezza. La paura è la madre di molte convenzioni.
E chi si sottrae ad esse, il diverso, è visto con timore, che si realizza nel dileggio, nell'avversione, nella violenza.
Chi non si veste secondo i dettami della moda viene deriso dagli altri, perché gli altri nella derisione sentono compattarsi l'appartenenza al gruppo dei "normali" e si sentono normali anche loro, anche se non lo sono perché una persona che ha bisogno di questi sotterfugi per sentirsi normale, è una persona che non sta bene con sé stessa, che ha un problema: cosa c'è quindi di intelligente in quella derisione?
Chi è che dovrebbe essere davvero commiserato?

.Orfeo.
09-09-2006, 08.48.38
Peter :hail:
E con questo, credo davvero che il thread abbia esaurito ogni sua linfa vitale.:rolleyes:

Gi01
09-09-2006, 11.37.15
e l' uselin de la comare proprio li volea volare........


Ma non era il pitone? :mumble:

Giusto per netiquette: ma questo come scrive? 62 puntini sospensivi, spazi a profusione, invii random?

Peter Pan
09-09-2006, 12.42.51
Giusto per netiquette

C'è un tastino con cui puoi risolvere ogni problema.

Brian O'Blivion
09-09-2006, 17.14.26
C'è un tastino con cui puoi risolvere ogni problema.



===>http://www.marktkreisel.ch/fun/002/frames/alarm/blink_rd.gif<=== (http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Joke/The%20Soul%20Is%20A%20Bird.mp3)

FALLEN_ANGEL_664
09-09-2006, 20.04.02
Bene, Tagan. Ho aspettato un pò e non hai risposto esaustivamente alle mie domande. Considero la conversazione quindi conclusa. Non hai saputo illustare un motivo logico che giustifichi il tuo parere sugli omosessuali e non hai saputo illustrare il tuo pensiero in modo a me comprensibile completamente.

:birra:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

destino
09-09-2006, 20.43.23
Bene, Tagan. Ho aspettato un pò e non hai risposto esaustivamente alle mie domande. Considero la conversazione quindi conclusa. Non hai saputo illustare un motivo logico che giustifichi il tuo parere sugli omosessuali e non hai saputo illustrare il tuo pensiero in modo a me comprensibile completamente.

:birra:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

c'è wikipedia un attimo offline, dagli qualche altro giorno di tempo ;)

Tagan
10-09-2006, 00.59.21
Ora, nel campo della Psicologia e della Psichiatria la legge è il DSM: il Manuale di Diagnostica e Statistica dei disturbi mentali (http://it.wikipedia.org/wiki/DSM).
Tutto quello che è riportato non è frutto dell'opinione di qualcuno, ma il risultato di ricerche eseguite con il massimo rigore scientifico da professionisti, ricercatori e studiosi di tutto il mondo. Il DSM infatti è il riferimento dell'OMS,


Non esistono leggi nelle scienze umane..........
esistono teorie più o meno attendibili...........

la riprova di ciò sta nel primo DSM ove l' omosessualità risultava una patologia...... poi mutarono tale classificazione nosografica, ma purtroppo non cambiarono idea su basi scientifiche, ma con una votazione che ha
cancellato in un sol colpo più di 50 anni di ricerca in materia di omosessualità.........


un certo Werner Heisenberg diceva: Niente è certo.........
e su questa breve frase vorrei ricordarti che nella vita non esistono certezze ma solo probabilità, indi,
l' omosessualità è probabile che sia un disturbo della personalità..........ci stanno studiando.






Tagan

Asuterisuku
10-09-2006, 09.42.28
un certo Werner Heisenberg diceva: Niente è certo.........

Secondo il principio di indeterminazione tu puoi essere in errore.
Secondo me, invece, tu sei semplicemente un bug del sistema.

DIAZE
10-09-2006, 09.50.30
.. tu sei semplicemente un bug del sistema.

Un fake di Peter Pan!
Praticamente si auto risponde.

Brian O'Blivion
10-09-2006, 10.06.11
Non esistono leggi nelle scienze umane..........
esistono teorie più o meno attendibili...........

la riprova di ciò sta nel primo DSM ove l' omosessualità risultava una patologia...... poi mutarono tale classificazione nosografica, ma purtroppo non cambiarono idea su basi scientifiche, ma con una votazione che ha
cancellato in un sol colpo più di 50 anni di ricerca in materia di omosessualità.........


un certo Werner Heisenberg diceva: Niente è certo.........
e su questa breve frase vorrei ricordarti che nella vita non esistono certezze ma solo probabilità, indi,
l' omosessualità è probabile che sia un disturbo della personalità..........ci stanno studiando.






Tagan

Credevo che queste configurazioni di pensiero eliocentriche e autoindulgenti andassero,man mano,scomparendo per lasciare più spazio alla ricerca pura,beh,mi sbagliavo:bah:

Asuterisuku
10-09-2006, 10.13.36
Un fake di Peter Pan!
Praticamente si auto risponde.

:eek2:

Tagan
10-09-2006, 10.50.41
Secondo il principio di indeterminazione tu puoi essere in errore.
Secondo me, invece, tu sei semplicemente un bug del sistema.


Non è causale che Heisenberg disse questa frase in riferimento al principio
d' indeterminazione, anteponendosi al determinismo della fisica classica......

Le scienze umane non sono scienze esatte, in quanto l' uomo non è un sistema meccanico riconducibile alla somma delle sue parti, ma bensì un sistema organico dotato di pensiero..........





Tagan

alcoolwarriors
10-09-2006, 11.26.33
Le scienze umane non sono scienze esatte, in quanto l' uomo non è un sistema meccanico riconducibile alla somma delle sue parti, ma bensì un sistema organico dotato di pensiero..........

eeeh...purtroppo non tutti ne sono dotati..........




alcoolwarriors

Brian O'Blivion
10-09-2006, 11.37.56
Le scienze umane non sono scienze esatte, in quanto l' uomo non è un sistema meccanico riconducibile alla somma delle sue parti, ma bensì un sistema organico dotato di pensiero..........


Solo essendo Dio potresti rispondere a quesiti millenari con tal sicumera.......................................

Lo sei?

.Orfeo.
10-09-2006, 12.02.29
Don't feed the troll.:asd:

Dai, su, facciamolo sprofondare 'sto thread.:rolleyes:

Asuterisuku
10-09-2006, 12.10.47
Non è causale che Heisenberg disse questa frase in riferimento al principio
d' indeterminazione, anteponendosi al determinismo della fisica classica......

Le scienze umane non sono scienze esatte, in quanto l' uomo non è un sistema meccanico riconducibile alla somma delle sue parti, ma bensì un sistema organico dotato di pensiero..........
Tagan

Ma va?

:asd:

Peter Pan
10-09-2006, 14.43.01
Non esistono leggi nelle scienze umane..........
esistono teorie più o meno attendibili...........



Le quali teorie vengono poi confutate con la sperimentazione e con la ricerca.
Una volta che le teorie sono confermate, non sono più teorie ma certezze scientifiche, che per definizione non sono più soggettive ma assolute.


la riprova di ciò sta nel primo DSM ove l' omosessualità risultava una patologia...... poi mutarono tale classificazione nosografica,

Perché dopo 50 anni di ricerca avevano capito di aver preso un granchio e si sono corretti.

Tutti gli uomini possono sbagliare, ma solo quelli davvero intelligenti prendono atto dei loro errori e vi pongono rimedio. Gli stolti invece perseverano.

Secoli fa si credeva che la Terra fosse piatta. Ancora oggi è una teoria secondo te? Vai oggi in una comunità scientifica ad asserire che la Terra è piatta, vedrai che diventerai lo zimbello di tutti anche lì.


non cambiarono idea su basi scientifiche,

Questa affermazione è falsa. E l'ho già ripetuto diverse volte spiegandolo chiaramente.
Il fatto che tu ancora continui a ribadire le stesse cose da giorni senza aver ascoltato una parola di quello che ti abbiamo detto conferma che sei qui non per conversare, giacché non stai argomentando alcunché, ma solo per floddare i topic con una serie di frasi copia-incolla al di fuori di ogni argomentazione: ecco perché secondo me tu stai facendo solo il troll e dovresti essere trattato di conseguenza.

Tu sei convinto che l'omosessualità è un disturbo della personalità: stai deliberatamente e in modo reiterato dando dei disturbati mentali agli omosessuali che sono qui sul Forum. Siccome abbiamo già dimostrato che questa tua convinzione non ha alcun riferimento scientifico né alcun fondamento di verità (e chiamala soggettiva quanto vuoi, ma allo stato delle cose hai torto), tu stai deliberatamente offendendo gli utenti omosessuali presenti su questo forum. Offendendo anche pesantemente.


un certo Werner Heisenberg diceva:

Puoi continuare a fare la filosofia che vuoi: fino ad ora non hai saputo spiegare un perché di quello che hai detto. Quindi, fino ad ora hai solamente spammato.


http://www.hiho.org/DoNotFeedTroll.jpg

Tagan
10-09-2006, 15.10.57
Le quali teorie vengono poi confutate con la sperimentazione e con la ricerca.
Una volta che le teorie sono confermate, non sono più teorie ma certezze scientifiche, che per definizione non sono più soggettive ma assolute.






Assolutamente falso.........non è casuale che siamo alla V edizione del DSM.......se esistessero certezze assolute non dovremmo rivedere i trattati scientifici..........non ti sembra.......

L' ambito scientifico è in continua evoluzione, teorie che vengono integrate continuamente, in certi casi alcune vengono abolite in favore di altre.......

Poche teorie divengono paradigmi, principi o leggi, ma nella maggior parte questo accade
nell' ambito delle scienze esatte e non certamente in quello delle scienze umane ed umanistiche...........




Tagan

FALLEN_ANGEL_664
10-09-2006, 15.13.12
Un fake di Peter Pan!
Praticamente si auto risponde.

Bush docet :asd:

Crearsi i nemici da soli :metal:

Tagan? Adesso accusi l'OMS di sparare cavolate perchè niente è sicuro e perchè la ricerca è sempre in evoluzione? Ti rendi conto di quello che dici?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Peter Pan
10-09-2006, 15.21.12
...


E fai il bravo su, dacci un taglio.
Questo argomento è OFF TOPIC.

La tua ormai l'hai detta, abbiamo preso atto del livello delle tue competenze in materia.

Ma se vuoi avere a tutti i costi ragione non hai che da chiederlo: te la diamo.

Peter Pan
10-09-2006, 15.23.23
Ti rendi conto di quello che dici?



È una domanda retorica?

Tagan
10-09-2006, 15.27.58
Omosessualità? Si può uscirne
di Mario Palmaro - mario.palmaro@tiscalinet.it



L'omosessualità è una condizione patologica. Dalla quale, se si vuole, si può uscire. Ma l'azione di una potente lobby gay mira a nascondere questa verità.


L'omosessualità come fatto normale. Da almeno trent'anni nella società occidentale opera una potente lobby che vuole far entrare nella testa della gente questa semplice idea: l'omosessuale è come un mancino, certo più raro delle persone che usano la mano destra, ma non per questo giudicato una persona "che sbaglia". Insomma: "gay è bello" almeno quanto essere un eterosessuale.

Chiunque sostenga il contrario, perde il diritto di parlare nel grande salotto del villaggio globale e viene liquidato come un intollerante che discrimina gli omosessuali, che li odia e che li considera individui pericolosi e senza speranza. Ovviamente, si tratta di un'accusa completamente falsa, che vuole solo neutralizzare la verità: e cioè che l'omosessualità è una condizione patologica, che ostacola la piena realizzazione della persona.



Un nuovo concetto di normalità
Siamo di fronte a una classica operazione di ingegneria sociale che vorrebbe trasformare una normalità di tipo sociologico in una normalità di tipo antropologico morale: se gli omosessuali sono presenti in numero rilevante, e la gente li approva, allora significa che essere gay è un comportamento assolutamente innocente del punto di vista etico. Non a caso, il Movimento di Liberazione Gay, fondato a New York nel 1969, rivendica due cose: la tolleranza, intesa come piena eguaglianza sociale, economica, politica e giuridica dell'omosessuale in quanto tale; e l'approvazione, intesa come l'idea diffusa che l'omosessualità sia una cosa normale. Ma se questa lobby gay si presenta all'opinione pubblica orgogliosa e compatta, ben diversa è la realtà esistenziale delle singole persone che vivono questa condizione: una vita segnata spesso dalla sofferenza e dall'inquietudine, aggravate dagli atteggiamenti urlati e provocatori del movimento d'opinione che cavalca la tigre della trasgressione sessuale. C'è un paradosso che molti ignorano: il primo passo per aiutare gli omosessuali è riconoscere serenamente che in quella condizione essi vivono male. Anche quando sia apparentemente accettata con serenità, l'omosessualità non sarà mai compatibile con i livelli più profondi della persona.

L'omosessualità come malattia
Dunque, giornali, TV, film, situation comedy sono pesantemente condizionate da questa lobby omosessuale, che ogni giorno muove qualche piccolo passo per "normalizzare" l'immagine dei gay agli occhi del pubblico. Le tecniche utilizzate sono molto simili a quelle messe in campo dalla lobby femminista negli anni Settanta, quando film e telefilm furono invasi da donne-giudice, donne-poliziotto, donne-soldato, allo scopo di suscitare processi di immedesimazione nel pubblico femminile. Oggi, le fiction Tv e i film si riempiono di personaggi che non nascondono, e anzi ostentano la loro omosessualità, come affermazione di una categoria socialmente rilevante: il pubblico assimila così il messaggio subliminale che non c'è proprio nulla di strano ad assumere pubblicamente il "ruolo" di omosessuale, felice e contento della propria condizione. Anche nel campo della psichiatria e della psicanalisi la lobby gay ha esercitato fortissime pressioni per indurre gli studiosi a un riconoscimento della normalità della omosessualità.


La gente non sa un fatto clamoroso: i tre grandi pionieri della psichiatria - Freud, Jung e Adler - consideravano l'omosessualità come una patologia. Oggi, invece, il termine omosessualità è scomparso dai manuali psichiatrici delle malattie mentali.Ma, come scrive lo psicologo americano Joseph Nicolosi, nessun tipo di ricerca sociologica o psicologica spiega tale cambiamento di tendenza, e nessuna prova scientifica è stata fornita per confutare 75 anni di ricerche cliniche sull'omosessualità come stato patologico.


Omosessuale "per natura"
Spesso, i gay credono di essere nati tali. La stessa opinione pubblica è portata a pensare che certe persone "sono fatte così, e non c'è nulla che possano fare per cambiare". Il riconoscimento giuridico e sociale dell'omosessualità sarebbe scontato, se fosse scientificamente provato che essa è una condizione innata. Ma è stato provato esattamente il contrario: e cioè che i fattori genetici e ormonali non svolgono un ruolo determinante nello sviluppo della omosessualità. Possono predisporre, ma mai predeterminare l'omosessualità. Dunque, non esiste alcun "gene dell'omosessualità" che costringa una persona a essere tale. Possono esservi invece condizioni innate che rendono più facile lo scivolamento verso l'omosessualità. Ma l'essere gay resta un fenomeno prettamente psicologico.


Guarire si può
Il vero scoop, in termini giornalistici, è proprio questo: che dalla omosessualità è possibile liberarsi. Non si tratta di un'affermazione teorica, o di un auspicio di natura morale: autorevoli psicologi che da anni lavorano in questo campo possono documentare numerose "guarigioni" di persone gay che - ovviamente senza alcun tipo di costrizione - hanno iniziato una cura psicanalitica seria, e sono completamente usciti dal tunnel di una personalità incompiuta. Certo, il primo passo di questo non facile cammino è riconoscersi bisognosi di aiuto, e infrangere il luogo comune imposto dai media secondo cui, al contrario, bisognerebbe arrendersi al fatto che omosessuali si nasce. Nulla di più falso: innumerevoli studi hanno ormai dimostrato che l'orientamento omosessuale è legato a una serie complessa di fattori psichici.


Bibliografia
Joseph Nicolosi, Omosessualità maschile: un nuovo approccio, SugarCo Edizioni, Milano 2002.
G. Van den Aardweg, Omosessualità e speranza, Ares, Milano 1985.



Tagan

Peter Pan
10-09-2006, 15.38.56
Omosessualità? Si può uscirne
di Mario Palmaro -

Mario Palmaro: Filosofo del diritto (http://www.portaledibioetica.it/documenti/001625/001625.htm), è questo l'autore della cosa da te riportata? Non credi sarebbe più consono un trattato scentifico, anziché un trattato filosofico?


Updated: 19 September 2004 (http://www.narth.com/docs/omos.html)... magari trovarne uno più recente?


Se il tema fosse stato "essere ebrei è una malattia?" avresti tirato fuori l'Essai sur l'inégalité des races humaines ?


come scrive lo psicologo americano Joseph Nicolosi


Il quale è il presidente del NARTH, dal cui sito hai preso questo scritto.

Un po' autoreferenziale, non credi?



nessuna prova scientifica è stata fornita per confutare 75 anni di ricerche cliniche sull'omosessualità come stato patologico.



Che tradotto vuol dire: in 75 anni non è stata fornita alcuna prova scientifica che l'omosessualità è una patologia.



Bibliografia
Joseph Nicolosi, Omosessualità maschile: un nuovo approccio, SugarCo Edizioni, Milano 2002.
G. Van den Aardweg, Omosessualità e speranza, Ares, Milano 1985.



Joseph Nicolosi è il presidente del Narth, il sito dov'è pubblicata questa cosa è del Narth, e questo l'abbiamo detto.

Solo che quando riporti la bibliografia, riportala completa (http://www.narth.com/docs/omos.html), senza fare omissioni:

G. Van den Aardweg, Omosessualità e speranza, Ares, Milano 1985.
Catechismo della Chiesa Cattolica, Editrice Vaticana, n. 2357-2359.

Brian O'Blivion
10-09-2006, 15.45.47
Non dimenticate...ehi tu!Non dimenticare! (http://forums.multiplayer.it/showpost.php?p=4367917&postcount=515) (cfr. Falling Down "Un Giorno di Ordinaria Follia")

http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Joke/1132008695.jpg

Elrond.
10-09-2006, 15.51.51
Mario Palmaro, Docente di Bioetica presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma

Nulla da ridire sul contenuto dell'articolo, ma la lobby cattolica mi spaventa anche più che la lobby omosessuale :mumble:



Updated: 19 September 2004 (http://www.narth.com/docs/omos.html)... magari trovarne uno più recente?
Peter, sinceramente un'idea del genere mi lascia perplesso. Se non va bene un articolo del 2004, non vedo perchè dovrebbe andar bene uno del 2006, o del 2008 o del 2012. Su queste basi, la tesi di Tagan non è meno accettabile della tua. E noi questo non lo vogliamo :asd:

Cardinal_Ruini
10-09-2006, 15.55.37
Buongiorno a tutti cari fedeli
La sezione interattiva delle guardie svizzere vaticane mi ha gentilmente informato mentre ero impegnato a contare i milioni di euro dei contribuenti italiani versati nei nostri pii e devoti forzieri d'oro che in questi lidi alcuni miscredenti stessero mettendo in dubbio la pericolosità e l'immoralità di questo assurdo morbo chiamato omosessualità.E' mio preciso compito persuadervi e ammonirvi dalla cattiva strada che voi, povere pecorelle smarrite nella vigna del signore, state purtroppo intraprendendo.
Il fratello Tagan sta dimostrando vero spirito di carità e fratellanza cristiana nel mostrarvi come siano inganevoli e diaboliche le pretese di questa scienza che da sempre cerca di opporsi alla vera ed unica verità, quella dalla Sacra Chiesa Apostolica Romana.Darwin, Copernico,Galileo già bruciano all'inferno per la loro prepotenza e per l'affronto che hanno dimostrato nei confronti del signore.
Ascoltate le sue parole, e aprite i vostri cuori alla celeste e candida verità cristiana.Nel frattempo io, tra un'esenzione ICI e un'altra cercherò di indirizzare a voi qualche misericordiosa preghierà per la vostra salvezza.

Pentitevi, dunque.

Brian O'Blivion
10-09-2006, 15.59.27
Buongiorno a tutti cari fedeli


Pentitevi, dunque.



FITUSU!:Prrr:

(http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Joke/Cesaretto2.mp3)http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Joke/santinocomes2.jpg
Suca:nerdsaw:

Peter Pan
10-09-2006, 16.03.34
Nulla da ridire sul contenuto dell'articolo,


Nulla da ridire sul contenuto dell'articolo, ovviamente, che all'interno del suo ambito ha un certo valore.

Ma voler utilizzare un articolo filosofico all'interno di una disquisizione scientifica onestamente, mi sembra l'ennesima dimostrazione di quanto da noi asserito fino ad ora.



ma la lobby cattolica mi spaventa anche più che la lobby omosessuale

Ma che sarebbe questa lobby omosessuale? :mumble:


Accidenti allo scetticismo in supposte, la colpa è tutta di Socrate...

Ma questo mica è scetticismo.

Per definizione lo scetticismo (http://it.wikipedia.org/wiki/Scetticismo) è la posizione filosofica fondata sull’analisi critica di quella conoscenza e di quelle percezioni che in un certo momento vengono ritenute vere, e sulla questione della possibilità di ottenere una conoscenza assolutamente vera.
E fino ad ora qualcuno non ha cercato di ottenere una conoscenza assolutamente vera, ma di imporla a tutti gli altri a priori, fornendo ragionamenti facilmente ponderabili e argomentazione poco valide che in alcun modo riescono a contrastare quanto da noi detto fino ad ora, arrivando anche a screditare i risultati dello scetticismo scientifico (http://it.wikipedia.org/wiki/Scetticismo) – la posizione scientifica, o pratica, fondata sulla verifica del contenuto delle affermazioni tramite il metodo scientifico (http://it.wikipedia.org/wiki/Metodo_scientifico).

Cardinal_Ruini
10-09-2006, 16.06.50
Suca:nerdsaw:[/CENTER]
Fedele, apri il tuo cuore alle nostre tasc...cough... al nostro e unico salvatore, e rinnega questo immorale stile di vita che è portatore di terrore, morte e distruzione per la società e per il bene che noi della Chiesa Apostolica Romana da sempre difendiamo.

Tagan
10-09-2006, 16.09.18
Il quale è il presidente del NARTH, dal cui sito hai preso questo scritto.

Un po' autoreferenziale, non credi?




Che tradotto vuol dire: in 75 anni non è stata fornita alcuna prova scientifica che l'omosessualità è una patologia.





Joseph Nicolosi è il presidente del Narth, il sito dov'è pubblicata questa cosa è del Narth, e questo l'abbiamo detto.

.


Non credi sia ora di riflettere su quello che c'è scritto.......
invece di anteporre il pregiudizio?.........

Io di solito valuto la tesi e l' antitesi....esercitando il beneficio del dubbio su ambedue..........




Tagan

Cardinal_Ruini
10-09-2006, 16.11.08
Ma che sarebbe questa lobby omosessuale?
Ma come cos'è la lobby omosessuale? E' l'occulto centro di potere che insieme alle logge massoniche, i comunisti, e i musulmani cercano di destabilizzare l'ordine naturale della famiglia e della società.

Tagan
10-09-2006, 16.14.28
Ma come cos'è la lobby omosessuale? E' l'occulto centro di potere che insieme alle logge massoniche, i comunisti, e i musulmani cercano di destabilizzare l'ordine naturale della famiglia e della società.


Be hai fatto un elenco veritiero dei potenziali pericoli del mondo.....

ed alcuni non sono affatto potenziali, ma operativi a tutti gli effetti....

I risultati sono sotto gli okki di tutti.......






Tagan

Cardinal_Ruini
10-09-2006, 16.17.41
Be hai fatto un elenco veritiero dei potenziali pericoli del mondo.....

ed alcuni non sono affatto potenziali, ma operativi a tutti gli effetti....

I risultati sono sotto gli okki di tutti.......






Tagan
Certo fratello, uniamo le nostre forze e così riusciremo a riportare queste pecorelle smarrite all'ovile.Io e la Ratzy siamo con te, hai il nostro completo appoggio.

Peter Pan
10-09-2006, 16.21.17
Non credi sia ora di riflettere su quello che c'è scritto.......
invece di anteporre il pregiudizio


Non ho mai anteposto alcun pregiudizio, e non permetto che mi accusi di pregiudizio proprio tu che fino ad ora non hai fatto altro che spammare: ho semplicemente letto e ponderato a sufficienza quanto da te scritto e il risultato è che questo articolo non apporta alcun contributo al argomento.

Voler controbattere i risultati della ricerca scientifica con un articolo di filosofia sinceramente mi sembra una cosa inutile: credo che nella ricerca clinica la filosofia ha poco da dire quando il metodo scientifico ha escluso tutto ciò che la (tua) filosofia ancora cerca di ribadire.


E fino ad ora hai solo eluso le domande che tutti noi ti abbiamo fatto, e continui solo a floddarci con roba presa a destra e a manca su internet (e questo è puro spam) che spesso neppure leggi, altrimenti avresti letto che quella parte da me quotata, sulla ricerca di 75 anni, contraddice quello che cerchi di sostenere.

Leggi nessuno di noi, non rispondi alle domande, le eludi, ci giri attorno, e quando quoti qualcuno, gli rispondi con una affermazione secca priva di alcuna argomentazione oppure fai citazioni che poco o nulla hanno a che fare con quello che si diceva.
Ripeto: perché non ti apri un blog, anziché floddare in un forum di discussione?

Elrond.
10-09-2006, 16.22.53
Ma questo mica è scetticismo.
No, Peter, quella era una riflessione tutta mia e abbastanza da 'volo pindarico', perciò ho preferito eliminarla quando ho editato il messaggio per aggiungere un commento rivolto invece a te.

Brian O'Blivion
10-09-2006, 16.25.27
Fedele, apri il tuo cuore alle nostre tasc...cough... al nostro e unico salvatore, e rinnega questo immorale stile di vita che è portatore di terrore, morte e distruzione per la società e per il bene che noi della Chiesa Apostolica Romana da sempre difendiamo.

Stò brembo cardinà,ve siete magnati tre de li meglio anni de la mi vida,adesso manco Silvan mi futte:metal:

Peter Pan
10-09-2006, 16.31.19
No, Peter, quella era una riflessione tutta mia e abbastanza da 'volo pindarico', perciò ho preferito eliminarla quando ho editato il messaggio per aggiungere un commento rivolto invece a te.


Ok, non avevo visto, ti rispondo subito ;)


Se non va bene un articolo del 2004, non vedo perchè dovrebbe andar bene uno del 2006, o del 2008 o del 2012. Su queste basi, la tesi di Tagan non è meno accettabile della tua.

Semplicemente perché in due anni la ricerca fa molto.
Ad esempio, dare alla comunità gli aggiornamenti del DSM. Ad esempio.

Io mi riferivo solamente al fatto che un articolo scritto due anni fa può benissimo aver avuto in due anni altre risposte o altri contraddittori, non ho mai detto che non sia valido solo perché non molto recente.

Seppure rimane un documento valido solo all'interno di una disquisizione accademica sulla filosofia, e non certo all'interno di un metodo scientifico basato sulla ricerca clinica. :)


Be hai fatto un elenco veritiero dei potenziali pericoli del mondo.....


:roll3:

Elrond.
10-09-2006, 16.45.09
Semplicemente perché in due anni la ricerca fa molto.
Questo è indubbio. Si possono spiegare le ragioni per cui un determinato articolo è obsoleto, mentre non serve a molto liquidare la faccenda per una questione di date. Mi rendo anche conto che questa discussione si è protratta a lungo e non solo su questioni di date, difatti non mi aspettavo di trovare il thread ancora up :asd: Ma smettetela :asd:

Raphael_Ravil
10-09-2006, 16.51.04
Non per fare il bastian contrario, ma comunque sul principio di falsificazione ha ragione il coglione, non si può sentire che le teorie accertate empiricamente e quindi per procedimento induttivo/principio di verificazione , diventano assolute, non si può proprio sentire...:asd:

Mischa
10-09-2006, 17.04.11
Letto tutto. Secondo me Tagan è gay, solo che non lo sa, o lo sa e rifiuta tale condizione, perché è represso, e dunque malato.

A riprova basta un semplice studio di Freud, Adler e Jung, integrato da numerosi autori successivi, le cui conclusioni sono state incomprensibilmente eliminate dal nuovo DSM (alcuni sostengono per intervento della lobby dei gay repressi). Bando alle ciance, e passiamo alle conclusioni dello studio, secondo cui i gay repressi...

... hanno un tale timore che la loro omosessualità latente venga rivelata, da dichiararsi apertamente contrari all'omosessualità;

... si spingono a rinnegare la propria naturale condizione sino al punto di dichiararsi eterosessuali anche quando nessuno glielo chiede;

... utilizzano inutilmente e compulsivamente più di tre puntini di sospensione per frase, spargendoli a cazzo (riferimento già indicativo, di per sé): ciò denota, secondo lo studio, una evidente confusione a livello di identità sessuale;

... effettuano innumerevoli copia/incolla da siti dubbi, spesso cannando anche il contesto: anche in questo caso, secondo Freud, Adler e Jung, siamo di fronte a un chiaro sintomo di confusione;

... utilizzano simboli di dubbio gusto fuori contesto, fraintendendone il significato, come nell'esempio seguente:

http://uncyclopedia.org/images/8/8b/Gay_Germany.jpg

... manifestano uno spropositato interesse per tutto ciò che è metallico, potente, grosso, lungo e affusolato, con o senza motore (fucili, auto, camion, razzi, missili, bombe, et similia);

... dichiarano un inusuale amore per il culo femminile, cosa che per F., A. e J. indica istantaneamente il reale oggetto di desiderio, e secondo altri autori, invece, la componente sempre gay, ma lesbica, latente;

... se indicati come gay repressi, sentono il bisogno di giustificarsi e smentire, fornendo spiegazioni del tutto inutili e ridicole;

... hanno un QI notevolmente inferiore alla media;

... utilizzano spesso il dito indice per premere un pulsante del mouse, e il medio (o addirittura l'anulare) per un altro;

... hanno l'unghia del medio della mano sinistra più corta delle altre;

... quando viene loro fatto notare che hanno l'unghia del medio della mano sinistra più corta delle altre, si guardano le unghie, in particolare quella del medio della mano sinistra;

... nella stessa circostanza, a volte si guardano prima tutte le unghie della mano destra, perché manco distinguono la destra dalla sinistra, figurarsi il medio dalle altre dita;

... si eccitano se vedono una donna usare un vibratore: in alcuni casi, già solo al pensiero;

... si sentono a disagio all'idea di due uomini che si baciano, si sentono a disagio in compagnia di un uomo nudo, ancor più se alle loro spalle: amano però la rude mascolinità degli spogliatoi e delle saune maschili, amano il calcio, il rugby, la formula 1 e le moto, non disdegnano il palio di Siena e il football americano, oltre a sentirsi a volte incuriositi dal lancio del nano;

... si eccitano all'idea di far sesso con due donne: si eccitano ancor più pensando a farlo con due lesbiche;

... esibiscono una certa tendenza alla tuttologia, volendo passare per esperti in psicologia, psichiatria, fisica nucleare, matematica, filosofia, dialettica, etc.: tale saltare di palo (sic) in frasca (sic) denota nuovamente una enorme confusione, e secondo altri una spropositata ammirazione per Leonardo da Vinci, il che dice tutto;

... confondono omosessualità e femminismo, palesando una totale misoginia, conseguenza della loro deviata e repressa gaytudine;

... all'idea di non essere eterosessuali, ma lesbiche dichiarate in un corpo maschile, ci mettono diversi secondi a cogliere il senso dell'ipotesi, e in alcuni casi non lo colgono affatto;

L'elenco sarebbe molto più lungo, ma penso che già questo possa bastare.

Elrond.
10-09-2006, 17.04.50
Inoltre, non liquiderei un articolo semplicemente perchè 'filosofico'. Vorrei ricordare che la medicina, a parte taluni settori come la biochimica e la microbiologia, non è una scienza esatta (cioè non è fondata interamente sul 'metodo scientifico'); dei criteri d'interpretazione dei suoi dati si occupa appunto l'epistemologia medica, una disciplina che si avvale di strumenti 'filosofici'. Questa non è accademia: senza epistemologia medica non avremmo una diagnosi, senza una diagnosi non avremmo una cura.

Raphael_Ravil
10-09-2006, 17.12.07
L'elenco sarebbe molto più lungo, ma penso che già questo possa bastare.
In effetti direi che può bastare. Sicuramente è bastato a farmi venire dei grossi dubbi...:look:

Ma quella faccenda del vibratore... E delle due ragazze, due lesbiche insieme... Ma veramente potrebbe essere sintomatico?:ihih:


Edit @ Elrond.: ricalcando un pensiero di Luttazzi sull'accezione di "Fare Politica", a me fanno solamente morire dal ridere i poveri buffoni che usano il termine "Fare Filosofia" come fosse un dispregiativo.:birra:

Brian O'Blivion
10-09-2006, 17.19.54
L'elenco sarebbe molto più lungo, ma penso che già questo possa bastare.

Oooohhh,pagine e pagine:finalmente un'anamnesi definibile tale:birra:

Peter Pan
10-09-2006, 17.41.57
L'omosessualità è una condizione patologica.

"condizione patologica" è un termine tecnico che ha necessità di alcune condizioni scientifiche e strutturali per poter essere applicato.
L'omosessualità non ha queste condizioni.
Altrimenti sarebbe sul DSM.

Apporre questa affermazione, senza apportare alcuna controprova scientifica, ha poco senso.
Il DSM è stato stilato sulla base di un metodo scientifico, quella frase no.

Si può semplicemente dire che la fonte per determinare se una cosa è una patologia è il DSM. Sul DSM non c'è una patologia che si chiama omosessualità, pertanto l'omosessualità non è una condizione patologica.
Qualcuno ha mai sentito parlare del "morbo dell'omosessualità"?




Guarire si può

Una cura si basa sullo studio metodologico della patologia.
Dato che l'omosessualità non è una patologia, giacché il metodo scientifico l'ha escluso, allora non c'è una cura: se uno volesse curare l'omosessualità, a quali testi scientifici dovrebbe fare riferimento?

E non c'è una cura non perché esiste la malattia e non è ancora stata trovata la cura, ma perché se la comunitò scientifica è giunta alla conclusione che non è una malattia, non avrà formulato una cura perché non si può curare una cosa che non è una malattia.


che ostacola la piena realizzazione della persona.


In che modo? A che serve apporre affermazioni categoriche senza però specificare cosa ha portato alla loro formulazione?


il Movimento di Liberazione Gay, fondato a New York nel 1969, rivendica due cose: la tolleranza, intesa come piena eguaglianza sociale, economica, politica e giuridica dell'omosessuale in quanto tale;


Si chiamano diritti umani, sanciti dai codici internazionali.


la realtà esistenziale delle singole persone che vivono questa condizione: una vita segnata spesso dalla sofferenza e dall'inquietudine,

Le cui colpe sono degli individui intolleranti che diffondono idee discriminatorie nella società.


Chiunque sostenga il contrario, perde il diritto di parlare nel grande salotto del villaggio globale e viene liquidato come un intollerante che discrimina gli omosessuali, che li odia e che li considera individui pericolosi e senza speranza.

L'odio non è lo strumento di chi si oppone all'intolleranza, ma degli intolleranti


C'è un paradosso che molti ignorano: il primo passo per aiutare gli omosessuali è riconoscere serenamente che in quella condizione essi vivono male.

Qual'è questa condizione?


Il riconoscimento giuridico e sociale dell'omosessualità sarebbe scontato, se fosse scientificamente provato che essa è una condizione innata.

Ma il riconoscimento è già stato fatto: non c'è alcuna legge che impedisce agli omosessuali il riconoscimento dei loro diritti elementari.


l'omosessualità è una condizione patologica,

La comunità scientifica ha accertato il contrario


nessuna prova scientifica è stata fornita per confutare 75 anni di ricerche cliniche sull'omosessualità come stato patologico.


Appunto


La gente non sa un fatto clamoroso: i tre grandi pionieri della psichiatria - Freud, Jung e Adler - consideravano l'omosessualità come una patologia. Oggi, invece, il termine omosessualità è scomparso dai manuali psichiatrici delle malattie mentali.


Perché la ricerca e il progresso scientifico hanno messo sotto prova le tesi dei pionieri ed hanno dichiarato che erano infondate.


Anche nel campo della psichiatria e della psicanalisi la lobby gay ha esercitato fortissime pressioni per indurre gli studiosi a un riconoscimento della normalità della omosessualità.


Ci sono anche le prove?


innumerevoli studi hanno ormai dimostrato che l'orientamento omosessuale è legato a una serie complessa di fattori psichici.



Innumerevoli studi? Se sono così tanti non sarò difficile visionarne qualcuno.
Dove sono?
Intanto sono stati fatti altri innumerevoli studi, che affermano il contrario, che sono poi stati pubblicati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, cioé dall'ONU.
Questi studi che affermano il contrario di quanto detto dall'ONU dove sono?



autorevoli psicologi che da anni lavorano in questo campo possono documentare numerose "guarigioni" di persone gay che - ovviamente senza alcun tipo di costrizione - hanno iniziato una cura psicanalitica seria, e sono completamente usciti dal tunnel di una personalità incompiuta.

Autorevoli psicologi? Se sono autorevoli allora i loro nomi sono conosciuti.
Chi sono questi autorevoli psicolgi?
Il riconoscimento di un lavoro scientifico si compie con la pubblicazione di un articolo su riviste specializzate riconosciute: è il fondamento della bibliografia senza il quale alcuna tesi può essere confutata.
Se questi psicologi possono documentare, dove sono questi documenti?


Inoltre, non liquiderei un articolo semplicemente perchè 'filosofico'.

Ma qui non si vuole liquidare, semplicemente scindere la disquisizione filosofica, che è lecita quanto si vuole, dal contesto scientifico.

Guardiamoci chiari in faccia e alla luce della realtà delle cose: se un omosessuale crede che l'omosessualità è una malattia e ritiene di dover essere curato, vada da uno psicologo e senta cosa questi ha da dirgli.


non si può sentire che le teorie accertate empiricamente e quindi per procedimento induttivo/principio di verificazione, diventano assolute, non si può proprio sentire


Io almeno parlavo non di teorie, ma di tesi formulate e accertate non solo attraverso il metodo empirico, ma attraverso un più completo metodo scientifico, non attraverso una speculazione filosofica.
E il metodo scientifico è per definizione oggettivo, proprio perché fondato sulla soddisfazione della ripetibilità e della ripetività.


Per contestare queste tesi si dovrebbe contestare il metodo scientifico, solo che fino ad ora si è voluto contestarlo solo con ragionamenti etici e filosofici. Mentre tutte le contestazioni a livello scientifico non hanno prodotti risultati.
Altrimenti l'OMS ne avrebbe preso atto.


Certo, filosoficamente si può congetturare quanto si vuole sulla questione dell'oggettivo/soggettivo. Se si vuole però disquisire ancora sul piano filosofico, ma lascerebbe il tempo che trova giacché cos'è più soggettivo? La filosofia o la medicina?

Raphael_Ravil
10-09-2006, 18.01.03
Io almeno parlavo non di teorie, ma di tesi formulate e accertate non solo attraverso il metodo empirico, ma attraverso un più completo metodo scientifico, non attraverso una speculazione filosofica.
E il metodo scientifico è per definizione oggettivo, proprio perché fondato sulla soddisfazione della ripetibilità e della ripetività.
No, invece parlavi di teorie:

Una volta che le teorie sono confermate, non sono più teorie ma certezze scientifiche, che per definizione non sono più soggettive ma assolute.
Sarei curioso di sapere quale sia questo "completo metodo scientifico", in cosa consista, quali siano le sue fasi, le sue tecniche, in che modo esso sia di più che non semplice osservazione empirica, seguita da formulazioni induttive. Perchè in effetti non mi pare che esista questa fantasia della quale vai propagandando (la potremmo chiamare una "speculazione" usando la tua terminologia limitata)

Per contestare queste tesi si dovrebbe contestare il metodo scientifico, solo che fino ad ora si è voluto contestarlo solo con ragionamenti etici e filosofici. Mentre tutte le contestazioni a livello scientifico non hanno prodotti risultati.
Falso, studia Popper (so che farà male, perchè fra le altre cose Popper se la prende anche con il Marxismo) e vedrai che non è affatto così, che la scienza è scientificamente inesatta, tanto inesatta che una teoria può considerarsi scientifica solo quando sia possibile falsificarla.
La stessa matematica, fondamento del metodo scientifico, tende ad essere matematicamente inesatta, come dimostrato da Gödel. (Popper era un epistemologo, e Gödel un matematico, fortunatamente entrambi sapevano più filosofia di te, e ne comprendevano l'importanza)

Certo, filosoficamente si può congetturare quanto si vuole sulla questione dell'oggettivo/soggettivo. Se si vuole però disquisire ancora sul piano filosofico, ma lascerebbe il tempo che trova giacché cos'è più soggettivo? La filosofia o la medicina?
L'unica speculazione quì è la tua, che sostieni ancora che la filosofia sia pura speculazione all'alba del 21° secolo.
Sei rimasto indietro almeno di 300 anni sulla tabella, se veramente ti illudi che la somma del pensiero umano sia pura speculazione, assolutamente soggettiva.
Visto che la filosofia mi pare evidente che tu non la conosca, non certo al di là di quella dozzinale che viene insegnata alle scuole superiori, faresti meglio a renderti conto che sono le tue speculazioni sulle "presunte speculazioni" a lasciare il tempo che trovano.

Peter Pan
10-09-2006, 18.14.09
No, invece parlavi di teorie:


Che sono poi diventate tesi. Leggi meglio quello che hai quotato.


Sarei curioso di sapere quale sia questo "completo metodo scientifico", in cosa consista, quali siano le sue fasi, le sue tecniche, in che modo esso sia di più che non semplice osservazione empirica, seguita da formulazioni induttive.

Devo farti un corso di laurea accelerato?


la potremmo chiamare una "speculazione" usando la tua terminologia limitata

Innanzitutto non è una speculazione.
Secondo non vedo da quando una termonologia limitata sia una screditante. Io uso le parole che servono, non faccio sfoggio di un vocabolario ben fornito cme fanno molti quando hanno da mascherare una penuria di idee e concetti da esprimere.
Terzo non cominciare ad offendere che non ne vedo proprio il caso.


NoFalso, studia Popper


Ribadisco. stiamo parlando di una disciplina clinica: si può disquisire di filosofia quanto vuoi, ma il DSM non cambia.


L'unica speculazione quì è la tua, che sostieni ancora che la filosofia sia pura speculazione all'alba del 21° secolo.

Credo che tu debba leggere meglio quello che scrivo, giacché questa è una tua illazione che non trova alcun fondamento.
E alla luce di quanto da te detto adesso capisco anche il tuo riferimento ad un post precedente.
Ti ribadisco di non offendere perchè non è proprio il caso.


No, Sei rimasto indietro almeno di 300 anni sulla tabella, se veramente ti illudi che la somma del pensiero umano sia pura speculazione, assolutamente soggettiva.

Continui a attribuirmi concetti che non ho mai espresso.


Visto che la filosofia mi pare evidente che tu non la conosca,


E anche se fosse, è un crimine? E a te che importa?
Oppure reputi che essere gran conoscitori della filosofia sia un gran merito che pone al di sopra di tutti gli altri?


faresti meglio a

Ma tu chi sei per giudicare e a sentenziare cosa dovrei fare meglio? :mumble:

Il topic non riguarda la mia conoscenza filosofica, quindi non vedo perchép tu debba arrogarti il diritto di porla sotto giudizio senza alcun motivo, se non quello che tu credi di aver visto.

FALLEN_ANGEL_664
10-09-2006, 18.29.20
È una domanda retorica?

:sisi:

Mi iscrivo anche io alla setta Dontfiddetrol per quanto riguarda questo topic... scusate il ritardo ma mi stavo divertendo...

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Raphael_Ravil
10-09-2006, 18.33.21
Che sono poi diventate tesi. Leggi meglio quello che hai quotato.
Oh scusa, eri solo confuso mentre cambiavi 200 termini?:asd:
Comunque in "quello che ho quotato" la parola "tesi" non compare.

Devo farti un corso di laurea accelerato?
No, mi accontento di poco io. Mi basterebbe il nome di una persona che lo abbia ipotizzato, oppure un libro nel quale questo "metodo scientifico completo" sia descritto. Anche semplicemente una prova di buona fede, che mi dia ad intendere che una tale cosa "esiste". Inoltre sarebbe curioso sapere quale corso di laurea si occupi dello studio del "metodo scientifico completo", visto che il metodo scientifico lo trattano nelle facoltà di filosofia, per quanto riguarda gli indirizzi epistemologici della stessa.

Innanzitutto non è una speculazione.
Allora aspetto la tua prova di buona fede.

Ribadisco. stiamo parlando di una disciplina clinica: si può disquisire di filosofia quanto vuoi, ma il DSM non cambia.
Oh invece cambia eccome, perchè storicamente la scienza non sa nemmeno fare la pipì nel vasino senza che sia la filosofia gli spieghi come fare. La stessa medicina sarebbe una scienza completamente diversa se Ippocrate non avesse messo un po' di filosofia etica nel suo famoso giuramento. O se un po' di epistemologia non si fosse adoperata a spiegare quale fosse il campo specifico dei vari indirizzi medici.
Lo stesso DSM è come è anche e soprattutto nel rispetto dell'essere umano come individuo con dei diritti. E questa visione fondamentale non l'ha creata "la scienza"

Continui a attribuirmi concetti che non ho mai espresso.
Evidentemente della filosofia tu non conosci nemmeno la natura.

Credo che tu debba leggere meglio quello che scrivo, giacché questa è una tua illazione che non trova alcun fondamento.
E alla luce di quanto da te detto adesso capisco anche il tuo riferimento ad un post precedente.
Ti ribadisco di non offendere perchè non è proprio il caso.

Secondo non vedo da quando una termonologia limitata sia una screditante. Io uso le parole che servono, non faccio sfoggio di un vocabolario ben fornito cme fanno molti quando hanno da mascherare una penuria di idee e concetti da esprimere.
Terzo non cominciare ad offendere che non ne vedo proprio il caso.

E anche se fosse, è un crimine? E a te che importa?
Oppure reputi che essere gran conoscitori della filosofia sia un gran merito che pone al di sopra di tutti gli altri?

Ma tu chi sei per giudicare e a sentenziare cosa dovrei fare meglio? :mumble:

Il topic non riguarda la mia conoscenza filosofica, quindi non vedo perchép tu debba arrogarti il diritto di porla sotto giudizio senza alcun motivo, se non quello che tu credi di aver visto.
Come al solito gli Gnè Gnè e gli Uhè Uhè li tengo per ultimi, li colleziono come un bravo feticista dell'intelletto.
http://www.besttreatments.co.uk/btuk/images/AOM_boy.jpg

Comunque se sei intenzionato ad ammettere, con tutto questo frignare, che la filosofia non la sai, allora in futuro guardati bene dal giudicarla, e dal giudicare le sue capacità ed il suo dominio.

Peter Pan
10-09-2006, 18.54.28
Oh scusa, eri solo confuso mentre cambiavi 200 termini?:asd:


Hai finito gli argomenti e passi al dileggio?

Ti fa sentire più realizzato?


Comunque in "quello che ho quotato" la parola "tesi" non compare.

E perché dovrebbe apparire?
Stai facendo l'analisi grammaticale alla frase, e ignori apposta il senso di quello che ho detto.


Inoltre sarebbe curioso sapere quale corso di laurea si occupi dello studio del "metodo scientifico completo"

Perché aggiungi le parole alle frasi degli altri?
Hai bisogno di stravolgere le frasi per aver ragione?

Io parlavo di un corso di Laurea in Psicologia, giacché è lì che si insegna il metodo scientifico applicato all'argomento di cui si stavo parlando io: continui a distorcere le cose attribuendomi discorsi che non ho mai fatto.



Oh invece cambia eccome, perchè storicamente la scienza non sa nemmeno fare la pipì nel vasino senza che sia la filosofia gli spieghi come fare. La stessa medicina sarebbe una scienza completamente diversa se Ippocrate non avesse messo un po' di filosofia etica nel suo famoso giuramento. O se un po' di epistemologia non si fosse adoperata a spiegare quale fosse il campo specifico dei vari indirizzi medici.
Lo stesso DSM è come è anche e soprattutto nel rispetto dell'essere umano come individuo con dei diritti. E questa visione fondamentale non l'ha creata "la scienza"

E che c'entra tutto questo con i risultati del DSM?
Il DSM è il risultato di analisi cliniche, scientifiche e matematica.
Tutto questo discorso sulla Filosofia è solamente pretestuoso e OFF TOPIC.

O non hai capito alcunché di quello che ho detto, o staai facendo apposta lo gnorri pur di giustificare tutta questa tua inutile e infondata requisitoria.



Come al solito gli Gnè Gnè e gli Uhè Uhè li tengo per ultimi, li colleziono come un bravo feticista dell'intelletto.[/IMG]


Bravo. :|

Ti senti realizzato adesso?

Feticista dell'intelletto...


Evidentemente della filosofia tu non conosci nemmeno la natura.
Comunque se sei intenzionato ad ammettere, con tutto questo frignare, che la filosofia non la sai,

E quindi? Anche se fosse, cosa ti importa? Qual'è il tuo problema?
Nonsi sta parlando mica delle mie conoscenze della Filolsofia giudicate da Martox. :mumble:

Che bisogno hai di chiarire questo tema in questa sede e con questi toni?


allora in futuro guardati bene dal giudicarla, e dal giudicare le sue capacità ed il suo dominio.

Io non ho mai giudicato la Filosofia e ti stai facendo un film tutto tuo...
Ma pure se fosse... se io volessi criticare la Filosofia dove sta scritto che non posso farlo e dove sta scritto che tu mi puoi giudicare per averlo fatto?
Chi sei tu per potermi imporre cosa fare e cosa non fare della Filosofia?

Tagan
10-09-2006, 19.09.48
Voler controbattere i risultati della ricerca scientifica con un articolo di filosofia sinceramente mi sembra una cosa inutile: credo che nella ricerca clinica la filosofia ha poco da dire quando il metodo scientifico ha escluso tutto ciò che la (tua) filosofia ancora cerca di ribadire.





La mia non è filosofia, ma è quello che pensa la maggior parte degli piscologi e psichiatri al mondo........

basta che ti rechi in una qualsiasi libreria universitaria o biblioteca comunale e troverai dei buoni testi su cui riflettere............

puoi iniziare dai testi della prof.ssa Stella..........

se vuoi rimanere sul classico, Freud, Adler e Jung vanno benissimo........



Tagan

Raphael_Ravil
10-09-2006, 19.10.44
Ti fa sentire più realizzato?
Sei alla fase di negazione? :asd:
http://suzon.mon-blog.org/images/37699/Crying.jpg

Il metodo scientifico è uno, e applicabile a tutta la scienza. Ma tu non sembri intenzionato a dimostrare l'esistenza di un metodo scientifico che vada al di là dell'osservazione empirica e della formulazione induttiva (che tuttavia prima andavi propagandando: ribadisco che si tratta di semplici speculazioni da parte tua)... Dubito seriamente che una simile innovazione sia presentata nei corsi di psicologia, a solo beneficio dei futuri psicanalisti...
Mi pare più probabile che tu la abbia inventata in questa discussione, a beneficio delle tue deboli argomentazioni.

Ignori tutto il discorso sulla natura epistemologica della scienza, sulla natura profondamente etica di tutti gli studi di Psicologia, e di come la scienza non sarebbe possibile senza una base filosofica.

Poi c'è la grande negazione, la ribattezzeremo la "fase reattiva" del ragionamento... Un atteggiamento molto costruttivo.:sisi:
Che trova il suo culmine nell:

Chi sei tu per potermi imporre cosa fare e cosa non fare della Filosofia?
Ti rispondo: nessuno.
Ma ai fini dell'informazione è importante che il lettore (tu no, tu sei un caso di stupidità cronica) sappia che tu stai raccontando cazzate. E che il tuo tentativo di ridurre gli argomenti filosofici al livello di "speculazioni" (una parola che tu immagino abbia imparato questa settimana, prima non la usavi) è solo un goffo tentativo di avere ragione, quando non hai altre argomentazioni.


E poi c'è la logica conclusione: che differenza c'è fra Tagan e te? Tu sei solo un po' più intelligente (che è un po' come dire che sei un po' meno stupido di un ragazzino down).
Ma agli occhi della ragione e dell'intelletto sei altrettanto goffo e ignorante.

Tagan
10-09-2006, 19.15.06
Letto tutto. Secondo me Tagan è gay, solo che non lo sa, o lo sa e rifiuta tale condizione, perché è represso, e dunque malato.

A riprova basta un semplice studio di Freud, Adler e Jung, integrato da numerosi autori successivi, le cui conclusioni sono state incomprensibilmente eliminate dal nuovo DSM (alcuni sostengono per intervento della lobby dei gay repressi). Bando alle ciance, e passiamo alle conclusioni dello studio, secondo cui i gay repressi...

... hanno un tale timore che la loro omosessualità latente venga rivelata, da dichiararsi apertamente contrari all'omosessualità;




Smetti di farti delle seghe mentali.......io sono felicemente sposato da 20 anni
ed ho la bellezza di tre figli.........mi piace la figa oltre il dovuto, ma per fortuna mia moglie sa adempiere in maniera egregia al suo dovere......


indi, sappi che la masturbazione mentale fa molto male.........





Tagan

.Orfeo.
10-09-2006, 19.20.06
ed ho la bellezza di tre figli.........mi piace la figa oltre il dovuto, ma per fortuna mia moglie sa adempiere in maniera egregia al suo dovere......

Oddio, sono tutto bagnato.:uiui:

Raphael_Ravil
10-09-2006, 19.21.35
Oddio, sono tutto bagnato.:uiui:
Sei te sua moglie?:asd:

.Orfeo.
10-09-2006, 19.23.14
Sei te sua moglie?:asd:
No, sono semplicemente venuto di fronte a cotanta virilità.Brrr, mi vengono i brividini.:uiui:

Brian O'Blivion
10-09-2006, 19.24.46
io sono felicemente sposato da 20 anni
ed ho la bellezza di tre figli.........mi piace la figa oltre il dovuto, ma per fortuna mia moglie sa adempiere in maniera egregia al suo dovere......


:doubt:

Fatti vedere,è per il bene di tutti,famiglia in testa:birra:

Raphael_Ravil
10-09-2006, 19.25.26
No, sono semplicemente venuto di fronte a cotanta virilità.
Secondo me vota pure Lega 'sto demente.:asd:

Tagan
10-09-2006, 19.34.28
Falso, studia Popper (so che farà male, perchè fra le altre cose Popper se la prende anche con il Marxismo) e vedrai che non è affatto così, che la scienza è scientificamente inesatta, tanto inesatta che una teoria può considerarsi scientifica solo quando sia possibile falsificarla.
La stessa matematica, fondamento del metodo scientifico, tende ad essere matematicamente inesatta, come dimostrato da Gödel. (Popper era un epistemologo, e Gödel un matematico, fortunatamente entrambi sapevano più filosofia di te, e ne comprendevano l'importanza)




Io e Raphael ci troviamo d' accordo.......domani neve all' equatore....

sotto il profilo puramente epistemologico la scienza può e deve essere messa in discussione..........
e questo "meccanismo" va a beneficio del suo continuo perfezionamento........


L'immagine della Scienza che tuttora permea l'ambito della ricerca, communis
opinio degli studiosi e della massa, è rappresentata da un comune bagaglio
nozionistico-esperenziale organicamente strutturato ed inalienabile, cui restano vincolati a priori i novelli ricercatori. La spiegazione è semplice: tali
costellazioni teoriche divengono teoretiche poiché intese come acquisizioni
guadagnate mercé un processo di incremento organico e sistematico ed
attraverso un'accumulazione costante e progressiva.
Che questa non sia la via maestra lo spiega Kuhn meglio di ogni altro (*)... “La scienza non si sviluppa secondo sistematici incrementi e secondo organiche accumulazioni, bensì attraverso differenti linee evolutive che si incentrano attorno ai perni costituiti da vere e proprie rivoluzioni scientifiche”.
Riprendendo l'Autore, possiamo sintetizzare 6 concetti fondamentali:

il concetto di struttura-base di ogni postulato scientifico risulta fondato su paradigmi che forniscono agli scienziati modelli per la formulazione dei problemi, e per la loro soluzione, nei vari ambiti della ricerca;

il concetto di scienza normale, fase tipica delle ricerche, forte dei sistematici tentativi di far rientrare gli elementi afferenti nel quadro del paradigma vigente;

il concetto di scienza straordinaria, frutto della consapevolezza di anomalie inerenti le linee-guida della ricerca e dell'impossibilità di farle rientrare entro i canoni del paradigma dominante, con inevitabile crisi delle tradizionali convinzioni e conseguente loro sovvertimento;

il concetto di rivoluzione scientifica, momento di transizione della comunità dei ricercatori da teorie ritenute basilari a nuove teorie con esse incompatibili, ovvero un radicale mutamento del paradigma;

il concetto in base al quale gli scienziati accolgono nuovi paradigmi per cause meta-logiche, ossia per una sorta di fede-aspettativa che il nuovo paradigma sia in grado di illuminare sui problemi lasciati irrisolti dal vecchio;

il concetto secondo cui il progresso scientifico non evolve verso un fine predeterminato,

ma si sviluppa in base a scelte che si accordano sul modus operandi ritenuto più idoneo al prosieguo della Scienza.
Kuhn ha optato, per esprimere in maniera semanticamente sintetica tali
concetti, il termine paradigma, come nuovo asse portante epistemologico.
Sappiamo ora che i paradigmi forniscono modelli capaci di originare particolari
tradizioni della ricerca scientifica, dotati di una propria coerenza. Ergo, il
paradigma possiede una funzione modellatrice della ricerca che ne determina la vis dinamica e l'orientamento necessari. Ciò presuppone taluni limiti che certo
giova sottolineare:

molti scienziati devono la loro fama non tanto a scoperte sensazionali, bensì all'elaborazione di soluzioni, ancorché sofisticate, per la ri-determinazione di fatti già noti;

sovente la teoria paradigmatica è direttamente implicita nella metodica
capace di risolvere il problema;

non raramente la scienza normale non mira tanto a novità inattese, quanto a presentare in modo nuovo ciò che è sotteso dal paradigma.

Allorché non riesca questa sorta di puzzle assistiamo alla crisi che prepara la
via a nuove scoperte, attraverso nuove chiavi interpretative. Una nuova teoria
è sempre conseguenza della crisi, propedeutica, che consegue al fallimento
delle regole esistenti. Tutte le crisi esordiscono con lo sfocamento di un
paradigma ed il relativo allentarsi delle regole che lo sottendono... e tutte si
chiudono con l'emergere di un nuovo paradigma, che dovrà lottare per essere
acquisito: siamo nella fase della scienza straordinaria.
Nel contesto di una fase critica una parte della Scienza si concentra sulla
scoperta di un nuovo paradigma, mentre l'altra si arrocca in difesa del vecchio.
E' evidente che la scelta fra paradigmi non può essere operata con i mezzi
propri della scienza normale, poiché questi sono funzione dello stesso vecchio
paradigma posto in discussione.
La possibilità di adesione ad un nuovo paradigma scientifico è mutuata da una
sorta di conversione da parte della comunità scientifica, quasi un'espressione di fede, nel tentativo di superare il punto morto. E ciò non rappresenta una
violazione dei criteri scientifici, bensì un'indicazione circa la natura stessa della
ricerca. Inoltre tali conversioni non si attuano malgrado il fatto che gli scienziati siano uomini, ma proprio grazie a questo. Siamo nella fase della rivoluzione scientifica.
Nel decidere fra forme alternative di fare ricerca è d'uopo vertere più sulle
promesse future che sulle certezze passate.

Brian O'Blivion
10-09-2006, 19.37.23
Beh,ragazzi,se non è un cut\paste questo...allora non so proprio:|

destino
10-09-2006, 19.39.56
ecco cosa è il NARTH (http://www.clubclassic.net/pride/articolo1_maggio05.html)

una chicca

"L’eterosessualità può essere raggiunta con l’aiuto di Cristo"

mi sembra na frase alquanto "ambigua" :roll3:

Peter Pan
10-09-2006, 19.41.36
Beh,ragazzi,se non è un cut\paste questo...allora non so proprio:|


Sì, ma che c'entra tutto quel papiro con il topic?

Sono io che non ci trovo alcun nesso o è OT? :mumble:

.Orfeo.
10-09-2006, 19.46.18
Tagan basta fare copia/incolla, abbassa i pantaloni e mettiti a pecorina che qua c'è venuta voglia, su su.:uiui:

Raphael_Ravil
10-09-2006, 19.47.10
Mi trovo costretto a dovermi ripetere:

Ma quando il tuo ragazzo te lo mette in bocca tu continui sempre a parlare così tanto?
Spero di no perchè... Accidenti! Deve essere fastidioso!

:roll3::roll3:


Comunque il nuovo parlamento (comunista) sta lavorando in questi giorni ad una nuova riforma del sistema penale italiano: se la legge passerà, dal primo gennaio 2007 sarà legale aggredire verbalmente e fisicamente Mario Borghezio.

Gli esperti si dichiarano ottimisti: la nuova riforma sarà il primo passo di una più grande innovazione etico/giudiziaria che si concretizzerà definitivamente solo nel 2015, quando sarà finalmente possibile deportare Tagan e tutti gli imbecilli come lui a Guantanamo, dove sarà, nel frattempo, edificata una grande casa di cura mentale.

Tagan
10-09-2006, 19.56.01
ecco cosa è il NARTH (http://www.clubclassic.net/pride/articolo1_maggio05.html)

una chicca

"L’eterosessualità può essere raggiunta con l’aiuto di Cristo"

mi sembra na frase alquanto "ambigua" :roll3:


Questo dimostra la tua scarsa capacità nell' essere obiettivo.......

il narth si avvale degli psichiatri e psicologi più brillanti in campo specifico....

ma è di logica che queste riconoscenze non vengano certo da chi giudica parzialmente...........e un sito gay non può che esserne la riprova......

Perchè invece di postare quello che ti interessa, speculandoci, non posti anche le relazioni scientifiche dei professori del narth?.........

Leggiti anche i risultati ottenuti da questa associazione scientifica e, prima di criticarla, documentati..........




Tagan

Tagan
10-09-2006, 19.59.16
Mi trovo costretto a dovermi ripetere:



Comunque il nuovo parlamento (comunista) sta lavorando in questi giorni ad una nuova riforma del sistema penale italiano: se la legge passerà, dal primo gennaio 2007 sarà legale aggredire verbalmente e fisicamente Mario Borghezio.

Gli esperti si dichiarano ottimisti: la nuova riforma sarà il primo passo di una più grande innovazione etico/giudiziaria che si concretizzerà definitivamente solo nel 2015, quando sarà finalmente possibile deportare Tagan e tutti gli imbecilli come lui a Guantanamo, dove sarà, nel frattempo, edificata una grande casa di cura mentale.



Mi raccomando, vienimi a trovare........
ti preparo la cenetta a lume di candela.....:kiss:




Tagan

.Orfeo.
10-09-2006, 19.59.37
Questo dimostra la tua scarsa capacità nell' essere obiettivo.......
:roll3:


il narth si avvale degli psichiatri e psicologi più brillanti in campo specifico....
:roll3:


ma è di logica che queste riconoscenze non vengano certo da chi giudica parzialmente...........e un sito gay non può che esserne la riprova......
No, invece il Narth è imparzialissimo, eh.:roll3:


Perchè invece di postare quello che ti interessa, speculandoci, non posti anche le relazioni scientifiche dei professori del narth?.........
Questa è da antologia.:roll3:



Leggiti anche i risultati ottenuti da questa associazione scientifica e, prima di criticarla, documentati..........
:roll3:

Invece di sparare ancora cazzate prepara la vaselina che sto arrivando.:uiui:

Raphael_Ravil
10-09-2006, 20.03.33
Le mille e una storia degli psichiatri e psicologi più brillanti in campo specifico. (http://www.stefanobolognini.it/cultura/psicologia/curagay.html#Anchor-47742)
(sarebbe interessante sapere "specifico" di cosa)

Tagan
10-09-2006, 20.03.33
Tagan basta fare copia/incolla, abbassa i pantaloni e mettiti a pecorina che qua c'è venuta voglia, su su.:uiui:


ti accontenterò, mi metterò a pecorina per fari baciare il mio culo e mentre tenterai di farlo ti cagherò in bocca..........:asd:

.................:dentone:




Tagan

.Orfeo.
10-09-2006, 20.07.08
Le mille e una storia degli psichiatri e psicologi più brillanti in campo specifico. (http://www.stefanobolognini.it/cultura/psicologia/curagay.html#Anchor-47742)
(sarebbe interessante sapere "specifico" di cosa)
Già avevo letto quella storia un paio di anni fa; semplicemente agghiacciante.
Certe persone dovrebbero essere sterilizzate.E menomale che l'amore nei confronti dei figli è sempre incodizionato.

Tagan
10-09-2006, 20.11.23
Le mille e una storia degli psichiatri e psicologi più brillanti in campo specifico. (http://www.stefanobolognini.it/cultura/psicologia/curagay.html#Anchor-47742)
(sarebbe interessante sapere "specifico" di cosa)


E' proprio vero che gli scienziati cattolici sono degli sfigati........

anche se fossero degli Einstein, nessuno li ascolterebbe.........

Bel metro di giudizio, sei cattolico?

......non puoi dire nulla d' interessante.


Wow.... alla faccia della tolleranza e el progressismo......


http://www.narth.com/



Tagan

Raphael_Ravil
10-09-2006, 20.12.24
Non ciò che entra nella bocca contamina l'uomo; ma ben lo contamina ciò che esce dalla bocca. (Matteo 15:11)

Tagan
10-09-2006, 20.15.50
Non ciò che entra nella bocca contamina l'uomo; ma ben lo contamina ciò che esce dalla bocca. (Matteo 15:11)





sei un grande.......anche se dubito che Cristo parlasse dello spirito, sai se ingurgiti,
qualche reazione bio-chimica avviene, prova con l' acido muriatico che già ti consigliai........






Tagan

Peter Pan
10-09-2006, 20.15.58
il narth si avvale degli psichiatri e psicologi più brillanti in campo specifico....


Ad esempio?


Leggiti anche i risultati ottenuti da questa associazione scientifica

Dove si possono leggere?

Brian O'Blivion
10-09-2006, 20.17.41
Wow.... alla faccia della tolleranza e el progressismo......



Non che i cattolici siano stati,nel corso dei tempi,maestri esemplari.

Se mi dai uno schiaffo non porgo la guancia:ti stacco la mano a morsi.

Tagan
10-09-2006, 20.18.19
Ad esempio?



Dove si possono leggere?

Non sono il tuo motore di ricerca personale......

e per rimanere in tema con Raphael, che improvvisamente
ha citato il vangelo: "cercate e troverete".......




Tagan

Tagan
10-09-2006, 20.20.13
Non che i cattolici siano stati,nel corso dei tempi,maestri esemplari.

Se mi dai uno schiaffo non porgo la guancia:ti stacco la mano a morsi.


Assolutamente falso e, se nel mazzo degli scienziati fai rientare anche quelli che si ritenevano cristiani.........ti stupirai.....




Tagan

Peter Pan
10-09-2006, 20.22.07
Non sono il tuo motore di ricerca personale......


Ah ecco... Ma io chiedevo a te perché da come ne parli immaginavo che tu li avessi non dico sotto mano, ma almeno letti: se stai sostenendo quegli scritti e ci stai dicendo di leggerli credo sia tuo compito passarceli.
Sei tu che ce li hai offerti...


Va bene, vorrà dire che me li cercherò da solo. Mi dai qualche riferimento bibliografico, qualche autore, qualche nome di questi psichiatri e psicologi più brillanti in campo specifico?

Ma qual'è questo campo specifico?

Raphael_Ravil
10-09-2006, 20.22.44
E Gesù disse: Siete voi oziandio ancor privi d'intelletto? Non intendete voi ancora che tutto ciò che entra nella bocca se ne va nel ventre, e poi è gettato fuori nella latrina? Ma le cose che escono dalla bocca procedono dal cuore, ed esse contaminano l'uomo. Poichè dal cuore procedono pensieri malvagi, omicidii, adulterii, fornicazioni, furti, false testimonianze, maldicenze. Queste son le cose che contaminano l'uomo; ma il mangiare con mani non lavate non contamina l'uomo.(Matteo 15:16-20)

Brian O'Blivion
10-09-2006, 20.33.17
Assolutamente falso e, se nel mazzo degli scienziati fai rientare anche quelli che si ritenevano cristiani.........ti stupirai.....




Tagan


Il Signore mi ha già stupito accompagnandomi per mano nei transetti dell'Arte,la parola umana può esser miele con retrogusto amaro,come fosse d'ippocastano,la sua luce invece è oltre te e me.

Tagan
10-09-2006, 20.37.09
Ah ecco... Ma io chiedevo a te perché da come ne parli immaginavo che tu li avessi non dico sotto mano, ma almeno letti: se stai sostenendo quegli scritti e ci stai dicendo di leggerli credo sia tuo compito passarceli.
Sei tu che ce li hai offerti...


Va bene, vorrà dire che me li cercherò da solo. Mi dai qualche riferimento bibliografico, qualche autore, qualche nome di questi psichiatri e psicologi più brillanti in campo specifico?

Ma qual'è questo campo specifico?


Certamente che ho letto........

qui cmq puoi trovare qualche nome (vedi sotto) e sappi cmq che il narth opera anche in italia.......la dot.ssa Stella è una stretta collaboratrice, tanto per farti un nome.........


www.narth.com



Tagan

blamecanada
10-09-2006, 20.40.45
Assolutamente falso e, se nel mazzo degli scienziati fai rientare anche quelli che si ritenevano cristiani.........ti stupirai.....




Tagan
Già, l'impeccabile Chiesa Cattolica Apostolica, non commento perché sennò la discussione s'infiamma.

Raphael_Ravil
10-09-2006, 20.42.00
non commento perché sennò la discussione s'infiamma.
E' una battuta vero?:asd:
Sia mai che la discussione si infiammi...

Peter Pan
10-09-2006, 20.42.14
Certamente che ho letto........

qui cmq puoi trovare qualche nome (vedi sotto) e sappi cmq che il narth opera anche in italia


Ma questo link l'hai già postato. Ce ne sono altri oppure è l'unico riferimento?

Tagan
10-09-2006, 20.42.22
Il Signore mi ha già stupito accompagnandomi per mano nei transetti dell'Arte,la parola umana può esser miele con retrogusto amaro,come fosse d'ippocastano,la sua luce invece è oltre te e me.



La più bella e profonda emozione che possiamo provare è il senso del mistero. Sta qui il seme di ogni arte, di ogni vera scienza. L'uomo per il quale non è più familiare il sentimento del mistero, che ha perso la facoltà di meravigliarsi e di umiliarsi davanti alla creazione è come un uomo morto...



A. Einstein




Tagan

Brian O'Blivion
10-09-2006, 20.50.11
la dot.ssa Stella è una stretta collaboratrice, tanto per farti un nome.........


Aò...sta cazzo de stella l'avrai menzionata almeno 500 volte zà...me pare una roba alla dottor di bella...

Brian O'Blivion
10-09-2006, 20.53.13
La più bella e profonda emozione che possiamo provare è il senso del mistero. Sta qui il seme di ogni arte, di ogni vera scienza. L'uomo per il quale non è più familiare il sentimento del mistero, che ha perso la facoltà di meravigliarsi e di umiliarsi davanti alla creazione è come un uomo morto...



A. Einstein




Tagan


Sai leggere?

No.

Non ho mai detto di non vivere costantemente nello stupore...mi pari come gli spaccaminkia di geova,che ti cambiano anche il senso delle parole mentre le esprimi...

Meglio se dici che hai difficoltà di lettura,meglio............................

Raphael_Ravil
10-09-2006, 20.53.21
Mai sentita nominare. Ho provato a cercare ma non risultano informazioni su Internet. Proverò a cercare meglio.
Credo sia probabile che si tratti di Patrizia Stella, una psicopedagogista, fanatica di Cristo. Andrà anche lei a succhiare cazzi all'inferno, sicuro 100%.:asd:

.Orfeo.
10-09-2006, 21.03.15
Credo sia probabile che si tratti di Patrizia Stella, una psicopedagogista, fanatica di Cristo. Andrà anche lei a succhiare cazzi all'inferno, sicuro 100%.:asd:
Sì, è lei.I suoi deliri in fatto di famiglia, omosessualità et cetera non sono affato nuovi.

E questa sarebbe un'eminente studiosa del settore?:rolleyes:

Tagan
10-09-2006, 21.07.37
Sì, è lei.I suoi deliri in fatto di famiglia, omosessualità et cetera non sono affato nuovi.

E questa sarebbe un'eminente studiosa del settore?:rolleyes:


Alla faccia del pregiudizio..............
e cmq di psicologi e psichiatri al mondo che pensano che l' omosessualità sia un disturbo, ce n'è a migliaia............






Tagan

Raphael_Ravil
10-09-2006, 21.10.39
E questa sarebbe un'eminente studiosa del settore?:rolleyes:
Eccola quì che difende la santissima trinità, giustificando un maremoto:
http://www.futureshock-online.info/pubblicati/html/tsun.htm
Uhahahaha.:roll3:

Che fonte affidabile, che studioso preparato, che grande fonte di sapere scientifico e filosofico....
L'avvocato di Dio!!!!http://digilander.libero.it/the_writer/C/c7.gif


Dio è grande, buono, misericordioso e onnipotente, ma ha bisogno di Patrizia Stella che gli copra il culo...:roll3:

Tagan
10-09-2006, 21.17.16
Eccola quì che difende la santissima trinità, giustificando un maremoto:
http://www.futureshock-online.info/pubblicati/html/tsun.htm
Uhahahaha.:roll3:

Che fonte affidabile, che studioso preparato, che grande fonte di sapere scientifico e filosofico....
L'avvocato di Dio!!!!http://digilander.libero.it/the_writer/C/c7.gif


Dio è grande, buono, misericordioso e onnipotente, ma ha bisogno di Patrizia Stella che gli copra il culo...:roll3:


Hai trovato come Saulo la tua vittima........ora puoi lapidare......


dopo puoi continuare con Isaac Newton......




Tagan

Raphael_Ravil
10-09-2006, 21.18.42
dopo puoi continuare con Isaac Newton......
Isaac Newton lo ha già smontato il tuo caro Einstein con la relatività...:asd:
Perché impicciarsi?:roll3:

Tagan
10-09-2006, 21.23.37
Isaac Newton lo ha già smontato il tuo caro Einstein con la relatività...:asd:
Perché impicciarsi?:roll3:


Non ha smontato proprio un bel nulla........visto che per il tempo di allora Newton ha raggiunto vette di comprensione inimmaginabili.....




Tagan

Brian O'Blivion
10-09-2006, 21.24.25
Però...che fake scarso,sembra HAL9000 (http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/HAL%209000.mp3) con le librerie che gravitano intorno a un paio di lune di Giove:teach:

Raphael_Ravil
10-09-2006, 21.24.44
Ma anche Patrizia Stella infatti mi pare molto "inimmaginabile".:asd:

.Orfeo.
10-09-2006, 21.39.44
http://www.genitoricattolici.net/eutanasia.WMV

http://www.genitoricattolici.net/radici.WMV

Ma ecco delle interviste all'eminente stusiosa.:roll3:

blamecanada
10-09-2006, 21.53.29
Non ha smontato proprio un bel nulla........visto che per il tempo di allora Newton ha raggiunto vette di comprensione inimmaginabili.....
Certo, ma non è fonte di conoscenza "perfetta ed immutabile", quindi il tuo usarlo come fonte è quantomeno ridicolo.

Raphael_Ravil
10-09-2006, 21.55.53
C'è una somiglianza assurda con la bigotta di Donnie Darko...:roll3:
La giornalista è una bella fanciulla però...:asd:

Hob Gadling
10-09-2006, 22.10.20
Tagan, ho letto molto di quel che hai scritto e mi pare che in varie occasioni tu abbia deliberatamente evitato di rispondere a domande pur civilmente espresse.
In compenso, continui a apportare fonti che solo tu ritieni credibili per motivare alcune tue affermazioni.
Il mio parere come utente è che tu voglia continuare a portare avanti una tua posizione dribblando le domande pertinenti e reiterando gli stessi concetti.

Detto questo, da mod, mi pare che ormai da molte pagine la discussione abbia perso ogni senso di esistere.
Ormai è solo un reiterarsi delle stesse opinioni, irrisioni e insulti vari.

Mi dispiace, ma locko.

Raphael_Ravil
10-09-2006, 22.12.23
Mi dispiace, ma locko.
Solo a te dispiace...:asd:
(sei lento)

.Orfeo.
10-09-2006, 22.12.59
Finalmente.:asd:
Era ora.:asd:




Hob?:dentone:

Comunque consiglio vivamente a Tagan di fare coming out, la tua vita migliorerà decisamente.:asd:

Raphael_Ravil
10-09-2006, 22.14.38
Hob?:dentone:
Ha visto una delle interviste ed è morto dal ridere prima di lockare, è la maledizione di Patrizia Stella...:roll3:

Hob Gadling
10-09-2006, 22.16.54
Scioccherelli, avevo postato su Chiudi e mi si era impallato Maxthon. :asd:

Certo che voi siete sempre in agguato, eh? :asd: