PDA

Visualizza versione completa : Pigrizia a 120



Chrean
29-08-2006, 16.27.53
Vi riporto una riflessione dal mio blog riguardo la proposta del ministro Bianchi sui limiti di velocità. Spero non sia stata già aperta una discussione simile mentre ero in ferie, se fosse così chiudete senza pietà. :mecry:

Due settimane fa circa il buon ministro dei trasporti Bianchi è stato investito da un'illuminazione diabolica: rivedere la normativa sui limiti di velocità abbassando quello per la percorrenza in autostrada a 120 chilometri orari.
"Ci siamo chiesti come si possa ridurre drasticamente il numero di morti per incidenti stradali - ha detto il ministro - anche alla luce delle decisioni comunitarie che ci impongono di dimezzare entro il 2010 il bilancio di vite umane sulle strade. Il trend ci fa capire che difficilmente potremo raggiungere questo obiettivo e per questo dobbiamo impegnarci di piu' su questo fronte. Una della cause principali - ha sottolineato Bianchi - e' certamente la velocita': noi siamo tra i pochi paesi dell'Unione Europea che hanno un limite di velocita' di 130 chilometri orari contro i 110/120 di gran parte degli altri paesi e non vedo perche' noi dobbiamo essere un paese di corridori".
Analizziamo quanto sostenuto dal Bianchi.
In prima analisi, la velocità è indicata quale una delle cause principali degli incidenti stradali mortali. Nulla da eccepire al proposito.
Siamo sicuri, però, che il limite di 120 chilometri orari cambierebbe qualcosa?
Un'auto moderna che procede in autostrada ai 130 o ai 120 è sufficientemente sicura a patto che si rispettino le distanze di sicurezza: è stabile, non vibra, è silenziosa e sempre più spesso è dotata di sistemi di sicurezza quali ABS ed ESR.
E allora, dov'è che bisogna intervenire, caro ministro? Sulla velocità o sull'educazione stradale?
Lei pensa davvero che abbassando il limite di dieci chilometri orari si possano ottenere riduzioni apprezzabili del numero degli incidenti?
A me sembra, con rispetto parlando, che si stia ricorrendo a una soluzione che tale non è, mentre si potrebbero far rispettare i limiti vigenti intensificando i controlli.
Ad esempio è troppo facile e sbrigativo, per Lei, imporre un limite di 50 km/h in molte zone in cui detta velocità è semplicemente assurda, nella speranza che l'automobilista medio proceda a non più di 80 km/h per lo spauracchio della "regola dei quaranta" (la famigerata regola che impone il superamento sistematico dei limiti di velocità, ma mai di più di quaranta chilometri orari onde evitare la massima sanzione: il ritiro della patente di guida).
Non sarebbe più sensato alzare questo limite a 70 km/h e punire i trasgressori che lo violino anche di poco?
Non avrebbe più impatto, sulla sicurezza della circolazione, intensificare i controlli? Se il cittadino spesso può correre per anni su strade molto trafficate senza mai imbattersi in una pattuglia delle forze dell'ordine dotata di autovelox, come può egli sentire il dovere di rispettare i limiti? L'occasione fa l'uomo ladro, da sempre, in Italia ancor più che in altri paesi, e lo scarso controllo sulle strade non fa altro che rimpolpare il numero di occasioni in cui infrangere indisturbati le regole del codice
.
A me sembra, caro ministro, che sia molto più semplice per voi modificare il codice della strada piuttosto che effettuare dei veri controlli, sistematici e frequenti.
Se così fosse e, mi consenta, temo proprio di avere azzeccato, si tratterebbe di un altro, ennesimo esempio di pigrizia all'italiana, dove già chi dovrebbe dare un esempio ai cittadini, e cioè Lei, sceglie la via più semplice mettendosi con superficialità la coscienza a posto, inventandosi un giro di vite che ha poco senso.
In seguito al Suo provvedimento la gente continuerà a correre impunita in autostrada a 159 chilometri orari, pressochè sicura di non essere fermata nè multata, e se pure accadesse se la caverebbe con poche centinaia di euro di multa.
Non pensa che sarebbe stato più sensato alzare il limite a 150 e imporre il ritiro di patente per tutti i trasgressori che superino il limite di 10 km/h o più? Installando magari un maggior numero di autovelox fissi e facendo magicamente apparire pattuglie di polizia anche in quelle autostrade italiane che sono ormai terra di nessuno?
Forse voi appartenenti alla classe politica italiana avete dimenticato come si guida un'auto. Provate a discutere con i vostri autisti di queste questioni, e forse comincerete a rimettere i piedi per terra, ché voglio pensare, per il bene dell'Italia, che decisioni assurde come la Sua, caro ministro, siano frutto di un errore di calcolo e non di pigrizia. A quella, sì, si dovrebbe mettere un limite.

krolizard
29-08-2006, 16.44.16
Non pensa che sarebbe stato più sensato alzare il limite a 150 e imporre il ritiro di patente per tutti i trasgressori che superino il limite di 10 km/h o più?
sinceramente non tanto... primo perché 10km/h é uno scarto troppo piccolo tenendo conto dell'errore tachimetrico.
per esempio c'é un corso qui a Torino dove ti segnalano coi pannelli a che velocità vai e se di tachimetro sto appena sotto i 60 sul tabellone appare 67 :|
e secondo perché quest'estate sono andato in ferie e ho viaggiato tranquillamente a 120 km/h e mi sembra una velocità adeguata... certo che poi ognuno ha le proprie sensazioni per carità... tanto i dementi che vanno ben oltre a 130 e che sorpassano a destra e che ti stanno al culo in autostrada li trovi in ogni caso...

edit: ho riletto e su questo hai ragione
In seguito al Suo provvedimento la gente continuerà a correre impunita in autostrada a 159 chilometri orari, pressochè sicura di non essere fermata nè multata, e se pure accadesse se la caverebbe con poche centinaia di euro di multa.
cmq da buon italiano gli autovelox mi starebbero sulle palle anche se rispettassi tutti i limiti :asd:

Chrean
29-08-2006, 16.46.45
sinceramente non tanto... primo perché 10km/h é uno scarto troppo piccolo tenendo conto dell'errore tachimetrico.
per esempio c'é un corso qui a Torino dove ti segnalano coi pannelli a che velocità vai e se di tachimetro sto appena sotto i 60 sul tabellone appare 67 :|
e secondo perché quest'estate sono andato in ferie e ho viaggiato tranquillamente a 120 km/h e mi sembra una velocità adeguata... certo che poi ognuno ha le proprie sensazioni per carità... tanto i dementi che vanno ben oltre a 130 e che sorpassano a destra e che ti stanno al culo in autostrada li trovi in ogni caso...

I tachimetri sono sempre tarati verso l'alto, infatti la velocità rilevata è sempre inferiore a quella tachimetrica. Inoltre si deve considerare lo scarto strumentale di 5km/h o del 5% (a seconda della velocità, mi pare).
Basterebbe andare ai 140 e tutto sarebbe risolto. Poi dipende da auto ad auto, ovviamente: una Uno dell'82 ai 120 trema come un frullino, in una BMW serie 5 alla stessa velocità sembra di essere in salotto.

krolizard
29-08-2006, 16.49.36
I tachimetri sono sempre tarati verso l'alto
allora la mia sarebbe l'unica auto tarata verso il basso :asd:
e non é una panda dell'81 ma una polo del 2001 :dentone:

milo74_ver.1.1
29-08-2006, 16.50.12
si dovrebbe insegnare alla gente a guidare sul serio, altro che limiti... le auto di oggi sono perfettamente sicure a 150 kmh/h

meno sicura è la sciura che in tangenziale va ai 60 in corsia di mezzo mentre si rifà il trucco o il vecchio demente che in città sta a metà carreggiata a 30 all'ora...

solito cazzo di detto italico "chi va piano va sano e va lontano", che partorisce gli imbecilli guidatori della domenica che sì vanno piano e non fanno incidenti, ma li fanno fare a te con la loro imperizia e il loro (per esempio) frenare pure in salita sui tornanti di montagna....

in italia la strada è una jungla, e conviene avere il mezzo adeguato. più cavalli e tenuta e potenza hai, più margine di sicurezza possiedi. E' brutto dirlo ma tra incompetenza degli automobilisti medi, carenza di controlli e di rispetto dei regolamenti, e infine stato pietoso del fondo stradale chi ha più mezzo meglio sta.

solita italia

Chrean
29-08-2006, 16.50.37
allora la mia sarebbe l'unica auto tarata verso il basso :asd:
e non é una panda dell'81 ma una polo del 2001 :dentone:

Fatti ritarare il tachimetro, ché altrimenti rischi multe a go-go. :look:

Chrean
29-08-2006, 16.52.22
si dovrebbe insegnare alla gente a guidare sul serio, altro che limiti... le auto di oggi sono perfettamente sicure a 150 kmh/h

meno sicura è la sciura che in tangenziale va ai 60 in corsia di mezzo mentre si rifà il trucco o il vecchio demente che in città sta a metà carreggiata a 30 all'ora...

solito cazzo di detto italico "chi va piano va sano e va lontano", che partorisce gli imbecilli guidatori della domenica che sì vanno piano e non fanno incidenti, ma li fanno fare a te con la loro imperizia e il loro (per dire) frenare pure in salita sui trornanti di montagna....

in italia la strada è una jungla, e conviene avere il mezzo adeguato. più cavalli e tenuta e potenza hai, più margine di sicurezza possiedi. E' brutto dirlo ma tra incompetenza degli automobilisti medi, carenza di controlli e di rispetto dei regolamenti, e infine stato pietoso del fondo stradale chi ha più mezzo meglio sta.

solita italia

Per non parlare degli zigzag clamorosi di chi durante il viaggio consulta il navigatore satellitare, delle mancate precedenze di chi usa il cellulare senza auricolare (fermarsi, per loro, vorrebbe dire dover cambiare marcia e non avendo mani libere sarebbe un delirio).
Ma, è questo il punto, la giustizia italiana chiude spesso un occhio, quando c'è. Il più delle volte non c'è.

krolizard
29-08-2006, 16.52.58
Poi dipende da auto ad auto, ovviamente: una Uno dell'82 ai 120 trema come un frullino, in una BMW serie 5 alla stessa velocità sembra di essere in salotto. si é vero che sia più sicura e tutto una bmw ma se tamponi una 600 a 120 con una panda o tamponi una 600 a 120 con un bmw la tua sorte cambia radicalmente ma quelli della 600 non notano troppa differenza... anzi, é più facile che il bmw vista la massa faccia più danni :dentone:

Chrean
29-08-2006, 16.54.47
si é vero che sia più sicura e tutto una bmw ma se tamponi una 600 a 120 con una panda o tamponi una 600 a 120 con un bmw la tua sorte cambia radicalmente ma quelli della 600 non notano troppa differenza... anzi, é più facile che il bmw vista la massa faccia più danni :dentone:

Se tamponi qualcuno vuol dire che, al 99%, non rispettavi le distanze di sicurezza. Altro che sensori di parcheggio, ci vorrebbero dei limitatori di velocità non disinstallabili che, stante una distanza rilevata dall'auto precedente inferiore alla distanza di sicurezza, disinseriscano l'acceleratore. :sisi:

milo74_ver.1.1
29-08-2006, 16.57.22
Ma, è questo il punto, la giustizia italiana chiude spesso un occhio, quando c'è. Il più delle volte non c'è.

Hai assolutamente ragione, i.e. dessero le multe che devono ai cazzoni che viaggiano in corsia centrale in autostrada per beata ignoranza (non sanno che si deve viaggiare nella corsia di dx più libera) risanerebbero il debito pubblico in un mese.

Ti giuro che quando becco la solita occhialona (occhialone, l'imbecillità è bisex) attaccata al volante che sulla smartina del babbo guida a 90 in corsia centrale, le rientro giusto sul muso e cara grazia per lei che non le dò un colpetto di freno giusto ad accendere gli stop dietro, che sennò fa un bel 360....

madòòò quanto mi fanno incazzare, meglio che smetto sennò mi sale la pressione.

TrustNoOne
29-08-2006, 16.58.28
peccato che gran parte dei casini avvenga sulle strade statali, non sulle autostrade.

Bandiamo l'accesso in discoteca a chi ha la patente :asd:

*Lorenzo*
29-08-2006, 16.59.28
Perchè se il limite di velocità è di 130 km/h e fanno le macchine che di norma vanno a 150 minimo? Non mi metto neanche a parlare di Lamborghini, Ferrari & co. perchè qualche furbone direbbe "Eh, ma quelle le fai correre in pista..." :tsk:

Come al solito, il problema è uno solo, ed è seduto davanti al volante

milo74_ver.1.1
29-08-2006, 16.59.52
Bandiamo l'accesso in discoteca a chiunque

fixed

;)

krolizard
29-08-2006, 16.59.58
Ti giuro che quando becco la solita occhialona (occhialone, l'imbecillità è bisex) attaccata al volante che sulla smartina del babbo guida a 90 in corsia centrale, le rientro giusto sul muso e cara grazia per lei che non le dò un colpetto di freno giusto ad accendere gli stop dietro, che sennò fa un bel 360....
ah si questa é guida responsabile :asd:

Fabio
29-08-2006, 17.02.13
Bandiamo le discoteche :asd:

Fixed 1.2. :asd:

milo74_ver.1.1
29-08-2006, 17.04.08
Perchè se il limite di velocità è di 130 km/h e fanno le macchine che di norma vanno a 150 minimo? Non mi metto neanche a parlare di Lamborghini, Ferrari & co. perchè qualche furbone direbbe "Eh, ma quelle le fai correre in pista..." :tsk:

Come al solito, il problema è uno solo, ed è seduto davanti al volante

hai in mente la lievissima differenza in termini di margini di sicurezza tra una carrera progettata per andare a 280 e una pandina progettata per andare ai 120?

me lo dici la volta che ti trovi una coda inaspettata all'uscita di una galleria e ti tocca frenare a chiodo
;)


avere margine in termini di cavalleria, tenuta, frenata- nelle stesse situazioni - è molto meglio. certo, poi il cretinazzo usa i suoi 200 cv per fare lo sborone e attaccartisi al culo.

ragion per cui hai ragione (:dentone:), il problema è sempre seduto davanti al volante.

milo74_ver.1.1
29-08-2006, 17.05.47
ah si questa é guida responsabile :asd:


certo, le (gli) imparo una lezione!!

mondocano!!!



(a parte gli scherzi, sto esagerando un bel po', diciamo che mi limito a mettermi alla sua destra e procedere alla sua medesima identica velocità così magari capisce che sta intasando la strada procedendo lento in corsia centrale)

Chrean
29-08-2006, 17.06.04
Io davvero resto senza parole di fronte a quelli che hanno gestito e gestiscono lo stato italiano. Sembra che si divertano ad insultare il buonsenso, a destra o a sinistra che siano (non nomino la Moratti e Mastella per non andare off-topic e non toccare argomenti triti e ritriti, ma sarebbero due ottimi esempi).
Basta uscire dall'Italia e trovare limiti di velocità molto più intelligenti: in Germania le autostrade hanno in molti tratti il limite di 120 km/h, ma nei rettilinei ad ampia visibilità questo limite decade.
Nelle strade statali, in Austria, Germania, Lussemburgo, Slovenia (!) per fare degli esempi, non c'è il cartello fisso del limite dei 50 come da noi: nelle strade urbane che presentano un gran passaggio pedonale, incroci, semafori, si trova anche il limite dei 30 km/h (e in alcune rare zone d'Italia c'è pure il limite dei 10km/h, faccio prima a scendere ed andare a piedi :asd: ), ma nelle strade extra-urbane spesso il limite è di 70 km/h, anche se passano in mezzo a centri abitati, se le condizioni stradali lo consentono. E' sufficiente che non ci siano immissioni laterali, passaggi pedonali et similia. Da noi invece, in centro abitato si va SEMPRE a 50 km/h, anche se la strada è larga 12 m e tutta dritta.

aciddeath
29-08-2006, 17.06.49
mi dispiace ma non intendo fare buon viso a cattivo gioco..
stavo per mettermi a urlare quando ho letto la notizia perchè purtroppo sono dotato di poca pazienza ahimè e già andando a 130 orari mi sembra di dormire..

sulle nostre strade si corre?? sì si corre e spesso quando parlo con dei turisti mi dicono che la prima cosa che si nota subito in Italia è la velocità.. sì siamo fatti così frenetici e sempre di corsa ma c'è modo e modo di correre

non è la velocità ma l'incoscienza e la poca destrezza perchè credo ci sia un abisso fra il tipo che correndo mi fa 160 Km/h e l'altro che per questo stesso motivo mi buca uno Stop o la Precedenza la da solo di domenica..

a voi..

Antinoos
29-08-2006, 17.53.06
mi dispiace ma non intendo fare buon viso a cattivo gioco..
stavo per mettermi a urlare quando ho letto la notizia perchè purtroppo sono dotato di poca pazienza ahimè e già andando a 130 orari mi sembra di dormire..

sulle nostre strade si corre?? sì si corre e spesso quando parlo con dei turisti mi dicono che la prima cosa che si nota subito in Italia è la velocità.. sì siamo fatti così frenetici e sempre di corsa ma c'è modo e modo di correre

non è la velocità ma l'incoscienza e la poca destrezza perchè credo ci sia un abisso fra il tipo che correndo mi fa 160 Km/h e l'altro che per questo stesso motivo mi buca uno Stop o la Precedenza la da solo di domenica..

a voi..

Più l'incoscienza, che la scarsa destrezza, direi...In specie in questi ultimi anni per lavoro ho viaggiato parecchio, proprio tanto.. mi son fatto una qualche esperienza e.. non dico d'esser bravissimo ma ormai me la cavo: tuttavia all'inizio compensavo la destrezza nella norma - quindi non eccezionale - con grande cautela e buon senso...
E' anche vero che mi son venuti i capelli bianchi peggio che mio nonno. Gente che mentre stai sorpassando già a 130 di tuo ti si incula e comincia a furoreggiare con gli abbaglianti perché vuole strada.. mentre tutto in una volta chi tu stai sorpassando, improvvisamente si sente bucato nell'amor proprio e allora accelera... ma poco prima , e prima che lo sorpassassi, aveva fatto di tutto per bloccarti o rallentarti... L'imbecille che sorpassa in curva.. l'imbecille che ti sorpassa mentre tu a velocità ben ragguardevole già stai sorpassando [su una statale a doppio senso, eh!]... strade con buche, dossi, interruzioni continue... gente che si sente il massimo della destrezza alla guida e pare che viva per darti una lezione, mentre non fa altro che mettere in pericolo sé e gli altri per un puntiglio... chi taglia la strada, chi non rispetta né precedenze né stop.. e anche chi non mette il casco o anche se ce l'ha in autostrada e non solo fa zigzag tra le due corsie, tanto a lui tutto è dovuto ... chi ha il cervello imballato dal sonno, dagli stupefacenti o dall'alcool o dal farsi bello con la tipa [o col tipo] e se ne frega di sé e degli altri..

Appunto, il problema della viabilità è chi è seduto al volante, con tutta la sua arroganza e l'incuria per gli altri. Certo poi dall'un lato e dall'altro non è che i ministri siano 'ste gran menti, eh.. :asd:...

N0VA
29-08-2006, 18.03.27
da noi in svizzera invece chiedono di aumentarlo dai 120 ai 130! :asd:

bejita
29-08-2006, 18.47.15
iniziativa inuti, con le distanze di sicurezza e l'uso delle corsie che facciamo, anche 50 in autostrada son già troppi

bejita
29-08-2006, 18.55.42
Hai assolutamente ragione, i.e. dessero le multe che devono ai cazzoni che viaggiano in corsia centrale in autostrada per beata ignoranza (non sanno che si deve viaggiare nella corsia di dx più libera) risanerebbero il debito pubblico in un mese.


puoi superare a destra se già stai sulla corsia di destra, io ormai non mi incazzo manco più per quelli

http://www.poliziadistato.it/pds/faq_new/index.php?idr=10&idcat=94&id=236#236

bounty
29-08-2006, 19.20.57
la tua riflessione farebbe un salto di qualità (e anche il tuo post) se avessi perso un pò di tempo a cercare in internet test di frenata a 130Km/h e a 120 Km/h
con abs e senza,con esr e senza.
In modo da poter dimostrare o meno l'inutilità della norma che si vuole introdurre

milo74_ver.1.1
29-08-2006, 19.22.17
puoi superare a destra se già stai sulla corsia di destra, io ormai non mi incazzo manco più per quelli

http://www.poliziadistato.it/pds/faq_new/index.php?idr=10&idcat=94&id=236#236

lo so, e lo faccio. ma più spesso mi accontento di affiancare il dritto nella corsa di mezzo.

:)

bejita
29-08-2006, 19.35.35
la tua riflessione farebbe un salto di qualità (e anche il tuo post) se avessi perso un pò di tempo a cercare in internet test di frenata a 130Km/h e a 120 Km/h
con abs e senza,con esr e senza.
In modo da poter dimostrare o meno l'inutilità della norma che si vuole introdurre

piglia la macchina e vai in autostra e vedrai che stan tutti a meno di 20 metri di distanza di sicurezza. 120 o 130 non ce la fai a frenare.

bounty
29-08-2006, 20.24.25
piglia la macchina e vai in autostra e vedrai che stan tutti a meno di 20 metri di distanza di sicurezza. 120 o 130 non ce la fai a frenare.
questo lo so da me
se la gente non guida con la testa qualcun'altro deve agire per fare qualcosa
è ovvio che si deve intervenire anche alla base però
insomma, come ho detto nell'altro topic, è ridicolo il modo con cui io presi la patente:sisi: :sisi:
nessuno mi ha mai insegnato a livello pratico come trovare una distanza di sicruezza adeguata alla guida di un veicolo,e penso che pochi siano in grado di poter dire di saperlo fare veramente...

Brian O'Blivion
29-08-2006, 20.35.06
nessuno mi ha mai insegnato a livello pratico come trovare una distanza di sicruezza adeguata alla guida di un veicolo,e penso che pochi siano in grado di poter dire di saperlo fare veramente...

Questo è grave,tra le regole di guida dell'autoveicolo,specie in autostrada,è la regola principale,più importante della velocità massima stessa:in Francia mettono degli sbalzi sul manto stradale e alcuni segnali in modo da permettere all'automobilista di non accorciarla...dal canto mio dico:non è mai abbastanza,i tamponamenti a catena e le loro devastanti conseguenze ne sono la prova,in quanto all'ABS,è stata una dannazione a livello psicologico,ha indotto molti automobilisti a una sicumera pericolosa che si manifesta anche in condizioni di asfalto viscido ove,precedentemente alla sua realizzazione,solevano prestare una maggiore attenzione.

DIAZE
29-08-2006, 20.42.31
Hai assolutamente ragione, i.e. dessero le multe che devono ai cazzoni che viaggiano in corsia centrale in autostrada per beata ignoranza (non sanno che si deve viaggiare nella corsia di dx più libera) risanerebbero il debito pubblico in un mese.

Ti giuro che quando becco la solita occhialona (occhialone, l'imbecillità è bisex) attaccata al volante che sulla smartina del babbo guida a 90 in corsia centrale, le rientro giusto sul muso e cara grazia per lei che non le dò un colpetto di freno giusto ad accendere gli stop dietro, che sennò fa un bel 360....

madòòò quanto mi fanno incazzare, meglio che smetto sennò mi sale la pressione.

Io invece quando devo superare il c@xxone di turno impiantato ai 90 nella corsia centrale partendo dalla corsia più a destra, metto fuori la freccia passo sulla corsia centrale mi metto nel culo lo supero passando sulla corsia più veloce, per poi rimettere la freccia (dx) rientrare in corsia centrale e poi passare sulla corsia più a destra.
Praticamente lo circunavigo come da manuale..

Peter Pan
29-08-2006, 22.53.01
Il problema non è la velocità, ma che molti non sanno guidare.
E se uno non sa guidare ti viene addosso anche se va a 40 all'ora.

L'alta velocità non è la causa degli incidenti mortali, ma solo un altro effetto della stessa causa degli incidenti.
Se uno va troppo forte spesso è anche perché non sa guidare.
E quando parlo di saper guidare, mi riferisco a molti fattori tra i quali anche essere coscienti che non è salutare né intelligente andare a 280 Km/h su strade che non sono piste da Formula 1.


Una rettifica ai metodi di rilascio della patente ad esempio non sarebbe una cattiva idea: non è detto che la patente debbano averla tutti secondo me, non è un diritto, ma un titolo che attesta che una persona sa guidare.
E se proprio vogliamo intenderlo come un diritto di tutti, bene, ben venga, ma che allora si consideri che come qualsiasi diritto ha annesso dei doveri: se si vuole il diritto alla patente, che ci sia anche il dovere di saper guidare.

aciddeath
30-08-2006, 09.31.16
lo vediamo lo vediamo tutti che è solo un'altra scorciatoia per far finta di fare il proprio dovere ma dico invece di dare sempre contro a noi automobilisti con norme sempre più aspre (il tasso alcolico, la patente a punti, il limite di velocità, il bollo in base alla cilindrata..) perchè non guardate e fate un po' anche la vostra parte (condizioni del manto stradale, controlli più frequenti, segnaletica più frequente etc..) ??!!

stamani mentre venivo al lavoro ho trovato uno scatolone TV proprio in mezzo alla corsia di marcia fate voi ...

debbbole
30-08-2006, 16.18.02
Io tra le varie cose che non comprendo (es. perchè in media una macchina è percepita come una reliquia, o perchè ci deve essere sempre il paraculo che va in giro sperando in un modo per farsi la pensione a spese della mia assicurazione e/o patente), non capisco perchè tutta questa voglia di correre. Tutti si preoccupano di 120 o 130 o 150, ma le buche sulle autostrade non le vedete? se sulle autostrade la condizione è quella che è, come possono essere decenti le altre strade? Poi sarà che ho ben chiari alcuni calcoli abbastanza semplici (es. 300km/h sono 100m/s... lo spazio di arresto può essere meno di 100m?), e quindi ho paura già a 80... però concordo anche io sul fatto che il problema è tra sedile e volante. ;)


Da noi invece, in centro abitato si va SEMPRE a 50 km/h, anche se la strada è larga 12 m e tutta dritta.
perchè, se abito in una zona in cui la strada è larga 12 metri ma non è una autostrada, non ho diritto di dormire la notte pure io? non posso tenere un gatto in giardino sperando che sopravviva? devo per forza farmi un muro di casa ricoperto di gomme per attutire gli impatti degli imbecilli?

e non lo dico per dire, ma perchè è una situazione che vivo quotidianamente... ;)


nessuno mi ha mai insegnato a livello pratico come trovare una distanza di sicruezza adeguata alla guida di un veicolo,e penso che pochi siano in grado di poter dire di saperlo fare veramente...
non esiste un metodo per il calcolo della distanza di sicurezza (nel senso, ancora non esiste qualcosa di pratico a riguardo): dovresti avere tu la giusta percezione del pericolo... ;) come ripeto sempre, mio zio (che da ragazzo ne faceva diverse) diceva e dice tutt'ora: di quanto vai veloce te ne accorgi quando freni. Ha doppia valenza, sia metaforica che automobilistica... ;)


...
Quoto in toto e aggiungo: se hanno dato la patente a me (che non sono impedito ma insicuro e irritabilissimo...) la danno a chiunque, mentre io dovrei esserne privo, e in effetti guido solo in casi di estrema necessità. Non sono in grado di stare in strada con gli altri, probabilmente, per un sacco di motivi, però almeno me ne rendo conto. Molti lo prendono come un "mal comune mezzo gaudio", o un modo di sentirsi integrati nella società. Guidare per strada e correre come forsennati lo considero stupido alla stregua di accendersi un rotolo di carta pieno di foglie secche e respirarne il fumo... anzi, forse quest'ultima attività è anche meglio del correre in macchina. :)

Chrean
30-08-2006, 16.26.57
perchè, se abito in una zona in cui la strada è larga 12 metri ma non è una autostrada, non ho diritto di dormire la notte pure io? non posso tenere un gatto in giardino sperando che sopravviva? devo per forza farmi un muro di casa ricoperto di gomme per attutire gli impatti degli imbecilli?

Esistono le vie di mezzo. In molti tratti in cui il limite è 50, si potrebbe alzare a 70. In altri tratti si potrebbe pure abbassare a 30, per quanto mi riguarda.
Vedasi viabilità di altri paesi europei.
Ci si accorge di 'ste cose quando si macinano parecchi chilometri in diversi stati, non certo percorrendo il tragitto casa-supermercato.


Quoto in toto e aggiungo: se hanno dato la patente a me (che non sono impedito ma insicuro e irritabilissimo...) la danno a chiunque, mentre io dovrei esserne privo, e in effetti guido solo in casi di estrema necessità.

Ho sempre sostenuto dei criteri di assegnazione della patente molto più restrittivi di quelli attuali. Se fosse per me istituirei test psicologici, attitudinali, di riflessi ecc. e renderei la patente molto più difficile da possedere. Ma, in fondo, la vecchina imbranata che va ai 30 all'ora fa molti meno danni dello smargiasso che corre ai 150...

bejita
30-08-2006, 21.48.25
accendersi un rotolo di carta pieno di foglie secche e respirarne il fumo... anzi, forse quest'ultima attività è anche meglio del correre in macchina. :)

io l'ho fatto diverse volte, ma con gli aghi di pino secchi :look:

stan
30-08-2006, 22.23.38
io l'ho fatto diverse volte, ma con gli aghi di pino secchi :look:

Aaah! Ora si spiega com'è che ci sei rimasto! :D

aciddeath
31-08-2006, 08.55.10
è sempre stato un rimasto :asd:

debbbole
31-08-2006, 13.09.43
Ho sempre sostenuto dei criteri di assegnazione della patente molto più restrittivi di quelli attuali. Se fosse per me istituirei test psicologici, attitudinali, di riflessi ecc. e renderei la patente molto più difficile da possedere. Ma, in fondo, la vecchina imbranata che va ai 30 all'ora fa molti meno danni dello smargiasso che corre ai 150...
concordo :)

Antinoos
31-08-2006, 15.07.01
Io invece quando devo superare il c@xxone di turno impiantato ai 90 nella corsia centrale partendo dalla corsia più a destra, metto fuori la freccia passo sulla corsia centrale mi metto nel culo lo supero passando sulla corsia più veloce, per poi rimettere la freccia (dx) rientrare in corsia centrale e poi passare sulla corsia più a destra.
Praticamente lo circunavigo come da manuale..
:mumble: ...però se ho capito bene dalla faq della polizia stradale, fai due cambi di corsia inutili ..? [è una domanda innocente, non ho esperienza di autostrade a tre corsie.. siamo zona disastrata noi.. :sisi:]