PDA

Visualizza versione completa : Comunisti!



Pagine : [1] 2

Chrean
20-07-2006, 14.18.14
Perchè quando uno è antireligioso viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la parità fra i sessi viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la salvaguardia dell'ambiente viene chiamato comunista?
Perchè quando uno non si conforma viene chiamato comunista?

Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:

debbbole
20-07-2006, 14.23.46
Perchè quando uno è antireligioso viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la parità fra i sessi viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la salvaguardia dell'ambiente viene chiamato comunista?
Perchè quando uno non si conforma viene chiamato comunista?

Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:

perchè...


perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"

e soprattutto perchè è così imbecille ed ignorante da considerarlo un insulto sempre pertinente al contesto.
Se avessero un minimo di cultura saprebbero meglio cosa vuol dire, e userebbero meglio il termine.
Il termine "comunista" non identifica gli intelligenti, l'uso improprio, secondo gli esempi riportati, di quel termine invece identifica i deficenti (mentalmente parlando).

eomund
20-07-2006, 14.27.05
Io quando mi danno del comunista non mi altero mai, anche se non è vero.
Loro se li chiami fascisti si incazzano un monte, a meno che non lo siano davvero.

Prova a dir loro "sei solo un fascista decerebrato": non capiranno la parola decerebrato, e così si incazzeranno ancora di più :asd:

Iomla_Warrior
20-07-2006, 14.29.33
perche communist do it better :sisi:

Helevorn
20-07-2006, 14.31.11
credo che sia stato silvio più di ogni altro a spingere verso la banalizzazione del termine, dando del comunista a chiunque fosse in disaccordo con lui... la massa sembra aver beceramente assimilato la cosa, ormai è un'offesa al pari "rompicazzo" o una qualificazione simile a "dissidente", "traditore della patria" ecc... :asd:
evviva :|

debbbole
20-07-2006, 14.31.59
Che poi la parte davvero bella è che la gente che usa quel termine è convinta che il Comunismo sia esistito o addirittura esista... mah, vai a capire cosa succede nella testa di uno che ha due neuroni che giocano a tennis... :asd:

Di0
20-07-2006, 14.32.20
credo che sia stato silvio più di ogni altro a spingere verso la banalizzazione del termine, dando del comunista a chiunque fosse in disaccordo con lui... la massa sembra aver beceramente assimilato la cosa, ormai è un'offesa al pari "rompicazzo" :asd:


No, permettiti di correggere: è un'offesa al pari del "coglione". :asd:

debbbole
20-07-2006, 14.33.21
No, permettiti di correggere: è un'offesa al pari del "coglione". :asd:
sottile ed arguta: :roll3:

Brian O'Blivion
20-07-2006, 14.36.14
Comunista è colui che divide il pane equamente con gli altri,che privilegia il benessere collettivo a quello individuale,nel rispetto dei diritti della libertà dell'uomo:non mi pare un concetto così difficilmente comprensibile.

behemotto
20-07-2006, 14.36.33
Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:
come vedi la risposta è contenuta nella domanda, con l'ulteriore spiegazione di:

credo che sia stato silvio più di ogni altro a spingere verso la banalizzazione del termine, dando del comunista a chiunque fosse in disaccordo con lui... la massa sembra aver beceramente assimilato la cosa

Chrean
20-07-2006, 14.40.03
come vedi la risposta è contenuta nella domanda, con l'ulteriore spiegazione di:

La mia domanda non era formulata a caso e, più che una domanda, era un'asserzione. :angel2:

debbbole
20-07-2006, 14.40.57
Comunista è colui che divide il pane equamente con gli altri,che privilegia il benessere collettivo a quello individuale,nel rispetto dei diritti della libertà dell'uomo:non mi pare un concetto così difficilmente comprensibile.
*

E' un concetto, purtroppo, utopistico, e che nelle sue applicazioni pratiche è stato snaturato. E' una utopia... E le utopie, servono. :)

"L’utopia è come l’orizzonte: cammino due passi, e si allontana di due passi. Cammino dieci passi, e si allontana di dieci passi. L’orizzonte è irraggiungibile. E allora, a cosa serve l’utopia? A questo: serve per continuare a camminare" (cit.)

Brian O'Blivion
20-07-2006, 14.44.36
"L’utopia è come l’orizzonte: cammino due passi, e si allontana di due passi. Cammino dieci passi, e si allontana di dieci passi. L’orizzonte è irraggiungibile. E allora, a cosa serve l’utopia? A questo: serve per continuare a camminare" (cit.)


Alle volte non è esclusivamente utopia quanto il semplice non essere ancora giunti a giusta maturazione...non tutta la frutta matura al tempo dell'uva.

:birra:

behemotto
20-07-2006, 14.45.37
La mia domanda non era formulata a caso e, più che una domanda, era un'asserzione. :angel2:

si vab bè, ma adesso non è il caso di aggredirmi per questo :azz:

Brian O'Blivion
20-07-2006, 14.46.42
si vab bè, ma adesso non è il caso di aggredirmi per questo :azz:

Manie persecutorie,sovente soggiungono dopo l'ingestione eccessiva di zuccheri:teach:

behemotto
20-07-2006, 14.50.41
Manie persecutorie,sovente soggiungono dopo l'ingestione eccessiva di zuccheri:teach:
oh ma io ho riequilibrato tutto ingerendo 200 grammi di sale marino grosso e un bicchiere di aceto :approved:

Chrean
20-07-2006, 14.51.07
si vab bè, ma adesso non è il caso di aggredirmi per questo :azz:

E chi ti ha aggredito? :eek2:

Dimmelo che gliela faccio vedere io! :shooter:

Brian O'Blivion
20-07-2006, 14.52.08
oh ma io ho riequilibrato tutto ingerendo 200 grammi di sale marino grosso e un bicchiere di aceto :approved:

Mmmmh,il sodio ti marmorizza le arterie,troppo aceto rovina il sangue:nono:

behemotto
20-07-2006, 14.52.38
E chi ti ha aggredito? :eek2:

Dimmelo che gliela faccio vedere io! :shooter:

tu, tu sei stato !! :Prrr: :mecry:

Brian O'Blivion
20-07-2006, 14.54.50
tu, tu sei stato !! :Prrr: :mecry:

Calmati Fratello,magari se ascolti la solita canzuncella napulitana (http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/That%20Away%20From%20Me.mp3) ti rinfranchi l'animo scosso dall'aggressione alimentare industrializzata:teach:

behemotto
20-07-2006, 14.55.23
Mmmmh,il sodio ti marmorizza le arterie,troppo aceto rovina il sangue:nono:

solo un bicchiere, e poi non era proprio aceto, ma vino andato a male :)

Chrean
20-07-2006, 14.57.45
tu, tu sei stato !! :Prrr: :mecry:

Ma nuuu! :mecry:

_Enza_
20-07-2006, 15.07.40
Ma nuuu! :mecry:

Chi ti ha fatto piangere? :eek2:

Dimmelo che gliela faccio vedere io! :shooter:















:mumble:







glielA cosa?? :look:

Chrean
20-07-2006, 15.08.46
Chi ti ha fatto piangere? :eek2:

Dimmelo che gliela faccio vedere io! :shooter:

Sono un uomo pieno di sorprese. :sisi:

behemotto
20-07-2006, 15.11.12
Chi ti ha fatto piangere? :eek2:

Dimmelo che glielA faccio vedere io! :shooter:




io, sò stato io :sagace:

UAranger
20-07-2006, 15.12.55
Perchè quando uno è antireligioso viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la parità fra i sessi viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la salvaguardia dell'ambiente viene chiamato comunista?
Perchè quando uno non si conforma viene chiamato comunista?

Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:

1) un antireligioso io lo chiamo ateo e basta;
2) non ho mai sentito dare del comunista a nessuno che si batte per la parita' fra i sessi;
3) altra panzana; c'e' moltissima gente non comunista che si batte per la salvaguardia dell'ambiente; io sono di destra ma sono sempre stato ambientalista (tra l'altro faccio parte del wwf da una vita);
4) anche questo mai sentito.

Chrean
20-07-2006, 15.14.06
C'è chi ha capito questo topic e chi no. :|

behemotto
20-07-2006, 15.15.30
C'è chi ha capito questo topic e chi no. :|

e quelli che non l'hanno capito sono solo comunisti :Prrr:

:asd:

Peter Pan
20-07-2006, 15.18.17
credo che sia stato silvio più di ogni altro a spingere verso la banalizzazione del termine, dando del comunista a chiunque fosse in disaccordo con lui...

Sì, almeno qui in Italia. Ma con un sostanziale ritardo di 40 anni rispetto agli USA dove fu invece Joseph McCarthy a diffondere un clima di terrore da caccia alle streghe contro i comunisti, mettendo sotto controllo milioni di onesti e liberi cittadini americani che solo perché sospettati (bastava che un tuo nemico ti denunciasse come comunista perchè la tua vita fosse compromessa per sempre, come nel Medioevo) di essere comunisti.

Il tutto era mirato a inculcare nel cuore dell'americano medio il disprezzo per tutto ciò che era comunista, e soprattutto, convincere l'opinione pubblica che comunista=male. E aveva un senso giacchè collocato nel periodo storico della Guerra Fredda.
Ma la caccia al comunista aveva anche una seconda funzione, sociopolitica. Ed è cioé il controllo delle masse attraverso il mostrar loro un pericolo e mostrarsi subito dopo salvatori da quel pericolo. Che è appunto la strategia adottata da Berlusconi in Italia: mostrare un pericolo fittizio, chiamandolo con un certo nome - che avrebbe potuto essere uno qualsiasi - e mostrarsi poi l'unica salvezza a quel pericolo.
Secondo i funzionari della CIA in carica fino alla fine degli anni '80, l'epoca del Disgelo, quando è caduto il Regime Comunista in Russia al governo USA occorreva trovare subito un sostituto a questo "nemico". E lo si è trovato appunto, con il "terrorismo".

La strategia ed i modus operandi sono rimasti pressocché gli stessi: ancora adesso milioni di onesti e liberi cittadini americani sono tenuti sotto controllo, e non solo i cittadini americani, e basta un piccolo sospetto perchè la loro vita sia compromessa per sempre. Quello che cambia è solamente il nome.

Un ultimo appunto: a Joseph Mccarthy fu scoperto coinvolto in casi di corruzione.
Per farsi un'idea sul Maccartismo è sufficiente la Wiki (http://it.wikipedia.org/wiki/Maccartismo).

Chi sostiene la causa contro i comunisti, troverà quello che ho detto un mucchio di stronzate.


E' un concetto, purtroppo, utopistico, e che nelle sue applicazioni pratiche è stato snaturato.

Impreciso. Ci sono molti esempi di società, soprattutto tribali, in cui il comunismo ha potuto realizzarsi.

TheMax
20-07-2006, 15.24.53
3) altra panzana; c'e' moltissima gente non comunista che si batte per la salvaguardia dell'ambiente; io sono di destra ma sono sempre stato ambientalista (tra l'altro faccio parte del wwf da una vita)


:|

Ti giuro sei il primo di destra che vedo definirsi ambientalista.
Con tutto il rispetto non è mi convinci molto( quanto sei ambientalista :doubt: ?)

Peter Pan
20-07-2006, 15.26.32
Ti giuro sei il primo di destra che vedo definirsi ambientalista.

Da UAr ho sentito dire certe cose che mi hanno convinto che lui non sa manco cosa significhi essere di Destra! :asd: :uiui: :Palka: :birra:

Chrean
20-07-2006, 15.28.52
Da UAr ho sentito dire certe cose che mi hanno convinto che lui non sa manco cosa significhi essere di Destra! :asd: :uiui: :Palka: :birra:

Ora si suicida. :|

Dalmo
20-07-2006, 15.34.38
Perchè i comunisti si differenziano dalle persone normali per le loro sparate per le loro idee fanatiche, irrealizzabili e anche perchè difendono a spada tratta argomenti che tutti riconoscono come folli con argomentazioni consistenti in aria fritta.

UAranger
20-07-2006, 15.35.59
:|

Ti giuro sei il primo di destra che vedo definirsi ambientalista.
Con tutto il rispetto non è mi convinci molto( quanto sei ambientalista :doubt: ?)

ti assicuro che lo sono sempre stato, sono con il wwf da quando avevo 10 anni (ricordo ancora le battaglie per la salvaguardia della foresta amazzonica, il grande "polmone" della terra)
Quando avevo vent'anni ero veramente molto "estremista" contro tutti coloro che inquinavano o deturpavano l'ambiente in qualunque modo.
Anche nel mio lavoro di progettista edile cerco sempre di utilizzare materiali ecologici e di snaturare il meno possibile l'ambiente dove devono essere realizzati gli edifici e non tollero minimamente la "cementificazione" selvaggia.
Pensa che il mio primo voto politico fu per i verdi :)

behemotto
20-07-2006, 15.36.42
Perchè i comunisti si differenziano dalle persone normali per le loro sparate per le loro idee fanatiche, irrealizzabili e anche perchè difendono a spada tratta argomenti che tutti riconoscono come folli con argomentazioni consistenti in aria fritta.


ma perchè, esistono ancora i comunisti? :eek2:

UAranger
20-07-2006, 15.36.46
Da UAr ho sentito dire certe cose che mi hanno convinto che lui non sa manco cosa significhi essere di Destra! :asd: :uiui: :Palka: :birra:

:Prrr: :Prrr: :Prrr: :asd:

Dalmo
20-07-2006, 15.37.37
ma perchè, esistono ancora i comunisti? :eek2:
Partito dei Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista... questo forum...

UAranger
20-07-2006, 15.41.03
questo forum...

:roll3:

TheMax
20-07-2006, 15.44.43
ti assicuro che lo sono sempre stato, sono con il wwf da quando avevo 10 anni (ricordo ancora le battaglie per la salvaguardia della foresta amazzonica, il grande "polmone" della terra)
Quando avevo vent'anni ero veramente molto "estremista" contro tutti coloro che inquinavano o deturpavano l'ambiente in qualunque modo.
Anche nel mio lavoro di progettista edile cerco sempre di utilizzare materiali ecologici e di snaturare il meno possibile l'ambiente dove devono essere realizzati gli edifici e non tollero minimamente la "cementificazione" selvaggia.
Pensa che il mio primo voto politico fu per i verdi :)

:Palka:

Certo che passare dai Verdi al calderone della destra...:tsk:

:tsk: :tsk:

behemotto
20-07-2006, 15.45.23
Partito dei Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista... questo forum...

:old:



hai dimenticato fidel castro e i pensionati che girano sui tram :sisi:

debbbole
20-07-2006, 15.46.58
Partito dei Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista... questo forum...
qualunquismo allo stato puro unito a Maccartismo, in una sua applicazione pratica da manuale... aggiornarsi pls... :asd:


Ci sono molti esempi di società, soprattutto tribali, in cui il comunismo ha potuto realizzarsi.
tipo? non ne sò nulla... :book:

shottolo
20-07-2006, 15.48.08
Partito dei Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista
:approved:

Mischa
20-07-2006, 15.50.05
Ma l'ultimo esemplare non si era estinto nel 1883? Uhm, mi confondo sempre tra Marx e il quagga.

Peter Pan
20-07-2006, 15.53.47
Ora si suicida. :|

Ma no, lo sa che scherzo e che lo sfotto! ;)


Perchè i comunisti si differenziano dalle persone normali per le loro sparate per le loro idee fanatiche, irrealizzabili e anche perchè difendono a spada tratta argomenti che tutti riconoscono come folli con argomentazioni consistenti in aria fritta.

Qualcuno potrebbe pensare che in questa descrizione tu ci entri perfettamente. Sei comunista? :asd:


Partito dei Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista...

Sì, ovvio che sono comunisti perché hanno Comunista nel nome.
Ma il comunismo come lo intendono loro è diverso da come lo intendono le persone che non hanno capito cosa sia il comunismo. :roll:



questo forum...

In che modo in questo forum viene realizzata l'ideologia comunista? :mumble:

UAranger
20-07-2006, 15.54.03
:Palka:

Certo che passare dai Verdi al calderone della destra...:tsk:

:tsk: :tsk:

poi i verdi si sono messi con i comunisti :asd:

debbbole
20-07-2006, 16.01.53
Ma l'ultimo esemplare non si era estinto nel 1883? Uhm, mi confondo sempre tra Marx e il quagga.
:roll3:


poi i verdi si sono messi con i comunisti
:roll3:

Dalmo
20-07-2006, 16.02.18
:old:



hai dimenticato fidel castro e i pensionati che girano sui tram :sisi:
Sì, ok però guarda che esistono più comunisti di quelli che crediamo.

shottolo
20-07-2006, 16.05.38
Sì, ok però guarda che esistono più comunisti di quelli che crediamo.
ESCONO DALLE FOTTUTE PARETI!

Dalmo
20-07-2006, 16.06.38
In che modo in questo forum viene realizzata l'ideologia comunista? :mumble:
Semplicemente sentendo le vostre prodezze verbali.
Lo so che siete tutti dei bei fascistoni dentro ma comunisti fuori. :Palka: :asd:


Qualcuno potrebbe pensare che in questa descrizione tu ci entri perfettamente. Sei comunista? :asd:
Paesi distrutti da regimi non mi sembrano aria fritta, mentre mi sembra aria fritta un discorso come "il comunismo vero non è mai stato praticato". :asd:


Sì, ovvio che sono comunisti perché hanno Comunista nel nome.
Ma il comunismo come lo intendono loro è diverso da come lo intendono le persone che non hanno capito cosa sia il comunismo. :roll:

Loro sono degli aizzatori di popoli e basta, non dovrebbero nemmeno stare lì, servono solo a fare cadere il governo di csx e basta, per il resto sono inutili.


Edit: Peter, sei l'unico quasicomunista che mi sta abbastanza simpatico, ricordatelo. :asd:

behemotto
20-07-2006, 16.06.38
ma poi in tutto questo vi siete dimenticati del vero comunista, eppure berlusconi poverino se n'era accorto che c'era qualcosa che non andava, lui ci ha detto che i comunisti se lo sono stati una volta in passato lo resteranno per sempre, operano un sistematico ribaltamento della realtà, e si infiltrano, e si tratta proprio di Bondi, comunista in gioventù(e dunque per sempre) ribalta la realtà, e si infiltra(vive ad arcore).
Berlusconi si sta covando una serpe in seno, per questo ha perso le elezioni :sisi:


:asd:



EDIT: dagli al comunista http://www.rai.it/Contents/news/29800/sandro_bondi_vert.jpg
:asd:

Peter Pan
20-07-2006, 16.07.42
Sì, ok però guarda che esistono più comunisti di quelli che crediamo.

È vero. Il giorno sembrano persone normali e si confondono tra noi. Ma la notte mostrano la loro vera natura e cominciano a comunistare. :sisi:

Verremo assimilati? :mumble:

shottolo
20-07-2006, 16.09.10
Verremo assimilati? :mumble:
Resistance is futile — you will be assimilated

Dalmo
20-07-2006, 16.09.28
È vero. Il giorno sembrano persone normali e si confondono tra noi. Ma la notte mostrano la loro vera natura e cominciano a comunistare. :sisi:

Verremo assimilati? :mumble:
Vai in un qualsiasi Bar di operai o comunque di lavoratori dipendenti, poi dimmi quante volte senti che sono dei ladroni che si rifanno sulle spalle della povera gente e che dovrebbero espropriare i loro conti in banca e proprietà e mantenere la gente. :roll3:


(Io roftlo ma sono discorsi che ho udito veramente)

Brian O'Blivion
20-07-2006, 16.10.24
Sì, ok però guarda che esistono più comunisti di quelli che crediamo.

Basta premunirsi:teach:

http://www.scjohnson.se/products/brands/images_right/baygon_group.jpg
http://www.we-make-money-not-art.com/yyy/baygon.jpg

behemotto
20-07-2006, 16.11.42
È vero. Il giorno sembrano persone normali e si confondono tra noi. Ma la notte mostrano la loro vera natura e cominciano a comunistare. :sisi:

Verremo assimilati? :mumble:


è vero sai, pensa che i miei vicini sembrano persone normale, ma io di notte, a volte, li sento, dei suoni strani, come dei gemiti, una cosa terribile, staranno sicuramente comunistando :brr:

Chrean
20-07-2006, 16.12.04
Vai in un qualsiasi Bar di operai o comunque di lavoratori dipendenti, poi dimmi quante volte senti che sono dei ladroni che si rifanno sulle spalle della povera gente e che dovrebbero espropriare i loro conti in banca e proprietà e mantenere la gente. :roll3:


(Io roftlo ma sono discorsi che ho udito veramente)

Sembrano, a parti invertite, i discorsi che fai tu nei locali frequentati da gente per bene. :sisi:

Chrean
20-07-2006, 16.12.53
Basta premunirsi:teach:
http://www.we-make-money-not-art.com/yyy/baygon.jpg

Nooo! Anche l'uomo ragno è comunista! :mecry:

Ma dove andremo a finire di questo passo... :tsk:

behemotto
20-07-2006, 16.13.20
Vai in un qualsiasi Bar di operai o comunque di lavoratori dipendenti, poi dimmi quante volte senti che sono dei ladroni che si rifanno sulle spalle della povera gente e che dovrebbero espropriare i loro conti in banca e proprietà e mantenere la gente. :roll3:


(Io roftlo ma sono discorsi che ho udito veramente)

inquietante, peggio della massoneria :brr:

shottolo
20-07-2006, 16.13.43
certo che è comunista, si veste di rosso :D

uizz
20-07-2006, 16.14.02
Complimenti prima a debbbole, poi a Brian_O_Blivion e infine a Peter Pan per i reply (quelli "seri" :p) ;)

Chrean
20-07-2006, 16.14.27
certo che è comunista, si veste di rosso :D

Porco cane, bisogna stare davvero attenti allora, il comunismo è contagioso! :eek2:

Brian O'Blivion
20-07-2006, 16.14.38
Nooo! Anche l'uomo ragno è comunista! :mecry:



:|

Cioè,la tuta è rossa e i casi sono due: o sei daltonico o al cinema ti stavi spupazzando l'amica,all'antica và:teach:

Chrean
20-07-2006, 16.15.29
:|

Cioè,la tuta è rossa e i casi sono due: o sei daltonico o al cinema ti stavi spupazzando l'amica,all'antica và:teach:

La seconda c'hai detto. :dentone:

Peter Pan
20-07-2006, 16.17.22
Semplicemente sentendo le vostre prodezze verbali.

Tipo?


Paesi distrutti da regimi non mi sembrano aria fritta, mentre mi sembra aria fritta un discorso come "il comunismo vero non è mai stato praticato".

Regimi non solo così detti qualunquisti, tienilo presente.
E questo perché dopo anni che te lo ripetiamo, tu continui a considerare possibile che un regime possa essere comunista nell'ideologia solo perché nel nome ha la scritta "comunista".

Chi è che ha detto: qualunquismo? :asd:




Loro sono degli aizzatori di popoli e basta, non dovrebbero nemmeno stare lì,

A dirla tutta sono lì perchè sono stati regolarmente e democraticamente eletti dal popolo.
Com'è ti fai tanto difensore della democrazia e quando ne vedi una sua espressione dici che loro non dovrebbero essere lì?


Edit: Peter, sei l'unico quasicomunista che mi sta abbastanza simpatico, ricordatelo. :asd:

Quasicomunista? :mumble:

Non mi sono mai accorto di quasicomunistare... :look:

Comincio a temermi... :asd:

DIAZE
20-07-2006, 16.21.37
ESCONO DALLE FOTTUTE PARETI!
http://abc.net.au/news/features/img/Artsblog/aliens.jpghttp://aliens.humlak.cz/aliens/Aliens_papirove_modely/papercraft/papermodel/m41model07.jpg

Raphael_Ravil
20-07-2006, 16.42.05
Sì, ok però guarda che esistono più comunisti di quelli che crediamo.
Hey Wendy! Attenta che noi a Cuba quelli come te ce li mangiamo!:asd:

DIAZE
20-07-2006, 16.45.22
Hey Wendy! Attenta che noi a Cuba quelli come te ce li mangiamo!:asd:

http://home.cablesurf.de/rgoergens/Delicatessen.jpg

debbbole
20-07-2006, 16.50.01
Paesi distrutti da regimi non mi sembrano aria fritta, mentre mi sembra aria fritta un discorso come "il comunismo vero non è mai stato praticato".
Argomentazione triste e sbagliata di chi del Comunismo non sa una mazza ma ne parla lo stesso. Tipiche poi del destroide che in realtà non sa nemmeno cosa voglia dire essere di destra, però si documenta alla "vorrei-ma-non-posso" per dare delle basi culturali alle sue idee senza convinzioni, senza nemmeno porsi il problema se ha ragione o no, basta che ci siano altri destroidi che la pensino come lui.

Ovviamente analoghe frasi esistono anche relativamente alle ideologie di destra, e per esse valgono le medesime considerazioni con opportune sostituzioni di termini, tipo "destroide" sostituito da "sinistroide".

Il brutto non è essere di sinistra o di destra, ma è essere semplicemente non convinti e non consapevoli delle proprie idee e del loro significato. Perchè poi si rischia semplicemente di rimanere in un eterno limbo dominato dall'ignoranza, dal quale non ci si smuove perchè ormai si è convinti che la si conosce tutta la storiella, convinti della correttezza delle proprie idee per via della conoscenza del dissimile, quando invece il dissimile è in realtà ignoto e conseguentemente ignote sono le proprie idee.


Hey Wendy! Attenta che noi a Cuba quelli come te ce li mangiamo!
:roll3: :roll3: :roll3:

Raphael_Ravil
20-07-2006, 16.54.17
:roll3: :roll3: :roll3:
Debbbole... Quanto tempo. E ti ripresenti con un Avatar... Perso una scommessa?:D

SuperGrem
20-07-2006, 16.58.20
Cr34n ti capisco benissimo, io per aver votatao a sinistra, quest'anno, mi sono sentito dire l'impossibile, persino in famiglia. :asd:

Ma... ma... sei mica diventato COMUNISTA??? :eek2:

Eccheccazzo, qui la distinzione non è fra comunisti e non comunisti, ma fra persone mature e consapevoli e persone indottrinate e con i paraocchi.

Ad ogni modo.....

VENGONO FUORI DALLE FOTTUTE PARETI!!

"Escono" ve lo siete inventato voi! :Prrr:

Dalmo
20-07-2006, 17.00.01
Ma porca... :mad:
Ora mi auto escludo dalla conversazione, solo peter merita risposte, debbole e gli altri goldonazzi san solo far girare i coglioni in stile montagne russe :mad:
Mi fate veramente pena, voterei solo estrema sinistra per farvi vincere e per farvi capire che non sapreste governare correttamente neanche una città da 1200 anime.

Peter Pan
20-07-2006, 17.00.23
Il brutto non è essere di sinistra o di destra, ma è essere semplicemente non convinti e non consapevoli delle proprie idee e del loro significato.

Io credo che sia peggio essere straconvinti di cose di cui se ne ignora completamente il significato! :asd:

Ti accorgi di avere davanti un individuo così, perché appena prova a argomentare ha già farneticato! :look:


voterei solo estrema sinistra per farvi vincere e per farvi capire che non sapreste governare correttamente neanche una città da 1200 anime.

Ehm... non è che prima dovremmo candidarci, per vincere?

Helevorn
20-07-2006, 17.02.20
a me pareva fosse "escono dalle fottute pareti!", senza il "fuori" :mumble:
cmq propongo un pool per stabilire quale traduz sia più coerente con il contesto anche alla luce del doppiaggio originale :teach:

shottolo
20-07-2006, 17.02.23
"Escono" ve lo siete inventato voi! :Prrr:

mmm devo documentarmi :D

shottolo
20-07-2006, 17.03.23
voterei solo estrema sinistra per farvi vincere e per farvi capire che non sapreste governare correttamente neanche una città da 1200 anime.
ecco facci un favore: fallo davvero!
grazie eh :Palka:

Dalmo
20-07-2006, 17.07.47
Tipo?
Tipo assurde proposte di Zao di far scappare la classe industriale all'estero :roll3:
O tipo quando sento che la nostra economia vivrebbe molto meglio se gli imprenditori delocalizzassero tutto e levassero le tende, di quelle robe che ti fanno vomitare a forza di ridere.



Regimi non solo così detti qualunquisti, tienilo presente.
E questo perché dopo anni che te lo ripetiamo, tu continui a considerare possibile che un regime possa essere comunista nell'ideologia solo perché nel nome ha la scritta "comunista".
E' l'unica forma che il comunismo ha sempre avuto, tieni presente questo.
Ora, io condanno un' ideologia in base a quello che ha fatto chi l'ha sostenuta, il resto non vale, con i se e i ma si fa zero.
Non dire se il comunismo fosse stato applicato correttamente... non vale, se cerchi comunismo su un libro di storia vedi i crimini che ha fatto e non la sua ideologia di base.
E' come se io mi mettessi a dire che il Fascismo e il Nazismo sono ideologie giuste. Ma lol scusami. :asd:


A dirla tutta sono lì perchè sono stati regolarmente e democraticamente eletti dal popolo.
Com'è ti fai tanto difensore della democrazia e quando ne vedi una sua espressione dici che loro non dovrebbero essere lì?
L'Italia avrà ciò che si merita, il fatto è che per un 6% di mentecatti affonda un paese intero.
E' più importante il 94% della popolazione che ha votato oppure un ignorantissimo 6%?
Bisogna illegittimare il potere dei comunisti, la gente non gli ha concesso il diritto di fare il bello e il cattivo tempo e se sono in disaccordo con la loro coalizione bisognerebbe che gli si imponesse di dividersi, non che gli altri partiti più moderati debbano avere certi deficienti con loro solo per poter giocare col potere a discapito dell'interesse nazionale.



Quasicomunista? :mumble:

Non mi sono mai accorto di quasicomunistare... :look:

Comincio a temermi... :asd:
Mah, l'idea che mi dai è un po' di sinistroide, tu come ti definiresti?

SuperGrem
20-07-2006, 17.10.05
a me pareva fosse "escono dalle fottute pareti!", senza il "fuori" :mumble:
cmq propongo un pool per stabilire quale traduz sia più coerente con il contesto anche alla luce del doppiaggio originale :teach:

Basta controllare dal dvd.
Anzi,, quasi quasi mi vado a rinfrescare le idee. :D

Brian O'Blivion
20-07-2006, 17.10.10
Mi fate veramente pena, voterei solo estrema sinistra per farvi vincere e per farvi capire che non sapreste governare correttamente neanche una città da 1200 anime.

Questo non è affatto vero: DON VICIENZO:hail:,in qualità di sindaco di Kree-Lar in SimCity4 è comunista e governa mezzo milione di persone alla perfezione:Prrr:

Raphael_Ravil
20-07-2006, 17.12.37
Ma porca... :mad:
Hey Dorothy! Ti vedo agitata, avrai mica le tue cose?:asd:

_Kv5_
20-07-2006, 17.24.10
Tra lo spam in generale...Centra poco...

Ma lo chiedo lo stesso...


E' da un pò che mi chiedo per quale motivo vi sia una pena per chi "rievochi" il Nazismo o il "Fascismo" e non viene applicato nessun provvedimento per chi rievoca il "Comunismo".

Vedete rispettivamente Di Canio e Lucarelli.


A Voi!

shottolo
20-07-2006, 17.27.03
perché quella che viene chiamata dittatura comunista non centra un cazzo col comunismo

Peter Pan
20-07-2006, 17.32.43
E' l'unica forma che il comunismo ha sempre avuto, tieni presente questo.

Ma no, perché del comunismo aveva proprio nulla di nulla di nulla! Sei de coccio eh?


Ora, io condanno un' ideologia in base a quello che ha fatto chi l'ha sostenuta,

Come dire che uno compie i crimini efferati in nome di una ideologia, allora è colpa dell'ideologia... poco importa se l'ideologia non prevedeva affatto quei crimini e chi la sbandierava non aveva alcunché a che fare con quell'ideologia.

Come dire che l'automobile è un marchingegno infernale perché i pirati della strada uccidono e scappano...

Bò io ci riprovo perchè tanto non mi costa alcunché.

Dalmo, i regimi comunisti, di comunista avevano sdolo il nome, e non è assolutamente vero che mettevano in pratica l'ideologia comunista. Perché l'ideologia comunista non prevede la costituzione di un regime.

Chiaro?


E' come se io mi mettessi a dire che il Fascismo e il Nazismo sono ideologie giuste.

Per qualcuno può anche esserlo.
Ma non puoi paragonarle, come ideologie, al comunismo, perché il comunismo non prevede il regime, il fascismo sì. Se è un regime non può essere comunista, e non lo è neppure se ha il nome di comunista.


L'Italia avrà ciò che si merita, il fatto è che per un 6% di mentecatti affonda un paese intero.

Mentecatti perché? Chi ha dichiarato che tali persone sono mentecatti? E che quindi, lo sono tutti coloro che li hanno votati?


Bisogna illegittimare il potere dei comunisti

E come?


la gente non gli ha concesso il diritto di fare il bello e il cattivo tempo

A dire il vero, 3.114.516 italiani hanno dichiarato con il voto di voler essere rappresentati dai comunisti.
E non capisco in che modo stiano facendo il bello o il cattivo tempo.


se sono in disaccordo con la loro coalizione bisognerebbe che gli si imponesse di dividersi, non che gli altri partiti più moderati debbano avere certi deficienti con loro solo per poter giocare col potere a discapito dell'interesse nazionale.

Questa si chiama Democrazia.
Ma poi, mi dici sulla base di cosa dichiari "deficenti" le persone? Deficenti in cosa?


Mah, l'idea che mi dai è un po' di sinistroide, tu come ti definiresti?

Credo che cercare una definizione per collocare le cose sia solo una perdita di tempo nonché una offesa all'intelligenza umana.

UAranger
20-07-2006, 17.33.29
perché quella che viene chiamata dittatura comunista non centra un cazzo col comunismo

le dittature comuniste sono state sempre l'espressione dei comunisti al potere nel momento che sono passati "dalla teoria alla pratica".

billygoat
20-07-2006, 17.36.15
Tipo assurde proposte di Zao di far scappare la classe industriale all'estero :roll3:
O tipo quando sento che la nostra economia vivrebbe molto meglio se gli imprenditori delocalizzassero tutto e levassero le tende, di quelle robe che ti fanno vomitare a forza di ridere.


questa è la differenza principale tra i """"comunisti"""" e quelli che dicono agli altri di essere comunisti... chi denuncia il comunismo vede il presunto comunismo in tutti quelli che non la pensano come lui.

in questo esempio zao può aver detto la più immane stronzata del pianeta, anche se mi sembra di ricordare che il suo ragionamento non fosse così semplicistico come tu l'hai riportato, ma quella stronzata è unicamente da attribuirsi al suo pensiero e non ad un fantomatico potere rosso che tutti guida e tutti assimila.
zao ha detto una cazzata? benissimo, veditela con lui! noi altri, che per n motivi diversi votiamo la stessa parte politica di zao che c'entriamo?! :doubt:

credo che nessuno qua dentro quando orton diceva una stronzata sia andato a pensare che cocitu fosse un coglione... :rolleyes:

Peter Pan
20-07-2006, 17.36.33
E' da un pò che mi chiedo per quale motivo vi sia una pena per chi "rievochi" il Nazismo o il "Fascismo" e non viene applicato nessun provvedimento per chi rievoca il "Comunismo".


Il Codice Penale prevede il reato di apologia del fascismo perchè storicamente è nato e cresciuto sulla violenza ed è responsabile di efferati crimini.
Il Comunismo non è causa di alcun male. Ma gli viene attribuito il male compiuto da chi ha sfruttato il nome del Comunismo per biechi fini. Infatti, come ho giuà detto, il Comunismo non prevede violenze o regimi, come il Fascismo e il Nazismo, e nel momento in cui si instaura un regime, l'ideologia Comunista cessa di esistere.

Se noi oggi parliamo di un regime comunista è perché di mezzo abbiamo avuto la guerra fredda e il maccartismo. Non perché il Comunismo sia veramente causa del male.

Sarebbe come dire che il Cristianesimo è causa del male perché un tempo ci sono stati i Crociati che in nome di Dio hanno fatto le guerre.

Sempre guardando alla Storia, non dimentichiamo che sono stati i Russi Comunisti a distruggere il Nazismo.


le dittature comuniste sono state sempre l'espressione dei comunisti al potere nel momento che sono passati "dalla teoria alla pratica".

Clamorosa inesattezza: chi ha instaurato il regime non aveva alcuna intenzione di applicare l'ideologia comunista.

Brian O'Blivion
20-07-2006, 17.37.51
L'Italia avrà ciò che si merita, il fatto è che per un 6% di mentecatti affonda un paese intero.
E' più importante il 94% della popolazione che ha votato oppure un ignorantissimo 6%?


Mah,prima chi sia mentecatto è da stabilire,qui ci sono notizie interessanti (http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=58206),ed è un bene che vi azzoppino il potere mediatico,perchè quella percentuale,lì,ci sta perchè avete usato la televisione come fottuto strumento di regime,per plagiare le fasce più scoperte e poi viene a galla la merda.

_Kv5_
20-07-2006, 17.39.32
Cut.


Provo a collegare una cosa...spero di farlo correttamente dalpunto di vista logico, con una parola...


...la Cina?

UAranger
20-07-2006, 17.40.44
Clamorosa inesattezza: chi ha instaurato il regime non aveva alcuna intenzione di applicare l'ideologia comunista.

per contro allora possiamo dire che chi ha instaurato il regime fascista non aveva intenzione di applicare la vera ideologia.

Peter Pan
20-07-2006, 17.42.00
per contro allora possiamo dire che chi ha instaurato il regime fascista non aveva intenzione di applicare la vera ideologia.

Affatto. Perché chi ha instaurato il regime è lo stesso che ha teorizzato l'ideologia, e l'ideologia fascista prevedeva l'instaurazione di un regime, anche a costo di fondarlo sulla violenza e sulla coercizione.

Ma tu aprire un libro di storia ogni tanto? :asd:

Brian O'Blivion
20-07-2006, 17.42.00
per contro allora possiamo dire che chi ha instaurato il regime fascista non aveva intenzione di applicare la vera ideologia.

Ma c'è proprio da impazzire....

:|

zappeo
20-07-2006, 17.43.37
per contro allora possiamo dire che chi ha instaurato il regime fascista non aveva intenzione di applicare la vera ideologia.

OIBO'!

POFFERBACCO!

PERDINDIRINDINA!

ACCIDERBOLINA!

è ... è ... è ... è un concetto bellissimo, veramente :Palka:

... ma cioè, veramente :Palka:






edit:
teresaaaaaaaaaaaa apri la finestra, che certe stronzate fanno odore! :|

UAranger
20-07-2006, 17.45.02
Affatto. Perché il fascismo prevedeva l'instaurazione di un regime fondato sulla violenza e sulla coercizione.

Ma tu aprire un libro di storia ogni tanto? :asd:

in teoria il regime fascista non prevedeva la violenza verso il proprio popolo ma esattamente il contrario.

Peter Pan
20-07-2006, 17.47.21
non mi sembra che il regime fascista prevedeva la violenza verso il proprio popolo ma esattamente il contrario.

Quindi il fascismo prevede la violenza del popolo sul regime? :doubt: :mumble:

UAranger
20-07-2006, 17.49.18
Quindi il fascismo prevede la violenza del popolo sul regime? :doubt: :mumble:

intendevo dire che riteneva la sua politica positiva per i cittadini della nazione.

Peter Pan
20-07-2006, 17.54.58
intendevo dire che riteneva la sua politica positiva per i cittadini della nazione.

Considerando che il popolo non ha mai espresso la volontà di essere rappresentato da Mussolini, ma che egli si sia preso il potere con la violenza, questo lascia il tempo che trova. Al punto tale che tutto il popolo che si opponeva a lui, diveniva vittima delle violenze squadriste.

_Kv5_
20-07-2006, 18.00.29
Più o meno come succede in Cina...

UAranger
20-07-2006, 18.00.33
Considerando che il popolo non ha mai espresso la volontà di essere rappresentato da Mussolini, ma che egli si sia preso il potere con la violenza, questo lascia il tempo che trova. Al punto tale che tutto il popolo che si opponeva a lui, diveniva vittima delle violenze squadriste.

perche' nei regimi comunisti il popolo ha mai espresso la sua volontà liberamente? quando l'hanno fatto sono finiti in carcere o eliminati.

N0VA
20-07-2006, 18.02.08
dai vedremo cosa combinano i mangia bambini nei prossimi 5 anni (se ci arriva senza guerre civili :asd: )

Peter Pan
20-07-2006, 18.04.33
perche' nei regimi comunisti il popolo ha mai espresso la sua volontà liberamente? quando l'hanno fatto sono finiti in carcere o eliminati.

Aridaje... I regimi comunisti non sono espressione dell'ideologia comunista.
Se i dissidenti hanno fatto fini marce, è perchè si trattava di regime, non di comunismo.

Secondo me lo fate apposta, perché non riesco a concepire un essere umano intelligente incapace di capire una cosa così elementare...

Il regime comunista non è Comunismo.

O devo avere dubbi su altre cose? :asd:


dai vedremo cosa combinano i mangia bambini nei prossimi 5 anni (se ci arriva senza guerre civili)

Chi? :mumble:

_Kv5_
20-07-2006, 18.05.22
dai vedremo cosa combinano i mangia bambini nei prossimi 5 anni (se ci arriva senza guerre civili :asd: )


Ne sono interessato anche io...


Comunque l'importante non è la fine o la sorte che avranno, l'importante è che facciano bene perchè in sto paese ci vivo pure io ed esigo di continuarci a vivere...

Discorso che interessa ogni governa, sia di sinistra che di destra...

Fabio
20-07-2006, 18.06.44
Romagna Libera!

Da cosa, scusa?

_Kv5_
20-07-2006, 18.07.52
Se Dio o chi per conto suo decideranno di farlo un giorno ci saranno Romagna ed Emilia...


Speriamo...al più presto.

N0VA
20-07-2006, 18.08.49
Aridaje... I regimi comunisti non sono espressione dell'ideologia comunista.
Se i dissidenti hanno fatto fini marce, è perchè si trattava di regime, non di comunismo.




stavo giusto x scrivere a UA che avresti risposto in questo modo, e' standard, ogni volta che vi si piazza di fronte il fatto che il comunismo e' stata una porcata tano quanto il fascismo e il nazismo ve ne uscite con la cosa del: eh ma quello non era vero comunismo....

Fabio
20-07-2006, 18.08.58
Se Dio o chi per conto suo decideranno di farlo un giorno ci saranno Romagna ed Emilia...

Non ti mando dove dico io perchè sono un gran signore.

_Kv5_
20-07-2006, 18.09.49
Che?

Cosa?



LOL?

Brian O'Blivion
20-07-2006, 18.16.01
dai vedremo cosa combinano i mangia bambini nei prossimi 5 anni (se ci arriva senza guerre civili :asd: )

Beh,intanto la gente si deve svegliare dalla lobotomia che li ha visti coinvolti,nei precedenti cinque anni,nel credere a buffonate come i dati su una presunta ripresa dell'economia di stato,fandonie taroccate in realtà,il castello è rimasto in piedi e andato avanti per inerzia,senza un controllo capillare dei prezzi,senza manovre necessarie quali l'austerity per gli autoveicoli in vista della follia petrolifera e altro,un mucchio di bugie,il governo di adesso sta dando i numeri giusti e molti cadono dalle nuvole,considera che l'attuale governo deve fare i conti con i buchi creati da queste bugie,le tasse vengono decretate e la gente si lamenta con loro,anzichè prendersela con chi li ha presi per il culo per cinque anni lasciando la nave alla deriva e nelle mani di loschi faccendieri...il contratto con gli italiani,ma per favore,non c'è bisogno di tirargli i piedi,sono già inguaiati per quello che hanno trovato,lavorato da chi pensava al proprio tornaconto invece che agli interessi del paese,dopo l'Argentina,la più grande truffa degli ultimi trent'anni.

:birra:

Peter Pan
20-07-2006, 18.16.31
stavo giusto x scrivere a UA che avresti risposto in questo modo, e' standard, ogni volta che vi si piazza di fronte il fatto che il comunismo e' stata una porcata tano quanto il fascismo e il nazismo ve ne uscite con la cosa del: eh ma quello non era vero comunismo....

Non è standard: è puro discernimento. Quindi mi rendo conto che non è da tutti.

Basta semplicemente leggere Marx ed Engels. Tu hai mai letto Marx ed Engels?
E poi, basta semplicemente vedere il regime russo come è stato realizzato, e vedere quante corrispondenze ci sono con le teorie di Marx ed Engels.

Certo che occorre una certa libertà ideologica ed essere scevri da qualsiasi forma di manipolazione propagandistica per poter fare una cosa del genere.

Di0
20-07-2006, 18.19.47
stavo giusto x scrivere a UA che avresti risposto in questo modo, e' standard, ogni volta che vi si piazza di fronte il fatto che il comunismo e' stata una porcata tano quanto il fascismo e il nazismo ve ne uscite con la cosa del: eh ma quello non era vero comunismo....

Ma nemmeno quelli erano vero nazismo e fascimo, perdio!
Secondo l'originale ideologia nazista infatti, se leggi gli scritti di hitler, la seconda guerra mondiale avrebbero dovuto vincerla i tedeschi! :teach:

UAranger
20-07-2006, 18.22.24
Aridaje... I regimi comunisti non sono espressione dell'ideologia comunista.
Se i dissidenti hanno fatto fini marce, è perchè si trattava di regime, non di comunismo.

Il regime comunista non è Comunismo.




Chi? :mumble:

e certo :asd:

hai ragione in realta' il regime comunista e' fascista :asd: :asd:

Peter Pan
20-07-2006, 18.26.29
e certo :asd:

hai ragione in realta' il regime comunista e' fascista :asd: :asd:

Non hai un contributo più intelligente da offrire?
O hai finito le argomentazioni? :confused:

_Kv5_
20-07-2006, 18.26.41
Cut.


Stessa tiritera che si ripete ogni 5 anni...

E' uno "scarica barile" che si ripete e che, imho, può essere tanto logico quanto ormai abusato.


Io attendo, aspetto il momento in cui arriverà il "PataTrack!", perchè alla fine debiti su debiti ci sarà (vedi Argentina) e lì, a quel punto, nella cosidetta m3rd4 ci saremo tutti, sia che siamo di destra o di sinistra...

E forse si riniziera con piede giusto...

UAranger
20-07-2006, 18.31.46
Non hai un contributo più intelligente da offrire?
O hai finito le argomentazioni? :confused:

ma scusa quando tu mi continui a dire che le dittature comuniste non sono l'espressione del comunismo........cosa vuoi che siano se non quello.

N0VA
20-07-2006, 18.46.46
Ma nemmeno quelli erano vero nazismo e fascimo, perdio!
Secondo l'originale ideologia nazista infatti, se leggi gli scritti di hitler, la seconda guerra mondiale avrebbero dovuto vincerla i tedeschi! :teach:


:asd:


Edit: ma e' tanto difficile capire che entrambi i sistemi erano delle merde? Cioe' se sono falliti miseramente ci sara' un motivo.

Peter Pan
20-07-2006, 18.53.34
ma scusa quando tu mi continui a dire che le dittature comuniste non sono l'espressione del comunismo........cosa vuoi che siano se non quello.

Ho detto che non sono l'espresione dell'ideologia comunista. C'è una bella differenza.

Sostanziale nel momento in cui è stato ridefinito il termine comunismo, e che questa ridefinizione esula molto dal concetto originario.
Che la stessa cosa non si può dire del concetto di Nazismo e di Fascismo perché essi sono nati nell'espressione storica che conosciamo.

Mettiamola così: cosa hanno dell'ideologia comunista i regimi comunisti?

Di0
20-07-2006, 19.01.39
Edit: ma e' tanto difficile capire che entrambi i sistemi erano delle merde? Cioe' se sono falliti miseramente ci sara' un motivo.

Ma proprio tu che tifi inter, parli? :asd:

Solo che chi non è appassionato di calcio deve appassionarsi a qualcos'altro... :roll3:


Mettiamola così: cosa hanno dell'ideologia comunista i regimi comunisti?

Per esempio, il fatto che le industrie ed i mezzi di produzione dabbano essere posseduti dallo stato e non dai cittadini?:mumble:

Brian O'Blivion
20-07-2006, 19.04.38
Stessa tiritera che si ripete ogni 5 anni...

E' uno "scarica barile" che si ripete e che, imho, può essere tanto logico quanto ormai abusato.


Io attendo, aspetto il momento in cui arriverà il "PataTrack!", perchè alla fine debiti su debiti ci sarà (vedi Argentina) e lì, a quel punto, nella cosidetta m3rd4 ci saremo tutti, sia che siamo di destra o di sinistra...

E forse si riniziera con piede giusto...

Probabile che finisca così,ma gli intrallazzi da craxi in poi (per non farla pesante) sono stati laceranti,se questa dirigenza sarà ugualmente mendace come lo sono stati i predecessori, sarò il primo a denunciarlo...forza italia è stata una peste bubbonica,ha fermato il paese per cinque anni alimentando un moltiplicatore di debiti occulti,proprio la cosa più grave,la mancanza di trasparenza di craxiana memoria.

N0VA
20-07-2006, 19.05.03
Ma proprio tu che tifi inter, parli? :asd:





Cattivone :mecry:

UAranger
20-07-2006, 19.06.52
Mettiamola così: cosa hanno dell'ideologia comunista i regimi comunisti?

A parole ribadiscono i concetti politici: eliminazione della proprieta' privata, ateismo di stato, potere al popolo ecc.... (devo scappare non ho tempo ora, domani riprendiamo :asd:) poi nella pratica sappiamo come hanno governato nei confronti dei loro popoli.

Peter Pan
20-07-2006, 19.07.34
Per esempio, il fatto che le industrie ed i mezzi di produzione dabbano essere posseduti dallo stato e non dai cittadini?

Infatti per l'ideologia comunista lo Stato sono i cittadini.
Essendo il regime comunista organizzato in modo che Stato è una rappresentanza di cittadini, non è più ideologia comunista.

Altri esempi?


A parole ribadiscono i concetti politici: [...] poi nella pratica sappiamo come hanno governato nei confronti dei loro popoli.

Infatti io mi sto riferendo alla pratica, non alle parole.
È sulla pratica che si vedono i fatti, non sulle parole.

Mischa
20-07-2006, 19.07.58
stavo giusto x scrivere a UA che avresti risposto in questo modo, e' standard, ogni volta che vi si piazza di fronte il fatto che il comunismo e' stata una porcata tano quanto il fascismo e il nazismo ve ne uscite con la cosa del: eh ma quello non era vero comunismo....:rolleyes:

Dire che i regimi di Stalin o di Castro o di Mao siano comunismo, è non solo tendenzioso, ma errato. Tant'è che si parla di Stalinismo, Leninismo, Castrismo, Maoismo. E tant'è che, in Russia, lo stesso Stalin era fortemente avversato da Trotski (uno dei primi sostenitori della originale rivoluzione), e lo aveva prima esiliato, e poi fatto uccidere. Le prime vittime dello stalinismo e del leninismo, così come del Maoismo etc., sono stati in genere proprio intellettuali comunisti, che si opponevano all'instaurazione di un regime che di comunista non aveva nulla. E tant'è che lo stesso Trotski parlava di stato proletario degenerato, e i trotskisti, dopo la guerra, parlavano di stato proletario deformato, riferendosi al marxismo-leninismo portato avanti da Stalin. In pratica, esistono numerose varianti, dal comunismo anarchico a quello sociale alle radicalizzazioni estreme di appunto Lenin, Stalin, Mao e simili. E' come parlare del cristianesimo: ci sono i cattolici, i protestanti, gli ortodossi, e via via fino agli integralisti estremi. E molti tra questi sono in notevole opposizione con gli altri. Ma non mi pare che qualcuno se la prenda con il papa se i protestanti mettono una bomba, o se Bush dice di essere in missione per conto di dio, o se le SS avevano scritto gott mit uns sulla divisa.

Non mi pare si parli invece di Hitlerismo o Mussolinismo per indicare che Hitler e Mussolini avessero interpretato in modo errato il nazismo e fascismo, deformandoli. Perché il fascismo e il nazismo sono stati creati da Mussolini e Hitler, non da altri. E li hanno interpretati esattamente come programmato. Che poi si fossero ispirati a qualcuno, ad esempio al superuomo di Nietzsche, per alcune cose, non vuol dire nulla, tant'è che nessuno sano di mente (sono qui eccettuati i fanatici neo-nazi e neo-fasci) definirebbe Nietzsche un nazista, e tant'è che le sue opere a tutt'oggi sono apprezzate ovunque. Allo stesso modo in cui Nietzsche non era nazista, e Hitler era uno squilibrato, ma nessuno incolperebbe Nietzsche delle colpe di Hitler, il comunismo non era Lenin, Stalin, Mao, Castro, dei pazzi sanguinari che non solo non rappresentano il comunismo di Marx e innumerevoli altri, ma lo hanno snaturato e tradito in modo tale che il loro pensiero ha assunto un nome proprio, e distintivo. Ritenere "il comunismo" colpevole dei crimini contro l'umanità di una manica di pazzi, è come ritenere il vangelo colpevole delle crociate e dell'inquisizione, o il testo della dichiarazione d'indipendenza colpevole delle torture in carceri varie nel mondo. Il pensiero comunista ha tali e tante varianti e sfumature e correnti ideologiche, da avere originato anche il socialismo, eppure non mi pare che qualcuno in Italia abbia mai pensato che Craxi fosse comunista.

.Orfeo.
20-07-2006, 19.18.15
Mischa :hail:

N0VA
20-07-2006, 19.21.28
Non mi pare si parli invece di Hitlerismo o Mussolinismo per indicare che Hitler e Mussolini avessero interpretato in modo errato il nazismo e fascismo, deformandoli.


sul nazismo non ho nulla da ridire, idee di merda e leader ankora piu' merdoso. Ma riguardo al fascismo una qualche differenzazione la si deve fare, il fascismo a partire dalle leggi raziali fino al crollo era una merda assurda, un'aborto concepito da uno a cui il potere aveva dato alla testa. Il primo periodo fascista invece non era cosi male.

Di0
20-07-2006, 19.21.55
Infatti io mi sto riferendo alla pratica, non alle parole.
È sulla pratica che si vedono i fatti, non sulle parole.

Sai come le penso riguardo alla politica e all'idea che sia formata da fatti e non da parole...:asd: "Fatti, non pugnette!"

"Il comunismo non è una dottrina ma un movimento; non muove da principii ma da fatti. I comunisti non hanno come presupposto questa o quella filosofia, ma tutta la storia finora trascorsa e specialmente i suoi attuali risultati reali nei paesi civili"

Ora, bene. Questo è il passaggio più famoso de "Il Capitale", giusto? (infatti è il primo che si trova su wikipedia... :roll3:).
Di quali paesi civili stava parlando marx, in quel caso, così per curiosità? No, perché davvero non riesco a collegare quella frase col contesto storico, quindi mi deve sfuggire di certo qualcosa...

.Orfeo.
20-07-2006, 19.25.00
Il primo periodo fascista invece non era cosi male.

Sì, infatti gli attacchi degli squadristi fascisti (A iniziare dagli anni 20) ai municipi e alle sedi del PSI sparse per tutta Italia non erano così male.L'omicidio Matteotti del 1924 non era così male.Il codice rocco e la limitazione dei diritti civili non erano così male.Il tribunale speciale per gli oppositori non era così male.L'esautoramento del parlamento non era così male.Lo scioglimento di tutti i partiti non fascisti non era così male.Insomma,tutte cose che non erano così male avvenute prima della promulgazione delle leggi razziali del 1938.:rolleyes:

sharkone
20-07-2006, 19.39.33
Io sono dell'idea che un comunismo perfetto non esiste. Non esiste una teoria da seguire alla lettera. Esistono momenti storici precisi e uomini che interpretano quei momenti. La loro interpretazione volendo si può rifare a degli ideali comunisti ma non puo' pretendere di seguire alla lettera per esempio Marx. Ogni momento storico è completamento diverso, e solo il fatto di aver visto la rivoluzione d'ottobre nella Russia Zarista e non in un paese fortemente sviluppato supporta queste tesi.
Detto questo quindi sono dell'idea che anche varianti come il leninismo in fin dei conti sono comunismo. E' semplicemente il comunismo adattato a quel preciso momento e paese.
Addirittura c'era un autore che sosteneva che anche lo stesso Trotski nelle sue critiche a Stalin, si guardò bene dal non definire socialista quello che Stalin stava facendo in Russia.
Che poi se vogliamo molti dei suoi metodi erano usati anche dallo stesso Lenin e dai compagni del Politburo che spesso insistevano nel colpire più forte i nemici.
Il fatto è che il comunismo ha subito negli anni troppe correzioni e varianti e quindi difficilmente esiste un comunista che può definirsi tale e nello stesso momento dire ad un altro "hey tu non sei comunista, perchè questo e quello...". Esistono comunisti che si rifanno a certe correnti ed altri che si fanno ad altre correnti.
Forse dico così perchè sono cresciuto con gente che mi ha etichettato spesso come uno di centro, e persino un diessino( :asd: ), un amico di D'Alema. Sarà che in Italia ci sono persone che pretendono di avere la verità in mano, e se tu non la pensi come loro, allora non sei comunista. Come se per essere comunista bisogna per forza votare Rifondazione Comunista, essere un "pedilordo", ed essere pacifista e amico di tutti...boh. Ognuno la pensa come vuole, ognuno per la propria strada.


Per rispondere a Chrean...è proprio per questo. Non esiste un comunista preciso. Fatto con lo stampino. Ma ci sono tanti comunisti, e anche per questo oggi si è portati a definire comunisti tutti. A volte è un bene, a volte è un male. A volte sono le stesse persone che si definiscono comuniste a non esserlo.

Peter Pan
20-07-2006, 19.48.02
Dire che i regimi di Stalin o di Castro o di Mao siano comunismo, è non solo tendenzioso, ma errato.

Già detto.


è come ritenere il vangelo colpevole delle crociate e dell'inquisizione,

Già detto anche questo.

Credi che sia servito a qualcosa?



Il primo periodo fascista invece non era cosi male.

L'hai vissuto di persona per poterlo dire? O ti stai riferendo alle pagine di storia... ad esempio, il paragrafo sull'omicidio matteotti e sugli altri crimini commessi per instaurare il fascismo?

Peter Pan
20-07-2006, 19.55.50
non riesco a collegare quella frase col contesto storico, quindi mi deve sfuggire di certo qualcosa...

Il periodo storico è quello tra la fine del '700 e l'inizio dell'800.
Si parla quindi del periodo appena successivo al Colonialismo, alla guerra di indipendenza americana, alla Rivoluzione Francese.
Cioé durante la Rivoluzione Industriale.

I fatti sono quelli delle persone comuni, sparse per il mondo, che realizzano quell'ideale poichè condividono l'ideologia.
Come ha detto Marx, non è una dottrina, ovvero un insegnamento impartito alle masse da un maestro, ma un movimento, ovvero una unione di fini spontanea di persone che la pensano alla stessa maniera, che per quel fine agiscono ognuno come può in modo diverso.

Di0
20-07-2006, 20.05.13
Il periodo storico è quello tra la fine del '700 e l'inizio dell'800.


Tutto il resto è vero, solo una cosa: credo sia più preciso dire tra l'inizio del 1800 e la prima metà dell'800, o sbaglio?
La rivoluzione industriale si colloca più o meno in quell'intervallo ed è per lo più in quel periodo che vedono la luce i suoi scritti.

Peter Pan
20-07-2006, 20.10.28
Tutto il resto è vero, solo una cosa: credo sia più preciso dire tra l'inizio del 1800 e la prima metà dell'800, o sbaglio?
La rivoluzione industriale si colloca più o meno in quell'intervallo ed è per lo più in quel periodo che vedono la luce i suoi scritti.

In quella data si collocano scritti e vita di marx ed Engels, verissimo. Ma il loro pensiero è stato formato anche in considerazione del periodo appena precedente, nel periodo a loro contemporaneo il pensiero invece si esprime

"Dunque nella società borghese il passato domina sul presente, nella società comunista il presente domina sul passato."
(Manifesto del Partito Comunista - 1848)

Loro cercanmo di dare un'indicazione ai contemporanei facendo riferimento a tutto ciò che li hanno portati in quello stato delle cose.

Di0
20-07-2006, 20.40.00
CUT

Sì, d'accordo. Ma il mio discorso era diverso. Volevo contestualizzare quel "i fatti attuali" e ti ringrazio per averlo fatto, solo che se si sta parlando di "fatti attuali" per quanto riguarda marx, mi sembra più opportuno indicare la metà dell'800 e non l'inizio. :)

Ramsete_II_
20-07-2006, 20.45.35
Però mi chiedo... se il comunismo "vero" è un'utopia, e nel mondo "concreto" si manifesta come degenerazione del modello originale, perchè sostenerlo anche a livello reale e non solo a livello ideologico?
Dal discorso di molti di voi, votare un partito comunista mi sembra un "controsenso", dato che poi, una volta messo in pratica, diverge da ciò che dovrebbe essere andando a creare regimi aberranti, in contrasto con le idee che il movimento si prefigge di sostenere.

Peter Pan
20-07-2006, 20.57.54
Però mi chiedo... se il comunismo "vero" è un'utopia, e nel mondo "concreto" si manifesta come degenerazione del modello originale,

Perché deve degenerare scusami?
La degenerazione si è avuta per la faccinorosità degli individui, non per la natura dell'ideologia.


Dal discorso di molti di voi, votare un partito comunista mi sembra un "controsenso", dato che poi, una volta messo in pratica, diverge da ciò che dovrebbe essere andando a creare regimi aberranti, in contrasto con le idee che il movimento si prefigge di sostenere.

Qui continui a dare per scontato che il regime aberrante sia la naturale evoluzione del comunismo.

A parte questa precisazione, personalmente non saprei cosa rispondere in quanto io non voto per i partiti comunisti italiani né tantomeno ho ben chiare le loro ideologie e i loro programmi.

samgamgee
20-07-2006, 21.05.17
Il primo periodo fascista invece non era cosi male.

LOL

i casi sono tre
1) o non hai studiato storia
2) o sei un esaltato
3) o parli per parlare

vedi un po' tu

DIAZE
20-07-2006, 21.14.12
Messaggio inviato da N0VA
Il primo periodo fascista invece non era cosi male.

:brr:

Di0
20-07-2006, 21.16.14
LOL


Oltre duecentomila anni di pene totali comminate per reati politici ed ideologici, dai! Non è male! :asd: (Questo dato mi è rimasto impresso...)

@Peter: quindi la conclusione ovvia del ragionamento è che il comunismo "puro" è inutile, come lo è la fatica che Marx ha fatto per scrivere "Il Capitale".
Marx, riprendendo il tuo stesso pensiero (:asd:), parte dal presupposto che il comunismo sono fatti e non parole, ma alla realtà dei fatti è inappliccabile per la natura stessa dell'uomo, quindi tutta la chiacchiera seguente non ha senso: poteva risparmiarsi e dire semplicemente "Ok, abbiamo scherzato!".
Oppure, qualcosa di tangibile deve pur esserci, se lui stesso diceva che è in quella direzione che va ricercato il suo pensiero. Questo è quello che mi sto chiedendo da un po'.

Oltretutto:

Infatti per l'ideologia comunista lo Stato sono i cittadini.
Essendo il regime comunista organizzato in modo che Stato è una rappresentanza di cittadini, non è più ideologia comunista.

In pratica, secondo te, diceva esattamente quello che dicevano tutti gli altri, ma con parole diverse e più ambigue? :asd:

Peter Pan
20-07-2006, 21.28.33
:asd:

Perché ridi sempre? Non è molto bello parlare con uno che dà l'impressione di essere un imbecille, ma che fa di tutto per togliere questo dubbio... :look: :asd:

Ok...

Mi spieghi che ragionamento logico hai fatto per arrivare così fuori strada?
Cioé, t'è venuto spontaneo o ti sei messo di impegno?


la conclusione ovvia del ragionamento è che il comunismo "puro" è inutile

Questa ovvietà non riesco prprio a capire dove sia. Né riesco a individuare logica nella tua conclusione.


In pratica, secondo te, diceva esattamente quello che dicevano tutti gli altri, ma con parole diverse e più ambigue?

Ci altri diceva quelle stesse cose e in modo più chiaro, scusami?

Di0
20-07-2006, 21.32.28
Scusa, ma tu i post li leggi tutti o solo le parti che poi quoti? No, perché mi pare di averlo spiegato, o almeno di averci provato.



Ci altri diceva quelle stesse cose e in modo più chiaro, scusami?

Beh, se le cose sono che i mezzi di produzioni, stringendo, debbono essere posseduti dai privati cittadini (come mi pare di capire dal tuo intervento, pur non essendo d'accordo con quell'interpretazione), praticamente tutti lo pensavano, visto che era la prassi anche all'epoca (se non li possiede lo stato e non li possiedono i cittadini, non restano molte alternative).

Peter Pan
20-07-2006, 21.52.35
Beh, se le cose sono che i mezzi di produzioni, stringendo, debbono essere posseduti dai privati cittadini (come mi pare di capire dal tuo intervento, pur non essendo d'accordo con quell'interpretazione), praticamente tutti lo pensavano, visto che era la prassi anche all'epoca (se non li possiede lo stato e non li possiedono i cittadini, non restano molte alternative).

Ti offendi se ti dico che non ho capito una cippa? :mumble:

Mischa
20-07-2006, 21.59.18
Però mi chiedo... se il comunismo "vero" è un'utopia, e nel mondo "concreto" si manifesta come degenerazione del modello originale, perchè sostenerlo anche a livello reale e non solo a livello ideologico?
Dal discorso di molti di voi, votare un partito comunista mi sembra un "controsenso", dato che poi, una volta messo in pratica, diverge da ciò che dovrebbe essere andando a creare regimi aberranti, in contrasto con le idee che il movimento si prefigge di sostenere.Ma ancora?!? Uffa, basta...

1. Chi se ne frega del "comunismo vero" e delle utopie.

2. Chi ha detto che nel mondo "concreto" si manifesta come degenerazione del modello originale? Ci sono state persone che l'hanno fatto, certo: i pazzi dittatori noti a tutti. Ci sono però innumerevoli esempi di applicazioni non dannose (anzi, preziose), con contributi esistenti, attuati in numerosissimi paesi civili anche oggi, tramite riforme sociali, leggi e proposte provenienti da una varietà sterminata di partiti politici che nel comunismo o socialismo hanno le loro origini, ma che invece di operare per l'utopia o darsi alla dittatura, hanno semplicemente promosso le loro idee. Dai socialisti europei, ai partiti di sinistra nei più vari paesi, ad esempio in Inghilterra, Germania, Spagna, etc. con proposte che hanno migliorato l'ambiente, o la vita professionale di chi non è più uno schiavo legato alla catena di montaggio, o con l'estensione di diritti basilari umani, ad esempio il diritto di voto alle donne, o la libertà di parola e di opinione, e così via.

3. Anche fosse pura utopia, dire "sostenerlo a livello solo ideologico" è come dire, se sei cristiano, di esserlo solo a livello ideologico. No, se sei cristiano, non lo sei solo a livello ideologico: attui anche ciò in cui credi, aiutando il prossimo, altrimenti non sei cristiano. Nessuno ti dice che devi salvare il mondo, o ti impone di farlo, da solo: ma sei tenuto, se ci credi, a comportarti almeno decentemente, a cercare di fare qualcosa di "buono" per gli altri, anche nelle piccole cose. Allo stesso modo, se ritieni che, per quanto utopico, sia bello pensare che un giorno tutto il mondo possa essere unito, senza discriminazioni e sfruttamenti, in collaborazione, parità di diritti, etc., allora è nel tuo interesse anche cercare di attuare qualcosa, nel tuo piccolo, non importa se miri a un'utopia irrealizzabile, o realizzabile solo tra migliaia di anni. E non lo fai tramite i cannoni, o le torture, o i gulag siberiani, ma con il dialogo e la concertazione, e piccoli gesti, anche cazzate, quotidiani, ma che servano a rendere la vita migliore per tutti, e non solo per qualcuno.

Poi, non so a te, ma a me non sembra che gente come D'Alema, Blair, il presidente del partito al governo in Germania, o uno Zapatero, possano essere paragonabili a uno Stalin, e non mi pare che aspirino a fare ciò che ha fatto uno Stalin. Né mi pare che le condizioni odierne, in un qualsiasi paese civile, siano paragonabili a quelle della Russia di inizio '900, o della Cina di Mao, dunque trovo anche un po' difficile ipotizzare che votando Blair in Inghilterra, questi decapiti la regina il giorno dopo e insedi una dittatura con falce e martello sopra all'Union Jack. O che finisca al centro della bandiera italiana, se voti Prodi o chi per lui, etc.

Detto ciò: io non sono comunista. Non me ne fotte un cazzo del comunismo, o di sue varianti. Dalle estremistiche convinzioni dei dittatori, a quelle più moderate dei politici di sinistra italiani e non, a quelle più idealistiche degli ideologi e dei filosofi. Così come non me ne fotte un cazzo di qualsiasi altro -ismo, o corrente politica. Ritengo però che il "comunismo" o socialismo odierno, nei paesi civili, in qualsiasi sua forma, sia equiparabile nel bene e nel male ad altri movimenti politici, da cui si distingue solo per il nome. Ha dunque, ai miei occhi, lo stesso diritto di tali altri movimenti e partiti, di rappresentare gli interessi delle popolazioni di quei paesi. Dunque, se ritieni che un partito di sinistra, o con riferimenti a lontani ideali comunisti, faccia gli interessi della popolazione, non si vede perché non dovresti poterlo votare. Se uno applicasse il tuo discorso, allora si potrebbe dire che non ha neppure alcun senso votare destra, visti nazismo, fascismo, dittature latino-americane, etc. Dal mio punto di vista, un Berlusconi, o un Fini, non sono però Duvalier o Pinochet, così come Prodi non è Stalin.

Non vedo alcuna minaccia rossa, o nera. Non ci sono comunisti o nazisti o financo terroristi, islamici e non, sotto al mio letto, col coltello tra i denti. Né sotto al tuo, o di chi altro. Ci sono solo nelle farneticazioni di chi, senza un bersaglio, o un incubo, non sa vivere, perché senza tale spauracchio non ha più un cazzo di potere.

L'unica "minaccia" potenziale, al momento, è rappresentata al limite da stati come la Cina, o la Corea del nord, e non perché siano "comuniste", ma in un caso perché hanno un mercato spregiudicato e "pericoloso" per gli altri, e nel secondo caso, perché sono armati e chi li governa è fuori di testa.

Ma la Cina è un paese relativamente giovane nella sua forma attuale, e sta facendo molti passi avanti. Entro qualche decennio è molto più probabile che tramite integrazione, internet, informazione, commercio, etc., le condizioni migliorino in Cina, piuttosto che la Cina imponga ad altri i suoi modelli.

In molte città cinesi, la situazione si sta allineando agli standard occidentali, quindi prima o poi, una qualità di vita superiore si diffonderà ovunque, e ciò influirà anche sulla cultura e la politica, con l'emergere di figure moderate. E il fatto stesso di interagire con altri mercati, modificherà quello cinese a sufficienza da integrarlo in quello mondiale, senza scompensi folli.

Quanto a Cuba: con la morte di Castro, che difficilmente avverrà tra secoli, si potrebbe certo assistere a una rivoluzione, o all'instaurarsi di un'altra dittatura, ma ancor più probabilmente all'adozione di forme occidentali, esattamente come è accaduto nella maggioranza delle ex repubbliche sovietiche.

E quanto alla Corea del Nord: è molto più probabile che prima o poi la gente si accorga che alla fin fine chi li governa sono quattro scalzacani, e li impicchi al più alto pennone, che il giungere invece a scenari apocalittici di guerre nucleari (USA permettendo). Qualsiasi dittatura, prima o poi, porta un solo risultato: l'odio della gente, e la rimozione del dittatore. Dittatore che oltretutto ha un altro problema: quello del passaggio di potere. Siccome il potere assoluto è nelle sue mani, non ne hanno altri, e a meno che non abbia uno stuolo sterminato di figli e discepoli (cosa che di norma non accade), in breve tempo restano pochissime persone ad avere abbastanza potere da prenderne il posto e mantenerlo, proseguendo la sua opera. Fine del grande pericolo rosso.

Dopodiché , bon, sto discorso mi ha annoiato dabbestia. E adesso vado a farmi una birra, alla salute di chi vota, di chi non vota, e a prescindere da quel che vota, e dai motivi per cui lo fa.

funker
20-07-2006, 22.08.49
E adesso vado a farmi una birra.

Occhio, c'è gente in giro che ancora festeggia la vittoria ai mondiali.

:asd:

destino
20-07-2006, 22.25.26
Perchè quando uno è antireligioso viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la parità fra i sessi viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la salvaguardia dell'ambiente viene chiamato comunista?
Perchè quando uno non si conforma viene chiamato comunista?

Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:

e mica è colpa mia se tu cerchi il dialogo sempre con dalmo :asd:

Ðark..@ngel
20-07-2006, 22.26.42
Perchè quando uno è antireligioso viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la parità fra i sessi viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la salvaguardia dell'ambiente viene chiamato comunista?
Perchè quando uno non si conforma viene chiamato comunista?

Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:

antireligioso si dice ateo nn comunista
ke centra la parità dei sessi con il comunismo?
io sono di destra e sono x la salvaguardia dell'ambiente
ma dove vivete voi la gente è così strana? o da me il mondo gira al contrario??

comunista è diventato un'insulto ormai ke nn riguarda il significato del termine ke di per se è una gran bella cosa, purtoppo la gente ke in passato e tuttora rappresenta la sfera "comunista" crea sempre dei grossi casini a livello politico e quindi dalla parte "fascista" viene usato come dispregiativo e per sottolineare l'incapacità dell'avversario politico.

[edit]
è diventata una generalizzazione e basta nn prendetevela. come fascista...
io mica mi offendo se mi danno del fascista.
come i comunisti x disprezzare "la destra" usa il termine fascista riferendosi erroneamente (visto ke il danno maggiore è stato causato dai nazisti ke sono tutt'altra cosa) alla seconda guerra mondiale, come controparte i fascisti insultano la sinistra con il termine "comunista" ke rikiama stalin e compagnia bella.

cmq continuo a kiedermi xkè cavolo ve la prendete tanto? fregatevene!

Mischa
20-07-2006, 22.28.56
C'è chi ha capito questo topic e chi no. :|tette :grr:

_Kv5_
20-07-2006, 23.00.34
Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:


Scusa ma l'ho letta solo ora...

:roll3: :roll3: :roll3:


Bomba!:sisi:

mVm
20-07-2006, 23.06.35
Manco da 24 ore. Non è che hanno dimezzato le tasse hai lavoratori come me, nel frattempo?!

:asd:

Dalmo
20-07-2006, 23.56.25
Minchia assassina quanti reply. :|
Non ho voglia di flammare quindi me ne vado dai maroni, voi comunisteggiate pure però non mi rompete le balle. :asd:

billygoat
21-07-2006, 00.07.12
Manco da 24 ore. Non è che hanno dimezzato le tasse hai lavoratori come me, nel frattempo?!

:asd:

no, l'ho far'hanno l'hanno prossimo... :sisi:

minchia, poz, parli come orton! :asd:

Chrean
21-07-2006, 00.08.42
Ah, comunisti, fascisti... Siete una banda di grossi manigoldi: manigoldoni, direi.

Basta solo che non mi tiriate in ballo il grande Friedrich Wilhelm quando parlate di nazismo... E' stata solo una strumentalizzazione quella dei nazisti, dato che Nietzsche non ha mai teorizzato la superiorità di una razza rispetto all'altra, nè stronzate simili. :)

Peter Pan
21-07-2006, 00.14.37
Non ho voglia di flammare quindi me ne vado dai maroni,

Non è necessario flammare, se hai qualcosa da dire: puoi anche restare e discutere normalmente come fanno tutti. :confused:

Chrean
21-07-2006, 00.16.56
se hai qualcosa da dire

E' proprio questo il problema.

mVm
21-07-2006, 00.21.08
no, l'ho far'hanno l'hanno prossimo... :sisi:

minchia, poz, parli come orton! :asd:

Hè hda hieri hmattina hche hfaccio hmisure hdi hvibrazioni. _O hfinito hquesta hsera halle h20:h40.
Hforse _o hpreso htroppo hsole.

Hsono hstancoooooooo... :sleep:

billygoat
21-07-2006, 00.28.16
Hè hda hieri hmattina hche hfaccio hmisure hdi hvibrazioni. _O hfinito hquesta hsera halle h20:h40.
Hforse _o hpreso htroppo hsole.

Hsono hstancoooooooo... :sleep:

ma soprattutto perchè ero convinto che tu fossi alcool?! :eek2:

maledetti windsurfisti con gli avatar tutti uguali... :tsk:

Peter Pan
21-07-2006, 00.28.30
E pensare che alle elementari l'h la chiamavamo mutina :nice:

FALLEN_ANGEL_664
21-07-2006, 04.14.31
Perchè quando uno è antireligioso viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la parità fra i sessi viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la salvaguardia dell'ambiente viene chiamato comunista?
Perchè quando uno non si conforma viene chiamato comunista?

Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:

Bha, potresti tranquillamente aprire migliaia di post come questi constatando alla fin fine una semplice verità: si tratta di luoghi comuni.

Per quanto riguarda la religione, essere chiamato comunista quando si è "ostili" ad essa è deve le sue origini all'antagonismo che la Chiesa ha avuto nei confronti dei "regimi orientali" della guerra fredda.

Simile facilitazione avviene per quanto riguarda coloro che non si conformano in quanto in passato (e a volte non solo lì) dimostrarsi ostili verso la religione in generale significava andare contro ad un potere secolare. Ed i comunisti erano "ripudiati" dalla Chiesa...

Ma a parte ciò, si tratta sempre e solo di luoghi comuni.

Il comunismo come ogni altra cosa è un'ideologia, un parto della nostra immaginazione che difficilmente riuscirà a funzionare perfettamente per sempre. Premettendo che io non sono un fine conoscitore delle ideologie comuniste e che non sono uno storico, penso che in passato non vi siano state molte situazioni in cui il cosidetto comunismo è stato applicato. La maggior parte degli stati in cui i cosidetti comunisti si sono insediati al governo si è assistito solo ad un aumento della differenza tra poveri e ricchi. Su una cosa però è stato efficacie: le masse erano tutte ugualmente in miserie e le classi dirigenti erano tutte ugualmente ricche e potenti. Una forma di comunismo la riesco ad indentificare forse nelle missioni dei frati in sud america, ove i ricavati delle comunità venivano ridistribuiti a tutti equamente.

Penso oltretutto che nella politica attuale i concetti di comunista, fascista, pubblicano, democratico, liberale, conservatore e tutti gli altri indichino più che altro la posizione in cui è piazzato il sedere del politico in questione all'interno della stanza dei bottoni più che il suo vero pensiero. Non tanto per il fatto che i politici dicono una cosa e ne pensano altre 2 diverse, ma anche perchè il sistema attuale è talmente complesso, articolato ed esteso su così larga scala che oramai l'uso di tali termini mi appare stupido. Senza poi considerare la strumentalizzazione di tali termini che porta inevitabilmente la gente a considerarli semplicemente sinonimi di "bene" e "male" indifferentemente dal loro significato originale. Un'esempio è la parola terrorista: il terrorista è colui che sfrutta il terrore come arma. A priori ogni esercito usa il terrore, la paura come arma. Ma oramai il terrorista è un invasato che vuole solo distruggere ciò che è buono ed innocente, ultimamente addirittura è solito girare con turbante, parlare arabo, inneggiare al corano e farsi esplodere in mezzo alle piazze. La parola originale oramai ha perso il suo significato, strumentalizzata da chi in buona o in cattiva fede cerca di condurre il gioco.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

UAranger
21-07-2006, 09.39.26
:rolleyes:

Dire che i regimi di Stalin o di Castro o di Mao siano comunismo, è non solo tendenzioso, ma errato. Tant'è che si parla di Stalinismo, Leninismo, Castrismo, Maoismo. E tant'è che, in Russia, lo stesso Stalin era fortemente avversato da Trotski (uno dei primi sostenitori della originale rivoluzione), e lo aveva prima esiliato, e poi fatto uccidere. Le prime vittime dello stalinismo e del leninismo, così come del Maoismo etc., sono stati in genere proprio intellettuali comunisti, che si opponevano all'instaurazione di un regime che di comunista non aveva nulla. E tant'è che lo stesso Trotski parlava di stato proletario degenerato, e i trotskisti, dopo la guerra, parlavano di stato proletario deformato, riferendosi al marxismo-leninismo portato avanti da Stalin. In pratica, esistono numerose varianti, dal comunismo anarchico a quello sociale alle radicalizzazioni estreme di appunto Lenin, Stalin, Mao e simili. E' come parlare del cristianesimo: ci sono i cattolici, i protestanti, gli ortodossi, e via via fino agli integralisti estremi. E molti tra questi sono in notevole opposizione con gli altri. Ma non mi pare che qualcuno se la prenda con il papa se i protestanti mettono una bomba, o se Bush dice di essere in missione per conto di dio, o se le SS avevano scritto gott mit uns sulla divisa.

Non mi pare si parli invece di Hitlerismo o Mussolinismo per indicare che Hitler e Mussolini avessero interpretato in modo errato il nazismo e fascismo, deformandoli. Perché il fascismo e il nazismo sono stati creati da Mussolini e Hitler, non da altri. E li hanno interpretati esattamente come programmato. Che poi si fossero ispirati a qualcuno, ad esempio al superuomo di Nietzsche, per alcune cose, non vuol dire nulla, tant'è che nessuno sano di mente (sono qui eccettuati i fanatici neo-nazi e neo-fasci) definirebbe Nietzsche un nazista, e tant'è che le sue opere a tutt'oggi sono apprezzate ovunque. Allo stesso modo in cui Nietzsche non era nazista, e Hitler era uno squilibrato, ma nessuno incolperebbe Nietzsche delle colpe di Hitler, il comunismo non era Lenin, Stalin, Mao, Castro, dei pazzi sanguinari che non solo non rappresentano il comunismo di Marx e innumerevoli altri, ma lo hanno snaturato e tradito in modo tale che il loro pensiero ha assunto un nome proprio, e distintivo. Ritenere "il comunismo" colpevole dei crimini contro l'umanità di una manica di pazzi, è come ritenere il vangelo colpevole delle crociate e dell'inquisizione, o il testo della dichiarazione d'indipendenza colpevole delle torture in carceri varie nel mondo. Il pensiero comunista ha tali e tante varianti e sfumature e correnti ideologiche, da avere originato anche il socialismo, eppure non mi pare che qualcuno in Italia abbia mai pensato che Craxi fosse comunista.

Quanto hai sopra detto non fa altro che confermare un fatto: che il comunismo puo' funzionare solo a livello teorico e quando viene applicato inevitabilmente viene "deformato" e si trasforma in una dittatura.
E a deformarlo non sono stati di certo esponenti NON comunisti dato che i leader storici che hai citato (Lenin, Stalin, Mao, Castro) sono da sempre stati i simboli di questo movimento politico ancora oggi venerati (e mai rinnegati) anche in Italia dagli esponenti politici dei partiti che si ispirano ad esso (vedi Cossutta, Diliberto e company).

tekkaman
21-07-2006, 09.40.11
Perchè quando uno è antireligioso viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la parità fra i sessi viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la salvaguardia dell'ambiente viene chiamato comunista?
Perchè quando uno non si conforma viene chiamato comunista?

Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:


ma dove vivi? :D

ci metto anche un edit: qui si vota DS, ed alle ultime Comunali il Sindaco ha ciapato l'80%+, tipo in Bulgaria :approved:

ma se mi chiamano comunista (o se mi dovessero chiamare fascita) tanto bene non ci rimango, visto ciò che hanno combinato da Stalin a Pol Pot, posso? (<--domanda retorica) :D

Chrean
21-07-2006, 09.43.57
ma dove vivi? :D

ci metto anche un edit: qui si vota DS, ed alle ultime Comunali il Sindaco ha ciapato l'80%+, tipo in Bulgaria

ma se mi chiamano comunista (o se mi dovessero chiamare fascita) tanto bene non ci rimango, visto ciò che hanno combinato da Stalin a Pol Pot, posso? (<--domanda retorica) :D

:dentone:

Stiamo discutendo di questo, ma il mio topic è provocatorio nei confronti di tutte le persone che etichettano come "sinistroidi" o "comunisti" tutti coloro che vogliono usare la propria testa, anche se ciò volesse dire andare controcorrente.
Sono stato additato pure io di essere sinistroide, guarda un po'... :D

tekkaman
21-07-2006, 09.49.46
:dentone:


dico veramente, a parte berlusconi, che chiama comunista tutto quello che si muove, qui da me i "comunisti" vanno in chiesa tutte le domeniche; uno non religioso viene chiamato ateo, uno antireligioso viene chiamato stupido non comunista (perchè essere contro qualcosa?)

uno che tiene alla salvaguardia dell'ambiente e ritiene normale la parità dei sessi è giudicato come una persona di buon senso, anche se vota DS e va alla domenica in chiesa :D

uno che non si conforma, al più anticonformista, se è di Carrara anarchico. ma anarchico vero, non di quelli che si mettono il cappuccio peer sfasciare le vetrine del Mc Donalds, che fra l'altro è a Massa quindi ci potrebbe anche stare visto le rivalità fra Massa e Carrara :D

se invece guardi il TG4 allora è colpa tua se ti incazzi :metal:

Chrean
21-07-2006, 10.01.36
dico veramente, a parte berlusconi, che chiama comunista tutto quello che si muove, qui da me i "comunisti" vanno in chiesa tutte le domeniche; uno non religioso viene chiamato ateo, uno antireligioso viene chiamato stupido non comunista (perchè essere contro qualcosa?)

uno che tiene alla salvaguardia dell'ambiente e ritiene normale la parità dei sessi è giudicato come una persona di buon senso, anche se vota DS e va alla domenica in chiesa

uno che non si conforma, al più anticonformista, se è di Carrara anarchico. ma anarchico vero, non di quelli che si mettono il cappuccio peer sfasciare le vetrine del Mc Donalds, che fra l'altro è a Massa quindi ci potrebbe anche stare visto le rivalità fra Massa e Carrara

se invece guardi il TG4 allora è colpa tua se ti incazzi :metal:

Il TG4 è intorno a te. :look:
Fra l'altro, un antireligioso non deve per forza essere stupido: può avere ottime ragioni per non essere a favore della religione. ;)

Mondrac
21-07-2006, 10.17.40
Qui da me è in voga il termine "rosa".
L'ha coniato mio padre, comunista da una vita.
Si riferisce al fatto che la maggior parte dei comunisti moderni(a suo parere, almeno)non è più di colore ROSSO ma ROSA, perchè sbiadita nelle convinzioni.

tekkaman
21-07-2006, 10.24.30
Qui da me è in voga il termine "rosa".
L'ha coniato mio padre, comunista da una vita.
Si riferisce al fatto che la maggior parte dei comunisti moderni(a suo parere, almeno)non è più di colore ROSSO ma ROSA, perchè sbiadita nelle convinzioni.


minkia allora Berlusconi...e le sue quote rosa....

Berlusconi Comunista!!!



io voglio il DSL rosa

rosa :metal:

debbbole
21-07-2006, 11.41.53
Minchia assassina quanti reply. :|
Non ho voglia di flammare quindi me ne vado dai maroni, voi comunisteggiate pure però non mi rompete le balle. :asd:
...peccato, perchè sei uno spasso. ;)

stormfury
21-07-2006, 11.44.59
Il comunismo vero ha sempre portato fame e poverta perche applicato alla politica non funziona... Russia una delle molte dimostrazioni... (sono finiti a mangiare carne umana in alcuni luoghi dopo 6 mesi senza compensi)
Basti pensare che gli unici paesi comunisti rimasti si sono venduti alle industrie estere per sopravvivere...
E poi perché devo dividere il pane con chi si fa il culo meno di me? eheheheh
Ad esempio in romania avevi tot bistecche a settimana, tot pane a settimana e se avevi un maiale o un pollo in piu in casa te lo sequetravano... è vita??????
Dai paesi comunisti c'è il piu alto tasso di emigrazione.... non vi fate domande?

Il fascismo non è nazismo e molti ignoranti lo confondono...

La realta è che i paesi sviluppati hanno un'economia e politica mista, hanno sia enti privati che statali e con questo si capisce che sia il comunismo che il capitalismo siano entrambi sbagliati se portati all'estremo.

Diciamo che entrambi hanno causato morte e ingiustizie, ed io sono estremamente felice che nel mondo stia sparendo il comunismo, il nazionalsocialismo e le forme di dittatura...

Inoltre nella mia famiglia ci sono 4 di sinistra e 5 di destra, ma nessuno si definisce comunista o fascista...

P.S. Io sono uno dei 5 eheheheh

DIAZE
21-07-2006, 11.51.51
Chi crede che i comunisti non esistano più clicchi qui (http://www.bibliotecamarxista.org/Audio/canzoni_lotta/BANDIERA%20ROSSA.mp3)

:asd:
Se non vi è bastata "bandiera rossa" ecco una piccola raccolta:

Figli dell'officina (http://www.bibliotecamarxista.org/Audio/canzoni_lotta/FIGLI%20DELL%27OFFICINA.mp3)

"..son la mondina" (http://www.bibliotecamarxista.org/Audio/canzoni_lotta/SON%20LA%20MONDINA%20SON%20LA%20SFRUTTATA.mp3)

E per finire il bellissimo inno sovietico (http://www.bibliotecamarxista.org/Audio/canzoni_lotta/sovnat.MP3)

Peter Pan
21-07-2006, 12.42.14
Quanto hai sopra detto non fa altro che confermare un fatto: che il comunismo puo' funzionare solo a livello teorico e quando viene applicato inevitabilmente viene "deformato" e si trasforma in una dittatura..

Ma come dove quando e perché? :confused:

Ma tu riesci a interpretare le cose sempre come vuoi vederele tu? :azz:



Il comunismo vero ha sempre portato fame e poverta perche applicato alla politica non funziona...

Come mandare a puttane un dialogo di 5 pagine: ma ne hai letta una che fosse una? :azz:
Hai dimenticato di aggiungere: distruzione e morte. :rolleyes:

elloello
21-07-2006, 12.58.59
Ma come dove quando e perché? :confused:

Ma tu riesci a interpretare le cose sempre come vuoi vederele tu? :azz:




Come mandare a puttane un dialogo di 5 pagine: ma ne hai letta una che fosse una? :azz:
Hai dimenticato di aggiungere: distruzione e morte. :rolleyes:

queste strenue difese a favore del comunismo fanno ridere.
Tutti gli esempi di comunismo o come lo volete chiamare sono sempre andati a finire nel peggiore dei modi.

_Enza_
21-07-2006, 13.07.35
Tutti gli esempi di comunismo o come lo volete chiamare sono sempre andati a finire nel peggiore dei modi.
io personalmente ho davanti ai miei occhi, anzi no, dentro alle mie tasche, l'unico esempio di un governo di destra che m'ha reso povera, e nel senso dei soldi e nel senso della civiltà e se avessero continuato a governare saremmo finiti anche noi nel peggiore dei modi (e per colpa sua siamo ancora sull'orlo del baratro e chissà per quanto dovremmo starci) quindi, ammenochè non hai vissuto tu, in prima persona, il comunismo, mi spiace ma quella che hai detto è una cavolata...

MarcoLaBestia
21-07-2006, 13.11.04
Quanto hai sopra detto non fa altro che confermare un fatto: che il comunismo puo' funzionare solo a livello teorico e quando viene applicato inevitabilmente viene "deformato" e si trasforma in una dittatura.Non hai mai pensato al fatto ke fin'ora non c'è mai stato qualcuno ke abbia voluto davvero applicare il comunismo, ma solo gente ke ci si è nascosta dietro?



Il comunismo vero ha sempre portato fame e poverta perche applicato alla politica non funziona... Russia una delle molte dimostrazioni... (sono finiti a mangiare carne umana in alcuni luoghi dopo 6 mesi senza compensi)Buonanotte

nove pagine di topic buttate nel cesso

DIAZE
21-07-2006, 13.13.35
io personalmente ho davanti ai miei occhi, anzi no, dentro alle mie tasche, l'unico esempio di un governo di destra che m'ha reso povera, e nel senso dei soldi e nel senso della civiltà e se avessero continuato a governare saremmo finiti anche noi nel peggiore dei modi ...

Verità sacrosanta, non sono stati capaci neanche di rinnovare il contratto nazionale della mia categoria (ormai scaduto da anni).
Non l'hanno rinnovato nemmeno a fini elettorali!!!:azz:

Peter Pan
21-07-2006, 13.19.43
queste strenue difese a favore del comunismo fanno ridere.


E tu chi sei per giudicare e per ridere degli altri?

Qui nessuno sta difendendo alcuno.
Qui si sta solo cercando, per quanto possibile, di conversare su un argomento.
E lo si fa con documenti e carte alla mano, oltre che con la storia o con interpretazioni personali.

Questo tuo intervento non vedo quale apporto possa fornire alla conversazione, né capisco chi tu sia per permetterti di giudicare e di commentare in modo sterile e banale i post scritti da altri utenti senza che poi vai ad aggiungere una argomentazione valida.

Se vuoi ridere, credo che hai sbagliato decisamente posto ed un forum di discussione serve a discutere, credo sia il luogo meno adatto a chi ha nulla da dire ma vuole dirlo lo stesso.


Tutti gli esempi di comunismo o come lo volete chiamare sono sempre andati a finire nel peggiore dei modi.

Quale comunismo? Hai per caso letto una sola delle pagine precedenti?

debbbole
21-07-2006, 13.32.03
...

...

Come far capire a tutti che si hanno 14 anni anagrafici e 1 cerebrale... :asd: e il [b]elloello è che uno si è pure scomodato apposta col suo primo post per cagare il suo verbo... :asd:

La vera ignoranza sta nel pensare di sapere tutto e di essere i depositari della verità, sta nel pensare che gli altri non possono avere idee meglio delle proprie, sta nel credere solo a quello che uno si sente dire senza approfondire, ma soprattutto nell'atrofizzazione della mente causata dalla carente volontà di capire... ;)

EDIT: che poi, basta questo


E poi perché devo dividere il pane con chi si fa il culo meno di me? eheheheh

per capire che qualcuno parla di qualcosa che manco sà che è... :asd: pure il beffardo "eheheheh" finale: ma :roll3: !

Andate a lavorare va, che è meglio... ;)

Brian O'Blivion
21-07-2006, 17.11.19
queste strenue difese a favore del comunismo fanno ridere.
Tutti gli esempi di comunismo o come lo volete chiamare sono sempre andati a finire nel peggiore dei modi.

Solo mussolini garantiva la puntualità dell'orario ferroviario:teach:

prot

MarcoLaBestia
21-07-2006, 17.14.17
Solo mussolini garantiva la puntualità dell'orario ferroviario:teach:

protLe ferrovie roxano, cos'hai da dire :Prrr:

UAranger
21-07-2006, 17.16.16
Non hai mai pensato al fatto ke fin'ora non c'è mai stato qualcuno ke abbia voluto davvero applicare il comunismo, ma solo gente ke ci si è nascosta dietro?
[

Dobbiamo valutare in base ai fatti; forse nell'universo esistera' un pianeta dove il comunismo e' stato applicato come dite voi.....sul pianeta terra No :).

Peter Pan
21-07-2006, 17.20.46
il resto e' aria fritta.
forse nell'universo esistera' un pianeta dove il comunismo e' stato applicato come dite voi.....sul pianeta terra No

L'aria fritta è solo nella testa di chi non vuol sentire ragioni o che non vuole vedere oltre le proprie convinzioni.

Comunismo è ciò che è espresso nei suoi ideali.
Quando i suoi ideali sono espressi, il Comunismo è realizzato.

Indipendentemente dal fatto che la società la quale ha applicato quegli ideali si dichiara comunista o anche ignora cosa sia il comunismo.

Più volte ho specificato che società tribali hanno realizzato la loro società sulla struttura riconducibile agli ideali comunisti.

Questa è la realtà. Sta all'uomo di buona volontà prenderne atto.
Chi non vuol vederlo, liberissimo di farlo ma si guardi dal pronunciare giudizi sommari.

MarcoLaBestia
21-07-2006, 17.23.19
Dobbiamo valutare in base ai fatti; forse nell'universo esistera' un pianeta dove il comunismo e' stato applicato come dite voi.....sul pianeta terra No :).E con ciò?

Questo dimostra solo ke fin'ora effettivamente il comunismo vero non c'è mai stato, solo una brutta copia.

Peter Pan
21-07-2006, 17.27.32
Più che altro si vuole continuare a citare esempi negativi - in cui non vi era applicazione degli ideali comunisti - per dimostrare che il Comunismo è utopia o non è mai stato realizzato.

Questi esempi non dimostrano granché.

Raphael_Ravil
21-07-2006, 17.28.34
Comunismo è ciò che è espresso nei suoi ideali.
Quando i suoi ideali sono espressi, il Comunismo è realizzato.
Proprio perchè esiste solo a livello ideale ed è assolutamente irrealizzabile nella pratica, non dovrebbe avere più valore politico di una favola di Andersen.:roll3:

Questo lo ho già detto, ma:

L'aria fritta è solo nella testa di chi non vuol sentire ragioni o che non vuole vedere oltre le proprie convinzioni.
Comunque...

Questa è la realtà. Sta all'uomo di buona volontà prenderne atto.
Chi non vuol vederlo, liberissimo di farlo ma si guardi dal pronunciare giudizi sommari.

UAranger
21-07-2006, 17.30.12
L'aria fritta è solo nella testa di chi non vuol sentire ragioni o che non vuole vedere oltre le proprie convinzioni.


pero' ti sai presentare bene :ihih: ........scherzo ovviamente :kiss:

Tornando al discorso io ribadisco che dobbiamo valutare in base alla storia passata e presente; bene il comunismo come forma di governo si e' realizzato solo attraverso la dittatura.

Peter Pan
21-07-2006, 17.32.53
bene il comunismo come forma di governo si e' realizzato solo attraverso la dittatura.

Aridaje... ancora co sta storia?

Se devi vedere la Storia, accertati almeno di avere le basi con cui confrontare i dati su base storica. Se vedi solo la storia, senza basi e nozioni per poterla codificare, non puoi valutare alcunché perché ti mancano gli strumenti.
E gli strumenti sono solo la conoscenza degli ideali comunisti.

Le varie dittature non sono rappresentazione degli ideali comunisti, né sono la loro attuazione. Di comunista hanno solo il nome. Ma non sono comuniste.
Perché il Comunismo è l'esatto opposto della dittatura. Se è dittatura, non può essere comunista.
Tranne che nel nome ma il nome non significa molto.

Quante volte lo dobbiamo ripetere? Ma è così difficile da capire?

Peter Pan
21-07-2006, 17.36.13
Proprio perchè esiste solo a livello ideale ed è assolutamente irrealizzabile nella pratica,

Perchè stravolgi le parole e il loro senso?
Chi ti ha detto che esiste solo a livello ideale?
Il presupposto che sia irrealizzabile, poi, lo stai ponendo tu in questo momento, arbitrariamente.

Chrean
21-07-2006, 17.37.31
Chiamare una dittatura "comunista" sarebbe come definire l'anarchia "caos".
Si prenderebbe una grossa cantonata.

Per inciso, sottolineo che state parlando con uno che crede che il pensiero comunista abbia delle grosse falle. Forsi così non mi accuserete di essere comunista.

UAranger
21-07-2006, 17.38.16
Aridaje... ancora co sta storia?

Se devi vedere la Storia, accertati almeno di avere le basi con cui confrontare i dati su base storica. Se vedi solo la storia, senza basi e nozioni per poterla codificare, non puoi valutare alcunché perché ti mancano gli strumenti.
E gli strumenti sono solo la conoscenza degli ideali comunisti.

Le varie dittature non sono rappresentazione degli ideali comunisti, né sono la loro attuazione. Di comunista hanno solo il nome. Ma non sono comuniste.
Perché il Comunismo è l'esatto opposto della dittatura. Se è dittatura, non può essere comunista.
Tranne che nel nome ma il nome non significa molto.

Quante volte lo dobbiamo ripetere? Ma è così difficile da capire?

Allora fammi un'esempio di applicazione del "vero" comunismo come forma di governo :)

Peter Pan
21-07-2006, 17.48.06
Allora fammi un'esempio di applicazione del "vero" comunismo come forma di governo :)

L'ideologia comunista principalmete si fonda sul concetto di assenza di classi sociali.
Il lavoro comune è suddiviso equamente tra tutti, ed il prodotto interno lordo va equamente suddiviso tra tutti coloro i quali hanno partecipato alla sua produzione.

Su questi semplici ma funzionali principi si sono sviluppate ed hanno progredito molte società tribali.
Mi vengono come esempio storico molte tribù pellerossa: ogni appartenente alla tribù apportava un contributo nelle sue possibilità ed abilità, ognuno poi beneficiava del lavoro di tutti. Vi era un supervisore che conquistava il suo incarico attraverso determinate qualità. Il capo spesso era l'uomo che si era dimostrato più valoroso in guerra o durante la caccia, ma molto più spesso era il più saggio tra gli anziani. Ma questi prendeva una decisione per il bene comune solamente dopo averlo discusso con tutto il villaggio, in una riunione in cui ognuno esponeva la sua posizione e i suoi dubbi.

Helevorn
21-07-2006, 17.55.42
ma ancora con questo discorso?
Ma Basta! Comunisti! Cribbio! :asd:

Fanto64
21-07-2006, 17.56.42
L'ideologia comunista principalmete si fonda sul concetto di assenza di classi sociali.
Il lavoro comune è suddiviso equamente tra tutti, ed il prodotto interno lordo va equamente suddiviso tra tutti coloro i quali hanno partecipato alla sua produzione.

Su questi semplici ma funzionali principi si sono sviluppate ed hanno progredito molte società tribali.
Mi vengono come esempio storico molte tribù pellerossa: ogni appartenente alla tribù apportava un contributo nelle sue possibilità ed abilità, ognuno poi beneficiava del lavoro di tutti. Vi era un supervisore che conquistava il suo incarico attraverso determinate qualità. Il capo spesso era l'uomo che si era dimostrato più valoroso in guerra o durante la caccia, ma molto più spesso era il più saggio tra gli anziani. Ma questi prendeva una decisione per il bene comune solamente dopo averlo discusso con tutto il villaggio, in una riunione in cui ognuno esponeva la sua posizione e i suoi dubbi.


e in una societa' dove molti NON hanno la voglia di lavorare che succede?
altri lo fanno al loro posto e bisogna mantenerli?
si cacciano dalla comunità?

Peter Pan
21-07-2006, 18.06.17
e in una societa' dove molti NON hanno la voglia di lavorare che succede?
altri lo fanno al loro posto e bisogna mantenerli?
si cacciano dalla comunità?

Qui finiamo in un discorso retorico. Comunque, siccome partecipa al prodotto solo chi ha partecipato alla produzione, chi non produce non ha la pagnotta :D

UAranger
21-07-2006, 18.13.18
L'ideologia comunista principalmete si fonda sul concetto di assenza di classi sociali.
Il lavoro comune è suddiviso equamente tra tutti, ed il prodotto interno lordo va equamente suddiviso tra tutti coloro i quali hanno partecipato alla sua produzione.

Su questi semplici ma funzionali principi si sono sviluppate ed hanno progredito molte società tribali.
Mi vengono come esempio storico molte tribù pellerossa: ogni appartenente alla tribù apportava un contributo nelle sue possibilità ed abilità, ognuno poi beneficiava del lavoro di tutti. Vi era un supervisore che conquistava il suo incarico attraverso determinate qualità. Il capo spesso era l'uomo che si era dimostrato più valoroso in guerra o durante la caccia, ma molto più spesso era il più saggio tra gli anziani. Ma questi prendeva una decisione per il bene comune solamente dopo averlo discusso con tutto il villaggio, in una riunione in cui ognuno esponeva la sua posizione e i suoi dubbi.

Diciamo che le tribu' indiane non hanno applicato il comunismo ma solo il loro modo di concepire la vita della tribu' stessa.
Io parlavo di un'applicazione successiva alla costituzione del movimento politico e dei suoi principi.

destino
21-07-2006, 18.19.52
il comunismo sara realizzabile solo dopo che xenom avra creato la sua pistola al plasma.
cosi è scritto nelle stelle

Chrean
21-07-2006, 18.20.25
Diciamo che le tribu' indiane non hanno applicato il comunismo ma solo il loro modo di concepire la vita della tribu' stessa.
Io parlavo di un'applicazione successiva alla costituzione del movimento politico e dei suoi principi.

Il comunismo non è un movimento politico, ma una filosofia.

Raphael_Ravil
21-07-2006, 18.22.46
Perchè stravolgi le parole e il loro senso?
Chi ti ha detto che esiste solo a livello ideale?
Il presupposto che sia irrealizzabile, poi, lo stai ponendo tu in questo momento, arbitrariamente.
1)Riformulo soltanto.
2)Lo ho detto io.
3)Tutt'altro che arbitrariamente. Come ho già spiegato mille e mille volte il comunismo è un ideale che si propone di organizzare delle società civili di esseri umani. E tenta di farlo senza prendere in minima considerazione la natura degli esseri umani stessi. QUINDI, per definizione, è destinato al perpetuo fallimento. Solitamente questo genere di proiezioni mentali che ipotizzano scenari irrealizzabili vengono chiamate "fantasie". Per questo io chiamo il comunismo una "fantasia".
L'ideale del comunismo parte sostanzialmente da due tipi di pensieri diversi: le teorie di tipo economico, che anche ammesso fossero state corrette all'epoca della formulazione, sono state superate dal moderno approccio scientifico all'economia, e le teorie di tipo umanitario, che fanno leva sulle teorie di tipo economico (che non sono, ad oggi, corrette) per giustificare un'evoluzione della società civile milleottocentesca (perchè è quella la società civile che prendono in considerazione) in uno stato di uguaglianza e comunanza dei beni (che è la parte che non prende affatto in considerazione la natura umana, un deficit probabilmnente causato dallo scarto di 50 anni fra la nascita del pensiero comunista e quella della psicologia moderna).
Il comunismo, quindi, non può funzionare proprio perchè non ci sono più (o non ci sono mai state) nè le condizioni per iniziarne la realizzazione nè quelle per terminarla. Questo è ampliamente dimostrato anche andando a notare che tutte le moderne interpretazioni dell'ideale marxista (come ad esempio Lukacs o Korsch) sono costrette a snaturare completamente alcuni dei cardini del pensiero originale per riadattarlo alla società moderna.

Nel complesso quindi, considerando che queste cose sarà la centesima volta che le scrivo, il fatto che il comunismo sia irrealizzabile è un'opinione tutt'altro che campata in aria arbitrariamente. Anzi mi pare che affermare il contrario sia l'ipotesi più arbitraria di tutte. Tanoto più che la maggior parte delle persone che io abbia mai sentito inneggiare al comunismo, non hanno nè la cultura nè le capacità necessarie per poter comprendere a pieno le (sicuramente interessanti) manifestazioni di quel pensiero. Si tratta per lo più di masse informi di poveri disgraziati (nel senso pietoso del termine) che si illudono di elevare la propria situazione grazie ad un ideologia politica. Senza rendersi conto di essere solo marionette, inchiodate alla loro pietosa situazione proprio dai mulinelli demagogici delle politiche comuniste (che di "comunista" hanno ben poco, perchè tutto è la sinistra italiana, fuorchè comunista).

Inoltre ci tengo a precisare che il fatto che "il comunismo non si è mai realizzato" e che "le dittature che si professano comuniste non hanno nulla di comunista" è un punto a favore dell'ideale comunista solo nelle discussioni superficiali. L'interlocutore più attento nota infatti che questi fenomeni sono semplici dimostrazioni delle testi proposte negli scorsi paragrafi. Perchè il fatto che così tante dittature siano state il frutto della degenerazione dell'ideale comunista o dello sfruttamento inappropriato e capzioso di esso, indica proprio che l'ideale del comunismo è irrealizzabile nell'atto pratico. Perchè ostacolato dalla naturale componente umana o perchè, semplicemente, tale ieale viene sfruttato e non "seguito".
Questo genere di dimostrazioni, sebbene non conclusive, la scienza le definisce "dimostrazioni induttive". E sono solitamente considerate affidabili finchè non falsificate (e solo la realizzazione di una società civile comunista potrebbe falsificarle).

Ecco, allora, che la vera natura del comunismo viene a galla: una bella favola, una favola dalla quale avremmo un po' tutti da imparare, una visione fantastica e didattica, eppure non possibile, come la Nuova Atlantide di Bacone, o la Città Del Sole di Campanella. Una favola di quelle con la morale, quindi, ma pur sempre una favola.
Insomma parlare di comunismo applicato con successo ad una società civile è come parlare di sicurezza pubblica realizzata con successo senza forze dell'ordine.

Per finire, c'è chi sostiene che il comunismo sottointenda l'evoluzione del genere umano, e per questo parli in termini che sembrano estraniati dalla natura umana come la conosciamo. Se così fosse, tuttavia, questi "profeti del comunismo" sarebbero dei poveri illusi oltre che dei visionari, infatti il giorno che l'umanità sarà tanto evoluta da poter realizzare l'ideale comunista nella pratica... Sicuramente non avrà bisogno del comunismo. Un po' come una persona pienamente realizzata non ha bisogno di fantasticare sulla propria vita.

UAranger
21-07-2006, 18.27.53
Il comunismo non è un movimento politico, ma una filosofia.

applicata ad un movimento politico in grado di renderla attiva; stessa cosa per il fascismo allora.

Chrean
21-07-2006, 18.33.49
applicata ad un movimento politico in grado di renderla attiva; stessa cosa per il fascismo allora.

Assolutamente no.
Il fascismo nasce come movimento politico, mentre il comunismo nasce sui libri di filosofia scritti da gente come Marx ed Engels, che non crearono affatto il movimento politico comunista.

Da Wikipedia:

Per comunismo o società comunista s'intende una società priva di distinzione di classe e nella quale vengono esercitati la proprietà e il controllo collettivo dei mezzi di produzione, dei servizi, dei beni e così via, eventualmente nell'ottica di una (parziale o totale) abolizione della proprietà privata.

Il fascismo fu un movimento politico del XX secolo che sorse in Italia a partire dalla fine della prima guerra mondiale, in parte come reazione alla Rivoluzione Bolscevica del 1917 e alle prime lotte sindacali operaie, in parte in polemica con la società liberal-democratica uscita lacerata dall’esperienza della guerra.

MarcoLaBestia
21-07-2006, 18.46.21
A lavà u ciucc' jitt' schitt' acqua e sapon'.

Peter Pan
21-07-2006, 21.04.24
Diciamo che le tribu' indiane non hanno applicato il comunismo ma solo il loro modo di concepire la vita della tribu' stessa.


Senti, quanto hai risposto non ha alcuna attinenza con quanto da me scritto. E a questo punto io mi sono fatto il pensiero che tu o proprio non ci arrivi a capire le cose che uno scrive, oppure non ti interessa capirle. In entrambi i casi trovo inutile perdere altro tempo a ripetere le stesse cose.
Se poi è davvero tuo interesse capire e discutere, puoi sempre ritrovare quanto ho scritto e provare a rileggerlo.


Io parlavo di un'applicazione successiva alla costituzione del movimento politico e dei suoi principi.

È irrilevante.


1)Riformulo soltanto.


E non devi riformulare. Devi attenerti a ciò che è stato detto per poter conversare e non cambiare il senso delle cose che gli altri dicono. Altrimenti se ti inventi anche i quote possiamo chiudere, la discussione se ne va per i cazzi suoi...

Per tutto il resto che hai scritto mi trovo fondamentalmente d'accordo.

UAranger
22-07-2006, 00.20.06
Senti, quanto hai risposto non ha alcuna attinenza con quanto da me scritto. E a questo punto io mi sono fatto il pensiero che tu o proprio non ci arrivi a capire le cose che uno scrive, oppure non ti interessa capirle. In entrambi i casi trovo inutile perdere altro tempo a ripetere le stesse cose.
Se poi è davvero tuo interesse capire e discutere, puoi sempre ritrovare quanto ho scritto e provare a rileggerlo.



Be' non puoi citarmi come esempio di comunismo la vita delle tribu' indiane!!!!
Come ti ho detto io parlavo di un'applicazione successiva alla costituzione del movimento politico e dei suoi principi; cosa non indifferente in quanto di questo "comunismo" stiamo parlando.

FALLEN_ANGEL_664
22-07-2006, 01.50.27
E per finire il bellissimo inno sovietico (http://www.bibliotecamarxista.org/Audio/canzoni_lotta/sovnat.MP3)

:sbav: :metal:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Raphael_Ravil
22-07-2006, 06.03.52
E non devi riformulare. Devi attenerti a ciò che è stato detto per poter conversare e non cambiare il senso delle cose che gli altri dicono.
Ma infatti io non avevo cambiato il senso, avevo solo reso più accessibile e palese il significato delle parole. La riformulazione pertinente è una delle più nobili manifestazioni dell'intelligenza dialettica...

Per tutto il resto che hai scritto mi trovo fondamentalmente d'accordo.
Ok, quando ripassa l'altra personalità fallo leggere pure a lei.:roll3:

Dalmo
22-07-2006, 09.20.50
il comunismo sara realizzabile solo dopo che xenom avra creato la sua pistola al plasma.
cosi è scritto nelle stelle
dove è finito xenom? :(

Cocitu
22-07-2006, 09.55.18
dove è finito xenom? :(
si è perso a caccia di TROLL:asd:

elloello
22-07-2006, 11.47.41
io personalmente ho davanti ai miei occhi, anzi no, dentro alle mie tasche, l'unico esempio di un governo di destra che m'ha reso povera, e nel senso dei soldi e nel senso della civiltà e se avessero continuato a governare saremmo finiti anche noi nel peggiore dei modi (e per colpa sua siamo ancora sull'orlo del baratro e chissà per quanto dovremmo starci) quindi, ammenochè non hai vissuto tu, in prima persona, il comunismo, mi spiace ma quella che hai detto è una cavolata...

e io ti posso dire che il governo di destra ha fatto il possibile perchè il precedente governo di sinistra l'ha lasciato nella merda.
E tutto una catena senza fine..
E i topic di politica sono senza senso...nessuno cambierà mai la propria opinione semplicemente "leggendo" quelle degli altri.

elloello
22-07-2006, 11.50.31
L'ideologia comunista principalmete si fonda sul concetto di assenza di classi sociali.
Il lavoro comune è suddiviso equamente tra tutti, ed il prodotto interno lordo va equamente suddiviso tra tutti coloro i quali hanno partecipato alla sua produzione.

Su questi semplici ma funzionali principi si sono sviluppate ed hanno progredito molte società tribali.
Mi vengono come esempio storico molte tribù pellerossa: ogni appartenente alla tribù apportava un contributo nelle sue possibilità ed abilità, ognuno poi beneficiava del lavoro di tutti. Vi era un supervisore che conquistava il suo incarico attraverso determinate qualità. Il capo spesso era l'uomo che si era dimostrato più valoroso in guerra o durante la caccia, ma molto più spesso era il più saggio tra gli anziani. Ma questi prendeva una decisione per il bene comune solamente dopo averlo discusso con tutto il villaggio, in una riunione in cui ognuno esponeva la sua posizione e i suoi dubbi.

e perchè allora uno che si fa il culo per fare carriera dovrebbe guadagnare non tanto di più di un semplice lavoratore neanche troppo impegnato?

Brian O'Blivion
22-07-2006, 11.59.43
e perchè allora uno che si fa il culo per fare carriera dovrebbe guadagnare non tanto di più di un semplice lavoratore neanche troppo impegnato?

Per ideali che vanno oltre la sterilità del denaro e la vanagloria personale,per la gioia di fare,di contribuire al futuro...è col tuo ragionamento che ci troviamo mezzimedici che accumulano skill per il premio e trattano la gente come fosse bestiame,questa vita è transitoria e il guadagno non è che una caccola nel mare degli svariati interessi che le fanno da corolla.

elloello
22-07-2006, 12.12.13
Per ideali che vanno oltre la sterilità del denaro e la vanagloria personale,per la gioia di fare,di contribuire al futuro...è col tuo ragionamento che ci troviamo mezzimedici che accumulano skill per il premio e trattano la gente come fosse bestiame,questa vita è transitoria e il guadagno non è che una caccola nel mare degli svariati interessi che le fanno da corolla.

ahahah più utopia di questa...di certo non è realizzabile su questo pianeta...potreste provare su marte però :Palka:

Brian O'Blivion
22-07-2006, 12.24.59
ahahah più utopia di questa...di certo non è realizzabile su questo pianeta...potreste provare su marte però :Palka:

Non è detto,del resto,l'uomo si è evoluto da condizioni comportamentali subumane,certo,i tempi son quelli della sequoia,ma continuo ad aver fede...vedi,una crescita esponenziale dell'intelletto accoppiata ai valori interiori ti dona la possibilità di utilizzare e desiderare il necessario,la persona che usa bene il proprio intelletto,si ciba di cultura e materie a basso costo poichè la condizione gli permette di bastare a se stesso...quelli che vogliono ori,panfili,ville con conseguente spreco di risorse in quantità industriale,lo fanno perchè non bastano a se stessi,sono nevrotici,mai appagati dalle cose della vita,perchè non si guardano dentro abbastanza o non ne hanno ancora la possibilità...ma la vita vera,non credo proprio sia uno yacht pieno di fighe e champagne quanto l'estasi di un tramonto durante il quale ti sovviene in mente un'Aria di Bach.

:birra:

Peter Pan
22-07-2006, 12.26.36
Be' non puoi citarmi come esempio di comunismo la vita delle tribu' indiane!!!!

nfatti l'ho citato come applicazione di principi riconducibili alle ideologie comuniste, testuali parole. Non al Comunismo.
E credo sia questa la cosa fondamentale, considerando le mille sfaccetttature diverse che il comunismo ha assunto nel tempo che rendono la tua domanda priva di risposta.:)



Ma infatti io non avevo cambiato il senso, avevo solo reso più accessibile e palese il significato delle parole.

E sei andato completamente fuori strada perché ne hai stravolto il senso.


La riformulazione pertinente è una delle più nobili manifestazioni dell'intelligenza dialettica...

Lascia stare allora, non fa per te! :asd:


e io ti posso dire che il governo di destra ha fatto il possibile perchè il precedente governo di sinistra l'ha lasciato nella merda.

Sì certo... come no... e tu ci credi ancora! :asd:


e perchè allora uno che si fa il culo per fare carriera dovrebbe guadagnare non tanto di più di un semplice lavoratore neanche troppo impegnato?

Perché, secondo te farsi il culo per la carriera è la cosa più nobile encomiabile e intelligente che un uomo possa fare? :azz:
O è soltanto una costrizione del costrutto della società capitalista?


ahahah più utopia di questa...

Non è utopia giacché l'uomo è stato in grado di realizzarlo.


di certo non è realizzabile su questo pianeta...

Ma come no, ma leggi ciò che scrivono gli altri?


potreste provare su marte però

Sì, davvero divertente... :|

elloello
22-07-2006, 14.41.52
Non è detto,del resto,l'uomo si è evoluto da condizioni comportamentali subumane,certo,i tempi son quelli della sequoia,ma continuo ad aver fede...vedi,una crescita esponenziale dell'intelletto accoppiata ai valori interiori ti dona la possibilità di utilizzare e desiderare il necessario,la persona che usa bene il proprio intelletto,si ciba di cultura e materie a basso costo poichè la condizione gli permette di bastare a se stesso...quelli che vogliono ori,panfili,ville con conseguente spreco di risorse in quantità industriale,lo fanno perchè non bastano a se stessi,sono nevrotici,mai appagati dalle cose della vita,perchè non si guardano dentro abbastanza o non ne hanno ancora la possibilità...ma la vita vera,non credo proprio sia uno yacht pieno di fighe e champagne quanto l'estasi di un tramonto durante il quale ti sovviene in mente un'Aria di Bach.

:birra:

Si vabbè tutto questo può stare solamente in una mente di un sognatore.
La vita dopotutto è una sola, non penso che l'essere umano vado a sacrificarsi in questo modo soltanto per guardare a un futuro in cui lui non ci sarà e in cui non sa cosa succederà. Giustamente pensa meglio sfruttare questa vita, facendo e gestendo appunto un capitale.
Ma poi chi glielo fa fare di arrivare ad alti livelli lavorativi quando guadagnerebbe come un'altra comunissima persona? Verrebbero cosi a mancare buona parte dei lavori attuali, ignorati dalla totalità della gente perchè troppo impegnativi in proporzione a quello che ci potrebbero guadagnare. Il gioco non vale la candela.

Brian O'Blivion
22-07-2006, 14.55.40
Ma poi chi glielo fa fare di arrivare ad alti livelli lavorativi quando guadagnerebbe come un'altra comunissima persona? Verrebbero cosi a mancare buona parte dei lavori attuali, ignorati dalla totalità della gente perchè troppo impegnativi in proporzione a quello che ci potrebbero guadagnare.

Infatti è una dimensione umana utopica nella misura in cui non siamo pronti ad essa,non siamo giunti a quello stadio evolutivo mentale e poi,tutto si trasforma,una volta pensavano che la Terra fosse piatta,manco si immaginavano che un giorno ci sarebbe stata una stazione spaziale orbitante...se non ci fossero pochi individui a possedere immani ricchezze ma si considerassero le stesse,fonte per lo sviluppo del collettivo,se il pane venisse equamente diviso tra i Fratelli (con un sano controllo delle nascite,con buona pace di quegli scimuniti del clero che ignorano il termine "sovrappopolazione") cominceremmo con piccoli passi,una sanità gratuita ed eccellente per tutti ad esempio...sai quanto spendono le nazioni in armi e la gente in stronzate costose?Ci bonificheresti l'Africa in dieci anni...mah,si vede che è più importante sentire il ruggito di un'Harley sotto le palle che il benessere dei meno fortunati,ma si sta profilando all'orizzonte dell'irrinunciabile consumismo uno spettro tetro e misterioso,il suo nome è clima.

TheMax
22-07-2006, 16.41.14
Si vabbè tutto questo può stare solamente in una mente di un sognatore.
La vita dopotutto è una sola, non penso che l'essere umano vado a sacrificarsi in questo modo soltanto per guardare a un futuro in cui lui non ci sarà e in cui non sa cosa succederà. Giustamente pensa meglio sfruttare questa vita, facendo e gestendo appunto un capitale.
Ma poi chi glielo fa fare di arrivare ad alti livelli lavorativi quando guadagnerebbe come un'altra comunissima persona? Verrebbero cosi a mancare buona parte dei lavori attuali, ignorati dalla totalità della gente perchè troppo impegnativi in proporzione a quello che ci potrebbero guadagnare. Il gioco non vale la candela.

(Con rispetto): Le tue idee mi fanno schifo, come tutti quelli che la pensano così ( e sono troppi, visto come va il mondo).

@Brain, inutile perderci tempo, se non ci arriva da solo...

Raphael_Ravil
22-07-2006, 16.49.57
Lascia stare allora, non fa per te! :asd:
Ti faccio solo notare che due interventi fa mi hai dato "fondemantelmante" ragione.
Quindi hai ammesso che la riformulazione era corretta e non "arbitraria".:asd:

Disturbo bipolare?
Attraversi momenti di comportamento maniacale in cui profetizzi il comunismo e momenti di comportamento depressivo in cui ti rendi conto della sua irrealizabilità?:asd:

elloello
22-07-2006, 17.21.31
@Brain, inutile perderci tempo, se non ci arriva da solo...

Parli come se tutto il mondo fosse comunista e io fossi l'unico rincojonito.
Caro, guardati intorno.

Io alle favole non credo più.

Voglio dire per attuare un vero comunismo dovreste andare su un'isola deserta e popolarla di soli comunisti. E pian piano incominciare a costruire una vita sociale fondata sul lavoro.
Ma scommettiamo che prima o poi anche in quella "società perfetta" verranno a formarsi delle crepe inevitabili (dopotutto l'uomo è fatto cosi) che arriveranno a trasformare quest'isoletta in uno staterello come tutti gli altri?

TheMax
22-07-2006, 17.38.11
Parli come se tutto il mondo fosse comunista e io fossi l'unico rincojonito.
Caro, guardati intorno.

Io alle favole non credo più.



M ca bisogna essere per forza comunisti per avere un pò di buon senso.



Voglio dire per attuare un vero comunismo dovreste andare su un'isola deserta e popolarla di soli comunisti. E pian piano incominciare a costruire una vita sociale fondata sul lavoro.
Ma scommettiamo che prima o poi anche in quella "società perfetta" verranno a formarsi delle crepe inevitabili (dopotutto l'uomo è fatto cosi) che arriveranno a trasformare quest'isoletta in uno staterello come tutti gli altri?

Infatti una società comunista è pura utopia, grazie all'egoismo e la malvagità intrinseca degli esseri umani.

Preferisci allora il mondo capitalista? Dove tutto si azzannano per i soldi? Sei per la mercificazione della vita?

Secondo me varrebbe la pena provarci.

Brian O'Blivion
22-07-2006, 17.48.48
Io alle favole non credo più.



Questo è male: privi la tua anima del suo cibo naturale e rinunci alla possibilità di lasciare lente le briglie della tua immaginazione,o Astolfo (http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Breakfast%20In%20Bed.mp3)...in fondo,cos'altro sono le favole se non opportunità che la mente concepisce?
E chi è la mente?
Noi.
Coglierle o farci cogliere da esse,in parte è delegato al caso,in parte alla nostra volontà,la società industrializzata,il capitale,come tu li conosci sono neve al sole,ben altre civiltà si son dovute piegare agli eventi che ne hanno determinato la fine,poichè è incontro ad essa che ineluttabilmente ci rechiamo....non possiamo controllare l'assetto di tutto il mondo,ma nessuno ci può impedire di tentare di migliorarlo,pur in sogno,tanti traguardi impossibili son partiti da semplici sogni e non ci ammazza nessuno se ammettiamo di aver sbagliato a condurre la carrozza,anzi,ne trarremmo giovamento morale,poichè è da esso che tutto ha un inizio nell'era dell'uomo moderno.

:birra:

elloello
22-07-2006, 19.05.18
M ca bisogna essere per forza comunisti per avere un pò di buon senso.

Tu lo credi buon senso perchè ti ci rispecchi. Io no.


Preferisci allora il mondo capitalista? Dove tutto si azzannano per i soldi? Sei per la mercificazione della vita?

Oh non io iniziamo a fare i moralisti eh.
Io sono per "chi merita di più guadagna di più, chi non merita un cazzo non guadagna un cazzo".

elloello
22-07-2006, 19.06.08
Questo è male: privi la tua anima del suo cibo naturale e rinunci alla possibilità di lasciare lente le briglie della tua immaginazione,o Astolfo (http://www.fileden.com/files/2006/7/11/123453/Breakfast%20In%20Bed.mp3)...in fondo,cos'altro sono le favole se non opportunità che la mente concepisce?
E chi è la mente?
Noi.
Coglierle o farci cogliere da esse,in parte è delegato al caso,in parte alla nostra volontà,la società industrializzata,il capitale,come tu li conosci sono neve al sole,ben altre civiltà si son dovute piegare agli eventi che ne hanno determinato la fine,poichè è incontro ad essa che ineluttabilmente ci rechiamo....non possiamo controllare l'assetto di tutto il mondo,ma nessuno ci può impedire di tentare di migliorarlo,pur in sogno,tanti traguardi impossibili son partiti da semplici sogni e non ci ammazza nessuno se ammettiamo di aver sbagliato a condurre la carrozza,anzi,ne trarremmo giovamento morale,poichè è da esso che tutto ha un inizio nell'era dell'uomo moderno.

:birra:

Troppi fronzoli...ci manca solo il "e vissero tutti felici e contenti".
Sveglia! :Palka:

Brian O'Blivion
22-07-2006, 19.20.01
Troppi fronzoli...ci manca solo il "e vissero tutti felici e contenti".
Sveglia! :Palka:

Hai argomentato in modo chiaro ed esaustivo,bravo picciotto:vedi a cosa mi riferisco quando consiglio di non serrare troppo il morso al puledro?Lui ha un cervello fantasioso come,si presume,lo sia il tuo...è tutta una questione di ergonomia reciproca e personalmente,ho poca stima per i fantini che riassumono tutto scudisciando il quadrupede,non c'è Arte e senza essa inquini e basta,per bene che ci vada.

:birra:

Brian O'Blivion
22-07-2006, 19.22.01
Oh non io iniziamo a fare i moralisti eh.
Io sono per "chi merita di più guadagna di più, chi non merita un cazzo non guadagna un cazzo".


Io invece sono sempre stato per la solidarietà e il mutuo soccorso...sono molto dispiaciuto che questi concetti vengano percepiti da te in chiave,diciamo,volgare.

Chrean
22-07-2006, 19.28.35
Troppi fronzoli...ci manca solo il "e vissero tutti felici e contenti".
Sveglia! :Palka:

Guarda, anche io sono per la meritocrazia in questo mondo, perché mi seccherebbe alquanto che qualcuno si approfittasse del mio operato.
Dall'altra parte, però, mi sento sufficientemente slegato dagli ideali di successo in voga al momento, per poter affermare che una comunità di persone con regole differenti da quella in cui viviamo mi piacerebbe, e non poco, e sarei pronto a prendervi parte.
Non è quindi impossibile tenere ben distinto in mente "ciò che si può fare" da "ciò che si potrebbe fare se l'uomo fosse così e colà".
E' invece piuttosto triste che tu non creda nella possibilità di lasciare il tuo angolo di mondo un po' migliore di quanto l'avessi trovato alla tua nascita. Questa è la mentalità che porta il pianeta alla distruzione e toglie ogni senso alla vita su questa Terra, riducendola a un semplice accumulo di beni e poteri personali, che svaniranno con la scomparsa dell'individuo.
Meritocrazia sì, ma mirata a un miglioramento, o quantomeno un mantenimento, di questo pianeta.

DIAZE
22-07-2006, 19.29.09
Oh non io iniziamo a fare i moralisti eh.
Io sono per "chi merita di più guadagna di più, chi non merita un cazzo non guadagna un cazzo".

Questa regoletta in altri tempi ha portato a vere nefandezze.:sisi:

elloello
22-07-2006, 20.24.45
Forse voi mi state scambiando per una persona senza scrupoli, egoista al massimo...ma secondo me c'e' parecchia differenza tra questa descrizione e quello che intendo io. Gli sprechi di denaro avvengono e avverrebbero ugualmente in qualsiasi contesto sociale...altro che lotta di classe!

Comunque finiamola qui, come ho detto prima parlare di politica è una delle cose più inutili che esistono, è normale che tutti rimangano sulle proprie posizioni.

p.s. : ma c'e' stata l'invasione dei comunisti su questo forum?invece di andare a discutere nel baretto sotto casa vi siete ritrovati tutti qui? ci vorrebbe un pò di par condicio :dentone:
Per la povera gente che legge sconsolata: non preoccupatevi, non sono tutti comunisti a questo mondo :asd:

Brian O'Blivion
22-07-2006, 20.39.55
Comunque finiamola qui, come ho detto prima parlare di politica è una delle cose più inutili che esistono, è normale che tutti rimangano sulle proprie posizioni.


Risposta errata:la politica è confronto,il piedistallo della società come ne conosci (e giustifichi certe tendenze) l'evoluzione,è tutt'altro che inutile poichè,etimologicamente,è la base di ogni genere di organizzazione sociale umana,niente politica,niente dialogo,niente dialogo,niente.

Ritenta;)

Peter Pan
22-07-2006, 21.50.20
ma c'e' stata l'invasione dei comunisti su questo forum?

:|


invece di andare a discutere nel baretto sotto casa vi siete ritrovati tutti qui?

:|


Per la povera gente che legge sconsolata:

:|

elloello
22-07-2006, 23.33.01
Risposta errata:la politica è confronto,il piedistallo della società come ne conosci (e giustifichi certe tendenze) l'evoluzione,è tutt'altro che inutile poichè,etimologicamente,è la base di ogni genere di organizzazione sociale umana,niente politica,niente dialogo,niente dialogo,niente.

Ritenta;)

Giusto niente dialogo niente politica.
Parlare con gente come voi è come parlare al muro e lo sapete meglio di me.
In ogni vostro post c'e' sempre un velo di sarcasmo o ironia nei miei confronti o del mio pensiero, cosa che non gradisco. Naturalmente negherete ;)

Chrean
23-07-2006, 00.04.31
Giusto niente dialogo niente politica.
Parlare con gente come voi è come parlare al muro e lo sapete meglio di me.
In ogni vostro post c'e' sempre un velo di sarcasmo o ironia nei miei confronti o del mio pensiero, cosa che non gradisco. Naturalmente negherete ;)

Devo andare a ripescare i tuoi post di commento ai pensieri di Brian e Peter?
O hai abbastanza coraggio da rileggerli e notare come, stranamente, anch'essi non siano privi di sarcasmo?
Non farmi faticare, sii equanime e corretto.

FALLEN_ANGEL_664
23-07-2006, 08.03.23
Idealisti :tsk:

:asd:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

elloello
23-07-2006, 09.38.14
Devo andare a ripescare i tuoi post di commento ai pensieri di Brian e Peter?
O hai abbastanza coraggio da rileggerli e notare come, stranamente, anch'essi non siano privi di sarcasmo?
Non farmi faticare, sii equanime e corretto.

Non li vado a ricercare, neanche li ricordo ma può essere sicuramente come hai detto tu.
A sarcasmo rispondo con sarcasmo. Io è da un pò che leggo senza postare interventi politici di alcune persone, e ho notato questa cosa e quindi mi sono deciso a rispondere.
E rimango dell'idea che se due idee politiche sono cosi opposte e differenti difficilmente si può concludere molto.
:Palka:

Brian O'Blivion
23-07-2006, 10.40.32
Giusto niente dialogo niente politica.
Parlare con gente come voi è come parlare al muro e lo sapete meglio di me.
In ogni vostro post c'e' sempre un velo di sarcasmo o ironia nei miei confronti o del mio pensiero, cosa che non gradisco. Naturalmente negherete ;)

Mi scusi sua maestà...a parte il "raro" rispetto che vi ho portato durante questa inconcludente conversazione,ritenevo che privilegiaste un dialogo franco,privo di asetticità verbale,ove elementi quali sarcasmo ed ironia potessero aiutarci ad analizzare idee che,nella vostra magniloquenza,ad ogni modo appaiono chiare e prive di zone d'ombra.

I fasci almeno,non tentavano di parlare con un muro:ci sbattevano contro il muso della gente e stop.

Perdonatemi,adesso torno nel mio cantuccio a continuare la fabbricazione di sogni inutili e faceti.

elloello
23-07-2006, 11.02.26
Perdonatemi,adesso torno nel mio cantuccio a continuare la fabbricazione di sogni inutili e faceti.

Vai pure :Palka:

Brian O'Blivion
23-07-2006, 11.10.33
Vai pure :Palka:

Sarcasmo per sarcasmo...quando,dove e come devo andare,capo,lo stabilisco io: trovate una sede appropriata al vostro manganello,può darsi che vi piaccia:Palka:

elloello
23-07-2006, 11.17.32
Sarcasmo per sarcasmo...quando,dove e come devo andare,capo,lo stabilisco io: trovate una sede appropriata al vostro manganello,può darsi che vi piaccia:Palka:

Veramente hai detto tu che andavi nel tuo bel cantuccio :asd:
Mmm il manganello? oh no..stiamo entrando nel favoloso mondo dei luoghi comuni! :Palka:

DIAZE
23-07-2006, 11.32.26
Basta bambini o vi tolgo il ciuccio!
:uiui:

UAranger
23-07-2006, 12.41.55
nfatti l'ho citato come applicazione di principi riconducibili alle ideologie comuniste, testuali parole. Non al Comunismo.
E credo sia questa la cosa fondamentale, considerando le mille sfaccetttature diverse che il comunismo ha assunto nel tempo che rendono la tua domanda priva di risposta.:)


Perfetto quindi mi darai atto che il "comunismo" cosi' come teorizzato quando e' stato applicato alla politica ha completamente fallito e ha prodotto solo ingiustizie, terrore e miseria.
Che questo sia dovuto agli uomini o ai principi irrealizzabili nella pratica non cambiano il risultato: e' stato un fallimento e la storia l'ha giudicato come tale :).

Brian O'Blivion
23-07-2006, 13.07.39
Che questo sia dovuto agli uomini o ai principi irrealizzabili nella pratica non cambiano il risultato: e' stato un fallimento e la storia l'ha giudicato come tale :).

Qualche mod potrebbe,cortesemente,cambiare il titolo del tropic facendolo precedere dal tag [PER NON UDENTI]?

Grazie:birra:

Peter Pan
23-07-2006, 13.24.04
Perfetto quindi mi darai atto che il "comunismo" cosi' come teorizzato quando e' stato applicato alla politica ha completamente fallito e ha prodotto solo ingiustizie, terrore e miseria.

No. Perché il comunismo che è stato applicato alla politica non era quello che era stato teorizzato.

Ma sei de coccio eh? :azz:

elloello
23-07-2006, 13.27.21
Qualche mod potrebbe,cortesemente,cambiare il titolo del tropic facendolo precedere dal tag [PER NON UDENTI]?

Grazie:birra:

Si può ascoltare qualcosa in questo topic? vorrai dire per non vedenti :dentone:

Brian O'Blivion
23-07-2006, 13.33.06
Si può ascoltare qualcosa in questo topic? vorrai dire per non vedenti :dentone:

Veramente era una metafora sul "non c'è sordo peggiore..."
...evidentemente ci vanno anche i sottotitoli per i più lentucci nell'afferrare al volo...beh,pazienza,non si può aver tutto nella vita,ma ti rimane pur sempre il capitale:asd:

elloello
23-07-2006, 13.37.28
Veramente era una metafora sul "non c'è sordo peggiore..."
...evidentemente ci vanno anche i sottotitoli per i più lentucci nell'afferrare al volo...beh,pazienza,non si può aver tutto nella vita,ma ti rimane pur sempre il capitale:asd:

Certo che avevo capito cosa intendevi...però mi sento particolarmente pignolo oggi :hello:

Peter Pan
23-07-2006, 15.23.44
Certo che avevo capito cosa intendevi...però mi sento particolarmente pignolo oggi :hello:

Non è che puoi andare a pignolare da un'altra parte, se il tuo contributo qui dev'essere solo contributo al flame?

Sai com'è, noi si cerca di conversare. Grazie.

elloello
23-07-2006, 18.35.06
Non è che puoi andare a pignolare da un'altra parte, se il tuo contributo qui dev'essere solo contributo al flame?

Sai com'è, noi si cerca di conversare. Grazie.

E' un forum libero e democratico, quindi rimango qui.

Brian O'Blivion
23-07-2006, 18.37.27
E' un forum libero e democratico, quindi rimango qui.

E allora portateci la sedia a stù picciotto:teach:

Un posto a tavola si trova sempre:Palka:

elloello
23-07-2006, 19.23.01
E allora portateci la sedia a stù picciotto:teach:

Un posto a tavola si trova sempre:Palka:

:Palka:

Peter Pan
23-07-2006, 23.54.22
E' un forum libero e democratico, quindi rimango qui.

La democrazia è fondata sul rispetto di certe regole perché solo attraverso questo rispetto si permette a tutti gli utenti di essere liberi allo stesso modo.

Queste regole sono riportate nell'apposito regolamento che vieta lo spam e il flame.

Che ti sta bene o meno poco importa, non sei libero di infastidire gli altri utenti e di interferire con il normale svolgersi della conversazione.

Grazie.

funker
24-07-2006, 01.32.50
Ello, sei liberissimo ti esprimere ogni tua sacrosanta opinione. L'unica cosa che ti viene chiesta è di argomentare, tutto qua. Sparare a zero, dare del "sognatore", è troppo facile credimi. Siamo qua per discutere, non per prenderci per il culo a tempo perso, o almeno, non solo. Questa è la filosofia di questo forum, nessuno ti vieta di pensarla diversamente da altri, basta che lo fai in modo costruttivo, serio e senza troppe frecciatine per il prossimo.

:birra:

debbbole
24-07-2006, 01.56.50
chi merita di più guadagna di più, chi non merita un cazzo non guadagna un cazzo
Sono un programmatore, sono abituato a manuali di API, a precondizioni e postcondizioni, dati e valori puntuali. La frase citata da me è molto coreografica, apparentemente fa figo, è bello dire alla ragazzetta di 15 anni "io sono di destra perchè nessuno ti regala niente e te lo devi sudare e guadagnare", magari te la da pure, però se si soffermasse sulla struttura della frase scoprirebbe subito che c'è una grossa magagna che rende questa frase analoga al comunismo: una utopia.

Il criterio di merito qual'è? homo homini lupus? :asd:

Non sono abituato a ragionare sulle stronzate, quindi se c'è una scala oggettiva ok, altrimenti riformula il tuo principio di vita, perchè indefinito. ;)

PS: non sono comunista, non sono di sinistra, non sono di destra, non sono di centro, ma sono abbastanza razionale (credo) e lo sono spesso per necessità. Ed è proprio per questa mia sfigata abitudine che mi sento triste quando qualcuno parla a vanvera e non sa tenere su una discussione civile, legge un titolo di topic e si precipita dentro a fare il grande self-made-man. L'ignoranza è per me una cosa intollerabile, perchè ignoranza significa incapacità di dialogare, e la vita è un continuo dialogo.
Bisogna sempre avere l'umiltà di capire che chiunque può insegnarti qualcosa in ogni momento. Qui in questo topic c'è molto da imparare per quelli che ragionano come te, e che danno del coglione agli altri solo perchè la pensano diversamente... ;) però se preferisci posso dirti: bravo, hai ragione, d'altra parte è così. Anzi, forse è meglio: potrebbe non valere la pena spendere tempo prezioso della mia unica vita a spiegare a un altro il vecchio concetto del "no man is an island".

Raphael_Ravil
24-07-2006, 08.19.24
Ello, sei liberissimo ti esprimere ogni tua sacrosanta opinione. L'unica cosa che ti viene chiesta è di argomentare, tutto qua. Sparare a zero, dare del "sognatore", è troppo facile credimi. Siamo qua per discutere, non per prenderci per il culo a tempo perso, o almeno, non solo. Questa è la filosofia di questo forum, nessuno ti vieta di pensarla diversamente da altri, basta che lo fai in modo costruttivo, serio e senza troppe frecciatine per il prossimo.
Soprattutto perchè, se mi è permesso aggiungere una postilla a questo discorso che condivido in pieno, una volta che avrai argomentato, visto che fondamentalmente hai ragione, la gente riconoscerà il valore di ciò che dici e la smetterà di criticare.
Mi pare che i miei interventi nè siano la dimostrazione: ho risolto l'argomento in tre battute, dimostrando implicitamente che, proprio come sostenuto da te elloello, il dialogo politico è inutile, perchè assolutamente infertile.


PS: non sono comunista, non sono di sinistra, non sono di destra, non sono di centro, ma sono abbastanza razionale (credo) e lo sono spesso per necessità. Ed è proprio per questa mia sfigata abitudine che mi sento triste quando qualcuno parla a vanvera e non sa tenere su una discussione civile, legge un titolo di topic e si precipita dentro a fare il grande self-made-man. L'ignoranza è per me una cosa intollerabile, perchè ignoranza significa incapacità di dialogare, e la vita è un continuo dialogo.
:hail: Discorso sacrosanto...

Piuttosto debbbole, non mi hai risposto, bentornato in questi lidi, era tanto che non ti vedevo a cosa dobbiamo l'avatar?:D

UAranger
24-07-2006, 08.51.28
No. Perché il comunismo che è stato applicato alla politica non era quello che era stato teorizzato.

Ma sei de coccio eh? :azz:

Io saro' di coccio, ma allora lo sono certo di piu' tutti quelli che si sono sempre definiti (e ancora si definiscono) comunisti e che quei leader e la loro politica hanno venerato e moti tutt'ora continuano a farlo :rolleyes:........ditegli che hanno sbagliato tutto nella vita perche' quello in cui hanno creduto NON e' il vero "comunismo" :asd:

Mirko_gamer
24-07-2006, 09.19.04
Perchè quando uno è antireligioso viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la parità fra i sessi viene chiamato comunista?
Perchè quando uno è per la salvaguardia dell'ambiente viene chiamato comunista?
Perchè quando uno non si conforma viene chiamato comunista?

Rx:

1)Il comunismo non ammette l'esistenza di Dio
2)Ideologia differente dal fascismo o dalla destra politica
3)Idem
4)tendi ad essere un anarchico in quanto anticonformista :sisi:


Insomma, perchè la gente stupida chiama quella intelligente "comunista"? :mumble:

Nn mi esprimo...senò potrebbe galleggiare o emergere il mio pensiero politico e poi sarebbe il chaos :sisi:

elloello
24-07-2006, 10.02.41
Che ti sta bene o meno poco importa, non sei libero di infastidire gli altri utenti e di interferire con il normale svolgersi della conversazione.

Grazie.

Ti ho infastidito?E in che modo?Non ti ho mica insultato...forse solo perchè la penso diversamente da te?



L'unica cosa che ti viene chiesta è di argomentare, tutto qua. Sparare a zero, dare del "sognatore", è troppo facile credimi.

Mi sembra di aver argomentato anche in precedenti post, e comunque per esperimere la propria opinione non sempre serve dilungarsi per pagine intere.
La parola "sognatore" per come l'ho intesa io, la trovo perfetta e si adegua benissimo al contesto. Certe volte una sola parola vale molto di più di mille pensieri.


Sono un programmatore, sono abituato a manuali di API, a precondizioni e postcondizioni, dati e valori puntuali. La frase citata da me è molto coreografica, apparentemente fa figo, è bello dire alla ragazzetta di 15 anni "io sono di destra perchè nessuno ti regala niente e te lo devi sudare e guadagnare", magari te la da pure, però se si soffermasse sulla struttura della frase scoprirebbe subito che c'è una grossa magagna che rende questa frase analoga al comunismo: una utopia.

Il criterio di merito qual'è? homo homini lupus?

Non sono abituato a ragionare sulle stronzate, quindi se c'è una scala oggettiva ok, altrimenti riformula il tuo principio di vita, perchè indefinito.

La scala di merito è quella attuale, naturalmente ci sono ancora molte cose che non vanno, con alcuni lavori e relativi guadagni troppo sproporzionati tra loro, però ne passa dal dire "tutti uguali nella buona e nella cattiva sorte".

TheMax
24-07-2006, 10.37.49
La scala di merito è quella attuale, naturalmente ci sono ancora molte cose che non vanno, con alcuni lavori e relativi guadagni troppo sproporzionati tra loro, però ne passa dal dire "tutti uguali nella buona e nella cattiva sorte".

Spiegami questa scala di merito.

Poi, pensi che gli operai siano degli stronzi perchè hanno studiato poco,nonostante si faccianoo un culo così??

Declino
24-07-2006, 11.05.37
Be, la scala di merito dovrebbe ripecchiare le responsabilità di un lavoratore.

Piu' una persona ha responsabilità , anche verso altre persone , di diritto dovrebbe guadagnare di più!!