PDA

Visualizza versione completa : Il virtuosismo...



Peggis
05-07-2006, 15.10.44
E' vero... Spacca le palle in linea di massima. Ma così lo accetto! :eek2:

http://www.youtube.com/watch?v=7BaKmx_oVkk&search=erik%20mongrain

http://www.youtube.com/watch?v=Ge23x6FBtuQ

http://www.youtube.com/watch?v=19ZZIo-LAfA

http://www.youtube.com/watch?v=8GW7OtVjyFg

:hail: :hail: :hail:

shottolo
05-07-2006, 16.00.05
notevoli

stan
05-07-2006, 17.13.56
Davvero molto molto molto interessante il tapping, sopratutto l'ultimo video e quello del chitarro-percussionista (come fa a suonare le corde della chitarra semplicemente percuotendo la mano sulla cassa di risonanza?? :mumble: ). Non ho mai seguito molto il mondo della chitarra e dei chitarristi, ma penso che questo tipo di evoluzione dello strumento può rivelarsi interessante anche per i pianisti.

Era già stato aperto per caso qualche topic sul tapping?

palka
05-07-2006, 21.55.06
[preso da un altro forum, scusate]
http://youtube.com/watch?v=p_tuLEmWccM&search=yngwie%20guitar%20god

stan
05-07-2006, 23.33.38
Ahahahah...:roll3:

Ma lo prendono in giro perchè è davvero strafottente? :D

TrustNoOne
06-07-2006, 04.21.11
adam fulara rulz, soprattutto le facce che fa :asd:

NewBusterSword
06-07-2006, 13.57.56
[preso da un altro forum, scusate]
http://youtube.com/watch?v=p_tuLEmWccM&search=yngwie%20guitar%20god
STUPERRIMO :asd:

Peter Pan
06-07-2006, 17.28.22
quello del chitarro-percussionista (come fa a suonare le corde della chitarra semplicemente percuotendo la mano sulla cassa di risonanza?? :mumble: ).


Questa tecnica l'ho usata anche io qualche volta, certo, non questi risultati. :hail:

La chitarra è accordata con un'accordatura aperta.

Rikki
06-07-2006, 22.29.18
Lo vedo alla pari di un giocoliere con le palline. Un ottimo intrattenitore che fa vedere la sua abilità con un particolare oggetto.



Devo però dire che non conoscevo tali chitarre doppie.

E sono indubbiamente molto bravi!

E poi è una tecnica che nel basso elettrico è ben nota! Soprattutto nei 6 corde. Ma non solo!

dexx.
07-07-2006, 06.25.37
Ma lo prendono in giro perchè è davvero strafottente? :D

non è che sia strafottente... è proprio da scarpate in faccia :asd:

Magguz
08-07-2006, 13.32.14
Bellissima come tecnica, senza dubbio il primo sarà un tastierista molto bravo.
Oltre all'accordatura aperta sembra che usi degli effetti per accentuare i suoni.

...anche Malmsteen però non è male:asd: :roll3:

Peter Pan
08-07-2006, 14.44.50
Lo vedo alla pari di un giocoliere con le palline. Un ottimo intrattenitore che fa vedere la sua abilità con un particolare oggetto.


Se è riferito al chitarrapercussionista, se non la suonasse in quel modo, non potrebbe ottenere una composizione così piena di accenti percussivi e armoniche.
Quindi non è esibizionismo né virtuosismo fine a sé stesso, ma una tecnica precisa.

Peter Pan
08-07-2006, 14.51.54
Ok, ho finalmente visto tutti i video.

A parte il terzo, dove c'è il ragazzin oche suona il tapping in camera sua, non capisco cosa ci sia di virtuoso negli altri tre.

Sul primo ho già parlato.
Ma il secondo e il terzo suonano la doppiocollo.
E il modo di suonarlo è proprio quello, non è che stiano facendo gli sboroni.
Quella è perizia, non virtuosismo.

Tony Levin è un ottimo esecutore di questo strumento: principalmente è uno strumento melodico e d'accompagnamento, e seppure Levin sia bassista (ci sono differenze tra la doubleneck visti nei video e quello di Levin, sarebbe un basso con la tastiera molto più larga), il suo strumento non sostituisce il basso.

http://www.cgtrio.com/roadcam/tonylevin.quebec.700.jpg

Io spesso distinguo tre modi di suonare:

la perizia (ovvero quella necessaria a far suonare bene lop strumento)
il virtuosismo (quando si eccelle in certe tecniche di suonare, per arricchire una esecuzione)
ma vaffanculo (quando il virtuosismo non serve a un cazzo e l'esecuzione non guadagna alcunché)

Magguz
08-07-2006, 20.15.36
ma vaffanculo (quando il virtuosismo non serve a un cazzo e l'esecuzione non guadagna alcunché)

:asd: hai ragione, ma il virtuosismo secondo me lo si aggiunge alle proprie qualità tecniche in seguito alla molta esperienza che si fa suonando da una vita.
Voglio dire, è chiaro che esistono i musicisti piu o meno bravi che per allungare il brodo nelle loro esibizioni mettano delle spettacolari sequenze di movenze di dita, ma d'altro canto fa anche parte del lavoro di questi professionisti.
Tanto per fare un esempio mi viene in mente Michael Angelo, che ho avuto modo di vedere...un mostro di bravura e di virtuosismi di tutti i tipi nello stesso tempo:D Lo spettacolo non è stato niente male.
Per concludere direi che c'è chi si può permettere tali esibizioni e chi magari no.

Peter Pan
08-07-2006, 22.29.53
Voglio dire, è chiaro che esistono i musicisti piu o meno bravi che per allungare il brodo nelle loro esibizioni mettano delle spettacolari sequenze di movenze di dita

Se un musicista ha bisogno di questi artifici per allungare il brodo, secondo me è solo un artista mediocre.

Se hai qualcosa da dire, una emozione da comnicare, lo puoi fare anche con una sola nota sostenuta (Santana docet).


ma d'altro canto fa anche parte del lavoro di questi professionisti.

Cosa?


Per concludere direi che c'è chi si può permettere tali esibizioni e chi magari no.

Io direi che c'è chi ne ha bisogno e chi no.
Alla fine ne ho conosciuti molti di musicisti che hanno passato la loro vita attaccati allo strumento per riuscire a fare un passagio stratosferico... ma nel frattempo la vita lì fuori ha continuato a scorrere senza che loro se ne accorgessero e quando si sono messi a fare quel passaggio era vuoto, privo di vita appunto.
Prendi i migliori bluesman della storia: le loro mani hanno passato più ore su una donna e su una bottiglia che non sullo strumento.
Il loro virtuosismo si è manifestato ugualmente in modi diversi e più efficaci.

È l'arte che deve stupire, non l'artificio.

Magguz
09-07-2006, 11.18.24
Cosa?

Intendevo dire il "dare spettacolo", non voglio dare un giudizio su questi artisti, ma dico solo che c'è chi lo fa come una parte del proprio mestiere di salire sul palco e mettersi in mostra per doti che non siano esattamente quelle piu legate alla musica.


È l'arte che deve stupire, non l'artificio.

Giusto.

Scrockman
09-07-2006, 11.30.52
Perizia di Pikasso guitar! (http://www.youtube.com/watch?v=kq9EmRF9pFA&search=pat%20metheny):metal:

E questa (http://www.youtube.com/watch?v=H7BtWYV6G50&mode=related&search=merry%20mr%20lawrence) è perizia o virtuosismo?:doubt:

Peter Pan
09-07-2006, 15.17.29
Intendevo dire il "dare spettacolo", non voglio dare un giudizio su questi artisti, ma dico solo che c'è chi lo fa come una parte del proprio mestiere di salire sul palco e mettersi in mostra per doti che non siano esattamente quelle piu legate alla musica.


Sì, concordo anche io sul concetto di spettacolo.
Ma qui il virtuisismo è una delle componenti dello spettacolo, già di suo ricco di altre cose, al pari dei light show dei Pink Floyd in cui il tutto è armonizzato e parte di un quadro preciso. E non l'unica componente, spesso sterile e senza alcun motivo di esserci: è artificio. Non arte.

Tipo:


E questa (http://www.youtube.com/watch?v=H7BtWYV6G50&mode=related&search=merry%20mr%20lawrence) è perizia o virtuosismo?

Questa per me è perizia.
Semplicemente perché se è pur vero che il brano poteva essere eseguito con altre tecniche, non avrebbe avuto lo stesso impatto sonoro.

Un metodo empirico ma efficace per distinguere le due cose, sarebbe quello di ascoltare senza vedere l'esecuzione.
Se una esecuzione avrebbe potuto essere suonata in modo più semplice e canonico, e non viene fatto, allora è sboronaggine. Se invece non ci sono altri modi che questa tecnica, per ottenere arminiche, accenti, percussioni, suoni particolari, allora è perizia: senza questi accorgimenti, l'esecuzione sarebbe notevolmente più povera.

Ho detto: per me il vaffanculo ci sta su quel virtuosismo privo di senso, che quando lo senti e vedi chi lo sta facendo dici: sì, ok, bravo. Ma a che serve? :doubt: Mò vuoi l'applauso o la medaglia?

:asd:

Peggis
09-07-2006, 16.48.06
Un metodo empirico ma efficace per distinguere le due cose, sarebbe quello di ascoltare senza vedere l'esecuzione.

Concordo in pieno...

Ci sono musicisti da "guardare" e altri da "ascoltare" secondo me... Lo strafamosissimo Steve Vai, in primis, è uno dei musicisti che riesco solamente a guardare.

PS: Ho catalogato tutto sotto il virtuosismo perchè non avevo idea che quelle dei video fossero tutte tecniche precise e studiate (eccetto il ragazzo polacco che eccelle nel tapping a 8 dita). Quindi grazie per le delucidazioni Peter. :birra:

Peter Pan
09-07-2006, 17.04.07
Lo strafamosissimo Steve Vai, in primis, è uno dei musicisti che riesco solamente a guardare.

Non saprei... Steve Vai è un ottimo chitarrista, prima ancora che un virtuoso. Duttile e versatile (non dimentichiamoci la storica e lollosissima stracciata con Ry Cooder :asd: ). Secondo me è un esempio di virtuosismo al servizio dell'arte, e non un virtuosismo fine a sé stesso.

Comunque le sue scale e i suoi sweep, per me, un senso ce l'hanno sempre e non mi sembrano mai fine a loro stessi.

Luca236
11-07-2006, 09.00.54
Non saprei... Steve Vai è un ottimo chitarrista, prima ancora che un virtuoso. Duttile e versatile (non dimentichiamoci la storica e lollosissima stracciata con Ry Cooder :asd: ). Secondo me è un esempio di virtuosismo al servizio dell'arte, e non un virtuosismo fine a sé stesso.

Comunque le sue scale e i suoi sweep, per me, un senso ce l'hanno sempre e non mi sembrano mai fine a loro stessi.
quoto! steve vai è l'unico che nn annoia mai.Ha sempre delle sorprese,scale e accordi che nn ti aspetti mai.Malmsteen e satriani:loro si che mi fanno venie sonno