PDA

Visualizza versione completa : RAI e canone



Gilgalad85
02-07-2006, 12.06.54
Stamane mi sono alzato e guardando il mio dtt mi e venuto un pensiero. NN so l' anno in cui avverra credo 2008 che tutto si vedra tramite box. Ora ecco la mia domanda ci sarà una schieda per vedere da Rai? cosa che sarebbe giusta chi lo vole lo compra. o pagheremo il canone ugualmente?

Zio Fella
02-07-2006, 12.14.17
Risposta seria: credo che pagheremo il canone ugualmente perchè riguarda il possesso del televisore.

Risposta frivola: una volta in un tema ho scritto: "il cannone rai"


http://www.seth-clan.org/pic/funpics/joint_riesig_1.jpg

EDIT= http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/canone.asp#CosaChi

Alceo
02-07-2006, 12.17.00
Stamane mi sono alzato e guardando il mio dtt mi e venuto un pensiero. NN so l' anno in cui avverra credo 2008 che tutto si vedra tramite box. Ora ecco la mia domanda ci sarà una schieda per vedere da Rai? cosa che sarebbe giusta chi lo vole lo compra. o pagheremo il canone ugualmente?


Scusate l'ignoranza, cosa vuol dire "vedere tramite box"?

Gilgalad85
02-07-2006, 12.21.08
Scusate l'ignoranza, cosa vuol dire "vedere tramite box"?


Box e riferito al dtt

Gilgalad85
02-07-2006, 12.27.29
Risposta seria: credo che pagheremo il canone ugualmente perchè riguarda il possesso del televisore.

Risposta frivola: una volta in un tema ho scritto: "il cannone rai"


http://www.seth-clan.org/pic/funpics/joint_riesig_1.jpg

EDIT= http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/canone.asp#CosaChi
Cos'è e chi deve pagare

Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246 pagare il canone di abbonamento TV. Trattandosi di un'imposta sul possesso o sulla detenzione dell'apparecchio, il canone deve essere pagato indipendentemente dall'uso del televisore o dalla scelta delle emittenti televisive.

Ecco la spiegazione grazie Mol3

BaRaBbA.
02-07-2006, 14.14.19
che tassa del kaiser

bounty
02-07-2006, 15.11.54
perchè quella sull'autoradio ti sembra normale???:mumble: :mumble: :mumble:

Di0
02-07-2006, 15.15.29
.. e le 3 lire sulla benzina per la guerra d'etiopia?
Che se non ricordo male, dovrebbe essere finita da un pezzo... :asd:

Alceo
02-07-2006, 15.20.19
Non vedo perché la tassa sul possesso della televisione debba essere considerata del "kaiser".
Posso capire criticare e incazzarsi per il modo in cui vengono impiegati tali soldi, ma come tassa mi sembra al pari di altre.

@Di0, la guerra d'Etiopia non è ancora finita. Infatti l'Etiopia non è ancora italiana. Vincerem ...

Gilgalad85
02-07-2006, 15.21.05
perchè quella sull'autoradio ti sembra normale???:mumble: :mumble: :mumble:

Cosa autoradio? tassa? quale tassa?

Di0
02-07-2006, 15.38.00
@Di0, la guerra d'Etiopia non è ancora finita. Infatti l'Etiopia non è ancora italiana. Vincerem ...
Giusto, finché non diventiamo etiopi noi c'è speranza! Vincere, obbedire, combattere!

MarcoLaBestia
02-07-2006, 15.46.16
Come dissi tempo addietro in Slc, io mi stipo i miei soldini e mi faccio una fragorosa risata.

*Lorenzo*
02-07-2006, 16.27.26
Il canone non è una specie di abbonamento per poter vedere i canali rai, ma una vera e propia tassa sul possesso non solo dei televisori, ma di qualsiasi apparecchio atto a riprodurre trasmissioni televisive. Ergo anche un pc dotato di scheda tv.

Detta tassa ADESSO COME ADESSO la trovo una presa per il culo (e sono buono). Adesso in rai fanno pubblicità come su mediaset e altre reti private... :tsk: senza contare la qualità dei programmi.
Non si puo nenache ragionare tipo "Vabbè, non pago il canone e mi guardo solo mediaset". Almeno che dicano la verità, senza quell'ODIOSISSIMA pubblicità che invita a pagare il canone :mad: Ditelo: E' una tassa sui televisori, pagate, guardatevi la merda, e zitti per piacere.


Per la domanda iniziale non so... So solo che appunto diverrà obbligatorio avere 'sta box per vedere i vari programmi.

Peter Pan
02-07-2006, 16.47.35
Non vedo perché la tassa sul possesso della televisione debba essere considerata del "kaiser".

Perché se non hai capito bene, la tassa non è sul televisore, ma su qualsiasi apparecchio che riceve il segnale o che, tramite apposito adattamento, potrebbe riceverlo.

Quindi, il canone RAI è imposto anche in casa non possiedi televisori, ma solamente un computer, perché tu puoi adattarlo a ricevitore TV. E la tassa la paghi anche se questo adattatore non lo metti. Se tu in casa hai solamente un computer e lo usi solo per giocare, se non paghi il canone arriva la Finanza e te lo sequestra.


Inoltre, anche se possiedi un televisore, paghi il canone RAI anche se la RAI non la vedi. Se non vuoi pagare il canone, fai richiesta e viene la Finanza a casa e ti sigilla il televisore: secondo le norme più recenti, che risalgono agli anni 50 se non ricordo male, avvolgono il televisore in un sacco di juta (facilissima da trovare!).

Ora, io altrove ho specificato di essere un perito elettronico e di sapere veramente poco di elettronica.

Ma cazzo, un filtro passa-banda lo so ancora costruire.

Un aggeggino composto da un paio di resistenze e un condensatore che ti permette di filtrare la banda del segnale bloccando determinate frequenze.

Perché non si prevede una nuova normativa che se uno si rifiutsa di pagare il canone RAI allora ti applicano sto coso al televisore, di modo che tu smetti di vedere la RAI ma contiui a godere di un elettrodomestico che hai pagato, e che puoi utilizzare solo se paghi questo balzello?

Credo perché forse sarebbero in molti a farlo.

Peter Pan
02-07-2006, 16.49.55
So solo che appunto diverrà obbligatorio avere 'sta box per vedere i vari programmi.

Sinceramente, senza persone al governo che traggono beneficio diretto dalla vendita di sti apparecchi lo vedo difficile.
Non impossibile, certo, ma sempre più difficile.

Alceo
02-07-2006, 17.02.24
Perché se non hai capito bene, la tassa non è sul televisore, ma su qualsiasi apparecchio che riceve il segnale o che, tramite apposito adattamento, potrebbe riceverlo.

Quindi, il canone RAI è imposto anche in casa non possiedi televisori, ma solamente un computer, perché tu puoi adattarlo a ricevitore TV. E la tassa la paghi anche se questo adattatore non lo metti. Se tu in casa hai solamente un computer e lo usi solo per giocare, se non paghi il canone arriva la Finanza e te lo sequestra.

Peter tu stai affermando che il solo possesso di computer con monitor comporta il pagamento del canone (un canone per ciascun computer)?

Quindi l'economato (per fare un esempio, ma qualsiasi ditta andrebbe bene) paga una barcata di soldi in canone?



Inoltre, anche se possiedi un televisore, paghi il canone RAI anche se la RAI non la vedi. Se non vuoi pagare il canone, fai richiesta e viene la Finanza a casa e ti sigilla il televisore: secondo le norme più recenti, che risalgono agli anni 50 se non ricordo male, avvolgono il televisore in un sacco di juta (facilissima da trovare!).

Perché ora lo chiami canone RAI, non era una tassa sui televisori e quindi indipendente dalle reti.

Del resto con quei soldi ci pagano anche la radio, che ascoltano in pochi.
Perché non protestare per il fatto che i soldi che io pago per la tassa per un televisore finiscono invece ad una radio che manco ascolto?

Diamine, con quei soldi ci mantengono pure un'orchestra sinfonica.
Protesto, io non ascolta musica classica, non hanno il diritto di usare soldi miei per finanziare una musica che non ascolto!!!

E' una tassa indiretta come tante.


Condivido invece la critica di L0r3nz0, ricevi i soldi per svolgere un servizio pubblico e allora comportati da tale o altrimenti rinuncia del tutto.

E parimenti la tassazione andrebbe controllata come in altri paesi, in Italia un sacco di persone non pagano il canone e i controlli sono ridicoli.
In Francia (che funziona con regole simili alle nostre) nome e cognome per pagare il primo canone lo dai al negoziante al momento dell'aquisto, e in Inghilterra ricordo i camioncini con l'antenna parabolica sul tetto che "mirava" ai vari appartamenti per cercare apparecchi connessi non denunciati (e stavo in quartiere povero).

Peter Pan
02-07-2006, 17.22.02
Peter tu stai affermando che il solo possesso di computer con monitor comporta il pagamento del canone (un canone per ciascun computer)?


Non lo dico io, è così: Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi .
Il computer è adattabile.





Quindi l'economato (per fare un esempio, ma qualsiasi ditta andrebbe bene) paga una barcata di soldi in canone?

Perché chi a casa ha tre o quattro televisori paga tre o quattro canoni, o ne paga uno solo per nucleo famigliare? ;)

Il canone non prevede un limite di apparecchi: ne paghi uno per tutti.




Perché non protestare per il fatto che i soldi che io pago per la tassa per un televisore finiscono invece ad una radio che manco ascolto?


Perché sono già abbastanza impegnato a protestare perché pago per un servizio che trovo scadente in tutto.


Diamine, con quei soldi ci mantengono pure un'orchestra sinfonica.

Con quei soldi pagano anche i programmi di intrattenimento (come ad esempio, "L'Isola dei Famosi").


In Francia (che funziona con regole simili alle nostre) nome e cognome per pagare il primo canone lo dai al negoziante al momento dell'aquisto, e in Inghilterra ricordo i camioncini con l'antenna parabolica sul tetto che "mirava" ai vari appartamenti per cercare apparecchi connessi non denunciati (e stavo in quartiere povero).

Qui da noi sarebbe la norma che il negoziante quando ti vende il televisore deve visionare se sei correttamente abbonato. Quindi ti porti l'ultimo versamento appresso.

Se poi i negozianti non lo fanno, non lo so.

Alceo
02-07-2006, 17.32.34
Quindi la tassa ne paghi una sola anche se possiedi venti televisori?
(Avendono uno solo non mi sono mai posto il problema).

Hai detto che è uno per famiglia sei sicuro che non sia per caso per abitazione?
Gli alberghi quanti canoni pagano?


Per quanto riguarda il resto del discorso non capisco le tue risposte "spezzate" in risposta a quanto da me detto.

Che senso ha lamentarsi di una tasse indiretta affermando "io non uso il servizio pagato con tale tassa"?
Ciò avviene di continuo e vale per gran parte delle tasse.


Ma cosa c'entra l'isola dei famosi poi (che tra l'altro sono sicuro si ripaghi tranquillamente con le pubblicità)?
Io sto facendo un esempio di qualche cosa finanziata con tali soldi e che viene usufruita da pochi. Non avrebbero tutti gli altri protestare per questa ingiustizia?

Declino
02-07-2006, 17.39.58
Quindi la tassa ne paghi una sola anche se possiedi venti televisori?


Si di certo. Una volta mi chiesero se possedevo già una tv per il canone, al negozio all'aquisto del nuovo tv:asd:

Peter Pan
02-07-2006, 17.57.52
Quindi la tassa ne paghi una sola anche se possiedi venti televisori?

Non solo televisori, ma anche qualsiasi apparecchio in grado di captare il segnale televisivo.


Hai detto che è uno per famiglia sei sicuro che non sia per caso per abitazione?

No, per nucleo famigliare. Perché una famiglia può anche tenere un televisore alla casa al mare e pagare un solo abbonamento.
Se tu vai ad abitare da solo, togliendoti dallo stato di famiglia dei tuoi e diventando capo famiglia, paghi un canone a tuo nome.


Per quanto riguarda il resto del discorso non capisco le tue risposte "spezzate" in risposta a quanto da me detto.


Dimmi cosa non ti è chiaro e proverò a spiegartelo :birra:



Che senso ha lamentarsi di una tasse indiretta affermando "io non uso il servizio pagato con tale tassa"?
Ciò avviene di continuo e vale per gran parte delle tasse.


Tipo?



Io sto facendo un esempio di qualche cosa finanziata con tali soldi e che viene usufruita da pochi. Non avrebbero tutti gli altri protestare per questa ingiustizia?


Non credere che gli utenti della radio siano poi così pochi. Anzi.

Alceo
02-07-2006, 18.03.54
Dimmi cosa non ti è chiaro e proverò a spiegartelo :birra:

Intendevo dire che non sono legati al discorso che facevo, come il discorso su l'isola dei famosi a risposta del fatto che finanziano l'orchestra della RAI.



Tipo?

Primo esempio che mi viene in mente.
Parte delle mie tassi vengono impiegate per i servizi di trasporto pubblici.
Ma io vado in giro in bicicletta e di tali servizi non ne faccio uso.

blamecanada
02-07-2006, 18.07.27
Tipo?

Tutti i servizi pubblici.
Se chi si rivolge alla sanità privata non volesse pagare quella pubblica, se chi si rivolge all'istruzione privata non volesse pagare quella pubblica, etc, non ci sarebbero più soldi per pagare servizi pubblici di alcun tipo.

Che poi la sanità sia un diritto che deve essere tutelato dallo Stato mentre la televisione no è un altro discorso.

Peter Pan
02-07-2006, 18.20.23
Intendevo dire che non sono legati al discorso che facevo, come il discorso su l'isola dei famosi a risposta del fatto che finanziano l'orchestra della RAI.


Che l'orchestra della RAI lavora e non è un organismo parassita.
Offre un servizio agli utenti della radio.

"L'Isola" è un prodotto che viene acquistato con i soldi dei contribuenti per intrattenere gli utenti della TV.

In linea di principio sono la stessa cosa, ma sul confronto tra le validità delle due cose ce ne sarebbe da discutere.


Parte delle mie tassi vengono impiegate per i servizi di trasporto pubblici.
Ma io vado in giro in bicicletta e di tali servizi non ne faccio uso.

I servizi di TP sono finanziati solo in minima parte dalle tasse, traggono risorse dal pagamento dell'utenza.


Se chi si rivolge alla sanità privata non volesse pagare quella pubblica

È una tua scelta.


se chi si rivolge all'istruzione privata non volesse pagare quella pubblica

È una tua scelta.


non ci sarebbero più soldi per pagare servizi pubblici di alcun tipo.

Scegliere una scuola privata o una clinica privata è un lusso.
Che pochi si possono permettere.

Se ognuno dovesse andare a pagare le tasse per il servizio che utilizza, andrebbe a decadere il principio di mutuo soccorso e mutuo sostentamento che è alla base di uno stato nazionale, che ha lo scopo di vivere meglio tutti quanti. E non solo i più facoltosi.
Questo è un discorso che abbiamo già fatto qualche mese fa.

Alceo
02-07-2006, 18.32.27
Che l'orchestra della RAI lavora e non è un organismo parassita.
Offre un servizio agli utenti della radio.

"L'Isola" è un prodotto che viene acquistato con i soldi dei contribuenti per intrattenere gli utenti della TV.

In linea di principio sono la stessa cosa, ma sul confronto tra le validità delle due cose ce ne sarebbe da discutere.

Quindi?
Quello che non capisco è proprio che risposta sia la tua quando mi scrivi "Con quei soldi pagano anche "L'Isola dei Famosi"." oppure "Perché sono già abbastanza impegnato a protestare perché pago per un servizio che trovo scadente in tutto." in relazione ai quote da te riportati.

Dici una cosa vera ma non vedo alcun nesso con il discorso che stavo facendo io.

Del resto il tuo modo di rispondere a pezzi ti porta spesso a dare risposte simili. Io esprimo un concetto con cinque frasi, non cinque concetti in cinque frasi diverse. Quello che succede è che si perde di vista il concetti di fondo e si fa solo un continuo batti e ribatti su cose che spesso diventano indipendenti. :birra:


I servizi di TP sono finanziati solo in minima parte dalle tasse, traggono risorse dal pagamento dell'utenza.

Come prima.
E quindi?

Non pago forse io (poco o tanto importa poco) un servizio che non uso?
Non avrei diritto a lamentarmi?

Di0
02-07-2006, 18.34.51
Ma, in teoria, non dovrebbe essere possibile smettere di pagare il canone facendosi togliere le attaccature dell'antenna TV?

Alceo
02-07-2006, 18.36.01
Ma, in teoria, non dovrebbe essere possibile smettere di pagare il canone facendosi togliere le attaccature dell'antenna TV?

Ci avevo pensato anche io, ma poi mi sono ricordato che le antennine portatile funzionano bene lo stesso.

Di0
02-07-2006, 18.37.05
Ci avevo pensato anche io, ma poi mi sono ricordato che le antennine portatile funzionano bene lo stesso.

Infatti. :asd:

Ma queste non c'è modo di controllarle, mentre l'impianto fisso sì. ;)

Alceo
02-07-2006, 18.40.09
Ma queste non c'è modo di controllarle, mentre l'impianto fisso sì. ;)


In realtà un modo per controllare c'è.
Come ho già detto in Inghilterra ci sono dei camioncini appositi che possono individuare un televisore acceso. Hanno un'antenna sul tetto e la direzionano verso le finestre degli appartamente da controllare.

Ogni volta che passava vicino alla casa dello studente era tutto un allarme e gente che staccava la spina per non essere presa.

Di0
02-07-2006, 18.43.48
In realtà un modo per controllare c'è.
Come ho già detto in Inghilterra ci sono dei camioncini appositi che possono individuare un televisore acceso. Hanno un'antenna sul tetto e la direzionano verso le finestre degli appartamente da controllare.

Ogni volta che passava vicino alla casa dello studente era tutto un allarme e gente che staccava la spina per non essere presa.

Minchia, pieno effetto 1984! :asd:

EDIT: Che poi, scusa, ma io posso anche avere un televisore e usarlo SOLO per vedere videocassette e DVD! Quindi, se mi faccio staccare l'antenna, non vedo perché dovrei continuare a pagare le tasse sulla ricezione.

Peter Pan
02-07-2006, 18.49.17
Quello che non capisco è proprio che risposta sia la tua quando mi scrivi "Con quei soldi pagano anche "L'Isola dei Famosi"." oppure "Perché sono già abbastanza impegnato a protestare perché pago per un servizio che trovo scadente in tutto." in relazione ai quote da te riportati.



Sepmlice: io trovo i prodotti RAI degli ultimi 5 anni alquanto scadenti e inutili.
La televisione pubblica dovrebbe fare trattenimento intelligente e offrire appunto un migliore servizio di informazione al pubblico, anziché mettersi nel gioco della concorrenza, abbassandosi alle volte sotto il livello della concorrenza.

Tu dici che con il canone non si dovrebbe pagare l'orchestra RAI.
Io dico che prima di arrivare a questo, occorrerebbe fare tante altre cose più importanti.

Poi, il tuo discorso continua a reggere sul concetto individualista di tassa, che esula dal principio di stato nazionale. Per questo ti risulta ostico il mio punto di vista.


Del resto il tuo modo di rispondere a pezzi ti porta spesso a dare risposte simili.

La mia è una questione di chiarezza.


Io esprimo un concetto con cinque frasi, non cinque concetti in cinque frasi diverse. Quello che succede è che si perde di vista il concetti di fondo e si fa solo un continuo batti e ribatti su cose che spesso diventano indipendenti.

Ognuno ha il suo stile. Questo è il mio.


E quindi?

E quindi che Alcio, io ho detto dov'è la questione, se l'hai mancata che vuoi da me? :p


Non pago forse io (poco o tanto importa poco) un servizio che non uso?
Non avrei diritto a lamentarmi?

Hai tutto il diritto di lamentarti. Ma ricordati che tante altre persone hanno pagato i servizi di cui tu fai uso pur senza averli mai utilizzati.
Tipo, un contadino di provincia che ha pagato anche per l'asfalto che tu percorri in bicicletta e lui no.
Se loro non lo avessero fatto, tu all'occorrenza ti saresti attaccato al cazzo.

Peter Pan
02-07-2006, 18.50.21
Ma, in teoria, non dovrebbe essere possibile smettere di pagare il canone facendosi togliere le attaccature dell'antenna TV?

No, puoi decidere di non pagare il canone con il modernissimo sistema di insaccare nella juta il televisore.

Alceo
02-07-2006, 19.02.07
La mia è una questione di chiarezza.

Ognuno ha il suo stile. Questo è il mio.

E quindi che Alcio, io ho detto dov'è la questione, se l'hai mancata che vuoi da me? :p


Ok Peter, inutile continuare.

Ti porto un esempio a spiegazione di un concetto. Non consideri il concetto ma puntualizzi su questioni dell'esempio che non riguardano il concetto stesso.
Ti si fa notare ciò e rispondi che sono gli altri che lo mancano (con o senza faccine).

Capisco che è il tuo stile, contesto invece il fatto che porti chiarezza. Del resto se molti hanno problemi a scambiare opinioni con te (e non mi riferisco ad una questione di posizioni ma proprio d'esposizione) un motivo ci sarà.

Se vuoi maggiori chiarimenti sul "metodo" sono disposto a spiegarmi meglio via PM.
Per quanto riguarda il concetto abbandono.

:birra: fresca per l'estate

Peter Pan
02-07-2006, 19.21.23
...

Ok, reitero l'argomento perché se ti sei appigliato così tanto alla forma credo ti sia sfuggito la sostanza.

Hai tutto il diritto di lamentarti. Ma ricordati che tante altre persone hanno pagato i servizi di cui tu fai uso pur senza averli mai utilizzati.
Tipo, un contadino di provincia che ha pagato anche per l'asfalto che tu percorri in bicicletta e lui no.
Se loro non lo avessero fatto, tu all'occorrenza ti saresti attaccato al cazzo.

Credi sia più chiaro così?

Di0
02-07-2006, 21.20.28
No, puoi decidere di non pagare il canone con il modernissimo sistema di insaccare nella juta il televisore.

Figooooo! Meno male che siamo nel 2006, perché questo sistema è davvero troppo ooold-fashioned! :asd:

Fabio
02-07-2006, 21.22.58
Con quei soldi pagano anche "L'Isola dei Famosi".

No. Programmi come quelli di intrattenimento sono INTERAMENTE finanziati dalla pubblicità. Il canone serve per mantenere tutto ciò che è di pubblico servizio, dai servizi informativi a tutto quello che c'è attorno e via dicendo. Tutto quello che non è pubblico servizio, viene pagato con la pubblicità, punto e basta. Mettetevelo in testa.

Peter Pan
02-07-2006, 23.55.45
Tutto quello che non è pubblico servizio, viene pagato con la pubblicità, punto e basta. Mettetevelo in testa.

Ok, quindi anche "Domenica IN" è pagato dagli sponsor e non dai contriubenti?
Io questo non lo so e vorrei informarmi. Hai delle fonti a cui fare riferimento?

Inoltre, ho riletto il tutto e devo dire che Alcio non ha tutti i torti: sono stato un po' ostico e chiedo venia.

Il fatto che volevo sottolineare è che alla RAI ci sono tanti programmi, compresi quelli di intrattenimento, che interessano fasce di pubblico e non tutto il bacino d'utenza.
Io ho fatto l'esempio dell'Isola perché qui a casa nostra non la guardiamo, non ci interessa così come non ci interessano gli altri reality e altri programmi di intrattenimento come, ad esempio, l'appositamente citato "Domenica IN".

Sono programi che non vediamo perché non incontrano i nostri interessi e le nostre esigenze.
Noi li paghiamo comunque con il canone?

Fabio
03-07-2006, 00.02.14
Ok, quindi anche "Domenica IN" è pagato dagli sponsor e non dai contriubenti? Io questo non lo so e vorrei informarmi. Hai delle fonti a cui fare riferimento?

Su Domenica In, ad essere sincero, non lo so. Ma credo che, in quanto facente parte dei programmi di intrattenimento, almeno negli ultimi anni, sia stato finanziato dalla pubblicità. Fonti non ne ho, in quanto sono informazioni che ho appreso parlando con persone che lavorano nell'azienda in questione, con cui mi è capitato di conversare spesso e volentieri negli ultimi mesi.

Peter Pan
03-07-2006, 00.59.09
Fonti non ne ho, in quanto sono informazioni che ho appreso parlando con persone che lavorano nell'azienda in questione, con cui mi è capitato di conversare spesso e volentieri negli ultimi mesi.

Ok. Prendo atto dell'informazione :)

Comunque, ribadisco il concetto che molti pagano il canone senza apprezzare molti dei contenuti offerti.

E giacchè ci siamo: PM!

bounty
03-07-2006, 12.44.11
Cosa autoradio? tassa? quale tassa?
anni fa se possedevi un autoradio dovevi pagare una tassa
adesso se non sbaglio è compresa nel bollo dell'auto,o così mi hanno detto;anche se mi sembra strano perchè ci sono auto che non ce l'hanno l'autoradio...BOH!

perladiluna
03-07-2006, 13.17.30
SKY tutta la vita.....
--------------------------------------------------------------------------
COME NON PAGARE IL CANONE RAI


Se già pagate il cosiddetto "abbonamento" per non pagarlo più le regole del Re (...) non sono praticamente cambiate, l'R.D.L. n. 246 del 21 Febbraio 1938 prevede infatti solo due possibilità (cose dell'altro mondo...):

1 - denuncia di cessione del televisore a terzi (che subentrano nel cosiddetto "abbonamento");
2 - suggellazione (sigillazione) dell'intero televisore!

1 - Cessione del televisore a terzi:
In questo caso è sufficiente compilare la cartolina D (B se è recente) precompilata allegata al libretto di "abbonamento" nella parte 1 indicando i dati del nuovo possessore o detentore*, ed inviarla SENZA BUSTA in Raccomandata con Ricevuta di Ritorno entro il 31 Dicembre. Meglio farlo almeno qualche settimana prima perché in qualche caso hanno avuto il coraggio di contestare che è pervenuta dopo il termine.


2 - Suggellazione del televisore:
E' il sistema più usato. Basta versare Euro 5,16 a mezzo Vaglia Postale Interno indirizzato a:
S.A.T. - CASELLA POSTALE 22 - 10121 TORINO
indicando la causale "diritti per spese chiusura apparecchio televisivo, ruolo n. XXXXXXX"
il numero di ruolo è indicato nel libretto di abbonamento e nei bollettini di pagamento del canone.
Compilare la solita cartolina D (B se è recente) allegata al libretto di abbonamento nella parte 2, indicando il numero del Vaglia, la data del Vaglia e la data, firmate e fate una fotocopia, inviate la cartolina in Raccomandata con Ricevuta di Ritorno senza busta, almeno qualche settimana prima del 31 Dicembre. Conservate la ricevuta della Raccomandata e la fotocopia.
Quando riceverete la cartolina di ritorno, spedite in Raccomandata con Ricevuta di Ritorno il libretto di abbonamento, avendo cura di togliere le ricevute dei versamenti che avete corrisposto alla rai negli ultimi 10 anni.
Tempo totale 15 minuti!

Se non avete il libretto di abbonamento è possibile, dopo aver fatto il solito Vaglia Postale, spedire una lettera stavolta in busta chiusa Raccomandata con Ricevuta di Ritorno, al solito indirizzo:
S.A.T. - CASELLA POSTALE 22 - 10121 TORINO
con il seguente testo:

Spett. S.A.T. - CASELLA POSTALE 22 - 10121 TORINO

Il sottoscritto chiede la cessazione del Canone TV e chiede di far suggellare il televisore (N° di Ruolo .......................... ) a colori detenuto presso la propria abitazione. A tale scopo ha corrisposto l’importo di Euro 5,16 a mezzo vaglia postale n° ....................... del ....../......./20...... sul quale ha indicato il numero di ruolo dell’abbonamento. Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art. 2 e 8 della L. 241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire la S.A.T. ai fini del completamento di quanto disposto dall’art. 10 del R.D. n. 246 del 21/02/1938.

Cognome .................................................. ......... Nome.............................................. .............

Via .................................................. ... Città .................................................. ... CAP .............

Data .....................................

Firma .....................................

E' più facile di quel che può sembrare e vedrete che ben difficilmente verranno a sigillarvi il televisore.
Se anche venissero non possono entrare senza mandato e se proprio siete buoni, fategli fare l'operazione fuori, in mezzo alla strada se necessario. In un secondo tempo la suggellazione ovviamente può essere tolta, previa richiesta scritta, e facendo ovviamente ripartire il canone.
L'operazione di suggellazione prevista dalla legge è incredibile: personale della Guardia di Finanza dovrebbero venire (senza necessariamente entrare in casa) per racchiudere il famigerato apparecchio televisivo dentro un sacco di juta adeguatamente sigillato. Nella realtà dei fatti ciò non accade più, al nostro povero Stato conviene in ogni caso lasciare che i televisori restino nelle case ben accesi, per controllare per bene l'informazione dei suoi sudditi.

Non chiedete di sigillare i soli canali RAI ! Qualcuno in buona fede ha aggiunto questa frase nella cartolina D o tramite lettera, con risultato che la S.A.T. ha considerato NULLA la richiesta, procedendo con le richieste dei pagamenti + mora + interessi...
Sappiamo bene che questa sarebbe come minimo una cosa sensata in democrazia, visto che nessuno ha chiesto alla RAI di emanare le sue onde nelle nostre abitazioni. Purtroppo per la legge basta il solo possesso o la detenzione di un televisore qualsiasi, (anche se nella vostra zona la RAI non si ricevesse, anche se il televisore fosse guasto !) per far scaturire l'obbligo del canone imposto, fino ad arrivare al pignoramento.


LA RAI AMMETTE: 253.426 LE DISDETTE NEL 1997 !

La campagna anti-RAI sta avendo i suoi effetti: per la prima volta in 43 anni, il saldo nuovi abbonati-disdette è stato nel 1997 NEGATIVO per una perdita totale di 45.000 "abbonati", causata da ben 253.426 disdette al canone e pervenute guarda un po'... quasi tutte dalla Padania!
Meditiamo, e divulghiamo per difendere il nostro diritto all'informazione !

IN BREVE

Come disdire correttamente il canone Televisivo

1. Chi intende disdire, deve prima accertarsi di aver pagato per intero il canone dell’anno in corso e di non avere altre pendenze con IL S.A.T.. (Sportello Abbonamenti Tv, fino a due anni fa si chiamava Urar tv).

2. E’ necessario possedere il libretto di abbonamento, per cui, chi non lo ha, deve farne richiesta con raccomandata ricevuta di ritorno all’ente suddetto, specificando il nominativo del titolare richiedente, l’indirizzo e il numero di ruolo dell’abbonamento che troverete sui bollettini prestampati che. vi inviano a casa per il pagamento. (conservate una fotocopia della lettera che invierete al S.A.T.)

3. Versare 5,16 euro con vaglia postale (IMPORTANTE: IL VAGLIA NON E’ IL BOLLETTINO ORDINARIO), specificando nella causale del versamento “per disdetta canone numero di ruolo: scrivete il vostro numero di ruolo”. Beneficiario del versamento è il S.A.T., casella postale 22, 10121 TORINO. L'agenzia di pagamento è: TORINO VAGLIA E RISPARMI (non sempre il vaglia richiede questa specificazione).

4. Staccare dal libretto la cartolina “d” , (la “b” se il vostro libretto e’ recente) intitolata “denuncia di cessazione dell’abbonamento tv”.

Barrare la casella 2 che riporta la richiesta di suggellamento. Quindi compilare gli spazi in bianco riportando il numero del vaglia e la data del versamento.

Più sotto, trovate lo spazio per la data di spedizione della cartolina, riportatela e apponete la vostra firma.

Sul retro della cartolina riportare nome cognome e indirizzo del titolare che intende disdire. Correggete inoltre il vecchio indirizzo URAR TV in SAT.

Fate fotocopia della cartolina (davanti e dietro). L’originale della cartolina va spedito senza imbustare con raccomandata ricevuta ritorno all’indirizzo già stampato.

5.Quando riceverete la cartolina di ritorno, (comunque non aspettate oltre il 31 dicembre) spedite con raccomandata ricevuta ritorno il libretto di abbonamento, avendo cura di togliere le ricevute dei versamenti che avete corrisposto alla rai nel corso degli ultimi 10 anni.

Tutta la procedura va eseguita entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno in corso.

--------------------------------------------------------------------------

Di0
03-07-2006, 13.24.22
Certo, considerato il fatto che, senza mandato, la G.d.F. in casa non entra e a loro basta avere "in pasto" un televisore, se anche dovesse accadere l'impensabile, si potrebbe sempre dar loro in sacrificio la classica "TV bianco e nero scassata del nonno che usavamo al mare 15 anni fa" e che tutti conserviamo di certo in uno scatolone in fondo al garage... :asd:

mVm
03-07-2006, 13.46.46
La tassa sulla tv è tale solo da qualche anno. Un tempo il canone lo si pagava in quanto fruitori di un servizio, quello televisivo appunto. Quei soldi servivano a finanziare la televisione in toto, non solo la "quota" di servizio pubblico (i programmi di intrattenimento non sono mica nati con la Endemoll :) ). Erano i tempi, per altro, in cui la pubblicità occupava una quota marginale dei palinsesti.

Con la diffusione delle emittenti private, sostenute totalmente dagli introiti pubblicitari e per questo definite "commerciali", la tv di stato ha cominciato a doversi confrontare con il principio della concorrenza. Lasciando stare le motivazioni per cui un utente sceglieva "Il Gioco dei Nove" invece di "Tribuna politica", gli amministratori RAI si accorgevano che una parte degli utenti preferiva fruire del servizio offerto da altri. E ciò poteva significare minori introiti connessi con le possibili disdette al canone. La soluzione fu quella che conosciamo ora: pagare il canone a prescindere (cioè anche se non accendi la televisione e quindi non fruisci di nessun servizio).

La ricostruzione e le considerazioni le ho fatte superficialmente e a memoria, senza documentarmi su date, promotori, testi di legge e altri cazzi. La tassa sugli apparecchi tv è una cazzata che non merita tanto approfondimento, imho, in quanto motivata da considerazioni, per chi la decise, di tipo protezionistico.

Peter Pan
03-07-2006, 14.09.43
SKY tutta la vita

Sì? E dove te la vedi, nel microonde? :p

Per vedere SKY hai bisogno di un televisore, se hai un televisore paghi il canone.

MarcoLaBestia
03-07-2006, 14.10.55
Sì? E dove te la vedi, nel microonde? :p

Per vedere SKY hai bisogno di un televisore, se hai un televisore paghi il canone.Con Fastweb è possibile vederla sul pc. (non so se si può anke con altra roba)

come la mettono in quel caso?

TheMax
03-07-2006, 14.17.27
Con Fastweb è possibile vederla sul pc. (non so se si può anke con altra roba)

come la mettono in quel caso?

Ok, ma quanto è estesa la rete fastweb??????

:tsk:

perladiluna
03-07-2006, 14.39.27
Sì? E dove te la vedi, nel microonde? :p

Per vedere SKY hai bisogno di un televisore, se hai un televisore paghi il canone.

Io ho il televisore ma non pago il canone, ora quando compri un televisore non sei obbligato a dare i tuoi dati (io non li ho dati) , quindi puoi avere il televisore e mettere sky, oltretutto quando fai l'abbonamento basta che cecchi la casellina che non autorizzo il trattamento dei tuoi dati, e non ti succederà nulla......ho lavorato in questo settore per tre anni...:sisi:

Peter Pan
03-07-2006, 15.07.42
come la mettono in quel caso?

Il PC è apparecchio adattabile a ricevere il segnale, quindi, rientra nella tassazione.


Io ho il televisore ma non pago il canone

Sei capofamiglia o sei ancora sullo stato di famiglia dei tuoi?
E poi, che tu abbia il televisore e non paghi il canone, non vuol dire che sei esentata dal pagarlo: sai cosa significa evasione? :p


ora quando compri un televisore non sei obbligato a dare i tuoi dati (io non li ho dati)

I negozianti non sono obbligati a verificare se sei in regola o meno: sono problemi del cliente.
Sarebbe come dire che i venditori di auto si accertano che il cliente abbia la patente o meno: che interessa a loro?
Io compro l'auto, esco dal negozio e stiro un pedone: non è colpa del concessionario. Così, io compro un televisore e non pago il canone: non è colpa del negoziante.


oltretutto quando fai l'abbonamento basta che cecchi la casellina che non autorizzo il trattamento dei tuoi dati, e non ti succederà nulla......ho lavorato in questo settore per tre anni...

Questo non credo ti metta in regola da eventuali controlli della GdF.

Fabio
03-07-2006, 15.18.03
Con Fastweb è possibile vederla sul pc. (non so se si può anke con altra roba)
come la mettono in quel caso?

In teoria, a quanto si diceva, adesso anche i TVfonini potrebbero essere considerati apparecchi televisivi, visto che permettono la ricezione di programmi TV.

Peter Pan
03-07-2006, 15.20.29
In teoria, a quanto si diceva, adesso anche i TVfonini potrebbero essere considerati apparecchi televisivi, visto che permettono la ricezione di programmi TV.

Mica teoria. La normativa parla chiaro:

Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246 pagare il canone di abbonamento TV. Trattandosi di un'imposta sul possesso o sulla detenzione dell'apparecchio, il canone deve essere pagato indipendentemente dall'uso del televisore o dalla scelta delle emittenti televisive. (http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/canone.asp#CosaChi)



(Eh sì, avete letto bene: LEGGE DEL 1938!!! REGIO DECRETO LEGGE!!!! Promulgata dal Re!!! Ma si può essere così antichi? Il Re che ha tassato i telefonini! Questo è un paradosso temporale! :asd: )

Fabio
03-07-2006, 15.24.58
Mica teoria. La normativa parla chiaro.

Al momento è ancora una teoria, visto che alla fine, quando si compra un TVfonino, nessuno chiede quello che si chiede solitamente quando si acquista una TV. Per cui, attualmente, è ancora teoria. :asd:

perladiluna
03-07-2006, 15.42.39
Sei capofamiglia o sei ancora sullo stato di famiglia dei tuoi?
E poi, che tu abbia il televisore e non paghi il canone, non vuol dire che sei esentata dal pagarlo: sai cosa significa evasione? :p



...certo che so cosa significa evasione, vivo da sola, non sono a carico dei miei, eppure non mi è mai arrivato da pagare il canone, non sto evadendo proprio nulla.



I negozianti non sono obbligati a verificare se sei in regola o meno: sono problemi del cliente.
Sarebbe come dire che i venditori di auto si accertano che il cliente abbia la patente o meno: che interessa a loro?
Io compro l'auto, esco dal negozio e stiro un pedone: non è colpa del concessionario. Così, io compro un televisore e non pago il canone: non è colpa del negoziante..

Infatti non ho detto che il negoziante deve contrallare se io sia in regola o meno...Fino ad un tot di anni fa, eri obbligato a dare i tuoi dati all'acquisto del televisore per poi pagare il canone rai. Ora non è più obbligatorio......

Peter Pan
03-07-2006, 15.53.56
Fino ad un tot di anni fa, eri obbligato a dare i tuoi dati all'acquisto del televisore per poi pagare il canone rai. Ora non è più obbligatorio......

Sì, per fortuna adesso abbiamo il diritto di tenere per noi i nostri dati personali, senza doverli più elargire a chiunque.

lorys80
04-07-2006, 07.29.54
Io nn hgo mai pagato il canone e mai lo paghero perche nn lo trovo giustop e un mio bene e una "tassa" come la vogliono fare intedere loro nn la pago.
Il punto e semplivce e cambiata la formula la cosa e sempre la stessa viene sempre chiamato "Canone di abbonamento tv" X abbonamento tv si tratta di un contratto che l'utente stabilisce con il datore del servizio nn una tassa da pagare la formula e cambiata ma finche trimane la parola abbonamento e cosi che funziona

Alceo
04-07-2006, 11.35.52
Io nn hgo mai pagato il canone e mai lo paghero perche nn lo trovo giustop e un mio bene e una "tassa" come la vogliono fare intedere loro nn la pago.
Il punto e semplivce e cambiata la formula la cosa e sempre la stessa viene sempre chiamato "Canone di abbonamento tv" X abbonamento tv si tratta di un contratto che l'utente stabilisce con il datore del servizio nn una tassa da pagare la formula e cambiata ma finche trimane la parola abbonamento e cosi che funziona


Senza canone secondo te come pagherebbero gli attuali servizi che vengono finanziati con il canone?

mVm
04-07-2006, 13.23.53
Senza canone secondo te come pagherebbero gli attuali servizi che vengono finanziati con il canone?

Diciamo che forse in primo luogo andrebbe accertato se i servizi finanziati dal canone sono proprio quelli che l'utente vuole, visto che li paga. E magari, ancor prima, capire bene quali siano. :)

BaRaBbA.
04-07-2006, 13.59.39
ma se uno nonostante gli avvisi di pagamento ,ignorandoli completamente cosa puo' succedere? ti sequestrano la tv? ti fanno una multa?
ma io posso anche non averla la televisione,loro perche' ti spediscono i bollettini da pagare? come fanno a saperlo?

Alceo
05-07-2006, 12.09.31
Diciamo che forse in primo luogo andrebbe accertato se i servizi finanziati dal canone sono proprio quelli che l'utente vuole, visto che li paga. E magari, ancor prima, capire bene quali siano. :)


Quindi con le tasse (questo è il canone, una tassa inìdiretta) bisognerebbe finanziare solo i servizi che l'utente vuole?


La mia domanda prima, comunque, aveva come fine il far capire che (a meno di eliminarli del tutto) tali servizi verrebbero finanziati con altre forme di tassazione e quindi sempre da noi.
Di fatto non pagare il canone significherebbe pagarlo lo stesso in altro modo.

blamecanada
05-07-2006, 12.18.27
Io nn hgo mai pagato il canone e mai lo paghero perche nn lo trovo giustop e un mio bene e una "tassa" come la vogliono fare intedere loro nn la pago.
Il punto e semplivce e cambiata la formula la cosa e sempre la stessa viene sempre chiamato "Canone di abbonamento tv" X abbonamento tv si tratta di un contratto che l'utente stabilisce con il datore del servizio nn una tassa da pagare la formula e cambiata ma finche trimane la parola abbonamento e cosi che funziona
Evadere le tasse è uguale a rubare, poiché chi paga è costretto a farlo anche per chi non lo fa.
Il fatto che non si trovi giusta la tassa non è un buon motivo per evaderla, anche perché è una comoda scusa con la quale ci si può giustificare per il non pagamento di qualsiasi cosa...

Dalmo
05-07-2006, 12.57.06
Ma scusate ma se la RAI è convinta di essere una televisione di alta qualità perchè non diventa Pay TV e non va fuori dai maroni?
La realtà è che sanno che i loro programmi li seguono quasi sempre i vecchi e basta, quindi avere lo stato che copre i loro sprechi obbligando i cittadini a pagare per un servizio che magari non han richiesto è ridicolo.
Diventino una Pay TV o una TV Commerciale e la finiscano con il loro insulso canone, 99€ per finanziare reti di comunisti come RAI 3 o le cazzate di Milly Carlucci proprio mi stanno sullo stomaco.
Se dipendesse da me il canone rai lo pagherebbe il gatto.

Peter Pan
06-07-2006, 01.24.22
ma se uno nonostante gli avvisi di pagamento ,ignorandoli completamente cosa puo' succedere? ti sequestrano la tv? ti fanno una multa?
ma io posso anche non averla la televisione,loro perche' ti spediscono i bollettini da pagare? come fanno a saperlo?

Scattano le sanzioni (http://www.abbonamenti.rai.it/Speciali/sanzioni.asp).

ghaladh
06-07-2006, 09.49.23
Mi ricordo i tempi in cui la pubblicità era relegata a certi momenti concentrati (inizio film, inter-tempo e fine del film). Ora, oltre ai citati momenti pubblicitari, la rai ha inserito 3 interruzioni pubblicitari per ogni tempo del film, una in meno delle reti mediaset. Perché dovrei pagare per un servizio di qualità inferiore a quello delle reti private gratuite, dovendo subire quasi lo stesso ritmo pubblicitario? Fatemi vedere dei programmi degni (e senza pubblicità o censura) e io sarò il primo a far la fila in posta per pagare il canone.

BaRaBbA.
06-07-2006, 11.49.35
Scattano le sanzioni (http://www.abbonamenti.rai.it/Speciali/sanzioni.asp).


pero' devono venire ad accertarsi che io abbia un televisore in casa...
perche0 a quanto pare gli avvisi di pagamento arrivano a tutti


non voogliooo pagareeeee