PDA

Visualizza versione completa : [GIUSTIZIA]Guantanamo



Peter Pan
29-06-2006, 22.01.57
Ennesima burrasca per l'amministrazione Bush.
Dopo le proteste di Amnesty International, si esprime ora la Corte Suprema degli Stati Uniti:

La Corte suprema degli Stati Uniti ha stabilito che il presidente americano George W. Bush non aveva l'autorita' per istituire i tribunali militari per giudicare i presunti terroristi rinchiusi a Guantanamo.

[...]

Nel decidere l'istituzione di una giustizia militare speciale per i detenuti di Guantanamo, l'amministrazione Bush ha violato la Convenzione di Ginevra.

[...]

La sentenza riguarda il caso specifico di Salim Ahmed Hamdan, uno yemenita detenuto a Guantanamo da quattro anni con l'accusa di essere un militante di al Qaida. Hamdan, che sarebbe stato l'autista di Osama bin Laden, il mandante delle stragi terroristiche dell'11 settembre 2001, si è dichiarato innocente e chiede che le prove della sua detenzione siano esaminati da una corte civile.

(http://www.rainews24.rai.it/Notizia.asp?NewsID=62633)

Bush: non mettero' per strada degli assassini

Domanda: se è risaputo che gli arresti dei detenuti sono stati fatti arbitrariamente senza mai uno straccio di prove e senza che essi abbiano mai avuto in 4 anni la possibilità di discolparsi, chi li ha dichiarati assassini? :mumble:

Wils0n
29-06-2006, 22.07.07
questa volta l'ha presa di brutto nel culo :sisi: ...



Suvvia pero'... magari non saranno tutti assassini, ma di certo non sono dei santi senza colpe.

Peter Pan
29-06-2006, 22.10.07
Suvvia pero'... magari non saranno tutti assassini, ma di certo non sono dei santi senza colpe.

In un modo o nell'altro, chi di noi lo è?

Eppure, aspettiamo uno straccio di processo prima di esprimere giudizi su persone e fatti di cui non abbiamo la benché minima ombra di conoscenza?

lord_of_chaos
29-06-2006, 22.13.56
:asd: che sia la giustizia divina?

"i suoi avvocati stanno studiano le opzioni 'per andare avanti' e 'lavorare con il Congresso' "
Un modo come un altro per dire "gli stiamo salvando il culo da una decina di negri in calore?"

Wils0n
29-06-2006, 22.14.46
Eppure, aspettiamo uno straccio di processo prima di esprimere giudizi su persone e fatti di cui non abbiamo la benché minima ombra di conoscenza?


Loro ora sono considerati come prigionieri di guerra, ma alla fine dei conti chi diavolo e' che li giudichera' ?

Ape_Africanizzata
29-06-2006, 22.15.38
Non cantate vittoria,il caso dovrà essere riesaminato da un tribunale federale.


Dai che a Giorg Daboliù gli va bene anche stavolta.

Ape_Africanizzata
29-06-2006, 22.17.56
Domanda: se è risaputo che gli arresti dei detenuti sono stati fatti arbitrariamente senza mai uno straccio di prove e senza che essi abbiano mai avuto in 4 anni la possibilità di discolparsi, chi li ha dichiarati assassini? :mumble:


Nessuno li ha dichiarati assassini.O meglio,gran parte dei detenuti di Guantanamo sono etichettati con l'etichetta di "nemici combattenti"...probabilmente nemici dei governi che gli Usa vogliono "appoggiare".


Sul chi li abbia dichiarati tali,credo l'amministrazione Bush o Bush stesso,che in queste cose,e si sa,fa il bello e il cattivo tempo.

Peter Pan
29-06-2006, 22.25.19
Loro ora sono considerati come prigionieri di guerra, ma alla fine dei conti chi diavolo e' che li giudichera' ?

La Corte Internazionale di Giustizia delle Nazioni Unite.

Peter Pan
29-06-2006, 22.26.23
Nessuno li ha dichiarati assassini.

E perché Bush allora li definisce assassini? :confused:
Chi hanno ammazzato?

Ape_Africanizzata
29-06-2006, 22.31.25
E perché Bush allora li definisce assassini? :confused:
Chi hanno ammazzato?
Dai che ti ho risposto un po' più giù...:D

Se poi vuoi andare a parare sul discorso "Imperialismo ameircano merda" posso anche appoggiarti,ma la risposta sta nel mio post precedente:D


edit: il loro status di prigionieri è "nemici combattenti",che poi Giorg Daboliù li definisca assassini non conta,è come quando spara le stronzate sui nemici della libertà e sull'Asse del Male

lord_of_chaos
29-06-2006, 22.57.38
Che siano assassini o prigionieri di guerra spero che almeno non vengano giustiziati.
Nessuno si dovrebbe prendere il diritto di uccidere un altro essere umano.



In ogni caso questa volta mi sembra che il presidente sia davvero nei guai e che difficilmente ne uscirà illeso,in ogni caso la sua credibilità diminuirà notevolmente agli occhi dei cittadini.
Staremo a vedere nei prossimi giorni le notizie riguardanti il processo...

Alceo
29-06-2006, 23.25.55
Loro ora sono considerati come prigionieri di guerra, ma alla fine dei conti chi diavolo e' che li giudichera' ?


Non sono riconosciuti prigioneri di guerra, altrimenti avrebbero dei diritti che non sono stati rispettati.
Sono stati dichiarati terroristi e punto.

E a mio parere l'aspetto più importante è proprio questo, rendersi conto che le regole, gli accordi, le convenzioni internazionali si possono cambiare o ignorare in ogni momento se ne abbiamo la forza e la convenienza.

E questo anche se contemporanemante ci dichiariamo i campioni della libertà e della giustizia (e magari in molti ci crediamo davvero).

P.S. Non è la prima volta che la corte suprema denuncia e si dichiara contro Guantanamo.

Di0
30-06-2006, 00.13.28
Non sono riconosciuti prigioneri di guerra, altrimenti avrebbero dei diritti che non sono stati rispettati.
Sono stati dichiarati terroristi e punto.


Questo è il nocciolo. Ogni regime ha bisogno dei suoi gulash (:asd:), nel bene e nel male. In questo caso, l'idea poteva rivelarsi funzionale se solo non fosse stata data tutta questa pubblicità alla cosa. L'errore è stato commesso nel momento in cui le telecamere hanno ripreso le tutine arancioni.
Se non avessero commesso questo sbaglio, avrebbero continuato a lavorare in maniera efficiente, ma finché ogni due mesi salta fuori un'indagine della corte suprema, un esposto delle magistrature competenti, un giornalista che denuncia una violazione dei diritti umani, è impossibile che una struttura simile abbia una qualsiasi utilità.

Se spettasse a me, la terrei aperta solo per dare qualcosa su cui far sfogare i giornalisti e gli attivisti dei vari Enti sparsi per il modo, ma mi preoccuperei di spostare i miei affari importanti altrove. ;)

destino
30-06-2006, 00.31.43
bellissimo microchip spia inserito tra 2 vertebre e liberi tutti, subito.

Khorne
30-06-2006, 00.43.18
microchip spia

Esplosivo a comando.

buggato.

Di0
30-06-2006, 01.00.57
Esplosivo a comando.

buggato.

:roll3:
No, vabbè, non sapete quanto la microelettronica sia sensibile ai campi magnetici?
Un bel giorno vanno a fare la spesa, passano tra i sensori anti-taccheggio e... BUM! Tipo lemmings. :asd:

EDIT: A pensarci bene, potrebbe essere la trama per un film. Vanno di moda queste storie, avrebbe successo. :sisi:

Wils0n
30-06-2006, 01.06.02
ammettendo che questi "poveretti" vengano accusati poi dopo dove li ficcano? dubito che un "Terrorista" duri a lungo in un carcere qualunque degli stati uniti....

Di0
30-06-2006, 01.12.33
ammettendo che questi "poveretti" vengano accusati poi dopo dove li ficcano? dubito che un "Terrorista" duri a lungo in un carcere qualunque degli stati uniti....

Questo è esclusivamente un problema loro. Non credo che il centro di guantanamo nasca nell'ottica di una futura detenzione, non avrebbe alcun senso: alcune persone là dentro non sono esistite o non ci sono entrate. Metterle in prigione sarebbe legittimarne la posizione, troppo rischioso (considerato che la maggior parte di esse hanno cittadinanze e passaporti di stati ritenuti amichevoli, sarebbe diplomaticamente difficoltoso).

Dopo che hanno parlato, è molto più semplice trattarli con un pio colpo di pistola, per uno stato cui la pena di morte è in vigore (e credo sia la pena nel caso di chi prende parte ad atti di terrorismo), non credo che questo rappresenti un problema morale di ordine troppo elevato. ;)

Wils0n
30-06-2006, 01.14.23
non credo che questo rappresenti un problema morale di ordine troppo elevato. ;)


e io che stavo cercando di farmi crescere una coscenza.... :tsk:




:asd:

Peter Pan
30-06-2006, 01.51.14
è come quando spara le stronzate sui nemici della libertà e sull'Asse del Male


Ieri mi sono ritrovato per le mani un vecchio libro di quando ero piccolo, una edizione dell'Iliade per ragazzi.
Non so, ho provato come un'infinita tristezza per me e per tutti gli esseri umani quando ho letto la parte in cui Agamennone litiga con Achille per Briseide, e durante il suo discorso, rinfaccia ad Agamennone di aver convinto tutti i principi greci a schierarsi con lui perché il rapimento di Elena era stato un affronto a tutta la Grecia.

E sì, una donna rapita al re, era stata presentata come un'offesa a tutta la nazione.

Vi ricorda nulla? A me la storia di tutto l'Occidente attaccato ha sempre fatto ridere di un riso amaro. Davvero patetico per quanto quel proclama a me suonasse falso.
Riproposto uguale dopo 4000 anni.

L'uomo cambierà mai?


:Un bel giorno vanno a fare la spesa, passano tra i sensori anti-taccheggio e... BUM!

E subito Bush: avete visto? Che vi avevo detto? Avevo ragione io a dire che erano terroristi!!! :asd:


Comunque secondo molte fonti, i prigionieri sono stati rastrellati in giro per il mondo, non solo in Iraq.

Peter Pan
30-06-2006, 01.56.11
EDIT: A pensarci bene, potrebbe essere la trama per un film. Vanno di moda queste storie, avrebbe successo. :sisi:


Eh si: già a Settembre ci toccherà sorbirci il dirottamento del quarto aereo, quello che per la cronaca le prime notizie dettero abbattuti dai caccia americani e qualche ora dopo dato per "precipitato". :azz:



ammettendo che questi "poveretti" vengano accusati poi dopo dove li ficcano? dubito che un "Terrorista" duri a lungo in un carcere qualunque degli stati uniti....


Ma figurati, a sta storia del "terrorismo" l'opinione pubblica americana non ci crede più.

UAranger
30-06-2006, 08.55.11
Ennesima burrasca per l'amministrazione Bush.
Dopo le proteste di Amnesty International, si esprime ora la Corte Suprema degli Stati Uniti:

La Corte suprema degli Stati Uniti ha stabilito che il presidente americano George W. Bush non aveva l'autorita' per istituire i tribunali militari per giudicare i presunti terroristi rinchiusi a Guantanamo.

[...]

Nel decidere l'istituzione di una giustizia militare speciale per i detenuti di Guantanamo, l'amministrazione Bush ha violato la Convenzione di Ginevra.

[...]

La sentenza riguarda il caso specifico di Salim Ahmed Hamdan, uno yemenita detenuto a Guantanamo da quattro anni con l'accusa di essere un militante di al Qaida. Hamdan, che sarebbe stato l'autista di Osama bin Laden, il mandante delle stragi terroristiche dell'11 settembre 2001, si è dichiarato innocente e chiede che le prove della sua detenzione siano esaminati da una corte civile.

(http://www.rainews24.rai.it/Notizia.asp?NewsID=62633)

Bush: non mettero' per strada degli assassini

Domanda: se è risaputo che gli arresti dei detenuti sono stati fatti arbitrariamente senza mai uno straccio di prove e senza che essi abbiano mai avuto in 4 anni la possibilità di discolparsi, chi li ha dichiarati assassini? :mumble:


Ci avevo scommesso vedendo ieri sera la notizia al tg......domani Peter apre una discussione :asd:

Angelo75
30-06-2006, 09.44.04
Se non altro è l'ennesima dimostrazione che la democrazia in America funziona alla grande e che Bush non è un pazzo al potere privo di controllo.


Ci avevo scommesso vedendo ieri sera la notizia al tg......domani Peter apre una discussione :asd:

Stesso pensiero :asd:

Alceo
30-06-2006, 11.45.47
Se non altro è l'ennesima dimostrazione che la democrazia in America funziona alla grande e che Bush non è un pazzo al potere privo di controllo.

Ed ora secondo te cosa succederà?
Bush riconoscerà finalmente lo status di prigioneri di guerra ai priogioneri?
Mescolerà le carte senza cambiare niente o cambierà davvero tutto?


Perché la democrazia sia veramente funzionante ci devono essere delle conseguenze in seguito a dichiarazioni simili?

Angelo, ti ricordi quali sono state le conseguenze quando le stesse autorità degli Stati Uniti hanno appurato e confermato che in Iraq non vi erano armi di distruzioni di massa?
Quali sono state le conseguenze sull'amministrazione che affermava il contrario e su ciò portava avanti una guerra?

Angelo75
30-06-2006, 11.49.24
Ed ora secondo te cosa succederà?
Bush riconoscerà finalmente lo status di prigioneri di guerra ai priogioneri?
Mescolerà le carte senza cambiare niente o cambierà davvero tutto?


Perché la democrazia sia veramente funzionante ci devono essere delle conseguenze in seguito a dichiarazioni simili?

Angelo, ti ricordi quali sono state le conseguenze quando le stesse autorità degli Stati Uniti hanno appurato e confermato che in Iraq non vi erano armi di distruzioni di massa?
Quali sono state le conseguenze sull'amministrazione che affermava il contrario e su ciò portava avanti una guerra?

Come ama dire il caro Peter: non ho mica il Palantir! Non so cosa accadrà. Stiamo a vedere.
Bush è ancora lì perchè è stato eletto democraticamente per la seconda volta. Secondo te chi meglio del popolo può giudicare l'operato di un presidente?

Di0
30-06-2006, 12.22.10
E subito Bush: avete visto? Che vi avevo detto? Avevo ragione io a dire che erano terroristi!!! :asd:


:roll3: :asd: :roll3: Giusto! :asd:

Comunque, per quanto riguarda il tuo primo discorso, peter, hai perfettamente ragione: ci sarà sempre una Elena per cui ammazzare e morire ed una Troia da conquistare (:asd:).
L'ho sempre pensato e continuerà ad essere così, finché esisterà l'uomo. E non è colpa di Bush & C., se non era lui era qualcun'altro.

@Alceo: non credo che rendere loro lo status di "prigionieri di guerra" sia così semplice. Non dimenticare che, come ha detto giustamente lo stesso peter, secondo molte fonti ci sono persone rastrellate in giro per il mondo, non solo in Iraq ed Afghanistan. Magari in paesi verso i quali non è mai stata dichiarata guerra, magari in paesi con cui si intrattengono rapporti pseudo amichevoli (penso alle persone catturate, a volte dalle stesse forza locali, nei territori ai confini del Pakistan).
Quindi non credi che una simile mossa creerebbe più problemi agli USA sul piano internazionale, di quanti alla fin fine non ne risolverebbe all'interno?
Considerando che, poi, la maggior parte delle critiche al centro di guantanamano vengono dall'estero (ovviamente oltre a queste della C. Suprema), credo non ne valga proprio la pena.

alcoolwarriors
30-06-2006, 12.32.17
Bush è ancora lì perchè è stato eletto democraticamente per la seconda volta. Secondo te chi meglio del popolo può giudicare l'operato di un presidente?

la storia.

e cmq ricordo che c'è stato un precedente per cui è partito l'impeachment perchè aveva spergiurato in proposito di un pompino, mentre per chi mente sulle cause di una guerra le conseguenze sono state nulle.

Alceo
30-06-2006, 12.36.18
Come ama dire il caro Peter: non ho mica il Palantir! Non so cosa accadrà. Stiamo a vedere.
Bush è ancora lì perchè è stato eletto democraticamente per la seconda volta. Secondo te chi meglio del popolo può giudicare l'operato di un presidente?

Non hai risposto alle mie domande dirette e tanto meno a quella diretta.

Hai (giustamente) elogiato la democrazia americana che ha dimostrato come una parte dello stato è capace di essere critica nei confronti dell'altra (fosse successo in Italia una cosa simile avremmo sentito parlare di ingerenza della magistratura nella politica, toghe politicizzate, etc. etc.).

Ma non credi che per dire che funzioni "alla grande" tale azioni dovrebbero comportare anche una conseguenza?


@Alceo: non credo che rendere loro lo status di "prigionieri di guerra" sia così semplice. Non dimenticare che, come ha detto giustamente lo stesso peter, secondo molte fonti ci sono persone rastrellate in giro per il mondo, non solo in Iraq ed Afghanistan. Magari in paesi verso i quali non è mai stata dichiarata guerra, magari in paesi con cui si intrattengono rapporti pseudo amichevoli (penso alle persone catturate, a volte dalle stesse forza locali, nei territori ai confini del Pakistan).
Quindi non credi che una simile mossa creerebbe più problemi agli USA sul piano internazionale, di quanti alla fin fine non ne risolverebbe all'interno?
Considerando che, poi, la maggior parte delle critiche al centro di guantanamano vengono dall'estero (ovviamente oltre a queste della C. Suprema), credo non ne valga proprio la pena.

Concordo con quello che dici. E mi complimento con te per aver saputo predire il probabile futuro senza avere il Palantir. :.

Era un modo per far ragionare ad Angelo su come anche l'America sia molto lontana da quella democrazia che funziona "alla grande" che alcuni pensano sia.

Ape_Africanizzata
30-06-2006, 12.53.38
non credo che rendere loro lo status di "prigionieri di guerra" sia così semplice. Non dimenticare che, come ha detto giustamente lo stesso peter, secondo molte fonti ci sono persone rastrellate in giro per il mondo, non solo in Iraq ed Afghanistan. Magari in paesi verso i quali non è mai stata dichiarata guerra, magari in paesi con cui si intrattengono rapporti pseudo amichevoli (penso alle persone catturate, a volte dalle stesse forza locali, nei territori ai confini del Pakistan).
Quindi non credi che una simile mossa creerebbe più problemi agli USA sul piano internazionale, di quanti alla fin fine non ne risolverebbe all'interno?
Considerando che, poi, la maggior parte delle critiche al centro di guantanamano vengono dall'estero (ovviamente oltre a queste della C. Suprema), credo non ne valga proprio la pena.


Ancora una volta,lo status di prigionieri di guerra non essite.O almeno,non riguarda i detenuti di Guantanamo.

I detenuti di Guantanamo sono stati più volte nominati sotto la nuova fattispecie di "nemici combattenti",il che poco centra col prigioniero di guerra in quanto il carcere di Guantanamo si inserisce nel più vasto quadro d'insieme della lotta globale al terrorismo.Per questo vengono incarcerati cittadini o sospetti terroristi da ogni parte del mondo,con buona pace degli stati che hanno rapporti pseudo amichevoli con gli Usa...Una volta attribuito quel tipo di status ai prigionieri,poco si può fare.

Di0
30-06-2006, 12.54.43
Era un modo per far ragionare ad Angelo su come anche l'America sia molto lontana da quella democrazia che funziona "alla grande" che alcuni pensano sia.

Ah, già. La democrazia. Una grande bella idea. La parola l'hanno inventata i Greci, giusto? Poco male.
Seppur mi renda conto che qualcosa lì non vada come dovrebbe (e non ci vuole Pico de La Mirandola per capirlo), in questo frangente preferisco farne un discorso di efficacia. Non sappiamo nè io, nè tu nè i giornalisti se quella base (o altre strutture simili che devono pur esserci) serve a qualcosa, se ha dato risultati tangibili nella cosidetta "lotta al terrorismo", ovvero se qualcuno là dentro ha iniziato a raccontare quello che sa e a fornire indicazioni (sulla cui veridicità e valore, visto il tipo di organizzazione che le cellule terroristiche assumono per loro stessa natura, mi permetto di essere almeno scettico).
Se così fosse, potrei permettermi di dire che, in alcuni particolari casi, la democrazia può venire temporaneamente messa da parte? Forse, non lo so.
E se anche non servisse a nulla, ma è solo una mossa per fare un po' di pressione psicologica a tutte le persone ancora libere, ma che dovrebbero sentirsi minacciate? Anche questa è una possibilita, ammettiamolo.
Tuttavia, anche così non me ne frega un vero cazzo. Ripeto: per un paese che prevede la pena di morte per detenuti "convenzionali", non vedo come possa meravigliarmi se viola i diritti umani di quelli "straordinari" e dovuti al terrorismo. Non cambia nulla. ;)

Alceo
30-06-2006, 12.59.14
... Ripeto: per un paese che prevede la pena di morte per detenuti "convenzionali", non vedo come possa meravigliarmi se viola i diritti umani di quelli "straordinari" e dovuti al terrorismo. Non cambia nulla. ;)

E giustamente Alcool sottolinea che è un paese dove mentire per un pompino porta all'impeachment ma mentire su una guerra al massimo ti fa rieleggere.

Di0 hai un PM

Peter Pan
30-06-2006, 14.29.50
Se non altro è l'ennesima dimostrazione che la democrazia in America funziona alla grande

Ma a questo ci credete tu e poichi altri.
Ennesima? Quali sarebbero gli altri casi? :mumble:


Era un modo per far ragionare ad Angelo su come anche l'America sia molto lontana da quella democrazia che funziona "alla grande" che alcuni pensano sia.

La Democrazia in America, sul caso in questione:

La CIA in Italia (http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/cronaca/inchiestacia/12arre/12arre.html)
Morte di tre prigionieri (http://www.amnesty.it/pressroom/documenti/guantanamo_giu06)
Il caso di Jumah al-Dossari (http://www.amnesty.it/pressroom/documenti/guantanamo)
800 voli segreti della Cia da e per l’Europa (http://www.amnesty.it/pressroom/comunicati/CS145-2005.html)
Guantánamo: una condanna a vita alla sofferenza e al disprezzo (http://www.amnesty.it/pressroom/comunicati/CS16-2006.html)


...o in genere...


LINK 1 (http://www.amnesty.it/appelli/lgbtchicago/?page=lgbtchicago)
LINK 2 (http://www.amnesty.it/appelli/lgbtlosangeles/?page=lgbtlosangeles)
LINK 3 (http://www.amnesty.it/appelli/lgbtnewyork/?page=lgbtnewyork)
LINK 4 (http://www.amnesty.it/appelli/lgbtsanantonio/?page=lgbtsanantonio)




Bush non è un pazzo al potere privo di controllo.

Aspettiamo di vedere come si risolve la faccenda prima di poterlo dire?


fosse successo in Italia una cosa simile avremmo sentito parlare di ingerenza della magistratura nella politica, toghe politicizzate, etc. etc.


Quoto.



la storia.

O l'ONU.

Ape_Africanizzata
30-06-2006, 14.33.30
O l'ONU.

L'ONU potrebbe,teoricamente.

Di fatto è un pupazzetto nelle mani degli Stati Uniti.

Angelo75
30-06-2006, 15.47.54
la storia.

e cmq ricordo che c'è stato un precedente per cui è partito l'impeachment perchè aveva spergiurato in proposito di un pompino, mentre per chi mente sulle cause di una guerra le conseguenze sono state nulle.

La storia, certo...saggia maestra...peccato non l'ascolti mai nessuno :asd:

Ti ricordo che è stata la Cia a dire che Saddam aveva le armi di distruzione di massa. Bush ha letto il rapporto ed ha preso le sue decisioni. In seguito il capo della Cia ha pagato per i suoi errori. Quindi non è esatto dire che non ci sono state conseguenze.

@Alceo: quali conseguenze pensi dovrebbero esserci? Le dimissioni del solo presidente? O dell'intero staff? Le elezioni anticipate come qui da noi?

Alceo
30-06-2006, 15.56.48
@Alceo: quali conseguenze pensi dovrebbero esserci? Le dimissioni del solo presidente? O dell'intero staff? Le elezioni anticipate come qui da noi?

Intendi negli Stati Uniti di oggi o in una democrazia che funziona alla grande? Intendo dire vuoi sapere per me cosa dovrebbe succedere o cosa più probabilmente succederà?

Angelo75
30-06-2006, 16.15.49
Intendi negli Stati Uniti di oggi o in una democrazia che funziona alla grande? Intendo dire vuoi sapere per me cosa dovrebbe succedere o cosa più probabilmente succederà?

Forse la democrazia americana non è perfetta, ma credo sia migliore di tante altre forme di governo in giro per il mondo...penso alla Cina, alla Corea del Nord ed a Cuba per esempio.
Vorrei sapere quali conseguenze ritieni che ci sarebbero dovute essere per Bush quando si è scoperto che le armi chimiche che si supponeva Saddam avesse (visto che le aveva usate per gassare un pò di Curdi...ed anche contro le truppe americane durante la 1° guerra del Golfo) non sono state trovate...

Di0
30-06-2006, 16.17.29
Forse la democrazia americana non è perfetta, ma credo sia migliore di tante altre forme di governo in giro per il mondo...penso alla Cina, alla Corea del Nord ed a Cuba per esempio.


Beh, complimenti per i termini di paragone scelti! :asd:

Dero88
30-06-2006, 16.24.35
Forse la democrazia americana non è perfetta, ma credo sia migliore di tante altre forme di governo in giro per il mondo...penso alla Cina, alla Corea del Nord ed a Cuba per esempio.

Sticazzi. :asd:
Allo stesso modo posso dire: Mussolini non era cattivo... penso ad Hitler, Stalin... :asd:

Di0
30-06-2006, 16.25.55
Allo stesso modo posso dire: Mussolini non era cattivo... penso ad Hitler, Stalin... :asd:

La nostra economia non va a rotoli, pensa all'angola, alla sierra leone e allo zimbawe. :asd:

Angelo75
30-06-2006, 16.29.51
La nostra economia non va a rotoli, pensa all'angola, alla sierra leone e allo zimbawe. :asd:

Non ci vedo niente da ridere, in quei paesi si muore di fame :|
Vabbè fare una battuta ma lì veramente l'economia va a rotoli...

Di0
30-06-2006, 16.35.39
Beh, teoricamente, qualcosa dovrebbe esistere PRIMA di andare a rotoli :asd:, ad ogni modo il concetto non è tanto che in burkina faso si muoia di fame, quanto che affinché un paragone abbia senso, bisogna prendere due elementi dello stesso insieme.

Angelo75
30-06-2006, 16.38.08
Beh, teoricamente, qualcosa dovrebbe esistere PRIMA di andare a rotoli :asd:, ad ogni modo il concetto non è tanto che in burkina faso si muoia di fame, quanto che affinché un paragone abbia senso, bisogna prendere due elementi dello stesso insieme.

Ma perchè in Cina non c'è un governo? Solo che in quel paese non mi risulta ci siano le stesse libertà di cui si gode negli USA. Potendo scegliere tu tra Cina ed Usa dove andresti a vivere?

Alceo
30-06-2006, 16.40.36
Forse la democrazia americana non è perfetta, ma credo sia migliore di tante altre forme di governo in giro per il mondo...penso alla Cina, alla Corea del Nord ed a Cuba per esempio.

Non voglio cominciare anche io a fare il gioco tuo di Peter, Uaranger e altri di spezzettare i discorsi in mille batti e ribatti portati avanti contemporaneamente perché lo trovo ridicolo e inutile, ma non capisco davvero cosa c'entri.

Cercavo solo di distinguere la democrazia reale da quella perfetta e ipotetica che non esiste da nessuna parte.



Vorrei sapere quali conseguenze ritieni che ci sarebbero dovute essere per Bush quando si è scoperto che le armi chimiche che si supponeva Saddam avesse (visto che le aveva usate per gassare un pò di Curdi...ed anche contro le truppe americane durante la 1° guerra del Golfo) non sono state trovate...

Ammissione di colpa e responsabilità.

Soprattutto visto che prima dell'attacco tutto sembrava confermare in tal senso e che molti paesi (oltre all'ONU) premevano proprio per lasciare il tempo agli ispettori di confermare o confutare la presenza di tali armi.
Se non sbaglio anche Berlusconi ha detto che assieme a Blair hanno cercato di far desistere Bush dall'attaccare e la Francia stessa non ha partecipato alla guerra criticandone proprio tale motivazione.

Ora invece ci si trova sul groppone più di duemila morti americani (i civili stranieri contano poco in politica interna e non li cito) e l'ammissione di colpa e l'assunzione di responsabilità (che non c'è mai stata) sarebbe stato il minimo.
Le conseguenze politiche sarebbero arrivate dopo.

Per fare un paragone irrispettoso hanno fatto quello che voleva fare Galliani poche settimane fa qua ha dichirato "Non è colpa mia, io non mi dimetto. Però faccio dimettere un mio vice presidente. Ok? ".
Stessa farsa anche se la tragedia è molto più grande.

P.S. Da notare che non ho volutamente toccato la questione se ci fosse "dolo" nella scelta o se l'"errore" è stato commesso in buona fede.

Mischa
30-06-2006, 16.40.44
...

"Mi scusi, ma lei per caso è un carabiniere?"

"Sì, perché?"

"Non si preoccupi, gliela spiego dopo".

Di0
30-06-2006, 16.42.34
Ma perchè in Cina non c'è un governo? Solo che in quel paese non mi risulta ci siano le stesse libertà di cui si gode negli USA. Potendo scegliere tu tra Cina ed Usa dove andresti a vivere?

Allora, a parte il fatto che si parlava di democrazie ed in quel caso il mio punto di riferimento può essere la Francia, le Germania, perché no?, anche l'Italia. Non certo una delle poche forme di governo moderne dove vengono ancora praticate le esecuzioni di massa ed il governo è ancora di una sola matrice politica. Bella soddisfazione. Hai capito benissimo cosa intendiamo, ma ti ostini a far finta di essere un muro di gomma, mi sta bene.

Detto questo; l'ho sempre ammesso ogni volta che mi veniva chiesto, il mio sogno di lavoro è andare in Cina a progettare e mettere in sesto il loro arsenale di missili balistici strategici, al momento in forte espansione ma senza le conoscenze adatte. Quindi, trai le tue conclusioni.

Angelo75
30-06-2006, 16.44.46
...

Per curiosità, ma se tu fossi stato al posto di Saddam (che fesso non lo è mai stato) avresti pensato alla vigilia di uno scontro di riuscire a vincere contro gli americani?

Alceo
30-06-2006, 16.45.47
Detto questo; l'ho sempre ammesso ogni volta che mi veniva chiesto, il mio sogno di lavoro è andare in Cina a progettare e mettere in sesto il loro arsenale di missili balistici strategici, al momento in forte espansione ma senza le conoscenze adatte. Quindi, trai le tue conclusioni.


Amgelo, ma hai mai visto una foto di Di0?
Penso di no altrimenti non faresti tali domande, eccotene una.


http://en.chinabroadcast.cn/mmsource/images/2006/06/27/0562HJXa.jpg


Qui fa il tipico saluto cinese a quattro dita: "Mao, Cina, il partito, il ping pong".

Alceo
30-06-2006, 16.48.30
Per curiosità, ma se tu fossi stato al posto di Saddam (che fesso non lo è mai stato) avresti pensato alla vigilia di uno scontro di riuscire a vincere contro gli americani?

No di certo. Avrei pensato che sarei stato sconfitto nel giro di pochi giorni.

Come mai questa domada?

Di0
30-06-2006, 16.48.53
:roll3::roll3::roll3::roll3::roll3::roll3::roll3: :roll3:

E con la mano nascosta indicavo il Tavernello, unica mia debolezza acquisita durante il corso del mio studio nel vostro corrotto mondo occidentale.

Angelo75
30-06-2006, 16.49.09
Allora, a parte il fatto che si parlava di democrazie ed in quel caso il mio punto di riferimento può essere la Francia, le Germania, perché no?, anche l'Italia.

Scusami ma io ragionavo sulle diverse forme di governo esistenti. La democrazia è certamente la migliore, converrai anche tu. Comunque se vogliamo fare un paragone con altre democrazie, prendiamo ad esempio la Francia. Sono successi dei casini pazzeschi ma Villpein è sempre al suo posto, no? Nessun sistema è perfetto, ci saranno sempre dei difetti e qualcosa di cui lamentarsi, ma se ci lamentiamo noi che in fondo godiamo di ampie libertà cosa dovrebbero dire quelli che hanno la sfiga di vivere in paesi come quelli che ho citato? Ecco quello che volevo dire.

Angelo75
30-06-2006, 16.51.33
No di certo. Avrei pensato che sarei stato sconfitto nel giro di pochi giorni.

Come mai questa domada?

E se sapevi che avresti perduto e sapevi anche che il motivo per cui gli americani ti facevano la guerra erano le armi chimiche di cui si diceva fossi in possesso, non le avresti distrutte in modo da non dare la soddisfazione al nemico e fargli fare una figura di merda a livello planetario, passando così per vittima di un attacco immotivato? Io almeno al suo posto lo avrei fatto e me la sarei anche goduta.

FALLEN_ANGEL_664
30-06-2006, 17.01.11
L'han detto al Tg? Bene, una nuova notizia da veder ogni tanto... sono veramente stufo di sentir parlare del delitto di cogne... :sisi:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Alceo
30-06-2006, 17.01.40
E se sapevi che avresti perso e sapevi anche che il motivo per cui gli americani ti facevano la guerra erano le armi chimiche di cui si diceva fossi in possesso, non le avresti distrutte in modo da non dare la soddisfazione al nemico e fargli fare una figura di merda a livello planetario, passando così per vittima di un attacco immotivato? Io almeno al suo posto lo avrei fatto e me la sarei anche goduta.


Quindi tu sostieni che avevano le armi di distruzione di massa ma che le hanno distrutte durante la guerra?

Ricapitolando quindi la tua opinione è:
- Saddam aveva veramente armi di distruzione di massa prima dell'inizio della guerra
- Invece di usarla durante la guerra (sarebbe stato comunque sconfitto) ha preferito distruggerle in modo da far fare una figura di merda e poi godersela sotto i baffi

Se ciò fosse vero Bush non avrebbe di certo alcuna responsabilità in merito.

Angelo75
30-06-2006, 17.08.43
Quindi tu sostieni che avevano le armi di distruzione di massa ma che le hanno distrutte durante la guerra?

Ricapitolando quindi la tua opinione è:
- Saddam aveva veramente armi di distruzione di massa prima dell'inizio della guerra
- Invece di usarla durante la guerra (sarebbe stato comunque sconfitto) ha preferito distruggerle in modo da far fare una figura di merda e poi godersela sotto i baffi

Se ciò fosse vero Bush non avrebbe di certo alcuna responsabilità in merito.

Prima che la guerra scoppiasse è passato diverso tempo. Saddam sapeva che il conflitto era inevitabile, ma non si sarebbe mai arreso. Ha avuto tutto il tempo per distruggere le armi (sversarle in mare o nei fiumi che scorrono in Iraq per esempio...uno come lui non si è mai fatto scrupoli ecologici..) Ha giocato secondo me le carte che aveva a disposizione e dal suo punto di vista "ha vinto". Armi chimiche non sono state trovate.

FALLEN_ANGEL_664
30-06-2006, 17.16.07
o nei fiumi che scorrono in Iraq per esempio...

:asd: fà un pò ridere come affermazione...

Bhe, non so: allora sarebbe da stupidi poi affermare che effettivamente in Iraq non c'erano le armi di distruzione di massa.

Ma anche tenendo in considerazione questa ipotesi, mettiamoci dalla parte del presidente americano. Dal suo punto di vista abbiamo un paese sospettato di appoggiare il terrorismo e che si ritiene detenga armi di distruzione di massa. Vorrei sottolineare che non c'è certezza che queste armi esistano, ne c'è certezza assoluta che questo paese favorisca il terrorismo. Organizziamo una guerra sul semplice sospetto? Ma allora è questa la guerra preventiva: sospetto che in Francia si possano produrre armi di distruzione di massa e che il suo governo appoggi il terrorismo ed allora la invado! Poi se le avevano o meno non importa, tanto ora di certo non ne hanno. Ed i nostri sospetti possono ricadere su altri. :sisi:

Ad ogni modo, per tornare IT, qualcuno mi parla di come è nata questa base? Così, visto che tanto il discorso ricadrà sempre sugli stessi temi allora tanto vale non farmi scomodare per scrivere "Guantanamo" su Google :asd:. E' una motivazione nobile, no?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Alceo
30-06-2006, 17.18.11
Prima che la guerra scoppiasse è passato diverso tempo. Saddam sapeva che il conflitto era inevitabile, ma non si sarebbe mai arreso. Ha avuto tutto il tempo per distruggere le armi (sversarle in mare o nei fiumi che scorrono in Iraq per esempio...uno come lui non si è mai fatto scrupoli ecologici..) Ha giocato secondo me le carte che aveva a disposizione e dal suo punto di vista "ha vinto". Armi chimiche non sono state ritrovate.


Cosa vuoi dire con "Prima che la guerra scoppiasse è passato diverso tempo."? Tra quando e quando?

Comunque siamo in piena congetture ma un po' mi lascio andare anche io :) e non penso che sia così facile liberarsi di tanto e tali sostanze senza lasciare traccia.



Ma il problema come ho già detto è stata la fretta e la decisione d'attaccare nel momento in cui l'ONU affermava di non aver trovato niente e chiedeva ancora tempo, Saddam (che cercava di salvarsi e non osava più essere arrogante) oramai era pronto ad accettare tutto.

Se ricordi la missione degli ispettori dell'ONU è stata interrotta prima della fine e fino ad allora non era stata trovata traccia delle armi.

La Francia non ha partecipato alle operazioni affermando che secondo i loro servizi segreti gli USA stavano giustificando il loro attacco su false informazioni.

Di0
30-06-2006, 17.18.42
(sversarle in mare o nei fiumi che scorrono in Iraq per esempio...uno come lui non si è mai fatto scrupoli ecologici..)

No, beh, se l'ha fatto è stato bravissimo a non farne trovare traccia. Certi tipi di armi, soprattutto se in grande quantità, non puoi semplicemente versarli in un tombino e sperare che la natura faccia il resto. Deve essersene liberato in qualche maniera più complicata, per esempio facendo loro passare il confine o construendo degli impianti di smaltimento (mai trovati). Quindi, fino a prova contraria è stato piuttosto abile. Anche io penso che le avesse, almeno sino ai tempi della prima Guerra del Golfo. Ma poi, vista la parata, ha pensato bene di liberarsene subito dopo: per fare certe cose occorre tempo, non è credibile che l'apparato militare iracheno riesca ad effettuare una simile operazione in pochi giorni, per di più sotto attacco delle truppe americane.

Questo è stato un grave errore d'intelligence e tutti gli errori in questo mondo si pagano. In questo caso, solo con una figura di merda, gli è andata bene: normalmente ci si rimettono vite umane.

Angelo75
30-06-2006, 17.20.56
Ma anche tenendo in considerazione questa ipotesi, mettiamoci dalla parte del presidente americano. Dal suo punto di vista abbiamo un paese sospettato di appoggiare il terrorismo e che si ritiene detenga armi di distruzione di massa. Vorrei sottolineare che non c'è certezza che queste armi esistano...

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Permettimi di correggerti. La certezza che le avesse c'era visto che le ha usate più di una volta contro i Curdi ed anche contro le truppe americane nella 1° guerra del Golfo. Quindi se le ha usate vuol dire che le aveva. Più certezza di questa non ce n'è credo.

FALLEN_ANGEL_664
30-06-2006, 17.23.53
Permettimi di correggerti. La certezza che le avesse c'era visto che le ha usate più di una volta contro i Curdi ed anche contro le truppe americane nella 1° guerra del Golfo. Quindi se le ha usate vuol dire che le aveva. Più certezza di questa non ce n'è credo.

Io avevo una bici 10 anni fà. Da ciò capisci che ora ho ora una bici?

L'iraq era un paese con armi di distruzione di massa. Le aveva anche prima dell'attacco? Li abbiamo attaccati ora per le armi che avevano 10 anni fa?

Per tornare IT, a guantanamo girano in bici?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Angelo75
30-06-2006, 17.24.42
Cosa vuoi dire con "Prima che la guerra scoppiasse è passato diverso tempo."? Tra quando e quando?

Comunque siamo in piena congetture ma un po' mi lascio andare anche io :) e non penso che sia così facile liberarsi di tanto e tali sostanze senza lasciare traccia.

Ricordo che si sono susseguite diverse risoluzioni dell'ONU di ammonimento all'Iraq...il tempo esatto non te lo saprei dire ma certo non si è trattato di pochi mesi...
Ricordo anche di aver sentito esperti di armi chimiche dire che per avere un arsenale di armi di quel tipo non è mica indispensabile possedere hangar pieni di fusti da una tonnellata l'uno...

FALLEN_ANGEL_664
30-06-2006, 17.26.32
Ricordo che si sono susseguite diverse risoluzioni dell'ONU di ammonimento all'Iraq...il tempo esatto non te lo saprei dire ma certo non si è trattato di pochi mesi...

Bho, la mia memoria fà schifo, ma a quanto mi ricordo il periodo pre-guerra è durato pochi mesi... non mi pare ci abbiano impiegato più di una stagione per accusare ed attaccare...

Per tornare IT a Guantanamo ci sono gli alberi di banane?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Angelo75
30-06-2006, 17.26.58
Io avevo una bici 10 anni fà. Da ciò capisci che ora ho ora una bici?

L'iraq era un paese con armi di distruzione di massa. Le aveva anche prima dell'attacco? Li abbiamo attaccati ora per le armi che avevano 10 anni fa?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Ok nessuno ti può dire con assoluta certezza che le abbia ancora. L'unica certezza che hai però è che le ha usate. Tu che fai, glielo chiedi prima e se lui ti risponde che non le ha più gli credi?

Di0
30-06-2006, 17.28.19
Ok. Saddam era il demonio e siamo tutti felici che sia in prigione, io per primo.
Anche se personalmente mi stava simpatico, pure Jack Lo Squartatore mi ha sempre affascinato, quindi non faccio testo.

Ma tutto questo, cosa c'entra con quello che sta succedendo dalle parti della baia dei porci?

Angelo75
30-06-2006, 17.29.31
Bho, la mia memoria fà schifo, ma a quanto mi ricordo il periodo pre-guerra è durato pochi mesi... non mi pare ci abbiano impiegato più di una stagione per accusare ed attaccare...

Per tornare IT a Guantanamo ci sono gli alberi di banane?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

E non ricordi tutti gli innumerevoli viaggi degli ispettori dell'ONU in Iraq che ogni volta dicevano che Saddam non voleva collaborare? Poi il Rais ci ripensava e tornavano indietro e così per diversi mesi al puro scopo di prender tempo e di prenderci in giro?

FALLEN_ANGEL_664
30-06-2006, 17.35.15
Ok nessuno ti dice con certezza che non le abbia più. L'unica certezza che hai però è che le ha usate. Tu che fai, glielo chiedi prima e se lui ti risponde che non le ha più gli credi?

Tu che fai? Glie lo chiedi e poi lo attacchi in ogni caso?

Io farei così: chiamo l'ONU, gli faccio organizzare una commissione di esperti che valuti se in Iraq ci sono NBC o cellule terroristiche, utilizzo i miei centri di spionaggio per ricevere informazioni supplementari, monitorizzo l'area, cerco certezza che queste armi o cellule esistano. Se non trovo prove non organizzo una guerra su sospetti. Perchè non mando i miei soldati a farsi ammazare per poi dirgli «scusate siete crepati a causa di un sospetto». Hanno sterminato i curdi 10 anni fà? Mi comporto come allora: finchè ho Tv, benzina a basso prezzo, gnocche e bistecche me ne frego. Visto che è per le NBC e per le cellule che i loro ragazzi sono morti e non per lo sterminio dei curdi... almeno ufficialmente...

Per tornare IT, a Guantanamo ci sono gnocche, Tv, benzina a basso prezzo e bistecche?


E non ricordi tutti gli innumerevoli viaggi degli ispettori dell'ONU in Iraq che ogni volta dicevano che Saddam non voleva collaborare? Poi il Rais ci ripensava e tornavano indietro e così per diversi mesi al puro scopo di prender tempo e di prenderci in giro?

Ricordo che all'inizio Saddam non voleva collaborare, certo. Ricordo bene che anche io sostenevo che probabilmente nel momento in cui gli ispettori ONU oramai le armi le aveva fatte ben che sparire... ma questa non è la sola ipotesi.

Metti che Saddam sia stupido, metti che voleva dimostrarsi forte...

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Di0
30-06-2006, 17.36.52
Io farei così: chiamo l'ONU, gli faccio organizzare una commissione di esperti che valuti se in Iraq ci sono NBC o cellule terroristiche, utilizzo i miei centri di spionaggio per ricevere informazioni supplementari, monitorizzo l'area, cerco certezza che queste armi o cellule esistano.

Tempo minimo richiesto: 15 anni. :asd:

FALLEN_ANGEL_664
30-06-2006, 17.45.09
Tempo minimo richiesto: 15 anni. :asd:

Sè... e magari li pago io l'albergo a 5 stelle e gli serve un Murcielago per fare le loro ispezioni a sorpresa... :asd:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Alceo
30-06-2006, 17.46.06
Troppi vuoti di memoria utili solo per giustificare e non per capire.

Mi dispiace solo per i poveri responsabili dei servizi segreti americani e inglesi che hanno pagato per (falsi) errori di altri quando invece le armi c'erano.

:birra: me ne vado al mare

Peter Pan
30-06-2006, 18.46.10
Forse la democrazia americana non è perfetta

Appena 12 post fa avevi detto (http://forums.multiplayer.it/showpost.php?p=4249751&postcount=23):


Se non altro è l'ennesima dimostrazione che la democrazia in America funziona alla grande

La cosa che mi piace di te è la coerenza. :asd:




ma credo sia migliore di tante altre forme di governo in giro per il mondo...penso alla Cina, alla Corea del Nord ed a Cuba per esempio.

Scusa, ma che differenza c'è tra un regime che viola i diritti umani nel suo territorio nazionale, ed una democrazia che li viola continuamente in tutto il mondo? :confused:

E secondo te poi ti sembra un buon paragone per giustificare le nefandezze degli USA?


Vorrei sapere quali conseguenze ritieni che ci sarebbero dovute essere per Bush quando si è scoperto che le armi chimiche che si supponeva Saddam avesse (visto che le aveva usate per gassare un pò di Curdi...ed anche contro le truppe americane durante la 1° guerra del Golfo) non sono state trovate...

Ma scusami, ti rendi conto di quello che dici? Tiri fuori la storia di 10-15 anni fa per giustificare ancora l'invasione dell'Iraq?
Le armi sono state trovate? No.
Bush ha ammesso di aver sbagliato? Sì.
Quindi, non c'entra proprio nulla il fatto che 15 anni fa qualcuno abbia detto che le abbia usate.

Considerando che fino ad ora gli USA ci hanno riempito di bugie, se permetti, io non credo più a una parola di quello che ci hanno detto: si chiama credibilità che loro si sono giocati agli occhi del mondo intero.

Cosa doveva fare? Dimettersi, andarsene con la coda in mezzo alle gambe spompinando a destra e a manca tutti gli americani innanzitutto, che sono stati presi in giro per due volte dalla sua pochezza.



Ma perchè in Cina non c'è un governo?

Ma hai mai fatto caso che non appena qualcuno smonta il tuo ragionamento tu cambi completamente discorso sviandol'attenzione dal discorso originale?

Stiamo parlando di Bush e di Guantanamo.

La Cina non c'entra un cazzo.


Scusami ma io ragionavo sulle diverse forme di governo esistenti.

E che c'entra con il topic?
Ti accorgi di essere off-topic?


Quindi tu sostieni che avevano le armi di distruzione di massa ma che le hanno distrutte durante la guerra?


Ribadisco il concetto: che c'entrano le armi di distruzione di massa con i prigionieri di Guantanamo?


Ti ricordo che è stata la Cia a dire che Saddam aveva le armi di distruzione di massa. Bush ha letto il rapporto ed ha preso le sue decisioni. In seguito il capo della Cia ha pagato per i suoi errori. Quindi non è esatto dire che non ci sono state conseguenze.


Angelo, i rapporti della CIA sono stati completamente stravolti e a tratti ignorati dalla casa Bianca che ha tirato dritto per la sua strada!

Ma ti sei dimenticato dello scandalo denominato Cia-gate?

Per piacere, queste tue notizie inventate non servono a granché.


@Alceo: quali conseguenze pensi dovrebbero esserci? Le dimissioni del solo presidente? O dell'intero staff? Le elezioni anticipate come qui da noi?


No Angelo: se il caso viene portato alla Corte Internazionale di Giustizia qualcuno potrebbe ravvisare gli estremi per una imputazione molto più seria.



Ricordo che si sono susseguite diverse risoluzioni dell'ONU di ammonimento all'Iraq...


Ricordi proprio male.
L'ONU non ha mai trovato nulla ed ha dichiarato illegittimo e immotivato qualsiasi intervento. Al punto tale che gli USA quando hanno invaso l'Iraq si sono dissociati dall'autorità dell'ONU e sono andati da soli, sminuendo e delegittimando così l'autorità delle Nazioni Unite.
L'Iraq non è mai stata ammonita per un cazzo.
Continui a inventarti le cose?


E non ricordi tutti gli innumerevoli viaggi degli ispettori dell'ONU in Iraq che ogni volta dicevano che Saddam non voleva collaborare?


No. Io ricordo che ci sono state due ispezioni ONU e tutte e due hanon dato esiti negativi.

E reitero la domanda: cosa c'entra questo discorso con Guantanamo?

ANGELO SEI PAUROSAMENTE OFF TOPIC!!! :asd:

Ape_Africanizzata
01-07-2006, 12.27.53
Ricordo che si sono susseguite diverse risoluzioni dell'ONU di ammonimento all'Iraq...il tempo esatto non te lo saprei dire ma certo non si è trattato di pochi mesi...
Ricordo anche di aver sentito esperti di armi chimiche dire che per avere un arsenale di armi di quel tipo non è mica indispensabile possedere hangar pieni di fusti da una tonnellata l'uno...

No.

L'ONU non ha legittimato la guerra in Iraq al momento dell'invasione da parte deli Stati Uniti.
L'ha legittimata a posteriori,motivando l'intervento Angloamericano non come dovuto alla presenza di armi di distruzione di massa (mai dimostrato) nè per la presenza di legami con Al Qaeda (mai dimostrato) ma configurando la guerra in Iraq come intervento di "aiuto umanitario" (fattispecie che prima non esisteva da nessuna parte).Ovvero,c'è un paese in cui i principi della libertà e dell'autodeterminazione dei popoli sono in pericolo ed in cui la democrazia non esiste---->bene,lo invadiamo.

E se noti bene da qua è nato il tormentone degli Americani esportatori di democrazia

Peter Pan
02-07-2006, 01.32.14
Dai, siamo al delirio, siamo al ridicolo!!!


Terrorismo. Osama bin Laden in un messaggio su Internet minaccia gli sciiti: non toccate i sunniti (http://www.rainews24.rai.it/Notizia.asp?NewsID=62674)


ma porca §§§§§§§: quanto cazzo sarà costato il carcere di Guantanamo? Quanto sarà costata l'intera guerra in Iraq, giacché tra le tante scuse, è stata fatta per catturare lui?

Ma secondo voi, la casa Bianca non risparmiava rivolgendosi alla Polizia Postale?

Ogni anno vengono presi non so quanti pedofili o criminali telematici.
E ancora non riescono a rintracciare un cazzo di terminale da cui sono partite queste numerose minacce terroristiche?

Il messaggio è stato scoperto da una organizzazione americana che tiene sotto controllo i siti Internet islamici. Quanto costa tenere in piedi questa organizzazione di persone che stanno lì a lurkare nei siti islamici? Non risparmiavano stipendiando un solo cracker?

Elendil_1
02-07-2006, 02.01.46
E non ricordi tutti gli innumerevoli viaggi degli ispettori dell'ONU in Iraq che ogni volta dicevano che Saddam non voleva collaborare? Poi il Rais ci ripensava e tornavano indietro e così per diversi mesi al puro scopo di prender tempo e di prenderci in giro?

E non ricordi il rapporto di questi ispettori che concludeva che le armi non c'erano più?
E non ricordi i vari scandali in cui venne fuori che i rapporti che parlavano di armi di distruzione di massa ancora presenti in Iraq erano stati deliberatamente falsificati dai governi americano e inglese?
Approvi che per giustificare una guerra si falsifichino deliberatamente dei rapporti dell'intelligence presentandoli al parlamento ed ai cittadini?
Ti sembra normale che Clinton per un pompino è stato processato e che Blair e Bush dopo aver falsificato dei documenti ufficiali sono ancora lì?

Dalmo
03-07-2006, 14.32.44
In un modo o nell'altro, chi di noi lo è?

Eppure, aspettiamo uno straccio di processo prima di esprimere giudizi su persone e fatti di cui non abbiamo la benché minima ombra di conoscenza?
Se sono ricchi e potenti sono sicuramente con le mani in pasta mentre se sono dei poveri mussulmani sono tutti messi in galera ingiustamente?
Arriviamo al punto che come in italia lasciamo uscire dei terroristi come ha fatto zia Clementina?
Su Peter, smettila.

Peter Pan
03-07-2006, 15.02.37
Se sono ricchi e potenti sono sicuramente con le mani in pasta mentre se sono dei poveri mussulmani sono tutti messi in galera ingiustamente?

Che c'entra adesso? Hai sentito cosa ha detto la Corte Suprema?


Arriviamo al punto che come in italia lasciamo uscire dei terroristi come ha fatto zia Clementina?


Chi è zia Clementina?

Stiamo parlando dei prigionieri di Guantanamo. Non hanno mai subito un regolare processo. Come puoi dire che sono terroristi? Solo perché l'ha detto Bush?


Su Peter, smettila.

Di fare cosa? :mumble:

UAranger
03-07-2006, 15.12.02
Chi è zia Clementina?



penso si riferisca a Clemente Mastella :asd:

Peter Pan
03-07-2006, 15.17.49
penso si riferisca a Clemente Mastella

E che c'entra con Guantanamo? :mumble:

UAranger
03-07-2006, 15.21.40
E che c'entra con Guantanamo? :mumble:

Chiedilo a Dalmo :asd: , cmq penso abbia fatto un paragone con la grazia concessa a Bompressi e la possibilita' che vengano rilasciati da Guantanamo dei terroristi.

Peter Pan
03-07-2006, 15.56.14
Chiedilo a Dalmo

Sì vabbé, ciao :asd:


cmq penso abbia fatto un paragone con la grazia concessa a Bompressi e la possibilita' che vengano rilasciati da Guantanamo dei terroristi.

Uhm... sì, ancora una volta l'ignoranza e la disinformazione la fa da padrona.

Che c'entra Mastella con la grazia?
La concessione della grazia non è competenza del Ministero della Giustizia.


E sostenere che Bompressi fosse un terrosista, senza alcuna riserva, è sintomo di una disinformazione mastodontica sul caso.

UAranger
03-07-2006, 15.59.22
Uhm... sì, ancora una volta l'ignoranza e la disinformazione la fa da padrona.

Che c'entra Mastella con la grazia?
La concessione della grazia non è competenza del Ministero della Giustizia.


E sostenere che Bompressi fosse un terrosista, è sintomo di una disinformazione mastodontica sul caso.

mi ripeto: chiedilo a Dalmo :asd:
Per quanto mi riguarda sia Bompressi che Sofri e' giusto che siano graziati :)

Peter Pan
03-07-2006, 16.07.02
Per quanto mi riguarda sia Bompressi che Sofri e' giusto che siano graziati


Per chi volesse informarsi. (http://www.sofri.org/)

Alceo
03-07-2006, 19.57.02
Intanto in Francia si è aperto oggi il processo ai sei ex detenuti di Guantamo di nazionalità francese.

http://www.liberation.fr/actualite/societe/191032.FR.php

Dei sei cinque godono della libertà vigilata e uno è mantenuto in prigione per non aver rispettato le consegne della stessa.

Peter Pan
03-07-2006, 20.19.05
Intanto in Francia si è aperto oggi il processo ai sei ex detenuti di Guantamo di nazionalità francese.

Tradurresti per i non avvezzi alla francofonia?

Che ci facevano sei francesi a Guantanamo?

Alceo
03-07-2006, 22.08.47
Tradurresti per i non avvezzi alla francofonia?

Che ci facevano sei francesi a Guantanamo?


Sono sei cittadini francesi di fede mussulmana arrestati in irak dalle truppe americane e spediti a Guantanamo.

Se ricordi all'inizio c'era appunto il problema dei cittadini di paesi occidentali che si trovavano all'interno della prigione di Guantanamo.

Questi sei sono stati "liberati" dagli americani e consegnati ai servizi segreti francesi per essere giudicati come facenti parte di organizzazione legate a formazioni terroriste (reato esistente nel diritto francese).

La battaglia giuridica verte proprio sulla correttezza di imputazione che vede un processo all'intenzione senza che l'intenzione si sia tradotta in atto (qualche cosa di simile pare non esista nemmeno nella legge americana).