PDA

Visualizza versione completa : [Serio] Significato proverbio



Vanessina
09-06-2006, 13.58.17
C'é una qualche anima buona che mi spiega bene il significato del proverbio

"In quell'ora fra vespero e nona, in cui non ne va in volta femmina buona" ?

(é la seconda parte che non mi é molto chiara :look: )

(Tratto da La Lupa (http://www.crs4.it/Letteratura/6Racconti/Lupa.html) di Verga)

Evitare commenti inutili e/o fuori luogo plis.

destino
09-06-2006, 14.05.49
in quel periodo tra il tramonto e le nove, durante il quale nn esce nessuna donna buona ( cioe escono solo le donne di malaffare ) ;)

Di0
09-06-2006, 14.08.51
Exactly, stavo per dire quanto detto da Destino. Infatti, se non ricordo male "la lupa" era una prostituta, no? Ora dovrei andare a rileggermi la novella, ma non ho voglia.
Comunque il significato del proverbio è quello: dopo il tramonto, le donne perbene (questo il significato di "buona") restano a casa. :)

MaGiKLauDe
09-06-2006, 14.09.14
Evitare commenti inutili e/o fuori luogo plis.


Ok, non è il mio posto.
:D

destino
09-06-2006, 14.10.42
avevo un dubbio che chiarisco a tutti:

dopo una piccola ricerca:



andare a volta: andare a passeggio, gironzolare


vane, mi devi una birra :sisi:

Angus_McGyver
09-06-2006, 14.11.21
in quel periodo tra il tramonto e le nove, durante il quale nn esce nessuna donna buona ( cioe escono solo le donne di malaffare ) ;)
Mi sembra plausibile, ma sei sicuro che "nona" siano le nove di sera? Nelle "ore canoniche" la "nona" sono le tre del pomeriggio...:mumble:

Ma è anche vero che i vespri sono al tramonto, e quindi avrebbe dovuto essere "tra nona e vespero" :mumble:

Ma a quel punto, avrebbe dovuto trovare una rima con "Vespero" :mumble:

Vabbè, buona la Destino's Version :D

Angus McGyridiparole

[EDIT] e dopo le nove che fanno le donne per bene, escono di nuovo? Riescono? E a far cosa?
Riuscitelo! Su rieducation McHannel!

Declino
09-06-2006, 14.11.40
fra le 3 e le 6 del pomeriggio di sicuro la prima parte, la seconda mi associo a destino

.Orfeo.
09-06-2006, 14.11.55
'Nta lu vespru e nona nun nesci nudda persuna bona :teach:"
La nona indica le tre del pomeriggio.
Il vespro corrisponde alle sei del pomeriggio.
Quindi il proverbio significa tra le tre e le sei del pomeriggio non esce alcuna donna buona.

Il proverbio rientra nel tono epico-lirico tipico della fase della Vita dei campi.La lupa è l'archetipo della passionalità e dell'eros travolgente che può solo trovare la sua massima espressione nel mondo contadino e rusticano della Sicilia.:)

E' bellissima quella novella.:)

Di0
09-06-2006, 14.14.12
Beh. nove ha senso se si parla di nove del mattino.
Altrimenti non vedo perché una donna perbene non potrebbe uscire durante il pomeriggio! Così a logica, avevo interpretato dal tramonto fino alle 09 a.m. (praticamente, "dal tramonto all'alba" :asd:).
In ogni altra forma, sarebbe un po' un non-sense.

Andare a volta, sì: sapevo volesse dire andare a passeggio, l'ho semprer collegato al modo di dire delle "volte" che si trovavano normalmente in tutti i corsi delle grandi città, un po' come il termine fornicare deriva dai fornici. :)


EDIT: Ho letto ora gli aggiornamenti.
Quindi, secondo il proverbio, le persone "oneste" non escono dalle 15.00 alle 18.00? Mi pare un'idiozia, non ha molto senso!

Declino
09-06-2006, 14.20.53
EDIT: Ho letto ora gli aggiornamenti.
Quindi, secondo il proverbio, le persone "oneste" non escono dalle 15.00 alle 18.00? Mi pare un'idiozia, non ha molto senso!


Eppure la traduzione delle ore non si discute, e anche la trad. di "ne va in volta" = "se ne va in giro" è sicuramente questa.

Di0
09-06-2006, 14.23.28
Ok, ok, non discuto sulle ore, che son quelle, da che mondo è mondo.

Però a 'sto punto capisci che non ha molto senso dire che le persone per bene stanno a casa durante il pomeriggio, io pensavo che si riferisse alla notte.

Oltretutto mette prima il vespero e poi la nona, a rigor di logica (E vabbè...) una persona dovrebbe poter uscire SOLO tra le 15.00 e le 18.00.

Non ha senso, è come quella storia del "dopo la mezzanotte" per i gremlins. :|

destino
09-06-2006, 14.24.34
EDIT: Ho letto ora gli aggiornamenti.
Quindi, secondo il proverbio, le persone "oneste" non escono dalle 15.00 alle 18.00? Mi pare un'idiozia, non ha molto senso!

esatto, anche io pensavo come detto da Di0 che nn uscissero appena tramonta il sole fino a giorno fatto, cioe dalle 18 alle 9 a.m.

Declino
09-06-2006, 14.27.11
E' si in effetti hai ragione. Magari in sicilia a metà 800 dalle 3 alle 6 non si usciva di casa per il troppo caldo estivo...forse.


Comunque la frase è un adattamento di un proverbio siciliano(mi sto googlando) :"nta lu vespru e nona nun nesci nudda persuna bona"


C'è qualche siciliano che possa aiutare????:birra:

Di0
09-06-2006, 14.29.29
Niente da fare, secondo qualsiasi tradizione, precedente o seguente a qualsiasi concilio vogliamo prendere, la nona sono le 15.00. Resto dell'idea che il proverbio popolare usi, ibridamente e con poca accuratezza filologica, il modo di dire "canonico" per il tramonto (i vespri), ma il conteggio comune per le ore, quindi la nona sono semplicemente le nove di mattina. :)


EDIT: @Destino, il problema secondo me non è nella traduzione dal siciliano, che mi pare abbastanza immediata, anzi più semplice che quella dal Verga (nun nesci= non se ne esce, easy! :))

.Orfeo.
09-06-2006, 14.29.46
No, i termini sono invertiti per la rima del proverbio.:)

Gi01
09-06-2006, 14.31.19
Semplice

Nella Sicilia, ed in genere nella società agricola, l'uomo dopo il pasto di mezzogiorno ed un riposo tornava ai campi.
Certo non con precisione matematica, ma è verosimile che potessero essere le 3; il sole non era tanto forte da morirci, 3 ore di riposo dopo 5-6 di lavoro mattutino erano adeguate (ci si sveglia presto la mattina, perché il sole picchia meno. E che ci crediate o meno il sole può picchiare e dare fastidio anche in quei periodi a ridosso dell'inverno, dove cmq si lavora meno sui campi).
Tra le 3 e le 6, o meglio fino al tramonto, l'uomo lavora al campo. Dopo è impossibile farlo. Non c'è la corrente elettrica ragazzi! E quindi torna a casa.

Se la donna vuol quindi tradire il proprio uomo può farlo con adeguata sicurezza al pomeriggio, sicura che non tornerà, e che gli altri uomini che lo potrebbero informare non lo sapranno mai: anche loro sono ai campi.

Perché non alla mattina?

Perché la mattina la donna doveva badare alla casa e a qualche altra commessa da fare, il che comunque metteva altre donne (pettegole) per strada con maggior rischio di farsi sgamare se si fosse entrati in case non proprie o visti in altri luoghi.
Inoltre, qualora l'uomo fosse tornato in anticipo per la troppa calura o comunque avesse trovato la casa non rigovernata, qualche sospetto lo avrebbe avuto. E siamo in Sicilia ;)

Di0
09-06-2006, 14.33.54
Convincente Giulio, assolutamente convincente.

Resta quindi dimostrato che anche le donne perbene possono, comunque, andare a bagasciare durante le ore notturne. :asd:

destino
09-06-2006, 14.41.17
leggendo la novella infatti si legge che va a incontrare Nanni, tutto sudato per l'afa, quindi l'orario è effettivamente tra le 15 e le 18

resta il fatto che per la mia mente scientifica tra il vespero e la nona è e rimane l'intervallo aperto ]18 del giorno x,15 del giorno x+1[ e quindi fanculo alla rima :asd:

Di0
09-06-2006, 14.48.12
Essia! Un altro grande mistero svelato dagli investigatori dell'incubo! Quali fini linguisti noi siam! Trallallalero!

:D

Direi che adesso è tutto più convincente, soprattutto dopo l'utilizzo degli intervalli aperti di destino, che danno la giusta patina matematica al discorso. :asd:

Gi01
09-06-2006, 14.55.57
Essia! Un altro grande mistero svelato dagli investigatori dell'incubo! Quali fini linguisti noi siam! Trallallalero!


[Modalità "facciamo incazzare The_Elf"]

N00b. Non ci eri arrivato. Sono il più meglio assai. Tutto merito mio.

[/Modalità "facciamo incazzare The_Elf"]

Di0
09-06-2006, 15.02.03
[Modalità "facciamo incazzare The_Elf"]
N00b. Non ci eri arrivato. Sono il più meglio assai. Tutto merito mio.
[/Modalità "facciamo incazzare The_Elf"]

:asd::roll3::asd:

Ci sta.

Anyway, ora sono appena scoccate le 15.00. Tutte le donne del forum (vanessina in primis) sono pregate di firmare per dimostrare la loro presenza a casa, acciocché io possa verificare che non siano a spasso a fornicare.
Poi, quando torno dalla piscina e dal cazzeggio, stasera (io sono uomo e posso :asd:) verifico chi era a casa e chi no, ovvero chi era donna pia e virtuosa e chi screanzata e di malaffare. :teach:

Gi01
09-06-2006, 15.06.35
Vanessina e Simoperla sono con me, come ci informa il gioco delle coppie, quindi non sono in giro. E se tuttavia stessero fornicando?

In tal caso il proverbio sarebbe rispettato, eppure...
Un bel dilemma!

d0nk4
09-06-2006, 15.11.22
Questo post mi ha fatto ricordare la puntata di oggi dei simpson in cui marge era in prigione:

: Dentro una roulotte:
H:Marge,lo so che stai passando un brutto periodo e quindi se vuoi possiamo tenerci per mano
:3 secondi di pausa:
Marge: ROAAAAR :salta addosso a homer:
:La roulotte si ribalta:

------------------------------------------------

:|










:asd:












:roll3:

destino
09-06-2006, 15.14.53
Essia! Un altro grande mistero svelato dagli investigatori dell'incubo! Quali fini linguisti noi siam! Trallallalero!

:D

Direi che adesso è tutto più convincente, soprattutto dopo l'utilizzo degli intervalli aperti di destino, che danno la giusta patina matematica al discorso. :asd:

ma io noterei pure come vanessa abbia aperto il topic e sia uscita a fornicare per studiare meglio il personaggio della lupa :teach:

:asd:

Di0
09-06-2006, 18.17.31
Noto con estremo piacere che le donne del forum sono tutte grandissime libertine. :asd:




PS. La cosa più difficile è stata pensare ad un termine assolutamente elegante ed in nessun modo offensivo. Impenitenti! :asd:

mVm
09-06-2006, 22.39.12
Ma perchè te l'han detto?! :dentone:

Vanessina
09-06-2006, 22.43.04
Ma perchè te l'han detto?! :dentone:
No, mi serviva siccome domani ho l'esame di orale di italiano e La lupa é una delle mie scelte :asd:

Edit: Anche se poi rimane il fatto che alcuni miei compagni di classe, dopo aver letto la novella, mi hanno dato il soprannome di Lupa :look:

mVm
09-06-2006, 23.10.13
No, mi serviva siccome domani ho l'esame di orale di italiano e La lupa é una delle mie scelte :asd:

Edit: Anche se poi rimane il fatto che alcuni miei compagni di classe, dopo aver letto la novella, mi hanno dato il soprannome di Lupa :look:

Ah, allora in bocca al lupo. :)

Comunque prendili a mazzate sulle gengive. Certi soprannomi son difficili da levare, poi. ;)

New_Alumir
10-06-2006, 10.28.10
e se una esce alle 20:30 per andare a buttare via la spazzatura di casa è da classificare una "maladonna", per non dire un' altra parola? :mumble:

:asd: