PDA

Visualizza versione completa : Bianco e nero



shottolo
23-05-2006, 13.37.25
è un pò di tempo che sto giocando con la fotografia e ho scoperto un amore morboso per il bianco e nero.
In attesa di comprarmi una reflex 35mm decente ho provato a smanettare con la digitale e photoshop con risultati altalenanti… il bianco e nero su pellicola è troppo oltre il digitale, non c’è storia.
se qualcuno ha voglia e tempo, può postarmi alcune (anche una) foto in bianco e nero (o seppia) che lo hanno colpito particolarmente?
Giusto per capire un pò l’occhio del pubblico dove va a cadere.
Nessun limite di soggetto, apparecchiatura e altro; mostratemi solo quello che più vi piace.
se non avete tempo per questa cosa fa nulla ;) tanto sto spammando ‘sta cosa ovunque :)

già che ci siete se avete critiche a questa mia foto ben vengano: http://www.deviantart.com/deviation/33667891/

ovviamente se avete artisti da consigliarmi fate pure, sono sempre felice di imparare


PS invito chi ha già letto 'sto messaggio in altra sede a continuare lì la discussione

Peter Pan
23-05-2006, 14.10.13
è un pò di tempo che sto giocando con la fotografia e ho scoperto un amore morboso per il bianco e nero.


'zzi tua! :asd:

Adesso non ti passa più! :sisi:

Comunque non tralasciare il colore, sono due cose diverse ma non credo che il B/N sia superiore al colore o viceversa, entrambi sono ottimi a seconda di come senti la foto.

Una volta che hai fatto tuo il concetto di B/N prova con i monocromatici (ad esempio i ciano o i seppia).

shottolo
23-05-2006, 14.15.48
da giovine in realtà già stampavo le fotografie in bianco e nero (no sviluppo del negativo che è sbattimento), è stato un ritorno di fiamma :D
purtroppo più uso il digitale e meno mi piace la resa bn degli scatti (ovviamente dopo millemila prove con i canali e non semplicemente desaturando)
e poi, ziocan, la grana della pellicola è qualcosa di fantastico

Peter Pan
23-05-2006, 15.00.58
e poi, ziocan, la grana della pellicola è qualcosa di fantastico


Non è di certo un segreto questo che sto per dire.

Fotografa in dia, poi scanerizza le dia con scanner e appositi illuminatori.
Credimi, come procedimento è un pochino oneroso, ma il risultato è strabiliante! ;)

shottolo
23-05-2006, 15.04.16
Fotografa in dia, poi scanerizza le dia con scanner e appositi illuminatori.Credimi, come procedimento è un pochino oneroso, ma il risultato è strabiliante! ;)

ho già a casa lo scanner e tutto il materiale per dia :D
l'unica cosa è, ripeto, lo sbattimento per sviluppare il rullino è troppo... non ho così tanto tempo libero :(
però per scannerizzare e lavorare sua dia si, anche a livello economico non è male visto che lo sviluppo del rullino dia non costa un cazzo (relativamente parlando)

Peter Pan
23-05-2006, 15.10.42
lo sviluppo del rullino dia non costa un cazzo (relativamente parlando)


Le DIA hanno diversi vantaggi.
Innanzitutto l'alta qualità che ottieni con la digitalizzazione della DIA non l'hai con la scannerizzazione delle foto su carta perché le DIA sono più luminose ed offrono un contrasto impareggiabile.
Inoltre, archiviando le foto in DIA puoi sempre, quando vuoi, stamparle su carta fotografica.
Infatti la DIA, debitamente conservata, manterrà sempre gli stessi rapporti di crominanza rispetto alle foto su carta. Che con il tempo tendono a assumere degli sfalsamenti dei livelli.
Quindi, l'archiviazione in DIA credo sia la scelta migliore.

shottolo
23-05-2006, 15.23.13
altro esperimento:
http://www.deviantart.com/deviation/33702874/

Peter Pan
23-05-2006, 15.27.04
Uhm... non so... appare tutto piatto, senza senso di profondità...

Può essere una questione di profondità di campo troppo ampia: apparendo completamente a fuoco, non si distingue la distanza dello sfondo dal primo piano.
Forse c'era da aprire il diaframma e ridurre l'otturazione.
O forse, angolazione errata, che dici?

Prova a studiare gli effetti delle diverse angolazioni frontali della macchina: non tenerla sempre parallela al soggetto, ma puntala leggermente in basso o in alto, in modo da creare punti di fuga prospettici che diano un senso diverso del campo.

shottolo
23-05-2006, 15.34.29
anche a me lascia un senso di piattezza, dovuta sicuramente alla chiusura del diaframma e alla luce omogenea della scena
purtroppo, date le distanze e quel cesso di fotocamera, con un diaframma aperto dubito sarebbe cambiato significativamente... questi paesaggi mi stanno veramente facendo impazzire :D
sicuramente poi l'inquadratura centrale non aiuta e, altra cosa, la parte bassa ha troppi elementi di disturbo... insomma sarà anche meglio dell'altra ma ancora non ci siamo proprio
grazie dei commenti

Peter Pan
23-05-2006, 15.39.24
Comunque il B/N è poco indicato per i paesaggi.
Il B/N è ottimo per i ritratti e le nature morte, ove cioé è necessario sottolineare luci, ombre e contrasti, cioé i particolari.

Nei paesaggi invece conta l'insieme, il bianco e nero non fa altro che sottolineare moltissimi particolari che tendono pertanto a confondersi nell'insieme, creando appunto questa sensazione di piattezza.
Ovviamente, IMHO.

Se vuoi utilizzare il B/N per i paesaggi, credo ti convenga sfruttare luci trasversali, come al tramonto o all'alba. Prova anche diverse scelte monocromatiche.