PDA

Visualizza versione completa : John Carmack: no ai giochi ad espisodi



CavaliereOmbra
22-05-2006, 10.39.31
Sono vari i temi trattati in una breve intervista di Carmack a CNN Money, dal costo di produzione dei videogiochi, alla distribuzione in episodi e al gioco su dispositivi portatili. Ecco qualche stralcio da HWUpgrade (http://www.hwupgrade.it/news/videogiochi/john-carmack-critica-la-distribuzione-ad-episodi-del-software_17431.html):


Secondo Carmack, realizzare un prodotto realmente innovativo sotto tutti i punti di vista, ormai, ha un costo esorbitante, che può aggirarsi anche sui venti milioni di dollari. E' per questo che le software house si adagiano sulla tecnologia già pronta, che esse stesse o altri hanno realizzato negli anni precedenti.


... per Carmack [la distribuzione dei videogiochi ad espisodi può rivelarsi un'arma a doppio taglio nella misura in cui comporta, nel lungo periodo, un livellamento della varietà delle caratteristiche legate al gameplay.


E' estremamente promettente, invece, il campo dei videogiochi destinati ai dispositivi portatili. L'anno scorso, Carmack ottenne un grande successo di critica e pubblico con DooM RPG, e quest'anno ci riprova con il già annunciato Orc & Elves.
Quando ho letto di dispositivi portatili per un attimo avevo sperato in DS e PSP, ma a quanto pare si riferiva solo a cellulari e palmari. Per il resto, concordo sulla critica ai giochi ad episodi (cosa che ho sempre condiviso).

*Lorenzo*
22-05-2006, 18.10.03
Già già...

Anche secondo me i giochi ad episodi sono da evitare come la peste. Tipo, Syberia I & II. Originariamente, il gioco doveva essere uno solo, ma poi si è allargato tanto che era "troppo" per un'avvenutra griafica, e perciò lo hanno diviso in due, pur restando una delle più belle AG fatte finora. Ma non è bello. Pagare più volte lo stesso gioco, per vedere come va a finire... Cos'è, Beautiful??? :nono:

Per quanto riguarda la prima parte, imho, è una cazzata... Basta UNA persona con un'idea veramente geniale ed è fatta. Milioni per cosa? Forse per creare il giocone con la grafica ultrapompata ed effettoni cinematografici, ma le idee, la base di tutto, costano solo qualche caloria per i neuroni...

Ale_Zakko
22-05-2006, 18.15.39
Beh... Dipende che seguito e seguito... Ad esempio, il seguito alla half life 2 lo odio, proprio perchè non c'è mai una fine in ogni episodio... Seguiti alla resident evil, sono interessanti, perchè ogni gioco è un'avventura a se stante....

CavaliereOmbra
22-05-2006, 18.25.43
Già già...

Anche secondo me i giochi ad episodi sono da evitare come la peste. Tipo, Syberia I & II. Originariamente, il gioco doveva essere uno solo, ma poi si è allargato tanto che era "troppo" per un'avvenutra griafica, e perciò lo hanno diviso in due, pur restando una delle più belle AG fatte finora. Ma non è bello. Pagare più volte lo stesso gioco, per vedere come va a finire... Cos'è, Beautiful??? :nono:
Oddio, Syberia è vero che ha la storia divisa a metà tra il primo e il suo seguito, ma comunque non li ho mai considerati come un gioco ad episodi... anche se in effetti...
Più che altro stavo pensando a Sin Episodes.


Per quanto riguarda la prima parte, imho, è una cazzata... Basta UNA persona con un'idea veramente geniale ed è fatta. Milioni per cosa? Forse per creare il giocone con la grafica ultrapompata ed effettoni cinematografici, ma le idee, la base di tutto, costano solo qualche caloria per i neuroni...
Con la next-gen ormai presente, i casi di software house fortunate con budget minori sono ben poche: a parte Introversion Software (quelli di Darwinia) non è che mi vengono in mente molte altre software house piccole che sono riuscite a farsi conoscere e a vendere bene.
Il resto, guardando alle nuove console o al PC, è tutto composto da produzioni costosissime rispetto a una volta.

bounty
23-05-2006, 13.41.11
Per quanto riguarda la prima parte, imho, è una cazzata... Basta UNA persona con un'idea veramente geniale ed è fatta. Milioni per cosa? Forse per creare il giocone con la grafica ultrapompata ed effettoni cinematografici, ma le idee, la base di tutto, costano solo qualche caloria per i neuroni...
scusa ma credi che gli idea's men vengano pagati a idee??
se sei un dipendente vieni pagato ogni mese,è questo il costo.
senza contare anche il resto dei movimenti che si fanno prima di incomminciare a sviluppare un gioco

IlTorquemada
23-05-2006, 14.13.27
A me francamente uno che critica la direzione del mercato per via dei giochi a episodi e poi si concentra sullo sviluppo di giochini per cellulari fa un po' ridere, poi fate voi.

ghaladh
23-05-2006, 15.08.18
A me francamente uno che critica la direzione del mercato per via dei giochi a episodi e poi si concentra sullo sviluppo di giochini per cellulari fa un po' ridere, poi fate voi.

Pensa al business delle suonerie e dei loghi scaricabili... i videogiochi sono solo una parte di questo circolo miliardario e non è per nulla da sottovalutare. Purtroppo, dal punto di vista di un videogiocatore, questo è ridicolo, ma da parte di un business-man non mi aspetto nulla di meno.

CavaliereOmbra
23-05-2006, 15.09.57
A me francamente uno che critica la direzione del mercato per via dei giochi a episodi e poi si concentra sullo sviluppo di giochini per cellulari fa un po' ridere, poi fate voi.
Cosa c'entra? Sono due cose diverse. Il discorso dei giochi a episodi riguarda i videogiochi per PC e console, che pochissimo hanno a che fare con quelli per cellulari. Mentre nei cellulari non serve storia (basta muoversi), su PC e console c'è bisogno di molto di più.


Pensa al business delle suonerie e dei loghi scaricabili... i videogiochi sono solo una parte di questo circolo miliardario e non è per nulla da sottovalutare. Purtroppo, dal punto di vista di un videogiocatore, questo è ridicolo, ma da parte di un business-man non mi aspetto nulla di meno.
Hai letto il libro Masters of Doom? Di Carmack si può dire tutto, ma che sia un business man proprio no.

IlTorquemada
23-05-2006, 15.14.03
. Purtroppo, dal punto di vista di un videogiocatore, questo è ridicolo, ma da parte di un business-man non mi aspetto nulla di meno.

Vero, ma se vogliamo giudicare solo in base ai profitti non mi pare che gli ultimi prodotti a episodi della Valve promettano di mandarla in bancarotta, tutt'altro.

Da un punto di vista "morale" invece sono forse discutibili ma, ribadisco, che a fare il pippone sulla "direzione sbagliata" sia uno che focalizza i suoi sforzi sullo sviluppo di robetta per videotelefoni mi sa francamente di ipocrisia.

IlTorquemada
23-05-2006, 15.15.46
Cosa c'entra? Sono due cose diverse. Il discorso dei giochi a episodi riguarda i videogiochi per PC e console, che pochissimo hanno a che fare con quelli per cellulari. Mentre nei cellulari non serve storia (basta muoversi), su PC e console c'è bisogno di molto di più.

No, perdonami ma sei *tu* che devi spiegarmi cosa c'entra la differenza tra i due generi che hai sottolineato.

CavaliereOmbra
23-05-2006, 15.17.18
No, perdonami ma sei *tu* che devi spiegarmi cosa c'entra la differenza tra i due generi che hai sottolineato.
Scusa, devo spiegarti cosa differenzia i giochi per cellulare dai giochi per PC? L'ho già scritto e l'ho già spiegato. Più chiaro di così?

ghaladh
23-05-2006, 15.31.39
Da un punto di vista "morale" invece sono forse discutibili ma, ribadisco, che a fare il pippone sulla "direzione sbagliata" sia uno che focalizza i suoi sforzi sullo sviluppo di robetta per videotelefoni mi sa francamente di ipocrisia.

Su questo sono completamente d'accordo

IlTorquemada
23-05-2006, 15.44.55
Scusa, devo spiegarti cosa differenzia i giochi per cellulare dai giochi per PC? L'ho già scritto e l'ho già spiegato. Più chiaro di così?
C'è un equivoco. Dovresti spiegarmi perché dovrebbe fregarmene qualcosa, invece.

CavaliereOmbra
23-05-2006, 15.48.07
C'è un equivoco. Dovresti spiegarmi perché dovrebbe fregarmene qualcosa, invece.
Se non ti frega quello di cui stiamo discutendo, cosa discutiamo a fare? Immagino che se sei entrato qui sia per discutere, no? Se non ti frega vai da qualche altra parte, mi pare ovvio.

IlTorquemada
23-05-2006, 15.54.38
Se non ti frega quello di cui stiamo discutendo, cosa discutiamo a fare? Immagino che se sei entrato qui sia per discutere, no? Se non ti frega vai da qualche altra parte, mi pare ovvio.

O fai lo gnorri o non ci arrivi davvero, e mi piace credere sia la prima opzione, perché non mi sembri stupido.

Il punto che voglio sottolineare è che Carmack ha ben poco da predicare alla creatività degli altri, quando si sta dedicando a un genere di prodotti che non richiede che una frazione delle sue capacità, tu invece continui a sottolineare il fatto che i giochi per cellulari siano una cosa diversa, cosa di cui sono benissimo al corrente anche senza aiuti dalla regia, ma di cui allo stesso tempo mi tange veramente poco, perchè il fatto di fondo resta.

Quindi, tornando alla tua risposta, semplicemente mi frega discutere del fulcro della vicenda (la sparata di Carmack sulla direzione del mercato presa dalla concorrenza), non certo dell'elemento di contorno (il fatto che i giochi a episodi e quelli per cellulari siano prodotti diversi per macchine diverse).

CavaliereOmbra
23-05-2006, 16.26.43
O fai lo gnorri o non ci arrivi davvero, e mi piace credere sia la prima opzione, perché non mi sembri stupido.

Il punto che voglio sottolineare è che Carmack ha ben poco da predicare alla creatività degli altri, quando si sta dedicando a un genere di prodotti che non richiede che una frazione delle sue capacità, tu invece continui a sottolineare il fatto che i giochi per cellulari siano una cosa diversa, cosa di cui sono benissimo al corrente anche senza aiuti dalla regia, ma di cui allo stesso tempo mi tange veramente poco, perchè il fatto di fondo resta.

Quindi, tornando alla tua risposta, semplicemente mi frega discutere del fulcro della vicenda (la sparata di Carmack sulla direzione del mercato presa dalla concorrenza), non certo dell'elemento di contorno (il fatto che i giochi a episodi e quelli per cellulari siano prodotti diversi per macchine diverse).
Ma scusa, anche tu dici che i giochi per cellulari sono un'altra cosa rispetto a quelli PC... e allora dove sta il problema? La critica di Carmack ai giochi ad episodi per PC è legato appunto al mondo PC. Il fatto che poi lui faccia altro, non è che simuisce la critica al mondo PC, perché questa critica è legata proprio ai PC e non ai cellulari.
Inoltre Carmack ha un passato nel mondo PC e della programmazione che mi pare un ottimo curriculum (non è certo l'ultimo arrivato).

Quindi:
1) lui ha criticato la direzione presa dai giochi ad episodi per PC
2) il fatto che faccia anche giochi per cellulari, lo rende meno adatto a porre critiche a un mondo (videogiochi per PC) dove lui è presente da anni?

Cos'è, il semplice fare un videogioco per cellulare adesso rende un game designer da uno bravo a uno inetto?


P.S. Ho aperto questo thread solo per discuterne. Se qualcuno si è sentito offeso non so che dire, ma frasi come "non sembri stupido" le eviterei, sinceramente.

ghaladh
23-05-2006, 17.30.40
Cos'è, il semplice fare un videogioco per cellulare adesso rende un game designer da uno bravo a uno inetto?


No, ma dimostra che costui non lavora più per passione, ma solo per denaro e quindi, visto che non viviamo in un mondo ideale, non sarà portato a dare il meglio. Sinceramente, vedere un game designer tanto esperto sfruttare la propria esperienza nel limitato mondo dei "giochini" per cellulare, mi cascano le braccia. Chiaramente è solo la mia opinione, passibilissima di critiche.

CavaliereOmbra
23-05-2006, 17.34.54
No, ma dimostra che costui non lavora più per passione, ma solo per denaro e quindi, visto che non viviamo in un mondo ideale, non sarà portato a dare il meglio. Sinceramente, vedere un game designer tanto esperto sfruttare la propria esperienza nel limitato mondo dei "giochini" per cellulare, mi cascano le braccia. Chiaramente è solo la mia opinione, passibilissima di critiche.
Adesso, prima di esprimere giudizi così netti aspetterei. "Masters of Doom" narra bene il personaggio di Carmack, e in tutta la sua storia non è mai stato uno che pensava prima ai soldi e poi ai giochi che faceva, e nemmeno adesso, almeno a giudicare al suo scarso desiderio di programmare giochi per console (quando le console sono un affare molto più redditizio del PC, oggigiorno).
Magari la parentesi "cellulari" è appunto tale.

Comunque sia prima di dire che è venduto, guarderei alla sua storia. E, a dirla tutta, non capisco da dove venga tutto questo astio verso questo personaggio (non può dipendere solo dal fatto che voglia fare qualche gioco per cellulare).

IlTorquemada
23-05-2006, 18.37.29
Dal mio canto non c'è proprio nessun astìo preconcetto, solo una banale constatazione.

Da una persona che dedica il suo talento ai ben poco impegnativi giochini per mobile non trovo accettabili critiche ai prodotti altrui, nello specifico se centrate sulle scarse innovazioni introdotte nel gameplay.

Sarebbe come se Peter Moulinex si permettesse di dire che, toh, la Bethesda non mantiene le promesse fatte durante lo sviluppo dei suoi giochi.

Mi sembrerebbe, visto il suo attuale stato di servizio, ridicolo e ipocrita a prescindere da quanto è stato grande ciò che ha fatto in passato.

CavaliereOmbra
23-05-2006, 18.46.21
Dal mio canto non c'è proprio nessun astìo preconcetto, solo una banale constatazione.

Da una persona che dedica il suo talento ai ben poco impegnativi giochini per mobile non trovo accettabili critiche ai prodotti altrui, nello specifico se centrate sulle scarse innovazioni introdotte nel gameplay.

Sarebbe come se Peter Moulinex si permettesse di dire che, toh, la Bethesda non mantiene le promesse fatte durante lo sviluppo dei suoi giochi.

Mi sembrerebbe, visto il suo attuale stato di servizio, ridicolo e ipocrita a prescindere da quanto è stato grande ciò che ha fatto in passato.
Moulinex non ha rispettato alcune promesse fatte, Carmack no. Ha solo deciso di svagarsi con giochi da cellulare perché (probabilmente) rimpiange i tempi dei giochi alla Mario (lui, Romero e Hall avevano riscritto il primo storico Mario da Nintendo ad Apple 2, il tutto senza avere i sorgenti originali o le picture originali).
Se questo sminuisce quello che ha fatto o il suo ruolo, non so che dire.

Immagino quindi anche che Van Gogh fosse ridicolo quando si dedicava a semplici disegni.

IlTorquemada
23-05-2006, 19.11.42
No, ma sarebbe stato ridicolo se, incurante di averlo fatto lui stesso, si fosse messo a criticare chi "butta il suo tempo scarabocchiando a matita".

Non è difficile da capire, non critico nè sminuisco Carmack in senso assoluto, ma trovo francamente ipocrita la sua sparata.
Poi se tu vuoi continuare a difendere un tuo idolo personale possiamo anche chiuderla qui, non ho nessuna intenzione di dovermi scontrare con l'idolatria e rispiegare dieci volte lo stesso concetto.

CavaliereOmbra
23-05-2006, 20.35.35
No, ma sarebbe stato ridicolo se, incurante di averlo fatto lui stesso, si fosse messo a criticare chi "butta il suo tempo scarabocchiando a matita".
Esempio che non calza per nulla: Carmack non sta criticando chi fa giochi per cellulari.


Non è difficile da capire, non critico nè sminuisco Carmack in senso assoluto, ma trovo francamente ipocrita la sua sparata.

Poi se tu vuoi continuare a difendere un tuo idolo personale possiamo anche chiuderla qui, non ho nessuna intenzione di dovermi scontrare con l'idolatria e rispiegare dieci volte lo stesso concetto.
Che sia il mio idolo personale è una tua convinzione, dalla quale non vedo motivo di distoglierti (ho meglio da fare, sinceramente).
Mi da però da pensare i tuoi riferimenti all'idiozia e all'ipocrisia, che mi fanno pensare che tu sia entrato qui solo per litigare e non per discutere.
Ti do un consiglio: prima di esprimere giudizi su persone che non conosci... conoscile.

:hello:

IlTorquemada
23-05-2006, 20.46.30
Esempio che non calza per nulla: Carmack non sta criticando chi fa giochi per cellulari.
Ma critica una direzione poco brillante presa del mercato quando ne segue a sua volta una ancor meno entusiasmante.



Mi da però da pensare i tuoi riferimenti all'idiozia e all'ipocrisia, che mi fanno pensare che tu sia entrato qui solo per litigare e non per discutere.

Certo... Riassumiamo. Io ho placidamente espresso un'opinione su quella che consideravo, anzi, che considero una sparata poco felice, e sto venendo incalzato da una decina di post da qualcuno che a me sembra tanto voglia flammare, ma ora viene anche fuori che *IO* sono venuto a litigare. Curioso.


Ti do un consiglio: prima di esprimere giudizi su persone che non conosci... conoscile.
:hello:
Se ti riferisci a Carmack, non credo di doverci per forza di cose mangiare la coda alla vaccinara insieme per poter dire che ha detto quella che io ritengo una una cagata, se alludi invece a te stesso, a parte il fatto che su di te non ho espresso giudizio alcuno, sinceramente non vedo perché dovrei conoscerti, non mi susciti nessun interesse.

N.B. Tanto per la cronaca, come forse puoi evincere dalla mia data di registrazione, non è che io sia "entrato qui" (per usare parole tue) di passaggio, sono un utente abbonato e iscritto da qualche annetto, e la consultazione di questi forum è una delle mie tante piccole abitudini.

Semplicemente posto poco.

CavaliereOmbra
23-05-2006, 20.56.33
Certo... Riassumiamo. Io ho placidamente espresso un'opinione su quella che consideravo, anzi, che considero una sparata poco felice, e sto venendo incalzato da una decina di post da qualcuno che a me sembra tanto voglia flammare, ma ora viene anche fuori che *IO* sono venuto a litigare. Curioso.
Cito frasi come "dovresti spiegarmi perché dovrebbe fregarmene qualcosa" o "o fai lo gnorri o sei stupido" e adesso "dovermi scontrare con l'idolatria".
E su un forum "discutere" significa esprimere opinioni diverse, non essere "incalzati da una decina di post".


se alludi invece a te stesso, a parte il fatto che su di te non ho espresso giudizio alcuno, sinceramente non vedo perché dovrei conoscerti, non mi susciti nessun interesse.
Evita di dare dell'idiota o dell'idolatratore, in tal caso.


--- EDIT ---
Thread riaperto, perché comunque lo spunto della discussione può essere interessante.

X IlTorquemada: abilita i PM, così che ci possiamo chiarire! Sono convinto che alla base di questa discussione ci sia un solito equivoco da forum! :)

ghaladh
24-05-2006, 10.51.44
Al di là delle opinioni personali che uno può avere sull'atteggiamento e i commenti di Carmack, bisogna ammettere che quello che ha detto è ragionevole. Consideriamo anche il fenomeno "espansioni" stile The Sims. Che questa tendenza riveli la mancanza di idee originali, oltre che ai citati problemi economici?
La pirateria fa la sua parte nel castrare le produzioni, portando via una fetta di mercato pagante, ma anche la tendenza descritta da Cormack non farà altro che fomentare insoddisfazione nel mondo videoludico facendo sentire più giustificati i sostenitori dell'illegalità.

/\/\att
24-05-2006, 12.53.29
Carmack sul piano del game design ha - nel migliore dei casi - molto poco da dire.
E' un ottimo programmatore, ha avuto intuizioni tecniche che hanno fatto epoca, ma non per questo dobbiamo prendere per oro colato quello che dice. Sopratutto quando si avventura in ambiti a lui poco consoni.

Da parte mia noto che in un mercato videoludico dove la qualita' media dei titoli si assottiglia sempre di piu, la scelta a quali giochi dedicare il proprio tempo diventa sempre piu' difficile. Ergo, comincio a preferire esperienze di gioco piu' compresse ma comunque appaganti.
Da questo punto di vista, i giochi ad episodi non possono che essere i benvenuti.

ghaladh
24-05-2006, 13.01.11
Da parte mia noto che in un mercato videoludico dove la qualita' media dei titoli si assottiglia sempre di piu, la scelta a quali giochi dedicare il proprio tempo diventa sempre piu' difficile. Ergo, comincio a preferire esperienze di gioco piu' compresse ma comunque appaganti.
Da questo punto di vista, i giochi ad episodi non possono che essere i benvenuti.

D'accordo con la prima parte, ma non dimentichiamoci che per il consumatore un'approccio del genere rappresenta una maggiore spesa per un titolo singolo, diviso in più parti...

/\/\att
24-05-2006, 13.09.11
D'accordo con la prima parte, ma non dimentichiamoci che per il consumatore un'approccio del genere rappresenta una maggiore spesa per un titolo singolo, diviso in più parti...

Un gioco full-price mediamente si aggira sui 40$/50$. E dura, se va bene, un 15 ore. Ora, mi chiedo quante persone finiscano ad oggi un videogioco. Se va bene io dico un 20%. La maggior parte, se va bene, si ferma a 3/4 di avventura. Spesso anche prima. Con un evidente senso di "insoddisfazione" ed incompletezza.

Un episodio a fronte di una spesa "media" di 20$ dura solitamente 5/6 ore. Pero', se ben fatto, offre 5 ore di divertimento effettivo e non diluito senza mappe evidentemente messe a riempitivo e soluzioni ludiche esplicitamente pensate per diliuire la pappa.
E tutti quanti (a meno che il gioco non faccia effettivamente schifo) avranno l'opportunita' di terminare l'esperienza di gioco e di sentirsi anche appagati.

Di giochi come Halfe-Life 2 ve ne sono pochi e anche in questo caso, a conti fatti, le prime 3/4 ore di gioco - pur nella loro eccellenza - sembrano effettivamente messe li per "fare numero.
Solitamente quando si tratta di giochi Action esperienza come due Max Payne , a parer mio, sono i benchmark del genere. Per quanto riguarda durata ed esperienze offerte.

ghaladh
24-05-2006, 13.18.16
Se in effetti ci rapportiamo al profilo del videogiocatore comune, non posso far altro che darti ragione, ma prego che le case non arrivino a sviluppare soprattutto giochi simili, anche se non nego che l'idea di un gioco in continua espansione mi affascina, soprattutto se applicato a determinate tipologie di gioco (RpG, sparatutto, strategici...)

illoca
25-05-2006, 10.04.39
Un gioco full-price mediamente si aggira sui 40$/50$. E dura, se va bene, un 15 ore. Ora, mi chiedo quante persone finiscano ad oggi un videogioco. Se va bene io dico un 20%. La maggior parte, se va bene, si ferma a 3/4 di avventura. Spesso anche prima. Con un evidente senso di "insoddisfazione" ed incompletezza.

Un episodio a fronte di una spesa "media" di 20$ dura solitamente 5/6 ore. Pero', se ben fatto, offre 5 ore di divertimento effettivo e non diluito senza mappe evidentemente messe a riempitivo e soluzioni ludiche esplicitamente pensate per diliuire la pappa.
E tutti quanti (a meno che il gioco non faccia effettivamente schifo) avranno l'opportunita' di terminare l'esperienza di gioco e di sentirsi anche appagati.


Mi sa che c'è un po' di confusione sul termine "episodio".
Cos'è un episodio?

1) E' una parte di un gioco intero diviso per es. in 4 parti che non è autoconclusivo e pertanto alla fine del 4° episodio ci sara' la fine vera e propria?

2) E' una avventura autoconclusiva? (es come Baldur's gate 1&2 in piccolo)

3) sono exp di un gioco di base come Tribunal e bloodmoon in morro giocabili anche singolarmente?

Credo che la novita' sarebbe la n°1 cosa che potrebbe fare successo con un titolo di spessore, certo che qualsiasi novita' con gioco del cavolo fa' passare la novita' come una emerita vaccata aldila' dell'idea in se.

CavaliereOmbra
25-05-2006, 10.15.42
Mi sa che c'è un po' di confusione sul termine "episodio".
Cos'è un episodio?

1) E' una parte di un gioco intero diviso per es. in 4 parti che non è autoconclusivo e pertanto alla fine del 4° episodio ci sara' la fine vera e propria?

2) E' una avventura autoconclusiva? (es come Baldur's gate 1&2 in piccolo)

3) sono exp di un gioco di base come Tribunal e bloodmoon in morro giocabili anche singolarmente?

Credo che la novita' sarebbe la n°1 cosa che potrebbe fare successo con un titolo di spessore, certo che qualsiasi novita' con gioco del cavolo fa' passare la novita' come una emerita vaccata aldila' dell'idea in se.
Credo che con episodi Carmack si sia riferito a giochi come Sin Episodes.

Il Cavaliere Oscuro
25-05-2006, 10.17.14
Scusate,ma non fu proprio Carmack a inventare i giochi "a episodi"?Se ricordate,Doom veniva distribuito a livelli,il primo pacchetto era gratis,poi compravi ciò che volevi.O no?

CavaliereOmbra
25-05-2006, 10.18.28
Scusate,ma non fu proprio Carmack a inventare i giochi "a episodi"?Se ricordate,Doom veniva distribuito a livelli,il primo pacchetto era gratis,poi compravi ciò che volevi.O no?
Beh, a quei tempi quelle erano le demo dei giochi. Semplicemente avevano rilasciato un paio di livelli (o uno, se non ricordo male) di Doom su un canale su internet, e chi voleva giocare il resto pagava e gli veniva mandato un dischetto col gioco completo.
Il concetto è identico a quello delle demo odierne.

illoca
25-05-2006, 11.50.33
Credo che con episodi Carmack si sia riferito a giochi come Sin Episodes.

OK, quindi da quello che ho letto sulla rece di Matt, un capitolo autoconclusivo con i successivi che continuano la trama principale.

Comunque sia non cambia la mia opinione che ci vuole un titolo importante per provare veramente la bonta' dell'idea. Ci stanno provando anche con gli rpg* anche se è un po' diverso il concetto base, ovvero il mondo si amplia con nuove quest ad ogni "capitolo" cosa che non mi sembra accada da quello che ho letto su Sin.
Mha vedremo...
Certo che 20 € per 5-6 ore di gioco mi sembra la cronaca di un disastro annunciato e pertanto non indicativo sull'idea degli episodi in generale...

*come si chiama Matt quello che deve uscire ???

/\/\att
25-05-2006, 11.57.24
OK, quindi da quello che ho letto sulla rece di Matt, un capitolo autoconclusivo con i successivi che continuano la trama principale.

Comunque sia non cambia la mia opinione che ci vuole un titolo importante per provare veramente la bonta' dell'idea. Ci stanno provando anche con gli rpg* anche se è un po' diverso il concetto base, ovvero il mondo si amplia con nuove quest ad ogni "capitolo" cosa che non mi sembra accada da quello che ho letto su Sin.
Mha vedremo...
Certo che 20 € per 5-6 ore di gioco mi sembra la cronaca di un disastro annunciato e pertanto non indicativo sull'idea degli episodi in generale...

*come si chiama Matt quello che deve uscire ???

Non ci ho capito nulla.

:dentone:

illoca
25-05-2006, 12.37.17
Non ci ho capito nulla.

:dentone:

Era "The chronicles of Ny" ma mi sa che il progetto è stato abbandonato perchè non trovo news...

http://www.rpgdot.com/index.php?hsaction=10053&ID=930

EDIT:
Come non detto.....
http://www.rpgdot.com/index.php?hsaction=10077&newsid=39431
Peccato perche' ci credevo :cry2:

Black Dog
12-07-2006, 01.11.52
scusate, ho trovato questo topic mentre cercavo l'ufficiale di quake wars... spero nn vi incazzate se lo riesumo :D al limite lo ignorate; nn so come m'era sfuggito.

inizio dalla critica di torquemada... io l'ho capita e penso ke fosse stato frainteso, poi vi siete un pò scaldati. la trovo un'osservazione abbastanza giusta. PERO' forse non conosci per bene carmack per "denigrarlo" xke sviluppa per i cellulari.
Carmack non è semplicemente un designer o un progammatore... è uno che ha fatto la storia del gaming.
Come ha sottolineato mi pare matt, carmack è un programmatore ma ha voce in capitolo su come si fa del design. doom3 ad esempio ha un'interazione molto + complessa di giochi come hl2 in cui si tira soltanto una leva: si interagisce con un computer, il sistema ideato guardate in prey com'è stato portato avanti: che puoi giocare a pacman mentre giochi a prey.
ed è stata una scelta sua: usare pochissimi tasti, notatelo mentre giocate. l'azione è fluidissima e non avete mai la sgradevole sensazione del "quale cacchio di tasto devo premere?!" :)

Altra cosa, mi pare che prima di fare d3 stesse per ritirarsi dal gaming; solo voci per fare pubblicità? boh, fattostà che oltre a programmare per cellulari, carmack si occupa di robot che devono andare nello spazio (progetto rhino, hanno fatto anke la citazione in quake4).
in definitiva, carmack è un ricercatore nel campo della programmazione e lavora spalla a spalla con ingegneri della nvidia per far progredire sempre più le possibilità di visualizzazione grafica su un semplice monitor, avvicinandoci sempre piu al fotorealismo.

bisogna poi individuare cos'è un contenuto episodico, che come qlc gia diceva è quello tipo sin episodes o gli episodes di hl2.
detto ciò, la critica sui giochi ad episodi la condivido perchè: carmack non sostiene che gli episodi siano brutti o di cattiva qualità ma che gli episodi riducono le idee di gameplay e tecnologiche.
tra hl2 ed hl2 episode1 cosa cambia? c'è qualche ritocco grafico ma come gameplay cosa cambia? niente! dopotutto è ovvio, è un'espansione di hl2 e ne deve rispettare lo stile di gioco.
nel comparto tecnologico (leggi grafica) non si possono vedere cambiamenti radicali, questo xkè un episodio viene sviluppato in un timeframe ristretto, quindi non c'è il tempo materiale per rinnovare un motore grafico pesantemente.
fosse anche possibile, ma xke vendere a 20$ una tecnologia che ne vale 40-50$ a copia? ;)
ecco xke non è sbagliato dire che gli episodi appiattiscono la tecnologia e le idee di gameplay.
poi è importante ricordare che questi 2 comparti non possono essere visti come 2 stanze separate, uno influenza l'altro.
non basta avere l'idea, ci vuole anke il mezzo. e non intendo la capacità.
uno può dire "domani vado a capo nord" ed ha la patente, ma se non ha la macchina non può partire.
lo stesso nei giochi, uno può pensare di implementare alcune idee, ma si scontrerà con limiti tecnici ad un certo punto.
ad esempio, un modder è riuscito ad implementare le luci dinamiche stile doom3 in half life 1... MA:
1. c'è riuscito 5 anni dopo (quando i pc avevano i mezzi per poter fare luci dinamiche)
2. se ne metti piu di 3 in una mappa va tutto in balla.
questi sono limiti tecnici (solo un possibile esempio, ce ne sono tanti altri), e prima o poi un contenuto episodico ci va a sbattere contro.

ci sono dei pro però, negli episodi.
sono giochi compatti, dove è piu facile controllare la consistenza della trama; dove si possono curare maggiormente i dettagli e ciò porta ad un'esperienza più appagante.

ora il busillis è sul fatto di quanto riescono a guadagnare, voglio dire: ogni episodio ripaga solo se stesso o avanzano abbastanza soldi per investire su nuova tecnologia che viene messa in piedi mentre noi giochiamo questi episodi?
per le grosse case software il "trucco" può funzionare, ma i piccoli sviluppatori clienti per tecnologia (come la ritual o quelli di might&magic, splash damage ecc), si troveranno sempre a non poter andare oltre un certo punto perchè legati dalla tecnologia obsoleta dell'engine che muove tutto.