PDA

Visualizza versione completa : Eutanasia



shottolo
10-05-2006, 11.10.26
Forse se n'è già parlato, ma riparlarne non credo faccia male.
lasciando da parte, per una volta, i vostri vari colori politici cosa ne pensate dell'argomento?
E' giusto dare la possibilità di morire a chi, nel pieno delle sue capacità intellettive ma non di quelle fisiche, ne fa richiesta?

prima di rispondere perdete 5 minuti di tempo per leggere questo articolo di cronaca tratto da repubblica.it di oggi
http://www.repubblica.it/2006/05/sezioni/esteri/eutanasia/eutanasia/eutanasia.html

Brian O'Blivion
10-05-2006, 11.19.10
E' un doveroso atto di rispetto nei confronti della libertà e dignità dell'individuo,dovrebbe stare nella carta dei diritti dell'uomo.

Io ad esempio,me la farei praticare anche oggi,ognuno deve conoscere i propri limiti ed io so solo che sono stanco di rimanere qui,non è faccenda che riguardi nessuno tranne me.

billygoat
10-05-2006, 11.21.40
E' giusto dare la possibilità di morire a chi, nel pieno delle sue capacità intellettive ma non di quelle fisiche, ne fa richiesta?

togli il punto di domanda finale e hai la mia risposta...

AmeR
10-05-2006, 11.28.05
E' giusto dare la possibilità di morire a chi, nel pieno delle sue capacità intellettive ma non di quelle fisiche, ne fa richiesta?
Certo che si.
La propria vita è un bene di cui l' individuo può disporre a proprio piacimento, e se lo considera giusto, può ovviamente decidere di porvi fine.

arcobalenotturno
10-05-2006, 11.36.54
E' giusto dare la possibilità di morire a chi, nel pieno delle sue capacità intellettive ma non di quelle fisiche, ne fa richiesta?

sì...

ma il problema vero è quando quel qualcuno non può farne richiesta... come agire in quei casi?

Brian O'Blivion
10-05-2006, 12.00.49
sì...

ma il problema vero è quando quel qualcuno non può farne richiesta... come agire in quei casi?

Analizzando a fondo la risposta del paziente alla sofferenza.

Serge
10-05-2006, 13.28.12
Analizzando a fondo la risposta del paziente alla sofferenza.


Non penso sia così facile capirlo...

Magguz
10-05-2006, 13.42.31
Assolutamente d'accordo: lo considero un altissimo gesto di rispetto nei confronti di chi desidera smettere di soffrire e anche un gesto di civiltà.

Brian O'Blivion
10-05-2006, 13.45.50
Non penso sia così facile capirlo...

E perchè mai?Impropabile con un animale,ma un essere umano può dare informazioni particolareggiate e precise...non sono pratiche che si sbrigano in 5 minuti,ho un gatto in fin di vita e mi sono opposto all'eutanasia poichè non ho volontà precise espresse dal paziente nè manifestazioni di dolore,che sono classificabili in vari stadi,tali scale vengono adottate per misurare le terapie anti-dolore.

Thor
10-05-2006, 13.54.44
Assolutamente favorevole. Andrebbe precompilato un modulo come per la donazione degli organi, con specificato in quali condizioni si vorrebbe essere eutanasizzati ( :doubt: ) , giusto per prevenire menate varie ed eventuali, tipo incapacità di intendere, ecc.ecc.

MarcoLaBestia
10-05-2006, 14.04.46
in Italia il suicidio non è illegale.

Thor
10-05-2006, 14.05.21
in Italia il suicidio non è illegale.

prova a suicidarti se sei tetraplegico

Brian O'Blivion
10-05-2006, 14.05.37
in Italia il suicidio non è illegale.

E che c'entra?

shottolo
10-05-2006, 14.06.31
in Italia il suicidio non è illegale.
si ma quindi? Qui si parla di gente che vorrebbe suicidarsi ma non può perché il fisico non glielo permette

MarcoLaBestia
10-05-2006, 14.12.04
Vabbè, fate 2+2...


l'eutanasia è una forma di suicidio, quindi hanno tutto il diritto imho. Sapere se vogliono è il problema, per coloro ke non hanno modo di dirlo o dimostrarlo..

*Lorenzo*
10-05-2006, 14.24.08
Suicidio è quando tu stesso poni fine alla tua vita anche per motivi non legati alla salute/condizione fisica.

Puoi sucidarti perchè la donna ti ha lasciato, perchè hai perso il lavoro o perchè sei sommerso da debiti, o perchè ti hanno diagnosticato un tumore inguaribile...

L'eutanasia è un'altra cosa. E' un atto di pietà verso una persona che ormai non ha più la libertà di vivere la vita a fondo. Essere costrette a letto, magari lancinati da dolori che nenache la morfina può attenuare. L'unica cosa che si fa' è attendere la morte. E allora perchè non affrettarla nella maniera più decorosa e umana possibile?

Zio Fella
10-05-2006, 14.29.47
Vabbè, fate 2+2...


l'eutanasia è una forma di suicidio, quindi hanno tutto il diritto imho. Sapere se vogliono è il problema, per coloro ke non hanno modo di dirlo o dimostrarlo..
Ecco secondo me invece c' è un enorme differenza tra i due termini seppur in sostanza sempre di omicidio si tratti.
Sebbene non sia un argomento sul quale ho avuto modo di riflettere sufficientemente la mia posizione a pelle è sostanzialmente favorevole a questa pratica. Tuttavia l' idea dell' omicidio legalizzato continua a non convincermi, anche perchè sono decisamente diffidente nei confronti dei medici (dovrebbero essere loro a provocare questa "morte rapida" nevvero?).

Di0
10-05-2006, 14.36.53
Giusto lasciare il diritto di scegliere, credo dovrebbero esistere dei moduli tipo il quelli per il trapianto di organi.
In fondo la vita ci appartiene, è nostra e solo nostra, forse è l'unica cosa di valore che abbiamo davvero: ragion percui non vedo nessun motivo per cui non spetti al proprietario legittimo decidere se e come amministrarla, anche quando questa scelta implichi una rinuncia al diritto/dovere.

Nel caso vi sia incertezza, invece, la questione diventa assai più delicata, credo che in mancaza di volontà esplicite io resti a favore della preservazione anche con una certa dose di accanimento. Non so, ripeto: fortemente indeciso.

AmeR
10-05-2006, 14.39.16
in Italia il suicidio non è illegale.
Perchè, se fosse illegale ti multerebbero/incarcererebbero una volta morto? :D

_Jackie_
10-05-2006, 14.43.34
Perchè, se fosse illegale ti multerebbero/incarcererebbero una volta morto? :D

Magari lo farebbero se il suicidio non andasse a buon fine. :)

funazza
10-05-2006, 14.57.59
Magari lo farebbero se il suicidio non andasse a buon fine. :)

ci mancherebbe altro

.Orfeo.
10-05-2006, 15.08.01
La vita è un diritto, non necessariamente un dovere.
Il vero dovere è il rispetto della libertà morale individuale.Pertanto pretendo che mi sia garantita la possibilità di porre fine alla mia esistenza nell'eventualità in cui mi trovi nell'incapacità di intendere e volere o in uno stadio di malattia terminale.
E' legittimo, è civile, è giusto.
E trovo solamente di un' ipocrisia senza confini tutti quei triti discorsi sulla difesa della vita quando c'è gente per cui continuare quella vita significa solo continuare a soffrire.

Brian O'Blivion
10-05-2006, 15.19.46
E aggiungiamo pure: si scannano e s'indignano per temi che riguardano una vita che ancora non c'è ma lasciano morire di fame chi già c'è.

Giant Lizard
10-05-2006, 17.36.24
anche io sono favorevole. Come ha già detto qualcuno, la vita mi appartiene e ne faccio quello che mi pare, se voglio terminarla sono caxxi miei. Nessun altro dovrebbe decidere sulla mia vita.

Il problema riguarda quelle persone che non possono terminarsi ne dire agli altri di farlo per loro. Dev'essere una condizione orribile...e infinita. Non voglio nemmeno pensarci perchè mi viene l'angoscia.