PDA

Visualizza versione completa : Sulla doppia negazione...



Peter Pan
16-04-2006, 16.00.09
Tutto iniziò così...



non darò MAI la mia fiducia completa a nessuno.

Da cui...



Quindi, risolvendo:

Non darò mai la fiducia completa a nessuno=
Darò sempre la fiducia completa a qualcuno


...a chi darai la fiducia completa? :p


E poi si degenerò...


A quanto mi risulta, ma ammetto che potrei sbagliarmi, in italiano al contrario della lingua latina, ad esempio, è prevista la doppia negazione in figura pleonastica.

Quindi, sempre se non sto sparando minchiate di proporzioni dantesche, dire "NON darò la mia fiducia a NESSUNO" esprime effettivamente la volontà di non dare fiducia ad anima viva; sebbene da un punto di vista strettamente logico, non ci sia nulla da eccepire nell'altra interpretazione, certamente più corretta come ragionamente deduttivo.

Il fatto è che non si sente molto "Darò la mia fiducia a nessuno", per esprimere lo stesso concetto, donde risulta molto più corrente è corretta la versione con il pleonasmo.

IMHO, eh! Mi ha sempre incuriosito la questione. :)



Bé... a prescindere che la matematica non è una opinione, ma nemmeno la grammatica, dal momento in cui con i llinguaggio noi comunichiamo un concetto preciso, opinare sul linguaggio credo sia deleterio...


Non ho ben capito a cosa ci si riferisca con il pleonastico...

Il pleonasmo (http://it.wikipedia.org/wiki/Pleonasmo) (dal greco pleonasmós) è la figura retorica per cui si ha un'aggiunta di parole o elementi grammaticali esplicativi a un'espressione già compiuta dal punto di vista sintattico. A tale accorgimento, il cui effetto è un'evidente ridondanza, si ricorre per ragioni stilistiche, al fine di dare alla frase una maggiore chiarezza o efficacia.


"Io il mare l'ho sempre immaginato come un cielo sereno visto dietro dell'acqua" (Cesare Pavese, Feria d'agosto).
"A me mi par di sì: potete domandare nel primo paese che troverete andando a diritta. - E glielo nominò."" Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi, capitolo XVI.



Da cui, il pleonasmo c'entra un cazzo* con la doppia negazione... Infatti, con la doppia negazione non si aggiunge una parola che rafforza il senso, ma se ne aggiunge una che il senso lo stravolge completamente...
L'uso della doppia negazione è stato storpiato dal linguaggio parlato, sulla cui forma si può sorvolare giacché il contesto della frase è ben sottolineato dall'intonazione.
Nella forma scritta però, non avendo intonazione, la forma è importantissima perché basta poco per cambiare il senso del discorso...


*In questa mia frase ho avuto accortezza a non usare la doppia negazione...

Ora, ho poco tempo per slanciarmi in spiegazioni con regole alla mano... appena ho tempo mi slancio, per adesso lancio la mela e nascondo la mano :asd:

ding
16-04-2006, 17.03.48
[spam] e se scrivo Nessuno, con la maiuscola? :look:

Ef.Di.Gi
16-04-2006, 17.58.22
Se usassimo tutti la logica formale, al posto di questo ridondante linguaggio, non ci sarebbero problemi del genere:tsk:

Pratti
16-04-2006, 18.24.40
Tra l'altro in italiano suona pure meglio:
non dare la fiducia a qualcuno.
dire: non dare la fiducia a nessuno suona proprio male.
Usare nessuno è proprio un errore grave.

FALLEN_ANGEL_664
16-04-2006, 19.13.41
Non dare fiducia ad alcuno

Mai dare fiducia ad alcuno

La doppia negazione è una forma "sbagliata", derivata dal linguaggio parlato.

Attendendo nell'ombra,
FALLE ANGEL 664

blamecanada
16-04-2006, 19.19.06
Non dare fiducia ad alcuno

Mai dare fiducia ad alcuno

La doppia negazione è una forma "sbagliata", derivata dal linguaggio parlato.

Attendendo nell'ombra,
FALLE ANGEL 664
Non mi risulta sia sbagliata, anzi.

Sicuramente non è logica.

FALLEN_ANGEL_664
16-04-2006, 19.23.21
Non mi risulta sia sbagliata, anzi.

Sicuramente non è logica.

In linea di principio sarebbe sbagliata, comunque.



Però, "non dò mai fiducia a nessuno" in realtà anche secondo logica è "giusta":



Non dò mai fiducia a nessuno
| | |
1° neg.2° neg. 3° neg.


Quindi si traduce sempre come:

Non dò fiducia ad alcuno

Mai dò fiducia ad alcuno

A nessuno dò fiducia

Quindi la frase originale da cui è nata la questione è corretta alla fine. Infatti non si traduce come "darò sempre la mia fiducia completa a qualcuno" ma come "darò sempre la mia fiducia completa a nessuno" (o meglio "sempre a nessuno darò la mia fiducia"). Sempre che fosse quello il senso che si volesse esprimere...

Giusto, no?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Giant Lizard
16-04-2006, 20.12.35
...abbiamo un filosofo tra noi :sisi:


o non abbiamo nessun filosofo? :mumble:

blamecanada
16-04-2006, 20.25.38
In linea di principio sarebbe sbagliata, comunque.



Però, "non dò mai fiducia a nessuno" in realtà anche secondo logica è "giusta":



Non dò mai fiducia a nessuno
| | |
1° neg.2° neg. 3° neg.


Quindi si traduce sempre come:

Non dò fiducia ad alcuno

Mai dò fiducia ad alcuno

A nessuno dò fiducia

Quindi la frase originale da cui è nata la questione è corretta alla fine. Infatti non si traduce come "darò sempre la mia fiducia completa a qualcuno" ma come "darò sempre la mia fiducia completa a nessuno" (o meglio "sempre a nessuno darò la mia fiducia"). Sempre che fosse quello il senso che si volesse esprimere...

Giusto, no?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664
Ciò ch'è certo è che "do" va scritto senza alcun accento.

Pratti
16-04-2006, 20.38.17
In linea di principio sarebbe sbagliata, comunque.



Però, "non dò mai fiducia a nessuno" in realtà anche secondo logica è "giusta":



Non dò mai fiducia a nessuno
| | |
1° neg.2° neg. 3° neg.



a parte che mai non è mica una seconda negazione, ma semplicemente un avverbio rafforzativo della prima.
In questo caso mai non potrebbe esistere senza la prima negazione,

non diresti: do mai fiducia a nessuno perchè mai è subordinato alla prima negazione.

Mi sembra di parlare con tanti piccoli Calderoli:azz: eppure basta mettere in fila le parole, anche senza conoscere la grammatica.

FALLEN_ANGEL_664
16-04-2006, 21.08.13
a parte che mai non è mica una seconda negazione, ma semplicemente un avverbio rafforzativo della prima.
In questo caso mai non potrebbe esistere senza la prima negazione,

non diresti: do mai fiducia a nessuno perchè mai è subordinato alla prima negazione.

Mi sembra di parlare con tanti piccoli Calderoli:azz: eppure basta mettere in fila le parole, anche senza conoscere la grammatica.

Ma scusa, allora la frase "mai ti darò fiducia" e sbagliata? :mumble:


Non è una negazione, certo, ma secondo il senso logico "rigira la frittata".

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Peter Pan
16-04-2006, 21.41.27
Tra l'altro in italiano suona pure meglio:
non dare la fiducia a qualcuno.


Si, ma può essere interpretata in altro modo: non dare fiducia a qualcuno... dalla a tutti!

L'efficenza di un messaggio è direttamente proporzionale alle probabilità di esserre frainteso o che sottointenda qualcos'altro...


Usare nessuno è proprio un errore grave.

Uhm... seecondo me è errore grave usarlo in modo sbagliato, non usarlo a priori



La doppia negazione è una forma "sbagliata", derivata dal linguaggio parlato.

Non condivido.

La doppia negazione è una forma correttissima, purché sia coerente con il pensiero che vuole esprimere.


Io posso anche dire: non voglio dare questa matita a nessuno se è mia intenzione dare la matita a qualcuno in particolare... Nessuno in questo senso può essere inteso come chicchessia ;)

Inoltre, non deriva dal linguaggio parlato, ma penso che da questo è stato travisato il suo utilizzo.


Non mi risulta sia sbagliata, anzi. Sicuramente non è logica.

Stessa cosa: è logica solo se è coerente con il pensiero che si vuole comunicare.

Peter Pan
16-04-2006, 21.44.26
Però, "non dò mai fiducia a nessuno" in realtà anche secondo logica è "giusta":



Non dò mai fiducia a nessuno
| | |
1° neg.2° neg. 3° neg.


Quindi si traduce sempre come:

Non dò fiducia ad alcuno

Mai dò fiducia ad alcuno

A nessuno dò fiducia
Giusto, no?


Ehm... no, c'è un vizio di forma: alcuno non è logica negativa di nessuno.
La logica negativa di nessuno è qualcuno o tutti.

Quindi


Non dò mai fiducia a nessuno
| | |
1° neg.2° neg. 3° neg.


Si traduce in
-Do sempre fiducia a qualcuno
-Do sempre fiducia a tutti



Mi verrebbe da dire IMHO... ma mi sa che sulla matematica non c'è molto da opinare :p

Peter Pan
16-04-2006, 21.45.43
Ma scusa, allora la frase "mai ti darò fiducia" e sbagliata? :mumble:


Non è una negazione, certo, ma secondo il senso logico "rigira la frittata".



No no.. non è sbagliata... solo che

Mai ti darò fiducia

esprime un concetto diverso da

Non dò mai fiducia a nessuno


Seguono due logiche diverse...

FALLEN_ANGEL_664
16-04-2006, 21.54.32
Non condivido.

La doppia negazione è una forma correttissima, purché sia coerente con il pensiero che vuole esprimere.


Io posso anche dire: non voglio dare questa matita a nessuno se è mia intenzione dare la matita a qualcuno in particolare... Nessuno in questo senso può essere inteso come chicchessia ;)

Inoltre, non deriva dal linguaggio parlato, ma penso che da questo è stato travisato il suo utilizzo.

Ma questo è ovvio. Non per niente ho messo il termine tra virgolette. Diviene sbagliata se il concetto che si vuole esprimere non è quello.


Ehm... no, c'è un vizio di forma: alcuno non è logica negativa di nessuno.
La logica negativa di nessuno è qualcuno o tutti.

Ma alcuno non è sinonimo di qualcuno? :mumble: Almeno in questo caso...


No no.. non è sbagliata... solo che

Mai ti darò fiducia

esprime un concetto diverso da

Non dò mai fiducia a nessuno


Seguono due logiche diverse...

Mi riferivo al fatto che lui ha detto che mai è subordinato al non...

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Peter Pan
16-04-2006, 22.24.35
Ma alcuno non è sinonimo di qualcuno?


Alcuno = Un numero indeterminato di persone, animali o cose
Qualcuno = Piccolo numero di persone, animali o cose

Entrambi sono pronomi indefiniti, ma non sono sinonimi in quanto definiscono una quantità diversa.
La differenza è che mentre alcuno non specifica la quantità, qualcuno invece sì. Ecco perché nessuno, che indica l'assenza completa di quantità al pari dello zero matematico, deve trovare il suo corrispettivo in una quantità relativamente precisata, e non imprecisata (non riesco bene a spiegare... nel senso che seppure qualcuno è indefinito, indica comunque un certo limite, mentre alcuno non lo fa). Si parla di corrispettivi logici, non di sinonimi.
Ma qui mi sto movendo nell'ambito dell'opinione ;)



Mi riferivo al fatto che lui ha detto che mai è subordinato al non...

Non sono indipendenti? :mumble:


Occhio che siamo prossimi all'incartarci :asd:

Di0
16-04-2006, 23.26.20
Non ho ben capito a cosa ci si riferisca con il pleonastico...

Da cui, il pleonasmo c'entra un cazzo* con la doppia negazione... Infatti, con la doppia negazione non si aggiunge una parola che rafforza il senso, ma se ne aggiunge una che il senso lo stravolge completamente...
:asd:

E qui sta il punto.
A mio avviso c'entra eccome, infatti l'uso della doppia negazione non è, oggettivamente, quello di stravolgere il significato della frase, bensì quello di uso pleonastico, appunto. Ovvero come "rafforzativo" della negazione già esistente. MI pare un utilizzo molto comune anche nella lingua scritta, dove semmai il contrario, quando ben fatto, è solo stilisticamente più ricercato ed elegante, questo è innegabile. ;)

Peter Pan
17-04-2006, 00.09.50
Ovvero come "rafforzativo" della negazione già esistente.


Non vorrei dire... ma qual'è secondo te l'equazione corretta?

– x – = –²

oppure

– x – = +


Se tu neghi due volte una cosa, la affermi.

Non sono d'accordo poi sul fatto che è una consuetudine nella forma scritta.
La chiarezza è fondamentale in certi contesti... metti ad esempio in campo forense: se lasci spazio al fraintendimento, rischi di far andare in galera un innocente ;)

blamecanada
17-04-2006, 00.59.23
Peter, secondo me la doppia negazione è illogica, perché a rigor di logica (almeno per la mia) la doppia negazione dovrebbe annullarsi (com'è nel latino).

In questo caso preferisco di seguire il modello latino, che mi pare più logico e razionale, purtroppo non è sempre possibile, a meno di forzature di stile che cerco sempre di evitare.

Per esempio dire: "ho postato mai in un forum" al posto di "non ho mai postato in un forum" mi risulta abbastanza forzato. C'è un leggero miglioramento mettendo in rilievo il mai "mai ho postato in un forum", tuttavia anche questa forma mi sembra poco pratica e comprensibile.

Peter Pan
17-04-2006, 01.29.20
Peter, secondo me la doppia negazione è illogica,

Perché dici che è illogica? Definisci "illogica" :)


Per esempio dire: "ho postato mai in un forum" al posto di "non ho mai postato in un forum" mi risulta abbastanza forzato.

Forse ti sembra forzato perché non essendo abituati, molti di noi, a sentirla ci può sembrare stonante... eppure è correttissima.
Così come ci sembra correttissima la formula: Non ho mai postato perché ci sembra rafforzativo, come ha detto Di0...

Però, basta analizzare la frase:

Ho postato sul Forum quando? Mai!

Ovvero, in nessuno tempo (mai) ho postato sul Forum. Quindi:

Ho postato mai sul Forum



Ho postato mai = mai
(+) (-) = -



Di conseguenza:
Non ho postato sul Forum
Che vuol dire? Che hai fatto un'azione.
Quale? Non scrivere.
Quando hai compiuto l'azione di non scrivere? Mai.
E allora, vuol dire che c'è stato un tempo in cui hai compiuto l'azione di non scrivere? In quale tempo? Mai? Allora c'è un paradosso.
E quindi imprescindibilmente:


Non ho mai postato = ho postato
(-) (-) = +

.Orfeo.
17-04-2006, 01.36.46
La doppia negazione in Italiano esiste eccome.E' una rafforzatura della negazione, ma esiste.
In Latino o in Greco ad esempio invece due negazioni vicine danno un'affermazione.;)

ding
17-04-2006, 01.39.19
qua onestamente mi sembra che vi stiate facendo delle seghe mentali dove non ci sono..

Per esempio dire: "ho postato mai in un forum" al posto di "non ho mai postato in un forum" mi risulta abbastanza forzato. C'è un leggero miglioramento mettendo in rilievo il mai "mai ho postato in un forum", tuttavia anche questa forma mi sembra poco pratica e comprensibile.ho postato mai in un forum, se fosse corretta come frase, sarebbe alquanto arcaica. onestamente, almeno al giorno d'oggi, è alquanto incomprensibile alla maggior parte delle persone.
Già migliore è il mai ho postato in un forum anche se pure questa risulta in disuso ormai..
il Non ho mai postato in un forum è quello che è più comprensibile alla massa. è ovvio come, almeno in questo caso, il non ed il mai non si annullino ma si rafforzino.

In italiano tutto ciò che riguarda le negazioni, doppie negazioni, rafforzativi et via dicendo sia molto complesso, di facile incomprensione e sopratutto da adattare alla frase ed alle circostanze.

E' quindi ovvio come la frase "Non ho mai postato in un forum" esplichi il non aver utilizzato un forum da quando si è nati, e non annulli la negazione, esprimendo quindi che da quando si è infanti sappiamo scrivere, usare un computer, e siamo nerd.

Riguardo alla frase iniziale che ha scatenato tutta questa discussione pseudofilosofica sulla nostra stramba lingua potrei quasi dire che brus ha semplicemente errato il complemento oggetto, dovendo mettere qualcuno al posto di nessuno, trasformando quindi la frase in "non darò mai la mia fiducia a qualcuno" che, seguendo la logica di Peter, si trasformerà in "Darò la mia fiducia a nessuno". Essendo che nessuno non esiste, la sua fiducia rimarrà inaffidata se non a se stesso.

aggiungo pure che "mai ti darò fiducia" e "non do mai fiducia a nessuno" non sono esattamente paragonabili; perché non paragonarvi invece "non ti do mai fiducia"? in questo caso voi riuscite a leggerci "ti do sempre fiducia"?
E' ovvio come in questo caso il non ed il mai non si annullino trasformandosi in positivo (come accadrebbe in matematica), ma si sommano, come accade in una lingua, rafforzandosi ed esplicando che il fatto che io dia fiducia a te accadrà quando gli asini voleranno da soli, la luna si spezzerà in 5 pezzi identici, ed un cane metterà in cinta una gatta.

aggiungo una postilla, chiedendo gentilmente di ridarmi la mia mente od eventualmente una bottiglia di qualcosa con almeno il 15% di tasso alcolico, poiché un mio post senza smile di sorta e con un linguaggio forbito è alquanto strano.

Peter Pan
17-04-2006, 01.52.57
ho postato mai in un forum, se fosse corretta come frase, sarebbe alquanto arcaica.


ma come... io perdo ore preziose di sonno per dare una spiegazione scientifico-matematica inoppugnabile e tu ancora sollevi possibilità di dubbio con quel se? :bash:


:asd:

Comunque, avevo già specificato che nel linguaggio informale parlato problemi non ce ne sono... o meglio, non c'è alcun problema (che è diverso da dire non c'è nessun problema! :asd: ) in quanto l'intonazione fa molto.
Ma pensa ad un documento formale di un Tribunale: ti assicuro che a queste cose fanno molta attenzione, poiché per una cazzatella del genere si ribaltano le sentenze e si invalidano interi processi ;)


Riguardo alla frase iniziale che ha scatenato tutta questa discussione pseudofilosofica sulla nostra stramba lingua potrei quasi dire che brus ha semplicemente errato il complemento oggetto, dovendo mettere qualcuno al posto di nessuno, trasformando quindi la frase in "non darò mai la mia fiducia a qualcuno" che, seguendo la logica di Peter, si trasformerà in "Darò la mia fiducia a nessuno". Essendo che nessuno non esiste, la sua fiducia rimarrà inaffidata se non a se stesso.

Sì, è quello che avevo già detto all'inizio ;)



E' ovvio come in questo caso il non ed il mai non si annullino trasformandosi in positivo (come accadrebbe in matematica), ma si sommano, come accade in una lingua, rafforzandosi


Ehm... scusami... è ovvio in base a cosa? Non si annullano ma si rafforzano?

Formule! Tabelle di verità! :teach: esporre! Non basta cambiare l'operatore logico per invalidare una tesi... occorre giustificare!




:asd:

ding
17-04-2006, 01.59.06
Non esistono né formule né tabelle, ma solo il caso in esame. Anche perché esistessero ci sarebbero pure sui dizionari, e non mi pare di averne viste l'ultima volta che ne ho aperto uno..

Sul discorso sui tribunali concordo. Noterai infatti che non esiste una doppia negazione o qualcosa di simile in tutto il mio precedente post se non le frasi prese in esame [ed aggiungo un :asd: per parcondicio]

FALLEN_ANGEL_664
17-04-2006, 02.07.29
Ma andate a fighe! :asd:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

ding
17-04-2006, 02.10.23
Ma andate a fighe! :asd:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664solo se mi accompagni caVo. e comunque è tavdi, anche se andassimo a fige tvovevemmo solo quelle che si fanno pagave, e non ho soldi da spendeve io :uiui:

Peter Pan
17-04-2006, 02.11.15
Non esistono né formule né tabelle, ma solo il caso in esame. Anche perché esistessero ci sarebbero pure sui dizionari, e non mi pare di averne viste l'ultima volta che ne ho aperto uno..


Se sul dizionario non ci sono le tabelle, è perché comunque con esso si presume che uno sappia parlare l'Italiano in modo corretto e abbia facoltà logico-deduttive dalle quali estrapolare il concetto che dovrà poi essere espresso attraverso il mezzo verbale o grafico.

Il concetto è frutto della logica.
E puoi esprimerlo attraverso diversi mezzi.
La parola è uno.
La scrittura è un altro.
Uno schema e una tabella, altri mezzi...

Quindi, il concetto può essere schematizzato con la matematica attraverso gli appositi operatori logici esattamente quanto può essere rappresentato da una frase scritta o parlata.
Le tabelle a cui facevo riferimento sono le "tabelle di verità" con le quali appunto si stabilisce il funzionamento degil operatori logici.

Peter Pan
17-04-2006, 02.12.57
Ma andate a fighe!


Ma ti sembra facile scusami????
Che credi, che basti dirlo? Che basti schioccare le dita per averne una???

:tsk: uomo inzenzibbile e di poco tattttttto...

ding
17-04-2006, 02.13.52
Se sul dizionario non ci sono le tabelle, è perché comunque con esso si presume che uno sappia parlare l'Italiano in modo corretto e abbia facoltà logico-deduttive dalle quali estrapolare il concetto che dovrà poi essere espresso attraverso il mezzo verbale o grafico.
Capacità logico-deduttive :uiui: ecco la parolina magica.
Pure per scritto, se ti dico che stasera mi sento acido come non mai, capisci che sono come uno yoghurt andato a male. e senza Lo Sforzo.

Peter Pan
17-04-2006, 02.20.17
stasera mi sento acido come non mai


Uhm... io una volta vidi un hippie leccare una camicia di flanella rossa dentro il bagno di un locale notturno... (cit. - chi NON riesce a scoprirla vince una notte di sesso con Funazza)

Attento ad essere acido, a quest'ora rischi di ritrovarti mezzo forum che cerca di metterti la lingua addosso :look:


http://i12.photobucket.com/albums/a250/covet_playdoh2/musicSaysoar/Jefferson_Airplane_2.jpg


When the truth is found to be lies
and all the joys within you dies
don't you want somebody to love
don't you need somebody to love
wouldn't you love somebody to love
you better find somebody to love

When the garden flowers baby are dead yes
and your mind is full of red
don't you want somebody to love
don't you need somebody to love
wouldn't you love somebody to love
you better find somebody to love

your eyes, I say your eyes may look like his
but in your head baby I'm afraid you don't know where it is
don't you want somebody to love
don't you need somebody to love
wouldn't you love somebody to love
you better find somebody to love

tears are running ah running down your breast
and your friends baby they treat you like a guest
don't you want somebody to love
don't you need somebody to love
wouldn't you love somebody to love
you better find somebody to love

ding
17-04-2006, 02.25.26
Uhm... io una volta vidi un hippie leccare una camicia di flanella rossa dentro il bagno di un locale notturno... (cit. - chi NON riesce a scoprirla vince una notte di sesso con Funazza)

Attento ad essere acido, a quest'ora rischi di ritrovarti mezzo forum che cerca di metterti la lingua addosso :look:
ho sempre voluto fare del sesso col funi, anche se è womo:uiui::uiui:
riguardo alla metà del forum, invece, se è dell'altro sesso va tutto bene, anzi: ditemi come diventare più acido che è meglio :sisi:

Peter Pan
17-04-2006, 02.36.22
ditemi come diventare più acido che è meglio


Nessuno non te lo potrà mai dire... :look:


Vado a ninna và... non svaccate anche questo topic ;)

ding
17-04-2006, 02.46.46
Nessuno non te lo potrà mai dire... :look:


Vado a ninna và... non svaccate anche questo topic ;)la seguo, per una sera esimio [:asd:]

Ef.Di.Gi
17-04-2006, 07.49.34
In linea di principio sarebbe sbagliata, comunque.



Però, "non dò mai fiducia a nessuno" in realtà anche secondo logica è "giusta":



Non dò mai fiducia a nessuno
| | |
1° neg.2° neg. 3° neg.





Scomponiamo la frase:

Non esiste un uomo al cui non do mai la mia fiducia.

(Non esiste un uomo è una forma estesa di "Nessuno", logicamente equivalente).

Questa frase è a sua volta equivalente a: Non esiste un uomo a cui non do almeno una mia volta la mia fiducia (non do mai = do almeno una volta).

Che ancora, può essere riscritta come: Do la mia fiducia almeno una volta a tutti gli uomini.

Da ciò segue che la frase non ha senso logico corrispondente a quello che le si voleva assegnare.

PietroC90
17-04-2006, 11.27.55
Intervento meta-topic:

seghe mentali a mille :nerdsaw: questi sono i thread che mi piacciono :nerdsaw;

Fine intervento meta-topic.

La doppia negazione è una caratteristica della lingua italiana, non è una forma "sbagliata" o "volgare", è semplicemente diversa dalla struttura latina, lingua che ha come caratteristica la rigidità e la precisione quasi matematica... al contrario l'italiano è più adattabile, per questo usa una forma pleonastica che nel latino sarebbe inaccettabile.

Peter Pan
17-04-2006, 13.11.30
Scomponiamo la frase:

Questa è l'unica cosa che ho capito... poi ti ho perso :asd:

Provo a prendere il caffè e poi ci riprovo...

Peter Pan
17-04-2006, 13.20.03
Da altro topic (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?p=4106741#post4106741):


ma d'altronde io non ne so un cazzo





Non ne so un cazzo = ?
(-) (-) = +



Quindi quanto ne sai? :mumble:



Comunque non funzionano cosi' le negazioni, non e' matematica


Su quest'ultima io credo che si tratti di matematica pura.

Innanzitutto la matematica è la massima espressione del concetto astratto. I numeri in un certo qual senso non esistono, sono solo mere rappresentazioni, simboli grafici, convenzioni. Ma che hanno un legame strettissimo con la fisica.
Se hai due mele e ne aggiungi due, hai quattro mele. Il numero che indica le mele è una convenzione, ma le mele sono realtà fisica.

Una frase è un insieme di suoni o di segni grafici. Esse riconducini alla traduzione di un qualcosa di astratto, che è il pensiero. Questo pensiero, spesso, è legato a qualcosa di fisico.
Nel momento in cui vai a impelagarti in una doppia o tripla negazione, allora devi seguire il "filo logico del discorso" per poter districarti.

Se si parla di logica, quindi, si parla di matematica: Algebra di Boole, che è alla base dell'elettronica digitale giacché atttraverso le interazioni vero e falso si descrive il comportamento di un sistema.

ding
17-04-2006, 15.35.59
Da altro topic (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?p=4106741#post4106741):

Su quest'ultima io credo che si tratti di matematica pura. perché tu paragoni "un cazzo" a "niente". prendi la frase così com'è, e vedi che torna che è una bellezza.

Peter Pan
17-04-2006, 15.48.56
perché tu paragoni "un cazzo" a "niente".

Perché sono femminista! :look:



:asd:



No dai... davvero...

"Un cazzo" può essere inteso anche come riferimento di quantità impreciso ma riconducibile ad una quantità entro certi limiti (soggettivi all'interpretazione).

Non l'ho paragonato a niente, che è ben definito - totale assenza di qualcosa - ma a qualcosa, che è pur sempre indefinito.

Quindi diventa: Non ne so una certa quantità o meglio non ne so qualcosa.
Ecco perché la domanda conseguente mi sembra lecita: se non ne sai qualcosa, cosa sai?

Questa domanda verrebbe resa insensata qualora nella frase si ponesse già una specificazione.
E cioé:

ne so un cazzo = ne so qualcosa

oppure

non ne so alcunché = non ho alcuna conoscenza a riguardo.



Ma solo io mi pricio con ste cazzate??? :notooth:

Di0
17-04-2006, 21.17.08
Guarda, della discussione NON mi frega UN CAZZO.


http://matrix.thescarymonkeyshow.com/images/trinity.jpg
Interpreta questa.
:ihih:

Ma grazie per la splendida fotto degli Jefferson Airplanes!!!!:eek2: :eek2:
Non ho nemmeno capito troppo bene il collegamento, ma ci sta sempre tutta!:kiss:

Peter Pan
17-04-2006, 22.39.11
Guarda, della discussione NON mi frega UN CAZZO.
Interpreta questa.



Grammaticalmente, capisco che ti importa poco della discussione.
Personalmenye, capisco che non hai studiato Boole. :asd:




Non ho nemmeno capito troppo bene il collegamento


Eh sì... un'altra generazione proprio!
Sai com'è parlando di acidità e leccate varie... il collegamento pensavo fosse automatico... :uiui:

Mister X
18-04-2006, 00.14.25
Personalmenye, capisco che non hai studiato Boole. :asd:

Bastardo lui e la sua algebra :asd:

Peter Pan
18-04-2006, 00.22.19
Bastardo lui e la sua algebra :asd:

Un po' di rispetto per una delle poche cose che sono riuscito a capire a sQuola! :look:




Personalmenye


Ma come cazzo scrivo? :asd:

Maharet
18-04-2006, 08.21.31
"Un cazzo" può essere inteso anche come riferimento di quantità impreciso ma riconducibile ad una quantità entro certi limiti (soggettivi all'interpretazione).

Non l'ho paragonato a niente, che è ben definito - totale assenza di qualcosa - ma a qualcosa, che è pur sempre indefinito.



Ma come cazzo scrivo? :asd:

Come uno che ne sa un cazzo. :asd:

Svelami l'arcano per lettera. Affrancata. :roll2:

Peter Pan
18-04-2006, 09.15.36
Come uno che ne sa un cazzo. Svelami l'arcano per lettera. Affrancata.


Bé, come ho già specificato:


"Un cazzo" può essere inteso anche come riferimento di quantità impreciso ma riconducibile ad una quantità entro certi limiti (soggettivi all'interpretazione).


Quindi:

http://www.capital.it/trovacinema/rendercmsfield.jsp?field_name=Image&id=265629

Grande quantità

http://www.cyber-surfer.de/images/img_hiv_holmes.gif

Grandissima quantità

Gli esempi di piccola e modica quantità poi si sprecano... ma sai com'è, ci sono le leggi sulla privacy :asd.

Maharet
18-04-2006, 10.30.36
Grande quantità

Grandissima quantità

Gli esempi di piccola e modica quantità poi si sprecano...

Qui potremmo aprire il solito vecchio dibattito su quantita' e qualita'... ma preferisco i francobolli :P

ding
18-04-2006, 13.14.58
Qui potremmo aprire il solito vecchio dibattito su quantita' e qualita'... ma preferisco i francobolli :P:asd:

TrustNoOne
18-04-2006, 13.25.21
ancora a tentare di applicare la logica alla lingua ? :roll3:

ah no, siete finiti a parlare di cazzi...

Ma non andate a non farvi fottere :asd:

Sig.Bakke
18-04-2006, 13.39.51
Mi son fermato alla fine della prima pagina :dentone:
Mi sono posto anch'io spesso la stessa domanda, soprattutto quando ho saputo durante i primi anni di liceo che in latino e in inglese c'era il rispetto logico della doppia negazione. All'epoca mi sono informato in giro, ed è esattamente come dice Di0.
L'italiano non segue la logica, e non è colpa del parlato, è sempre stato così (il ché potrebbe essere colpa del parlato, ma non è stata un'influenza successiva che ha sporcato la lingua :p). Nei test universitari ci sono spesso queste frasi piene di negazioni, e ti chiedono di tradurre in modo logico il senso del periodo, diversamente da quanto avviene nella lingua italiana.
Poi suona pure meglio, dai :kiss:

Peter Pan
18-04-2006, 15.21.43
ancora a tentare di applicare la logica alla lingua ?

A quanto pare siamo arrivati ad applicare francobolli sulla lingua. :azz:

Di0
18-04-2006, 15.26.21
Anche perché c'è poco da applicare la logica alla lingua, dopo aver leccato i francobolli di LSD (allora l'avevo capita anche troppo bene, pooovera :asd:). Siamo italiani, non siamo logici: l'italiano segue la sua regola, se l'italiano seguisse le regole della matematica booleana (che, ahimè, ho studiato eccome :ihih:), sarebbe molto meno bello leggervi petrarca; inoltre, di fatto, con De Morgan, i Promessi Sposi si riducevano a due capitoli da 10 pagine l'uno, però indubbiamente i manuali del videoregistratore sarebbero molto più chiari.

:teach:



@Sig. Bakke: :birra: & :metal:

Peter Pan
18-04-2006, 16.07.24
se l'italiano seguisse le regole della matematica booleana sarebbe molto meno bello leggervi petrarca


Non si parla di analisi del testo, ma almeno di capire cosa cazzo c'è scritto :asd:

Nessuno_87
18-04-2006, 18.25.39
Eccomi, la risposta a molti quesiti :asd:

Io non do mai la fiducia a nessuno --> non si fida di me

E così via :asd:

Soluzione :metal:

Chrean
18-04-2006, 18.58.55
Di doppie e triple negazioni è pieno il mondo della scapestrata lingua parlata, ma ben più grave è ritrovarsele in forma scritta.

[OT ma non troppo - Pedante]Nota: "do" (voce del verbo dare, prima persona singolare) va senza accento.
Se dobbiamo discutere di finezze linguistiche cerchiamo di non scivolare sulle bucce di banana. :teach: [/OT ma non troppo - Pedante]

P.S. Grandissimi Jefferson Airplanes :metal:

Peter Pan
18-04-2006, 22.29.43
Nota: "do" (voce del verbo dare, prima persona singolare) va senza accento.


Io la accento per non confondere con la prima nota musicale :|

ding
19-04-2006, 00.04.06
allora si spiega tutto. tu parli peterpanese e non italiano. il topic quindi non sussiste.

Di0
19-04-2006, 00.05.07
Io la accento per non confondere con la prima nota musicale :|

... che non fa parte del vocabolario italiano "ufficiale",per questo non è accentato e non c'è possibilità di fraintendimento. :|








1...
2...
3...
STICAZZI! :asd: :roll3:

Peter Pan
19-04-2006, 00.07.44
allora si spiega tutto. tu parli peterpanese e non italiano. il topic quindi non sussiste.


E invece sì... nel boschetto della mia fantasia sussiste eccome! :mecry:

http://www.sigmasofos.it/img/extra/vacca_ridente1.jpg


... che non fa parte del vocabolario italiano "ufficiale",

Che noia... perché non parliamo di politica? :asd:

Di0
19-04-2006, 00.11.06
Che noia... perché non parliamo di politica? :asd:

Ti adoro... e non me lo farò ripetere!

Berlusconi Galantuomo, Calderoli illuminato e Prodi vivace!

Ecco. :Prrr:

ding
19-04-2006, 01.22.12
Prodi vivace!a guardarlo nella foto di copertina di panorama speciale elezioni lo definirei.. ubriaco forse, fatto probabilmente, ma vivace no cazzo. vivace no.

:asd:

Peter Pan
19-04-2006, 01.42.50
a guardarlo nella foto di copertina di panorama speciale elezioni lo definirei.. ubriaco


No vi prego... che se arriva chi sappiamo noi il topic è spacciato!!!! :brr:


And the winner is:

http://www.regnodelleanime.supereva.it/images/glorie09.gif
MISTER NO!

funazza
19-04-2006, 02.29.09
urca ma qui dentro ci si diverte!

.........

Peter Pan
19-04-2006, 15.05.07
Ma l'Uomo Tigre ha combattuto con una testa di cazzo???? :eek2:

Brian O'Blivion
19-04-2006, 15.12.20
And the winner is:

http://www.regnodelleanime.supereva.it/images/glorie09.gif
MISTER NO!

Ma la minkia non dovrebbe sempre dire si?:nice:

Peter Pan
19-04-2006, 15.20.21
Ma la minkia non dovrebbe sempre dire si?:nice:


Basta che non* sia la fava a dire no!

*(giusto per rimanere IT)

Brian O'Blivion
19-04-2006, 15.22.27
Basta che non* sia la fava a dire no!

*(giusto per rimanere IT)

si,certo,tuttu IT è stù tropic,si vede:sisi: