PDA

Visualizza versione completa : Diritto al lavoro



BESTIA_kPk
23-03-2006, 22.06.19
Cos'è per voi il diritto al lavoro?
Non mi interessa il punto di vista della costituzione o del partito politico di turno, vorrei il vostro punto di vista.
In particolar modo dei lavoratori dipendenti.

Non mi entra in testa la logica del licenziamento senza giusta causa.
E' uno stridore di termini... senza - giusta - causa.
Per giusta causa -inadempienza dei propri doveri- non possiamo neppure licenziarli i nostri rappresentanti - politici - datori di lavoro [licenziarsi è un altro par di maniche e merita una parentesi a parte].

In Francia si susseguono le manifestazioni, poi ci sarà uno sciopero generale.
Da noi? La nostra situazione lavorativa è tanto differente?

Pensando alle lotte fatte dai nostri genitori, nonni, bisnonni ecc... è triste seguire l'evolversi del mondo del lavoro.
Precarietà e sfruttamento in primis...

Senza dimenticare che tanti non sanno nulla del proprio contratto.
Io ad esempio, vari punti li imparo col tempo, ma quante fregature si prendono per ignoranza?
Sì, ignoranza dei propri diritti [più che dei doveri].
O accettazione dei soprusi.

gefri
26-03-2006, 20.14.33
Cos'è per voi il diritto al lavoro?

O accettazione dei soprusi.

Soprattutto questo, ci si "adatta", non si trova più lavoro, neppure a livelli bassi (stò impazzendo per trovare un posto da elettricista da un'altra azienda). Però c'è una cosa che noto, ed è che la gente, tutta, è sempre più stanca, direi sull'orlo di una crisi di nervi.

mVm
26-03-2006, 22.35.09
Il diritto al lavoro è, imho, connesso al dovere al lavoro. Il licenziamento, parlo per quel che conosco, dimensioni piccole-medie, non è mai indolore neppure per l'azienda. Finisce nel cesso, o peggio a qualche concorrente, anche tutto ciò che nel licenziando è stato profuso. In termini di formazione o motivazione. Parlo di aziende 'serie', comunque. Ne conosco anche di altre, ma non è a quelle che mi riferisco.