PDA

Visualizza versione completa : Ma che lento il popolo italiano!



Black Dog
16-02-2006, 14.32.43
Quando vedo certi fenomeni italiani mi viene il latte alle ginocchia.

Anche quando siamo ormai nella civiltÓ delle telecomunicazioni, in un istante parli con l'australia. Anche quando si tratta di fenomeni legati al web, in italia riusciamo ad arrivare dopo :tsk:

Sti giorni vedo un sacco di gente su messenger con le massime che sfottono chuck norris, gente che ce l'ha in firma, un blog che le raccoglie tutto.

A˛ siete vecchi!:old:

E' roba che all'estero girava 2-3 mesi fa! :azz:

Ubar
16-02-2006, 14.38.17
a me inizia a stare un po sul cazzo sta storia di chuck norris... ha fatto ridere per il primo mese ma adesso basta...

Thor
16-02-2006, 14.39.57
EmbŔ ??????


L'erba del vicino Ŕ sempre la pi¨ verde.
Meglio un uovo oggi che una gallina domani
Meglio la patatina chips

:asd:

:old:

mVm
16-02-2006, 14.42.08
Il mese scorso, su un forum straniero, c'era gente che si lamentava delle massime che sfottono chuck norris, della gente che ce l'ha in firma, del blog che le raccoglie tutte.
Ah! La relativitÓ. :D

:birra:

Mischa
16-02-2006, 14.48.07
Imho, vedi la cosa da una prospettiva che non considera diversi fattori.

1. Gli italiani che girano anche su siti stranieri, effettivamente le hanno giÓ viste tempo addietro.

2. Molti italiani, per˛, non girano su siti stranieri, visto che non capiscono un cazzo di inglese, oppure non girano su determinati siti ma altri, per via dei loro interessi, quindi non si trovano in contatto con tale materiale.

3. Col trascorrere del tempo, prima o poi qualcuno linka su un sito italiano il materiale originale reperito all'estero: Ŕ automatico che a questo punto, sorga l'esigenza della traduzione.

4. Le traduzioni prendono tempo, e sono una rottura, per chi deve farle gratis, dunque prima che un'anima pia se ne faccia carico per il volgo becero, il ritardo aumenta.

In sintesi, la tua "lamentela" equivale a dire: a. imparate tutti l'inglese, oppure b. effettuate istantaneamente le traduzioni.

Per quanto sia comunque auspicabile che l'italiano medio conosca l'inglese meglio di quanto lo conosce attualmente (in alcuni casi, zero), perchÚ ci˛ accada saranno necessari ancora degli anni; e il secondo punto difficilmente troverÓ mai risposta positiva, visto che nessuno ci guadagna un cazzo a sbattersi a tradurre roba per farsi semplicemente una risata.

In ogni caso, a prescindere da quanto sopra, lock: motivo, il tuo indicare l'oldaggine della documentazione italiana relativa a chuck norris, Ŕ old a sua volta (ci sarÓ chi non segue i siti inglesi, ma a quanto pare tu dimentichi di controllare quelli italiani): su questo forum ci sono giÓ stati numerosi topic a riguardo, e diversi tra questi sono finiti chiusi proprio per la ripetitivitÓ.