PDA

Visualizza versione completa : [Quesito tecnico] autonomia patrimonio nelle SICAV



hackboyz
13-02-2006, 12.22.12
Parlo delle societÓ di investimento a capitale variabile... come si comportano nei procedimenti concorsuali? Come semplici SpA?

C'Ŕ autonomia di patrimonio come nelle SGR (d occhio direi di no)?

4ss0.n3
13-02-2006, 12.41.38
non so risponderti, so solo che una sicav mi fa guadagnare il 100% del capitale investito all'anno :asd:

cmq

Sicav Ŕ un acronimo per SocietÓ d'Investimento a Capitale Variabile, e identifica delle societÓ per azioni aventi per oggetto l’investimento del patrimonio raccolto mediante l’offerta al pubblico di proprie azioni.
Dopo l’introduzione a livello giuridico nel nostro ordinamento avvenuta nel 1992, sono attualmente disciplinate dal Decreto legislativo febbraio 1998, il cosiddetto Testo Unico della Finanza.

Questo tipo di societÓ si distingue dai fondi comuni di investimento per pi¨ motivi; in primo luogo, nel caso dei fondi, i sottoscrittori conferiscono i propri risparmi alla societÓ di gestione che provvede ad amministrarli direttamente, per cui gli investitori non hanno diritto ad influire sull’attivitÓ di gestione del patrimonio del fondo.
Nel caso delle Sicav invece, l’investitore ricopre anche la figura di socio a tutti gli effetti e come tale ha la possibilitÓ di incidere con l’esercizio del diritto di voto sulle vicende sociali e sulla politica di investimento della societÓ, anche se tale facoltÓ facoltÓ non viene realmente mai esercitata dall’investitore-socio.
Rispetto ai fondi comuni aperti i risparmiatori che vogliono affidare alla gestione professionale delle Sicav i loro averi non dovranno acquistare delle quote, dunque, ma sottoscrivere delle azioni.

Le Sicav possono gestire direttamente il proprio patrimonio o possono delegare i relativi poteri di gestione, in questo caso esclusivamente a societÓ di gestione del risparmio (Sgr). Nel caso in cui la gestione del risparmio di una Sicav sia svolto da una Sgr c’Ŕ bisogno per legge di un’apposita convenzione che non implica nessuna limitazione di responsabilitÓ per ciascuna delle societÓ stipulanti e deve garantire trasparenza e informazioni sulle operazioni effettuate dalla societÓ che svolge la gestione, consentendo alla Sicav la puntuale amministrazione dei rapporti con i soci partecipanti.

se ne vuoi ancora: http://www.assogestioni.it/

hackboyz
13-02-2006, 13.59.01
Grazie ma mi serviva una risposta specifica proprio perchŔ il dubbio che ho Ŕ sull'autonomia patrimoniale :D

Apprezzo l'interessamento cmq :D

e questa parte


Le Sicav possono gestire direttamente il proprio patrimonio o possono delegare i relativi poteri di gestione, in questo caso esclusivamente a societÓ di gestione del risparmio (Sgr). Nel caso in cui la gestione del risparmio di una Sicav sia svolto da una Sgr c’Ŕ bisogno per legge di un’apposita convenzione che non implica nessuna limitazione di responsabilitÓ per ciascuna delle societÓ stipulanti e deve garantire trasparenza e informazioni sulle operazioni effettuate dalla societÓ che svolge la gestione, consentendo alla Sicav la puntuale amministrazione dei rapporti con i soci partecipanti. [/i]
me ne ha messi degli altri :asd:

Pratti
13-02-2006, 15.27.58
cmq da quel che ne so io le sicav per molti aspetti si comportanto come delle spa, anzi sono disciplinata dalla legge come societÓ per azioni con qualche deroga alla disciplina comune ( anche se parte della disciplina si rifÓ ai fondi di investimento comune).

Non ho esattamente capito cosa vuoi sapere ma:

- per quanto riguarda l'autonomia patrimoniale si comporta come una spa, nel senso che gli investitori si comportano come soci acquisendone i diritti e gli obblighi.

- Per quanto ne so la disciplina fallimentare Ŕ uguale alle spa.

La responsabilitÓ di chi gestisce la sicav Ŕ analoga a quella dei fondi di investimento. Cmq se vuoi risposte pi¨ chiare dovresti essere pi¨ preciso.

hackboyz
13-02-2006, 16.28.03
Per quanto ne so la disciplina fallimentare Ŕ uguale alle spa.
Questo mi interessava sapere :)

Se c'erano o meno differenze. Pensavo di no, ma non avevo trovato da nessuna parte un'indicazione precisa (e in un senso e nell'altro)

thx

Cocitu
13-02-2006, 20.13.26
La disciplina delle SICAV, Ŕ sostanzialmente identica a quella delle altre SPA, e quando acquisti delle quote, sostanzialmente diventi un azionista della stessa, con tutti i diritti e gli obblighi conseguenti.
La differenza, sta nel fatto che le azioni devono essere totalmente liberate al momento della sottoscrizione (pagate al 100% del loro valore)

La diferenza dalle altre operazioni di investimento, sta nel fatto che puoi recedere in qualsiasi momento vendendo semplicemente la quota.

CApitale sociale e quote sostanzialmente coincidono, di conseguenza le eventuali procedure concorsuali si applicheranno nei confronti dello stesso.

Ma, diciamo che l'unico rischio Ŕ quello di perdere il capitale investito, ma Ŕ un rischio molto remoto, in quanto, solo un pollo investirebbe in una societÓ in caduta libera:asd:

hackboyz
13-02-2006, 21.21.19
Ok perfetto thx ;)