PDA

Visualizza versione completa : Quattrocchi.



elfebo
02-02-2006, 11.05.35
GENOVA - Niente via Quattrocchi a Genova. Il consiglio comunale del capoluogo ligure ha respinto la proposta di intitolare una piazza o una via a Fabrizio Quattrocchi, il body guard ucciso in Iraq, proposta che era stata presentata in due mozioni di An e Fi. La Giunta comunale di centrosinistra, nel corso del dibattito durato tre ore, aveva rimandato al Consiglio ogni decisione ed aveva ricordato la norma in base alla quale devono trascorrere almeno dieci anni dalla morte per l' intitolazione di vie o piazze a meno deroghe particolari.Chi ha votato contro ha tradito i suoi concittadini - commenta la sorella di Quattrocchi, Graziella -, prima o poi sono convinta che la città di Genova saprà esprimere un riconoscimento per Fabrizio». La mozione di An, presentata il 27 maggio dell'anno scorso dal consigliere Bernabò Brea, è stata respinta con 21 voti contrari, 12 favorevoli e quattro astenuti. Quella di Forza Italia, con 23 voti contrari, 12 favorevoli e due astenuti. Nelle due votazioni i consiglieri della Margherita sono usciti dall'aula al momento del voto. «Siamo indignati e schifati dall' esito della votazione - ha dichiarato al termine della seduta Aldo Praticò di An - ci aspettavamo delle astensioni ma non certo dei voti contrari. Mi vergogno di essere italiano».



e Carlo Giuliani? non e' stata avviata la pratica di beatificazione?

:vomit:

Alceo
02-02-2006, 11.20.58
Ma perché hanno intitolato una piazza/strada a Carlo Giuliani?

E per quello che vomiti o perché l'hanno rifiutata a Quattrocchi? :mumble:


Elfebo, hai letto le motivazioni della richiesta (quella di AN o quella di FI)?
Sapresti dirmi quali erano?

billygoat
02-02-2006, 11.21.29
fino a prova contraria a giuliani non è stata intitolata nessuna piazza ne tantomeno via...

onestamente non vedo nemmeno io il motivo per cui dedicarne una a quattrocchi che è morto non facendo altro che il suo lavoro...

gli eroi sono ben altri.

elfebo
02-02-2006, 11.26.59
Veltroni, sì al cippo per Giuliani

Il sindaco della capitale, città natale di Carlo firma la petizione. E con lui già mille persone

Il sindaco di Genova prende tempo. Quello di Roma, Walter Veltroni si schiera apertamente. E sottoscrive la petizione popolare per la realizzazione di un cippo in memoria di Carlo Giuliani.
Accade sabato scorso, a margine della grande manifestazione per la liberazione di Giuliana Sgrena. Giuliano Giuliani che sta raccogliendo adesioni tra i parlamentari, incrocia Veltroni e gli sottopone la questione. Nessun indugio: il sindaco della città in cui Carlo è nato, firma quel foglio in cui si chiede "che sia possibile collocare nell'aiuola centrale di piazza Alimonda un cippo in marmo recante il nome, il cognome e la data. La memoria del ragazzo ucciso non è un fatto privato ma riassume le drammatiche giornate del luglio 2001 e riguarda la città e la democrazia. Il padre: "Ricordare quei giorni di luglio non è solo un diritto ma una necessità.
Insieme a Veltroni, sono un migliaio le firme raccolte in pochi giorni. L'iniziativa, già lanciata dagli amici di Carlo, ha subìto un'accelerazione dopo la rimozione dell'altare laico da parte del parroco della chiesa del Rimedio che continua a vigilare con impegno degno delle cause più nobili su ogni tentativo di ricordare la memoria di Giuliani. Ma loro, gli amici e i genitori, non demordono e, domenica scorsa, come ogni 20 del mese, si sono ritrovati davanti a quella cancellata. Ora, anche a seguito di un ordine del giorno presentato nelle ultime settimane, tutti aspettano un segnale da palazzo Tursi. Due anni fa, in realtà, l'assessore Bruno Gabrielli si era solennemente impegnato per la realizzazione di una vera e propria scultura, promettendo addirittura un concorso internazionale di idee. Ma non se n'è fatto nulla. Anche e soprattutto per le divisioni che percorrono la maggioranza di centrosinistra su questo tema.
«Ma ricordare quello che è accaduto nella nostra città in quel luglio - spiega Giuliano Giuliani - non è solo un diritto, ma una necessità».

MaGiKLauDe
02-02-2006, 11.29.02
Elfè, mi spiace, ma il signor Quattrocchi di mestiere faceva il mercenario, era pagato per difendere persone o mezzi in mezzo a una guerra. La morte nella guerra era inclusa nei rischi che si era assunto accettando il lavoro. Già la sorte gli ha riservato una notorietà infinitamente superiore ai poveri cristi che muoiono in un cantiere senza una lacrima di chicchessia.
Meriterebbe una piazza per la frase "vi faccio vedere come muore un italiano"?! A me quella frase ha fatto schifo, per quanto mi riguarda un italiano non muore mercenario per la difesa di interessi economici in un paese straniero scosso dalla guerra.
E se qualla frase l'avesse urlata anche Carlo Giuliani mentre assaltava la camionetta con un estintore in mano, avrebbe meritato anche lui una strada o una piazza?

funker
02-02-2006, 11.32.02
I telegorionali marciano su questa cosa da parecchi mesi ormai.
A quando un bel Film TV in prima visione?


:angel2:

elfebo
02-02-2006, 11.32.19
E se qualla frase l'avesse urlata anche Carlo Giuliani mentre assaltava la camionetta con un estintore in mano, avrebbe meritato anche lui una strada o una piazza?

no giuliani urlava semplicemente. senza frasi da eroe.


ah..e aveva un estintore in mano, e una camionetta della polizia da distruggere.
tutto qui...non era un mercenario, ma un assassino che si e' trasformato in vittima.

io non voglio la via a quattrocchi, ma NON VOGLIO nemmeno vedere un cazzo per un anarchico da quattro soldi, morto perche' doveva andare a spaccare la testa ai carabinieri.

billygoat
02-02-2006, 11.35.27
a me dall'articolo sembra che il cippo commemorativo per carlo giuliani sia un'iniziativa dei genitori e degli amici. ben altra cosa è l'istituzionalità di una via o di una piazza.

veltroni come privato cittadino ha firmato, anche perchè come sindaco di roma che autorità avrebbe su qualcosa da fare a genova?
io non avrei firmato.
poi ognuno fa quel che vuole...

in italia ci sono targhe commemorative per craxi...

ciò su cui non son d'accordo è che lo stato, attraverso una giunta comunale, crei un eroe quando l'eroe non c'è.
il dolore dei parenti e degli amici di chicchessia invece è pienamente giustificato e giustificabile in qualunque forma.

Boe.
02-02-2006, 11.38.20
ok prima facciamo via http://www.hobbyandgolf.it/ImagesDb/29020536.jpg
poi pure via http://www.gea2000.org/scuola/puffetta.jpg

O più semplicemente piuttosto che dedicare vie che sarebbero comunque polemiche nel bene e nel male non le facciamo e basta..

MaGiKLauDe
02-02-2006, 11.40.02
no giuliani urlava semplicemente. senza frasi da eroe.


ah..e aveva un estintore in mano, e una camionetta della polizia da distruggere.
tutto qui...non era un mercenario, ma un assassino che si e' trasformato in vittima.

io non voglio la via a quattrocchi, ma NON VOGLIO nemmeno vedere un cazzo per un anarchico da quattro soldi, morto perche' doveva andare a spaccare la testa ai carabinieri.


Elfè, sono d'accordo su tutto (tranne che sull'assassino affaibiato a Giuliani, potenziale forse, al massimo...). Nè Quattrochi nè giuliani sono da celebrare; ma come detto da Billy, nella città in cui vivo c'è una targa nella piazza principale che ricorda il valore di grande statista di Bettino Craxi, anche grazie al quale il Paese si trova con le chiappe al vento, senza nemmeno delle pezze per coprirlo.;)

Pratti
02-02-2006, 11.43.27
Be' una via non si dedica solo a degli eroi cmq, anche a persone comuni ....

Detto questo mi sembra ancora troppo presto per poter dedicare una via a chichessia visto che "dovrebbero" passare almeno 10 anni dalla morte di una persona. Quello che invece mi fa impressione è che si strumentalizzi il dolore dei familiari illudendoli di poter avere certi riconoscimenti, solo per poter usare il rifiuto come una clava contro gli avversari.

Altrettanto contrario, casomai ci fosse, ad una via a Carlo Giuliani.

Favorevole a manifestazioni/riconoscimenti "privati".

Alceo
02-02-2006, 11.52.24
elfebo, ancora non ti capisco.

Apri un topic dove riporti un articolo in cui si dice che è stata bocciata la richiesta di intitolare una via a Quattrocchi.

E immagino che sia di lui che vuoi parlare visto che il titolo del topic porta il suo nome.

Ma poi viene fuori che anche tu sei d'accordo con le autorità e sulla scelta fatta, e allora su cosa vuoi discutere?

Sulle dichiarazioni di Veltroni?

Quindi il parallelo tra le due questioni quale deve essere?
A Quattrocchi le autorità hanno detto niente intitolazione di una via o piazza mentre su Giuliani un politico di un'altra città ha detto che concederebbe il permesso di mettere un cippo commemorativo?

Ed è questo che ti fa vomitare?

Facciamoci del male.

EDIT:


Be' una via non si dedica solo a degli eroi cmq, anche a persone comuni ....

Vero, anche se sempre per qualche merito riconosciuto.
In questo caso andrebbe vista la motivazione. E' probabile che per giustificare l'intitolazione si sia cercato di trasformare Quattrocchi in un'eroe.

UAranger
02-02-2006, 12.25.34
Una cosa e' certa: se ritengono sbagliato intitolare a Quattrocchi una via pubblica tanto meno un cippo o quant'altro per un teppista come Giuliani esempio di negativita' sociale :sisi:

shottolo
02-02-2006, 12.28.19
esempio di negativita' sociale :sisi:
imboscare i pestaggi alla Diaz, esempio di negatività sociale
ora vedo di cercare una cosa che avevo postato molto tempo fa a riguardo

billygoat
02-02-2006, 12.28.50
Una cosa e' certa: se ritengono sbagliato intitolare a Quattrocchi una via pubblica tanto meno un cippo o quant'altro per un teppista come Giuliani esempio di negativita' sociale :sisi:

con l'unica differenza che il cippo sarebbe qualcosa di strettamente privato (quanti se ne vedono sulle strade dove ci sono stati incidenti mortali?) mentre l'intitolazione di una via è una presa di posizione pubblica...

shottolo
02-02-2006, 12.34.26
ho trovato la discussione ma il link alla pagina di indymedia è sparito, ergo niente da fare
mi correggo, il mio commento sui pestaggi era riferito alla caserma di Bolzaneto (ma tanto non cambia un cazzo, il link si è dissolto)

Fate
02-02-2006, 12.50.09
Per fortuna non avremo nessuna via Quattrocchi .

azanoth
02-02-2006, 12.53.35
Una cosa e' certa: se ritengono sbagliato intitolare a Quattrocchi una via pubblica tanto meno un cippo o quant'altro per un teppista come Giuliani esempio di negativita' sociale :sisi:

Di negatività sociali il paese,al momento,è ben più florido.

mVm
02-02-2006, 13.05.36
con l'unica differenza che il cippo sarebbe qualcosa di strettamente privato (quanti se ne vedono sulle strade dove ci sono stati incidenti mortali?) mentre l'intitolazione di una via è una presa di posizione pubblica...

Beh, però quelli il cippo lo vogliono mettere a Roma, non sul luogo dove è morto Giuliani. Insomma, a quel cippo si vuole dare un significato molto diverso, che non solo quello di ricordare la morte di qualcuno. :birra:

billygoat
02-02-2006, 13.33.58
Beh, però quelli il cippo lo vogliono mettere a Roma, non sul luogo dove è morto Giuliani. Insomma, a quel cippo si vuole dare un significato molto diverso, che non solo quello di ricordare la morte di qualcuno. :birra:


sia possibile collocare nell'aiuola centrale di piazza Alimonda un cippo in marmo recante il nome, il cognome e la data.

piazza alimonda è dove è morto giuliani. a genova, non a roma. :birra:

Wils0n
02-02-2006, 13.52.02
Beh, secondo me non dovrebbero ne dare il nome di una via ad una strada con il nome del Sig.4occhi ne piazzare un ceppo in memoria di giuliani....

uno era un teppista e l'altro era uno qualunque che e' stato ucciso sul lavoro.

se proprio vogliono fare qualcosa in memoria di qualcuno, merita sicuramente di piu' il Carabiniere ucciso a Perugia.

Kiashaal
02-02-2006, 14.08.13
Una cosa e' certa: se ritengono sbagliato intitolare a Quattrocchi una via pubblica tanto meno un cippo o quant'altro per un teppista come Giuliani esempio di negativita' sociale :sisi:
*


con l'unica differenza che il cippo sarebbe qualcosa di strettamente privato (quanti se ne vedono sulle strade dove ci sono stati incidenti mortali?) mentre l'intitolazione di una via è una presa di posizione pubblica...
E allora che mettessero il cippo nel loro orticello privato invece di farci ricordare che un ragazzo con passamontagna(che è vietato dalla legge)andava tirando estintori a 2 poveri cristi ausiliari(questa la sapevate?)appena usciti dal corso ormai in trappola.
Doveva uscire all'epoca la nuova modifica della legge del art.52
Almeno non rispondeva di eccesso colposo.


Quoto Aza e Wilson. Quel carabiniere con moglie e figlia di sei mesi si è trovato a fare il suo dovere pria di sparare qualche colpo. Come dissi nell'altro topic sulla art52. loro sapevano chi era perchè andava in divisa e quindi l'han preso alla sprovvista.









----------------------
"Kiashaal cippo alla memoria"
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui!

azanoth
02-02-2006, 14.17.09
A questo punto,scusatemi,il soggetto idoneo,con tutte le circostanze concomitanti del caso,sarebbe Calipari.

Il monumento a Giuliani è un malinteso che continuerà a lungo: per me dovrebbe rappresentare un monito per tutte le condizioni che hanno determinato l'accaduto,fatte di ira ove avrebbe dovuto esserci dialogo pacifico da ambo le parti.

Di0
02-02-2006, 14.20.14
Ma, scusate, non c'è più quella legge, la quale in questi casi si rivela sacrosanta, che imponeva che la persona in questione fosse morta da almeno 15 anni prima di potersi vedere intitolata una via?

Penso fosse fatta proprio per evitare questo tipo di polemiche.

Alceo
02-02-2006, 14.31.28
Ma, scusate, non c'è più quella legge, la quale in questi casi si rivela sacrosanta, che imponeva che la persona in questione fosse morta da almeno 15 anni prima di potersi vedere intitolata una via?

Penso fosse fatta proprio per evitare questo tipo di polemiche.

Nell'articolo iniziale parla di dieci anni.

E il resto della polemica riguada il cippo a Giuliani e non Quattrocchi.

Cippo che per me non ha ragione di esistere perché sarebbe solo fonte di polemiche e soprattutto di divisioni.
La stessa famiglia penso sappia bene che se anche gli dessero il permesso di metterla lo stesso cippo finirebbe con l'essere imbrattato e danneggiato e finirebbe col divinere un monumento al "vogliamoci male".

fppiccolo
02-02-2006, 14.41.13
onestamente non vedo nemmeno io il motivo per cui dedicarne una a quattrocchi che è morto non facendo altro che il suo lavoro...


:approved:

MaGiKLauDe
02-02-2006, 14.49.01
A questo punto,scusatemi,il soggetto idoneo,con tutte le circostanze concomitanti del caso,sarebbe Calipari.




Pienamente d'accordo.

laly82
02-02-2006, 15.03.05
Pienamente d'accordo.


d'accordo con voi

gentus
02-02-2006, 15.17.19
A questo punto,scusatemi,il soggetto idoneo,con tutte le circostanze concomitanti del caso,sarebbe Calipari.
*


andava tirando estintori a 2 poveri cristi ausiliari
ecco, questa non la sapevo... complimenti ai loro capi allora che hanno pensato al g8 di genova come ad una scampagnata dopo quello che era successo a seattle.

non sto qui a difendere giuliani ma non sto neanche a difendere le forze dell'ordine che, quel giorno, rifocillavano i temutissimi black block.
la sapevate? (esistono delle foto)


per il resto la via a quattrocchi l'hanno gia fatta da un po' in una zona periferica della mia città, Senigallia.
si chiama "Viale Caduti sul Lavoro" :sisi:

azanoth
02-02-2006, 15.49.22
*


ecco, questa non la sapevo... complimenti ai loro capi allora che hanno pensato al g8 di genova come ad una scampagnata dopo quello che era successo a seattle.


Già all'epoca,trovai sorprendentemente grottesco che i superiori avessero mandato degli ausiliari per un impiego da antisommossa con esperienza di guerriglia urbana,come grottesco che la squadra responsabile non fosse affiancata da un ufficiale esperto.

mVm
02-02-2006, 17.18.06
piazza alimonda è dove è morto giuliani. a genova, non a roma. :birra:

Allora ho scritto una cazzata. :red:
Sarà che c'era di mezzo Veltroni. :asd:

Comunque gli intenti sono di farne un fatto al di la del privato:



.... La memoria del ragazzo ucciso non è un fatto privato ma riassume le drammatiche giornate del luglio 2001 e riguarda la città e la democrazia..."


Ad ogni buon conto, allora avrebbe una certa logica anche un cippo alla memoria di tutti i terroristi di destra o sinistra morti per le loro, discutibili imho, idee o per il modo, molto più discutibile imho, di realizzarle.

Sentient
02-02-2006, 23.07.50
I telegorionali marciano su questa cosa da parecchi mesi ormai.
A quando un bel Film TV in prima visione?


:angel2:

Il libro è uscito, giusto? :angel2:

Kiashaal
03-02-2006, 13.36.40
*


ecco, questa non la sapevo... complimenti ai loro capi allora che hanno pensato al g8 di genova come ad una scampagnata dopo quello che era successo a seattle.

non sto qui a difendere giuliani ma non sto neanche a difendere le forze dell'ordine che, quel giorno, rifocillavano i temutissimi black block.
la sapevate? (esistono delle foto)

....
Ti assicuro che se invece di protestare alla maniera di come è accaduto avessero seguito le leggi in materia di raduni e associazioni, le forze dell'ordine non avrebbero fatto nulla e i manifestanti idem. Ognuno a casa loro e tutti con la testa integra.
Volete sapere qualcosa di più da chi l'ha sentita dal vivo?

L'anno scorso in tirocinio alla scuola di chi è stato presente al g8 ho visionato io stesso un filmato fatto dai nostri quando erano lì. Le tecniche usate da noi per intimorire senza offendere e cosa avevano escogitato i manifestanti per offendere le forze armate.(lungo gommone per chi ha intravisto)
Inoltre anche la dinamica dell'accaduto del carabiniere.
Che sia stato un ausiliario il carabiniere non è un "contro la legge" visto che appena uscito dal corso sei a tutti gli effetti pronto per l' "azione".
Andare in passamontagna, che secondo la legge è punibile, allora è "contro la legge".(uno dei vari punti)
Quindi, se vai facendo così sapendo che sei nel torto non puoi aspettarti che nessuno si faccia male soprattutto se una folla ti sta linciando ed eri accerchiato. Provate a trovarvi in mezzo a centinaia di persone incappucciate che vi tirano qualsiasi cosa e vanno con spranghe e coltelli(e di questa ho resoconti, sempre di colleghi che l'han vissuto il g8, in cui chi si allontanava dal gruppo si è trovato con gambe aperte da tagli e fratture multiple..bel modo di manifestare e non aspettarsi una manganellata minimo nei denti)









----------------------
"meditate ora..."
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui!