PDA

Visualizza versione completa : «In direzione ostinata e contraria», è dibattito



PietroC90
26-01-2006, 18.18.48
Come qualcuno di voi sa, è uscita recentemente una raccolta delle principali canzoni di quel genio che era Fabrizio de Andrè.

http://www.unilibro.it/find_buy/copertine/g%5C0828767523224g.jpg

Mi hanno colpito dei commenti che ho letto girando su internet e sui giornali: i fan di Faber si sono apparentemente spaccati tra chi approva incondizionatamente questa nuova uscita e chi non la prende semplicemente in considerazione, definendola a priori una mera "operazione commerciale".

A me sembra una buona raccolta, utile soprattutto a quelli che come me, pur avendo sempre ascoltato l'autore, non hanno avuto la possibilità di farsi la discografia completa. Per gli altri, superflua. Ma perchè tanto astio? :azz:

La comprerò.

Voi che ne pensate?

Di0
26-01-2006, 18.48.53
L'ho ascoltata velocemente, tanto le canzoni le conoscevo più o meno tutte.
Sono tre CD, e credo che la selezione non si affatto malvagia.

Spiego perché:
ci sono tutte le mie canzoni preferite e,vedi un po', quelle più immortali e meno legate ad una particolare situazione.
Sì, credo che non tutte le canzoni di De Andrè si possano ascoltare "in una raccolta" al giorno d'oggi visto che erano strettamente legate al contesto sociale e civile in cui sono state composte (oltretutto, mio modestissimo parere, non tutte sono allo stesso livello di godibilità musicale, ma qui ci sta il linciaggio, lo ammetto per primo).

In definitiva, la raccolta contiente tutte le tracce fondamentali e sul cui valore non si può discutere senza concedere nulla ad i B-Sides.

Un grande cultore di Dè andrè potrà criticare questa scelta definendola spudoramente commerciale, io la giustifico come ho fatto sopra.
A te le conclusioni.

Per qualsiasi chiarimento, sono felice di discutere!

Nightal
26-01-2006, 19.39.41
questa raccolta ben venga, non capisco questa "spaccatura" tra fans perchè se io, che non lo conoscevo minimamente se non di nome, devo farmi una cultura su De Andrè dove mi documento?
sarà anche un operazione commerciale il "best of" in generale, ma non c'è niente di meglio per iniziare a conoscere un autore da una raccolta dei suoi migliori pezzi