PDA

Visualizza versione completa : Notte prima degli esami



bartleby81
23-01-2006, 23.45.00
Ho preso il volantino al Warner questo week end.
Segnalo a tutti dove trovare il link per vincere i biglietti omaggio.

www.notteprimadegliesami.it

Il film sembra carino. Una cosa è certa: è gratis!

laly82
24-01-2006, 13.28.16
non mi si apre il link...

Fabio
24-01-2006, 13.33.51
La Capotondi ha capito che mostrandosi in topless acquisisce fans. Furba la ragazza. :asd:

laly82
24-01-2006, 14.15.14
Ok... mi si è aperto.
Puf... speravo fosse qualcosa che mi potesse piacere
grazie comunque
Chi è la Capotondi
?

Fabio
24-01-2006, 14.44.02
Chi è la Capotondi
?

Cristiana Capotondi, co-protagonista del film. Ha 24 anni, mi pare e recita ormai da più di un decennio (me la ricordo in una serie TV con Proietti di inizio anni '90). Si era già mostrata come mamma l'ha fatta nel bel "Volevo Solo Dormirle Addosso" di Eugenio Cappuccio di un paio di anni fa.

bartleby81
24-01-2006, 14.56.35
La Capotondi ha capito che mostrandosi in topless acquisisce fans. Furba la ragazza. :asd:

Beh, devo dire che in Volevo solo dormirle addosso aveva decisamente il suo perché...

funazza
24-01-2006, 18.05.44
oh santo dio ma c'é Faletti...ma perchè non si ritira su un eremo sperduto a godersi gli sporchi soldi che ha guadagnato con quei due "libri"???:shooter:

TrustNoOne
24-01-2006, 22.22.33
oh santo dio ma c'é Faletti...ma perchè non si ritira su un eremo sperduto a godersi gli sporchi soldi che ha guadagnato con quei due "libri"???:shooter:

fotocopiateli per sfregio i libri di faletti :asd:

Fabio
24-01-2006, 22.25.38
Beh, devo dire che in Volevo solo dormirle addosso aveva decisamente il suo perché...

Nessuno ha detto nulla. Ho semplicemente detto che è un piacere vederla in desabillè. :asd:

Kiashaal
24-01-2006, 23.48.31
E in sostanza com'è Bill?
Dal trailer al cinema mi è sembrato carino come film italiano.










----------------------
"Notteeee prima degli esamiiii
Notte di poliziaaaaaa...."
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui!

Fabio
24-01-2006, 23.51.56
E in sostanza com'è Bill?

E che ne so. Mica è ancora uscito. Io mi stavo riferendo a "Volevo solo dormirle addosso".

Kiashaal
28-01-2006, 12.01.35
Io ho visto il trailer e mi sembrava carino per essere un film italiano.











----------------------
"...certo qualcuno te lo sei portato viaaaa..."
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui!

bartleby81
06-02-2006, 12.51.03
Guarda, a parte che lo scopriremo solo dopo l'anteprima, quindi lì hai voglia a scannarci, sul sito ufficiale il forum è un taglio: stanno ricordando il peggio del peggio di quegli anni, dalle spalline a Gazebo.:old:

zappeo
06-02-2006, 13.48.39
Dal trailer al cinema mi è sembrato carino come film italiano.



Io ho visto il trailer e mi sembrava carino per essere un film italiano.


non ho capito, ti è sembrato carino come film italiano? :asd:

Giusy82
06-02-2006, 14.33.44
mi è arrivata la newsletter del warner che mi invitava a partecipare... sono alquanto indecisa..boh..se ci vado vi faccio sapere :sisi:



:hello:

Kiashaal
07-02-2006, 11.34.09
non ho capito, ti è sembrato carino come film italiano? :asd:
Si. Siccome ilcinema italiano o è film commedia alla Sica&Boldi oppure da premi(robe sociali insomma)
Di film di questo genere ne vedo pochi. Al primo posto metto il film la Scuola( con Silvio Orlando,Bentivoglio e Galiena) che secondo me reputo il più bel film italiano del genere ^^








----------------------
"..notte di mamme e di papà con i biberon in mano.."
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui!

bartleby81
07-02-2006, 17.09.42
Quoto in pieno, ed è anche una di quelle dimostrazioni che è possibile far ridere in maniera garbata e non volgare. Per me La scuola è davvero un film grandioso, il personaggio di Mortillaro, professore di francese bombarolo e che considera i ragazzi braccia rubate all'agricoltura è stupendo.

Il fatto è che non se ne fanno molti, perché c'è poco coraggio. Meglio rastrellare con Pieraccioni che fa sempre lo stesso film e che a me non fa ridere dal '95.

Questo mi sembra decisamente meglio, quindi conoscendo il pubblico italiano non incasserà 50 miliardi. E così resterà un episodio isolato a lungo. Comunque dovrei vederlo all'anteprima in settimana, così vi faccio un resoconto se vale la pena.








----------------------
"..notte di mamme e di papà con i biberon in mano.."
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui![/QUOTE]

Luke_Skywalker_77
07-02-2006, 18.05.21
Ho preso il volantino al Warner questo week end.
Segnalo a tutti dove trovare il link per vincere i biglietti omaggio.

www.notteprimadegliesami.it

Il film sembra carino. Una cosa è certa: è gratis!

Come fai a dire che sembra carino? Mah.

A me sembra la solita cavolata da cinemino italiano. Ho visto il trailer e mi basta.

Luke_Skywalker_77
07-02-2006, 18.12.00
Si. Siccome ilcinema italiano o è film commedia alla Sica&Boldi oppure da premi(robe sociali insomma)
Di film di questo genere ne vedo pochi. Al primo posto metto il film la Scuola( con Silvio Orlando,Bentivoglio e Galiena) che secondo me reputo il più bel film italiano del genere ^^


Ho letto da qualche parte che il regista del film "La notte prima degli esami" ha anche scritto i film di Boldi & De Sica. Aspetta che ti cerco il link.

bartleby81
08-02-2006, 12.45.54
Ho letto da qualche parte che il regista del film "La notte prima degli esami" ha anche scritto i film di Boldi & De Sica. Aspetta che ti cerco il link.
E' vero, te lo confermo anche io. Ma posso anche dirti che lui e l'altro sceneggiatore del film, che con lui scrive i film di Boldi e De Sica, sta scrivendo con Valerio Evangelisti la sceneggiatura del primo film tratto dalla saga di Emerich l'inquisitore. Una volta il cinema funzionava cosi': se sapevi fare lo sceneggiatore potevi scrivere il panettone di natale cosi' come Amarcord.
Tonino Guerra, sceneggiatore di Antonioni (il tipo ottimista della pubblicita' Unieuro), oltre alle cose col maestro scrisse anche l'episodio "La cavallona" con Edwige Fenech e Tomas Milian per il film "90gradi all'ombra del lenzuolo".

Intendiamoci, io i panettoni non li reggo, ma per chi fa cinema e', lo dice il nome stesso, una necessita' alimentare.

Poi guarda che non e' difficile distinguere un buon film da uno meno buono dal trailer. La cosa difficile e' non farsi fregare da un trailer ben costruito.

Luke_Skywalker_77
08-02-2006, 14.08.06
E' vero, te lo confermo anche io. Ma posso anche dirti che lui e l'altro sceneggiatore del film, che con lui scrive i film di Boldi e De Sica, sta scrivendo con Valerio Evangelisti la sceneggiatura del primo film tratto dalla saga di Emerich l'inquisitore. Una volta il cinema funzionava cosi': se sapevi fare lo sceneggiatore potevi scrivere il panettone di natale cosi' come Amarcord.
Tonino Guerra, sceneggiatore di Antonioni (il tipo ottimista della pubblicita' Unieuro), oltre alle cose col maestro scrisse anche l'episodio "La cavallona" con Edwige Fenech e Tomas Milian per il film "90gradi all'ombra del lenzuolo".

Mah. Rimango scettico. Ma tu li conosci? :dentone:

bartleby81
08-02-2006, 14.58.44
Mah. Rimango scettico. Ma tu li conosci? :dentone:

No, non di persona almeno, e anche guardando la loro filmografia su IMDB si resta perplessi. Eppure sono scrittori che riescono ad attraversare i generi. La cosa che fa sperare bene e' che stavolta hanno scritto qualcosa per loro.
Insomma, sono piuttosto impaziente, anche perche' in Italia mancano i bravi sceneggiatori, gente capace di raccontare storie. E' per questo che mi piace molto Daniele Vicari, che e' ovviamente diversissimo, e per la stessa ragione rimpiango un film come "In barca a vela contromano", dove tutto il meccanismo funzionava alla perfezione perche' ben scritto e ben strutturato.

In fondo ricordiamoci che uno dei piu' grandi cineasti di tutti i tempi, Billy Wilder, nasce come sceneggiatore (di Lubitsch, oltretutto). Da non so quanti anni in Italia si scrive solo di gente triste, in crisi, coi problemi. Ma una risata mai?

Luke_Skywalker_77
08-02-2006, 17.12.18
No, non di persona almeno, e anche guardando la loro filmografia su IMDB si resta perplessi. Eppure sono scrittori che riescono ad attraversare i generi. La cosa che fa sperare bene e' che stavolta hanno scritto qualcosa per loro.

Ma come fai a saperlo che sono scrittori che sanno attraversare i generi?
Scusa se insisto, ma come fai a sapere tutte queste cose? Ti occupi di cinema?

Io di film di genere italiani (decenti) ne ricordo veramente pochi in questi ultimi anni.


Insomma, sono piuttosto impaziente, anche perche' in Italia mancano i bravi sceneggiatori, gente capace di raccontare storie. E' per questo che mi piace molto Daniele Vicari, che e' ovviamente diversissimo, e per la stessa ragione rimpiango un film come "In barca a vela contromano", dove tutto il meccanismo funzionava alla perfezione perche' ben scritto e ben strutturato.

"In barca a vela contromano"? E che film è?

Daniele Vicari ha diretto un film tutto sommato corretto, il suo film d'esordio, mentre con il secondo ha fatto un buco nell'acqua. Secondo me l'unico capace di scrivere veramente per il cinema in Italia si chiama Paolo Sorrentino.


In fondo ricordiamoci che uno dei piu' grandi cineasti di tutti i tempi, Billy Wilder, nasce come sceneggiatore (di Lubitsch, oltretutto). Da non so quanti anni in Italia si scrive solo di gente triste, in crisi, coi problemi. Ma una risata mai?

Sì vabbè ma c'é risata e risata. Non capisco cosa vuoi dimostrare.

bartleby81
09-02-2006, 09.33.28
Ma come fai a saperlo che sono scrittori che sanno attraversare i generi?
Scusa se insisto, ma come fai a sapere tutte queste cose? Ti occupi di cinema?

Io di film di genere italiani (decenti) ne ricordo veramente pochi in questi ultimi anni.



"In barca a vela contromano"? E che film è?

Daniele Vicari ha diretto un film tutto sommato corretto, il suo film d'esordio, mentre con il secondo ha fatto un buco nell'acqua. Secondo me l'unico capace di scrivere veramente per il cinema in Italia si chiama Paolo Sorrentino.



Sì vabbè ma c'é risata e risata. Non capisco cosa vuoi dimostrare.

Sono un grande appassionato di cinema e uno che si tiene costantemente informato, altrimenti frequenterei il forum di punto croce. Francamente non voglio dimostrare niente, sto solo facendo delle considerazioni. Se non conosci il film di Reali che ti ho citato, allora documentati, è tratto da una piece teatrale di discreto successo e scritto con grande bravura, come La scuola, come tutti i film di Riccardo Milani e buona parte di quelli di Davide Ferrario.

L'orizzonte degli eventi di Daniele Vicari non trovo sia un buco nell'acqua, ma più probabilmente il miglior film italiano dell'anno, altro che la Comencini che va all'Oscar o Romanzo criminale pluripremiato ai Nastri d'argento.

Paolo Sorrentino è bravissimo, ma Le conseguenze dell'amore aveva anche i suoi limiti, mascherati dal grande Servillo, tanto che io ho trovato di gran lunga superiore il suo esordio, L'uomo in più.

Tornando poi alla questione degli sceneggiatori dei panettoni, devono dimostrare tutto, e questo film può essere una tappa in più, ma a chi riesce a scrivere fiction strappacuore e leggera, commedia pecoreccia e giovanilistica, fino alla fantascienza, io do la possibilità di stupirmi, visto che nel panorama italiano non ce ne sono poi così tante di queste potenziali sorprese.

Ti dirò di più: se vogliamo fare una lista ulteriore, ci sono registi italiani di talento come Tavarelli, Pellegrini, Zanasi, Ponti che non vengono valorizzati, pur cercando ogni volta di cambiare il film che fanno e cercando di affrontare i generi più diversi.
E sono contento di vedere che finalmente in Italia si sta muovendo qualcosa, con film come La cura del gorilla, che devo ancora andare a vedere ma adoro Dazieri come scrittore e Bisio come attore quindi non credo mi deluderà, e lo stesso vale per Arrivederci, amore ciao, dato che il romanzo di Carlotto è bellissimo e che Michele Soavi è tecnicamente un regista notevole, anche se non so quando uscirà.

E se tutte queste considerazioni ti stanno sulle palle, ti dico una cosa che metterà tutti d'accordo: il 24 marzo esce Il Caimano. Grande Nanni, ti aspettiamo con ansia.

bartleby81
10-02-2006, 12.17.49
Visto, finalmente, e posso dire che le good vibrations erano attendibili. Fresco, divertente, girato con mestiere e montato con ritmo, giovani attori simpatici e glorie più o meno vecchie in ottima forma. Ma la cosa migliore è che si tratta di un film che in Italia uno non si aspetta. Insomma, non è I ragazzi della 3c, ma neanche Tre metri sopra il cielo o Che ne sarà di noi. Nessuno Muccina o Scamarcia, è solo intrattenimento fatto bene. E la colonna sonora spettacolo. Dico solo una cosa:

It's the final countdown...

Se qualcun'altro è stato alle anteprime sarei felice di scambiare commenti ed opinioni.

Altrimenti aspetto che qualcuno lo veda al cinema.

Voto: 48 (sapete, il film parla di maturità, quella vecchia, calcolata in sessantesimi)

bartleby81
13-02-2006, 16.20.35
Una richiesta all'amministratore: se dal titolo del topic si potesse togliere la parte sulle anteprime sarebbe più corretto a questo punto. Magari non ci entra più nessuno, ma così almeno lo legge solo chi ha davvero il desiderio di parlare del film.

Grazie mille in anticipo.

bartleby81
20-02-2006, 11.29.33
20/02/2006 - La commedia Notte prima degli esami di Fausto Brizzi debutta in testa al box-office. Secondo Prime, terzo Casanova



Sorpresa al box-office. Al debutto la commedia Notte prima degli esami dell'esordiente Fausto Brizzi, con Giorgio Faletti e Cristina Capotondi, conquista la vetta della classifica Cinetel degli incassi del weekend con 1.256.720 euro e la più alta media per sala (5.303 euro). Scende al secondo posto la commedia con Meryl Streep e Uma Thurman Prime (971.444 euro), mentre il terzo gradino del podio è conquistato dalla new entry Casanova, con Heath Ledger nei panni del celebre seduttore, che incassa 881.325 euro. Perdono una posizione ciascuno Orgoglio e pregiudizio, l'adattamento da Jane Austen con Keira Knightley (538.761 euro), e The Libertine, il biopic sul conte di Rochester interpretato da Johnny Depp, che realizza 445.078 euro. Al sesto posto la terza nuova entrata della settimana: Jarhead, film sulla prima guerra del Golfo con Jake Gyllenhaal e Jamie Foxx, incassa 437.795 euro e precede Underworld: Evolution (418.151 euro). Completano la top ten: il drammatico Munich di Steven Spielberg (ottavo con 301.602 euro), il sequel di animazione Bambi 2 e il grande principe della foresta (294.843 euro) e il remake con Jim Carrey Dick & Jane: Operazione furto (292.970 euro). Restano fuori dalla classifica dei primi dieci i biopic sul cantante country Johnny Cash (Quando l'amore brucia l'anima), che incassa 178.884 euro e si ferma al 13esimo posto, e quello sul celebre scrittore americano Truman Capote: a sangue freddo (quindicesimo con 148.019 euro).


Sono contento, se lo merita, a me è piaciuto un sacco.

Fabio
20-02-2006, 12.55.08
Sono contento, se lo merita, a me è piaciuto un sacco.

Il fatto che questo sia primo e che quei gran film che sono Walk the Line e Capote siano fuori dai dieci non è una gran cosa, anzi...

Kiashaal
24-02-2006, 20.58.46
Cioè Bill fammi capire. L'hai visto e non ti è piaciuto?










----------------------
"Luca Professore di Lettere"
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui!

funazza
24-02-2006, 21.03.56
Cioè Bill fammi capire. L'hai visto e non ti è piaciuto?



non è difficile da capire mi pare....

Fabio
24-02-2006, 21.05.21
Cioè Bill fammi capire. L'hai visto e non ti è piaciuto?

Io credo che tu abbia grossi problemi a comprendere l'italiano. :asd:

.Orfeo.
24-02-2006, 22.41.24
Cazzata.
Non so nemmeno perchè per quale strana forma di masochismo sono andato a vederlo (forse perchè c'ho la maturità quest'anno?).Mah, a parte certe scene davvero surreali ( come quella in cui si mettono a ballare in piazza quando sentono alla radio che gli esami sono stati annullati), l'ho trovato banale, scontato, in certe parti recitato male e con attori anche vagamente odiosi.

Kiara
24-02-2006, 23.53.29
a parte il silviuccio orlando,ce ne sono di film italiani carini.Dillo Con Parole Mie,per esempio,di Daniele Luchetti.Poi il solito Virzì,il Muccino junior,Passato Prossimo della Tognazzi,e Gianni Amelio....l'italia non è tutta boldidesica.grazie al cielo.

e il successo al botteghino,ma più in generale in ogni tipo di commercio mediale,il successo non vuol dire sempre Qualità.

funazza
25-02-2006, 00.31.58
Muccino è una maledizione. è un completo deficente, maschilista, sfigato e segaiolo. se mi morisse tra le braccia sarei solo felice.

TrustNoOne
25-02-2006, 00.53.41
Muccino è una maledizione. è un completo deficente, maschilista, sfigato e segaiolo. se mi morisse tra le braccia sarei solo felice.

io pesto il muccino piccolo, per favore. Mi raccomando lasciamelo vivo che lo finisco io :asd:

bartleby81
25-02-2006, 02.42.01
( come quella in cui si mettono a ballare in piazza quando sentono alla radio che gli esami sono stati annullati)

Tutto vero.
Io c'ero, in quel del pleistocene del 1989...

funazza
25-02-2006, 05.03.54
Tutto vero.
Io c'ero, in quel del pleistocene del 1989...
:roll3::roll3::roll3: .Orfeo. ownato!!! :asd:

comunque belli miei parlate tanto ma avete dimenticato il più grande in assoluto: Ermanno Olmi. chi ha visto L'albero degli Zoccoli, la Leggenda del Santo Bevitore, il Mestiere delle Armi, Cantando dietro i Paraventi, Il Posto, lunga Vita alla Signora, ecc ecc capirà di che parlo. :hail:
(@ Bartleby: :birra: )

.Orfeo.
25-02-2006, 07.43.16
Tutto vero.
Io c'ero, in quel del pleistocene del 1989...
E c'è stata davvero gente che ci ha creduto sul serio?:|:azz:

_Enza_
25-02-2006, 08.43.54
E c'è stata davvero gente che ci ha creduto sul serio?:|:azz:

certo che si! :asd:

:|

non c'era internet allora, caro Orfeuzzo, si credeva a taaaaante cose! :asd:




Io credo che tu abbia grossi problemi a comprendere l'italiano. :asd:
tu non hai detto mica se l'hai visto o meno. tu hai detto che il fatto che questo film sia primo e che quei film siano ultimi la dice lunga...
a me sembra che ti sta chiedendo solo di specificare :dentone:

Alex64
25-02-2006, 15.09.11
Bello bello, non me l'aspettavo :uiui:

.Orfeo.
25-02-2006, 15.49.00
certo che si! :asd:

:|

non c'era internet allora, caro Orfeuzzo, si credeva a taaaaante cose! :asd:



Non dirmi che tu eri fra quelli che strappavano i libri e i quaderni in piazza urlando "Che pacchia, non faremo più gli esami", altrimenti ti metto in ignore per caduta di stile.:asd:


Scherso ovviamente:kiss: :Palka:

spa_
27-02-2006, 18.07.55
Visto ieri sera, non mi ha affatto deluso, anzi, proprio un bel film.

Kiashaal
27-02-2006, 22.02.40
a parte il silviuccio orlando,ce ne sono di film italiani carini.Dillo Con Parole Mie,per esempio,di Daniele Luchetti.Poi il solito Virzì,il Muccino junior,Passato Prossimo della Tognazzi,e Gianni Amelio....l'italia non è tutta boldidesica.grazie al cielo.
...
La Scuola per me rimane ancora inarrivabile come film :hail:











----------------------
"..se permetti di Freud ci penso io"
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui!

Kiara
05-03-2006, 19.41.11
Visionato.:|

Fausto Brizzi e Marco Martani degni autori delle milioni Vacanze di Natale Affanghiulo,potrebbero benissimo rimanere sugli standard del cinema volgare e cafone,perchè anche quando tentano la leggiadria del film ggiovane che piace ai ggiovani che siamo noi sempre lì finiscono.

Dialoghi pessimi,recitazione ignobile(la Capotondi quando si scrollerà di dosso i tanti s.p.q.r. forse riuscirà a far qualcosa di decente),gli evocati anni '80 son solo evocati ,ben poco si è fatto per renderli concreti se non per qualche jeans a vita alta(di quelli che facevano il culo grosso anche a sharon zampetti ), qualche nota dei queen piazzata nel durante, qualche richiamo a spandau ballet e soci.
Che se il cinema deve essere trash lo deve essere fino in fondo(sapore di mare detta legge in questo campo) ,che è stato tale in passato, e volerne ricreare il filone(per farci fare beffe dai posteri?) è deprimente oltre che squallido.
Son ben lontani i tempi del mitico "Sposerò Simon Le Bon", di telefilm "I ragazzi del muretto",o "I ragazzi della 3° C" o altri,la gente che rideva alle battute scontate,banali e stereotipate è probabilmente gente che degli anni '80 ha visto ben poco,o perchè troppo giovane o perchè troppo vecchia(o perchè imbecille),o che semplicemente ride per inerzia,per fedeltà a Frizzi e all'obrobrioso cinema italiano,quello spudoratamente da botteghino,quello che FareUnFilmSugliAdolescentiFaFigoUnaCifra.

E non è questione di fare i colti,gli elitari,gli anti-commerciali per forza,è solo questione,come pubblico, di non farsi prendere per idioti.

Ma soprattutto ,se Faletti non è buono a scrivere,se non è buono a recitare,a cosa minchia serve a questo mondo?

bartleby81
06-03-2006, 17.31.04
Visionato.:|

Fausto Brizzi e Marco Martani degni autori delle milioni Vacanze di Natale Affanghiulo,potrebbero benissimo rimanere sugli standard del cinema volgare e cafone,perchè anche quando tentano la leggiadria del film ggiovane che piace ai ggiovani che siamo noi sempre lì finiscono.

Dialoghi pessimi,recitazione ignobile(la Capotondi quando si scrollerà di dosso i tanti s.p.q.r. forse riuscirà a far qualcosa di decente),gli evocati anni '80 son solo evocati ,ben poco si è fatto per renderli concreti se non per qualche jeans a vita alta(di quelli che facevano il culo grosso anche a sharon zampetti ), qualche nota dei queen piazzata nel durante, qualche richiamo a spandau ballet e soci.
Che se il cinema deve essere trash lo deve essere fino in fondo(sapore di mare detta legge in questo campo) ,che è stato tale in passato, e volerne ricreare il filone(per farci fare beffe dai posteri?) è deprimente oltre che squallido.
Son ben lontani i tempi del mitico "Sposerò Simon Le Bon", di telefilm "I ragazzi del muretto",o "I ragazzi della 3° C" o altri,la gente che rideva alle battute scontate,banali e stereotipate è probabilmente gente che degli anni '80 ha visto ben poco,o perchè troppo giovane o perchè troppo vecchia(o perchè imbecille),o che semplicemente ride per inerzia,per fedeltà a Frizzi e all'obrobrioso cinema italiano,quello spudoratamente da botteghino,quello che FareUnFilmSugliAdolescentiFaFigoUnaCifra.

E non è questione di fare i colti,gli elitari,gli anti-commerciali per forza,è solo questione,come pubblico, di non farsi prendere per idioti.

Ma soprattutto ,se Faletti non è buono a scrivere,se non è buono a recitare,a cosa minchia serve a questo mondo?

Nessuno mette in dubbio il fatto che questo non sia un capolavoro,, ma francamente mi sembra una critica molto superficiale, che soprattutto non tiene conto di una cosa: sta piacendo al pubblico ed è sicuramente molto meglio dei panettoni di Natale. E non facciamo discorsi sul fatto che il pubblico si fa prendere per il naso, perché c'è ancora gente che considera American Beauty un capolavoro, mentre è una delle più grandi prese per il culo cinematografiche di tutti i tempi. Però è americano, parla del disagio di vivere di un americano che ha voglia di scoparsi una minorenne e quindi FaFigoUnaCifra.
Questa almeno è una storia che ho vissuto anche io e in cui mi ritrovo, il resto fa parte del buon senso (critico) di ogni spettatore e del gusto personale.

E Faletti sicuramente è servito e serve a qualcosa...

Kiara
06-03-2006, 17.50.17
Nessuno mette in dubbio il fatto che questo non sia un capolavoro,, ma francamente mi sembra una critica molto superficiale, che soprattutto non tiene conto di una cosa: sta piacendo al pubblico ed è sicuramente molto meglio dei panettoni di Natale. E non facciamo discorsi sul fatto che il pubblico si fa prendere per il naso, perché c'è ancora gente che considera American Beauty un capolavoro, mentre è una delle più grandi prese per il culo cinematografiche di tutti i tempi. Però è americano, parla del disagio di vivere di un americano che ha voglia di scoparsi una minorenne e quindi FaFigoUnaCifra.
Questa almeno è una storia che ho vissuto anche io e in cui mi ritrovo, il resto fa parte del buon senso (critico) di ogni spettatore e del gusto personale.

E Faletti sicuramente è servito e serve a qualcosa...
piacere al pubblico non è certo un deterrente,anzi.
io la mia opinione la dò a prescindere dagl incassi.
Il paragone con American Beauty non solo non regge ma è improponibile,non è questione di americanismo o meno,per altro Sam Mendes è inglese,Alan Ball non è neanche lontanamente citabile accanto al signor Fausto Brizzi,il film è tutt'altra cosa(e non parla solo di Uno Che Si Vuol Fare Una Minorenne),s'impone in tutt'altro modo,sarebbe come paragonare chessò i film di Moccia a Sergio Rubini.

Io ,come pubblico,non voglio un qualcosa "sempre meglio dei panettoni di Natale",io come pubblico pretendo un prodotto cinematografico che pure senza colte aspirazioni no-global no-marketing o roba simile,che pure trattando temi leggeri, che pure alla ricerca dell'incasso da prima posizione,lo faccia in modo garbato e divertente(attenzione non sto parlando di linguaggio o battute volgari ,sto parlando in generale, di dialoghi un minimo curati,di battute incassate nei tempi in modo adeguato,di sceneggiatura con almeno un minimo di originalità ).

Sora_90
12-03-2006, 19.13.48
L'ho visto n pò di tempo fa. Mi è piaciuto moltissimo :sisi:

FiLoX
13-03-2006, 14.55.40
Kiara in effetti anche a me sembri eccessiva! Il film lo ho apprezzato benchè non sia un capolavoro (come al solito un parente muore -.-) e Faletti mi è sembrato ispirato nel suo ruolo. Mi è comunque piaciuto :dentone:

Kiara
13-03-2006, 16.48.26
Kiara in effetti anche a me sembri eccessiva! Il film lo ho apprezzato benchè non sia un capolavoro (come al solito un parente muore -.-) e Faletti mi è sembrato ispirato nel suo ruolo. Mi è comunque piaciuto :dentone:
sinceramente mi reputo una persona obiettiva,se fossi stata prevenuta nei confronti di brizzi e co. probabilmente c'avrei spalato merda su senza neanche vederlo.
C'avrò gusti strani che vi devo dì.

funazza
13-03-2006, 16.50.30
C'avrò gusti strani che vi devo dì.

sono con te :kiss:

vogliounaxl
17-03-2006, 19.48.17
Io sono rimasto davvero sorpreso per come e' andato e ancora va questo filmetto che e' oltretutto anche molto gradevole. Su Repubblica della settimana scorsa c'era un articolo che parlava di quanto importante fosse stata la promozione del film, operata specialmente attraverso il sito ufficiale (coloratissimo, diceva la'rticolo, caratteristica evidentemente fondamentale per la funzionalita' di un sito).
Bellino, comunque, e contento per il cinema italiano che e' in testa al box office da 4 settimane consecutive con dei film che non sono Pieraccioni e Natale in India e, perche' no, anche Benigni, che secondo me e' tanto sopravvalutato (come regista, lui no, e' un grande e basta).

Kiara
17-03-2006, 21.22.02
sono con te :kiss:
siamo degli anticonformisti di merda.sappilo.potremmo scriverci una canzone finto-punk.:uiui:

bartleby81
21-03-2006, 13.55.19
siamo degli anticonformisti di merda.sappilo.potremmo scriverci una canzone finto-punk.:uiui:
L'anticonformismo dev'essere una direzione, non una religione.
E comunque i milioni di euro sono diventati 9 e più. Tutti conformisti?

Kiara
21-03-2006, 16.36.22
orbene,potrei spiegarti che la mia era una battuta,potrei dilungarmi in una predica sulla Commercialità e come questa sia parente stretta dell'Anticonformismo in primis,d'altronde il dandysmo è perito proprio per questo,potrei illuminarti sul rapporto audience come dato e contesto di fruizione e scelta personale,e come queste siano tre variabili interrelate che variano da prodotto filmico a prodotto,da cinema a televisione,dall'essere consumatore individuale o collettivo,potrei ancora spiegarti come quasi sempre le entrate al botteghino cinematografico siano subordinate all'attività sociale dell'uomo,e a livello situazionale da un tot di alternative di scelte spesso vincolate e legate al fattore economico personale ed industriale del cineplex di turno o saletta di proiezione,ma....

non di ti dirò nulla di ciò ,e ,rispondendo alla tua domanda:


Tutti conformisti?


sì.tutti conformisti.:birra:

zappeo
21-03-2006, 16.53.56
boia :.:


kiara tira ...

http://img130.imageshack.us/img130/1019/goal8fh.jpg

e segnaaaaaa!

vogliounaxl
21-03-2006, 19.12.58
orbene,potrei spiegarti che la mia era una battuta,potrei dilungarmi in una predica sulla Commercialità e come questa sia parente stretta dell'Anticonformismo in primis,d'altronde il dandysmo è perito proprio per questo,potrei illuminarti sul rapporto audience come dato e contesto di fruizione e scelta personale,e come queste siano tre variabili interrelate che variano da prodotto filmico a prodotto,da cinema a televisione,dall'essere consumatore individuale o collettivo,potrei ancora spiegarti come quasi sempre le entrate al botteghino cinematografico siano subordinate all'attività sociale dell'uomo,e a livello situazionale da un tot di alternative di scelte spesso vincolate e legate al fattore economico personale ed industriale del cineplex di turno o saletta di proiezione,ma....

non di ti dirò nulla di ciò ,e ,rispondendo alla tua domanda:



sì.tutti conformisti.:birra:

Salute!!! E complimenti...:Palka:

Romanista!!
24-03-2006, 16.17.28
tutti a batteje i pezzi poi magari è na busta :asd:


bambini nn fidatevi del net :asd: