PDA

Visualizza versione completa : Polizia: forze del disordine ?



Telespalla
11-01-2006, 18.07.24
Ciao a tutti, stavo bazzicando su vari siti quando ho notato il blog su Federico Aldrovandi , ragazzo morto in circostanze misteriose a Ferrara il 25 settembre.
http://federicoaldrovandi.blog.kataweb.it/federico_aldrovandi/2006/01/federico.html#comments
Nel blog c'è il racconto della Madre che rivive quegli atti drammatici della morte di suo figlio.
Le cause della morte sono irrealistiche, la polizia dice che si sia "auto-percosso" perchè era strafatto di droga, ipotesi per me IMPOSSIBILE :tsk: ...
So solo che quelle forze di polizia erano al pronto soccorso a curarsi per delle strane ferite riportate dopo l'accaduto...
Non ho parole, mi sento indifeso , mi sento vittima , ho paura , perchè questo ragazzo era uno come me, un indifeso davanti a questo maledetto sistema...

Poliziotti, mi fate schifo.

Seeeee ya!

azanoth
11-01-2006, 18.09.21
Polizia: forze del disordine ?

Dalla fine degli anni '60,suppergiù,o alla meglio,destabilizzano.

Telespalla
11-01-2006, 18.13.02
Guarda, anch'io frequentando lo stadio mi sono accorto che non sono altro che un gruppo di persone represse, violente che vedono in chiunque un nemico...
Ho assistito a un lancio di lacrimogeni addosso a famiglie , bambini , gente normalissima che stava al baretto per bersi una bibita prima della partita...
(denunciato anche su radio deejay da un noto dj )

E' uno schifo totale

Seeeee ya!

stan
11-01-2006, 18.15.37
Sono episodi molto gravi senza dubbio, ma non me la sentirei comunque di spalare escrementi sulle forze " dell'ordine "

Telespalla
11-01-2006, 18.19.05
Hai ragione , ma quello che fanno non è giustificabile, e anche se hanno una divisa , non dimenticarti che sono come noi, ne piu ne meno.

Seeeee ya!

Di0
11-01-2006, 18.27.17
Mi sembra un racconto eccessivo e, giustificatamente, di parte.

Amesso che sia una storia vera, sono molti gli aspetti che non tornano e che andrebbero chiariti. Se davvero il ragazzo è morto di "morte violenta" ci sarà un'indagine, per decidere cosa sia successo.

Credo che una madre distrutta dal dolore (anche se pare piuttosto lucida), non sia la persona più adatta a ricostruire i fatti.

Inoltre, tieni sempre presente che è un Blog.

Telespalla
11-01-2006, 18.29.36
Non posso credere che tutti gli episodi con la polizia responsabile siano di parte... non ci credo perchè io vedo e ho visto ...

Seeee ya!

Mach 1
11-01-2006, 18.30.00
facciamo un esperimento: proviamo a immaginare come sarebbe l'italia o come sarebbe un qualsiasi paese "occidentale" nel quale venisse istantaneamente abolito il sistema di polizia e il tutto venisse lasciato al buonsenso e all'onestà dei cittadini: ne ho il terrore al solo pensiero.
Non dico che non ci siano episodi in cui si possa dubitare dell'operato della polizia, ma fortunatamente si tratta proprio di episodi, anche se purtroppo fanno più notizia dei tanti casi, mi sento di dire quasi la totalità, in cui la polizia opera secondo correttezza, competenza e professionalità.

rivendicatore
11-01-2006, 18.30.05
Hai ragione , ma quello che fanno non è giustificabile, e anche se hanno una divisa , non dimenticarti che sono come noi, ne piu ne meno.

Seeeee ya!
Prima di tutto facciamo una precisazione: non sono tutti così. Non bisogna attaccare una categoria, ma solo i singoli individui e non generalizzare a tutti gli appartenenti della stessa categoria di questi. Odio le generalizzazioni.

Boe.
11-01-2006, 18.32.27
Sono episodi molto gravi senza dubbio, ma non me la sentirei comunque di spalare escrementi sulle forze " dell'ordine "


Non leggo l'articolo perche non mi interessa, in ogni caso non ha senso generalizzare. Se è morto per colpa di 2 poliziotti pagheranno - forse - loro ed è giusto così. Se poi si vuole andare per luoghi comuni li possiamo fare per forze dell'ordine, policiti, noi terroni ecc ecc ecc ecc

azanoth
11-01-2006, 18.32.52
:sisi:

Si dice che Pinelli stesse provando per il record di salto in alto...ce ne sono a bizzeffe (http://www.fondazionecipriani.it/),clikkate su "uccisi dallo stato".

Zaorunner
11-01-2006, 18.37.31
Prima di tutto facciamo una precisazione: non sono tutti così. Non bisogna attaccare una categoria, ma solo i singoli individui e non generalizzare a tutti gli appartenenti della stessa categoria di questi. Odio le generalizzazioni.

Finche' la categoria li copre e' quantomeno complice.

Telespalla
11-01-2006, 18.39.20
facciamo un esperimento: proviamo a immaginare come sarebbe l'italia o come sarebbe un qualsiasi paese "occidentale" nel quale venisse istantaneamente abolito il sistema di polizia e il tutto venisse lasciato al buonsenso e all'onestà dei cittadini: ne ho il terrore al solo pensiero.
Non dico che non ci siano episodi in cui si possa dubitare dell'operato della polizia, ma fortunatamente si tratta proprio di episodi, anche se purtroppo fanno più notizia dei tanti casi, mi sento di dire quasi la totalità, in cui la polizia opera secondo correttezza, competenza e professionalità.

Non ti rispondo neanche, stai parlando di un utopia...


Prima di tutto facciamo una precisazione: non sono tutti così. Non bisogna attaccare una categoria, ma solo i singoli individui e non generalizzare a tutti gli appartenenti della stessa categoria di questi. Odio le generalizzazioni.

Ovviamente, ma sto parlando di fatti accaduti e oscurati da chissa chi...
Anch'io odio le generalizzazioni , ma prima di queste odio le ingustizie...


Finche' la categoria li copre e' quantomeno complice.

Ecco ...infatti!

Seeeee ya!

Di0
11-01-2006, 18.40.58
Non posso credere che tutti gli episodi con la polizia responsabile siano di parte... non ci credo perchè io vedo e ho visto ...
Seeee ya!

Beh, sai. La madre del ragazzo direttamente interessato, non è che mi sembri l'esempio perfetto di una fonte obiettiva.

Telespalla
11-01-2006, 18.43.38
Beh, sai. La madre del ragazzo direttamente interessato, non è che mi sembri l'esempio perfetto di una fonte obiettiva.

Sta parlando di suo figlio, morto ...mettiamo in dubbio la sua obbiettività ??

Seeeee ya!

Mach 1
11-01-2006, 18.44.30
Non ti rispondo neanche, stai parlando di un utopia...


no, scusa, vieni qui e ti appelli ad un episodio ( sul quale farà luce la giustizia perchè perchè vista la parzialità delle fonti citate potrebbe essere successo tutto e il contrario di tutto ) per sciorinare luoghi comuni, odio e infamie su un intera categoria di persone, poi io ti dico: "prova a immaginare come sarebbe il mondo senza di loro e dimmi se sarebbe migliore" e tu mi dici che non merito risposta? spero di avere capito male.

*Lorenzo*
11-01-2006, 18.45.44
:sisi:

Si dice che Pinelli stesse provando per il record di salto in alto...ce ne sono a bizzeffe (http://www.fondazionecipriani.it/),clikkate su "uccisi dallo stato".

Si ok... Giuliani non stava facendo un dimostrazione pacifica...

Ora non voglio far scoppiare un flame o cosa, e con questo non voglio assolutamente dire che Giuliani è giusto che lo abbiano ucciso. Propoio no. Nessun uomo deve uccidere un suo simile.
Quello che è esattamente successo lì lo sanno solo quelli nel furgone e quelli immediatamente fuori, e quindi sarebbe meglio non badare tanto ai vari articoletti in giro per la rete, siano essi pro o contro.

Si, ci sono poliziotti come dice Telespalla: repressi, violenti, che aproffittano della minima scusa per tirare fuori i manganelli (quando va bene).

Ma credete siano tutti così?

Non bisogna assoltuamente generalizzare (già detto anche questo)

Scrivere "poliziotti mi fate schifo" non è propio bello a vedersi.
Se vedi uno scippatore che atterra una vecchietta per rubarle la borsa, o un pirata della strada che investe un bambino e scappa, tu non fai niente, non chiami i poliziotti (o i carbinieri) perche ovviamene ti fanno schifo??? (Forse un esempio non propio azzecato...)

Non generalizziamo ok?

Mach 1
11-01-2006, 18.48.46
Sta parlando di suo figlio, morto ...mettiamo in dubbio la sua obbiettività ??

Seeeee ya!

proprio per questo va messa in dubbio la sua obiettività. in genere l'equazione è: più si è coinvolti meno si è obiettivi. Tu conosci questa donna? sai quanto possa essere attendibile. Ti posso assicurare che il mondo è pieno di genitori che quando scoprono che il figlio è un drogato, o un ladro, o un criminale, o un satanista cascano dal pero e dicono: "ma come è possibile è un così bravo ragazzo, mi dice che va a messa tutte le domeniche". non dico che sia questo il caso, ma potrebbe esserlo. O potrebbe non esserlo. Il fatto è che per ora non abbiamo i mezzi di stabilire se lo sia o meno, quantomeno usando quel blog come unica fonte discriminante.

non dico che l'episodio se fosse vero per come è stato descritto dalla signora non sarebbe terribile e meritevole della luce dei riflettori e della giustizia, ma prima bisogna stabilire come siano relamente andati i fatti e questo non è compito ne mio ne tuo ma dei magistrati.

Di0
11-01-2006, 18.48.54
Sta parlando di suo figlio, morto ...mettiamo in dubbio la sua obbiettività ??

Seeeee ya!



Ovviamente.

Non vedo come potrebbe essere il contrario.

Se si vuole avere una ricostruzione oggettiva di come si sono svolti i fatti (ammesso che si voglia davvero, da entrambe le parti, perché credo che questa versione sia invero piuttosto comoda), la madre, ovvero la persona più emotivamente coinvolta, è l'ultima persona da cui partire.

Anche perché, per lei resterà sempre "il suo povero bambino", e questo mi sembra più che condivisibile dal punto di vista di una madre, indipendentemente dai fatti che si troverà o meno ad avere davanti.

Non la sto assolutamente criticando (se è vera la storia che raccontano, cosa che non è nemmeno sicura), ma devi ammettere che non può che essere una versione parziale, coinvolta ed in ultima analisi, totalmente distorta.

Ramsete_II_
11-01-2006, 18.56.54
Sottolineo tra l'altro che non è corretto giudicare un episodio senza conoscere appeino lo svolgimento dei fatti.
Anche perchè, per quanto l'azione del poliziotto possa essere stata estrema, prova ad immaginare tu che avresti fatto, se fossi stato al suo posto. (ancora una volta non è possibile cmq rispondere dato che non sappiamo perfettamente cosa realmente sia successo).
Ciò detto, per quanto possano esistere poliziotti davvero "repressi" eccetera (e persone del genere cmq esistono in ogni "categoria") tanto una brava persona quel ragazzo probabilmente non doveva essere se sono arrivati a sparargli. (ancora una volta: non approvo ciò che è stato fatto, e nemmeno posso dire da che parte stia la ragione, ammesso che qualcuno ce l'abbia).

Di0
11-01-2006, 19.01.34
Eppoi, finché la cosa resta così, tutto è bene quel che finisce bene, no?
La madre ha la memoria del suo "bambino" integra e salva, ecchisenfrega se era strafatto o cosa, il bimbo resta un angioletto picchiato dai cattivi e lei può sfogare il suo dolore in un modo o nell'altro.

I poliziotti, dal canto loro, non gliene può fregare di meno di quello che dice la madre e, al peggio, risponderanno alla giustizia ordinaria che, almeno quello, se fa schifo non è certo colpa loro, ma di altre categorie (giudici, mi fate schifo?).

Sto dimenticando qualcuno? Nah.
E vissero tutti felici e contenti.

Ah sì, stavo dimenticando il ragazzo di cui sopra, beh, ma tanto mi sembra che sia l'ultima persona a cui può interessare la faccenda e su cui ci si stia veramente interessando, visto che il gioco delle parti è già stato deciso.

Mondrac
11-01-2006, 19.05.02
Mai generalizzare.
Non si sa nemmeno come si siano svolti i fatti!
Nel caso peggiore, i colpevoli saranno una PARTE della polizia italiana, non l' INTERA polizia italiana.

rivendicatore
11-01-2006, 19.09.20
Sta parlando di suo figlio, morto ...mettiamo in dubbio la sua obbiettività ??

Seeeee ya!
Si chiama coinvolgimento a livello psicologico....
Non si può essere obbiettivi in quei panni....

The El-Dox
11-01-2006, 19.12.33
non ci credo perchè io vedo e ho visto ...

Seeee ya!


ma pensa, io ho fatto lo sbirro per 1 anno di fila in mezza italia e nn ho mai "veduto" nulla di simile... :asd:

mo l'è propria roba ed leter mond... :roll3:


siiiiia!

Di0
11-01-2006, 19.17.09
Tra l'altro, se la donna è così convinta di quello che dice (non dimentichiamo la qualità media dei blog di kataweb, che sono un fake nel 95% dei casi e nell'altro 5% rimandano a siti porno a pagamento), perché anziché scrivere qualcosa di simile su internet, non è andata a rilasciare la propria dichiarazione a "La repubblica" o a qualche altra testata simile, che, con un'informazione simile, ci avrebbe fatto trafiletti e approfondimenti per le prossime 4 o 5 campagne elettorali a venire e non?

Phoenix_CH
11-01-2006, 19.25.15
la droga uccide....

Ape_Africanizzata
11-01-2006, 19.35.05
la droga uccide....


Solo chi ha il pane (ma non ha i denti)

Di0
11-01-2006, 19.36.13
Ascolta la tua sete.




















O, indifferentemente: non esiston più le mezze stagioni.

Cocitu
11-01-2006, 19.48.04
non entrando nel merito della questione posso dire che è comunque possibile che un drogato possa compiere atti di autolesionismo tali da condurre alla morte, che spesso possono condurre alla morte ed essere anche scambiati per atti comessi da altri.

Ho visto un'autopsia di un tizio che si era sparato 7 colpi di arma da fuoco di cui 3 in testa.
Inizialmente venne scambiato per omicidio, ma poi l'autopsia ha dimostrato che si trattò di suicidio

Mister X
11-01-2006, 20.41.28
Sta parlando di suo figlio, morto ...mettiamo in dubbio la sua obbiettività ??


Assolutamente sì.

obiettività
s. f. inv.
con riferimento a persona, l'essere imparziale.

Come fa a essere imparziale se si parla di suo figlio?

azanoth
11-01-2006, 21.00.36
la droga uccide....

...l'ignoranza di più...e uccide lo Spirito,il che è anche peggio:un'eventuale ipoteca sull'eternità.

Telespalla
11-01-2006, 21.06.12
Si ok... Giuliani non stava facendo un dimostrazione pacifica...

Ora non voglio far scoppiare un flame o cosa, e con questo non voglio assolutamente dire che Giuliani è giusto che lo abbiano ucciso. Propoio no. Nessun uomo deve uccidere un suo simile.
Quello che è esattamente successo lì lo sanno solo quelli nel furgone e quelli immediatamente fuori, e quindi sarebbe meglio non badare tanto ai vari articoletti in giro per la rete, siano essi pro o contro.

Si, ci sono poliziotti come dice Telespalla: repressi, violenti, che aproffittano della minima scusa per tirare fuori i manganelli (quando va bene).

Ma credete siano tutti così?

Non bisogna assoltuamente generalizzare (già detto anche questo)
Scrivere "poliziotti mi fate schifo" non è propio bello a vedersi.
Se vedi uno scippatore che atterra una vecchietta per rubarle la borsa, o un pirata della strada che investe un bambino e scappa, tu non fai niente, non chiami i poliziotti (o i carbinieri) perche ovviamene ti fanno schifo??? (Forse un esempio non propio azzecato...)

Non generalizziamo ok?

Lasciamo fuori Carlo Giuliani vi prego , anche perchè quel caso è "particolare".
Ok , forse ho generalizzato un po troppo , conosco poliziotti anch'io e non metto in dubbio che siano TUTTI cattive persone...Stavo solo considerando la categoria di poliziotti come ha detto Zaorunner (cit)"Finche' la categoria li copre e' quantomeno complice".O no ?
L'esempio non mi è piaciuto particolarmente per quel " tuo non fai niente", poichè sono una persona non indifferente, a divertisà delle mille persone che popolano una città del tutto indifferenti , del tutto passivi davanti a cose oscene ( ne ho viste tante ) cosi superficiali da chiamare i carabinieri E BASTA... Mi sono trovato in tante situazioni a dover difendere gente senza l'ombra di un ghisa nell'arco di km, con gente che si ALLONTANAVA dal luogo perchè aveva paura...L'indifferenza è peggio di una manica di botte, fidati.
" tu non li chiami perchè ti fanno schifo " ; dai... come fai a dire queste cose ? :)
Non voglio uno stato di anarchia, è solo che davanti a queste "cose" ( Federico ) ho paura per la mia libertà e la mia sicurezza... A voi non vi fa quest'impressione ?


Ovviamente.

Non vedo come potrebbe essere il contrario.

Se si vuole avere una ricostruzione oggettiva di come si sono svolti i fatti (ammesso che si voglia davvero, da entrambe le parti, perché credo che questa versione sia invero piuttosto comoda), la madre, ovvero la persona più emotivamente coinvolta, è l'ultima persona da cui partire.

Anche perché, per lei resterà sempre "il suo povero bambino", e questo mi sembra più che condivisibile dal punto di vista di una madre, indipendentemente dai fatti che si troverà o meno ad avere davanti.

Non la sto assolutamente criticando (se è vera la storia che raccontano, cosa che non è nemmeno sicura), ma devi ammettere che non può che essere una versione parziale, coinvolta ed in ultima analisi, totalmente distorta.

Hai ragione , ma non mi spiego come mai la madre sia ricorsa ad un blog per spiegare quello che è successo... E' troppo oscura questa situazione , ci sono troppi punti interrogativi , e delle indagini non si sa assolutamente nulla, i telegiornali non ne parlano (stranamente ) ... Mi lascia un po perplesso !



Sottolineo tra l'altro che non è corretto giudicare un episodio senza conoscere appeino lo svolgimento dei fatti.
Anche perchè, per quanto l'azione del poliziotto possa essere stata estrema, prova ad immaginare tu che avresti fatto, se fossi stato al suo posto. (ancora una volta non è possibile cmq rispondere dato che non sappiamo perfettamente cosa realmente sia successo).
Ciò detto, per quanto possano esistere poliziotti davvero "repressi" eccetera (e persone del genere cmq esistono in ogni "categoria") tanto una brava persona quel ragazzo probabilmente non doveva essere se sono arrivati a sparargli. (ancora una volta: non approvo ciò che è stato fatto, e nemmeno posso dire da che parte stia la ragione, ammesso che qualcuno ce l'abbia).

Io giustifico una situazione come quella di Genova, ma questa purtroppo no.
Non gli hanno sparato , l'avrebbero ucciso di botte...


ma pensa, io ho fatto lo sbirro per 1 anno di fila in mezza italia e nn ho mai "veduto" nulla di simile... :asd:

mo l'è propria roba ed leter mond... :roll3:

siiiiia!

Mi dici che ruolo avevi ? E come mai non lo fai piu ?
Ah quanti anni avevi ?


non entrando nel merito della questione posso dire che è comunque possibile che un drogato possa compiere atti di autolesionismo tali da condurre alla morte, che spesso possono condurre alla morte ed essere anche scambiati per atti comessi da altri.

Ho visto un'autopsia di un tizio che si era sparato 7 colpi di arma da fuoco di cui 3 in testa.
Inizialmente venne scambiato per omicidio, ma poi l'autopsia ha dimostrato che si trattò di suicidio

Okk.. ma mi risulta piu difficile uccidersi di botte...in quanto non si parli neanche di un arma da fuoco...

Seeeee ya!

Telespalla
11-01-2006, 21.07.38
...l'ignoranza di più...e uccide lo Spirito,il che è anche peggio:un'eventuale ipoteca sull'eternità.

Sei un poeta :D
Straquoto...

Seeeee ya!

azanoth
11-01-2006, 21.10.12
Fra l'altro,manco si disturbano a leggere...il sito ke ho linkato reca in calce il caso Giuliani...se si fossero sforzati a girare la rotellina avrebbero potuto scorrere una sequela di casi accertati dai '40 ad oggi,ma si sa,il mouse diventa competitivo solo con Unreal.

rivendicatore
11-01-2006, 21.12.38
Faccio un ulteriore precisazione:
sono abbastanza interno alla polizia, forse anche fin troppo coinvolto per parlarne obbiettivamente riguardo a questa situazione, ma ripeto che qui si sta facendo un processo ad un organo ESSENZIALE per l'ordine comune e senza questo si vivrebbe nella totale anarchia priva di regolamentazione, in quanto il concetto di autolimitazione e di autovigilazione mi sembra assurdo. Se poi qualcuno abusa di questa mansione sfruttandolo come potere per violenze psicologiche/ fisiche/ plusvalenze/ mazzette/ chi più ne ha più ne metta ne pagherà le conseguenze davanti ad un tribunale civile, ma non bisogna processare insieme a lui un intera categoria.

Per quanto riguarda una persona che ha abusato di sostanze stupefacenti per quanto ne sò e per quanto ho visto possano fare di tutto agli altri e a se stessi senza rendersene conto.

Mister X
11-01-2006, 21.20.56
1) Lasciamo fuori Carlo Giuliani vi prego , anche perchè quel caso è "particolare".

2) non metto in dubbio che siano TUTTI cattive persone...

3) Non voglio uno stato di anarchia, è solo che davanti a queste "cose" ( Federico ) ho paura per la mia libertà e la mia sicurezza... A voi non vi fa quest'impressione ?

4) E' troppo oscura questa situazione ... Mi lascia un po perplesso !

5) Io giustifico una situazione come quella di Genova, ma questa purtroppo no.
Non gli hanno sparato , l'avrebbero ucciso di botte...

6) Okk.. ma mi risulta piu difficile uccidersi di botte...in quanto non si parli neanche di un arma da fuoco...


1) Condivido con te che sia stato un caso particolare, ma ha trovato soluzione ad un problema davvero difficile. Non dico che abbia agito in una maniera molto etica però ha dato una bella girata di vite alla criminalità.

2) Probabilmente vi è un errore. Se così non fosse, allora condividi appieno la tesi "Bruciamoli tutti! (cit)". Io no, sia ben chiaro: la polizia è un organo vitale per la sopravvivenza di uno stato democratico.

3) L'inefficienza delle forze di polizia è dimostrabile anche con dati statistici, senza ricadere sulle emozioni delle persone coinvolte personalmente in tragici eventi. Comunque se ci lasciamo angosciare giorno e notte per la precaria sicurezza pubblica c'è il rischio di non vivere degnamente la nostra vita.

4) Ogni evento fuori dalla norma lascia la gente sgomenta e perplessa. Purtroppo questo è uno dei tanti.

5) Per me non vi è differenza. Se la forza pubblica sarà ritenuta colpevole, si sarà trattato di omicidio in entrambi i casi. Non c'è un omicidio meno grave di un altro: un uomo è morto, è questo ciò che conta.

6) Personalmente trovo che sia più difficile crivellarsi cinque colpi in petto e tre in testa prima di cadere a terra morto, che massacrarsi di botte. Non perché io sia appassionato di suicidi (sticazzi), ma mi sembra molto difficile che un essere vivo non cada a terra all'istante dopo il primo colpo in cranio.


ne pagherà le conseguenze davanti ad un tribunale militare, ma non bisogna processare insieme a lui un intera categoria.


La polizia di stato non è un organo civile? :mumble:

azanoth
11-01-2006, 21.28.12
T'immagini!?L'autopsia ha stabilito che s'è sparato 3 colpi in testa,capirai,troppe stagioni di X-Files se sò bevuti la corteccia delle persone,ma io confido in un solo Santo,a questo punto dei deliri

http://www.inventury.com/public/membri/wayland/Santini/santinobauer.jpg

rivendicatore
11-01-2006, 21.51.08
La polizia di stato non è un organo civile? :mumble:
E' un mio errore scusa, mi sono confuso con la detenzione, che viene effettuata spesso e volentieri in un carcere militare, e per il riconoscimento delle cause di servizio, ospedale militare.

Cocitu
11-01-2006, 22.15.29
si usa detenere ex appartenenti alle forze di polizia nei carceri militari per evitare di esporli a violenze da parte dei detenuti communi

Zaorunner
11-01-2006, 23.07.58
si usa detenere ex appartenenti alle forze di polizia nei carceri militari per evitare di esporli a violenze da parte dei detenuti communi

E si scansano anche il sovraffollamento...

Peter Pan
11-01-2006, 23.56.05
proviamo a immaginare come sarebbe l'italia o come sarebbe un qualsiasi paese "occidentale" nel quale venisse istantaneamente abolito il sistema di polizia e il tutto venisse lasciato al buonsenso e all'onestà dei cittadini:



Non credo che qualcuno abbia richiesto mai questo.

La cosa non può essere lasciata solo all'onestà dei cittadini, dici. Ed è giusto. Ma alla stessa maniera, come si può permettere che le cose siano lasciate nelle mani della Polizia?

Ognuno di noi ha un buon aneddoto da raccontare. E che si creda o no, sono cose realmente accadute.
Le forze dell'ordine sono composte da persone come noi. Uomini e niente più. E nemmeno dei migliori.

Ce ne sono di emerite teste di cazzo, perché è ovvio che, senza generalizzare, innanzitutto lo Stato ha bisogno di uomini-pecora, che non discutono ma obbediscono.
Da questi elementi ci si può aspettare ben poco.
Non si può generalizzare perché molti sono padri di famiglia (e sì che ne ho conosciuti di poliziotti padri di famiglia, che sono emerite teste di cazzo anche a casa!). Ragazzi semplici e con la testa sulle spalle.

Ma tutti gli altri? Esaltati, frustrati, incompetenti.
A cui il potere ha dato alla testa. E non è necessario andare a vedere nelle Sezioni Falchi!

Persone che fanno i bulli sulle loro supermoto e che ti tagliano la strada, e se provi a gridargli da dietro, loro si fermano e tornano indietro a fare i prepotenti. Giuro, mi è successo.
Ma io non potevo fare nulla, loro erano sbirri, ed io rischiavo di essere picchiato e accusato pure. Perché io ero uno, loro erano 4. A chi avrebbe creduto un magistrato?

Tempo fa accadde a Luca, un mio amico. Il pomeriggio di quella Domcenica c'era stata una partita in cui si erano creati tafferugli e gli ultrà avevano aggredito la Polizia. Quella sera, i poliziotti erano ancora in giro a sperare di trovare i colpevoli. E così, alla pinetina distante un chilometro scarso, Luca era lì a portare a spasso il suo cane, uno splendido quanto fiero e menefreghista pastore bergamasco. Era anche tardi, Luca era stanco ed era in macchina, ovvio che l'abbiocco l'ha sorpreso.
Così fu svegliato di colpo da un fascio di luce puntato in faccia.
Gli viene intimato di scendere all'istante, e lui confuso (stava dormendo!) non sapeva cosa fare... Cerca di farfugliare qualcosa, cerca di capire, ma al minimo cenno di protesta, si ritrova lo spray al peperoncino sparato negli occhi. Che cominciano a bruciargli, lui è anche spaventato perché non capisce cosa sta accadendo. Ed è lì che ha sentito un calcio nello stomaco.

Solo dopo una decina di minuti comincia a riprendersi, e si accorge che c'erano un paio di volanti della Polizia intorno a lui, ricorda le grida di concitamento rivolte nei suoi confronti. Ed un'amulanza, con una dottoressa che gli intima di firmare una carta in cui lui ammetteva di essere sotto l'effetto della droga.
Lui ovviamente era lucido e pulito.
"E quegli occhi rossi? - Gli chiede la dottoressa - Sicuramente hai fumato!"
Lui si rifiuta di firmare, così viene preso e portato in centrale.
È costretto a chiamare la madre nel cuore della notte (la signora era anche rimasta vedova da qualche mese) perché non ha altre persone a cui rivolgersi.

L'accusa? Era stato riconosciuto come uno degli Ultras del pomeriggio.

Luca non è mai andato allo stadio, a lui il calcio nemmeno piace.

Una montatura ovviamente, ma con qualcuno dovevano prendersela: dovevano mostrare al Magistrato che loro avevano lavorato assiduamente per assicurare alla Giustizia gli autori del misfatto del pomeriggio.

E sulle sue condizioni? Ovvio che è stato accusato per resistenza e aggressione a pubblico ufficiale.

Non so bene come sia finita dal punto di vista giudiziario, non ho avuto più modo di parlare con Luca degli sviluppi. Ma di quella sera lui ringrazia Dio di una cosa sola: che il suo cane non si fosse accorto di nulla.
Diverse volte si era allontanato per poi ritornare da solo a casa dopo qualche giorno. QUIndi, quando si è ritrovato da solo senza il suo padrone, non s'è preoccupato e se n'è tornato a casa da solo.
Se si fosse accorto dell'aggressione al suo padrone, si sarebbe avventato contro i poliziotti,che gli avrebbero piantato una pallottola in testa senza tanti complimenti.
E di questo è grato: che il cane non si fosse accorto di nulla perchè lontano.


Queste sono le persone che qualcuno vuole anche difendere. :tsk:

Cocitu
12-01-2006, 00.20.09
cut...


guarda che i delinquenti esistono in tutti i luoghi e l'abito non fa il monaco.

io per lavoro ho spesso a che fare con le forze dell'ordine, e posso assicurarti che diverse volte ne ho dovuto sfanculare qualcuno.

ma in genere, sono delle brave persone che fanno bene o cercano di fare bene il loro lavoro.
le mele marce esistono in tutti gli ambienti.

un prete pedofilo non rende automaticamente la categoria dei preti composta al 100% da pedofili.

non si può generalizzare per colpa di singoli episodi

Peter Pan
12-01-2006, 00.36.24
le mele marce esistono in tutti gli ambienti.

un prete pedofilo non rende automaticamente la categoria dei preti composta al 100% da pedofili.

non si può generalizzare per colpa di singoli episodi


Su questo hai ragione. Se vedi bene, ho ben specificato dicendo che tra questi ci sono le teste di minchia, mica che lo sono tutti.

Il problema però non è quanto il fatto che coloro che indossano la divisa sono persone inadeguate: qualcuno potrà anche dire quello che cazzo vuole e dire che sono baggianate le mie, ma negli ambienti scientifici di cui faccio parte è risaputo che i test psico-attitudinali somministrati a coloro che dovranno entrare a far parte delle Forze dell'Ordine, semplicemente non servono a un cazzo!

E lo dimostrano molti fatti di cronaca che hanno per protagoniosti poliziotti che impazziscono e sparano nei pullman con la pistola di ordinanza.

Innanzitutto si dovrebbe vedere se le persone che indossano una divisa sono equilibrate e psicologicamente stabili. Invece i test appositi non lo dicono. E ci si ritrova con persone che si montano la testa.

L'esperimento di Stanford del 71 lo dimostra chiaramente: fondamentalmente l'Uomo è suscettibile al ruolo che riveste, ed all'influenza che hanno su di lui i poteri che questo ruolo gli conferisce.
Innanzitutto, e soprattutto, la consapevolezza di una certa impunità derivante da una superiorità all'interno dell'organizzazione sociale.

Ed è questo ciò che io denuncio.

È stato da poco reso noto un documento in cui un Papa (e non ricordo esattamente quale, ma uno degli ultimi) si raccomandava alle curie del mondo di tenere ben nascosto ogni episodio di pedofilia da parte dei preti.
Le curie avrebbero dovuto insabbiare gli episodi.

Alla stessa maniera, il "caso Pinelli" è la chiarissima manifestazione di quanto le forze dell'ordine siano consapevoli della fallibilità dei loro dipendenti, e nonostante ciò anziché prendere provvedimenti, spesso e volentieri, in casi conclamati e documentabili, si prodigano perché le loro cazzate vengano insabbiate.
E si arriva ai vari omicidi Calabresi, per cui un uomo, Sofri, è ancora in galera nonostante sia comprovata la sua innocenza e la sua estraneità al fatto.

È un costante coprirsi le spalle a vicenda, tutto in buon nome di una millantata credibilità.
Come se un Questore che cacciasse le mele marce dal corpo non fosse invece encomiabile!

È vero, ci sono persone squisite ovunque. Anche nelle Forze dell'Ordine.
Ma non è un buon motivo perché si possano tollerare le mele marce, che come hai detto ci sono. Ed anche questo fare spallucce è un comportamento che innanzitutto i Questori dovrebbero non tollerare.
Non vedo quindi perché lo si debba accettare noi.

La disobbedienza civile è un diritto fondamnetale per ogni cittadino che venga a conoscenza di una comprovata manifestazione liberticida da parte dell'ordine costituito.

Telespalla
12-01-2006, 17.26.04
Ti quoto peter per tutto quello che hai detto...
Io sfortunatamente frequento quasi tutte le domenice l'ambiente stadio e ti assicuro che li di teste di cazzo (ghisa ) ce ne sono a bizzeffe...
Ragazzini , appena maggiorenni con il manganello in mano che ti guardano, ti sfidano , ti sfottono davanti ai colleghi...
Gente che non ha neanche passato l'esame di maturità con 60 IMHO...
Un mio amico che era a San Siro per l'amichevole Italia - Scozia ha preso una manganellata sull occhio da parte di un cellerino per AVERLO GUARDATO...Sangue , occhio e faccia viola , incredibilmente gonfi; lui completamente spaesato non sapeva cosa fare , non sapeva come reagire infatti tutto è finito lì per fortuna , senno i cellerini ci ammazzavano di botte ( ve lo posso giurare )... Spese mediche a carico suo (ovviamente) e meno male che è guarito completamente ...
Eppure loro sono la legge, loro sono la giustizia, senza di loro l'Italia sarebbe un anarchia totale...su questo nessun dubbio, ma ho dei dubbi riguardo alla loro stabilità mentale... Sono montati , sono ipergasati , sono pronti a tutto e non gliene fotte assolutamente niente di chi hanno davanti , perchè loro hanno il POTERE ESECUTIVO...e in poche parole possono fare come gli pare e piace...

Seeeee ya!

follettomalefico
12-01-2006, 17.32.50
PIANTALA DI GENERALIZZARE

Peter Pan
12-01-2006, 18.07.48
PIANTALA


http://www.calguard.ca.gov/cdtf/CD%20Photos%20New/Wolf/Marijuana-1.jpg

Mister X
12-01-2006, 19.00.00
Ma lei e' pazzo o semplicemente stupido? (cit)

Mischa
12-01-2006, 19.09.50
Da una semplice ipotesi, questo topic è passato a un processo sommario, quasi istantaneamente.

Si accusano esponenti delle forze dell'ordine di vari crimini/omissioni/etc., e in più casi si è generalizzato ad oltranza.

Non metto in dubbio il fatto che sia possibile che il tizio sia stato ammazzato di botte senza alcuna colpa. Non metto in dubbio che se così fosse, chi è responsabile debba pagare.

Quello di cui però sono certo, è che accusare di processo sommario qualcuno e insultare un'intera categoria più volte, senza manco riconoscere la possibilità di un dubbio (non importa quanto minimo: pur sempre esistente), corrisponde a comportarsi nella stessa maniera dei presunti colpevoli.

Ogni discussione, in tal caso, diviene inutile, di conseguenza lock.