PDA

Visualizza versione completa : Ancora sul sesso



F355
21-12-2005, 09.43.01
Vi ho parlato tempo fa sulle mie indecisioni su tale argomento. Beh...se le mie indecisioni sussistono nella mia ragazza sono cessate. Il fatto importante che ha prenotato una visita ginecologica dato che non vuole usare il preservativo e vuole valutare insieme alla madre qualche altro metodo ( oggi ce ne sono tanti ), si ha decisamente voglia. Io sono vergine e lo è ancora anche lei. Ho 20 anni e lei 16 e non posso negare di non avere voglia. Questa voglia è alimentata dal fatto che la nostra intimità è migliorata fino al punto di spingersi fino al sesso orale. Il punto è che io non mi sono mosso è tutto quello che ho fatto l'ho fatto su sua spinta, non ho preso mai l'iniziativa, con questo non vi confido che non mi è piaciuto, ma solo il fatto che la mia insicurezza mi porta a pensare ( cosa in realtà assurda ) che prendere l'iniziativa sarebbe come aggredirla ( è una assurdità ma le mie concezioni mi portano a pensare questo ). è successo che in una situazione in realtà perfetta io ho rifiutato di farlo dicendo che non avevo i preservativi ( ma non era vero ) la realtà era la paura. Se in altre circostanze poteva prendere lei l'iniziativa adesso devo farlo IO, devo essere IO. Dato che in ogni caso che lei vuole e non posso negarglielo per troppo tempo, so già che sorgerebbero dei problemi che latitano al momento dato che il nostro rapporto funziona perfettamente. Lei vuole e leggo la voglia e il desiderio nei suoi occhi, mai come adesso. Tutto questo mi lusinga e mi dona sicurezza essere desiderato anche nel senso più fisico del termine e non nego la voglia di soprire questa cosa anche per me dato che penso sia proprio ora. Ho paura che proprio in quei momenti io diventi un pò più uomo (non so che significato voglio dare a questa parola ), che perda una delle cosa che lei apprezza più in me ( la dolcezza ) a causa dell'eccitazione. Tra un po ci sarà la visita e da quel momento so che in lei sorgerà un aspettativa ancora maggiore...

azanoth
21-12-2005, 09.48.22
Visto Fratello!?è una ruota che gira,quando i momenti sono down ti riesce impossibile persino credere in un futuro decente,adesso hai fatto esperienza e sai che non è così,tutta questione di stringere un pò i denti e avere Fede,le cose cambiano,basta una buona e costruttiva volontà.
:birra:

Boe.
21-12-2005, 09.50.30
Posso darti un parere personale? Non mi piace chi parla ai quattro venti del proprio rapporto e della propria partner, seppur nascosto da un nick su un qualunque forum. Credo che siano cose che riguardano la coppia e trovare il conforto disinteressato altrui non serve a nulla.

Penso poi che la tua partner non sarebbe molto felice del fatto che tu ne parli a terzi...

Rispettosamente,

F355
21-12-2005, 09.51.57
Visto Fratello!?è una ruota che gira,quando i momenti sono down ti riesce impossibile persino credere in un futuro decente,adesso hai fatto esperienza e sai che non è così,tutta questione di stringere un pò i denti e avere Fede,le cose cambiano,basta una buona e costruttiva volontà.
:birra:

Sai aza ho passato brutte esperienze, gente ne ha passate di peggiori, ma essere legati ad un letto non lo auguro a nessuno, in ogni caso è stato un bene che io abbia passato tutto questo, altrimenti adesso sarei ancora uno stupido lamentoso

F355
21-12-2005, 09.53.26
Posso darti un parere personale? Non mi piace chi parla ai quattro venti del proprio rapporto e della propria partner, seppur nascosto da un nick su un qualunque forum. Credo che siano cose che riguardano la coppia e trovare il conforto disinteressato altrui non serve a nulla.

Penso poi che la tua partner non sarebbe molto felice del fatto che tu ne parli a terzi...

Rispettosamente,
Hai ragione ma sai parlarne con qualche amico non ci riesco, nascosto dietro un nick è un'altra cosa...

Boe.
21-12-2005, 10.01.23
Si caspisco la difficoltà, ma credo sia difficile che ti possa aiutare realmente se non nello sfogarti. Siete ancora giovincelli, viviamo in una società sana che non crea evidenti problemi sul sesso. Sei già fortunato di tuo che i genitori della tua ragazza la seguano e la aiutino...

Il fatto che tu non voglia prendere iniziativa per rispetto e paura è cosa assolutamente normale. E non ti preoccupare che tanto le prime volte saranno terribili :)

La cosa migliore è che ne parliate a vicenda, nulla aiuta più della parola..

azanoth
21-12-2005, 10.03.49
Sai aza ho passato brutte esperienze, gente ne ha passate di peggiori, ma essere legati ad un letto non lo auguro a nessuno, in ogni caso è stato un bene che io abbia passato tutto questo, altrimenti adesso sarei ancora uno stupido lamentoso

Le brutte esperienze non possono mai essere oggetto di paragone,ognuno le vive e tara sulla propria pelle,inutile un confronto,ognuno porta la sua di croce e pur apparendo di misura differente non ci è concesso di calibrarne il peso specifico...ricordo benissimo il tuo dolore,il senso di profonda solitudine,ma percepii anche la potenzialità delle tue risorse,ecco perchè le mie considerazioni di allora non furono un mero tentativo di darti un conforto momentaneo ma il tentativo di farti muovere da quella palude apatica che ti voleva tirare giù...a tutti serve una parola amica,disinteressata,la voce e lo sguardo fermo di qualcuno che con tutta onestà ti convinca del fatto che non sei pazzo o meglio,che lo siamo tutti.

Stringendo stringendo,per me Fratello,sei uno con le palle.

The lunatic is on the grass

:birra:

F355
21-12-2005, 10.04.28
Si caspisco la difficoltà, ma credo sia difficile che ti possa aiutare realmente se non nello sfogarti. Siete ancora giovincelli, viviamo in una società sana che non crea evidenti problemi sul sesso. Sei già fortunato di tuo che i genitori della tua ragazza la seguano e la aiutino...

Il fatto che tu non voglia prendere iniziativa per rispetto e paura è cosa assolutamente normale. E non ti preoccupare che tanto le prime volte saranno terribili :)

La mia paura principale e che il mio rifiuto prolungato possa infastidirla alla lunga e questo suo atteggiamento lo capirei e ovviamente non voglio che capiti per un fatto del genere di far sorgere problemi che al momento non sussistono.

Hamneth
21-12-2005, 10.07.11
Vuoi sapere cosa ne penso di tutto questo?
Penso che non ci sia niente da pensare...
Con questo voglio dire che mi pare una situazione comprensibile ed equilibrata nella quale non c'è niente di strano o di commentabile (sia negativamente che positivamente).
Quel genere di aspettative andranno appagate e sarà molto meglio così, con una persona con la quale c'è un forte feeling e un attaccamento emotivo, che non in altri modi più svelti e impersonali. In pratica è meglio questo che non la classica "una notte e via" post rimorchio al bar (ogni riferimento alla mia vita privata e volutamente non contestualizzato).
In ultima analisi penso che la visita sia una manna dal cielo, infatti per superare le indecisioni non c'è niente di meglio che non un "evento limite" che scandisca il momento giusto per compiere la "x" azione oggetto dell'indecisione stessa. E questo vale per tutto... Se dicessi semplicemente "lo faccio domani" correresti (se la tua indecisione è veramente forte) il rischio di arrivare vergine a 40 anni.... E' lo stesso per un sacco di altre cose, come ad esempio le diete, dicendo "comincio domani" si corre il serio rischio di finire a siringarsi di insulina entro i 35 anni.
Approfiutta di questo "evento limite", la parte difficile della questione emozionale la hai già superata perchè hai stabilito un rapporto, sulla parte fisica sei anche a buon punto se parli di sesso orale, fatta quella visita vai, appaga pure tutte le sue e tue aspettative e lasciati alle spalle ogni ulteriore paranoia.

Edit: riguardo a quello che dici sopra, attento perchè hai raqgione se pensi che il rifiuto prolungato possa infastidire la tipa, non marciarci troppo e non girarci troppo attorno altrimenti finisce male...

azanoth
21-12-2005, 10.08.45
La mia paura principale e che il mio rifiuto prolungato possa infastidirla alla lunga e questo suo atteggiamento lo capirei e ovviamente non voglio che capiti per un fatto del genere di far sorgere problemi che al momento non sussistono.

Questo di solito succede alle ragazze,è segno che hai un Es femminile molto sviluppato,è una cosa molto buona e dovrebbe agevolarti nella ricerca di una comunicazione fruttuosa con la tua compagna,come ben consiglia Boe.

F355
21-12-2005, 10.09.36
[QUOTE=azanoth]ricordo benissimo il tuo dolore,il senso di profonda solitudine,ma percepii anche la potenzialità delle tue risorse,ecco perchè le mie considerazioni di allora non furono un mero tentativo di darti un conforto momentaneo ma il tentativo di farti muovere da quella palude apatica che ti voleva tirare giù[QUOTE]

è un profondo senso di gratitudine che provo nei tuoi confronti proprio per questo. Sai ho riletto tutti i commenti del forum a suo tempo e togliendo il naturale conforto, ho trovato osservazioni giuste e ragionevoli che io illogicamente non carpirvo, ma capisco il perchè proprio adesso, non ero ancora pronto a capirlo, si provavo dolore ma ero ancora un bambinello capriccioso. Thankx a lot :kiss:

F355
21-12-2005, 10.15.45
Vuoi sapere cosa ne penso di tutto questo?
Penso che non ci sia niente da pensare...


Questa è una cosa giusta. So che è tutto frutto della mia mente e sò che proprio in quei momenti dovrei lasciarmi andare del tutto, ma ho il muro della mia insicurezza. Sto superando pian piano tutto questo grazie al fatto che comunque non trovo più imbarazzo a spogliarmi dinanzi a lei ma penso che la strada sia lunga e devo fare qualcosa al più presto, so che la infastidirei alla lunga...

azanoth
21-12-2005, 10.18.44
Thankx a lot :kiss:


Grazie a te,così chiudiamo il cerchio ed entrambi siamo consapevoli che c'è un Senso Perfetto che va ben oltre le nostre incertezze...ricorda che sei stato tu a permettere che tutto ciò avvenisse,io sono solo polvere nel vento e tu hai deciso di ascoltarne il suono e tangerne la sostanza...comunque avevo puntato tutta la posta su di te.
:kiss:

F355
21-12-2005, 10.23.52
Grazie a te,così chiudiamo il cerchio ed entrambi siamo consapevoli che c'è un Senso Perfetto che va ben oltre le nostre incertezze...ricorda che sei stato tu a permettere che tutto ciò avvenisse,io sono solo polvere nel vento e tu hai deciso di ascoltarne il suono e tangerne la sostanza...comunque avevo puntato tutta la posta su di te.
:kiss:

Il fatto che mi rende consapevole che tutto questo è servito a qualcosa. Comunque ho dovuto ( come logico ) affrontare altri muri, magari più piccoli, (magari ero proprio io a vederli adesso più piccoli ), ma li ho affrontati in un'altra maniera tale da non abbattermi e cercare un via, magari non l'ho ancora trovata per determinate cose, magari quelle che ho trovato delle volte sono state erraTe, ma ci ho provato e gli errori mi ha fatto crescere ancora. Thankx

Hamneth
21-12-2005, 10.26.00
Questa è una cosa giusta. So che è tutto frutto della mia mente e sò che proprio in quei momenti dovrei lasciarmi andare del tutto, ma ho il muro della mia insicurezza. Sto superando pian piano tutto questo grazie al fatto che comunque non trovo più imbarazzo a spogliarmi dinanzi a lei ma penso che la strada sia lunga e devo fare qualcosa al più presto, so che la infastidirei alla lunga...
Ascolta, non è frutto della tua mente è una questione estremamente nella norma. Semplicemente le persone si dividono in due categorie e cioè quelle che mostrano le indecisioni e quelle che non le mostrano. Ma alla fine le hanno tutti, tutti. Non sei tu sono tutti così.
Alla fine questa cosa ha avuto un suo risvolto positivo secondo me, tu hai quattro anni più di lei, sono un bel po' alla vostra età (che poi parlo come un cinquantenne ma ho 19 anni pure io...), se fossi stato troppo aggressivo, se avessi fatto delle pressioni lei ti avrebbe sicuramente scaricato.
Questa tua indecisione ha dimostrato due cose ben distinte (sia a te che a lei): Per prima cosa che non stai cercando solamente una vagina da penetrare e per seconda cosa che ci tieni a lei anche al di là di altre cose più palesi in altri rapporti ma molto meno profonde.
Detto questo, la strada non è lunga, è brevissima ed è già davanti a te, tutto il mondo esterno è in una posizione favorevole nei tuoi confronti: lei, lo stato del vostro rapporto, il tuo "evento limite", ogni cosa è al suo posto.

Parliamoci chiaro, hai poco da nasconderti dietro insicurezze e tergiversazioni varie: glie lo hai messo in bocca non hai più appigli a cui agganciarti (e mi si perdoni la volgarità, ma certe volte ci vuole).

Quindi ribadisco: la strada non è affatto lunga e hai anche il tuo "evento limite" al quale ti consiglio vivamente di aggrapparti (dal punto di vista psicologico gli eventi limite funzionano come le onde per i surfisti).

E dacci un taglio con le paranoie, che non esistono.

F355
21-12-2005, 10.32.16
Parliamoci chiaro, hai poco da nasconderti dietro insicurezze e tergiversazioni varie: glie lo hai messo in bocca non hai più appigli a cui agganciarti (e mi si perdoni la volgarità, ma certe volte ci vuole).

Quindi ribadisco: la strada non è affatto lunga e hai anche il tuo "evento limite" al quale ti consiglio vivamente di aggrapparti (dal punto di vista psicologico gli eventi limite funzionano come le onde per i surfisti).

E dacci un taglio con le paranoie, che non esistono.

Come hai ragione Hamneth e come sono logici i tuoi ragionamenti, mi definisco anch'io razionale ma cado nell'insicurezza in questo caso, sarà che quello che sta sotto di me è qualcosa che per me conta davvero.

Hamneth
21-12-2005, 10.51.50
mi definisco anch'io razionale ma cado nell'insicurezza in questo caso Razionalità e insicurezza sono due fattori separati, d'altra parte dovrai essere daccordo con me sul fatto che chi non dubita mai è il più grande degli imbecilli... E al più grande degli imbecilli non si attribuirebbero certo capacita di raziocinio avanzate.

L'insicurezza è il fattore principale che ci impedisce di commettere errori, come la paura del vuoto ci impedisce di cascare giù da un ponte anche l'insicurezza, nella giusta dose, ci permette di migliorare il nostro metro di giudizio.
E se si esagera un po' con l'insicurezza basta darci un taglio, non è una droga, anzi una volta smesso si sta anche meglio.

Io so perfettamente che niente di quello che ti dirò ti cambierà o aiuterà più di tanto, però magari con un po' di fortuna ti darà uno spunto su cui riflettere.
E riflettendo potresti giungere alla conclusione che la tua è una situazione tutt'altro che negativa, anzi invidiabile soto molti aspetti.
Io per esempio la invidio, e non prendere queste parole alla leggera perchè sono intenzionato a giustificarle.
Io la invidio quella situazione perchè sarei disposto a tornare indietro nel tempo e a rinunciare ad ogni singolo rapporto che ho avuto se solo potessi, tornato a venti anni, avere un rapporto, uno soltanto, con una persona per la quale provassi veramente qualcosa e che provasse qualcosa per me.
Ma questo non mi è dato averlo, e non lo vedo nemmeno nel mio futuro ad essere sincero.
Che indecisione avrei potuto mostrare io? A suo tempo non avevo niente da perdere, non ero legato a niente, non provavo sentimenti. Era tanto per farlo e sticazzi. E adesso me ne pento perchè comincio ad avere il dubbio che sarà sempre così per me.

Alla fine penso di capire le donne abbastanza bene, e la conclusione alla quale sono giunto è che il 95% delle donne preferisce un bravo ragazzo come te, con le sue indecisioni, e la sua sincerità. Che non magari un Figlio di troia con la "F" maiuscola come me, che per una serata o due potrà pure essere divertente ma alla lunga sa mostrare i connotati di una lastra di marmo. Roccia 100% cuore compreso.

Riflettici su queste cose, secondo me è solo questione di rifletterci, senza razionalità, senza altre sofisticazioni. Pensa a quanto vuoi bene a quella ragazza, pensa solo a quello, pensa aquanto è più bella la tua vita da quando lei ci è entrata... Pensa solo a quello e ti ricorderai delle indecisioni solo quando sarà troppo tardi per continare a tenerle presenti.

samgamgee
21-12-2005, 11.02.09
Uhm....da quanto ho capito leggendoti, l'unico consiglio che ti posso dare è: rilassati. Non devi proprio pensarci. Se hai voglia non la stai aggredendo, e non perdi la dolcezza. Se sei un ragazzo dolce andrai probabilmente ad evidenziare queste tue sfumature mentre farai l'amore (cioè ci sarà magari meno brutalità e più "rispetto"...che è una cosa importantissima, se lei è vergine). Non preoccuparti, scrollati la testa da queste stronzate e fallo e basta. La prima volta è normale avere un mucchio di paranoie in testa (anche per lei), rilassatevi e godetevi il momento. Non smetterete più e più avanti (data la vostra situazione di persone-che-si-amano e non di persone-che-lo-fanno-nel-cesso-di-una-discoteca...non che ci sia nulla di male) capirete davvero come sia la cosa più bella che abbiate mai fatto.
Buona vita :)

Mr.Doctor
21-12-2005, 12.53.00
senza troppi giri di parole che confondono ancora di più (e mi pare che è l'ultima cosa di cui hai bisogno, ulteriore confusione):
lasciatevi andare! l'amore, il sesso, sono cose estremamente naturali, da viver con serenità e quel pizzico di paure, insicurezze date dalle nuove scoperte, ma vedo che avete una buona complicità, quindi non forzate le cose e tutto verrà da se'... so che sei una persona sensibile, profonda (ti sono piaciuti i lacrimosa ihihi) e questo è bellissimo, cerca di non rovinarti certi momenti con troppe seghe mentali!!

Peter Pan
21-12-2005, 13.07.20
[QUOTE=F355]...QUOTE]



Tante parole sul sesso....


...ma sull'affetto? È una questione che hai mai preso in consiederazione?

follettomalefico
21-12-2005, 16.32.55
Posso anche consigliarti una cosa? Hai paura, non c'è niente di sbagliato in questo. E data la relazione molto forte che hai con la tua ragazza, diglielo. Non hai bisogno di trovare "scuse" come l'esempio che hai fatto.

Se lei ne è a conoscenza, saprà anche capirti molto meglio e credo sia inutile dire quanto questo sia importante. ;)



Per il resto, lascio la descrizione all'onda di Martox. Sii surfista. ;)

..Omega.Rav..
21-12-2005, 16.37.50
so che può sembrare sommario come commento, ma vi posso assicurare che è frutto di anni (forse mesi) di ragionamento... e lo posso racchiudere in un'unica, roboante, gargantuesca (cit.) parola:

VIULEEEENZA! [was: le chiacchere stanno a "zero"]


...ma sull'affetto? È una questione che hai mai preso in consiederazione?

ecco io li odio quelli come te, siete quelli che alle cene di gala si sentono in obbligo di prendere la parola al microfono e rovinare l'abbuffata ricordando a tutti che da qualche parte nel mondo ci sono dei bambini che soffrono la fame. :|

Hamneth
21-12-2005, 16.45.12
ecco io li odio quelli come te, siete quelli che alle cene di gala si sentono in obbligo di prendere la parola al microfono e rovinare l'abbuffata ricordando a tutti che da qualche parte nel mondo ci sono dei bambini che soffrono la fame. :|
Ah perchè la cosa è fatta per rovinare l'abbuffata?
Io l'avevo sempre gradita la cosa... Me la godevo meglio la cena sapendo che un sacco di gente stava crepando di fame nello stesso momento...:asd:

pachinko
21-12-2005, 16.52.07
Ah perchè la cosa è fatta per rovinare l'abbuffata?
Io l'avevo sempre gradita la cosa... Me la godevo meglio la cena sapendo che un sacco di gente stava crepando di fame nello stesso momento...:asd:

Veramente? :doubt:

Hamneth
21-12-2005, 16.58.03
Veramente? :doubt:
Assolutamente si, il cibo ha un sapore molto più buono se sai di essere l'unico ad averlo, se non fosse così sarebbe la classica ipocrisia della persona benestante che disprezza ciò che ha perchè perchè non ne conosce il giusto valore, non trovi? Quindi, essendo il cibo più buono, mi godo di più la cena.
Non sono mica un ipocrita io...:asd:





(a volte i miei deliri dialettici riescono a spaventarmi... Se penso che fra qualche anno avrò una laurea in giurisprudenza mi corre un brivido lungo la schiena.
Se poi invece penso che c'è della gente al mondo con 3 di QI che mi prende sul serio allora loool.)

pachinko
21-12-2005, 17.05.36
(a volte i miei deliri dialettici riescono a spaventarmi... Se penso che fra qualche anno avrò una laurea in giurisprudenza mi corre un brivido lungo la schiena.
Se poi invece penso che c'è della gente al mondo con 3 di QI che mi prende sul serio allora loool.)

Beh se scherzavi lo hai fatto in maniera un pò contorta ( e su certe cose io nn skerzerei...). ^^

Hamneth
21-12-2005, 17.09.03
Beh se scherzavi lo hai fatto in maniera un pò contorta ( e su certe cose io nn skerzerei...). ^^
E chi ha mai parlato di scherzo?:mumble:

Ale_Zakko
21-12-2005, 17.11.30
Tranquillo... E' successo a tutti noi di aver paura... Non preoccuparti... Non sei ancora pronto, ma vedrai che il momento verrà quando meno te l'aspetti... ;)

pachinko
21-12-2005, 17.12.50
Allora nn skerzaviiii!!! Ok tutto a posto! :Palka:

Hamneth
21-12-2005, 17.14.48
...ma vedrai che il momento verrà quando meno te l'aspetti... ;)
Detto così pare che un giorno si piegherà ad allacciarsi le scarpe e gli faranno la sorpresina...:asd:
Quando meno te l'aspetti: Zacchete!

Factorx84
21-12-2005, 19.52.49
Vai tranquillo, mamma mia se a 20 anni ti fai sti problemi a 30 cosa vorrai fare, castrarti?
Cerca di essere il più razionale possibile, spiegale questo tuo problema, vedrai che ti darò un bacio sulla guancia e ti capirà. Quindi ASCABLENF ASCABLENF e porta in alto la bandiera.

Peter Pan
21-12-2005, 20.01.31
se a 20 anni ti fai sti problemi a 30 cosa vorrai fare,


vai sereno, è nella norma! A 25 ti sei rotto il cazzo e a 30 hai già imparato a prendere le cose come venogno e chissenefrega le paranoie.

Sono esse proprie dei 20 anni! ;)

Ale_Zakko
22-12-2005, 11.41.48
Detto così pare che un giorno si piegherà ad allacciarsi le scarpe e gli faranno la sorpresina...:asd:
Quando meno te l'aspetti: Zacchete!


Potrebbe anche essere... :asd:

Quello che intendo non è che dici dai, la settimana prossima vediamo di, ecc.. ecc...

Ad esempio, con la mia ragazza, è successo quando meno ce lo aspettavamo:

Sono andato a trovarla perchè era un pò ammalata, e poi è succeso tutto... :asd:

il fatto è che stavamo guardando chi vuol essere milionario... :look:

Di0
22-12-2005, 12.01.28
Detto così pare che un giorno si piegherà ad allacciarsi le scarpe e gli faranno la sorpresina...:asd:
Quando meno te l'aspetti: Zacchete!

E' una tencica interessante. Un antico sistema mutuato direttamente dai Seals, che a loro volta presero ispirazione da un particolare braccio carcerario di un centro di detenzione nell'Alabama. Illustri studiosi Etruschi fanno risalire a questo metodo il nome di "Saponetta nella Doccia".

Ale_Zakko
22-12-2005, 14.07.38
E' una tencica interessante. Un antico sistema mutuato direttamente dai Seals, che a loro volta presero ispirazione da un particolare braccio carcerario di un centro di detenzione nell'Alabama. Illustri studiosi Etruschi fanno risalire a questo metodo il nome di "Saponetta nella Doccia".

Qua da noi è la tipica monetina che trovi per terra mentre cammini... :asd:

F355
29-12-2005, 08.59.42
Grazie a tutti per i consigli...sono stati molti utili.Grazie

.Imrahil
29-12-2005, 11.33.02
:stica:

Lord_Diesel
29-12-2005, 11.44.36
Ehm..Scusa... Tu 20 lei 16? Non sei ne il primo ne l'ultimo ma non t sembra 1 pò piccola per te? Tipo lei è minorenne per altri 2 anni tu sei già maggiorenne da 2... Niente in contrario comunque.

Ad ogni modo, non vedo perchè parlarne sui forum. Comunque, da quel che hai detto, sembri troppo timido, lasciati andare..

Alceo
29-12-2005, 11.50.24
Ehm..Scusa... Tu 20 lei 16? Non sei ne il primo ne l'ultimo ma non t sembra 1 pò piccola per te? Tipo lei è minorenne per altri 2 anni tu sei già maggiorenne da 2... Niente in contrario comunque.

Bisogna tenerne conto a causa della legge italiana, ma dal punto di vista biologico non c'è nulla di strano.

Lord_Diesel
29-12-2005, 11.52.45
Si lo so Alceo, infatti ho specificato niente in contrario. E' x la legge che potrebbero esserci problemi, e qualche "mala lingua" che sparla troppo, spesso solo x invidia.

SuperGrem
29-12-2005, 12.03.47
mi definisco anch'io razionale ma cado nell'insicurezza in questo caso, sarà che quello che sta sotto di me è qualcosa che per me conta davvero.

Allora, ti capisco perchè ci sono passato anche io.
La tua paura è quella di sentirti orco di fronte alla damigella indifesa, bestia in compagnia della bella.
Quello che tu fai è elaborare, immaginare e sublimare la sua sensibilità femminile.
Fare l'amore, fare sesso, trovarsi intrecciati uno nell'altra, è una cosa che piace ad entrambi e se non sarai tu a prendere l'iniziativa, vedrai che prima o poi te la chiederà lei, se non sarai tu a muoverti con vigore, vedrai che te lo chiederà lei.
Una cosa che, all'inizio, mi faceva paura era il fatto che, entrando in una ragazza, poi non sapevo come muovermi e le prime volte cercavo di essere delicato, ma quando poi dall'altro lato sentivo che la passione accendeva un motore a 2000 cavalli, allora mi rendevo conto che la delicatezza era decisamente fuori luogo in quel contesto.
Amare e rispettare la propria ragazza vuol dire anche lasciarsi andare a pulsioni selvagge, pur nel rispetto reciproco, senza sentirsi incatenati da vincoli inesistenti.
La cosa migliore che puoi fare è parlarne con la tua ragazza. Siete entrambi giovani ed inesperti, non abbiate paura ad aprirvi l'un l'altro, anzi... se non lo fate adesso, non lo farete più, è in questi momenti che il rapporto si fa più saldo. Vedrai che lei, dal lato femminile, saprà trovare le parole giuste per farti capire che tu non sei affatto aggressivo se segui le tue normalissimi pulsioni sessuali.
Parlatene insieme, vi farà bene anche fuori dal letto.




...ma sull'affetto? È una questione che hai mai preso in consiederazione?

Ovviamente il discorso affettivo è ben consolidato e, anche se lui non ne parla apertamente, dalle cose che scrive si capisce chiaramente che sono due raqgazzi innamorati, ma poi - cmq - perchè parlare di affetto in un topic dedicato al sesso? :)

Ecco, Peter... sei stato un po' retorico, non trovi? ;)

.Imrahil
29-12-2005, 12.04.10
I "problemi legali" non dovrebbero essere sotto i 16 anni?

10k post :D

SuperGrem
29-12-2005, 12.06.38
Grazie a tutti per i consigli...sono stati molti utili.Grazie

Come sarebbe "sono stati molto utili"? :doubt:
Io ho perso mezz'ora a scrivere quellos proloquio e mo vuoi dirmi che è inutile?
Ma io piango, io!! :mecry:



Vai tranquillo, mamma mia se a 20 anni ti fai sti problemi a 30 cosa vorrai fare, castrarti?

Tranquillo che a 30 anni le cose si vedono con maggiooooore chiarezza! :asd:
Il problema è formare una propria personalità sessuale prima, intorno ai 20 anni.

Alceo
29-12-2005, 12.25.07
Si lo so Alceo, infatti ho specificato niente in contrario. E' x la legge che potrebbero esserci problemi, e qualche "mala lingua" che sparla troppo, spesso solo x invidia.

Ma allora un giorno o un anno sono la stessa cosa, forse è troppo piccola per la legge (ma credo che pantera abbia ragione sull'età) ma perché domandargli se a lui non sembra troppo piccola quando è evidente la risposta?

F355 mi sembra già ansioso di suo, almeno non soffiamo sulla fiamma.

.Imrahil
29-12-2005, 12.30.50
Ma allora un giorno o un anno sono la stessa cosa, forse è troppo piccola per la legge (ma credo che pantera abbia ragione sull'età) ma perché domandargli se a lui non sembra troppo piccola quando è evidente la risposta?

F355 mi sembra già ansioso di suo, almeno non soffiamo sulla fiamma.
Mi pare che oltre i 16 anni non ci sia alcun problema legale :)

destino
29-12-2005, 12.35.39
e se ci fosse lo stiamo depenalizzando :teach:

aspetto con ansia il video su emule per vedere se è andato tutto bene cmq :look:

Peter Pan
29-12-2005, 20.00.17
Bisogna tenerne conto a causa della legge italiana, ma dal punto di vista biologico non c'è nulla di strano.

Se lei è consenziente non c'è reato lei ha più di 14 anni.
Basta solo sperare che a lei non venga in mente di vendicarsi di qualcosa, perché in caso di necessità sarà abbastanza difficile dimostrare se lei sia stata o meno consenziente...


perchè parlare di affetto in un topic dedicato al sesso? Ecco, Peter... sei stato un po' retorico, non trovi?

Affatto. Ma posso capire che ognuno la pensa in modo diverso.

Io ho però i miei principi e le mie attitudini. Non riesco a coincepire il sesso come mera pratica ginnica, soprattutto nella misura in cui, come hai detto tu, si svolge in una situazione di affetto consolidato.

Non è retorica. È maturità della sfera sessuale, intesa proprio come l'intero meccanismo emotivo e psicofisico con cui un individuo si rapporta agli altri.


so VIULEEEENZA!
ecco io li odio quelli come te


Addirittura... odio?
Il bello è che tu ti permetti di giudicare me ed il mio intervento dopo una manifestazione di incredibile acume manifestata poco prima nel tuo stesso intervento... :tsk:

SuperGrem
29-12-2005, 20.12.34
Non riesco a coincepire il sesso come mera pratica ginnica

Appunto e che c'entra col topic? ;)

Peter Pan
29-12-2005, 20.17.49
Appunto e che c'entra col topic?


Ti ripeto: secondo me non sono due cose distinte, ma due cose correlate. Ecco che quindi, se intervengo, di conseguenza il discorso affetto diventa IT.

Siccome poi ognuno ha un modo diverso di intenderlo, considerare sesso e affetto due cose separate è solo concezione di una parte di utenza. Perchè allora deve essere concezione esclusiva?

Così come tu e altri pensate che non c'entra, io ed altri pensiamo che c'entri.
Perchè dunque discriminarmi? :asd:

E, come tu stesso hai detto, lo stesso autore del topic è della mia "fazione", e cioè tratta l'argomento sesso all'interno di una relazione instaurata su una forte affettività.

Se non è IT questo :p

SuperGrem
29-12-2005, 20.23.21
E, come tu stesso hai detto, lo stesso autore del topic è della mia "fazione", e cioè tratta l'argomento sesso all'interno di una relazione instaurata su una forte affettività.

Appunto!! Ma infatti io non capivo perchè puntualizzare una cosa che mi pareva già assodata dall'inizio. t'è capì? ;)
Non mettevo in discussione il sesso contestualizzato con l'amore o meno.

Peter Pan
29-12-2005, 20.31.12
Non mettevo in discussione il sesso contestualizzato con l'amore o meno.

M'era sembrato il contrario :p

aciddeath
29-12-2005, 20.59.28
voglio soltanto fare un appunto a Boe sul fatto che le prime volte siano sempre terribili..

non sono d'accordo in quanto la semplice consapevolezza di cio' che si sta facendo puo' trasformare la "prima volta" in un'esperienza unica e migliore di tutte le altre a seguire..

e parlo per esperienza personale..

Alceo
29-12-2005, 21.04.36
Se lei è consenziente non c'è reato lei ha più di 14 anni.
Basta solo sperare che a lei non venga in mente di vendicarsi di qualcosa, perché in caso di necessità sarà abbastanza difficile dimostrare se lei sia stata o meno consenziente...

Vero per l'età (tranne che per nu rapporto con i "tutori" nel qual caso si deve aver compiuto il sedicesimo anno di età). Ma cosa c'entra se lei è consenziente o meno?
Insomma, se lei non è consenziente è reato a qualsiasi età e si chiama violenza sessuale.

Peter Pan
29-12-2005, 21.29.34
Ma cosa c'entra se lei è consenziente o meno?
Insomma, se lei non è consenziente è reato a qualsiasi età e si chiama violenza sessuale.

Appunto. Ma se lei è consenziente non ci sono problemi poiché è maggiore di anni sedici.

Secondo la Legge n.66 del 15 Febbraio 1996, costituiscono reato le condotte di chi con violenza o minaccia o abuso di autorità costringe un minore di qualunque età a compiere o subire atti sessuali.
Ed è il caso di minore non consenziente. Quindi, non è questo.

Sempre secondo la stessa legge, poi, se gli atti sessuali sono commessi con minori inferiori degli anni 10 il reato è procedibile di ufficio. Mentre è procedibile a querela se commessi con minore di anni quattordici consenziente (quindi, è reato solo se qualcuno sporge querela, la denuncia non è sufficiente) quando l'autore è persona che ha più di quattro anni di differenza di età rispetto al minore.

Quindi, essendo lei di 16 e lui di 20, c'è una differenza di età di 4 anni, e non superiore di 4 anni.
Da questo si può affermare che il reato non sussiste.
A meno che a lei non giuri un gruillo per la testa e decida di dichiarare di non essere mai stata consenziente... e lì sono cazzi da cagare!

Alceo
29-12-2005, 21.50.00
Si fa sempre casino con sta storia e ho paura di disinformare, quindi scusami se puntualizzo.
La base è la legge 66 e gli articoli del codice penale 609 (da bis a decies). http://isd.olografix.org/faq/cod_pen.htm



Appunto. Ma se lei è consenziente non ci sono problemi poiché è maggiore di anni sedici.

Ok, e non essendo lui un tutore, parente o convivente avrebbe potuto averne anche 14 o più.


Secondo la Legge n.66 del 15 Febbraio 1996, costituiscono reato le condotte di chi con violenza o minaccia o abuso di autorità costringe un minore di qualunque età a compiere o subire atti sessuali.
Ed è il caso di minore non consenziente. Quindi, non è questo.

Chiaro, altrimenti sarebbe violenza sessuale.


Sempre secondo la stessa legge, poi, se gli atti sessuali sono commessi con minori inferiori degli anni 10 il reato è procedibile di ufficio. Mentre è procedibile a querela se commessi con minore di anni quattordici consenziente (quindi, è reato solo se qualcuno sporge querela, la denuncia non è sufficiente) quando l'autore è persona che ha più di quattro anni di differenza di età rispetto al minore.

Quindi, essendo lei di 16 e lui di 20, c'è una differenza di età di 4 anni, e non superiore di 4 anni.


Ma se lei ha più di 16 anni perché ti metti a fare i conti di differenza di età.

Apparte il fatto (a meno che non ho sbagliato articolo, è l'8, vero?) che la legge parla di meno di tre anni ("se la differenza di età tra i soggetti non é superiore a tre anni") questa si applica per i minori di anni 14.
Se lei ne ha 16 io posso averne anche 24 senza che vi sia reato (o ho capito male io?)

Peter Pan
29-12-2005, 22.01.00
Se lei ne ha 16 io posso averne anche 24 senza che vi sia reato

Prima dei 14 anni il reato scatta d'ufficio.
Cioé, non appena le autorità sono venute a conoscenza dell'ipotesi di reato, possono intervenire in base alle disposizioni di procedura penale.
Se è maggiore di anni 14, e lei è consenziente, non è reato. E le autorità possono agire solo se viene sporta querela.
Senza di essa, il reato non sussiste.

Molte volte infatti, le autorità pur essendo a conoscenza dei fatti, non possono muoversi poiché il minore (o chi per lui) non vuole per diversi motivi sporgere querela.
Se il minore ha meno di 14 anni, il reato scatta automaticamente.
Se ha compiuto i sedici anni, per il legislatore un individuo è in grado di intendere e di volere in materia. E pertanto è considerato capace di decidee se essere consenziente o meno.

Di0
29-12-2005, 22.04.35
caspita, se ne era già discusso approfonditamente grazie a Cocitu.
Peccato che la funzione di ricerca non ci permetta di andare a riprendere quel topic. Comunque in linea di principio, dovrebbero essere queste le condizioni, se no ricordo male!

Alceo
29-12-2005, 22.12.49
Prima dei 14 anni il reato scatta d'ufficio.
Cioé, non appena le autorità sono venute a conoscenza dell'ipotesi di reato, possono intervenire in base alle disposizioni di procedura penale.
Se è maggiore di anni 14, e lei è consenziente, non è reato. E le autorità possono agire solo se viene sporta querela.
Senza di essa, il reato non sussiste.

Molte volte infatti, le autorità pur essendo a conoscenza dei fatti, non possono muoversi poiché il minore (o chi per lui) non vuole per diversi motivi sporgere querela.
Se il minore ha meno di 14 anni, il reato scatta automaticamente.
Se ha compiuto i sedici anni, per il legislatore un individuo è in grado di intendere e di volere in materia. E pertanto è considerato capace di decidee se essere consenziente o meno.

Tutto bene, ma io ti avevo chiesto perché ti sei messo a fare conti di differenza di età tra lei 16enne e lui 20enne parlando di quattro anni di differenza. (a mi parere una cippa ;) )

Non lo faccio per polemica Peter, ma per chiarezza visto che molti minorenni leggeranno i tuoi post.

Peter Pan
29-12-2005, 22.13.23
caspita, se ne era già discusso approfonditamente grazie a Cocitu.
Peccato che la funzione di ricerca non ci permetta di andare a riprendere quel topic. Comunque in linea di principio, dovrebbero essere queste le condizioni, se no ricordo male!

Vabbé... facciamo così. Aspettiamo che F355 abbia quagliato... poi lo denunciamo e vediamo come va a finire... :ihih:

Di0
29-12-2005, 22.16.05
Ecco. Questo si chiama parlare :ihih:

angelheart
29-12-2005, 22.16.08
ecco io li odio quelli come te, siete quelli che alle cene di gala si sentono in obbligo di prendere la parola al microfono e rovinare l'abbuffata ricordando a tutti che da qualche parte nel mondo ci sono dei bambini che soffrono la fame. :|


:asd: