PDA

Visualizza versione completa : le perizie



arcobalenotturno
10-11-2005, 23.33.26
Ieri sera ho visto un pò del film "Vajont"... ciò che racocnta dovrebbe essere più o meno noto a tutti (in breve: sul torrente vajont viene costruita una diga -capolavoro d'ingegneria- tra mille contestazioni, il lago che si forma aiuta a provocare una valanga sul monte Toc che frana dntro il lago, l'ondata che viene provocata, scavalca la diga, che rimane in piedi, per abbattersi sui paesi sottostanti casuando più di mille morti)

ma la cosa che più mi è rimasta impressa è stata una frase detta da un contadino ad un attivista contro la diga:

"il perito l'avete pagato voi, dice quello che volete voi"

ora a parte il fatto che è una frase facilmente contobattibile..però questo concetto vale ancora...

oggi le perizie come avvengono? cioè processo in caso d'incidente ci saranno la perizia della difesa e dell'accusa e naturalmente saranno l'una opposta all'altra -richiamando il topic sulle notizie-...ora come ci si organizza? si effettua una terza perizia? pagata di chi oppure si decide di credere ad una delle due?

e in casi di grandi progetti dove servono delle perizie geologiche, un campo nel quale ancora non c'è niente di sicuro, quanto conteranno gli interessi economici davanti a possibili pericoli?

Alceo
11-11-2005, 01.06.09
C'era una puntata di report sull'argomento due settimane fa.
Se aspetti un po' dovresti trovarla con il mulo.

Fate
11-11-2005, 01.14.13
e in casi di grandi progetti dove servono delle perizie geologiche, un campo nel quale ancora non c'è niente di sicuro, quanto conteranno gli interessi economici davanti a possibili pericoli?
prego ?

Peter Pan
11-11-2005, 01.25.41
e in casi di grandi progetti dove servono delle perizie geologiche, un campo nel quale ancora non c'è niente di sicuro, quanto conteranno gli interessi economici davanti a possibili pericoli?


Ma LOL!!! Dobbiamo rispondere o possiamo avvalerci della facoltà di andarcene tutti a fanculo? :asd:

Fate
11-11-2005, 01.36.20
Prima di tutto è abbastanza facile decidere di rivolgersi ad un professionista piuttosto che ad un altro.
In secondo luogo è abbastanza facile decidere di non ascoltare una perizia perchè troppo scomoda.
Ancora più facile è decidere di ascoltare una perizia quando è troppo tardi (casi recenti per quanto riguarda Napoli sono un ottimo esempio)

FALLEN_ANGEL_664
11-11-2005, 04.08.19
oggi le perizie come avvengono? cioè processo in caso d'incidente ci saranno la perizia della difesa e dell'accusa e naturalmente saranno l'una opposta all'altra -richiamando il topic sulle notizie-...ora come ci si organizza? si effettua una terza perizia? pagata di chi oppure si decide di credere ad una delle due?

e in casi di grandi progetti dove servono delle perizie geologiche, un campo nel quale ancora non c'è niente di sicuro, quanto conteranno gli interessi economici davanti a possibili pericoli?

Ma non ho capito: a quale tipo di perizia ti riferisci? A tutte e due (quelle a seguito di un incidente e quelle per la progettazione di un edificio)?

Io non sono un esperto e quindi non so risponderti con certezza, ma ritengo che per effetuare una perizia a seguito di un incidente, l'ente statale preposto è tenuto a finanziare una comissione di esperti che accertino le dinamiche dell'incidente avvalendosi anche di "consulenti esterni". Se c'è il sospetto che tale perizia risulti influenzata da agenti esterni o imprecisa o insufficiente si può avanzare richiesta al fine di far maggior chiarezza.

Per le perizie ai "fini progettistici", penso che la ditta interessata paghi un esperto del settore interessato al fine di ottenere un analisi del progetto.

Ma tutte queste sono solo mie vaghe supposizioni.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

arcobalenotturno
11-11-2005, 08.44.24
Ma LOL!!! Dobbiamo rispondere o possiamo avvalerci della facoltà di andarcene tutti a fanculo? :asd:

beh se vuoi andarci :asd:

cmq la mia domanda era: in caso di perizie contrastanti, e in un caso e nell'altro, come si procede?

Cocitu
11-11-2005, 08.51.12
le perizie vengono svolte da periti incricati alle parti che di norma in un procedimento sono due, accusa e difesa (parlo di un procedimento penale).
se lo ritiene necessario, il giudice puo nominare un terzo perito.
in quel caso, la perizia, come nel caso degli accertamenti autoptici vengono svolti in maniera colleggiale e sotto forma di incidente probatorio.
dopo, ogni perito redigerà un referto contenente le sue conclusioni entro un tempo massimo assegnatole dalla corte (di norma 60gg ma possono essere anche 6 mesi) e se ne discute poi in aula nella forma del contradittorio.

forse non ricordo benissimo, ma a quest'ora sono perdonato

UAranger
11-11-2005, 09.23.32
Per le perizie ai "fini progettistici", penso che la ditta interessata paghi un esperto del settore interessato al fine di ottenere un analisi del progetto.



In edilizia la perizia geologia (o relazione geologica) viene richiesta dal progettista dell'opera in quanto necessaria per l'indagine sul terreno nel quale si intende edificare e determinarne la portanza; conoscere la portanza del terreno e' fondamentale per il progettista in quanto e' partendo da questo dato che si effettua la progettazione strutturale-statica.

Peter Pan
11-11-2005, 10.41.23
Appena torna mio padre glielo chiedo.

Quella volta lì, nel Vajont, lui c'era. Era ufficiale del Genio chiamato in soccorso. Penso che come fonte possa essere attendibile ;)

MIKELE88
11-11-2005, 15.42.09
Ma LOL!!! Dobbiamo rispondere o possiamo avvalerci della facoltà di andarcene tutti a fanculo? :asd:
la seconda che hai detto :roll3:

blamecanada
11-11-2005, 16.35.57
"Nel 1957 viene sì realizzata una variante in corso d’opera, ma non quella richiesta dal Comune di Erto-Casso: l’altezza della diga viene portata a quota 261.60 metri di altezza, corrispondente ad un invaso di 150 milioni di metri cubi d’acqua. L’ingegnere che seguiva i lavori alla diga, Carlo Semenza, era intanto diventato Direttore della divisione Idraulici, aveva costruito già altre dighe nel mondo, e questa, quella del Vajont era la sua ultima opera prima di andare in pensione; voleva che fosse una meraviglia. Quando Semenza invia al suo compagno di lavoro, Giorgio Dal Piaz , la proposta della variante, il geologo risponde: “Già il vecchio progetto mi pareva audace, questo nuovo mi fa tremar le vene ai polsi.” Dal Piaz chiede poi a Semenza di inviargli la relazione geologica degli anni 30, perché pareva già fatta bene. E così, la relazione, firmata da un geologo, acquista il suo valore, e viene approvata dal Ministero, il 1 Aprile 1957. Ma la SADE non vuole attendere i permessi firmati del Ministero: quando questi arrivano, dichiarando che possono incominciare ad allargare le fondamenta, per variare la diga, questi hanno già incominciato il lavoro. Ma il Ministero chiede alla SADE qualche perizia geologica in più; la SADE risponde dicendo che provvederanno a farle..."

La perizia?

"Non riesco a fare la perizia, fatela voi, ch'io la firmerò"
Giorgio dal Piaz (geologo incaricato delle perizie sulla diga vajont).

Tra l'altro il liceo che frequento è dedicato a costui... :azz:.

(il primo testo è tratto da http://www.altrementi.org/modules.php?name=News&file=article&sid=311)

JerryDevine
11-11-2005, 16.56.18
Diciamo che in generale ci si dovrebbe affidare a professionalità ed onestà tanto di chi da incarico per la perizia che di chi la esegue.
Ovviamente, in molti casi, si cerca di tirare acqua al proprio mulino. Per cui nelle perizie accusa/difesa dei processi è consuetudine che le conclusioni siano spesso in contrasto. Questo, tuttavia, perchè certo tipo di perizie pur basandosi sulla stessa scientificità viene influenzata dall'obiettività distorta del perito.
C'è una frase bellissima de "i soliti sospetti" che secondo me potrebbe essere applicata al perito di parte.
"se scopri un omicidio e pensi che sia stato il fratello cerchi di dimostrare che hai ragione". :)

mVm
11-11-2005, 18.08.48
Una perizia, normalmente, prelude ad azioni aventi, fra gli altri, risvolti anche economici. O assolutamente economici, se è quella fatta per determinare il valore di un bene. Quindi è ovvio che possa essere condizionata dalle ragioni di parte. Quindi, imho, il problema non sono le perizie, ma i periti.