PDA

Visualizza versione completa : The descent: questo fa davvero paura



toki81
02-10-2005, 23.56.47
Tra poche settimane(un paio) esce questo horror che in usa e' stato definito il piu' riuscito e angosciante degli ultimi anni.


Leggete questa ragazzi,a cura di un utente di Tfp. E se volete controllate le medie sui piu' famosi siti di raccolta review americani.


The Descent: Are you afraid of the dark? Uhm… direi di sì!

Ci saranno sicuramente modi più adatti per spiegarvi cosa susciti nello spettatore questo film, io ne ho trovato giusto uno. Dolore di stomaco. Forte dolore di stomaco. Perché se avete mai preso una ginocchiata nelle palle, sapete già cosa si provi nel vedere i titoli di coda in The Descent. Se siete una donna invece, niente paura, basterà che vi immedesimiate in una delle 6 protagoniste per stare già abbastanza male. Omaggiando allora una nota barzelletta di leoni e gazzelle che, capirete guardando, c’entra eccome, non importa se siate uomini o donne, alla fine l’importante è che starete male comunque.

Quello che parte come un possibile Open Water nelle viscere della terra, si tramuta non troppo presto in qualcosa di ben diverso. Le sei atletiche ragazze che si riuniscono per l’annuale discesa nella roccia avranno ben altro infatti da affrontare che una semplice frana. Intrappolate in claustrofobici cunicoli di roccia, uno scomodo passato riaffiorerà nei peggiori dei modi, per dividerle, quando non lo faccia già letteralmente qualcos’altro. Perse, tradite da loro stesse ed infine dalle loro forze, nascerà nello spettatore l’angosciante certezza che quel noioso inizio pregno di luce, era un po’ la boccata d’aria prima di una nefasta immersione. E giusto quando ci si ferma a pensare che già l’ambiente e le atmosfere di quelle grotte siano di per sé abbastanza angoscianti per portarsi in spalla l’intera vicenda, il film ti pugnala da dietro per trascinarti in luoghi di cui avresti fatto volentieri a meno.

Esiste una costante nei film horror, che divide la feccia dai film essenziali, il tempismo. The Descent non perde un colpo che sia uno, proprio mai. Certo lo sappiamo tutti che in quell’istante succederà qualcosa, c’è dell’ottima musica ad indicarcelo, o un ancor più inquietante silenzio, ma cosa succede se in quelle due o tre occasioni vieni preso alla sprovvista? Se non hai il solito gruppo d’amici con cui scherzarci sopra? Se non hai nemmeno le grida della tua ragazza a coprire il sobbalzo del tuo braccio? Succede che qualcuno ti toglie la sedie da sotto il culo. Succede che provi terrore. Succede che questa volta hai trovato l’horror più cazzuto di te, cresciuto a pane e L’Esorcista, o qualsiasi sia l’unico film che ammetterai averti scosso dentro. Neil Marshall è proprio un gran bastardo. Senza alcun preavviso ha compiuto un balzo qualitativo enorme dal suo recente debutto, lasciandosi definitivamente alle spalle quella ‘b’ dalle sue produzioni, e spiazzando lo spettatore che si aspettava un ‘tranquillo’ seguito a Dog Soldiers. Capace non solo di farmi distogliere lo sguardo dallo schermo, ma anche di incollarmici sempre di più, in una sequenza, proprio sul finire, che vi farà annaspare per una boccata di ossigeno.

Ma questo talentuoso Neil Marshall resterà un regista-sceneggiatore inglese sconosciuto dai più in Italia. Il già citato Dog Soldiers, tappa fondamentale per un qualsiasi amante di licantropia, lo potrete solo trovare direttamente in DVD. Ed è un peccato non tanto perché è un ottimo b-movie da recuperare, ma perché una sorte analoga sembra attendere questo suo nuovo The Descent. Le similitudini fra i due finiscono qui però, a puzzare di cheap questa volta c’è solo il titolo stesso, più ridicolo di una qualsiasi traduzione italiana. O quasi. Se Danny Boyle ha rivisitato in chiave british il genere degli zombie-movie con il suo 28 Days Later, e più in generale mostrato al mondo che comunque il cinema inglese non è morto, Marshall ne ha sì raccolto il testimone, ma non sembra volerlo ridare indietro, né tanto meno allontanarsi da uno specifico genere. The Descent non è solo un gran ritorno dei brit horror movies, è ancor prima una lampante dimostrazione di come, lontano dal rating americano, si possa ancora creare materiale per veri appassionati.

Se non volete prendere la vostra prima ginocchiata nelle palle, allora badate bene di evitare The Descent. Sicuri sicuri, però, di non voler sapere cosa si provi?

toki81
02-10-2005, 23.57.47
Altra review,by splattercontainer:



Sei amiche per la pelle...o almeno così sembrano.. Un terribile incidente da dimenticare. Un segreto inconfessabile. Un tranquillo weekend di paura...nelle profondità della terra.
Un gruppo di giovani speleologhe nel tentativo di far superare a Sarah (Shauna Macdonald) il trauma della morte del marito e del figlio, decidono di immergersi nelle viscere della terra. Ma quella che apparentemente doveva essere una tranquilla scampagnata, si rivelerà ben presto una battuta di caccia tra predatori e prede, un viaggio all’inferno abitato da demoni assetati di sangue.
Il regista e sceneggiatore Neil Marshall, autore di un piccolo cult movie come Dog Soldiers, costruisce un emoglobinico horror tutto al femminile incentrato su di un gruppo di persone assediate da una presenza minacciosa. Il tema non è nuovissimo, lo stesso classico del cinema western Ombre Rosse di John Ford era basato sul medesimo assunto, per tralasciare l’immensa letteratura che ingolfa altri generi cinematografici a partire dalla fantascienza (Pitch Black, ne è un ottimo e recente esempio).


Ma il regista inglese riesce a creare in tutta la prima parte dell’opera un’atmosfera di sottile inquietudine, un senso di ineluttabile tragedia sfruttando un ambiente poco frequentato dal genere, le caverne, un ambiente buio per eccellenza, e sappiamo bene come questo sia un elemento imprescindibile del meccanismo emozionale legato alla paura. Un luogo claustrofobico di suo, accentuato da una regia che schiaccia i personaggi con intensissimi primi piani che tolgono l’aria e rendono affannoso il respiro come sullo schermo così in platea. Un interessante lavoro preparatorio alla scesa in campo della minaccia che si annida tra gli interstizi naturali delle viscere dei Monti Appalachi (ricostruiti per l'occasione negli studi inglesi di Pinewood): le creature che vi abitano si sono adattate, nell'arco di migliaia di anni, a vivere nella più completa oscurità e, sebbene siano totalmente ciechi, il loro eccezionale udito e odorato uniti ad un'incredibile agilità li rende i padroni incontrastati di quegli oscuri cunicoli. Queste loro caratteristiche, a cui fanno da contraltare la difficoltà dei movimenti delle ragazze in spazi così angusti, umidi e scivolosi, rappresenta uno spunto narrativo di grande efficacia per generare "balzi sulle poltrone".


Un altro elemento di grande interesse è il duplice campo di battaglia che si apre sotto i nostri occhi. Un fronte costituito dalla lotta tra creature ed esseri umani, ed un secondo assai più interessante che si apre tra le sei ragazze. Una lotta per la sopravvivenza che erode lentamente le piccole e grandi certezze su cui si fonda il gruppo amicale, una lotta che è nello stesso tempo una discesa all’interno della follia umana e dei suoi più feroci istinti. La scelta di un gruppo composto da sole donne accentua queste tematiche (le donne sanno essere assai più perfide e meno disposte al perdono degli uomini) e rende l’evoluzione degli eventi meno prevedibile. Il finale è un festival dello splatter, con arti mozzati, teste divelte, sangue a fiotti che vanno a sporcare l’obiettivo della macchina da presa ed una conclusione che lascia un’inquietudine profonda difficile da dimenticare. Brave le sei protagoniste, tra cui spiccano Shauna Macdonald, possibile nuova reginetta dell’horror al servizio di Sua Maestà accanto a Natalie Mendoza (Moulin Rouge) e Nora Jane Noone (Magdalene). Un horror che rimarrà ben impresso nella vostra mente per molto tempo.

:D :D

zappeo
03-10-2005, 00.33.32
Originally posted by toki81
Tra poche settimane(un paio) esce questo horror che in usa e' stato definito il piu' riuscito e angosciante degli ultimi anni.


il fatto é che OGNI VOLTA che esce un "horror" (metto le virgolette perché l'horror é quasi defunto) la prima cosa che sparano é "PIU' TERRIFICANTE DI" - "TI ANGOSCIA PIÚ DI QUELLO LA'" - "QUESTO QUI NON ERA NIENTE IN CONFRONTO A QUESTO QUA" - "A ME FAN RESIZARE LA FIRMA E A QUELLO LA' NO" - "SE LO VEDI MUORI PIÚ DI QUANDO SEI MORTO CON" ecc ecc ecc.
il che mi scassa le palle.

ho letto un po' di cose a riguardo, di cui molte disinteressate e obiettive, che lo descrivevano come "non male" e allo stesso tempo "nulla di che".

se arriverá nella mia cittá magari andró pure a vederlo, ma sono prevenuto e diffidente verso l'horror "moderno", so che é un limite, ma nuncepossofánniente.
il sopracitato danny boyle mi aveva stupito ... dovesse risuccedere, ben venga, ma non mi faccio illusioni ;)

Eowyn.
03-10-2005, 00.38.32
Originally posted by zappeo
"A ME FAN RESIZARE LA FIRMA E A QUELLO LA' NO" Questo l'hanno detto nel trailer di Saw2? :doubt:


:asd:

samgamgee
03-10-2005, 00.45.03
Definire un film "una ginocchiata nelle palle" non credo sia il miglior modo di invogliare un cristiano qualunque ad andare al cinema :asd:

Alex64
03-10-2005, 11.05.54
Ieri ho visto "Riding the bullet" o un qualcosa del genere. Non lo avete mai sentito dire vero? C'è un motivo :D

Boe.
04-10-2005, 01.08.34
Originally posted by Alex64
Ieri ho visto "Riding the bullet" o un qualcosa del genere. Non lo avete mai sentito dire vero? C'è un motivo :D

Ne ho parlato io nel topo di Stephen King.. Il racconto è breve ma molto carino, il film lungo e orripiloso

Kaory-Makymura
04-10-2005, 01.13.53
Gran bel film.

Mr.Doctor
04-10-2005, 03.12.06
Ecco, un' altro film che mi incuriosisce.
Mi dovrò procurare un "parapalle" prima di andare al cinema

BESTIA_kPk
05-10-2005, 21.35.54
Io so cosa significa un calcio nelle palle fisico, kickboxe insegna :|


Domanda: di speleologia c'è qualcosa o solo 2 minuti?
Intendo, si vede più di qualche scena al riguardo?


Seconda domanda: se Dog Soldiers mi è piaciuto parecchio come film horror-lolloso, questo come si pone? quel senso di "comico" a leggere le recensioni non esiste più?

Mach 1
05-10-2005, 23.02.13
sbaglio o le stesse recensioni entusiastiche si leggevano prima che arrivasse in italia blair witch project? :(

Kaory-Makymura
06-10-2005, 01.25.45
Originally posted by BESTIA_kPk
Io so cosa significa un calcio nelle palle fisico, kickboxe insegna :|


Domanda: di speleologia c'è qualcosa o solo 2 minuti?
Intendo, si vede più di qualche scena al riguardo?


Seconda domanda: se Dog Soldiers mi è piaciuto parecchio come film horror-lolloso, questo come si pone? quel senso di "comico" a leggere le recensioni non esiste più?

Quasi tutto il film si svolge nelle profondità di alcune cave americane. Non è un film sulla speleologia ma che la usa come mezzo di racconto. C'è più di una bella scena cmq, e la regia è abilissima, ti soffoca per i cunicoli, ti fa scendere in profondità, regge tutto il film senza un cedimento.

Nessun senso comico, il film è serissimo

BESTIA_kPk
16-10-2005, 00.31.54
Originally posted by Kaory-Makymura
Quasi tutto il film si svolge nelle profondità di alcune cave americane. Non è un film sulla speleologia ma che la usa come mezzo di racconto. C'è più di una bella scena cmq, e la regia è abilissima, ti soffoca per i cunicoli, ti fa scendere in profondità, regge tutto il film senza un cedimento.

Nessun senso comico, il film è serissimo

In parole povere, devo vederlo.

nageki
16-10-2005, 02.26.42
voglio vederlo, mi ispira troppo, davvero .... non vedo l'ora che esca.

Mr.Doctor
16-10-2005, 22.26.30
Ho visto il trailer ieri sera, anche se fa vedere davvero poco, sono curioso

Lucifer_
17-10-2005, 12.46.25
Lasciate sta Trailer, Marketing ecc questo film è veramente un grandissimo horror. Veamente eccellente. Grandissimo lavoro sulla tensione, ottime interpretazioni e momenti seriamente spaventosi, specie per chi soffre di claustrofobia:toh:

FiLoX
17-10-2005, 14.25.28
Credo che andrò a vederlo sembra very interesting

SuperGrem
17-10-2005, 20.03.44
Pensavo che dopo il film di Doom volessero fare un altro remake cinematografico di un classico del mal di monitor! :asd:

http://cmp.felk.cvut.cz/~fojtik/gallery/palette/descent.gif

zappeo
17-10-2005, 20.17.12
Originally posted by SuperGrem
Pensavo che dopo il film di Doom volessero fare un altro remake cinematografico di un classico del mal di monitor! :asd:

http://cmp.felk.cvut.cz/~fojtik/gallery/palette/descent.gif

:roll3:
la prima volta che ho letto il titolo girovagando per imdb l'ho pensato anch'io :asd:

Tom_Ripley
27-10-2005, 15.30.08
Non mi è dispiaciuto a conti fatti. Davvero ottima la regia. L'unica pecca: non mi ha fatto assolutamente paura; i soliti e famosi colpi, ma i "mostri" non intimorivano neanche un po'. Semmai la crudezza di certe scene non si può non menzionare e dimenticare. Ho ancora i brividi al solo ripensare all'inquadratura della gamba spezzata ( :vomit: ).
Sarebbe un notevole passo avanti comunque se gli horror di adesso fossero tutti così ottimamente realizzati.

FiLoX
07-09-2009, 01.52.40
Credo che andrò a vederlo sembra very interesting
Se penso che ero in 3' superiore quando ho scritto questo post mi viene male. Davvero. A distanza di soli 4 anni ho visto il film (che non è sul mitico listone)!
Fa paura e non solo per i crawlers, di recente non mi ricordo di essermi preso così male: buon inizio e poi un crescendo fino alla fine, con l'intermezzo di ben una battuta per far ridere e basta. Magari ci fossero più spesso film del genere, effetti speciali mirati, tensione continua e location agghiacciante. Attendo il 2 con impazienza, anche se la trama di fondo con Sarah che torna sul luogo del massacro mi sembra una boiata. Tra l'altro dopo l'incontro con Beth agonizzante mi faceva parecchio più paura lei dei crawlers, anche questo è un punto a favore del film.

MarcoLaBestia
07-09-2009, 05.43.45
il fatto é che OGNI VOLTA che esce un "horror" (metto le virgolette perché l'horror é quasi defunto) la prima cosa che sparano é "PIU' TERRIFICANTE DI" - "TI ANGOSCIA PIÚ DI QUELLO LA'" - "QUESTO QUI NON ERA NIENTE IN CONFRONTO A QUESTO QUA" - "A ME FAN RESIZARE LA FIRMA E A QUELLO LA' NO" - "SE LO VEDI MUORI PIÚ DI QUANDO SEI MORTO CON" ecc ecc ecc.01AxOQS_zig

M_Armani
07-09-2009, 11.21.59
non credo di aver mai provato nulla a parte una sana dose di vergogna per l'umanità davanti a un film horror che pretende di "terrorizzare". Di solito ridacchio pervaso da un forte senso di superiorità nei confronti di chi mi circonda.
Lecito oserei dire.

Eowyn.
07-09-2009, 12.01.39
(che non è sul mitico listone)!

Il buonbravo ZAp non era andato così indietro nel tempo :D
Provvedo.

zappeo
07-09-2009, 13.17.00
minchia se mi fa schifo rileggermi :asd:

ad ogni modo, 4 anni dopo l'ho visto e l'ho apprezzato parecchio :uiui:

sara_bleeckerst
07-09-2009, 13.31.46
misà che sta settimana vedrò sia questo sia drag me to hell, chissà che non mi abitui al genere :look: