PDA

Visualizza versione completa : [Urgente] Bioingegneria botanica solidale



Zaorunner
22-08-2005, 01.47.22
http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/politica/rimini/rimini/rimini.html

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/08_Agosto/21/pera.shtml



Mi rivolgo a voi, uomini e donne di questo grande Paese.

La scienza, per inspiegabili motivi, non e' sufficentemente avanzata per aiutare un nostro concittadino, un essere umano, un nostro fratello!

Ma noi no, non lo abbandoneremo nel momento del bisogno!

Potete sostenere la nostra campagna in ogni modo possibile: donazioni, idee, supporto morale e materiale di ogni genere, tutto purche' si riesca a raggiungere l'obbiettivo.



Io personalmente punto su questa soluzione:
http://img352.imageshack.us/img352/3632/dilflow6cd.gif

Factorx84
22-08-2005, 02.10.11
Pfffhh.... :dentone:

SnorriSturluson
22-08-2005, 13.12.33
Bello vedere che il presidente del Senato in un meeting è riuscito a infrangere più volte la dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e del cittadino (
Articolo 2
1. Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciati nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.
Articolo 16
1. Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione. Essi hanno eguali diritti riguardo al matrimonio, durante il matrimonio e all'atto del suo scioglimento.
)
Per fare un esempio ;)

bejita
22-08-2005, 13.51.32
ma "l'immigrazione ci fa diventar meticci" che significa? E' un problema? :confused:

e questo?

«Dobbiamo difendere l'Occidente», ha aggiunto Pera, «perché le nostre libertà e democrazia non sono questioni locali, ma riguardano l'essenza della natura umana. Dobbiamo accettare la sfida e fare la nostra parte».

che vuol dire? :confused:

pera mi sembrava un moderato, ma qua mi sembra di sentir parlare l'Irene Pivetti del 94

azanoth
22-08-2005, 13.54.02
Originally posted by bejita
ma "l'immigrazione ci fa diventar meticci" che significa? E' un problema? :confused:

e questo?

«Dobbiamo difendere l'Occidente», ha aggiunto Pera, «perché le nostre libertà e democrazia non sono questioni locali, ma riguardano l'essenza della natura umana. Dobbiamo accettare la sfida e fare la nostra parte».

che vuol dire? :confused:

E che vuol dire....

un cazzo: quali concetti aulici puoi aspettarti da una pera!?:teach:

...bona però,gnammete!:dentone:

bejita
22-08-2005, 14.29.17
Originally posted by azanoth

un cazzo: quali concetti aulici puoi aspettarti da una pera!?:teach:


beh qualcosa di più di una poesi a vogon! :D

azanoth
22-08-2005, 14.36.47
Originally posted by bejita
beh qualcosa di più di una poesi a vogon! :D

No,purtroppo a Saigon non ci sono mai andato:teach:

:mumble

Cerosky
22-08-2005, 14.40.30
Queste convinzioni nazionalistiche e ultraconservatrici (aggiungereì anche razziste ) non possono che portare ad una chiusurà di cui non potremo che subire le gravi conseguenze.

Bisogna favorire il multiculturalismo e guardare al futuro,non si può ne atture ne tollerare una chiusura mentale simile nel 2005, questi sono discorsi da fine 800, ma forse erano obsoleti già allora.Parole del genere possono solo formentare l ' odio e la diffidenza (stesse emozoni che fanno accogliere alla gente con apllausi queste affermazioni) già fin troppo radicati nei cittadini italiani ed europei verso gli immigrati.

Affermazioni del genere me le aspettavo dalla lega , non da Pera
:tsk:

UAranger
22-08-2005, 15.11.03
Originally posted by Cerosky

Bisogna favorire il multiculturalismo e guardare al futuro,non si può ne atture ne tollerare una chiusura mentale simile nel 2005, questi sono discorsi da fine 800, ma forse erano obsoleti già allora.Parole del genere possono solo formentare l ' odio e la diffidenza (stesse emozoni che fanno accogliere alla gente con apllausi queste affermazioni) già fin troppo radicati nei cittadini italiani ed europei verso gli immigrati.

Affermazioni del genere me le aspettavo dalla lega , non da Pera
:tsk:

certo che bisogna favorire il multiculturalismo ma questo non vuol dire che dobbiamo accogliere tutto e tutti indistintamente; e' grazie a queste politiche del passato se oggi ci troviamo i terroristi in casa nostra con le loro cellule dormienti sparse in ogni nazione europea pronti a colpirci in qualunque momento.

Mach 1
22-08-2005, 15.22.03
Originally posted by UAranger
certo che bisogna favorire il multiculturalismo ma questo non vuol dire che dobbiamo accogliere tutto e tutti indistintamente; e' grazie a queste politiche del passato se oggi ci troviamo i terroristi in casa nostra con le loro cellule dormienti sparse in ogni nazione europea pronti a colpirci in qualunque momento.
probabilmente il terrorismo attuale è dovuto più che altro al nostro esportare soldati in ogni angolo del globo che non al nostro importare extracomunitari da ogni angolo del globo. :rolleyes:

UAranger
22-08-2005, 15.43.00
Originally posted by Mach 1
probabilmente il terrorismo attuale è dovuto più che altro al nostro esportare soldati in ogni angolo del globo che non al nostro importare extracomunitari da ogni angolo del globo. :rolleyes:


i soldati sono in ogni angolo del globo per aiutare le popolazioni di quelle nazioni ad uscire dalle situazioni di poverta' e miseria in cui si trovano e anche per combattere i terroristi che proprio in molte di quelle aree hanno fondato le loro basi operative.

bejita
22-08-2005, 16.02.42
Originally posted by UAranger
i soldati sono in ogni angolo del globo per aiutare le popolazioni di quelle nazioni ad uscire dalle situazioni di poverta' e miseria in cui si trovano e anche per combattere i terroristi che proprio in molte di quelle aree hanno fondato le loro basi operative.

eccome ci riescono, sopratutto in africa
soldi spesi bene :asd:

cmq non si parlava (e pera non parlava) di immigrazione che genera criminalità nazionale e internazionale, ma di Pera che vede di malocchio matrimoni misti, che inquinano la... "cultura"...

UAranger
22-08-2005, 16.07.49
Originally posted by bejita

cmq non si parlava (e pera non parlava) di immigrazione che genera criminalità nazionale e internazionale, ma di Pera che vede di malocchio matrimoni misti, che inquinano la... "cultura"...


«MULTICULTURALISMO GENERA APARTHEID E TERRORISTI» - «In Europa si diffonde l'idea relativistica che tutte le culture hanno la stessa dignità etica; si pratica il multiculturalismo come diritto di tutte le comunità, e non importa se genera apartheid, risentimenti e terroristi di seconda generazione. In Europa si alzano le bandiere arcobaleno anche quando si è massacrati e si ritirano le truppe dal fronte della guerra contro il terrorismo anche quando il terrorismo fa vittime in casa nostra: il riferimento è alle marce della pace contro l'America e alla decisione spagnola sull'Iraq».

io mi riferivo a questa sua frase

bejita
22-08-2005, 16.21.42
Originally posted by UAranger


io mi riferivo a questa sua frase

sì, ma io non riesco ad intendere come il multiculturalismo inteso come convivenza di culture diverse possa far nascere il terrorismo

il terrorismo nasce quando x odia y, perchè ritiene che y sia fonte di ogni suo malessere con un suo determinato comportamento.

Il discorso di pera in poche parole è un po' "non fate entrare gli extracomunitari, perchè poi a noi stanno antipatici, li trattiamo male e poi loro si incazzano", in pratica per una colpa nostra ci devono rimettere loro, e lo ammette pure

UAranger
22-08-2005, 16.36.00
Originally posted by bejita
sì, ma io non riesco ad intendere come il multiculturalismo inteso come convivenza di culture diverse possa far nascere il terrorismo

il terrorismo nasce quando x odia y, perchè ritiene che y sia fonte di ogni suo malessere con un suo determinato comportamento.

Il discorso di pera in poche parole è un po' "non fate entrare gli extracomunitari, perchè poi a noi stanno antipatici, li trattiamo male e poi loro si incazzano", in pratica per una colpa nostra ci devono rimettere loro, e lo ammette pure

io ho interpretato in modo diverso il suo messaggio; secondo me Pera fa due distinzioni:

1) un'immigrazione senza controllo crea nelle popolazioni europee disagio e preoccupazione che difronte ad esempio a reati commessi da immigrati si trasforma in razzismo verso lo straniero come tale creando ovviamente rabbia in coloro che sono qui per lavorare e condurre una vita normale;
2) un'immigrazione senza controllo consente ai terroristi o cmq estremisti di entrare in europa e poi un giorno poter colpire.

bejita
22-08-2005, 17.05.15
Originally posted by UAranger
io ho interpretato in modo diverso il suo messaggio; secondo me Pera fa due distinzioni:

1) un'immigrazione senza controllo crea nelle popolazioni europee disagio e preoccupazione che difronte ad esempio a reati commessi da immigrati si trasforma in razzismo verso lo straniero come tale creando ovviamente rabbia in coloro che sono qui per lavorare e condurre una vita normale;
2) un'immigrazione senza controllo consente ai terroristi o cmq estremisti di entrare in europa e poi un giorno poter colpire.

eh sarebbe quello che tutti potrebbero interpretare fin quando non si legge la parte di discorso rigurdante i "meticci". Allora qualche dubbio che si tratti del solito discorso da bar di borghezio e soci mi viene. Solo che stavolta non si tratta del folkloristico personaggio leghista, ma di un moderato ricoprente un'alta carica istituzionale che parla ad un convegno d'ispirazione cattolica

UAranger
22-08-2005, 17.12.01
Originally posted by bejita
eh sarebbe quello che tutti potrebbero interpretare fin quando non si legge la parte di discorso rigurdante i "meticci".


quello sui "meticci" e' un'ulteriore punto che puo' essere condiviso o meno ma che non centra con razzismo e terrorismo.

Zaorunner
22-08-2005, 17.13.20
Originally posted by UAranger
io ho interpretato in modo diverso il suo messaggio; secondo me Pera fa due distinzioni:

1) un'immigrazione senza controllo [...]
2) un'immigrazione senza controllo [...]

A parte che tutto questo Marcello "Cavolfiore" Pera non mi sembra proprio che lo abbia detto, ti faccio notare che e' stata fatta e sbandierata una legge, la Bossi-Fini, riguardante il controllo dell'immigrazione. Come mai vieni a dire che e' tutto senza controllo? :.:


Originally posted by UAranger
quello sui "meticci" e' un'ulteriore punto che puo' essere condiviso o meno ma che non centra con razzismo e terrorismo.

Eh? Ma se e' proprio quello il punto!
Lo puoi condividere o meno. Se lo condividi sei un razzista.

EyeSky
22-08-2005, 17.40.24
che palle ste diatribe sull'interpretazione di un concetto.
Sempre a difendere diritti e libertà ma appena uno dice qualcosa che non sta bene tutti a dargli addosso... mah!

penso che:
a) se Pera è diventato un razzista e da domani andrà in Parlamento con il cappuccio bianco (non quello che si beve, uhè :asd: ) sarà niente più che qualcosa di nuovo e fuori dal coro all'orizzonte.
b) se Pera (come credo) voleva solo puntare il dito contro il relativismo culturale suicida, che dati storici alla mano ha creato problematiche di vario tipo e le crea tutt'ora, non si può che stare a sentire.

Condividere, non condividere, accettare e non accettare.
E' un pensiero. Un'opinione di un uomo e di un politico. Va solo rispettata. Niente di più. Senza partire all'arrembaggio con il solito stendardo con su scritto "razzista".
Ahò, non so se vi rendete conto, ma da almeno una ventina d'anni a questa parte l'accusa di razzismo è diventata l'arma più potente da usare contro uno che esprime un'opinione sui grandi temi etnici o sociali di un paese, ovviamente per zittirlo.
Esiste il razzismo epidermico, ma anche quello culturale non fa meno paura.

tristezza.

UAranger
22-08-2005, 17.49.48
Originally posted by Zaorunner
A parte che tutto questo Marcello "Cavolfiore" Pera non mi......


Il discorso di Pera e' generale e non rivolto al governo italiano e alle sue leggi ma a coloro che non comprendono il fenomeno o tendono a sminuirlo.

bejita
22-08-2005, 18.33.08
Originally posted by EyeSky

tristezza.

meticcio :asd:


Originally posted by EyeSky

Sempre a difendere diritti e libertà ma appena uno dice qualcosa che non sta bene tutti a dargli addosso... mah!


beh è quello che stai facendo tu ora, e un po' quel che fai e fan tuttiin un qualsiasi topic politico di questo e altri forum :)


b) se Pera (come credo) voleva solo puntare il dito contro il relativismo culturale suicida, che dati storici alla mano ha creato problematiche di vario tipo e le crea tutt'ora, non si può che stare a sentire.

un esempio?


Condividere, non condividere, accettare e non accettare.
E' un pensiero. Un'opinione di un uomo e di un politico. Va solo rispettata. Niente di più. Senza partire all'arrembaggio con il solito stendardo con su scritto "razzista".

sì certo, anche i pensieri contrari son pensieri cmq :) come quelli di borghezio al discorso dell'euro di ciampi. Avevi detto che erano da rispettare


Ahò, non so se vi rendete conto, ma da almeno una ventina d'anni a questa parte l'accusa di razzismo è diventata l'arma più potente da usare contro uno che esprime un'opinione sui grandi temi etnici o sociali di un paese, ovviamente per zittirlo

beh io credo che se dobbiamo mostrare questa, da lui decantata, superiorità culturale, dovremmo almeno negli organi rappresentativi dello stato, mantenere un comportamento moderato, piuttosto che gridare alla prossima estinzione della cultura occidentale soppiantata dai meticci

.Imrahil
22-08-2005, 18.52.21
Qualcuno che ha dato il voto a questo tizio, comprendendolo evidentemente più di me, può spiegare quale altro significato starebbe sotto questa frase:


"L'Occidente attraversa una crisi morale - spiega Pera aprendo con il suo intervento i lavori - Oggi la cultura diffusa in Occidente è un pericolo per l'Occidente stesso". Il riferimento, chiarisce, è al "relativismo, la dottrina che tutte le culture sono uguali, che non si possono comparare e non si possono porre su alcuna scala per giudicare se una è meglio dell'altra". "I relativisti - rincara il presidente di Palazzo Madama strappando un caloroso applauso ai quattromila raccolti nell'auditorium della Fiera - scherzano con il fuoco".

se non l'affermazione dell'esistenza di una cultura superiore e assolutamente nella ragione, la quale ovviamente si identificherebbe nel modello occidentale?

Mi sembra di sentire la condanna del relativismo del Card. Ratzinger...

Zaorunner
22-08-2005, 19.05.47
Originally posted by EyeSky
Condividere, non condividere, accettare e non accettare.
E' un pensiero. Un'opinione di un uomo e di un politico. Va solo rispettata. Niente di più. Senza partire all'arrembaggio con il solito stendardo con su scritto "razzista".
Ahò, non so se vi rendete conto, ma da almeno una ventina d'anni a questa parte l'accusa di razzismo è diventata l'arma più potente da usare contro uno che esprime un'opinione sui grandi temi etnici o sociali di un paese, ovviamente per zittirlo.
Esiste il razzismo epidermico, ma anche quello culturale non fa meno paura.

tristezza.

Credo che sia molto comodo andare a rifugiarsi sotto l'ala protettrice della "Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo" per scansare la pioggia di merda che inevitabilmente incorre su chi, quella stessa dichiarazione, ha appena finito di attaccarla.

Se sei razzista non tacciare i tuoi nemici di razzismo, ma segui l'Ideale fino in fondo, se hai le palle per farlo.

Ray McCoy
22-08-2005, 19.49.16
Originally posted by UAranger
<<si pratica il multiculturalismo come diritto di tutte le comunità, e non importa se genera apartheid, risentimenti e terroristi di seconda generazione. >>

C'è da dire, però, che l'apartheid è generata non dal multiculturalismo relativista, ma dalle idee di civiltà superiore. Come già successo in passato, Pera dimostra di avere una confusione in testa (culturalmente parlando) pari solo ad un tossicomane in pieno trip allucinogeno. Come quando disse che Platone era maestro delle dittature, o quando dichiarò che dopo l'attentato a Sharm "E' uno scontro di civiltà. E' stata dichiarata una guerra all'Occidente"...

EyeSky
22-08-2005, 20.22.31
Originally posted by Zaorunner
Credo che sia molto comodo andare a rifugiarsi sotto l'ala protettrice della "Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo" per scansare la pioggia di merda che inevitabilmente incorre su chi, quella stessa dichiarazione, ha appena finito di attaccarla.


Giustappunto!!!
:clap:




Io non ho mai nascosto di essere razzista. Sono razzista sopratutto verso gli italiani, non hai idea di quanto mi fanno ribbrezzo i fiorentini per esempio :vomit:

:roll3:






mi ero dimenticato una cosa... :asd:
Borghezio :metal:
«Imam, pezzi di merda!!! [cit.]» :roll3:

Di0
22-08-2005, 21.04.22
Scusate... ma è il meeting di comunione e liberazione, cosa diavolo vi aspettavate?
Una spassionata difesa dell'uguaglianza culturale? Stiamo parlando di CL! L'avrebbero come minimo linciato come Adultero e poi messo al rogo come stregone eretico.
Sempre per parlare della mia odiata ex prof di filosofia (anche lei di CL, la pia donna), diversi anni fa si era lanciata nello stesso identico discorso di Pera, mi sebrava di sentire lei. Anche lei aveva attaccato il relativismo culturale (è ora di finirla con questo relativismo, disse) e anche lei aveva detto che in questo modo "avrebbero vinto gli altri" (questa non è letterale, ma insomma il concetto è quello del ministro, inutile ripetere).
Che donna: precursore dei tempi! Io la voterei per Ministro!
COsa volevo dire? Che tanto la gente che va là parla con lo stampino, esistono una serie di discorsi prestampati da cui attingere e le idee nuove sono pari a zero. Prendono il prontuario del perfetto bigotto, aprono una pagina a caso e leggono. E vai.

.Imrahil
22-08-2005, 23.59.27
A parte le dichiarazioni di Pera da me quotate, che nessun forzista ha avuto il coraggio di difendere (bhe, unti dal Signore sì, ma i miracoli ancora non li fanno), quando sento personaggi come il Presidente del Senato esprimere codeste idee, gioisco: gioisco perchè sono contento di non essere nato come le suddette persone, e di riuscire a pensare senza bigottismi derivanti da arcaici preconcetti.

EyeSky
23-08-2005, 00.06.34
Originally posted by Pantera666
A parte le dichiarazioni di Pera da me quotate, che nessun forzista ha avuto il coraggio di difendere (bhe, unti dal Signore sì, ma i miracoli ancora non li fanno), quando sento personaggi come il Presidente del Senato esprimere codeste idee, gioisco: gioisco perchè sono contento di non essere nato come le suddette persone, e di riuscire a pensare senza bigottismi derivanti da arcaici preconcetti.

cioè?

.Imrahil
23-08-2005, 00.25.06
Non mi pare ci sia nulla di difficile da comprendere. Preferisco essere così, che ragionare come Marcello Pera.

EyeSky
23-08-2005, 00.37.02
Originally posted by Pantera666
riuscire a pensare senza bigottismi derivanti da arcaici preconcetti.

non sto polemizzando.
Non ho solo capito la frase in quote. A che ti riferisci in dettaglio?

.Imrahil
23-08-2005, 00.46.14
Intendo senza passare prima per concetti religiosi, morali e politici ormai arcaici.
E sentire qualcuno che schifa il "meticcio" sinceramente mi fa inorridire.

EyeSky
23-08-2005, 01.04.17
Originally posted by Pantera666
Intendo senza passare prima per concetti religiosi, morali e politici ormai arcaici.

Il fatto che siano arcaici non significa che per alcuni non abbiano valore o importanza e che non debbano essere rispettati, non credi?

Zaorunner
23-08-2005, 01.31.56
Originally posted by EyeSky
Il fatto che siano arcaici non significa che per alcuni non abbiano valore o importanza e che non debbano essere rispettati, non credi?

Forse rientrano nella categoria "arcaici" in quanto superati dalle conquiste civili e sociali della storia umana? O forse hai ragione te, e magari anche la servitu' della gleba, la schiavitu', il feudalesimo, la caccia alle streghe, la tortura, i campi di concentramento non erano poi cosi' sbagliati.

azanoth
23-08-2005, 10.19.43
Originally posted by EyeSky
Il fatto che siano arcaici non significa che per alcuni non abbiano valore o importanza e che non debbano essere rispettati, non credi?

Io credo nel buonsenso...alle volte sento le argomentazioni di uomini semplici e rifletto...poi sento un eminente professore di Filosofia delle Scienze e,beh....

Di0
23-08-2005, 21.53.32
Che poi, curiosando sul televideo ho letto, forse era sfuggito, che Pera disse: "La cultura diffusa è il male dell'occidente..."
Ora... beh... non saprei cosa pensare. E' una dichiarazione così stupida che non può nemmeno essere replicata.
Poi, per fortuna, ho letto di un editore di LaSpezia con un annuncio che cercava coppie eterosessuali per le illustrazioni delle posizioni di un nuovo libro sul Kamasutra. Allora mi sono detto: "Libertà! Ce la possiamo ancora fare"

EyeSky
23-08-2005, 22.17.26
Originally posted by Zaorunner
Forse rientrano nella categoria "arcaici" in quanto superati dalle conquiste civili e sociali della storia umana? O forse hai ragione te, e magari anche la servitu' della gleba, la schiavitu', il feudalesimo, la caccia alle streghe, la tortura, i campi di concentramento non erano poi cosi' sbagliati.

si ma lui cita perfino concetti religiosi.

.Imrahil
24-08-2005, 00.22.22
La religione può essere interpretata come meglio si vuole... E molti concetti religiosi sono arcaici: ti ricordo che in quello stesso discorso l'On. Pera si è scagliato contro la legge spagnola sui matrimoni omosex e contro i "laicisti", esultando per la sconfitta dei referendum.

bejita
24-08-2005, 08.41.08
Originally posted by Pantera666
esultando per la sconfitta dei referendum.

esultare per cosa poi...

http://www.superabile.it/Superabile/HomePage/Oggi/Rassegna+Stampa/repubblica_17agosto_staminali.htm

EyeSky
25-08-2005, 00.58.25
Mah, io mi sto sempre più convincendo che sia meglio votare Borghezio :metal:
Tutto gli si potrà dire, ma certo non che quello che dice non sia chiaro, cristallino e ci sia poco da interpretare. :asd:

Ok, deciso, d'ora in poi voto lega.
Terùn!! :D

Alceo
25-08-2005, 01.13.07
Articolo di Eco sui termini "relativismo" e "fondamentalismo" (http://www.espressonline.it/eol/free/jsp/detail.jsp?m1s=o&m2s=null&idCategory=4789&idContent=1027475)

EyeSky
25-08-2005, 18.15.09
Originally posted by Alceo
Articolo di Eco sui termini "relativismo" e "fondamentalismo" (http://www.espressonline.it/eol/free/jsp/detail.jsp?m1s=o&m2s=null&idCategory=4789&idContent=1027475)

aho, è sempre interessante leggere Umberto. :D