PDA

Visualizza versione completa : CIA in Italia



EyeSky
01-07-2005, 17.19.44
Operazione CIA su suolo italiano (http://www.repubblica.it/2005/e/sezioni/cronaca/islamici/sembler/sembler.html)

Mi ha stupito che non se ne sia parlato sul forum.

Che ne pensate?


Io personalmente trovo assai lolloso pretendere che un servizio segreto prima di svolgere un'operazione in suolo straniero informi quel paese di quello che sta facendo. :asd:

Frank
01-07-2005, 17.26.44
Io invece trovo abbastanza preoccupante che un'agenzia segreta di una potenza straniera si permetta di effettuare operazioni sul nostro suolo, alleata o non.

Frank

Patcha
01-07-2005, 17.29.48
Evvai un incidente diplomatico!!!
Le fanno le constatazioni amichevoli per questi casi? :doubt:

Tanto alla fine l'hanno sempre vinta gli americani... per questo si permettono di fare il cax che gli pare e piace... te ti ci metti contro l'America?

EyeSky
01-07-2005, 17.49.54
Ma perchè pensi che quando i nostri servizi fanno operazioni su suolo americano chiedono il permesso? :roll3:
Mica si chiamano servizi segreti a caso.

Ef.Di.Gi
01-07-2005, 17.54.19
Originally posted by Frank
Io invece trovo abbastanza preoccupante che un'agenzia segreta di una potenza straniera si permetta di effettuare operazioni sul nostro suolo, alleata o non.


E' un'agenzia segreta, cos'altro dovrebbe fare?:asd:

EyeSky
01-07-2005, 17.58.08
Originally posted by Ef.Di.Gi
E' un'agenzia segreta, cos'altro dovrebbe fare?:asd:

Ef, finalmente uno che trova la cosa ovvia come me.


"pronto...pronto...si sono il direttore della CIA...si, la central intelligence agency...si..non ditelo a nessuno ma dobbiamo fare un'operazione a Milano... si...si... ci date il permesso?... possiamo?" :roll3:

gefri
01-07-2005, 18.00.29
kyolenin sono mesi che la mena con questa storia, ha anticipato i tempi :metal:

Non la stò seguendo, ma sono contento che cmq chi di dovere in italia, seppur in ritado, esiga un po' di "rispetto"

destino
01-07-2005, 18.16.51
sono dalla parte della Cia, il governo italiano si deve fare i cavolacci suoi

la domanda vera è: i nostri servizi segreti ne erano al corrente?

Se si stiamo facendo la solita figura di merda perche tutto doveva rimanere segreto e al massimo essere discusso dalla commissione servizi segreti e nn in parlamento, se no stiamo facendo una figura di merda perche agenti segreti si infiltrano in italia e i nostri servizi segreti nn riescono a scoprirlo

kyjorkx
01-07-2005, 18.18.08
Dirlo almeno al ministro dell'interno?
Non dico al capo degli spazzini dell'hinterland milanese eh, ma un ministro?
O ai servizi segreti?

E se gliel'avevano detto a uno di sti due "enti" e si sono fatti sfuggire la notizia.. beh gg


Occcristo sono d'accordo con Destino :eek2:

EyeSky
01-07-2005, 18.24.28
Dirlo a chi????

Ma lol

Un'operazione di un Servizio non si svela mai a meno che non sia fondamentale informare l'altra parte. Vedi caso Calipari in Iraq, mica i nostri hanno detto esattamente cosa stavano facendo.
Poi figurati, se esiste anche il minimo sospetto di ostruzionismo a quel punto manco con il fuoco al culo si dice niente.

Io credo che il nostro controspionaggio non sapesse nulla. Al massimo sapeva della presenza di agenti americani in loco, ma certo nulla dell'operazione in se.
Non credo nella figura di merda, in tal caso. Sono solo stati bravi quelli della CIA.
Per la cronaca non pensiate che i nostri Servizi siano da schifo. Spesso svolgiamo operazioni molto ma molto complesse e non se ne viene a sapere nulla di nulla.
Servizi Segreti

:D

UAranger
01-07-2005, 18.25.47
La Cia ha agito nel modo giusto con efficienza e rapidita' dovendo agire contro una minaccia terrorista.

destino
01-07-2005, 18.30.10
Originally posted by kyjorkx


Occcristo sono d'accordo con Destino :eek2:

beh mica dobbiamo essere uno contro l'altro per partito preso :asd:

kyjorkx
01-07-2005, 18.40.32
Originally posted by EyeSky
Dirlo a chi????

Ma lol
E' così scandaloso avvertire, non dico un cialtrone, un ministro del paese in cui vai a fare un'operazione?


Un'operazione di un Servizio non si svela mai a meno che non sia fondamentale informare l'altra parte. Vedi caso Calipari in Iraq, mica i nostri hanno detto esattamente cosa stavano facendo.
Infatti s'è visto, uno c'ha rimesso le penne. E non era fondamentale informare l'altra parte.


Poi figurati, se esiste anche il minimo sospetto di ostruzionismo a quel punto manco con il fuoco al culo si dice niente.
Ecco. Ora, dai, L'ITALIA che impedisce di fare qualcosa agli Stati Uniti? :roll3:
No, non c'è neanche il minimo sospetto di ostruzionismo. Non è concepibile, io non riesco a immaginare che qualcuno si opponga a Stars and Stripes.
Cazzo, dall'ultima volta che un italiano si oppose agli Stati Uniti son passati 20 anni (Achille Lauro). E ancora gli rode.


Riassumendo: perché non hanno avvertito? Cioè, vabè che son servizi segreti eccetera, ma che avevano paura che qualcuno gli dicesse: "No, te qui non fai un bel niente" ?

Seh campa cavallo :asd:

kyjorkx
01-07-2005, 18.41.27
Originally posted by destino
beh mica dobbiamo essere uno contro l'altro per partito preso :asd:
Vabè saran passati 3 anni dall'ultima volta che eravamo d'accordo su qualcosa, fammi sottolineare l'evento :asd:

[Se lo eravamo mai stati] asd

Mach 1
01-07-2005, 18.49.52
Originally posted by kyjorkx
E' così scandaloso avvertire, non dico un cialtrone, un ministro del paese in cui vai a fare un'operazione?


pronto signor tarek Aziz? Sono Porter Goss il capo della CIA. Noi avremmo intenzione di invadere il vostro paese e di catturare Saddam: a lei sta bene? ha mica da fare martedì prossimo, così ne parliamo davanti a 4 pasticcini? :asd: :asd:

kyjorkx
01-07-2005, 18.50.41
Originally posted by Mach 1
pronto signor tarek Aziz? Sono Porter Goss il capo della CIA. Noi avremmo intenzione di invadere il vostro paese e di catturare Saddam: a lei sta bene? ha mica da fare martedì prossimo, così ne parliamo davanti a 4 pasticcini? :asd: :asd: Avevo detto non un cialtrone.

EyeSky
01-07-2005, 19.28.18
Infatti s'è visto, uno c'ha rimesso le penne. E non era fondamentale informare l'altra parte.
Nessuno ha detto che fare l'agente operativo sia una passeggiata. :)

Ecco. Ora, dai, L'ITALIA che impedisce di fare qualcosa agli Stati Uniti? :roll3:
No, non c'è neanche il minimo sospetto di ostruzionismo. Non è concepibile, io non riesco a immaginare che qualcuno si opponga a Stars and Stripes.
Cazzo, dall'ultima volta che un italiano si oppose agli Stati Uniti son passati 20 anni (Achille Lauro). E ancora gli rode.

C'è poco da rollare.
Metti che per ragioni di prestigio politico l'Italia voglia partecipare all'operazione e gestire la cosa. E' sul suo territorio, lo può fare. Può perfino impedire l'operazione della CIA stessa intervenendo prima.
E questo è solo uno scenario possibile.

Riassumendo: perché non hanno avvertito? Cioè, vabè che son servizi segreti eccetera, ma che avevano paura che qualcuno gli dicesse: "No, te qui non fai un bel niente" ?
Seh campa cavallo :asd:
E' molto probabile che questa fosse la ragione principale. Ma ne esistono un milione di altre che non possiamo nemmeno immaginare.
Il punto è che hanno fatto esattamente quello che ci si aspetta da un Servizio Segreto.

Mach 1
01-07-2005, 19.31.45
Originally posted by EyeSky
Il punto è che hanno fatto esattamente quello che ci si aspetta da un Servizio Segreto.

non è vero. se avessero fatto esattamente ciò che ci si aspetta da un servizio segreto nessuno ne sarebbe venuto a conoscienza ed ora non staremmo qui a parlarne :asd: :asd: :asd:

EyeSky
01-07-2005, 19.41.29
Originally posted by Mach 1
non è vero. se avessero fatto esattamente ciò che ci si aspetta da un servizio segreto nessuno ne sarebbe venuto a conoscienza ed ora non staremmo qui a parlarne :asd: :asd: :asd:

come non quotarti!!! :asd:


E torniamo ai nostri servizi che fanno fanno e raramente ne sappiamo qualcosa. :D

Mach 1
01-07-2005, 19.47.10
Originally posted by EyeSky
come non quotarti!!! :asd:


e soprattutto se tutto questo non fosse mai venuto alla luce io non avrei mai scritto conoscenza con la i per commentare tale episodio. Fottuti servizi segreti :asd: :asd:

kyjorkx
01-07-2005, 20.23.57
Originally posted by EyeSky
Ecco. Ora, dai, L'ITALIA che impedisce di fare qualcosa agli Stati Uniti? :roll3:
No, non c'è neanche il minimo sospetto di ostruzionismo. Non è concepibile, io non riesco a immaginare che qualcuno si opponga a Stars and Stripes.
Cazzo, dall'ultima volta che un italiano si oppose agli Stati Uniti son passati 20 anni (Achille Lauro). E ancora gli rode.

C'è poco da rollare.
Metti che per ragioni di prestigio politico l'Italia voglia partecipare all'operazione e gestire la cosa. E' sul suo territorio, lo può fare. Può perfino impedire l'operazione della CIA stessa intervenendo prima.
E questo è solo uno scenario possibile.

Poco da rollare? E' la parte più divertente.
Quello che ipotizzi te, è ipotizzabile in rapporti con due stati normali.
Ti pare che sia normale il rapporto tra Italia e Stati Uniti?
Io la vedo così



http://www.epagnamenta.ch/foto/zerbino%20Coral%20ascensore.jpg

http://www.ngi.it/forum/images/ngismiles/ka.gif

.Imrahil
01-07-2005, 22.10.24
Originally posted by EyeSky
Io personalmente trovo assai lolloso pretendere che un servizio segreto prima di svolgere un'operazione in suolo straniero informi quel paese di quello che sta facendo. :asd:

Io personalmente trovo assai lolloso che la dignità di uno Stato Sovrano venga sistematicamente calpestata da uno Stato estero.
E trovo ancora più lolloso che il capo del nostro governo faccia il duro ribadendo la "sovranità nazionale" quando regolarmente, da 60 anni a questa parte, ci genuflettiamo (o ci mettiamo a pecorina, alternativamente :asd: ) davanti allo Zio Sam.

EyeSky
01-07-2005, 22.30.23
Originally posted by Pantera666
Io personalmente trovo assai lolloso che la dignità di uno Stato Sovrano venga sistematicamente calpestata da uno Stato estero.
E trovo ancora più lolloso che il capo del nostro governo faccia il duro ribadendo la "sovranità nazionale" quando regolarmente, da 60 anni a questa parte, ci genuflettiamo (o ci mettiamo a pecorina, alternativamente :asd: ) davanti allo Zio Sam.

Se la dignità di uno Stato fosse inversamente proporzionale alla presenza di agenti stranieri sul suo suolo avremmo della divertentissime sorprese. :D

rivendicatore
01-07-2005, 22.45.42
semplice routine. non puoi fidarti dello stato in cui vai ad operare, fughe di notize potrebbero compromettere l'esito dell'operazione. la cia è un agenzia segreta, mica puoi mettere i suoi piani in casa d'altri (anche se gli esegue li, nessuno sapeva e nessuno saprà)...

Patcha
01-07-2005, 22.55.22
Originally posted by EyeSky
Ma perchè pensi che quando i nostri servizi fanno operazioni su suolo americano chiedono il permesso? :roll3:

Ma perché pensi che i nostri servizi facciano operazioni su suoli stranieri alleati? :asd:

Ef.Di.Gi
01-07-2005, 23.19.34
Originally posted by Pantera666
Io personalmente trovo assai lolloso che la dignità di uno Stato Sovrano venga sistematicamente calpestata da uno Stato estero.


Io trovo lolloso anche il concetto di stato sovrano :asd:

Factorx84
01-07-2005, 23.48.06
Spero che la cosa sia tutta una montatura, che abbiano APPOSTA chiamato la cia per arrestarlo al posto nostro, già siamo amici dell'America, ci manca solo che NOI arrestiamo un presunto (perchè non è sicuro al 100% che l'immigrato in questione sia un criminale) criminale, allora si i terroristi si incazzano seriamente con noi!

Zaorunner
02-07-2005, 01.00.21
Alla fin fine credo che se si ha la possibilita' di andare nel suolo di qualcuno e fare come cazzo ci pare senza che se ne accorgano, e' normale farlo ed e' anche normale considerare tale stato uno zerbino.


Che poi questa realta' sia lollosa agli occhi di chi per disgrazia o destino si ritrova esiliato nell'aspra terra nemica, patria delle Comuni, lontano dal suolo natio, ma col cuore sempre colmo di inattacabile fede nell'ideale dell'Impero Italico, beh gloriosi cazzi suoi.

ding
02-07-2005, 01.32.08
perché dovrebbe esserci ostruzionismo per una cosa che porta, in teoria, al bene comune? perché perdere tempo a delegare una cosa, rischiando fughe di informazioni, e perdendo l'obiettivo? siamo alleati, appunto. non c'è rischio di crearsi, militarmente parlando, casini reciproci. è là? ho poco tempo? lo prendo io... poi ti chiedo scusa. siamo alleati..


la cia comunque non è un'agenzia segreta eh... alcune operazioni (molte, vabé, teoricamente :look: ) che svolge, sono da classificare riservate e segrete, ma l'agenzia in se non lo è mica.. da quando un'agenzia segreta ha un sito internet (www.cia.gov) ufficiale..? :look:


per il discorso venuto fuori sulla calipari, brevemente. E' stata un'operazione riuscita, dal punto di vista pratico, punto. lei doveva essere salvata, e così è stato. l'agente che è morto sapeva benissimo dei rischi. non doveva succedere, è vero, ma è successo. amen. colpa di chi..? nostra che non avevamo avvertito? cazzata, sembra. colpa del governo usa\comando di là, che non avevano avvertito le pattuglie in zona? probabile... non ha importanza di chi è la colpa. abbiamo un agente in meno, finita qua. siamo noi civili a farci le seghe mentali su questa storia... loro (e per loro intendo i militari che son là, non i vari gruppi di inchiesta e cagate burocratiche varie) ormai se ne sbattono.

@Patcha: i nostri servizi, sia come servizi segreti, civili e militari, che reparti militari d'elite, sono in giro per il mondo più di quanto pensi.. solo che ai giornali fa comodo non farlo sapere, o ancora di più al ministero fa comodo che i giornali non lo sappiano :)

per agenzie\organizzazioni\reparti minimamente seri, meno pubblicità viene fatta e meglio è.. e se di un'operazione non si sa nulla, meglio, vuol dire che è riuscita come si deve

@Factor: beh.. potrebbe pure essere, volendo... chissà

jackrapper
02-07-2005, 02.12.39
SCANDALO!!!! I servizi segreti Americani compiono una missione segreta in territorio non Americano senza avvertire il governo del dato Paese, come se fosse la prima volta :rolleyes:
Il vero scandalo è che si sia saputa la cosa...

TrustNoOne
02-07-2005, 03.22.08
Era jack bauer, CTU :asd:

(sono diventato drogato di 24 :look: )

EyeSky
02-07-2005, 18.44.05
Originally posted by jackrapper
SCANDALO!!!! I servizi segreti Americani compiono una missione segreta in territorio non Americano

bè, so di rovinare il sonno di molti, ma la CIA può svolgere operazioni solo su suolo straniero :D

Risposta comunitaria. :asd:

I nostri servizi segreti svolgono operazioni all'estero come qualunque altro servizio segreto. Gia ai tempi dell'aspra lotta contro la Mafia era prassi comune all'interno del SISDE infiltrare agenti nelle cosche mafiose perfino d'oltre oceano e nè l'FBI nè la CIA ne hanno mai saputo nulla (si intende in dettaglio). Capisco che per tirare acqua al proprio mulino piaccia credere e dire che i nostri Servizi non valgono un cazzo e che siamo servi degli states ma credo che questo genere di argomentazioni siano talmente povere e sciocche che neppure in nun asilo infantile sarebbero degne di nota.

La CIA opera tanto in italia che sul suolo di altri paesi, alleati e non. Non ha infatti alcuna importanza per loro lo status di alleato. Diviene di importanza laddove si operi congiuntamente con le forze dell'ordine ed i servizi di intelligence di quel Paese. E' singolare notare come in tale caso sia direttamente l'ufficio di sicurezza dell'ambasciata a gestire l'operazione, mentre nel caso contrario spesso l'ufficio sicurezza dell'ambasciata non è messo al corrente. Il che credo la dica lunga sul concetto di segretezza che si ha nel pianificare e portare a compimento delle operazioni di intelligence.
Solo in italia quando si viene a sapere di un'operazione CIA sul nostro suolo ripartano le argomentazioni di paese zerbino degli states. Queste cose non accadono in nessun altro paese del mondo, e nonostante di operazioni CIA se ne svolgano ben più che nel nostro piccolo stivale.

Zao, come al solito la tua povertà di argomentazioni porta a ridicoli attacchi personali. Magari leggiti una bella spy story (consiglio Le Carre, visto che è stato veramente una spia) e imparerai tante cose interessanti e lollose. :asd:

Zaorunner
02-07-2005, 19.26.03
Originally posted by EyeSky
bè, so di rovinare il sonno di molti, ma la CIA può svolgere operazioni solo su suolo straniero.

I nostri servizi segreti svolgono operazioni all'estero come qualunque altro servizio segreto. Gia ai tempi dell'aspra lotta contro la Mafia era prassi comune all'interno del SISDE infiltrare agenti nelle cosche mafiose perfino d'oltre oceano e nè l'FBI nè la CIA ne hanno mai saputo nulla (si intende in dettaglio).

Ovviamente quando qualche sospetto viene identificato dall'intelligence statunitense sul loro territorio chiamano il SISDE per arrestarlo, dato che loro non possono far nulla in casa loro.



Solo in italia quando si viene a sapere di un'operazione CIA sul nostro suolo ripartano le argomentazioni di paese zerbino degli states. Queste cose non accadono in nessun altro paese del mondo, e nonostante di operazioni CIA se ne svolgano ben più che nel nostro piccolo stivale.

Avere come patria un covo di comunisti traditori non deve essere confortante per la fede che fiorisce rigogliosa nel tuo petto.

kyjorkx
02-07-2005, 19.27.09
Si vabè grazie della lezione. clap clap.

Ora, visto che non mi cagano nemmeno in un asilo infantile, presuppongo che tu sappia perché non siamo servi degli Stati Uniti. Prego. Esponi.
Fammi vedere quante volte l'Italia ha detto No agli Stati Uniti.
Spiegami anche, come mai in Italia ci sono 113 basi americane e per esempio in Francia 3.
Son curioso.

Vogliamo, anzi vuoi, dato che le mie argomentazioni sono povere e sciocche, illustrare i capolavori che ha sfornato la Cia in tutto il mondo da 60 anni ad ora?
http://www.fondazionecipriani.it/liberazioni.htm

Ah non è che di quello che fa la Cia all'interno dei paesi stranieri, i governanti degli stessi non ne sappiano sempre mai nulla eh (Allende, Barrientos).

EyeSky
02-07-2005, 19.49.38
un solo dato se vivi in una democrazia e non in una monarchia lo devi ai servizi segreti americani :asd:

le basi militari non c'entrano una cippa. Le basi militare provengono da accordi biliterali o da accordi nato. Il fatto che in Italia ce ne siano più che in ogni altro paese NATO potrebbe anche essere dovuto alla posizione strategica dell'Italia, o no? Cosa del resto equiparabile alle mega basi della Germania Occidentale in piena guerra fredda, dove transitavano più spie che a Langley stessa. :D

Se, ad ogni buon conto, intendi argomentare il servilismo italiano servendoti del discorso basi militari posso anche accettarlo, ma non certo parlando di operazioni di intelligence. Scusa ma è proprio un argomento che non si presta a servilismi, autorizzaioni e baggianate varie. Come ho gia argomentato: quando un servizio segreto deve svolgere un'operazione in un altro paese (e la CIA questo fa) la svolge punto e basta. Che il Paese sappia, non sappia, immagini, non immagini, approvi, non approvi, che si incazzi, che non si incazzi, che sia comunista, conservatore, progressista, democratica, che sia una monarchia, una repubblica, una dittatura... se ne sbattono altamente i cosidetti. :D

I capolavori della CIA probabilmente non li sapremo mai, così come non sapremo mai i capolavori del SISMI o del SISDE o del DGSE o del GRU o del KGB o del MOSSAD e chi diamine ti pare. Un servizio segreto viene allo scoperto, ahimè, quando un'operazione fallisce in tutto o in parte (vedi Calipari e vedi questa CIA), mentre per i successi difficilmente vengono pubblicizzati.

Ovviamente può capitare benissimo che la CIA informi i governanti di un Paese (te l'ho gia detto) laddove intenda di importanza vitale per l'operazione stessa passare l'informazione. Se poi viene scoperta, bè, l'operazione è di fatto compromessa e non possiamo più parlare di informazione ufficiale bensi di informazione per coprirsi il culo.

Ovviamente quando qualche sospetto viene identificato sul suolo nazionale dalle forze dell'ordine di quel Paese saranno loro ad intervenire. Ovviamente se un sospetto viene identificato dal FBI e, per esempio, il SISMI ha un qualche interesse in quel soggetto stai pur certo che lo FBI se lo vede sparire da sotto al naso senza che abbia nemmeno il tempo di dire bah!.
Ovviamente puoi crederci o non crederci, padronissimo di farlo, ma questa è la realtà dei fatti. Sono cose che succedono molto più spesso di quanto si pensi.
Nel caso specifico ritengo (è una mia supposizione) che la CIA avesse per il soggetto un interesse specifico di gran lunga più elevato di quello italiano e per tale ragione si è deciso per quella operazione. Non è che a Langley si svegliano la mattina e dicono: "toh, a Milanoi c'è un probabile terrorista. Adesso mandiamo una squadra dei nostri a prelevarlo, lo portiamo ad Aviano, lo mettiamo su un aereo e lo portiamo negli states...e ovviamente non diciamo nulla agli italiani che tanto anche se succede un incidente diplomatico... sti cazzi!!!"
Ma per favore.
Per inciso le operazioni della CIA devono essere approvate dal Congresso e sta pur certo che il congresso di seghe mentali prima di approvare un'operazione se ne fa e come, perchè deve essere giustificata secondo dei parametri di costi/benefici molto molto stretti.

Zao, rimani in thread. Se non sai di cosa parlare, ripeto, leggiti un bel libro e poi torna. Sai certe volte fanno anche degli interessantissimi speciali alla Tv sui Servizi Segreti. Pero non prendere i film di Jackie Chan o quelli di 007 ad esempio che se no non capisci una cippa e torni qua pieno di idee rivoluzionarie sul ruolo delle spie :roll3:

EyeSky
02-07-2005, 20.00.21
aggiungo: le ragioni per le quali non si dice nulla sono semplici e complesse.
Nel caso specifico, per esempio, anche se l'Italia avesse dato l'ok certamente il nostro controspionaggio avrebbe monitorato l'operazione e avrebbero avuto una marea di informazioni sugli agenti che avevano operato.
La CIA, come qualsiasi altro Servizio, tiene moltissimo alla segretezza dei suoi agenti. Pensa ai casini che avrà dovuto passare l'agente italiano del caso Calipari che si è visto sbattere su internet il rapporto americano decrittato con il suo nome e cognome.
Quando non si dice qualcosa esistono valanghe di ragioni a supporto di tale decisione.

fino aggiunta.
:hello:

Zaorunner
03-07-2005, 04.59.16
Originally posted by EyeSky
un solo dato se vivi in una democrazia e non in una monarchia lo devi ai servizi segreti americani

...

Zao, rimani in thread.

Viva il Re!

EyeSky
03-07-2005, 13.38.41
Originally posted by Zaorunner
Viva il Re!

Lock-Ban e sodomizzato da Bertinotti :asd:

hackboyz
03-07-2005, 13.54.16
Originally posted by kyjorkx
Fammi vedere quante volte l'Italia ha detto No agli Stati Uniti.
Spiegami anche, come mai in Italia ci sono 113 basi americane e per esempio in Francia 3.
Oltre alla posizione strategica dell'Italia (anzi, oggi ancor più strategica di quando c'era la Guerra Fredda) e al fatto che insieme alla Germania sostanzialmente eravamo dei "vinti" una forte presenza di truppe e aviazione americana nel nostro paese ha permesso nel corso degli anni di tagliare fortemente le spese militari a favore del welfare (e la stessa cosa è successa in Germania) ... e allo stesso tempo di possedere una più che sufficiente forza difensiva.

Per il resto concordo sull'innato servilismo italiano che però è frutto di una strutturale mancanza di forza economica e politica.

Sul caso del thread, boh, direi semplicemente che la figura peggiore l'hanno fatta gli Americani e la CIA proprio perchè se l'operazione fosse stata fatta "a regola d'arte" non sarebbe neanche scoppiato il caso. Dall'altra parte comunque visto che la guerra fredda è finita da un pezzo e il mondo è cambiato auspicherei una maggiore collaborazione e informazione ALMENO FRA servizi segreti di Paesi "amici". Se non altro per evitare l'imbarazzo in casi come questi.

EyeSky
03-07-2005, 14.03.21
Originally posted by hackboyz
Sul caso del thread, boh, direi semplicemente che la figura peggiore l'hanno fatta gli Americani e la CIA proprio perchè se l'operazione fosse stata fatta "a regola d'arte" non sarebbe neanche scoppiato il caso. Dall'altra parte comunque visto che la guerra fredda è finita da un pezzo e il mondo è cambiato auspicherei una maggiore collaborazione e informazione ALMENO FRA servizi segreti di Paesi "amici". Se non altro per evitare l'imbarazzo in casi come questi.

Scusa che c'entra la guerra fredda con il ruolo e l'operatività dei servizi segreti?
Quello era solo uno scenario, era la partita più importante, ma non è mai stata la sola.

hackboyz
03-07-2005, 14.14.16
Originally posted by EyeSky
Scusa che c'entra la guerra fredda con il ruolo e l'operatività dei servizi segreti?
Quello era solo uno scenario, era la partita più importante, ma non è mai stata la sola. Si certo non è stata la sola, ma è stata la più caratterizzante (per la CIA e gli altri servizi segreti occidentali e per il KGB). Di quei tempi non era improbabile che tutti i servizi segreti di tutti i paesi (anchi NATO) cercassero di controllare anche fra loro, c'era una maggiore aria di sospetto.

Oggi il mondo è cambiato e lo scenario principale è diventato la lotta al terrorismo. Terrorismo che è evanescente, dai confini incerti e non è un nemico facilmente identificabile. E dall'altra parte siamo andati verso l'integrazione fra Stati, non solo in Europa. Una maggiore collaborazione fra servizi segreti secondo me porterebbe vantaggi. Con ciò non voglio dire che ogni prossima operazione della CIA debba essere "telefonata".

EyeSky
03-07-2005, 14.16.09
Originally posted by hackboyz
Si certo non è stata la sola, ma è stata la più caratterizzante (per la CIA e gli altri servizi segreti occidentali e per il KGB). Di quei tempi non era improbabile che tutti i servizi segreti di tutti i paesi (anchi NATO) cercassero di controllare anche tutti gli altri, c'era una maggiore aria di sospetto.

Oggi il mondo è cambiato e lo scenario principale è diventato la lotta al terrorismo. Terrorismo che è evanescente, dai confini incerti e non è un nemico facilmente identificabile. E dall'altra parte siamo andati verso l'integrazione fra Stati, non solo in Europa. Una maggiore collaborazione fra servizi segreti secondo me porterebbe vantaggi. Con ciò non voglio dire che ogni prossima operazione della CIA debba essere "telefonata".
In fin dei conti la collaborazione esiste gia, ma solo in quei casi in cui è proprio necessaria. Vedi, credo che cambino gli scenari ma le paranoie dei servizi segreti siano sempre le stesse.

:D