PDA

Visualizza versione completa : dandy una cifra.



Kiara
30-06-2005, 17.47.50
ma vieni. (http://www.rockstar.it/news.asp?ID=3348)


http://www.atnzone.com/uploads/musiczone/DandyWarhols.jpg
http://www.morphizm.com/images/recommends/music/dandy/dandy_group.jpg


mi si conferma?

Squizzo
30-06-2005, 17.54.51
l'uscita del disco o il ritorno alle origini? :look:

.Orfeo.
30-06-2005, 18.01.41
Ma :hail:

Di loro conosco solo gli ultimi due album Welcome to The Monkey House e Thirteen Tales from urban Bohemia (un po' poco a dir la verità), quindi non so bene come sarà il ritorno agli inizi.:D

Bella notiziola comunque.:dentone:

Fabio
15-07-2005, 23.53.47
Finito di ascoltare poco fa. E' un album davvero strano e difficile da digerire, e devo dire che al primo ascolto non mi è molto piaciuto, anche per la sua strana struttura (canzoni di durata normale, unite a pezzi da 7, 8 o 11 minuti). Allo stato attuale delle cose, preferivo gli ultimi due. Se troverò il tempo, magari proverò a riascoltarlo per vedere se cambio idea.

Dero88
16-07-2005, 00.57.57
Chi sono codesti energumeni? :asd:

nageki
16-07-2005, 02.03.02
tutto ciò mi rende felice, chissà che non riesca anche a godermeli dal vivo :D

Kiara
16-07-2005, 15.28.11
Originally posted by Bill
Finito di ascoltare poco fa. E' un album davvero strano e difficile da digerire, e devo dire che al primo ascolto non mi è molto piaciuto, anche per la sua strana struttura (canzoni di durata normale, unite a pezzi da 7, 8 o 11 minuti). Allo stato attuale delle cose, preferivo gli ultimi due. Se troverò il tempo, magari proverò a riascoltarlo per vedere se cambio idea.
non mi ci dire così che mi spengo e mi rabbuio.

Originally posted by Dero88
Chi sono codesti energumeni? :asd:
quindi?:|

Originally posted by nageki
tutto ciò mi rende felice, chissà che non riesca anche a godermeli dal vivo :D

monodata a milano si spera che non la facciano però.


comunque :metal:

Dero88
16-07-2005, 15.38.56
Originally posted by Kiara
quindi?:|

Quindi chi sono? :|

Kiara
16-07-2005, 16.07.16
Originally posted by Dero88
Quindi chi sono? :|

Courtney Taylor, cantante e chitarrista di Portland, e` un tossicodipendente da manuale e un appassionato di musica degli anni '60. E` anche un talento melodico come pochi e in compagnia dell'altro chitarrista Peter Holmstrom riesce a comporre armonie che sposano il suo vizio, il suo hobby e il suo talento in maniera al tempo stesso sperimentale e orecchiabile.
Dopo il singolo Little Drummer (Tim/Kerr, 1994), con Dick e Genius, esce l'album di debutto, Dandys Rules OK (Tim/Kerr, 1995) (Capitol, 1996), prontamente lanciato su scala mondiale.
L'album e` prima di tutto un'impressionante raccolta di omaggi post-moderni agli anni '60 e ai colleghi degli anni '90, tanto nei titoli quanto nelle musiche. In secondo luogo, e` un esercizio di revisione personale di quei generi. La revisione consiste nel fatto che l'intero disco e` immerso in colate di allucinogeni. Coffee And Tea Wrecks, Lou Weed (si`, proprio Lou Reed), Grunge Betty (piu` T.Rex che Helmet) inventano cosi` un nuovo modo di suonare simili ai propri idoli. I singoli Dandy Warhols' T.V. Theme Song, Ride e Nothin' To Do (la piu` sfacciatamente pop del lotto) vendono questa invenzione al grande pubblico. L'ode nostalgica di Fast-Driving Rave Up (sedici minuti) chiude degnamente il disco con una specie di riassunto della storia del rock, da Sister Ray (Velvet Underground) agli Stooges, dai Jesus And Mary Chain al brit-pop.
Nel complesso i ragazzi compongono un tributo intelligente e per nulla calligrafico alla civilta` sonora degli anni '60. I Dandy Wathols sono riusciti a fare cio` che i Posies hanno cercato disperatamente di fare per tanti anni.

Come Down (Capitol, 1997) e` meno sperimentale e con i piedi saldamente per terra. I toni di Taylor rimangono spaventosamente allucinogeni e colorano della loro deformante prospettiva tutte le armonie. La tastierista Zia McCabe acquista maggiore importanza nell'economia degli arrangiamenti.
La qualita` trascendente della loro musica e` evidenziata dal mantra di I Love You, ripetuto meccanicamente su una parete di tremolo, e da Be-In, che ottiene un risultato di portata storica sovrapponendo le armonie vocali del Merseybeat al boogie trascendente dei Velvet Underground e a un sintetizzatore a mo' di cornamusa scozzese. Da li` prendono l'abbrivo gli esperimenti piu` audaci sulla forma canzone, l'ipnotico e funereo "slo-core" di Orange e l'incubo di Hard On For Jesus, un vento incalzante di schitarrate e di armonie vocali.
Il tributo continuato e quasi paranoico degli anni '60 che il gruppo aveva condotto nel disco precedente e` qui alquanto sfumato. Cool As Kim Deal fonde stereotipi assortiti di garage-rock, Merseybeat e surf; Boys Better accoppia melodia eterea e andamento cadenzato, fraseggio epico di organo acido e chitarre caricatissime. Semmai Taylor si diverte a fare il cantautore, ma sempre un cantautore imbottito di droghe, come nella solenne ballata folk di Good Morning o nel country di Minnesoter, con i contrappunti melodici della chitarra nelle timbriche piu` buffe. Everyday Should Be A Holiday copia invece spudoratamente il boogie elettronico di Legs (ZZ Top). Il gruppo diventa invece prevedibile e terribilmente noioso quando deve pagare il suo debito alla fama, nel singolo Not If You Were The Last Junkie On Earth.
Coronano il disco i due strumentali conclusivi, Pete International Airport, nello stile psico-ambientale di quei giorni, e The Creep Out, nello stile buffo-psichedelico del Rave Up del disco precedente.


Thirteen Tales From Urban Bohemia (Capitol 2000), e` quasi una soap opera decadente, una parodia dei Rolling Stones e del primo Lou Reed visti come musica melodica generica. Godless (un riff di My Sweet Lord con una tromba mariachi) Š manifesto di intenti morali invece che musicali. L'album scorre gentilmente da una Mohammed con sfumature raga alla ballad country-rock The Gospel. Un improvviso sprazzo di energia con le distorsioni selvagge di Nietzsche e` subito affogato tra sonnolente filastrocche. Get Off e Bohemian Like You, i singoli, sono persino piu` triviali della media triviale dei loro successi pop, privi di alcun aggancio o riff rilevante. I Dandy Warhols sono l'antidoto a Marilyn Manson.

Dero88
16-07-2005, 16.11.50
Ok, grazie.

Kiara
08-09-2005, 17.48.09
eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee..............


http://www.blackoutfirenze.it/immagini/dandywarholsodditoriumimmagine


THE DANDY WARHOLS - Smoke it
Energia pop e punk, suono trascinante per il nuovo singolo dei Dandy Warhols dal titolo "Smoke it". La band americana torna, dunque, a distanza di due anni dall'ultimo album "Welcome to the monkey house". Il nuovo lavoro, quinto della carriera, è stato battezzato "Odditorium or warlords of Mars" e sarà pubblicato il 9 settembre. Il singolo apripista è un pezzo rock sull'onda del rock'n'roll revival (Jet, White Stripes, The Hives) più in auge al momento.

tracklist
- Colder Than The Coldest Winter Was Cold
- Love Is The New Feel Awful
- Easy
- All The Money or The Simple Life Honey
- The New Country
- Holding Me Up
- Did You Make A Song With Otis
- Everyone Is Totally Insane
- Smoke It
- Down Like Disco
- There Is Only This Time
- A Loan Tonight



:metal:

Mr.Doctor
09-09-2005, 00.33.10
Nella seconda foto quello con la parrucca nera riccia è completamente uguale a David Bowie

http://www.terrifictickets.com/Images/DavidBowie_Tickets.jpg

funker
09-09-2005, 22.39.44
Li ritengo pressochè insignificanti..

:look:

Kiara
09-09-2005, 22.58.51
Originally posted by funker
Li ritengo pressochè insignificanti..

:look:
e quindi?
ai fini del topo cosa c'entra?:|

funker
09-09-2005, 23.27.12
Originally posted by Kiara
e quindi?
ai fini del topo cosa c'entra?:|

Nulla, ho solo espresso la mia opinione.
Li ascolto dal '98 circa, non mi sono mai piaciuti.

La vera musica è altra.. :asd:

Kiara
09-09-2005, 23.34.11
:sisi: ah-ah.

funker
09-09-2005, 23.40.34
Uh :| .