PDA

Visualizza versione completa : Fallito o Riuscito. Un paradosso?



BVZM
27-05-2005, 16.22.27
Falliti e Riusciti. Un paradosso?

Cari amici, molti fra voi studiano, alcuni altri han terminato da poco, altri lavorano e, quasi sicuramente, si aspettano di più in futuro. E non solo in termini economici.
Insomma, si lotta per, in qualche modo "riuscire".
Diversamente, se non si riesce quindi a mettere a segno nessuno dei propri obiettivi, si rientra nella categoria dei falliti.

E se invece uno si fosse posto, per una serie di ragionamenti socio-psico-filosofici, come obiettivo della propria vita il FALLIRE?
E se alla fine questo obiettivo fosse pure conseguito dal signore qui citato?
Potremmo definire il signore un riuscito, come UAranger*, per intenderci, o un fallito come me e Azanoth*?
Riuscire a fallire genera un paradosso filosofico e sociologico?

Ma vi è un aspetto della cosa ancora più inquietante.
Immaginiamo che, sempre il signore sopraccitato, abbia votato la propria esistenza a fallire, e invece, per una serie di eventi imprevedibili, non vi sia riuscito.
In pratica questo personaggio, che si era posto come obiettivo di vivere solo, capelli arruffati, panzone immondo, barba sfatta, canottiera a costine macchiata di sugo, scoregge fragorose e frasi tipo "aho' mo' magno..." , si trovi invece ad essere un energico manager di un'importantissima società, molto ambito dalle donne, ben vestito, una macchina meravigliosa ed un finissimo disquisire.
Come lo potremmo considerare?
E' un fallito nel tentativo di FALLIRE? O è un riuscito?

*:gli pseudonimi immessi sono solo a titolo di esempio e puramente casuali. Sono stati infatti estratti da un'urna nella sequenza in cui li vedete. Nessun riferimento diretto.

KiRBY
27-05-2005, 16.51.51
il crack fa male :asd:

BVZM
27-05-2005, 16.54.10
Lo so.
Ma cosa c'entra?

_Jackie_
27-05-2005, 16.54.24
Se rispondessi come vorrei a questo topic probabilmente mi scomunicherebbero... :asd:

KiRBY
27-05-2005, 16.59.17
Originally posted by BVZM


È l'unico commento che mi viene in mente riguardo ciò che hai scritto.

Khorne
27-05-2005, 16.59.48
Originally posted by BVZM
In pratica questo personaggio, che si era posto come obiettivo di vivere solo, capelli arruffati, panzone immondo, barba sfatta, canottiera a costine macchiata di sugo, scoregge fragorose e frasi tipo "aho' mo' magno..."

Presente :asd:

follettomalefico
27-05-2005, 17.04.15
E' un paradosso solamente se ti fermi alla mera concezione del termine, ovvero facendo una conseguenza logica basandoti unicamente sui termini da dizionario.
Inutili cavilli sulle parole, ma dubito che sia questo il tuo reale interesse ;)

UAranger
27-05-2005, 18.03.07
Originally posted by BVZM
Falliti e Riusciti. Un paradosso?

.[/I]


come ti e' venuta in mente questa considerazione filosofica :p

BVZM
27-05-2005, 18.26.43
Originally posted by UAranger
come ti e' venuta in mente questa considerazione filosofica :p
Chiedilo a Kirby. pare che la sappia lunga.






Originally posted by follettomalefico
ma dubito che sia questo il tuo reale interesse ;)
Quale?

.Furla.
27-05-2005, 18.42.47
il problema è che questa frase è falsa, e che arrivati a questo punto dovrei ordinarti ti disobbedirmi, il mio bersaglio è ciò a cui non sto mirando, mai dire mai, ecc :asd:

UAranger
27-05-2005, 18.45.07
Originally posted by BVZM
Chiedilo a Kirby. pare che la sappia lunga.

Quale?



ma dunque ti ritieni un fallito?

BVZM
27-05-2005, 18.58.49
UAranger, Kirby, Furla, ma non vi è passato per la testa neanche per un attimo che fosse solo una stronzata?
Giusto per non fare come ieri... Carreras, Pavarotti, Domingo... Reitano, ma fare qualcosa di diverso? E parimente senza senso?
Non potrebbe essere così?
Allora, ho fallito nel proporvela? O sono riuscito a dimostrare che siete un po' come dire... ehm... distratti?
O forse non volevo dimostrare assolutamente nulla, e nel dimostrarlo, ho fallito in quanto ho dimostrato qualcosa pur essendomi prefissato IL NULLA?

















... o no?

azanoth
27-05-2005, 18.59.11
Secondo me,un fallito è un disonesto,uno che gabba il prossimo per meri interessi,uno che ti parla alle spalle e ti sorride davanti,in genere,trovo fallimentari tutte le bassezze caratteriali o il non avere principi che siano fondati sul mutuo soccorso e la solidarietà...il clochard senza denaro può avere ricchezze che il plutocrate può solo sognare.

Fallimento è non avere cuore e predicar violenza.

:birra:

Peggis
27-05-2005, 18.59.14
Originally posted by BVZM
Falliti e Riusciti. Un paradosso?
E se invece uno si fosse posto, per una serie di ragionamenti socio-psico-filosofici, come obiettivo della propria vita il FALLIRE?
E se alla fine questo obiettivo fosse pure conseguito dal signore qui citato?
Potremmo definire il signore un riuscito, come UAranger*, per intenderci, o un fallito come me e Azanoth*?
Riuscire a fallire genera un paradosso filosofico e sociologico?[/I]

Di solito chi si pone come obbiettivo della propria esistenza "FALLIRE", non si pone queste domande...

Ma se lo si diventa un fallito... Beh, in codesto caso sarebbe alquanto lecito porgersi queste domande...

Il termine FALLIRE, per me ha una sola interpretazione: "essere consapevoli di essere falliti e continuare sulla stessa via"

(magari sono troppo giovane per capire queste cose)

BVZM
27-05-2005, 19.00.35
Oh finalmente....

Peggis
27-05-2005, 19.10.43
Originally posted by BVZM
Oh finalmente....

Intendi me o Aza?:D

BVZM
27-05-2005, 19.15.34
Vabbe' NERDS.
Scappo.
Buon WeekEnd.

azanoth
27-05-2005, 19.16.39
Originally posted by BVZM
Vabbe' NERDS.
Scappo.
Buon WeekEnd.

:hello:

:asd:

SnorriSturluson
27-05-2005, 19.17.40
Il termine di fallimento è assolutamente relativo a cosa s'intende, chi vuole fallire alla fine vuole riuscire in qualcosa di diverso.

_Jackie_
27-05-2005, 19.20.58
Originally posted by Peggis
Ma se lo si diventa un fallito... Beh, in codesto caso sarebbe alquanto lecito porgersi queste domande...

Non era "porsi"? :mumble

...mmm... :book:

Thor
27-05-2005, 19.24.10
Originally posted by _Jackie_
Non era "porsi"? :mumble

...mmm... :book:


:roll3: :roll3:


:asd:

Martox.29A.
27-05-2005, 19.26.12
Originally posted by SnorriSturluson
Il termine di fallimento è assolutamente relativo a cosa s'intende, chi vuole fallire alla fine vuole riuscire in qualcosa di diverso.
Quoto.

Nel sistema proposto da BVZM c'è la classica incongruenza da opposizione che spesso sorge nei sistemi basati su due contrari "puri" (e cioè a priori).
Di fatto l'incongruenza è del tutto simile a quella della frase "Io mento sempre" evoluzione del sistema del mentitore di Creta...
Niente di nuovo.

Peggis
27-05-2005, 19.54.11
Originally posted by _Jackie_
Non era "porsi"? :mumble

...mmm... :book:

Scusate:D

blamecanada
28-05-2005, 00.37.18
Uno non può porgersi come obiettivo "fallire".


Può porgersi come obiettivo quello che dalla maggior parte della gente è considerato fallire, ma per lui quello è riuscire.

Ergo, tutti tentano di riuscire, indipendentemente dal pensiero diffuso.

mErLoZZo
28-05-2005, 01.20.39
Originally posted by blamecanada
Uno non può porgersi come obiettivo "fallire".


ammò :rolleyes: :asd:

e cmq si, il paradosso per me è quasi grammaticale, un tipo che "vuole fallire" è cmq un uomo che ha un obiettivo che vuole raggiungere. che poi analizzando quale sia questo obiettivo, si scopra che è l'opposto semantico di "raggiungere un obiettivo", questo è secondario :)

AddePa
28-05-2005, 13.07.38
BVZM in realtà il fallimento e il successo sono pura finzione...tu dovresti saperlo.....

..Omega.Rav..
28-05-2005, 19.06.08
Originally posted by BVZM
UAranger, Kirby, Furla, ma non vi è passato per la testa neanche per un attimo che fosse solo una stronzata?
Giusto per non fare come ieri... Carreras, Pavarotti, Domingo... Reitano, ma fare qualcosa di diverso? E parimente senza senso?
Non potrebbe essere così?

Fai i topic "stronzata" e poi ti inacidisci se non ti si risponde a tono, asd.
Il fallimento vi è quando non si riesce a raggiungere uno stato/situazione/condizione che è stato precedentemente prefissato. L'unica variante può essere nel considerare il cambio di opinione essere esso stesso un fallimento... poi ognuno si gestisce il culo come meglio crede.

sheena
28-05-2005, 23.15.33
uhm.. spe'.. vediamo un po'...

si puo' fallire nel tentativo di riuscire
si puo' fallire nel tentativo di fallire
si puo' riuscire nel tentativo di riuscire
si puo' riuscire nel tentativo di fallire

chi fallisce nel tentativo di riuscire si dice fallito
chi fallisce nel tentativo di fallire e' un doppio fallito ma anche un gastone.
chi riesce nel tentativo di riuscire e' un riuscito
chi riesce nel tentativo "assurdo"(?) di fallire e' un coglione o un maestro di vita. decidi tu. asd

il paradosso e' puramente logico, pero'. perche' uno che si prefissa di fallire nn potra' mai andare in giro col macchinone e i vestiti firmato circondato da strafighe griffatissime, perche' avrebbe fallito a priori... adottando comportamenti nn atti al fallimento... (prendi ad esempio san francesco: andando in giro scalzo e con un sacco di tela, mentre avrebbe potuto avere ed indossare qualsiasi cosa, intendeva apparire riuscito o fallito? secondo te, c'è riuscito oppure ha fallito? :.: )

(ok. la smetto di farneticare... torno ad immergermi nella ricerca di cose assurde... a prezzi stracciati... lol)

edit: corrette due incongruenze.. :P

BVZM
30-05-2005, 10.33.46
Salve filosofi.
Allora siete usciti da questo enigma mentre io gozzovigliavo durante il week-end?



Originally posted by ..Omega.Rav..
Fai i topic "stronzata" e poi ti inacidisci se non ti si risponde a tono...
Inacidito?
Ma no.
Purtroppo a volte qui si travisa. Io non amo molto gli smiles e leggere talvolta non rende il "tono di voce" dello scrivente.
Cercherò in futuro di essere ancora meno serio.

Samael
30-05-2005, 11.12.20
La soluzione a tale dilemma a mio avviso sta tutto nel comprendere bene la definizione di "fallimento". E di fatto nessun obiettivo che una persona si prefissa, se questo alfine viene raggiunto, può essere definito fallimento. Anche se questo significa diventare dei perfetti straccioni, buzzurri o quant'altro.

In pratica BVZM ha tentato di imbrogliarci con un abile esercizio di dialettica, un sottile sofismo che nascondendo per bene i presupposti errati ci impantanava in un paradosso filosofico che di fatto non esiste.

BVZM
30-05-2005, 12.28.53
Originally posted by Samael
In pratica BVZM ha tentato di imbrogliarci con un abile esercizio di dialettica, un sottile sofismo che nascondendo per bene i presupposti errati ci impantanava in un paradosso filosofico che di fatto non esiste.
E io sarei davvero riuscito a fare tutto questo?
Accidenti. E chi se l'aspettava?

Volendo comunque tentare una soluzione, ammesso che un'idiozia di tale portata meriti di ragionarvi sopra, potrei dire che ciò che è fallimento per gli uni potrebbe essere riuscita per altri.
Diciamo che il concetto di fallimento è variabile.
Per noi magari finire così:
http://members.xoom.virgilio.it/_XOOM/cinico/pix/asilvio.jpg
può essere considerato un fallimento.
Ma in qualche angolo del mondo, già avere un paio di pantaloni è un bel lusso.
Da noi invece, devi averne ben più di uno e non solo. Conta anche la marca.
Volendo proprio dare un aspetto vagamente sensato a questa discussione delirante, potremmo dire, non senza macchiarci di facile demagogia, che il nostro metro per misurare la "riuscita" di un individuo talvolta può essere discutibile, e che, scontatezza fra le scontatezze, un barbone o una persona a cui diamo scarso affidamento per via del suo aspetto sciatto o della sua non entusiasmante collocazione nella scala sociale, può nascondere in sé un inestimabile tesoro "umano".

Ad onor del vero devo comunque dire che quando ho redatto questo demenziale quesito, non intendevo assolutamente addentrarmi in alcuna denuncia sociale o discussione sulle meritocrazie sociali.
Era venerdì sera... aspettavo il week-end.

azanoth
30-05-2005, 12.42.09
Originally posted by BVZM

http://members.xoom.virgilio.it/_XOOM/cinico/pix/asilvio.jpg


Cazzo Fratello,se mi posti anche il mitico Paviglianiti:hail:

Ti ricordi Giordano il vecchio?lo conoscevo molto bene:asd:

:birra:

Quaro.
30-05-2005, 13.51.17
Falliti:D

azanoth
30-05-2005, 14.22.29
Originally posted by Quaro3
Falliti:D

Ma è molto meglio,almeno non ti caga nessuno e stai in santa pace: appena sei un riuscito,tutti tendono a farti entrare in quella ruota di competitività del cazzo e non ti rimane neanche il tempo di orinare o di contemplare che poi,è uno degli scopi sensati dell'esistenza:teach:

:birra:

BVZM
30-05-2005, 15.37.25
Originally posted by azanoth
Cazzo Fratello,se mi posti anche il mitico Paviglianiti:hail:

Ti ricordi Giordano il vecchio?lo conoscevo molto bene:asd:

:birra:
Paviglianiti, Giordano.... e i fratelli Abate? Come dimenticarli?

Samael
30-05-2005, 18.03.21
Originally posted by BVZM

Volendo comunque tentare una soluzione, ammesso che un'idiozia di tale portata meriti di ragionarvi sopra, potrei dire che ciò che è fallimento per gli uni potrebbe essere riuscita per altri.
Diciamo che il concetto di fallimento è variabile.

Mi siace ma non sono assolutamente daccordo. Il giudicare il fallimento o la riuscita di determinati fini non può essere soggettivo in quanto solo chi si è posto l'obiettivo è in grado di dire se esso sia raggiunto o meno e noi ovviamente ci dobbiamo rimettere al suo metro di misura o perlomeno provarci.

Se tale persona x si propone di seguire le orme di S.Francesco e vivere nella povertà e nella contemplazione di madre natura ecc ecc, e di fatto vivere come un barbone, non è possibile in qualsiasi caso definirlo un fallito in quanto egli ha raggiunto in effetti tutti i suoi obiettivi.

E torno anche a ribadire il concetto di prima che porsi come obiettivo il fallimento non è possibile, è un errore che definirei quasi grammaticale. Ci si può porre come obiettivo una vita da barbone, che il senso comune definirebbe una vita da fallito, ma come ho spiegato prima l'unico metro di giudizio per stabilire il fallimento o meno è l'individuo o il gruppo di individui stessi che si sono posti il fine.

_Jackie_
30-05-2005, 20.02.42
Io punto all'alta-mediocrità. :|

azanoth
30-05-2005, 20.04.47
Originally posted by _Jackie_
Io punto all'alta-mediocrità. :|

Io sono sbrigativo: sono un fallito:|

KiRBY
30-05-2005, 20.08.43
io punto al numero perfetto: soldi fama successo

edit: in verità mi basterebbero un paio di fighette :asd:

mErLoZZo
30-05-2005, 22.40.27
samuel, nei tuoi due post ritrovo esattamente il mio pensiero, quasi speculare...ai bei vecchi tempi del liceo classico avrei postato in maniera un po' più eloquente e ricercata, come hai fatto tu, invece che in due righe smozzicate....ma ricordati una cosa,



l'ho detto prima io! :teach: :D:roll3::roll3:

Samael
31-05-2005, 10.37.03
Originally posted by mErLoZZo
samuel


Emhh.....stai parlando con me Merlozzo?

BVZM
31-05-2005, 11.13.02
Originally posted by Samael
Mi siace ma non sono assolutamente daccordo.
Mah... credo che si stia dicendo sostanzialmente la stessa cosa.
Non penso si possa decidere di fallire, in quanto il riuscirvi sarebbe comunque un successo, e quindi non un fallimento.
Però per chi mi vede da fuori, una volta che io sono riuscito a diventare come Paviglianiti, vedrà in me un fallito.
Vi è infatti un'iconografia del fallito. Un immaginario collettivo che vede in Paviglianiti, secondo il nostro occhio occidentale (e spesso occidento-centrico) lo stereotipo del disgraziato, dello sciatto, illetterato, inguardabile grassone.
Se egli si senta corollario di un cammino per lui trionfale, è una cosa che esternamente può anche non essere data a sapersi.
L'osservatore medio, infatti, quando vede il Paviglianiti è effettivamente convinto di trovarsi al cospetto di un fallito. I sintomi ci sono tutti.
Quindi vi sono due aspetti. Uno individuale, che prevede che una volta conseguito uno scopo che si si era prefissi si è "riusciti", e uno sociale che tende a valutare il fallimento/riuscita a in base a regole ben precise che non tengono assolutamente conto (se non in un'analisi più profonda che quasi mai viene attuata) degli obiettivi più o meno raggiunti del fallente/riuscente.
Insomma. Se riesci a diventare Paviglianiti... contento tu.
Però secondo me dev'essere una figata. Quasi quasi...
Lavinia. Che ne dici?

Qui sotto, il Paviglianiti:
http://digilander.libero.it/irriverenza/partners_friends/blob_cinico-tv/img_paviglianiti.jpg

chim77
31-05-2005, 11.37.40
Originally posted by BVZM
Insomma. Se riesci a diventare Paviglianiti... contento tu.
Però secondo me dev'essere una figata. Quasi quasi...
Lavinia. Che ne dici?
[/IMG]

quindi il fatto che io stia mirando a diventare come Ave Ninchi non ti preoccupa minimamente, no?
ottimo!
saremo una bella coppia...
...già mi immagino!

BVZM
31-05-2005, 11.50.56
Originally posted by chim77
quindi il fatto che io stia mirando a diventare come Ave Ninchi non ti preoccupa minimamente, no?
No amore. Tu devi fallire come Ave Ninchi, e diventare Jolene Blalock.
La bella vulcaniana di Star Trek:
http://www.firsttvdrama.com/enterprise/images/tpol5.jpg
http://img15.echo.cx/img15/4816/enterpriseblalock2003018002mx.jpg

chim77
31-05-2005, 11.53.25
Originally posted by BVZM
No amore. Tu devi fallire come Ave Ninchi, e diventare Jolene Blalock.
La bella vulcaniana di Star Trek:
http://www.firsttvdrama.com/enterprise/images/tpol5.jpg
http://img15.echo.cx/img15/4816/enterpriseblalock2003018002mx.jpg

il massimo che posso riuscire ad ottenere con un po' di impegno e di chirurgia plastica, sono gli orecchi!

azanoth
31-05-2005, 11.57.01
Originally posted by chim77
il massimo che posso riuscire ad ottenere con un po' di impegno e di chirurgia plastica, sono gli orecchi!

Consorella,con tutto il rispetto,secondo me siete molto più carina di quell'attricetta.

:birra:

chim77
31-05-2005, 11.59.16
Originally posted by azanoth
Consorella,con tutto il rispetto,secondo me siete molto più carina di quell'attricetta.

:birra:

la ringrazio di cuore reverendo, ma il mio fidanzato ha una particolare propensione per le "sciacquette" e purtroppo non riesce ad apprezzare una donna di classe come me...
io sono troppo avanti...sono un prodotto di nicchia...!

azanoth
31-05-2005, 12.03.54
Originally posted by chim77
la ringrazio di cuore reverendo, ma il mio fidanzato ha una particolare propensione per le "sciacquette" e purtroppo non riesce ad apprezzare una donna di classe come me...
io sono troppo avanti...sono un prodotto di nicchia...!

Ma no!è uno scherzoso un pò salace: una mente come quella del Buon Zio sa sicuramente apprezzare...è un uomo di optical ma anche di visual:birra:

BVZM
31-05-2005, 12.07.14
Originally posted by azanoth
Ma no!è uno scherzoso un pò salace: una mente come quella del Buon Zio sa sicuramente apprezzare...è un uomo di optical ma anche di visual:birra:
Ecco, ora però devi spiegarmi cosa vuol dire optical, cosa vuol dire visual, ma soprattutto cosa vuol dire apprezzare.
Certamente! (prooot).... hops il processo Paviglianiti è già iniziato.

azanoth
31-05-2005, 12.09.52
Originally posted by BVZM
Ecco, ora però devi spiegarmi cosa vuol dire optical, cosa vuol dire visual, ma soprattutto cosa vuol dire apprezzare.
Certamente! (prooot).... hops il processo Paviglianiti è già iniziato.

Eh,non posso spiegarti proprio nulla,è risaputo che faccio solo copia\incollahttp://www.chatitaliachat.it/serpe/humor/35.gif

chim77
31-05-2005, 12.12.43
Originally posted by BVZM
(prooot).... hops il processo Paviglianiti è già iniziato.

sì, ed è anche a buon punto...
...il substrato comunque era predisposto, eh...!

Azaaaaaa......scappiamo insieme!

azanoth
31-05-2005, 12.17.28
Originally posted by chim77


Azaaaaaa......scappiamo insieme!

é una proposta più che allettante,ma sono già sposato e pur di non tradire la fiducia di un buon amico mi farei tagliare le braccia e abbacinare gli occhi:kiss:

chim77
31-05-2005, 12.23.41
Originally posted by azanoth
é una proposta più che allettante,ma sono già sposato e pur di non tradire la fiducia di un buon amico mi farei tagliare le braccia e abbacinare gli occhi:kiss:

davvero sei sposato?
che bello!
mi racconti qualcosa di te? mi incuriosisci...

quanto anni hai?
di he segno sei?
da quanto tempo sei sposato? è bello essere sposati o non cambia niente?

RACCONTAMI!!!

azanoth
31-05-2005, 12.28.56
Originally posted by chim77


RACCONTAMI!!!

Cara,l'ho dichiarato qualche post fa: sono solo un fallito in attesa per un posto in una colonia extra-mondo che,come ben sai,è un eldorado di prospettive e nuove opportunità:teach:

BVZM
31-05-2005, 12.30.51
Cristo.
Li stiamo perdendo!

chim77
31-05-2005, 12.33.50
Originally posted by azanoth
Cara,l'ho dichiarato qualche post fa: sono solo un fallito in attesa per un posto in una colonia extra-mondo che,come ben sai,è un eldorado di prospettive e nuove opportunità:teach:

uffa...quanto mistero!
comunque me l'aspettavo. non parli mai di te.

vabbè dai...mi stai simpatico lo stesso!

Khorne
31-05-2005, 12.34.36
Della serie "non trasformiamo i topic in una chat" :asd:

azanoth
31-05-2005, 12.36.16
Originally posted by chim77
uffa...quanto mistero!
comunque me l'aspettavo. non parli mai di te.


Trovo noioso e indelicato parlar troppo di se...e anche pretenzioso:in fondo,a chi vuoi possa importare!?

:birra:

BVZM
31-05-2005, 12.46.37
Originally posted by Khorne
Della serie "non trasformiamo i topic in una chat" :asd:
Vero.
Ma vero anche che l'elite intellettuale ha disertato questo thread per riversarsi saggiamente su discussioni ben più sensate.
A questo punto vien da chiedersi, il topic è fallito?:asd:

Khorne
31-05-2005, 12.51.44
La domanda corretta sarebbe: cosa voleva fare il topic? Riuscire o fallire? È riuscito o fallito nel suo intento?
Creatore del topic, parla delle intenzioni della tua creatura. Da questo, trarremo interessanti conclusioni sull'argomento stesso :D

chim77
31-05-2005, 12.56.20
Originally posted by BVZM
Vero.
Ma vero anche che l'elite intellettuale ha disertato questo thread per riversarsi saggiamente su discussioni ben più sensate.
A questo punto vien da chiedersi, il topic è fallito?:asd:

scusate!

però siete ingiusti. dovreste aprire un apposito spazio per gente come me, il cui cervello primitivo riesce a formulare solo frasi concernenti la comunicazione spicciola.

non è giusto che io venga discriminata perchè ho una mente semplice e non so parlare di filosofia...

^shining^
31-05-2005, 13.14.10
fallire non significa certo aver perso , :niente!: fallire significa crescere e migliorarsi...un detto dice:

:teach: non è forte colui che cade ma chi dopo essere caduto ha il coraggio di rialzarsi...:cry2: :D :D

BVZM
31-05-2005, 13.15.57
Originally posted by chim77
scusate!

però siete ingiusti. dovreste aprire un apposito spazio per gente come me, il cui cervello primitivo riesce a formulare solo frasi concernenti la comunicazione spicciola.
Esiste già amore.
www.forzaitalia.it

^shining^
31-05-2005, 13.17.08
Originally posted by chim77
scusate!

però siete ingiusti. dovreste aprire un apposito spazio per gente come me, il cui cervello primitivo riesce a formulare solo frasi concernenti la comunicazione spicciola.

non è giusto che io venga discriminata perchè ho una mente semplice e non so parlare di filosofia...

ma quale spicciola ....????:p sembri + di quello che dici di essere..il discorso che hai fatto e +primitivo

d3Nd3
31-05-2005, 13.23.19
Originally posted by SHINING
fallire non significa certo aver perso , :niente!: fallire significa crescere e migliorarsi...un detto dice:

:teach: non è forte colui che cade ma chi dopo essere caduto ha il coraggio di rialzarsi...:cry2: :D :D
Mi permetto di dissentire: fallire (IMHO ovviamente) significa anzitutto accettare di aver perso, riconoscere di aver sbagliato e analizzare le cause che hanno portato al fallimento, sfruttandole per migliorare.

Personalmente non credo nelle varie filosofie che considerano anche i grossi errori come esperienze positive.
In soldoni: hai fallito -> questo è male -> cerca di recuperare -> fai del tuo meglio alla prossima occasione.

[EDIT] Mi sono appena reso conto che non mi sono distanziato COSÌ tanto dal tuo post :asd:

chim77
31-05-2005, 13.23.28
Originally posted by SHINING
ma quale spicciola ....????:p sembri + di quello che dici di essere..il discorso che hai fatto e +primitivo

ma perchè nessuno capisce quando scherzo?!?!

vi farò una incredibile rivelazione.....
NON SONO COMPLETAMENTE DECEREBRATA
...è solo che non ho voglia di parlare di cose impegnative, perchè il mio cervello se ne occupa tutto il santo giorno.

.....però se nessuno si accorge mai scherzo, allora forse sono primitiva davvero....
PARANOIAAAAAA!!!! AIUTO!

d3Nd3
31-05-2005, 13.27.30
Originally posted by chim77
...è solo che non ho voglia di parlare di cose impegnative, perchè il mio cervello se ne occupa tutto il santo giorno.
Non farti spaventare dai paroloni e dai lunghi pistolotti filosofici talvolta postati nel forum: spesso si stendono pagine e pagine per ribadire concetti altrimenti molto semplici :p

P.S. È un po' lo stile dei politici e dei dottori :D

^shining^
31-05-2005, 13.27.58
Originally posted by SHINING
ma quale spicciola ....????:p sembri + di quello che dici di essere..il discorso che hai fatto e +primitivo

scusa volevo dire che sembri molto intelligente non è necessario fare discorsi filosofici per sembrare quello che non siamo ...........

Khorne
31-05-2005, 13.34.44
Fallire = sUxx0r
Riuscire = r0x0r

Riuscire nel riuscire = Ub4h r0x0r
Riuscire nel fallire = l4m3r
Fallire nel riuscire = l00s4H
Fallire nel fallire = x3n0m

È tutto così semplice, diamine :asd:

Samael
31-05-2005, 15.06.34
Originally posted by BVZM
Vero.
Ma vero anche che l'elite intellettuale ha disertato questo thread per riversarsi saggiamente su discussioni ben più sensate.
A questo punto vien da chiedersi, il topic è fallito?:asd:

Bisognerebbe capire se il topic aveva intenzione o meno di trasformarsi sin dall'inizio in una lovechat alla meetic.....ma in linea di massima.....con un'accettabile approssimazione.........direi di si......tutto a puttane.

follettomalefico
31-05-2005, 15.14.04
Originally posted by mErLoZZo
l'ho detto prima io! :teach: :D:roll3::roll3: E io ancora prima di te, ancora più confusamente di te! Gne gne gneeee! :D :roll3:





Khorn3 cmq mi ha illuminato, toh! :teach:

BVZM
31-05-2005, 15.14.55
Originally posted by Samael
Bisognerebbe capire se il topic aveva intenzione o meno di trasformarsi sin dall'inizio in una lovechat alla meetic....
In realtà si trattava di un cazzeggio di fine settimana.
Grosso modo si poneva come risultato QUESTO (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=238505&highlight=carreras);
O magari QUESTO (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=238515&highlight=carreras), o QUESTO (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=238503&highlight=pavarotti)
O al limite, nella migliore delle ipotesi QUESTO (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=238542&highlight=carreras).
Poi vedetevela voi.