PDA

Visualizza versione completa : Problema scolastico serio. Richiesta pareri.



ChristofLashanakir
24-05-2005, 19.54.38
Ho deciso di scrivere all'URP (ufficio relazioni con il pubblico) del Ministero dell'Istruzione del Lazio per problemi, che io reputo molto seri, sorti con un'insegnante.

Qui di seguito scrivo il testo della mail che ho spedito:
"Salve,
ho deciso di scrivere per seri problemi con un insegnante. Frequento la 4° classe di un Liceo Scientifico romano, e vorrei chiederVi un consiglio in proposito. La quasi totalità della classe è purtroppo soggetta all'autorità di un insegnante, che non lesina sulle
umiliazioni e sulle cosiddette "prese per i fondelli". Non raramente accade di sentirsi chiamato "stupido", o con epiteti simili. Personalmente sono stato accusato di ricevere
favoreggiamenti, o quanto meno di pretenderli (come altrimenti si potrebbe chiamare la seguente frase: "Guarda che qui non conta solo il nome per andare avanti", evidentemente riferito alla carriera scolastica di mia sorella, che fu una dei ragazzi che nel 1999, primo anno del nuovo Esame di maturità, prese 100? Solo in seguito scoprii che una professoressa aveva parlato con questo insegnante per dirle che "il ragazzo è intelligente, come sua sorella, che addirittura prese 100 il primo anno del nuovo esame,
solo che a volte non ha voglia di studiare"; ai miei occhi, come a quelli di tutti i miei compagni, risulta evidente il riferimento e l'allusione che io ho reputato pesante in quanto lesiva della mia integrità morale, in quanto presuppone che io mi debba sentire
"favorito" per meriti non miei). Inoltre, non di rado la valutazione di un'interrogazione è data più dai salamelecchi nei suoi confronti che dall'effettivo valore dell'interrogazione (ossia le risposte date e la loro qualità). Se non sei nelle sue "grazie", non
puoi aspirare ad un voto superiore al 6.

Dunque, volevo chiederVi cosa si può fare in questa situazione. Se non erro, questo insegnante ha già dei precedenti, in quanto un'intera classe del quinto del nostro istituto diversi anni fa preferì cambiare in blocco istituto per non vedersi rovinato l'esame di Stato a causa sua. E difatti, uno o due anni dopo arrivarono addirittura dei commissari (non ho ben capito "commissari" in che senso,
in quanto la nostra classe era in viaggio d'istruzione) a fare domande sul suo conto e sul suo metodo d'insegnamento, cosa ne pensavamo.

Sperando in una Vostra risposta, cordiali saluti."

Ovviamente ho cercato di essere il più anonimo possibile, non si sa mai quali possano essere le conseguenze di una tale denuncia.

Se qui c'è qualcuno che ne sa qualcosa, potrebbe darmi un consiglio? Come posso evitare di rovinarmi il quinto anno e l'esame per colpa di quell'essere?

Fulminat0
24-05-2005, 19.57.59
come già detto io avrei fatto un'altra cosa...

.Imrahil
24-05-2005, 19.59.26
Se veramente le cose stanno così, non indugiare oltre... Fatevi coraggio, e cercate di coinvolgere altre classi, perlomeno.
Non ti fare illusioni di sorta, comunque.

follettomalefico
24-05-2005, 20.04.12
Originally posted by Fulminat0
come già detto io avrei fatto un'altra cosa... Ovvero? :)


Cmq qui c'è qualcuno che lavora/studia nel campo delle "leggi" e probabilmente potrà esserti di aiuto più di me.

Sinceramente personalmente avrei provato a contattare in primis il Preside dell'istituto. In secondo luogo comunque, la tua mail mi pare scritta correttamente, anche se io non avrei avuto eccessivi problemi a inserire quantomeno l'istituto e il docente, visto il tipo di messaggio che hai inviato.

buona fortuna :)

Fulminat0
24-05-2005, 20.22.33
Originally posted by follettomalefico
Ovvero? :)

avrei fatto pressioni all'interno della scuola e sulla stessa insegnate, fregandomi delle conseguenze (l'ho fatto, un 4 a fine anno ma il prof non si è più rivisto)

_Jackie_
24-05-2005, 20.30.31
Capisco la tua situazione. Io, per il fatto di stare sulle scatole ad un mio professore, in terza mi vidi in pagella un bel 6 al posto di un 8, e così via negli anni successivi...
Il bello è che la maggior parte dei miei compagni questo soggetto LO STIMAVA! :|

Prova a parlarne col preside, fa si che i genitori insorgano tutti assieme. Così facendo nella classe di una mia amica riuscirono a mandare via un professore nullafacente.

Ef.Di.Gi
24-05-2005, 21.17.10
Non credo valga la pena farsi lo stomaco amaro per un numeretto.

Fenriz_666
24-05-2005, 21.50.15
Originally posted by Ef.Di.Gi
Non credo valga la pena farsi lo stomaco amaro per un numeretto.
Se si vivesse in una società nella quale le cose che contano veramente fossero prese in considerazione nella valutazione di una persona ti darei indubbiamente ragione.
Purtroppo credo che così non sia: quel numeretto vale davvero molto e lo stomaco amaro è una conseguenza più che ammissibile al comportamento di certi docenti.
Almeno, io la vedo così.

Ef.Di.Gi
24-05-2005, 21.57.39
Vabeh, non lo guarda più nessuno il voto d'uscita dal liceo, figuriamoci il singolo voto in una singola disciplina.

Elrond.
24-05-2005, 21.59.34
Originally posted by Ef.Di.Gi
Vabeh, non lo guarda più nessuno il voto d'uscita dal liceo, figuriamoci il singolo voto in una singola disciplina.
Mah, non saprei. Un 100/100 si può tranquillamente inserire in un curriculum. Che poi il datore non se ne sbatta, questo è un altro discorso :asd:

Quanto all'oggetto del thread, l'autore dovrebbe documentarsi maggiormente sulle "dicerie" e sui fatti incerti che riferisce sul conto del professore. Altrimenti, fossero notizie errate, potrebbero configurarsi gli estremi della diffamazione, una volta specificato il nome del professore. Inoltre, nella misura in cui riferisci fatti incerti, rischi di non essere preso troppo sul serio.

Nemolo.O
24-05-2005, 22.08.59
:Seghementali:
4° liceo sarebbe? La prima o seconda superiore?

Elrond.
24-05-2005, 22.14.11
Originally posted by Nemolo.O
:Seghementali:
4° liceo sarebbe? La prima o seconda superiore?
Quarta superiore. Forse ti confondi col ginnasio: quarto ginnasio = prima superiore :D

_Jackie_
24-05-2005, 22.15.17
Originally posted by Ef.Di.Gi
Vabeh, non lo guarda più nessuno il voto d'uscita dal liceo, figuriamoci il singolo voto in una singola disciplina.

Quoto.

Poi però se per te è una questione di principio allora battiti per ristabilire la giustizia (sembra una frase da film...)

Arael
24-05-2005, 22.18.50
Consiglio passamontagna&mazza da baseball :rolleyes:

Edwige
24-05-2005, 23.15.47
Per prima cosa rivolgetevi al preside dell'istituto, possibilmente con il supporto di altre classi; se come dici quest'insegnante ha avuto già un'ispezione devono esserci segnalazioni precedenti abbastanza serie (anche se purtroppo le ispezioni spesso non portano a grandi risultati). Eventualmente rivolgetevi anche al Provveditore agli studi della vostra città segnalando il fatto, è più utile contattare il responsabile locale piuttosto che il ministero

Fulminat0
25-05-2005, 00.10.51
Originally posted by Ef.Di.Gi
Vabeh, non lo guarda più nessuno il voto d'uscita dal liceo, figuriamoci il singolo voto in una singola disciplina.


conta e più di quanto si pensi, una media del 7 e non dle 7.1 può costarti 1 o2 punti di credito. e ci sono molti concorsi (specialmente quelli pubbilici) che hanno un voto di sbarramento.

quel 8 che è diventato 6 o peggio 4 (e se hai debiti formativi prendi il minimo di crediti possibili ossia 2, 3 in quinta). può realemnte fare la differenza.

io per una storia del genere ho preso 98 anzichè 100 e con 100 evoitavo di pagare le tasse universitarie statali al primo anno, dici poco.

Trinity^_^
25-05-2005, 02.27.58
Da me era successo in 3^ ed il professore in questione non spiegava, insultava... L'abbiamo fatto presente al rappresentante dei genitori il quale ha smosso le acque stagnanti (il dirigente scolastico faceva orecchie da mercante...) scrivendo all'organo collegiale scolastico della zona (non mi ricordo quale) portando come prove i compiti in classe (insufficienze a non finire.. nessuno capiva niente...).
L'anno successivo se ne è andato (dal nostro corso) ma non dalla scuola.

Lady_Oscar
25-05-2005, 10.35.38
Originally posted by Elrond.
Mah, non saprei. Un 100/100 si può tranquillamente inserire in un curriculum. Che poi il datore non se ne sbatta, questo è un altro discorso :asd:

In qualsiasi colloquio che ho fatto, non l'hanno mai chiesto l'esito finale dell'esame di maturità!!!! E, comunque, anch'io avevo un prof. che mi dava sempre 6-, SEMPRE!!! Che io avessi studiato oppure no! E' durato x un anno (il fatto che mi applicassi nello studio della sua materia), dopodichè non ho + studiato... o per lo meno studiavo il tanto che bastava x prendere quel fottuto 6-. Mai fatto il fegato amaro x la scuola! Anche se ora, sinceramente, un pò lo rimpiango....

shottolo
25-05-2005, 10.57.03
io opterei per denuncia e richiesta di danni, magari 50mila euro per aver distrutto la tua immagine pubblica
se sei fortunato magari riesci a tenerlo 40 anni nel braccio della morte, estradarlo negli USA (o anche in Cina, a vostra personale scelta) per farlo giustiziare così come Dio comanda, amen
che Dio ci salvi dalla scuola pubblica ma soprattutto dal 6 in pagella
e così sia, la messa è finita andate in pace

Alukard84
25-05-2005, 11.42.43
Dico che dovresti pararlne con il vice preside, ma non solo tu, ma tutta la classe (altrimenti non ti crederebbe oppure ti prenderebbe poco in considerazione). Certa gente neuroesaurita che si mette in cattedra e combina certe cose dovrebbe essere mandata in analisi, perchè a mio parere queste non sono persone cattive ma semplicemente affette da disturbi psichici.

Ef.Di.Gi
25-05-2005, 11.55.14
Originally posted by Fulminat0
conta e più di quanto si pensi, una media del 7 e non dle 7.1 può costarti 1 o2 punti di credito. e ci sono molti concorsi (specialmente quelli pubbilici) che hanno un voto di sbarramento.

quel 8 che è diventato 6 o peggio 4 (e se hai debiti formativi prendi il minimo di crediti possibili ossia 2, 3 in quinta). può realemnte fare la differenza.

io per una storia del genere ho preso 98 anzichè 100 e con 100 evoitavo di pagare le tasse universitarie statali al primo anno, dici poco.

Credo sia sotto l'evidenza di chiunque come non si possa che essere indignati per trattamenti del genere, che hanno palesemente influenzato in maniera decisiva le tue scelte di vita, a quanto noto.

Alukard84
25-05-2005, 11.59.36
Originally posted by Ef.Di.Gi
Credo sia sotto l'evidenza di chiunque come non si possa che essere indignati per trattamenti del genere, che hanno palesemente influenzato in maniera decisiva le tue scelte di vita, a quanto noto.


Ok. Però è anche vero che stare a controllare con quanto si è usciti dal liceo mi sembra un pò eccessivo....

Fulminat0
25-05-2005, 12.09.09
Originally posted by Ef.Di.Gi
Credo sia sotto l'evidenza di chiunque come non si possa che essere indignati per trattamenti del genere, che hanno palesemente influenzato in maniera decisiva le tue scelte di vita, a quanto noto.


scusa ma non ci ho capito niente, puoi ripeter per piacere.

Ef.Di.Gi
25-05-2005, 12.09.58
Ero sarcastico :asd:

Fulminat0
25-05-2005, 12.16.59
Originally posted by Ef.Di.Gi
Ero sarcastico :asd:

questo era evidente, ma continuo a non capire

ONLY_TRADE
25-05-2005, 14.31.26
Ma ke problema grosso!! -.-''
Ma x favore da qndo in qua tutti i prof sono cordiali disponibili imparziali ed educati? Scusa ma m sembri uscito dalle 5 elementare abituato con le maestrine k t di dicono bravo qndo fai 2+2=4 ... Nn prendertela, nn uso assolutamente toni da presa x i fondelli o da sapientone (in quanto nn m piace prendere x il culo la gente sopratutto quella ke nn conosco, e nn sn affatto un sapientone purtroppo^^)

1 paio d anni fa avevo il prof d letteratura ke ci kiamava bestie,carogne animali e via dicendo -.-

Favoreggiamenti? Stesso compito copiato uguale io 6 l altro 8.
GLi sto sulle palle? noooo! interrogazione perfetta da almeno 7 e mezzo... Mi mette 6, tutti stupiti. Risposta della prof? M stai sulle palle hai rotto tutto l anno nn sperare ke t aiuti. AIutare? cazzo se m merito d + di 6 nn t sto mica kiedendo nessun aiuto stronza! Questa mi è capitata ieri tra l'altro.

X me potevi benissimo risolvere la questione da solo semplicemente andando dal preside.

ChristofLashanakir
25-05-2005, 17.47.23
Mmh, l'intervento di HeadShot mi fa presupporre che sia figlio della persona in questione :asd: E soprattutto mi fa pensare al fatto che se non dice una cavolata non è contento. Se non avete consigli costruttivi, non postate, no? E' così semplice :)

Ok, a parte le cavolate... è compito dell'insegnante essere imparziale ed educato. L'hai mai letto il Codice Deontologico degli Insegnanti? Io sì, ho letto quello del mio Istituto, e questo insegnante non so quante parti viola. L'insegnante deve formare la mente dello studente, come pensi che uno esca dal liceo se ti continuano a dire che sei un idiota? Ok, io personalmente me ne sbatto, anche perchè finora non si è azzardata a dirmi che sono stupido (certo, per me sarebbe comunque meno lesivo nei miei confronti delle sue stupidissime allusioni), ma c'è gente che ci rimane male, perchè non ha la capacità di non cagarsela.

In effetti ho mandato la mail io, ma non avrei dovuto farlo IO. La conoscete la solidarietà? Quella cosa per cui uno va a fare sciopero anche se a lui non tocca per niente?




Elrond - Quanto all'oggetto del thread, l'autore dovrebbe documentarsi maggiormente sulle "dicerie" e sui fatti incerti che riferisce sul conto del professore. Altrimenti, fossero notizie errate, potrebbero configurarsi gli estremi della diffamazione, una volta specificato il nome del professore. Inoltre, nella misura in cui riferisci fatti incerti, rischi di non essere preso troppo sul serio.

Purtroppo la classe coinvolta è uscita dall'istituto tre o quattro anni fa. Fatto che sta che "stranamente" da quel momento la professoressa ha cambiato corso, dal corso E al corso D... La conferma ce l'hanno più volte data diversi professori, com'è anche vero che i "commissari" (ti giuro che ancora non ho capito che razza di "commissari" fossero, nessuno ne vuole parlare) sono venuti a scuola... lo so perchè quel giorno due persone della nostra classe erano a scuola mentre il resto era in viaggio d'istruzione. Forse ho fatto male a riferire fatti incerti (o almeno, che io reputo incerti), ma l'ho fatto perchè non accuso mai nessuno senza avere le prove della certezza.

Ultima cosa: ho preferito mandare una mail all'URP e chiedere a voi da chi di dovere andare a fare reclamo, in quanto mi paiono evidenti le protezioni di cui gode tale soggetto. Non è possibile che un'intera classe cambi istituto a causa sua e nessuno faccia niente per rimuoverla dal posto che occupa... se vado dal Preside, probabilmente non concludo nulla... devo scavalcarlo, dunque devo presentare il problema al Consiglio d'Istituto oppure a qualcun altro... altrimenti non se ne esce.

shottolo
25-05-2005, 17.57.59
Originally posted by ChristofLashanakir
Mmh, l'intervento di HeadShot mi fa presupporre che sia figlio della persona in questione :asd: E soprattutto mi fa pensare al fatto che se non dice una cavolata non è contento. Se non avete consigli costruttivi, non postate, no? E' così semplice :)
o più semplicemente il mio intervento non l'hai capito
provo a spiegarmi in modo non ironico: mi sembra solamente vittimismo infantile
detto questo... capito il mio intervento di prima?

ChristofLashanakir
25-05-2005, 18.03.56
Originally posted by HeadShot
o più semplicemente il mio intervento non l'hai capito
provo a spiegarmi in modo non ironico: mi sembra solamente vittimismo infantile
detto questo... capito il mio intervento di prima?

No, l'avevo capito, ed è proprio per questo che l'ho definito una "cavolata" :) Perchè non puoi dire questo senza conoscere a fondo la situazione... ed a mio modestissimo parere una situazione del genere è pesante e seria.

Tu dici il contrario, d'accordo.

Ma se io chiedo pareri su come agire abbi il buon senso di non scrivere solo per sbeffeggiare gli altri. E' chiedere troppo?

shottolo
25-05-2005, 18.08.37
se non vuoi commenti contrastanti il tuo pensiero basta mettere: chiunque la pensa diversamente da me non parli qui dentro
facile no? :D
la mia risposta (e non sono l'unico mi pare) dovrebbe farti capire che forse, come si suol dire, stai estremizzando qualcosa di non così grave
poi se vuoi sentire solamente chi ti dà ragione fai pure, per me è la stessa cosa, fortunatamente ho smesso di studiare un bel pò di anni fa ;)

ChristofLashanakir
25-05-2005, 18.14.24
Originally posted by HeadShot
se non vuoi commenti contrastanti il tuo pensiero basta mettere: chiunque la pensa diversamente da me non parli qui dentro
facile no? :D
la mia risposta (e non sono l'unico mi pare) dovrebbe farti capire che forse, come si suol dire, stai estremizzando qualcosa di non così grave
poi se vuoi sentire solamente chi ti dà ragione fai pure, per me è la stessa cosa, fortunatamente ho smesso di studiare un bel pò di anni fa ;)

:rolleyes: Difficile esprimere un'opinione senza sbeffeggiare parlando non conoscendo a fondo la situazione, vero? Puoi anche dirmi che non sei d'accordo, ma esprimi il perchè!

shottolo
25-05-2005, 18.22.40
hai descritto una situazione che, per come hai scritto, non mi sembra così grave
questo è il motivo per cui mi sembra vittimismo infantile
cito una tua frase così forse mi spiego meglio:


Personalmente sono stato accusato di ricevere
favoreggiamenti, o quanto meno di pretenderli (come altrimenti si potrebbe chiamare la seguente frase: "Guarda che qui non conta solo il nome per andare avanti", evidentemente riferito alla carriera scolastica di mia sorella, che fu una dei ragazzi che nel 1999, primo anno del nuovo Esame di maturità, prese 100? Solo in seguito scoprii che una professoressa aveva parlato con questo insegnante per dirle che "il ragazzo è intelligente, come sua sorella, che addirittura prese 100 il primo anno del nuovo esame,
solo che a volte non ha voglia di studiare"; ai miei occhi, come a quelli di tutti i miei compagni, risulta evidente il riferimento e l'allusione che io ho reputato pesante in quanto lesiva della mia integrità morale, in quanto presuppone che io mi debba sentire
"favorito" per meriti non miei).


pesante e lesiva dell'integrità morale? Non ti sembra di esagerare un pò?

Soothe
25-05-2005, 18.41.14
Originally posted by Arael
Consiglio passamontagna&mazza da baseball :rolleyes:

La tua ricchezza morale mi confonde... :rolleyes:

Questo perché te l'eri presa sul topic della maria...Ma d'altronde, con questi interventi dimostri che non sei affatto moralmente povero.... :rolleyes: :rolleyes:

Rispondi quello che ti pare, non replicherò, né a te né ad eventuali avvocati difensori.

Tornando in topic, Christof hai fatto la cosa giusta imho,ti sei rivolto ad un organo competente...A volte è meglio rivolgersi ad isitituzioni esterne piuttosto che tentare di risolvere la questione tra presidi e professori, tanto tra di loro difficilmente si mordono.
Non avere paura di farti riconoscere, se le tue motivazioni sono veramente valide otterrai giustizia e nessuno te la farà pagare.
Se tu credi che questa situazione possa davvero condizionare il tuo rendimento scolastico allora vai fino in fondo, non accettare l'ingiustizia.

Ps Io mi farei consigliare anche dai tuoi o da qucluno che ha cmq più esperienza ed è vicino a te, così puoi avere la certezza che stai affrontando la cosa con obiettività.
In bocca al lupo. :)

Nemolo.O
25-05-2005, 18.45.26
Originally posted by Elrond.
Quarta superiore. Forse ti confondi col ginnasio: quarto ginnasio = prima superiore :D

Probabile.. cmq ancora peggio.. quasi 18 anni e ancora farsi sti problemi? :O

Mischa
25-05-2005, 18.48.26
D'accordo con shot che c'è esagerazione (alla fine dirti che non vai avanti per nome non è un insulto, è una semplice constatazione, senza implicare nulla, anzi, al limite omaggia i meriti di tua sorella, e ti invita a dimostrartene all'altezza). Quindi lì, stai decisamente andando oltre quel che è invece criticabile e verificabile: ovvero insulti e parzialità, cose che non sono ammissibili (anche se comuni) e/o tollerabili (anche se spesso tollerate). Concordo comunque con chi dice di passare per livello locale, prima che andare a riferirti nientemeno che al ministero (lol). Parlare con rappresentanti dei genitori avrebbe forse fornito risultati tangibili, e sicuramente in meno tempo. Se i genitori degli alunni di una classe si muovono, sollevano un casino che manco ti immagini (ogni scarrafone è bello a...), in tempo zero: quindi l'attenzione e ascolto li avresti ottenuti istantaneamente. Un preside è più influenzato dal parere di quaranta genitori nel suo ufficio o in un'assemblea, che da una eventuale comunicazione ufficiale che prima che arrivi a lui ci mette mesi o anni.

ChristofLashanakir
25-05-2005, 19.04.45
Originally posted by HeadShot
hai descritto una situazione che, per come hai scritto, non mi sembra così grave
questo è il motivo per cui mi sembra vittimismo infantile
cito una tua frase così forse mi spiego meglio:


Personalmente sono stato accusato di ricevere
favoreggiamenti, o quanto meno di pretenderli (come altrimenti si potrebbe chiamare la seguente frase: "Guarda che qui non conta solo il nome per andare avanti", evidentemente riferito alla carriera scolastica di mia sorella, che fu una dei ragazzi che nel 1999, primo anno del nuovo Esame di maturità, prese 100? Solo in seguito scoprii che una professoressa aveva parlato con questo insegnante per dirle che "il ragazzo è intelligente, come sua sorella, che addirittura prese 100 il primo anno del nuovo esame,
solo che a volte non ha voglia di studiare"; ai miei occhi, come a quelli di tutti i miei compagni, risulta evidente il riferimento e l'allusione che io ho reputato pesante in quanto lesiva della mia integrità morale, in quanto presuppone che io mi debba sentire
"favorito" per meriti non miei).


pesante e lesiva dell'integrità morale? Non ti sembra di esagerare un pò?

Ti spiego: a me, che studio, che faccio il mio dovere, che mi faccio, detto papale papale, un cul.o così per avere una buona media alla fine dell'anno, dunque per ottenere una discreta borsa di studio, sentirmi bollato così dà immensamente fastidio.

Ef.Di.Gi
25-05-2005, 19.53.56
Originally posted by HeadShot

pesante e lesiva dell'integrità morale? Non ti sembra di esagerare un pò?

Già uno che mi parla di integrità morale è fortemente sospetto :asd:

..Omega.Rav..
25-05-2005, 20.02.58
Originally posted by SilentFlamer
La tua ricchezza morale mi confonde... :rolleyes:


già... da quando si è preso un estintore in faccia al G8 non è stato più lo stesso :(

Arael
25-05-2005, 23.54.37
Originally posted by SilentFlamer
La tua ricchezza morale mi confonde... :rolleyes:

Questo perché te l'eri presa sul topic della maria...Ma d'altronde, con questi interventi dimostri che non sei affatto moralmente povero.... :rolleyes: :rolleyes:

Rispondi quello che ti pare, non replicherò, né a te né ad eventuali avvocati difensori.



:doubt:

L'ironia ti sfugge, eh?
Chissà perché l'unico mona che ha preso sul serio la mia frase sei tu :rolleyes:
Se non sei in grado di capire quando una persona scherza o vuole sdrammatizzare, probabilmente non sei adatto a quella che si chiama "vita sociale".
Ma non importa, non é un problema, ci sono un sacco di lavori onesti che non implicano il continuo contatto con altri esseri umani.

In ogni caso ti consiglio:

1) di usare i PM (se hai qualcosa contro di me).
2) di farti una tisana (che mi sembri un po' teso).
3) di farti meno seghe mentali (cazzo sei rimasto fermo ad un thread del 28/04?!)
4) di trovarti un hobby (ed é da quasi un mese che ci pensi su?)
5) di avere un po' di umiltà (cos'é esattamente che ti permette di pontificare sulla mia ricchezza morale?)
6) di tirar fuori un po' di fegato (visto che te lo rodi da un po', ed il poco che ti rimane ti permette solo questi ridicoli post-rappresaglia)
7) di trovare un modo più utile per impiegare la tua memoria (non so, imparati l'elenco telefonico)
8) di trasferirti in un eremo in montagna (a ripassare il concetto di contrapposizione tra ironia e serietà)

Distinti saluti.